17MAG2013
dibattiti

XXVI Salone Internazionale del libro di Torino - Teoria della giustizia

DIBATTITO | TORINO - 18:00. Durata: 53 min 59 sec

Player
Presentazione delle Lezioni di Filosofia del diritto di Norberto Bobbio a cura di Nino Aragno Editore.

Le lezioni che Norberto Bobbio ha tenuto a Torino nel 1952-53 restano un modello d'insegnamento per la chiarezza e la profondità della trattazione, sempre sottesa da una intensa passione civile.

Nell'ambito del XXVI Salone Internazionale del libro di Torino dallo slogan: "Dove osano le idee" (16 - 20 maggio 2013).

Sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.

Registrazione audio del dibattito dal titolo "XXVI Salone Internazionale del libro di Torino - Teoria della giustizia",
registrato a Torino venerdì 17 maggio 2013 alle ore 18:00.

Dibattito organizzato da Comune di Torino e Edizioni Nino Aragno e Fondazione per il Libro la Musica e la Cultura e Provincia di Torino e Regione Piemonte.

Sono intervenuti: Andrea Bobbio (professore), Gianrico Carofiglio (magistrato e scrittore), Luigi Bonanate (professore), Gustavo Zagrebelsky (presidente onorario dell'Associazione Libertà e Giustizia).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Bobbio, Cultura, Diritto, Filosofia, Giustizia, Guerra, Hobbes, Italia, Libro, Pace, Societa', Stato, Storia, Universita'.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 53 minuti.

leggi tutto

riduci

18:00

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Cominciano anche se qualcuno sta ancora il pranzo sono già un po'in ritardo veri e propri cercheremo di condensa allora io sono Andrea Bobbio e
L'incontro di questa sera
Incentrato sulla giustizia la giustizia con la C maiuscola cioè qual è la vera natura della DIA della dea bendata
Anche se
Prendendo una frase del professor Zagrebelsky
Libretto pubblicato qualche anno fa dice che la giustizia la giustizia assoluta sia sempre stata cercata non è un buon motivo per dire che possa anche essere approvato
Si potrebbe perfino a dire che il grande inesauribile inesausta al lavoro dei filosofi sulla giustizia e la migliore dimostrazione dell'irraggiungibile i parlamentari
L'occasione di questo incontro sulla giustizia e dovuto all'uscita di questo libretto
Teoria del Norberto Bobbio teoria della giustizia lezione di filosofia del diritto del mille novecentocinquantatré Anno Accademico e cinquantatré cinquantaquattro quindi giusto sessanta anni fa
Un corso che mio padre attende per l'appunto all'Università di Torino
Concorso forse un po'anomalo nel suo curriculum vitae di corsi universitari perché credo che non sia mai più stato ripreso almeno in questi termini così forti Teoria della giustizia
E anche nella suo pubblicistica successiva diciamo il tema della giustizia ovviamente al ricorrente ma mai in modo così forse centrato come teoria della giustizia
E quindi è un corso credo interessante e
Stato
Quando la l'archivio di mio padre è stato trasferito dalla casa di via Sacchi al centro Gobetti son venute fuori questo
Questo ricordi di fogli dattiloscritti degli appunti di questo corso il professor Bonanate avuto l'idea di
Ripubblica di pubblicare anzi per la prima volta perché non erano mai stati pubblicati da stampa questo
Si intende distese di questo corso
Si trattava di trovare un editore più interessato diciamo al al contenuto che alle potenzialità commerciali di questo libretto
E
Per fortuna almeno un editore esistenti in orario che ringraziamo per aver voluto pubblicare questo libro Nino Aragno pubblica dei volumi di grande qualità editoriale molto eleganti
Testi sostanzialmente Perelli quindi
Diciamo che possono rimanere in un catalogo per tutta la vita e quindi a voluto pubblicare questo testo
Un'ultimissima annotazione professor governata fatto fare l'introduzione al professor Gregorio specie Scarpa Martinez un nome che sicuramente al pubblico italiano dice poco ma è uno dei grandi giuristi spagnoli una persona che ha guidato la transizione dal franchismo alla
Spagna democratica ed è stato uno dei padri dal costituzionalismo spagnola della Spagna democratica il Parlamento spagnolo ha nominato una commissione di sette sanciti
Per la
Costruzione per la stesura della nuova Costituzione tesa sbanda era uno di questi sette saggi
E Cervato amorini nel luglio del due mila dodici quindi poco tempo dopo la la scrittura di questa prefazione quindi
Posso pensare che è stato quasi uno degli ultimi scritti di questo grande personaggio che è stato un grande ammiratore e amico di mio padre quindi mi fa piacere anche in queste occasioni
Di sicuro l'ultimo dice Bonanate e quindi mi fa piacere ricordare anche questo personaggio che ha contribuito a questo tipo
Gianrico Carofiglio ex senatore magistrato ma per il popolo del del Salone del libro scritto
Buonasera a tutti e grazie di avermi invitato a parlare di questo libro è stata un'esperienza di cui vi sono grato perché poi insomma con
Gli svariati impegni che piombano sulla testa quando si fanno molte cose forse troppe si riduce
La parte del tempo dedicato alla riflessione su questioni importanti so di avere soltanto un quarto d'ora cercherò di sfruttarlo al meglio
E cercando di trasferire anche chi magari non si occupa professionalmente di certi temi le ragioni per cui
I temi trattati in questo libro sono no importanti anzi sono fondamentali per cui fra l'altro val la pena di leggere oggi in questo libro a sessanta anni di distanza dalla sua elaborazione in realtà non nasce come libro ma nasce
Come corso di lezioni del corso alle azioni
A come posso dire il tono del colloquio autorevole rivolto a una platea di persone che devono imparare ma che vengono trattate da Bari
Comincio con un riferimento quasi blasfemo realtà
Non vuole
Ma a una canzone una canzone di Francesco De Gregori che un certo punto che si chiama il bandito il campione parlando del
è una storia vera contenute questa canzone la storia di un grande ciclista Girardengo di un suo amico d'infanzia che poi diventa un criminale anche i ciclisti andava a fare
Le
Rapine a bordo utilizzando su biciclette perché anch'egli era
Velocissima sottopunto parlando di questo personaggio caricato di una carica quasi eroica eversiva nella canzone si dice cercare giustizia ma trova Asti la legge
E devo dire come dire esplicitato con grande efficace nella sua semplicità con grande forza il senso di una dicotomia o per essere più precisi di una divaricazione che è quello di cui sostanzialmente parla questo ritrovi libro parla
Scritto da filosofo del diritto e un filosofo della politica
Da
Grande pensatore che si è occupato più di quei temi che di questi temi cede la riflessione sulla teorica della giustizia e una riflessione su
Come posso dire la distanza che separa il diritto inteso come ciò che è
La disciplina
Dei rapporti sociali fra le persone e la giustizia che invece in qualche modo
La aspirazione la prospettiva il sistema di valori dice Norberto Bobbio in una delle prime lezioni di questo corso la
Giustizia e il motivo del diritto
Il motivo per cui noi costruiamo il diritto perché costruiamo il diritto nella prospettiva ovviamente sempre perfettibile sempre realizzato in maniera imperfetta per l'appunto di conseguire la giustizia
Voglio leggere accosto proposto per entrare
In maniera più decisa il tema un brano dell'opposizione l'autore
Il nostro sistema politico non si propone di imitare le leggi di altri popoli
Noi non copriamo nessuno piuttosto siamo noi a costituire un modello per gli altri
Si chiama democrazia poiché nell'amministrare si qualifica non rispetto dei pochi ma alla maggioranza le leggi regolano le controversie private in modo tale che tutti abbiano un trattamento uguale
Possiamo essere direi ampiamente d'accordo
Questo signore schiera qualche migliaio di anni fa perché si chiamava Tucidide
Ne parlava della guerra Peloponneso
E noi vediamo come io non questo brano sia descritta in estrema sintesi e con grande efficacia una delle accezioni vedremo rapidamente tre della espressione
Di cui ci occupiamo giustizia
La possibilità e la necessità per una collettività organizzata di risolvere le controversie
Fra gli appartenenti a questa comunità secondo regole certe dall'esito prevedibile secondo regole uguali per tutti tendenzialmente
Senza alcun accento polemico
Niente
Sarcastico anche se a volte
Verrebbe voglia possiamo in primo luogo registrare come un'accezione di giustizia come quella che io ora enunciato che non è stata formulata qualche giorno fa
Ma migliaia di anni fa è stata negli ultimi anni il nostro Paese sistematicamente violata
è un'accezione di giustizia che
Possiamo ricondurre a una mozione formale di uguaglianza che enunciata nella nostra Costituzione all'articolo tre al primo comma che parla per l'appunto della
Necessità fondante della convivenza civile che le regole che disciplinano
Questa convivenza civile siano uguali per tutti
La seconda citazione di giustizia è contenuta sentinella giustizia cento intese come uguaglianza essere contenuto nell'articolo tre della Costituzione
Secondo comma che
è una delle norme più evolute oggi
Tra tutte le costituzioni democratiche del mondo vogliono rileggerlo perché questa è una
Di quelle norme che bisognerebbe in realtà tenere sempre presenti nel corso di qualsiasi discussione che abbia a che fare in senso largo con la giustizia e la politica
Compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale
Che limitando di fatto la libertà e l'uguaglianza dei cittadini impediscono il pieno sviluppo della persona umana l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica economica sociale del Paese
Qui vediamo che
E enunciata una
Accezione progressiva
Della giustizia come uguaglianza non semplicemente uguaglianza formale dei cittadini di fronte alla legge
E la necessità che le controversie fra questi cittadini offre cittadini allo Stato siano risolte in base a regole certe ma un
Imposizione un obbligo per la Repubblica lo Stato di rimuovere le condizioni
Rimuovere gli ostacoli che non consentono lo sviluppo dell'uguaglianza sostanziale fra i cittadini migranti uguaglianza
Che non è tanto statica l'osservazione del presente e la fissazione di regole risorgive quanto piuttosto dinamica nella prospettiva di un
Come potremmo dire mondo diverso e migliore
Grande filosofo della
Diritto e della giustizia rossa autore di un saggio consultivo della giustizia a mio modo di vedere enunciato una delle frasi più felici sul rapporto fra giustizia e società devolute
Voglio leggere testualmente quello che dici subito la giustizia eh il primo requisito delle istituzioni sociali
Così com'è la verità lo è per i sistemi di pensiero una teoria per quanto semplice ed elegante deve essere abbandonato modificata se non è
Allo stesso modo leggi e istituzioni non importa quanto efficiente ben congegnate devono essere riformate o abolite se sono ingiuste
Ogni persona possiede un inviolabilità fondata sulla giustizia su cui neppure il benessere della società nel suo complesso può prevalere
Per questa ragione la giustizia nega che la perdita della libertà che qualcuno possa essere giustificata da maggiori benefici goduti da altri
Qualcuno ricorderanno molti ricorderanno il capolavoro di orgoglio mille novecentottantaquattro
Ricorderà che in questo libro si parla di parole criminali di parole il cui solo uso costituiva un reato
Nel regime dieci anni
E in cima alla classifica delle parole criminali ci ANIA sullo proprio libertà e uguaglianza e attorno alle parole libertà e uguaglianza costruita la mozione di si corre atto
Non è un caso
Che proprio attorno a queste parole
Che sono al centro della riflessione Norberto Bobbio in questo libro come rapidamente andremo a vedere per concludere queste mie riflessioni in un altro libro del tutto diverso di narrativa fantastiche spaventosa venga costruita l'utopia negativa
L'idea che il pensiero possa essere cancellato attraverso la cancellazione delle parole nelle quali il pensiero sì sostanziali l'idea in particolare che alcune parole siano più pericolose di altri
Perché sono parole capace di generare ribellione libertate uguaglianza sono parole capaci di generale generale
Ribellione e allora no in questo vediamo
In questo vediamo l'attualità del libro pur nella presenza oggi è inevitabile di parti nelle quali maggiormente si percepisce diciamo il tempo trascorso
E come sempre
Guardassimo un oggetto alcune parti di questo oggetto sono legate alla contingenza in cui questo oggetto è stato realizzato in altri invece sono
Munite di una loro universalità che cede fa apparire attuali
Efficacissima gli utili strumenti oggi la parte a mio modo di vedere
Del libro
Che ha questa caratteristica è quella che poi in qualche modo è stata ripresa sviluppata nel l'opera certamente più famosa
Grande pubblico presso il grande pubblico di Norberto Bobbio cioè
Trattato su destra e sinistra
La riflessione sul perché queste siano ad onta di quello che molti dicano categorie ancora rilevanti e fondamentali per pensare la società pensare la conservazione o per pensare il progresso
Voglio leggere a questo proposito umbra
Sono fibre litro
Tutto il dramma del liberalismo fin dal secolo diciannovesimo sta nel fatto che il liberalismo è diventato affermazione di disuguaglianza proprio perché il valore della libertà
Legittimo nel campo morale non lo è altrettanto sul terreno economico
Dove lo è invece il valore dell'uguaglianza ancora il confronto odierno e tra libertà e uguaglianza appunto perché ciascuno di questi due valori è stato trasferito due ideologie politiche contrapposte nel campo dell'altro
Non si potrebbe dire con più efficacia con lucidità è con più velocità e con più capacità come dire di collocare i concerti al loro posto per fornire una bussola per decifrarli
E per decifrare la complessità del mondo che ci sta che ci sta davanti il problema di oggi cinquantatré
Che il problema di oggi
E di mettere d'accordo l'indirizzo
Tanto io pensavo fosse un messaggio insomma questo smetto
Il problema di oggi e di mettere d'accordo l'individualismo spirituale e l'universalismo economico
Trovare il punto in cui l'uno debba cedere all'altro la determinazione dei mezzi pratici spetta ai politici ma I teorici assumere la coscienza dei problemi anche qui in questa così apparentemente semplice
Individuazione delle diverse competenze
Di chi deve elaborare le categorie di chi quelle categorie deve fare uso
Per risolvere i problemi eh inutile dirlo una reazione attualissima e la più attuale di tutte quella secondo me
Che in realtà traspare in un modo o nell'altro in maniera più o meno esplicitamente in tutta
L'opera l'opera di Norberto Bobbio il rifiuto dalle soluzioni estreme dei radicalismi esasperati delle
Ottusa e prese di posizione anche non siano il risultato
E l'utilizzo dello strumento della ragione
Dice soluzioni estreme oggi si chiama nichilismo conformismo per nichilismo si intende la distruzione di tutti i valori tradizionali la rischiosa avventura verso il nulla
Per conformismo si intende all'opposto l'accettazione incondizionata di tutti i valori senza ripensamento senza rinnovamento mezzo tutto questo cioè lo strumento fondamentale di cui
Noi siamo forniti se siamo consapevoli di poterlo utilizzare questo era il sostanzialmente il primato della ragioni e l'America forse inutile
Primato laico della ragione
Tra le due posizioni estreme dice in conclusione del corso di lezioni di Norberto Bobbio noi siamo fedeli a una posizione che vorrei chiamare illuministica io
Inquilini mistica che ispirata no nella disperazione
Ma la fiducia nell'uomo nella sua regione ecco credo che la fondamentale lezione che venga
Poi da questo libro la lettura di qualsiasi cosa
Ha descritto Norberto Bobbio sia questa appassionante e appassionata fiducia nell'uomo nella ragione nella sua capacità di
Risolvere civilmente le questioni e i conflitti forti che le persone grazie
Grazie Sorbona nata in qualche modo è stato alcun attore anche se occulto questo libretto
Secca
Da
Buonasera a tutti sono molto contento nel Carofiglio che e concludo proprio su queste parole perché mi hanno fatto venire in mente che una delle ultime
Curatela DTT iscritti Norberto Bobbio che che ho fatto e che era un carteggio che nessun carteggio
Con quello che credo di poter dire senza che nessuno sospendere l'allieva qui il dubbio è stato più affezionato al piano proprio individuare che Paola Frassinetti
Il carteggio si intitolano fiducia nella regione che è quella formula lì
Ed è questo lo dico ad Andrea l'ultima cosa che li ho visti
Tutti e due insieme che stavano ancora bene le ricordo più nitido che io ho delle di Dini di Norberto e di di Valeria quindi per me lo ricordo sempre
Commosso commovente
Questo di volerli però strano libro
Nella nel nella sua fattura materiale proprio lo definirei quasi magico nel senso che
Andremo che l'ha già l'ha già accennato ma l'arresto pubblicazione di questo libro avvenne
Credo di poter dire solo ed esclusivamente almeno così come sono andate le cose perché Gregorio piace sbanda
A casa Castaldi tenda salvo che il quindici ottobre ho ricostruito attentamente la mia azienda il quindici ottobre oggetto fondamentale maniche parlava ma insomma questo libro non si trova più nessuno lo può avere
è
Devo devo dare per c'era una notizia stupefacente nella biblioteca Gioele solare la biblioteca fondata insieme ad altri da Norberto Bobbio e Bobbio ha sempre portato i suoi scritti al solare quelle quelle dispense non c'era
Patti io le ho avute poi da una fotocopia che mi porto Andrea
Io punti come si arriva alla pubblicazione di questo libro pubblicarlo andava benissimo era era era straordinario cercano di vivere qualche cosa tra un attimo il problema vero però era quello di chi avrebbe curato questo
Di chi avrebbe curato questo rinvio
Sarebbe stato facile
Mettere in
Caro curarsi io facile non perché io sia così bravo però per quel tipo di lavoro lì però ce l'avevo in mano
Ma
Questo lo dico essenzialmente ai colleghi quelli immaginati un professore di relazioni internazionali che firma la prefazione
A un libro di Norberto Bobbio sulla giustizia
Se io poi avessi chiesto a un filosofo politico di farlo mi sarei fatto alcune centinaia di nemici e un solo ufficio
La crisi è possibile magari neanche l'amico l'avessi chiesto a uno giurista positivo anche lì tempi quanti potevano rivendicare una sorta di
Diritto di essere riconosciuti come
Impossibili interpretino aperto proprio dall'idea che divenne geniale devo dire sul Montecitorio o quella di chiedere a Gregorio
Stesso l'autore appunto della Costituzione tonda come la chiamava lo perché ce n'è un'edizione rotonda che forse
Alle ovviamente d'argento Prato
E quindi lo chiediamo noi lo chiede all'UE e purtroppo succede che
Gregorio accetta felicissimo di fare questa preparazione la prefazione c'è
L'editore molto
Generosamente direi aveva mi aveva detto senti pubblichiamo in spagnolo diniego originaria e poi in Castiglia e poi naturalmente mettiamo al fondino appendice anche la traduzione italiana
Non credo ci sia niente di male nel nell'informarvi del fatto che era impubblicabile perché negli ultimi giorni diritti Gregorio probabilmente non stava più molto bene e c'erano delle frasi che non quadravano insomma onestamente
Per cui confessano che le frasi che non andavano bene dire ma mi sembrava un minimo del DDT un dovere di gratitudine nei confronti suoi che aveva avuto il merito di richiamare la nostra attenzione
Su questo libro che vi devo dire adesso ma dico grossa ma secondo me Norberto Bobbio quasi quasi non si ricorda
Perché voi non trovate un solo riferimento di Bobbio mentre mi messo iscritti successivo a questo Sindaco e tredici
Che emozione primo c'era tra la teoria non ha titolo che non è fuorviante voi
Diffidava un potere parole così impegnative così importanti di aver lati teorie poi di fronte a un termine come
Come giustizia
Però e nello stesso tempo è una delle degli scritti di proprietà più a libro di tutti perché di solito i suoi corsi erano meno
Meno letterariamente meno attenti anche perché molto sovente si basava anche sulle
Sulle sulle trascrizione sulle letture sugli appunti degli studenti su di me per questo
è veramente equilibrio letto così tanti anni dopo come è stato ricordato è veramente un libro che si può leggere come minimo
Però
Vorrei far notare dubito studiate che l'abbiate fatto questo piccolo pediatrico le indagini capitoli e paragrafi di questo libro si dice hanno come somma che cosa il numero cinquantaquattro
Che come
Colleghi professori universitari sanno era una volta cinquantadue era una volta una il numero di lezioni
Che si era tenuti a svolgere in una in un anno accademico era cinquantadue c'è una settimana no perché c'era una legge degli anni Trenta che diceva che i professori potevano fare dovevano fare tante lezioni quante ritenevano opportuno ed era in base a un certo punto proprio per pudore l'idea di una un'ora alla settimana direzione e questo Cosentini
Cinquantaquattro ce ne sono due molto corte quindi eventualmente insegnate per cui sono davvero le le gli appunti che che Bobbio si è scritto giorno per giorno mentre
Prima di prima di andare
E questo è anche una delle degli iscritti più decisamente sistematici proprio non è uno scrittore sistematico non è tra l'altro
è uno spreco un autore perché a quasi sempre
Scritto delle cose per corrispondere a delle richieste il che è ovvio
Te ti impedisce di essere sistematico perché non vale tanto per la tua strada quanto per quella che in qualche modo naturalmente con i due argomenti corretto ditemi
Ma
Dove dove ti dove ti porta
E se voi guardate la filosofia DVD dei suoi scritti è vero che ci sono altri interventi sulla giustizia non sono quasi tutti sono prima del cinquantatré interventi sulla
Sono delle recensioni sette anni e dopo il cinquantatré sono interventi di di politica giudiziaria molto sovente cioè
Per fare un esempio che oggi è stato in questi giorni è stato sempre più volte intervenne sul caso Tortora per esempio e così naturalmente
Mettendo rapidi il tema sub subite il problema
Giuridico no noi ovviamente perché non entra sulle indagini o sul
E fino al mille novecentottantacinque la parola giustizia non compare nei suoi titoli onestamente
Al punto che in questo in questo quando riesce questo libro del mille nove dare questo saggio del mille novecentottantacinque inizia con queste parole ritengo che non si possa affrontare di petto direttamente l'analisi della nozione di giustizia
è una frase che ti fa pensare che Lushkja pensando che la prima volta disponiamo vi sentite invece c'era questo saggio di cui
Tra noi
Con lui tranelli e che non si è mai parlato mai
Difatti la la la l'uscita plus difetti del barocco abbastanza
Stupefacente per noi perché non lo non sapevano come ha fatto questo Rizzo
è organizzata sulla base di tre grandi
Di tre grandi capitoli c'è un'introduzione naturalmente il bello e che inizia con l'introduzione bibliografica qualche indicazione chiropratica che fa sempre bene alla alla salute
Egli è giocato su sul sul tre
Elementi fondamentali che sono pace eguaglianza e libertà
Eguaglianza e libertà
In realtà ne ha già parlato anche però che io vorrei richiamare la vostra attenzione sul primo sul primo nella sua tripartizione
Che la pace che abbastanza un altro aspetto abbastanza stupefacente era
Una lega nelle
Presentazioni sistematiche sulla sull'idea di giustizia il connotato della pace
Per cui oggi entra perfettamente perché parte parte rossa PACS est e coerente
In primo grado la prima la prima legge
La prima legge di natura
E i tre capitoli sono dedicati a questi tre
Aspetti giovanili pace giusta pagine
Pace eguaglianza e libertà
Questa tripartizione devo dire è stato oggetto anche di una di uno dei più grandi infortuni fosse il più grande infortuni nella mia carriera perché
Quando a ricorrono arrivano le prime due o tre copie non so se andarsene dei partiti questo libro dopo il giorno dopo tramite l'esame di te senti
C'è un problema grosso di come una veemenza che cose le ho corretto e io sono sempre stato un pessimo correttore di bozze nei miei libri ci sono sempre dei refusi dico pazienza dice no ma sai a un certo punto c'è una tripartizione
è uno dei tre punti poi non è presentato
Io non mi ricordo correggendo nonché abbiamo salta perché
Compositore aveva saltato un capoverso parola io non me ne ero accorto
Per cui
Queste buona è questa edizione e buona che persiste
E quindi e quindi è un è un libro nel nel quale insomma ci sta ci sono diversi piccoli piccoli misteri internet così
Insomma
Per me perché non è stato perché era particolarmente cerchiamo proprio il nesso tra giustizia e pace non perché la pace e la guerra sono sono ai minimi o il mio mestiere una
Il tema viene appunto dal fatto che subito dopo la guerra e lui si era occupato di di in particolare di OCSE ma in particolare anche nell'edizione del decide quindi un'opera di
Cui devi essere particolarmente attento credo che voi non aveste saltato nessuno
Nessun capoverso
Del del decimo
Questa tripartizione si arricchisce però cammin facendo e diventa sempre più complessa noi non complicata ma complessa perché l'ordine
Per Bobbio porta alla dicotomia amico nemico e quindi osserva Tremonti e naturalmente anche
Anche Carmenta ma insomma oggi è un po'prima di carni
Il problema dell'eguaglianza si risolve nello scontro che erano in quel povero
Ed è in personificata o per così dire come box per la pace per l'eguaglianza il personaggio prim'fondamentale
Naturalmente Marx
E poi il terzo elemento è la libertà e il rapporto servo padrone che in questi termini quindi nasce nascita Hegel
E che quello che riguarda
Lo Stato lo Stato liberale
Il problema finale è che proprio si pone è quella di di come si fa a conciliare queste questi tre aspetti che dovrebbero innestare se a cannocchiale l'uno sull'altro cioè la pace e il più elementare ovviamente
C sei in guerra e il problema delle dell'eguaglianza e della libertà non si pone più
E e così via come evitare i loro compiti questo è il problema su cui effettivamente giustamente Carofiglio richiamato prima la vostra attenzione e e che è per me lo stesso insomma
Non mi non è che copia ma è una scelta stessa
Il punto
Conclusivo di questo di questo sarà di questo libro e esattamente
Questo e credo che sia davvero
Molto importante che noi abbiamo potuto recuperare come si dice questo riguarda l'altro
Io andavo fiero ed orgoglioso e continua ad esserlo del fatto che
Il successivo scritto più importante di Bobbio sulla giustizia pubblica io sono mia rivista ma
E RAI primo saggio del primo numero di tempi e politica che quindi per noi aveva proprio un significato
Inaugurale no e per Bobbio quel senso lì era il suo saggio sulla giustizia come se anche lui l'avesse dimenticato quindi abbiamo
Credo abbiamo fatto veramente una cosa
Bella ecco perché sia sul piano umano sia sul piano intellettuale
Il tema delle norme ed io raggiungibilità della giustizia la frase lettera su libretto di Gustavo il libretto intitolato la virtù del dubbio
Carofiglio ha pubblicato un volume volumetto l'arte del dubbio e ricordo che mio padre pubblico uno dei suoi saggi il dubbio che la scelta quindi il dubbio fa parte sostanziale mi pare
Dei ragionamenti di questi personaggi i nostri
Come si concilia il dubbio che la certezza del diritto ecco l'idea è un po'di edificato di giustizia
Giustizia esiste stalle umani a raggiungere
Giustamente
Eccetera
Questa introduzione che hai fatto e terroristiche
Mentre la rete potrebbe ridursi Chester però sono
Nella
Ma dunque naturalmente il tutte le cose che sono state dette secondo
Perfetto Baggio ancora una volta Bobbio sull'impegno sul rigore io aggiungo la mia flebile Rossi ringraziare coloro che hanno
Riesumato questo testo che comizio volevate
Sembra che fosse il defunto
Per lo stesso suo lotto
Io credo che che sia un testo importante in sé
Ma anche per la ricostruzione del del
L'evoluzione del pensiero di Norberto Bobbio fosse più che del pensiero del suo modo di affrontare
I temi scientifici timida Filosofia del diritto
Cerco di
Di spiegarmi cioè innanzitutto è vero che io non sono
Cultore dell'opera di Norberto Bobbio occorre altri che sono anche in queste sale però effettivamente il tema della giustizia e non mi sembra che sia uno di quelli che ha dominato
Il suo percorso di riflessione scientifica anche se naturalmente
Neppure Bobbio
Avrebbe potuto negare
Questo lo dice esplicitamente che il tema del diritto è strettamente collegato al tema della giustizia
Non ci può essere diritto ordinamento giuridico che non abbia una pretese di giustizia
Io immagine resti una Costituzione che cominciasse colpire tutto quello che segue e ingiusto articolo uno articolo due
No è sottinteso che c'è dietro con
Riferimento una qualche
Nozioni di giustizia darci si potrebbe aspetti una versione essenziale sine qua donne
Non c'è senza la quale non si può parlare di diritto come ne parliamo tra di noi
Perché sennò sarebbe solo forse sarebbe una forza venga rimessa in forma ma sarebbe forse mai non lo chiameremo diritto tutte le volte che noi diciamo che
Il diritto di qualcuno
Lo stiamo tanto pensando al fatto che ci sia una norma giuridica che
Riconosce e garantisce stiamo pensando a una pretesa morale
Quindi il diritto al fondo una pretesa
Mondiale
Ed è sorprendente che un filosofo del diritto abbia sostanzialmente sfiorato il tema del
Del fine ultimo del
Del diritto medesima cioè il tema della giustizia
Per Cervaro Barmen
Nell'introduzione dice una cosa che mi sembra giusto tra l'altro faccio uno un piccolo
Piccola parentesi leggendo questa prefazione anch'io ho avuto la sensazione che
Delle ultime pagine si perdesse un po'
è una spiegazione la spiegazione quel che ha dato logico ed altri e quelle aree anche due avuto quelle
Quella sensazione ma non solo l'incomprensibilità ma insomma come segue nelle ultime pagine non
Non padroneggia asse fino in fondo
C'è un socio
Mi stanco non l'ha visto e per seppure stampato subito dopo e spedite agli subito dopo lo slogan è giustissimo
Va beh nel mantenere ormai pienamente l'idea
Va bene comunque allora dice invece sbarca sembra che la sua resistenza
E a ritornare sul tema della giustizia sottostimati insistenza non ripubblicare queste pagine rimasti in forme di dispense universitarie siano conseguenza dal pregiudizio che è il segnale no che
Sostenendo l'impossibilità di affrontare con spirito scientifico il tema della giustizia affermava che non si potesse andare oltre l'illustrazione delle posizioni soggettive di ognuno rispetto a tale questione
E in effetti questo libro e
C'era tesi su sociologico ma essenzialmente una nel segno di posizione
Classifica secondo certe le categorie generali perché l'influenza di carenze organiche che nel seguire e Bobbio seguiva
E non dico tonico ci sono le cose
Di oggetti conoscibili
Attraverso
Scienza e teoria
E ci sono viceversa oggetti che appartengono alla sfera
Del
Lo dico dell'irrazionale ma del
A razionale o del sentimento
La passione
E la giustizia e per l'appunto ciò che riguarda questo secondo
Settore dell'esperienza
Con la ragione mossi riesce a definire una nozione di diritto di giustizia razionale che possa essere accettate da tutti quelli che fanno uso una ragione
Non c'è una verità della giustizia
Può dire così
E Bobbio di limbo più e poi sul questi tipi alla giustizia in realtà è ritornata ma sotto altre cioè tutti e le sue riflessioni sui sui diritti sui diritti umani sui diritti fondamentali sono in una specie di queste questioni ma
Fa osservare non mi ricordo dove che tutte le formule della giustizia e le formule generali di quelle che potrebbero
Raccogliere il consenso universale sono vuote di contenuto
Pensate la formula lattina a ciascuno unicuique sum ciascuno su è una formula che tutti che nessuno negherebbe
Ma perché tutti l'accetta ma perché ciascuno di noi niente libero di mettere in questo su gomma quello che ritiene
Unicuique sum la formula era si potrebbe dire e San Martino ricordati stamattina che
Scende da cavallo di dividere la sua tunica ed ambientale poverini ultimo
Applicabile unicuique sunt ma l'ha scritta all'ingresso del campo di sterminio di Buchenwald era a ciascuno il suo
Perché punti ci può stare
Gli elementi essenziali a ciascuno quello che gli spetta ma sono poi dirò che stabilisco più così ristrette
Quindi io penso che Bobbio effettivamente abbia a monte una
Certa ritrosia ad affrontare
Razionalmente
Un tema di questo genere
Anche si faceva più va benissimo che un moralmente
Bobbio anche Unione mi raccomando di fronte alla ingiustizia così come avvertiva era capace di scoppi
Di anche violenti ieri quando eravamo studenti alla ventidue vitigni certo pubblica quindi nonché
Escludendo dalla sua attenzione il tema della giustizia non lo avvertisse ma non
Non aveva probabilmente
Non
Non concepiva la possibilità di farne una teoria scientifica una trattazione scientifica e se non nei termini di una esposizione delle posizioni sul
Sul campo
Dicevo che questo libro
Dovrebbe e sempre valutato il livello
Secondo me
Nelle
Diciamo che la mattina turnazione metodologica di Bobbio perché Bobbio non era un sistematico diceva Gigi correlate però era un sistema Ettore
Ecco perché è una cosa chiusura riconosciute come sistema allora
Badate che il
Per Aristotele il fisso somma della filosofia era una sistemazione classificazione
Si conosce classifica cioè distinguendo
E
Mettendo insieme
E come diciamo il Bobbio che che abbiamo conosciuto e non è all'inizio quello del opere successive come sistema radar e sistematico tra unicamente
A otto a tutti
Anzi faceva proprio sfollati la l'estrema chiarezza del suo pensiero
Certe volte giungeva al punto d forzare i caratteri della materia che trattare per toglierle protetto effettivamente distinguere in maniera
Nettissima tutto quello che c'è di qua
Non c'è chi fa
Quello che sta dilaga e il contrario di quello che sta di qua ecco proprio questo dal punto di vista della conoscenza e poi dal punto di vista pratico Bobbio era un immediato
Amava il compromesso ma questo sul piano del azioni insomma dal punto di vista della
Conoscenze praticava l'arte
Utilissima deviata giuste attese il dato al passato tertium non datur terzi non darlo attenzione è un dato
La la terza via preesistenti Nicola dibattito sul
Sulla sinistra la terza via mi risulta
Per questo libro a mio modo di vedere
E Unione una sistemazione del maglione vuole sistemazione dicotomica
Sarà un limite mio la lettura di altri testi universitarie per esempio in altre direzioni cioè l'ordine intenzione mi davano alla fine una sensazione di
Chiarificazione pacificamente
Se voi leggete questo libro riuscite colonne omonimia con un'idea di una grande confusione no nella trattazione
Ma ritengo nell'esito finale
Le singole parti sono chiarissime solo nettissimo ma
La visione finale del mio
Nomine perché le grandi dicotomia pubblico-privato Società Stato diritto positivo diritto naturale qui
L'utero Bobbio in questa opera fa la sua proposta di
Colto nel suo proposta contenutistica e di giustizia che è negata all'idea della persone del siamo sopra la centralità del della persona umana
è una scelta questo anche se ci sembra ovvio
Perché altri potrebbero viceversa s'è scegliere come centro della propria riflessione
Non la persona ma
L'organismo succede
Oggi noi avremmo forse qualche difficoltà a
Diciamo
Incentrare il discorso sulla giustizia sulla persona sulla dignità della persona come tale perché ci stiamo accorgendo che questa
Valorizzazione della persona forse è stata eccessiva
Perché abbiamo sacrificato l'ambiente nell'acqua
Quale la persona vive
Cioè e discutibile tutto questo
Ma
Bobbio assumere in questo Comune punto centrale mi sta togliendo le parole guardi mi sembra
Contro uno guardano all'OLAF quanto nel dettaglio
No vale a dire però detto questo
Quello che che francamente mi ha colpito già in questo scritto che ve n'è uno scritto giovanile ma appartiene al ciclico
Diciamo allora
La manica larga beethoveniana mentre adesso secondo o terzo ma di quarantaquattro
Karajan l'inizio dalla maturità c'è una sua straordinaria capacità di collegamenti
Con le gare cose che noi tutti conosciamo
Che noi tutti abbiamo dentro di noi ma
Di cui non abbiano mai colto le relazioni mi faccio alcuni esempi
Allora
Centralità della persona attorno alla centralità della persona però
Sì si articola un discorso sui fini i fini del diritto giusto connesso al centralità della persona
I telefonini non so chi di voi lo lo diceva prima
Sono
In infiniti che lui definisce empirico nazionali quindi non teorie etici empirico nazionali ci sono la pace che non ha il potere che gli obiettivi giunse
La pace intesa come sicurezza e sicurezza dei beni
Primordiali dell'esistenza la vite
Prima di tutto
La pace che si riferisce all'uomo come essere fisico
E quel fine che garantisce esclusivamente alla conservazione della vita nel senso comune della vitalità
Ed è un valore in quanto si consideri la vita un valore
Secondo il fine l'uguaglianza allora mentre il primo si riferiva all'essere fisico all'uguaglianza si riferisce al l'essere economico
Ed è quel fine che garantisce il soddisfacimento di certi bisogni al di là di quelli vitali per mezzo dei beni economici eccetera eccetera terzo al fine della libertà che si riferisce all'uomo come essa del spirituale e questa è la
The richiede della giustizia secondo Bobbio in questo in questo volume
Allora i collegamenti
Noi che abbiamo
Abbiamo fatto militare a Cuneo ma
Infatti il liceo classico o la Facoltà di giurisprudenza sappiamo che
La le formule della giustizia del diritto romano sono queste tre me Eminem lente
Su cui liquet figura
Oneste vivere
Perfetta corrispondenza con i trentini precedenti me Eminem veder
Sicurezza
Dare a ciascuno il suo economico la giustizia canto del della distribuzione dei beni materiali
Oneste vivere
Potremmo dire vivere conformemente alla dignità dell'essere umano che io non essere libera e difatti Bobbio corregge più che non esiste sarebbe meglio dire libere liberamente vivere
E va bene è questo
E già
Urgente cioè ricostruzione di una
Qui circa tredici fa vedere come
Il pensiero che nasce
Spaccio
Però
Per una sua magia interiore dire in quanto si sia alla ricerca del vero ancora il primo è il comma
Minuscolo alla fine del pensiero Siri si compone si comporta in un quadro modico
Perché c'è una
Un secondo
Collegamento
Triarico di Fini
L'essere umano
Le tre formule del diritto romano e poi
Le
Triplice natura leggerlo
Le norme giuridiche vitale inverare permettere
Vietare e legato alla sicurezza militari comportamenti lesivi
Imperiale comandare la giustizia giusta distribuzione dei beni permettere consentire l'estrinsecazione del della libertà
Tutto questo
E molto bello è morto sistematico di una sistematicità diverso da quelle dicotomica che che dicevo succeduti dirmi
Proprio credo che sia si sia tutti d'accordo
Queste questi tre questo triplice contenuto del principi di giustizia lo assumeva come una scelta sua scelte di fondo
Si discuteva fatto che in altri contesti culturali si tutti si inserisce
Del tutto diversamente la conclusione è quella del riguarda per l'appunto la convivenza e di questi tre principi io aggiungerei
Che forse questi tre principi assumono storicamente un peso diverso a seconda dell'epoca
Nell'elenco che di
Oppressione la giustizia ci contare maggiormente sotto il profilo del bisogno di libertà
Ne leggo che di ingiustizia sociale circonda mozione nell'eco che di insicurezza come bisogno come aspirazione del Basilea basilare allora alla tranquillità delle nostre delle nostre esistenze
Per dichiarazione appunto
Si ferma qui a mettere insieme a organizzare il pensiero sulla base delle scelte
Ciascuno di noi scelte razionale ecco io mi chiedo se il tema della giustizia ma questo non era più Bobbio
Dovrebbe viceversa essere collocato
In nell'altra sfera
Nella sfera delle emozioni
E la sfera dell'emozione è quella che
Forse ci consente di trovarci più facilmente d'accordo no
Nel
Valutare la giustizia ma nel valutare la
Ingiustizie
C'erano Vescia nella ricerca ci sono delle situazioni di fronte alle quali
Non per ragioni razionali perché purtroppo la ragione e capace di giustificare qualunque mostruosità
Chiedo rizzare qualunque cosa
Ma c'era emozione che forse ciò che ci che l'altra parte del nostro cervello
Che e quelle che ci fa un po'tutti uguali la ingiustizia radicale cioè il male inferto al
L'innocente perfetto a quello che
Totalmente nelle mani a disposizione di un
Aguzzino ecco
Questo è un male radicale queste ingiustizie replicare forse ci fa reagire tutti allo stesso modo dovrebbero stare il fatto
Che
Le grandi
Claudio proprio lì che sono stati compiuti che conosciamo essere stati compiuti gli squadroni della morte
Il comma risolutore convalido dei campi di sterminio erano composti da persone che erano sotto l'effetto di droghe
Di sostanze perché in condizione normale
Gli esseri umani si sarebbero rifiutati di compiere ma questo questo non è più Bobbio ecco perché la sua ricerca legata al
All'uso
Diciamo della Regione nel modo più sottile nel modo più penetrante del voto in più più chiaro
Ma
Più piombo più questo è proprio il tema della giustizia che sfugge
All'ente inutile possiamo anche aggiungere per fortuna
Il giorno che
Si potesse immaginare che ci sia una unica idee di giustizia forse
La visita del mondo meriterebbe più diventeremo tutti dei funzionari
Di un'idea
Ok affamato più ampio
Ringraziato
Esso