21MAG2013
intervista

Intervista a Michele Bordo sull'informativa del Presidente del Consiglio Letta in Parlamento alla vigilia del Consiglio Europeo

INTERVISTA | di Giovanna Reanda ROMA - 00:00. Durata: 12 min 42 sec

Player
"Intervista a Michele Bordo sull'informativa del Presidente del Consiglio Letta in Parlamento alla vigilia del Consiglio Europeo" realizzata da Giovanna Reanda con Michele Bordo (deputato, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata martedì 21 maggio 2013 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Consiglio Europeo, Debito Pubblico, Economia, Esteri, Governo, Italia, Letta, Parlamento, Sviluppo, Ue.

La registrazione audio ha una durata di 12 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Con Michele Bordo del Partito Democratico Presidente della Commissione politiche comunitarie e speriamo che questa informativa che il Governo
Sta facendo
Camere in vista dell'appuntamento di domani
Sfruttare i tempi sono quelli economici ma intanto le chiediamo si
Soddisfatto
Soprattutto del della nuova impostazione
Che questo Governo anche in
Venire assentire il Parlamento qua
Su
Disposizioni ed eventualmente anche
Proposte giungono dalle Camere
Se io sono molto soddisfatto di questo rapporto nuovo che se che si è instaurato tra il Governo e il Parlamento il Governo ha scelto non solo perché lo proprio lo prevede la legge
Di venire prima di ogni Consiglio europeo ha
Riferire in Parlamento per ascoltare
Le proposte dei diversi gruppi parlamentari di fare una sintesi perché poi giungere all'appuntamento con un'Europa con con la forza
Che che solo un mandato parlamentare conferire ad un Governo
Una novità questa molto significativa
Di questa legislatura valorizzare la cominciato
Già Monti
Però era in ferie nato sacche però deriva specialmente a conclusione vertici europei questa novità invece il prodotto laddove non è il problema giuridico molto ma molto favorevole
Evidente vertici europei
Convocati per domani poi per giugno
Sono assolutamente importanti perché in quei vertici
L'Italia si gioca alcuna partita molto ma molto decise
Intanto io giudico molto favorevolmente
L'idea
Il lavoro svolto dal Governo
Perché l'Europa
Arrivi finalmente
A a chiudere la procedura di infrazione aperta né i nostri
Fronti
Se
Si arrivasse alla chiusura di questa procedura di infrazione per l'extradeficit noi otterremmo
Dei benefici sul piano politico ed anche economico molto molto significativo
Intanto avremmo la possibilità di ridurre
Certamente gli interessi sul nostro debito perché saremmo impianti
Affidabile
Dal resto dei Paesi europei dieci sarebbero certamente più investitori
Nel nostro
Paese sarebbe una sciagura se questa procedura non si chiudesse perché
Verso di noi
Ci sarebbe la la conferma di come un giudizio inaffidabilità invece noi abbiamo dimostrato in questi mesi di
Saper rispettare gli impegni che comunque avevamo assunto con le
Secondo
La chiusura della procedura di infrazione dell'Europa nei nostri confronti ci consentirebbe anche qui sbloccarlo per esempio la seconda tranche
Vagamente
Bene debiti
Delle pubbliche amministrazioni nei confronti dell'impresa
è
Se riuscissimo
A a fare questa operazione sarebbe un ulteriore
Elemento molto positivo soprattutto FAQ
Prima del due mila e quindici perché
In quel momento
Scatterebbero norme molto più rigide per esempio quelle previste
Dal fiscale dal comparto
Di più
Se
Infissi in modo a chiudere questa procedura di infrazione e insisto perché tassello fondamentale
Verrà le politiche il Governo sceglie la di fare nei prossimi mesi
Avremmo
Certamente
La possibilità
Di aprire una fase nuova anche in termini di sviluppo e di crescita perché oggi anche per via della procedura di infrazione che è in atto
Noi
Non possiamo
Sforare il patto di stabilità non siamo nelle condizioni di fare politiche l'investimento specialmente da parte delle delle regioni dei Comuni
Anche per quelle Regioni
Comuni
Che hanno risorse in cassa e che potrebbero spendere che invece non possono spendere perché noi stiamo ancora sotto la lente di ingrandimento
Quindi
Riuscire a chiudere quella procedura aprirebbe per il nostro Paese spazzini e un orizzonte
Sicuramente molto importante chiederci ci consentirebbe di guardare al futuro sicuramente compatibile
Quindi ITEA di un'Europa
Chi non fa del rigore come dire la scuola
Marcia più alta
Alla crescita che questo poi è un po'
Ben persone di tendenza che c'è stata anche nelle altre capitali europee non ha soltanto una consapevolezza che è nata
Da noi in Italia per la nostra situazione interna
Noi abbiamo sempre detto che l'Europa
Che punta su come accaduto purtroppo in questi anni grazie soprattutto
A
Al al condizionamento sulle scelte europeo
Europee sia citato
Dal Governo tedesco dalla da dalla Germania abbiamo sempre detto che la politica dell'austerità ardente addetti al rigore dei conti pubblici del contenimento della spesa
Purtroppo ha prodotto specialmente per i Paesi in difficoltà come per esempio il nostro
Una farsene di recessione molto ma molto pesante noi siamo
Mai
Uno dei pochi Paesi europei
Che ha una crescita sotto
Zero da troppo tempo
Siamo uno dei Paesi nel quale anche per l'ottusità di alcuni a livello europeo
Purtroppo ha dovuto pagare
Le conseguenze anche in occasione delle dell'ultima competizione elettorale le conseguenze di scelte
Comunismo crediti forte demagogia
Se l'Europa non comprende
Che alla base anche del voterà proteste dei cittadini
Cioè il fatto che in questi anni di Europa appuntato solo sulla servizi
Ma anche sulla crescita
Significa che l'Europa non ha capito qual è il messaggio
Che arriva specialmente per i Paesi maggiormente in difficoltà adesso è il momento per invertire questa tendenza e io penso che
Il Governo lettura
Il Governo
Europeista ma
Molto convinto
Che un Governo che punta molto
Sull'Europa letta detto nelle dichiarazioni che ha preso voti in Parlamento che l'Europa è la bussola
Dell'azione di Governo del nostro Governo nei prossimi anni
Noi che crediamo molto nell'Europa evidente che svolge vorrei
Nelle prossime settimane
Una iniziativa
Molto forte per far comprendere arresto nell'Europa che se non concentriamo tutti i nostri sforzi sulla cresta sull'occupazione specialmente dei giovani
Faremo fatica attuare un orizzonte ed una prospettiva alla stessa Unione europea ed è questa l'altra sfida sulla quale
Dobbiamo concentrare ossia in questi anni abbiamo puntato
Moltissimo
Sulla subita economica
Dell'Europa adesso bisogna
Concentrarsi molti di più per realizzare
L'Unità politica
Dell'euro
Per arrivare come eletta sostiene
All'IST agli Stati Uniti
Dell'Europa è una sfida
Molto importante
Ma che dobbiamo vincere
Perché l'Europa non può essere più solo il luogo dai funzionari e dei tecnocrati che spesso non si ritrova decisioni anche rilevanti e siamo sulla pelle sui destini dei cittadini senza avere nessuna legittimazione
E sono importanti passi avanti che abbiamo fatto in questi anni perché per esempio adesso tutto il Trattato di Lisbona i Parlamenti nazionali
Contano molto di più in quanto puntavano in precedenza rispetto alle scelte europee ma è ancora troppo bisogna fare molto di più
Perché la Commissione europea per esempio abbiamo legittimazione popolare perché le scelte più importanti vengano condivise dai cittadini Brunswick perché l'Europa deve continuare ad essere un'opportunità ai cittadini dobbiamo far comprendere che senza l'Europa non c'è una prospettiva credibile prosperità e di crescita anche per il nostro Paese
Tra l'altro
Sorze
Sarebbe utile ricordare che
Che in questo Governo con questo Governo per la prima volta si parla di Stati difficoltà non era più
Per
Beh insomma Emma Bonino
Verso
L'importante è che la storia degli aspetti
Come radicali a il suo
Attivo politico
Una storia viceversa intanto stanzone importante e
Da decenni proprio alla luce di quello che era lo spirito
Dei padri fondatori dell'Europa neppure per un'ora fa monetaria serve a poco se poi non ci metti dentro le una politica
Di integrazione è una politica estera la politica di sicurezza una politica finanziaria insomma diciamo tutti quelli che sono i pilastri poi dello stare insieme in maniera federale tant'è che si è preparato
Federazione leggera
Ma io infatti penso che la scelta di Emma Bonino
Fatta
Al Ministero degli esteri vada proprio nel senso a cui prima io facevo riferimento
Di Emma Bonino conosciamo la storia il suo
Convinto
Europeismo
Sono assolutamente convinto e consapevole della sua presenza questa esperienza del Governo possa essere per determinante per consentire al nostro Paese di
Puntare ancora di più di quanto non abbia fatto fino a questo momento sull'Europa sulla forza sulle potenzialità che l'Europa
E quindi sono convinto per la presenza di Emma Bonino da questo punto di vista
Sia da stimolo e
Da pungolo per avere sempre più Europa
Nelle nelle scelte più importanti che ci
Che caratterizzeranno
Della nostra vita per i prossimi anni d'altronde oggi non c'è
Settore
Della nostra vita che non venga decisorio soprattutto in Europa agricoltura pesca sicurezza e difesa
Politica estera mercato economia non c'è settore dalla stampa su atti
Venezia
Ogni immigrazione integrazione denunce e diritti civili e critici
Non c'è
Veramente settore che non si decida in quel luogo
E dunque
Le decisioni più importanti
Prenderemo passeranno da quel luogo ed è
La ragione per la quale Sonia
Scommettere molto di più sulla funzione diciamo dall'Europa ma l'Europa sarà più forte
Se avrà istituzioni più forti le istituzioni saranno più forti se noi a quelle istituzioni daremo anche una
Legittimazione
Popolare se se quelle scelte che saranno sempre più
Condivise da parte dei cittadini