17MAG2013
intervista

Intervista a Doris Lo Moro sul caso della revoca della scorta ad Angela Napoli

INTERVISTA | di Alessio Falconio ROMA - 00:00. Durata: 5 min 8 sec

Player
"Intervista a Doris Lo Moro sul caso della revoca della scorta ad Angela Napoli" realizzata da Alessio Falconio con Doris Lo Moro (senatore, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata venerdì 17 maggio 2013 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Calabria, Criminalita', Interni, Ministeri, Ndrangheta, Sicurezza.

La registrazione audio ha una durata di 5 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Doris Lo Moro senatrice del Partito Democratico a
Presentato un atto di sindacato ispettivo relativo alla sicurezza o meglio alla insicurezza che stabilendo da quando non è più parlamentare
Angela Napoli che dà deputata via M. prima del PdL di Futuro e Libertà anche
Delle messe e ancora prima
A sempre condotto delle battaglie
ASSONIDI interrogazioni di denunce contro
La mafia nelle sue parti che sono anche le sue ripartire sempre la stessa Regione calabresi chiama 'ndrangheta
Ebbene Angela Napoli pregi e difetti sempre usata una che ha combattuto in prima linea facendo nomi e cognomi io adesso non ha più la protezione questo che cosa comporta lo vuole
Comporta l'insicurezza che io trovo inaccettabile ho presentato una una interrogazione ha risposto in Commissione come nella prima Commissione di cui io sono svolgo il ruolo di Capogruppo del PD
Interrogazione che è stata sottoscritta anche da Marco Minniti che l'altro calabrese componente e la Commissione ma che ha una sua competenza anche specifiche per cui la sua firma e molto importante gradita per il DURC e il Ministro dell'Interno alta hanno che ancora una dato tele che quindi mi rivolgo essenzialmente ed esclusivamente lui in questa fase e aride ed era un provvedimento che recentissime non ha avuto ancora esecuzione ma che porterebbe rifiutare la rimodulazione della tutela dalla
E etnie comporterebbe poi che Cangiano a delle mere ben sostanzialmente senza scorta ora
Non è che io sia tra quelli che penso che lei è una persona pesare da politico un soggetto che ha avuto un ruolo e che l'ha svolto anche con coraggio per avere la scorta vita non penso questo anzi penso che delle volte bisogna essere più serie anche nel nell'assegnazione delle scorte però c'è un problema che soltanto a gennaio di quest'anno ad Angela Napoli è stato comunicato la proroga del terzo livello quindi della scorta mille con macchina blindata sul presupposto che recenti e le attività da lei svolte quello uno avuti hanno avuto anche un un pesanti riscontri soglie giudiziaria ed emerso Inter c'è sì telefoniche tema chiusi di tutto rispetto e si fa per dire e avevano intenzione anche di fare e di di farla fuori ecco non si può da gennaio a me Maggio pensare di aver risolto il problema nei può pesare perché questo lo troverà intollerabile Istat non abbia più ruolo di il parlamentare
D'altra parte c'è un dato anche oggettivo che io porto all'attenzione dell'opinione pubblica le prime cose che ha prodotto in Calabria e le Ministero dell'interno nella in questa attuale stanze sono la rimodulazione della e tutela di anch'a Napoli che stato oggetto appunto Duran mia interrogazione poi un'altra donna calabrese anche se
Ex parlamentare che
E la Laganà Fortugno beh non vorrei ecco anche qui non è che a molti amori la vogliamo mettere sullo femminile però non mi sembra che possa in politica le cose non sono mai un case che essi ricominciato da questa mi sembra non mi sembra che le cose da scolo sotto i migliori auspici per quanto tornando ad Angela Napoli tra l'altro non può sfuggire a nessuno le battaglie che ha fatto contro il centrodestra calabrese molto le data dallo Stano quindi c'è bisogno di un supplemento di attenzione da parte di al palo perché le cose che tali messe all'interno non devono essere suscettibili di letture politiche nel senso deteriore e cioè che ci sia una resina i conti su cosa che però incidono sulla sicurezza per sonate quindi sulla sulla già così delle persone bisogna essere essere seri e sereni da questo punto di vista io penso che
E si può public Potì Zare anche un percorso di questo genere ma danni
Concertato con la Napoli e da verificato
Fin Cettina quando c'è il rischio e il rischio all'attualità il rischio Lubitsch e la testa no le sue denunce ma sopra si riscontri giudiziari che ci sono state l'atteggiamento che ha avuto la banalità nei suoi confronti stia quando sia in queste condizioni non penso che si possa togliere la scorta ad alcuno sia esso parlamentari
O meno
Quando si presentano a presentare ispettivo poi soprattutto quando si è Capogruppo
Si
Di solito si hanno anche dei feedback dal Ministero a prescindere poi dall'arrivo tempestivo meno della risposta scritta
Ho orale del ministro il sottosegretario inviato dal ministro ci sarà qualche feedback dal Minale io per adesso ho sentito soltanto Bubbico però ho preso atto che non ci sono delle idee e quindi
Ed incontrerò per
Altri motivi al stanno nei prossimi giorni e voglio anche discuterne con lui è chiaro che elettrico che prioritarie qualsiasi scelta anche di un interlocutore il Patto delle leve che in questo momento il mio interlocutore diretto e unico e il Ministro Alfano
Grazie Doris Lo Moro senatrice del Partito Democratico