21MAG2013
rubriche

Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione

RUBRICA | di Riccardo Arena RADIO - 21:00. Durata: 3 ore 14 min

Player
La relazione del Ministro Cancellieri al Senato sulle priorità del suo dicastero.

Walter Verini, capogruppo del Pd in commissione Giustizia, si dice favorevole ad un'amnstia che consenta una riforma del processo e del sistema delle pene.

Il Dap contesta a Ristretti Orizzonti il numero dei suicidi nelle carceri.

Il filo diretto con gli ascoltatori.

Puntata di "Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione" di martedì 21 maggio 2013 condotta da Riccardo Arena con gli interventi di Paolo Mieli (giornalista e presidente della RCS Libri), Walter Verini (capogruppo del Pd in
commissione Giustizia della Camera, Partito Democratico), Rita Bernardini (RADICALI ITALIANI), Francesco Morelli (Redazione di Ristretti Orizzonti).

Tra gli argomenti discussi: Amnistia, Cancellieri, Carcere, Costituzione, Decessi, Diritti Umani, Diritto, Giustizia, Indulto, Legge, Ministeri, Partito Democratico, Penale, Procedura, Spoleto, Suicidio, Torino.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 1 ora e 9 minuti.

Questa rubrica e' disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

21:00

Scheda a cura di

Riccardo Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Una volta con l'italiano il tribunale
Cinque Codice di procedura penale
Dichiaro al d'appello di Palermo Seconda Sezione
Cinque affidabilità novecento
Buonasera buonasera bentrovati l'ascolto di Radio Carcere da parte di Riccardo Arena vi dico subito che questa sera vogliamo ancora una volta raccogliere l'opinione dei nostri ascoltatori su temi che affronteremo per terra ragione vi avviso che tra poco apriremo le linee per un filo diretto con voi
Che ci state ascoltando in questo momento tra poco infatti potrete telefonarsi indiretta chiamando al numero zero sei
Quattro otto
Otto zero cinque quattro uno è così e così intervenire durante questa puntata di radio carcere ma prima di aprile le linee ed entrare nel vivo di questa puntata di radio carcere devo purtroppo purtroppo aggiornare la lunga lista dei la dovuti nelle carceri ovvero la lista di chi è morto per una pena nelle patrie galere ed infatti sabato diciotto maggio sono morte ben due persone detenute due due decessi in un giorno una persona detenuta si è impiccata nel carcere di Spoleto mentre una persona condannata all'ergastolo che aveva sessantasette anni è morto per infarto nel carcere di Torino ma ecco ecco cos'è successo
Sabato diciotto maggio carcere di Spoleto Mustafà AG ai si impicca con dei lacci delle scarpe
Attaccati alla finestra della sua cella inutili inutili sono stati i soccorsi Mustafà
Aveva quarantacinque anni
Sabato diciotto maggio carcere di Torino Giuseppe Ciulla di sessantasette anni muore per infarto del penitenziario torinese
Giuseppe sulla che era condannato all'ergastolo e che era detenuto dal mille novecento novantaquattro soffriva di una grave patologia al cuore
Tanto che era stato recentemente ricoverato nell'infermeria del carcere infermeria dove Giuseppe sulla è morto per infarto sabato alle ore
Dieci otto e venti
Morale morale quel con questi altri due decessi con questi altri due morti per una pena salgono a settantuno i detenuti che hanno perso la vita dei primi cinque mesi
Del due mila e tredici tra cui bene ventuno sono stati i suicidi ovvero una media di quattordici decessi al mese pensate quattordici persone detenute che ogni mese
Muoiono a causa e per colpa di una pena disumana e degradante
Allora ricordando ai nostri ascoltatori che tra poco potrete intervenire indiretta chiamando il numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno saluto subito Rita Bernardini che non si su diciamo ricacciato una sera a tutti
Allora Rita e prima di ascoltare le telefona e i nostri ascoltatori e prima di ascoltare poi diversi interventi che hanno una loro rilevanza tempo potremmo partire da ciò che è accaduto ieri quando il Ministro della Giustizia Anna Maria Cantù ieri ha esposto in Senato le linee guida del suo ministero a me personalmente ha colpito hanno colpito due affermazioni del ministro il ministro infatti ha detto che la priorità e ridurre i tempi del
Dei processi e poi anche ha anche affermato che
La condizione delle carceri sulla questione delle carceri occorre intervenire subito ebbene io mi sono detto bene il ministro il ministro della giustizia ha scoperto
L'acqua calda ora attendiamo fiduciosi che ci dica l'unica cosa importante ovvero come risolvere questi problemi torrida cosa hai pensato quando hai letto queste dichiarazioni
Ma io ho letto una resoconto sommario purtroppo non abbiamo potuto ascoltare o leggere l'intervento integrale
Ed certo
Noi non vogliamo essere distruttivi però
Le affermazioni del Ministro sono un po'deludenti rispetto alla situazione in cui ci troviamo sia
Per il versante dell'irragionevole durata dei processi e sia per la situazione carceraria perché
Intanto fornisce dei dati che lasciano fa desiderare anziano
Quando li ho letti ho detto cavolo qui hanno
Ci siamo sbagliando ridotto a un terzo i procedimenti penali pendenti e questo perché la Ministro della Giustizia Cancellieri ha detto che i propri processi penali pendenti sono
Dunque sono uno milione duecentosettantanove mila e nei tribunali
Poi sono duecentotrentanove mila nelle Corti d'appello e ventotto mila in Cassazione
Ogni allora dimmi di un milione e mezzo di processi penali pendenti secondo il ministro esatto Ettore fatto un salto sulla sedia decreto che è successa è successa terremo che il
Sapevo che secondo le fonti del ministero erano tre milioni e duecento mila
Secondo le nostre fonti ce
Aggiungevamo secondo me giustamente i procedimenti penali nei confronti di ignoti arrivavamo ad oltre cinque milioni quindi ho detto qui è successo un miracolo
E invece e invece gli stessi dati perché è uscito uno studio fatto dal Senato ma con i dati forniti dalle al Ministero della giustizia
Beh scopriamo che finalmente gli è stato pure se non sbaglio lei sta incrociati con i dati Istat
E finalmente viene fatta giustizia perché leggendoli si scopre che i procedimenti penali pendenti sono oltre cinque milioni
E lì finalmente viene scritto nero subiamo oltre quattro milioni e quattro in primo grado e oltre duecento mila in secondo grado esatto per non contare quelli Cassazione sì che sono di meno ma comunque
Anche
Fanno non so come allora si sommano
Detto questo ecco se il ministro non parte da una chiarezza di dati noi e ci chiediamo io credo almeno io mi chiedo come possa fare una politica seria
E
E anche se andiamo a vedere quelli che cita sulla sulle carceri e ci rendiamo conto che non si non tiene presente nemmeno gli studi che sono stati fatti da una Commissione del ministero della giustizia perché qui si continua a dire
Sessantacinque mila ottocentonovantuno detenuti e quelli dovrebbero essere giusti
Ma rimane ma sono i posti disponibili posti regolamentari disponibili che ci sono impegnati a quota quarantasette mila quarantacinque sarà pure vero che lo chiediamo in ascolta no Maria ci sono delle sezioni chiuse e questa è casa magari è pure vero che il possesso ne sono aumentati da quarantadue mila mite miracolosamente son diventati cinque mila in più quattro mila e sette però molti di questi grossi vuoti nuovi di questi saggi nuovi sono deserte perché manca
Personale quindi è vero che c'è la capienza regolamentare non manca il personale o sono chiuse perché sono in fase di ristrutturazione o propri inagibili
Mi riferisco per esempio al
Più volte citato carcere di Catania dove ci sono le sezioni chiuse
Però che vengono conteggiate ecco quindi non è vero che il sessantacinque mila ottocento persone detenute oggi sono rinchiuse in nel caso
Si richiede potrebbero ospitare quaranta settemila persone questo è un dato che possiamo
Con tutta tranquillità dire non vero detto questo
Sia sul sui procedimenti penali pendenti
Sia sulle carceri lei proposte va be'sono sempre molto vaghi quelle che ha fatto il Ministro e si può capire perché e all'inizio diciamo della del suo mandato a me preoccupa il fatto che
Il ministro non si sia posto minimamente il problema della necessità
Di uscire da quella è che noi definiamo una flagranza criminale da parte dello Stato con l'unico atto che la Costituzione prevede ovvero ministri e indulto potrebbe prevedere altro ma lo dica
Accetto magari si è congegnata ha trovato altre soluzioni produce dice quest'oggi è semplice in auto si esce
No anzi fa peggio del peggio perché dice che vuole proseguire
La strada già intrapresa a permesso Severino qui siamo a posto nel senso che mi alle mie o l'ha fatto nulla di conseguenza per esempio tutti si rammarica no e lo fa anche il ministro cancellieri della mancata approvazione di
Il provvedimento Severino sulle pene alternative provvedimento che serviva a ben poco però serviva a ben poco come gli stessi dati che sono stati fornirli dalla ex ministra Severino dicevano che avrebbero riguardato ci due mila persone quindi una quota di vario genere perché nell'applicare le misure alternative si riferivano solamente ai reati che hanno una pena edittale massima fino a quattro anni
Continuiamo così allora no ma se non include cominciamo ad includere per esempio i reati lievi di droga AGEA che prevedono una pena edittale massima quelli di ieri
Fino a sei anni certo cioè di che parliamo
Dal punto di niente allora apriamo apriamo le linee lo dico anche agli Varagine che ci assiste questa sera in regia apriamo le linee cui non si ascoltano richiamate CIN diretto al numero
Zero sei quattro otto otto zero cinque quattro
Uno ripeto zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno chiamateci indirette di recita la vostra opinione partendo anche da queste riflessioni che abbiamo appena fatto ora ovvero cosa ne pensate per esempio delle dichiarazioni del nuovo ministro della giustizia Anna Maria Cancellieri che ha indicato il problema non appare non abbia assolutamente indicato indicato risoluzioni matematici anche vere dice la vostra opinione in merito allo Stato in cui versa la giustizia penale e le carceri e le carceri nel nostro Paese ripeto le linee le linee sono aperti il numero è zero sei quattro otto otto zero e cinque quattro uno e mentre attendiamo che arrivano le prime telefonate vorrei però Fabio ascoltare e l'intervento anzi la loro Ignone di un deputati importante si tratta dell'onorevole Walter dei vini del Partito Democratico Walter Verini che appunto Capogruppo del Partito Democratico in Commissione giustizia all'onorevole delinea io l'ho chiesto proprio se secondo lui sarebbe opportuno approvare un'amnistia che consenta poi tutte quelle riforme che servono alla giustizia il sistema delle pene sentiamo cosa ci ha detto una deputato importante del PD come Walter Verini
Onorevole Verini come sa la giustizia giustizia nel nostro Paese è ormai al collasso e la situazione delle carceri è purtroppo vergognosa a dir poco vergognosa ecco lei sarebbe da
Cordoglio e l'approvazione di una missiva che consentisse una serie sistematiche riforma
Sia della giustizia e del sistema delle pene io personalmente sarei favorevole a un provvedimento di amnistia chi sia collegato
A un piano piena incenerimento a un piano di reinserimento di lavoro innanzitutto diciamo Marchionne
E e che sia però anche elemento
Che il molo per intervenire in maniera strutturale sulla situazione della perché missioni in Italia insomma l'amnistia potrebbe essere ove mai ove mai si riuscisse a fare
Un grimaldello per poter intervenire in maniera radicale sull'emergenza carceri che come avete detto è una vera vergogni caliamo ecco e anche sull'emergenza giustizia perché noi abbiamo il problema delle carceri che è drammatico e che però conseguenza del cattivo funzionamento
Del processo penale una mischia servirebbe anche
Per una nuova riforma sistematica del processo penale assolutamente sì noi abbiamo problema nel nostro Paese che è quello di una funzionamento dalla giustizia che paragonabile a quello dei Paesi più più arretrati abbiamo come voi sapete meglio di me processi che durano
Troppi anni il PD
Ha posto questo problema tra ieri le priorità però il tema giustizia e quello che tu hai detto i processi durano troppo i nostri tribunali sono intasati ci sono
Delle procedure spesso mancano gli organici procedure sono lunghe mancano gli organici
Insomma
Certamente intervenire sull'emergenza carceri significa intervenire strutturalmente sui temi della giustizia in Italia che uno dei per gli aspetti più arretrati
Di questo nostro Paese e l'amnistia chiaramente sarebbe il primo atto per una grande riforma che occorre dicevo voglio ripeto essere chiaro io personalmente non ho nessun pregiudizio su un provvedimento di amnistia tubi
No pubblico che ce ne siano le condizioni politiche però è anche vero onorevole delle condizioni politiche si creano no anzi si fa politica anche per questo per creare le condizioni politiche prima questo non c'è dubbio devo dire che
Bisogna opporsi degli obiettivi anche ambiziosi e poi cercare anche con la gradualità necessaria i fare dei passi verso quegli obiettivi anche graduali costoletta Colelli riformismo in tutti i campi io penso che il PD quello che può fare mio piccolo anche impegno che era il suo intervento assoluto
Esattamente quello fare in modo con diversi atti che accendere i fari che il fatto che se ne parli e che il mondo
Politico parlamentare e sia mobilitato sia attenta a questi temi nuovo creare le condizioni
Anche per provvedimenti che possono dare certamente un contributo bene grazie grazie onorevole soprattutto buon lavoro grazie grazie anche a voi arrivederci
Allora prima di sentire l'opinione di Rita Bernardini su questo intervento di Walter Verini che ricorda il capogruppo del PD in Commissione giustizia
Sentiamo subito l'opinione di due ascoltatori Davide che ci sta ci telefona
Così non è prego Davide sì buonasera poi farò Brera ciò si chiamiamo riportano che la maggior parte diciamo dei rilievi delle persone che fuori nel carcere perché
Reati di droga io sinceramente tratterei il problema diversamente anche perché
Perché volentieri dietro al consumo della droga cioè spesso una le faccio dalla pressione pensa di fare in casa s'ha per tutto riabilitativo che i ragazzi e soprattutto per le persone che vogliono diciamo
Ricorso
è una vita ricopro conico buoni che chi è detenuto venga o il messo in carcere ma curato pure messi in comunità
Sì ecco perché il carcere perché invece certe persone non tanto tempo anche perché da come raccontate posso crederci e le condizioni disumane che vengono diciamo tratta delle persone sono ingiuste siamo tutti pronti ad essere umani e trattare così la gente nel due mila tredici sinceramente
Ebreo per il grave errore grazie grazie a te dall'idea che vi ricordo e non si ascoltatori sono più di tredici mila le persone ricorda i nostri ascoltatori che sono più di tredici mila le persone detenute che sono tossicodipendenti molte delle quali anzi mi ma
Nella maggior parte non viene curata non viene eseguita e dal Senato viene eseguita in maniera così superficiale e gli altri e gli altri o si disperano si prendono le voci oppure continuo dovrà abrogatio in carcere perché nelle carceri a droga c'è costa solo di più e mancano e mancano casomai le lei siringhe oppure ci sono i surrogati oppure il gas
Oppure ci sono i surrogati come come il asiaghese bombole di gas bombolette per cucinare ma ci telefona un altro spunto per a Massa Carrara prego
Il suo nome
Cosa c'ha recato sono Mauro ciò Mauro
Benché io ti volevo ringraziare perché sono uscito da poco dal carcere per un anno ne è fatto compagnia con Radio Radicale Epifani importanti riforme
Ho quarantanove anni era la prima volta che se che entrano in carcere e insomma le vostre battaglie sono sacrosante perché nonostante
Che personalmente non mi sono trovato male però è proprio la strutturalità del carcere che effettivamente
Non serve a nulla serve a nulla la concessione del carcere quella diciamo rieducativa riabilitativa non ha nessun senso è un'utopia
Sì è un'utopia e considerando che una famiglia diciamo così che mi ha sostenuto e mi è stata l'ICI insomma mi son trovato bene con le persone diciamo cancella
Però
è diventata ormai una discarica sociale così qui questa questa pena sostanzialmente tu non senti di essere in di essere migliorato dopo questa pena caso mese più disperato
Ma guarda la fortuna che sono entrato diciamo in carcere ha un'età avanzata niente fosse entrato a vent'anni dall'esperienza ma mai niente non mi sarei
Grazie Mauro per la due telefonate anzi chiamami anche durante la settimana se vuoi grazie e buona fortuna
Alla sentiamo che la l'ascoltatore che ci chiama da Roma prego il suo nome Luca sono libero già oro Luca europeo io favorevole al potere però Marco Pannella
Avete ad una riflessione
Delle carceri perché in questo periodo sono veramente riformare degradanti come
Si deve fare una
Per quanto riguarda la politica
Io credo che
Sia utile problema all'epoca perché uno stile travolto l'obiezione che diceva che la politica deve fare parte la più ampia possibile
E qui però
Comunque disaccordo perché
Diceva stabilire per quali reati deve essere fatta questa accetto
Io penso che
Hanno impianti questo vostro ospite diceva
Grazie fatta finora avere soltanto per reati tipo da quattro anni di reclusione impalpabile l'usura non sono pochi
Sì sì quindi
è utile comunque perché non aveva mai capisco perfettamente la tua Ladu annotazione Luca il tuo rilievo ed è
Ed è ed è assolutamente
Opportuno grazie Luca per la guerra è informata grazie io su questo però avrei da dire qualcosa perché
De cioè in molti confondono la piscina irrogata fra quattro anni con quanto manca da scontare no con lei la Pini edittale
Prevista per i reati quando si fa la mischia di quattro anni non è la pena che viene irrogata ma alla pena massima che viene prevista per determinati delitti
Cento pagato sull'indulto si può anche giocare maggiormente su quello che diceva Luca nel senso che mi si estingue reato
L'indulto e singola pena per quanto riguarda l'artefice dell'indultino esattamente la pena viene irrogata e qui invece parliamo di pene edittali massive sì sì sulla mi stia magari si può fare qualche alcuni distinguo si possono fare per carità poi tutto si può ragionare con col buonsenso comunque l'amnistia
Non è prevista per i reati più gravi
No no questa è già sempre da sempre ai sensi
Ma si può pensare ad esempio per quanto riguarda l'indulto appelli vedere che concesso indulto perché ha scontato un terzo della pena visto le la sezione della data in cui la casa si può di scuola regionale modulare eccetto si può modulare comunque è stato è stato interessante rilevante l'intervento di Luca la vi ricordo che può vedete e il telefono e dello zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno per intervenire in diretta prima abbiamo sentito chiedo scusa I due scontro di cura sono in attesa ma quello che devo vorrei a questo brevemente vi abbiamo scontato Walter Verini che Capogruppo del Partito Democratico in commissione giustizia ecco l'ho detto io sarei d'accordo per l'amnistia sia per la situazione di grave legarci ma soprattutto per la giustizia mi sembrano affermazioni importanti dette fin mentre da un esponente importante rivolgere intorno i veniamo da una legislatura in cui invece il Capogruppo della Commissione giustizia
Alla Camera non era Walter Verini maniera l'attuale Presidente Dellai gravata da Ferranti che era assolutamente contraria
Ma
Diciamo contrari anche a tutte le proposte radicali anche quelle
Più piccole svolga più modeste ben venga questa aria nuova del PD a parte che Walter Verini questo lo voglio dire Affi Amato moltissime delle nostre proposte di legge delle nostre la nostra mozione sulle carceri quindi è sempre stato
Sicuramente molto aperto quindi il fatto che e sia stato eletto capogruppo è molto importante e alla Saras in Commissioni giustizia in Commissione giustizia quindi sarà una persona un deputato con il quale credo sarà possibile lavorare ecco tra l'altro esso prendiamo le due telefonate una vera muove una da Napoli però
A voi ascoltatori vi vorrei chiedere anche questo non è lui il secondo voi il Partito Democratico il Partito Democratico dovrebbe o no impegnarsi per approvare una miss sia e le conseguenze e le conseguenti riforme sulla giustizia secondo voi il PD si dovrebbe impegnare sì o no magari chiamateci all'zero sei quattro otto otto zero cinque quattordici la vostra prendiamo intanto la prima telefonata che ci arriva a Teramo prego il suo nome
Dieci nuovi che arrivano salivano
Io purtroppo
Sono contento che con Alfano all'interno dei dei reati di droga faranno aumentarle sicuramente
E il consumo di droga dove non facciamo un processo alle intenzioni però no salvaguardando entrando
Personaggi come
Tutta la storia e Giovanardi la pensano così andiamo tumori di droga non diminuisce
Però il rischio polo le Regioni reale già ora Ivano speriamo di John capisco elucubrazioni speriamo speriamo che a fare i fatti un problema serio una voglia proibizionismo o dell'antiproibizionismo della legalizzazione
Che vorremmo o della liberalizzazione che oggi esce così liberalizzazione criminale esatto in mano alla criminalità l'ascoltatore di Napoli prego civica il suo nome
Rivendichiamo in giro causino loro opportuno a mio avviso del carcere
Allora voglio dire solo questo però lasciapassare MDG virgolette andiamo a vedere i pareri giorni Asher oggi chi ha allora andavo e cuocere dalla
Parlo signor può aiutarci ove vengono maltrattati allora diavolo deve
Ivan principalmente del mattino per fare la fila e io far chiudere l'unico luogo alle quattro perché ho paura di co.co.co. aprirci lettura perché abbia ingaggiare ancora dal primo
Poi generici regolavamo alloggi del Gargano del cognome De Mita miliardi va chiusa caccino fuori e via dicendo ci passa davanti forte
Sottolinea questa Secondigliano
La
Accogliere a Poggioreale riaprire
Padiglione Firenze Poggioreale purtroppo e non è nota la violenza a Poggio Reale sono il direttore del
La conosce dice no ma io svergogna bene però oftalmico o mancano violazione dobbiamo recitare la mossa della
Perché abbiamo il quale dalle ricerche
Paghiamo l'errore ad hoc al CIPE maltrattati Beppe difficoltà il mezzo
Un battaglione di tipologia può attuativa elevasse alimenti errori
Picchiare
Qualunque collega di comunista
Effettuare grazie grazie ci dovrà doveva telefonare per la tua
Per A due testimonianze le tante volte abbiamo documentato a Radio Carcere i pestaggi ormai regolamentare l'abitudine ai pestaggi nel carcere Poggio reali di Napoli sentiamo l'ascoltatore da Roma prego il suo nome
Letto uno na Nettuno è comparso Roma prego Nettuno almeno largo credo che anche l'onorevole Duilio
Volevo chiedere Quetta il suo nome per favore nessuno nessuno
Massi chiarendo
Però a sinistra corre a Roma e nessuno da Roma prego
Va bene grazie
Allora volevo sapere ma con tutte le battaglie insomma Cappato anche l'onorevole farmela e quant'altro insomma quello che l'attore radicali e tutto quanto
Ma con Beckett
Comunque sempre questa situazione che rimane dramma anche età
Appare appunto quindi al sud le istituzioni insomma
Penitenziaria com'è
Perché succede questo muro tante piante fatta tutta opera continua comandi
Comunica rispetto alle problematiche caro Carlo nessuno due ragioni la tua osservazione pertinente purtroppo questa crisi la giustizia si così si si trascina per danni perché dopo il mille novecentottanta a nove non è stata più affrontata una riforma sistematica dell'intero sistema giustizia processo e pena e sono state fatte tutte riforme
A spot
E che hanno creato più più casino che altro tanto per essere chiari ecco perché la crisi la giustizia così si trascina ancora
Però c'è una novità scuola mentre prima a denunciare questi fatti eravamo da soli
Adesso da da alcuni anni la cosa è certificata in sede europea a voi
E con l'ultima sentenza pilota ci hanno chiesto di rimuovere entro un anno le cause strutturali
Che determinano questa situazione quindi intervenire sia sul processo sia sulle condizioni e di detenzione questo ci ha chiesto l'Europa e anche Emma Bonino lo diceva
Recentemente in un'intervista che questo
Ci scredita scredita molto al nostro Paese che si presenterà in Europa come un paese che nel due mila e tredici
E attua trattamenti inumani e degradanti e e rende il processo ingiusto perché quando la durata
è irragionevole già di per sé il processo è ingiusto senza parlare poi della qualità della risposta di giustizia ma questo non è un altro oggi di terremoti sono prevedibili lo sapevi dove
Che si possono prevedere i terremoti ha detto il giudice condannato degli scienziati della guida complimenti aspettiamo la prossima sentenza che dire dei fulmini sono prevedibili sentiamo l'ascoltatore da Brescia prego
Pronto
Si
Il tuo nome buonasera firmo Mimmo c'erano
So
Io tutto il gruppo a Canton Mombello no no quello
A Brescia l'attivazione degradante poco addirittura come nove in cella ho fatto due anni
è una situazione davvero degradante io volevo solo volevo chiedere più che altro ma
I politiche continuano a fare tetti per loro
Continuano a non fare niente per noi ma l'articolazione delle carte e la conoscono bella domanda
Grazie grazie Memmo io ricordo anzi va a tutta la mia solidarietà perché due anni passati una scena del carcere Canton Mombello forse una delle carte ci più degradati gli italiani sicuramente il solo solamente alle stelle mamma mia Bettio sporto sovraffollato anche se ho sentito dire che rispetto ad altre carceri in rapporto con la Polizia penitenziaria ed è il migliore
E ci sono carceri magari meno sovraffollate Sempre sovraffollate trovandone però semmai li bassa come valore sbagliato a
Basta uno
Allora prendiamo la per il momento la telefonata da da Napoli ricordandovi tra l'altro che potete punto chiamarlo zero sei
Quattro otto otto zero cinque quattro uno
E come vi dicevo prima e diteci secondo voi il partito del no
Dico avete sentito prima Walter Verini che il Capogruppo del PD in Commissione giustizia ecco secondo voi il Partito Democratico il più importante partito del centrosinistra dovrebbe o no impegnarsi per fare approvare un'amnistia DPC la vostra sentiamo l'ascoltatore da Napoli prego
Pronto in linea sì Giallombardo buonasera che ha fatto il fatto sul palco anzi Burgio buonasera
Riguardo legante di lavoro questa vergogna
Chiudo il istitutivi in quest'Aula moltissimo alla sua di lavoro per un carcere il carcere si parla di amnistia
Si parla di in tutto si parla di grande dunque non si parla
Che custoditi in Commissione circa il morbillo il
Alto il livello dove un'altra discarica umana
Io parlo a favore di tutti i detenuti e dei compagni tuttavia al quarantuno bis
L'Italmobiliare sciogliamo alcuni
Chiudi
Approvazione di questa discarica umana e mi rivolgo all'onorevole Calipari
Che i
Ecco il tempo purtroppo è scaduto Garreffa qua ha ragione lui si riferiva alla realtà dei delle persone cosiddette internato dello sottoposto a misura di sicurezza detentiva che sono messe d'debbono essere messi in una casa lavoro vero in una
Struttura carceraria dove lavorare per far sì che venga dimostrata che la loro pericolosità si è attenuata ma di fatto vengono lasciati in cella non fare nulla insomma
Una una follia prego ridato un altro giorno al Senato mi raccontava il senatore Lucio Barani che ha depositato tutte le nostre proposte di legge quelle radicali
Che erano state depositate nella scorsa legislatura che c'era stato un dibattito appunto sulla giustizia e sulle carceri al Senato
E lui a un certo punto affrontato perché ha depositato questa proposta per la revisione del quarantuno bis naturalmente si sono scagliati tutti in un altro
Di lui è però la cosa positiva è che invece mi diceva che ha avuto il sostegno di un senatore
Disse nel di sinistra ecologia e libera probabilmente si ricorderà
Le vecchie battaglie radicali dei radicali ma anche devo dire di una parte della sinistra che è sempre stata contraria
All'epoca ventuno bis però da tempo non si manifestava nazione quindi e poi anche sulle case di lavoro e lì si tratta di
Rivedere il codice Rocco insomma fondamentalmente
Perché lì vanno a finire persone che hanno già scontando un muro pena
E solo sulla base della pericolosità vengono detenute ideato e si fanno gli Astoli Bianchi tra musica sui bianchi prendiamo la telefonata a Milano poi un secondo di base perché volevo farvi ascoltare quello che ci ha detto Paolo Mieli prego ascoltato di Milano
Sarà realtà vorrei veramente a cuore niente
Signori tempi però c'è il Movimento cinque Stelle
A calmierare Locatelli caro Peppe coerente anche Livio Pepino
Siccome il cliente checché soprattutto il volto vero elette
Come già qualcuno non CIPE
Propri parenti cliniche accanto ecco il perché
Anima Gennaro
Ha ragione è ora che
Bravo anche parecchio ma non appena chiaro grazie grazie signora non capivo bene l'oggetto della del suo del suo intervento allora riprendiamo dopo le telefonate intanto volevo farvi ascoltare quello che c'
Ha detto il direttore Paolo Mieli noto giornalista già direttore del Corriere sera oggi Presidente della RCS Libri già l'altra settimana abbiamo fatto sentire uno stralcio
Ciò che ha detto Paolo Mieli in tema di amnistie di riforma della giustizia
Oggi pomeriggio però Paolo Mieli voluto intervenire a Radio Carcere ecco cosa ci ha detto su questi temi
Direttore Mieli come sa bene la nostra giustizia è ormai al collasso e le nostre carceri versano in una condizione a dir poco vergognosa aperta cioè ragione Marco Pannella propone un'amnistia per la giustizia per una missiva che consenta una riforma complessiva del sistema giustizia tale da far rientrare
L'Italia nell'alveo dello stato di diritto lei concorda con tale proposta concordo
Concordo pienamente anche il Calderisi C a una soluzione come questo da molto molto tempo
Ovviamente con venga con l'intenzione che le due cose siano collegate cioè clandestina venga data come porta aperta per la riforma che deve essere
Immediatamente successiva anche
Contemporanea perché quello che bisogna evitare che CdA all'ammissione della carta esiguo giocare ogni anno e mezzo
E che sia data una meschina totalizzazione gradualmente
Ritorna come quella che era noi oggi abbiamo
Il quaranta per cento dei detenuti che sono in attesa di procedere sulla situazione scandalosa condannata dall'Europa
Anzi più che condanna Carlo criminali agli occhi del resto d'Europa
E quindi dobbiamo risolvere questo problema con una riforma e nello stesso tempo usare l'amnistia come chiave come chiave di ingresso in questa riforma
Ecco direttore Mieli un'ultima domanda su questi temi mancano manca un confronto un dibattito serio sui mass-media voglio dire nei e talk show importanti rarissimamente si organizza un dibattito un confronto sulle problematiche che riguardano la giustizia
E anche la detenzione lei accorge questo problema oppure no evidente
Dovrebbe occuparsi di tutto per bene giusto
Contrari ovviamente con un contraddittorio sapendo di aver ragione ma apporre il tema
Che abbiamo posto adesso la nostra chiacchierata porlo in modo chiaro trovare una persona e non credo che sia difficile Marco Pannella una e queste che argomenti
E io a favore della mia
Prima
Altri credo argomenti proprio il contrario lasciarle discutere ci vuole un programma di due ore ma un programma di cinque minuti decente che non si capisce
Faceva discutere poiché io il pubblico giudicare
Ma più e più volte bisognerebbe provarlo gadget grazie Direttore grazie del tempo che ci ha concesso maggiore grazie a voi buonasera Dal Prà
Alla così Rita Bernardini Paolo Mieli oggi intervistato del quale a Radio Radicale radio carcere ha insistito bene sulla la sua posizione sull'anno in sé la conoscevamo poi prendiamo una telefonata a Catania la sua posizione sua mi sia la conoscevamo però insomma fa piacere che anche il
Rettore Mieli e insiste sulla necessità di fare di dibattiti in televisione perché si formi convincimento delle persone certa ma lui ha detto dibattiti chiedo
Libero essere fatale più e il più volte qui non è stato fatto nemmeno uno nonostante l'autorità garante esatta e a forza di insistere autorità garante
Ha dato ragione al rilievo proposto dai radicali e dopodiché però non ha fatto attuare le sue delibere
Che richiedevano che minano Assemini contenitori del del Colle punte di ascolto ma a sei mesi si tenessero questi dibattiti la RAI TV nulla fatti
E dopodiché abbiamo dovuto fare ricorso al TAR autarchici dato di nuovo ragione e anzi ha detto all'autorità che se non farà attuare lì su due delibere e addirittura è previsto il commissariamento
Entro un mese dovrà farlo
Vediamo la la la la sentenza della del da dettare di qualche giorno fa una settimana fa se ricordo male quindi abbiamo decine di Gelsia siamo siamo attenti vediamo che succede intorno agli anni Trenta sentiamo cosa ci dice l'ascolto dei Roma intanto le domande da porvi si aumentar non solo
Tanto la vostra opinione su quello che ha detto la Cancellieri la vostra opinione anche se il PD deve o non impegnarsi per un'amnistia ma anche la vostra opinione
Sul fatto che sulle televisioni sui programmi più importanti si debbono parlare della crisi la giustizia prego l'ascolto di Catania e scusi per l'attesa
Sono concetti solo avvocato Francesco pattinare da Catania buonasera avvocato
Ho preparato anche la settimana scorsa si leggono senta quella che quello che io voglio dire e questo intanto concordo con quello che ha detto il direttore di niente
Però il direttore Liebig giustamente e ha una visione generale non ha dato un rimedio ma io ritengo che se il Partito Radicale
Quindi sia
La segretaria Rita Bernardini e Pannella dico io sono un ammiratore vogliono ottenere il risultato dell'amnistia e indulto risolvere il problema delle carceri contemporaneamente
Come dice l'Europa ha bisogno di celebrare i progressi penale quindi non è il solo al Ministro Zaia e in tutto l'acqua ma
Costituire nei collegi
Giudicanti anche con l'apporto di sezioni stralcio con avvocati
Sì c'era come i progetti e si risolve il problema dei tribunali ricordatevi che negli uffici giudiziari
A giorni a settembre settecento giudice di pace uffici e dei territori vivace e duecento o trecento sezioni staccate di tripolare cinquanta tribunali
Scompaiano quindi
Bene grazie grazie grazie avvocato scusi ma purtroppo il ho dato anche più tempo di quello che dovuto è chiaramente l'attenzione ma è un fatto non sono segretaria però non è si deve andare Mario soffermarci offende
Il l'attenzione dei radicali sul perché chiedono amnistia a soprattutto mi si è proprio perché in Italia manca la giustizia e quindi è giusto e condivisibile il suo il suo il suo richiamo però ecco è
In qualche modo media ultroneo perché i radicali sono preoccupati soprattutto per il buon il cattivo funzionamento la giustizia
No la cosa interessante invece bisogna leggerlo a fondo io l'ho visto stasera perché ce lo ha mandato Maria Antonietta Farina Coscioni
Questo studio fatto dall'ufficio ricerche sulle questioni istituzionali del Senato che uno studio molto approfondito e chiede paragona anche la giustizia italiana
Con altri Paesi europei che grosso modo sono analoghi al nostro
Diciamo la Gran Bretagna la Francia la Spagna
E lì e la cosa importante che si calcola anche quanti soldi vengono best investiti in Italia quanto negli altri Paesi e qual è il risultato poi
Della efficienza o meno della giustizia quindi
è uno studio interessante non credo che in Italia si spenda molto di meno che in altri Paesi anzi sicuramente spendiamo di più che in Francia è risultato che era il risultato è quello del campo sotto gli occhi e allora
Anche lì quanto costa per esempio noi abbiamo circa
Dieci mila magistrati professionali chiamiamoli così e e quanto costano rispetto agli altri Paesi europei
E quanto costo rispetto al prodotto ai livelli ce ne sono molti di più di magistrati perché a questi poi vanno aggiunti e
Ivi piolo e gli altri i giudici di pace eccetera
Però negli altri Paesi europei nel complesso i magistrati sono molti di più la risposta di giustizia e più efficace eh però possano anche molto di meno c'è qualcosa che non va essi l'ascoltatore di Napoli prego
E buonasera dono Carlo da formulazione Carlo
Allora
Volevo dire previsto un nuovo un farne una scollatura fiduciario radicale
Quindi voglio dire
Soluzioni sono assolutamente d'accordo per la verità collaboratori di prima perché quello a cui bisogna essere attenti e laggiù
E laddove bisogna porre l'accento Ente abbiamo necessità di giustizia vera facciamo in modo che ripeto come
Abbiamo diritto tutti perché davanti altera ci troviamo sotto processo quindi e importante che la giustizia il tempo su corse era e c'è e c'è bisogno di una necessità di radici è qua c'è
Che abbia un iniziare un termine rapida insomma così residenza in realtà
Altrimenti corriamo il rischio noi radicali perché tale seicento certi che alla fine
Per l'amor del cielo che abbagliato Sindico primo altre persone che hanno sbagliato stanno pagando hanno pagato però non vorrei che alla fine la nostra battaglia diventi
Un come dire un lamento tra virgolette per coloro che purtroppo hanno sbagliato e purtroppo stanno pagando
Ma vivono delle condizioni voglio dire
Norma è chiarissima è chiarissimo Carlo io mi scuso ma essa
Abbiamo abbiamo sforato il tempo a disposizione però lo ripeto i radicali e forse non ci perciò io personalmente non mi esprimo bene però i radicali cioè la si forma della stizzita dico è il nostro punto è l'amnistia d'Ateneo alla giustizia non è l'amnistia per le carceri l'amnistia perché funzioni la giustizia perché l'Italia ritorni ad essere un Paese fondato sullo stato di diritto
Questa è certo che la cosa più impressionante e il dato più emergente sono le carceri e anche più facile rilevarlo perché è più facile capire che novellazione Pannella cioè a Radio Carcere L'Assunta nessuno ha ribadito
Diverse volte però problemi va bene va bene queste
Vanno bene questi interventi perché è bene ribadirlo fino fino a che non sia chiaro a tutti grazie Carlo per ad una telefonata prendiamo intanto
Prendiamo intanto la telefonata da Genova prego
Voglio
Si
E lei
Grazie onorevole semplicemente una cosa venti magistrati che ci hanno preferito il fucile esagerate con scatti di carriera automatici per cui
Arrivano purché al massimo della carriera
Va bene il venerdì è assolutamente ridicolo ma in una maniera per aumentare l'organico dei magistrati e quello che dico familiare
Tra i passeggeri di fare come tutti i cristiani normali non pertanto aggiorni con quindi già ricettiva gli annunci fiduciario
Organiche Greco aumentare l'organico di un dodicesimo percezione è che come fanno tutti i magistrati nel mondo va bene perché questi sono i privilegi ormai inaccettabili
Grazie comporlo alle
No no grazie grazie all'ascoltatore veniamo anche questa sia nel sesto lista delle ferie il discorso delle sei riconosciuto ai magistrati in effetti un pochino
Portesan ma è un po'altresì parecchio è sempre un po'detto un pochino benessere per essere diplomatico diciamo che andrebbe rivisto con un'ottica di serenità ma anche di autorevolezza
Tutto di nuovo l'intero sistema dell'ordinamento giudiziario perché
Con l'ascolto di Genova mi mi suscita una riflessione ne possiamo pure cambiare le regole possiamo pure pensare al miglior processo penale e civile che esista al miglior sistema delle pene
Ma se poi non induciamo chi applica le regole dei giudici a lavorare meglio che ci facciamo con la nuovo futuro processo penale si
Ingannevole veste che ci facciamo con le nuove regole ma anche perché le regole è presente il vaglio di professionalità come ci ricorda spesso
Il professor Di Federico
In Italia novembre sia
Cioè non esiste in realtà fanno tutti la carriera e arrivano tutti al massimo massimo dello stipendio massimo della carriera
E Massimo dalla pensione e allora
Questo fra l'altro non rende giustizia i magistrati più bravi e quello efficienti e poi magistrati più i giudici più
David PM più bravi spesso son quelli che poi sono quelli che i silenti richiamo io quelli che poi rimangono in silenzio e lavorano in silenzio
Allora a loro va chiaramente il nostro pensiero la prendiamo l'ultima telefonata che ci arriva da Cosenza prego il suo nome
E avvertono Marco Gusso Marco prego
Guardi io motivo accolto mentre viaggio nulla date quindi cittadino colpi non addentrato nella materia
Ascoltandosi sentivo dell'indulto e di altro
Al limite traguardi uno uno zuccherino più che altro da da proporre perché quello che vedo dall'Europa le condanne
E tutto quello che ci dice l'Europa mi pare
Non è stato venduto credo ma fare quella riforma strutturale che
Qualora drammatico così certo ma tutte e due tutte e due le riforme servono perché venisse in mente di Marco la la la mise all'indulto serve a interrompere la crisi che c'è il sovraffollamento delle carceri
La le le le troppe Causin i tribunali la riforma che dici tu invece serve per dopo e come se tua dissi a che fare con una casa no dove ci piove dentro e dove dal tetto dove l'acqua prima di Paris tetto e poi pezzi all'arredo interno o sbaglio
Così
Condannare la forma ecco perché Marra ricerche già di per sé l'amnistia
è una riforma strutturale perché altrimenti poi costruisci
Su sul bagnato nel giardino
E senza le fondamenta e
Perché costruisci su qualcosa che assolutamente intasato cioè non si può continuare ammettere sopra una cosa che ormai il nord non regge più dalle fondamenta
Assolutamente allora chiudiamo con nelle telefonate con questo spazio di filo diretto e anzi ringrazio tutti voi ascoltatori che ce li richiama vi ringrazio anche coloro che hanno provato chiamare ma non
Vado occupato cambiamo argomento cambiamo argomento firmata in un certo punto perché
è notizia
Di oggi che il dato il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria ha contestato la cifra dei suoi ci gli nelle carceri in particolare il DAP ha contestato la la la la ristretti orizzonti che insomma Koizumi con loro e noi con loro perché ci sentiamo concorrente dell'osservatorio che ci l'osservatore che si include ha contestato esistenti o risolti perché dice risentono Izzo oggi dice che sono ventuno i suicidi in cella in verità le persone si sono tolte la vita del due mila e tre sono soltanto dodici non due mila tredici del due mila tredici chiedo chiedo scusa sono soltanto dopo di
Ci insomma una contestazione che lascia a dir poco basiti perché insomma di basterebbe uno suicida per colpa del degrado carcerario per creare il caso ma insomma lasciamo perdere in ogni caso è ora con noi Francesco Morelli
Che proprio uno dei ragazzi che lavora lavora nella relazione di ristretti Orizzonti ciò Francesco
Calciava voi a tutti gli ascoltatori alla
Alla Francia innanzitutto tu oggi via e-mail e tra di noi ai anche abbozzato una prima replica al dato vero
Guardi guarda adesso abbiamo anche discusso tra di noi
E praticamente la cosa che sta venendo fuori è che non ci vogliamo mettere sullo stesso livello bravo merci il nuovo dire che è stato uno in più c'è stato un immediato il tirocinio noi siamo convinti che che invece erano quelli che chiamo dicendo noi
Però la cosa essenziale è che appunto anche un morto suicida in carcere di troppo ognuno i co come hai detto tu prima quindi
Il fatto di dire chi sono meno morti quindi nelle carte si sta meglio
è una cacciata acuta perché il territorio non sapevo che parlassi francese ma oramai
Condivido pienamente la vostra linea cioè la diffide è un basso profilo perché insomma a certe a certe contestazioni forse non vale la pena neanche replicare ieri un comunicato lo abbiamo fatto adesso vedremo se diffondono persino a domattina
Dove non non interveniamo da sul fatto di dire che è stato uno in più che un esperto uno in meno e chi vuole che deve vederci le nostre statistiche
E lo può fare il prossimo dedicarci da desumere e lì rispondere di tutti
Ed è perché etico ufficiale ci sono altre
Vede dal due mila abbiamo accolto comunque diamo solo questo quindi numero abbiamo raccolto dal due mila sette centosettantatré caldi di suicidio e mio ognuno
Ha verificato ed io abbiamo cercato di dare una dignità di persona quella questi comparizione suicidi dell'ICI sono tutti gli incarichi e quindi per carità di un nome un cognome è una storia non sono dei numeri insomma ecco non solo dei numeri ecco e questo è la cosa che contestiamo il dato non tanto i nuovi fatto se ognuno in più uno in meno
Ma il fatto che non c'è assolutamente informazione e trasparenza su quello che succede
Incarichi i tipi di cosiddetti eventi critici ecco vengono dati ben che vada una volta all'anno queste cifre affetti che
Che che non fanno appunto
Giustizia di quella che oggi la vita in carcere che ci sia un morto in più o meno
Vuol dire niente Portorico troppo ma quadrato Francesco Neri ricordiamo perché insomma anche se è un fatto privato ma insomma il giusto anche dirlo che noi spesso anzi mai mai abbiamo di riceviamo una telefonata del DAP chi ci dice guarda che lì si è suicidato o un un ragazzo di solito le queste queste notizie lei si apprendono o perché un parente chiama o per l'la lettera oppure perché c'è un lodevole sforzo dei sindacati della polizia penitenziaria che diffondono queste notizie quindi anche difficile andare a ricostruire
In effetti Coletto il nostro è un osservatorio assolutamente indipendente
Corneille anche i limiti che hanno conservato indipendente non noi pigliamo fonti ufficiali quindi possono anche esserci delle imprecisioni ma non è che vi dico che siamo perfetti
No non lo voglio dire capita più spesso che
Uno chiama il DAP per avere la conferma di un suicidio che il dato di richiami noi per via darci notizie tende a gambe però lo sa lei
Lo sai Francesco a me la cosa che colpisce di più io infatti ho reagito siccome questo comunicato mi è stato mandato dal DAP questo comunicato che poi
Oggi reato
E io gli ho replicato semplicemente con il tuo elenco cioè con l'elenco dei ventuno nomi
Allora in alcuni casi si parla di impiccagione e mi pare che lì non è che possono dire no non è un suicidio almeno meno che dovevano vicino a meno che non è uno parliamone parliamone dopodiché ce ne sono altri soffocamento inalazione dichiarasse sia aperto la pancia con una lametta uno si avverte molto perché se perché la pancia puramente da San Polo conta come il suicidio
Già non lo so non vi è un orgoglio processo è bastato abbassato mandare queste lenti con poi se si vogliono mettere a discutere
Cioè intanto mi piacerebbe che riflettessero sul fatto che detenuti tossicodipendenti
Spesso SISM Vallan o con la bomboletta del gas e allora io vorrei sapere come sono seguiti all'interno del carcere
Da questa che è una malattia sono tossicodipendenti non curata come le altre comunque lo sballo vive anche ricercato perché nel carcere non ci
Sono non ci sono momenti in cui la persona può sentire
Viva e attiva certe cose spesso è abbandonata non è ancora non stanno così in genere la faccia a Londra e cioè che fa io ricordo che un anno o due un anno e mezzo fa un giudice civile a Milano ha condannato il DAP
Il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria proprio perché un ragazzo era stato lasciato da solo in cella incustodito non sorvegliato sufficientemente ed era molto proprio in Olanda il gas di una volete Abba è capire perché l'abbia fatto ma di fatto il DAP è stato condannato da un giudice da un giudice di Milano senti Francesco ma c'è un altro aspetto poi il nostro tempo purtroppo sta scadendo accaduta la linea
Evitiamo allora subito subito Francesco Morelli chissà dove sa perché ci colleghiamo con Padova sarà stato in giro
Ecco però ecco lo possiamo anche chiaramente affrontare corrida questo aspetto c'è un altro aspetto che colpisce
Il DAP
Si accorge soltanto adesso di questa discrepanza Marco e come mai siamo al ventuno maggio due mila tredici
Dopo oltre cinque mesi il DAP si accorge che c'è questa discrepanza cosa come sospettare il DURC deve essere successe perché se ne accorge solo ora
Ma non lo so forse perché siamo in attesa della sentenza della del ricorso che l'Italia ha preparato
Non lo so
Qual è
è strano sta cosa no anche perché il comunicato stampa del DAP che è stato firmato dal vice capo pagano Luigi Pagano
E si conclude in questo modo cioè che è un grande successo che i detenuti e che i suicidi siano stati solamente dodici quest'anno perché l'anno scorso erano stati venti
No questo è il modo grande soddisfazione però i monti perché poi l'altra cosa che rileva spesso ristretto orizzonti e che rileviamo anche noi e che non vengono per esempio
Anticipare considerati suicidi quelli che poi vengono portati in ospedale no qui non vengono poco conta di come morti
In carcere entra cioè se io mi ammalo tengo portati in calle in ospedale lì muoio se io mi impicco venute ospedali li muoio il DAP non ricorda quel morti in carcere esatta morto in ospedale è la burocrazia ESA
Francesco Morelli se tra di noi il nuovo
Allora tetti un'ottima abbiamo purtroppo pochi minuti mi dispiace abbiamo ecco molti osservazione questa replica del dato che ammessa molto di replica sterile meramente burocratica
Oggi fa notare anche un'altra cosa ma insomma come io lo chiamo l'effetto corona cedimenti eletti Dini presi in considerazione quando ritengono che hai fatto un errore sette adesso chiamo l'effetto colore Corona come il famoso voglio dire voi danni fate un load un lavoro lodevolissimo costante sabato e domenica snella dati informazioni comunque qui piccoli pochi mezzi che fate cerca di diffondere la voglia di fondo la vostra voce
E il dato di brevi in considerazione soltanto quando il DAP crede che avete fatto un errore non ti sembra strano
In effetti
Ma è direttivi richiederà vere apprezzamenti che non critiche e lo sappiamo tutti comunque evidentemente può essere considerato anche un buon segno anzi finalmente si accorgono
Che cosa dicono che facciamo abbiamo
Nel nostro piccolo cinque sei sette mila lezioni al giorno
E e quindi insomma qualcosa qualcosa riusciamo a fare e quindi potreste anche rischia di dare fastidio a qualcuno e
Grazie Francesco Borrelli grassa veloce Ornella favole essa undici tutti i ragazzi che lavorano per relazione ristretti orizzonti grazie ricordo ricordo il sito di ristretti Orizzonti ovvero www punto ristretti orizzonti può
Uto ITIS se non sbaglio giusto allora utili grazie Francesco grazie ancora e cioè la nostra e la avevi la nostra solidarietà e vi allora l'idea siamo in conclusione
Abbiamo sentito oggi ne è successa un'altra fase ci ha fatto caso dunque crescita qualche notizia
E che c'era stata una proposta di un senatore o deputato del PdL che aveva proposto in compagnia compagna
Che aveva proposto il dimezzamento
Del
Della piscina
Per il reato che non esiste sì quella rosa apposito concorso esterno in associazione mafiosa cioè anziché proporre
Di rivedere questo reato che egli non esiste amici lei tutta la giurisprudenza è una costruzione giurisprudenziale proposto il dimezzamento della pena già ma come si fa
E poi ha dovuto ritirare la proposta perché non hanno il problema è che non hanno il coraggio di fare le proposte chiare
E quindi quando tu tenti di rimediare in questo modo dimezzando la pena fare
Secondo me figurarsi è stato anche il ricorso diciamo così adesso arriva la sentenza Dell'Utri quindi arrivata quella proposta di legge rivale furiosa un reato attraverso una mediazione allarmante novennale egli dell'utilità di una condanna sembra scettico ecco
Dispiace però perché invece
Bloccato insomma è era io meno personalmente sento la necessità di inserire accerti indicizzare la condotta del concorso esterno in associazione mafiosa perché non possiamo continuare a essere appesi alle sentenze e
Signor unite non non condannando le persone chissà perché tenti di mi è venuto in mente perché oggi è venuta dal partito una ragazza in lacrime
Che perché mi diceva che da un anno suo fratello è in carcere in custodia cautelare incensurato perché è stato accusato di concorso esterna
Questa è e non esce e la vera è era veramente preoccupato anche perché lo stato di salute
Del fratello molto giovane appena trentenne eravamo era veramente disastroso cioè stava veramente male
Lontano dalla famiglia naturalmente sì sì ma infatti fatto bene a ricordarlo anche perché bene di Cordenons ascoltatori che nella fattispecie ormai famosa di concorso esterno in associazione mafiosa viene non deve solo contestata ad illustri va bene contestata anche ragazzino
Che sta lì a Palermo che invece di essere quella calabrese
Ho cadaveri secco insomma voglio dire e viene anche contestato a gente che magari
Va bene lasciamo perdere
Grazie Rita Bernardini grazie per essere stata qui con noi questa sera io vi ricordo che con radio carcere torneremo dopodomani giovedì ventitré maggio alle ore diciannove e quarantacinque adesso ecco i nostri contatti come entra in contatto con noi di radio carcere
E allora come sempre prima di salutarvi vi ricordo i nostri recapiti ovvero come entrare in contatto con noi di radio carcere prima di tutto vi ricordo
Il numero di telefono di qui di Radio Radicale
Numero di telefono che potete utilizzare
Durante tutta la settimana ovvero zero sei
Quattro otto otto sette otto uno ripeto zero sei
Quattro otto otto sette
Otto uno chiamate decise siete da poco usciti dal carcere
Chiamateci se avete subito un'ingiustizia dal processo un'ingiustizia subita sia come imputati che come persone
Offesi dal reato vi ricordo il nostro sito internet ovvero radio carcere punto com radio carcere punto com un sito dove
Potete trovare notizie su processo penale detenzione poi vi ricordo che siamo anche presenti su Facebook esiste infatti una pagina di radio car cioè su
Sei sbocchi ma potete anche trovarci su Facebook non solo attraverso la pagina di radio carcere ma anche cercando Riccardo Arena e lidi spunterà fuori il simbolo
Di radio carcere su Facebook e poi soprattutto alle persone
Detenute ricordo l'indirizzo dove
Inviare le vostre lettere dal carcere lettere che leggiamo ogni giovedì alle diciannove e quarantacinque questo nell'indirizzo pere denunciare tutte le ingiustizie che subite
Radio radicale
Rubrica radio carcere via
Principe Amedeo
Due
Zero zero uno otto cinque
Roma
Scrivete scrivete scrivete radio carcere
Non lasciate che le ingiustizie che subite rimandato protette da quelle quattro mura e soprattutto e soprattutto dal silenzio io ringrazio IVA radice atto per l'assistenza in regge
Sia e grazie grazie davvero a tutti voi che anche questa sera da una casa da una macchina da un camion e da una cella sovra affollata avete acceso una radio per ascoltare una piccola voce
La voce
Di radio carcere l'informazione sul processo penale e la detenzione vi ricordo che con la radio carcere
Torneremo dopodomani giovedì ventitré maggio alle ore dieci e nove e quarantacinque
Non mancate a tutti voi a tutti voi un caro saluto da Riccardo Arena
Naturalmente a quello italiano il tribunale
Cinque Codice di procedura penale dichiaro
Nuova del popolo italiano la Corte d'Appello di Palermo seconda sezione
Informo la
In data cinque aprile mille novecento
Una volta con l'italiano il tribunale
Cinque Codice di procedura penale dichiaro italiano
Corte d'Appello di Palermo seconda soluzione
Data cinque aprile mille novecento
Buonasera buonasera bentrovati l'ascolto di Radio Carcere da parte di Riccardo Arena vi dico subito che questa sera vogliamo ancora una volta ad accogliere l'opinione dei nostri ascoltatori su temi che affronteremo per terra ragione vi avviso che tra poco apriremo le linee per un filo diretto con voi
Che ci state ascoltando in questo momento tra poco infatti potrete telefonarsi indiretta chiamando al numero zero sei
Quattro otto
Otto zero cinque quattro uno è così e così intervenire durante questa puntata di radio carcere ma prima di aprire le linee ed entrare nel vivo di questa puntata di radio carcere devo purtroppo purtroppo aggiornare la lunga lista dei la dovuti nelle carceri ovvero la lista di chi è morto per una pena nelle patrie galere ed infatti sabato diciotto maggio sono morte ben due persone detenute due due decessi in un giorno una persona detenuta si è impiccato nel carcere di Spoleto mentre una persona condannata all'ergastolo cadeva a sessantasette anni è morto per infarto nel carcere di Torino ma ecco ecco cos'è successo
Sabato diciotto maggio carcere di Spoleto Mustafà AG ai si impicca con dei lacci delle scarpe
Attaccati alla finestra della sua cella inutili inutili sono stati i soccorsi Mustafà aveva quarantacinque anni
Sabato diciotto maggio carcere di Torino Giuseppe Ciulla di sessantasette anni muore per infarto del penitenziario torinese
Giuseppe sulla che era condannato all'ergastolo e che era detenuto dal mille novecento novantaquattro soffriva di una grave patologia al cuore
Tanto che era stato recentemente ricoverato nell'infermeria del carcere infermeria dove Giuseppe sulla è morto per infarto sabato alle ore
Diciotto e venti
Morale morale quel con questi altri due decessi con questi altri due morti per una pena salgono a settantuno i detenuti che hanno perso la vita dei primi cinque mesi
Del due mila e tredici tra cui band ventuno sono stati i suicidi ovvero una media di quattordici decessi al mese pensate quattordici persone detenute che ogni mese
Muoiono a causa e per colpa di una pena disumana e degradante
Allora ricordando ai nostri ascoltatori che tra poco potrete intervenire indiretta chiamando il numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno saluto subito Rita Bernardini che non si su diciamo ricacciato buonasera a tutti
Allora Rita e prima di ascoltare le telefona e i nostri ascoltatori e prima di ascoltare poi diversi interventi che hanno una loro rilevanza tempo potremo partire da ciò che è accaduto ieri quando il Ministro della Giustizia Anna Maria Cam ieri ha esposto in Senato le linee guida del suo ministero a me personalmente ha colpito hanno colpito due affermazioni del ministro il ministro infatti ha detto che la priorità ridurre i tempi del
Dei processi e poi anche ha anche affermato che
La condizione delle carceri sulla condizione delle carceri occorre intervenire subito ebbene io mi sono detto bene il ministro il ministro della giustizia ha scoperto l'acqua calda ora attendiamo fiduciosi che ci dica l'unica cosa importante ovvero come risolvere questi problemi torrida cosa hai pensato quando hai letto queste dichiarazioni
Ma io ho letto un resoconto sommario purtroppo non abbiamo potuto ascoltare o leggere l'intervento integrale
Certo
Noi non vogliamo essere distruttivi però
Le affermazioni del Ministro sono un po'deludenti rispetto alla situazione in cui ci troviamo sia
Per il versante dell'irragionevole durata dei processi e sia per la situazione carceraria perché
Intanto fornisce dei dati che lasciano acqua desiderare nel salone che quando li ho letti ho detto cavolo qui hanno
Ci siamo sbagliando ridotto a un terzo i procedimenti penali pendenti e questo perché la il Ministro della Giustizia Cancellieri ha detto che i propri processi penali pendenti sono
Dunque sono milione duecentosettantanove mila e nei tribunali
Poi sono duecentotrentanove mila nelle Corti d'appello e ventotto mila in Cassazione
E mi allora dimmi di un milione e mezzo di processi penali pendenti secondo il ministro esatto Ettore fatto un salto sulla sedia del rito che è successa è successa vorremmo che il
Sapevo che secondo le fonti del ministero erano tre milioni e duecento mila
Secondo le nostre fonti chiedere aggiungevamo secondo me giustamente i procedimenti penali nei confronti di ignoti arrivavamo ad oltre cinque milioni quindi ho detto qui è successo un miracolo
E invece e invece gli stessi dati perché è uscito uno studio fatto dal Senato ma con i dati forniti dalle al Ministero della giustizia
Ebbe scopriamo che finalmente gli è stato pure sono sbaglia esiste incrociati con i dati Istat
E finalmente viene fatta giustizia perché leggendoli si scopre che i procedimenti penali pendenti
Sono oltre cinque milioni
E lì finalmente viene scritto nero Subiaco oltre quattro milioni e quattro in primo grado e oltre duecento mila in secondo grado esatto per non contare quelli Cassazione sì
Che sono di meno ma comunque
Anche
Fanno non so come allora si sommano
Detto questo ecco se il ministro non parte da una chiarezza di dati noi e ci chiediamo io credo almeno io mi chiedo come possa fare una politica seria
E
E anche se andiamo a vedere quelli che cita sulla sulle carceri e ci rendiamo conto che non si non tiene presente nemmeno
Gli studi che sono stati fatti da una Commissione del ministero della giustizia perché qui si continua a dire
Sessantacinque mila ottocentonovantuno detenuti e quelli dovrebbero essere giusti
Non male ma sono i posti disponibili posti regolamentari disponibili che ci sono impegnati a quota quarantasette mila quaranta in base alla pure però chiediamo in ascolto normativa ci sono delle sezioni chiuse è questa ex a magari è pure vero che i posti e di ne sono aumentati da quarantadue mila mite miracolosamente son diventati cinque mila in più quattro mila e sette però molti di questi grossi vuoti nuovi di questi saggi nuovi sono deserte perché ma che
Personale quindi è vero che c'è la capienza regolamentare manca il personale o sono chiuse perché sono in fase di ristrutturazione o propri inagibili
Mi riferisco per esempio al
Più volte citato carcere di Catania dove ci sono le sezioni chiuse
Però che vengono conteggiate ecco quindi non è vero che il sessantacinque mila ottocento persone detenute oggi sono rinchiuse in nel caso è lì che potrebbero ospitare quarantasette mila persone questo è un dato che possiamo con tutta tranquillità dire non vero detto questo
Sia sul sui procedimenti penali pendenti
Sia sulle carceri lei proposte va be'sono sempre molto vaghi quelle che ha fatto il Ministro e si può capire perché all'inizio diciamo della del suo mandato a me preoccupa il fatto che
Il ministro non si sia posto minimamente il problema della necessità
Di uscire da quella perché noi definiamo una flagranza criminale da parte dello Stato con l'unico atto che la Costituzione prevede ovvero venisse indulto potrebbe prevedere e altro ma lo dica
Accetto magari si congegnata ha trovato altre soluzioni produce dice quest'oggi è semplice inoltre ci riesce
Nazi fa peggio del peggio perché dice che vuole proseguire
La strada già intrapresa a permesso Severino qui siamo a posto nel senso che mi alleo l'ha fatto nulla di conseguenza per esempio
Tutti si rammarica no e lo fa anche il ministro cancellieri della mancata approvazione di quel provvedimento Severino sulle pene alternative provvedimento che serviva a ben poco però serviva a ben poco come gli stessi i dati che sono stati fornirli dalla ex ministra Severino dicevano che avrebbero riguardato circa duemila persone quindi una voce all'ambiente perché nell'applicare le misure alternative si riferivano solamente ai reati che hanno una pena edittale massima fino a quattro anni continuiamo così allora no e se non include cominciava di include ore per esempio i reati lievi di droga a cioè che prevedono una pena edittale massima quelli di ieri
Fino a sei anni certo cioè di che parliamo
Dal punto di niente allora apriamo apriamo le linee lo dico anche a Iva Radicev che ci assiste questa sera India regia apriamo le linee con i nostri ascoltatori chiamateci indiretta al numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro lo ripeto zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno chiamateci indirette di recita la vostra opinione partendo anche da queste riflessioni che abbiamo appena fatto ora ovvero cosa ne pensate per esempio delle dichiarazioni del nuovo ministro della giustizia Anna Maria Cancellieri che ha indicato il problema non appare non abbia assolutamente indicato indicato risoluzioni matematici anche vere dice la vostra opinione in merito allo Stato in cui versa la giustizia penale e le carceri e legarci nel nostro Paese ripeto le linee le linee sono aperti il numero è zero sei quattro otto otto zero e cinque quattro uno e mentre attendiamo che arrivano le prime telefonate vorrei però Fabio ascoltare e l'intervento anzi la loro l'Unione di un deputato importante si tratta dell'onorevole Walter dei vini del Partito Democratico Walter Verini che appunto Capogruppo del Partito Democratico in Commissione giustizia all'onorevole delinea io l'ho chiesto proprio se secondo lui sarebbe opportuno approvare un'amnistia che consenta poi tutte quelle riforme che servono alla giustizia il sistema delle pene sentiamo cosa ci ha detto una deputata importante del PD come Walter Verini
Onorevole Verini come sarà la giustizia giustizia nel nostro Paese è ormai al collasso e la situazione delle carceri è purtroppo vergognosa a dir poco vergognosa ecco
Lei sarebbe d'accordo che l'approvazione di una missiva che consentisse una serie sistematiche riforma
Sia della giustizia e del sistema delle pene io personalmente sarei favorevole a un provvedimento di amnistia che sia collegato
A un piano il reinserimento a un piano di reinserimento di lavoro innanzitutto diciamo Marchionne
E e che sia però anche elemento i schei molo per intervenire in maniera strutturale sulla situazione della decretazione in Italia insomma l'amnistia potrebbe essere ove mai ove mai si riuscisse a fare
Un grimaldello per poter intervenire in maniera
Radicale sull'emergenza carceri che come avete detto è una vera vergogni Talia ecco e anche sull'emergenza giustizia perché noi abbiamo il problema delle carceri che è drammatico e che però conseguenze del cattivo funzionamento
Del processo penale una missiva servirebbe anche
Per una nuova riforma sistematica del processo penale assolutamente sì noi abbiamo problema nel nostro Paese che è quello di una funzionamento della giustizia che paragonabile a quello dei Paesi più più arretrati abbiamo come voi sapete meglio di me processi che durano
Troppi anni il PD
Ha posto questo problema tra ieri e le priorità però il tema giustizia e quello che tu hai detto i processi durano troppo i nostri tribunali sono intasati ci sono
Delle procedure e spesso mancano gli organici procedure sono lunghe mancano gli organici
Insomma
Certamente intervenire sulle attenta carceri significa intervenire strutturalmente sui temi della giustizia in Italia che è uno dei
Per gli aspetti più arretrati
Di questo nostro Paese e l'amnistia chiaramente sarebbe il primo atto per una grande riforma io come dicevo voglio ripeto è però è chiaro io personalmente non ho nessun pregiudizio su un provvedimento di amnistia dubito dubito che ce ne siano le condizioni politique Pietro è anche vero onorevole delle condizioni politiche si crea no no anzi si fa politica anche per questo per creare le condizioni politiche sì ma questo non c'è dubbio devo dire che
Bisogna opporsi degli obiettivi anche ambiziosi e poi cercare anche con la gradualità necessaria lì fare dei passi verso quegli obiettivi anche graduali questo è per meglio riformismo in tutti i campi io penso che il PD per quello che può fare nel mio piccolo anche l'impegno che era il suo intervento assoluto
Esattamente quello fare in modo con diversi atti ieri accendere i fari che il fatto che se ne parli e che il mondo
Politico parlamentare sia mobilitato sia attenta a questi temi nuovo creare le condizioni
Anche per provvedimenti che possono dare certamente un contributo bene grazie grazie onorevole soprattutto buon lavoro grazie grazie anche a voi arrivederci
Allora per risentirlo Pieri Rita Bernardini su questo intervento di Walter Verini che ricorda il capogruppo del PD in Commissione giustizia
Sentiamo subito l'opinione di due ascoltatori Davide che ci spinge telefono da Frosinone prego Davide
Grazie e buonasera a voi farò breccia esaminavo riportano che la maggior parte diciamo delle linee delle persone che sono in carcere perché
Reati di droga io sinceramente tratterei dal problema diversamente anche perché per tempo richiede l'impiego al consumo della droga cioè spesso una
Li faccio da persone per poter fare in casa faccia per tutto riabilitativo che i ragazzi e soprattutto per le persone
Oggi abbiamo
Ricostruire
Una vita Enrico Guidoni proponi che chi è detenuto venga o il messo in carcere ma curato pure messi in comunità
Quindi ecco perché il carcere perché era invece certe persone non tanto tempo anche perché da come raccontare posso crederci e le condizioni disumane che vengono diciamo tratta delle persone Comindustria siamo tutti pronti ad essere umani e trattare così la gente nel due mila tredici sinceramente
Ebreo per il grave errore grazie grazie a te Darida chiedi ricordo e non si ascolta duri sono più di tredici mila le persone ricorda i nostri ascoltatori che sono più di tredici mila le persone detenute che sono tossicodipendenti molte delle quali anzi mi ma
Nella maggior parte non viene curata non eseguita e dal Senato viene seguita in maniera così superficiali e gli altri e gli altri o si disperano si prendono le voci oppure continuo dovrà ad drogarsi in carcere perché negarci la droga c'è costa solo di più e mancano e mancano casomai le lei siringhe oppure ci sono i surrogati oppure il gas
Oppure ci sono i surrogati come come il cassare le bombole di gas bombolette per cucinare ma ci telefona un altro spunto per a Massa Carrara prego
Il suo nome
Pronto ciò ricada sono Mauro ciò Mauro
Benché io ti volevo ringraziare perché sono uscito da poco dal carcere per un anno mi hai fatto compagnie con Radio Radicale siete stati importanti per me
Ho quarantanove anni era la prima volta che si è che entrano in carcere e insomma le vostre battaglie sono sacrosante perché nonostante
Che personalmente non mi sono trovato male però è proprio la strutturalità del carcere che effettivamente
Non serve a nulla serve a nulla la concessione del carcere quella diciamo rieducativa riabilitativa non ha nessun senso è un'utopia
Sì è un'utopia e considerando che una famiglia diciamo così che mi ha sostenuto emerse a Parigi insomma mi son trovato bene con le persone diciamo che era in cella
Però
è diventata ormai una discarica sociale così qui questa questa bella sostanzialmente tu non sente di essere in di essere migliorato dopo questa pena caso mese più disperato
Ma guarda la fortuna che sarà entrato diciamo in carcere ha un'età avanzata niente fosse entrato a trent'anni da un'esperienza ma mai niente non mi sarei
Grazie Mauro Delladio telefonate anzi chiama niente durante la settimana se vuoi grazie e buona fortuna
Alla sentiamo che la l'ascoltatore decidiamo a da Roma prego il suo nome e Luca sono libero già oro Luca notevole io favorevole al potere locale Marco Pannella
Una riflessione
Delle carceri perché in questo periodo sono veramente di trovare degradanti come
Per favore per quanto riguarda la verifica
Io credo che
è utile completa all'epoca perché uno speaker travolto l'arbitro che diceva che la politica deve fare parte la più ampia possibile
E qui però
Rompo disaccordo perché
Diceva stabilire per quali reati deve essere fatta questa accerta un paziente io penso che
Ad impianti purtroppo che diceva
Grazie fatta finora avere soltanto per reati tipo da quattro anni di reclusione impalpabile l'usura non sono pochi
Sì sì quindi
Proclama l'acqua è utile comunque perché
Non aveva mai capisco perfettamente la tua la tua annotazione Luca il tuo rilievo ed è
Ed è ed è assolutamente opportuno grazie Luca relatore informata e
Grazie io su questo però avrei da dire qualcosa perché
Cioè in molti confondono lattina irrogata fra quattro anni con quanto manca da scontare no con le la pini di tale
Prevista per i reati quando si fa la mischia di quattro anni non nell'appena che viene irrogata ma alla pena massima che viene prevista per determinati delitti
Cento quadrato sull'indulto si può anche giocare maggiormente su quello che diceva Luca nel senso mi si estingue reato
L'indulto e singola pena per quanto riguarda l'argine cervelli indurli
Esattamente la pena
Viene irrogata e qui invece parliamo di decine di tale massive sì sì sulla mi stia magari si può fare qualche alcuni distinguo si possono fare per carità poi tutto si può ragionare con col buonsenso comunque l'amnistia
Non è prevista per i reati più gravi
No no questo è già sempre da sempre inserirsi ma si può pensare in più per quanto riguarda l'indulto vedere che concesso indulto che che ha scontato un terzo della pena visto le la sezione della data in cui la casa si può dicono i giornali modulare eccetto si può modulare comunque è stato
è stato interessante rilevante l'intervento di Luca vi ricordo che potete telefonare dello zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno per intervenire indiretta prima abbiamo sentito dico scusa agli ascoltatori cura sono in attesa ma quello che devo vorrei a questo brevemente di abbiamo ascoltato Walter Verini che Capogruppo del Partito Democratico in Commissione giustizia ecco l'ho detto io sarei d'accordo per l'amnistia sia per la situazione degradata dedicarci ma soprattutto per la giustizia mi sembra più azioni importanti dette finalmente da un esponente importante rivolgere
O noi veniamo da una legislatura in cui invece il Capogruppo della Commissione giustizia
Alla Camera
Non era Walter Verini maniera l'attuale presidente una sola rata aveva Ferranti chiare assolutamente contraria
Ma
Diciamo contrari anche a tutte le proposte radicali anche quelle
Più piccola su barche modeste
Ben venga questa aria nuova nel PD a parte che Walter Verini questo voglio dire ha firmato moltissime delle nostre proposte di legge delle nostre la nostra mozione sulle carceri quindi è sempre stato
Sicuramente molto aperto quindi il fatto che e sia stato eletto capogruppo è molto importante e alla Saras in Commissioni giustizia in Commissione giustizia quindi sarà una persona un deputato con il quale credo sarà possibile lavorare ecco tra l'altro esso prendiamo le due telefonate una ad era modulata Napoli però è a voi ascoltatori vi vorrei chiedere anche questo non
Lui il secondo voi il Partito Democratico il Partito Democratico dovrebbe o no impegnarsi per approvare una missiva e le conseguenze e le conseguenti riforme sulla giustizia secondo voi il PD si dovrebbe impegnare sì
O no magari chiamateci allo zero sei quattro otto otto zero cinque quattordici la vostra prendiamo intanto la prima telefonata che ci arriva a Teramo prego il suo nome
I dieci nuovi che arrivano ci arrivano
Io purtroppo sono contento che con affanno all'interno dei dei reati di droga faranno aumento
Sicuramente
E il consumo di droga va beh non facciamo un processo alle intenzioni però no afferma dando farlo
Personaggi come
Tutta la storia regionale deve la pensano così così tanto innamorato uno di droga non diminuisce
Però
Il rischio portando in Regione venga ora già ora Ivan Lo speriamo John capisco il DURC ovazioni speriamo speriamo che a fare i fatti un problema serio e una voglia proibizionismo o dell'antiproibizionismo della legalizzazione
Che vorremmo o della liberalizzazione che oggi esce così liberalizzazione criminale
Esatto in mano alla criminalità l'ascoltatore di Napoli prego civica il suo nome
In giro già uscito verso opportuno abbiamo circa
Allora voglio dire solo questo però lasciamo stare bene il rilievo
Andiamo a vedere i territori ascolto chiaro andavo a svolgere tale parlo signor vuole grafici ove vengono maltrattati
Guardavo che veniva precipuamente dermatite verbale L'Aquila e io pachidermi co.co.co. alle quattro coperchio curativo poco artefici
Lettura perché
Abbia ingaggiare ancora baffi poiché il CIPE lo scopo alloggi del Gargano del cognome pietra miliare in ragione
Carino puri chiedendo ci Massariol ricorrente
Acquista Secondigliano
Ho la
Accogliere a Poggioreale minorile padiglione Firenze Poggioreale purtroppo e non è nota la violenza a Poggio Reale sono il direttore
La conosce vicino manierismo quindi va bene però oftalmico obbligatorio dottore copriamo perché erano stati
Perché abbiamo l'incognita nel senso che
Parliamo villaggio errore
Quando
Ai
Maltrattati better finalità il Mezzogiorno battagliero tipologia può attuativa elevata rimane terrori
Picchiare
Va beh collega Recupero quelle effettuate grazie grazie ci dovrà doveva telefonare per la tua
Per A due testimonianze le tante volte abbiamo documentato a Radio Carcere i pestaggi ormai regolamentare l'abitudine ai pestaggi nel carcere Poggio reali di Napoli sentiamo l'ascoltatore da Roma prego il suo nome
Letto uno una Nettuno è comparso Roma prego Nettuno ed hanno erogato credo che anche loro e voglio
Volevo chiedere Quercia il suo nome per favore non solo puro Anna
Ma si chiama
Diretto o loro anzi si sarebbero nessuno da Roma prego
Vorrei intanto allora qua e vota per ma con tutte le battaglie insomma Cappato anche l'onorevole arrivata e quant'altro insomma quello che è l'attore radicate tutti quanti ma con Beckett
Comunque sempre questa situazione che rimane drammatica
Appare appunto quindi nelle istituzioni insomma
E l'Italia Calia come
Perché c'è il petto non ottanta è chiaro accaduta opera continua comandi
Comunità rispetto alle problematiche caro Carone sono due ragioni la tua osservazione pertinente purtroppo questa crisi della giustizia si così si si trascina per danni perché dopo il mille novecentottanta a nove non è stata più affrontata una riforma sistematica dell'intero sistema giustizia processo e pena e sono state fatte tutte riforme a spot per
E che hanno creato più più casino che altro tanto per essere chiari ecco perché la crisi la giustizia così si trascina ancora però c'è una novità
Poi mentre prima a denunciare questi fatti eravamo da soli
Adesso da da alcuni anni la cosa è certificata in sede europea a voi
E con l'ultima sentenza pilota ci hanno chiesto di rimuovere entro un anno le cause strutturali
Che determinano questa situazione quindi intervenire sia sul processo sia sulle condizioni e di detenzione questo ci ha chiesto l'Europa e anche Emma Bonino lo diceva
Recentemente in un'intervista che questo ci scredita scredita molto al nostro Paese che si presenterà Europa come un paese che nel due mila e tredici
E attua trattamenti inumani e degradanti e e rende il processo ingiusto perché quando la durata
è irragionevole già di per sé il processo è ingiusto senza parlare poi della qualità della risposta di giustizia ma questo non è un altro oggi di terremoti sono prevedibili lo sapevi dove
Che si possono prevedere i terremoti ha detto il giudice condannato degli scienziati de L'Aquila complimenti aspettiamo la prossima sentenza che dire dei fulmini sono prevedibili se diamo ascolto dove da Brescia prego
Pronto è un portico il tuo nome con la terraferma Mimmo Ciao
Però
Io tutto il gruppo
Canton Mombello non in quello
A Brescia la situazione degradante poco diploma innova in cella ho fatto due anni
è una situazione davvero degradante io volevo solo volevo chiedere più che altro ma
I rilievi politici che continuano a fare tetti per loro continuano a non fare niente per noi ma l'articolazione delle carte conoscono bene domande
Grazie grazie meno io ricordo anzi va a tutta la mia solidarietà perché due anni passati un accenno del carcere Canton Mombello forse una delle cacci più degradati gli italiani sicuramente il solo solamente alle stelle mamma mia vecchio sporto sovraffollato anche se ho sentito dire che rispetto ad altre carceri in rapporto con la Polizia penitenziaria ed è il migliore
E ci sono carceri magari meno sovraffollate Sempre sovraffollate e l'ardore però si avvaleva assai come valore sbagliato a
Basta uno
Allora vediamo la per il momento la telefonata da da Napoli ricordandovi tra l'altro che potete punto chiamarlo zero sei
Quattro otto otto zero cinque quattro uno
E come vi dicevo prima e diteci secondo voi il partito del no
Dico avete sentito prima Walter Verini del Capogruppo del PD in Commissioni giustizia e così come a voi il Partito Democratico il più importante partito del centrosinistra dovrebbe uno impegnarsi per far approvare un'amnistia DPC la vostra sentiamo l'ascolto dove da Napoli prego
Pronto
In linea sì già Riccardo buonasera il rapporto tra
Sul palco anzi Burgio buonasera
Riguardo alle modalità di lavoro questa vergogna
Chiudo il istitutivi in quest'Aula moltissimo all'Aula di lavoro più in carcere il carcere e si parla di amnistia
Si parla di tutto si parla di grande dunque non si parla
Che
Cultura
Quando noi nel
Carichi di lavoro dove un'altra discarica umana io ma l'appello di tutti i convenuti dei compagni tuttavia quarantuno
Diventano maresciallo Mercuri
Che
Atto approvando questa discarica umana e mi rivolgo
All'onorevole Santelli
Che i
Ecco il tempo purtroppo è scaduto per far fare la Regione mi si riferiva alla realtà dei delle persone cosiddette internato dello sottoposto a misura di sicurezza detentiva che sono messe d'eppure si è messo in una casa lavoro vero in un altro struttura carceraria dove lavorare per far sì che venga dimostrata che la loro pericolosità si è attenuata ma di fatto vengono lasciati in cella non fare nulla insomma
Una una follia prego ridato un altro giorno al Senato mi raccontava il senatore Lucio Barani che ha depositato tutte le nostre proposte di legge quelle radicali
Che erano state depositate nella scorsa legislatura che c'era stato un dibattito appunto sulla giustizia e sulle carceri al Senato
E lui a un certo punto affrontato perché ha depositato questa proposta per la revisione del quarantuno bis naturalmente si sono scagliati tutti in un altro
Di lui è però la cosa positiva è che invece mi diceva che ha avuto il sostegno di un senatore
Disse nel di sinistra ecologia e liberata probabilmente si ricorderà
Le vecchie battaglie radicali dei radicali ma anche devo dire di una parte della sinistra che è sempre stata contraria
Alla quale ante uno bis però da tempo non si manifestava nazione quindi e poi anche sulle case di lavoro e lì si tratta di
Rivedere il codice Rocco insomma fondamentalmente due
Perché lì vanno a finire persone che hanno già scontato un muro pena
Il suo sulla base della pericolosità vengono detenute in Senato e si fanno gli ergastoli Bianchi tra musica sui bianchi prendiamo la telefonata a Milano poi un secondo di base perché volevo farvi ascoltare quello che ci ha detto Paolo Mieli prego l'ascolto di Milano
Ora pertanto vorrei veramente a cuore
Niente
Gli altri tempi però che il Movimento cinque Stelle
Accade una pellicola Beppe coerente anche
Trentuno
Siccome tutto il mondo erano legate
Come già qualcuno non Cibele apporre il parere percepisce purché acchiappi il perché
E anche anima d'accordo
Anche il perché era che
Diamo anche tecnico ma inapplicate grazie grazie signora non capivo bene l'oggetto della del suo del suo intervento allora rivediamo dopo le telefonate intanto volevo farvi ascoltare quello che ci
Ha detto il direttore Paolo Mieli noto giornalista già direttore corriamo se da oggi Presidente della RCS Libri già l'altra settimana abbiamo fatto sentire uno stralcio
Ciò che ha detto Paolo Mieli in tema di ammissive di riforma della giustizia
Oggi pomeriggio però Paolo Mieli voluto intervenire radio carcere ecco cosa ci ha detto su questi temi
Direttore Mieli come sa bene la nostra giustizia è ormai al collasso e le nostre carceri versano in una condizione a dir poco vergognosa per Tare ragione Marco Pannella propone un un'amnistia per la giustizia per una missiva che consenta una riforma complessiva del sistema giustizia tale da far rientrare l'Italia nell'alveo dello stato di diritto lei concorda con tale proposta
Concordo concordo pienamente anche il caldeggia una soluzione come questo da molto molto tempo
Ovviamente con
Con l'intenzione che le due cose siano collegate cioè clandestina venga data come porta aperta per la riforma che deve essere
Immediatamente successiva anche contemporanea perché quello che bisogna evitare Chierici di allarmi che aveva una carta che si può giocare ogni anno e mezzo
E che sia data una mestiere totalizzazione gradualmente
Ritorna come quella che era noi oggi dobbiamo il quaranta per cento dei detenuti che sono in attesa di procedere sulla situazione scandalosa condannata dall'Europa
Anzi il mio più che condanna lasciamo qui davanti agli occhi del resto d'Europa e quindi dobbiamo risolvere questo problema con una riforma e nello stesso tempo
Usare l'amnistia come chiave come ci avete ingresso in questa riforma
Ecco direttore Mieli un'ultima domanda su questi temi mancano manca un confronto un dibattito serio sui mass-media voglio dire nei i talk show importanti rarissimamente si organizza un dibattito un confronto sulle problematiche che riguardano la giustizia
E anche la detenzione
Lei accorge questo problema oppure no
Dovrebbe occuparsi di più il Governo è giusto
L'ospedale ovviamente con un contraddittorio sapendo di aver ragione ma porre il tema
Che abbiamo posto adesso la nostra chiacchierata porlo in modo chiaro trovare una persona non credo che sia difficile Marco Pannella una queste che argomenti perché
Occorre dell'ammissibilità altri argomenti proprio il contrario lasciarle discutono ci vorrà un programma di due ore ma un programma di cinque minuti certi
A prescindere faceva venir contrattuali del pubblico giudice
Ma più e più volte bisognerebbe farlo gadget grazie Direttore grazie del tempo che ci ha concesso agevole grazie a voi e buona serata
Alla così Rita Bernardini Paolo Mieli oggi intervistato del quale a Radio Radicale radio carcere ha insistito bene sulla la sua posizione sulla mi sia la conoscevamo qua prendiamo la telefonata a Catania la sua posizione sua mi sia la conoscevamo però insomma fa piacere che anche
Rettore Mieli insisto sulla necessità di fare dei dibattiti in televisione perché si formi il convincimento di persone certa ma lui ha detto dibattiti chiedo Libero essere fa rendere più e il più volte qui non è stato fatto nemmeno uno nonostante l'autorità garante esatta e a forza di insistere autorità garante
Ha dato ragione al rilievo proposto dai radicali e dopodiché però non ha fatto attuare le sue delibere
Che richiedevano che minano Assemini contenitori del del Colle punte di ascolto ma sei mesi site venissero questi dibattiti la RAI TV nulla fatti
E dopodiché abbiamo dovuto fare ricorso al TAR autarchici dato di nuovo ragione e anzi ha detto all'autorità che se non farà attuare misure delibere e addirittura è previsto il commissariamento
Entro un mese dovrà farlo
Vediamo la la la sentenza del da da destare di qualche giorno fa una settimana fa se ricordo male quindi abbiamo decine di giustizia siamo siamo attenti vediamo che succede entro l'emittente sentiamo cosa ci dice l'ascolto dei Roma intanto le domande a porvi si aumenta non solo tanto la vostra opinione su quello che ha detto la Cancellieri la vostra opinione anche se il PD derivano impegnarsi per un'amnistia ma anche la vostra opinione sul fatto che sulle televisioni sui programmi più importanti si debbono parlare della crisi la giustizia prego l'ascolto dei canali mi scusi per l'attesa
Sono concetti solo avvocato Francesco pattinare da Catania buona se l'avvocato
Ho preparato anche la settimana scorsa si regola tenda a quella che quello che io voglio dire e questo intanto concordo con quello che ha detto il direttore Liebig
Però il direttore Liebig giustamente e ha una visione generale non ha dato un rimedio ma
Io ritengo che Partito Radicale
Quindi sia
Tra segretaria Rita Bernardini e annegati come io sono un ammiratore vogliono ottenere il risultato dell'amnistia e indulto risolvere il problema delle carceri
Contemporaneamente come dice l'Europa ha bisogno di celebrare i progressi penali quindi lamento la ministra Livia e in tutto l'apparato ma
Costituire nei collegi
Giudicanti anche con la otto direzione estratto con avvocati
Sì c'era come i progetti si risolve il problema del tribunale ricordate perché negli uffici giudiziari
A giorni a settembre settecento giudice di pace un principio di territori vivace e duecento o trecento sezioni staccate di telefonate il cinquantatré i burattini
Scompaiano quindi
Allegra grazie grazie avvocato scusi ma purtroppo il ho dato anche più tempo di quello che dovuto è chiaramente l'attenzione ma è un fatto non sono segretaria per non essere veneta Mario Salvi termali fondi
Il l'attenzione dei radicali su perché chiedono amnistia a soprattutto anni si è proprio perché in Italia manca la giustizia e quindi è giusto e condivisibile il suo il suo il suo richiamo però ecco è
In qualche modo media ultroneo perché i radicali sono
Occuparvi soprattutto per il buon
Il cattivo funzionamento la giustizia no la cosa interessante invece bisogna leggerlo a fondo io l'ho visto stasera perché ce lo ha mandato Maria Antonietta Farina Coscioni
Questo studio fatto dall'ufficio ricerche sulle questioni istituzionali del Senato che uno studio molto approfondito e chiede paragona anche la giustizia italiana
Con altri Paesi europei che grosso modo sono analoghi al nostro
Diciamo la Gran Bretagna la Francia la Spagna
E lì e la cosa importante che si calcola anche quanti soldi vengono best investiti in Italia quanto negli altri Paesi e qual è il risultato poi
Della efficienza o meno della giustizia quindi è uno studio interessante non credo che in Italia si spenda molto di meno
Che in altri Paesi anzi sicuramente spendiamo di più che in Francia del risultato però il risultato è quello campo sotto gli occhi e allora
Anche lì quanto costa per esempio noi abbiamo circa
Dieci mila magistrati professionali chiamiamoli così e e quanto costano rispetto agli altri Paesi europei
Per quanto posso rispetto al prodotto ai livelli ce ne sono molti di più di magistrati perché a questi poi vanno aggiunti e
Ivi più io e gli altri i giudici di pace eccetera
Però negli altri Paesi europei nel complesso i magistrati sono molti di più la risposta di giustizia e più efficace eh però possono anche molto di meno c'è qualcosa che non va essi l'ascoltatore di Napoli prego
E buonasera attorno Carlo da formulazione darlo allora alcun volevo dire previste questo nuovo un pannello al curatore fiduciario radicale riferirci voglio dire
Storni sono assolutamente d'accordo per la verità collaboratori di prima perché quello a cui bisogna essere attenti e la più
E laddove bisogna porre l'accento e in e abbiamo necessità
Di giustizia vera facciamo in modo che ripeto come
Abbiamo diritto tutti perché dalla mattina ci troviamo sotto processo quindi e importante che la giustizia il tempo su corse è e cioè che c'è bisogno di una necessità di raggiungere è qua c'è
Che abbiamo iniziato un termine in gravidanza
Così residenza
In realtà altrimenti corriamo il rischio noi radicali perché tale chiedendo cioè a dire che alla fine
Per l'amor del cielo che hanno tagliato sentito prima altre persone che hanno sbagliato stanno pagando hanno pagato
Però non vorrei che alla fine la nostra battaglia diventi
Un come dire un lamento tra virgolette per coloro che purtroppo hanno sbagliato e purtroppo stanno pagando
Ma vivono Delli Colli in ogni voglio dire
Ormai chiarissimo è chiarissimo Carlo io mi scuso ma essa
Abbiamo abbiamo sforato il tempo a disposizione
Però lo ripeto i radicali e forse non ci perciò io personalmente non mi esprimo bene però i radicali Sanasi riforma della giustizia di
è il ruolo nonché è l'amnistia va bene o male è giustizia non è l'amnistia
Per le carceri l'amnistia perché funzioni la giustizia perché l'Italia ritorni a essere un Paese fondato sullo stato di diritto questa è certo che la cosa
Impressionante e il dato più emergente sono le carceri e anche più facile rilevarlo perché è più facile capire che noi non sono
Pannella cioè a radio carcere L'Assunta esso la libera no diverse volte da un però va bene va bene va bene queste quelle vanno bene questi interventi perché è bene ribadirlo fino fino a che non sia chiaro a tutti grazie Carlo per ad una telefonata prendiamo intanto
Prendiamo intanto la telefonata da Genova prego
Voglio
Si
E lei
Grazie onorevole semplicemente una cosa questi magistrati viaggiando per riproduce netta gerarchie con scatti di carriera automatici per cui
Arrivano purché al massimo della carriera
Va bene il venerdì è assolutamente ridicolo o in una maniera per aumentare l'organico dei magistrati e quello che
Ma mi pare
Prego parte degli americani come tutti i cristiani normali non pertanto aggiorni con quindi già ricettiva l'anno giudiziario
Organiche Greco aumentare l'organico di un dodicesimo potesse avere come fanno tutti i magistrati nel mondo va bene perché questi sono i decreti legge ormai inaccettabili
Grazie comporlo la
No no grazie grazie all'ascoltatore veniamo anche questa si rendesse estesa delle ferie il discorso dei sei riconosciuto ai magistrati in effetti un pochino
Presa ma borghesi parecchio è sempre un po'detto un pochino benessere per essere diplomatico diciamo che andrebbe rivisto con un'ottica di serenità ma anche di autorevolezza tutto di nuovo l'intero sistema dell'ordinamento giudiziario perché
Con l'ascolto di Genova mi mi suscita una riflessione ne possiamo pure cambiare le regole possiamo pure pensare al meglio il processo penale e civile che esista al miglior sistema delle pene
Ma se poi non induciamo chi applica le regole dei giudici a lavorare meglio che ci facciamo con la nuovo futuro processo penale si
Allora vedeste che ci facciamo con le nuove regole ma anche perché le regole è presente il vaglio di professionalità come ci ricorda spesso
Il professor Di Federico
In Italia novembre sia
Cioè non esiste in realtà fanno tutti la carriera e arrivano tutti al massimo massimo dello stipendio massimo della carriera
E Massimo dalla pensione e allora
Questo fra l'altro non rende giustizia i magistrati più bravi è quello efficienti e poi mai vista i giudici più
David PM più bravi spesso son quelli che poi sono quelli che i silenti richiamo io quelli che poi rimangono in silenzio e lavorano in silenzio
Allora a loro va chiaramente il nostro pensiero la prendiamo l'ultima telefonata che ci arriva da Cosenza prego il suo nome
E avvertono Marco Giammarco prego
Guardi io così l'accordo mentre viaggio nulla date quindi cittadino colpi non addentrato nella materia
Raccordandosi incentivo dell'indulto e di altro
Ad oggi per traguardi uno uno zuccherino più che altro dar da proporre perché quello che vedo dall'Europa le condanne
E tutto quello che ci dice allora quali Palermo non a dare un indulto credo ma pare quella riforma strutturale che cambi definitivamente questo quadro drammatico nel così Bicciato ma tutte e due tutte e due riforme servono due tipi di si vede di Marco la Lalla missili indulto
Serve a interrompere la crisi che c'è il sovraffollamento delle carceri la le le
Le troppe cautele tribunali la riforma che dici tu invece serve per dopo e come si attua dissi a che fare con una casa no dove ci piove dentro e dove dal tetto dove l'acqua prima di Paris tetto e poi pensi all'arredo interno o sbaglio
Così
Col Latour ecco perché ma prendo diceva che già di per sé l'amnistia
è una riforma strutturale perché altrimenti poi costruisci
Su uno sul bagnato veramente senza le fondamenta
Perché costruisce su qualcosa che assolutamente intasato cioè non si può continuare
A mettere sopra una cosa che ormai il nord non regge più dalle fondamenta
Assolutamente allora chiudiamo con delle telefonate con questo spazio di più diretto e anzi ringrazio tutti voi ascoltatori che ce li richiama vi ringrazio anche coloro che hanno poi
Vado chiamare ma hanno trovato occupato cambiamo argomento cambiamo argomento firmati in un certo punto perché
è notizia
Di oggi che il dato il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria ha contestato la cifra dei suicidi nelle carceri in particolare il DAP ha contestato la la la la ristretti orizzonti che insomma collegiali concorrono e con loro perché ci sentiamo concorrenti dell'osservatorio che dice l'Osservatorio che si include ad ho pensato di stenti orizzonti perché dice risente bisonti dice che sono ventuno i suicidi in cella in verità le persone si sono tolte la vita del due mila e tre sono soltanto dodici non due mila tredici idroelettrici chiedo chiedo scusa sono soltanto
Dodici insomma una contestazione che lascia a dir poco basiti perché insomma di basterebbe uno suicida per colpa del grado carcerario per creare il caso ma insomma lasciamo perdere in ogni caso è ora con noi Francesco Morelli
Ed è proprio uno dei ragazzi che lavora lavora nella relazione di ristretti Orizzonti già Francesco
Calciava voi a tutti gli ascoltatori alla
Alla progetti innanzitutto tuo oggi via e-mail e tra di noi ai anche abbozzato una prima replica al dato vero
Guardi guarda adesso abbiamo anche discusso tra di noi
Che praticamente la cosa che sta venendo fuori è che non ci vogliamo mettere sullo stesso livello bravo merci non vogliamo andare a dire che nel patto e uno in più c'è stato un è in grado di
Noi siamo convinti che che i numeri siano quelli che che stiamo dicendo noi
Però la cornetta iniziale che e che appunto anche un morto suicida in cantiere di troppo gli interlocutori co come hai detto tu prima quindi
E il fatto di dire chi sono meno morti quindi nelle carte città meglio
Ad aprile no no io non sapevo che parlassi francese ma oramai condivido pienamente la vostra linea cioè la di scrivere un bus
Proprio perché insomma a certe a certe contestazioni forse non vale la pena neanche replicare ieri un comunicato l'abbiamo fatto adesso vedremo se rifornimento si era domattina
Dove norme noi interveniamo da sul fatto di dire che l'aspetto uno in più che nel pratone in meno e chi vuole che deve vederci redatte statistiche
E lo può fare il quotidiano di carpire adesso e lì rispondete di tutti
Perché complicare e ci sono altre
Bene dal due mila abbiamo raccolto comunque vediamo solo questo quindi numero abbiamo raccolto dal due mila perché centosettantatré cavi di suicidio e mi ognuno
Ai suoi figli Alcatel violino abbiamo cercato di dare la una dignità di persona quella questi comparizione sui cibi
Sono tutti gli imputati e quindi cercare di dargli un nome un cognome è una storia non sono dei numeri insomma ecco non solo dei numeri ecco e questo è la cosa che contestiamo il dato non tanto i nuovi fatto le uno in più uno in meno
Ma il fatto
Che non c'è assolutamente informazione trasparente e su quello che succede
Incarichi di cosiddetti eventi critici ecco vengono dati ben che vada una volta all'anno queste cifre architetti che
Che che non fanno appunto
Giustizia di quella che oggi la vita in carcere che ci sia un morto in più o meno
Vuol dire niente
Supporto troppo ma quadrato Francesco Neri ricordiamo perché insomma anche se è un fatto privato ma insomma il giusto anche dirlo che noi spesso anzi mai mai abbiamo di riceviamo una telefonata del DAP
Dice dice guarda che lì si è suicidato un un ragazzo noi di solito le queste queste notizie lei si apprendono o perché un parente chiama o per una lettera oppure perché c'è un lodevole sforzo dei sindacati la Polizia penitenziaria che diffondono queste notizie quindi è anche difficile andare a ricostruire
In effetti corretto il nostro osservatorio assolutamente indipendente
Correi anche i limiti che ha un osservatore indipendente non riordiniamo fonti ufficiali quindi possono anche attacchi delle imprecisioni erano non è che vi dico che siamo perfetti
No no ma voglio dire capita più spesso che uno chiama il DAP per avere la conferma di un suicidio che il DAP richiami noi perdiamo darci notizie tende a gambe però alla fine li
Lo sai Francesco a me la cosa che colpisce di più io infatti ho reagito siccome questo comunicato mi è stato mandato dal DAP
Questo comunicato che poi
Oggi reato
E mio io replicato semplicemente con il tuo elenco cioè con l'elenco dei ventuno nomi
Allora in alcuni casi si parla di impiccagione e mi pare che lì non è che possono dire no non è un suicidio almeno meno che però non vicino a meno che non è una parliamone parliamone dopodiché ce ne sono altri soffocamento inalazione di gas e si è aperto alla pancia con una lametta uno si avverte molto perché se per la pancia puramente ad Assago conta come il suicidio
Cioè non lo so la o meglio lo dico io Francesco è bastato abbassato mandare queste lenti con poi se si vogliono mettere a discutere
Cioè intanto mi piacerebbe che riflettesse ero sul fatto che detenuti tossicodipendenti
Spesso SISM ballano con la bomboletta del gas e allora io vorrei sapere come sono seguiti all'interno del carcere
Da questa che è una malattia faccia tossicodipendenti curata come le altre comunque lo sballo vive anche ricercato perché reca che non ci
Sono non ci sono momenti in cui la persona può sentire
Viva e attiva cerca certezze abbandonata non è ancora nostra nuova sincera e la faccia eroina e cioè che fa io ricordo che un anno o due un anno e mezzo fa un giudice civile a Milano ha condannato il date
Il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria proprio perché un ragazzo era stato lasciato da solo in cella incustodito non sorvegliato sufficientemente ed era molto proprio in Olanda il gas di una bomboletta vai a capire perché l'abbia fatto ma di fatto il da è stato condannato da un giudice da un giudice di Milano sedi Francesco ma c'è un altro aspetto poi il nostro tempo purtroppo sta scadendo accaduto la linea e di diciamo allora subito subito Francesco Morelli chissà dove sa perché ci colleghiamo con Padova sarà stato in giro
Ecco però ecco lo possiamo anche chiaramente affrontare corrida questo aspetto c'è un altro aspetto che colpisce
Il DAP
Si accorge soltanto adesso di questa discrepanza ma poco e come mai siamo al ventuno maggio del due mila tredici dopo oltre cinque mesi
Il DAP si accorge che c'è questa discrepanza cosa come sospetta rito deve essere successe perché se ne accorge solo ora
No non lo so forse perché siamo in attesa della sentenza della del ricorso che l'Italia per fare
Non lo so
Qual è la destra non sa cosa no anche perché il comunicato stampa del DAP che è stato firmato dal vice capo pagano Luigi Pagano
E si conclude in questo modo cioè che è un grande successo che i detenuti e che i suicidi siano stati solamente dodici quest'anno perché l'anno scorso erano stati denti
No questo è il modo grande soddisfazione però i monti perché poi l'altra cosa che rileva spesso ristretto orizzonte e che rileviamo anche noi e che non vengono per esempio
Anticipare considerati sui cd quelli che poi vengono portati in ospedale no qui non vengono poco conta di come morti
In carcere entra e se io mi ammalo e vengo portato in calle in ospedale lì muoio se io mi impicco vengo colto in ospedali li muoio il DAP lo ricorda quel morti in carcere esatta morti in ospedale è la burocrazia ESA
Francesco Morelli se tra di noi il nuovo
Allora tetti un'ultima abbiamo purtroppo pochi minuti mi dispiace abbiamo ecco molti osservazione questa replica del dato che ammessa molto di replica sterile meramente burocratica
Oggi fa notare anche un'altra cosa ma insomma come io lo chiamo l'effetto corona cedimenti eletti Dini presi in considerazione quando ritengono che hai fatto un errore sette adesso chiamo l'effetto colore Corona come il famoso voglio dire voi danni fate un load un lavoro lodevolissimo costante sabato e domenica snella dalle informazioni comunque qui piccoli pochi mezzi che fate cerca di diffondere la Val di fondo la nostra voce
E il dato di brevi in considerazione soltanto quando il DAP crede che avete fatto un errore non ti sembra strano
In effetti
Ma è dire richiederà vere gli apprezzamenti che non critiche e lo sappiamo tutti comunque evidentemente può essere considerato anche un buon segno anzi realmente che accolgono
Che cosa dicono che facciamo non abbiamo
Nel nostro piccolo cinque sei sette mila lettori al giorno
E quindi insomma qualcosa qualcosa riusciamo a fare e quindi può dissidenti rischia di dare fastidio a qualcuno e
Potrebbe anche essere grazie Francesco Morelli grazie al rovescio nell'a favore essa undici tutti i ragazzi che lavorano per relazione ristretti orizzonti grazie ricordo ricordo il sito di distretti orizzonti ovvero www punto ristretti orizzonti può
Tutto il team se non sbaglio giusto allora e utili grazie Francesco grazie ancora e cioè la nostra e la avete la nostra solidarietà e vide allora li versiamo in conclusione
Abbiamo sentito pagine è successa un'altra fase ci ha fatto caso dunque uscita qualche notizia
Che c'era stata una proposta di un senatore o deputato del PdL che aveva proposto in compagnia compagna era
Che aveva proposto il dimezzamento
Del
Della Penna
Per il reato che non esiste seguirà cosa apposito concorso esterno in associazione mafiosa cioè anziché proporre
Di e rivedere questo reato che egli non esiste amici lei giurisprudenza è una ricostruzione giurisprudenziale proposto il dimezzamento della pena Gian
Come si fa e poi ha dovuto ritirare la proposta perché non hanno il problema è che non hanno il coraggio di fare le proposte chiare
E quindi quando tu tenti di rimediare in questo modo dimezzando la pena fare
Secondo me una figurarsi è stato anche il ricorso USAE diciamo così adesso arriva la sentenza Dell'Utri quindi arrivare a quella proposta di legge rivale furiosa un reato attraverso una mediazione allarmante noi non è egli dell'utilità di una condanna generica civico è
Rischia se però perché invece
L'OCCAR insomma è era io meno personalmente sento la necessità di inserire accenti indicizzare la condotta delle concorsi esterni associazione mafiosa perché non possiamo continuare a essere appesi alle sentenze delle Sezioni unite
Non non condannando le persone chissà perché più
Mi è venuto in mente perché oggi è venuta dal partito una ragazza in lacrime
Che perché mi diceva che da un anno suo fratello è in carcere in custodia cautelare incensurato perché è stato accusato di concorso esterna
Questa è e non esce Ellera era veramente preoccupato anche perché lo stato di salute del fratello molto giovane appena trentenne eravamo era veramente disastroso cioè stava veramente male
Lontano dalla famiglia naturalmente mezzi se mi fate fatto bene a ricordarlo anche perché bene di Cordenons ascoltatori che la fattispecie ormai famosa di concorso esterno in associazione mafiosa è bene non deve solo contestata a Dell'Utri
Va bene contestata anche ragazzino che sta lì a Palermo che invece di essere guerra calabresi o calabrese ecco insomma voglio dire e viene anche contestato a gente che magari
Va bene lasciamo perdere
Grazie Rita Bernardini grazie per essere stata qui con noi questa sera io vi ricordo che con radio carcere torneremo dopodomani giovedì ventitré maggio alle ore diciannove e quarantacinque adesso ecco i nostri contatti come entra in contatto con noi di radio carcere
E allora come sempre prima di salutarvi vi ricordo i nostri recapiti ovvero come entrare in contatto con noi di radio carcere prima di tutto vi ricordo il numero di telefono di qui di Radio Radicale
Numero di telefono che potete utilizzare
Durante tutta la settimana ovvero zero sei quattro otto otto sette otto uno ripeto zero sei
Quattro otto otto sette
Otto uno chiamateci se siete da poco usciti dal carcere
Chiamateci se avete subito un'ingiustizia dal processo un'ingiustizia subita sia come imputati che come persone
Offesi dal reato vi ricordo il nostro sito interrato ovvero radio carcere punto com radio carcere punto com un sito dove
Potete trovare notizie su un processo penale detenzione poi vi ricordo che siamo anche presenti su Facebook esiste infatti una pagina di radio carcere su Facebook ma potete anche trovarci su Facebook non solo attraverso la pagina di radio carcere ma anche cercando Riccardo Arena e lidi spunterà fuori il simbolo di radio carcere su Facebook e poi soprattutto alle persone
Detenute ricordo l'indirizzo dove
Inviare le vostre lettere dal carcere lettere che leggiamo ogni giovedì alle diciannove e quarantacinque questo nell'indirizzo pere denunciare tutte le ingiustizie che subite
Radio radicale
Rubrica radio carcere dia
Principe Amedeo
Due
Zero zero
Uno otto cinque
Roma
Scrivete scrivete scrivete radio carcere
Non lasciate che le ingiustizie che subite rimandato protette da quelle quattro mura e soprattutto e soprattutto dal silenzio io ringrazio IVA rari certo per l'assistenza in regge
Sia e grazie grazie davvero a tutti voi che anche questa sera da una casa da una macchina da un camion e da una cella sovra affollata avete acceso una radio per ascoltare una piccola voce
La voce di radio carcere l'informazione sul processo penale e la detenzione vi ricordo che con le radio carcere
Torneremo dopo domani giovedì ventitré maggio alle ore dieci al nove e quarantacinque non mancate a tutti voi a tutti voi un caro saluto da Riccardo
Arena
Il nome del popolo italiano il tribunale
Cinque Codice di procedura penale
Italiane
Corte d'Appello di Palermo seconda sezione
Data cinque aprile mille novecento