17MAG2013
rubriche

Conversazione settimanale con Mario Staderini

RUBRICA | di Paolo Martini RADIO - 11:24. Durata: 41 min 22 sec

Player
La riforma della Legge elettorale.

Il pacchetto referendario promosso da Radicali Italiani.

Lo stato dell'informazione in Italia.

Le comunali di Roma.

Puntata di "Conversazione settimanale con Mario Staderini" di venerdì 17 maggio 2013 condotta da Paolo Martini che in questa puntata ha ospitato Mario Staderini (segretario di Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Amministrative, Berlusconi, Cassazione, Censura, Centro D'ascolto, Cie, Comuni, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Democrazia, Diritto, Elezioni, Eutanasia, Finanziamento Pubblico, Governo, Immigrazione,
Informazione, Istituzioni, Legalizzazione, Legge Elettorale, Letta, Movimento 5 Stelle, Napolitano, Nonviolenza, Parlamento, Partiti, Politica, Presidenza Della Repubblica, Radicali Italiani, Rai, Referendum, Riforme, Roma, Servizi Pubblici, Sinistra, Tv, Vigilanza.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 41 minuti.

Questa rubrica e' disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

11:24

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Anche di questo parleremo certamente tra pochissimo perché abbiamo Mario Staderini studio ringraziamo per essere qui anche
Oggi fa più tardi del solito perché c'era una serie di
Iniziative che su cui radicali italiani i radicali stanno lavorando da settimane che oggi prevedevano anche un
Incontro su cui magari Mario ci dirà tra poco partiamo però più in generale dal panorama politico perché oggi proprio a proposito di
Figuracce della della
Dello Stato italiano c'è la questione della legge elettorale sulla prima pagina de la Repubblica che un articolo della
Del quotidiano una sorta di retroscena della
Del quotidiano dà notizia di un'ordinanza che sarebbe per uscire della Corte di Cassazione sarebbe già pronta insomma deve essere solo scritta bisognerà poi vedere che cosa c'è scritto ma che rimanda sulla base di un ricorso rimanda
Alla Corte costituzionale per una nuova volta la legge elettorale attualmente in vigore il così detto porcellum mentre si parla di
Di nuovo di modifiche di aggiustamenti di le clausole di salvaguardia come è stato detto qualche giorno fa sulla legge
Elettorale verrà averla insomma primarie delle eventuali elezioni se davvero saranno tra qualche mese come potrebbe anche essere di tutto questo dibattito che pensi Mario ma credo che il primo dato che emerga eh
Se andiamo a vedere
Le cose essenziali alla fine della politica e che rimangono poi iscritte nella storia è quanto il metodo di diritto e non violenza l'accoppiata diritto e non violenza siano ancora una volta la chiave per far uscire questo Paese
Dalle secche in cui è entrato
Non violenza pr andare controcorrente rispetto all'agenda della politica il diritto anche per superare quelli che sono degli impasti
La sentenza pilota di cui ha parlato di
Ottenuta da aggiustatelo su di vita da Flavio Roscioli dagli avvocati radicali il modo con cui si incassa il nostro Paese della nostra Repubblica rispetto
A quello che è la violazione di obblighi internazionali e l'assenza assoluta
Di soluzioni o anche tentativi di risolvere questi problemi che sono ritenuti dal presidente la Repubblica dal Primo Presidente la Corte di Cassazione come problemi centrali
E accompagnata da la non violenza Marco Pannella ma anche Rita Bernardini detesta i quaranta mila che in questi è in questo anno e mezzo ormai
Due anni sono concentrati nel cercare di ravvedere esiga amara voi dirimere ravvedimento operoso parliamo di di stato criminale una norma del Codice prevede proprio il ravvedimento operoso per poter ridurre le responsabilità nei nei propri reati quindi credo che esso sia il primo dato di
Dato di partenza sulla legge elettorale ben qua dovremmo cercare ancora una volta di ricondurre agli standards Noukrati sci quelle che sono le priorità politica
Noi radicali Radio Radicale soprattutto è riuscita a una certa parte di paese a far conoscere un elemento
Che secondo gli Standard internazionali che ormai hanno valore giuridico riconosciuti dalla Corte europea dei diritti dell'uomo
Non si può antidemocratico cioè si può ma poi sia un risultato che non è democratico nei suoi affetti nelle sue nella sua genesi
Andare a votare dodici mesi prima che siano trascorsi dodici mesi dal dal cambiamento della legge elettorale allora credo che al di là di quella che sarà
La ordinanza che rimetterà la Corte costituzionale
I la legge elettorale sul porcellum la politica ha un obbligo il Parlamento ha un obbligo e credo anche il Presidente della Repubblica
Alla possibilità di recuperare quello che non fece nella legislatura scorsa ovvero indicare al Parlamento ed io ritengo con un messaggio alle Camere anche qui
La necessità di rientrare nella legalità rispetto all'intera procedura democratica ricordiamolo queste elezioni sono state sono nate e si sono svolte in una in una in un contesto più antidemocratico del solito rispetto a ogni fase lo abbiamo detto mille volte tant'è che stiamo andando in Corte lo per i diritti dell'uomo proprio per ricorrere
E fare accertare questo dato è questo illegalità delle elezioni allora oggi credo
Sarebbe fondamentale avere chiara una cosa questo Governo potrà durare potrà non durare potrà aveva essere accompagnato da riforme costituzionali ma di fronte all'evidenza
Che il rischio di finire a elezioni può essere ogni giorno sa vediamo come il Governo letta sta scendendo subito nei sondaggi vediamo come Berlusconi
Sta a diciamo facendo la pace per fare la guerra si dice e credo quanto mai sia vero sì andiamo a vedere le immagini delle sue televisioni sono immagini patinate da campagna elettorale
Per allora credo che sia un obbligo proprio per il Parlamento di
Subito fornire al Paese una legge elettorale
E poi riuscire
Eventualmente a arrivare a delle riforme costituzionali che possono cambiare anche l'assetto sempre zarismo presidenzialismo c'è un dibattito visto anche Veltroni oggi ritorna e riapre su questo però
Oggi forse se c'è un punto essenziale è quello di
Modificare una legge elettorale perché si è consapevoli
E che le regole di democrazia prevedono che bisogna dare il tempo almeno quell'anno perché poi l'offerta politica sia conosciuta dei cittadini ma al tempo stesso sia anche
è formata secondo criteri che non siano all'ultimo la caccia di organizzarsi e a questo punto ricordarsi nell'ambito di questa modifica secondo me essenziale subito di tutta quella parte di quell'alti a degli altri aspetti che riguardano da una parte
Le procedure elettorali dall'altra assolutamente
Le questioni di conoscenza il diritto per conoscere per deliberare
Parlavo ancora una volta prima qui non violenza e diritto al metodo radicale che continua a essere lo strumento principe per offrire alternativa questo Paese beh la sentenza che abbiamo avuto dal TAR
E che riconosce che così come oggi vengono vengono permesse
Permesso ai cittadini di conoscere le offerte diverse offerte politiche è un sistema che non funziona anche lì su iniziativa radicale anche lì c'è da trovare però
Poi la possibilità di eseguire queste sentenze che come ci insegnano i sindacati quando si si strappa un contratto poi il problema principale è quello di farlo applicare quindi credo che
Su questo c'è una grande analisi che passa attraverso Radio Radicale soprattutto
Ma che farebbe bene la politica e non solo a interessarsene e però il riferimento a chi come Presidente Reagan puritano a
Questa funzione una funzione costituzionale
E dall'altro una funzione di fatto che ha acquisito quello di dettare l'agenda della politica rispetto alle discrasie noi pensiamo che lo debba fare con un messaggio alle Camere però credo che sul tappeto ormai questo sia un aspetto centrale e che piano piano emergerà sempre di più
E intanto i radicali appunto hanno preparato un pacchetto di quesiti referendari che sono stati depositati ormai un mese fa alla Corte di Cassazione che riguardano
In parte anche alcuni di
Per questi temi sulla legge elettorale credo che ci sarà anche una proposta di legge d'iniziativa popolare ma ci sono il finanziamento pubblico la le discipline diciamo criminogene
Ne del nostro ordinamento quindi droghe immigrazione che clandestina cioè la destinazione dell'otto per mille che è un'altra storica battaglia
Radicale questo pacchetto di referendum necessita di firme cinquecento mila sono le firme necessari quindi anche di una qualche interlocuzione
Politica diciamo con gli altri soggetti perché i radicali
Raccogliere cinquecento mila firme insomma una cosa piuttosto faticoso state lavorando su questo in questi giorni assolutamente infatti è il motivo anche del mio ritardo e vi spiegherò anche anche il perché ma partirei proprio da un dato
Abbiamo parlato di diritto non violenza beh abbiamo anche però l'altra gamba attraverso la quale questo Paese grazie radicali affatto dei passi avanti ma soprattutto è riuscito a uscire da aveva dallo stallo in cui troppo spesso Parlamento e Governi si sono ritrovati
E oggi quindi in avvenire diciamo a emergere come protagonista credo che sia la ripresa dell'istituto referendario proprio in quanto tale prima ancora di andare a vedere il merito il merito dei quesiti perché
Perché e quando il Parlamento è bloccato sicuramente la partecipazione dei cittadini all'interno di procedure istituzionalizzate e previste dalla Costituzione quella che Marco Pannella chiama la seconda Scheda
Elettorale della seconda scheda garantita dalla Costituzione sono la via ordinaria e la sfida è proprio questa sino ad oggi
Nel nostro o negli ultimi nell'ultimo decennio chi è riuscito a portare a casa i referendum
Beh negli anni Settanta negli anni Ottanta negli anni Novanta soprattutto
I radicali attraverso un vero e proprio salasso in termini di investimenti di danaro non dimentichiamo che gli ultimi referendum
Di massa a fatti dei radicali intesi come numeri quindi quesito diciamo elevati sono stati nel novantanove due mila con un investimento
Che faceva parte della vendita di Radio Radicale due di Agorà telematica senza parlare poi di quelli che è stato l'utilizzo che la Lista Pannella fatto
Dei film diciamo dei rimborsi elettorali investiti attraverso attraverso le strumenti referendarie ma se andiamo a vedere invece i casi più recente
Beh ci si è riusciti esclusivamente nel momento in cui c'era o una forza che era piena di finanziamento pubblico parliamo del vero dell'Italia dei Valori
Ho perché e si è creato un fronte così vasto così ampio come quello Dell'Acqua bene comune che ha reso possibile e la raccolta firme
è oggi noi stiamo cercando soprattutto di avanzare una sfida su questo aspetto
Sulla possibilità che i cittadini
Abbiano di potere effettivamente esercitare il diritto alla seconda scheda e facciamo un esempio noi abbiamo finanziamenti o pubblico dei partiti l'abrogazione totale
E il divorzio breve cioè l'eliminazione dell'obbligo di tre anni di separazione obbligatoria prima di poter chiedere il divorzio che crea un grande carico sociale e giudiziario
Che hanno una consenso popolare che supera tranquillamente il novanta il novantacinque per cento del Paese allora come sia possibile
In un Paese di fronte ai cittadini per di più anche un movimento organizzato come quello di radicali italiani
E che non sarà non avrà la forza perché non abbiamo il patrimonio non abbiamo le risorse umane che gli stessi radicali avevano cinque dieci vent'anni fa
Beh come sia possibile che un gruppo di cittadini che vuole portare il Paese un Paese che al novantacinque per cento è a favore dell'abolizione del finanziamento pubblico e del divorzio beve
A esprimersi e questo sia reso oggi un'incognita noi oggi non siamo certi di riuscire a portare a casa questo risultato e questo dimostra quanto l'istituto referendario
Passa Irene ripristinare la legalità
Nell'accesso nell'esercizio al diritto costituzionale a promuovere il referendum dei cittadini rappresenti anche una delle cartine di tornasole per invertire è la tendenza di un Paese che per sessant'anni attraverso proprio il tradimento dei referendum il tradimento dei referendum nel momento della presentazione con la pur
Costituzionale del momento della difficoltà degli ATO indicatori nel momento poi di essere traditi quando hanno vinto
A determinato questa situazione di oggi in cui siamo di scollamento pensiamo alla giustizia ai referendum vinti e poi traditi da radicali pensiamo allo stesso finanziamento dei partiti pensiamo
A
A quelle che sono state le iniziative in termini economici sulle sulla le sul lavoro e allora cresta è la prima battaglia che ci poniamo oggi
Cioè la sfida è quella di riuscire attraverso una lotta io credo
Che sarà soprattutto istituzionale a
Rendere
Ordinaria finalmente l'attivazione di un istituto costituzionale come quello del referendum che ha un vantaggio quello di incanalare la voglia di partecipazione che c'è oggi c'è nel Paese e anche
La voglia di cambiamento in procedure istituzionali che non siano pigli mi piace sul sulla Rete
E che non siano neanche le proteste che possono trasformarsi in semplice rivolte o in aggressioni mini questo il primo credo punto su cui noi chiamiamo a raccolta e come Radicali abbiamo questo onere cioè di aver capito averlo avuto nell'analisi
E e di doverlo in qualche modo praticare il pacchetto referendario come dicevi tue composito si sono quesiti su cui appunto e noto e sicuro al sostegno del novanta per cento degli italiani
Penso appunto al finanziamento pubblico e altri su cui invece ci sicuramente ci sarà più dibattito i quesiti sull'immigrazione sulle droghe probabilmente dividono di più anche se probabilmente anche lì si sarebbero numeri di maggioranza
è però vero che questo pacchetto referendario probabilmente non sarebbe condiviso il tutto insieme da nessun partito penso che ne so la sinistra che sicuramente non è favorevole all'abolizione del finanziamento pubblico dei partiti la sinistra estrema
Del nostro schieramento penso all'immigrazione droghe su cui invece
Avreste qualche difficoltà con la destra con chi lavorare insieme diciamo per raccogliere le firme
Allora sul finanziamento ai partiti qualche novità c'è nel senso che effettivamente e non tanto nelle organizzazioni in quanto tali ma nelle compravendite delle personalità
Ho parlato adesso di sempre un incontro che abbiamo avuto adesso con Filomena Gallo era con il segretario di Rifondazione Comunista Paolo Ferrero il quale ha fissato questo incontro con Filomena proprio in vista dell'adesione di Rifondazione alla proposta di legge d'iniziativa popolare sullo Tana sia promossa dall'associazione Coscioni e che sta allargando un fronte
Un fronte di di collaborazione però parlando proprio poi anche dei referendum e sul finanziamento dei partiti lui stesso si è reso conto ma lo stesso l'altro giorno parlando con Nencini
Che al di là dell'impostazione teorica classica storica loro beh la situazione di oggi e anche la novità che ha rappresentato il cinque stelle che va avanti appunto in assenza di finanziamento pubblico partiti
Renda proprio di niente faccia tabula rasa del passato però era già un ente
Formalmente ci saranno delle resistenze
Ma credo innanzitutto che
Quella la la diciamo l'obiettivo che noi ci siamo posti in queste settimane insieme a Michele Tushi agli altri compagni che stanno lavorando su questo fronte è quello di allargare il numero dei promotori sapendo appunto che la battaglia principale oggi è
Ridare legalità al nostro Paese attraverso la possibilità stessa di fare il referendum Scheda e poi nel merito però hai colpito hai colpito nel segno
Noi e crediamo che in particolare in questa fase si stia comprendendo come alcune leggi
Che hanno che sono state quelle che più hanno caratterizzato gli ultimo decennio e parliamo della Bossi-Fini e della Fini-Giovanardi siano il vero lascito politico che da sconfiggere
E perché per il suo portato di criminalizzazione di fenomeni sociali e la sua incapacità oggettiva dimostrata dei fatti
Di
Di governare quei fenomeni sociali come l'immigrazione come consumo di stupefacenti in maniera diversa dalla semplice galera dall'illusione che lo Stato penale possa affrontarli e su questo
E su questo ci si sta allargando un fronte importante in particolare penso sul referendum che riguardano l'immigrazione due referendum che sono da una parte l'abrogazione del reato di clandestinità
Che oltre a vere effettivi l'uso Oriet perché poi nella pratica
Sono pochi pochissimi i casi effettivi di rinvio a giudizio e di condanna per questo reato mentre sono invece tanti procedimenti penali aperti inutilmente e la condizione soprattutto di
Di criminale che viene dato e questa è l'aberrazione giuridica a una condizione a uno Stato su quello di essere in un Paese senza autorizzazione piuttosto che a una condotta
è il principio liberale nel diritto penale prevede che non c'è reato senza vittima e in questo caso non si vedono le vittime allora
Da questo referendum che abroga questa aberrazione giuridica sino a quell'alto importantissima a mio avviso che l'intervento e sul lavoro immigrazione e tende a eliminare quelle norme introdotte dal pacchetto Maroni
All'interno della Bossi-Fini che
Discriminando ostacolano
Il lavoro regolare il soggiorno regolare degli immigrati abbiano oggi una portata importante su cui stiamo raccogliendo adesioni significative
Ha da subito hanno già aderito il responsabile nazionale degli immigrati mi dell'immigrazione della CGIL
Piero soldini che è avvenuto anche a dei PUA firmare anche lui in Cassazione i quesiti irresponsabile nazionale
L'immigrazione dell'ARCI Filippo Miraglia per poi arrivare a quelle che sono le campagne che più hanno partecipato in questa ultima in questo ultimo anno a cercare di giocare d'attacco su un tema come l'immigrazione che sta vedendo oggi il ritorno diciamo di quelle che erano due tre anni fa le impostazioni mediatiche di sfruttare esclusivamente l'argomento sicuri Dario della paura e purtroppo con fatti di cronaca che vengono utilizzati di volta in volta per fare il plastico la Vespa
Rispetto al senegalese e soprattutto in una chiave
Di fondo razzista quella cioè di cancellare l'identità stessa della persona parlando genericamente di questo lui non riconoscendo e allora su questo e la campagna d'istinto lasciateci entrare
Quella che ha avuto il merito di aprire insieme a quelle che furono le iniziative con Rita Bernardini con i radicali e dentro i CIE di quelli che un infame
è un infame trattamento che viene dato a chi non ha commesso crimini crimini ma semplicemente e privo del permesso di soggiorno regolare peraltro per i motivi precedentemente spiegati ha visto ieri incontrarci con
Questa campagna di lasciarvi tentare Gad evito alla alla al nostro referendum così come stanno aderendo personalità importanti penso a Mercedes Frias che proprio grazie radicale con Andrea Billa Radio Radicale quando ebbi l'auto ha dato la sua visione quindi une prendo un molto credo significativo perché
Mette in gioco quella che sarà la visione di società il modello di società verso cui si vuole andare ma non solo di Società italiana ha fatto bene Emma Bonino a Firenze a ricordarlo ma anche di società europea
Cioè il modello è tra una società aperta che non significa che entra chiunque fa come gli pare ma significa è ovviamente i diritti e doveri legalizzare un fenomeno
Senza averne paura ma che è la divisi la diciamo la di discrimine che ci sarà per l'Italia e per l'Europa tra un modello che è quello del manifesto di Ventotene che è quello di car Popper di una società aperta rispetto invece a un modello a un modello chiuso
E quindi su questo credo che si aprirà un fruscio sta aprendo un fronte importante e che così dura un nocciolo duro significativo lo stesso sugli altri temi
Credo che sulla questione sulla questione dei danni che il primo il sionismo affatto e sta continuando a fare
Beh ci sia ormai pronto sia maturo probabilmente non a livello di organizzazioni strutturate perché poi si può mettere in discussione il referendum come metodo ATO però abbiamo avuto Antigone con Patrizio Gonnella Forum droghe con Corleone
Che anche loro hanno aderito ufficialmente in quanto organizzazioni convoglierà hanno l'impegno della campagna sulle tre leggi
Che loro di iniziativa popolare che stanno conducendo sul tortura giustizia
Carcere e droga insieme in questa nostra in questa nostra iniziativa quindi si sta
Credo muovendo abbastanza abbastanza le cose con Ferrero anche abbiamo parlato della possibilità di di unirsi rispetto a questi ad alcuni se non tutti abbiamo il Partito Socialista con Nencini
Che costituisce un riapriva struttura diciamo già di partenza insieme a quella radicale
Che in particolare sui referendum migrazione sui referendum divorzio breve ovviamente
Hanno hanno aderito e saranno protagonisti nella raccolta e a questo punto
Abbiamo ritenuto c'è stata anche una direzione la settimana scorsa di fissare una data il primo giugno lo renderemo pubblico nei prossimi giorni il primo giugno a Roma di sabato ci sarà una giornata intera
Che sarà un'Assemblea nazionale in tour in cui tutti coloro che in questo tema in questa o periodi o come personalità come forze politiche come forze Fociani vorranno essere protagoniste
Prego resta al pari nostro al pari dei radicali di questa campagna referendaria saranno presenti
E e sarà l'occasione anche di per il lancio di una raccolta firme che vogliamo a questo punto iniziare l'otto e il nove giugno e dobbiamo dire che innanzitutto grazie a un imprenditore
A Fabrizio Pilotto che un compagno anche
Che in questi anni c'è stato professionalmente non solo vicino il quale si è fatto carico di una spesa iniziale la spesa cioè di stampare i moduli per cinquecento mila firme in carta copiativa
Che quindi saranno sono andati stampa proprio in queste ore e che saranno pronti quindi per aver e l'otto il nove giugno per far partire questa raccolta firme che vedo adesso radicali
Antigone form droghe e al GUA parti del mondo di migrazione i socialisti di Nencini già pronti
E organizzati su questo dall'altra però ci permette di avere questo tempo questo appuntamento del primo giugno
Per far comprendere che è il privato il momento su alcuni temi di giocare di attacco e di imporre all'agenda della politica quello che altrimenti non farebbe mai è una sfida
è una sfida su cui effettivamente possiamo contare oggi su Radio Radicale che ci può consentire di incominciare come già fatto in queste ore
A a far comprendere
L'importanza il valore di questa iniziativa referendaria ma che dovrà vedere soprattutto anche di nuovo aprite il fronte di lotta
Di sull'informazione del servizio pubblico aspettiamo quella Commissione vigilanza venga venga nominata proprio per per questo
Perché e credo che l'utilità che ne avrà il Paese sarà proprio quella di aprire un dibattito che altrimenti sarà soffocato insomma
Abbiamo queste scadenze e davanti abbiamo tanto da lavorare a fare e mi rivolgo soprattutto ai compagni radicali in giro per l'Italia agli ascoltatori di Radio Radicale si chiarendo un fatto
Sappiamo quanto la sfida sia una sfida ardua sappiamo però da una sfida che vale la pena tentare che vale la teoria del vale la pena di tentare di vincere
Io personalmente sono fiducioso della capacità di trascinamento e di traino che ci potrà essere
Nell'ambito del della del panorama politico e sociale però la scommessa è quella di sapere che tutto in mano nostra come ho detto più ma non abbiamo quelle risorse economiche uno ed umane di una volta abbiamo la possibilità però attraverso internet verso la Rete di
Moltiplicare a livello esponenziale magari i risultati delle nostre raccolte facendo conosce dove ci sono i tavoli ma
Tutto dipenderà da noi
E per noi intendiamo non Mario Staderini Michele De Lucia Emma Bonino gli altri compagni
Ma
Dalla capacità che avremo ciascuno di trovare al nostro al nostro interno la voglia la voglia di dare una mano e per i primi tavoli nel weekend e la voglia di andare a incontrare sul territorio le altre forze che sono in grado ci sarà il problema dei consiglieri come autentica tori
E anche per chi ascolta Radio Radicale dare quel contributo economico di autofinanziamento ma soprattutto quel contributo di conoscenza oggi secondo la legge ripeto c'è un sistema solo per raccogliere le firme
Depositare nelle segreterie comunali ieri i i moduli
E mandare i cittadini a firmare in quelle sedi regionali questo è il modo ordinario della legge ma noi abbiamo Matteo ma Nardi mi ha dato i dati
Di che l'associazione Coscioni sudanesi regale abbiamo la prova che su un mille Comuni ai quali è stato mandato a spese nostre
Una raccomandata alcuni moduli della proposta di legge dalla sia legale solamente i cento
Hanno effettivamente detto che questi moduli sono entrati a disponibilità dei cittadini e gli altri
Si sono persi non li trovano quindi questo è
Il significato che voglio dare oggi il messaggio che voglio dare oggi a chi ci ascolta compagni radicali dipenderà da ciascuno di noi la possibilità di anch'ora una volta vincere una sfida una scommessa che una scommessa di legalità di diritto ma la scommessa anche di politica e perché no di politica radicale
Parlare poco fa della vigilanza RAI che non si è ancora costituita perché nonostante ulteriore sollecitazione che è venuta dipendenti delle Camere giovedì
Alcuni partiti alcuni gruppi parlamentari ancora un anno nominato i loro membri delle
E commissioni di così età garanzia cioè le Commissioni bicamerali di vigilanza RAI il Copasir
Questo perché insomma c'è ancora la situazione di stallo c'è ancora una situazione per cui non si sa chi fa il Presidente spetta Cinquestelle spettasse lega
Nella la mancanza però di una Commissione parlamentare di vigilanza sulla RAI
Elemento ancora
Più grave in questo momento l'informazione radiotelevisiva la sentenza della terza Sezione del TAR del Lazio che qualche giorno fa nonostante i giornali non ne abbiano parlato
Praticamente per niente ha dato pienamente ragione radicali nei confronti dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni in questo momento
Qual è il panorama della diciamo in libertà dell'informazione pubblica anche privata nel nel nostro Paese a Marco Pannella prima di partire per per per il newyorkese
Ha fatto la con una conferenza stampa veloce che purtroppo non ha avuto seguito adeguato in cui approvato a fornire i dati che il Centro d'ascolto ha raccolto degli ultimi tre-quattro giorni della settimana scorsa in cui evidentemente si è visto come Silvio Berlusconi
E questa è un'anomalia che oggi pesa di maniera di fare se credo rispetto a vent'anni fa e forse più grave assolutamente
è riuscito a occupare come suo solito non solo le sue televisioni ma anche le televisioni diciamo parti delle televisioni
De L'isola dei telegiornali della RAI in cui ovviamente continua a dire di fatto un controllo avendo lui nominato come forza politica all'interno dalla RAI su consiglio d'amministrazione anti interno dell'Autorità di garanzia e le sue persone
E via dicendo
La situazione io credo è particolarmente
Complessa complessa perché è complicata nell'aspetto di riuscire a superare e questo diciamo a trovare il filo del bandolo della matassa però noi abbiamo un sistema di talkshow
Che non è un sistema di informazione politica ma un sistema semplicemente di intrattenimento attraverso cui si fa propaganda che è un sistema ormai logoro
E lo vediamo delle trasmissioni di Santoro gli ultimi che resistono sono i Ballarò diciamo appunto Ballarò è sempre stato un po'lo stesso Santoro un po'il Prozac
Dell'attuale situazione perché con un pubblico assolutamente adulto che guarda questi talkshow riproporre un polo se gli stessi vecchi schemi le stesse persone fa appunto da antidepressivo rispetta i mutamenti in corso
Però è un formate che credo è ormai logoro e con sei sono consapevoli loro stessi anche il fatto che piazza pulita abbia voluto
Tentare quello che è sempre stato rifiutato da questi talk show cioè un confronto quasi mi qual Time un po'rozzo magari
Tra i candidati a Sindaci di Roma
Né ed è nella testimonianza senza neanche avere un danno negli ascolti da quella trasmissione
Certo poi il problema è capire perché eccome
Si può accettare che vengano esposti quattro sì quattro candidati Sindaci anziché la loro integrità e Rezai soprattutto
Perché possa essere cancellato magari un Sandro Medici che rappresentanza politica eletto già a Roma da tempo e invece preferire di un Marchini che al di là dei suoi soldi e della all'attenzione dei dei poteri forti non rappresenta
Non rappresenta nulla
Però credo che proprio per queste ragioni
Da una parte la giurisprudenza e l'esecuzione delle sentenze conteniamo al TAR da parte dell'autorità e invece il ruolo che alla Commissione di vigilanza sia centrale
Motivo per cui che ancora oggi non sia nominata è molto grave personalmente ritengo che debba andare la Presidenza al Movimento cinque Stelle perché
Non solo ho sento posizione principale ma perché può portare qualche elemento di novità come fu quando la Presidenza formano Taradash
Nel novantaquattro un radicale
Ma credo che la Commissione che rappresenta ancora oggi a livello ritenermi ordinamentale l'editore della RAI
Colui che può dare gli indirizzi di che cosa parlare anche alla RAI e sia sia centrale certo non abbiamo nessuna
Affidamento sul fatto che la Commissione vigilanza e negli ultimi anni a parte Beltrandi a mostrato grandi debolezza a livello proprio di dissidio organismo
Possa fare qualcosa ma credo che anche lì daremo un contributo e spero che il cinque stelle che Beppe Grillo i suoi parlamentari
Finalmente vogliano aprire un confronto un dialogo almeno sulle cose di cui non possono non riconoscere una nostro quasi monopolio o uno a SECS- pertinenze
Ma la partita sarà tutta lì e perché no proprio sui referendum che guarda caso riguardano temi al pari della giustizia totalmente esclusi da anni faccio un esempio sulla droga
C'è qualche sfido chiunque degli ascoltatori della radio a chiamare adesso e indicarmi una trasmissione di approfondimento politico in cui venne cui negli ultimi dieci anni si sia parlato degli effetti delle politiche proibizionista e
Mai
Sì e no ogni una volta l'anno porta a porta fa una trasmissione in cui chiede sì si è favorevoli hanno al consumo di droga tanto che Rita Bernardini fu costretta esclusivamente
Aggiudicarsi a lottare contro tutti su questo e allora credo che la partita referendaria servirà proprio anche a questo a incalzare e a poter costruire un nuovo modo di dare informazione ai cittadini cosa che oggi è totalmente negata
Rispetto anche a un conflitto di interessi che è multiplo visto che ogni trasmissione al suo referente politico di cui però diciamo i ruoli Berlusconi incomincia a giocare oggi un peso fondamentale perché se ci fate caso
Prego ogni volta Berlusconi ormai in grado
In pochi giorni di organizzare una manifestazione
Lo fa tendenzialmente nei giorni in cui il Partito Democratico ha qualche sua grande evento era la nomina di Epifani
Anche all'elezione di Epifani quando li hanno da Brescia sapendo che ha tre televisioni e non solo
Che passeranno imporranno nell'agenda del Paese
Quell'evento e quelle che saranno le sue dichiarazioni quindi il dado credo sia un dato complessivo che vede da una parte i Satrapi da da Ballarò a Santoro agli altri ma dall'altra anche quest'altra presenza
In proposito vi pacchetto di riferendo e della proposta di legge in particolare sull'eutanasia legale vale la pena di ricordare visto che citavi cinque stelle che credo siano gli unici senatori quattro-cinque segna segnalati
Mainardi proprio qualche giorno fa che hanno sottoscritto con la proposta di legge quindi anche
Su questo insomma ci sono possibili convergenze caveremo io ho anche chiesto devo dire o anche rivolto a questo punto
A vari leader data Epifania Vendola lo stesso allo stesso Cinquestelle la volontà rispetto a questi referendum immagino ad esempio che sul Cinquestelle almeno la base se non le tattiche di le tattiche del vertice la base sull'abrogazione finanziamento partiti credo che non potrebbe che essere d'accordo nel merito probabilmente anche nel metodo
E credo che sarà un po'la partita che cercheremo di giocare sapendo che la montagna da scalare dura ma sapendo anche che l'obiettivo che ci poniamo l'obiettivo davvero di alternativa davvero ti riforma
E e che consentirà anche di riuscire a continuare quel corpo a corpo con con il regime mettiamola così con loro con la negazione dello stato di diritto che da altre parti da sotto altra forma
Marco Pannella in particolare con la sua non violenza e con la battaglia sull'amnistia sulla giustizia
Che ridà sta cercando sempre di alimentare negli ultimi giorni ha depositato con un po'e con un senatore del PdL tutte le proposte di riforma radicale anche sulla giustizia bene avremmo piacere a poter fare dire
Rendo ma sul sulla giustizia però Berlusconi su questo batta un colpo o i suoi battano un colpo vogliono continuare come Rita fatto notare e con un elenco di con un elenco di dichiarazioni degli ultimi anni Berlusconi continuare a fare la riforma giustizia sulla parole per poi bara tarla
Con la magistratura o quant'altro o vogliono davvero chiamare il Paese se si sentono sicuri
A iscriversi su questo beh noi abbiamo la consapevolezza che bisogna mette l'accento referendum che bisogna però dire le forze i compagni di strada per farlo perché no se ci fossero da questo punto di vista delle proposte ben saranno colte
L'ultima domanda te la faccio su Roma Mario ci sono elezioni comunali parlare appunto di questo
Inedito confronto televisivo
E si è visto sulla sette piazza pulita c'è un anzi ci sono diversi i radicali candidati uno per il Consiglio comunale alcuni verrà i consigli municipali tutti in una lista civica con
Marino li sostieni continui a sostenerli ma andando Campa
Ma guarda su questo io ho detto ovviamente è un'operazione politica che ha diciamo il suo spessore nel senso lo spessore non e
Cessionarie nel senso non è che c'è qualche accordo politico tra radicali con Marino e altro è un'iniziativa che hanno preso Riccardo Maggi gli altri compagni
Per cercare appunto partendo da un dato dal dato del tipo di
Del tipo di lavoro e di utilità effettivamente unica
Che e ci è riconosciuta che radicali hanno fatto a Roma se voi ci fate caso chi vive a Roma e leggere i giornali locali
Si rende conto che praticamente quasi nessuno sa chi sono i consiglieri comunali proprio perché tendenzialmente al di là di curare il loro orticello e di breve cioè l'orticello che gli permette con le tre quattro mila preferenze di essere rieletti la volta dopo e magari fare il salto grosso al Consiglio regionale
Di politica se ne fa ben poca o comunque ne emerge poca mentre invece i radicali con Riccardo Maggi in particolare e dalle delibere popolari con l'anagrafe pubblica degli eletti sul testamento biologico sul milione civili e sino ai referendum che però la diciamo con Roma si muove per cercare di offrire politiche di governo sulla nuova mobilità sull'ecologia sul rapporto tra cittadini e suscita sulla trasparenza hanno offerto occasioni di mobilitazione
E di riforma perché se l'anagrafe degli eletti è in idee a Roma è stata approvata e in parte ha avuto la possibilità di essere attuate proprio grazie radicali
E alle lotte per strappare Ricardo maggio è stato cacciato espulso bandito cioè per un mese lui non può presentarsi neanche nel pubblico del Consiglio comunale
Perché semplicemente ha chiesto a lor signori di rispettare il Regolamento lo Statuto del Comune di Roma in cui diceva in cui si diceva che le leggi e le delibere popolari dovevano essere discusse e votate entro sei mesi
Non accadeva lo ha fatto presente è stato bandito allora io proprio per questo lo dico e faccio un invito quale radicale
Io ritengo che Riccardo mangi debba essere riammesso ed entrare nel Consiglio comunale ma dalla porta principale
Come rappresentante delle dei cittadini e come rappresentante anche di quella storia radicale che a Roma come in altre città acconsentito anch'
In questi anni di tenere fermi e importanti alcuni punti alcune riforme quindi io sicuramente voterò e invito a votare Riccardo Maggi e gli altri compagni
Che sono candidati seppur non in una lista radicale me la lista civica di Marino
Perché sono anche consapevole che come Emma Bonino ha detto
Di recente saranno in grado di cambiare il lavoro del Consiglio comunale e quindi
C'è qualcosa da poter fare
In realtà per potere elesse essere letto al Consiglio Comunale Ricardo Maggi avrà bisogno di due tre mila preferenze che è un dato tendenzialmente per un radicale molto difficile
Se non e che in questo caso ci sono la possibilità che i radicali di Radio Radicale quelli del nostro indirizzare o se riusciremo avvertirli
Hanno la possibilità di concentrarci di concentrarsi il voto per il candidato al consiglio comunale su Riccardo ma di sul perché no anche sugli altri compagni Demetrio Bacaro
Paolo Izzo capricciosi che sono a livello di municipio trovate le informazioni adesso non so dove perché non l'abbiamo vista ancora sul sito però sicuramente sul sito di Riccardo Maggi ritrovate
Abbiamo la possibilità veramente di fascia si tratta però di far sapere almeno tre radicali che c'è questa
Questa anomalia in queste elezioni romane io l'ho dette mi sarei candidato volentieri Sindaco come alternativa a destra a sinistra
Ma avrei visto facilmente lavo previsto che di fronte a un Marchini che veniva già da ottobre-novembre imposto commedia dica mente sapendo come l'illegalità nostra il nostro Paese beh gli spazi sarebbero stati
Assolutamente generati
E credo però che possiamo tutti quanti far sapere in queste ore con gli sms con le mail con gli scambi su Facebook è un radicale anzi più di un radicale è comunque presente Comano Maria in queste elezioni
Romane
E si chiama Riccardo Maggi si chiamano gli altri compagni basta farlo votare potenzialmente ce la si può fare si tratta solo di avere un minimo di
Un minimo di di di convinzione di capacità di saper dire al vicino all'amico per guarda questo radicale un radicale che fa la differenza come hanno dimostrato Rossodivita
Berardo in Lazio come hanno dimostrato Capri Parini Cappato in Lombardia e ci si può fare la differenza
Dodici e quattro minuti Mario Staderini Assessori grazie per questa intervista appuntamenti iniziative per questa settimana pane abbiamo appunto adesso praticamente ci vediamo tutte le mattine anzi dalla settimana prossima credo che sarà occasione
Occasione per anche gli ascoltatori chi vorrà a chi vuole mettersi a disposizione di vedere a delle riunioni che facciamo la mattina al partito proprio in funzione di questa organizzazione organizzazione referendaria bene abbiamo questo weekend e in cui di nuovo escono fuori
Molti tavoli per quanto riguarda la proposta di legge
Dice di lavorare sullo da mesi che abbiamo l'appuntamento del ventitré se non sbaglio omaggio in cui lavoriamo sui Comuni
Giornata di firma sui Comuni ma anche per controllare e attivare i Comuni che come ho detto dovrebbero essere il posto principale per raccogliere le firme abbiamo appunto la necessità di arrivare
A al primo giugno facendo crescere un po'le adesioni e il fronte dei promotori
E credo che questi siano diciamo le lei le priorità in queste in queste ore sapendo che in tante parti d'Italia e si stanno attivando cioè i nostri compagni sui soli di fronte i radicali che non vengono mollati Rita è stata a Foggia pochi giorni fa
Per un'iniziativa che riguardava appunto
Gli OP GE riguarda o comunque tutto il mondo tutto il mondo delle diciamo della negazione dei diritti umani insomma su radicali punto it trovate le informazioni via via di quello che sta accadendo
E credo che magari può essere un'occasione questa zero sei se gli otto due sei
è il telefono dove poter dare un obolo riconoscere forza le proprie idee iscrivendosi a radicali italiani iscrivendosi al partito radicale che è impegnato in queste ore in una lotta per non essere espulso nuovamente
Dalla dalla diciamo dalla dalla dall'ONU come organizzazione non governativa alcuni attacchi vicina di quant'altro
E credo che l'occasione può essere quella buona sulla divari punto it trovate l'autofinanziamento e potrebbe già farlo on line oppure chiamando allo zero sei sei otto due sei per iscriversi e per dire sono radicale anch'io
Grazie grazie a Mario Staderini per questa intervista verificherò se voi