17MAG2013
intervista

Intervista a Vincenzo Visco sull'IMU

INTERVISTA | di Stefano Imbruglia RADIO - 17:41. Durata: 24 min 11 sec

Player
Vincenzo Visco - ex ministro delle finanze - parla dell'IMU difendendo la tassa evidenziando gli effetti redistribuitivi, indica alcuni correttivi che la renderebbero ancora più equa, parla della necessità di combattere l'evasione fiscale per consentire di abbattere l'Irpef che sarebbe, a suo avviso, la prima tassa da abbassare.

"Intervista a Vincenzo Visco sull'IMU" realizzata da Stefano Imbruglia con Vincenzo Visco (economista).

L'intervista è stata registrata venerdì 17 maggio 2013 alle ore 17:41.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Affitti, Anci, Bilancio,
Canone, Casa, Comuni, Economia, Enti Locali, Equitalia, Evasione Fiscale, Famiglia, Finanza Pubblica, Finanze, Fisco, Governo, Imu, Irpef, Parlamento, Politica, Societa', Tasse.

La registrazione audio ha una durata di 24 minuti.

leggi tutto

riduci

17:41

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

La radicale ci occupiamo avessi sordi in modo questa tassa insomma sentiamo spesso parlare molti politici molti giornali sulla necessità di togliere limo sua prima seconda terza casa eccetera e sentiamo oggi un parere che a difesa dell'IdV prendendo punto spunto da un articolo è scritto qualche giorno fa sul Sole ventiquattro Ore il parere a favore e del l'ex Ministro delle finanze Vincenzo Visco che è collegato telefonicamente con noi benvenuto
Buongiorno e buonasera a voi
Allora insomma lei giustamente già lei sostiene dare nell'incipit del suo articolo dice se le inizia così se l'opinione pubblica fosse in forma degli effetti redistribuiti rispettivi reali dell'eventuale bruciare il primo sulla prima casa il consenso per la proposta con ogni probabilità crollerebbe
Ci vuole aiutare a capire perché ci spiega perché
Se ma che evidentemente la proposta è quella di eliminare del tutto l'IMU sulla prima casa
Ora le prime case non sono tutte uguali e quindi c'è la carburante dell'operaio proprio che vive nelle periferie della grande città che avevamo
Di solito con lui
Relativamente bassi poi dice
Quella di chi vive che esso ai Parioli devono giacca qui a Roma o poi c'è la villa di Arcore di Berlusconi che cura finanche ERSA non si capisce perché per dovrebbero essere esentate tutte completamente
E dato che adesso gente finiscono degli abbattimenti
Per le prime case
Questo significa che la
Oggi l'incidenza viene abbassata
Di più prende carta e di minor pregio un domani si tenesse meno con il tutto l'importo su più nel campo il vantaggio Andretta i ceti medi affluenti
Recentemente quegli effetti distributivi sono chiaramente
Negativi ma appartenga a parte poi la perdita di gettito eccetera e che dovrebbe essere recuperata
E quindi il problema è se mai
Chi scremare strutturalmente l'imposta Pirellone superare me alcune
Alcuni difetti riduce i miei fratelli lo dice nell'articolo centotre il difetto principale e chiedo fatta il calcolo viene fatto un balzo del catastale che sono
Finge di vent'anni praticamente valori più tutelata fino agli anni Trenta sostanzialmente
E poi praticamente rabberciate nel tempo
Ma sono
Consono molto prologo vivaddio tanti temi valoriali che il mercato per esempio quello che succede identità
E che le rendite catastali del centro che sono poi
Quegli immobili che valgono di più sono relativamente molto più basse di quelle delle periferie
Per i quali sono stati fatti successivamente quindi
Rimembranze
Ai valori effettivi del
Momento di corruzione
Per cui lei è qui a Roma che ha rendite che sulla piazza Navona sono motivazioni il dottor ma non lo dico io insisto denominato
Quindi il primo problema eh
Quale una differimento al prezzo di mercato che si può fare
Abbastanza facilmente che
Questi prezzi conoscono lo anzi si conoscono un solo per il Comune ma anche per zone omogenee all'interno dei Comuni
Quindi questo avrebbe un
Prefetto duplice sia di perequazione dalla comune tra diverse regioni era all'interno dei dei singoli comuni fra centro e periferia
E e e poi avrebbe l'altra eccoti allargherebbe moltissimo la base imponibile e per cui l'aliquota sui poteri del potrebbe scendere a parità di gettito intorno
Turche richiede
E quindi
Questo del primo problema è un altro problema e quello della prima casa
Che si può discutere
Sull'entità dell'agevolazione data
Ricordiamo che gli ascoltatori che la tassazione media è stata sotto i quattrocento euro
Somma trecentoventidue è duecento euro centotrentaquattro euro la tassazione media però l'ottanta per cento viene pagato meno di quattrocento euro
Sì sì
Infantile così ma qui c'è un altro problema che non
Una sperequazione che dato che c'è una detrazione fissa
Sempre uguale per tutti i Comuni sono duecento euro
Più che variano a seconda poi della composizione della famiglia eccetera
Anch'
Questo questi che per esempio nei Comuni molto piccoli dove i valori immobiliari sono molto bassi noi abbiamo oggi che
Più della metà vendere degli immobili sono esenti
Nelle grandi città
Viceversa soltanto il dieci per cento risulta evidente
Quindi bisognerebbe
Variare le detrazioni in base la utilizzarlo e quindi alla grandezza del Comune
E in questo modo avremmo lo che sono spesso percentuale
Di esclusione risolveremo l'unico problema psichico che nelle grandi città le alle famiglie più povere
Adesso appagano Nomentano in quelle piccole no
E quindi questo questo bene mi risolve
Mi trovo in questione e
Ripeto a quel punto riconoscere anche recuperare il gettito sull'orlo sul resto del patrimonio
Che edilizio e che sarebbe una sciocchezza fa un'attuazione
Di il punto di aliquota poi si possono fare anche altre cose sempre a favore
Credo che le famiglie poi c'è una parte insomma il venticinque per cento dei voti quasi la metà degli italiani perché tra chi non ha la casa e che i venticinque cento ed usano esonerato insomma praticamente la metà degli italiani non paga gli Motta
Se si facesse quello che dico io io iodio vive una situazione
No molto proprio tollerabilità sul piano sul piano economico sociale e politico no cioè il problema il problema e evitare che
Le famiglie più povere possono avevano agrario questo si può fare abbastanza
Abbastanza semplicemente
Inoltre si potrebbe consentire la deducibilità
Dei mutui ipotecari si intuì da pagare per sempre
Questo agevolerebbe Gasco le giovani coppie che perché abitualmente succede lo speriamo per gli ascoltatori che chi compra una casa accendo un mutuo paga pure l'IRPEF e le limo anche se la casa tutte tecnicamente di proprietà e la banca
E appunto cioè pappagalli molto tutto il valore tendenze uno apprezzo molto che il parere di gamma metà del valore della carta realtà due andrebbe trattato su per la modernità
Arancione eccetera metalli situati c'era
E qui anche in questo sono aggiustamenti che vanno direzione di una razionalizzazione di imposta
E
Franco cioè di una sua
A maggiore equità e quindi dalla sua accettabilità tutto il resto sono propaganda Sindaco CIA FAS tutto il mondo cioè sono imposte
Sul patrimonio immobiliare di che servono a finanziare per gli enti locali
Con sul punto eventualmente dei sostegni per
I contribuenti più poveri e noi dobbiamo andare verso va verso questa
Direzione inoltre c'è anche un altro problema che adesso le carte perché in affitto e non è questo infatti io volevo toccare questo punto con lei perché poi è una un aspetto che
Non se ne sente mai non ci sente mai parlare insomma ci sono cinque milioni di famiglie in Italia che vivono in affitto insomma secondo studi della Banca d'Italia il quarantatré per cento di queste cinque milioni di famiglie
A vive una condizione di disagio abitativo perché il
L'affitto il canone d'affitto con superiore al trenta per cento del reddito ecco insomma però di politici non se ne parla non ci sono fatti politiche di agevolazione fiscale ottobre incentivazione allora
Col tempo al fabbricato quanto accade infatti dei fondi per il sostegno degli affitti eccetera però dal punto poco però insomma non
Dal punto di vista del sistema fiscale cosa cosa accade chiede che a chi da una causa in fitto è proprietario delle case quindi pagheremo
è inoltre paga anche l'IRPEF e sugli affitti però con la cedolare secca potrà decidere otto o la cedolare secca che però osato un sì convinto che non era perché non era conveniente per molti
Quindi se uno ha un'imposta sul patrimonio robusta come quella
E ormai abbiamo noi
E può tranquillamente eliminare l'IRAP
Sulla prima casa e quindi abbassare il costo lo degli affitti per per tutti insomma cioè quindi a quel punto anche gli affittuari Cariparo un beneficio
E inoltre poiché si possono uno si possono fare politiche
Per l'abitazione non rifacciamo più garantita anzi però si tratta di costruire ancora sono spesso vengono fatti Piano casa giocavo noi abbiamo
Ormai è un sogno eroico che noi abbiamo un problema suo che sono un milione duecento mila appartamenti e immobili sfitti
Cioè non non utilizzati questo è una ricchezza immensa
Che è bloccata
Cioè qui non si e non si potrebbe in qualche modo renderla ciò ma in qualche modo fruibile alla collettività insomma non non nazionalizzato evidentemente però insomma attraverso delle tassazioni per emerge metterle al Circo e creare ricchezza
Per questo dei fattori che che sta avvenendo perché fino a quando c'avevamo lisci che aveva se da un ammontare trascurabile la gente poteva pure
Tenere come la carta scritta adesso però con l'accordo con l'IMU che soprattutto con limone prezzi di mercato ci sarebbe un principio molto e forte tutta questo cespite
Quindi e quindi ha dato in affitto uno a uno dei vantaggi del fosso il patrimonio proprio questo e si pagano
Indipendentemente dal fatto che
Che danno un reddito e quindi c'è un incentivo classiche lo diranno
Senta e ci potrebbe cosa appunto abbiamo parlato del suo bellissimo però c'è un problema che la tassazione in Italia non è stato un odiato Ministro delle Finanze molti piccoli imprenditori
I classe io no no no no non le selezioni pienamente riportando il motivo
Ma da oppositore inforcato anche molto amato da sul più degli altri motivo che io avevo facili cercavo di far pagare reca ma questo ammette fra quelle
Però e chi deve pagare sicuramente non lo hanno ecco quindi non
Però ecco discorso è come si potrebbe perché poi noi abbiamo solamente né contro la tassazione oggettivamente sia sull'IRPEF sia anche sull'impresa detto ma e abbastanza
Alta somma ce la può
Invita secondo leggi da visto che ha occupato questa posizione due delinquenti quando non risposta del Governo
La caratteristica dei nostri Governi perché noi recuperiamo evasione e infatti abbiamo ridotto moltissime tasse anche che credo la gente lo finché più dimenticarcene
La linea e che è quella ridurre progressivamente dovete un pescatore e abbassare le imposte il problema vero è nato nato da alquanto che
Questo ultimo anno anno e mezzo ci aveva c'è la necessità di
Fa tornare i conti
Ottica diciamo che vi erano dei danni perché erano stati tolta tendoni tra le altre cose devono aver luogo intatte le casse
Il problema è che una volta al Comitato il Bilancio
Allora rassicuro effettivamente per immaginare una politica di emersione da un lato di riduzione dei gas serra l'altra
Ma se si dovesse in qualche modo procederà un riequilibrio nano riequilibrio fiscale da Marina importatori due virgola
Anni fa quindi noi ed è quella più Quark nell'assoluto rispetto anche a tutti gli altri Paesi europei
Noi paghiamo molto più diretta del capo di tutto il marcio tutti quanti gli scaglioni oppure solo gli scaglioni più bassi
No no io su tutti
Ma quindi anche abbasserebbe gli Massimo fece libico ci sono tanti modi per per farlo ma più che nel primo che abbassare il massimo lì c'è da vendere piatte le detrazioni che adesso sono decrescenti come
Si possono fare dei fratelli per cosa e molto gravoso soprattutto sui ceti medi
Quindi ma questo che a quanto potrebbe costare un abbassamento di poco accorta parecchio cardine di perdere i soldi che cioè
Esso è una cosa obliterato molto bene eccetera eccetera ma per avere intendo anche per avere un minimo di ritorno sui
Consumi e che poi il problema è che noi abbiamo il siamo assistendo che
Si contraria cioè si polarizzata il Paese sono aperti più di chi diventano più ricchi
L'altra parte più poveri che sono sono la maggioranza distillare spengono scritti verso il basso quindi è ovvio è ovvio che i consumi
Ne risenta hanno in qualche modo sono e non lo è noi abbiamo un vincolo di bilancio
Quindi noi su questo deficit allora ciò premesso a
Dato che l'evasione sono otto volte otto punti di PIL
Non serve riesce ad avere dei programmi credibile per cui nel recupero ma
Diciamo lamenta in cinque anni e allora lei ha risorse Abano abbassati per più di due punti di PIL per abbassare tutte le altre imposte
Compresi i contributi sociali
Questa una strategia che
Se si fosse fatto Governo
Ecco
Però ecco non è sicuramente avremmo seguito e no però adesso o più edifici male ma per i figli anche perché comunque anche l'evasione composti evoluta insomma non è in qualche modo
Va nel senso che l'onorevole Di perché adesso
Più che legge sicuramente l'evasione è un fenomeno importante va perseguito però c'è un altro fenomeno che è anche un po'più difficile da sia da individuare sia da eliminare che l'elusione fiscale c'è quindi
Quelle aziende che in multinazionali che spesso attraverso tutto un gioco di scatole cinesi riescono
A trasferire il reddito in paesi più convenienti ecco quello
Tutte per rappresenta veramente un rende molto di più forse dell'evasione in prospettiva
Sì ma no noto quello rappresenta una
Una quota rilevante
Che comunque non è presente
Va bene perché l'evasione ma ma
Perché viene considerata legale elenco su quello su quello si può far avere SISP
Si è anche fatto si sta facendo anche negli Stati Uniti stanno cercando di mettere un argine a questo fenomeno perché l'altra
Per il vostro problema principale però all'evasione di massa
L'ultima di continuare a pensare resta lei lo sa anche se nei prossimi anni potrebbe essere quello il fenomeno più importanti non c'è alcun dubbio che sia quello tutti quegli otto punti
Più nell'azione di cultura
Che spesso anche di dimensioni
Comunicarli enorme non è no almeno diecimila euro venti mila euro eccetera
E
E su quelle su cui spero che bisogna
Bisogna incidere oltre che sull'illusione per avevo e una possibilità di fare emergere il gettito sono
E e quindi poi di ridurre le tasse questo se si vuole si può fare quei decelerazione non è solo un fenomeno allora economico ma è un problema politico
è un problema laddove la federazione di massa e ci sono ci sono milioni i contribuenti che che evadono ai contribuenti sono pure lettori
E quindi la difficoltà per alcuni fiacca impedito quando io dicevo prima che lo scontro vero non era sul fatto che
Che interferiscono entrava le tasse ma sul fatto che le faceva pagare
Questo leale dovrebbero
A capire quello che ci sono o i furbi che comunque sono nati una minoranza anche se non trascurabile di italiani che comunque sono hanno interesse
A avere delle politiche più rilassate da un punto di vista del contrasto all'evasione
Color contorni di questi anni no
Cioè l'orgoglio di aver colto più taccio meno tasse in realtà c'è lo sconto tra
Ha difeso dell'evasione e contrasto all'evasione
Mi veniva adesso una domanda perché è uno dei temi mi che noi stiamo vedendo insomma che il problema con Equitalia no insomma molti italiani adesso odiano Equitalia qua sicuramente insomma
Qualcuno ha ragione eccetera ecco secondo lei come che si può faccio sarebbe un po'da riformare anche come metodi di perché se leggiamo insomma va bene abbiamo sentito pure delle
Testimonianze di persone che hanno subito delle proprie per turno persecuzioni ma avere esagerato però insomma hanno subito il peso di per Equitalia che pare non sia sensato ore insomma non
Dunque e poiché il problema criteri questo
Tagliamo una volta che sia stato accertato che c'è un'evasione fiscale
E magari sono passati anche
Tevere gradi di giudizio cosa del genere che comprimono questo fatto
Allora il fisco è autorizzato a utilizzare i metodi che normalmente
Si usano anche
Nemmeno in base
Rivedere in relazione ai
Debiti civilistici oppure no
Questo il punto allora c'era una situazione in cui
Di fatto quando dato che la discussione coattiva era affidata alle banche in quei questa discussione coattiva non si faceva
Dopodiché avviate Equitalia ha cominciato a farlo
Il problema qual è stato da un lato
Che
Enti Equitalia dal cielo non è un enorme arretrato voti di crediti e
Attuato cassa cioè i governi
Annusata Equitalia per curare il gettito quindi hanno accelerato le procedure
Le senza andare troppo per il sottile
E dall'alto che in molti casi non si trattava di imposte
Ma si trattava certo di
C'è praticamente sono insite stazione
O e hanno applicato che applicano il che significa criteri
Applicano ma poi c'è un'altra lamentela che noi abbiamo raccolto ma quando non so adesso se si chiamano Commissioni adesso non non non termine presso economicamente molto a
Si chiama dispetto alla proporzione quindi praticamente il debito quasi raddoppiava insomma non e in alcuni campi con i così acquedotto che andavano barocco corrette
E quella ciò ascoltando accordo deriva dal fatto che quando fu
Nazionalizzato il servizio adatta e lo fece un Governo Berlusconi
Anna io mi opposi
Fortemente per il motivo quella di una posizione qual era che quelli si picchiavano
Avevo
Tu prigione del gas tutti no tutti gli addetti
Che avevano otto mila circa bob mentre ne servirebbero parecchi di meno
E e quindi quelli costavano al Governo l'apertura sempre per far tornare i conti riuscivamo ad alta tensione nel seguito in Commissione eccessive
Comunque io leggevo proprio sui giornali di oggi che adesso i Comuni che prima hanno fatto la battaglia contro Equitalia ci da questo punto i saturato abbastanza assoluta la posizione dell'ANCI
Tuonava contro Equitalia eccetera eccetera e ha detto che
Hanno ottenuto di potersi discuterlo con le imposte
Bensì il cavallo opportuna perché il Governo mantenga Equitalia
Sì ma questo è l'avere diciamo che l'ascolto e stiamo parlando venerdì pomeriggio
Magari a cercarla giornale quando va in onda l'intervista era però ecco probabile desuete sull'ANCI e probabilmente per siccome noi avevamo sentito qualche tempo fa il a
La mia del l'assessore
Del comune di Reggio Emilia non sia lo stesso dovere dove viene del rio Home il presidente dell'ANCE loro ce l'hanno privatizzato non hanno Equitalia come Comune quindi probabilmente perché infatti non era mica obbligatorio bevo Prato che
La gran parte dei Comuni non è in grado di discuterla
SS dovesse
Dimettessero il corredo dovrebbe creare delle strutture assume personale eccetera
E perché molti sono piccoli Comuni quindi hanno veramente delle difficoltà insomma il grosso dei comuni italiani sono sotto i cinque mila abitanti eccetera
Economico conto allora decidano quello che vogliamo fare non è che possono
Però cercare il consenso
Tra i cittadini spaventoso Equitalia e poi andare ad impegnarsi perché rischiamo di perdere due miliardi due miliardi e mezzo di gettito
Beh insomma
Diciamo c'è una classe politica che va a rimorchio dell'opinione pubblica degli umori dell'opinione pubblica eccetera mentre uno dovere principale di questo volete
Se lei abbonamento cattolico in carica un anno fa per il problema non è uguale non c'è libertà co proprio come ridurre il minimo ora attenuare l'impatto di Equitalia Maher sarebbe stato come
Risanare il bilancio aumentare le entrate
No io gliel'ho fatto a livello nazionale o a ragione cosa sicuramente non ricorda il tema che abbiamo grande Rizzato ma non era quello di risanare il bilancio quindi questo glielo proroghe forse abbiamo
Le tasse
Però credo allora la prioritaria quella e c'è un consenso sul fatto che sparire il Paese deve in Europa abbassare lo spread eccedere dovesse fare questa operazione di risanamento
Adesso avevo il pendolo se esportato tuttora l'altra parte niente sarebbe stato opportuno che restasse al centro sia
Un anno fa che era che adesso insomma no
Insieme si ma questo è un problema tipico tipiche ora della politica dei cambi di opinione pubblica
Che i politici che non hanno la forza di
Cioè e hanno perso il ruolo di classe dirigente sono classe di
Quasi diretta insomma praticamente dal mutamento va bene allora la ringraziamo Vincenzo Visco ex Ministro delle Finanze grazie se è stato con noi grazie a voi