22MAG2013

Riunione del Consiglio Europeo: collegamento con David Carretta da Bruxelles

COLLEGAMENTO | di Aurelio Aversa Radio - 09:00. Durata: 6 min 56 sec

Player
Collegamento realizzato durante il notiziario del mattino.

Registrazione audio di "Riunione del Consiglio Europeo: collegamento con David Carretta da Bruxelles", registrato mercoledì 22 maggio 2013 alle 09:00.

Sono intervenuti: David Carretta (corrispondente di Radio Radicale dal Parlamento Europeo).

Tra gli argomenti discussi: Apple, Banche, Cameron, Concorrenza, Consiglio Europeo, Crisi, Energia, Evasione Fiscale, Fisco, Gas, Italia, Liberalizzazione, Mercato, Prezzi, Risparmio, Tasse, Ue.

La registrazione audio ha una durata di 6 minuti.
09:00

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Privata proprio intorno a mezzogiorno questo vertice straordinario che è anche un Ignone dei Capi di Stato e di governo dei ventisette interlocutoria
Perché perché i due temi all'ordine del giorno non sono molto controversi da un lato l'energia la necessità di completare il
Mercato unico dell'Energia una promessa mai mantenuta in questi
Anni dall'Unione
Europee dai suoi leader dall'altra la lotta all'evasione e all'elusione
Chi scale sul primo tema la questione più controversa è cosiddetto scelga sì il gas
Estratto il petrolio estratti dalle
Rocce che hanno determinato una
Vera e propria rivoluzione energetica negli
Stati Uniti l'Europa non sembra condividere questa strada o almeno alcuni Paesi che hanno vietato lega ed estrazione dice il gas per ragioni ambientali una sorta di principio di precauzione una fonte del Consiglio europeo ieri ha detto di non avere
Che l'Europa non ha la stessa visione americana
Sulla rivoluzione energetica determinata dal gas da sci visti eliche dunque però di perdere anche il treno come dire della
Dei vantaggi competitivi di questa
Rivoluzione dell'OSCE il gas altro tema controverso ovviamente quella della liberalizzazione del mercato dell'energia in tutta Europa che viene frenata da due grandi Paesi come
La Francia la Germania la priorità per l'Italia sulla questione energia lo ha detto ieri il Ministro per gli affari rosso euro per intero e quella di ridurre lo spread energetico cioè
La differenza di prezzo che pagano consumatori e imprese in Italia rispetto agli altri Paesi europei differenza vi prego so che secondo Madaro determinata anche dalla mancato completamento del mercato unico dell'energia
Sull'altra questione una tassazione lotta all'evasione ed elusione fiscale
Inizialmente questo vertice doveva concentrarsi su
Le pressioni nei confronti dell'Austria per accettare la modifica di una direttiva la direttiva sulla tassazione dei redditi da risparmio
Che significa in sostanza la fine
Del segreto bancario totale per gli ultimi due Paesi che lo mantengono cioè
Il Lussemburgo e l'Austria Lussemburgo è deceduto l'austriaco in questa occasione è probabile che ci siano degli apertura da parte
Del il Governo il Vietnam sta emergendo un'altra questione prioritaria per i leader del
Dell'Unione europea che è quella della lotta all'elusione fiscale ricavi di Apple comunque dal a maggior grandi multinazionali che riescano
Ca eludere il pagamento delle tasse
Magari con una sede
In Irlanda pubblico pur non operando Irlanda e trasferendo i propri soldi in
Altri
Paesi con con politiche fiscali molto al Grest fine Apple è finita nel mirino del Congresso americano proprio in questi ultimissimi giorni e marxiste cosa rischia di accadere anche al Consiglio europeo che però potrebbe mettere in difficoltà un al Paese in una profonda crisi come l'Irlanda
Che proprio attraverso la tassazione
Particolarmente aggressiva vantaggiosa in questo senso aggressiva
Beneficia della presenza di multinazionali sul suo territorio che stanno rilanciando in qualche modo
L'economia dietro queste due questioni energie tassazione però
C'è un dibattito in corso molto più importante almeno secondo alcuni leader tra cui il Presidente del Consiglio Enrico letta che sarà il suo primo vertice europeo ed è quello delle iniziative per rilanciare
La crescita mi lottare contro la disoccupazione
Crescita e occupazione saranno al centro del prossimo vertice europeo di giugno dividere però dovranno discutere di come di come tentare appunto di
Raggiungere questi obiettivi perché perché già l'anno scorso lo ricorderete a giugno
Era stato adottato un patto per la crescita da centotrenta miliardi di euro che non è servito a granché questa volta si parla di sei miliardi da
Stanziare per la lotta alla disoccupazione ma una vera e propria svolta
Un termini
I politiche attive pro crescita non sembra esserci le condizioni diplomatiche in Europa stanno
Anche cambiando perché perché la settimana scorsa il Presidente francese
Ho solo onde
Ha in qualche modo aperto alla
Cernaia ponendo fine i sogni di una cioè dei Paesi del sud in contrapposizione all'austerità tedesca o Londra detto di voler mettere sul tavolo un progetto di Europa politica entro due anni ed è un po'quello che
Che almeno nella forma
Chiedeva anche la Germania in cambio di più solidarietà nella donna euro ovviamente sui contenuti di questa Europa dopo etica Parigi e Berlino come spesso in passato diverte coro ma l'impressione che
O Londra abbia cambiato direzione
Al polizze prima voleva darci il ruolo di leader dei pareri antico stretta ora sembra imboccare la strada del dialogo con Angela Merkel ha la stessa cosa è successa con Nicolas Sarkozy nel due mila sette due mila otto all'inizio la netta contrapposizione con la cancelliera tedesca e poi
Emergere del famoso per così che
Dominò la gestione della crisi della zona euro nel duemila dal due mila dieci al duemila
E dodici sullo sfondo e oltre tutto ciò c'è
Un'altra questione che diventano sempre più gente anche in vista
Per le elezioni europee ed è la crescita pay degli estremismi dei populismi degli euroscettici dirmi
In Europa per ora
Leader non sembrano
Voler guardare a
Questo fenomeno insieme la questione viene affrontata in qualche modo a livello nazionale viene spesso
Evocata per giustificare alcune politiche alcuni cambiamenti politiche come l'allentamento dell'austerità nella zona euro però non viene affrontata la questione centrale che in fondo è quella
Posta da Marco Pannella dalla Bonino dei radicali che
La contrapposizione tra due visioni dell'Europa dalla da un lato l'Europa delle patrie quella
Io oggi ciascuno per essere dall'altra parte europea al federalismo agli Stati Uniti d'Europa su questo ivi per non
Non sembrano ancora pronti a confrontarsi però è tutto istituire la linea