17MAG2013
intervista

Intervista a Pia Locatelli sul decreto Balduzzi in merito alla ricerca sulle cellule staminali

INTERVISTA | di Giovanna Reanda ROMA - 00:00. Durata: 4 min 45 sec

Player
"Intervista a Pia Locatelli sul decreto Balduzzi in merito alla ricerca sulle cellule staminali" realizzata da Giovanna Reanda con Pia Locatelli (deputato, Partito Socialista Italiano).

L'intervista è stata registrata venerdì 17 maggio 2013 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Affari Sociali, Balduzzi, Bioetica, Camera, Cellule Staminali, Decreti, Di Bella, Malattia, Medicina, Partiti, Politica, Ricerca, Salute, Sanita', Scienza, Senato, Sicurezza, Spesa Pubblica.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

E a Locatelli socialista
Col ministro parliamo del decreto Balduzzi che
Oggettivamente
Alla Camera riesce con un impianto completamente diverso
Esperto quello con cui era arrivato dal Senato da cui poi ovviamente dovrà tornare
Sono stati accolti degli emendamenti che hanno
Come dicevamo cambiato
Nel senso che questo decreto parliamo di staminali
E per le non ci sta Minari perché proprio
Questo argomenti segno finali ecco mi sentii vali perché qui
Questo argomento è stato affrontato
Che è molto dibattuto
Nella nebbia soprattutto ma la comunità scientifica delle perplessità
Beh la comunità scientifica qualcosa di più di perplessità la la la comunità scientifica e
Non posso diverse veramente contraria
Al Mercedes cammina che considera non mettendo
E
Quella sostanza ci ha sollecitato a chiudere le porte pesantemente rigidamente a
A questa possibilità
Noi
La noi della Commissione affari sociali della Camera abbiamo tentato di fare
Un lavoro serio color rosso
Tenendo conto
Tante tanti aspetti intanto devo dire che il decreto
Originati in questa ditta
Tre bis del decreto è da ritenersi
Si preoccupava di
Circoscrivere la vicenda
Chamber Babette consentiamo
Ai
Trenta i pochi casi che già hanno abbia tentato perché già sono sottoposte trattamento di completare il trattamento
E poi regolamentiamo il tutto attraverso un nuovo Regolamento
Questo è il test di partenza e quindi
Tentativi di porre dei paletti molto rigidi
è il passaggio al Senato credo devo dire anche per la fretta perché perché ieri al Senato non c'è stato il tempo
Per fare il lavoro che abbiamo fatto noi alla Camera
Il passaggio al Senato ha stravolto completamente il testo
E di fatto attraendo la possibilità
A di nuovi accessi a questa terapia il tentativo
Che mi fa sorridere è stato quello di dire sì però voi cerchiamo di limitare l'accesso soltanto il casi relativi alle malattie rare
Ma le malattie rare l'elenco delle malattie rare insomma dando dalle cinque mila alle sette mila le malattie rare e e eppure ci sono i malati che non so
Quindi la situazione
Oltre ai già dieci mila case costa mille dice di avere due domande di casi si apre
Rischierà di aprire
Tutti questi casi perdendo il controllo della situazione
Assolutamente
Inaccettabili da mille punti di vista compreso il punto di vista
Del delle del della spesa per il servizio sanitario nazionale
Noi allora abbiamo tentato
Questo lavoro che abbiamo fatta davvero in modo
Comune c'è stato uno sforzo davvero di tutte le forze politiche presenti in Commissione di
Ascoltare i bisogni delle famiglie e cartiere le speranze vent'anni
Ma allo stesso tempo tener conto delle indicazioni del mondo scientifico perché non si gioca sulla salute delle persone
E allora abbiamo detto va beh continuiamo con questi casi Chechi già semantica
E
Piero poi
Avviato una sperimentazione
Che
Io non so se ero consapevole l'ho detto in Commissione ma siamo una sperimentazione che sarà una sperimentazione non proprio secondo i canoni stando nella sperimentazione ma
Su questo sono
Sicurissima ma la preparazione delle cellule deve essere fatta secondo
I criteri standards previste dalla normativa vigente questo per tutelare la sicurezza
Questo
Perché in
Attualmente non abbiamo certo che no
Certo appena ed è questo il problema
Non avviene e non c'è data la possibilità nemmeno di verificare le condizioni per questa mina non ha messo a disposizione i protocolli
Secondo i quali vengono effettuati questi trattamenti
Quindi non è paragonabile
Alla vicenda di
No
Assolutamente no
Questo caso
è un caso conseguire
Totalmente diverso e chi mi preoccupa molto di più del del caso Di Bella che già era stato fermato perché alla fine il caso di belle statuine
Questo caso secondo me presenta elementi di incertezza
SOS di pericolosità ma vorrei poterlo
Vorrei potessimo verificarlo rispetto sebbene