23MAG2013
intervista

Diffamazione ai danni del procuratore di Palermo Francesco Messineo: intervista a Giorgio Mulè

INTERVISTA | di Paolo Martini Radio - 14:44. Durata: 13 min 49 sec

Player
Giorgio Mulè, direttore di Panorama, è stato condannato ad otto mesi di carcere per omesso controllo su un articolo di Andrea Marcenaro, di qualche anno fa, in cui avrebbe diffamato il procuratore di Palermo Francesco Messineo.

Anche Marcenaro è stato condannato.

"Diffamazione ai danni del procuratore di Palermo Francesco Messineo: intervista a Giorgio Mulè" realizzata da Paolo Martini con Giorgio Mulè (direttore di Panorama).

L'intervista è stata registrata giovedì 23 maggio 2013 alle 14:44.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Diffamazione, Editoria,
Giornalismo, Giornalisti, Giustizia, Magistratura, Marcenaro, Messineo, Panorama, Periodici.

La registrazione audio ha una durata di 13 minuti.

leggi tutto

riduci

14:44

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Il Tribunale di Milano ha condannato in primo grado il direttore di Panorama Giorgio Mulè a otto mesi di reclusione senza sospensione condizionale della pena in un processo con al centro apre fu presunta diffamazione danni del procuratore di Palermo Messineo in relazione ad una coro pubblicato alcuni anni fa sul settimanale scritto da un altro giornalista Andrea Marcenaro notizia sul giornale di oggi a suscitato una serie di commenti già in queste ore noi ne vogliamo parlare con Giorgio Mulè
Rettore del settimanale Panorama condannato appunto in primo grado l'articolo ci ha raccontato Mulè parlava delle divisioni all'interno della
Procura di Palermo e tratteggiare un quadro di queste divisioni tra vari linee da seguire sentiamo proprio su queste divisioni il direttore di Panorama condivisioni
Chiaramente non la Procura
Ma rispetto alla mia tenere sulla processo Cuffaro oppure sull'ambito alcuni capi di prendi di collaboratori di giustizia oppure ancora rispetto a un familiare del
Procuratori del cognato era coinvolto in indagini
Legate a
A fatti di mafia
Su questo la mappatura articolo questo particolare dato poi denunciato appunto per diffamazione la cosa principale secondo me ne anzitutto a dire che
Il procuratore
Messineo non lamentava
Della descrizione dei fatti parchi all'INPS della
Dell'articolo quello che
Lui ha dichiarato lo cito tra virgolette
Al processo Eccher dalla vettura di quest'articolo fa ricavato dice il Procuratore un'impressione complessiva di delegittimazione di aggressione morale
Nell'articolo cito sempre Messineo ma a mio avviso ridicoli dalla mia figura
Che è grave per tutti ma è particolarmente incisivo elettivo per un magistrato quindi il titolo del pezzo di Marcenaro era ridateci Caselli arrivata esce Cummings tanto dal
I capelli proprio perché vi era questa qui divisione questa spaccatura a documentata parato è che l'atto per la cattura ci fosse e che era indagine sulla cognato fosse un motivo secondo alcuni per ridiscute poco della permanenza l'atto è stato sollevato prima di Panorama da
Corriere della Sera da Repubblica dalla stampa in articoli che lo stesso Procuratore aggiudicato molto ma molto rigo sette offerenti infatti aveva richiesto anche una raccolta di firme ma quei giornali non le acque lati però
No infatti l'utile che la prima querela che ha fatto l'Autorità è quella che ha fatto a Panorama stava
Precetto capannoni
Della quello che poi è successa creata e non sono stato condannato per diffamazione
Cioè con trasmette peggiori ci sono condannato per omesso controllo direttore del settimanale
Esatto e sia mega Marcenaro non è stata data la sospensione della pena
Sospensione condizionale della pena e che invece è stata riconosciuta un terzo giornalista che ha collaborato all'attenzione dell'articolo questo perché ma ripeto nel dispositivo non c'è
Ho potuto ricavare Porto di fallimento a
Non ha fatto che sia un pregiudicato nel senso che
Nel due mila quattro era un articolo del secolo scorso io venni condannato in via definitiva dalla Cassazione al pagamento di un'ammenda erede
Ed è forse quello il motivo per cui non mi è stata concessa peraltro
I ascoltatore di Radio Radicale stanno anche
La sospensione si applica praticamente sempre ad eccezione dei
Di gravi come dire reiterazione del reato oppure quando ad esempio uno Paolo incidente stradale è uscita una persona non è uscito corposi in quel caso a volte non si applica la sospensione quindi
E questo lo dirà aggrava ancora di più il diverse è una vicenda che
Non ha nulla a che vedere con la partita di notizie ma a che vedere solo e soltanto con l'espressione del legittimo diritto di critica di opinioni
Sicuramente che non sono piaciute dal procuratore ma ripeto parliamo di opinioni non di offese o di insulti rivolti a qualcuno meno pericoloso anche la la la la il contesto perché poi diciamo della situazione di divisione all'
Però che la Procura di Palermo parlano i giornali da da molto tempo non è un mistero credo che non sia nemmeno un segreto che dentro la procura di Palermo danneggiano differenti visioni sulle varie inchieste sui vari processi perseguire se ne parla dei tempi di Caselli prima ancora sull'Iraq quindi la la contestazione di fatto è solo quella diciamo di aver leso la dignità del del soggetto che si è ritenuto diffamatorio del Procuratore Messineo è questo il motivo per cui
Cioè quando
Va beh è il motivo per qui Messineo ha ritenuto di dover fare di dover fare querela quindi anche perché lui stesso che parla dei contratti e lo fa
In sede di giudizio dibattimentale lui parla di due gruppi di qui dice di due gruppi non in con i fan loro non uniti ma che in ogni decisione trovavano qualche motivo di contrapposizione cito virgolette
Quello che ha detto a in udienza
Nell'ambito processo della Procuratore Messineo per poi fa io e i tempi di Cuffaro al Prefetto né per ancora tra virgolette il
Dottor De Francisci che era procuratore aggiunto a Caltanissetta a Palermo
Con
A Messineo parla addirittura di slalom attuale valide dei sostituti quando era presente era presente l'uso alcuni dice anche qui tra virgolette
Alla domanda comune delle differenze avevano effetti sull'ufficio
Pollice vengono superate perché
C'è sempre qualcuno che se ne va a qualcuno del cambio ufficio qualcuno che va a fare l'assessore regionale qualcuno che fa politica per cui poi magari le cose si aggiusta un po'all'italiana così con il normale evolversi
Dei rapporti umani questo è quello che dice anche lui
Nella al processo ma non dico anche di più
Dice va anche oltre a lui De Francisci per cui
Parla di una netta la tradizione divisioni tra colleghi
Alla procura di Palermo che non hanno batterne in questione ideologica né in questo di correntizie Manno batte esclusivamente questioni personali in questione di infatti antipatie professionale
Che purtroppo hanno anche a che fare con una cosa molto seria che ha riguardato non solo premono tutto il Paese perché l'Auditel
Novantadue
Senta Murelle più in generale questo dibattito ricco riproporrà inevitabilmente anche nei prossimi giorni il tema della
Da una parte libertà di stampa diritto di critica libertà di opinione sui giornali dall'altra della questione della diffamazione che poi almeno a mio giudizio è un reato grave nelle
Diciamo negli ordinamenti civili non dovrebbe avere comunque in qualche modo una sanzione il problema è che il nostro Paese le leggi poi o si fanno solo all'ultimo momento pure voi proprio perché sembrano leggi fatte per risolvere i singoli casi non si fanno mai secondo lei come si deve affrontare questo questa questione se si deve affrontare in qualche modo
Si deve affrontare e non si deve affrontare sull'onda dell'emergenza non si deve affrontare Sallustri andando in galera non si deve affrontare oggi che hanno con condannato me alla galera domani un altro che può andare
In in cella prova di questo Paese
E che
Lavora sull'onda dell'emotività non ha delle priorità ben chiare questo della libertà di stampa dovrebbe non una priorità ma un dato acquisito per cui sono d'accordissimo nella prevedere una forma di riparazione
Per cui era pesante nel caso della diffamazione addirittura con il carcere c'è un dolo premeditato eh cosa diversa invece
Avere prevedere qui il il carcere tout-court per qualsiasi genere di critica o di opinioni violenta ecco tutto parliamo di piani diversi
E devo dire che le dichiarazioni che ho molto apprezzato oggi e di Bari partito annali PD PdL
Sul sul mio caso dovrebbero come dire lasciare spazio a una parte attive partiva esce
Rimettete mano alla Codice penale a rimettere mano allergica disciplina diffamazione è fatto in me in maniera che ci si possa sentire realmente liberi
E non ostaggi le in questo Paese perché esprimo un'opinione c'è in qualche modo anche la responsabilità della nostra categoria quel margine
Visti perché oggi siamo al la riparazione cioè il del diritto di replica la rettifica quella ma desidero che l'ha chiesta intanto da Panorama
No
No non ha chiesto economica pervadono credo la querela ma ripeto lì non c'era una rettifica certe cioè dal momento che non c'erano dei fatti passi
Il prove d'ammissione avrebbe per esempio potuto parlare con me né dire guardi non sono convinto accordo per nulla con quello che voi avete scritto le mando un articolo di due pagine
E vediamo se lei non pubblica Telesalerno in cui
Ma assolutamente sì ma ho come l'ho fatto lo faccio
Astenuti ma c'è chi non è d'accordo io ritorno assolutamente purché perde battiamo darla rispetto delle persone Annan quindi nel non in tutto nel non di legge perché dileggiare insultare come me fanno anche alcuni colleghi
E non appartiene alla civiltà di un corretto confronto giornalistico prima ancora che e politico democratico appartiene a una forma di barbarie
Che non ha nulla che non avrebbero civiltà con con il confronto né sì né no non lo ritenne di fare i termini fa direttamente la querela
Secondo me ripeto in questo ha creato lui stesso un vulnus anche perché voi diciamola tutta non è neanche normale
Che è un magistrato giudichi
Una querela di un altro magistrato certe sinceramente anche a me questa
Presunta la posizione in cui i giudici sono terzi io non ci credo mio ahimè il venticinque anni di lavoro plurime prove vecchio
Com'è che io che ha avuto un centinaio di procedimenti e l'unica condanne convergano nella mia vita l'unica perché nel caso di un magistrato tutto il resto assoluzione eccetera
Insomma
Davvero poi
Il giudice che ci ha condannato un giudice monocratico ma collegiale
Se poi come dire citando un fatto questo stesso giudice è un giudice che faceva parte del Collegio che aveva giudicato Berlusconi al processo Mills
Allora mi chiedo è mai possibile che al programma sul Tribunale di Milano non ci sia tra cento giudicando quanti sono uno che non abbia che avuto a che fare con un Berlusconi la famiglia Berlusconi e quindi
Mite mi mette in condizione di essere tra virgolette sereno di poter dire di avere trenta nel giudice naturale precostituito per legge allora
Sono tante le
Le cose che che vengono che vengono a galla problema che non si affrontano e comunque lo giornalista abbiamo cartonato domanda grandi enormi
Responsabilità perché siamo turbolenti perché spesso non vogliamo mai dare ragione pur avendo torto marcio all'evidenza quando scriviamo delle serie perché l'istituto della rettifica non è applicato perché troppo spesso sono nascoste perché dopotutto vogliamo avere l'ultima parola
Quando c'è una rettifica non accettiamo mai
Rettifica sia pubblicata così come questa ci sono sempre quelle quattro richiede della della contraddetti preda interno che non va bene
Adesso non vuol dire nulla ma sembra Panorama quella cosa non cessa rinunce per questi poveretti perché non si pubblica mai il
Il la risposta la rettifica
è questa una buona cosa e un'ultima cosa Murelle parlava appunto della delle dichiarazione di solidarietà che appunto ci sono sempre in questi casi Bam Prefettura sono di tutti di tutti gli schieramenti
E questo è un bene poi però il
Il Parlamento in qualche modo deve intervenire su un tema è impossibile da una parte quello della libertà di stampa e i
Ci immaginiamo che per esempio stessi decidesse di aumentare le sanzioni pecuniarie togliendo però direi di mezzo il carcere per i giornali sì ci sarà tutta una categoria di nostri colleghi comincerà a dire che anche questo è un bavaglio all'informazione dall'altra però c'è anche il tema jet della giustizia che un tema molto sensibile nel nostro Paese tema di cui voi a Panorama gli occupati da sempre al di là delle questioni che riguardano quella Procura di Palermo perché
Anche la l'universo delle carceri un universo che per fortuna orgoglioso
Seguite con attenzione c'è qualche possibilità che questo perché va di moda adesso dire che non ci si deve occupare dei temi di visivi perché parla il Governo è vero deve durare questo è un tema molto di visivo però
Che perché appare il tema delle carte e questo non sia non solo non si arrivi fio mafia Conde Besson tema condiviso debba essere condiviso perché fin quando
Si pensa che
Possa riguardare una persona o un gruppo di tornare rispetto a un altro
Chi commette l'errore della vita
Nell'incitarli prima le carceri le carceri e non so più cosa deve succedere dopo che il Presidente della Repubblica il fatto il Parlamento tutti continua ancora oggi femminista cancelleria da Palermo ci dice che le nostre carceri non sono degne di un Paese civile lo sappiamo
In America di grosso vuoto eccetera allora
O da parte
Volete finalmente mettere mano guerre il coraggio per il quale siete stati emanati in Parlamento il coraggio di legiferare il coraggio cioè di mettere mano a situazioni non sono emergenziali sono
Vergognose quello delle carceri è una quella della giustizia e vergognosa per altri versi è vergognosa perché è un freno all'economia
Perché è un freno alle mie agli investimenti in questo Paese perché è un freno a chiunque voglia avere a che fare con una vicenda di questo Paese perché
Tempi sono biblici perché non c'è alcuna certezza del diritto eccetera eccetera eccetera quindi si tratta di temi condivisi e non secondo me di difesa
Grazie a Giorgio Mulè risentirci grazie a voi con la giornata