17MAG2013
intervista

Intervista ad Emanuela Fiano sul prossimo congresso del Partito Democratico e sul futuro del Governo Letta

INTERVISTA | di Alessio Falconio ROMA - 00:00. Durata: 9 min 27 sec

Player
"Intervista ad Emanuela Fiano sul prossimo congresso del Partito Democratico e sul futuro del Governo Letta" realizzata da Alessio Falconio con Emanuele Fiano (deputato, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata venerdì 17 maggio 2013 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Berlusconi, Centro, Chiamparino, Cuperlo, Destra, Elezioni, Epifani, Governo, Letta, Partiti, Partito Democratico, Pittella, Politica, Popolo Della Liberta', Presidenza Della Repubblica, Primarie, Prodi, Renzi, Riformismo, Sinistra, Voto, Zanda.

La registrazione audio ha una
durata di 9 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Emanuele Fiano deputato del Partito Democratico vi avviate al congresso
Dell'autunno con
Una ricchezza di candidati non ha precedenti almeno bussando alla griglia attuale di partenza poiché è possibile qualcuno si tiri indietro vaga anche anche se ne aggiungano protagonista di questi giorni il Sindaco l'ex sindaco di Torino Chiamparino che
Si propone come piattaforma li bla bla nei giorni scorsi diversi
Cuperlo Gianni Pittella ha lo stesso Epifani che Segretario l'attuale
Tutt'altro che ha detto che si ritiri
Che non si presenti pure al Congresso ne abbiamo dimenticato sicuramente qualcuno ma insomma siano è una la ricchezza
La la pluralità di candidati una ricchezza o i rischi di essere un problema
Malcolm
Io penso e spero che usciremo dalla dimensione unicamente
Delle primarie di un partito che
Nel quale la costruzione la classe dirigente si esercita sono al momento delle primarie
E mi auguro invece che ci sia uno lo scontro anche di idee perché è questo che porta oggi però per la nostra è povera Terza Repubblica poi l'unica cosa che può portare alla alla vitalità di un partito che non è padronale che non è mono diretto come
Come lo sono i due principali gli schieramenti che sono in campo dalle altre parti oggi c'era dietro i Chiamparino che indica un suo asse ideale quello diciamo
Insomma riformista libri abbia il quale lui sostanzialmente sempre sempre stato parte
Ma così se dovessi vederla così
Mi pare che si stia un po'cercando a sinistra la parte
Più legata alla tradizione della sinistra PC PDS DS anche niente nessun ma anche le persone che non hanno fatto parte con lo schieramento ma che
Si ricollega la con la tradizione forse la candidatura più
Esplicitamente per adesso in campo è quella di Gianni Cuperlo mi pare
Evidentemente su un altro versante che potrebbe comprendere coloro grazie sono riconosciuti diciamo così
Veltroni del Lingotto anche in parte si possano riconoscere
In alcune non dico delle azioni ma delle
Delle linee programmatiche di Renzi si potrebbe conoscere anche l'aria di Renzi la figura di Chiamparino per
Per omogeneità un po'ideale anche le cose che lei dice oggi dell'intervista appartiene un po'a quel campo c'era una sinistra che
Come dire della tradizione della sinistra mantiene l'idealità della salvaguardia dei diritti ma che soprattutto in campo economico pensa ad una
Modernizzazione è la sinistra ha indotto la sinistra che dice l'anno possiamo difendere soltanto proibiti
I diritti e stanno perdendo penso a capo del lavoro ma anche quelli di diritti vengano mai avuti
E quindi per esempio nel campo delle pensioni nel campo del diritto del lavoro Chiamparino per esempio oggi fa un esempio e in quello del diritto allo stipendio di cittadinanza insomma minimum stipendiale
Ma dice però contemporaneamente ne dobbiamo esprimere è un po'la linea di Pietro Ichino una flessibilità del mondo del lavoro per permettere una una dinamica
Ma io adesso non so i nomi perché non siamo ancora la griglia di partenza lei ha fatto dei nomi uno e l'attuale Segretario in carica poi nei fatti atti Cuperlo Chiamparino placida tentare tutte le città
Però non mi sembrerebbe impossibile che
Un po'il confronto forse tra questi due mondi fa un'accentuazione l'altro Chiamparino non solo parla di contenuti ma anche di assetti alleanze cioè Chiamparino dice se
Se riuscissimo a portare il partito più su questo versante
Basta creeremo un po'dalla sinistra tradizionale la quale ci siamo più alleati c'è quell'azienda che un po'era anche di sentire il tuo negando parlava di partito a vocazione maggioritaria e
In teoria
Negava qualsiasi alleanza coi realtà diciamo con Dio parte i radicali che se una cosa a parte diciamo ma
Prevede il fatto che noi siamo entrati con i radicali nel due mila sei in Parlamento ma
Partirà di cali fece realtà un'alleanza con
Con Di Pietro
Teoria Veltroni aveva in mente queste son partito autonomo perché non più
Ancorato
Ha una radice tradizionale della sinistra ma una sinistra che si voti una sinistra moderna da parte Renzi ha detto il mio ideale è
Un partito di Obama diciamo non
Non il partito che viene da quell'altra tradizione quindi mi pare che se alla fine
Questo fosse il confronto più o meno tra queste due aree
Certo
Io penso e spero che sia più in quella dimensione piuttosto e mi auguro che non debba mai esserci la dimensione
Di scontro tra ex c'è una scontro tra ex popolarità ex Margherita oppure oppure ex DS
Perché così non si risolve niente c'è quella battuta feroce che ha fatto in Europa non so chi siano da Robin
Il giorno dell'Assemblea del Pd
Voi giornalisti sapete chi era ovvio no a diretta ASS
E lui elevato da diceva
Il Governo aveva dato democristiani ripartite socialisti e a noi
Ecco io penso che
Il noi la prossima volta debba rappresentare i medici riconosciamo in
In un profilo politico
E non il lo dice decisi riconosciamo
In una tessera che aveva avuto dei decenni scorsi in tasca
Io penso che la sfida sia un po'questa in di nomi ce ne sono diversi attualmente abbiamo scelto all'Assemblea di
Di eleggere un segretario che
Possa diciamo così
Tranquillizzare il clima sinché saranno gli elettori a scegliere il futuro Segretario
Non mi nascondo che dietro tutto questo c'è anche la vicenda del Governo perché
Ieri resi più Zanda vivacizzato un po'il clima un questa sua dichiarazione su Berlusconi
Retti da De abbiamo raccolto parecchi esponenti del prima di membri della Giunta per le
Elezione del Senato e ci faceva notare sommessamente dopo vent'anni che si dà un'interpretazione univoca di una norma
Non non è neanche giuridicamente facile non solo politicamente ribaltarlo ha però
Al netto di ciò
Quello è la convivenza
Quello è un segnale della convivenza con col P.D.L. al Governo che
è sicuramente un problema di da gestire sia in chiave elettorale
Adesso ci sono le elezioni comunali sia in chiave congressuale evidentemente
Intanto diciamo
Se vogliamo la posizione di Zanda scompaginare un po'l'idea che ci siano nel partito dei moderati che provengono più della tradizione popolare democristiana perché Zandonai da quella tradizione
Qui invece degli antiberlusconiani professione che venga tradizione della sinistra PDS DS quindi questa cosa per fortuna scombinato voglio violenza nell'opinione personale che mi recavo gruppo però con estrema è persona che si siano proprio
No no dico è un'opinione non amano volevo dire che che aderito descriveva
Un'opinione personale che mi risulta vi abbia sempre avuto dopodiché
Voglio dire anche il giorno dopo la riproposizione del progetto di legge sul sulle intercettazioni
Io penso che tutte e due partiti non so se fanno bene era hanno bisogno anche di mostrare le corde Della propedeutica al proprio elettorato nel mentre fare una cosa un po'
Impervia ambigua che nasconde la propria identità e quindi
Hanno bisogno di farlo sanno che il Governo per un certo periodo di tempo deve sicuramente andare avanti
Dall'autunno per vedere se facciamo queste tre
Quattro cose ce ne saranno sempre di diciamo di incidenti di questo tipo da io del Governo penso che
Se vogliamo
Mi spingo a dire nella linea il Governo assomiglia un po'alla linea di quella parte di cui parlavamo prima Chiamparino Renzi Veltroni in fondo
è una linea diciamo così di partito che vuole governare che accetta anche il compromesso per governare che ha in mente diciamo di risolvere
Alcune questioni di modernizzazione del Paese sia sul versante istituzionale che sul versante economico
E non è un caso che Renzi appoggi molto il Governo letta quindi ho l'impressione che il futuro del Governo
Sia legato un po'il futuro di quella linea politica cioè se il Governo va bene si rafforza un po'l'ipotesi di un Partito Democratico
Diciamo
Aperto verso questo tipo di linea
Riformista di Governo se il Governo spero io mi auguro di no dovesse invece entrare in crisi è chiaro che
Tra l'altro questo Governo viene fuori dopo un tradimento interno nel PD voti franchi tiratori su Prodi quindi franchi tiratori sul fondatore dell'Ulivo quindi
Sì questo progetto che se andare in crisi secondo me da un po'più adito a chi dice no dobbiamo di più le nostre origini fortemente il sinistro si ora
Io non credo nella scissione perdita di voti se sbagliamo le mosse sì in maniera scissione
Sei bisogna anche dire che alla nostra sinistra non vedo tutti questi grandi successi quindi non mi pare
Magari qualche a meno di non voler considerare Grillo sinistra ma lì ci sono i flussi di studi che dimostrano che spiegano che non è un partito di sinistra al partito che prende un terzo un terzo un terzo di sinistra uno che oggi dice troppi reati tra gli immigrati non credo proprio
Grazie devono ne siano due aspetti