23MAG2013
intervista

La situazione nelle carceri italiane: intervista ad Enrico Buemi

INTERVISTA | di Alessio Falconio Roma - 00:00. Durata: 5 min 27 sec

Player
"La situazione nelle carceri italiane: intervista ad Enrico Buemi" realizzata da Alessio Falconio con Enrico Buemi (senatore, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata giovedì 23 maggio 2013 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Carcere, Crisi, Emergenza, Giustizia, Parlamento, Politica.

La registrazione audio ha una durata di 5 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Enrico Buemi da ieri senatore del Partito Socialista subentrato al dimissionario
Marino candidato Sindaco di Roma Buemi torna in Parlamento un socialista che
Si è battuto si batterà per il carcere intatta la giustizia senza dubbio io credo che il questore continua a rimanere una delle
Spine nel fianco del sistema giudiziario italiano
Della democrazia italiana se vogliamo essere onesti della civiltà del nostro Paese purtroppo con rammarico devo registrare che la situazione è ferma all'ultimo provvedimento di clemenza
Di cui io sono stato
Correlatore alla Camera
Illustro fatte più
E credo che oggi indispensabile riprendere i di iniziativa politica e anche di testimonianza in un settore che assolutamente rimasta tale e quale che ha bisogno invece di una grande svolta
Provvedimento di clemenza era stato utile nel breve periodo dovevano seguire provvedimenti di riforma del nostro sistema di adeguamento
Del nostro Codice penale purtroppo non si è fatto niente in questa direzione anzi è la per la situazione è peggiorata
Non sappiamo dire se l'ultimo Amia sta molto più che l'ultimo anno
Visto Marco Pannella e radicali impegnati in un'azione non violenta anche molto dura nel senso fa di cosa difficile con momenti drammatici come momenti però straordinari di partecipazione nelle carceri
Diciamo che la fame di migliaia di detenuti che hanno dato insegnamenti di non violenza ad un Parlamento ed un Paese che sul tema carceri invece
A pulsioni tutt'altro che non violente almeno il Parlamento diciamo
Lei in qualche modo
Si farà anche
Portatore concreto di queste battaglie radicali non c'è dubbio come è stato nel passato
Io credo che oggi c'è una maggiore sensibilità nell'opinione pubblica c'è una maggiore in ben minore sensibilità nella classe politica
Che purtroppo e paura di tutta la sua casa esattamente non si vuole prendere le responsabilità che competono a una seria classe politica certo accanto hai problemi gravi
Spesso tragici della crisi economica ci sono anche problemi endemici del nostro Paese e del nostro sistema pubblico di sistema
Penitenziario e carcerario e sicuramente una testimonianza
Permanentemente negativa
Rispetto a a quando lei è uscito dal Parlamento sono aumentate sicuramente di uno resi noti ma anche le condanne da parte della Corte lo per i diritti dell'uomo l'Italia che in questo ha il primato e si presentano questo privato al cospetto della
Del consesso occidentale Unione europea non solo
Purtroppo l'arretramento nella classifica delle diciamo delle nazioni più avanzate dal punto di vista dei diritti civili continua a vedere una retrocessione dell'Italia alle posizioni più
Più arretrate e più insostenibili dal punto di vista di un Paese che comunque
Vuole essere tra i più grandi Paesi democratici del del mondo il
Che vanta una cultura giuridica importante
Che ha sensibilità umanitaria
Sicuramente forti purtroppo però non si è alla non si ha la capacità di affrontare in maniera decisa questo problema
Che ogni tanto si cerca di mitigare con provvedimenti di clemenza ma invece avrebbe bisogno di una
Terapia di lungo periodo di una ribaltamento anche
Del
Debba concezione della pena
Come sono non soltanto elemento retributivo ma come invece
Momento per avviare una nuova fase di riscatto del soggetto che colpito dalla sanzione detentiva
Però questo è fermo al palo ormai da molto tempo
E io credo che la crisi economica
Sicuramente darà maggiore difficoltà verrà maggiore difficoltà
Nel senso dello sviluppo invece di un atteggiamento più coinvolgente più ho aperto alla facilitazione del cambiamento della condizione dell'essere umano che
Se in carcere sicuramente opera con me ha commesso delle gravi
Infrazione nostro ordinamento penale
Purtroppo però c'è accanto a questa situazione la inefficienza del sistema giudiziario che accumula forti ritardi e conseguentemente fa crescere i detenuti che sono in attesa di giudizio questa è un'ingiustizia
Hass che si somma all'ingiustizia di avere un sistema detentivo comunque non ha ad adeguato a livelli di civiltà a cui noi aspiriamo
E allora buon lavoro
E grazie in vicolo Buemi da da ieri senatore del Partito Socialista buon lavoro a tutti e anche gli amici di Radio radicale perché
La loro o il loro supporto la loro azione di comunicazione di sensibilizzazione fondamentale affinché il nostro Paese affronti queste questioni comma c'è una con maggiore determinazione