22MAG2013
istituzioni

Consiglio Superiore della Magistratura (plenum)

ASSEMBLEA | Roma - 10:49. Durata: 4 ore 38 min

Player
Registrazione audio dell'assemblea "Consiglio Superiore della Magistratura (plenum)", svoltasi a Roma mercoledì 22 maggio 2013 alle 10:49.

L'evento è stato organizzato da Consiglio Superiore della Magistratura.

Sono intervenuti: Michele Vietti (vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro), Giorgio Santacroce (primo presidente della Corte Suprema di Cassazione), Roberto Rossi, Annibale Marini, Tommaso Virga, Angelantonio Racanelli, Paolo Corder, Glauco Giostra, Aniello Nappi, Guido Calvi, Nicolò Zanon, Mariano
Sciacca, Giuseppina Casella, Paolo Auriemma, Francesco Cassano, Giorgio Santacroce (presidente della Corte di Cassazione), Gianfranco Ciani (procuratore generale della Corte di Cassazione), Riccardo Fuzio, Filiberto Palumbo, Alberto Liguori, Vittorio Borraccetti, Francesco Vigorito, Adalberto Albertoni, Giovanna Di Rosa, Alessandro Pepe, Paolo Enrico Carfì.

La registrazione audio dell'assemblea ha una durata di 4 ore e 31 minuti.

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Csm, Giustizia, Magistratura.

leggi tutto

riduci

10:49

Argomenti

CSM, GIUSTIZIA, MAGISTRATURA

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

La seduta è aperta

Ho
Desideravo
Desidero dare
Il benvenuto al
Primo Presidente della Cassazione Giorgio Santacroce che per la prima volta partecipa I nostri lavori già abbiamo
Avuto
Modo di esprime dire congratulazioni
In occasione del saluto del Presidente Lupo in Cassazione ma con molto piacere
Le fatti le ripeto oggi qui a nome dell'intero Consiglio sono sicuro che
Presidente Santacroce darà
Contributo
Importante di professionalità e di umanità sia i lavori del plenum sia ai lavori del Comitato di Presidenza cui
Già ieri per la prima volta ha partecipato quindi davvero a nome di tutti con
Molta sincerità e con molto affetto un benvenuto e un augurio di buon lavoro
Grazie prego Presidente
Grazie
Grazie naturalmente ringrazio il presidente Vietti per queste
Espressioni di augurio e di apprezzamento rivolgo un cordiale saluto e un sentito ringraziamento a tutti i componenti del Consiglio Superiore della Magistratura
E ringrazio in particolare il vice Presidente Vietti per le espressioni che in punto mi ha voluto rivolge che rappresentano per me
Un forte stimolo ad assolvere in modo responsabile il ruolo di componente di diritto di questo importante organismo
Chiamato peraltro ad operare su diversi filoni di impegno ad affrontare nodi assai delicati connesse allo svolgimento delle funzioni giudiziarie
E delle sue fondamentali prerogative costituzionali esaminando peraltro molte tematiche significative spinose di primario rilievo sul piano delle affermazioni di principio
Il valore dell'organo a decisività delle sue risoluzioni mi inducono ad assicurare una presenza assidua e non di facciata a questo consesso
Che forma come non ha mancato di rimarcare il Presidente della Repubblica nel corso dalla cerimonia svoltosi al Quirinale proprio in occasione dell'insediamento di questo Consiglio nell'attuale composizione un tutto unitario
Composto da magistrati era componenti eletti dal Parlamento in seduta comune impegnato ad esercitare le funzioni previste dall'articolo centocinque dalla Costituzione
Con modi e spirito di feconda sinergia in un clima di profondo rispetto reciproco e dischetto ed aperto confronto
Collaborerò quindi in questa direzione insieme a voi senza posizioni precostituite avanzando quando e me ne sarà data l'opportunità o l'occasione proposte iniziative concrete grazie
Grazie a lei possiamo cominciare i nostri lavori consigliere Rossi sull'ordine dei lavori
Vi sono una comunicazione mi è stato comunicato dal
Segretario
Generale
Diciamo ormai operativo l'albo dei dei fuori ruolo che potete
Verificare constatare presente con un file Acrobat presso o come era stato previsto il il sito del consiglio superiore quello pubblico ancora aperta a tutti
Grazie in questa
Mi pare
Una come dire una meta con importante che abbiamo conseguito
Consigliere Marini
Il mio è un tema presente più modesto riguarda
Un po'l'orario del dell'inizio dei lavori perché che
Io purtroppo mi porto dietro da quanto stornato va be'tutelando la puntualità ora
No se noi iniziamo magari con uno la venti ritardo basta dirlo anziché alle dieci veniamo alle undici avvenire alle dieci e stare un'ora qua ecco
Non
Perché poi non è un discorso ovviamente è un discorso generalizzato se non fissiamo un orario doppio in quel questo orario deve essere rispettato tutto qua
Grazie Presidente Marini e ammirabile ovviamente non solo il suo richiamo alla puntualità ma anche la tenacia con cui lei dopo tre anni continua a presentarsi alle dieci
Anche perché
Crediti
E ovviamente
Varie
No-global
Va bene articolo propose l'articolo quarantacinque Manzione assenza del Consigliere in atti riporto Presidente
Si realtà non è assenza ma il collocamento in aspettativa di conferma del fuori ruolo di automazione del Cindy ventata Sottosegretario al Ministero dell'interno chi è favorevole chi è contrario
Chi si astiene è approvato all'unanimità dei votanti con gli auguri di buon lavoro al dottor mansione
Ex settima Commissione proposti all'articolo quarantacinque il Consigliere Virga decreto del Presidente la Corte d'Appello di Potenza
Il grazie Presidente mi riporterei la proposta qua non approviamo un del credito
Per l'applicazione endodistrettuale di un magistrato di sorveglianza di Potenza al tribunale della stessa città
Per un giorno a settimana per la definizione di un procedimento di Corte di Assise
Non viene approvato sostanzialmente per queste ragioni anche e dopo un'interlocuzione Brehme
E verbale con il capo dell'ufficio che aveva richiesto l'applicazione
Perché e si tratta di un procedimento appena iniziale è facilmente rinnovabile in breve breve tempo si tratta di imputati a piede libero
E il nella valutazione comparativa dei due uffici e si è ritenuto che in questo momento il
Tribunale di sorveglianza da cui proviene la collega
Presenta delle particolari esigenze peraltro la collega e di qui a breve sarà
Applicata anche per un altro procedimento al Tribunale di potenza molto più delicato
E anche sentendo il diciamo alle esigenze delle Tribunale richiedente
Si può bere tranquillamente senza particolari problemi non approvare questo decreto in realtà è un processo in Corte d'Assise in cui sono stati già escussi sedici testi comunque TEN devono essere escussi altri centocinquantanove
Quindi come dire
Sedici più sedici membri abbia avuto la la diciamo alla sulla va be'vararla comunicazione abbastanza tranquillante che una rinnovazione che si può fare facilmente
E che non comporterà particolari disattivava
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvata all'unanimità dei votanti
Sempre settima Commissione sempre l'articolo quarantacinque proroga dell'applicazione extradistrettuale Lotto San Germano Consigliere Vigorito e mi riporto
Applicazione extradistrettuale al Tribunale di Potenza dottoressa villani Consigliere Virga vi riporto
Le votiamolo una da due chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate all'unanimità dei votanti ordine del giorno speciale a
Ci sono richieste di richiamo
No lo votiamo
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unanimità dei votanti consigliere Nappi non partecipa
Ordine del giorno Speciale B ci sono richieste di richiamo consigliera Canelli chiamerei l'ultima pratica pagina quindici in alto
Della Nona Commissione la pratica duecentoventisette più di due mila dodici mi chiedeva il passaggio lo del giorno ordinario
Nottata
Altro
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unanimità
Va be'il votanti
Sesta Commissione
Rete europea dei Consigli di Giustizia assemblea generale dell'ENCI distrofia Consigliere Di Rosa
Non c'è il Consigliere Corder sia la delegazione del del Consiglio l'Assemblea generale di Sophie dove verrà anche presentata la candidatura deve alla la realizzazione dell'assemblea dell'anno prossimo qui a Roma
Va bene
Quella
Dove lega per dati bulgare sono venute personalmente ad invitarmi dal momento che i Consiglieri non mi avevano invitato e quella
Ad avere
Va bene chi è favorevole
Chi è contrario chi si astiene è approvata all'unanimità dei votanti
Prima Commissione incompatibilità nota relativa al dottor Antonio Negro consiglieri
Vigorito
Mi ricordo rispetto entrambe
Sì perché sono due entrambe relative a
Negro due pratiche relative vengono entrambe archiviati del sì
Sì sono ai BIM
Allora chi è favorevole chi è contrario chi si astiene
Contrario Nappi è approvata
Dottoressa Mastroianni Consigliere Di Rosa
Non cioè
Consigliere Giostra
Non ci sono interventi chi è favorevole chi è contrario chi si astiene approvata all'unanimità dei votanti
Terza Commissione un posto di Sostituto Procuratore Generale Corte d'Appello di Napoli consigliere Romano sì non ci sono problemi mi riporto
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unanimità dei votanti ordinanza del TAR Lazio relativa al dottor De Tommasi consigliere Rossi
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato l'unità dei votanti richiamo in ruolo assegnazione della sede la dottoressa abbia o avvia consigliere Romano
Riporto
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unità dei votanti richiamo e vuole assegnazione sede da dottoressa Grazia consigliere Romano anche non ci sono problemi mi riporto chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvata all'unanimità dei votanti
Sì ce n'è poi una segreta Asiero Solacar volevo evitare di sgombrare la sala cantoria un attimo
Quarta Commissione idoneità alla nomina di magistrato di Cassazione dottor bella consigliere Giostra il Presidente
Grazie
In sintesi qui sia il rapporto che pareva e sono
Molto positivi si mi soffermo un attimo su questa pratiche perché il dottor Verna in passato ha avuto un brutto produzione sanzione di carattere disciplinare per condotte peraltro risalenti al mille novecentonovantaquattro
Gli si contestava Lisert contestato ed è stato accertato una condotta
In cui
Il dottor bella mostrava di non avere la sufficiente sensibilità per astenersi nei confronti di procedimenti che venivano coinvolti
Prego con molte persone con la v con cui aveva rapporti amicali molto stretti e di non aver condotto indagini
Collasso vere solerzia necessaria nei confronti di altri ugualmente legati dallo stesso rapporto
Però a parte questo questa vicenda disciplinare il parere del Consiglio giudiziario di Torino dice che non solo per il periodo che attualmente in valutazione
Che va dal due mila e due credo al due mila e cinque ma anche per il periodo immediatamente successivo a quello riguardante queste vicende
Disciplinarmente rilevanti il dottor bella avuto una condotta ineccepibile sotto tutti i punti di vista il parere unanimemente positivo
Si legge questo parere in particolare che dal novantacinque data di assunzione delle funzioni del Consigliere presso accorta per il Torino nessun rilievo nessuna critica sono stati mossi al dottor Bellet quale è sempre stato apprezzato
Per le sue qualità professionali per la sua di vicenza per il suo che riduca il carattere mite cortese riservato
E questo giudizio vale sia per il treno oggetto di valutazione quello di cui stiamo parlando sia per i periodi immediatamente precedente cioè quello che va nell'indagine livelli che copre l'intervallo c'è corale tale vicende disciplinari e il perito in valutazioni
Poiché per quella vicenda sia a livello disciplinare sia a livello di
Stop alla sua carriera per due anni perché poi il Consiglio superiore ha tenuto conto di quella vicenda il il dottor bella sembra già aveva in qualche modo pagato le conseguenze di una sua condotta eccepibile abbiamo ritenuto che si potesse tranquillamente riguardo al periodo oggetto di valutazione esprimere un parere positivo
Va bene
Ci sono interventi
La votiamo chi è favorevole chi è contrario chi si astiene Albertoni Zano Marini
Ed io
è approvata
Dottor pescarese io
Quinta valutazione di professionalità dottor Valletta consigliera prima

Si è trattato di una buona pratica
Non poco controversa perché
C'era stato un parete critico del Presidente del Tribunale di Chieti dove il dottor Valletta presta servizio
Che però era stato questo Barina Stato sul mondo smontato dal Consiglio giudiziario che ha espresso un parere favorevole la Commissione ha esaminato i dati disponibili e Azzi che sono stati appositamente acquisiti
E ed è risultato che sostanzialmente
E le criticità riferite dal
Dal presidente attenevano soprattutto a problemi di
Di temperamento del del magistrato mentre
I denunciati ritardi
Hanno
Su
Se no non sono da considerarsi accettabili in quanto
Sonora rari non non reiterati non superiori a quelli
Degli altri e magistrati dell'ufficio e
Soprattutto in un contesto di laboriosità
Marcatamente superiore a alla media dell'ufficio del dottor Barletta che ha una produttività del
In media del trenta per cento superiore a quella degli altri con le per queste ragioni tutto valutato e considerato la Commissione
Esprime propone parere positivo per il dottor Letta
Ci sono interventi
Va bene sì
Effettivamente i i no debbo dire battaglia giustifico perché
Non critico questa decisione calzetti aventi ritardi l'ho visto anch'io sono tutti inferiori all'anno e tutto sommato in un contesto di produttività buoni
Per cui la votiamo chi è favorevole chi è contrario chi si astiene
Procuratore Generale Albertoni è approvata
Incarichi dottor Pistolesi considero Racanelli
Dottor Ruggiero consigliere Nappi
Votiamo la tabella quattro chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate l'unità dei votanti
Rinnovo dei componenti del direttivo della Scuola di specializzazione delle professioni l'Università di Catania consigliere Nappi
Otto
Rinnovo dei componenti del Consiglio Direttivo della Scuola di specializzazione dell'Università di Firenze consigliere Zanon mi riporto
Rinnovo dei componenti del consiglio direttivo scuole di specializzazione la città di Bologna consigliere Rossi Filippo idem per Università di Pisa consigliere Sciacca
Votiamo cinque sei sette otto chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate all'unanimità dei
Votanti
Ottava Commissione nomine dei giudici onorari del Tribunale di Ascoli Piceno consigliere Calvi
Presidente mi riporto possiamo fare congiuntamente la uno la due fermo camerino quater minimi
Fino a quattro fino a quattro sì votiamo da uno a quattro chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate l'unità dei votanti
Dottor Amendola ricorso straordinario al Presidente della Repubblica consigliere Calvi venduto Lamendola
è stato al dottor Mengele è stata irrogata la sanzione della censura ha fatto ricorso su tutto il problema tutta tutto l'iter del provvedimento cominciando dalla fase istruttoria preliminare
In cui ha sostenuto
Dovevano essere qui secondo lui naturalmente violazioni di prima dei principi di cui la legge in due quarantuno del novanta fino alla decisione assunta dal consiglio superiore
Abbiamo dato incarico all'Ufficio studi di valutare
Il
La questione e l'Ufficio studi ha concluso con
Impaurire
Così
Delibera di invitare il Ministero la giustizia ad opporsi alla procedura amministrativa promosso dal dottor Amendola con ricorso straordinario gente la Repubblica
Per l'annullamento della delibera del C.S.M. del trenta novembre due mila undici e quindi questa è la decisione che la Commissione ha preso e chiediamo sia approvata dal plenum
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene approvata l'unità dei votanti dottoressa frate Consigliere Corder
Porto grazie Presidente
Qui
In realtà i ritardi rilevanti non sono solo quattro ma sono dieci e
Come dice correttamente Presidente alla Corte
Che non si possono togliere i centoventi giorni di tolleranza come fa la delibera perché Rocco Isabel sì Presidente questa è la
Insomma è l'opinione della Commissione diciamo pareri pleno iure vale sovrano plain sovrano il disastro dalla Cancelleria come dire è un un referente noto che però
Va be code di costi l'ultima delibera
è stato più morbido diciamo quel quella dinamica
Ma grafico presenta già un paio grazie di valutazione che dà affidabilità no nonché lei Norah presenti e ci mancherebbe però
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvata con l'astensione consigliere Albertoni
Dottor Basile Consigliere Corder
Vi riporto sempre Presidente
Chi è favorevole chi è questo che è una conferma dell'incarico si chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unanimità dei votanti nomine dei giudici onorari del Tribunale di Melfi consigliere Zanon
E qui mi riporto
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene approvata l'unità dei votanti dottor canale Consigliere Zano non fa più parte dell'ordine giudiziario quindi archiviamo
Dottor Cennamo consigliere Zanon è una resistenza in giudizio diamo mandato all'Avvocatura di costituirsi bene in giudizio dico bene perché
Qualche volta cimentarci di sollecitare documentazione che non è stata prodotta
Ahimè
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate La nove e la dieci
All'unanimità dei votanti nomi degli generali del Tribunale di Bari consigliere Pepe
Otto così come il morto lo undici possono farle anche le nomine dei giudici onorari del Tribunale di Trani votiamo la undici alla dodici chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvati all'unità dei votanti
Dottor Iannucci consigliere Sciacca
Sì con questa delibera io lo chiamo la sanzione dell'ammonimento al dottore Iannucci io giudice di pace con funzioni di coordinatore nella sede di Nocera Inferiore
In estrema sintesi del dottore Iannucci viene sostanzialmente imputato l'omessa vigilanza in relazione ad un giudice di pace dell'ufficio che egli coordinava
Il quale in un periodo del periodo di un triennio a convogliato ben centoventicinque incarichi di consulenza teli consente tecnica ad un unico soggetto
La sezione autonoma presso il Consiglio giudiziario
Ha dato un parere è favorevole a maggioranza per l'irrogazione della sanzione dell'ammonimento
è la Commissione ha ritenuto di condividere il la proposta dell'ammonimento debitamente considerando che effettivamente
Nel triennio in questione una un numero notevolissimo assolutamente sproporzionato di incarico era stato
Conferito ad un unico consulente tecnico in evidente aperta violazione del principio di equa distribuzione delle incarica il principio di rotazione le difese peraltro proposte dal
Dottori Iannucci non hanno assolutamente colto nel segno in quanto nella il rilievo relativo
All'entrata in vigore solamente a mediare ad un certo punto di questo triennio della legge sessantanove del due mila nove che ha introdotto e al normativizzate il parametro del dieci per cento
E sia il rilievo sicuramente pertinente ma non esclude la responsabilità perché comunque il dovere dell'equa ripartizione degli incarichi tra tutti i consulenti
E sistema è persisteva anche antecedentemente all'entrata in vigore di questa legge
Così come l'ulteriore assunto io relativa al fatto allocativa la sussistenza come dire di un dovere
Più generico e alleggerito in capo al coordinatore di controllare i giudici di pace di per sé si commenta da sé e non è stato minimamente presi in considerazione la Commissione motivo per cui si propone la sanzione dell'ammonimento per il coordinatore della sede di Nocera Inferiore
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvata all'unanimità dei votanti possiamo fare la pratica di Terza secretata interrompiamo la seduta pubblica
Non
Commissione
Chi Cochin mio istanza di autorizzazione espletare il tirocinio progettuali Pescaia della dottoressa vitol la Consigliere Auriemma
Poi ci sono le istanze di accesso ai documenti della dottoressa Dominici
Consigliere Virga del dotte la dottoressa Negro conoscere Albertoni della dottrina dottoressa orefice Consigliere Auriemma
Era tutto il dottor Scalise Consigliere Casella della dottoressa palloni consigliere Nappi della dottoressa Fimiani consegna Palumbo della dottoressa Loddoni Consigliere Virga
Della dottoressa Viscardi conoscere Albertoni del dottor Valentini Cocea Auriemma della dottor ieri a conoscere casella del dottor Gori Consigliere Nappi ci sono problemi su queste pratiche tutti i relatori si riportano
Le votiamo all'ora tutte dal la la prima quella di vitol e poi i concorsi dalla uno alla undici
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene
Sono approvate all'unanimità dei votanti
Delibera quadro riguardante i rapporti tra Consiglio Scuola Superiore Consigliere Casella riferisce lei
Io brevemente lasciando poi la parola ovviamente agli altri correlatori
Alcune considerazioni brevi
Intanto questa è una delibera che chiude un non lungo percorso di ragionamento perché la Nona Commissione ha svolto unitamente alla Scuola superiore della magistratura
Tengo molto a dire che questa delibera è il frutto proprio di un progetto condiviso e il
Meglio di una procedura addirittura condivisa con la scuola superiore della magistratura
Con la quale ci sono stati vari incontri sul tema
E da ultimo un tavolo tecnico specificamente indicato in delibera pochi giorni fa
Che cosa abbiamo voluto affermare con questa delibera ma intanto da un punto di vista generale l'importanza della formazione decentrata che resta un perno della formazione dei magistrati italiani
Questa fu quella della formazione decentrata una felice intuizione del Consiglio Superiore della Magistratura nel mille novecento novantotto i formatori decentrati hanno dato ottima prova
Dissi i magistrati si sono avvalsi con grande entusiasmo e con grande ricadute formative di questa formazione svolta nei singoli distretti
Quindi una prima positività la formazione decentrata che è stata riconosciuta legislativamente anche dal decreto legislativo ventisei due mila sei deve continuare a mantenere il proprio alto livello di qualità
Seconda considerazione
La formazione decentrata che oggi fa sostanzialmente capo alla scuola
Superiore della magistratura in quanto appunto rientrante nelle attività di formazione in generale la formazione decentrata deve mantenere nel corso degli anni futuri alcune caratteristiche tipiche
E peculiari
E in particolare deve mantenere la formazione decentrata pura
Essendo inserita nel percorso formativo che la scuola ogni anno deve realizzare deve mantenere una sorta di libertà di movimento una sorta di autonomia decisionale e devo dire che anche questo aspetto sul
Con rispetto al quale ci siamo confrontati più volte
Con la scuola è stato condiviso dalla scuola medesima perché perché una delle caratteristiche essenziali della formazione decentrata
è quella di venire incontro ai bisogni formativi dei magistrati del distretto e del territorio anche concorsi
Che noi chiamiamo cosiddetti di emergenza volti ad elaborare
Sviluppare valutazioni a caldo su novità legislative o su un novità giurisprudenziali così come la formazione decentrata anche sempre risposto nel corso degli anni e deve continuare a rispondere
A le esigenze territoriali quelle cioè connessi a specifiche esigenze formative dei territori che come sappiamo sono diversificate tra loro nel nostro Paese Italia
Quindi una formazione che in qualche modo fa capo alla scuola ma che mantiene queste caratteristiche di libertà e di autonomia
Non nell'interesse di qualche altro ente non nell'interesse del Consiglio ma nell'interesse dei magistrati rispetto ai quali
La formazione decentrata
Ha sempre instaurato e deve continuare a mantenere quel rapporto di prossimità che garantisce una risposta rapida e immediata alle esigenze formative editoriali
Quindi questi due aspetti che sono la caratteristica fondamentale della formazione decentrata devono permanere al per il futuro
Come nominare i formatori decentrati è un argomento che ovviamente opposto per spesso
Non solo per un ordine diciamo espositivo ma anche per un ordine logico
Perché a noi interessa in via principale che la formazione decentrata mantenga le caratteristiche di cui dicevo dunque con la scuola abbiamo ragionato su
La nomina dei formatori decentrati e siccome arrivare all'individuazione dei formatori decentrati e non vi è dubbio che ci sono due competenze
Diverse e ma non opposte che si devono integrare i una competenza della scuola che è una competenza che attiene specificamente alle valutazioni attitudinali compiute che la scuola
Per legge deve compiere
Una valutazione di compatibilità oggettiva e soggettiva che deve compiere invece il Consiglio superiore della magistratura
E valutazione che essenzialmente attiene alla verifica di particolari circostanze lavorative che potrebbero giustificare
Appunto l'esigenza di non distogliere quel magistrato dal lavoro da quel processo in quel particolare momento per svolgere l'incarico di formatore
Decentrato quindi compatibilità oggettiva quindi valutazione da parte del Consiglio
Delle situazioni oggettive di lavoro di quel magistrato in quel particolare momento storico seconda valutazioni di tipo soggettivo inesistenza di elementi ostativi in capo all'aspirante
Pensiamo a condanne disciplinari pensiamo a pendenze disciplinari
Che lei danno il prestigio del magistrato e che quindi diciamo non consentono o prendono quanto mai inopportuna la nomina di cui il formatore decentrato perché è evidente che il formatore decentrato
Non deve essere soltanto il rappresentante di quel distretto dal punto di vista della capacità tecniche della capacità di erogazione di formazione ma deve essere anche un modello di magistrato dal punto di vista della formazione
Otto un potere
Residuale che sia la scuola sia il Consiglio hanno ritenuto di lasciare in capo al Consiglio medesimo e quello di
Una diciamo chiamiamolo potere di controllo forse il termine e sbagliato comunque un momento di controllo sulla valutazione attitudinale che affatto la scuola
Perché diciamo può il Consiglio operare nel merito della scelta effettuata dalla scuola
Una dei suggerimenti si è lasciato uno spazio minimo di discrezionalità al Consiglio
Rispetto alla valutazione attitudinale compiuta dalla dalla scuola che si traduce però in Mary suggerimenti perché a volte possono sfuggire alle valutazioni della scuola
Delle conoscenze del curriculum modelli intero percorso professionale del magistrato individuato dalla scuola e quindi si è pensato che nell'ambito di questo rapporto di collaborazione e con la finalità di preporre a quell'incarico il soggetto più idoneo
Possa essere utile lasciare questo
Chiamiamolo spazio residuali al Consiglio in termini però di meno suggerimento perché qualora il Consiglio ritenga di suggerire una riflessione alla scuola
è evidente che la scuola
Manterrà intatta la propria libertà di determinazione
E potrà quindi respingere al mittente per usare un termine sintetico ma chiaro quel suggerimento o se lo riterrà giusto potrà accoglierlo il risultato finale e quindi di questa procedura concertata e condivisa è che l'individuazione dei formatori decentrati spetta alla scuola
E che al Consiglio Superiore spetta soltanto quel potere di verifica delle condizioni ostative di tipo oggettivo e di tipo soggettivo di cui ho detto
E qui suggerimenti che però non intaccano questo tengo a ribadirlo quella che è la valutazione discrezionale e di merito che lasciata alla scuola
All'esito di questo iter una delibera di nomina da parte del Consiglio Superiore che si giustifica in virtù proprio del poteri riconosciuti al Consiglio di valutare quegli impedimenti oggettivi e soggettivi di cui si è detto tengo ancora a ribadire che
Questa delibera è veramente il frutto di una
Condivisioni piena scuola Consiglio Superiore della Magistratura una condivisione raggiunta attraverso un percorso sicuramente lungo attratti laborioso ma un percorso che ha visto
Attraverso un rapporto di
Reale e leale collaborazione una definizione con questa delibera
Consigliere Virga
Grazie Presidente ringrazio alla collega Casella perché sostanzialmente ciò ha illustrato ampiamente la
La la delibera e quindi mi ha lasciato poco da dire sulla su questo punto
E quindi mi limiterò soltanto ad alcune breve brevissime osservazioni
E la prima ed
Che il la formazione decentrata per la magistratura è stata è stata sempre è stata sempre un
C'è un fiore all'occhiello ed è stata vista come de dei singoli magistrati come il primo approccio per la soluzione di
Numerose problematiche proprio nel nell'esercizio concreto del dell'attività
E compito fondamentale del Consiglio già attuato sin dalla prima delibera dalla delibera del novantotto distribuzione della formazione decentrata è stata quella di
Non solo affermare ma garantire in concreto la piena autonomia dei singoli formatori
Ecco questo aspetto che tutta quanta la Commissione ha ritenuto di particolare importanza
è stata con è stato condiviso dalla dalla scuola
Anche nelle linee indicata dalla scuola dove sì porre riconoscendo così come prevede peraltro dal la legge alla integrazione della formazione decentrata
All'interno della formazione facente capo alla scuola vengono
Specificati viene specificato il questa caratteristica della autonomia della formazione decentrata
Quindi diciamo che e questo anche per assicurare i colleghi che il nulla cambia sotto questo profilo perché
Quell'esigenza di ampia autonomia dei
Della formazione decentrata
Garantita anche dalla scuola anzi direi che proprio l'intervento della scuola può essere
All'uopo dare una spinta maggiore
Alle capacità della formazione decentrata che svolge il suo lavoro perché
L'attenzione di un organismo qual è la scuola preposto alla formazione dei magistrati
Ci darà sicuramente l'aveva ancora ora garantirà la possibilità di superare
Alcune criticità che si erano manifestate nella formazione decentrata
è costituito soprattutto da una certa frammentarietà degli interventi nei singoli distretti ed è da dirlo non sempre con una uniforme impegno sui singoli distretti
La l'intervento della scuola e diciamo su delle la direzione della scuola sarà garanzia per una più efficiente intervento della formazione decentrata
Vorrei poi sottolineare in modo particolare
Quello che è stato un approccio metodologico che ha condotto alla formulazione di questa delibera perché siamo passati e credo che questo approccio metodologico
Sarà importante che venga seguito anche in occasione ed degli altri di delle altre collaborazioni con la scuola perché lo dobbiamo dire a chiare a chiare lettere
Che consigli a scuola e si muovono verso un'unica de
Consiglio scuola si muovono chiedo scusa oppure se disturbo
Che Consiglio figlio scuola schiumoso si muovono non erano i commenti indiretta sulle interrogazioni da scuola si muovono verso l'unica e direttrice
Che è quello di garantire di assicurare una formazione professionale sempre migliore quindi non ci sono opposizioni antitetiche o divergenze valutativa da parte delle due istituzioni
E allora proprio partendo da questo concetto si è introdotto un un modo un metodo un metodo di e dialogo per quanto riguarda questa
Questa delibera questa la problematica dalla formazione decentrata un metodo di dialogo completamente diverso
Non burocratizzato ma fondato proprio su un confronto diretto
Con i colleghi della scuola addirittura garantendo la presenza dei colleghi della scuola all'interno la Commissione o in prossimità la Commissione dando la nostra disponibilità ove fosse stato ritenuto necessario di partecipare anche
Ed esterni ovviamente alle riunioni della scuola
Nel convincimento che quando le problematiche si manifesto no de visu ci direttamente si evitano delle interpretazioni che possono essere foriere di equivoci
E questo è il metodo che è stato adottato e del fatto di avere ci consentito di introdurre questo merito devo dare devo ringraziare il presidente Palumbo
Che a agevolato al massimo questa questa disponibilità è questa diciamo nuovi idea
Nella nella per la soluzione di alcune problematiche
E questa è la prima che viene in considerazione viene davanti al Consiglio e su questa diciamo attraverso uno stretto confronto
Torno a ripetere non solo come tavolo tecnico perché il tavolo tecnico nel momento finale
E l'approccio finale ma attraverso un continuo confronto con i colleghi sia pure diciamo istruttori informarvi che ci siamo grati
Abbiamo siamo arrivati a questa soluzione che come è stato già
Riferito dal Consigliere Casella
E garantisce dal deve mio punto di vista
La osservanza diciamo delle di di tutta una serie di principi che sono stati già elaborati sono stati già indicati con la soluzione che è stata riportata
L'ultima cosa e non dico per il resto mi riportano alla delibera
Io non la considererei comunque aumento di controllo del consiglio alla scuola è un momento di terrore di collaborazione del Consiglio nei confronti della scuola
E della scuola nei confronti del Consiglio perché attraverso diciamo questa possibilità che è stata riconosciuta ed è stata voluta anche dalla scuola
Di verificare il le le soluzioni le designazioni adottate dal dalla
Dall'Ente preposto in via esclusiva alla formazione dei magistrati attraverso dicevo questa collaborazione
E probabilmente si
Consente il un il raggiungimento di un risultato più che tranquillizza
Un po'tutti e tranquillizza soprattutto i colleghi e che rende ancora più trasparente le scelte da ciascuna istituzione adoperata
Fermo restando che si tratta di un non di controllo
Perché non ci sono alcune conseguenze dal controllo non abbiamo non è né visto né un controllo di dediti oggi interi di legittimità o di merito quindi rende Pistone approvazione e un puro e semplice è una pura e semplice forma di collaborazione
Che con e trovo così professore torni
Che si fa con la scuola
Tante che dopo questa interlocuzione
La scuola se ritiene di continuare a su quelle destinazioni il Consiglio non dovrà far altro che procedere alla nomina delle dei magistrati designati dalla scuola quindi eh
Pura esse già questo è stato l'intendimento di chi ha lavorato come Consiglio come scuola un puro e semplice intendimento di collaborazione nei confronti dei magistrati della scuola
Detto questo per per per il resto mi riporto al contenuto della delibera
Era più
Che grazie Presidente innanzitutto vorrei che si correggesse un errore perché questa
Proposto non è stata approvata all'unanimità
Io mi sono astenuto su questa proposto
Va bene persone annotato questo ciò c'è vento
Detto i colleghi ricorderanno che di questo problema abbiamo già più volte discusso in
In Consiglio perché
C'era una Sorce è stato una sorta di tiro alla fune
Sulla sulle competenze sulla ripartizione delle competenze tra il Consiglio e la scuola della nomina dei formatori decentrati
Dopo una lunga trattativa si è arrivati ad una conclusione che come spesso accade delle enunciazioni di principio e pienamente condivisibile perché il principio che è stato affermato
E che
La scuola è competente per la selezione dei docenti e quindi per la verifica
Della idoneità didattica e organizzativa su del del docente
E
L'ASS al Consiglio quindi la scuola selezioni docenti e il Consiglio verifica la compatibilità della nomina del docente sia con di impegno d'ufficio del magistrato
E quindi con impegni di lavoro con i suoi eventuali ulteriori incarichi che comportano esoneri dal lavoro sia sul piano della compatibilità deontologica se si tratti di magistrato che abbia dei precedenti
Ora disciplinari o che abbia procedimenti disciplinari in corso e questo riconoscimento del di ripartizione delle competenze tra scuola e Consiglio è
Affermato anche in questa delibera
Però come spesso accade poi
Quello che si enuncia di in linea di principio viene contraddetto nelle delle parti dispositiva della delibera perché perché
Contraddicendo
Appunto la chiara distinzione di competenze tra scuola e Consiglio si vuole riconoscere al Consiglio il potere di
Intende intervenire nella valutazione di idoneità
Didattica dei dei docenti selezionati dalla scuola
Con
Determinando una sorta di andirivieni perché il Consiglio qualcuna di fronte alla richiesta della scuola di nominare un certo
Concerto docente o certo numero di docenti potrà dire o l'altro io non sono molto d'accordo su questa assegnazione ri ride libri nuovo rinnova la sua la tua decisione
Ma
Se noi diciamo partiamo dal principio che
Il Consiglio non è competente a valutare l'idoneità didattica del del docente selezione della scuola perché viene tirato fuori di nuovo questo posso questo potere di intervento
E quello che mi preoccupa è che e che mi preoccupa come prospettiva perché poi
Gli atti normativi se non hanno una coerenza limpida sì presto no ad interpretazioni abusive o di comodo come
La nostra ospite esperienza ormai quasi triennale ci ha abituato a verificare
Quello che mi preoccupa
E che addirittura si riconosce al Consiglio il potere di formulare rilievi
Sulle indicazioni provenienti trascura sui giudizi che abbiano condotto a discutere taluno degli aspiranti cioè non sono si dice guardate che
Noi riconosciamo al Consiglio il potere
Di criticare la selezione di un magistrato che il Consiglio potrebbe e dovrebbe valido il marito si dice si riconosce al Consiglio di tutto il potere di dire no tutto
Michelle altro piuttosto che questi allora queste una negazione è una contraddizione palese del principio di base dal quale si partito cioè che uno alla contro la scuola la competenza della selezione di I file territori dati i dati che l'altra competenza a fine la compatibilità
Con l'ufficio quindi
E poi
Qui io pregherei di evitare la formulazione di norme ambigue io mi rendo conto che l'ambiguità è uno strumento molto praticato e che serve ad evitare ad evitare a a risolvere i problemi e dare un appare una parvenza di risoluzione di problemi ma noi non facciamo un un buon servizio l'istituzione al momento in cui non vince non diamo una linea
Precisa chiare inequivocabili
In un rapporto che si perché diciamo da subito si è rivelato complicato e tendenzialmente cosa dialetti
Nicotra all'il Consiglio della scuola e quindi è bene che noi
Diciamo delle parole chiare e non indichiamo delle indicazioni contraddittorie
Ragion per cui
Io propongo un emendamento soppressivo a pagina centotrentanove in a
Quindici scorso Consigliere Casella scusi però se lei segue queste indicazioni sugli emendamenti perché poi ci dice cosa ne pensa
Male ha considera casella già no
No non vale LA ce lo dice prima vuol dire che è pervenuta
A nove va be'allora se
Segua se
Sì però segua segua
A pagina centotrentanove inalterato l'ultimo capoverso del paragrafo otto dove dice al Consiglio infine
A quale la scuola comune regalare preposto peggiorate deve essere riconosciuto il potere di formulare rilievi fino ha proposto il punto io questo periodo propongo di sopprimerlo nella parte motiva
E così nella parte dispositiva propongo di sopprimere il periodo a pagina centoquaranta in alto si dice in basso il terzo capoverso del dispositivo
Dove si dice che il Consiglio Superiore la facoltà di esprimere viene anche di merito se le scelte compiute da dalla scuola Fina al punto Consiglio
Quindi la mia proposta e di sopprimere questi due periodi queste due PRIP proposizioni che
Contraddicono le di in un censori di principio sulle quali si basa ma delibera e che io condivido e che mi hanno indotto
Ad un voto di astensione anziché ad un voto favorevole che ha al quale avrei avuto molto piacere di poter pervenire
Consigliere Zanotto
Io sono
Fondamentalmente d'accordo con le cose che ha appena detto il Consigliere Nappi quindi
Condivido l'impostazione alla base della proposta di emendamento
Osservo che nelle due relazioni della Consigliere Casella il Consigliere Virga le prospettive in realtà sono state molto diverse perché da una parte si è citato
Il il nel concetto di controllo consiliare sulle nomine fatte dalla scuola
Nella relazione il Consigliere Virga non a caso il tiro è stato profondamente corretto e si è parlato di collaborazione il che significa che quantomeno il testo è ambiguo perché autorizzata
Letture alquanto diverse il tipo di rapporto che si che così si instaura tra
Consiglio e scuola
D'altra parte sento dire che questa delibera è frutto di una collaborazione intensa con la scuola sostanziale ma questo aspetto sostanziale non sposta la mia valutazione perché questa è formalmente una delibera del Consiglio e quindi la responsabilità integrale di quello che c'è scritto
Ricade solo e soltanto sul Consiglio superiore e non certo sulla scuola
Quindi da questo punto di vista richiamandomi integralmente condivido la proposta emendativa anche perché
Non è solo la parte sulla
Valutazione sulla esclusioni che mi ha
Fatto sobbalzare sulla sedia mentre leggevo prima ancora di vedere le l'emendamento soppressivo del Consigliere Nappi quindi perché proprio una cosa che che viene istintivamente leggendo ma addirittura si dice
Che quando
Il Consiglio fa quei rilievi sulle indicazioni provenienti dalla scuola
Mi fai questi rilievi scritti la scuola di lettura dovrà tenere conto con adeguata motivazione nel riformulare le proposte quindi noi
Con questa delibera vincoliamo una un'attività della scuola e io credo che non si possa fare proprio il
Punto di vista giuridico
E quindi questo è un altro motivo a sostegno della proposta emendata e di dell'emendamento soppressivo
L'altra cosa che volevo chiedere qui è più che altro un chiarimento ma anche questo mi mi induce qualche inquietudine poco prima nella stessa pagina si dice che il primo vaglio che il Consiglio fa è un vaglio in via preventiva
Cioè viene redatta una lista di incompatibilità che
Ad esempio qui si dice ma quindi è una mera indicazione così
Illiquide indicativa privata di efficacia regolativa i magistrati che ricoprono incarichi direttivi o semidirettivi eccetera
Allora la la richiesta di chiarimento relatori è quei sta ma di che si tratta si tratta di fare una circolare
Che in via preventiva dice quali sono gli incarichi o le situazioni soggettive incompatibili
In astratto introdotto con una designazione da parte della scuola in modo che la scuola possa evitare di nominare persone magistrati che poi il Consiglio deve dire non va bene o che cos'è o è addirittura una quindi una valutazione in astratto normativa che vale più
Da qui in avanti per sempre oppure addirittura è
Una lista concreta di persone che non si vogliono far nominare nella prossima tornata di cui la scuola si occuperà detto così è un po'ambiguo perché o c'è una norma di riferimento
O comunque questa parte di delibera non ha efficacia regolatrice perché è una mera indicazione non esaustiva meramente esemplificativa
Concludo dicendo che
Il mio voto favorevole o condizionato ovviamente all'approvazione dell'emendamento in caso contrario valuterò se astenermi o votare contro si Auriemma
Io sarei contrario la struttura di questa delibera per le ragioni esattamente opposte da quelle che sono state dette
Io lo ricordo ancora una volta sono intervenuto più volte diventano litania certe questioni all'interno del Consiglio che cosa si dice da parte delle legislatore
Che all'articolo due ce l'abbiamo a pagina dieci della Commissione a pagina centotrentaquattro del verbale
Che e la scuola si e preposta alla formazione dei magistrati incaricati I COA dei due di compiti di formazione
E così via e l'articolo ventiquattro comma secondo articolo ventiquattro comma secondo bis
A norma e il Comitato la la scuola usufruisce delle strutture per la formazione decentrata usufruisce delle strutture per la formazione decentrata quindi non nomina le strutture per la formazione decentrata a mio giudizio la chiave dichiaro disposto della legge
Dice che non è compito della scuola nominare le strutture
Ma c'è un dato che ancor più importante dell'oggi dico che porta questa interpretazione noi sappiamo che la legge è la ventisei del due mila e sei
E che i formatori europei che rientrano in questa delibera sono Crestati creati dal Consiglio superiore in epoca successiva e allora il Consiglio superiore se avessi avuto questa la se avesse voluto questa interpretazione
Non avrebbe creato non avrebbe creato i formatori decentrati non ne aveva il potere di poteva creare soltanto la scuola
Quindi qui io sono e l'ho detto tante e tante volte a questo in questo plenum
Contrario a un'interpretazione questo genere ma c'è un metodo di dialogo ci diceva Tommaso Virga un metodo di dialogo che deve far fare in modo che il Consiglio sia
Elastico nei confronti delle esigenze formative dei colleghi deve anche approdare a delle interpretazioni che
Possano permettere
Che la scuola operi e non sarà certo il Consiglio a paralizzare l'attività della scuola
Con cui ed è giusto dirlo e lo ricordava nello Nappi i rapporti non sono soltanto dialettici ma direi anche conflittuali ritengo che non
Delibera successiva di Nona che si presenterà in giornata i questo elemento diventerà ancora più evidente inutile
Nascondersi dietro il diritto del Parco del PRAE che di un problema che esistente ed è un problema serio io ritengo che questa delibera porti attraverso
A
Amplificare al massimo competenze che il legislatore non ha voluto per la scuola non ha voluto per la scuola non poteva nominare non poteva pensare la nomina di soggetti che ancora non esistevano come i formatori europei
Ripeto quella questo metodo e di dialogo l'attività che è stata svolta dai dal Consiglio Direttivo dalla scuola o comunque del gruppo dei magistrati
Il Consiglio direttivo che in questo sempre ignari il dialogo che il gruppo di lavoro se usiamo questo termine cioè le persone fisiche di bene piena casella Tommaso Virga
E del presidente Palumbo aerei della consigliere Albertoni chiedo scusa ne facciamo talmente tanti hanno adottato di un dialogo continuo serrato una limatura impone per una senza o di responsabilità
Che deve portare a votare questa delibera
Con tutti gli scettici ismi
Che io propongo alla al plenum è senso di responsabilità quello che oggi ci deve vedere a portare questa delibera il voto contrario sia chiaro non significa che l'interpretazione è quella che oggi si propone Nappi
Ma il voto contrario ci dice che ci sono tante alta interpretazione e a mio giudizio a me e mio personale giudizio
Vi appropriarsi da parte del Consiglio delle facoltà che la legge gli ha dato sarebbe un atto di autorevolezza del Consiglio Consiglio che è preposto alla carriera del magistrato
E non a caso si dice che questa carriera del magistrato viene svolta attraverso l'organo sussidiario della scuola complementare per la scuola ed uso il termine complementare non a caso perché il termine usato dai colleghi del Comitato direttivo quando si riuniscono con noi
Riconoscono la propria complementarità perché sono persone che hanno il senso delle istituzioni
E per questo probabilmente
Nella loro prospettiva che ritenevano di dover avere il pieno potere nella nomina dei formatori hanno fatto il passo indietro che oggi vediamo come punto di mediazione
O noi prendiamo questo punto di mediazione o per me e per me va benissimo rimandiamo indietro la delibera ma che sia chiaro la dobbiamo rimandare indietro completamente azzerando tutto il lavoro fatto
E per quel che riguarda un azzeramento di questa delibera significherebbe soltanto riportare nelle mani del Consiglio riportare nelle mani del Consiglio la piena facoltà di nomina dei formatori
Questi in questo e in tanti altri aspetti
Ritengo che questa sia l'autorevolezza del Consiglio ma la saggezza del Consiglio altra cosa a saggezza il Consiglio deve portare oggi ad approvare
Obtorto collo una delibera che probabilmente e frutto di una
Sana e intelligente mediazione istituzionale
Consigliere Cassano
No no
Devo dire che
Andando un po'in giro per convegni o in altre circostanze mi capita
Di anche per ragioni di appartenenza ovviamente ragioni istituzionali di fare
Vere la posizione del Consiglio sostenendo che non ci sono rigurgiti sono estranee al Consiglio
Tentazioni restauri attrici
E e cose di questo tipo debbo dire però che
Non sempre i dibattiti che si svolgono all'interno del di questo Consiglio poi
Come dire confortano
Le cose che
Io dico fuori da questo consesso
E allora
Credo che bisogna ribadire invece che questa è una delibera che fa chiarezza fa onore alla nona per l'intanto
Al suo Presidenti a tutti i componenti della Nona per i contenuti ma
Prima ancora di Ray per il recupero pieno del metodo che ci eravamo dati
L'anno scorso del tavolo tecnico molto criticato all'epoca nacque con tanti sospetti si disse anche esplicito esplicitamente qui
Che forse era l'ultimo tentativo che il Consiglio faceva per affossare
Decollo della scuola mi pare che invece la scuola proceda soltanto nel momento in cui e nei momenti in cui il tavolo tecnico produce risultati
E una metodologia indispensabile nell'assenza di qualsiasi disciplina transitoria
Per la entrata in vigore della del decreto legislativo del due mila e sei
Quindi opera meritoria quella della Nona anche questa delibera una delibera che fa chiarezza perché finalmente ci dice così importanti sulla formazione decentrata sui suoi compiti su sui formatori decentrati
Sulla formazione decentrata anche qui apprezzamento perché rimane ferma l'indicazione di quello che è sempre stata
La formazione decentrata qui debbo dire che c'erano stati degli sbandamenti olio avevo colto alcune avvisaglie
All'interno della scuola su quello che poteva essere il ruolo della formazione decentrata c'era un
Una tendenza a vederla come una sorta di struttura complementare alla formazione centrale
Vedo recuperato in pieno il ruolo tradizionale della formazione decentrata e quindi occorre anche ribadire che compito di delineare che cosa deve essere la formazione decentrata
Appartiene questo sia al Consiglio e alle linee guida che annualmente noi dobbiamo dettare credo che le linee guida per il prossimo anno dovranno prestare molta attenzione proprio al tema della formazione
Decentrata
E ancora quanto metodologia segnalo come un dato ma non ha certo e a chi compone la Nona che nel più consapevoli di me
Come un dato urgente quello di affrontare in sede di tavolo tecnico gli aspetti della materia dell'Internazionale il Presidente lo sa benissimo
Stanno per essere assunti decisioni anche molto importanti per l'Italia
All'interno della Rete credo che sia indispensabile che la scuola e il Consiglio adottino procedure formalizzate che consentano di pervenire ad un'unica posizione per lo Stato italiano quanto a le questioni che involgono la Rete
Della Rete fa parte sia il Consiglio che la scuola hanno voti separati e distinti non è ipotizzabile che in sede di votazioni la scuola il Consiglio superiore
Possano arrivare composizioni diversificate occorre quindi assicurare procedure che preventivamente consentono di addivenire ad una volontà comune
Merito di questa delibera condivido tutto tutta la la delibera debbo dire però che
O si tratti di controllo o si tratti di collaborazione dialettica comunque lo si voglia definire
Nell'assetto delineato dal legislatore che poi è che mutuare il modello della scuola francese non c'è spazio per valutazioni di merito che facciano capo
Al Consiglio Superiore perciò chiariti riguarda la scelta
Dei formatori invece
E quindi in linea di principio debbo dire che io condivido totalmente le questioni delle cose che sono state dette sia dal consigliere Nappi in particolare che dal consigliere Zanon
Immediatamente dopo
Prendo atto tuttavia che questa e non posso che ovviamente credere a quello che viene scritto cioè il frutto della collaborazione e dell'accordo
E quindi debbo supporre e debbo credere e credo che anche la scuola è d'accordo su questo testo e non possiamo unilateralmente
Sciogliere intervenire sulla su quanto è stato stabilito in sede di tavolo tecnico
E per questo soltanto io voterò sino in fondo questa del convincimento fondo di questa delibera fermo restando che le cose che ha detto il il e il con il proponente l'emendamento io personalmente le trovo assolutamente ragione
Consigliere Corder
Grazie Presidente dico subito che
Io condivido l'impianto e il testo della
Della delibera ad eccezione però del punto di cui ha
Trattato il Consigliere Nappi anche con i suoi con il suo la sua proposta di emendamento e mi spiego
Io credo che
Questa delibera mantenendo i due passaggi che sono stati oggetto dell'emendamento del Consigliere Nappi che cosa perde che cos'è che perde questa delibera se li manteniamo
Innanzitutto perde in chiarezza
Perché chiara perché è evidente che il passaggio io dico subito che
Coordinare l'esistenza di poteri di concorrenti tra due organi due istituzioni come consiglio e scuola sicuramente è un passaggio compresso vino
Non pretendo di
Semplificare eccessivamente vicende come queste quindi tant'è che vi è stato il tavolo tecnico questo è frutto di una di un lavoro da parte la Nona Commissione della scuola resta il fatto che l'obiettivo da preminente in queste vicende e la chiarezza la trasparenza la netta divisione delle
Competenze
Se noi leggiamo e lasciamo conserviamo questo tipo di
Passaggi nella delibera noi perdiamo i chiarezza perché non si comprende bene quale siano IVA i paletti i rispettivi
Delle rispettive competenze
Si introduce la questione del merito e al passaggio successivo si parla di verifica della sussistenza di condizioni oggettive o soggettive insomma
è qualcosa di molto più nebuloso che non garantisce chiarezza e e nitore nella distinzione delle rispettive competenze quindi se conserviamo questo
Questo comma la delibera perde in chiarezza ma perde anche in coerenza
Io credo che occorra che il Consiglio si rassegni al fatto che
Vi è un altro organo che si occupa del merito della formazione
Quindi anche la scelta delle
Del i formatori decentrati sotto profilo delle attitudini formative non può che essere lasciato all'organo che si occupa
Tout-court di formazione
Qui non c'è un problema di
Maggiore o minore di una sorta di gerarchia di autorevolezza tra organi entrambi gli organi sono autorevoli
Entrambi gli organi sono e debbono essere autorevoli nelle rispettive competenze nel rispettive materie di spettanza non vi è una gerarchia di autorevolezza occorre che il Consiglio sì rassegni
Quindi
Se conserviamo questa questo passo perdiamo incoerenza perché da una parte nella parte motiva indichiamo quali sono
I compiti del Consiglio ma poi di contraddiciamo nel momento in cui vogliamo intervenire a piedi uniti con rilievi sul merito e quindi sull'attitudine formativa dei prescelti non solo come ricordava il Consigliere Nappi anche per
Indicativamente spettri proposti ma ti in positivo rispetto ai non proposti
E infine cosa perdiamo se conserviamo questa passo perdiamo in
Burocratizzazione
Introduciamo un sistema che è
Farraginoso burocratico passaggio di carte di documenti di di delibere
So tutto diviene farraginoso e burocratico
A me pare di leggere una sorta solo voglio noi Cesare ma una sorta di
Una navetta tra i due organi quali quasi fosse una proposta di legge costituzionale per nominare con tutto rispetto i formatori decentrati
E dico quindi che al Consiglio spetta di valutare le precondizioni per diventare forum di formatore decentrato ed infatti il passaggio successivo
C'è chiara questa indicazione
E condizioni oggettive e soggettive
Ma l'attitudine alla formazione e al merito la dobbiamo lasciare rassegniamoci a un altro organo che non sia il Consiglio e per questo il il Consiglio non perderà autorevolezza e d'altronde abbiamo fare un atto di fiducia rispetto a un altro organo
Che ha la stessa autorevolezza seppure in campi incanti s'settoriali
Io poi alla fine se se anche questo come ecco ma è sicuro come certo
Questo è frutto di una la sorta di accordo è evidente che l'accordo non può essere vincolante per il plenum e quindi
Non è
Non costituisce elemento decisivo
Il fatto che vi sia un accordo con la scuola per non dover
Che porti a non modificare il testo di questa delibera ed è questa la ragione per cui
Nonostante le assicurazioni di un accordo con la scuola non mi sento di di dover
Approvare la delibera in queste con questa contenuto complessivo e quindi mio rientrerò a seconda del dell'esito dei
Del della votazione sugli emendamenti chiudo con una questione di prospettiva che ha indicato il Consigliere Cassano c'è quella della Rete è evidente che lì è una partita
In impara completamente diverso da questa è una partita che sulla io però auspico lo dico qui
In fondo vediamo lavorare per un obiettivo che è quello della unificazione di tutte le reti
Che che lavorano in Europa e sto pensando alle EasyJet alla Lenci e anche la Rete questa è l'obiettivo che dobbiamo avere di fronte non certo quelle di conservare
Mille terreni di di di scontro e di potere grazie arciere calmi
Sì io credo che più che rassegnarsi credo che sia giunto il momento tutti il Consiglio prenda atto di quello che
Lo spirito della legge che ha istituito
Che ha istituito la scuola voglio dire che
Più che la norma
Che poi fu approvata dal Governo bisogna prendere atto che
L'origine della scuola e il disegno di legge che presentò il mio Falsone dopo il suo viaggio in Francia la missione in Francia e quindi il modello era assolutamente quello del modello francese
Modello francese diciamolo in termini molto espliciti che prevede
Proprio che il Consiglio non possa dar nessun
Non possa fare nessun intervento che a me abbia ad oggetto una valutazione di merito quindi questo è il modello sul quale noi
Ci siamo
Adeguati e che dobbiamo assolutamente prendere
Prenderne atto anche se continua in Consiglio più volte ormai il ricorrente questo tentativo di lasciare al Consiglio alcune prerogative che non hanno assolutamente ragion d'essere
Il documento che noi abbiamo
Sotto abbiamo sotto la nostra attenzione secondo me condivisibili nella sua
Struttura generale
Qual è la distinzione che viene fatta tra Consiglio e scuola perché al Consiglio sicuramente rimane
Una valutazione sia in via preventiva sulle incompatibilità e secondo una valutazione
Una valutazione circa l'esistenza o meno di elementi ostativi soggettivi per esempio la presenza in capo all'aspirante dalla di condanna oppure di pendenze penali o disciplinari
Questo è un compito proprio del Consiglio ma noi non possiamo andare oltre e mi dispiace che il relatore Consigliere CASELLA abbia in qualche modo detto che
Successivamente a questa attività ci sia un'attività quasi di suggerimento
Se il consigliere Albertoni mi consente stavo parlando con i professionisti grazie
Stavo dicendo Consigliere Casella che
Ho trovato siccome di improprio dire che queste formulazioni siano forte di suggerimento in realtà leggendo sia i i due emendamenti che propone che propone il Consigliere Nappi
Sembra che queste
Espressioni sì o no formulate quasi quasi fossero
Forme di impugnazione tant'è vero che si dice che si riconosce il potere di formulare
Ieri sulle indicazioni provenienti
Che la scuola dovrà tener conto con adeguata nutrizione nel riformulare le proposte sono vere e proprie forme di impugnazione cioè di interventi che riguardano il merito della questione non riguardano le incompatibilità ora
Forse sarà infelice è stato detto che è stato equivoco il la formulazione equivoca la formulazione di questo di questo passaggio ma meno sembra equivoco sembra chiarissimo che siamo di fronte a interventi di merito che sono vietati dalla legge
E quindi a questo punto io credo che
E
Come dire al
Al Consigliere Auriemma è sfuggito una frase molto indicativa Geosito dice che in fondo la scuola la fonte la funzione sussidiari della scuola no non è così non ha la funzione sussidiaria la legge dalla scuola una sua autonomia un suo rilievo
Una sua stabilità e il Consiglio non può interloquire se non per ciò che riguarda
Che riguardano i problemi attinenti a magistrato alle qualità del magistrato quindi a questo punto io trovo che
L'emendamento proposto dal Consigliere Nappi sia un emendamento assolutamente condivisibile
Io ovviamente voterò il provvedimento va vorrei che tutti votano S.p.A. comprendessero che gli emendamenti del Consigliere Nappi sono indicazioni assolutamente chiari e che consentano a questo punto ridar maggior forza
A questo a questo documento che poi ci sia stato accordo o meno io non lo so a me nessuno ha detto che ci sia stato un accordo se non quello che sta
Viene
Emerge
In questa discussione e comunque sia accordo meno poco interessa il provvedimento lo facciamo noi lo votiamo noi e vorrei che il provvedimento fosse assolutamente chiaro
Accogliendo gli emendamenti della consigliera
Consigliere Giostra precedenti
Innanzitutto avendo fatto parte del tavolo tecnico e quindi avendo una particolare consapevolezza delle difficoltà ad affrontare i temi del rapporto il Consiglio scuola e questi in particolare della formazione decentrata
Volevo esprimo un apprezzamento sincero non di circostanza pieno davvero per lo sforzo soprattutto per il metodo che ha seguito la Nona Commissione
E anche un larghissimo mai qui non completo apprezzamento per i risultati raggiunti mi soffermo brevemente sui due punti critici che sono stati sollevati dal consigliere
Zanon
Dal Consigliere Nappi prima in ordine di tempo ma vorrei partire dal secondo perché non lo condivido poi non era una critica alla richiesta di chiarimento
Cioè laddove si dice
Ma è un po'troppo vago questo primo vaglio che effettuare perché il Consiglio superiore
Definendo una lista delle incompatibilità a me invece pare che questa parte della delibera abbia risponda una logica particolarmente nitida
Cioè si dice se non ho capito male ma i relatori adesso Ubu saranno la Corte sia semmai di correggermi se non ho capito male
E comunque condivido questa scelta anche ove l'avessi fraintesa al Consiglio spetta alla prerogativa di indicare
Di controllare queste scelte controllare nel senso di interloquire su queste scelte a due livelli pure in via preventiva per tipologie di soggetti
Non possono far parte un posto esse scelti coloro che hanno responsabilità direttive e semidirettive vedrà il Consiglio
Cioè che svolgono quei ruoli ritenuti
E questa prerogativa esclusiva del Consiglio compatibile con l'impegno
Di formatore decentrato poi si passa un secondo controllo anche questo secondo me ineccepibile cioè quando è stato scelto il formatore se perché questioni soggettive
Carichi pendenti e c'era o oggettive ruolo svolto in quell'ufficio giudiziario è assolutamente inopportuno che svolga quella
La funzione di formatore
E qui però mi fermerei
Qui mi fermerei perché l'altro passaggio su cui ha richiamato l'attenzione formulando un emendamento a firma del Consigliere Nappi a me sembra non solo come dice
Condivisibilmente consigliere Nappi
Introdurre un elemento di forte ambiguità lo ripeteva da ultimo anche Consigliere Corder in questa actio finium regundorum fra competenze del Consiglio Superiore e competenze della scuola
Ma io vorrei richiamare l'attenzione dei colleghi anche su un altro aspetto che secondo me
Sbaglierò ma è facile prevedere che per voler conservare questo piccolo supplemento di potere di autorità del Consiglio Superiore si finirà per perdere in autorevolezza
Perché quando noi interroga noi
I nostri posteri per fortuna interloquiranno con la scuola dicendo mai mi devi spiegare perché escluso queste
E mi devi spiegare perché ha incluso questi a parte la difesa defatigante opera dialettica perché noi sappiamo soprattutto in quinta Commissione quant'è difficile motivare le esclusioni le ragioni per cui alcune candidature non sono state prese
In considerazione cioè sappiamo quando tutto è abbastanza opinabile sappiamo che spesso un rapporto fiduciario soprattutto questo nella scelta dei formatori
Dopo che avrà formulato le sue obiezioni questo Consiglio
Verrebbe potrà vedere tenute in non cale perché sa dice poi dei va adeguatamente motivare se non la motivate qua talmente che succede
Non è che qui sembra quasi ha parlato quasi di impugnazione collega Calvi ma sembra quasi davvero se così dovesse strutturato che ci sia ancora un organo che dica beh sia tenuto conto adeguatamente o non ha tenuto conto ma se poi finisce lì
Se il capolinea di tutto è la scuola decidere noi rischiamo il Consiglio rischierà di esprimere fondati o no dei rilievi critici che saranno del tutto ignorata allora subordinazione delle scelte e lo dico anche nella nostro interesse
Adesso è di un altro organo io credo che nell'interesse del Consiglio si debba rinunciare a questa prerogativa
Mi si dice però è frutto di un accordo anche con il solito garbo e con la solita intelligenze consigliere Cassano dice io sarei d'accordo con la testa più alta alla posizione di Nappi
Però se
E è frutto di un faticosissimo accordo prendiamolo così a pacchetto chiuso
Io oso pensare che la scuola non si adonti se dovessimo riconoscerle questo potere ulteriore che non ci rimandino indietro questa nostra deriva dicendo ci avete dato troppo potere non lo vogliamo
Quindi sono favorevole all'emendamento Nappi lo voterò convintamente e per il resto toto corde favorevole con l'Ente l'apprezzamento per quello che può contare per tutto il resto dalla delibera
Allora adesso consigliere Nappi in replica
E contribuire a risolvere i problemi di coscienza del consigliere Cassano
Ho qui davanti il verbale la trascrizione del verbale dell'ultimo tavolo tecnico quello del tredici maggio scorso
E il professor Onida
Dice noi accettiamo la la prova la la proposta ma la scuola ovviamente è favorevole all'emendamento del Consigliere Nappi
La scuola dice professioni della scuola ovviamente favorevole all'emendamento del Consigliere Nappi perché io
Ho parlato ho chiesto che della della questione si discutesse anche in tavolo tecnico
E il Consiglio professore Onida ha detto condivido la delle ma naturalmente emendamento del consigliere in atti che nella linea del massimo potenziamento della distinzione dei compiti
Il il dottor Birritteri che rappresentava il Ministero no dice non posso che aderire anch'io la posizione del Presidente Onida avendo già in precedenza nelle volte che mi è capitato personalmente di partecipare assunto una posizione sovrapponibile
A quella del Consigliere Nappi avevo qualche perplessità sopra a farmi sovrapporre dal così sette
Venite però
Una sovrapposizione metaforica la l'accetta di spazi
Ecco queste
Questo è il verbale della del tavolo tecnico della quindi spero che siano fugati i timori del di pacta sunt servanda del consigliere Cassano
Allora Consigliere case no Consigliere Auriemma in replica
Dico soltanto che se questa delibera viene bocciata così come fatta
Ora magro cotti emendamenti non la libreria bocciata io sarò costretto domani mattina
A proporre il nome del formatore decentrato di Palermo che ancora non è stato fatto perché se in questo momento come io ritengo il formatore decentrato di colore Palermo deve essere nominato dal Consiglio superiore
Perché i compiti sono
Per il Consiglio Superiore lo dette quali sono le norme di legge alle quali mi faccio riferimento lo ridico ancora una volta se non sono stato chiaro la legge non dice che il la è che la scuola nomina la struttura macchinista usufruisce della struttura
Io sono sinceramente quasi al limite dell'incredulo
Prendendo atto che è una platea di giuristi
O per una tesi che sinceramente non so quale fosse l'animo della giocatore ma in senso letterale delle parole evidentissimo e dico che ove dovesse passare l'emendamento Nappi io potrò occupi in senso contrario alla delibera e naturalmente
Ne come venne ricorre condizioni sarò costretto a presentare all'indicazione
Dei formatori dei del di lei noi formatori decentrati che non sono state ancora nominati lo dico perché se non la Commissione in particolare esse nominato ancora quello di Palermo
L'altro ripeto formatore decentrato europeo istituto istituito epoca successiva a questa legge dal Consiglio superiore tenute
Bene posizione da falco il Consigliere Auriemma Casella Cassano in replica
Parlo soltanto per io lo so che il Consigliere Nappi non ha mai problemi di coscienza perché li ha risolti tutti prima naturalmente
Però
Volevo dire che il principio per cui parte la
Un servanda e
Da tenere sempre ben presente perché oggi saremmo unilateralmente una modifica in melius per la scuola ma domani
Nulla esclude che creato il precedente si possa invece operare in senso negativo e quindi teniamo dritta la barra
E aspettiamo di capire bene
Perché io leggo qui considerati gli esiti della riunione del menzionato Tavolo tecnico in particolare dell'ultima tenutasi nel corso della quale si è convenuto in ordine i contenuti della presente risoluzione allora o questo passaggio
E come dire sbagliato
Nel senso che
Non si è convenuto affatto ma qualcuno subisce una posizione oppure è stata concordata
In ogni passaggio se così è io sono dell'idea che bisogna rispettare quello che si è pattuito nella sede della del tavolo tecnico
Pur conservando
Perché ci tengo a dire tutte quante le perplessità che ho già manifestato
Di principio
Perché il Consiglio Nona o non dovrebbe avere più
Alcun potere di ingerenza sul merito delle scelte che la scuola va a fare altra cosa sono i profili soggettivi impeditivi
Le pendenze del disciplinare tutti quegli aspetti ma sul merito e cioè sulle capacità didattiche
Credo che bisogna dire chiaramente che queste appartengano definitivamente alla scuola
Il Consigliere CASELLA in replica
Mai tecnica fu diciamo tanto
Sognata allora questo dibattito in plenum sta sostanzialmente riproponendo quelli che sono i nudi
Di cui abbiamo parlato in Commissione per molti mesi perché questo è una delibera che avremmo dovuto portare in plenum mesi fa essendo entrata in funzione la scuola mesi fa
E che
In realtà ci ha impegnato per lungo tempo
E mi spiace che non abbiamo ancora trovato un modo per intestare le delibere con carta cointestata con una doppia intestazione credo che
Non sia tecnicamente impossibile
Perché mai come in questo caso ribadisco questi una delibera frutto di un lavoro comune e non ho paura di dire in plenum che il frutto di un lavoro a quattro mani
Quindi è una delibera scritta ed elaborata e pensata congiuntamente se poi vogliamo essere più realisti del re e andare anche oltre quello che la scuola
Condivide facciamolo pure ma attenzione ai pericoli denunciati dal consigliere Cassano
Allora alcuni chiarimenti intanto un chiarimento al consigliere Zanon sul tema delle della lista delle incompatibilità della lista diciamo delle indicazioni di esclusioni preventiva
Allora
è una indicazioni questa che abbiamo recepito suo Espresso suggerimento ottimo del Presidenti umida che io condivido e che io ribadisco e qual è il senso il senso e che il bando
Vorrei indiciamo esprime che il bando per la selezione dei formatori viene fatto dalla scuola non dal Consiglio Superiore della Magistratura
In quel bando ci sono delle condizioni di esclusione
Quelle condizioni di esclusione probabilmente saranno simili a quelle usate finora dal Consiglio il dirigente non può fare il formatore vivi decentrato chi sta al Consiglio giudiziario non può sommare l'incarico di formatore decentrato
Quindi noi Consiglio ci limiteremo a fornire alla scure un elenco nominativo
Di quelli che ad esempio sono i dirigenti di quelli che sono i semi dirigenti di quelli che sono i consiglieri giudiziari per evitare ma questo il senso diciamo di questo emendamento non ce n'è altro è soltanto un'indicazione preventiva per evitare che nel momento della selezione
Si possa nominare un magistrato in una condizione diciamo di incompatibilità come fissata dal bando quindi mi sembra
Tutto sommato da recepire
Veniamo però al cuore del problema allora insomma
Ora qui possiamo anche far finta che alcuni vogliono continuare a mantenere i poteri in capo al Consiglio altri sono
Diciamo talmente sconcertati da queste nomine correnti zappe del Consiglio
Che la scuola deve innovare su questo tema per cui non si può parlare da altro
Allora ma noi non ci vogliamo ingerire non è questo il senso di questa frase di cui il Consigliere Nappi propone l'emendamento noi vogliamo lasciare alla scuola il potere di scelta vogliamo
In un rapporto come ha ben spiegato il Consigliere Virga sicuramente meglio della sottoscritta in ora in un il rapporto di leale collaborazione vogliamo limitarci a dare il di suggerimenti qualora necessari
Faccio un esempio ne lascio poi un altro al consigliere Pisapia
Se vengono nominati ad esempio
Nel settore civile un magistrato in un terribile un e quel magistrato è un esperto di locazioni facciamo un esempio un esempio che mi viene a casa
E in quel territorio c'è una grossa presenza di controversie commerciali di controversie societarie o
Rimeditata e l'esempio come meglio vi aggrada
Allora in quel caso noi potremmo limitarci a dire hai valutato che in quel territorio che in quella distretto c'è un'esigenza formativa particolare in quel settore perché agli escluso
Quindi nessuna ingerenza nel merito la valutazione atti tanto Dinale didattica rimane alla scuola
Quindi si tratta di fare dei suggerimenti che volendo potremmo anche esemplificare il Consigliere Virga farà un altro esempio forse ancora più calzante
Se c'è diciamo
E la sensazione
Di una non chiarezza
Diciamo di questo emendamento se c'è la paura che questo
Non chiarezza sulla delibera chiedo scusa dunque noi potremmo anche
Limare
Letteralmente questa parte della delibera ma io credo che quella
Possibilità di leale collaborazione quella possibilità di suggerimento di cui poi la scuola ripeto farà quello che vuole
Possiamo anche chiarirla possiamo ad esempio vive il Consigliere Virga presenterà un ulteriore emendamento sostituire al termine il potere deve essere riconosciuto il potere la facoltà
Di formulare rilievi sulle indicazioni provenienti sulla scuola o su giudizi che abbiano condotto ad escludere taluno degli aspiranti
In tal caso il Consiglio potrà formulare rilievi scritti
Cioè se vogliamo far capire
Che non c'è un'ingerenza nel merito li inviamo oppure lo scritto
Voto potrà formulare il rilievi scritti dei quali la scuola potrà tener conto
E qui mi fermerei so però che il Consigliere Virga presenterà un apposito emendamento e quindi mi limito alla replica del consigliere Vito quindi per per chiarezza l'emendamento no io sono al contrario piloti ivi questi questi suggerimenti e di non sono solo vuol no no presenteremo riusciamo per per ulteriori esatto emendamenti ne so io formalmente Presidente adesso dal Consigliere
Virga prego Consigliere
Sì grazie Presidente io vorrei un attimo anche
Tornare sulla su quella vaglio preventivo
Nella mia idea il
Il Consiglio e credo che rientri nelle nelle competenze del Consiglio e peraltro come riferito dal Consigliere Casella c'è stato chissà espressamente dalla scuola nella persona del suo Presidente
Noi dovremmo dire a quello che si è sempre fatto sinora e cioè che
Chi in genere a e sono di a vario titolo
Potrebbe c'è un anno non dovrebbe far parte della scuola
Chi esercita funzioni direttive o semidirettive per le
Già giorni che l'utile che ci spiega un fra di noi
Perché ne abbiamo parlato da due anni e mezzo sui Comuni degli esoneri o sulle responsabilità delle che anni direttive e semidirettive o chi già occupa posizioni Commissioni
Che possa riguardare cariche carriere parallele tutto quello che voglio è inutile che ci ripetiamo sempre stati la stessa storia
Ma noi non faremo non diremmo che il Presidente x non potrà farlo noi diremo il Presidente del Tribunale di Presidenti di Sezioni procuratori della Repubblica
In personalmente ovviamente non non nominativamente questo e consigliere Zanon non è un un intervento ad excludendum in modo periorbitaria qualcuno e ovvio che il Presidente del Tribunale se vorrà fare il formatore decentrato non presenterà domanda per la scuola
E ma se presenta domanda e e sarà nominato dirigente d'ufficio saprà che non potrà fare il formatore decentrato
E credo che sia errata ragionevole anche perché così ha fatto la sua il Consiglio da sempre quindi non è una una volontà di escludere in partenza qualcuno
Ognuno può essere libero di dire io invece di fare il presidente di quel Tribunale voglio fare il formatore decentrato
Ben venga diciamo non hanno non è un'esclusione in partenza fanno bene anche giusto che chi già occupa certe posizioni lasci in campo a chi
Ma ci sono diverse se posso proprio per maggior chiarezza di credo di tutti
Non era una crisi voglio dire ma per comprendere attraverso quali fasi nel senso che è una delibera del C.S.M. era generale annuale che viene annualmente o sarà una di animerà minerale caparra Mione trasmessa alla scuola quindi è una sorta di circolare che verrà fatta e che sia una tenuta sostanzialmente è stata già indicata presente perché
Perché sintesi dicono già incarichi direttivi e semidirettivi componenti i consigli giudiziari Commissione flussi referenti per l'informatica e poi in generale che a vario titolo altri esoneri ma abbiamo avuto qua per tanto tempo
Mi ricordo il presidente Lupo quanto quanto ha insistito su questo e su queste sono le sulla possibilità di cumulare insomma
Perfettamente d'accordo su questo aspetto può evidentemente se c'è un collega che si può dedurre solo per un motivo a fare il formatore decentrato si dimetterà da quell'incarico e fare formatore decentrato di ogni tanto in questo Consiglio cura gli uffici bisognerebbe pensare
E credo che in questa direzione si muove questo aspetto
Ora poiché
Alcune conserva già detto Consigliere Casella tenete ben lungi dalla volontà
Della Commissione e mia personale procedere ad un controllo dall'operato della scuola non è questo forse forse forse
Si è espresso sia espresso la delibera è stata espressa avrebbe dovuto essere o è un po'più come dire limata io alcuni aspettati
L'interesse c'è l'intervento del Consiglio dalle mio punto di vista spinge verso una maggiore trasparenza
Perché qualunque cosa possa dire il Consiglio la scuola e totalmente ardita
è nell'intendimento diciamo di chi ha lavorato in queste delibere poi di fare le sue scelte assumendone come è giusto da parte di tutti assumendosene le sue responsabilità ore io vorrei dire a ai paladini del corre dell'anti correntismo ne ho sentito o qua qualcuno oppure stamattina che
Il il il
Come dire no non vorrei essere proporre vorrei cercare di misurare le parole però offendere suscettibile suscettibilità altrove quasi richiede soltanto la trasparenza perché non è che la scuola è fatta di marziani la scuola è fatta di magistrati
Oggi rispetta quelli al Consiglio non hanno né esiste un plenum
All'interno del quale si discute pubblicamente come facciamo noi
Ed è soltanto un tentativo di collaborazione nei confronti della scuola per dire per esempio e nemmeno aprire un altro
Stata avete nominato avete quindi designato e Tizio magistrato eccetera per il settore civile
Perché in quel momento quel collega per una questione di incompatibilità nel settore civile poi magari degli atti ci risulta che invece tutta la sua precedente professionalità nel settore penale a pubblicazione del settore penale questo punto il Consiglio cosa potrebbe fare
Potrebbe dire alla scuola scusa ma la professionalità per più del penale che nel civile se la scuola ritiene che invece
Nonostante abbia fatto penale
è un ottimo potrebbe su un ottimo formatori del civile
Iran cenno va bene per il civile e il Consiglio non far potrà far altro che precedere nominare il civilista in un settore penale non è un controllo dei confronti dalla scuola
Nella maniera più assoluta e un tentativo di con l'abolizione
Di garantire trasparenza nell'interesse di tutti anche per chi si professa non correntizio però poi alla fine
E diciamo
Forse rischia di cadere nelle pastoie del correntismo sia pure involontariamente è un'interpretazione di comodo consigliere Nappi quella che noi facciamo perché non gli stiamo discutendo ormai da più di un'ora sulla delibera e credo che tutti quanti
E sia da chi ha fatto le osservazioni gli emendamenti sia da chi
E ha proposto questa delibera si dice che non c'è nessuna ingerenza della scuola la delibera sarà interpretata non solo per il contenuto e la delibera
Ma anche per il dibattito che si sta sviluppando in questo plenum in questo plenum si sta dicendo chiaramente che nella parte di tutti che ingerenza non c'era e c'è soltanto un tentativo di contribuire di collaborare con la scuola che poi
Essendo l'unica
L'unico Lullo unica autrice delle designazioni farà la designazione se ne assumerà le responsabilità e noi nomineremo la persona che verrà
Che verrà anche verrà designata quindi l'esigenza e semmai di
Col mare di creare una trasparenza all'interno leggiamo dei in in questo in questo procedimento se poi questa trasparenza non la si vuole e AVEPA maggioranza esigue saranno in discussione gli emendamenti
E verrà fuori poi quello che
Credo che dovrà venir fuori
Però vi assicuro che su queste interpretazioni di comodo non sono
Precostituite e non sono oggetto di questa delibera di qui a poco verrà verrà verranno alcune come dire alcune pratiche particolarmente delicate
E che in qualche modo
E
Dal mio punto di vista trovo un qualche ostacolo su norme primarie e su norme secondarie che ha dettato il Consiglio
Io non vorrei che in quella sede si facessero delle interpretazioni di comodo che sono totalmente in contrasto con la nostra normativa primaria e secondaria a quel punto io e ho finito Presidente grave ringrazio e chiedo scusa per la la eccessiva pazienza che vi sto chiedendo ma in quel momento ossia quello quello sarà il momento in cui
Si vedrà chi farà o meno interpretazioni di comodo a fare quindi ribadisco ecco l'unico a quell'unica se può essere d'aiuto
Il pagina centotrentanove penultimo capoverso propongo ma non ho avuto il tempo di scrivono in questi termini
L'emendamento il Consiglio infine al quale la scuola pubblica Arale proposte motivate può formulare rilievi sulle indicazioni provenienti dalla scuola o i sui giudizi eccetera in tal caso il Consiglio
Potrà formulare rilievi scritti dei quali la scuola potrà tenerne conto
E e nello stesso modo anche il dispositivo che ho capito io
Prego e poi cosa allora loro lo ammetto che non è chiarissimo
Allora diventa
Il Consiglio infine fino al quale la scuola qualcosa come reale proprio proposte può può formulare rilievi cecità poteri noi allora in tal caso il Consiglio potrà formula
Potrà formulare rilievi scritti dei quali da scuola potrà tenerne conto questo catene eretti
Potrà tenere conto sì tenera e poi presente anche del dispositivo no con adeguata motivazione resta
Margine potrà tenerne conto
Certo io io sono abituato magistrata motivare però non ci trovo
Allora diventa dei quali la scuola potrà tenere conto punto
Punto voteremo
Popolare
In tal caso il Consiglio potrà formulare rilievi scritti dei quali la scuola
Per raccontare una sembrerebbe la manovra che tutti può questo può quell'altro potrà quello potremo ove
Dal quale la scuola terra continua
Riferire
Formulare i migliori
Emette otto al futuro qui anche prima è
Per raccontare racconto insomma ma il concetto è quello ancora poi nel dispositivo evidentemente Presidente
La stessa cosa
Allora nel dispositivo dove diventa
Poi
è così io che il dispositivo e al terzo capoverso del metterei
Anzi secondo il Consiglio superiore ha facoltà di esprimere rilievi anche di merito sulle scelte compiute dalla scuola e in tal caso quest'ultima potrà formulare il momento clou giudizio il proprio giudizio punto
Potrà formulare l'avete proprio giudizio


Sì ha facoltà di esprimere i rilievi lasciamo stare forse anche di me ma di reprimere ieri
Aggredisce farebbe ed anche qualche qua di legittimità non c'è la legge tornasse in tal caso quest'ultima potrà formulare nuovamente il proprio giudizio e le scelte conseguenti o va via
No dello e non c'è la
Buongiorno
So che a formulare nuovamente e intaccato quest'ultimo potrà formulare nuovamente il proprio giudizio
Presidente chiedo scusa ma se potrà riformulare il proprio giudizio evidentemente le scelte diciamo è una
E
Potrà formulare nuovamente il proprio giudizio via e le scelte conseguenti
Tenendo via motivatamente conto dei rilievi mossi dal Consiglio va bene
Avrebbero Dipietrangelo allo ora
Quindi a pagina centotrentanove pro capite scusate diversi pagina cento visto che qui come dire in gli emendamenti
Sono forme
C'è il taglia e cuci
Grave sono in fieri non inserisca
Il conto
Però
Vale Paleologo regista Consigliere Lupi che anche questo è stato fatto tema attivamente va be consigliere Nappi etici Jo torni che andava ben pagato prescriversi avessero nella delibera prima di tutto è un malato in pochi minuti se non erro lavorava Pirelli e penso che il soddisfatto perché questo emendamento in realtà risponde gran parte delle sue osservazioni
Il Consiglio infine al quale la scuola comunicherà le proposte motivate può formulare rilievi sulle indicazioni
Provenienti dalla scuola che c'è una ripetizione evidente comunque o sui giudizi che abbiano condotto esclude che taluno degli aspiranti in tal caso il Consiglio potrà formulare rilievi scritti dei quali
è pieno il pieno di è tutto una ripetizione ho capito
Sì ma ho capito cioè io che ho Dental darlo non cerco di mettere insieme col taglia e cuci ancora poi ed è colpa mia
Presidente
Intaccato
Presidente possiamo rinviare al pomeriggio e formuliamo l'emendamento in maniera più Presidente chiara grazie
Signor presidente
Presente posto
Fermiamoci a scuola con il punto
Abbiamo scuole
No no va ribadito
Riusciranno nelle generazioni future questi punitivo
Presidente
Basta può formulare rilievi perché vi si effettivamente anche nella versione originaria era totalmente ripetitivo eh dei
Nominare comunicherà le proposte pretendiamo che dovevano essere iscrizioni se lo mettiamoci una regola che gli sta suggerendo il consigliere del PPI nel privato
Allora dobbiamo formulare rilievi scritti
Poi davanti ai rilievi come si fanno se non sono scritti Presidente
Mai rilievi orali con tutto rispetto agli ormai veniva svolto
Posso formulare visto che
E io
Potremmo scrivere così Semioli Consiglieri magari
Il Consiglio infine
Al quale la scuola bulimia l'Aler proposte motivate
Può formulare rilievi sulle indicazioni proveniente dalla scuola punto
Scusate scusi scusi
Scusate
Scusate scusate
Proviamo anzi tutto ammetterlo al al tempo presente vero si capisce che è tutto sto futuro allora il Consiglio al quale la scuola comunica le proposte motivate
Sì può formulare rilievi sulle indicazioni basta proprio molare i rilievi punto
No non può formulare rilievi dei quali la scuola terrà conto
Così
Va be'terra e lo stesso
Dei quali
La
Scuola tiene conto
Potremmo
E quali la scuola tiene conto
Avevo chiederne conto può tenerne conto può tenere conto va beh ma dei quali la scuola tiene conto
Poi il modo in cui ne tiene conto ovviamente è et primo è rimesso a loro secondo cui che ciascuno dice né ottenuto molto conto c'è anche il cestino per tener conto delle cose
Quindi
Proposta competente scusa allora sì scusi io suggerirei
Può tenere conto perché il rischio che paventa il Consigliere Cassano che quello sia un parere vincolante dobbiamo evitare che Cecilia
Più vincolante questa formulazione terrà conto era cos'ma che
Unite addolcire mai regionale ping-pong ma
Professore Giostra mio generale autore veramente canzonatorio è comunque ma per questo è meglio non mettere nulla poi il Consiglio può formulare rilievi punto
Perché dopo se la cosa che sarà
Fa polemica
Dite che può fare quello che vuole se vuole recepisce alcune
Incerto
Arrivare
Quello che vuole mattina comunque sono
No però scusate
Ma se se il Consiglio superiore perché scuse chiedono parole un attimo se il Consiglio Superiore formula dei rilievi
E io credo che comunque bisogna dare una risposta al Consiglio nordista formulando scusate però Consigliere consiglieri che ha scusi però qui dobbiamo capirci di che cosa vogliamo vogliamo dire perché mi sembra che siamo ins tale stato di confusione
Noi vogliamo che di fronte ai rilievi del Consiglio la scuola riformuli la proposta uno
Allora se vogliamo che la scuola il popolo proposto dobbiamo dirlo perché se non lo diciamo
Allora è chiaro che deve di dobbiamo dire che dei rilievi la scuola tiene conto nel riformulare la proposta perché se lo diciamo questo la procedura
La procedura si ed è un cave che no non prevediamo che di fronte ridire vada rifatta la proposta perché
E questo lo vogliamo dire allora diventa il Consiglio al quale la scuola comunica le proposte motivate può formulare rilievi dei quali la scuola tiene conto nel riformulare la proposta
Questo vogliamo dire
O va capito ma come fai a vincolare la scuola a fare una cosa che ci diciamo che ho capito quello che è già numerose però
Questo al consigliere Palese è ora che queste sono linee-guida lì Consigliere Auriemma
Consigliere Auriemma allora questo questo è quello che MIP questo è quello che mi pare
La maggioranza e disponibile a concedere Corriere del Mella elasticità di di questo tira e molla punto
Va beh dei quali la scuola tiene conto nel nel riformulare
Nel riformulare eventualmente la prova dava la poca proposta ma ribadirò Allai vasta nel riformulare la proposta su poi c'era la riforma
Nulla Avec sono problemi suoi
Scusate
Ha facoltà di esprimere i rilievi sulle scelte compiute dalla scuola in tal caso quest'ultima
Può
Formulare nuovamente il proprio giudizio tenendo conto dei rilievi mossi dal Consiglio il deliberato Fulvia funziona meglio perché era meno meglio scombinato già l'origine
Per
Posso inserirmi anche se non prego prego Presidente per il discorso secondo me il nigeriano anche abbastanza corretto e molto più semplificato potrebbe essere questo
La scuola comunica le proposte motivate alla Consiglio il quale ha facoltà di formulare i rilievi dei quali la scuola può tener conto nel riformulare le proposte
Se
E questo era
Quello che è secco mi pare più secco nello stesso tempo
Lei ha scritto
No è vero che qui continua la tradizione orale cioè noi viviamo fallito scritto ma ovviamente ma lo possiamo e e decifrabile noi ci siamo detti noi siamo dei decritta attori straordinari tributi
La scuola comuni delle proposte motivate al Consiglio il quale ha facoltà di formulare i rilievi delle quali la scuola può tener conto nel riformulare
Se troppi formulare fossero troppi quali ma
Si infatti l'unica cosa comunicare proposte motivate
Al Consiglio
A sua volta avviso accolta di formulare rilievi vinca
Allora mettiamo al Consiglio punto il Consiglio
Ha facoltà di formulare rilievi dei quali la scuola può tener conto nel
Riformulare le proposte
Se vogliamo continua ad usare queste parole altrimenti dobbiamo
Può tener conto
Lei lo ripropone in una nuova proposta nuova proposta se vogliamo evitare troppi riformulare perché se non ci sono troppi
Nella
Allora la scuola la scuola la scuola la scuola comunica la proposta motivata al Consiglio
Punto
No no stiamo parlando di paglia centotrentanove la scuola comunica le proposte motivate al Consiglio il Consiglio ha facoltà di formulare rilievi dei quali la scuola può tener conto nella nuova proposta
O nelle nuove propone la

Va bene o a nelle SL le Benson questo
Poi ci diamo il coordinamento formale lo scrivete del Procuratore generale però la prego sì grave
Direi può però
Tenere conto significa che può non tenere con addirittura non rispondere al Consiglio che questo
E e questo forse e
Il peggio insomma io infatti avevo detto la formula ritiene ecco
Perché il può tener conto significa non avviene ma io vado via veloce davanti come se non avesse detto nulla ripeto qui c'è in cui lui
Io voglio che paventava
Il Consigliere
Ecco
No Camelia Migliaccio capito ma
No ma scusate allora
Con tutto rispetto per la Folgore però Presidente però allora adesso io forse anche perché così non ci allontaniamo troppo dal testo
Stiamo alla versione che avevamo ipotizzato il Consiglio al quale la scuola comunica le proposte motivate può formulare rilievi dei quali la scuola tiene conto nelle di formulare le proposte
Va bene basta basta
Dai dispositivo è il Consiglio ha facoltà di esprimere i rilievi sulle scelte compiute dalla scuola in tal caso quest'ultima può formulare nuovamente il proprio giudizio tenendo conto dei rilievi mossi dal Consiglio
Ma anche esprimere cioè c'è già esprimere esprime dei rilievi
Va beh tanto non è come dire i Promessi Sposi Venezia apposta
Anche perché ho l'impressione che questo va questo patrimonio
Novi Sad a fare pretendete lasciamo perdere
Va beh dai alla
Però scusate io farei veramente una supplica a questi iscritti alle per dichiarazione di voto che sono ben sei ecco bravo
Consiglieri Lorito rinuncia così Albertoni rinuncia consigliere Fuzio
Dal Consigliere Liguori
Rinuncia così era Carelli
Vale consigliere Fuzio su dia il buon esempio però faccio la dichiarazione di voto venga OCM come valore rionali mentre Norman sarà dinanzi al nuovo Presidente della Corte di Cassazione non è stata eccezionale l'anno
Il primo punto il secondo punto io non rinuncio pure essendo
Io può quale ciascuno parla di per sé vi è una rinunzio pur rinunciando a Satana nella mia vita personale cercando raddrizzare
E ESS dai su volendo solo richiamare l'ultime parole che
Il presidente Vietti ha detto a proposito questo matrimonio io credo che
Si sta dando da entrambe le istituzioni un'ennesima dimostrazione di sconti
Quando immagino ripeto ancora una volta che la leale collaborazione deve essere un obiettivo che si persegue attraverso una reale cooperazione giorno per giorno io credo di
Inc interpretare da parte mia l'atteggiamento della scuola e l'atteggiamento del Consiglio come non eccessivamente cooperativa
Perché perché credo che qui la finalità è unica dovrebbe essere uniti cioè quello di formare i magistrati perché di questo stiamo parlando non del
Alunni dalla scuola elementare o dell'asilo
Assicurando una libertà di insegnamento da parte dei docenti
Una buona proposizione di temi giuridici
Con una capacità di
Aumentarle quella che
La capacità di interpretazione delle norme
Del magistrato
Ammesso che abbia già un metodo di studi
Che cosa si vuole evitare
Non andiamo a sbattere ancora una volta sulla sulle correnti perché la scuola non è stata fatta all'inizio in Italia perché si voleva evitare la vocazione del pensiero
Questo è il fine ultimo
Allora questi scontri in plenum
Nei tavoli tecnici nei Comitati paritetici credo che dimostri non ancora che non abbiamo ben individuato quello che era finalità
Io credo che la delibera così come
Così come quella anche degli incarichi extragiudiziari
Vuole essere un tentativo ulteriore beh richiamare il senso di responsabilità del Consiglio dei componenti del comitato direttivo della Scuola
A capire quello che deve essere il fine ultimo della scuola la scuola non esiste senza magistrati la scuola non esiste senza Consiglio supero de la magistrature ministra però meno le componenti diretti
E io ripeto ancora una volta in pubblico in udienza può inserire in seduta pubblica quello che purtroppo sono i rumors io non sono mai andato in una sede dalla nuova scuola
Però il rumor sa sono quelli che sta ripetendo gli stessi errori del Consiglio troppi passi
Nomine di relatori che all'ultimo momento purtroppo non sono presenti
E una
Modo di vedere la scuola come contro l'attività del Consiglio Superiore della Magistratura questi sono i rumors che mi arriva
è sotto questo punto di vista io credo che a loro dovranno offrire realmente realmente on
Condivisione degli obiettivi dei risultati il metodo credo che sia quello migliorabile che il Consiglio si è tenuto finora così alla Camera di
Se trenta secondi ponte votavo della delibera anche se condivido le perplessità che ha manifestato il Consigliere Auriemma sulla interpretazione normativa primaria che regola i rapporti tra scuola e Consiglio superiore
Consigliere Palumbo aveva rinunciato e taglio rinunziato ma una parola devo dire dopo aver ascoltato
Con molto interesse l'intervento del Consigliere Fuzio
Voglio tranquillizzarlo per dire che questa volta esprimo una testimonianza
Che questa delibera
Non è frutto di scontro
Ma è frutto di leale collaborazione tra il Consiglio Superiore della Magistratura e la Scuola superiore della magistratura
Colgo dei contrasti che abbiamo superato nei tanti tavoli tecnici e nel corso dei lavori di Commissione non dico nulla di più grazie
Possibili ieri
Vi volevo
Parlare
Ma
Ma Presidente io devo solo
Esprimere
Poi il rammarico perché trovo una delibera di Nona piana serena collaborativa io direi istituzionale invece trovo in plenum e me ne assumo la responsabilità un po'di ai settori
Perché
Trovo in qualche intervento la moda italiana che quella del
Dividere e di
Creare delle fazioni e contrapposte e cioè qualcuno appare come colui il quale
Vede nel Consiglio superiore il geloso organo costituzionale di alcune prerogative
Altri invece
In maniera secondo me autoreferenziale invece
E come dire cercano di insinuare che la scuola sarà
Come dire quello che il meglio potrà dare come formazione su questo non non c'è ombra di dubbio
Io noto anche me ne scuso proprio Presidente
Del primo ed è la prima seduta qui plenaria
Dove sicuramente faremo meglio nel proseguo dei lavori dove c'è il Consigliere Fuzio
Ma devo richiamare il mio del Consigliere Auriemma criteri del Consigliere Racanelli perché stiamo e qualcuno dei Consiglieri del CSM anche nei tavoli
Tecnici
Dimentica spesso e volentieri da magistrati che editato motivo primario deve guidare le scelte dei consiglieri
E io
Nella mia semplicità ho partecipato ad un tavolo tecnico e ho notato in quel tavolo tecnico che a norma primaria è un pochino come dire messa in secondo ordine
Perché la norma prima dice come diciamo così Auriemma Racanelli che è la scuola fruisce delle strutture
Mi pare che non lo sto virgolettato ma più o meno questo
Poi
Poi
E discutere di prospettiva non piacerà qualcuno ma sta ottenendo che c'è una difesa come dire interessa di questo organismo che non ha comunque rilievo costituzionale mentre questo buona
Non per gelosia ma rivendica rivendica la sua autonomia
Costituzionale io temo che c'è qualcuno che sta cercando di dividerci secondo me sta sbagliando indirizzo pub bene
Allora consigliere Nappi lei dopo questo grande sforzo che è frutto del dibattito anche in parte da lei da lei suggerito rinuncia al suo emendamento
Va be quando Visco actus
Va bene
Allora votiamo rinuncia perché ritengo che l'INPS che il con il testo così formulato possa essere interpretato secondo il mio anticipate vedete
All'esterno ne dubitavo
Donne dubitavo
Va bene dai denti allo resta comunque il problema della delibera con la frase il Consiglio superiore ha facoltà di distribuire anche di merito che non l'abbiamo tolto abbiamo tolto l'abbiamo l'abbiamo tolto
Variamo tolto abbiamo tolto
Abbiamo tolto
Fidati di sola Presidente l'unica depositaria del testo vero quindi vedremo come giocarcela poi comunque
Allora votiamo la delibera così come emendata che con le proposte fatte proprie dai relatori dichiara aperta la votazione
Dichiaro o più chiedo scusa
A votare
Dichiaro chiusa la votazione
Comunico i risultati favorevoli ventiquattro astenuti due
Approvata
Cont per il Consigliere Borraccetti sull'ordine dei lavori
Intervenire perché sulla stampa di oggi
C'è la notizia che in Parlamento si sarebbe raggiunto un accordo tra tutte le forze
L'ha presentato in Parlamento per il rinvio né di un anno si legge della efficacia della revisione delle circoscrizioni
Giudiziarie
Ora una proroga di questo genere
Credo che sia un rischio esiziale per la realizzazione della riforma
Questa riforma era stata presentata
Dal Governo allora in carica ministro Nitto Palma
Come una riforma epocale
In realtà
Forse l'aggettivo esagerato ma certo era una riforma importante che la magistratura
Il Consiglio Superiore della Magistratura aveva chiesto nel corso di decenni
Forse non è poca Ale ma certamente un importante segnale
Che andava verso la riorganizzazione e razionalizzazione
Degli uffici giudiziari sul territorio e quindi verso la riorganizzazione e razionalizzazione
Delle distribuzione delle risorse disponibili riforma più
Che mai necessaria in una fase di crisi come quella che stiamo vivendo dove le risorse a disposizione della giustizia sono molto può credo saranno per molti anni e in cui quindi
Eliminare sedi giudiziarie
Non più
Giustificate
Dalla situazione attuale io organizzare la distribuzione degli uffici sul territorio
Creando uffici di dimensioni più ampia rispetto agli uffici di piccole dimensioni era ed è continua a essere un passaggio importantissimo
Certo era un primo passo il guaio è che se si ferma come c'è il rischio che si fermi dopo
Le notizie di questo accordo generando in Parlamento se si ferma io credo che questa riforma non la vedremo più
Credo quindi che sarebbe opportuno che il Consiglio superiore
Nelle forme che gli sono proprie manifestasse la propria preoccupazione
E insistesse invece perché il percorso riformatore avviato proseguisse in tal senso
Forse è possibile nella seduta pomeridiana predisporre un testo che raccolga queste osservazioni e altri che verranno fatte questa sollecitazione hanno rinviare la riforma
Va bene e io ho immediatamente avuto otto iscritti a parlare se fossimo d'accordo
Su questa ipotesi che ircocervo laccetti affatto di presentare un documento sul punto potremmo riservare degli interventi alla discussione sul documento anziché anticiparli ad esclusivo Presidente io viaggiano di
Sì tutti hanno chiesto e impregiudicato
Il giudizio di merito
Due precisazioni secondo me uno
La riforma fu definita epocale non credo dal dal ministro Nitto Palma ma dalla Ministro che venne dopo
Solo per
Per la precisione come si usa dire dure io esprimo perplessità così Gal prima battuta a fare documenti
Su notizie di stampa appena acquisita o su progetti di legge che sono stati presentati e che non si sono tradotti in delibere perché vale sempre il solito discorso
Se il Parlamento lavora lavori poi
Quando presenterà risultati del suo lavoro il Consiglio nelle sue facoltà avrà anche quello di
Esprimere preoccupazione però francamente non ricomincerà in questo balletto della
La terza Camera ecco per dirla in modo molto sintetico
Sì comunque prevenire è meglio che curare che qui l'andazzo è nostro compito proprio naturali saluto che se mi permette se c'è una cosa che ha a pacificamente ricadute sull'ordinamento l'organizzazione giudiziaria è la vigente legge correzioni credo che su questo anche i più accaniti
Avversarie delle competenze del Consiglio a parlare non rompono possono negare
Consigliere Sciascia te lo so interviene sull'ordine locale solo sì esso intervenendo rimane il Consigliere Sciacca aveva chiesto prima il primo ma non sul
Allora volevo intervengo ha chiesto di intervenire subito
Posso che
In quanto ritengo estremamente tempestivo e opportuno l'avviso che il Consigliere Borraccetti oggi ci consegna
Ieri pomeriggio insieme al Francesco Vigorito si è riunito il tavolo paritetico CS
Non c'è che funzionano il tavolo paritetico
Paritetico CSM Ministero di giustizia in quanto avevamo all'ordine del giorno otto nove tematiche tutte quante diciamo
Attinenti Rapallo organizzazione giudiziaria e l'informatica e via dicendo uno di questi temi
Che è stato proposto è sottoposto all'attenzione del tavolo paritetico da parte del D.G. sia da parte della dottoressa in travaglio e chiaramente era presente anche Birritteri è stato quello dei registri informatizzati di cancellerie civili e penali
E chiaramente c'è stato restituito io a breve farò avere i signori consiglieri una relazione di questo incontro con tutta la documentazione che il Ministero ci ha fatto c'ha depositato
E ci ha fatto comprendere lo sforzo incredibile ed estremamente complesso che il ministero sta compiendo e ha già compiuto per una migrazione dei registi che tenga conto di tutte le modifiche previste
L'accorpamento delle sedi staccate alle sedi centrali eccetera eccetera con problemi non solo giuridici che oggi pomeriggio poi discuteremo per la delibera di Sesta che dovrebbe essere raggiunto
Ma anche organizzativi informatici e statistici incredibile dei quali secondo me nessuno poi all'esatta consapevolezza dico questo per segnalare l'estrema
Preoccupazione chiaramente che penso tutti condividiamo di progetti di questo tipo perché già c'è una macchina che non è che ha iniziato arrogare c'è una macchina che è in piena corsa negli uffici del Consiglio del ministero allora
Vengo al dunque secondo me e già il vice Presidente mi ha preceduto qui non si tratta di fare la terza Camera
Qua abbiamo una responsabilità storica sia di essere fedeli è consequenziali attuatori di una riforma che da decenni e decenni abbiamo richiesto
Sia da essere testimoni davanti al Parlamento davanti al Paese davanti agli uffici davanti a tutti
Su quali effetti si produrrebbero laddove si verificasse come dire uno stop una sospensione o qualunque tipo di misura
Si voglia adottare non si tratta chiaramente di andare a fare il lavoro degli altri di andarsi a prendere
Come dire la responsabilità politica che non ci competono ma abbiamo una responsabilità istituzionale di dire guardate che la terza Commissione nel distribuire le sedi I Mottola già tenuto conto di questa revisione c'era
Abbiamo accorpato i carichi di
Loro quindi tenete conto di questo tenete conto che registri informatizzati già sono stati modificati per accorpare una le pendenze
Quindi tutta una serie di cose e noi abbiamo il dovere di dire al Parlamento che si assumerà la responsabilità politica poi dire va bene
Ugualmente riteniamo che sia opportuno fermarci però lo abbia il dovere di dirlo
Vado quindi alla proposta siccome il vicepresidente parlava di un documento
Io credo che siccome crea uno come dire dei questa forse la pratica più importante di questa consiliatura
E secondo me invece una pratica urgente aprire una pratica urgente che è nell'arco scendo scusa sceglie l'arco di
Di una settimana faccia un elenco di tutte le questioni senza dire
Siamo d'accordo non siamo d'accordo quello compete al Parlamento nessuno vuole fare azzerata nel dire se fate questo succederà questo e queste cose sono già in corsa
Se manderete le cose ci si possono anche se altri problemi però fare una delibera plenaria dove noi consegniamo il punto di vista del Consiglio Superiore secondo me
Uno dovere storico di questo consigliere grazie Consigliere Auriemma le voleva fare una proposta a proposito di quella delibera che di fatto si occupa di questa materia oggi sono certo che tutti conoscono il problema ma anche l'aggiunto ma l'ultima delibera dallo giornata e una fortuna che sia l'ultima delibera delle giornate
Ci parla io la ritengo una delibera fondamentale guarda al momento successivo all'entrata in vigore della legge che il tredici settembre io ritengo che in quella sede o che si faccia
Si inserisca in quella delibera una riflessione o col si faccia all'esito di quella delibera probabilmente la discussione potrebbe svolgersi in modo più logico perché se no spezzetta e amo
Una serie di problemi ne parliamo adesso ne riparliamo le sei del pomeriggio dando per scontato che la legge entra in vigore se do lo diciamo rese del Po Alisa del pomeriggio dunque indicando la data l'orario che auspicabilmente in cui si concluderà il plenum
Ritengo che tanto vale fare una discussione unica qua
Beh cioè oggi pomeriggio perderemo lo stesso tempo che perdiamo adesso trattiamo per due volte lo stesso argomento e magari quindi riflettiamo tutti quanti sulle indicazioni che ci ha dato il Consigliere Borraccetti che ringraziamo ma lo facciamo magari nel momento di pausa
E poi facciamo un discorso congiunto delibera di Sesta che se approvato o meno io
Ne sono il relatore quindi naturalmente
La propongo ma in cui si possa inserire alcune riflessioni
Ecco però allora consigliere Borraccetti diciamo le le alternative sul tavolo sono due anzi tra verità sono temi perché una è quella di Zanon che ti non far nulla ma
E ce lo diciamo per chi vuol fare qualche cosa sono due cioè o il documento da presentare eventualmente col quarantacinque nel pomeriggio oppure
L'ipotesi che avanzava consigliere Sciacca che
Forse consentirebbe anche una meditazione un po'più attenta
Una pretori Badia urgente però con l'impegno della settima Commissione di esitare la davvero in una settimana
In cui si fa scusi consenta un secondo che assume in cui si faccia davvero una ricognizione di tutto ciò che è in corso
E dico comporterebbe problemi non indifferenti dal punto di vista organizzativo se si facesse macchine indietro
Fosse negli dal punto di vista e gli auguro mediatico la prima e più efficace però forse dal punto di vista dei contenuti secondo in più
No non si escludono no non si escludono si possono fare entrambe
Consigliere
Vigorito scusi dai da
Come Presidente da Settis no io voglio dire che sicuramente cioè la settima sta lavorando proprio in questo periodo sulla circolare relativa all'organizzazione degli uffici in vista
Della revisione quindi un documento articolato di Settima e sicuramente
Possibile concepibile
Anche in tempi abbastanza abbastanza rapidi
Non vorrei che nel frattempo ci sia un'accelerazione come dire di tipo politico che ci faccia arrivare in ritardo quindi
Suona la domanda di del Consigliere Borraccetti credo che possa avere una risposta nel senso che un intervento immediato del Consiglio
Oggi perché oggi è l'ultima possibilità credo che sia lo strumento politicamente però insomma
Più efficace cioè in cui modiche un'intera in cui si chiede con la cui comunque si chiede l'apertura della pratica e si conclude gli dall'apertura della quale la serio e si può fare escluderei ipotesi una regolata
Da
Auriemma perché sono temi non totalmente coincide sovrapponibile va be così lo Fuzio
Ente sembra che io vada sempre un po'controcorrente ma
Per essere molto breve io ricordo che questi timori erano stati espressi da novembre due mila dodici a dicembre e da gennaio
Per non citare solo me stesso cito il Consigliere Liguori punto primo si paventava anche quando abbiamo espresso i pareri al ministro Severino quando per il ministro Severino per un anno non c'era
Assolutamente tenuti nessun caso
Seconda
Credo che lo scorso mercoledì abbiamo approvato
Un documento che è stato invece interpretato da alcuni di componenti forse del forse del Consiglio sicuramente da alcuni magistrati associati dei certe no
Da alcuni giornalisti titolati di Repubblica secondo il quale
Una novanta
Delibera informale ma una pratica pareva già una pratica presentate ex articolo quarantacinque sulla quale noi parentela il primo punto quello che tutti pensavano
Cioè quello che ci potesse essere una
Slittamento del applicazione dell'Arneo sulle geografia giudiziaria
Oggi
Noi
Credo che ancora una volta dimostrando scusati dicendo lo dico ma
Non so per nell'anziano o una
Scarsa capacità di realismo ci stiamo ancora
Su gomitate andò se adesso dobbiamo fare una
Un nord sull'ordine o con una delibera o dobbiamo aprire una pratica per ricordare ciò che tutti sappiamo
Vogliamo esser mediaticamente
Con impatto forte innanzitutto non capisco il Consigliere Vigorito che co oggi è l'ultimo giorno utile
Noi lavoriamo
Appunto noi lavoriamo dovremmo lavorare trecentosessantacinque giorni al gioco
Cioè
Are trecentosessantacinque giorni all'anno il fatto che domani
Dovremmo poter fare il plenum non esclude che ci possa essere un plenum straordinario anche nella settimana bianca ed io chiedo formalmente no chiedo qual è l'ARPA la richiesta è questa informalmente dopo che abbiamo risolto
L'avvio della collaborazione con il ministro è che probabilmente oggi concluderemo
Io sono perfettamente d'accordo col consigliere Zanon che invece la settimana scorsa non era d'accordo hanno non interloquiamo con il Parlamento
Noi interroghiamo tramite il ministro e quindi io chiedo formalmente che sia
In prosecuzione di quello che abbiamo deliberato mercoledì scorso sia dato mandato al vice Presidente di convocare oltre meno uno straordinario alla presenza del ministro
Non appena il ministro è disponibile anche ad horas
Per discutere con il ministro è perché il ministro si faccia portavoce e Sara Sella
Nel famoso dibattito rivalere nozioni quelle che sono la conseguenza tra gli allegati a questa proposta deve avere sei voti io
La nascita e adesso me dei voti la mettiamo nel documento che si ipotizza di fare questo pomeriggio in cui oltre all'apertura della fatica si può chiedere anche la convocazione del plenum straordinario con questo argomento prioritario all'ordine del giorno invitando il ministro io ovviamente erano
Potere di convocazione
Ad horas del ministro va be allora direi chi crede nell'intervallo prepara il documento che può far riferimento sia l'apertura di pratica di Settima con la ricognizione delle procedure in corso sia con l'eventuale riferimento al plenum straordinario
Quelle per lo straordinario con il Ministero va bene tutto questo direi che ci impedisce
Sì presidente non volevo fare un'obiezione
Dove siamo stati presi turco ce l'ha detto presi tutti di contropiede primo di tutti lei in occasione della presentazione del
Del di quel
Pareri
Teste firmato dal sei collegi
No beh quello dell'otto di marzo
Quello stato è stato presentato qui il Presidente ha detto nel Paese ne prendo nota anch'io adesso per la firma
Io non sono disponibile lo dico subito a discutere oggi con la procedura del quarantacinque nessun documento
Si elabori un documento lo ci pervenga evidenziate alla foce ad è ovvio che a sei quarantacinque non senta la patria del rinvia una strana questo lo so ma lo dico proprio per Comune pare appare
Perché io non ho partecipato a quella votazione attenzione se siamo bravi sono seduto va bene
Allora va bene allora tutto questo non ci Consigliere Liguori no intendo che il mio intervento viene spostato uno è ovvio hanno
Cioè
Ieri Silvio iscritti a parlare si intende che sono iscritti paga o quando affrontiamo l'argomento
Ho lette dire qualcos'altro
No oggi pomeriggio la
Va bene allora questo non ci consente di affrontare presente divora i suoi atti di Salerno che credo sarebbe stata in realtà una passeggiata ma
Lo rinviamo al pomeriggio la seduta è rinviata alle ore sedici e trenta
Consigliere Marini raccomando puntuale
Puntuale
No
Appena dietro
Ne
Basta
Dov'è il mio ordine del giorno
Ci sarebbe
Va bene ricorda Micheli saluti questi poi
La seduta è aperta

Allora dato che i quarantacinque sono in via di distribuzione intanto fare x
Il Presidente del Tribunale di cercherei di fare il Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Salerno
Proposta A in favore la dottoressa Della Pietra Consiglio Presidente tenterei invece di aspettare una maggiore presenza in Aula no ma lei ci sono tre proposte ma cominci la relazione poi
Consigliere Racanelli ha preannunciato di quarantacinque in arrivo io voglio far osservare che i sensi Regolamento all'inizio della seduta connesse presentati quarantacinque esattamente qualche settimana fa
La quarta Commissione presenta un quarantacinque con un quarto d'ora di ritardo Venturi ritardo sull'inizio dei lavori che alla giusta osservazione del presidente del Consigliere Nappi
A cui io dissi che obiettivamente ragione però mi rimettevo al Presidente lei osservo che a sentire con lamento e la inammissibile con quarantacinque in corso di seduta quindi io per quanto riguarda i quarantacinque che stanno in questo momento arrivando non faccio problemi
Qua attutire quarantacinque chiariranno secondo me sono inammissibili e quindi devono essere presentati me giornata di domani eventualmente B risorse a Canelli allora come lei ricorda quel quarantacinque arrivò
A
Dopo
è adesso il quarantacinque anche quello sulla geografia giudiziaria a mie mani
A
Va be rimane inteso che altri quarantacinque successivi a questi
Non vengono quindi questi li facciamo fotocopiare li distribuiamo
Chiamo il film timbrino
Va beh Consigliere Cassano la prego ci intrattenga sulla un piacere sulla sorveglianza allora ascolterete con
Vero vera gioia
La dottoressa Daniela Della Pietra è stata nominata con decreto ministeriale del mille novecentottantasei
Il Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Campobasso dal due mila otto è stata magistrato di sorveglianza dal due mila e tre
Nella sua carriera svolto le funzioni di sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Crotone e di sostituto procuratore della Repubblica presso la pretura circondariale di Santa Maria Capua Vetere
Di giudice del Tribunale di Napoli e ancora di sostituto procuratore della Repubblica presso la Pretura Circondariale di Napoli poiché Sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli e quindi di magistrato di sorveglianza presso Santa Maria
E da ultimo come detto di Presidente del Tribunale di sorveglianza di Campobasso
Si tratta di un magistrato di grandi capacità tecniche che ha costantemente curato l'aggiornamento professionale più volte relatrice presso la formazione decentrata
Che attualmente sebbene svolga ottimamente le funzioni presidenziali continua ad esercitare anche le funzioni giudiziarie
In udienze monocratiche e presiedendo i due collegi del tribunale di sorveglianza
E da ultimo occupandosi coevamente anche delle questioni prettamente amministrative attesa l'assenza del dirigente amministrativo
Suo importanti iniziative che ne caratterizzano l'attuale figura professionale sono date dagli intensi rapporti con il volontariato che opera a favore dei detenuti dalla cura messa nell'intrattenere rapporti con la direzione
Dei penitenziari dall'attenzione dedicata all'efficienza dell'apparato sanitario intra murario dall'attività di coordinamento di confronto continuo con i colleghi all'interno del distretto
Le sue attitudini direttive emergono dalle attività dirigenziali sin qui positivamente svolte
Conosce bene l'ordinamento giudiziario le circolari consiliari i suoi progetti tabellari e le sue numerose iniziative di variazione tabellare sono stati sempre approvate dal Consiglio senza alcun rilievo osservazione
Si è dimostrata capace di modulare i flussi e i tempi di definizione dei procedimenti in relazione alle vicende alle situazioni volta per volta verificatesi negli uffici sono tutte affermazioni rinvengono da i pareri in atti
L'ufficio ha contenuto il numero delle pendenze nonostante l'incremento delle sopravvenienze
La commissione flussi si infatti espressamente si è espressa positivamente quanto l'analisi dei flussi e delle pendenze nel tribunale con riguardo al periodo due mila nove due mila undici
Il tribunale di sorveglianza di Campobasso ha aderito al Piano straordinario per la digitalizzazione della giustizia e ha dato inizio alla relativa FAS formazione del personale
Nella formazione dei ruoli poi per ciò che concerne la sua propria attività giurisdizionale la dottoressa della Pietra sicura tempestività di trattazione dando attenzione effettiva all'effetto alle priorità
Presiede come detto entrambi i collegi del tribunale così assicurando IVA uniformità giurisprudenziale
In una parola la dottoressa Della Pietra è un dirigente capace e dinamico
Che
Come dice il parere in atti ha dimostrato spiccate doti organizzative direttive ampiamente riconosciute da ultimo nel parere attitudinale specifico nel provvedimento che l'ha confermata nelle funzioni direttive attualmente svolte
Quanto alla valutazione comparativa pro credo possa dirsi che la dottoressa Della Pietra prevale
Con decisione su ogni altro candidato con riguardo al merito e alle capacità tecniche
Di lei va rimarcata soprattutto la grande varietà di funzioni svolte tutte nel settore penale
Giudicante e requirente e come giudicante nelle funzioni di G.I.P. G.U.P. di giudice dibattimentale accompagnata poi allo svolgimento delle specifiche funzioni di magistrato di sorveglianza sin dal due mila e tre
E sappiamo come l'insieme di queste due
Circostanza cioè la varietà delle
Funzioni svolte in uno la specializzazione conseguita con riguardo al posto
Da attingere sia elemento preferenziale
Pluralità di esperienze professionali che invece difetta né in capo ad altri candidati mentre anche le loro attitudini direttive non paiono paragonabili con quelle della dottoressa Della Pietra alla luce dei concreti risultati dalla stessa conseguiti
Azzi e Proposta B in favore della dottoressa avverrà tal di Consigliere Palumbo
Sì Presidente molto molto brevemente perché il testo della nostra proposta e facilmente leggibile
Alla contarla portata di tutti ci consentirà di
Si tratta del conferimento all'ufficio direttivo di Presidenza e il Tribunale di Sorveglianza di Salerno e la dottoressa versanti
Che viene
Proposta dal Consigliere Racanelli e da me e Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Sassari
Quindi a svolge funzioni del tutto simili a quelle che sarà chiamata mi auguro a svolgere
Il parametro del merito e ampiamente positivo e da esso emerge la levatura culturale
La competenza tecnico-giuridica la laboriosità di impegno di cui la dottoressa Beltrandi ha dato prova nel prolungato esercizio delle funzioni giudicanti
Anche ricoprendo l'incarico semidirettivo presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nel settore civile in quello penale come Presidente della seconda sezione del collettiva con competenza per le misure di prevenzione
Il ruolo che ha svolto pur continuando a presiedere il Collegio bis della Corte gli assise
Che è stata un'ispezione ordinaria presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere siamo nel due mila e quattro
E la dottoressa Beltrandi evidenziava l'abbattimento nel corso della sua Presidenza della notevole pendenza di procedimenti aventi ad oggetto proposti di applicazione di misure di prevenzione patrimoniale sequestro e confisca di patrimoni ingenti
A personaggi di spicco della locale organizzazione criminale che sempre il solito clan dei Casalesi con altri importanti sequestro di patrimoni ingenti all'esito dell'ispezione
E si nella relazione finale si legge che il Collegio misure di prevenzione questo è molto importante costituisce da tempo modello è punto di riferimento nell'intero territorio nazionale
Per la profonda conoscenza del fenomeno criminale del territorio e per il livello molto qualificato delle lavorazioni tecnico-giuridica in un settore specializzato e irto di questioni particolarmente spinoso ed articolate
Sia negli aspetti procedurali che sostanziali oltre che è indiscutibile rilevanza
Quindi piena conoscenza dei fenomeni criminali materia di criminalità organizzata riproposte quali mezzi di contrasto alla stessa che ha consentito di portare un contributo rilevante
All'intera nazione
Parametro delle attitudini
Attitudini che la ha manifestato sia nelle funzioni di semidirettive quindi nel
Tribunale di Santa Maria Capua Vetere dove Presidente vedeva la sezione di un grande ufficio
E e successivamente dal due mila otto in poi le funzioni direttive di Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Sassari
E tutte le particolari qualità della nostra proposta sono evidenziate nel corso delle pagine centocinquantotto e centocinquantanove della nostra proposta
Nella comparizione comparazione con altri candidati gliela netta rilevando netta preminenza della dottoressa per saldi su altri candidati che vengono ugualmente proposti per questo posto direttivo
Quindi mi riporto la proposta di della Comit della
Formulata dal Consigliere Racanelli che da me
E chiedo appunto al plenum di votarlo questo versati al posto
Dico Presidente del tribunale di sorveglianza
Grazie Proposta C in favore del dottor Donatiello Consigliere Fuzio
Presidente
Come si vede la Commissione su questo posto
Non ha raggiunto come dire un accordo al punto che
Dove sono state presentate
Come visto e considerato il solo tre proposte
Mi limito a segnalare questo che tutte e tre i magistrati hanno esperienza tardi direzione di un
Posso dirlo sorveglianza
Che presentano profili quindi omogenee
E che peraltro
La collega per tanti
Ha avuto un percorso che
Inizialmente e fino a
Circa cinque anni fa
Si è caratterizzato soprattutto per una forte sicura ed è apprezzabile il profilo lo di magistrato inquirente che la vista partecipare anche ad alcune sedute della Commissione parlamentare antimafia e da
A suo vantaggio un esperienza anche semidirettiva precedente
La collega Della Pietra sicuramente come già detto una collega che ha esperienza nella materia della sorveglianza ma che dal punto di vista di chi propone il dottor Donatiello appare una
In una posizione
Meno qualificata non foss'altro per la sua
Esperienza
Nell'attività che sicuramente a fare più pregnante invece sotto il profilo della
Specializzazione nell'attività
Del
Magistrati di sorveglianza da parte del
Collega Donatiello il quale ha svolto questa attività da prima
Nella
Tribunali di sorveglianza di Avellino
E
Poiché
In
Da un perito più o meno analogo a quello degli altri due candidati come presidente delle tribunale di sorveglianza di Potenza il complessivo profilo del dottor Donatiello
Così come emerge dai pareri ri della
Consiglio giudiziario e dei suoi superiori pone in evidenza che si tratta di un magistrato dotato
Di una capacità organizzativa indubbiamente
Eccellente quanto meno sullo stesso livello degli altri due candidati e che però affiancate essa anche una capacità di approfondimento teorico e culturale di quelle che sono necessariamente a mio modo di vedere
La
L'approccio giusto a materie che attengono alla
Diritti della persona quant'anche sottoposte a
Misura di custodia cautelare oggi
Detto detenzione per esecuzione di pena
Nelle carceri e sotto questo profilo io credo che il profilo del dottor Donatiello debba farsi prevalere da un lato nei confronti della dottoressa dalla pietra
Quant'anche si dovesse ritenere che i profili sono equivalenti perché comunque il Donatiello a
è in possesso di quel valore esperienziale maggiore che si riconosce comunque in
Anche nel nuovo ordinamento giudiziario e nei confronti della
Collega per tal dei
Perché rispetto ad essa a una maggiore qualificazione dal punto di vista della professionalità specifica richieste dalle funzioni di sorveglianza
Grazie Consigliere Di Rosa
Grazie Presidente
Allora
Sentite io parto da un articolo di stampa di oggi
E
Che tutti abbiamo letto e ritengo opportuno
Di ritorno in Commissione di questa pratica per cui formulo richiesta apposita perché sono certa assolutamente della regolarità dei lavori della Commissione
Ma rappresento la necessità
Di un'ulteriore riflessione alla luce della stampa di oggi
Che presenta allusioni sulle quali ritengo che occorra sgombrare il campo per la più piena legittimazione a tutti i proposti e quindi chiedo che si voti sul ritorno in Commissione
Ritorna in Commissione Consigliere Virga didattico
Sì grazie Presidente
Esprimo
Innanzitutto la mia opinione sul ritorno in Commissione e
Per la vita non non capisco le ragioni del ritorno in Commissione perché ciò che c'è che c'è stato non deve credi influenza ci io
Ritengo che i colleghi che sosterranno alcune posizioni sono convinta delle convinti delle loro posizioni non vedo
Le ragioni delle ritorno in Commissione e peraltro quei per carattere mio
Non credo che i lavori del Consiglio debbano essere
In qualche modo influenzati da articoli di stampa che escono fuori diciamo con una certa tempistica ma non lo dico per questa pratica
Ma lo ma lo dico anche
Non solo per la successiva ma soprattutto per alcune pratiche precedenti che hanno interessato il Consiglio
Per posti di
Molta più rilevanza rispetto rispetto a questo
Il e proprio in prossimità della votazione del Consiglio ora
Io non vorrei aggiungere un nulla a quanto risulta già dal
Dal contenuto dal
Dal contenuto delle delle proposte vorrei soltanto fare alcune osservazioni
Fermo restando che siamo in presenza di
Tre proposte formulate nei confronti di tre Presidenti del Tribunale di sorveglianza
E di magistrati che presentano un buon profilo professionale per lo specifico posto da
Da assegnare e così risulta insomma dagli atti io ho l'impressione che vi siano delle
Contraddizioni per quanto riguarda l'applicazione della nostra normativa secondaria
è la prima è la seguente io non credo che la prevalenza di un magistrato e debba essere attribuita
Come dire quantitativamente cioè se io ho fatto un anno in più l'ufficio o una prevalenza rispetto un altro
La prevalenza e fondata da un dato relativamente quantitativo ma soprattutto da un dato qualitativo da parte del magistrato
Quindi allorquando nella proposta del dottore Donatiello si dice che per ventitré anni sostanzialmente ha fatto il magistrato di sorveglianza non mi pare che questa sia
Un elemento determinante per l'attribuzione
Peraltro o so ascoltato e ho letto la proposta illustrata dalle consigliere Cassano il quale
Nelle lo stabilire la prevalenza
Del dalla proposta rispetto agli altri Foggia l'attenzione su che cosa oggi all'attenzione
Non solo sui dodici anni di magistrati di sorveglianza ma soprattutto
Sulla come dire diversità di esperienze professionali che sono un elemento che
Nella fase nella vita del magistrato arricchiscono l'attività il magistrato e credo che questo sia un discorso che ne abbiamo già fatto tante altre volte nella in questo plenum e lo abbiamo applicato
Ma allora mi chiedo mi chiedo e vi chiedo
L'ottimo profilo della dottoressa per tanti
Che oltre a essere stato giudica perché Alistair tuttora il Tribunale di Sorveglianza di Sassari di gestire due uffici perché pure Batista di sorveglianza di Nuoro
E di avere svolto le funzioni del di sorveglianza a Napoli per circa dieci anni quindi per complessivamente per quindici anni di attività e quindi superiore la dottoressa Della Pietra
E di solo otto anni inferiore al dottor Donatiello ma che a differenza di entrambi a queste esperienza professionale
Svolta con
Gli aspetti positivi che sono indicati nella proposta e che non ripeto perché appunto sono già scritte alla proposta
Siamo oltre a questa sua grande esperienza professionale risultati raggiunti raggiunti unisce anche un'esperienza di giudice e di Presidente di Sezione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere
Che e direi che è particolarmente significativa sia perché è un semidirettivo è l'unica che ha un semidirettivo rispetto agli altri
Sia perché ha svolto queste funzioni comprese quelle di sorveglianza di Napoli è un territorio che come dire e e abbastanza
Simile al territorio di Caserta e allora mi chiederei il perché
Quello che dovrebbe essere un elemento che caratterizza la la prevalenza della dottoressa di pietra e cioè la pluralità di esperienze non debba valere a maggior ragione ancor di più
Rispetto per quanto riguarda la dottoressa Contaldi che
Oltre a quella pluralità di esperienze
Alle quali si fa riferimento mi permetto di spegnere
Oltre alla pluralità di esperienze al alle quali fa riferimento la proposta a favore della della pietra
Aggiunge una maggiore attività nell'ufficio presso gli uffici di sorveglianza
E aggiunge delle esperienze semidirettive
E di giudice però quel in una in un ambito territoriale che è pressoché identico d'appello a quello di Caserta
Quindi
Diciamo la contraddittorietà la contraddittorietà delle motivazioni
O o come dire dal punto di vista amministrativo un eccesso di potere per contraddittorietà di motivazioni lo vedo particolarmente evidente nello sviluppo di queste di questa pratica
Quindi rilevati questi elementi per il resto non entro nel merito delle questioni perché sono state già abbondante ventitré scritte nelle varie bene sta grazie votiamo al ritorno in Commissione
Dichiaro aperta la votazione
Entro in Commissione vorrei dire una parola cioè
Proprio il consigliere Cassano norme mi consenta Presidente non
Sono solito
Però credo che sia la prassi sentire relatori allora io vorrei dire che
Mi oppongo al rientro in Commissione
Sono contrario perché proprio per
Perché siamo
Convinti del ciascuno di noi credo in coscienza della giustezza del di in coscienza di quello che affatto proponendo qui
Le le proposte
E qui c'è una campagna dell'antipolitica che non si fermerà mai dinanzi a nulla sia che noi andiamo con proposte unitarie e quando ci sono le proposte unitarie si parla di inciuci
E di quant'altro sia che si vada contro il proposta diverse
Perché in questo caso la prova che ci si divide per corrente quindi è una campagna di tipo politico quello che si sta svolgendo
Per quanto mi concerne sono fermamente convinto di quello che ho fatto e della proposta in favore della dottoressa della Pietra
Che quindi io rinnovo quindici per queste ragioni sono contrario rientro incontra in Consiglio Palumbo è contrario
Consigliere Fuzio
Sì ho avuti va beh la faccia così poi votiamo di seguito anche la deliberazione
Il ritorno in Commissione mi mi riporto integralmente anche nella qualità di Presidente la Commissione a quanto già detto il Consigliere Cassano e credo posso fornire le anche lei l'intenzione di tutti i componenti la Commissione quindi è contrario contrari circa le affermazioni del Consigliere Virga io vorrei i chiedere
Capisco bene lo devo chiedere
A me stesso che può valere anche per altre pratiche però in particolare probabilmente sulle magistrati di sorveglianza e sui Tribunale dei minori
Dovranno riuscire a
Come di riflettere una volta per tutte sul valore che
La sorveglianza ma l'esperienza nella sorveglianza rivesta nel conferimento degli uffici direttivi
Non più tardi della settimana scorsa abbiamo negato un
Sul posto di Presidente del Tribunale di sorveglianza
A chi aveva un compito semidirettivo facendo privilegiando meglio chi aveva unica esperienza di magistrati di sorveglianza oggi abbiamo tre candidati tutti e tre
Attualmente Presidente della sorveglianza io credo che poi che se le carte sono giuste e le abbiamo lette bene tutti e tre perché tutti e tre hanno una loro piena legittimazione credo che farlo
Ritenere in questo caso
O con la prevalenza di lo Donatiello che da oltre vent'anni dall'ottantanove esercita funzioni di sorveglianza al punto da poter
Supportare questo anche con una riflessione teorica su tutto il mondo carcerario sulle misure
Di anche alternative alla detenzione accreditate possa essere uno profilo che quantomeno supporti adeguatamente la proposta che ho fatto nei confronti del Consigliere grazie
Va bene col parere contrario di tutto il tema è l'attore metto in votazione la proposta di ritorno in Commissione dichiaro aperta la votazione
Tutti hanno votato
Chiaro chiuso la votazione
Comunica i risultati favorevoli tre contrari quindici astenuti sei è respinta votiamo la delibera nicchia
Dichiarazione di voto c'era nessuno iscritto per la verità
A lato e va be'consigliere Pepe dichiarazione di voto
Più che
L'antipolitica esattamente sono stupefatto con la massima
Consapevolezza e responsabilità di quello che dico ma non si davano in generale di fronte a un problema di antipolitica antipolitica qui ciascuno di noi si assume oggi si assume oggi con questo voto la responsabilità delle proprie scelte
Qui non si deve non siamo di fronte a qualcosa che ha che lì ci sono delle e-mail che sono uscite fuori da cui risultato il perché di alcune proposte rispetto ad altre
E su questo aspetto credo che il plenum dovrebbe anche riflettere un attimo senza parlare dell'antipolitica perché io non sarei intervenuto se Nettuno se il Consigliere Cassano non avesse fatto questo tipo affermazione ma poi che l'hai fatte
Io credo che sia importante che tutti quanti sappiamo che si tratta di una pratica importante una pratica importante perché tutti molti magistrati italiani stanno attendendo questa decisione perché molti magistrati italiani amministrati dal Consiglio superiore
Sono consapevoli che alcune proposte sono state formulate per alcuni motivi
Non legati a ragioni di merito maggiori appartenenza e questo è una questione che è stata chiaramente chiaramente evidenziata il nome una mille pubblica nella quale puramente pubblica nella quale tutti i magistrati italiani sono consapevole
Ciò premesso ciò premesso ciò premesso e credo quindi noi abbiamo la massima responsabilità deve cercare di adottare le scelte
Più rispondeva chissà al
Ai criteri previsti dalla nostra circolare questa volta ancora di più perché una pratica sensibile perché la pratica rispetto al quale ripeto tutti i magistrati italiani sanno guardando allora vedo
C'è una contraddittorie torni una contraddittorietà nelle proposte che formulate nella proposta Anna Rosa oggi
Veramente evidente nella prima si afferma che la collega Della Pietra sia la collega che deve prevalere per la pluralità delle esperienze professionali
Ma abbiamo visto i profili
è una collega che ha dieci anni meno degli altri
Rispetto agli altri ha fatto molte meno funzioni rispetto per esempio alla collega nei tardi
Qual è la differenza fra la collega del Tau della collega Della Pietra a differenza che la collega del tal di AV ha svolto molte più funzioni rispetto alla collega della P non solo ma quei nove anni in più di carriera sono nove anni coperti da un incarico i Presidenti reazione a Santa Maria i lavori
I cui risultati sono stati non consacrati soltanto al Consiglio ma consacrati della Commissione parlamentare antimafia dare le azioni ispettive che hanno affermato la grande capacità dottoressa Mercaldi a gestire in quella Sezione misure di prevenzione a
Santa Maria Capua Vetere l'alta proposta la proposta in favore del dottor Donatiello
Quale è un bravissimo collega il quale l'esperienza professionale limitata rispetto all'esigenza di circolare della pluralità delle esperienze professionali perché ha sostanzialmente fatto solo il giudice e il giudice di sorveglianza
E nella proposta cinque
Nella proposta al CIPE si afferma esplicitamente
Questo si dice
Punto tre della proposta al CIPE pagina centosette Santa sette
Appare utile ricordare che l'ufficio per cui si procede collocato in zona caratterizzata da notevole esposizione alle dimissioni lacrime della criminalità organizzata sicché
Alla sua Presidenza appare utile porre un magistrato munito di un'ampia esperienza professionale di capacità caratteriale orizzonti culturali compenso relazione suscettibili favori cioè quindi si fa chiaramente riferimento nella proposta in favore del dottor Donati nella esigenza
Che vi sia un magistrato che abbia particolari conoscenze del territorio di un territorio che è sottoposto purtroppo alla
Alla piaga della criminalità organizzata e chi meglio della dottoressa del tal dica quale per otto anni ha svolto le funzioni semidirettive a Santa Maria Capua Vetere che inutile da ricordare
Quale che il territorio che amministra un territorio che amministra che e sottoposto alla cancro della Capital dializzati non solo ma la dottoressa Del tardi è stato il Presidente di Sezione le misure di prevenzione
Che l'ufficio più all'avanguardia relazione a questa problematica legate alle esigenze pena preventive
E qui in questa prospettiva credo che proprio valorizzando i dati che la proposta è la posta oggi evidenziano come significativi per far prevalere i candidati proposti invece noi dobbiamo dire che qui questi elementi devono essere elementi che devono indurre il plenum a favorire
La dottoressa Testa e quindi con la massima responsabilità sapendo che si dà atto di una pratica sensibile
Credo chiedo che tutti i colleghi del plenum adottino decisioni
Più rispondenti alle norme la nostra circolare consigliere Carfì dichiarazione di voto
A me fa piacere che vengano richiamate le regole della circolare dovrebbero essere richiamate ovviamente sempre in tutte le pratiche
Perché vede Consigliere Pepe se io mi mettessi sullo stesso piano con il quale lei ha iniziato appunto il suo intervento
Dopo due anni appunto di Quinta Commissione non solo di Quinta Commissione ma anche di Prima Commissione potrei chiedere pubblicamente conto di quelle che sono state anche le mie impressioni che rimangono ovviamente mie impressioni però insomma in un certo spessore almeno per me chiamiamolo in modo così offre mistico impressione sulle ragioni interne esterne di una serie di appunto di decisioni
Varese appunto anche non solamente dai sottoscritti ovviamente come voi appunto sostenete con chiarezza perché al di là diciamo così di queste espressioni diplomaticamente corrette sappiamo tutti qual è appunto l'intendimento reale
L'intendimento reale e quello che chiaro ovviamente a tutti non lo farò in questa sede non lo farò perché personalmente
Il mio rispetto verso questa istituzione
Con la I maiuscola e assoluto a prescindere dal sua contingente composizione ed è un rispetto vero sostanziale non di facciata e soprattutto non a parole soprattutto non a parole
Come tante volte invece mi è sembrato di constatare in altre diverse circostanze in questi ormai lunghi tre anni appunto di consigliatura
Non andrò oltre anche perché
Penso che sia dovuto anche rispetto per la collega Della Pietra che è stata proposta da me ed a Franco Cassano
Proposta che si è trovata del tutto involontariamente senza alcuna sua colpa coinvolto appunto in questo tritacarne mediatico e in questa ultima come dire appendice che forse si poteva anche l'Italia
Come ha detto Franco Cassano la nostra proposta in Commissione è stata una proposta assolutamente lineare
Basata sulle regole
E basata su una intime appunto convenzione punto e basta
Le mail ci sono state se ne chiede l'acconto
Il conto è stato dato alle spiegazioni sono state fornite se si crede bene se non si creda pazienza
Ed è proprio per questo motivo che quando l'ho incontrata nei corridoi ma chiesto che cosa avevamo intenzione di fare con la collega Della Pietra due giorni fa Iorio risposto molto semplicemente
Che la mia intenzione era semplicemente quella di continuare convintamente nella proposta della collega sulla base delle argomentazioni che il Consigliere Cassano è indicato sulla base delle indicazioni che sono contenute nel parere del Consiglio giudiziario su cui adesso dirò appena appena due parole
Per il rispetto dovuto anche se mi permettete a me stesso e cioè all'assoluta convinzione consapevolezza di una coscienza assolutamente pulita
Indipendentemente da quello che pensano all'interno voi ed eventualmente anche
Colleghi alti fuori di questo Consiglio a me questo basta
Per quel che mi riguarda
A me questo basta
Per quello che riguarda poi la comparazione passando all'aspetto puramente tecnico come speravo che rimanesse
Questa intera discussione
Si tratta di tre colleghi che hanno dei profili e sotto alcuni aspetti con riferimento alla specificità del polso da ricoperta attribuita a ricoprire assolutamente come dire
In linea con quelle che sono appunto
Le richieste della circolare perché tutti e tre hanno svolto le funzioni di magistrato di sorveglianza tutte e tre hanno attualmente svolgono le funzioni di Presidenti del Tribunale di Sorveglianza tra l'altro di tribunali analoghi
Analoghi come struttura come composizione come
Forse la collega Di Rosa e il collega Liguori potranno confermare che non credo che tra questi tre tribunali ci siano poi sostanziali differenze e allora si andiamo però a vedere con riferimento a questa specifica attività
Dai pareri dei Consigli giudiziari che in parte sono riportati qui io l'ho letti tutti e tre i inviterei eventualmente a leggerli ovviamente non c'è tempo venne un invito così fatto pro forma pienamente
Si tratta da questi pareri dei Consigli giudiziari Arminio motivi Amia visione ovviamente assolutamente sindacabile emerge Amia sparire come la collega con
Non è la pietra abbia un profilo decise niente più brillante con riferimento appunto alla specifica attività svolta nella veste di Presidente del Tribunale di sorveglianza
Chiare camionabile a un ritorno prima cosa solamente sulla varietà delle funzioni sul territorio ora consigliere Pepe lei è di quelle parti
La collega Della Pietra è stata Sostituto procuratore a Crotone che in Calabria messo anch'io ma con il sostituto procuratore della Repubblica Santa Maria Capua Vetere per cinque anni
Giudice a Napoli Sostituto procuratore a Napoli magistrato di sorveglianza Santa Maria Capua Vetere Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Campobasso
Credo che anche per la veste di sostituto procuratore svolta in aggiunta a quella di magistrato di sorveglianza
La sua conoscenza della criminalità del territorio e della realtà del territorio
Sia sostanzialmente analoga se non superiore a quella della dottoressa peritali lei può anche fare questi gesti di io non li faccio quando parla lei
Lei
Prende le sue scelte io prendo nel in piena coscienza
Va bene
Presidente per fatto personale però la prego direi insomma abbiamo contenuto questo la discussione in tempo in termini molto
Perché chi vi parla mi fa un arco no faccio una considerazione ovviamente di carattere generale mi che mi riferisco a lei
Abbiamo contenuto preciso in termini molto corrette
Va bene
Allora io non sarei mai intervenuto
Se non ci fosse stata l'indicazione del consigliere Cassano legata all'esigenza bella
Di diciamo
Di sottrarre il Consiglio superiore da questa ondata di antipolitica che sta
Evidentemente rappresentando un problema anche per questa istituzione consiliare
Non lo avrei mai fatto perché proprio per rispetto del Consiglio della quinta Commissione e dei colleghi che hanno formulato la proposta
E poi perché credo che il rispetto per il Consiglio le debba essere diciamo non declamato a parole ma con i fatti
E credo che quindi questa mia diciamo intenzione
Sarebbe stata diciamo portata fino alla fine se non ci fosse stato l'intervento del consigliere Brussa
Che richiama l'esigenza di Ugo una diciamo una rappresentazione in una realtà che non c'è
L'applicazione in realtà e quella che purtroppo è stato evidenziato si ripetono la prego il fatto personale deve
Riguarda un fatto personale perché non è la replica della replica
Il fatto personale legato all'allora diciamo alla mia la mia esigenza di cure da presentare a tutto il plenum
Che io non ho qualcuno ha intenzione di diciamo in di danneggiare pregiudicare l'istituzione consiliare nel mettere in discussione non è sta dei colleghi che hanno lavorato su queste proposte ma credo che fortemente sentita l'esigenza la parte del Consiglio
Di ragionare sui vizi e difetti della nostro attività consiliare e cercare tutti quanti insieme perché tutti quanti insieme siamo responsabili di questa situazione
Per migliorare le cose se riusciamo a farlo con questa pratica incominciare a farlo in questa pratica credo che sia una cosa molto importante nell'interesse dell'istituzione consiglia
Allora per fatto personale il preside o no allora
No no Presidente leone la deve concedere per fare in termini di Regolamento Presidenza scusi Presidente mi deve concedere la parola in termini di regola allora data dal Regolamento lo conosco almeno quanto lei io ho facoltà di concedere era subito o alla fine della discussione quindi adesso
Stia tranquillo e calmo un attimo facciamo fare la consigliera Carmela dichiarazione di voto
Dopodiché avevo detto che avevamo cercato di
Presidente mantenere questa cosa in termini di
Io non correttezza vediamo di continuare intervenuto in questa questa discussione perché Johnny voto però anch'io devo dire che ho trovato
Diciamo così le tavole usata consigliere Cassano che ha parlato e campagna anti politica fuori luogo
Perché è troppo facile o mai additare come campagna anti politica come atteggiamenti demagogici qualcuno che denuncia di fatti che invece sono reali perché qui adesso di Pianopoli entra nel merito che non mi interessa
Il ognuno e i giornalisti fanno il loro lavoro i commentatori fa di nuovo lavoro eccetera che sono di fatto infettivi ognuno ognuno risponde di questi fatti alla propria coscienza io non porta al processo l'intento e non mi interessa legge
Di una nota però non possiamo dire che qui in atto una campagna anti politica cui ci sono dei fatti ognuno interpreta come vuole Cecchini interpreti insomma
E sicuramente quello che diceva il consigliere Pepe del fatto di richiamare l'attenzione su una pratica sensibile perché sente ipocrita da parte tutti noi me compreso se oggi noi decidessimo questa pratica
Facendo finta che nulla è successo e che praticamente dietro la vedo due limiti vivete su Marte cioè indotto ottomila magistrati che sono amministrati e l'autogoverno che hanno panel su questa questione e mi hanno scritte aiutiamoci
In quantità poste sospetto posto anche devo dire
Ma insomma dicono ma voi avete discussa paga in genere nessuno ha fatto riferimento quello che è successo e fa bene a cosa i pochi da parte di tutti perché qui quello che è successo e è ovvio mi auto denuncio e sicuramente la dimostrazione che purtroppo ci sono alcune volte che prevalgono logiche di appartenenza in cui tutti siamo coinvolti in buona fede chiaramente perché non è che vengono proposti per colleghi che non sono meritevoli di cui abbiamo colleghi che si apre con differenti percorsi professionali sono tutti con le di Bari però poi ci sono anche addebiterei che entra in ballo questa realtà di cui lei no quindi questi l'occasione appunto per dare lo stimo tutti quanti e quindi accolgo molto volentieri l'invito e così e Pepe e l'occasione per riflettere sulle nostre regole nostre regole sono veramente tali da garantire che poi effettivamente la scelta dei più idoneo oppure entrano in ballo altri fattori attraverso l'eccessiva discrezionalità che il Consiglio a su certe scelte quindi attraverso questa discrezionalità entra in ballo altri criteri Peter diciamo così chiamiamo politici tra virgolette e non dico altro
Per quanto riguarda poi il merito della vicenda voglio dire praticamente in più richiamarmi
Ecco mi riferisco rispondo consigliere Carfì non sono più uguali gli uffici sorveglianza i PIS e tribune sorveglianza diretti attuali colleghi e che soltanto il Tribunale di Sorveglianza di Sassari anche un ufficio distaccato messa sorveglianza di Nuoro gli atti hanno sede soltanto nell'ufficio dove stanno certamente potenza e Campobasso quindi questo dimostra che evidentemente un ufficio di maggiori dimensioni che quindi come tre problematiche collegate anche la presenza
In particolare il numero di case circondariali che sono nel territorio sardo che tutti sappiamo anche quali sono i particolari caratteristiche di questi case circondariali da questo punto di vista ritengo che complessivamente sembra e preferisco il profilo della dottoressa per tanti
Ora
Si era Cassano
No la ringrazio Presidente perché è servito per svolgere questa cosa quindi rinunzio dico soltanto che quanto ipocrisia veramente ne ho sentita oggi tanta ma proprio tanta in altre occasioni ci sarà modo è tempo di farlo emergere
Va bene allora votiamo
A Consigliere Casella
Tre di voto io
Vorrei dire al consigliere Racanelli che la logica dell'appartenenza non è di tutti e proprio non è di tutti caro consigliere Racanelli perché in questo Consiglio cerchiamo tutti di fare il nostro dovere
E io sono preoccupata dell'esito di questa pratica perché il mio timore
E che
Le polemiche che ci sono state su questa pratica battono a detrimento dei più bravi
E quindi io invito il plenum per quello che può valere il mio invito a valutare sulla base degli atti
Perché non possiamo farvi Dondarini su magistrati professionalmente preparati e apprezzati questioni di antipolitica spesso inventata
E quindi invito veramente il plenum ma a riflettere perché non vorrei
Che queste polemiche ripeto portino a un risultato
In favore di colli di professionalmente meno attrezzati meno preparati meno stimati meno prestigiosi meno idonei di altri
E ne di
è chiaro votiamo la delibera dichiara
Difese c'è il ballottaggio
Ai
Chiedetelo pensarono chiedete io cercavo di portarmi avanti
Ciò anni
Consigliere Graffeo
Corder
Per tali di
Di
Consigliere Di Rosa
Consigliere
Sì TL Regione
Consigliere Liguori
Consigliere Marini
Zenatti
Cosa farci
Consigliere Palumbo
Va bene
Consigliere Pepe
Consigliere Bonelli
Consigliere umano
Consigliere Rossi
Caro Presidente
Consigliere Sciacca
Presidente astenuto
Consigliere Vigorito
Proposta A
Consigliere Virga
Consigliere Zanon opposto B
Consigliere Albertoni Proposta B Consigliere Auriemma
Cont
C.c.
Consigliere Borraccetti
Consigliere Calvi
Consigliere Nappi
Consigliere Casagranda
Consigliere Cassano
Dieci
C.c. comunica i risultati ha ottenuto voti la proposta a sei la proposta B dieci la proposta al CIPE cinque
Sono ventitré nessuno a o tutte
No in tre le abbiam contatti
è un contatti in tre
Non c'è poca gente e abbiamo contati entrambe
Va be comunque nessuno ha ottenuto la metà più uno dei voti dobbiamo ripetere al ballottaggio
Santacroce
Consigliere Sciacca
Presidente sostenuto
Consigliere Vigorito
Consigliere Virga
Consigliere Zanon
Posto ABI
Consigliere Albertoni
Sto ABI Consigliere Auriemma
Consigliere Borraccetti
Consigliere Calvi
Consigliere darti
Consigliere Casella
Cassano ci
Generale
Vi ricordate Bindi Consigliere Di Rosa
Consigliere Fuzio sui consigliere Giostra
Astenuto
Consigliere Liguori
Consigliere Marini
Consigliere Nappi
Consigliere Palumbo
Consigliere Pepe sei Ravanelli consigliere Romano
Anzi Rossi
Dieci muoversi
Quindi passo
Comunica i risultati ha ottenuto voti la Proposta B dieci la proposta C nove astenuti sette è approvata la proposta di
Dottor Grassi conferma nelle funzioni consigliere Carfì
Porto
Ci sono interventi
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unanimità dei votanti
Terza Commissione
Ottemperanza al sentenza con cui precisato accolto l'appello dottoressa Figliolia Consigliere Casella chi è Presidente poi se ci sono richieste di chiarimenti
Va bene non ci sto a Consigliere per
Le ragioni del mia astensione qui si tratta di un riesame della pratica alla luce della sentenza io la sentenza del Consiglio di Stato che
A annullato la delibera del Consiglio Superiore che arriva rigettato la richiesta di collocamento fuori ruolo della collega figlio l'India
Trattavasi di una richiesta che risaliva al due mila e nove alla luce di questa diciamo risalenza nel tempo la Commissione ha ritenuto
E io ho ritenuto diciamo ho condiviso l'impostazione di richiedere nuovamente al Ministero della giustizia al ministro se fosse attuale attuale la richiesta di collocamento fuori ruolo come si legge dalla delibera
Il ministro non ha dato una indicazione precisa perché a fare ha rinunziato nella nella nota che ha inviato al Consiglio che non abbia conoscenza di ella diciamo del rinnovo della richiesta di col di di collocamento con fuori ruolo quindi qua ci troviamo di fronte una situazione nella quale vi è incertezza se la richiesta del due mila e nove che una richiesta che dobbiamo riesaminare perché è stata annullata la delibera che ha
Appunto rigettato l'istanza di collocamento fuori ruolo sia ancora attuale in questa prospettiva in in questa incertezza ore tu ho ritenuto che non ci fosse ragione per accogliere diciamo la tesi di maggioranza e ho ritenuto che fosse diciamo più opportuno astensione perché la situazione incerta
Non ci sono altri temi
Interventi
Ah possiamo votare chi è favorevole chi è contrario chi si astiene e approvato all'unanimità dei votanti ricorso al TAR Lazio del dottor
Russo consigliere Romano
Sì e no ma non c'è consigliere Rossi
Posto
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene approvata all'unanimità dei votanti
Interrompiamo ossa seduta pubblica
Ricorso al TAR Lazio da del Comune di Pontedera consigliere Albertoni
Presidente sia per la questi sia per la successiva alla due c'è il parere unanime della Commissione di
Per quanto riguarda la prima delibera vizioso
E quindi resistere alla domanda principale di annullamento del provvedimento giustamente il Presidente del Tribunale di Pisa
Con cui era stato disposto tra l'altro che tutti i procedimenti di competenza della sezione distaccata di Pontedera
Saranno trattate presso la sede centrale in ogni ambito
Accortezze e di ogni altro a o collegato connesso e consequenziale nonché a quelli incidentale di sospensione a secco Marco ricorso sempre presentato al TAR del Lazio dall'avvocato Renzo verdi anelli e altri sempre per l'annullamento dello stesso provvedimento in questo caso
La
La delibera di invitare il Ministro della Giustizia a costituirsi in giudizio prendendo le stesse conclusioni di cui alla precedente vendite
Va bene consigliere Palumbo modifica delle tabelle tribunali Forlì dobbiam riporto nessun problema allora possiamo votare uno due tre chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate all'unanimità dei votanti
Nona Commissione
Riunione del comitato direttivo del cinque giugno dell'Assemblea generale di Dublino del sei e sette giugno conoscere Palumbo il Consiglio
Richiesta di partnerariato da parte da credimi formazione però anche sul PUA olandese consigliere Palumbo
Porto non ci sono interventi
Possiamo votare uno e due chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate all'unanimità dei votanti
Istanza della dottoressa Bova di autorizzazione espletare il tirocinio mirato presso il Tribunale di Roma Consigliere Virga mi riporto
Ricorso al TAR Lazio della dottoressa Rush o consigliere Albertoni eliporto
Votiamo urla dico cigno e concorsi entrambe le pratiche chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate all'unanimità dei votanti
Sesto S. Quarta Commissione sesta valutazione di professionalità del dottor Cutroneo consigliere Nappi
Presidente
Io farò una prelazione molto breve perché
Si tratta Chionna
Proposta
Di
Parere di negativo per
Precedenti disciplinari
Relativi a comportamenti abbastanza
Molte se non molto grati il dottor Cutroneo nella sua qualità di sostituto procuratore della Repubblica presso la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria
Avendo avuto rapporti con un
Non c'è con determinati ambienti ha omesso di scrivere nel il nominativo di un indagato nel registro apposito e senza ragioni la possibile aveva poi
Partecipato Anna
Alla inaugurazione di un di un negozio di questa stessa in questo stesso personaggio e
Giustificando questa sua
Presenza nonostante l'attività investigativa in corso con un intento
Di
Di più o meno occulta a accelerare investigazione
Personale e senza informarne il il il capo della Procura né tanto meno il dottor Boemi Buemi cui
Il procedimento era qua segnato
Quindi in più aveva fatto una
Sarò breve aveva oltre del fatto compie una verifica
Una bonifica
Presso il suo ufficio pedante alla ricerca ditte possibili
Microspia
E all'omesso di informare e di tanto il il procuratore procuratore il capo per altri
Altri procedimenti peraltro infatti c'era e
E di cui pure si da conto nella nella motivazione della delibera
Si dice che questo il fa i fatti oggetto del procedimento disciplinare
Sia fossero ancora sub iudice in realtà poi la con sono stato informato dal Procuratore generale Consiglio
Bresciani
Ma sempre una Corte di Cassazione aggiunga respinto il ricorso
Proposto dalla
Dottor Cutroneo contro la sentenza
Che ne aveva chiamato la responsabilità di disciplinare
E quindi anche questo ulteriore fatto relativo a una gestione personalistica una vicenda
Di un'attività
Investigativa e di da considerare
Definito con giudicato quindi la Commissione propone la valutazione giudizio negativo in ordine
Al conseguimento dalla sesta valutazione di professionalità
Va bene non ci sono interventi la votiamo chi è favorevole chi è contrario chi si astiene
è approvata l'unità dei votanti ovviamente per il verbale siamo tornati in seduta pubblica da tempo
Dottor Sergio assenza dal lavoro Consigliere Zanon Presidente chiederei
Sui depositi slittare perché stiamo verificando un possibile orrore materiale nelle date
Che non ci tornano
Quindi è questione questione proprio di di pochi istanti fa parte
Sì anche perché questa Frati è importante incide anche sull'analoga pratiche che ci ha indici lineare mi piacerebbe
Cioè dall'altra non cercare di
è a capo
L'onorevole terza volta
Va beh allora la la Cantoni ha un attimo
Sì sensi abbiamo rinviato il giro del bed and a disciplinare in attesa di questa inatteso dei prezzi
Va beh
Il dottor Bocciolini ricorso al TAR Lazio c'è una proposta a consigliere Nappi
Che
Come i colleghi ricorderanno professor
Questa pratica ritorna in plenum dopo una prima decisione certe che però non aveva definito la questione e quindi
Adesso si ritorna per una decisione si spera definiti la questione queste
Si tratta di un ATO tempo di un altro la autorizzazione all'espletamento di un incarico di insegnamento il dottor Bocciolini aveva subito una condanna disciplinare molto grave per per fatti
Particolarmente gravi
La
Allora era stato accertato che il dottor Bocciolini aveva in uso delle autovetture dichiaro di grossa cilindrata trattate le Jaguar
Di proprietà altrui nel
Per molti anni e che
Perché a molti anni aveva altresì
Tenuto
In uso un utero un un giornale
Contratto di utenza telefonica perciò per cellulare
ASPI se di un oggi un imprenditore
Con il quale aveva rapporti di amicizia e quel per una spesa totale di venticinque milioni di dire
E si era accertato altresì che non era stato pagato il prezzo
Di di questa di questa utenza da parte del dottor Poggiolini
Ora ma la questione
Particolare nasce dal fatto che
Il Consiglio
Che
Una prima fase in presenza di una circolare che precludeva la possibilità di
Tener conto di precedenti disciplinari
Dopo un certo periodo di anni dalla decisione di conti di condanna
Quando Mozzi la circolare fu modificata e fu prevista la possibilità
Di tener conto dei precedenti quando questi avesse una particolare rilevanze significanza sul piano della deontologico Verardi ontologia del magistrato
Aveva inizialmente negato la a l'autorizzazione questa questo diniego fu annullato dal TAR e allora il Consiglio si uniforma o a quella decisione
E riconobbe concesse l'autorizzazione l'iter ritenendo sulla base di due motivazioni
La prima che si trattava di Vincent più di poche ore di insegnamento e la seconda
Che
I fatti risalivano a un a un periodo in cui il dottor Bocciolini operava in un altro contesto di un contesto diverso
Da quello nel quale poi si era trovata ad operare successivamente quando ha fatto una richiesta
Di autorizzazione all'insegnamento cioè
A
Da era si era trasferito da comma da Como a Firenze
Successivamente di fronte a una a un'ulteriore richiesta di autorizzazione alle spalle insegnamento
Il Consiglio aveva ritenuto di mutare fuoriescono orientamento rispetto a questa richiesta Eva di nuovo negato l'autorizzazione questo nel dicembre cambia il due mila dodici
Questa delibera del Consiglio è stata sospesa in via cautelare dal dal TAR
Sì ora psiche posso quindi il problema di quale atteggiamento dovesse tenere il Consiglio con una prima proposta di delibera si era
Ha chiesto che il Consiglio
Rinnovasse ribadisse il diniego questa proposta è stata rigettata è stata a
E non è stata approvata dal plenum la pratica è tornata in Commissione perché c'erano altre due possibilità o revocare
Il diniego dell'autorizzazione oppure prenderne atto prendere atto della sosta della sospensione e continuare nella rete a resistere in giudizio
Ora io propongo appunto lì prendere atto della sospensione e di continuare a sostenere a resistere in giudizio
Per al
Tre brevi ragioni semplici ragioni che mi che il illustro brevemente la prima e che
La motivazione esibita dalla Consiglio nella dalla delibera con la quale aveva
Autorizzato
Precedente incarico di insegnamento cioè
Il fatto che il dottor Bocciolini operasse in un contesto professionale diverso da quello cui si riferivano i fatti oggetto di otto ci va a disciplinare è inesatta perché in realtà
Il dottor Bocciolini
A utilizzato le le autovetture avute gratis e l'utenza telefonica avuto avute anche se a gas anche durante e soprattutto anzi perché un lungo periodo durante la sua permanenza presso la Procura delle Repubblica di Firenze
Quindi
Questa idea per cui si può do fosse superata la situazione critica determinata dalla dalla utilizzazione di questi benefit diciamo
Prima di di pervenire alla procura di Firenze non era esatta in quanto per la maggior parte del tempo
In cui era stato allora
All'utilizzate questi benefit era già a Firenze in più abbiamo accertato che
E il dottor Bocciolini è stato sottoposto a procedimento penale per calunnia in danno di colleghi e
Che vengono quantificati come vigliacchi nel parlarne
Nel ma nell'incontro con
I suoi coindagati che che venivano invitati a ricusare o o hanno hanno a non abusare a non
A non rispondere all'interrogatorio
E fonte insomma a sottrarsi alle alle alle indagini
E e quindi
Ci sono stati ulteriori fatti che pur non essendo non avendo comportato una condannato il dottor Bocciolini sono a mio avviso significativi
Di un accordo connotazione deontologica particolarmente riprovevole che si oppone a mio avviso alla autorizzazione alla espletamento di questo incarico di insegnamento perché
Se il Consiglio
Autorizzasse queste esibizioni
Del dottor Bocciolini che vengono e fatte come magistrato vengono fatte come magistrato
Darebbe l'impressione di una facile propensione al alla dimenticanza dei fatti di fatti così gravi particolarmente gravi e quindi io credo che si debba negare
L'ultima volta in tutti che si è discusso di questa questione il presidente Lupo
Sottolineo l'esigenza di motivare
La
Il cambiamento di orientamento rispetto alla precedente autorizzazione ora questo cambiamento che infine affetti nella motivazione dell'altra della delibera di allora non c'era ora questa motivazione c'è
Perché come ho detto
La
Precedente delibera che aveva autorizzato era fondata su rimarrà traccia attestazioni di fatto non è stata cioè ha fondato sull'attestazione che i fatti oggetto di al procedimento disciplinare fossero intervenuti in un contesto
Lavorativo diverso da quello che ha detto si dovrà dotare quindi io
Ribadisco la mia contraddetta palla autorizzazione dottor va bene
Così Racanelli spero che lei sia meno appassionato alla materia del consigliere RAI perché devo dire che tra le tante virtù che il Consigliere Nappi devo dire la tenacia del Consigliere Nappi sicuramente un un un merito del Consigliere Nappi libro così nata anche una sua coerenza
Mantiene più posizioni quindi siamo così
Consigliere Nappi diciamo così a differenza di sottoscritto non è abituato molto a perdere in questo Consiglio quindi siamo sì
A questo punto visto che a mente di fronte alla precedente delibera laddove la necessità di ricostruire in ampi urbane che sono amente bocciata dal Consiglio siamo ritornati in Commissione e siamo di nuova trattare un argomento che abbiamo trattato per il biennio due tre ore in un plenum straordinario in cui abbiamo impegnato ventisei ma qui ci si consiglia occuparsi solo ed esclusivamente la questione di Bocciolini
Credevo che la questione fosse risolta perché la questione se come molte più semplice di come l'ha indicata il consigliere in atti
Bocciolini avuto una condanna per fatti sicuramente gravi risalenti nel tempo
A seguito di questi fatti
Il dottor Bocciolini in passato fa una richiesta di autorizzazione all'incarico extragiudiziario il Consiglio boccia questa questo incarico il TAR annulla questo provvedimento del Consiglio e il Consiglio in sede di autotutela autorizza l'incarico al dotto Bocciolini successivamente dottor Boccia quindi nel corso degli anni fa un'ulteriore richiesta di incarico che il Consiglio autorizzazioni Enza problemi questo attentato insegnamento quel richiamo finalmente a questo testo in carico questo terzo incarico il Consiglio glielo vi getta chiaramente il dottor Bocciolini forte delle non c'è procedenti va di nuovo al tax ed Agostini un'ordinanza di sospensione un'ordinanza cautelare molto pesante anche nei confronti del Consiglio in cui sostanza meticcia Consiglio oggi voi state commettendo ed è uno di natura cautelare che stranamente molte ben motivata
Perché praticamente a differenza di alto dinanzi cautelari che sono molto sintetici sono cinque pagine di motivo di motivazioni contenute complessivamente
E si dice chiaramente praticamente che o ma il Consiglio poli nessun eccesso di potere e che non può praticamente prima dava l'autorizzazione in presenza di se si fatti e poi invece rifiutarla e quindi ottiene questo dinanzi a sé ma di questo dinanzi a si tiene in plenum
La proposta del Consigliere Nappi di rigettare l'autorizzazione viene sonoramente bocciata perché riporta solo tre voti favorevoli diciassette quindici voti contrari la pratica ritorno in Commissione io pensavo che la questione finalmente si risolvesse diamo questo incarico dottor Poggiolini e chiudiamola qui se ne parla rispettivamente otto Poggiolini se avesse di nuovi getto andati in o quant'altro e poi mente vincerà ancora perché tutto boccioli nel frattempo ad esempio ha avuto un parere per un incarico direttivo da Consiglio di Firenze che praticamente siccome prende ancora in esame le sue vice disciplinari molto risalenti impugna il parere anche dei Consigli diciamo di Firenze e ottimi ancora una volta ragione dal TAR del Veneto e la Toscana
Che dice praticamente sono vicende risalenti nel tempo che non può ancora una volta considerata poltrone ci troviamo di fronte aumenti Strainu Lorenzo occasioni va davanti alla tax rivendica
Sì ma mi rendo conto che un argomento che però devo dire la tenace considerate lo so costringe a discutere sintomi sono marcia Koltès assodate mi costringe chiaramente anche perché mi sembra giusto praticamente che un magistrato che abbia avuto ragione in sede di tale amministrativa venga tutelato anche in sede di Consiglio perché non possiamo sempre ogni volta scavalcare il giudice amministrativo anche perché ce ne ricordiamo la proposta che fece il Consigliere Nappi l'altra volta che oggi ha ripetuto con espressioni più o meno simili
L'altra volta si diceva fosse così rapite
Dice non può valere in senso contrario la considerazione del tempo trascorso dei fatti dalla relativa deciso disciplinare ma non è così perché in tutte le nostre circolari anche negozi potuta unità i fatti risalenti nel tempo una volta valutati sanzionati in quel momento non possono continua e per tutto materia permanente magistrato a impedire magistrati da venire alcune sue le giuste
Attivazioni e poi dicevo avente perché autorizzare l'incarico significa privare di affetti stigmatizza antica sanzioni disciplinari ma non è che l'autorizzazione all'incarico una pena accessoria rispetto che è una sanzione disciplinare trattato dall'incarico e un altro discorso ma non solo il Consigliere Nappi in quell'occasione ho già ribadito un qualcosa che si tratti si giunse certamente
Insomma mira
Molto perplesso ci sarei
Capito
Che il reiterarsi di occasioni di pubbliche esposizione oggi l'ha ripetuto il dottor Bocciolini potrebbe essere considerato come segno di tolleranza o di minore attenzione rispetto la rigorose costante tutela dell'immagine ma che facciamo lo mettiamo in giro con un cappello diciamo sono stato pulito il testo è merito commesso sì fatti e allora ho tutti soddisfatti ma cosa vuol dire un magistrato e come tutti avete saputo è grave perché certamente grave è stato giustamente sanzionato in sede tantissimi anni fa ma adesso Smith smettiamola di penalizziamo magistrato ad oltranza o magistrato e continua ad avere ragione tutti tale tirata o dell'alzata della Toscana eccetera perché adesso se ne approviamo una delibera di rigettiamo ancora una volta l'incarico costringiamo il magistrato a fare un ulteriore riposo possibilità di condanna le spese del Consiglio io ritengo che anche questo profilo debba essere considerato
Quante ore di insegnamento deve farsi
Però anche lui devo dire che a Buontempo però è occuparsi
Per difendersi e si è insediamento Pavarotti lo anche a fare il giudizio
Se ho capito ma si occupa voglio dire questo perché è vero spero che che
Che non sia in ritardo sui provvedimenti perché se no tutto sto tempo che dedica al contenzioso con il Consiglio
Va be
A allora Consigliere Virga La prego
Mi pare che abbiamo no io ho soltanto una cosa futura assottigliare che stiamo discutendo disse io l'insegnamento alla con la rete di specializzazione localistico magari e può soltanto chiedere o se è possibile una motivazione per relationem perché se è possibile mi riporto a quanto detto
C'è una delle scorse udienze gravosi siepe ha non solo è possibile me auspicabile cioè
Anzi va bene dai allora votiamo dichiaro aperta la votazione proposta verde proposta di rossa
Proposta in atti sì
Dichiaro chiusa la votazione no comuni che risultati ha ottenuto voti la proposta a dieci la proposta B nove astenuti sei
La proposta a
Perché e
Fa
Però Presidente
Presidente
Chiede sei ore di
Le spese saranno a carico di chi ha votato globale a e se sono a carico dell'organo collegiale
Su
Allora
Dai
Inter consigli e noi interrompiamo la seduta anzi
Pubblica and andiamo in seduta privata
Allora la quarta l'abbiamo
Esaurita
Quinta con ferma o dottor Grippo Procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania consigliere Calvi esito giudiziario la Corte d'appello di Salerno Ice
Adesso all'unanimità un giudizio favorevole così anche la Commissione quindi proposta al plenum la conferma va bene ci sono interventi no
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unanimità dei votanti
Presidente del tribunale di Verbania di cui non abbiamo il bene di sapere il nome dal frontespizio ma comunque ci fidiamo consigliere Cal
Il Consiglio giudiziario presso la Corte d'Appello di Torino anche in questo caso espresso all'unanimità un giudizio favorevole così anche come la Commissione e quindi questa è la proposta per il plenum
Ci sono interventi no chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unanimità
Dei votanti dottor Bracco quesito inerente l'interpretazione dell'articolo sei decreto legislativo cede giovati CIPE due mila dodici Consigliere Racanelli
Molto breve si tratta di un quesito due quesiti quesito il dottor Bracco Presidenti di Sezione attualmente Tribunale se avremo e del dottor alpini attualmente Presidente di Sezione del Tribunale di Alda
E si tratta di quesiti relazione alla
Prossima unifica
Zione degli uffici rispettivamente Sanremo con Imperia
Alba con anzi
I i magistrati in questione chiedono appunto di sapere che fine faranno nel senso che praticamente questi magistrati sono attualmente titolari di un incarico se mi
Io
E chiaramente momenti in cui viene soppresso il loro posto perché viene siamo situa compatto e l'ufficio di appartenenza ad un altro ufficio chiede di sapere cosa succederà soprattutto nipote in cui nell'ufficio accoppa ante o manchi perché non è previsto in organico ovvero pur essendo previsti in organico si attualmente vacante il posto di Presidente di Sezione
E c'è stato un parere dell'Ufficio studi al quale la Commissione si riporta integralmente nel senso che si ritiene che non è possibile una traslazione dell'ufficio semidirettivo da quel dall'ufficio accoppato all'ufficio accoppa ante perché sento appunto l'ufficio semidirettivo dell'ufficio accorpando un ufficio del tutto autonomo e bisogna aspettare diamo di bandire quel posto messo a concorso chiami per consentire anche ad altri magistrati di partecipare a quel concorso
Quindi a questo punto di vista il parere molto semplicemente risponde che I posti semidirettivi di nuova istituzione dei tribunali la coppa anti non possono essere destinati d'ufficio senza concorso i magistrati titolari di funzioni dirigenziali negli uffici soppressi però c'è indubbiamente e rispondo a un problema perché quando fu fatta la legge-delega e successivamente il decreto delegato in materia di accorpamento dei posti fu previsto che la pianta organica dovesse rideterminata entro il trentuno dicembre del due mila e dodici questo Neri questo
Termine non è stato rispettato dal Ministero e successivamente a una serie di ritardi collegato questo termine c'era il termine di deroga al legittimazione a Concorezzo i magistrati perdenti posto deva sei mesi da ora sei mesi dall'approvazione della laurea ma la prego vada pure
è lontana
Questo questo temesse misti scade scadeva Amanzo ovviamente la ratio di questo termine appunto quella di consentire magistrati perdenti posto di poter fare domande in relazione anche i posti di nuove istituzioni soprattutto presente legge sappiamo delle nuove piante organiche ad esempio effetto dell'unificazione a Imperia viene istituito un posto di Procuratore aggiunto che prima non c'era allora prefetto di questi ritardi che sono sicuramente non imputabile magistrati interessati ma sono imputabili all'Amministrazione la quinta Commissione ha ritenuto che di evidenziare questo problema e quindi nel corso delle vibrazioni fa presente al ministro che c'è questo problema con il Ministro valuterà se potesse
Eventualmente lo va a intervenire con una modifica legislativa per consentire a questi magistrati di a vere la possibilità di concorrere ugualmente l'IMI certamente I posti nuove istituzioni che è la finalità per la quale la norma aveva consentito loro di avere sei mesi decorrenza cose mi sono trascorsi invano perché le piante organiche sono state provate successivamente rispetto alla scadenza quindi un termine diciamo così che effettivamente non è dato utile per questi magistrati quindi la proposta la Commissione eh aderente al parere dell'Ufficio studi per quanto riguarda l'eventuale traslatio del posto semidirettivo che non è possibile e invece per questo aspetto fa un invito al Ministero a valutare la possibilità di un intervento
Chiedo scusa consigliera Carneri premesso che io condivido la la delibera la sua impostazione mi pongo
Soltanto un dubbio ma quando noi diciamo a pagina centoventotto che nell'a ultima proposta del ministro sono stati previsti l'istituzione di nuovi posti semidirettivi mai così
A microfono
Il decreto ministeriale di rideterminazione delle piante organiche negativamente soltanto gli uffici accoppa antiche accoppare sì quello su cui noi abbiamo dato il parere anche organi che sono stati previsti dei posti che non c'erano citato prima per esempio a Imperia è stato previsto in organi composto di procurato aggiunto che non è non esisteva perché questo è l'effetto dell'UNICRI questo non era però nella proposta di parere che abbiamo chiesto a noi decreto che ha fatto il ministro mai avremmo pensato
L'amica punto io ricordavo che quello a cui noi abbiamo dato parere non prevedeva tant'è vero praticamente e questa indicazione che mi facciamo in relazione a questa cosa era stata già contenuta attraverso un emendamento del Consigliere Virga sul parere che è stato fatto dalla settima Commissione quindi chiedo scusa però forse non è allora esatto dire che nella ultima proposta del ministro
No no ed è è un decreto ministeriale successivamente che nella proposta ove cioè io non voglio non voglio riferibili a questo è stato un emendamento fatto dal consigliere Presidenti Fuzio nella proposta che poi però stiamo si ed il decreto del Ministro questo qua
E la le il pagina centoventuno quindi io ricordavo che nella prima riposta non c'erano in declino al ministro proposta ministeriale
Danilo Rea protocolli decreti ministeriali decreta si riveli dovremmo correggere se nel decreto ministeriale nel decreto ministeriale sono stati presi dagli uffici interessati va bene cioè sempre in quell'ottica di Clusane no non era un vero e non mi tornava telelavoro che evocano ricordavo ieri nella prima proposta non c'era una di Ravenna Rieti nel decreto mi fa bene ci non ci sono interventi lo possiamo votare
Chi è favorevole
Chi è contrario chi si astiene approvata all'unanimità dei votanti
Saluto del Consigliere Fuzio ma io sono molto contento che tutti mi vogliano insegnare a presiedere
Grazie
è in visita
è in visita al Consiglio un gruppo di studenti del corso di ordinamento giudiziario forense alla Facoltà di giurisprudenza Università degli studi di Padova
Gli studenti sono stati ricevuti da dottor Barni dedotta Bani dell'ufficio studi che ha luogo illustrato i ruoli e competenze del Consiglio l'ha visitata richiesta dal professor Sandro De Nardi docente presso
Ha citato università che accompagna il gruppo a loro ma il nostro saluto il nostro pervenuto
Consigliere Fuzio
Complimentarmi per l'iniziativa e salutare il professor De Nardi perché è un attento
Studiosa delle delibere del Consiglio e ha partecipato al dibattito dottrinario su alcune illeciti disciplinari
Bene
Allora sesta Commissione nota con cui si chiede con relativa alla pratica che permetta di valutare le conseguenze ordinamentale normativa sull'accorpamento alla soppressione uffici giudiziari Consigliere Auriemma
E una buona occasione delle qua degli studenti a ricordare allora che l'articolo dieci dalle gestito diva del Consiglio Superiore permette al Consiglio stesso e nella nostra organizzazione la sesta Commissione di fare proposte al Ministro allora questa pratica contenitore lo ricordo
Una pratica che è stata aperta per verificare ricadute normative di interpretativo della cosiddetta legge taglia taglia tribunali miscela centocinquantacinque del due mila e dodici
E in nell'ambito di questa attività a nuovi abbiamo la la la della Commissione prima ancora di valutare per valutare
Dove si dovessero fare proposte innovative e di modifica a ha valutato a me ha operato una ricognizione normativa ora la ricognizione normativa cosa ha portato a verificare che uno dei passaggi che qualcuno aveva potuto ipotizzare come un ponte passaggio
Diciamo così nevralgico è facilmente risolvibile e che l'indicazione data dal dove dipartimento l'organizzazione giudiziaria richiesto dal dog alla all'Ufficio legislativo del ministero è una soluzione di ed è che può andare de plano in particolare cosa si dice che dopo il tredici settembre ed era la pratica per questo
Ma ricordavo questa pratica in un mio intervento precedente stamattina che dopo il tredici settembre le sezioni distaccate dei Tribunali
Sezioni distaccate dei Tribunali che passeranno il cui territorio passerà ad altro tribunale
Nel nostro esempio del Lazio usiamo questo tempo
Questa esempio lato è sezione distaccata di Badia età passerà dal tribunale di latina al tribunale di Cassino ci sono i colleghi giovani
Studenti e quindi la sezione distaccata di Pordenone Tribunale dinanzi a parte passerà alla Tribunale di sezione staccata di Venezia
Porto Gruaro sezione distaccata di Venezia farcela alla Tribunale di Pordenone che sorte dovranno aprire i fascicoli che sono
Insomma i fascicoli che sono oggi davanti al alla sezioni distaccate di Portogruaro B e noi esponiamo soltanto riportiamo
E quindi il dispositivo è non a agire in sede di interpretazione identica di richiesta di normalità persecuzione autentica stante la chiarezza di questa danzante la chiarezza di questa norma bene noi diciamo che l'interpretazione data
All'interno della struttura ministeriale tra i vari uffici edita tale chiarezza che non c'è bisogno di attività di richiesta ex articolo dieci in altre parole noi diciamo che
Il le come già più volte detto la Cassazione quindi fatto addirittura
Di Palese chiarezza per ogni giurista le sezioni distaccate sono solo articolazioni interne degli uffici di talché
La il e l'ufficio che già e titolare del fascicolo che dovrà continuare a trattarlo in a in sede centrale
Torno sempre al nostro esempio i fascicoli di Gaeta nel momento in cui scomparirà Gaeta dovranno essere trattati a latina ripeto noi abbiamo trattato questa pratica come una pratica di ricognizione normativa
Ma perché lo abbiamo fatto perché il fascicolo è un fascicolo contenitore e non ci alle la sesta Commissione all'unanimità ha ritenuto di valutare
Di non voler lasciare dei vuoti che avrebbero potuto lasciare delle perplessità anche di fronte a fatti di evidente chiarezza voglio ringraziare anche per il dispositivo il senatore Calvi che ci ha aiutato anche a modellare la forma perché mi ha aiutato perché la pratica sono sono relatore io che mi Ambra aiutato in Commissione a modellare l'esito finale di questa pratica
E ritengo che questo sia fatto di Palese chiarezza concludo soltanto
Nel dire che quanto sarebbe stata pericolosa una diversa soluzione che avrebbe
Perché avrebbe imposto che avrebbe potuto imporre una richiesta di modifica normativa aprendo un varco attraverso il quale sarebbe potuto passare ogni spiffero ogni beh vecchio ogni vento paralizzando così la paralizzando così la della
L'andamento della di e dell'applicazione di questa legge e qui mi riporto stamattina
E ove non sia mai dovesse essere bocciata la delibera è chiaro che sin da da dalla settimana prossima quella dopo ancora al prossimo plenum la sesta Commissione si vedrebbe costretta a pare una legge al a richiedere una legge di interpretazione autentica conto ivi denti evidenti evidenti ricadute su quello che potrebbe essere la l'entrata in vigore della norma stessa
Quindi da una parte ripeto si è agito secondo
Una
Lunedì una richiesta di dare ma l'interpretazione autentica ex articolo dieci così ho detto va beh potenti ossia che l'attende
Mi pare che l'impostazione
L'impostazione della della delibera
Vada bene ciò so solo un dubbio
Perché quando si dice
Che
Le nuove competenze territoriali saranno operanti solo per gli affari sopravvenuti
Si dice qualcosa che mentre
Per le cause civili
Non pone problemi in quanto l'affare sopravvenuto è quello del momento il momento a cui si fa riferimento è quello
Della citazione
Per il gli affari penali secondo me bisognerebbe chiarire
Che il momento cui fare riferimento e l'esercizio dell'azione penale perché altrimenti affari sopravvenuti può significare anche la notizia criminis cioè creeremmo
Più problemi di quanti né risolviamo quindi bisognerebbe trovare il modo
Per
Quindi esercizio
E poiché è una cosa è un'idea estemporanea che devo dare non ho preparato tempestivamente l'emendamento anche a ammaestrato dell'atteggiamento dall'atteggiamento di questa mattina
Di dei miei contraddittori però mi pare che bisognerebbe fallisce verrà anche lei Roma insieme
Associata questa regola degli emendamenti orali va bene
Però se si potesse chiarire che per via
Mettere tra parentesi che per i procedimenti penali il riferimento è al momento dell'esercizio l'azione penale
Va bene
Va be'adesso
Va bene
Eh lo so però
No
Va beh scusate noi no non facciamo dialoghi tra voi
Va be il relatore ha preso nota di questa cosa in in replica farà una proposta no va bene spendono è Consigliere Auriemma d'accordo tra
Ma
Va beh tanto se la vede Consigliere Corder
Consigliere Pepe

Per carità si tratta di interpretazione possibile io non la condivido però
Prefazione possibile però voglio soltanto segnalare la questione diciamo di metto anche per evitare contraddittorietà di decisioni né proprio la settimana scorsa mi pare in plenum è arrivata una pratica di Settima Commissione
In cui si poneva il problema
Di valutare appunto che che fine facevano queste controverse legate alla perdita di territori controverse Nocera Inferiore Salerno
E sul punto la settima Commissione ha fatto una delibera che trattandosi di materia di interpretazione e quindi di competenza soltanto il giudice c'era un non luogo a provvedere un non liquet da parte del Consiglio perché non si poteva entrare nel merito
E invece qua con questa delibera entriamo nel merito diciamo che che in deroga al principio abbiamo insomma applicando il principio perpetuatio e quindi invece dice lo viviamo ridendo ed eludendo diciamolo una norma che sembra chiara affermando diciamo la trasmissione le cause di queste cause e staccate
Se ne vanno
Se ne vanno le diciamo i giudici perché i giudici in organico
Diciamo almeno teoricamente vanno nell'altro ufficio male causa devono essere conservate presso l'ufficio e quindi credo che sul punto una rimeditazione sia necessaria per evitare che quello che abbiamo consapevolmente voluto non dire l'altra volta in base a una valutazione che ha fatto il Consiglio lo diciamo oggi
Consigliere Corder
Grazie Presidente chiedo scusa del ritardo nell'arrivo dunque
Mai come in questo caso
Sia dice re melius perpensa e lo ha detto che per il mero refuso risulto relatori di questa pratica si noi diamo cioè esatti quando invece solo il Presidente Auriemma
Re melius perpensa perché questa pratica è stata esitata ieri il giorni scorsi all'unanimità in Sesta quindi anche con la col mio voto ma
In realtà
Già in Sesta Commissione avevo espresso ma una serie di perplessità su questa soluzione che oggi poi all'esito dei di riflessioni maggiori e di di un insomma dibattito
Sul tema che mi portano a non più condividere questo percorso e quindi a chiedere eventualmente una rimeditazione con un ritorno in Commissione tenuto anche conto della novità
Che si è appresa proprio oggi cioè che il Parlamento a in mente di di eventualmente di rinviare la riforma sulla l'attuazione della riforma sulla revisione circoscrizioni ma
Vengo alle perplessità che in Commissione mi dicono alla fine
Avevo ossia in qualche modo superato ma che oggi mi costringono invece mi impongono una decisione diverso ovverossia la prima
Ed è quella che forse in realtà qui io capisco comprendo benissimo quali sono le ricadute organizzative di un in passato
Del Consiglio e di un non liquet del Consiglio questo lo capisco resta il fatto che valore primario il valore della giurisdizione e su questo tema credo che debba dare l'ultima parola la Suprema Corte di Cassazione Senes se ve ne sarà l'occasione attraverso le eccezioni che formuleranno se sarà necessario
I difensori di eventuali procedimenti
Che verranno instaurati e che verranno sollevate sul punto
Quindi questo il primo ed è una un affidarsi alla giurisdizione non tanto e non solo sulla questione sì sì se
Come dice la delibera è una questione di distribuzione degli affari ma a monte di che natura è questa la questione di cui ci stiamo occupando cioè se sia una questione di competenza o se sia una discussione di distribuzione dell'affare
Perché poi e qui vengo alla parte che più che meno si con mi convince e che infatti mi aveva portato a chiedere in Commissione un'argomentazione molto più estesa di questa proposta di delibera e non così scarna
Che soffre e soprattutto non dà conto delle argomentazioni contrarie alla tesi che viene sostenuta dal Ministero e quindi poi in modo così appiattito dal Consiglio superiore
Ovvero sia le argomentazioni secondo quale l'articolo nove ad esempio ce n'è una ma ce ne sono molte
L'articolo nove il famigerato articolo nove è intitolato disposizioni transitorie
E quindi sembra può sembrare chiaramente una norma che deroga all'articolo cinque sulla perpetuatio di restrizioni s'
Può essere un'idea sbagliata ma non è sicuramente così come dice la delibera che è una che la tesi sostenuta in delibera sino a tesi pacifica non lo è
Ci sono vari argomenti logici giuridici che portano a conclusioni diverse
E quello che ho appena indicato un argomento abbastanza forte perché è un argomento che si sposa sia col dato testuale sia col dato complessivo invece ci sono ordinanze della Corte costituzionale a riguardo ad esempio alla creazione del nuovo tribunale di Nola che hanno dato interpretazioni diverse ovvero sia che in casi di
Non di soppressione di uffici perché qui non stiamo parlando solo di soppressione di uffici
Ma di spostamenti trasferimenti di territorio si possa con una norma derogare all'alla perpetuazione iscrizioni di cui all'articolo cinque
Cosa avvenuta ad esempio col Tribunale di Nola prima di noi ha dovuto sobbarcare sobbarcarsi la trattazione anche di procedimenti pendenti al momento
Ah della introduzione della creazione del nuovo tribunale quindi della istituzione nuovo tribunale con la con la apposita legge e qui siamo in una situazione analoga quindi non voglio dire che la soluzione che è qui io prospetta in alternativa sia quella assolutamente corretta e condivisibile ma sicuramente non siamo di fronte
A un fatto così pacifici o pacifico come appare in Commissione come è apparso dalla proposta della Commissione di cui ripeto io
In realtà avevo cercato di superare per questa menata mi mi rendo conto che sono per questa che non sono superabili
E quindi utilmente mi mi oste rovo terrò contrarie secondo dell'esito del dibattito e delle idee che sentirò consigliere Sciacca
Anch'io delle perplessità su questa delibera
Quanto già il Consigliere Corder prima di me a
Evidenziato alcuni profili che probabilmente richiedono un ulteriore approfondimento anche perché
Come dire anche ad una serie di atti che sono pervenuti so in settima Commissione ad esempio se non ricordo male
Da parte della Presidenza della Corte d'Appello di Milano del promotore Giani Milano hanno fornito una serie di indicazioni interpretative di segno completamente opposto sulla base di una serie di ragionamenti
Sui quali secondo me una riflessione va fatta chiaramente l'incertezza interpretativa è altissima però mettere come dire il sigillo del del Consiglio Superiore
In questo modo e chiaramente una cosa quanto meno rischioso tanto più che con questa soluzione che peraltro viene come dire mutuata
Dall'ufficio legislativo del ministero si accede ad un concetto di una nozione di tendenza
Del procedimento che non sembra essere molto coordinata con i criteri che presiedono alla competenza
E che poi permettono di tenere incardinato una il procedimento ad una certa data tanto questo per quanto riguarda il i profili diciamo i procedimenti penali che procedimenti civili
Motivo per cui secondo me su una delibera di questo tipo va probabilmente effettuato un supplemento di riflessione
Consigliere Cassano
Consigliere Vigorito
Ma questa delibera ci pone effettivamente una serie di problemi
Se ci vuole una serie di problemi perché come da circa un anno andiamo sostenendo
In una situazione di questo genere la logica avrebbe voluto che fosse stata introdotta una norma transitoria e chiara
Così come era avvenuto all'epoca delle dell'accorpamento delle preture con i tribunali e in genere tutti i casi di istituzione
Di nuovi di nuovi uffici giudiziari questa norma transitoria non c'è
E questo provoca una serie di problemi a vari livelli
è indubbio che l'interpretazione della norma per stabilire
Che l'interpretazione della norma per stabilire chi è il giudice competente spetta al giudice non spetta al Consiglio nei al Ministero
Ministero che ha promosso questa norma può sempre semplicemente come dire consigliare l'interprete rispetto a una serie di dati
Interpretativi appunto lavori preparatori eccetera eccetera che possono consentire di comprendere bene qual era l'intenzione del del legislatore
Il problema però del Consiglio ed è un problema molto serio e che a prescindere da questa circostanza quindi a prescindere dal fatto che l'interpretazione spetta al giudice
Tutti i gli adempimenti consiliari di tipo organizzativo presuppongono di fatto una scelta di campo
Non è possibile pensare a circolari interpretative da parte nostra ma ancor più da parte interventi in sede interventi
Del ministero circolare organizzative nostro interventi del Ministero che non prendono posizione su questa
Vicenda dal punto di vista del Ministero per esempio
Bisognerà intervenire sull'intero sistema informatico quindi sui criteri di iscrizione
Dei procedimenti penali
E delle cause pendenti al tredici settembre
Rispetto a questa cosa è inevitabile a prescindere poi del dalle decisioni che la giurisprudenza adotterà sulla competenza ed evita di una scelta di campo altrimenti si bloccano i sistemi informatici
Analogamente il Consiglio dovrà dare delle indicazioni su criteri organizzativi ad esempio scelte tabellare Conte composizione delle Sezioni criteri di di trasmigrazione degli affari che inevitabilmente presuppongono una scelta di campo
Giusta o sbagliata Susi criteri di competenza altrimenti l'intero apparato organizzativo di competenza consiliare o di competenza ministeriale resta assolutamente bloccato
E il tredici settembre diventerà l'ennesimo otto settembre della della nostra storia giudiziaria
Quindi non c'è niente da fare bisogna adottare una scelta ma fare una scelta una scelta sui criteri da applicare a livello organizzativo nella speranza
Che questi criteri vengono poi condivisi
Dalla giurisprudenza ma anche ammesso che non lo siano anche ammesso che non lo siano gli eventuali spostamenti successivi di competenza
Come dire possono essere fronteggiati sia dal punto di vista organizzativo sia dal punto di vista informatico purché si sia fatta a monte una scelta per
Organizzare l'intero sistema
In un
Con una determinata logica sotto questo punto di vista
La delibera di cui si propone l'approvazione è una delibera che semplicemente prende atto della posizione che ha assunto e sta assumendo il Ministero
E
In qualche modo nel ne prende atto nere
Dopodiché sarà il Consiglio ma inevitabilmente a fare a dover fare delle scelte che non sono scelte i competenza in ambito giurisdizionale ma che sono scelte come dire sono a monte dell'organizzazione
La formulazione della delibera con questo chiuso chiudo
è sufficientemente generica
Per ricomprendere le considerazioni che sono state sollevate
Credo sia dal dal Consigliere Nappi sia dal consigliere giostra sull'ambiguità del concetto di pendenza che probabilmente però non è il caso di andare a dissolvere oggi in questa sede
Facciamo
Prendiamo atto di quello che il Ministero ha scelto di fare e proviamo a lavorare su questa strada
Va bene sì consigliere Giostra non c'era addirittura ma comunque può darsi che lei abbia letto nel pensiero
Consigliere Cassano
In oggi lo sto per dare
Contro così di quello che è stato il dibattito nella Commissione della mia posizione in particolare
Io non sono affatto convinto debbo dire
Che si tratti di una questione
Di mera distribuzione di affari interni
Credo che correttamente come ha fatto già il il
Il Consiglio il plenum in un'altra circostanza recente questa questione debba essere
Decisa dalla giurisprudenza e come tale sarà decisa dalla giurisprudenza
E comunque
Ricordo che
La scorsa settimana è stato istituito un tavolo tecnico che si dovrebbe occupare delle ricaduti organizza e
Vive sennonché
Ogni scelta di natura organizzativa implica inevitabilmente che sia affrontato anche l'aspetto preliminarmente
Se si tratti di una ridistribuzione interna di affari ovvero se si tratti di questione di competenza in senso
Proprio
Non si può sono decidere le questioni organizzative se prima non si a fronte non si risolve
Questo problema lo si può celare e noi abbiamo mascherato questo espungendo dalla precedente delibera la parola interpretare ma la verità e che la verità intelletto non est noi sta intellettuali impone di dire che qualsiasi
Approccio all'aspetto organizzativo implica necessariamente in via preliminare l'esame della questione
Se si tratti di competenza o di redistribuzione interna degli affari
Qual è il senso e quindi di tutto questo e che a mio avviso ecco probabilmente proprio perché veniva in considerazione viene in eterno inevitabilmente in considerazione una questione di interpretazione sarebbe stato
Giusto coinvolgere la sesta
In
Quel Tavolo tecnico in qualche modo anche solo con la come dire la presenza del suo Presidente
Se credo che questa sarebbe stata una una soluzione saggia e forse avrebbe impedito evitato
Tante altre piccole conseguenza
E credo che forse volendo si potrebbe ancora recuperare una una una cosa di questo genere solo che lo si volesse fare
Quanto a questa delibera io ho rappresentato tutte quante le mie perplessità all'interno della Commissione credo che anche alla luce di quello che è stato il dibattito interno dovrebbe essere forse saggia cosa la richiesta che faceva poco fa il Consigliere Corder di fare un passaggio così una riflessione ulteriore anche alla luce di quelle che sono le novità di oggi per vedere se
Effettivamente
Questa questione
Conserva attualità diventa urgente diventa urgente provvedere ad altri profili che sono quello della stessa conservazione dell'idea della revisione delle circoscrizioni piuttosto che andare ad altro o ad occuparci di questioni
Molto importanti ma che già sono trattate nella sede del tavolo tecnico mi pare
Si era di rosa
Diventa rapidamente perché questa pratica è stata dibattuta in sesta Commissione di cui anch'io faccio parte ci tenevo a dire che
A me sembra
Che la gente l'ha anche la delibera
Riprenda pacificamente la giurisprudenza che sin dal mille novecentottantuno in voi anche da parte della Corte suprema
Ha specificato il principio che nacque sulle eccezioni di incompetenza territoriale sollevate in sede centrale rispetto alle sezioni distaccate per le cause di pretura questa è la storia giudiziaria
Di quella di quella espressione di quel periodo che afferma che dato pacifico in dottrina e giurisprudenza
Da una da una quantità di anni talmente consolidata che credo e sotto questo profilo ritengo che la delibera sia
Adeguatamente precisa nel fare riferimento alla logico conseguenza che i procedimenti pendenti alla data del tredici settembre potranno essere definiti presso lo stesso ufficio giudiziario
Pongo poi un'altra questione che è una questione di responsabilità politica perché nel momento in cui ci accingiamo ad affermare che abbiamo una riforma in corso alla quale e sulla quale si è investito moltissimo
Ecco io credo che arrivare a fermarsi in qualche maniera
Ho a non afferma non affermare dei dati che sono assolutamente pacifici e generici rispetto alle verso alle sotto ipotesi che sono state indicate ecco credo che sia un problema di responsabilità politica
Che voglio affrontare in un modo completamente diverso tant'è vero
Che i magistrati e i capi degli uffici stanno avanzando una serie di quesiti e di questioni su tutto questo punto quindi voterò convintamente a favore della delibera
Consigliere Borraccetti
Il
Mi pare la settimana scorsa noi abbiamo votato una delibera che ha detto non spetta al Consiglio dire chi è competente adesso diciamo invece che è pacifico che è competente
Il giudice presso cui processo pende e le cui sezioni distaccate vengono trasferite altrove
Trasferite altrove trasferite in un altro territorio
Questo a me pare
Contraddittorio
Poi io mi rendo conto dell'urgenza delle questioni organizzative ma possiamo noi
Dire prescindiamo
Dal fatto che questa è una questione di competenza nessuno qui ha contestato che sia una questione di competenza nessuno neppure l'ultimo intervento i giovani di Roma che cita una giurisprudenza dall'ottantuno che riguardo
Che riguarda però quella sentenza richiamata tutto situazioni molto diverse che riguardano
Alcune la rapporto tra la sede centrale sezioni staccate della Pretura all'interno di uno stesso territorio
Le altre per esempio la questione della competenza per materia lo spostamento per esempio dal pretore al tribunale
Di alcune delitti altre questioni cioè non sono la stessa cosa neanche per analogia con l'estrazione attuale
Ricordo anche che
Dicevo le questioni organizzative per quanto importanti non possono però
Alla fine far assumere al Consiglio una posizione che comunque gli uffici non sono obbligati a tenere in considerazione
Noi abbiamo avuto nella precedente delibera che citavo due posizioni contrastanti del Presidente del Tribunale di Salerno al Presidente del Tribunale di Nocera Inferiore se noi diciamo ha ragione Salerno ha ragione non c'era non è che l'altro obbedisce
Io se fossi al suo posto e fosse convinto della mia tesi non è che siccome lo dice il Consiglio io faccio come sta scritto nella delibera di Consiglio io se sono convinto che mi ragioni faccio il compito di contrasto di competenza
In questa situazione ha senso che noi scriviamo una delibera che non serve alla fine
Sì forse sì non lo so per le ricadute organizzative ma allora se la dobbiamo scrivere dobbiamo quantomeno raccogliere il suggerimento che è venuto anche da Paolo Corder
Vi direbbe diamoci almeno
Carico delle obiezioni che si possono fare a questo ragionamento
Il rischio è
Di fare una delibera che comunque non avrà effettivi cogenti se gli uffici nemmeno per quanto riguarda l'organizzazione
Perché gli uffici potranno sempre dire questo modello organizzativo ha un presupposto che la questione della competenza sia signor Primo sia risolto in un modo che noi non condividiamo
Per questo io avrei grande cautela nell'adottare una delibera che è troppo semplice come dire nei termini in cui viene scritto
Il Consigliere Corder in replica
Solo solo per dire che la strada maestra qui nel caso di
Un dibattito sul su quale sia la soluzione migliore anche per le ricadute organizzative che sono indiscutibili io condivido quello che ha detto anche il Consigliere Vigorito però ce l'ho delle le cose non possono essere barricate
Perché poi è evidente che i singoli prestiti tribunale o potranno Palma di Strehler appunto qui c'è il Consigliere Borraccetti scegliere strade diverse e allora mi chiedo a cosa serve la la nostra delibera ma la strada maestra è quella articolo dieci
Consiglio una delle prerogative del Consiglio che raramente vengono utilizzate che invece sono siccome fondamentali quella di proporre una Munari intervento legislativo al ministro la giustizia io capisco che i tempi
Capisco i rischi che qualcuno si per così dire sin Truffaut lì in questa in questa nostra iniziativa per dire ecco vedete allora dobbiamo rinviare perché ci sono troppi problemi i problemi ci sono ce lo stiamo dicendo che i problemi ci sono e cerchiamo di risolverli è una strada maestre
Visto in questo in passato al punto di vista giuridico a chiedere la iniziativa legislativa del ministro sulla una una lei è una norma interpretazione autentica che
Guarda caso nella riforma sul giudico un giudice unico era stata inserita che venga inserita anche in questo caso che chiarisca le cose perché questa è una continua legislazione che invece di risolvi problemini né ne crea di nuovi questo è un caso emblematico questa è la via maestra
Consigliere Nappi eletti
Chiedo scusa ma
Io avevo già sostenuto l'altra volta che secondo me
Non non è opportuno chiederei interventi legislativi perché nella stragrande maggioranza dei casi interventi legislativi anziché semplificare complica le cose
Quindi
Se ci saranno problemi di competenza il presidente il Primo Presidente la Corte di Cassazione cercherà di organizzare in modo che ci sia una risposta tempestiva
Questa delibera
Secondo me ai vantaggi di dire poco queste vantarci principale di questa delibera
L'unica l'unica cosa di cui mi preoccupavo e che quel poco che dicesse non lo
Che dice non lo dicesse in modo da da creare problemi aggiuntivi e cioè
E perciò Euro del propongo questo emendamento se proprio deve passare questa delibere che dove si dice
Affari sopravvenute addetta date non quindi anche dei procedimenti già pendenti dopo già pendenti aggiornare Reina a pagina centotrentuno
Già pendenti dopo l'esercizio del dell'azione dinanzi all'accennata sezioni distaccate quindi sostituire presso a felici
Dove esercizio dell'azione ha detto quindi a
Che vale sia al civile anzi invece dopo l'esercizio dell'azione
La notizia l'anno esercizio dell'azione geopolitiche col quand'è che viene esercitata l'azione civile
Serve la stessa cosa
L'esercizio dell'azione le stesse
Rilevare
Accusavo l'esercizio dell'azione se proprio dobbiamo tornare
Qualcosa
E questo dice quasi niente però almeno cerchiamo di non di non aggravare io non complicare le cose sono però contrario a sollecitare un intervento del legislatore sia perché
C'è il rischio che questo venga preso a pretesto cioè
Sia perché e tutte le volte che quello fa infuriare l'uno in materia di competenza eccetera ha creato più guasti di quelli che pretendeva di pagine preventivo consigliere Pepe in replica
Per esempio per la nella delibera di assegnazione dei motto gli affari di queste distaccate sono stati assegnati all'ufficio dunque
Quindi abbiamo ritenuto in base alla interpretazione gridi riteniamo la più conforme allo spirito della legge cioè che
Se ne vanno
Abbiamo gli affari perché
è previsto un aumento di organico dell'ufficio che acquista territori e quindi se voi banda anche gli affari perché altrimenti la regionale che non avrebbe senso noi abbiamo previsto che usa fare andava nell'ufficio ad hoc
Quindi noi abbiamo implicitamente anche se da un punto di vista matematico statistico aderito ora tesi diversa rispetto a quella oggi sostenuto dico ulteriore col
Noi abbiamo ricordo circa sette otto mesi fa ragionato sull'articolo nove quando ci fu una pratica di Settima in cui c'erano quelle due interpretazione applicazione o no dell'articolo quarantotto quinquies
Quella interpretazione proprio si fondava sulla diciamo applicabilità dell'articolo nove alle distaccata è proprio nel dubbio
Proprio nel dubbio che sì applicasse perché sennò non si applicasse attivo partivano e distaccate nulla fermammo che bisogna applicare quanto otto quinquies e quello che poi non abbiamo detto a tutti gli uffici giudiziari in tutte nostre delibere
Quindi anche la premessa tecnica o della impostazione ministeriale da cui poi
Sì diciamo così evince quella conclusione secondo cui gli affari torno a centrale nasce da una norma la cui interpretazione dubbia anche per lui perché noi abbiamo invece ritenuto che che dovesse essere applicato quando Tobin questo proprio il fatto che noi no mandasse applicato
Quindi anche in questa diciamo prospettiva credo che su
Il ritorno in Commissione
Proprio per evitare anche deciso di corretto rispetto a quella della settimana scorsa in cui la settima Commissione ci ha proposto un non liquet in materia perché poi faccio un'altra diciamo un'altra
Considerazione che può essere suggestiva io credo che una delibera di questo tipo che prego che prevede per i dirigenti un certo tipo di intervento trasmissione degli atti alla centrale possa vere un valore
Organizzativo per i dirigenti ma il problema che non avrà valore per i magistrati che sono chiamati applicano orma noi potremo avere ma diciamo la conclusione che addirittura incredibile illogico irrazionale disorganizzata IVA disfunzionale per cui voi prevediamo questo accentramento presso la centrale
I dirigenti attueranno il la delibera consiliare
E successivamente i giudici no applicheranno questa la previsione organizzativa perché loro sono ritenute cioè ci ritengono di unici competenti in materia di competenza
E quindi credo che anche questa prospettiva ritorno in Commissione sia
Del tutto utile sia Auriemma
Direi dire questo
La accolgo l'emendamento del Consigliere Nappi che si fa all'insegnamento dalla Cassazione da ultimo la sentenza quarantatre quattrocentonovanta ventinove del due mila cinque che chiarisce quali siano quali siano
Per me ma era estensore Nappi strane ma e il è la Cassazione su
Francia e sarà stato scritto male qua sull'Italgiure evidentemente forse
Forse il fatto il fatto di essere d'accordo con lui al mese è funzionale o del Primo Presidente mi è stato mozione ambo oltremodo ora io leggo questo in questa discussione di premio
Che
Che nel momento in cui questa delibera
E ritorna in Commissione è una delibera a cui necessariamente deve seguire una richiesta in norma interpretazioni autentiche con conseguenze a mio giudizio gravissime gravissime e allora se le conseguenze
Sono gravissime prego ognuno di prendersi le proprie responsabilità e vero che dobbiamo votare sul ritorno in Commissione I prego non è il ritorno in Commissione anzi chiedo che si è ritirata a Paolo Corder la chiedo che sia ritirata la richiesta di ritorno i commissione
Bocciate la delibera bocciate la delibera io ve l'ho detto questo è un fascicolo contenitore e tra due settimane voi avrete confezionato una colleghe conferma avrete confezionata una richiesta di interpretazione autentica della legge
Ma così ognuno si prenda le proprie responsabilità il plenum a bocciato l'unica possibilità di non fare un'interpretazione autentica e io
Come relatore appunto maledetto perché sarà una nuova pratica ma comunque sarà ora ci sarà un anno e sono la richiesta di ex articolo
Dieci tra le della legge centonovantacinque di interpretazione autentica questo è quello che dico quindi vi prego non votate il ritorno in Commissione ma vi prego ove lo riteniate bocciate questa
Delibera
Poi Zanoni voti all'azione di voto
Grazie
Scusi non avevo sentito
No io avevo letto la delibera l'avevo trovata convincente qui mi accingevo a votarla ecco tranquillamente anche con l'emendamento
Poi però ho ascoltato varie argomentazioni che mi hanno reso molto più perplesso e in effetti credo che
Questa delibera accorre tanti rischi nel senso che il la prima obiezione che gli si può fare che appunto iniqui il Consiglio adotta quasi una formulazione quasi fosse una sentenza di carattere generale che non che non compete
Al Consiglio e che poi comunque i giudici di fronte alle varie eccezioni potranno tenere tranquillamente in non cale con le conseguenze che venivano accennate
Per cui per una volta credo che non sarebbe
Sbagliato attivare quella procedura cui già il Consigliere Corder faceva riferimento l'articolo dieci che chiedendo l'intervento al legislatore
Io
E sento dire che ha l'intervento del legislatore sarebbe da latrare avrebbe conseguenze drammatiche tragiche perché poi si inizi a discutere ma per però siamo nel
Ancora è previsto così che quando ci sono dubbi anche dubbi sull'interpretazioni deve essere autentica che viene considerata una cosa anche qui negativa grimaldello per fare norme retroattive no è prevista l'interpretazione autentica da parte del legislatore e il Consiglio qui la potrebbe
Attivare quindi alla fine di fronte a tutto questo mi asterrò perché credo che questa delibera forse sarà meglio che non ci fosse a questo punto perché crea dei problemi
Va bene chi viene mantenuta la richiesta di ritorno in Commissione
Cioè Presidente formalmente io almeno per quanto mi riguarda non l'ho formulata appaltatori in vari interventi si è parlato di sì ma ieri la fa lei consigliere Pepe
Allora mettiamo ai voti la proposta di ritorno in Commissione dichiara aperta la votazione
Tutti hanno votato
Dichiaro chiusa la votazione
Favorevoli sette contrari undici astenuti sei è respinta votiamo la delibera
Dichiaro
Dico il parere contrario del relatore dichiaro aperta alla votazione
Tutti hanno votato
Chiaro chiusa la votazione
Favorevoli undici contrari e sei astenuti sette approvata Paese ringrazia veniamo rapidamente ai
Alle proposte di Quinta conferimento d'ufficio direttivo di Presidente aggiunto alla Corte di Cassazione proposto la vita in favore del dottor Rovelli Consigliere Racanelli
Sì molto brevemente anche perché il dibattito che c'è stato la scorsa settimana in quella zona non è più Presidente credo mi esime dal fare la relazione perché anche
Le anche da parte di coloro che praticamente hanno proposto
E la la la la nome presenza perché oggi c'è stato un comune riconoscimento delle capacità professionali del dottor Borrelli e quindi rivolto alla proposta integralmente
Ci sono interventi Siena Fuzio solo non sono associarmi alle
Parole del relatore manterrei
Ribadire la mio grande apprezzamento per il dottor Rovelli convinto che
Il duo Santacroce Rovelli
Saprà affrontare con quella
Pragmatismo necessarie tutti i problemi della Cassazione è laddove possibile del sistema giustizia italiana
Va bene dichiaro aperta la votazione
Tutti hanno votato
Chiaro chiusa la votazione
Favorevoli ventiquattro nessun astenuto nessun contrario è approvata al Presidente Rovelli
Gli auguri rallegra menti di tutto il plenum e gli auguri di buono lavoro ottava Commissione
Dottoressa Gravina ricorso al TAR consigliere Carfì inscusabile facciamo momenti importanti cerca fino in c'è
Consigliere Calvi si riporta avvocato Giacomini consigliere Zanon
Scusi Presidente non ho sentito è quarantacinque di Ottava avvocato Giacomini all'uso al TAR nel porto e una resistenza in giudizio dottoressa Livio TEN neanche questo ricorso al al TAR consigliere Pepe
Dottoressa arte ma alle
Ricorso al TAR consigliere Sciacca
Votiamo dalla uno alla quattro chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate all'unanimità dei votanti
Nona Commissione quarantacinque direttive generali per i tirocini magistrati ordinari individuazione matti che l'approfondimento teorico pratico Consigliere Virga
Li porterei salvo
Ritornare se c'è qualche richiesta di intervento
Ci sono problemi no chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unità dei votanti
Incontro debite presentare pubblica lei Vicepresidente componente del Consiglio per i magistrati ordinari consigliere Palumbo e chiedo scusa a chiedere il rinvio di questa
Rinvia a domani mattina
Ricorso al TAR Lazio del dottor Di Salvo
Mi riporto
Chi
Co abbiamo rettificato l'errore materiale che lei mi aveva chiesto
Sì c'è stato un vero che per un chiarimento
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene così e che se dati che vuol dire io volevo solo
Motivare la mia astensione per una questione di precedente allegri
Noi qui motiviamo il diniego di accesso agli atti facendo una valutazione sul fondamento dell'azione giudiziaria per il cui esercizio viene chiesto l'accesso agli atti io
Su questa questione benché venga dal Comitato di Presidenza
Ho qualche perplessità e mi astengo gli astengo
Solo perché proviene dal Comitato di Presidenza va bene
Va bene chi è favorevole chi è contrario chi si astiene Nappi Borraccetti Pepe Racanelli
Zanon Virga
Albertone è approvato
Revisione delle circoscrizioni giudiziarie Presidente a firma
Diciamo di gran parte di componente del Consiglio così io non volevo su questa pratica ho due richieste Segni ex articolo quarantacinque comma tre l'una Grada viagra da l'altra in via gradata allora
Chiedo che il Consiglio deliberi di non trattare con procedura d'urgenza questa pratica
E se la richiesta fosse accolta
Il Presidente fissa la data della discussione non oltre il trentesimo giorno salvo che il Consiglio non abbia deliberato una data diversa
Perché credo che lucri di urgenza non ci sia nel senso che si tratta di vedere poi cosa fa il Parlamento e sarebbe giusto aspettare
In via gradata se questa richiesta non sia accolta chiedo il il rinvio alla seduta successiva
Così come prevede il terzo comma va bene ovviamente la Presidenza ammesso quarantacinque ritenendo la sussistenza dell'urgenza anche perché come emerso dal dibattito di questa mattina e dalle notizie giornalistiche che provengono dal Parlamento
Sembrano imminenti interventi sulla materia ovviamente
Poi il cui esito può essere opinabile ma è evidente che se il Consiglio può far sentire la sua voce o
La fa sentire adesso a far sentire più
No c'è il disegno di legge
C'è un disegno di legge
No però votiamo lasci
Sì sono atti parlamentari non dicendo
No siccome questa mattina è stata fatta un'obiezione che questa pratica veniva proposta
Sulla base di notizie di stampa non è così nella casella di posta elettronica di ciascuno dei Consiglieri è stato trasmesso dal Comitato di Presidenza credo per disposizione del Comitato presidenza
Gli atti formali che sono reperibili sul sito del Parlamento della Repubblica quindi sono atti a disposizione di tutti non sono notizie di stampa sono atti ufficiali del Parlamento per cui non sono notizie di stampa ma sono proprio atti ufficiali del Parlamento a cui si accede
Per disposizione del Parlamento e possiamo laccetti se crede le do anche in supporto gli estremi sono il disegno di legge seicentoquarantadue d'iniziativa dei senatori cassone alti comunicato alla Presidenza e quattordici maggio due mila e tredici
Atti Senato va beh comunque votiamo
No no ma chiedo scusa non ho mai ottomila migliorare latte Presidente ma rilevo comunque non vi non lo siamo al al merito
No siamo dobbiamo votare sull'agenda perché la presentazione di rileggersi l'articolo che non sia fra inteso che non sarebbe urgente quindi votiamo questo complessivo B ovviamente
E chi aderisce all'istanza del consigliere verde Zanoni secondo cui non sarebbe urgente vota verde chi invece ritiene che è urgente votano osso
Cosa c'è Presidente il regolamento ma stavo seguendo una cosa mai mi è apparso che comunque avesse chiesto un rinvio no no no allora bisogna che la data sequestro Alamprese per avere concesso
Dove non si faccia revocare la Presidenza del Golan mento se tu da sfamare Presidente io
Premesso che poiché stavo seguendo e non ero attento volevo una precisazione per votare cognita causa allora il comma terzo dell'articolo quarantacinque se glielo devo citare
Stiamo votando la richiesta che ogni consigliere può fare di deliberare di non trattare con procedura d'urgenza l'argomento inserito nell'ordine del giorno
Allora chi favorevole a questa tesi del Consigliere Zanon vuota verde chi è contrario vuota rosso dichiara aperta la votazione
Dichiaro chiusa
La votazione favorevoli sei contrari diciotto astenuti nessuno è respinta la pratica è anche essa rinviata al plenum di domani mattina
Quindi abbiamo due quarantacinque domani mattina salvo
Che Hilla terza Commissione a preannunciato il possibile arrivo del terzo il secondo eh
Quello
Di cui il Consigliere Auriemma ha chiesto il rinvio che l'incontro
Con il Presidente che pubblica di Motta
Va bene la seduta se rinviata a domani mattina alle ore dieci e trenta