21MAG2013
stampa

Elezioni comunali di Roma: conferenza stampa di Riccardo Magi sul test anti-droga del Sindaco Alemanno

CONFERENZA STAMPA | Roma - 11:35. Durata: 19 min

Player
«Il sindaco Gianni Alemanno e alcuni candidati nella lista civica che lo sostiene hanno effettuato nelle settimane scorse il test antidoping, affermando - con grande riscontro di stampa - quanto un test del genere risulti importate per determinare un buon amministratore.

Mentre i risultati di quel test per tutti i suoi 48 candidati ancora si attendendo, come candidati Radicali in queste elezioni amministrative, pensiamo sia importante rendere noto alla stampa i risultati antidroga del Sindaco".».

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Elezioni comunali di Roma: conferenza
stampa di Riccardo Magi sul test anti-droga del Sindaco Alemanno" che si è tenuta a Roma martedì 21 maggio 2013 alle ore 11:35.

Con Riccardo Magi (candidato al consiglio comunale lista civica Marino Sindaco).

La conferenza stampa è stata organizzata da Radicali Roma.

Tra gli argomenti discussi: Alemanno, Amministrative, Antiproibizionisti, Comuni, Droga, Elezioni, Enti Locali, Finanziamenti, Ordine Pubblico, Polemiche, Politica, Questione Morale, Radicali Italiani, Roma, Sicurezza.

La registrazione video della conferenza stampa dura 19 minuti.

La conferenza stampa è disponibile anche nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

11:35

Organizzatori

Radicali Roma

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Siamo
Buongiorno a tutti grazie per essere venuti a questa conferenza stampa
Che abbiamo convocato per comunicare alla stampa quindi a tutti i cittadini
I veri risultati del test antidroga e il Sindaco Alemanno
La sola convocazione di questa conferenza stampa nella giornata di ieri a ottenuto come conseguenza
Che il Sindaco rendesse pubblico
Il risultato del teste che aveva fatto il ventiquattro aprile quindi bene
Più di questi qua tre settimane fa
E questo già di per sé il fatto che lui abbia reagito in questo modo è la dimostrazione
Della tesi che noi vogliamo oggi vi avvalorare e cioè del fatto che Intest negativo test antidroga negativo sul capello
Non è
Come dice il Sindaco Alemanno
Un requisito essenziale e non ha un valore sociale e civile come lui ha sostenuto
Perché quello che conta per un buon amministratore è quello che c'è subito il cappello
Vogliamo
Intanto inquadrare la realtà cittadina sul problema delle droghe e lo facciamo
Attraverso delle testimonianze che abbiamo raccolto testimonianze dirette degli amministratori in particolare
Io alcuni Presidenti di Municipio
In tutto il quartiere San Lorenzo c'è la possibilità di acquistare droga
Se puoi andare sicuro c'è una piazza specifica Piazza dell'Immacolata non ci sono soldi per pagare un numero sufficiente di agenti di polizia che possano garantire una presenza sicura anche per loro
Questo è Dario Marcucci Presidente del terzo Municipio di Roma Capitale
La zona nello qua dello spaccio il più evidente la zona dell'isola pedonale del Pigneto lo spaccio crea altri disagi come CIPE in rapine questo e Gian Marco Palmieri Presidente del sesto Municipio di Roma Capitale
Il luogo dove avviene lo spaccio e l'area del fossato del Forte Prenestino questo è Roberto Mastra Antonio Presidente del dodicesimo Municipio di Roma Capitale
Poi abbiamo un'altra voce che è quella
Di un sindacalista della CGIL della Polizia di Stato Gianni sciolti che dice non ci sono condizioni necessarie perché gli agenti possano agire Alemanno ignora fenomeni gravi legati
Alla sicurezza
Rispetto a questa realtà a questa situazione che tutti conosciamo
Il Comune per le proprie competenze a due direzioni
Per agire
Il sindaco Alemanno
A nostro avviso LEA sbagliate totalmente entrambe
Ed è questo che rende completamente irrilevante Izzo il risultato che il suo test antidroga e anzi a nostro avviso lo rende un teste in realtà positivo nel senso che il Sindaco Alemanno ha interrotto
Quelle politiche cittadine comunali infatti con fondi comunali particolare attraverso l'agenzia capitolina per le tossicodipendenze che si erano costruite negli ultimi dieci anni anche grazie a un'impostazione
E ha un'impronta radicale che era stata data già a partire dagli anni Novanta
Le politiche del Sindaco Alemanno hanno mostrato da una parte
La necessità frenetica l'esigenza per lui di cambiare rotta rispetto
Agli anni precedenti
E dall'altra quella di
Favorire una serie di realtà associative a lui molto vicine
Potremmo tranquillamente dire che il Sindaco non assume stupefacenti ma solo parenti e amici questa cosa e documentata
In questa dipendenza del Sindaco è la ragione del fallimento delle sue politiche antidroga
I fondi per la lotta alle tossicodipendenze i fondi comunali sono stati spostati dai servizi diretti che andavano
A persone in difficoltà tossicodipendenti
A iniziative di promozione culturale o meglio di prevenzione
Addirittura in alcuni casi si tratta di iniziative in età Prisco lari cioè iniziative completamente inutili
Partiamo in tutti questi dati poi li potete trovare in questo dossier che a vostra disposizione io lì percorrono rapidamente
Partiamo dalla nomina alla presidenza dell'Agenzia comunale delle tossicodipendenze
Di Massimo Carlo che ha uno psicologo cresciuto nelle file del movimento delle associazioni di volontariato italiano Protezione Civile e servizi sociali un mondo a cui è strettamente legato e che al Sindaco Alemanno e che lo stesso Sindaco ha contribuito
Affondare attraverso una serie di bandi in particolare nell'anno due mila undici
I moderati cioè questa
Associazione di cui
Però a parte quello che poi è diventato il presidente dell'Agenzia comunale ha ricevuto trecentocinquanta mila euro
Oltre settantasei mila euro sono andati per un progetto di prevenzione alla alleanza sociale italiana un ente di promozione sociale e culturale che ha ricevuto in passato
Dalla Marsilio
Quarantacinque mila euro per il Carnevale in tre in un CPT duecentosessantacinque mila euro
Dalla Ministro Meloni per la sicurezza stradale quindi realtà sono tutte
Associazioni i soggetti che orbitano nell'area politica
Del Sindaco Alemanno e che non avevano in molti casi nessuna esperienza nel campo delle tossicodipendenze
Sempre all'ex Ministro Meloni fa capo la cooperativa sociale integrato
Il cui amministratore unico Yuri Moriconi vanta un passato in Azione studentesca
Integra questa è una notizia di pochi giorni fa
Andrà a gestire per settecentosedici mila euro la comunità di Città della Pieve
Vediamo invece quali sono le realtà che non hanno più ricevuto i fondi ci sono le realtà che appunto negli ultimi
Decenni avevano rappresentato l'unico presidio
A Roma
Di sostegno di aiuto a chi voleva unto intraprendere un percorso di uscita dalle tossicodipendenze
La maggior parte dei soldi quindi sono andati a questi costosissimi servizi di prevenzione e non più ai servizi
Sono stati ridotti fortemente gli standards di qualità dei servizi comunali
è stato abbassato il numero di servizi per i tossicodipendenti
E oggi l'Agenzia comunale per le tossicodipendenze assorbe il venti per cento
Del Budget stanziato quindi configurando come struttura già di per sé uno spreco enorme
Dobbiamo
E questo è quello che noi ci impegniamo a fare sì saremo presenti nel Consiglio comunale
Garantire da subito la ricollocazione in
Di risorse a quei soggetti che sono stati definanziati e sono i soggetti storici come
La Fondazione villa Maraini che ha visto eliminato addirittura quelle unico servizio fondamentale che era il pronto aiuto
La comunità nord est fatta dal parse canti
La cooperativa il cammino che era quella che gestiva appunto Città della Pieve
Questi hanno rappresentato un punto di riferimento per migliaia di cittadini in difficoltà per migliaia di famiglie e si sono trovati da un giorno all'altro senza più i fondi
La mancanza di fondi ha ovviamente delle conseguenze dirette anche per i detenuti tossicodipendenti
Che potrebbero richiedere di scontare la pena in comunità di recupero grazie all'articolo novantaquattro
Ma non vedono mai realizzabile questa possibilità proprio a causa della mancanza di costi in queste comunità
L'altro punto su cui il sindaco Alemanno
Ha danneggiato fortemente i cittadini ha danneggiato la possibilità di convivenza e quello più generale delle politiche proibizionista
Attraverso un modello di sindaco sceriffo mutuato direttamente dalla esperienza leghista degli anni Novanta
Il sindaco Alemanno a inaugurato
Andando anche oltre le proprie competenze tutta una serie di politiche proibizionista e che vanno dalla
Ordinanza antiprostituzione alla ordinanza antialcol
La conseguenza di queste politiche è stata
Spesi enormi
Per quanto riguarda la ordinanza antiprostituzione numerosissimi blitz notturni che impiegano fino a sessanta settanta agenti che non hanno intaccato minimamente il fenomeno della prostituzione
Decine di migliaia di multe
Noi abbiamo verificato nei soli primi due anni della dell'attuazione dell'ordinanza antiprostituzione sono state
Fatte tra la fine del due mila otto e la fine del due mila dieci oltre ventimila sanzioni
Diciannove mila circa le prostitute e
Due mila a clienti
I sindacati di polizia ci dicono che di queste sanzioni oltre ventimila poche centinaia sono state effettivamente pagate
Ma non finisce qui l'effetto negativo dell'ordinanza prostituzione è stato quello di
Distruggere pregiudicare il lavoro prezioso faticoso che facevano le unità di strada sul territorio
Le unità di strada tentavano di creare dei percorsi di uscita dalla prostituzione contattando
Appunto chi magari vive delle situazioni di sfruttamento ora questo lavoro non è più possibile farlo perché
Le prostitute
Quelle costrette a esercitare prostituzione
Scappano dalle istituzioni
Vengono inseguiti dai vigili urbani vengono inseguire dalla polizia i carabinieri che vengono
Impiegati in questi blitz
Da un'altra parte l'effetto di
Politiche proibizionista e come l'ordinanza altri alcole stata quella di impedire a tutti noi cittadini
Alla stragrande maggioranza dei cittadini che non sono dei delinquenti di poter vivere la birra in piazza dopo le ventitré
Se
La maggior parte dei cittadini non possono bere la birra in piazza dopo le ventitré chi resterà in piazza dopo le ventitré
Cioè il sindaco Alemanno atti fatto consegnato intere zone della città
Alla delinquenza alla criminalità
Noi crediamo che
Idea di sicurezza ad affermare che sia esattamente l'opposto si affermi con le competenze comunali
Fornendo di maggiori servizi la città servizi di mobilità tenendo aperte le metropolitane di notte
E non inseguendo
Una paranoia sicuri Italia che ha caratterizzato questi cinque anni di
Amministrazione
Per chiudere
Il sindaco Alemanno ieri appunto a reso noto il risultato che il suo teste però non lo hanno ancora fatto gli altri quarantotto candidati della lista civica che siano sottoposti
Al teste
Noi però non glielo chiediamo
A noi non interessa sapere qual è il risultato del test
Dei quarantotto candidati della lista civica
Noi sappiamo i dati perché i dati già ce li dice l'Osservatorio europeo sulle tossicodipendenze in Italia
Ci dice che il trentadue per cento della popolazione italiana tra i quindici e i sessantaquattro anni ha fumato cannabis ovvero tredici milioni di italiani questa percentuale riportata alla popolazione romana
Sono seicento mila circa un po'più di seicento mila cittadini romani
E quindi noi non glielo chiediamo perché semplicemente questa cosa non rileva allora noi abbiamo chiesto a una serie di categorie di darci
Di darci
Il loro Capello una serie di
Categorie di romani
Hanno voluto offrire il proprio Capello non per offrirlo alla
A al paranoico test peste del Sindaco Alemanno ma per dire che sicuramente tra questi capelli
Trascende Capello del giornalista residente a Roma che voterà alle prossime elezioni c'era il cappello dell'artista cella sciocca del commercialista del pizzaiolo
Del candidato al Consiglio comunale che sarei io
Dell'impiegato dell'avvocato della Gela taglia dell'estetista bene noi possiamo già dire con certezza che
Abbiamo i dati il trentadue per cento di questi capelli
E positivo al test antidroga
Ma
Così come per il sindaco Alemanno questo non rileva non rileva nulla
Perché e lo vogliamo dire ancora una volta per essere un buon amministratore non conta cosa c'è nel cappello ma cosa c'è sotto al capello grazie
La quale l'hanno annunciato il risultato negativo del testa del capello ma quello che noi vogliamo dire che quello che conta non è cosa nel capire lo cosa c'è sotto il cappello la dimostrato in questi cinque anni di Amministrazione fallimentare ha tolto soldi alle realtà
Che da decenni a Roma rappresentavano un punto di riferimento per i tossicodipendenti ha tolto soldi ai servizi e li ha impiegati in
Iniziative di prevenzione e di informazione
Lasciate in mano ai suoi amici per dare lavoro ai suoi amici
E ai suoi sodali noi che crediamo che vadano rifinanziate cui soggetti quelle iniziative
Che negli ultimi dieci anni hanno servito i tossicodipendenti di Roma e chiediamo che ci sia bisogno di una inversione di tendenza non c'è solo la questione
Delle tossicodipendenze ma proprio un'impostazione proibizionista che il Sindaco ha portato ad esempio attraverso l'ordinanza antiprostituzione l'ordinanza antialcol che non ha risolto nessuno dei problemi
Della città ha creato un'enorme sperpero di risorse umane e di soldi
E la città ora in meno sicura in meno vivibile se si impedisce ai cittadini che non sono delinquenti e la maggior parte dei cittadini di andare in piazza dopo le undici a bere una birra si consegna la città alla criminalità
Stasera
No questo
Allora il Sindaco Alemanno no annunciato il risultato del suo teste non lo hanno ancora fatto i quarantotto candidati della sua lista civica che lui aveva in qualche modo obbligato a sottoporsi al test del capello
Noi non glielo chiediamo qual è il risultato del test a noi non interessa noi abbiamo i dati dell'Osservatorio europeo che ci dice che in Italia il trentadue per cento dei cittadini tra i sedici e i sessantaquattro anni
Hanno fatto uso almeno una volta di cannabis questi
A Roma con le dovute proporzioni sono oltre seicento mila cittadini non glielo chiediamo perché secondo noi non rileva minimamente non rileva minimamente
Al fine di essere un buon giornalista un buon artista un buon commercialista un buon
Amministratore come Luigi crede di essere per il fatto di avere il capello pulito quindi sappiamo che tra questi
Ciocche di capelli ce ne sono circa il trenta per cento tra queste persone che stanno passando qui intorno in questo momento ci sarà più o meno il trenta per cento di cittadini che hanno
Il capello positivo
Ebbene
Diciamo ad Alemanno questo non rileva attuali fallito sulle politiche antidroga e quindi il tuo testa del capello è molto più positivo di quelli di quel trenta per cento tra questi
Che sicuramente saranno positivi al test tossicologico
Rollo Ruocco