17MAG2013
dibattiti

È proprio vero che la costituzione italiana è la più bella del mondo?

DIBATTITO | Firenze - 17:25. Durata: 1 ora 25 min

Player
Registrazione audio del dibattito dal titolo "È proprio vero che la costituzione italiana è la più bella del mondo?", registrato a Firenze venerdì 17 maggio 2013 alle ore 17:25.

Dibattito organizzato da Néon e Passato Prossimo e Pensalibero.it.

Sono intervenuti: Valentino Baldacci (presidente del Centro Fiorentino di Studi Storici e di Scienze Sociali Passato Prossimo), Paolo Armaroli (professore), Zeffiro Ciuffoletti (professore), Dario Nardella (deputato, Partito Democratico), Andrea Pannocchia (ricercatore), Nicola Cariglia (direttore di PensaLibero.it), Lucia Toscani (medico neurologo
e membro di Néon), Francesca Santoro (segretario di Néon).

Tra gli argomenti discussi: Bicamerale, Calamandrei, Costituente, Costituzione, Dc, De Gasperi, Democrazia, Fascismo, Federalismo, Fini, Giustizia, Governo, Italia, Italia Democratica, Lavoro, Legge Elettorale, Parlamento, Partito Democratico, Pci, Politica, Presidenza Della Repubblica, Presidenziale, Referendum, Riforme, Riformismo, Statuto, Storia.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 25 minuti.

leggi tutto

riduci

17:25

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Obiezioni su questo argomento quindi non si tratta
Di fare
Ovviamente l'andazzo ma
Dal pubblico
Vorrà
Ma non
Assistenza
Quello
La seduta ed ero sicuro
Lo si fa appello alla calma e con le altre procedure poco sulle torture coperta dalle letture cinquantatré
Dopo applicata quella che
Ingiustamente
Fu definite dalla legge truffa amico ingiustamente
Perché quella legge
Prevediamo premio di maggioranza
Ma
Attivi altissimo raggiunto la maggior uno ad una maggioranza assoluta dei voti
Da allora praticamente
Il sistema politico italiano per quanto riguarda l'accusa il Governo è andata avanti con le difficoltà che conosciamo niente e sono state trasmesse sostanzialmente immutate
Alla cosca dieta Seconda Repubblica
Voi sapete che dal novantatré in poi sono state fatte varie forme elettorali e
Praticamente non sono servite di fatto niente
L'instabilità ingovernabilità mancanza
Di stabilità dell'Esecutivo ha continuato a essere l'elemento caratterizzante del nostro sistema politico e quindi evidentemente la riflessione non poche spostarsi
Sugli aspetti costituzionali e quindi da qui la domanda che ci facciamo settantacinque non può essere definita
La nostra Costituzione la più bella del mondo chi dice questo
In realtà attenta alla Costituzione come
Diciamo le migliori casi una serie di affermazioni di principio
Il fatto come un programma politico e questo pericolo l'estradizione in questo senso
La tradizione della sinistra nelle sue varie articolazioni
Comunisti socialisti acquisite aveva
Quindi una derivazione del Partito d'Azione hanno sempre privilegiato
La prima interpretazione
La Costituzione è un programma di governo
Una
Come di revisione
Più attenti perché liberale
Privilegio la seconda parte la seconda eccezione cioè
L'idea di un sistema di regole
Che però è proprio quello
Non ha funzionato allora questo è un po'quello
Che noi
Chiediamo ma ai nostri interlocutori al professor Paolo però
Questo Zeffiro Ciuffoletti all'onorevole dare una della
Perché
Sono chiamati
Nell'ordine a darci la loro risposta devo soltanto per concludere
Ricordare chi ha organizzato questo incontro e ce l'ho tre associazioni che sono atto coi contatto fra di loro che sono associazione neon provi tagliate pensa di Libero e passato prossimo detto questo io prego il professor Valori bambini
Barra
Prima
Quando ero molto giovane
Un grande deputato liberale Aldo Bozzi che fu membro dell'Assemblea costituente mi dette qualche consiglio come parlare in pubblico
Vice vedi
Tu non ti devi preoccupare quando nelle prime file furtivamente qualcuno guarda l'orologio ti devi preoccupare quando lo scuote temendo che si sia fermato ecco quindi per mia esperienza quarantennale
La soglia di attenzione del pubblico non va oltre i cinque minuti ma cinque minuti è già troppo in televisione e basta un meno do
Qui abbiamo un ex direttore
Della RAI queste cose eccellenti insegna
Nicola Caricchia
Allora se mi permettete
Cimino zero
Gino Bartali è tutto sbagliato è tutto da rifare
Ed è sbagliato il titolo ma io non me la prendo con gli organizzatori perché sono stati fra gli atti
Da quel grande artista che Benigni
La Costituzione più bella del mondo ma noi dobbiamo dare
Cari amici un giudizio estetico
E questo che
Si richiede una Costituzione
Beh
Ricordiamo qui cioè filo Ciuffoletti acero eccetera tutti noi che la costituzione della Seconda Repubblica francese nel mille ottocentoquarantotto era una bella Costituzione
Ma non era una buona costituzione perché aveva un codicillo
Il Presidente della Repubblica eletto a suffragio universale
Maschile
Non può essere immediatamente riletto e allora il Giulio Giulio Andreotti
Diceva che al potere ci si affeziona
E quindi Luigi Napoleone che cosa fece quando stava per
Arrivare al quarto anno fece il colpo di Stato perché ci si affeziona appunto al potere
La Costituzione tedesca del diciannove agosto del mille novecentodiciannove era una bella Costituzione
Ma dopo quattordici anni abbiamo avuto Hitler al potere
E allora
Una Costituzione non deve essere necessariamente bella certo se è bella
Tanto meglio
Ma deve essere buona
O come dicono i toscani bon
Cioè deve essere efficiente deve essere veramente pronta all'uso
E allora
Per ora tratterò soltanto il primo corno del dilemma perché poi
Ebbene
Passarci la parola in continuazione per non più di cinque minuti citerò
Un Santone dell'Assemblea costituente come Piero Calamandrei
Piero Calamandrei passa per
Un padre eminente della Costituzione
è un falso
è una patacca perché Piero Calamandrei grandissimo giurista
E grandissimo scrittore
Non fu padri della Costituzione bensì patrigno della Costituzione bassi bassi poche battute
Sul suo discorso all'Assemblea Costituente nella seduta del quattro marzo mille novecentoquarantasette quando si discuteva il progetto di Costituzione
Calamandrei dice ora onorevoli colleghi se noi leggiamo questo progetto con quest'animo di critica positiva di critica costruttiva dico dica accompagnata sempre
Dalla proposta che tende a suggerire il meglio dobbiamo
Alla prima lettura riconoscere che esso il Progetto
Non è un esempio di bello scrivere
Manca distinte omogeneo direi quasi
Che manca di qualsiasi Sile Piero Calamandrei quattro marzo mille novecentoquarantasette e poi
Aggiunge l'uomo coltivava l'ironia
Questo progetto si sente che non è stato scritto da Ugo Foscolo
Potrei continuare per altre due battute e poi passo senz'altro la parola
Perché
Passerò dal bello al buono
Ecco
Si dice
Che in questa Assemblea non c'è una sola volontà ma centinaia di libere volontà raggruppate in dieci né di tendenze le quali non sono d'accordo su quello che debba essere in molti punti il contenuto di questa
Caste
Il nostro motto dovrebbe essere chiarezza nella Costituzione ma chiarezza non c'è perché
La la nostra Costituzione è una Costituzione tripartite
Di compromesso molto aderente alle contingenze politiche dell'oggi e del presunto del prossimo domani e quindi poco lungimirante la Costituzione poco lungimirante ecco questo
Diceva appunto Piero Calamandrei e un altro grande studioso come Arturo Carlo Jemolo sosteneva che non c'era paragone sa trarla chiarezza
Di lessico italiano dello Statuto Albertino un paradosso perché lo Statuto Albertino fu scritto prima in francese e poi italiano rispetto alla
Costituzione repubblicana ottantaquattro articoli lo Statuto Albertino secchi asciutti e invece
La Costituzione italiana centotrentanove articoli più le disposizione transitoria e finale dove ogni articolo
Contiene molti capoversi eccetera mi fermo qui proprio perché voglio
Onorare
La promessa dei non più di cinque minuti se poi sono meno meglio ancora grazie
Grazie al professor Armaroli anche per la sua asciuttezza che fra l'altro e tanto più gradita perché abbiamo indicato divo di dirlo radio radicale che ci sta riprendendo e quindi
Una dell'uscita di interventi vivacizza la cosa le volevo soltanto
Da osservare che
Com'era faccia parte ben visibile nelle intenzioni di chi ha organizzato questo incontro
L'espressione era volutamente come dire provocatoria ironica cioè nel senso che nessuno fra gli organizzatori potesse alla più bella c'è un attacco dai Comuni Dino
Sugli e adesso consociativo Ciuffoletti
Lei mi aveva nemico mi ha messo in difficoltà perché lui è stato veloce come una lepre
è quindi e difficile seguirti nei tempi che che chiari che ha imposto a tutti noi che veniamo dopo
Allora io direi condivido in pieno il fatto che il giudizio su un una Costituzione debba essere dato in base rendimento
La funzione
E non in base a un criterio estetico che poi si dovesse andare sull'estetica come voi sapete
Se si prende il lato morale se si prende il lato ideologico stesse sono tutti punti di vista particolari il punto drammatico ovvero
è che le costituzioni che non funzionano creano poteri conservatori molto più forti di quelli che le costituzioni vorrebbero cambiato
E tanto meno anziché tanto meno efficace e intelligente colta e la classe politica tanto più è difficile campi accampare le costituzioni quindi
C'è un libro che finisce un libro che tratta delle riforme impossibili in Italia
Dal punto di vista costituzionale
Che di Rebuffa che finisce esattamente così per avere la possibilità di riformare le istituzioni occorre una alta qualità della classe dirigente
Dovremmo dedurre che noi non solo non abbiamo una Costituzione efficiente ma non abbiamo nemmeno una classe dirigente all'altezza di poter modificare la Costituzione
E
è perché modificare la Costituzione son trent'anni anzi oggi è il trentunesimo hanno
In cui sono falliti almeno sette tentativi ascoltate Collevico sette tentativi di riformare la Costituzione vogliamo cominciare mille novecentottantadue
Sotto la spinta della grande riforma craxiana
Sotto una evidente situazione di cambiamento di scongelamento ancora non chiara ma è evidente dei sistemi della guerra fredda cavano ingessato il sistema politico e quindi
In certo senso
Oscurato quelle inefficienze della Costituzione che già Degasperi aveva veneti individuato perché quella legge truffa era il preludio a una possibilità di cambiamento
Di un sistema costituzionale che non prevedeva una governabilità di sistema e non la prevedeva per una ragione
Pazzesca per certi versi comprensibile storici disabile quindi argomentabile
Ma totalmente opposta a quella che fecero i tedeschi dopo la tragedia della Seconda guerra mondiale i tedeschi
Modificare una la Costituzione di Weimar
Facendo un'analisi opposta alle forze politiche italiane dello stesso periodo cioè mentre i tedeschi
Su consiglio americano adottarono una revisione della Costituzione di Weimar che introduceva l'elemento del potere della responsabilità
Cioè creare non la sfiducia costruttiva lo sbarramento del cinque per cento RSU illegale la presenza di partiti ha improntato da Alitalia
Il che ha permesso ai tedeschi di avere una Costituzione che gli ha garantito stabilità alternanza e coabitazione nelle grandi coalizioni nei momenti critici
Praticamente si può dire che dopo la Seconda guerra mondiale
Tutti i sistemi costituzionali sono andati a regime in Europa evolvendosi nel senso di unire potere e responsabilità il passaggio dalla quarta la quinta Repubblica è indicativo di questa tendenza invece noi
Abbiamo fatto un'analisi del fascismo ossessionati dal tiranno
Senza capire le ragioni che avevano portato al tiranno mentre i tedeschi queste della Regione ragioni li videro nella inconcludenza incapacità instabilità brevità dei Governi
Che provocarono poi al momento culminante della crisi del ventinove l'ascesa di Hitler proprio per la instabilità
Degli esecutivi e per la combinazione di un dispositivo infernale fra il Presidente eletto direttamente il Governo che è responsabile nominato dal Presidente per la responsabile davanti al Parlamento
Questo corto circuito fu sanato noi invece noi questo è dovuto a due fattori un'analisi sbagliata delle origini del fascismo rozza
E una compromesso fondato sul non governo
L'analisi era la seguente
Il fascismo ha prodotto un regime forte
A esecutivo forte dittatoriale e quindi bisogna trovare il sistema di evitare questo pericolo
E non invece il ragionamento esatto di capire quel tanto di contributo che lo Statuto Albertino
Aveva dato alla precarietà
E instabilità dei Governi
Noi abbiamo sempre pensato che lo Statuto Albertino avesse dato all'Italia un sistema in cui il re regna e non governa invece lo Statuto Albertino
E qui faccio la stessa analisi che hai fatto te sulla Costituzione
Lo Statuto Albertino di
Dei è composto di ottantaquattro articoli ventidue che attengono al Governo sono esattamente gli articoli che riguardano in rete
L'esecutivo e il Presidente del Governo non è nemmeno contemplato nello Statuto Albertino
Ma
Si è che ha il potere di nomina
Del Capo del Governo e dei ministri infine in Inghilterra questo non c'è
Quindi
L'inganno terrificante assurdo di scarsa cultura politica
E scarsa capacità di comparazione è venuta dal fatto che abbiamo preso lo Statuto Albertino come il re regna non governa non è affatto così
Non è affatto così quando un uomo che si era reso conto dall'esperienza di Governo brevissime che aveva fatto
Bettino Ricasoli un fiorentino qui dovremmo ancora rendere omaggio dovutamente per quello che finisce
Fu chiamato in due momenti critici nel sessantuno e nel sessantasei sessantasette a ricoprire la carica per venti notte due volte come si dice nei libri ma tre volte perché il secondo governo Ricasoli sessantasei
Si prolunga nel sessantasette ma è il terzo Governo ebbene lui fece una legge sulla riforma
Di Stato dello Statuto Albertino che si poteva fare con legge ordinaria
E in cui istituiva
La figura del premier del Presidente del Consiglio per far per fare quel Governo
Degne di gabinetto che era tipico della del sistema inglese e che aveva teorizzato da Zevio quindi era nelle
Nelle corde
Cosa successe il re in quel momento sotto scacco per uno scandalo
Di costi della Corte
Che Ricasoli aveva abbattuto del cinquanta per cento senza tanto tergiversare no e sottoscacco perché voi sapete correva la cavallina l'ala alla grande
Lo accetto ma
Quindici giorni dopo Ricasoli perse la guida del Governo
Fu nominato da Reagan Rattazzi
L'uomo di corte
Sinistra moderata ma un uomo di corte
Che quattro giorni dopo l'Inca tolse la legge sulla presidenza del Consiglio quindi l'Italia è vissuta nell'Italia liberale
Così come nell'Italia repubblicana con un'anomalia che si sente sintetizza in una cosa molto semplice
Non siamo mai riusciti ad arrivare a combinare
Potere e responsabilità che
La Combi l'azione classica di tutte le democrazie democrazie liberali tutte tutte persino la Francia con la Quinta Repubblica e con l'un sistema quasi monarchico crea l'accoppiata di potere e responsabilità perché perché sistemi rappresentativi moderni se non si vogliono se non si vuole andare nella decelerazione parlamentari Istica
Né i Parlamenti inconcludenti
Nei Parlamenti come diceva Mantegazza un antropologo che era stato in Parlamento sette otto anni e alla fine scrisse un libro dicendo che
Il Parlamento è un luogo dove la somma deve essere sempre zero
Decisioni niente
Chiacchiere
Chiacchiere
Chiacchiere infinito io so che guardano già colpa tua
Ma
Ma
Ma
Aspettate perché questa interessante
Ma ma quale
Il dramma di non avere e costituzioni che non prevedono un esecutivo responsabile e pienamente responsabile Hoecke and rendono irresponsabili quei
Perché il potere ce l'hanno il responsabile era il regno lo Statuto Albertino
Il responsabile il Presidente della Repubblica dal punto di vista politico nella Costituzione repubblicana
E il risultato è presto detto abbiamo cento cinquantadue anni da quando è nata l'Italia
E abbiamo avuto cento venticinque governi se escludete vent'anni di fascismo i Governi italiani sono semplicemente degli aborti questo ha un primato mondiale
è un cane guinness dei primati che nessun altro Paese democratico può vantare se questo vi sembra Costituzione più bella del mondo poi faremo una discussione secondo
Io credo che l'intervento del dove dalle Nardella
Come politico
Forza Italia al proprio al punto giusto vorrà dirà quello che vuole io
Però una sollecitazione vorrei dare
Come notoriamente dell'onorevole Nardelli vicino alle posizioni
Matteo Renzi
Ecco se volesse dire anche qualcosa sul alla proposta del Sindaco l'Italia che è una di quelle proposte che evidentemente va anche nella direzione risolvere i problemi che di cui
Stasera si parla prego
Ai grazie a una io
Comincerei subito con grande umiltà ovviamente che Paolo Armaroli è un
è un vero costituzionalista io sono un cultore della materia diciamo così
Però sul fatto che secondo me il professor Maroni ha voluto subito
Attrarre l'attenzione a andando diretto alla problema e
Prendendo a pretesto le parole
Calamandrei devo dire però che a mio avviso Calamandrei
Più che scontento Pella di come la Costituzione fu la
Scritta come si legge dagli interventi all'Assemblea Costituente tra l'altro mentale presso gli atti quattro marzo mille novecentoquarantasette quindi siamo ancora
Nel progetto iniziale e sappiamo bene che
è stato molto molto migliorato dalla Commissione
Sulla un'apposita commissione speciale istituite in seno all'Assemblea Costituente
E così via ma
I è
Il Calamandrei che ricordiamo di più enti Calamandrei incavolato della mancata attuazione di quella Costituzione dell'incapacità della classe politica che negli anni successivi
Non riuscì ad essere all'altezza di quel grande sforzo costituente che l'Assemblea votata nel quarantasei fece
E infatti il famoso discorso di Piero Calamandrei del ventisei gennaio cinquantacinque tutti ricordiamo per per il le visite la diciamo la sottolineatura dello spirito antifasciste la Costituzione però Calamandrei tocco tanti aspetti in particolare in un passaggio
Disse
A proposito dell'articolo treno quando una degli articoli capisaldi della Costituzione della Repubblica il compito di rimuovere
Gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona umana
Calamandrei disse la Costituzione dà un giudizio polemico un giudizio negativo contro l'ordinamento sociale attuale che bisogna modificare attraverso questo strumento di legalità in qualche modo la Costituzione polemica
Fa una polemica contro il presente contro la Società Presidente
Ma attenzione ricorda Calamandrei non è una Costituzione immobile
Che abbia fissato e per un punto fermo è una Costituzione che apre le vie verso l'avvenire
Non voglio dire rivoluzionaria perché rivoluzione linguaggio comune si intende qualche cosa che sovverte violenti
Mente ma è una Costituzione rinnova Trichet progressiva che mira alla trasformazione di questa società quindi da un giudizio al di là dell'aspetto stilistico e formale ma nella sostanza
Positivo tanto positivo quanto negativo era però la sua valutazione sulla insipienza l'immobilismo della classe politica italiana
Successiva a quella dell'Assemblea costituente l'immobilismo della democrazia cristiana
L'immobilismo tra il blocco comunista e democratico che portava a
Lasciare intonso inattuali morti capitoli interi
Quando parla Calamandrei e cinquantacinque le Regioni erano solo riportate sapete meglio di me
Bisognerà aspettare
Addirittura al mille novecentosettanta e poi gli anni successivi
Ancora oggi parliamo dell'attuazione Landi un articolo marginale dell'articolo quarantanove della Costituzione
Sulla democrazia del sistema dei partiti ma stiamo parlando di un elemento marginale devo degli articoli più importanti della prima parte quella che riguarda i diritti
Dei cittadini e e ed è il cuore del sistema politico disegnato nella Costituzione
Ma lo stesso si può dire del sistema dei sindacati
E lo stesso possiamo dire anche della seconda parte della Costituzione allora
Secondo me prima di chiederci
Se questa Costituzione oggi funzioni o no dobbiamo avere
Presente che la la classe politica italiana
Dopo il vertice toccato negli anni dell'Assemblea costituente
In termini di intenzione Morea morale di spinta innovatrice forse anche perché uscita da una guerra di studi drammatica
Dopo quel vertice assegnato dal punto di vista diciamo della legislazione costituente intendiamoci non non non non voglio dare un giudizio
Di altro tipo assegnato poi una lenta parabola che oggi è arrivata ai minimi termini
Perché non ha saputo tradurre in concreto attraverso le leggi ordinarie quel
Attenzione che c'era nella quello spirito costituente che c'erano i legislatori costituente quarantasei quarantotto
E di e come ha reagito ha reagito con una legislazione ordinaria alluvionale
Confusa spesso contraddittoria quante volte citiamo il caso che l'Italia ha il maggior numero di leggi in assoluto rispetto a tutti gli altri Paesi europei e non solo incapace di attuare certi aspetti certi punti ha finito per
Modificarla quindi prima ancora che attuarla si è messa spesso il Parlamento si è messo a
Modificarla e quando lo ha la modificata non mi riferisco solo a a al complesso dei tentativi ma quelli che sono andati in porto in particolare la riforma la più importante delle anche la più recente quella del due mila uno la legge costituzionale tre del due mila uno quella della seconda parte il Titolo quinto a
A a
A ha costruito un meccanismo lo complessissimo farraginoso che a distanza
Di più di dieci anni si è verificato lacunoso imparziale
Incompleto contraddittorio foriero di
Di di difficoltà interpretative tant'è vero che la Corte costituzionale non è mai stata ingaggiata così tanto come negli ultimi dieci anni
Voi mi insegnate quindi alla fine qual è il giudizio che possiamo dare e chiudo
E che
Il Parlamento dopo il lavoro straordinario è vero
è vero Paolo ricorda e Calamandrei
Apostrofa la Costituzione come un compromesso però vorrei ricordare compromesso altissimo
Forse il compromesso più alto che sia mai stato fatto dai dalle grandi famiglie politiche della nostra del nostro Paese no quella comunista quella socialista quell'azionista e quella democristiana
Qualcuno disse anche sbagliando quella monarchica non mi ricordo di una qualche giorno fa
C'erano Marisa furono proprio il quel caso protagonisti è però un grande compromesso un altissimo compromesso non dà un'accezione diversa è negativa al compromesso
Problema e che dopo i Parlamenti successivi non furono all'altezza di quel compromesso non furono all'altezza di quella tensione di quello spirito costituente
E oggi siamo di fronte ad una Costituzione che da un lato va migliorata non solo aggiornata modificata
Ma prima ancora ma ancora attuata in quei capisaldi che rimangono centrali e non mi riferisco solo ai partiti e sindacati mi riferisco addirittura ai principi fondamentali
Repubblica fondata sul lavoro principio dell'eguaglianza sostanziale i diritti di libertà
Ci troviamo di fronte ad una regressione addirittura
Di quella compito costituzionale
E e primario di attuazione dei principi costituzionali di fronte a questa regressione
Ha solo
Una strada l'attuale Parlamento l'attuale classe politica
Disse altezza e cioè quella di recuperare
Quello spirito costituente qualcuno scivola direbbe è
Ma allora ci fu una guerra e io vorrei rispondere molto sommessamente anche oggi siamo in guerra
Non è una guerra fatta di armi
Come le conosciamo ma è una guerra dove muoiono comunque delle persone è una guerra combattuta con armi diverse
Quella del potere finanziario quella della limitazione dei diritti fondamentali quelle delle diseguaglianze sociali profondissima
Anche oggi in qualche modo stiamo vivendo una guerra vediamo se la classe politica riuscirà ad uscirne con quello spirito con cui ne uscirono i costituenti grazie
Come come alla avrete visto lei due
Dimenticato Rizzieri italiano ha prodotto al prossimo di Roma
No però voglio dire che le due come dire maniera rifugi della Costituzione
Come programma politico e come insieme di regole e stanno emergendo chiaramente
Siccome si è parlato molto di Calamandrei forse non sarebbe male anche ricordarsi che alla Costituente Calamandrei isolati dicessimo si pronuncia a favore di una Repubblica presidenziale e questo è stato completamente rimosso e forse
Questo forse potrebbe essere come dire il momento per ricordarsi il nuovo palazzo
Giusto per tenervi svegli c'è un altro passo divertentissimo di Piero Calamandrei ed è questo
è un po'successo agli articoli di questa Costituzione quello che si dice avvenisse a quelli Bertino di mezza età
Che aveva i capelli grigi ed aveva due amanti una giovane
è una vecchia
La giovane
Gli strappava i capelli bianchi e la vecchia
Gli scatti vista apparati capelli neri e lui rimase calvo nella Costituzione ci sono purtroppo alcuni articoli che sono rimasti caldi
Vedete io ho molti difetti ma forse o un pregio se ci sia un pregio sono una porta non l'avevo
E allora mi ricorda quello che diceva Ettore Petrolini dice io non non mi preoccupo delle frasi fatte mi preoccupo delle frasi fatte
E ancora andiamo a vedere
Alcuni idolo ma forni o idolatria bus
Questa Costituzione certo sì e nata dalla Resistenza questa Costituzione certo storicamente
E antifasciste
E ma se poi andiamo a grattare
Ci sono valori veramente comuni
Qual era la distanza ideologica tra il centrodestra la Democrazia Cristiana liberare eccetera
E sociale comunisti social comunisti pensavano che Stalin fosse un benefattore dell'umanità
E quindi c'era una grandissima distanza ideologica
E allora se vogliamo non svilire la nostra Costituzione ma
Esaltare la nostra Costituzione dobbiamo dire non ci accontentiamo che la nostra Costituzione sia antifascista troppo poco troppo comodo
La nostra Costituzione deve essere
Liberaldemocratica deve essere contro tutti i totalitarismi ecco questo per molti anni per molti decenni lo si è rimosso
Per cui
Dice la Costituzione antifasciste quali sono i valori comuni tra comunisti e democristiani di di Peppone e don Camillo non non ce n'erano praticamente
E allora
Forse accorcia una
Citazione di un grande costituzionalista
Costantino Mortati che nel mille novecentoquaranta scrive un libro la Costituzione in senso materiale
E
Scopre l'uovo di Colombo dice dice la sua tesi era
Una Costituzione non vive se non è sorretta
Dalla forza politica dominante allora c'era un solo partito il pm F oggi
Come in un bellissimo discorso che tu sicuramente ricordi di Giuliano Amato
L'uno si è moltiplicato per sei più sei del sette per otto eccetera
Ecco per cui una Costituzione valida se c'è qualcuno che sono la sorregge
Se le forze politiche la sorreggono
E allora sotto questo profilo noi non abbiamo una Costituzione abbiamo tante costituzioni a seconda del periodo
Abbiamo una Costituzione solo antifasciste
Fino al
Maggio del mille novecentoquarantasette e poi diciotto aprile del quarantotto la grande vittoria democristiana
Per cui piano piano
La nostra Costituzione da antifascista diventa liberaldemocratiche perché sorretta da quelle forze politiche che allora
Erano le forze politiche veramente
Liberaldemocratiche
E oggi come oggi
Questo è un valore che dovrebbe essere riconosciuto da tutti certo abbiamo molte anomalie nella nostra Costituzione io ne sono mi sono
Da poco uscito questo libro la pubblicità e l'anima del commercio
Lo strano Fini lo strano caso di finire il suo doppione d'Italia che cambia ma forse più del titolo importante il sottotitolo tutte le anomalie
Della sedicesima legislatura cioè quella scorsa ed oltre e
Ed oltre perché è raffigurato simbolicamente tutto ruota oggi attorno al Quirinale diceva bene Baldacci no ricordando Piero Calamandrei e infatti ci sono le figure va be'Bersani
Chi era per sei anni non c'è non ci ricordiamo più che le ha perse eccetera è rimasto Berlusconi Grillo il sindaco di Firenze che io ho messo in basso ma sta salendo piano piano perché è già
Ai suoi piani
Ammonti anche lui chi era Monti è passato ci saranno altri soggetti che ruotano attorno
L'anomalia
L'anomalia già l'aveva scoperta Alberto Sordi quel bellissimo film sull'otto settembre ricordate quando chiama signor capitano una cosa incredibile i tedeschi si sono alleati con gli americani perché sparava contro Italia
Ecco anche oggi i tedeschi si sono alleati con gli americani il centrodestra si è alleato con il centrosinistra o se volete il centrosinistra si è alleato col c'è proteste è un'anomalia che però
Mi auguro che duri perché almeno i problemi più importanti siano
Risolti
Che cosa manca oggi a questa Costituzione è stato detto molto bene
Da chi mi ha preceduto
Bene innanzitutto i lavori di questa Costituzione sono stati dominati dal complesso del tiranno come diceva proprio Aldo Bozzi all'Assemblea Costituente si aveva paura del tiranno morto e sepolto
Per cui sul lungotevere appare una scritta
La democrazia si per indisposizione del dittatore la democrazia si replica che trovo molto bella no
E
E soprattutto del tiranno che poteva manifestarsi qualora il diciotto aprile del quarantotto avessero vinto le sinistre
E soprattutto il partito
Comunista a proposito del Partito Comunista di Togliatti
Tu hai ragione poi nel corso del tempo la Costituzione è migliorata perché proprio Togliatti nel
All'inizio del dicembre del quarantasette
Chiesi al Presidente una pausa di riflessione di due settimane perché tre
Grandi letterati uno era Concetto Marchesi l'altro era Antonio Baldini il terzo era Pancrazi Pietro Pancrazi
Scrivessero in buon italiano la costituzione
Io sono talmente patito dell'italiano ora sono in pensione grazie a Dio e quindi gli studenti respirano che quando all'esame mi dicevo ok l'IVA andavo a ottobre perché così prima imparano l'italiano e poi
Dico
E crei così anche per un week-end e tutte queste idiozie
Del del Del Barba divismo eccetera che io non ho mai assolutamente mai sopportato preferisco fare i fine settimana e sono contento
Un'ultima cosa se mi consentite
Beh la classe politica
Dall'Assemblea costituente ad oggi
E peggiorate
Pensate c'erano più laureati all'Assemblea costituente che oggi quando le tesi di laurea Tele tirano dietro no
Le tesi di laurea no uno che non è laureato godesse lo sfigato perché ormai la tesi vale a dire se adesso non si nega a nessuno todos caballeros sono ormai ci sono le tesi collettive eccetera eccetera
Ecco
Io noto che
Ogni riforma della Costituzione però da un punto di vista lessicale sempre peggiore cioè quella del
Quella del Titolo quinto è stata micidiale
Così come quella della centro destra non era
Buono ecco però un invito soprattutto vedo qui molti giovani
Toglietevi paraocchi
Siate liberi di pensare e soprattutto di struggente Liedholm fuori no ce ne sono ancora molti in giro che CCC ottenne brano le menti
Ecco è bello essere è bello essere liberi che è bello avere una Costituzione che nonostante tutti i suoi difetti ci garantisce
La più bella delle libertà la libertà di parola libertà di espressione
Certe volte se ne abusa
Ma
Mio nonno filosofo diceva anche fissi hanno diritto a dire lavoro grazie
Grazie finiamo questo il vero cuoio
Penso che anche dal pubblico si voglia dire qualcosa
Io ritorno sul bestiario costituzionale che aveva cominciato il mio amico
Sapete quante volte citata la parola
Diritti nella Costituzione italiana
Cinquantasette volte
Sapete quanto invece citata la parola doveri che generalmente vanno di coppia no cinque
Se ci sono state tre Commissioni bicamerali se abbiamo avuto tre governi tecnici che avevano come scopo quello di risolvere i problemi
Delle crisi economico-finanziarie e lasciare il tempo alle forze politiche di riformare la Costituzione tre ne abbiamo avute tre
Governi tecnici
Giustificati col fatto che dovevano
Le forze politiche mettere mano alla Costituzione
Se
Napolitano
Che ha percorso tutta la storia repubblicana
è arrivato al punto di
Mentre Bersani
Andava dietro alla ricerca di un accordo coi Grillini e il viaggio durato lungo perché in sessanta giorni sia anche con i mezzi dell'Ottocento si faceva il giro del mondo
Ebbene il Presidente Repubblica in quel periodo non sapendo come occupare il tempo non ve lo dimenticate in sedi a una Commissione per le riforme costituzionali e quindi se c'è la settimana ora oggi c'è un Governo
Di unità nazionale di larghe intese di larghe liti direi
Innaturale ma necessitato voluto dal presidente la Repubblica come tutti i Governi che hanno
Ha preso la denominazione di tecnici avvalendosi di poteri costituzionali e non cose incostituzionali
Ma è evidente evidenziando con quello l'anomalia di fondo del sistema
Allora
Crea un una roba che si chiama convenzione
Che che la gente non sa nemmeno che
Sapete che la prima convenzione quale fu quell'americana
Filadelfia un mese e mezzo si riformare la Costituzione dentro un albergo
E il Primo Presidente si chiamava George Washington non vedo in giro niente tutto questo intorno a per il nome convenzione
Avanzato credo da Bersani quel periodo di
Di navigazione intorno al mondo
L'altra convenzione ahimè fu quella del novantadue
Mille settecento novantadue no
Che fu ripresa di imitazione di quella americano le dico perché in Parlamento ci sono colti fuori corso e quindi è bene forse fare il professore nel punto che i professori sanno non governare per carità
E nemmeno far politica ma quando sono professori dovrebbero dire la verità
Che la loro disciplina fondamenta credo e la verità è difficile è difficile trovarla ed è difficile dirla la convenzione francese
Innalza o una stanza tua a nel Milton
Ma due mesi dopo la battenti
La convenzione francese finiti dopo sei mesi con la morte del rapper tiglio Tina e non gli vasto Mazzarano anche la regina
E poi con la dittatura del Comitato di salute pubblica un colpo di Stato Robespierre prese la Costituzione la quale aveva
Posto mano
Una luminarie come lumi come condor serie la mise in un'urna diceva e dite ora cioè il comitato che c'è la guerra la Costituzione vedremo
C'è un'altra convenzione l'anno prossimo ricorre l'anniversario che la convenzione di settembre
Quella fu un accordo fra il Governo di Napoleone terso anzi Napoleone terzo impersona perché la attribuzione della politica estera era attinente all'imperatore
Che nominava il suo Ministro degli esteri
E il colpo di stato di Napoleone fu semplicemente un referendum in cui si chiese i francesi con uno stile tipico dei francesi volete voi che io sia Presidente sia imperatore e i francesi rispose vasta grandissima maggioranza sì
Sì perché francesi conoscevano
Tutti tramite le rivoluzioni entrambi di cambiamenti delle costituzione è vero che sono cinque repubbliche che hanno vissuto Mater devi sapere che in poco tempo
Hanno vissuto tre costituzioni dal novantuno al novantacinque mille settecentonovantacinque e poi hanno hanno vissuto tre progressivi colpi di Stato di Napoleone fino a diventare imperatore
Quindi francesi sanno queste cose amano la rivoluzione perché a Parigi ombra il teatro va in scena con grande facilità però poi
La via del buonsenso prima o poi la trovano correggono progressivamente ritorno verso la monarchia che era la loro vocazione primaria
Decorre solo con la Quinta Repubblica fa una monarchia ora so che tu sei molto generoso e Luigi è molto prudente perché fate mestieri costituzione si sono già dei conservatori in Italia
Tu sei molto prudente non sei un conservatore se prudente ma bisogna dire le cose come stanno ci mancherebbe che le costituzioni
Non garantisse dal primo punto le libertà solo che in Italia al primo punto c'è un'altra cosa e volete sapere la verità che quella cosa lì stava nello Statuto fascista delle corporazioni il lavoro
E stamane la Costituzione russa e in quella cinese
No
Quelle si fondano sui lavoratori
Il compromesso lavoro è è un niente che cos'è il lavoro chi lo dà il lavoro perché il lavoro lavora una cosa nobile e importante
è una cosa decisiva nella vita e non lo sviluppo dei degli esseri umani
Le opportunità la rivoluzione le costituzioni devono dare le chance
Le possibilità di istruzione di rimuovere gli ostacoli che ci sono le citato l'articolo importante ma non sacrificando
Una Costituzione a un compromesso
Che è fondato su due partiti due movimenti due realtà politico-culturali che non avevano in corpo la
L'idea di liberaldemocratica delle costituzioni moderne questa è la realtà
La retorica che
Che si è estesa soprattutto questo è una retorica frutto di un compromesso politico di forze non liberali
La parte seconda è l'eredità del vecchio Stato liberale
è quella purtroppo che ha aggravato senza l'analisi di come mai e quindi il problema dell'Esecutivo e quindi il problema del Governo ora siamo alla convenzione chiudo con questo sei mila e cinque secondi chiudo con questo
E direi che due persone uno urbani e l'altro saldi l'anno
è finita l'ultima sceneggiata
Quindi uno che proviene dal partito di Berlusconi è uscito tanti anni fa
E l'altro che proviene dalla dal PD anzitutto ad e non le ha detto che nel Pd non c'è mai entrato le ha detto che nel Pd al geometra però tutte e due hanno avuto esperienza delle precedenti Commissioni bicamerali e tutti e due hanno detto
Che questa cosa di che si sta facendo
Questa cosa che si sta facendo ora è l'ennesima pagliacciata ma perché lo è scusate se dico le cose come stanno
Adesso si deve formare una Commissione che non è un altro che una Commissione bicamerale perché le due Commissioni affari costituzionali si riuniscono insieme il ventinove di maggio pura
Il verrà stabilito l'iter a questa Commissione congiunta bicamerale quindi affari costituzionali si unirà
Venti Asperti che verranno bilanciati secondo il metodo proporzionale cioè sulla base dei risultati elettorali depurati del maggioritario del premio di maggioranza il che vuol dire che ci sarà Rodotà
Ci sarà
Atteso Pinco Pallino cioè venti persone che sono assolutamente divergenti sulla su tutti i punti su tutti pur mentre il testo di riforma costituzionale quello fatto da
Violante
E da e da
Quagliarello cancelli pronto a cottura durante il Governo Monti nel marzo del mille nel due mila dodici marzo sembra un secco loro quel testo era già
Delibato pronto e metteva in relazione il sistema istituzionale con il sistema elettorale perché è un'altra specialità italiana
E che noi crediamo di risolvere il problema con la panacea dei sistemi elettorali i sistemi elettorali funzionano quando sono correlati e sistemi istituzionali altrimenti sono delle
De dei placebo
Che lasciano il tempo che corrono voglio chiudere dicendo questo
Noi siamo arrivati al crollo del muro di Berlino con una Costituzione che ha retto perché era ingessato il sistema politico
E perché la guerra fredda la
Ingessata
Quando è crollato il muro di Berlino e già prima si era capito perfettamente che la nostra Costituzione era inadeguata
Siamo entrati nell'euro e nella globalizzazione e abbiamo unico caso al mondo non
Abbiamo perso parte della sovranità
La moneta non è una roba e tra poco abbiamo trasferito alla una parte cospicua enorme di sovranità all'Europa e non abbiamo abbiamo un'economia che è quella che e non abbiamo fatto quella riforma costituzionale
Che rendesse il sistema italiano in una competizione di questo genere
Decente per poter
Rappresentare qualcuno e qualcosa noi mandiamo Governi che si dia quando si riunisce il Consiglio dei Ministri europea il giorno dopo o tre mesi dopo non si sa se quel Governo tracce oppure ce n'è un altro
Come voi pensate che questi Governi possono avere autorevolezza
Difendere i nostri interessi
E nella globalizzazione come potete pensare che governi
Ex sistemico istituzionali che hanno due Camere che fanno lo stesso lavoro dove le leggi arrivano in porto dopo un anno un anno e mezzo dove dopo le leggi bisogna tali regolamenti e dove bisogna far passare per le burocrazie che coi sistemi politici deboli è senza governo sono il vero Governo di sistema
Burocrazia elefantiaca
Come le magistrature elefanti anche che prendono tutto il potere quando la politica è debole se hanno ci piace una politica debole bene ne paghiamo tutte le conseguenze
Io quelli che sono i medici pietosi intorno al capezzale della Costituzione non sono altro che serve dei poteri costituiti che hanno tutto l'interesse a mantenere una Costituzione inefficiente
Ma questo punto non c'entra niente né con la democrazia né quella politica anzi
La politica perde la sua principale dignità che consiste nel
Riuscire a trasmettere il senso dello Stato degli interessi collettivi e del bene del Paese
Le costituzioni vere
Risolvono il problema del bene del Paese e possono favorire anche la convergenza degli opposti perché quello che le costituzioni devono garantire e l'interesse del

Collettivo
Quello devono costituire
E questo purtroppo è la tragedia italiana se qualcuno pensa che questa tragedia si possa risolvere con i pannicelli caldi si sbaglia
Abbiamo per l'intervento la parola a dare una della
Non bisognerebbe ugualmente non è opportuno ricordare che la convenzione francese delle sue trovate due
Prevedeva l'abolizione del mandato imperativo diverrebbe vederlo ricordarne solo qualcuno vorrebbe trovare come dico antecedente illustre verde
Esatto se ne parla ma anche in questo anche il modo in cui si parla del vincolo di mandato dimostra penso una certa superficialità demagogia
Da parte la classe politica che invece dovrebbe lavorare sugli aspetti di cui parlava prima presso Ciuffoletti
Io vorrei prendere due punti quello di quelli toccati da Zefiro la prima la questione la convenzione
Allora io non capisco perché dobbiamo verde ci sono d'accordo quindi in formule di tutti i tipi ne abbiamo ne abbiamo prima la
è venuta fuori la convenzione dopo la convenzione è stata tirata fuori ipotesi di una Commissione speciale di esterni e perfino prodotta a giganteggia atto sembra quasi un costituzionalista quando ha detto modificare una Costituzione
Affidando questo compito a chi
Non è in Parlamento e quindi a chi non ha
La titolarità costituzionale per farlo è un assurdo
E mi pare che anche questa strada che si stia percorrendo l'ultima uscita è quella appunto come hai scritto tu zero filo delle due Commissioni
Ma precisi infatti appunto
Cosa vuol dire affiancare inesperti la Commissione settantasette settantacinque era fatta trasmissioni speciale era fatta da parlamentari eletti ma il principio democratico che alla base
La Costituzione che è la Carta fondamentale del popolo italiano da che può essere modificata se non da chi nel bene o nel male lo rappresento scusate ma qui è proprio la bici io ripeto
E si stanno inventando formuli tutti i tipi primo perché c'è una diffidenza dell'Esecutivo verso il Parlamento
Se non nelle cose vanno dette tutte le fino in fondo

Tempo anzi lo so
Ma questo è grave ma no ma infatti ma è una cosa grave perché tra l'altro distrugge la differenza la separazione di poteri con quel poco che è rimasto
Cioè il potere legislativo da tutti gli altri scusate
è è il principio fondamentale della allora c'è un articolo in questa benedetta Costituzione che forse l'unico che poi un
è l'articolo centotrentotto e allora si persegue si persegue l'articolo centotrentotto lo hanno detto costituenti cioè il
Nel fare la costituzione di rigidità
I costituenti avevano previsto anche l'unico meccanismo per
Diciamo poter
Mi
Modificarla ludico proprio in virtù di questa rigidità
Disciplinato e allora si rispose siamo i soliti italiani che che che che ci inventiamo delle regole subito dopo però siamo i primi insoddisfatti di quelle regole abbiamo fatto
Allora dimostriamo un po'di un po'di poi inserita in questo e qui si vedrà però ecco si vedrà davvero se questa legislatura questo Governo questa classe politica ha voglia o no di modificare dei io sono stato due anni consigliere giuridico di Chieti qua ha visto le riforme Governo Prodi due mila sei due mila
Allora esatto
Di
Proposte di modifica i cassetti dei ministeri sono pieni secco ci riempiamo un supermercato
C'è già tutto guardate cosa voi prenderà poi c'è
Semipresidenzialismo già pure quello vuole modificare la maglia magistratura bene voi fare sistema centrato c'è quello vuoi fare la Camera delle autonomie c'è pure quella c'è tutto
Cosa manca la volontà politica perché nel formulare mai ci sono ovunque
Allora
Ora finalmente vedremo se la volontà politica c'è
O non c'è non ci inventiamo formuli le convenzioni para convenzione ora pure inesperti in senso proporzionale quindi Armaroli dove lo mettiamo col P.D.L. con l'prego Fratelli d'Italia
è questo l'ha visto sarà divertente sta cosa Enzo Cheli che socialista
Zaffiro dove lo conosci Enzo Cheli che si è più socialista più Partito Democratico poi dovremo costringere questi costituzionalisti arriverà al signor quindi
A dire chi vota no perché se dobbiamo rispettare il principio di proporzionalità
Dei costituzionalisti sarà divertente insomma hanno è curiosa sta cosa
Alla
Ma appunto quindi presiedere c'è un po'Riccia è un articolo facciamolo
L'ultima cosa sulla
Sindaco d'Italia perché Renzi in modo molto suggestivo tira fuori l'idea del Sindaco d'Italia perché fa due operazioni secondo me la prima è di entrare subito in sintonia con gli italiani per fargli capire che cosa c'è in testa settori italiani dice il Sindaco l'Italia
Per la verità professor Maroni che ha scritto su Fini sa benissimo che la formula non è di Matteo Renzi ma se ricordo bene di prima tirarlo fu
Il primo volitiva tirarla fuori forse non proprio Fini non fosse riduce afflussi
Però finirà riprese finirà riprese mi pare
A rimpiattino a fare
Alla e la
Qui prima questione far capire subito agli italiani a che cosa si riferisce idea del Sindaco perché è funzione perché c'è l'elezione diretta perché c'è una responsabilità diretta del sindaco di confronto i cittadini
Questa responsabilità tanto più forte quanto più forte è il collante democratico che da che dà autorevolezza ma alla alla figura del Sindaco tant'è vero
Come
Il Sindaco né
E ordini incerto
Ha il dovere di esercitando
L'ANCI ha dubbio
Il Ferrara
Colgo come la Francia uno può dire cento
Non possiamo qualificare una città a un intero Paese però comunque resta il fatto che è l'unico modello come forma di governo che ha
Pensionato tutto sommato in questi quanti anni ha ha abilità vent'anni fa di campioni vent'anni c'era questo questo sì ha funzionato nessuno si sognerebbe di modificarlo
E soprattutto è qui è il dato
A salvato questa
Ha salvato di ha dato stabilità e ha salvato i sindaci da questa ondata di antipolitica sono rimasti l'ultimo baluardo di credibilità
è l'unico caso in cui ha funzionato il sistema politico con il sistema delle regole per questo Renzi tiro fuori questa idea poi ovviamente
Va tradotta
Perché
Il significato che già indicato è quello di avere un Esecutivo forte che si parli di premierato si validi sistema presidenziale comunque un Esecutivo forte una vera diversificazione di poteri
è un Parlamento che davvero sia
Efficace
Snello basterebbe trasformare il Senato in Camera delle autonomie
Dove siedono sindaci presidenti di regione poi la formula insomma se quella tedesca a maggio ma ci siamo capiti e dal d'altro lato la Camera che l'unica vera
Camera legislativa salvo salvo gli ambiti che dà la fiducia al Governo che mantiene in piedi nel circuito della fiducia non con seicentotrenta deputati ne bastano anche due terzi
In questo caso tu fai
Prendi due piccioni con una fava dai una risposta seria ai costi della politica e a questo sistema mastodontico elefantiaco e perché è stato costruito e dall'altro lato
Recuperi un po'di credibilità alla politica questo è il minimo possibile
Subito sul propongo immediatamente trovato la figurina o no
Volevo solo chiarire che avevo sollecitato Verona della sorriso del Sindaco d'Italia lui ha risposto come io speravo che sono condivise cioè e poi trasferito a livello nazionale dal luogo o al premierato o al presidenzialismo
Non al semi presidenzialismo perché qui circola molto forte l'idea del suo presa ritmo e ricordiamoci che il semipresidenzialismo rimanere dal luogo Lo so infatti dal luogo darebbe luogo può dar luogo alla coabitazione
Ricordiamoci allora in Francia bene o male ha funzionato immaginati in Italia cosa vorrebbe dire la quantizzazione marocchine allievo proprio come un minuto
Tre flash in un minuto non so se ci riesco
Va bene dico quale che siano le regole del gioco secondo me Renzi
Avrebbe fatto il Sindaco Italia anche se non c'erano le regole io per esempio sono ossessionato da Renzi la sera privata l'ho detto quarto sotto sotto il letto per vedere se spunta Renzi
E farà una sua concione
Di quindi sono
Preoccupato nei mercati perché dovere un'attrice sotto il letto cioè per prima facie secondo flash
Si addice siate seri sì io mi ricordo
Ciò mi ricordo ho letto
Grande Giuseppe Garibaldi ormai interdetta va a Roma al Pantheon alla pressione del sole
Chiede una don di di buon cuore
Giovane lui è invece anziano poi sapete ha una certezza si alza soltanto la pressione soprattutto
E quindi ci sono dei problemi che invece il popolo romano stava al di sotto
Discorso discorso
E questo corretto non si concentrava alla fine non è un po'più apre le finestre c'ero solito balcone romani siate seri ecco italiani sia desideri né quello un po'
L'ultima cosa invece una confessione
Un piccolo segreto purché resti fra di noi
Io sono stato deputato per cinque anni
Dal mille novecentonovantasei al due mila uno deputato per caso anche se ho studiato diritto parlamentare
Per più di quarant'anni sono diventato deputato per più grazie alla pigrizia di Fini finì nel senso che Gianfranco grande una grande pigrizia
Vi serviva un costituzionalista ha guardato gli albi universitario si è fermato la lettera a Armaroli
E sono diventato deputato
Dopo cinque anni non sono stato più deputato grazie al buon cuore al buon cuore
Di Gianfranco Fini io ho fatto un sacco di cose sono stato capogruppo la Commissione affari costituzionali membro della Commissione D'Alema per le riforme costituzionali proprio il quattro giugno
Si presenterà il mio libro proprio alla Sala della Regina di Montecitorio e soprattutto
Sono stato ho avuto per un anno e mezzo più confidenza con Luciano Violante con mia moglie perché membro della Giunta per il Regolamento abbiamo ottenuto qualche cosa come centottanta sedute
Lui era qua ovvero lei mi ha fatto anche un ritratto eccetera
E
Ovviamente però mia mamma soffriva di cuore quindi non le ho detto che ero deputato l'ho detto che suonava il piano in una casa di piacere
E ma nella e finisco Mannella
Nella Commissione D'Alema ricordo un episodio divertentissimo
Pinuccio Tatarella si mette d'accordo con Marroni e
Si vota per l'elezione diretta del Capo dello Stato
A quel punto esce sale scende da un trono una specie di trovano D'Alema come Presidente serrato fare un piccolo movimento molto veloce scende più bianco che
Che colorito si vede che gli mancano i globuli Rossi
E
I commi Rossi
Lo scivolo bianco pallido
Per un centro il veloce
E ricerca a questo punto se c'è l'elezione diretta del Capo dello Stato occorre anche
Il doppio turno alla francese
E relatore era Salvi
Che presentò due modelli uno il premierato britannico l'altro il semipresidenzialismo alla francese uscì
L'elezione diretta e poi non non le cose non andarono avanti alla giornata del
In Italia di progressivo c'è soprattutto la paralisi purtroppo
Allora se qualcuno vuole prende la parola il benvenuto
Coppa Monti andranno
O
Ecco ma c'è il problema
No non è un prodotto
Non è un problema di perché c'è ricattatorio
No allora molto molto rapidamente dibattito è stato
Molto interessante anche molto appassionate però c'è un punto intravedere che non mi torna cioè questo
Voi avete giustamente a mio avviso sottolineato l'inconsistenza delle varie commissioni d'camerali
Voi non avete citato c'è stata quella di De Mita di Nilde Iotti sono sono state tante che hanno provato a fare
Delle riforme o quanto meno si erano insediate per questo motivo
E avete
Imputato questo fallimento se ho capito bene più o meno pur con la diversità anche delle posizioni
Alla mancanza di volontà politica o forse anche all'impossibilità di trovare degli accordi però non è sempre stato così vero perché una riforma
In perfetta piena di la comune però organica in realtà ci sarebbe stata
E nel due mila sei un processo di riforma costituzionale
Avevo passato i due turni le due lettura alla Camera al Senato
Prevedeva delle cose secondo me anche interessanti però ora questo è un dibattito
Parere personale piccolo particolare fu bocciata dal referendum allora questo dimostra forse
Datomi
Perché avevo vinto però di nel frattempo se
Ho capito però resta il fatto
Che è quello rimane forse l'unico momento in cui una volontà politica di una maggioranza si era espressa
Nel senso che mi pare più o meno tutti condividiamo perché deve andare anche verso un rafforzamento dei poteri dell'Esecutivo poi quello secondo me un po'maldestramente introduceva elementi di federalismo c'erano varie cose
Però fu bocciato e se non ricordo male anche abbastanza nettamente
Allora voglio dire
Non è così facile riformare la Costituzione
Questo volevo
Dedizione
Qualcun altro vuole la parola
Forma diversa
Noi
ENI
Definitivo
A marzo
Mi
Nicola cariche ASI prime ricordarle poi delucida va bene Nicola applicazioni siamo difficile
Ma di fare prima di tutto da
Dopo aver sentito le cose interessantissime del testo c'era da aspettarselo visti i relatori
Che la domanda posta dagli organizzatori se la Costituzione più bella del mondo e più propriamente si è trasformata la Costituzione italiana e
In questo momento non la più bella ma la più utile
E mi pare che
La risposta
Che è emersa che attualmente non è così utile sarebbe utile riformarla
E
Sarete Sasso sono almeno trent'anni
E e quindi quindi già questo un punto direi abbastanza importanti
Per riformarlo
è il momento giusto
E secondo me
Non c'è mai stato un momento così giusto come questo
Essendo ci le difficoltà che ci sono e applicarsi
Alle modifiche della Costituzione
Sarebbe forse la ragione è più importante di vita
Dell'attuale Governo sostenuto da due forze che invece naturaliter sarebbero tra loro contrapposte
C'è da avvierei
Fiducia anche questo che questo possa avvenire
Ecco criteri naturalmente il discorso molto più complicato perché giustamente tutti soprattutto l'onorevole Mastella
E hanno ricordato come
I cassetti siano
Pieni di proposte
Io credo che da questi cassetti sia venuto il momento di tirar fuori alcune cose che del resto sono lì e che già perché gli interventi e quindi spostare
L'equilibrio dei poteri da una prevalenza
Del parlamentarismo
Verso il potere
Esecutivo non non mi addentro oltre perché poi
Ecco le miscele sono tante però senza dubbio questo
Farla finita con il bicameralismo perfetto
Che questo è il secondo mi sembra
Possiamo aggiungerci qualche altra cosa
Ma io ecco sulla riduzione dei parlamentari per esempio credo che se ne possa discutere perché e se li si riducesse lo stipendio per esempio scusa scusa allorché con le norme
Esito
Volevo dire
Volevo dire volevo dire ma ci sono delle ci sono
Ora io l'ho detta così scherzando ma voi sapete che c'è anche chi sostiene che invece soprattutto siamo ospiti di Radio Radicale quindi negli anni
Citati caldi non senza qualche buona ragione sostengono che sarebbe forse più utile
Bloccare le stesse ma lasciare il numero dei parlamentari così quanto e questo naturalmente perché loro si prefigurano
Un sistema molto vicino appello inglese quindi con piccoli collegi e che conta sono cose e di cui si può
Tranquillamente discutere quindi io
Da queste considerazioni credo che si possa rispondere anche alla domanda che poneva il moderatore all'inizio
Voi come interpretate la Costituzione come la legge suprema come un insieme di norme o come un programma politico siamo attorcigliati secondo me intorno a questo interrogativo perché secondo me
La Costituzione
Non può che essere la legge suprema e quindi un insieme di norme
Però se ora la vogliamo modificare
Le proposte
E le norme l'insieme delle norme da modificare
Non possono che essere un programma politico quello che ho ricordato cioè di spostare i poteri da dall'eccessivo parlamentarismo alle se con devo e via via tutte quelle una annotazione perché è notizia
Di questa giornata anche se andremo in differita poi su Radio Radicale
Voi sapete che la Corte di Cassazione ha deciso di investite la Corte costituzionale su alcune questioni di dubbia costituzionalità che riguardano l'attuale legge elettorale
Non è forse casuale che il ricorso iniziale
Che ha dato inizio a tutto questo iter perché ora appunto si sposta presso la quali saranno i della Corte costituzionale è stato fatto da
Un
Un discendente
Del giurista che il professor Armaroli e deputato ha citato all'inizio Bozzi
Un altro Bozzi ha fatto questo discorso insieme
Ad altri
Ad altri persone di associazioni di cultura
Laico liberalsocialista
Mi viene in mente questo non
Non per
Dare meriti a qualcuno
Ma per portare alla vostra riflessione è un fatto
Queste leggi elettorali che si modificano in continuazione anche a fin di bene nel tentar vivo di raggiungere quei risultati che non si possono raggiungere per l'impossibilità di modificare la Costituzione
E sono un una prassi che non ha dato buoni frutti e non deve dare buoni frutti questa legge
Attuale il cosiddetto porcellum la gente lo conosce come
Una legge approvata voluta da una parte politica che in realtà è esattamente bipartisan
Per questo poi
Quelli che hanno fatto ricorso stanno fuori dagli schieramenti perché la stessa legge che abbiamo in Toscana
è nata prima in Toscana e dopo è stata adottata a livello nazionale quindi e concludo spero
Che parlando di cose riduzione e di modifiche alla Costituzione anche se la legge elettorale non si rientri ma si capisca che la legge elettorale è strettamente collegata o è figlia
Del sistema
Costituzionale che criteri che ci vogliamo dare
Quello
Lo Lucio toscano né brevissima il tempo stringe
Ecco io vorrei dire questo che sono
Mai stato un ampio dibattito molto appassionato e appassionante però è ora mi sembra giusto di dire che sia proprio ora il momento di
Che cosa deve fare questo Governo
E deve cambiare questa deve cambiare questa Costituzione deve dare alla Paese delle regole condivise ecco visto che vogliamo o no
Delle regole come
Dunque delle regole condivise ora io sono davanti a costituzionalisti eminenti e certamente non mi impegno in questo sono un medico neurologo pendenza qua diciamo quasi perché
Si
Vorrei sapere molte cose sulle devo conoscenza e quindi
Però diciamo che queste regole condivise se noi riusciamo a tirarle fuori devono andare secondo me verso una direzione precisa anche almeno dal mio punto di vista
è quello che si debba dare a questo parere Paese una stabilità e un'alternanza
Questo è il problema fondamentale queste il problema fondamentale nel senso che noi compromessi altissimi li abbiamo avuti
Siamo contenti che la seconda parte della nostra una prima parte della nostra Costituzione abbia avuto questi compromessi altissime ma ora il compromesso non lo vogliamo più noi vogliamo una sala alternanza e Governi
Io non è mi che sappiano governare in dell'ambito di regole condivise semplice e poche
Quindi io credo che il Governo attuale Governo e il Parlamento attuale debbano cercare di arrivare a questo
Per poi
Ricominciare da capo con nuove elezioni a questo punto governare stabilmente
Grazie a Lucia allora io te la parola Addario cartella per concludere
Se
Stabilità alternanza
Esattamente inglese
Esatto
Attivi
Cinesi
Dici
L'uomo
Appena
Pubblica
Ma davvero molto brevemente
Bisognerebbe fare un'altra tavola rotonda vera esaminare appunto nel merito la forma di governo che possa garantire meglio di tutela la la stabilità eppure abbiamo uno dei premi di maggioranza più
Non so come imprese Armaroli forse il più ampio che sia mai stato inventato
E al punto tale che siamo al limite come dire della democrazia perché quando un partito il Partito Democratico il mio partito che non c'è
Non arriva al trenta per cento che si trova alla Camera con il CIPE quasi cinquecento deputati
E
A appunto appunto quindi in realtà
Ci sono anche leggi in questa sede gettare che esse non sarebbero scritte per garantire la stabilità
Il problema ne abbiamo due grandi categorie c'è chi pensa che la politica
Nasca dalle regole e no da buone una buona politica nasca da buone regole e c'è chi pensa che buone regole nascono da buoni politici
Io sono di quelli che ritiene
Che sia centrale la qualità del personale politico perché qualunque sia la regola che noi ci diamo se questa regola rientra nei canoni di
Decenza di buonsenso di credibilità una buona classe politica la SAF far funzionare
La mia preoccupazione quindi non è tanto legata a quale forma alla fine ci daremo perché sicuramente ci sono le deforme potremo sicuramente trovare una forma di governo
L'abbiamo già detto che finalmente avvio disegni di degli esecutivi più forti una differenziazione di potere più più più chiara tra Parlamento e Governo però alla fine
Il personale politico che fa la differenza sono i partiti sono i gruppi dirigenti e il dramma di questo nostro Paese e che i gruppi dirigenti della politica non si formano più da nessuna parte
Non si formano più da nessuna parte approdano in Parlamento presso la mano ricordare laureati
Ma è approdano in Parlamento senza avere esperienza senza avere capacità senza avere competenze si scelgono si affidano incarichi
In modo assolutamente avulso dalle competenze e dalle capacità e e soprattutto i partiti politici hanno abbandonato la funzione primordiale
E cioè quella di formare la classe dirigente del Paese
è assieme recuperiamo queste sono
Allora
Qualunque regola di buonsenso forma di governo e così via potrà funzionare
Altrimenti potremmo anche scrivere la a proposito cito la più bella Costituzione ma se
La politica ed anche i partiti rimangono quelli che sono
Riusciranno a trascurare anche quella
La proposta finale allora riconosce la sorella
Può
Oltre a ciò
Della
Pubblici
Lo
Ma
E lui dice una cosa semplicissima le
Posso buoni possono
Le regole relative hanno effetti disastrosi io credo che il problema delle regole non sia affatto irrilevante senza delega
Perché se non per lei come gli inglesi inglese le costruiscono con il pragmatismo allora l'importantissima la classe politica ma poi le regole si strutturano in chiave empirica
Non è possibile
Noi abbiamo le costituzioni
Avrei una proposta provocazione
Che farebbe un passo ci farebbe un passo avanti a proposito di classe politica passa i candidati da segretario del PD mi si facesse l'oroscopo e in base all'oroscopo quindi no posso scartati non sarebbe
Prego
Una battuta una battuta finale perché non ho sentito in questo dibattito molto molto variegato onorevole aspetti un attimo
è che cos'è la Costituzione cioè quale dovrebbe essere il ruolo e della Costituzione in un ordinamento perché messe in lei di stiamo dando un po'troppa importanza
Cioè stiamo parlando di riformare la Costituzione è uguale riuscire a governare un Paese ma se non è questo l'errore cioè la costituzione ad essere Altero
La nostra forza è l'errore della nostra Costituzione
Questi tocchi entrata troppo ed ha permesso di diventare uno strumento per
Bernardi
E non doveva essere così la Costituzione ai principi fondamentali e qui
Io sono d'accordo con l'onorevole Natella dice doveva essere giusto ed è bene che sia stata condivisa
Non sono compromessi sono principi fondamentali che tutti le parti politiche devono condividere non possa essere un principio fondamentale che va bene oggi alla destra ma domani non va bene alla sinistra quindi che bene che sia stata
Anche un compromesso anche se questa parola in questo momento sembra quasi un'offesa bene
Però sforzi della Costituzione ha un ruolo poi ci sono le leggi poi c'è il Governo mi sta bene il meccanismo infatti lì è sbagliato ma perché forse la Costituzione andata un po'oltre in quello che doveva essere il suo ruolo
Governare e altro la Costituzione dare i principi fondamentali e poi sono le leggi
Che li devono regolamentari errore forse
All'inizio è stato quello quindi riformiamo sì la Costituzione ma forse sarebbe anche il caso di considerare la Costituzione
Super partes
C'è atto però abbiamo tantissime leggi e lei lo sa meglio di me che successivamente alla loro approvazione saranno dichiarate incostituzionali quindi ci sarà un motivo altrimenti nessuna legge dopo l'approvazione potrebbe essere dichiarata incostituzionale se questo succede e in modo un e il problema è a monte se non dovrebbe succedere se la legge ha già passato il vaglio di costituzionalità perché poi diventa incostituzionale dopo
Quando in un processo si sollevano eccezione di costituzionalità e viene accolta perché poi nella pratica ci rendiamo conto che la legge incostituzionale quindi