24MAG2013
dibattiti

Il sistema che funziona

CONVEGNO | Salerno - 10:06. Durata: 3 ore 30 min

Player
IV Seminario di studio in Diritto Penitenziario sul Sovraffollamento carcerario organizzato in collaborazione con l'Associazione studentesca universitaria Panta rei.

Convegno "Il sistema che funziona", registrato a Salerno venerdì 24 maggio 2013 alle ore 10:06.

L'evento è stato organizzato da Università degli Studi di Salerno.

Sono intervenuti: Rita Bernardini (membro del Comitato Nazionale, Radicali Italiani), Felice Pier Carlo Iovino (professore), Sabato Costabile (commissario, Comandante della Polizia Penitenziaria di Salerno), Oriana Iuliano (magistrato), Dario Migliaccio, Maurizio De
Fazio (vice Sovrintendente del Corpo di Polizia Penitenziaria), Tiziana Perillo (commissario di Polizia Penitenziaria), Donatello Cimadomo (professore).

Tra gli argomenti discussi: Agenti Di Custodia, Campania, Carcerazione Preventiva, Carcere, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Costituzione, Custodia Cautelare, Detenzione Domiciliare, Diritti Civili, Diritti Umani, Diritto, Droga, Edilizia, Francia, Giustizia, Gran Bretagna, Immigrazione, Italia, Magistratura, Ministeri, Narcotraffico, Penale, Polizia, Prescrizione, Procedura, Radicali Italiani, Regioni, Salerno, Salute, Sanita', Sicurezza, Societa', Stato, Taranto, Tossicodipendenti, Universita'.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 3 ore e 30 minuti.

leggi tutto

riduci

10:06

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Posso quegli strumenti di accomodarsi fare
Silvio poco
Rammento
Sarà
Sicuramente
Di sicuro arricchimenti
Noto in Consiglio
Devo anche oggi dovrà francamente purtroppo imparato in un certo modo altrimenti visto che si sono messi
Passo Giuliano non
Buongiorno a tutti
Pianificazione
Quarto
Credo per quanto qua affrontano
Quanto all'incontro di studi all'interno
Questo cinque minuti seminari
Che ha come titolo
Centrali
Una tematica
Purtroppo se
Attuale
Interventi
All'interno della programmazione didattica nel corso del diritto penitenziario nonché
Trasversalmente delle autorità nel settore scientifico disciplinare
Stiamo sviluppando
Su iniziativa del processo felice gli uffici
Così farlo
Inoltre volta
Privilegia
Differenziati poi
Che state seguendo queste iniziative
Sepolti
Esso appartenuto gli altri
Ma
Allora forse ancora peggio oggi non lo so a Roma c'era solo perfetto Cipro finalmente
Nei primi nove
Questo oggi il sotto il titolo del nostro incontro di studio relativo al sovraffollamento penitenziario ma è
Il sistema
Quindi
Consigliere
Ascolteremo questa mattina
Delle
Positiva rispetto all'ultima
Fin qui sviluppare
Impiego
Pessimismo
L'accoglimento del sovraffollamento costa questo fine settimana
Grazie
Centrali aprile qualcuno di noi questa centralità entro da tempo
Con forse discorsi
Perché le iniziative concrete presentato
Non si sa bene
E quelli che sia davvero
Modificare il tema della giornata pessimismo visto subito ma
Il sistema che è Carol personalmente anche presentando oggi quindi
Sono pronte
Fanno nascere nei centri nei diversi
Ma non è il gioco
Oggi
Sottolineare aspetti volevo solo
Grazie
Sfugga
Positività
Saltati tutti i punti di partecipanti sarà soprattutto
I nostri occhi
I nostri relatore in modo particolare questa mattina lo vedo l'utilità
Per
Vengono
A tutti studente
Sociale
Su questi su a
Redditività identica l'Italia
Consigliere Oriani
Indicano che il magistrato
Di sorveglianza presso il Tribunale di Avellino
Il dottor Satta
Stabilito nel salone comandante definiti in sede di Salerno
Il dottor spazio pubblici sovrintendente ricordo Polizia penitenziaria capace
Dagli italiani TV
La dottoressa Tiziana Pirillo commissario sentenziare comandante di reparto Casa Circondariale
Aria
Nonché con Cimadomo
Procedure penali militare trentina il suo contributo niente
Vorrei soprattutto sottolineare iniziativa questo oggi
Organizzata di concerto con la Simone ampere
Funziona
Quindi un'associazione
Studentesca e chi è
Collabora
Attivamente
Sono iniziative
Non dico quotidianamente ma che i radicali le nostre carte delle
Realizzato di concerto
Studenti a dimostrazione della energetico
All'interno di questo tema e
Proprio per questo motivo
Soltanto augurarvi buon lavoro vedrete comparire e scomparire in quanto continua attività didattica
Ma
Ritornerò ascoltare la relazione vorrei capire la parola Giuseppe
Stile convenga ecco
Grazie al satellite è sua inizio
Innanzitutto grazie
Altri si impegnasse agire possibilità del pubblico impiego e stavano scoramento carcerario centristi ecco sappiano
E poi c'era c'è la Regione è positiva
Del sistema di istruzione però prima di arrivare all'elezione
A quello che il consumo dobbiamo coprire
Dato che viviamo pubblico in un senso una dobbiamo dice correttamente
L'intervento dell'onorevole avviene finalizzata
Chi più di lei
Sul partizione
Catania
Si è impegnato
Prima in prima linea
Motivo Stato
Gli interventi di edilizia
Di
Pezzi
Chiedo
Gli eventuali Capodanno due società ma sempre
Quando sempre tali i loro diritti da rifiuti in carcere
Ecco
Colpe riusciva
Nonostante gli forzi Palazzo
Lo stabile costante nel caso impiegati
Si capisce
Da
La città russa etnica
Non soltanto in condizioni diverse noi quali sono
Qual è il fabbisogno quali sono incrementare
Perché penale
Quindi io ringrazio l'onorevole diligenti stamattina
Eseguirlo ringraziamento lo devo fare addirittura sui contributi
è stato dato no
Da
E ringrazio
Di dalla giornata di oggi
Allora
E allora diamo subito la parola al all'onorevole Bernardini sentenza in subbuglio senza perdite di tempo
Allora inizio tale affermazione che può sembrare morti
Un'affermazione che
Chi ascolta Radio Radicale avrà
Potuto sentire spesso da Marco Pannella cioè il nostro Stato lo Stato italiano
Si trova in flagranza criminale
Per quel che riguarda
Le condizioni di detenzione questo non accade da oggi è accaduto
Qualsiasi Governo il nostro Paese abbia avuto centrodestra centrosinistra tecnici eccetera da trent'anni almeno
Noi siamo condannati in sede europea dalla Corte europea dei diritti dell'uomo per due ragioni
Siamo condannati per violazione dell'articolo tre tre della convenzione e cioè il titolo è tortura e cioè trattamenti inumani e degradanti
E per violazione dell'articolo sei
Che è l'irragionevole durata dei processi cioè i nostri processi in Italia durano troppo e
Ci sono state nel corso degli anni condanne
E
Allora come si chiama quelle delinquente che
Costantemente continua a violare vengono definiti delinquenti abituali
Pannella è andato un po'ultra detto ricevono questo delinquente professionale che trae vantaggio dalla violazione sistematica delle norme
Però a possono sembrare affermazioni eccessive
Però
Vedete non è solamente la condanna della Corte europea dei diritti dell'uomo che certifica questo Stato di cose nel nostro Paese
Noi abbiamo parte l'articolo ventisette della Costituzione che in questi questo tipo di convegni e di incontri viene sempre richiama
Noi abbiamo anche altri articoli della Costituzione come l'articolo tredici comma quattro che afferma
Che
è punito è l'unico punto della Costituzione in cui si parla di pena di punizione è punito
Qual si e pulita qualsiasi violenza fisica o morale che venga fatta nei confronti
Di persone private della propria libertà
Beh i nostri costituenti credo che con questo comma abbiano dimostrato proprio
Il
Valore civile
Che uno Stato
Deve dimostrare di conoscere e di e voler affermare nei confronti delle persone che sono private della libertà perché
Perché ricordando l'articolo ventisette molto saggiamente si è detto in quell'articolo chi la pena deve tendere alla rieducazione alla risocializzazione del condannato
Ho detto condannato in realtà nelle nostre carceri
Il quarantadue per cento dei detenuti sono in attesa di giudizio
E voi sapete che un cittadino viene considerato deve essere considerato non colpevole fino alla sentenza definitiva
Ma noi ne abbiamo di questo quarantadue per cento almeno tredici mila di questi sessantasei mila detenuti
Che sono al primo giudizio
Ed è statisticamente dimostrato che la metà di loro sarà riconosciuta innocente all'esito del processo quindi in questo momento abbiamo uno Stato
Che si assume questa responsabilità tremenda
Dite nere almeno sette dieci mila persone che stanno in carcere e che sono innocenti e che saranno riconosciute innocenti all'esito del processo pensate che cosa
Abu mine vuole
è il discorso della carcerazione preventiva
Anche su questo fronte il
Nostro Parlamento i nostri Governi
Nel corso
Dei decenni non ci sono voluti neanche intervenire in alcun modo perché la norma a leggerla è perfetta
Poi l'applicazione che se ne dà purtroppo
è quella che è
E quindi bisognerà intervenire evidentemente con altre modifiche per renderla più cogente rispetto al fatto e che viene tolta la libertà ad una persona
E la libertà dovrebbero essere il bene più prezioso ma le violazioni sono tantissime
Allora
Proprio per essere pomeridiano qui oggi non abbiamo il magistrato di sorveglianza di Salerno io dico che è latitante
Perché sono sempre eccessiva però siccome abbiamo fatto una politica non di nascosto non cinque stando
Nei corridoi ma l'abbiamo fatta pubblicamente qui ci ha donato Salzano
E e quindi io mi permetto di
Insistere su questo argomento allora qual è il ruolo che il magistrato di sorveglianza deve svolgere
Secondo quanto stabilito dalle leggi italiane in particolare dall'ordinamento penitenziario
Allora io per essere precisa
Voglio ricordare alcune cose e siccome
Qui abbiamo un altro magistrato di sorveglianza prego di prestare
Attenzione e sono partito dall'articolo sessantanove dell'ordinamento penitenziario
Il magistrato di sorveglianza può esprimersi anche con
Disposizioni dirette ad eliminare eventuali violazioni dei diritti dei condannati e degli internati
Quindi abbiamo questa questo intervento diretto può fare no
In particolare la sentenza della Corte Costituzionale numero duecentosessantasei del ventitré settembre due mila e nove
Nelle rivalutare il ruolo complessivo del magistrato di sorveglianza nei suoi rapporti con le altre istituzioni e in particolar modo con l'amministrazione penitenziaria
Principi sa che la norma quella che ho citato l'articolo sessantanove
Nel quinto comma ultimo periodo dispone che il magistrato di sorveglianza impartisce inoltre nel corso del trattamento
Disposizioni dirette ad eliminare eventuali violazioni dei diritti dei condannati e degli i
Ternana qui
E ancora la parola disposizioni precisa la Corte costituzionale nel contesto in cui è inserita
Non significa segnalazioni o inviti perché a me molti magistrati
Di sorveglianza hanno detto ma io l'ho segnalato al DAP e quelli non hanno fatto niente ho invitato il DAP ma quello non è intervenuto ma la Corte costituzionale che cosa dice non
Segnalazioni e inviti
Tanto più che questa modalità di intervento forma oggetto di apposita previsione nel primo comma dell'articolo sessantanove ma
Prescrizioni e ordini
Il cui il carattere vincolante per l'amministrazione penitenziaria è intrinseco alle finalità di tutela che la norma stessa persegue quindi
Il magistrato di sorveglianza a me è capitato in qualche caso di sapere che qualche magistrato di sorveglianza impartito ordini
All'amministrazione penitenziaria nel momento in cui ha ravvisato trattamenti inumani e degradanti lo guardate caso rarissimo
E d'altra parte la amministrazione penitenziaria sterili stessa non si può non può dire non ci sono i soldi e quindi io non intervengo non può farlo
Perché quello è un ordine impartito all'amministrazione stessa andiamo avanti
I commi uno e due dell'articolo sessantanove sempre della legge del settantacinque da tre cinque quattro stabiliscono che il magistrato di sorveglianza vigila
Sulla organizzazione degli Istituti di prevenzione di pena
E però spetta al ministro lei si Jensen dei vari servizi con particolare riguardo all'attuazione del trattamento rieducativo
Esercita altri sì la vigilanza dirette ad assicurare che l'esecuzione della custodia degli imputati quindi non stiamo parlando solamente
Delle trattamento riabilitativo dei condanna stiamo parlando anche degli imputati quindi ripeto
Vi vigilanza dirette ad assicurare che l'esecuzione della custodia degli imputati sia attuata in conformità delle leggi e dei regolarmente
Ho
Mandiamo avanti
L'articolo cinque delle D.P.R. numero duecentotrenta del trenta giugno due mila prevede poi
C'è il regolamento di attuazione prevede che il magistrato di sorveglianza nelle sue nell'esercizio delle sue funzioni di vigilanza assume
Qui stiamo attenti a mezzo di visite e di colloqui
E quando occorre divisione di documenti dirette informazioni sullo svolgimento dei vari servizi dell'istituto e sul trattamento dei detenuti e degli internati
Il comma uno dell'articolo settantacinque del sempre dello stesso D.P.R. del DPR numero duecentotrenta
Sempre dello stesso prevede altresì il magistrato di sorveglianza
Il provveditore regionale direttore eccetera eccetera debbo uno auspici scritto devono e
Offrire la possibilità a tutti i detenuti e degli internati di interrare direttamente in contatto con loro
Ciò deve avvenire con periodici colloqui individuali che devono essere particolarmente frequenti certo per il direttore che sta dentro l'istituto
In ridetti cioè quindi anche il magistrato di sorveglianza visitano con frequenza i locali dove si trovano i detenuti o internati
Agevolando anche in tal modo la possibilità che questi si rivolgano individualmente ad essi per i necessari colloquio ovvero per presentare eventuali istanze o reclami orali allora
Io mi chiedo
Che cosa hanno fatto i magistrati di sorveglianza nei trenta anni precedenti fatte le dovute eccezioni presepio
A me è capitato di conoscere un magistrato di sorveglianza di cui ho la massima stima non faccio altro che ripetere il suo nome
Si chiama il dottor Massimo Brandimarte magistrati il Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Salerno il quale fa una cosa
Forse anche molto semplice non è che il carcere di Salerno sia chissà chi però
Questo magistrato di sorveglianza il sabato e la domenica si porta i fascicoli a casa e se li studia
E il lunedì
è pronto pene dare sì e dire sì o no ai provvedimenti alle richiesta le istanze avanzate dai detenuti e che succede
Che
Essa
Ho detto a Taranto
Ho detto saranno scusate scusate scusate errore errore grandiosa
Scusa no quali sono Salerno dovrò dire altro stop sto parlando del magistrato di sorveglianza di Taranto forse mi serviva un altro caffè
E allora che cosa è successo nel in quel circondario nel Tribunale di Sorveglianza di Taranto che
E i le tribunali di sorveglianza dove si è applicata in assoluto di più la legge centonovantanove
è il
La quella boh non so se la conoscete cioè a quella che consente di scontare l'ultima parte della detenzione prima erano dodici mesi poi
Sono diventati diciotto adesso propongono ventiquattro
Discolpare lei domiciliari anziché in carcere
E quindi Mandic sono tantissime le sono oltre trecento le risposte positive che sono state date a questo tipo di detrazioni inoltre un altro problema che affrontare i detenuti e quello dei permessi
Allora
Lui
I detenuti rimangono a bocca aperta ai hanno corrisposto con lealtà
A quanto disposto dal magistrato per esempio succede che a Natale
Credo su quattrocento cinquanta detenuti almeno duecento abbiano la possibilità di passare con i propri familiari
Almeno undici o dodici giorni a io ho detto quello che ho conosciuto direttamente poi se abbiamo altri riscontri positivi io sono felicissima di poterlo fare
E che cosa è successo che i detenuti insomma vanno a casa a spalmare non è chi scappa
Tutti i rientrano perché sanno
C'è questo rapporto di fiducia e quindi siccome la pena deve tendere alla rieducazione del condannato dove deve reinserirsi poi in futuro questo condannato nella propria nel proprio nella propria famiglia
Nel proprio ambito sociale
E quindi questo è un aiuto che sicuramente è molto importante
E allora riteniamo noi abbiamo visitato con i nostri amici e compagni radicali il carcere forni di Salerno
Allora
Lì passando cioè l'Arcella perché vedete le visite ispettive che sono state fatte in base all'articolo sessantasette dell'ordinamento penitenziario fa perché
Il parlamentari si può presentare a sorpresa in un carcere
Si presenta a sorpresa e e li può vedere veramente come stanno le cose perché dice voglia andare lì anche in base alle segnalazioni che sono perché sono arrivati
La maggior parte dei parlamentari
Telefono prima
Al direttore e dice allora io il giorno otto ambientale verrò a visitare il vostro carcere poi
Poi fasulli in genere in moltissimi casi vanno a trovare il loro amico o la segnalazione per le detenuto una eccellente o meno eccellenti
E
Parlano un po'condirettore fanno la visita quella proprio ampliato non passano per lasciarla e poi se ne vanno e allora cioè quella rapidissima
Con i nostri apre questa cosa non è che ce la siamo inventata la prevede l'ordinamento penitenziario ma
Intini che hanno fatto queste cose sono stati detti i quattro scalza cani radicali che sono entrati nel mille novecentosettantasei
Perché fino a quel momento nonostante l'ordinamento fosse già stato varato nel settantacinque nessuno c'era andato se non per
Trovare l'amico
E
Lissi parla sia entra nelle celle e cioè quello che dovrebbero fare tutti i magistrati di sorveglianza per verificare effettivamente quali sono le condizioni di detenzione
Allora io dico ma il magistrato di sorveglianza di Salerno se entrato a Forni
E si sarà reso conto sicuramente che lì sono in atto trattamenti inumani e degradanti
Perché
Non è responsabilità io dico della direzione non è responsabilità del corpo degli agenti di Polizia penitenziaria non è responsabilità degli educatori eccetera perché
La struttura
Chi è fatta per accogliere un certo numero dei di detenuti in realtà ne deve accogliere per forza il direttore non può dire di no
Le deve accogliere o il triplo o quando va bene la metà in più
E tutto questo crea dei disastri dal punto di vista organizzativo per cui i detenuti stanno ventuno ore in cella non fanno attività
Diciamo così che possa riscattare lì non lavorano in molti casi non studiano ma in quasi tutti i casi non studiano
E quindi
Allora la pena la rieducazione lì poi al carcere di forni ci sono multi tossicodipendenti
Allora lì è necessario preparare un percorso perché poi si riesca da questo meccanismo infernale della tossicodipendenza
Per un futuro re inserimento in comunità insomma
Delle soluzioni ci sono
Ma c'è di più
Quando abbiamo fatto siccome i detenuti che abbiamo visitato a un certo punto ci hanno detto
Cui il magistrato di sorveglianza è un plotone di esecuzione protetto cava o no l'espressione è forte parola che Fausto magistrati di sorveglianza abbiamo fatto una manifestazione lì davanti
Che cosa ci hanno raccontato i familiari per me è una cosa orribile
Se pensiamo che stiamo nel due mila e tredici
Cioè questo magistrato di sorveglianza non valli al carcere a vedere le scende a incontrare i detenuti no se li fa venire il presso la sede delle tribunali come
Con il primo immani
Con Ciad passano nella piazza quindi davanti a tutti con le manette ai pupazzi pensati i familiari che cosa possono sentire dentro di loro
E poi c'è questo dia pensate uno arriva in manette cinque fa il dialogo con
Il magistrato di sorveglianza e già
Ecco perché dice dicono loro plotone di esecuzione perché è difficilissimo
Che le pene alternative vengono concesse figuriamoci permessi figuriamoci tutto il resto figuriamoci e come venga trattato il percorso di riabilitazione ma c'è di più
Vedete in Italia i detenuti non hanno una tutela giurisdizionali intanto
C'è una cosa incredibile il Regolamento di istituto
Che è previsto dall'ordinamento penitenziario e che dovrebbe essere distribuito a tutti i detenuti perché devi sapere quali sono i tuoi diritti e doveri no insomma come ti comporti
Anche nelle lingue di origine il Regolamento di istituto non c'è proprio non solo non viene consegnato
Ma in moltissimi istituti non ce l'hanno non tratta a
No no no no no aspettate
Non facciano i furbi no perché la carta dei detenuti è una cosa ma il Regolamento di istituto viene approvato
Magistrato e viene consegnato ai detenuti va benissimo
Allora
Voi matti scusi esposto qualche dubbio di un omicidio
Sì vittime bambini su lotta
A me risulta scusate tant'è vero che io l'ho scritto nero su bianco se l'interrogazione
Che in moltissimi istituti penitenziari nemmeno c'è questo Regolamento
E quando c'è non viene consegnato ai detenuti figuriamoci se viene consegnato puoi più nel caso degli stranieri nella loro lingua d'origine perché insomma uno
Deve sapere cioè che cosa significa il regolamento di istituto io devo sapere per esempio quante telefonate posso fare eccetera cioè tutte queste cose quali sono le regole che variano da istituto a istituto anche perché poi ci
Uniti penitenziari sono differenziati devo sapere quali sono le regole per poterle rispettare devo sapere anche qua anche quali sono i miei diritti o no
Potevo sapere
Iraq poi c'è una fantomatica carta quella della Severino dedicherei chiede banco a piè lo così
E affrontato bastava fare il Regolamento a sereno però ha detto è andata appetibilità e poi c'è
Poi c'è la televisione non è andata in tutte le televisioni novità esorbitante eccezionale per la prima volta
I detenuti avranno in tutte le lingue la Carta dei diritti e dei doveri dei detenuti
Sì ma ma siccome c'era l'ordinamento penitenziario
E c'è un regolamento di istituto basta che gli metti a disposizione le due cose quelli sanno tutto c'è il regolamento di attuazione poi dell'ordinamento quello che abbiamo citato prima quindi settoriale questi strumenti quelli sanno tutto
In realtà questi strumenti
Non vengono consegnati
Ai detenuti
Andrebbero la carta quella fantomatica nemmeno quella viene consegnata
Tengono consegnate quando lo fanno delle sintesi perché quelle
Gli estratti
No io devo leggerla tutta non è che ci sono dei diritti che che spiego interesse che in due parole e altri che per rispiega cioè
Di estratti dei diritti credo che sia già un insulto alla concetto di diritti
Allora vedete che io mi scaldo perché
Dico cavolo la nostra immagine la nostra immagine in Europa
è deturpata già quando l'Italia va in Europa
Quell'edicola anch'io perché noi siamo
Al penultimo posto cioè dietro di noi mi pare che ci sia Malta no la Serbia per sovraffollamento carcerario e stiamo parlando dell'Europa allargata anche
Dietro di noi noi siamo i più sovraffollati tutto
Ma
E qui voglio dico un'ultima cosa
Il lei Ministero della giustizia dovrebbe
Essere la fonte di numeri certi
O no
Cioè per capire se legarci ci sono sovraffollate o no uno dovrebbe sapere quanti sono i posti regolamentari che abbiamo nei duecento sei istituti penitenziari
E dovrebbe e anche sapere poi esattamente quanti sono i detenuti quello su quello credo che non Bari no
Ma
Su altri aspetti dovrebbe curò per intervenire con una politica seria
Sul tema della giustizia sapere per esempio quanti sono i procedimenti penali pendenti allora qui vedevo fare un altro discorsetto perché
E andiamo alla politica attuale
Allora se voi aprite il sito delle Ministero della giustizia
Trovate scritto
Detenuti adesso l'ultima rilevazione che mi pare sia di aprile
Detenuti presenti sessanta eh
Trenta aprile detenuti presenti sessantacinque mila ottocento insomma quasi sessantasei mila
No
Quasi sessanta simile
Capienza regolamentare quarantasette mila
Allora siccome io Linz sul tavolo perché poi sono un po'così
è a un certo punto se andate a vedere quali le rilevazioni precedenti e le ultime adesso hanno aggiunto un asterisco siccome io dicevo guardate che delle state inventando se capienza regolamentare
Allora hanno messo
Un asterisco che dice si possono verificare degli scostamenti per situazioni provvisorie disse degli scostamenti
Allora lo sapete quanti sono e adesso il DAP e lo sta ammettendo
Ce lo ha rivelato ieri l'Associazione Antigone i posti il rigo lamentare i
Cioè
Uno deve tener conto delle sezioni aperte
Di quelle che sono in ristrutturazione di quelle che sono inagibili se no come fa a stabilire quali sono i posti regolamentari sapete quanti sono trentasette mila
Io avevo azzardato trentotto mila ho fatto così a occhio avendo girato molte carceri ho detto secondo me sono trentotto mila
Bisogna sbagliare erano trentasette mila da solo dice il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria quindi il nostro sovraffollamento non abbiamo trentasette mila posti
E in questi trentasette mila pasticci mettiamo quasi sessantasei mila detenuti
Sì ma qualcosa di
Terribile
Poi se andiamo a vedere i procedimenti
Penali pendenti perché è importante questo perché insomma
Non è che servo io a dire che una giustizia chi arriva in ritardo non è giustizia lo diceva anche Montesquieu
Ma lo dicono anche i proverbi popolari insomma se
Il il la condanna o l'assoluzione arriva ad una distanza di molti anni dal fatto reato
Non è più giustizia perché tutti trovi di fronte un'altra persona un altro uomo un'altra donna che ha fatto un de
Terminato percorso magari è diventato attendono in quanto oppure invece e sia riscattata se ricostruito la famiglia
Tra lo Stato arriva dopo quindici anni e ti dice
Ecco qua c'è il conto da pagare
Allora e questo
C'è scritto nella nostra Costituzione
Anche questo la ragionevole durata dei processi c'è scritto nella nostra Costituzione c'è scritto nell'articolo sei della Convenzione dei diritti umani quindi non è che è una cosa che vogliamo noi perché
Siamo speciali
E allora quanti cavolo so nostri procedimenti penali pendenti e l'altro giorno io mi sono vista lo stenografico della nuova ministra della giustizia l'ho fatto un sobbalzo tu cavolo qui le cose stanno migliorando
Perché la Cancellieri
La Cancellieri è andata alla al Senato e ha dato e ha fornito questi dati
Nel giugno due mila e dodici nei tribunali
Sono pendenti
Un milione duecentosettantanove mila quattrocentonovantadue
In Corte d'appello procedimenti penali
Quattrocento duecentotrentanove mila centoventicinque in Cassazione
No in Corte d'appello e novantanove mila in Cassazione insomma facendo la somma che cosa viene fuori
Che è in totale secondo il ministro Cancellieri cioè la persona che adesso assume la responsabilità
Di risolvere distacco questi problemi annunzi
Sono un milione cinquecentoquarantasette mila duecentotto procedimenti penali detto cavolo ma io mi ricordavo che il Ministro Angelino Alfano che pure contestato e la ministra Serino
Che pure contestavo perché secondo me erano di più dicevano che era oltre tre milioni in fatto quindi qui è successo un miracolo sono diventati
Dalmazia
E allora e
Poi andiamo a vedere Angelino Alfano aveva detto che erano tre milioni e duecento sessantadue mila la Severino tre milioni quattrocentoventinove mila perché nel frattempo era aumentati
C'era stato un aumento del due virgola uno per cento tra anziché migliorare peggioriamo
E allora esce fuori nel maggio in questo mese di maggio un dossier del Senato che finalmente fa giustizia
E allora dice che i procedimenti è stato fatto in collaborazione con l'Istat
Che i procedimenti penali pendenti
Sono per l'esattezza cinque milioni duecentoquarantotto mila ottocento novantotto i pendenti che non c'era il primo grado
La stima dei allora nella stima della ministra giacca ha fatto qualche semplificazione diciamo
Ma non solo l'Istat ci dice finalmente la cosa che noi
Diceva accusa continua ma a ripetere e cioè che
Qui cito le virgolette
Quanto ai procedimenti penali pendenti il dossier precisa questo con riferimento
Questi
A quelli di primo grado nel complesso lui tabelle del ministero perché qui parlavamo dei tre milioni non di quelli diretti dalla
E da parte del Ministero della Giustizia sembra non tener conto solamente dei procedimenti con autore noto
Mentre le tabelle dell'annuario Istat attengono comico anche giustamente
Devi un milione ottocento mila procedimenti nei confronti di ignoti perché so no no un Taricco
Nei confronti della giustizia allora noi abbiamo un Paese
Che tra civile e penale
A oltre i dieci milioni di procedimenti pendenti
Ma ci rendiamo conto vuol dire
Vuol dire che è un Paese in ginocchio anche dal punto di vista economico se pensiamo al civile ma anche al penale e a tutto quello che comporta poi qui ci sarebbe da fare tutto un altro ragionamento
Beh ma
Noi c'abbiamo la mano
E quindi
La situazione dell'Italia e particolare quindi dobbiamo concentrare la nostra attenzione sulla mafia ed
E allora io però consentitemi pongo un'altra domanda Aldo noi abbiamo avuto una politica
Di tipo processuale cioè in un Paese dove c'è l'obbligatorietà dell'azione penale
Per cui come sapete no scritta nella Costituzione in cui bisogna perseguire tutti i reati quindi non c'è una politica di scelta
Di cui qualcuno si assuma la responsabilità INU Paese così credo che abbiamo fatto di tutto per assecondare le richieste in
Trent'anni quarant'anni le richieste da parte della
Possiamo chiamarla corporazione dell'ANM insomma il tema dica tutto quello che hanno chiesto hanno uno strumento di tortura il quarantuno bis io lo dico
Perché mi sono assunta anche la responsabilità di presentare una proposta di legge
Hanno tutto nelle possono fare di tutto hanno dei reati come la come si chiama
La
Concorso esterno in associazione mafiosa dei reati che sono determinati realtà solamente dalla giurisprudenza che non esiste hanno tutta roba quindi spiegarti perché
Noi ci troviamo in una situazione per cui il fenomeno criminale mafioso lo dicono siamo orgogliosi abbiamo messo tutti i capi ormai quasi tutti dentro
Alcuni mai indice la discussione è sempre più ramificata ormai la mafia la camorra la 'ndrangheta
Sta occupando le città non solo del sud ma del centro e del nord
Io fui presa per razzista qualche anno fa perché
A otto e camminavo nel centro come camminavano gli altri e miei colleghi parlamentari
E vedevo che in continuazione venivano ristrutturati locali
Tra
E locali importanti tipo ristoranti cioè un ristorante al Pantheon voi capite che stiamo parlando di un certo livello insomma no
Questi tutto rinnovato puntavano a distanza di tre mesi tutto Giubbe avevano al sulla ed costruivano con marmi pregiati eccetera allora io da cittadina normale ho detto poco
Quindi sa che si ricicla
E dissi questa cosa che scandalizzò mi ricordo dichiarazioni contro della Jervolino la Mussolini accederò detto qui
Nel centro storico di Roma si sente sempre di più parlare napoletano ma potevo dire anche calabrese potevo dire anche siciliano
Perché questi fatti accadevano davanti alla Presidenza del Consiglio
è stata sequestrato un bar e un'intera palazzina tra
Io ho da cittadino normale lo vedeva nessuno vedeva niente addirittura
Il questore di Roma BT sei va qui è pieno IP allora che siamo tutti camorristi pare insomma Bernardini estratti
Danno anzi la Bernardi dice cose che non esistono a distanza di poco tempo
Son venuti da fuori proprio tutte queste indagini
Per cui c'è un'operazione sistematica di riciclaggio
Soprattutto nel centro storico di Roma dal Sen mappa dopo è venuto fuori anche questo ma io lo feci qualche anno fa questo qui
Per cui è
La cosa è assodata non per invenzione mia ma solamente da un'osservazione attenti
Della realtà allora che cosa stavo dicendo a distanza di tanti anni che cosa ha prodotto
Questa attività contro la criminalità organizzata di tipo mafioso ossia addirittura è entrata nelle istituzioni le corrode
Cioè qui a mio avviso in questo nostro Paese ci sono troppi gli occhi che non vogliono vedere troppi problemi che non si vogliono affrontare
Nel porre questa ultima domanda chiudo il mio intervento la domanda è questa
Sarà mai possibile
Fare in questo Paese un dibattito su proibizionismo delle sostanze sul stupefacenti e antiproibizionismo non dico legalizzare
Come noi chiediamo
Le sostanze stupefacenti ma dico almeno aprire un dibattito e Putin lo trasportare perché in sede ONU queste politiche si stanno rivedendo
Qui in Italia se tu parli di droga
E parli di legalizzazione ti saltano tutti addosso quando sappiamo tutti che ci sono almeno quattro milioni
Di consumatori di sostanze stupefacenti leggere tipo hashish e marijuana quattro milioni
E noi lasciamo ci permettiamo di lasciare quattro milioni di persone per lo più giovani nelle mani di chi
Della criminalità organizzata che trae vantaggi incredibili da questi commerci
Allora legalizzare significa governare il fenomeno e non lasciarlo gestire ai criminali come accade oggi
E
Poiché ci sono anche i malati
Che traggono veramente dei vantaggi dall'assunzione della cannabis terapeutica
Soprattutto mi riferisco ai malati di sclerosi multipla
Qua l'anno scorso che cosa feci
Feci una coltivazione di sette piante a casa mia
E illo e ho fatto la cessione davanti a Montecitorio
Perché l'altra assurdità e chi la legge Jean
Cioè c'è la legge che prevede l'accesso alla cannabis terapeutica però il fatto in modo che e i malati sono costretti comunque a rivolgersi alla criminalità organizzata perché l'accesso al farmaco non c'è
Allora e quindi sono andata lì poiché ho portato tutte queste piante a Montecitorio e Liotta Agliate le ho distribuito ai malati
Chiamavo le forze di polizia per dire scusate arrestate mi sto facendo un reato ho fatto il reato di coltivazione
Esatto
DPR trecentonove dello grado di coltivazione rinato di cessione
ESA reato di cessione insomma ma criminale proprio di quelle
Forti che dovevano essere
Dovevo essere in base alla legge arrestata
E invece no più richiamavo sui poliziotti facevano finta di niente perché
Facevano finta di niente fino a che poi
Forza di chiamarli col megafono sono arrivati
Perché perché un arresto di un deputato su quell'argomento avrebbe se non altro fatto dibattere di questa cannabis terapeutica invece no tutto a tacere
E poi mi hanno fatto vero ma l'ho denunciato adesso sono sotto processo e naturalmente io ritornerò adesso lo annuncio vi do questa notizia il sei
Prossimo il sei giugno
A seminare davanti a Montecitorio le alla futura
Rocco
Esatto la futura è coltivazione perché mi devono dare una risposta
Cioè voi preferite lo Stato deve rispondere a questa domanda voi preferite chiede i malati
Che
Traggono beneficio io ho visto a Andrea Triches o agli o l'uscita spiriti e dalla carrozzella hanno cominciato a camminare
Che traggono beneficio dall'assunzione di questi farmaci riferite che vadano dalla criminalità
A comprarsi hashish e marijuana o che sia lo Stato a fornire questi farmaci
Questa è la risposta che io pretendo da uno Stato che si definisca civile
E va bene miri denuncerà hanno ma io credo che prima o poi questa risposta dovranno darla e soprattutto secondo me dovranno darla
Hai tanti giovani che sono costretti ad entrare in contatto con la criminalità organizzata vi ringrazio molto
Ringraziamo sa che spettano dovrebbe
Competenze avranno
Bernardini anche se
In questa sua dichiarazione di fatto ha
Va coinvolta sta cercando di quel non sta cercando di
Di aumentare il problema del sovraffollamento carcerario avremmo dovremmo risolvere
Sul riciclo perché presentazione
Arrestare poi dopo aiuti la regione al proprio non la realtà
Benissimo senza indugio e senza perdermi in in tempo passo subito la parola alla
Al dottor stabilito che sabato Costabile che il commissario Comandante della Polizia penitenziaria di Salerno per sentire anche la sua voce su questo
Con l'occasione vorrei anche
Ribadire la necessità di
Contenere
Mi rivolgo a tutti naturalmente un pochettino i tempi perché se no finiamo per essere troppo lungo ringrazia
Comandante del Nucleo operativo provinciale traduzione piantonamenti
Salerno
Ringrazio innanzitutto il che soffrono di più vicino De Tilla
Cincillà il gradito invito ma ringrazio puri che sicuramente avete la pazienza e la bontà di ascoltarci
Io mi occupo
Di un settore un po'diverso di quello che il carcere in sé per sé nel senso del reparto interno io mi occupo delle traduzioni che i ticket turbamenti ben oltre a livello provinciale
Perché oltre a curare i tutta la movimentazione dei detenuti della Casa Circondariale di forni mi occupo anche della casa di reclusione di Eboli della casa circondariale di Vallo della Lucania e della Casa Circondariale di Sala Consilina
Diciamo che questo l'attività delle traduzioni dei piantonamenti è un'attività espressamente prevista dall'articolo cinque della legge trecentonovantacinque del novanta
Infatti lo stesso articolo che pubblicato compiti istituzionali
Dice che il Corpo di Polizia penitenziaria espleta il servizio delle traduzioni dei detenuti e degli internati nonché il piantonamento dei detenuti e degli internati ricoverati in luoghi esterni di cura
Questa è un'attività che è stata assunta dal Corpo di Polizia penitenziaria diciamo abbastanza di recente giacché prima della riforma questa attività era demandata all'Arma dei Carabinieri e alla Polizia di Stato
Nel febbraio del novantasei a seguito di un decreto interministeriale si sancì seppur graduale gradatamente il passaggio dell'attività
Dapprima in affiancamento e successivamente dal novantotto al trentuno maggio del novantotto il compito Fofi dato in toto alla Polizia penitenziaria chiaramente occorreva nulla
Disposizione un decreto interno che andasse a disciplinare quelle che erano e che sono le modalità di esecuzione di questo servizio abbastanza nuovo
E così nel Ruggio della novantotto fu emanata a seguito di una circolare quello che il modello organizzativo modello organizzativo che teneva conto di quelle che erano le esigenze del tempo
Che sicuramente non erano le stesse di oggi
Già che oggi chiaramente anche questa attività chi sente in maniera notevole del problema del sovraffollamento sia ben chiaro nonché negli anni Novanta il fenomeno insisteva
Perché io ho avuto modo di leggere alcune note
Ma vi parlo dei giudizi il mille e novecentotrenta in cui già all'epoca si parlava di due problemi che affliggevano il sistema penitenziario la carenza di personale
E il problema della sovraffollamento
Ebbene precisare subito per
Coloro i quali non sono addetti ai lavori che col termine traduzione dobbiamo intendere tutta la movimentazione coatta di un detenuto dico internato da un luogo all'altro
Mentre con il termine piantonamenti dobbiamo intendere la vigilanza la custodia che si fa di un detenuto o di un internato ricoverato in un look esterno di cura
Gli ho detto che il primo modello per organizzazioni Ivo
è datato luglio novantotto ma chiaramente non lo poteva dirsi non noti sentire a distanza di quindici vent'anni delle nuove problematiche delle nuove esigenze chi hanno interessato il Paese ragion per cui
Nel corso di questi anni si sono avuto una serie di circolari che hanno
Modificato in parte quello che era il modello organizzativo
Si è iniziato con il due mila e sette
Andando a porre in essere in tre provveditorati regionali della Repubblica Provveditorato della Campania il Provveditorato dell'Abruzzo il Molise e di là Provveditorato del Piemonte e della Valle d'Aosta
Un modello organizzativo sperimentale
Dove
A capo di questo settore era previsto non nello coordinatore ossia
Un la persona che dipendeva dal reparto interno ma bensì una persona autonoma un comandante autonomo che lei rispondesse direttamente al livello regionale
La Campania come l'ho detto è stata una di queste regioni pilota delle tre o medio delle cinque Regioni e vetri provveditorati
Il sistema
Ha funzionato avuto notevoli benefici
Sia in termini economici ma anche in termini di risorse umane ragion per cui sulla scia di questa sperimentazione nel due mila undici è stato predisposto un nuovo decreto
Con cui è Sato letteralmente stravolto rivisto quello che era il modello organizzativo che aveva
Regolato
Tutta l'attività dallo novantotto allo due mila e undici invero questo modello organizzativo
Non è entrato subito nel pieno delle funzioni anche perché
Con un altro decreto del due mila otto
Agli nuclei al servizio produzione piantonamenti
è stato attribuito anche un'altra competenza che è quella dell'attività di polizia stradale in ottemperanza a quello che erano le norme del due mila cinque sancite dal Codice
Della della strada si è giunti così nel due mila e dodici addentro
Avere la necessità
Di organizzare e di raggruppare raccordare a livello centrale tutto ciò che era la movimentazione nazionale dei detenuti
E con un decreto del due mila dodici è stato istituito un ufficio centrale della sicurezza e delle traduzioni con sede in Roma
Che diciamo a in breve tempo elaborato una sorta di modello operativo con cui finalmente
Il la quattordici marzo del due mila tredici si è data attuazione a quello che era il decreto dello due mila e undici sono stati previsti in questo nuovo modello organizzativo tre livelli
Un livello centrale alcun livello regionale da un livello locale
Perché
Per quanto riguarda il livello centrale livello centrale fa capo appunto all'ufficio centrale della sicurezza e delle traduzioni ha sede in Roma ed è un ufficio di staff
Alle dirette dipendenze del Capo del Dipartimento
Praticamente tutta la mia la movimentazione dei detenuti in ambito nazionale confluisce e viene monitorata costantemente dall'ufficio entrare delle sicurezza della sicurezza e delle tradizioni
Di di Roma a cui fa capo anche la centrale operativa nazionale perseguire in tempo reale tutto ciò che avviene in strada che tutto ciò che riguarda l'anno movimentazione i piantonamenti dei detenuti
Chiaramente ONU
Un ufficio centrale anche un altro compito fondamentale
Che è quello
Ancora oggi più più forte
Di coordinare le varie tradizioni in modo tale avendo la mappatura completa di tutta la movimentazione a livello nazionale di economizzare uomini e risorse economiche
Perché a Roma in questo ufficio sanno perfettamente per esempio che da dalla Sicilia sta partendo una traduzione per Milano
Sanno che nello stesso giorno
Deve partire una traduzione da Roma per andare a Milano
Quindi compito dell'ufficio e quello di
Pianificare in e coordinare in gran vena traduzioni in modo tale da avere un risparmio sia in termini di risorse umane
Che in termini di risorse finanziarie perché è inutile nascondere nasconderci il principale problema che attanaglia il settore è quello legato
Alle risorse finanziarie i i tagli continui
Che
Investono la pubblica amministrazione il Ministero della giustizia e il settore impongono di economizzare al massimo uomini e mezzi
Parco mezzi che non sempre
è
All'avanguardia anzi
Quasi mai molto spesso ci troviamo ad affrontare delle traduzioni anche a lunga percorrenza
Con dei mezzi che hanno superato abbondantemente i cinquecento mila chilometri
Leggevo qualche giorno fa su un
Settimanale che a Roma vi era un automezzo che aveva toccato un milione di chilometri
Quindi vi lascio immaginare quali possono essere le conseguenze
E
I rischi i pericoli
Che
Derivano dall'utilizzare certi mezzi per certe tradizioni c'è il rischio costante che il mezzo si fermi in autostrada con le conseguenze che potete va bene immaginare
A questo livello centrale chiaramente fa seguito unica a livello
Regionale
La nostra Amministrazione e divisa il diciassette provveditorati regionali tra cui quello della Campania
Che diciamo a livello regionale controlla programma svolgevo una sorta di
Costante monitoraggio delle traduzioni che si svolgono all'interno della Regione
Quando parlo delle tradizioni che si svolgono all'interno della Regione non dobbiamo ipotizzare soltanto la movimentazione dei detenuti che risiedono
Nei diciassette istituti della Campania ma tutti quelli che per i più svariati motivi transitano per la Regione
E abbiamo poi un livello locale che gestisce le traduzioni
Nell'ambito della città
In merito a livello locale dobbiamo fare delle distinzioni
Perché a livello locale noi possiamo a vere
Dei nuclei
Che gestiscono soltanto umile istituto della peggiore della della Provincia in questo caso
A capo del nucleo non abbiamo un comandante ma andiamo un coordinatore
E non è
Un reparto autonomo
Ma
è un reparto posto alle dirette dipendenze del comandante di reparto e del Direttore dell'Istituto
è classicamente chiamata ai sensi dell'articolo trentatré del rito del del DPR dell'ottanta ottantotto del novantadue una unità operativa
Il coordinatore a poco autonomia e come ho detto dipende direttamente dal direttore e dal comandante del reparto che organizzi gestisce il servizio
Vi sono poi realtà come per esempio Salerno
Che sono provinciali
Perché raggruppano tutti gli istituti che sono situate sul territorio della Provincia
Salerno in Campania è la Provincia più estesa con la quattro mila novecentodiciotto chilometri quadrati abbraccia un'aria infinita ha una competenza territoriale enorme
E serve quattro istituti vi sono poi di nuclei a capo di questo nucleo vi è un comandante
Che agisce alle dirette dipendenze dell'organo regionale e che gode di una sua autonomia
Accanto al Nucleo provinciale mi sono poi dei nuclei chiede raggruppano più Province sono nuclei
Interprovinciali o in città come Napoli o come Roma in cui vi sono più istituti
Sono dei nuclei cittadini perché appunto nell'ambito del territorio vi sono presente più simili a Napoli per esempio abbiamo due dei più grandi istituti d'Europa sia Napoli Poggioreale
Notoriamente considerato il più grande istituti europei
Nuove più grande d'Europa che Secondigliano
I problemi che
Il nucleo si trova ad affrontare sono
Comuni
E sono problemi legati principalmente vi ho detto alla scarsità dei fondi alla scarsità delle risorse sia umane che economiche
Il
I costi di gestione sono sono altissimi
E lievitano perché praticamente è aumentata la popolazione detenuta anche il sistema traduzioni risente di quello che è il problema del sovraffollamento
Sovraffollamento che viene aggravato dal fatto che molti detenuti non sono
Non provengono da altri istituti della Regione ma provengono dagli istituti di altre parti dell'Italia ragion per cui vi è la necessità di accompagnarli
Fuori dalla Regione
Tutto questo comporta un costo altissimo
Per l'Amministrazione sia in termini di tempo che in termini di risorse ma non volendo andare troppo lontano vi invito soltanto a riflettere di quelli che sono i tempi e i costi
Che affronta il nucleo per andare per esempio da Salerno a Vallo della Lucania
O da Salerno
A Sala Consilina
Entrambe distano
Novanta novantacinque chilometri dal Capogruppo quindi provate ad immaginare
Un detenuto che da
Vallo della Lucania deve venire al Tribunale di Salerno o viceversa
Quanto tempo corse il costo in termini
Economici di carburante
E di risorse umane
Ma queste niente
Perché il problema più grave e quello connesso alle alla concessione degli arresti domiciliari o della detenzione domiciliare
Molte volte noi in base alle novità giudiziarie darmi dipendono
Chiediamo
Che la persona cui vessato stata concessa al beneficio
Di potersi recare in libero nella persona chiaramente con le dovute precauzioni negate per esempio ai controlli delle forze di polizia presenti sul territorio arrecarsi liberi o al proprio domicilio
Ho anche in udienza
Claudia giudiziarie invero molte volte non non risponde a questo le che sono le nostre esigenze malgrado noi gli andiamo a prospettare quelle che sono le reali situazioni
Allora mi chiedo e ho avuto modo più forte di confrontarmi
Ma
Una persona a cui viene concesso il beneficio degli arresti domiciliari o della detenzione domiciliare ma deve evadere per forza durante la traduzione
Cioè non può evadere quando spaccato
Qua io
Provo provo a confrontarmi a spiegare che da Salerno deve prendere un detenuto a Vallo della Lucania e portarlo forse a Ceraso che un Paese a un chilometro e mezzo dal carcere
Io debbo partire da Salerno almeno due unità
Andare in istituto
Prenderlo in Consiglio portarlo sotto casa accompagnarlo davanti alla porta e ritornare almeno
Impiegando almeno cinque ore
Cioè
Scusatemi ma
Questo inoltre che l'ho portato sopra sopra ma non sono i bordi scende quando io ne ho
No mi pare che non è che mi
Vi chiedo scusa ma riteniamo
Allora
Dottoressa mi perdoni
Vuole sapere la formula allora io cito le due circolari recenti Meghni lo scrivo quello che faccio
Lo Teresio che più che piangere
Avendo questo nucleo cioè abbondantemente esauriti i fondi a disposizione
Al fine di razionalizzare uomini e mezzi ma qualcuno mi rispondono nemmeno
Cioè io più di piangere
Più di piangere
Vedete
Noi parliamo sempre la magistratura la magistratura ucciso secondo me
Così come l'Amministrazione la magistratura l'Amministrazione la fanno gli uomini
Va bene
Medita stratta qui sono uomini che sulla loro pelle decidono di affrontare i rischi che derivano dalle loro decisioni
Vi sono altri uomini che guidano i scusate ma grammi che me ne frega
Allora è una questione di interpretazione mi sembra che proprio ieri sera o l'altra sera hanno fatto il film Fort Apache
Il primo dedicato al giornalista Gianfranco si hanno
Ma vi è una frase che colpisce molto
Quella in cui il caporedattore
Diceva Gianfranco si anima Carosio
Dopo e fare tranquillamente il giornalista senza seduto qua la scrivania discrimini tu articolo senza andarti ad interessare di problemi che forse
Non mi vanno nemmeno affronta
E sia nel risponde quanto Cecchi vuol fare il giornalista giornalisti e chi vuol fare il giornalista indicato il tutte le amministrazioni in tutte le amministrazioni
Vi sono persone che decidono di interpretare il proprio ruolo dietro una scrivania
E qui sono invece altre persone tengono che sia più sto
Onorati e quello che è il loro lavoro assumendosi delle responsabilità
Quante volte abbiamo alle sei di sera mi arriva un ordine di traduzione per portare un detenuto da
Sala ballo Eboli Salerno Reggio Emilia a Parma a Milano
Io provo a chi sa perché poi questi ordini di traduzione arrivano sempre intorno alle diciotto
Quando alle cancellerie non ci trova più nessuno
A naso fattive io perdonatemi io lo dico col sorriso non mi fa tanta amarezza
L'ora
Se finalmente riuscire a dialogare
Qualcuno
E lo chiedete
Prima prima richiesta di mandarlo libero nella persona con l'obbligo di avvisare le forze di polizia deputate al controllo frasi
E tredici punto uno
Secondo chiedo posso farla domani mattina la traduzione per tutti alle sedi senza arrivare a Parma o a Roma o a Bologna significa che le persone che utilizzo debbo pagare lo straordinario erano insorti
Debbo assicurargli almeno un pasto
E non la possibilità
Debba avere la possibilità di avere un mezzo efficiente che non rimanga piedi di notte
E di non essere molto e non ce l'ho
Allora chiedo posso farla domani e non ci possa molte volte per me il detenuto saggia beneficiando della detenzioni dico degli arresti domiciliari si sentirebbe qualcosa stanotte io sociale
Chi indagati
Non solo
Assolutamente ma questa
Questa è la realtà
Ma vede poi vi sono delle situazioni ancora più piacevoli
Quando per esempio persone che sono agli arresti domiciliari
In detenzione domiciliare debbono andare dal barbiere
O a riscuotere la pensione
Non è debbono richiedere l'autorizzazione la chiede una
Per farsi accompagnare dalla Polizia penitenziaria ho letto due mesi fa una nota è così
Così
Ho chiesto due mesi fa ho letto due mesi fa una nota di un avvocato
Chiedevo al giudice di potenziare la scorta perché il suo assistito doveva discutere anche degli arretrati
No non ride della Veneto
è la verità ma con tutto rispetto ma forse con voto deriva i compiti istituzionali della polizia giudiziaria con servizi delle guardie giurate insomma
Quante volte arrivano queste
Inchieste
E queste disposizioni di traduzione per accompagnare una persona che sta beneficiando della detenzione domiciliare
O degli arresti domiciliari dal barbiere
Dal dentista per carità sono
Situazioni lodevoli mai
Contravvenire a quello che
L'articolo trentadue della Costituzione
Per la tutela del diritto alla salute per amor di lì
Però qui ripeto la domanda che mi pongo è sempre la stessa ma
Quante volte
Questo
Ma non può andare in enti libero dando le
Le comunicazioni alle forze di polizia presenti deputate per il controllo
No no molte risposte in verità
No no molte risposte niente
Ribadisco vi sono degli dei magistrati che
Interpretano il ruolo in un determinato modo
Vi sono morti magistrati
Parimenti tramite l'amor di Dio che dicono questo è il vostro compito istituzionale
Dovete fare
Un altro grave problema che colpisce il settore delle traduzioni di piantonamento ma che colpisce in verità
Tutto il sistema penitenziario
è negato per esempio
Alle cosiddette porte girevoli ossia quei detenuti che per
Pochissime ore
Non so pochissime ore e
Entrano in istituto
Vi faccio un esempio
Non
Non di rado anzi spesso
Spesso
Verso le due dei tre ben quattro del mattino
Vengono condotte in carcere persone che alle nove
Hanno
Il giudizio direttissimo
E allora anche una delle norme
Delle ultimissime enorme
La norma in cui il Codice Nicelli le persone trattino avreste che debbono essere condotte per i giudizi per direttissima debbono essere condotte dalle forze di polizia che hanno effettuato l'arresto
Però c'è una virgola
C'era ridicolo che poi ci frega molte volte virgola
O da chi la detiene in custodia
Significa
Che se alle sei
Una persona viene condotta in carcere e alle norme
Orario diritto
Deve essere presente per il giudizio direttissimo
La Polizia penitenziaria deve assumersi l'onere
Della traduzione
Quando basterebbe danno esecuzione alla norma
Che prevede che le forze di polizia debbono
Tenermi persone arrestate che debbono essere condotte
Il giudizio direttissimo nell'età nelle di sicurezza
Salvo diversa disposizione del pubblico ministero
E allora
Però come è vero
Che
La Polizia penitenziaria ha un rapporto diverso sotto certi profili con l'autorità giudiziaria
Diverso perché come
Si trova
Ad operare in maniera meno frequente rispetto alle altre forze di polizia
Allora
Che succede
Succede che molte forze di polizia
Giustificano alle PMI
L'introduzione l'Authority chiedo un'autorizzazione per ricondurre la persona arrestata in istituto perché non hanno la camera di sicurezza verità
In verità o inagibile in verità
Secondo me il problema non è quello
Non è legato nemmeno a quella che
Il vitto e alloggio
Problema fondamentale che
Avere una persona
In camera di sicurezza
Significa
Correre il rischio che quella persona possa compiere
Un atto autolesionistico
Che può essere un semplice gesto dimostrativo
Ma che può sfociare
Anche
In un atto grave come il suicidio
E allora perché correre dei rischi
Non è più semplice appesantire il sistema penitenziario
A me che cosa comporta
Comporta un esborso non indifferente perché una persona nel momento in cui entra in un istituto penitenziario
Ha scritto aderire
Dalla carta igienica
Allo spazzolino diventa Aldevis dal dentifricio al pettine dalla saponetta alla mente della banca per gli effetti elettrici
E se questa persona dopo due uno
Va in dibattimento va in udienza
E mi viene scarcerato o viene oggi vengono concesse altre forme di detenzione quella roba non può essere più utilizzato ha buttato
E allora
Quante il costo
In questa complicazione
Vedete nel nostro modello negativo
Contrariamente delle altre forze di polizia vi sono dei rapporti tra personale e detenuti
Che
Le altre forze di polizia non sono tenuti a rispettare
Ma c'è un esempio
L'ordinamento penitenziario
Prevede
Che
La vigilanza o la traduzione de di un detenuto dell'internato deve essere effettuata dal personale dello stesso sesso del detenuto dell'internato
Se io devo condurre un adoperati in udienza
Ho necessità di aprire una donna
Verso le altre forze di polizia
Non hanno questi vincoli
Io debbo rispettare un apporto
Dei due agenti
Però ogni detenuto
Rapporto che viene aumentato in base alla tipologia del detenuto
Perché detenuto classifica
Ad alta sicurezza io necessità vitrei agenti
Per ogni detenuto
Come gli attuali organici non sono di Salerno sia ben chiaro ma di tutto il corpo della polizia penitenziaria questo rapporto non si può mantenere
Le altre forze di polizia non hanno questi vincoli non hanno questi obblighi
Io per tradurre un detenuto
Dalla casa circondariale al tribunale
Ho necessità di usare un furgone
Che mi richiede necessariamente una persona abilitata con la patente di
Un capo scorta e almeno due persone dietro
Questa norma non esiste nelle altre forze di polizia dove ne bastano due
E allora cosa serve portare in carcere in un istituto penitenziario una persona che dopo poche ore
Va in udienza
Probabilmente beneficerà anche di un'altra misura
Serve ad appesantire il sistema
Serve solo ad appesantire insiste
Ma vi ribadisco liberista il sistema che appesantito secondo me dalla mancanza di comunicazione dei vari dipartimenti che formano il Ministero della giustizia
Perché forse con una maggiore comunicazione tra il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria che il Dipartimento deputato a quello alla gestione
Della Polizia penitenziaria di detenuti che il Dipartimento degli affari generali o al Dipartimento dell'ordine dopo l'organizzazione della giustizia
Di Dipartimento giustizia mette abbiamo diverse mia dovremmo avere quattro Dipartimenti forse una maggiore comunicazione
Servirebbe non solo a snellire il sistema penitenziario ma servirebbe anche a contenere costi esorbitanti
Concludo con
Una piccolissima annotazione
Che non voleva essere una risposta
A quello che ha detto l'onorevole Bernardini purtroppo il Tribunale di Sorveglianza di Salerno è ubicato al centro della città
Un tempo
Prima
Dei grandi lavori che hanno occupato magari uno
Investitori piazza Malta
Davanti al tribunale della sorveglianza vi era un ampio spazio
Per consentire la discesa che la sanità dei detenuti che andavano al tribunale
Oggi con la creazione dei parcheggi sotterranei
Sono completamente stati aboliti i posti riservati alla Polizia penitenziaria
Ragion per cui ci si trova a dover parcheggiare il mezzo
Il luogo abbastanza distante
A tutto questo si aggiunga che qualche tempo fa
Una persona che anche deceduto si chiama ora Ferrero tu
Furti
Non ammanettato fuggi dal furgone mentre
Saliva le scale di piazza Malta
La Giunta Coni molte volte
Noi siamo costretti
Per ovvi motivi di sicurezza perché non paghiamo soltanto
Lei persone no ma io le sto soltanto dicendo visto che mi occupo delle tradizioni magistrato non vai carcere anziché
Ma il magistrato il magistrato non va in carcere e penso mi perdoni penso che
Vi sono le aule di di giustizia adesso discutere di determinate cose spostare
Forse
Venti fascicoli
Procediamo venti
Sì forse e i magistrati riescono
A spendere meglio il loro servizio e forse a costi più più contenuti la mia non è una polemica assolutamente
Le ho soltanto detto quello che era la situazione strategica
Dello tribunali di sorveglianza di Salerno è quello che
Non ho molto tempo fa e successe che ci impongono e che ci impongono di adottare sempre delle misure di sicurezza
Che conciliano sia l'esigenza di
Della del detenuto ma anche le esigenze della Polizia penitenziaria guardi che la polizia ha evidenziato dico in generale alcuni assolutamente l'onorevole è una delle poche persone
E
Che entrare nello specifico i giorni
Diversi
Essenza preannuncio darsi negli istituti penitenziari per toccare con mano crisma quello che è la realtà
Degli istituti penitenziari
Però
Molte volte si è costretti a
Adottare delle misure di sicurezza che potrebbero
Sembrano eccessive ma sicuramente la collega poi
Rileviamo
In maniera più dettagliata
Perché siamo costretti siamo costretti veritieri fidi sono dei detenuti che utilizzano mezzi impensabili
Per poter raggiungere determinati scopi nella mente di persone comuni
Non
La non di non bis sarebbe mai l'idea di utilizzare
Anche un neonato
Per nascondere la sostanza stupefacente e fare un traffico all'interno i nostri moderni strumenti tecnologici manuali
Non ci consentono di avere
I famosi nasi elettronici in Campania sono soltanto a Napoli Secondigliano e
Che consentono l'individuazione di sostanze stupefacenti né nella nostra Regione vi è un gruppo cinofili che siamo una delle poche Regioni che ce l'hanno
Che disponga di tanti danni e di tanto personale conduttori che non
Che possono presenziare in tutti i giorni i diciassette istituti della Campania nel tentativo di contrastare il fenomeno dell'introduzione di sostanza stupefacente
Né tanto meno il metaldetector
Il metal detector
E utile per
L'eventuale prevenzione al tentativo di introduzione di sostanza stupefacente e allora se da un lato un richiamo rispondere anche a quello che è il mandato costituzionale
Ossia al terzo comma dell'articolo ventisette dove mi piace porre l'attenzione non sul debbono
Tendere alla rieducazione del condannato Massolo non possono consistere in trattamenti contrari
Perché sono nei club ancora più singolare Martino il terzo condono
Perché
Parlare di educazione ad una persona che entra in carcere
Con una certa frequenza parliamo di delinquenti abituali per esempio
Non so fino a che punto riusciamo ad ottenere il risultato che si prefigge
La non la Costituzione
Dove troviamo
Possiamo
E quello di andare ad incidere sul
Non possono consistere in trattamenti contrari
Secondo me il forte dell'articolo ventisette proprio lì
Noi non vogliamo andare ad incidere o meglio non vogliamo
Durante la nostra attività ispettiva per quanto ci compete andare a firmare nessuno la dignità del detenuto né tanto meno per amor di Dio vogliono andare
Affiorano
Quelle che sono le convenzioni per cui la scienza
Ci città Chetta una continuazione dalla prima sentenza del caso sublimato Ricci
A Roma
Di recente l'anno scorso il Tribunale di Sorveglianza di leggi ha condannato l'Amministrazione per arrivare alla sentenza dove Ciani del due mila tredici dove proprio
Per carità
Consentitemi di non esprimermi consentitemi di non esprimere ampia affatto un quadro
Dell'amministrazione penitenziaria
Effettivamente
Così come
Diceva la Presidente della Repubblica così come è stato più volte ribadito dato dal Presidente dall'ex Presidente
Schifani insomma l'Italia
Non non fa una bellissima figura così come
Mi piace usare l'espressione che spesso sento da Donato Salzano
Quando si parlava dei giusti migranti ultimi giusto da un altro che che tra l'altro primaverile prima si presentò il sei dicembre il sei giugno
Fare una visita ispettiva al Mezzogiorno alla al riguardo preventivo del
Dell'ospedale di di di Salerno ma giustamente senza ed era la Befana
Entrambe e noi eravamo lì
Quindi queste quello che io che io di così sicuramente il sistema è
Deve deve obbligatoriamente essere essere migliorato
Ma
Sistema si può migliorare
E concludo
Non
Facendo degli interventi tampone come possono essere
L'indulto l'amnistia ma bisogna iniziare a
Lippi vedere
Quella che è la norma
Sulla carcerazione
Bisogna che effettivamente la carcerazione preventiva ritorni ad essere l'estrema ratio
E non la quotidianità di determinate attività
Della magistratura
Bisogna potenziare quelle che sono le misure alternative alla detenzione
Ma bisogna innanzitutto di giugno
Qui le persone deputate
Applichino
Io non venire più elastico
Il fenomeno che attualmente cinquantuno grazie
Accostabile subito la parola ad una
Alla dottoressa Oriana sarò veloce a salvarci non violarla relazioni ma di risollevare
Ormai
Torre le
Dovrei aggiungere solo quello che passano i magistrati di sorveglianza e poi le tinte sono così Frusca che tutti voi ragazzi
Ci ripensa e rendite però voglio dire alcune cose tutto quello che può essere
Positivo in prospettiva perché c'è da dire qualcosa rispetto a quello che dice la politica in questo caso
Viabilistico
La politica capolinea nel senso prima di Platone bello di programmazione in senso politico e però o io vorrei dire vorrei piovuto ripresento perché così sappiamo da dove vengo
Sono diciamocelo al magistrato di sorveglianza dirigente dell'Ufficio di Sorveglianza di a Avellino che comprende ben cinque case istituti di pena tra cui Benevento che alta media sicurezza Bellizzi Irpino cioè quello in Avellino Ariano Irpino medio alta sicurezza Lauro in carta
E sapete cosa intendo e poi Sant'Angelo dei Lombardi
L'Ufficio di Sorveglianza di Avellino e delocalizzato e fa parte però del tribunale di sorveglianza di Napoli
Corte di appello di Napoli lo preciso perché e perché quando consentito insomma un Tribunale di Salerno Tribunale di Teramo e certi orientamenti di Taranto chiedo chiedo scusa
C'è da dire che la magistratura di sorveglianza come tutta la magistratura interpreta le norme si orienta
E però posso dire che la mia esperienza di magistrato di sorveglianza avvenire se ti ho fatto dibattimento dal novantuno ho sempre fatto dibattimento penale
Prima come pretore di Corleone dice Nico cuccioli di montagna e poi come giudice unico dal novantanove in poi non giudice monocratico collegiale misure di prevenzione perché all'epoca le sezioni
Dibattimentali penali avevano in carico anche delle misure di prevenzione
Quelle anche antimafia fino al due mila e sette dopo conclusioni processa approvammo maiale che è un gruppo
Del salernitano che impegni
Che dal Commissario conosce bene
Poi ha scelto la sorveglianza e sono stata felicissima di farlo perché il lavoro che forse mi sta dando più soddisfazione anche rispetto al dibattimento che è bellissimo
Ma nel dibattimento sono più ecco faldoni carte contatto con l'Avvocatura a contatto con il detenuto o l'imputato il detenuto più che l'imputato perché l'imputato spesso rimane contumace
Nella magistratura di essere di sorveglianza invece la bellezza della magistrati se pensa e che veramente ci si sente vide il contatto diretto con i detenuti e posso dire che nella nostra esperienza di magistrati ne siamo quattro donne
Dell'Ufficio di Sorveglianza di Avellino che seguiamo passo passo lo potranno attestare anche i miei collaboratori vecchio mio un carcere Ariano Irpino
E
Posso dire di conoscere tutti i detenuti di Ariano Irpino che mi scrivono addirittura conosco anche le famiglie che spesso parlano commi perché
Nell'ultimo periodo alcune diciamo alcune vicende Fabriano toccato alcuni detenuti che sono già parla direttamente come senza cavava detenuto
Cosa che anche il regolare ma comunque la faccia così pure le mie colleghe corso e devo dire così pure Napoli peraltro preciso che oltre la competenza sulle carceri perché ne facciamo
Praticamente le udienze collegiali per l'applicazione di misure alternative quelle che applica applichiamo in buona percentuale a Napoli sulle cacce anche di Secondigliano Napoli e Poggioreale
Ho avuto anche un'esperienza Santa Maria Capua Vetere perché a primo acchito si cede piccolo occhi quando si muova un ufficio a un altro però tenevo Giordani dibattimento che non era tanto piccolo o conoscitivo conosciuto l'Ufficio di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere che è una realtà
Monicelli OPG cioè il carcere militare e per cui insomma quattro mesi del mondo fatto capire ancora altre cose rispetto al mio ufficio di provenienza
Detto questo io voglio dire preliminarmente una cosa che
Quindi non tutto vorrei rispondere eccola centonovantanove la detenzione domiciliare nel caso del nostro ufficio
Non voi autorizziamo dei dove andare a casa da solo la Polizia veneziano la utilizziamo mai perché e oggi il ragionamento e quindi qua posso
Effettivamente e dire che è assurdo è incongruente fare accompagnare uno che passa la casa da solo che dopo cinque secondi telefono bolscevico fa quello che fu quindi
è un rischio che è insito nel sistema e dobbiamo avere il coraggio vietare assumercela sul nostro lavoro non lo facciamo facciamo altro
Detto questo volevo collegarmi a quello che diceva professore anche Calvi sistema che funziona vecchi
Abbiamo detto tutto su quello che c'era potrei anche aggiungere o dico
All'onorevole Cherchi annui che abbiamo un territorio Benevento roba conosce credo Ariano Irpino tutt'altra parte Santantonio trattavate dicevo la Polizia penitenziaria che io ho dovuto fermare facendo un reato
Speriamo di Miccoli del PM non me la TPL ritorno piace fattività noi investigativa Giorni Alessandro nelle per carità io ho fatto l'ordine di servizio in ufficio e questo lo deve sapere la gente perché io ho chiesto anche al Ministero di andare da sola
In carcere perché erano benzina cinquecento euro per un territorio enorme allora mi dovete spiegare i colloqui devo andare a fare mi piace riconvochi perché sono misura alternativa migliorato devo capitolo due da in faccia nessuno
E quello che mi fa capire che il rischio però posso anche assumere
Tra diciamo fiducia vuol dire che include tessili vuol dire che non l'avrà instancabili aspettare altri tre anni per avere altre misure alternative esiste un sistema di recupero
Poi di una donazione da parte del detenuto detto questo però torno adesso all'aspetto che invece apre un po'qualche spiraglio speriamo che non so se l'onorevole conosce già è stata costituita una Commissione
La Commissione e di studi per i problemi della STU
Si interviene la sorveglianza non sentivo chiedo scusa dell'udito io vorrei parlare poi un po'di quella ma di alcune cose vado velocissima prima di questo però volevo dire una cosa leggo un attimo perché
Mi riporta un po'a dare ordine al pensiero quello che ho scritto prima di venire qua
Come sappiamo tutti che di fatto e di diritto è il carcere dovrebbe essere di diritto ma magari di fatto non avviene ma diciamo che gli ordini giudici
Applicano la custodia cautelare il G.I.P. su richiesta del pm e quindi tutto un meccanismo un po'particolare
Oppure si può prorogare una misura cautelare in corso dibattimento perché viene chiesta al Collegio Tribunale e queste anche tutto un altro i termini Tempini fase tutto in tutto il periodo di custodia cautelare
Però fatti salvi pochi delitti come l'associazione va mafiose le rapine aggravate
Diciamo che il carcere deve essere ma deve essere l'estrema ratio e sempre che la pericolosità sociale del condannato
Non possa essere contenuta in altro modo che le misure che la legge prevede che quindi devono essere applicate ma lasciamo perdere i colleghi non le applicano agli
C'è anche forse una violazione di legge da parte di chi dovrebbe applicare le norme che esistono
Le misure alternative sta vedere quali sono cioè l'affidamento la semilibertà l'affidamento in prova in ex articolo novantaquattro la detenzione domiciliare né sull'asse varie specie e ce ne sono tante
Hanno tutte significato dico e di una messa in prova fondata sulla fiducia come dicevamo prima
Sono infatti previsti dei controlli ma i controlli sono episodici non possono essere costanti e vanno fatti episodici perché se sono costanti nelle sarà spetta encefalo andiamo ad avvertire
La messa alla prova rappresenta secondo me è una tragica sfida dico io in cui il cerino viene lasciato in mano simbolicamente alla magistratura di sorveglianza che applica che deve decidere
Sostanzialmente poi torno a quello che diceva l'onorevole alla collettività
Che però è vittima potenziale dei nuovi diritti in eventuali eventualità che il soggetto potrebbe andare succede
A
A commettere questa però è una realtà volute programmato dal legislatore è insita nella norma perché e qui forse mi rivolgo alla collega non certo agli operatori
Se si prevedesse la concessione di misure alternative sono in assenza assoluta di rischio di recidiva
Non sarebbe possibile possibile concederne alcuna
Perché la certezza che un soggetto non deve in quella ha più
Non si può raggiungere se non come insegna la criminologia statunitense con la morte del reo
E basta
Per cui un errore di prognosi normalmente non esiste io penso la legge non prevede che le misure alternative siano concesse solo in caso di esclusione certa della recidiva
Perché ciò equivarrebbe a vietare le misure alternative ogni misura alternative concessa su una base ed è qui
Che ci volle
Dev'essere anche uomini un po'di sensibilità o capacità anche di intuito che vedono e devo dire hanno più degli uomini
Però voglio attribuire
E è un giudizio di probabilità un giudizio prognostico di astensione dal del soggetto da futura da future condotti recidivanti perché legislature ordina la società
Di accettarne dei rischi nel momento in cui prevede la norma e la possibilità di concederla quindi questo grava su tutti noi
Allora detto questo sappiamo bene facendo questa premessa che vuol dire solo una cosa che è un rischio e che io ritengo come magistrato prima del dibattimento e adesso di sorveglianza ben felice di esserlo
Mi assumo tutti i giorni e mi fa piacere Michelangeli motiva perché se non ci fosse il rischio non avrebbe senso capire poi dove ho sbagliato Oddo dove devo ripetere quello che ho fatto per arrivare a una decisione detto questo
Vado subito al punto da una parte abbiamo il sovraffollamento non mi dilungo su questo perché è stato detto analiticamente dall'altra abbiamo anche un'altra cosa il numero dei suicidi di quella magistrati di sorveglianza anche la domenica
Abbiamo notizia di questo o dei tentativi di suicidi per cui dobbiamo disporre l'attenzione a vista o le relazioni e chiedo spesso le relazioni aggiornate psichiatra psichiatrico psicologico perché devo capire come stazza oggetto
E in questo contesto mi pare ovvio non è manco vanificata la finalità rieducativa della pena e su questo dico che la pena sicuramente deve essere retributiva eccetera retribuzione rispetto a quello
In funzione dei tributi IVA rispetto a quello che tu devi fare devi anche soffrire ai una libertà limitata che poi si traduce in tante altre cose ma se non metti assi mila finalità rieducativa che significa portarti
A diciamo a risollevarsi da una condizione da una condizione che non può essere sociale
E a sociale allora vuol dire che è contraddetta proprio non è manco vanificate io dico e poco contraddetta e questo ce lo dicono le sentenze della Corte di giustizia europea non mi dilungo l'ultima la Torregiani
Più altri perché non riguardava sia il caso che Reggiane anche altro
Tutte le cause sostanzialmente redigo velocissimamente e io lo vivo perché il mio ufficio amministrativo mio ufficio che
Prevede in pianta organica quattordici unità ad oggi nessuna undici
Dove non esiste più oggi vi posso dire io sono in ferie per essere venuto qui all'università ci succede ci sono le mie due colleghe hanno
Su una popolazione carceraria dimenticavo di dire la delle cinque case circondariali di mille e
Dato aggiornato a marzo del mille voglia essere precisa per poi dire chi è in ufficio oggi come personale amministrativo millecinquecento e tre
Tra detenuti definitivi e giudicabili e al duemila e tredici marzo a noi abbiamo novecento nove presenze definitive cioè ormai condannati internati
Ora detto questo ci sono due unità cancelli
è inutile
Per tutto permessi premi seicento sei otto quattro questa abbia abbiamo scritto al Ministero periodicamente ci dicono che non c'è personale e dobbiamo provarci
Marcia solo quelle possibilità io di sabato quando faccio il turno e sono in sede per perché lo faccio in sede non a caso aspettammo la chiamata o o devo dire che se c'è qualche problema serio di truffa se non erro sta facendo qualcosa
Ma a me va bene cioè io non ho nessun problema a farlo basta del servizio alla collettività senese
Per cui più di dirlo al Ministro Frattini rivolgo più che spesso alla Corte d'appello perché per i fondi io devo pregare la Corte d'appello e quindi la cassa
Non ho tempo tornando a questo io dico tra le concause quelle che ha avuto con il cuore del problema di Poviglio
Prima di tutto l'endemica alla carenza di adeguate dotazioni logistiche e strutturali
Le macchine come le carceri c'era ha detto l'aggio alla Corte di giustizia europea nella sentenza Torregiani problema strutturale Buy non devi delle strutture né Poste mai le faremo perché i soldi non ci stanno
Poi un'endemica carenza di organico turnover non esiste più concorsi non se ne fanno più quindi i poveri cristi che lavorano magistrati assistenti Polizzi saranno sempre gli stessi
E secondo me se non si fa poi quello che la Commissione che andrò a dire che
Forse rischiare a un po'la l'atmosfera non non troveremo pace nessuno
Abbiamo poi lì non è solo il personale di polizia penitenziaria ma anche quello para penitenziario dico io
Ci servono più volontari ci servono più educatori e più operatori cioè quello che non è istituzionale ma quello che si fonda sulla buona volontà di chi vuole farlo
Della società la difficoltà di raccordo e qui mi rivolgo al commissario tra ma M. magistratura di sorveglianza e articolazioni del DAP cioè anche gli uffici centrali o periferici queste vero non c'è l'accordo
Ancora e la depenalizzazione bisogna depenalizzare bisogna avere il coraggio di farlo
E bisogna bassa cioè non non c'è più possibilità di
Stare a fare
C'è bisogno selezionati reati che veramente costituisca allarme sociale
Pubblico punto lo dice pure una sentenza perché nella legge rastrellare lastra leggo sotto questo profilo
E poi
Limitare il ricorso alla custodia cautelare perché di fatto che succede che con la custodia cautelare noi neutralizza diamo la pericolosità sociale degli imputati cosa
Come se fosse una risposta
Alla percezione collettiva di insicurezza cioè la gente vuole stare tranquillo scherziamo in galera
E lo facciamo anche se l'esigenza cautelare propriamente intesa con le due sette quattro
C'è o non c'è
Pericolo di fuga inquinamento probatorio è la terza pericolo di reiterazione d'avorio come lo applica
Badate quando dovremo dare parecchio perché chiaramente su cui la si fonda a particolari indizio di colpevolezza
Ora sotto il profilo qualitativo si può dire che
Cosa c'è ancora di negative paghiamo al positivo questo lo so perché il mio carcere avuto questo problema io dovevo o supportare il direttore che mi ha posto il problema
L'assenza di lavoro primo non giusta ma soldi per pagare il lavoro corsi scolastici ridotti a me l'hanno soppresso da reali prima anche la scuola che si fa chissà mi chiedo
Poi strutture fatiscenti ma mio carcere no grazie a Dio quello nostro
è un carcere così però Napoli Secondigliano io Pistore fortunata trasmissione ove c'è tempo fa su Napoli Secondigliano e Poggioreale perché le colleghe di Napoli vado solo a fare udienza vanno ai colloqui in sede
E e poi carenza di organico questo l'abbiamo detto il collegamento con le agenzie esterne ufficio esecuzione penale e fondamentale perché sono loro che parlano con i detenuti sono loro che fanno le relazionarmi magistrati sulle quali noi dobbiamo capire
Io li vede mi detenuti e mi vengono per competenza quando gli applichiamo meno la misura alternativa
Ma quando non sono anni detenuti io mi devo fidare dell'italiano e dell'espressione anche colorita o colorata che significa quello che mi dici nello scritto quindi preparare Abir Celli è già un bene
E qui e gli assistenti che fanno questo lavoro dell'UEPE ma poi devono essere anche le Ferrati perché a me interessano determinate cose mi interessa sapere il nonno che faceva se esiste una familiarità in certi comportamenti gioco tutta una serie di cose che non sono scritte nel Codice fanno parte del convincimento
Per così come si condanna o si assolve così si applica o meno una misura alternative non alterano il cominci mente
Fatto dal di tante cose non solo di quello che la norma richiede
Ora gli interventi normativi e poi con ma il servizio sanitario nazionale di pure siamo questo diciamo e quello che dice che vede il magistrato di sorveglianza e mi associo a quello che
è stato detto dall'onorevole Bernardi dei dal commissario Costabile
Ora in questo contesto e questo fa la Commissione e necessaria puntare cerco di sintetizzare inviti non di leggere ma devo seguire il canovaccio
In un intervento normativo ed extra normativo quello extra normativo si può fare da subito e devo dire la verità Ufficio di Sorveglianza di Avellino
TS Napoli lo già lo stiamo facendo e di e dopo lo dirò perché è un merito del nostro diciamo del nostro circondario diciamo
E la Commissione questa Commissione lo spiego a ai giovani è una Commissione che è stata costituita mista tre membri del CSM tre membri del Ministero di giustizia e sei membri di cui il presidente del mio Tribunale di sorveglianza di Napoli
Carmine Esposito Carmine Esposito Antonio fa parte sei membri della magistratura di sorveglianza
Questi interventi non vado nello specifico perché siamo un po'in ritardo perché comunque voi siete già stanchi
Prevede una serie di modifiche e questa Commissione alcune idee approvate all'unanimità all'unanimità quelle meno difficili e altre a maggioranza con la su quattro bis che è una norma
Molto complessa non so se loro già penso che sia insomma alla laguna era non ha molto completa impressa perché limita i benefici sostanzialmente reati di fascia prima e seconda a determinate condizioni su quei benefici
Praticamente si creano degli sbarramenti delle preclusioni pazzesche che incidono sul sovraffollamento e sullo Statuto detentivo dei condannati su quelle si prevede una modifica una modifica soprattutto per quanto riguarda il primo comma
Per quanto alla circolate circoscrivere
La preclusione in quei termini così a politici così pesanti ai reati di associazione mafiosa e alle e quelli agevolati dall'articolo sette della legge duecento e tre del novantuno l'agevolazione mafiosa
Quello che si può fare soprattutto sui dati di seconda fascia cioè quelli là previsti quell'altra categoria di reati detti per il tipo d'autore su quelli si potrebbe operare una maggiore
Modifica una maggiore larghezza di diciamo di possibilità di interventi questa però è stata una modifica approvata a maggioranza non all'unanimità perché non tutti siamo d'accordo
Su questo alleggerimento della norma del quattro bis che è una norma delicatissima anche la più complicata secondo me ancora oggi se la legge se la leggo qualche problema
Per capirla tutta veramente per poterla intendere però Corbo e Paolo magari lo studierete col tempo di approfondire
Approfondire i temi dell'argomento
Un solo o non solo principio bisogna tenere sempre presenti che quello costituzionale principale in materia di benefici penitenziari dalla Corte costituzionale più volte ha detto che il criterio fondamentale è quello che costituzionalmente ci vincola come magistrati di sorveglianza e quello che deve escludere questo lo tengo a mente per me stessa ogni giorno rigidi automatismi
E dei richiede leggo testualmente sia resa invece possibile una valutazione individualizzata caso per caso
Il colloquio quando si guarda nel volto il detenuto e si capisce la sua storia perché le Marisa di sorveglianza non è il magistrato che dà conto del fatto
Il magistrato della persona il fatto non si torna più sul fatto si capisce si deve sapere che cosa ha fatto ma non è che io vado a giudicare il fatto io accompagno ed esecuzione della pena il detenuto
Quindi caso per caso che eviti un automatismo sicuramente in contrasto con i principi di proporzionalità e individualizzazione della pena ho letto testualmente perché altrimenti non sarei riuscito a dirla con semplicità
è meglio leggere le cose quando sono fondamentali ora quindi evitare la custodia cautelare alle sole esigenze cautelari ma quelle veramente comprovate
Posto che il quaranta virgola due per cento della popolazione carceraria e
Detenuta sub iudice non definitiva e questo lo hanno già diritto facesse facilitare tutti i percorsi amministrativi abbiamo dei procedimenti
Dei percorsi burocratici di una farraginosità incredibile carte che non servono secondo me perché poche un pendente un penale una relazione dell'UEPE perché a me serve capire
Quello che e metagiuridico non giuridico quello che attorno al detenuto e altro che poi la sentenza un'informativa di PS quante volte ne chiediamo che non si dica ha solo
è stato controllato attenzionato più volte con pregiudicati nobili l'ufficio
E chissà lo dico io se
Alla genericità
A me non va così come e è ritenuto affiliato e ritenuto affiliato può essere una spia sicuramente allora io che faccio ma ad un certificato che la penale di tutta la condanna per quattrocentosedici no
No
Non ce la
Vado a carico pendente ricettiva casellario
Ci avrà una pendenza con la distrettuale antimafia voglio chiamati distrettuale antimafia per caso Giussago che però non c'è e allora sto ritenuto scusatemi me lo spiegate allora io scrivo nelle mie ordinanze
Non emergono elementi obiettivi di riscontro ad eventuali collegamenti del prevenuto con la criminalità organizzata del CUP
Tamquam non esset
Ecco perché giudice c'abbiamo io capisco la Procura capisco le forze dell'ordine può e deve arrivare a me se io insisto e per una ragione e me ne assumo la responsabilità perché molto spesso ovviamente arriviamo pure
Non abbiamo colto l'importanza allorché le misure cautelari facilitare ampliare la competenza della nostra riammesse magistrati di sorveglianza donne perché possiamo dare il quarantasette comma quarto
In via cautelare passiva al PSE per la ratifica o meno era concessione con la semilibertà entro esibissi detenzione domiciliare solo a quella della lettera c
E in tre quattro anni oppure quella biennale dateci proprie tutte quasi parte esse per lavati fintanto rimettiamo subito subito perché sono immediatamente scarcerata bili
A piedi loro non lo si faccia mai senza sconfitti no lo dico perché i processi equazione
Mi sento io mi sento mi dispiace che sia altrove mai giurisprudenza
Come si suol dire
Poi il ricovero lo deve fare direttamente il direttore io penserei col mio carcere ma questa è una cosa che verrà avvenire
è inutile che ne blocchiamo le cancellerie uffici sorveglianza russi ricoveri chi scrive ma non vedo c'è firmo lo fa direttamente il direttore che peraltro è stato imposto fase quello veramente sala spiazzando per andare usato l'espressione
Ma provengo dal napoletano pure e sta scattando allora vai tu non lo fare fare a me che posso fare la misura alternativa con più calma che quell'innova posso delegare
Ancora
Anche per quanto riguarda i direttori dell'UEPE io sono in contatto stretto con il
Citrato sul faremo un convegno il sedici il tredici aprile il tredici giugno
Ad Avellino con la Caritas diocesana congruente perché stiamo seguendo questi figli a cui sono stati destinati i fondi e cioè eccetera e proprio per vedere come alleggerire vedere questa custodia attenuata di cui parleremo e dinamica subito
Bisognerebbe delegare il direttore di rete per tutte quelle prescrizioni che non devono arrivare a né magistrati di sorveglianza ne diamo il quadro la cornice dopodiché
è inutile che autorizza quell'andare a ritirare la ricetta io magistrato un po'come la Polizia penitenziaria non ci devo pensare di devo concentrare su altre cose sui giudizi sugli esami di pericolosità per esempio delle misure di sicurezza che quindi pure creano problema i detenuti perché usciti dal carcere fanno le misure di sicurezza
E aggraviamo le forze dell'ordine con una libertà vigilata che non serve perché non è più pericoloso magari se il giudice con calma si fa il giudizio di pericolosità
Il che significa verificare nell'attualità se soggette pericolosi attraverso il percorso carceraria attraverso la famiglia va seguito tutta una serie di elementi
In modo che le autorizzazioni che il direttore dell'UEPE chi a stretto contatto con chi ha seguito il detenuto in misura alternativa lo conosce anche meglio IMET che voglio dirglielo data ma poi non lo vedo più
Non è più nella mia competenza neanche diciamo
Visiva nella mia nella mia ottica dell'ENEL nella mia visuale ora il sessantanove bis come diceva l'onorevole si può alleggerire la liberazione anticipata non c'è bisogno del parere del pm
Per cui si aspetta e si fa il conto è il modello il contraddittori eventuale l'udienza diciamo camminare non partecipata
Bar lo fa solo il magistrato di sorveglianza lo applica cinquantaquattro la fase del pari rea
In sostanza può risolversi con il reclamo alti esse
Cioè se io agisco da sola sono più veloci significa dare i giorni di detenzione che equivale a quelle spiata che ci consente di abbreviare da pene chiede la misura alternativa
Se no per dare un cinquantaquattro passano due o tre mesi perché bisogna fare queste udienze fissarla per il parere del pm poteva venire da me una cosa più semplice potrebbe essere questa questa
Queste sono i propositi che sono stati non sommo lo sto dicendo io sono sempre gli esiti della Commissione
Di studi che si applicati potrebbero veramente alleggerire non dico risolvere il problema ma almeno facilitare uno in qualche modo
Le rogatorie in collegamento audiovisivo perché purtroppo non veniamo benzina la macchina proprio così firma perché seminativo del mille novecento e penso che e tra l'altro circa pensiamo pure perché noi siamo
Tecnica del freddo degli Spina ragionevole lo sa come siamo arrivati vinta in carcere
Siamo stati isolati per quella febbraio dell'anno scorso collegarci quindi abbiamo un una viabilità quasi impossibile di bene e ci hanno dato una tipo non un fuoristrada con tutti i rischi delle cose
E poi abbiamo ancora possibile no
Quaranta adesso
Diciamo
C.d. rosso allora si potrebbe ancora come nell'ambito normativo si potrebbe prevedere articolo sedici della legge Bossi-Fini l'espulsione dello straniero
A titolo di sanzione alternativa eleviamo il residuo pena tre anni
E circoscriviamo no che non è a due e quindi rimandiamo a casa loro e si fanno la pena a casa loro nel loro contesto e perché poi la popolazione carceraria extracomunitaria è un bel peso in Italia nelle nostre carceri e poi circoscriviamo i reati vere
Ostativi cerchiamo di evitare che di allargare le maglie al reato ostativo in modo che poi il soggetto che ha
Un residuo ventitré anni ed escludendo alcuni reati ostativi ha più possibilità di chiedere questa che è una misura all'è una sanzione alternativa a alla detenzione per loro e devo dire che non abbiamo richieste sotto questo profilo continue
Per quanto riguarda gli interventi
Ma
Voglio saltare alcuni tra quelli extra normativi
Bisognerebbe fissare le udienze collegiali questo è un problema nostro di tribunale più Vichy vicine abbiamo problemi di ruolo tanto per capirci come nel dibattimento è come quando si rinvia il processo civile al
Due mila non si sa quale oppure il penale e non possiamo farlo straordinari allora lo facciamo il sabato con problemi trovo di diversa straordinari e quant'altro oppure non lo si fa proprio elusi rinviato tutto mi diede subito cattivi eccetera
Dovremmo fissare le udienze collegiali il Mein delle misure in linea di ieri diciamo più vicine a quelle che che il momento della fruibilità della sanzione non quando ci residuati se se mi si inseriva fa in detenzione domiciliare come poteva dirlo prima
E queste è un problema di ruoli che purtroppo abbiamo
E ancora possiamo dire che ecco legittimare il consiglio di disciplina che uno dei soggetti di cui all'articolo cinquantasette del della legge dell'ordinamento penitenziario
A chiedere i benefici perché molto spesso ci arrivano i prossimi congiunti detenuto nella legge individua
Condannato prossimi congiunti e consigli disciplina ma se quello non ha prossimi congiunti se non non lo sa
Deve farlo in un il funzioni discipline io dico deve farlo perché era una legittimazione che la legge attribuisce al consiglio di disciplina un'unica modulistica per chiedere i benefici alla
Ha detto a livello nazionale perché ci scrivono di tutto e non salta spesso non sanno l'italiano perché su stranieri
Oppure si esprimono in maniera non intelligibile perché non hanno studiato invece la modulistica degli uteri Benetton una cosa in parte noi l'abbiamo al nostro carcere ci sta però altri
Mi conforta la l'ispettrice il commissario poiché anch'egli autorizzazioni più semplici ecco una cosa a cui tengo molto perché riesco ricevute
Molte
Più le lamentele
In queste molte molto dolore dicevo volevo intendere in questo senso
Allora nell'ottica dico io della piena ed effettiva attuazione del principio costituzionale in base al quale le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di Maritan mi sa che ci vogliamo ripetere più spesso durante il giorno
E devono tendere l'educazione io dico mi preme al di là delle dichiarazioni di intenti perché queste purtroppo sono dichiarazioni di intenti anche sono in parte devo dire nel nostro ambito cerchiamo di applicarle
Bisogna dire che molti dei condannati sono lontani dai luoghi di residenza quando c'è una regola che il condannato deve espiare la pena vicino casa perché deve vivere la moglie
Vicina agli affetti vicini molti dei detenuti in i criteri e delle famiglie dei detenuti non hanno i soldi per andare valido
E i detenuti praticamente vengono con le fotografie a dirmi dottore io vedere qua non so neanche non me l'ha spedita più nulla da una prima non me la spiega prima fotografia perché crescita da venerando che poi io mi sento pare a vederla perché è una consuetudine faccio omaggio
Allora io dico una cosa questa secondo me potrebbe essere a livello
Questo nega secondo me anche il profilo dell'affettività perché se quell'ora di colloquio con la famiglia
Compensa la carenza di affettività perché poi vedremo che significa affettività perché il colloquio fatto in quell'ambito ivi detenuti rimando a Carpignano loro lo sanno che un convento
Credo di essere quasi un inizio
Perché quelli che mi fermai avevo dei problemi seri a mandare perché fine perché era troppo lontano caro dispiaceva ovvero questa loro struttura e per far sì che stesse un po'più tranquilli con le loro famiglie Carpignano grazie a Dio c'è un bel santuario dando bastano una giornata e stanno e per lo meno i bambini non vedo in un carcere
Lui può avere anche un gesto magari anche di effettività maggiore insieme ai al padre commento a Roma un sistema di quattro cinque anni
Per lui sto tranquilla ovviamente completo mi assicurano aggiornato al due mila e non possono stare però la Caritas di Avellino ci ha dato la possibilità di ritardo il migliori a possiamo anche utilizzare questo però oggi vale come viziato sussistano Carpignano
Non c'era Carpignano continuare la possibilità di notte quindi va beh però loro su appuntamento e tutti fanno questo preliminare passaggi Andrea Ricci proprio in senso critico
Quindi voglio dire dell'impresa diciotto permane da impegni però tutti piuttosto sulla farlo
Più ci sono andate anche quindi Regione
No cooperano consumo sono andati perché aveva un ambiente extra murario che garantiva un minimo di di diciamo di
Allora PIL dico questo il principale la territorialità deve essere attuato perché può essere dico una Parolo una tortura anche ma io credo soprattutto per i propri familiari e non è pensabile che la famiglia di un detenuto abbia i soldi per prendere
Da essersi inizio oppure da Roma a Salerno praticamente impossibile ho detto come è composta allora andiamo adesso
La popolazione carceraria quella che vi ho detto i i noi in tre carceri fra poco il terzo migliori anni Pino apriranno aprirà il terzo nuovo padiglione chiamiamolo così perché già lo ha ben inizi il Pino e
Bellizzi pena Benevento
Porcelli carte che a custodia attenuata per condannati per reati collegati alla legge sugli stupefacenti
Ed è una diciamo un istituto assi ma dica già ce n'erano prima ancora dei
Degli istituti e sorveglianza dinamica
O attenuato carcere semiaperto i CAT Licata c'è Eboli dice in altri posti Italia e quindi è un istinto già sperimentato
I istituti che i di cui si parla adesso e che potrebbero risolvere una parte del sovraffollamento ma io dico anche
Qualitativamente non solo in termini di numeri perché non è solo un problema di numeri anche se il problema fondamentale
Però è anche un problema di qualità del trattamento interno sono degli istituti con che prevedono l'allocazione di detenuti
Con un limite di pene entro cinque anni e peraltro deve esserci la condizione che non debbano essere pericolosi
Queste strutture sono caratterizzate da un diverso sistema di sorveglianza detta dinamica cioè da un regime detentivo particolarmente presto che permette ritenuti più utili trascorre gran parte ragionata fuori delle carceri fuori della cella della anzi della
Delle Camere detentive anche se c'è ed è stato il termine che abbiamo usato fino adesso delle Camere detentive quest'opera e ideale e lo si faccia diciamolo in altro modo da tempo
Per le madri e padri assegnatari di figli minori ex legge due mila e due mila undici numero sessantadue
E consente secondo me subito di fronteggiare il fatto della carenza di organico della Polizia penitenziaria perché
Il sistema di controllo e di difesa esterne ed interne attuato con strumentazione
Con una vigilanza che viene attraverso monitor bassezza apertura ero solo io commissario sfottò
Non c'è per replica però mi sa che non c'è un armistizio di tecnica il sistema così è io sto dicendo il sistema per cui ci sono degli strumenti che permettono di controllare e di aprire e chiudere le celle automaticamente
Ora questa incentivazione cioè io dico che secondo e questa è la la possibilità di incentivare
Questi strumenti di sorveglianza dinamica diciamo di sì così ricca di carcere aperti top
Consentirebbe anche la ricaduta si potrebbe avere anche nelle attività trattamentali e lavorative
In modo da preparare i detenuti che hanno più possibilità di muoversi all'interno e anche di ottimizzare i tempi e Lino sta chiusi in una cella per ventidue ore comunitaria
Di prepararsi quali misure alternative perché perché si potrebbe insistere sul lavoro soprattutto perché
Il carcere diciamo a sorveglianza dinamica nell'anticamera della misura alternativa
Se non focalizziamo senza scordare però il resto l'attività professionale lavorativa o para lavorativa rieducativa un percorso diciamo in questi ambiti
Li prepariamo ad un'assidua la concessione sicuro ad una misura alternativa perché c'è stato un testa
A livello di precari a livello infranto uranio già sette è stata la condotta che più sciolta non è controllata
è chiaro quindi questo consentirebbe di prepararli con un esito quasi scontato automatico della misura alternativa una volta
Diciamo fatta la domanda anche perché voi sapete che si si al in assegna nell'ambito del penale della pena residua di cinque anni
Nell'ambito dei tre anni si chiede l'affidamento poi la semilibertà seconda se metà appena ho due terzi deve addestrativo e poi la detenzione domiciliare nell'ambito del biennio
Il fatto di carichi già avviare nei cinque anni significa milioni già dimostrare poi sarà Vetrano arrivare alla misura alternativa
Poi io dico una cosa fondamentale per me questo ma qua la vedono in rame
Perché
La carenza di risorse per il pagamento delle merce edili io dico sì la formazione e l'assenza di lavoro la presenza di lavoro e la formazione professionale sono le due parti fondamentali del trattamento del detenuto da lì non si scappa non si esce perché altrimenti
La cultura già sono soggetti sono persone che c'è una parte di detenuti che ha studiato
Che capace di intendere e di vedi di critica ma la gran parte gente purtroppo che ha una retroterra
Culturale non adeguato
A potersi anche difendere a poter chiedere e per esempio si prevede come interventi il quale ho saltato per andare veloce però una cosa importante fondamentale nelle che ha previsto la Commissione e il volontariato di esperti in materia giuridica
Che creando associazione vada in carcere a preparare come quando vado io Eduardo che esiste questa norma allora fai la domanda
La faccio predisporre addirittura in modo che me la può inoltrare perché altrimenti sfugge
Sfugge se non c'è qualcuno che glielo dica quello si fa la pena tranquillamente tranquillamente
Per noi ma non per lui la quindi il lavoro e la formazione è fondamentale all'edicola la carenza di risorse per il pagamento delle Mercedes per lo sviluppo di lavorazioni penitenziarie
Impone di ampliare l'impiego di forme imprenditoriali cooperative cosa che in parte abbiamo fatto
Per i fondi della della Chiesa che ci hanno dato
E non lo Stato con imprese private che siano incentivata l'assunzione di detenuti per esempio e qui lo dico alla politica e previa previsione legislativa con sgravi fiscali previsti per legge scusate in modo
A chiedo scusa
In moto è ma si deve attuare però si deve fare si deve fare ma se
Si deve fare appunto
Vanno grazie
Come pure il ricorso di pubblica utilità o socialmente utile a mezzo convenzione con gli enti pubblici territoriali Kappa non si fanno sono previste ma poi non si fanno
Allora o noi attiviamo questa rivoluzione che poi non è più semplice previste o se no non sgravi fiscali si devono fare i sgravi fiscali al di là della previsione
Allora detto questo l'ultima cosa e concludo se non si fa ciò poiché ogni misura alternativa e questo vale sembrerebbe di più giù o tutte le misure alternative
Prevedono un impegno fosse il volontariato con la Caritas con i canili lo dico perché io sono associata con l'Associazione Giochi la Salernitana vale di rispondere anche a lavorare negative dei ed esprimere sensibilità umana
Io partecipo con loro e credo che mi ha arricchito nella vita non poco avere a contrarre di contatto con agli esseri viventi in genere non solo quello umano ma diventa anche animale
Prevederne delle forme di impegno in generale il lavoro la formazione professionale queste sono le ricette per far sì che non si arrivi a una tortura torture anche non fare niente
Secondo me strutture anche non fare niente non avere la possibilità
Di di di essere ascoltati
O di avere un libro ora detto questo
Se non facciamo questo il rischio è che le restituiamo alla alla famiglia prima di tutto e alla società un soggetto
Degradato e violato dei diritti fondamentali il che va contro il nostro interesse perché il carcere non è qualcosa fuori di nulli ma fa parte della nostra società
Quelle persone che stanno in carcere saranno quelli che saliranno sul tram con noi e i figli di quelle persone sono puri che vanno a scuola con i nostri figli
E quindi cioè il discorso torna alla società civile di una società civile non può far finta di non sapere e di non voler cambiare questa è la cosa più importante ma dai comuni cittadini all'operatore magistrato e al politico onorevole presente di rappresentanza grazie
Riprendiamo
Risulta espressi per un criterio rush finale che ci vedrà impegnati
Verissimo
Mio marito se ne deve andare per timori Cioffi lo vedremo
Conclusione
Rilievo
Posso
Questa vita

Allora adesso
Allora adesso diamo
Velocemente e
La parola al dottor Dario Migliaccio che
Che dottore di
Il ricerca nonché funzionaria della della ministero di grazia ai giustizia
Che ci presenterà
I risultati di alcuni dati
Che riguardano
La tutela sanitaria se non
Se non sbaglio
Aspetto
Allora il mio intervento sarà molto spero
Molto molto breve
Mai di dirlo
Come già aveva presentato ed professori Iovino ho il piacere di partecipare a questo quest'incontro
E di presentare un po'i risultati anche di un lavoro che è stato fatto in questi anni
Ma il mio intervento oggi ha un duplice obiettivo
Il primo
Che riflessi
A
Ha avuto e da il sovraffollamento
Sul trattamento sanitario in carcere
Quindi questo è il primo obiettivo o meglio relazionante proprio un link vi darò dei link poi possiamo approfondire anche in altre sedi questo discorso perché molto complesso
E poi se alla luce del processo di riforma
Che è avvenuto con il DPCM un aprile due mila otto in cui per chi non è addetto ai lavori cessato il trasferimento dopo una lunga querelle
Posto l'onorevole Bernardini la dottoressa
Giuliano buono conosce sicuramente
Finalmente con questo DPCM un aprile due mila otto non so se dire finalmente c'è stato il passaggio del servizio sanitario dalle mani del Ministero della giustizia alle mani del ministero
Della salute
Questo
è avvenuto diciamo così questo è l'emissione delle sue DPCM in maniera abbastanza silenziosa ma
Diciamo di la portata rivoluzionaria perché i link
Che si aprono sono tantissimi
Io potrei dirvi
Questo
Diciamo soprattutto in termini di innovazione quello che a cui può interessare ragazzi
Perché
Mi metto anche dalla vostra prospettiva no voi uditori in questo contesto
Il primo è sicuramente di uno sprono alla ricerca
Anche risoluzioni innovative io sono un funzionario dell'organizzazione
Quindi mi dovrei occupare di ciò che sono i nuovi assetti organizzativi all'interno di un istituto penitenziario
E di lavorare a diretto contatto sia con lo staff direttivo quindi direttore
Che
Condono SAF di pubblica sicurezza diciamo no
Quindi essere un po'il G possa emergere per chi conosce un po'
Di managerialità di management pubblico che sono specialista anche management pubblico
E sono dottore di ricerca in economie direzione aziende pubbliche oltre a coniugare studi penalistici e processuale penalistici
Allora che cosa ha comportato questo processo di riforma semplicemente una cosa
Ad oggi e qualcuno mi corregga abbiamo un grosso problema
C'è questo del
Trattamento sanitario indistinta in un istituto penitenziario perché
Trattamento sanitario ha una rilevanza strategica notevole nell'ambito della rieducazione del condannato e del reinserimento nel tessuto sociale
Voi avete studiato spensi circuiti penitenziari no quindi alta sicurezza elevato indice di vigilanza e bla bla bla
Col passaggio della riforma quindi dal Ministero della giustizia al Ministero della salute ad oggi io parlo ad oggi
Ci sono dei vuoti
Che sono dei vuoti soprattutto operativi e mi ricollego a quello che dicevano i miei più autorevoli interlocutori
C'è di questa mancanza di rete di raccordo tra la magistratura di sorveglianza
L'autorità sanitaria
E
Io direi anche gli enti sul territorio
In questo contesto quindi devo estradare molto veloce però pensate che già dal due mila otto era stata prevista l'implementazione della cartella clinica sanitaria
Cioè in cui vi deve essere la condivisione dei dati tra
Il sistema sanitario sistema penitenziario e sistema
La magistratura di sorveglianza ad oggi misto ancora non è stata effettivamente implementato
E lo utilizzato per tutte le realtà
Penitenziario e quindi chi decide
Sulla situazione del detenuto non ha
Allo stato un monitoraggio completo e direi estremamente efficace sulla situazione sanitaria del soggetto o se ci mettiamo questo che il sovraffollamento
La presenza di detenuti stranieri
All'interno degli istituti penitenziari sono uno dei gravi driver critici che
Impongono una rivisitazione dell'organizzazione sanitaria
Pensate che prima nel nell'ante riforma esisteva il medico
Dipendente dal direttore
E pochi infermieri queste l'aria sanitaria
Nel processo di
Passaggio al sistema sanitario nazionale in pratica ad oggi lariani ancora costituita allo stesso modo
Mancano delle nuove procedure operative che tengano conto della necessità di fare Rete
Tra
Sistema sanitario sistema penitenziario e magistratura
Quindi è necessario assolutamente e anche quanto prima possibile
La necessità di
Procedere al all'individuazione di nuovi assetti organizzativi da dare all'aria sanitaria di un istituto penitenziario
Oltre che
è urgente una rivisitazione delle procedure operative
Due voi pensate che il sistema sanitario penitenziario non è stato interessato nemmeno dalla riforma del settantotto nei da quella del novantadue
Abbiamo incominciato a parlare di sistema sanitario penitenziario di mettere mano semplicemente con decreto del novantotto decreto legislativo del novantotto
Allora quindi la ricerca che cosa
Si è proposta di quali obiettivi
Si è proposta di di interne o meglio di porre all'attenzione diciamo così del mondo accademico scientifico e che voglio proporre anche alla vostra interna attenzione per una anche per un futuro lavoro
Da fare anche insieme perché voi siete delle risorse
E come risorse anche di questo corso potete sicuramente diciamo proporre anche un contributo
Allora ad oggi
Voi conoscete i circuiti penitenziari
C'è un problema
Non c'è
Una un raccordo tra
L'appartenenza a un circuito penitenziario e il relativo trattamento sanitario da riservare a quel soggetto
Quindi
Manca questo raccordo
Tra
Grado di sicurezza in cui un soggetto detenuto fa parte di un circuito e relativo trattamento sanitario
Vi cito soltanto alcune esperienze io ho studiato un po'le esperienze francese norvegese inglese proprio con interventi sul posto sono andato sul posto
No perché se vi siano migliori di inutili
Assolutamente no che non dà una lista normativa anche lo stesso DPCM è favoloso
C'è prevede una una collaborazione interistituzionale eccezionale il problema è uno solo ragazzi gare e quello di rendere effettiva la norma
Perché sennò voi diceva il Commissario le amministrazioni sono fatte da uomini è verissimo il la dottoressa diceva c'è carenza di risorse bene
Allora cuore e la bravura nostra e quella di coniugare queste criticità
E
Cercare di trovare la soluzione migliore
Allora vi dico solo questo che in Inghilterra e in Francia sovraffollamento ci siamo
Siamo quasi gli stessi
Sulle stesse criticità
La presenza di detenuti stranieri non è parliamo proprio i faccio un esempio critico perché devo andare a braccio devo finire presto
Un medico che legge un referto di un detenuto straniero ad oggi manca la figura del mediatore culturale come manca anche per
Per la magistratura
Un interrogatorio no
E quindi si diceva possiamo fare un tema
Sul sul volontariato
C'è possiamo far leva su questi oggetti che anche in accordo in partnership con le università con nell'ordine dei medici con l'avvocatura
Possiamo trovare un sistema delle sinergie Talita portarle all'interno dell'istituto
E quindi creare
Un circuito chiuso
Ad oggi si andate presso un'azienda sanitaria Elide guardato Usai come operare su un detenuto fare una relazione dica una cosa molto semplice no acché circuito appartiene
Magari ciò che è una volta era prerogativa del direttore oggi non è più
Perché il trattamento sanitario oggi di esclusiva pertinenza del Ministero della salute
Quindi c'è un attenzioni incredibile tra
Trattamento sanitario e
Esigenze di pubblica sicurezza cui questo oggetto appartiene per effetto di circuiti penitenziari quindi trovare questo racconto
Trovare questa trait d'union
Oggi e prima di circa
Perché ancora
C'è scritto per
Abbiamo ben poco in materia
La ricerca allora che cosa ha fatto ha esaminato i denari sanitaria degli studi campana
Perché ora la Campania è uno degli studi delle Regioni più critiche a livello nazionale o dire anche a livello europeo ormai ce l'ha tutte le categorie distinte Bindi la popolazione di circa nove mila soggetti
Per cui
Possiamo fare da modello
E quindi che cosa è stato fatto abbiamo analizzato le figure dei medici coordinatori ed è necessaria una rivisitazione della figura del medico coordinato
Siamo in una fase di criticità finanziarie
Bene possiamo creare ditino multidisciplinari non necessariamente presso ogni istituto ci debba essere fisse delle unità che poi ripetono le stesse attività per tutti gli istituti possiamo creare ditino multidisciplinari
Maggior collegamento con la rete ospedaliera e ciò comporterebbe dei protocolli anche con la magistratura di sorveglianza queste necessario è assolutamente necessario
Anche in relazione al circuito di appartenenza del soggetto perché non resti stiamo e questi commissari mi possono aiutare anche rettificare se necessario abbiamo delle protocollo dei prodotti e le prassi
Operative anche di ricoveri presso le strutture ospedaliere che sono molto differenziate da istituti ad istituti non c'è omogeneità
Molto spesso ci si lascia alla valutazione soggettiva del medico né soprattutto nelle nelle fasi di maggiore criticità
Pensate a un cardiopatico una persona che e ai limiti quasi del regime detentivo non è subentrato ancora l'incompatibilità che si sta anche l'incompatibilità e come lo gestiamo questo soggetto
Pensate che le regole penitenziarie europee impongono la cura all'interno dell'istituto penitenziario
L'ordinario e la cura all'interno dell'istituto non all'esterno andare a vedere i dati e mi chiederete conto che sono tantissimi
Gli spostamenti dei detenuti allestendo delle strutture detentive vuoi perché non ci sono le strutture adatte vuoi perché sono obsolete voi perché sono fatiscenti allorché facciamo le facciamo morire a questi
O a pari dignità e a pari diritti rispetto al cittadino libero
E allora nel sistema inglese possiamo ritrovare
Delle peculiarità
Che possiamo rielaborare e proporle in progettualità nuove perché il titolo di questo seminario in cui sono ringrazi professore gli ovini rimeditata e quello che il sistema che funzione sono andato alla ricerca di ERP di una parte
Di questi sistemi che funzionano che abbiamo un sistema sanitario in è uno dei migliori al mondo io penso ancora questo
Che c'è un'estrema rispetto della dignità della persona almeno nella norma
Allora
Nel sistema inglese che cosa si tanto si è costituita un'Agenzia a costo zero
Si sono prese le risorse all'interno di ogni singolo istituto le hanno messe in un team multidisciplinare
Gli hanno dato un mandato dice guarda tu sei l'Autorità che gestisci
Questa materia quindi hanno specializzato praticamente la branca sanitaria per il sistema penitenziario
Quindi hanno risolto un po'di problemi annotino multidisciplinare
Hanno fatto proposte concrete di allineamento di circuito di rispetto al trattamento penitenziario
Hanno una flessibilità operativa e vi è un cerchio
Executive officer sceglie in pratica una sorta di amministratore delegato in cui se le cose non vanno bene in due anni telefonare a casa
Ma è anche la possibilità di scegliere vittima
Però ne rispondi tu con tutto il team e soprattutto hanno dato un forte il pizzo alla cura all'esterno delle mura carceraria
Puntando molto sulla rete ospedaliera ma non è nazionale sulla rete ospedaliera territoriale
è poi hanno innestato un minimum di risorse telemedicina
Laddove è impossibile hanno le famose aree sanitarie sono diventate delle unità di cure primarie
Dove faccio una sorta di medico di base faccio una
Una buona diagnosi del soggetto e poi successivamente te lo mando presso la struttura ospedaliera hanno speciali
Sabato le strutture ospedaliere
In relazione ai circuito i penitenziari se tengo dei quarantuno bis in una zona par non so penso Ariano Irpino c'ha quarantuno no
Alta sicurezza ok ci alta sicurezza quindi c'è un protocollo d'intesa con la magistratura di sorveglianza la una parte dedicata sulla struttura ospedaliera e quindi hanno diciamo così inutilizzato l'attività
Sicuramente c'è sempre una parte discrezionale
Diciamo del di valutazione che fa il medico ma hanno anche estremamente e Mancinelli manca diciamo
Resa autonomo il medico coordinatore quindi in quanto non è più
Strettamente dipendente dalla direzione dell'istituto ma Schifone in diretto contatto con il magistrato di sorveglianza
Quindi capite bene che sono tutte delle dinamiche
Tali
Da comportare una rivisitazione diciamo quasi rivoluzionaria del sistema
Quindi
Perché questo perché il sovraffollamento la presenza di detenuti stranieri soprattutto
Hanno comportato ad oggi comportano necessariamente una rivisitazione
Degli assenti organizzativi delle armi sanitarie degli istituti se questo non è biennale l'assenso trattamento rieducativo del dell'imputato del condannato ditemi voi perché sono più imputati e condannati ad negli istituti
Parte da un presupposto assolutamente con una gamba solo
Non possiamo parlare di
Rieducazione di reinserimento o se non facciamo rientrare la politica sanitaria all'interno e con una cittadinanza attiva all'interno di questo processo
I risultati sulle aree sanitarie dividete qui visualizzati
Vedete questo benessere un'organizzazione efficace deve essere deve essere configurata Stella sono state prese in considerazione diversi elementi
Il turnover l'outsourcing c'è l'affidamento dei servizi all'esterno il livello di standardizzazione le regole le procedure formali per queste aree cioè quando circolari sono state fatte quando i provvedimenti vengono fatti
Qual è il livello di trasparenza e di comunicazione
Qual è il livello di accountability cioè se sono fornite di unità di bilancio autonomo e se il medico in grado realmente di poter stabilire queste risorse vanno ha tolto da Natalia vanno a Tizio sì alla possibilità
Di scegliersi anche delle vite del
Del personale come avviene per tutte le strutture ospedaliere
Se ci sono dei team di lavoro se ci sono pratiche di valutazione di questo personale perché guardate noi parliamo e parliamo diciamo il diciamo ma se andiamo a vedere
Se
Effettivamente dalla prima unità alla l'unità culturale all'interno dell'istituto se c'è un reale effettivo e processo di valutazione io questo non lo so
Valutazione non significa controllo valutazione significa valutazione e controllo sono due cose distinte e separate
La valutazioni perdonate se le dico questo la valutazione e in un'ottica migliorativa cioè vedo quali sono i tuoi deficit per aiutarti a migliorare e ad apprendere oggi si parla di organizzazioni che apprendono
No la famosa learning Organization SOSE conoscete anche in giurisprudenza si sta ampliando questa cosa
Questa linea
Per cui e allineare anche giurisprudenza a queste nuove strutture evolutive è veramente difficile occorso pur dando studi rimaneggiamento con studi di procedura penale procedura ci perché la mia formazione economica aziendale e manageriale poi mi sono ritrovato a lavorare
L'organizzazione nell'istituto penitenziario
Come funzionale dell'organizzazione e quindi ho dovuto riprendere studi di natura penale procedura penale soluzione e cercare di coniugare queste questa integrazione disabili ed è interessantissimo
E vedere come effettivamente non si può fare almeno l'uno dell'altro
Quindi il mio intervento e finisco qui è semplicemente
Oggi per comunicarvi questo
Semplicemente aprire dei link
Sotto Tavassi attività anche con
Questi autorevoli interlocutori cioè cercare di trovare e progettare
Prima di tutto un sistema sanitario allineato alle nuove criticità che non sono nuove sovraffollamento ma soprattutto presenza enorme di detenuti stranieri
Sicuramente c'è una rivisitazione anche del personale sanitario una nuova formazione degli stessi sicuramente
Gli addirittura proporrei a livello accademico una parte dedicata alla medicina penitenziaria
Perché gli stessi operatori forse a volte si trovano a a dover lavorare diciamo per fattispecie no Percassi volta per volta come penso alla magistratura di sorveglianza
E quindi il mio compito e quello di trovare un accordo tra tutte queste necessità ed eventualmente proporre al management
Penitenziario al apicale quindi al direttore al commissario delle possibilità di semplificazione dell'attività e di riordino del sistema queste quello che dovrei
Sostanzialmente fare io parlo anche come giovane tra i giovani non solo a voi il più giovane o quarant'anni
E vi dico questo molto spesso si parla all'interno della pubblica amministrazione finisco qui di innestare delle logiche di mercato
Paradossalmente facendo queste ricerche i medici penitenziari hanno un tasso di manager interazione molto alto
Eppure vengono da un da un sistema fortemente burocratizzato e di addirittura non tutto ciò che burocrazia
E il male molto spesso Butera avente dice c'è una burocrazia che apprende e la burocrazia carissimi è sintomo anche di garanzia allora c'è un equilibrio in tutte le cose
C'è un equilibrio in tutte le cose
E quello che mi muove o lo dico anche a ai miei autorevoli interlocutori eh il rispetto sempre della persona e della centralità della persona
Trovare un sistema che funzioni in prospettive al centro della persona
Io
E finisco penso che il problema serio oggi non siano le strutture
Perché le strutture le riusciamo ad individuare tarare troviamo anche non un'organizzazione che funzioni
Penso che il grosso problema e sia quello che abbiamo noi all'interno di Mrs e ciò che esce
Dall'interno di noi stessi che può minare la struttura
Dico questo perché ci sono delle eccellenze anche all'interno delle risorse attuali che abbiamo negli istituti della magistratura ci sono delle eccellenze
Bisogna soltanto come dire sprigionare no quindi
Finisco dicendo questo
Chi chi desidera anche affrontare questo tema ben vengano cioè c'è un'ultima pubblicazione
Citavo al
Professore Iovino
Sul tutto sulla sanità penitenziaria della rassegna penitenziaria di dicembre due mila dodici proprio
Dove ci sono una serie di contributi sulla sanità penitenziaria se ne parla molto molto poco se ne parla più
Però
Incentrare l'attenzione non soltanto sulla necessità di una nuova legiferazione
è necessario legiferare e necessari trovare
A patto che però si intervenga laddove chirurgicamente necessario intervenire
E che non si può spazzare butto via
Per poter rendere una riforma attuabile è necessario partire da poco per poi procedere con gradi e quindi penso che questo oggi si possa fare e soprattutto
Incentivare la partnership incentivare la Rete
Cioè fare vinte significa anche un pochettino mettersi indiscussi in discussione
I vedere i proprio modus operandi
Lavorare in una logica di governance e questo vale per l'amministrazione penitenziaria vale per la magistratura di sorveglianza vale per l'Avvocatura
Vale per i politici vale per tutti cioè creare governance tra tutti gli attori
In gioco grazie
Ringraziamo darebbe affidiamo subito la parola
Imprenditori
Negli altri termine a quo
Cercherò di essere molto pragmatico
Ma abbinati dunque riguarda in essere
Diciamo undici forse che ha un fine molto semplice perché oltre ad essa a rappresentare questo un seminario sulle tematiche penitenziarie
Fra l'altro importantissime è un seminario che è rivolto soprattutto a voi
Venti che state qui oggi chiaramente che ci state ascoltandovi con molta curiosità io parlerò
Di una maggiore ci importantissima che l'amministrazione centrale
Ha voluto porre in essere nei confronti
Sia nella popolazione detenuta e sia verso il corpo di polizia penitenziaria che sul punto i dipendenti dell'amministrazione penitenziaria cioè il il comparto
Tra i Ministeri perché voi
Negli istituti penitenziari c'è il comparto Ministeri tossicodipendenti la fissazione delle udienze stazione evidenziare tagliate e Dipartimento aviazione dimezzare Polizia penitenziaria
L'ammirazione centrale con la circolare dipartimentale zero due tre quattro cinque del due mila dodici ricalca quello che il DPR del al due mila
E parla del
Dei circuiti regionali quindi il terzo uomo dove dice che in ogni Cicuto
Autonomo penitenziario con fasi di produzione devono essere istituita sezioni riciclate chiaramente
Nel due mila dodici con questa circolare dipartimentale a fronte di un sistema carente e questo lo dobbiamo dire
A fronte di un sistema carente soprattutto ahimè avendo ancora oggi delle struttura penitenziaria obsolete perché ci sono istituti penitenziari che risalgono al mille novecento il Novecento trenta quaranta cinquanta ultimi sessanta
E sotto i punti di vista anche della sicurezze GENA solubilità le casse due se novanta da novantaquattro attuale decreto legislativo ottantuno due mila otto volessi parla della ritiene solubilità sicurezza su you sul luogo di lavoro
Ci ha l'amministrazione affatto conto ma è sempre poco quello che fa perché diciamo ci vorrebbero delle somme economiche ingente per colmare diciamo quelli che sono
La la salubrità appunto quello che io dicevo poc'anzi
La circolare questa linea guida dell'amministrazione penitenziaria pone al centro dell'attenzione proprio non lo sviluppo maggiore ma
Che possa attrarre il tutto svantaggio tutti gli operatori della missione iniziale
E per risolvere il
Ricchezza e per risolvere il problema sì
E poi e per risolvere il problema della del sovraffollamento carcerario
Un sovraffollamento carcerario è che avrà una sua connotazione drastica perché io voglio leggere un pochettino i dati quelli che che sono salì suicidi dal due mila al due mila tredici nelle carceri
E quindi parliamo negli anni due mila sessantuno suicidi nell'anno due mila e uno sessantanove due mila due cinquantadue due mila e tre cinquantasei due mila e quattro cinquantadue due mila cinque cinquantasette due mila sei cinquanta
Due mila sette quarantacinque dove le otto quarantasei due mila nove settantadue due mila dieci sessantasei due mila undici sessantasei due mila dodici sessanta due mila tredici infine ventuno e siamo nel mese di maggio speriamo non ce ne saranno più
Ma non è solo la popolazione detenuta soffrirne ma soprattutto anche il personale di polizia penitenziaria ahimè perché
Perché noi ci troviamo Adolfo c'è un servizio di aiuto eccome tutte le professioni che svolgono un servizio d'aiuto
E mi rivolgo non solo alle forze di polizia Polizia penitenziaria azionista
Ai docenti agli infermieri e medici quindi vengono sottoposte al nostro cioè ad uno ad uno stress che viene chiamato la sindrome di Bourmeister inglese diciamo
Che insomma porti in Mestre militare si anche a gesti autolesionistici e quindi
A fronte di queste esigenze
Adornato abbiamo lavoro lavorazione detenuto ad un lato abbiamo la polizia previdenziale con tutti gli operatori che chi vi opera all'interno degli istituti penitenziari
L'Amministrazione e a fronte di un mio di in di vari interventi del Governo perché diciamo dobbiamo interventi che sono stati anche mirati
Che poi hanno trovato una giusta collocazione non interesseranno voi perché gli erano diciamo esecutori quindi dobbiamo garantire quello che ci viene detto chiaramente poi ognuno farà vada fatta fa la sua parte
Chiaramente sono stati spesi anche dei soldi sanno costruendo nuovi istituti penitenziari
E mozioni penitenziari che trovano una collocazione chiuso sulla vigilanza dinamica
Che cos'è la vigilanza dinamica perché
Fino ad oggi si è parlato di vigila la vigilanza statica e che
Negli istituti penitenziari c'era gente della Sezione di stasera
Diventa in base al all'istituto dove fa servizio
E in base al modello quattordici o il modello dove viene vengono affissi servizio
E in base alle esigenze di servizio viene svolto notturni dicevo normalmente per legge di sei ore
Quindi la gente circa esiste la genesi sezione leggermi di Rotundo reggere la jam infermeria lanciando all'ospedale di piantonamento durante l'iter e il sud e questi vengono chiamati servizi saggi
La vigilanza dinamica ma perché prova perché l'Amministrazione entrando nell'argomento dicendo che
Creiamo un modello di gestione dinamico però ha voluto usare un termine importanti c'è un termine un pochettino
Non trovo Nizzardo che significa significa che noi troppo abbiamo un codice penale c'è un codice un codice penale italiano che dice ancora mille novecentotrenta che parla di un reato che è colpa del gusto
Allora se noi della polizia Venenzia dobbiamo svolgere operato
Con la vigilanza dinamica poi perché la vigilanza dinamica è sinonimo di informatizzazione meccanizzazione dei servizi
Cioè non ci potrebbe o non si può svolgere
Il servizio della villaggio in vigilanza dinamica se non ci siano nei pollai l'informatizzazione cioè il computer con il la meccanizzazione dei reparti perché
Sì è vero che la vigilanza dinamica deve razionalizzare le risorse umane della Polizia penitenziaria
Chiaramente ma lo deve fare con lo strumento
E quindi può trovarsi la gente o due agenti o due assistenti di servizio che guardano duecento detenuti e quindi se in un servizio notturno può capitare di un detenuto evade
Non è sulla la gente una stessa l'assistente di sezione che viene
A suo parere viene aperto un fascicolo per col precursore di quell'articolo trecentottantasette del codice penale a cui io vi voglio leggere proprio per una questione che
Anche se lo conosce da molto molto bene
Sono cose che diciamo vanno dette proprio per
Ecco chiunque preposto per ragioni del suo ufficio alla custodia anche ad imporre anni una persona prestato detenuto che non ricadono in ragione per colpa l'evasione è punito con la reclusione da uno a tre e con la con la multa da centotre a mille trentadue euro
Cosa significa questo che quando l'Amministrazione parla di una modello gestionale
Non canonizzato parla proprio dice non è previsto ma lo facciamo salviamo il salvabile porterà rimane in codice
Dice però la notte e vado a un giorno o di giorno evade un detenuto la gente il comandante di di turno il solo intendendo l'ispettore
Dovrà dar conto alla ma al Pubblico Ministero il quale ci guarda evaso il detenuto la dicitura com'è ma su questo terreno la polpa di dire come mai successo
Allora io dico a voi
Lo debbo dire anche questo non ci troviamo in un periodo come l'impero romano dove ogni imperatore emanavano degli editor gli editori dall'imperatore Malavoglia ditta a carico del
Della gente comune
Poi è arrivato a un certo punto e succede che ci sarà conclusione da è arrivato l'imperatore Giustiniano che ha creato il gioiello il Codice gestionale dice ma meno facciamo un raggruppamento degli atti giuridici
Affinché non ci confondiamo può ognuno dice la sua poi i casi non vengono
Risolti quindi
Cosa voglio dire non queste che le leggi ci sono non è che non ci sono
Le leggi vengono fatta ad hoc c'è uno stato di diritto come l'Italia
Non è che noi non dobbiamo imparare né a nessuno cioè io credo che noi noi abbiamo una
Esperienza giuridica tradizionale che
Ci deve fare solo a soltanto onore di quello che noi rappresentiamo chiaramente ci sono delle delle leggerezze insomma delle delle molte conflittualità che si crea uno in ambiti molto discorsivi
Chiaramente a fronte di questo sistema io riterrei opportuno che è importante che ci vorrebbe un'azione legislativa e mi ricordo parlamentare real ho l'onore ecco succube chiaramente
All'onorevole Bernardini qua il quale
Insomma dico riformiamo questo codice penale riformiamo questo codice penale
Perché se non si le forme Codice Penale io credo che i sessanta i circa sessantotto mila detenuti rimarranno sempre gli si di Venezia
Io vi voglio leggere proprio un suo migrati
Una l'audizione Bossi in essere dalla dal Ministro della Giustizia Cancellieri che ha fatto a maggio di del due mila tredici ne fa proprio una
Dice
Giustamente dice le cose che
Rispecchiano la verità ma in modo verificabile cioè di come ha trovato in un sistema per inerzia
A condizione che ce l'ho qui e lo Polo la voglio leggere a loro al quindici maggio due mila tredici erano presenti nel dei nei duecento essa istituti carcerari italiani sessantacinque mila ottocentonovantuno detenuti del PUT oltre ventitré mila stranieri
A fronte di una capienza regolamentare di quarantasette mila quaranta detenuti di questi ventiquattro colta con aveva parlato infatti trentasette anni qua per
Di questi
Ventiquattro mila se non sono indagato imputabili Sordello domani quaranta mila centodiciotto sono condannati mila centosettantasei interna
La complessità del tema ha bisogno di una risposta articolata e modulato su più fronti che parto da una nuova prospettiva culturale di cui la pena detentiva carceraria non sia più l'unica opzione possibile appunti si parlava prima di una
Informiamo quello che
Solo perché il sistema non è in grado di individuare soluzioni alternative
Non peraltro la sentenza a cui si ha parlato prima
Torreggia
Che ha imposto strettissimi tempi per l'adeguamento del sistema carcerario italiano e gli stand europei in accoglienza
è una situazione che va a colpire e a creare disagio sofferenza non solo della popolazione carceraria anche e soprattutto agli uomini della polizia penitenziaria a cui svolgono il proprio servizio negli anni negli istituti penitenziari
La reclusione va limitata ai soli reati più gravi con l'introduzione come sanzione autonome della detenzione domiciliare o del lavoro di pubblica utilità inteso quest'ultimo come obbligo
Difatti a favore delle comunità la nuova pena detentiva non carcerarie consentirebbero di attuare il principio di minor sacrificio possibile delle libertà personale
Sempre nel solco dei lavori avviati alle precedenti legislature riterrei utile riprendere le mosse degli esiti della Commissione ministeriale studio
Che ha perseguito l'obiettivo di un diritto penale come extrema ratio
E tutela nonché di una deflazione processuali in particolare andrebbero affrontati in termini condivisi sia un percorso di di crea dei criminalizzazione astratta ossia di abrogazione di fattispecie di reato o trasformazione di reati dell'ICI da amministrativo
I dati statistici di cui ho fatto prima Cimmino confermano che un'alta elevatissima persona della popolazione carceraria è costituita da soggetti distretti per reati in materia di stupefacenti trecentonove novanta settantatré settantaquattro spaccio internazionale e quant'altro
Dalla massima importanza che anche la prosecuzione dei progetti di natura organizzativa finalizzata a disegnare la modalità di gusto
Valorizzare l'attività di trattamento ottimizzare l'impiego di risorse umane massimizzare il lavoro carceraria che come dimostrano le statistiche abbatte la recidiva
La possibilità di migliorare l'esibizione del detenuto e dentro il sistema e quindi di razionalizzare l'uso degli spazi Systems ed attuabili in tempi più brevi quindi si parla anche di una maggiore
Trattamento nei confronti dei detenuti ma questo mangiato prevede anche questa linea programmatica del dibattimento questo concludo nel nell'audizione che ha posto in essere l'Aula ne ho visto non civile
Anche perché questa ridà programmare individua come diciamo SOGEI come persona in primis che deve svolgere quel con quel compito di di accordi
Ma già con i quattro quattro tre del decreto legge del novantadue su un i provveditorati regionali dell'amministrazione penitenziaria i provveditori che all'epoca erano dirigenti superiori poco successiva normativa dirigente generale
Sono colori i quali che hanno il compito di promuovere il e di a da oneri in essere tutte quelle iniziative con gli enti locali Comune Province poco le Regione
Corsi scolastici corsi di formazione prova ad aumentare il trattamento rieducativo e quindi facendo riferimento all'articolo tredici osservazione della personalità scientifica e articolo viceré meglio trattamenti
Chiaramente ma perché questo perché il Provveditorato null'altro annullato i villini dirigenti dell'UEPE e i dirigenti di
Gli istituti penitenziari sono coloro i quali che poi subentra la Polizia penitenziaria come diciamo
O praticamente svolge il servizio
Dovrebbero garantire al massimo il fine trattamentale ma perché protocollo
Per dare spunto a quello che poi è
Chiamato il magistrato di sorveglianza o ancor meglio il tribunale di sorveglianza a valutare
In ipotesi di richiesta di misure alternative alla detenzione perché si arriva un'istanza da un detenuto allo tribunali di sorveglianza e di una richiesta di una semilibertà
O di una detenzione domiciliare un affidamento in casi particolari o affidandosi sociale chiaramente se il Veneto a
Ha seguito un percorso di sociali Dante per il Tribunale per il collegio e molto più facile
Concede il diritto latina la misura alternativa alla detenzione
Va beh io concludo ce ne sarebbero altre cose da dire però concludo perché
Già
Vi ringrazio di avermi ascoltato
Passiamo
Pubblico
Anna parole dottoressa
Buongiorno a tutti
Ringrazio voi per essere inaugurato la possibilità di essere qua
Innanzitutto per un confronto con agli autorevoli interlocutori i favori spartire quali mi sento una una nullità c'è un
E poi soprattutto perché mi consente di pubblicizzare il lavoro della polizia penitenziaria
Io preparo sempre qualcosa poi in realtà noi non lo seguo mai perché
Cercherò di parlare col cuore portando come dire la testimonianza
Da comandante ma della Polizia penitenziaria in che senso voglio dare voce alla Polizia penitenziaria che non ha mai nel tempo ha avuto la possibilità di pubblicizzare il proprio lavoro ne facciamo parte delle cinque forze di polizia come i Carabinieri la Polizia di Stato e di Stato
Tra virgolette più famosi di cui perché più famose perché loro fanno un lavoro che appassionerà voglio dire ci sono i film ci sono lì fiction ci sono le statistiche né purtroppo le statistiche sono un sono statistiche negative andiamo sul giornale solo quando il detenuto purtroppo comune
Editi entrambi
E come dire
Mi disse diciamo
Essi quello fa notizia però io vorrei a questo punto diciamo ecco rivolgermi ai giovani perché attraverso i giovani riusciamo con lui Addario come dire a
Cambiare la mentalità Polizia penitenziaria
Non fa
Scena ma non perché lo vogliamo fare e che io dico sempre se avessi voluto la pubblicità avrei fatto la velina piuttosto che il comandante la Polizia penitenziaria il mercato il lavoro come dire contratto nodo non perché aspiro o condono propri numeri ma non non era nemmeno nella mia intenzione poi di
Io aspiro solo ad applicare
La normativa che ho studiato peso laureato in giurisprudenza quindi ambiente fa male quando torno a casa e quindi mi rivolgo all'onorevole
E non riesco attuare una normativa
I toni invito l'onorevole io la invito a venire di sorpresa avete mi chiameranno no no perché è venuto quindici giorni fa si fa sì ma non approda in quindici giorni fa è venuto parlamentari cinque stile
L'onorevole Carlo Sibilia e della zona diciamo di il dell'Irpinia è venuto ulteriore divisi taglio fatto fare un certo punto basta comanda no deturpanti
Io le voglio far vidiri tutto e tra l'altro tra l'altro ieri personale mi ha detto
Come sa ma non c'è nemmeno avvisato TP due nuovi salma
Io non voglio nascosti io vorrei di telecamere onori io veramente pure le telecamere negli uffici in tutte le scelte in tutti i corridori nel carcere perché io non ho vergogna
Dimostrare quello che facciamo tutti i giorni lo fa il peso il mio personale che il comandante coordinate coordinate e soprattutto delle su un punto di riferimento
Sulla tutto il male
Perché purtroppo il comandante anche come il padre di questo io dico la mamma di famiglia io al carcere mi definisco ho i miei figli a casa ma un anche
I miei figli del personale di polizia penitenziaria
Atto
Voglio ridare
Ogni tanto
Perché il per noi stiamo ottenendo l'abbiamo risorse non abbiamo risorse
E onorevole mi deve credere
A mi fa male di auditing io non ho visto Donola scusate divisione
Perché questo io a dirlo
Qui ci sono lì c'è il mio personale
C'è il sovrintendente c'è la gente
Non c'è non c'è nemmeno i e chiedo scusa non c'è nemmeno il politico
E non voglio essere polemica non c'è
No
No no ma io l'ho invitata invitata perché io voglio che io allora
Diciamo e ci tengo perché poi con la dottoressa aiutiamo siamo secondi io sono da sette anni comandante dagli altri
Ma chi mi ha preceduto diciamo io semplicemente
Cerco di portare avanti con continuità
Il lavoro che è stato fatto prima di me anche dagli agenti di custodia perché io ho solo quando perché ci sono stati gli agenti di custodia
Se non ci fossero stati loro
Poi ma per carità non non è dottoressa è però mi fa ma dove non sa che cosa io parliamo adesso spogliavo un libro del diciamo del mio vicino
Quando hanno aperto la Shell e c'è un detenuto io ci sono due o tre detenuti che io conosco personalmente c'è un detenuto Giovanni Russo che stesse che si è suicidato a Palmi destato Damiano
Il detenuto allora non è stata data la possibilità di difenderci come direttore comandante la sorella di di lusso andata ma i treni
Nominando il mio carcere nominandomi il diritto comune
Infangando anche il nostro nome io ho una famiglia
L'idea che i testimoni Lasorella ci ha accusato di aver lodigiano tutto
Io non voglio entrare adesso perché poi si rischia di
I tempi i fatti sono diversi l'Amministrazione diciamo come dire imbavagliato in alcuni casi c'è una circolare dura che finiamo bavaglio non ci consente di rilasciare interviste non ci consente di come dire
Ditemi mitili ma non perché allora guardi io nell'impegno al mondo intervengano va bene sempre perché
Io oggi
Io
Quando parlo con il detenuto a ostruzionistica
Fatto questo
Io
Monsignor avvocato intendiamo
è no no posseduta come dire mi disse non ecco sembrerebbe che mi voglio differenti no
Perché l'alta agli operatori penitenziari diciamo io parlo della polizza avete ma tutti perché poi in realtà sta nell'interpretare le norme allora ad Agnano abbiamo un buon rapporto tra gli anni come dire cerchiamo io da comandante oro
Ho fatto dei corsi come referente della formazione era il responsabile Ofanto ricorsi non indirizzati solo la Polizia penitenziaria
Ma tutti gli operatori perché
Io dico sempre e li ho fatti fare in borghese perché non ci dovrà essere questo riforme il blu che ci separava
Perché noi realtà alla fine il direttore il comandante il sanitario di educatori il cappellano anche quindi che non fanno parte dell'Amministrazione ma entro a cui noi diremo stimiamo venire così diamo voglio dire abbiamo
Fatto tante cose degli anni riesce ad artisti io o
Ho chiesto il favore all'assessore provinciale della alla Pubblica Istruzione di Avellino che era un amico di mio padre non mi vergogno a dirmi se uno come chiede il famoso
Perché ho diritto
Se creare delle Degussa all'interno e dice artistico lì indirizza ceramica dei lavori insomma io mi auguro che venga le falle vi farò vedere insomma questi lavori perché poi con i detenuti non abbiamo quasi forzati a partecipare a questa
Come dire perché molti non vogliono andrà scotch ma noi vogliamo lavorare ci servono i sogni
Vai a scuola intanto poi vediamo pasto corso in teatro abbiamo fatto il corso di faremo il corso di pizzaioli coda
Sette invitato diciamo anche il professore
Vengo alle sette aperta a tutti no no è ripensate il sette aperta tutta la cittadinanza alle sedici ad Ariano e con no per di perché questo perché
Dare far venire la società all'interno del carcere ma perché questo perché il carcere o meno a discarica sociale mi pensiamo di chiudere il calcio e dice
Bernabè stando stando latticini importanti che non vuole lo scatto perché poi in termini proprio quelle l'importante
Allora in realtà il carcere come diceva nuovo come tutti qua dice il carcere poi noi Polizia penitenziaria
Siamo la polizia del carcere di intervento ma facciamo prevenzione garantiamo la sicurezza esterna perché si istituiamo un detenuto i educato educato interni
Restituiamo chiaramente implementiamo la sicurezza
Abbiamo fatto cerchiamo stiamo facendo di fare l'altro stiamo cercando di fare al ludoteca appunto per i figli dei detenuti che vengono a con lucro perché ci sono degli studi e io stessa mi sono occupata in una tesi degli studi
E che dimostrano scientifici che dimostrano i del che il mantenimento di un valido rapporto tra genitori e figli cons vizi abbassa il rischio di recidiva
Quindi come dire noi cerchiamo in ogni modo ma non solo agli hanno perché ci sono tutti gli istituti e tutti i comandanti direttori che si prodigano
Comunque
Diciamo per cercare di mettere in atto quella che è la mission dell'istituto dell'amministrazione penitenziaria
Perché hanno e non fatti a uscire mi dilungo sei detenuti in una cella che ne potrebbe ospitare i treni
Ripeto io quando il detenuto vuole sarei da solo chi giustamente vuole stare con sette persone ma io purtroppo non ho la possibilità
Di garantiti questa poco voglio dire questa cosa
Anni fa male
E quindi come dire questo che cosa significa significa che a ridosso di tredici anni da tredici anni solo le amministrazioni penitenziarie da molto da poco mentre dieci anni ho sempre sentito i soliti discorsi dei ministri che si sono succeduti esse c'è il problema del dopo di penali no per dire questo briscola censura
Rischia una sanzione disciplinare preciso no nel senso che e probabilmente un discolo questo per dire un discorso molto complesso
Che investe appunto tanti settori essenziali coraggio come dire da parte di tutti dal privé allora ecco dal ragazzaccio dal singolo cittadino i cambiare mentalità di cambiare appunto modo
Di affrontare il tema e diciamo di Lodi tenuto il caccia secondo secondo il mio modestissimo pari
Non andiamo da nessuno parte ci riempiamo carte età voglio di spendiamo un sacco di soldi per la carta peccato inalberi purtroppo in però poi in realtà
Secondo me non risolviamo niente
Quindi io chiedo anche co al politico insomma che chiedo anche
Li risolve il problema perché da comandante in io di questi cambi ente
Far stare bene i detenuti no va bene adesso nesciri poggiare perché voglio dire per me allora egoisticamente il come
Però però e non è
Allora inutile riempirsi club voglio dire di questi discorsi quando non sa il coraggio e ripeto non perché dobbiamo
E che passi dicemmo a turno col detenuti e ripeto io faccio un discorso per il detenuto lo faccio per la sicurezza e mio figlio
Per come dire quindi se uno riesce a entrare in quest'ottica di dire do la possibilità all'imbuto
Cioè io il detenuto vi dicevo e io gli dico se intanto io non mi fa di più vedere quando se ne vanno che passano non vi fate più in piedi perché migliora augurio che posso fare astenuti mi sono messa ma se di un mese non lavoro il secondo mese in un lavoro terzi utili non mangia mio figlio che non vuol dire non voglio giustificare
Voglio do io non giudico mai non c'è cerco di non saper il reato come dire però poi voi operatori che siamo il front office che ci troviamo dove io a
Abbiamo queste difficoltà
E come dire però non abbiamo la polizia mensa in un una cosa dico soltanto mi riallaccio all'intervento del commisero Costabile chiudo
Noi purtroppo abbiamo di detenuti non possiamo pensa che siano tutti bravi ragazzi e diceva qualcuno che è morto poco tempo fa a pensar male e si fa peccato ma a volte ci sazi canzone
Allora io ho avuto venerdì scorso venerdì scorso una mamma che ha tentato di introdurre la droga al figlio
Intanto
Da mamme sono una mamma sono intervenuti Cinotti perché non è una grossa risorsa di cui come dire i cui sabato no anche
Le altre forze di polizia
è una sostanza stupefacente non la cannabis ma esso Consei voglio dialettiche tra virgolette
Ormai si parla di sostanze di e il nostro kit antidroga che quello fornito a tutti ed esso sarebbe forze di polizia non riesce a individuare di che sostanza e il cane lo abbiamo avuto la fortuna di Hariri cambi appunto a Benevento ad Avellino perché poi ecco questi il sistema che funziona
Sistema che funziona e la polizia evidenzierà che si prodiga rete il sistema che funziona e la polizia penitenziaria che aggiusta il telefono perché non abbiamo i soldi a un collega che essi fuori dal servizio che si Prodi noi portiamo i telefoni da casa
Cioè iter perché non abbiamo no per io mi vergogno
No ma nei porti portiamo si datata lavis no per dire non mi io lo voglio dire perché non mi vergogno a dirlo
No per dire per dire che poi ecco la Polizia penitenziaria cerca di copia così come tutti altri impiegati dello Stato per carità io porto mio il mese portami telefoni piste allo il Cal tornando del sistema che funziona e per noi un vanto lì vicino Fini
Perché io mezz'ora un fatto di vaghissimo Fini
Vicino che hanno subito capito i cani che si trattava appunto una sostanza stupefacente che in realtà è una il cosiddetto porvi dure una sostanza sintetica si riesce a voi viene disciolta l'indumento rinvenuto
E si solidifica poi si ridiventa cristallina il detenuto rimuove no era una sosta diciamo di queste dimensioni quindi si presume anche una un commercio commercio tra virgolette un lo spaccio interno
Quindi per dire il per i familiari spesso iniziano i bambini neonati con i pannolini adesso purtroppo si richiede donne anziani con i fannulloni tutti e nascondono queste per non dire altro perché poi
Come dire
Però in e inventa lo veramente una più del diavolo allora ecco che poi io chiedo anche per magistrati sorveglianza
Non è il caso dottoressa siamo veramente Insiel già abbia mandato quasi trenta persone in permesso a Natale come dire è stato stavo facendo Lisi quello che
Cercavo di fa
Chiedo però anche poi le altre forze di alle altre autorità giudiziarie di procure noi come dire
Di riconoscere alla Polizia penitenziaria professionalità
Perché va a volte si pensa che noi
Perché stiamo in carcere forse dobbiamo farla bussò per forza necessariamente ma non a non abbiamo interesse a fare l'abuso perché in un detenuto vediamo ventiquattro ore su ventiquattro e andiamo non è come la carabiniera Polizia va a fare la perquisizione in casa se Rivaldo lo vidi più io stessa da comandante ho interesse a mantenere
Una come dire un attaccassero interna perché
Esacerbare gli animi
Si ripercuote solo sul mio personale allo stesso lo voglio fare un discorso egoistico diciamo rispetto al personale io devo cercare in ogni modo di garantire al detenuto i diritti perché lo fa stare tra virgolette tanti
Che le aliquote cercare di creare i corsi ne sta facendo teatro corsi dire tu siamo veramente pizzaiolo la cosa a cercarli fa significa mantenere il detenuto è vero anche però che divenuto vuole lavorare anche gratis ritenuto mi dice fa vogliamo far lavoro volontario
Fateci Scifo basta che ci faccia uscire
Né lo possiamo fare perché siamo in targati nella normativa
Sulla le garanzie del lavoro e dei mercati i detenuti con lettere uscì anche a raccogliere fondi e
Nel giardino pur di stare un po'fuori
Però non lo possiamo fare perché se succede qualcosa poi grazie
Allora grazie a voi tutti mi rendo conto che l'ora
Forse
Non mi consente di
Di dirvi tutto quello che avrei voluto quindi tratterrà i oltre
Il consentito è assolutamente non lo voglio anzi forse proprio perché ho poco tempo con provocazione vi dico che i seminari e questi incontri sono io la migliore cartina tornasole per vedere se un sistema funzione
Quindi la scelta che occorra quale
I trattengo a sentirmi mezzora vi dico quello che avrei voluto dire
Citandovi norme
Suggerendo che la lettura di questi libri
Oppure
Vi saluto semplicemente
Dicendomi che avrei voluto parlare nel lavoro di pubblica utilità
Che previsto dal decreto legislativo duecentosettantaquattro del due mila l'articolo cinquantaquattro
Richiamato dal Testo Unico sugli stupefacenti al comma cinque bis dell'articolo settantatré
Dal Codice della strada agli articoli centottantasei e centottantasette a proposito della guida in stato di ebbrezza poco in condizione di alterazione dovuta all'assunzione di stupefacenti
Se scelgo la prima soluzione
Voi siete costretti
A sentirmi e probabilmente non venite più un seminario
Non vi studiate lavo
O di pubblica utilità perché lo prendete in antipatica
Non accettate il trattamento che siete costretti a subire perché la vostra la costruzione rimanere qui
Non mi ascoltate
La pena diventa inumana integrale
La subite ma non serve a niente il sistema con funzioni
Scelgo la seconda
E cioè l'invito a studiare l'argomento perché mi fido di voti
Lo farete
Comprenderete che il lavoro di pubblica utilità è una forma di giustizia lì parte attiva che va estesa a tutti i reati
è una pena visibile
Cioè ci consente di guardare la do il carcere ce lo proibisce
Noi amiamo girare lo sguardo rispetto a quello che è brutto
Il carcere significa dimenticare
Significa ignorare significa violentare gli altri e noi
Al lavoro lavori allora il lavoro di pubblica utilità
Va
Esteso a tutte le spese
Non ai reati cosiddetti bagatellari
Perché significa semplicemente non dare l'occasione di recupero concreto della persona con buona pace dell'articolo ventisette
Della Costituzione
Quindi se vi dico andatevi a studiare il lavoro di pubblica utilità
Voi tornerete a un seminario
Ci rivedremo la prossima volta quando vi inviteremo a vedere qualche cosa
Sono sicuro che non tradire te la fiducia
Sono sicuro che questo sistema funzionerà auguri
Oggi
Non
Ma per l'offerta
Brenna per
Ma certamente
Una breve
Lascio subito la parola
Allora intanto
Una cosa che voglio dire agli studenti
Che tutto quello che è stato detto stamattina riserve sul principio qualcuno lo ritroverete sul sito di Radio Radicale
Radio Radicale punto it fra poche ore metterà on line questo dibattito con tutti i nomi di chi è intervenuto quindi sarà possibile riascoltare gli interventi quindi serve sfuggito qualche riferimento
L'università popolare di Radio Radicale funzionerà
Anche per questo
Vedete
Noi che cosa abbiamo Ascopiave ascoltato cose molto interessanti stamattina e per esempio una cosa ricorrente è
Che mancano i soldi per fare qualsiasi cosa
Allora io bidoni informazioni
Perché
Insomma quanto viene speso per l'Amministrazione penitenziaria in Italia
Per cui uno può e si pone
La domanda successiva ma sono spesi bene questi soldi qual è la finalità
Di
Dell'istituzione carcere raggiunge i suoi obiettivi perché se io investo così tanto in un settore evidentemente poi dovrò ricavarne qualcosa o no
Allora noi in Italia spendiamo questi sono dati della dell'Istat e poi in collaborazione con altre fonti Ministero della Giustizia eccetera comunque
Il Ministero della giustizia sono sette miliardi e trecento due milioni di euro
Insomma la manovrina diciamo sette miliardi non sono pochi se il poi andiamo a confrontare i con le spese
Con i Bilanci di altri Paesi europei non siamo molto distanti siamo vicini alla Francia molto sopra la Spagna eccetera
Quanto viene speso cioè la giustizia significa i depurare tutto tutto quanto i magistrati Cancellieri tutto il personale insomma quello che sapevo
Per l'Amministrazione penitenziaria cioè per la detenzione di questi sessantasei mila
Di cui ho parlato di un anno vengono spesi quasi tre miliardi di Euro
Quindi
No esattamente siamo a due miliardi e settecento ottantatré mila che è pari al trentotto per cento vanno e di tutta la giustizia destiniamo questa cosa
Per lì carcere
Allora
Vedete
Uno dice Fava
Però è utile
Una cosa che sicuramente dati scientifici ci dimostrano
è che
Chi sconta interamente la propria appena in carcere quindi non ha accesso alle misure alte
Ha una recidiva che si avvicina al settanta per cento
Chi ha la possibilità di accedere alle pene alternative ad altre misure negli abbassarsi Nuti pool mente la recidiva quindi riuscivi diverse significa tornare a delinquere
Quindi non ci dobbiamo proporre
Questa questo ragionamento insomma ma questa istituzione carcere
è ancora intanto è un'istituzione per quanto nuovi si sia promosso
Lei divisi devo il Ferragosto in carcere abbiamo cercato di portarci tutti gli altri diritti deputati e senatori di qualsiasi schieramento però il carcere una istituzione opaca
Diverse
E non certo per responsabilità di chi e ci lavora dentro
E che c'era un direttore che adesso il provveditore regionale in
In Piemonte il dottore Errico sbrighi via
Che diceva io sono un servitore dello Stato
E
Effettivamente ho difficoltà a dovere
Cioè
A trovarmi nella situazione per cui lo Stato mi costringe a violare la legge ma insomma sono un servitore dello Stato di una legge la devo rispettare allora questa violazione della legge come ne usciamo
Si è citata la sentenza Torregiani che ha riguardato sette detenuti che hanno avuto per la prima volta un risarcimento non simbolico perché prima si davano mille euro
Adesso questi sette detenuti mi pare che abbiano avuto
Oltre
Niente ciascuno cento mila ciascuno io so
Non trascuro ma insomma
Credo che abbiano preso intorno ai diciassette mila euro ciascuno solito fare quindi una rissa ma la cosa più importante
Fra questi c'erano tre detenuti difesi da avvocati radicali la cosa più importante che la Corte europea dei diritti dell'uomo che cosa ha detto
è va be'però so un po'troppi anni che voi violate
Le norme europee adesso
Io vi do a questa
Possiamo chiamarla pena BO non lo so vi dico che voi entro un anno la sentenza dell'otto gennaio di quest'anno dove IP rimuovere le cause strutturali
Che è negli istituti penitenziari determinano trattamenti inumani e degradanti normali di fattori trent'anni precedenti alla sociale del tempo un anno
Per rimuovere queste cause queste l'importanza della sentenza
Il Governo italiano che cosa ha fatto bello bello ha fatto ricorso
Ha detto dice no perché io voglio capire bene ma dove sono questi questi trattamenti inumani e degradanti però non ho capito me lo spiegate meglio
E quindi ha fatto ricorso e
Per lunedì prossimo il ventisette
Cinque giudici
Della Grande Chambre
Dichiareranno se il ricorso dell'Italia è accettabile oppure no quindi aspetteremo questa dopodiché lì il Governo italiano che cosa ha fatto come fanno alcuni
Delinquenti professionale cercano di di tirarla per le lunghe sperando in una prescrizione qui la prescrizione non c'è insomma guadagnato cerca di guadagnare un po'di mese per cui poi l'anno si sposta più in avanti
Però
Cioè rimuovere le cause strutturali che generano questi ora io tutte le proposte che sento che a spunto
Mi sembra che abbiano tempi un po'lunghi considerandoli Italia considerando quanto ci vuole per fare una legge considerando per cui mi chiedo come l'Italia possa
Perché noi dobbiamo metterci in quest'ottica in questo momento
Nelle nostre carceri
Ci sono decine di migliaia di persone
TPL in modo in cui sono detenuti sono sottoposti l'articolo tre torturare non è che altro sono sottoposte a trattamenti inumani e vive ora se noi vediamo
Per strada che sta per essere commesso un delitto
E e non è che aspettiamo
Interveniamo subito
E qui invece
Sia spetta cioè noi tolleriamo il Paese civile italiano tolleriamo che nelle nostre carceri sapendo che quel trattamento genera Ricci di IVA cioè che quando usciranno di là
Avendo subito questo trattamento saranno più delinquere sono delle scuole di delinquenza ma non per volontà io ripeto
Io sono con nella via delegazione radicale l'unica chi ha presentato per esempio una mozione sul riallineamento
Nella Polizia penitenziaria le altre forze di polizia a un ma gli altri non ma hanno seguito da questo punto di vista è una cosa giusta
Ecco il concetto di legalità è previsto dalla legge
E il loro danni
Io me la sono anche un po'presa con i sindacati della polizia penitenziaria come potete tollerare e danni questa cosa è prevista e non viene fatta
Cioè and sembra la polizia di serie B di serie Z non si capisce perché quando
Io
Ricordo la battaglia che fu fatta da i radicali perché si passasse dalla
Polizia militarizzata diciamo agenti di custodia che voi il compito di custodire
Ad agenti di polizia filiera quindi una forza che aveva e che ha e che dovrebbe avere un altro valore allora uscire dall'illegalità
Questa è una cosa che ci dobbiamo mettere dobbiamo farlo in fretta
Allora noi siamo portatori di un
Proposta che adesso visto da un'intervista che è uscita proprio ieri
Che è sostenuta anche da un magistrato di sorveglianza il magistrato di sorveglianza di Milano Brambilla
Che dice
Carceri il magistrato ci vuole subito una mia amnistia e un indulto
Allora queste quello che dice io da magistrato dico che bisogna uscire dall'illegalità
Chi non ha solamente quella delle carceri guardate ma è anche quella dei processi
Perché quando prima abbiamo ricostruito i dati abbiamo detto cinque milioni e oltre cinque milioni e due di procedimenti penali pendenti significarvi negata giustizia
E pensate che in realtà l'amnistia già c'è già se lo fanno
Ma riguarda
Determinati persone determinati e categorie eh la mistica nelle prescrizioni ogni anno ce ne sono almeno centosessanta mila
è
Valide solco che sa di chi ha fuori normativi politico cioè la politica il Parlamento non si assuma alcuna non si assume la responsabilità
E quindi le prescrizioni significa che il processo è come se non fosse mai nato e morto è finito
Dunque se c'era un reato ha prescritto non c'è più adesso c'abbiamo un esempio a a Milano Opera Nomadi il processo sia
Prescritto però imputato può rinunciare alla prescrizione
Esatto però non mi risulta che sia stato fatto Baba
Adesso queste sono cose contingenti della politica allora io mi chiedo Shaer un'altra proposta altrettanto rapida
Tipo perché vedete
Liberare questa arteria intasata della giustizia era vi dovete immaginari e le scrivanie dei magistrati no ci hanno fascicoli
Alcuni li metto rotta
Dentro abbiamo scoperto dentro gli armadietti e li tengono lì poi li cessano reati di tutti i tipi quelli sono destinati alla prescrizione già
Ma voi vi rendete conto adesso io ma voglio prendere con i magistrati però
Se non litighiamo no però scusate
E persone validissime alcuni di più altre di meno come abbiamo detto prima che hanno fatto un concorso va bene
Hanno
Questo meraviglioso principio che esiste solo in Italia
Dell'obbligatorietà dell'azione penale che significa che bisogna perseguire tutti i reati
In realtà
Non è
Il Parlamento non è il Governo a scegliere quali sono le privo Rita della giustizia penale ma nei fatti
Li priorità sono scelte da
Quanti sono nove mila magistrati
è che decidono loro quali sono le priorità cioè quali sono i processi da far cadere in prescrizione quali sono quei tanto è vero c'è la circolare Maddalena cioè qualcuno cerca di fare qualcosa perché
è un principio falso quello dell'obbligatorietà dell'azione penale perché è impossibile che si possono perseguire tutti i reati
Il professor Di Federico andatevi a leggere i suoi scritti che cosa dice
Dice io quando vado a letto perché lui fa diritto comparato dispiego questa cosa noi c'abbiamo il principio dell'obbligatorietà dell'azione penale cioè bellissimo
Come fate come fate dice come facciamo non esiste in realtà nella sua attuazione
Allora io concludo dicendo questo perché ci tengo moltissimo a questa giornata che è una giornata di riflessione
Però
L'ultimo Consiglio che vedo e di comprare questo libro la pena invisibili la pena visibile cioè la necessità
Che lo lo diceva prima professore la necessità anche lui ha comprato questo libro
Siamo abbiamo letture comuni la necessità che la Pina sia visibile non nascosta come avviene nel carcere ora ci possono essere
Novemila diecimila persone che effettivamente devono stare in carcere ma per tutto il resto ne dobbiamo scegliere che cosa è che conviene
Alla società perché ci sia più sicurezza
Sicuramente il carcere come oggi non dà sicurezza ma da persone che avendo avuto quel trattamento
Sapendo che è allo stato il primo a violare le norme dice ma come diventano lì per una serie di educato e questo mi viola le sue stesse leggi ma che fiducia Cecchi rispettabilità a questo Stato
E allora il detenuto in realtà BA per quanti sforzi si facciano entra dentro e si sente vittima
Giustamente si sente vittima perché di fronte ad uno Stato individua le sue stesse norme e quindi dentro fai sui piani
E magari detenuti i giovani che non hanno niente a che fare con il crimine
Dopo un trattamento di quel tipo evidentemente sono educativi educati ma non ha rispetto della legge sicuramente invece a violarla e continuare a violarla grazie
Ringraziamo ancora e
I nostri
I nostri ospiti
Per quanto ci riguarda ci vediamo mercoledì
Per il prossimo seminario ci verrà impegnato sulle prospettive di riforma e poi dopo Venier di invece per la visita all'Istituto penitenziario di venerdì
Buona Giovanna buona giornata a buon fine settimana tutti