22MAG2013
intervista

Intervista a Luigi Manconi sulla sua elezione a presidente della Commissione diritti umani del Senato

INTERVISTA | di Claudio Landi ROMA - 00:00. Durata: 6 min 20 sec

Player
"Intervista a Luigi Manconi sulla sua elezione a presidente della Commissione diritti umani del Senato" realizzata da Claudio Landi con Luigi Manconi (senatore, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata mercoledì 22 maggio 2013 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Carcere, Diritti Umani, Diritto, Giustizia, Manconi, Minori, Pena Di Morte, Senato.

La registrazione audio ha una durata di 6 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale abbiamo qui di fronte a noi Luigi Manconi delle PD appena nominato Presidente della Commissione per i diritti umani in Senato senatore Manconi Presidente Manconi con questa nomina quale no
Radio radicale
Sì Radio Radicale impazzisco nessuno
Radio Radicale abbiamo ora qui di fronte a noi Luigi Manconi senatore del PD appena designata appena eletto Presidente della Commissione per i diritti umani a Palazzo Madama senatore Manconi o Presidente Marconi come preferisce cosa farà qua Presidente
Intanto voglio ricordare che
Non si parte da zero
Anzi questa Commissione
Pur non essendo tra le Commissioni permanenti dunque al bar rinnovata istinto vita a ogni nuova legislatura c'ha una sua storia ed è una storia significativa perché nasce
Intorno alla battaglia contro la pena di morte
Nasce nella tredicesima legislatura
Quando appunto vi fu l'inizio della nuova stagione di mobilitazione contro la pena di morte che poi avrebbe prodotto la moratoria
Delle esecuzioni capitali e si costituì allora un comitato
Che venne animato dalla vicepresidente dell'epoca riusciti a Salvati che aveva tra le persone più attive Francesca Scopelliti
Alla quale Commissione anch'io partecipai così si inizio a costituire un gruppo di persone che poi diede vita questa struttura che nelle
Hanno successive legislature è stata rinnovata
Non solo
Nella legislatura appena conclusa questa
Commissione ha avuto un ruolo significativo sotto la Presidenza del senatore Marcenaro sotto
Il suo impulso ha realizzato una relazione sul sistema penitenziario italiano e il sui centri di identificazione e di espulsione
Per stranieri assolutamente importante un'indagine molto approfondita che è stata materia di importante riflessione e discussione in molte sedi istituzionali e non ora come andrà avanti il proprio su questi fronti lavoro della Commissione
Noi vogliamo appunto non perdere tempo perché questa legislatura non sappiamo quanta
Strada potrà ancora fare quindi vogliamo utilizzare al meglio il lavoro già fatto partiremo da quel rapporto
Della legislatura precedente magari evidenziando alcune questioni del sistema penitenziario che finora sono stati trascurati penso
A una questione importante come quella dei bambini in carcere
Per capirci in questo momento mentre io e lei parliamo quarantaquattro bambini dai zero e tre anni sono dette inutili con le loro madri cioè stanno rinchiusi in una cella di un carcere italiano
Ma vogliamo anche affrontare
Quella questione cruciale rappresentata dal regime di quarantuno bis e poi c'è il campo comunque dei diritti umani
Che in Italia vengono o non riconosciuti ovvio latte in altri campi penso a quello dell'immigrazione penso a una questione delicatissima come quella del ricorso a mezzi di contenzione
Nel trattamento sanitario obbligatorio e quindi nei reparti psichiatrici ma anche negli ospedali psichiatrici giudiziari
Dunque abbiamo davanti a noi e i un campo molto ampio e vogliamo cercare di affrontarne i vari passaggi concentrando l'attenzione con questo
è sicuramente una proposta che farò alla Commissione sull'Italia
Domani diaria
Dobbiamo evitare di pensare che i diritti umani siano qualcosa di esotico sia qualcosa che riguarda i Paesi del sottosviluppo le dittature
Del passato quelle traballanti oggi o le nuove forme di autoritarismo no
I diritti umani riguardano i regimi democratici e siccome il nostro è un regime democratico è questa Commissione appartiene al Parlamento italiano vogliamo concentrare l'attenzione su
Violazione e mancato riconoscimento dei diritti umani in Italia questo ovviamente il mio intendimento
Come lei ha ricordato sono stato appena letto quindi proporrò all'ufficio di presidenza e alla Commissione
Di muoverci su queste direttrici vediamo se questa mia proposta verrà accolta fico quindi concorda con le ministre gli estrema Bonino quando nella sua dizione per la presentazione del suo insomma nel programma di governo
Inc nelle commissioni esteri congiunte ha detto non se non abbiamo un buono Stendhal non stanno decenti diritti civili i diritti umani nel nostro Paese può non abbiamo neanche autorevolezza a livello internazionale
Assolutamente sono incondizionatamente d'accordo ma proprio un ragionamento tanto limpido quanto
Elementare incontestabile solo
Il poterci presentare a viso aperto senza scheletri negli armadi alla platea internazionale ci consente di parlare di diritti umani in altri Paesi
Ma fino a che quegli stessi diritti umani vengono violati e con tale frequenza e vorrei aggiungere con tanta efferatezza in alcuni casi in Italia la nostra
Autorevolezza vorrei dire morale certamente compromessa Ignazio come sempre Luigi Manconi del PD neo presidente della Commissione qui andrà cominciano ad hoc di Palazzo Madama per i diritti umani con l'ascolto da Radio Radicale