20MAG2013
istituzioni

Primo in Italia: il Comune di Fossano intitola una via ad Adelaide Aglietta

MANIFESTAZIONE UFFICIALE | di Emiliano Silvestri Fossano - 01:11. Durata: 26 min 43 sec

Player
Prima donna segretaria di partito (Partito Radicale) prima donna presidente di gruppo parlamentare al Parlamento italiano (Radicali) ed europeo (Verdi); coraggiosa giudice popolare nel processo alle Brigate Rosse.

Registrazione audio della manifestazione "Primo in Italia: il Comune di Fossano intitola una via ad Adelaide Aglietta", registrato a Fossano lunedì 20 maggio 2013 alle ore 01:11.

L'evento è stato organizzato da Comune di Fossano.

Sono intervenuti: Rosita Serra (presidente del Consiglio Comunale di Fossano, Partito Democratico), Rosanna Degiovanni (vice presidente della Commissione
Pari Opportunità del Comune di Fossano), Francesco Balocco (sindaco del Comune di Fossano), Gianni Pizzini, Alessandro Rosasco, Flavio Provenzale, Francesca Rocca.

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Aglietta, Comuni, Donna, Fossano, Giustizia, Parlamento, Partito Radicale, Politica, Storia.

La registrazione audio di questa manifestazione ufficiale ha una durata di 26 minuti.

leggi tutto

riduci

01:11

Organizzatori

Comune di Fossano

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buonasera a tutti benvenuti a questo momento che abbiamo organizzata stasera cui
Che ci mozione anche
Perché per la prima volta in tutta Italia viene dedicate intitolata una via da della Italietta
E siamo particolarmente contenti oggi di aver qui una significativa rappresentanza della famiglia nella persona delle due figlie Francesca Alberta Rocca e dal fratello Paolo Aglietta
Ieri la
Allora dicevo ma
In realtà questo momento diciamo così più ufficiale è nato in un secondo momento perché
In questa città si è soliti inaugurare la via nel posto fisico in cui la via per la via è stato individuato lo spazio
Abbiamo voluto questo momento perché appunto come dicevo prima essendo la prima volta che questo accade in tutta Italia e ci sentivamo
Particolarmente onorati e quindi abbiamo voluto prevedere anche questo momento è in questa Sala Rossa dove di norma
Svolgiamo i Consigli comunali si realizzano i matrimoni civili in città insomma è una sala in cui si svolgono momenti importanti per la città e per i cittadini
Significativamente qui oggi abbiamo verrà presentata quasi tutta la Giunta della città di Fossano e quindi
Venga ringrazio gli Assessori presenti l'Assessore Vallauri l'assessore Bruno l'Assessore Berger
E ovviamente il nostro Sindaco volevo dire brevemente come siamo arrivati all'intitolazione di queste avvia un percorso che è iniziato un anno fa
Quando grazie a un'interpellanza presentata dalla qui presente consigliera comunale Anna Mantini nonché anche assessore provinciale consigliera le pari opportunità della Provincia di Cuneo
Attraverso questa sua segnalazione attraverso la concomitante segnalazione della
Locale Commissione cittadina pari opportunità qui rappresentata dalla Presidente i sarà che dalla vicepresidente
E dalla vicepresidente che poi a alla quale poi daremo anche la parola
Abbiamo dato vita ad un percorso decisionale di dico c'è voluto un anno c'è voluto un anno perché
Ci sono una serie di passaggi burocratici
Significativi a cui dare vita
Ci sono di mezzo autorizzazioni prefettizie e quant'altro ma la cosa bella è che sia emerso questo nome di Adelaide Aglietta
Per entrare nel dettaglio di come e siamo arrivati a questo nome do la parola appunto alla vicepresidente della Commissione pari opportunità Rosanna Di Giovanni grazie
Grazie così netta un buongiorno a tutti
Anch'io sono particolarmente emozionato cantine perché è un po'la prima volta che e come Commissione per le pari opportunità come cittadine
Di Fossano rendiamo ritiene a un evento di questo tipo che di per sé potrebbe essere una cosa piccola se fossimo forse
Un paese un po'o meno ma si maschilista nel senso che intitolare una strada a una donna non dovrebbe essere qualche cosa di eccezionale dovrebbe essere una cosa assolutamente normale visto che
La popolazione femminile di questo Paese costituisce
Il cinquanta per cento forse anche di più
Del no nucleo
Per cui il cinquantadue per cento e la maggioranza assoluta e quindi
E e non dovrebbe essere una cosa normale in realtà è una cosa eccezionale
E noi abbiamo contribuito nel nostro piccolo ossia Commissione Commissione sia
Grazie anche a Danna Mantini che come diceva già Rosita insieme a noi insieme alla Commissione abbiamo lavorato insieme per cercare di proporre alla Commissione toponomastica
Il nome di due donne rispondendo a una
Zone iniziativa che è nata l'otto marzo del due mila dodici un'iniziativa nazionale
Che dal titolo tre strade per tre donne proprio un po'sull'onda di un otto marzo che finalmente
Renda giustizia anche qualche modo appunto alle donne di questo Paese ricordandole
Enti trovando loro una strada
E quindi ci siamo c'è se ci siamo trovate per proporre questi nomi su su il tre nomi dovevano essere una donna di rilievo locale una di rilievo nazionale e una internazionale
Per quanto riguarda quella locale avevamo deciso di lasciare la scelta un po'i cittadini e quindi abbiamo lanciato un appello attraverso il giornale locale e anche fatto un concorso presso i bambini della scuola elementare
Affinché così attraverso i racconti dei genitori o dei nonni emergesse qualche figura particolare sul sul nazionale sull'internazionale avevamo un po'l'imbarazzo della scelta se vogliamo
Il nome di Adelaide Aglietta l'abbiamo proposto
Io poi sono anche radicale Fossa Nese quindi
Avevo a cuore in modo particolare questo nome ma devo dire che
E la mia proposta è stata subito accettata sia dal resto della Commissione che danno a Mantini
Proprio perché c'eravamo un po'date il criterio di scegliere il nome di una donna che in qualche modo avesse fatto avesse aperto la strada è saper tu una strada
Per le altre donne ma non solo per la comunità
E sicuramente tutte le battaglie che Adelaide affatto
E il fatto che il si sia impegnata così tanto sui diritti civili e si sia impegnato in politica un mestiere che alle donne non ne
Non è mai stato destinato in questo Paese e se a
Hanno avuto un ruolo ricoperto un ruolo politico in qualche modo sono state sicuramente
Oscurate e dimenticate e il fatto che
Appunto d'ora in poi ci sia possano anche
Un piccolo pezzo di strada che
Non è sicuramente in una zona magnifica però non nel senso che è una zona in espansione nuova quindi
Però abitata e questo ci fa piacere perché ci sono trentadue numeri civici e quindi vuol dire che il suo nome sarà ricordato
La potevamo scegliere sicuramente una una strada magari più centrale più prestigiosa ma
Se non ci abitano le persone il rischio è che venga ulteriormente dimenticato e quindi siamo orgogliose insieme alla Presidente ISA e ad anno Mantini penso che lo sia anche lei
Di questa scelta e che la Commissione l'abbia accettata e in tempi relativamente brevi tutto sommato
Per la macchina istituzionale comunale italiana in genere siamo arrivati oggi a questa inaugurazioni
Grazie
Volevo ancora sottolineare il dato che grazie anche alla amicizia politica e personale con Bruno Mellano che oggi siamo riusciti
Ad avere qua tutte queste persone anche città così piacere avere ospiti qua e dopo questo momento come già dicevo prima
Più istituzionale tutti insieme in gruppo andremo
Proprio in questo luogo in cui è stata prevista l'intitolazione dell'Appia volevo tra l'altro
Ringraziare anche i consiglieri comunali e le consigliere comunali che in questo momento sono qui
Presenti con noi borghese Cerba e passo la parola al nostro Sindaco Francesco Balocco
Grazie
Graziosità da io previsto ovviamente ringrazio Rosita ringrazio Rosanna ringrazio la nostra Presidente della Commissione pari opportunità
Che ha avuto questa iniziativa felice per ringrazio veramente il cuore poi due le figlie di Adelaide fratello naturalmente
E la famiglia i membri della famiglia e che sono qui presenti la vostra presenza e ci onora molto Ezio mozione anche molto perché
Non è non è usuale che ricordando
Delle persone ci sia delle persone che poi non fosse Nesi ovviamente
Che ci sia la presenza del dei familiari in questo caso oltretutto delle che le figlie beh Fossano e onoratissimo di essere la prima città italiana che ricorda con luogo come strada
Ne ha della Italy Italietta diceva prima Rosanna sì è una piccola strada con trentadue numeri civici in una zona periferica della città nazionale
Se volete un po'un po'marginale non è una zona di espansione perché è un quartiere sostanzialmente completato
E dove dove si affacciano su queste strade delle normalissime case residenziali di persone che
Il più delle volte sono nate chi addirittura non è ci sono anche case nuove ma
Si sono come dire completate quel rione si è completato naturalmente e spontaneamente nel tempo
Quindi credo che sia si una strada piccola una strada un po'marginale ma
Non per questo meno importante anche perché
Di questi tempi forse proprio un po'la
L'essere un po'in periferia ad essere un po'ai margini e luogo forse dove realmente possiamo ricominciare
E credo che forse non dispiaccia in questa questa presenza un po'assegnata da questa
Da questo dato a
Alla alla memoria di di Adelaide Aglietta io riscoprendo ancora
Qualche nota biografica di di vostra madre sono stato impressionato Dante
Beh dalla sua grande capacità di impegno di lotta e poi specialmente dei temi che hanno segnato la sua la sua vita il termine civili
In particolare le vicende collegate alla giustizia perché che l'hanno segnato profondamente non dal
Dal tema della
Della sua
Partecipazione alla giuria popolare
Di quel primo processo contro il Brigate Rosse
Al tema della dell'aver coordinato tutta la campagna del Partito Radicale sulla vicenda terribile di giudiziaria di di Enzo Tortora
E e poi ancora attualissimo il tema della
Della condizione dei carcerati
Ecco
Il
Questi aspetti mi in sono
Molto forti minimi hanno colpito molto perché
Oggi come si sa
Parlar male della del come organizzata la giustizia in Italia
Finisce per essere un regalo a Berlusconi e questo è gravissimo
Perché
E perché in realtà in effetti la giustizia in Italia gravissime pecche
La lotta di di Adelaide Aglietta lo hanno assegnato e credo che sia una missione importante quella di continuare questa
Questa attenzione su una organizzazione della giustizia sia dal punto di vista normativo sia dal punto di vista di casta perché è indubbio che
I magistrati sono una casta che in qualche modo inutile
Intoccabile in qualche modo
Irresponsabile sotto certi punti di vista
E e poi ovviamente la situazione delle carceri che si prolunga nel tempo in modo sempre più sempre più grave ecco l'attenzione questi aspetti che sono state che sono aspetti di assoluto è necessaria
Attenzione poi al tema dei diritti no che ovviamente fa parte del patrimonio del Partito radicale di Adelaide Aglietta ma
Che è un tema fondamentale per la democrazia in in Italia a parlare di diritti civili spesso considerato un
Un qualcosa di troppo un lusso oppure è considerata una
Un aspetto che in qualche modo Mina la la il senso di comunità no in qualche modo mina la responsabilità
Di ognuno di noi nei confronti degli altri ed esattamente il contrario esattamente il contrario e spesso anche di questo noi non non ci rendiamo
Non ci rechiamo abbastanza conto quindi
Ricordare Adelaide Aglietta significa per meriti ricordare queste cose molte altre e
La consigliera Mantini temeva che io facessi un attacco per scopi non militari centottanta intenzione attaccare Berlusconi era sottolineare invece come ci sia
Ci sia questo questo problema questo problema grave oggi in Italia di gestione della giustizia ma non solo
Bene io vi ringrazio ancora adesso scenderemo ci saranno altri interventi poi scenderemo in questa
Piccola stradina e ci fermeremo con gli abitanti che a quanto pare sono ben contenti che la cosa mi ha un po'sorpreso perché viviamo in questo
Esonero orale che siano ben contenti di accogliere grazie
Allora adesso non procediamo con la lettura anche i tre missive che sono state inviata questo consesso da parte in primis nella ministre degli esteri Emma Bonino prego
Se mi si chiede come spesso succede di Adelaide Aglietta per me è difficile districare il filo dei ricordi personali da quello dalla memoria storica
A lei mi hanno legato sentimenti profondi di amicizia e ha ragione il tre tanto profonde di militanza civile in quella comunità umana e politica radicale
Che abbiamo incontrato entrambe seguendo il corso la nostra vita privata e scoprendo in essa la bellezza e l'urgenza innanzitutto morale dell'impegno pubblico
Siamo stati due piemontese arrivate a Roma e alla politica in modo tutto sommato casuale
Ma che da allora hanno intrecciato dello sul indissolubilmente la propria vita con un impegno fuori e dentro le istituzioni che è stato anche un formidabile apprendistati di coraggio e di umiltà
Io sono stata più fortunato di lei
Una lunga malattia è una morte prematura fanno privato la politica italiana ed europea di una personalità di straordinaria intelligenza e dolcezza con un senso profondo di alleanze fedeltà
Non solo per le persone conosciute ma innanzitutto per quelle sconosciute e invisibili la cui umanità sentiva ferita dall'assenza di libertà
Dignità e riconosciuto rispetto
Sono particolarmente grato alla città di Fossano di averlo voluto ricordare in un piccolo tante ogni grandi donna
Perché Adelaide se lo merita
Anche non di quelle tante altre militanti radicali ignote che dagli anni settanta ad oggi hanno dato sapientemente corpo ad una politica al femminile originale straordinaria per la storia del nostro Paese
Che merita ancora d'essere ricordata e soprattutto raccontata Emma Bonino
Seconda Messaggero che ci è stata inviata dal senatore do atto
Care cittadini e cittadini di Fossano carissime Alberta e Francesca figlie dell'indimenticabile Adelaide care amiche e cari amici che da altre città siete venuti oggi affossano per ricordare assieme Adelaide Aglietta
Il Comune di Fossano
Può essere orgoglioso di essere il primo in Italia in Piemonte a ricordare con l'intitolazione di una via il suo nome la splendida figura di Adelaide Aglietta una grande personalità nel mondo della politica e dell'impegno civile e democratico
In tutta Italia sono purtroppo molto poche le vie dedicate a ricordare donne che abbiano lasciato un segno indelebile nella storia del nostro Paese e delle nostre comunità
Anche per questo va ringraziata la Commissione pari opportunità di Fossano che si è prodigata per ricordare Adelaide Aglietta insieme a mandare in A barra Valle e Hannah Arendt nella dedicazione di tre strade della città
Adelaide Aglietta di cui sono stato collega parlamentare nell'ottava legislatura alla Camera dei deputati dal mille novecentosettantanove al mille novecentottantatré
è stata una donna straordinaria che a partire dalla società civile piemontese ha profuso il suo impegno sul piano politico
Come prima donna italiana segretario di partito come deputata radicale prima e come europarlamentare e capogruppo dei Verdi al Parlamento europeo dopo
Il suo nome
E anche legato alla sua coraggiosa partecipazione come giudice popolare al drammatico processo che si celebrò nel mille novecentosettantotto
Di fronte alla Corte d'Assise di Torino presieduta dal giudice Barbaro contro le prime formazioni del terrorismo di sinistra di cui lascio a testimonianza
Anche con un bellissimo libro carico di intelligenza degli avvenimenti di senso di giustizia e di grande umanità
La sua ultima battaglia mentre era parlamentare europea la combattuta contro la malattia inesorabile che l'ha portata ad una morte prematura
Anche quella è stata una prova estrema affrontata con coraggio e dedizione dimostrando tutta la sua tempra di donna forte e generosa
Da lontano trentino dove anche è stata più volte presente nel suo impegno politico vi giunga il mio saluto solidale e il mio ringraziamento nella memoria indelebile della carissima Adelaide Aglietta Marco Boato
Un terzo messaggio non vede senatore Spadaccia prego
Mi dispiace di non essere potuto venire a Fossano perché sono grato coloro che hanno voluto ricordare Adelaide Aglietta
Onorando il ruolo che ha avuto nella politica italiana
Non lo su questo nulla da aggiungere alla dichiarazione delle compagne dei compagni di Cuneo uno solo a cosa per mio conto voglio dire
Sa della ed è stata la militante radicale nelle lotte per i diritti civili
In quelle per il diritto per l'ambiente che negli anni settanta ottanta novanta abbiamo conosciuto e l'hanno portata divenire primadonna segretaria politica di un partito primadonna presiedere un gruppo parlamentare in Italia quello radicale
Prima donna presiedere un gruppo parlamentare europeo quello verde
Questo è potuto venire perché la rivoluzione femminile di quegli anni non si è limitata invocava e poco amarla ma l'ha vissuta con le scelte della propria vita quelle scelte che hanno avuto dei costi hanno richiesto degli strappi che Adelaide compiuto
Con grande rispetto per i propri affetti e con grande senso di responsabilità come dimostra la vicinanza con le scelte della loro mamma e la presenza oggi di Francesca di Alberta
Di questo credo che dobbiamo soprattutto esserle grati
Che con quelle scelte con un'altra qua di cali aperto una strada per le donne e per l'intera società che allora era tutta in salita che sembra ostruita dalle resistenze che dall'abitudine della politica italiana
Grazie ad Adelaide e grazie a tutti coloro che oggi hanno voluto solennemente ricordarla Gianfranco Spadaccia
Allora
Volevo ancora fare questa sottolineatura perché ha avuto la fortuna di leggere il libro Illy però il diario di una giornata popolare al processo delle Brigate Rosse
Voi venivate citate le brandine prendesse siete qua filtri grande credo che anche voi vogliate dire qualcosa quindi passa ora la parola a Francesca Rocca
Sì le bambine
Diciamo ci hanno sempre sempre chiamato così le bambine per tutti i radicali noi siamo sempre state le bambine
Adesso siamo cresciute io chiaramente sono già commossa
Però ho preparato due righe
Perché per noi questo e ho veramente un momento importante
Allora innanzitutto desidero ringraziare
A nome di mia sorella mio le autorità presenti coloro che hanno preso la decisione di intitolare questa strada alla nostra mamma e i promotori di questa iniziativa tre quali Bruno Mellano
è un'iniziativa che ci auguriamo aiuti a mantenere vivo il ricordo dei valori nei quali credeva e per i quali ha combattuto tutta la vita
Ed è un momento molto importante per noi in quanto una cosa di cui parliamo da anni e che
Nonostante le varie richieste inoltrate presso diversi comuni ad oggi non era stata ancora realizzata questa è la prima via Adelaide Aglietta
La mamma era di famiglia piemontese sia da parte di padre che da parte di madre e da queste sue radici non si sta con mai
Il fatto che questa decisione sia stata prese in un Comune così vicino a Trinità da cui la famiglia di nostra mamma per parte materna proveniva e un'interessante coincidenza
Nostra nonna Angela Giusi Anne era infatti una discendente di quel nota egiziana benefattore a cui Trinità voluto dedicare una strada e questo quanto meno singolare
è importante per noi inoltre sottolineare che questa iniziativa coinvolge tre nomi di donne non casualmente riunite
La prima Hannah Arendt a con la mamma precisa affinità politiche culturali
Entrambe rifiutavano l'idea della politica come conquista del potere nonché la giustificazione di qualsiasi forma di violenza
Asserendo che la non violenza sia essenziale al Movimento per la pace e che la disobbedienza civile sia lo strumento per la difesa dei diritti umani dei singoli e collettivi
L'attività con la terza nominata Maddalena Baravalle e più legata al fare
La Baravalle fondo la visti Fossano mentre la mamma si prodigò soprattutto a favore delle donne in difesa della natalità consapevole per l'adeguamento del diritto di famiglia e della parità dei sessi in ogni settore
Ciò avvenne con iniziative molto concrete che non vogliamo qui ricordare
Che cominciarono anzitutto a Torino in Piemonte successivamente si trasferirono svilupparono a livello
Nazionale vedendo la coinvolta come prima segretaria donna di un partito quello radicale poi come parlamentare italiana e infine come parlamentare europea
Un'altra cosa vorremmo ricordare che è stata ricordata anche dal Sindaco impegno della mamma sul tema della giustizia e delle carceri
Intenso fu un rapporto di amicizia e l'impegno con Enzo Tortora
Nella comune battaglia per una giustizia giusta che porta la mamma a completare diverse iniziative parlamentari e ad un lungo digiuno per favorire un regime carcerario più mano sia per i detenuti che per le guardie penitenziarie
Queste battaglie non sono state vinte e costituiscono ancora adesso uno dei temi sui quali varrebbe la pena di impegnare tutte le energie disponibili
Prima di concludere nostro desiderio ricordare ringrazia i radicali piemontesi e l'Associazione Adelaide Aglietta di Torino che continua a perseguire gli ideali e obiettivi politici cari a nostra madre e grazie a tutti voi che siete qui presenti oggi grazie di cuore
Tenne
Abbiamo dimenticato di dire che oggi che il venti maggio ricorre l'anniversario della morte di Adelaide che avvenne nel due mila e quindi abbiamo scelto questa data anche proprio in virtù di questa di questo momento particolare
Ora ci sposteremo e quindici diremmo ancora delle altre cose anche giù alla via prima di farlo
La città di Fossano nella persona del Sindaco vuole fare dono a Francesca e Alberta Rocca
Di un qualche cosa che vi ricordi Fassari no ad essa il Sindaco ci dice
Abbiamo parlato prima di Trinità e quindi una delle
Una
Sono semplicemente due libri che di offriamo due stante ma
Una e riguarda la la chiesa della Santissima Trinità che qua in Fossano che guarda proprio per evitare rivolta verso nei il il Paese originario
Di vostra mamma quindi
E questo invece semplicemente la raccolta di alcuni scritti del professor Giorgio Barberio dove ci sono tra l'altro scritte berbero scriveva in modo molto molto scadente molto
Alcuni alcuni aspetti della nostra storia quindi in qualche modo si degli altri anche la vostra famiglia di origine e poi vi chiediamo di firmare nostro ovviamente il nostro libro dono grazie
Grazie a tutti e ci vediamo a bere eventi Adelaide Aglietta