21MAG2013
manifestazioni

Sit-in dei socialisti siciliani per i 120 anni del congresso dei Fasci dei lavoratori e della fondazione del Partito Socialista Siciliano

MANIFESTAZIONE | PALERMO - 16:54. Durata: 1 ora 11 min

Player
Registrazione audio della manifestazione "Sit-in dei socialisti siciliani per i 120 anni del congresso dei Fasci dei lavoratori e della fondazione del Partito Socialista Siciliano", registrato a Palermo martedì 21 maggio 2013 alle ore 16:54.

L'evento è stato organizzato da Fondazione Socialista Antimafia Carmelo Battaglia e Partito Socialista dei Siciliani.

Sono intervenuti: Antonio Matasso (presidente della Fondazione Socialista Antimafia Carmelo Battaglia), Placido Rizzotto, Fabio Cannizzaro (membro del Comitato Promotore del Partito Socialista dei Siciliani), Franco Gioia (presidente del
Comitato Provinciale di Palermo dell'INPS), Ignazio Coppola (membro del Comitato promotore del Partito Socialista dei Siciliani), Nino Gennaro (vice segretario nazionale, Partito Socialista Democratico Italiano), Turi Lombardo (presidente dell'Associazione Socialismo Oggi), Piero Fagone (giornalista), Giuseppe Scianò (segretario del Fronte Nazionale Siciliano), Armando Melodia (membro del Partito del Sud), Giovanni Maduli (vice presidente del Parlamento delle Due Sicilie), Giuseppe Coniglione (consigliere del Comune di Vizzini), Angelo Vassallo.

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Autonomia, Europa, Fasci Siciliani, Italia, Psi, Regioni, Sicilia, Socialismo, Storia, Turati.

La registrazione audio di questa manifestazione ha una durata di 1 ora e 11 minuti.

leggi tutto

riduci

16:54

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

E allora
Possiamo cominciare
Intanto grazie
A
Tutti coloro i quali
Sono intervenuti amici compagni
Ringrazio davvero tutti i presenti tanti compagni socialisti che si sono uniti a noi
Altre persone non diaria socialista che
Hanno voluto dieci cittadini siciliani che hanno avuto accompagnarci
Ringrazio gli amici anche del Partito del Sud ringrazio il dottore pieno Fagone Vanni moduli Giovanni ma
Del Giovanni ma Duni dal Parlamento delle due Sicilie
Io credo che i fatti simbolici non non siano mai secondari
L'autonomia siciliana è qualcosa che ha una storia più lunga di quella che possiamo pensare
In qualunque fatto storico è un mito e realtà sono due cose parimenti necessarie il saluto Giuseppe Sciarrone segretario del Fronte nazionale siciliano che sono contento si sia unito a noi
E credo che questo a questo mito della
Dell'autonomia siciliana
Abbiamo in corso
Significativamente
Anche
Questa pagina importantissima della storia del movimento socialista contadine operaio rappresentata
Dai fasci siciliani i fasci siciliani sono stati il primo movimento socialista il primo movimento di massa tout-court direi il primo movimento antimafioso ed autonomista alle nostre latitudini
Grazie a questo movimento è stato possibile ottenere la revisione dei patti agrari
E la costruzione di nuovi rapporti di lavoro nelle campagne finalmente basati
Sulla giustizia sociale i fasci siciliani riunitisi qui a convegno il ventuno maggio mille ottocentonovantatré sono stati la scintilla di quel movimento di progresso
Per la terra e la libertà che è stato il movimento contadino siciliano di quella fatto parte Bernardino Verro Placido Rizzotto Salvatore Carnevale Epifanio Li Puma Calogero Cangelosi e tanti compagni
Che
è impossibile citare tutti talmente numerosi saranno
è talmente tante sono state
Purtroppo
Le vittime della mafia in questi
Centoventi anni
L'ultimo socialista assassinato dalla mafia è stato Carmelo battaglia assessore socialista al Comune diffusa
Ed è
Con piacere quindi che
Il circolo socialista di Palermo il Comitato promotore del Partito Socialista dei siciliani
è una fondazione antimafia la Fondazione socialista antimafia Carmela battaglia oggi rendono omaggio a questi centoventi anni di storia costiere del lavoro il fiore del primo maggio
Di garofani rossi che adesso lasceremo al numero novantasette litigarono dove si tende a questo convegno permettetemi
Di tornare sui patti di Corleone fare la loro importanza perché sono stati uno dei frutti più importanti dei fasci siciliani e hanno rappresentato grazie alla loro approvazione avvenuta
Dopo gli scioperi dei contadini contro gli alamari i mafiosi hanno rappresentato il primo esempio di contratto sindacale nel settore agricolo del nostro Paese
Vogliamo ricordare Giuseppe De Felice Giuffrida sindaco di Catania è fondatore del Socialismo siciliano il Turati di Sicilia vogliamo ricordare Rosaria Garibaldi Bagnasco fondatore del fascio di Palermo
Nicola Barbato di Piana degli Albanesi
Giovanni non è e Nicola per e prima di Messina
Queste persone questi compagni e sono stati i principali ispiratori di un processo politico venderglielo la con Filippo Turati
è riuscito a fare di ora potrebbe un popolo
Ed è stata proprio Nicola Pellegrino a Messina nel mille ottocentottantanove affondare il primo fascicolo siciliano poi il primo maggio del mille ottocentonovantuno arrivo preferisce Giuffrida cosparso di Catania
E poi con la nascita del fascio di Palermo il fenomeno si diffuse
In tutta l'isola
Ed è stata una sostanziale identità fin dall'inizio tra i fasci siciliani e il Partito Socialista siciliano del Congresso dei fasci fondò in questo palazzo alle nostre spalle
Questo congresso esservi per esplicitare il carattere socialista e popolare del movimento
E ha visto una dialettica tra chi voleva fare un partito socialista siciliano autonomo rispetto a quello nazionale ed era l'idea di De Felice Giuffrida e chi vuole Rosario Garibaldi Bosco voleva invece collegarsi da subito
Al partito di Turati
Alla fine
La spuntano la linea di De Felice oggi offrirà
Il quale riuscì a far approvare una formula che stabiliva
L'aggregazione e non ha la funzione dei socialisti siciliani
Al movimento socialista nazionale
Quindi è perché c'è per noi l'origine di tutto
L'origine no non è un problema l'origine della sinistra siciliana
Che
A una data di nascita ben precisa del ventuno maggio mille ottocentonovantatré ma l'origine stessa di qualità e meriti che poi sfocerà hanno
Nel memorandum del maggio mille ottocentonovantasei siamo sempre a maggio che i socialisti siciliani consegnarono al commissario civile per la Sicilia con tronchi dove per la prima volta
Si chiese l'autonomia regionale è una tendenza chiaramente alternativa all'accentramento politico
Il memorandum concludeva con questa icastica richiesta
Fate dunque della Sicilia non abbia pentirsi di aver concorso alla formazione dell'unità italiana e programmate che essa vi aderisca come un colpo solo che provvederà se ai bisogni voi non comuni alle altre Regioni d'Italia noi demandiamo l'autonomia regionale questo chiedere il memorandum dei socialisti siciliani del mille ottocentonovantasei te eh chiaramente un portato un frutto di queste istanze che erano presenti nei fasci io credo che presto
Scrissi questa ispirazione autonomistica debba essere un patrimonio di tutta la sinistra siciliana tanto più che la sinistra ripeto è nata in questo modo e con queste premesse
Beh rendiamo omaggio in questa sede ma vogliamo anche costruire
Per il futuro
Vogliamo aprire
Una discussione pubblica
Perché i socialisti siciliani possano organizzarsi autonomamente come forza della sinistra ed autonomista e vogliamo soprattutto riappropriarci di una storia che è intimamente nostra e che hanno cercato spesso di sottrarci
Citiamo un caso per tutti quello
Degli apparizioni cinema delle ricostruzioni cinematografica della figura di Placido Rizzotto che sono state fatte sempre sia nel film di Scimeca ma anche in altri film senza mai citare una sola volta che Placido Rizzotto fosse un socio un socialista
Quindi con con deferenza ma con l'idea di essere degni ancora di questi dualità e di questi valori
Mettiamo questo mazzo di garofani rossi succinico novantasette impegnandoci a chiedere al Comune di Palermo di apporre il cui anche una targa sul palazzo Cefalà che con memori lento
Ulteriori
Ecco infatti
Ad esempio
Va bene antiterroristica avanti
Avanti
Questo ripete
Un sit-in niente affatto pretenzioso poi alla fine del sit-in e ci sposteremo nell'Aula Rostagno
Di Palazzo delle altre a Palermo concessi
Brevi interventi aperta in tante saluto di Emanuele Macaluso che
Pur non presente fisicamente ha chiesto di
Essere considerato come partecipe di questo pomeriggio così come saluto di Valdo Spini che
Altri vedremo poi sentiremo più tardi a Palazzo dover a Palazzo dell'Aquila perché manca il computer ma che parimenti
Rispettati esorta continuare quella che è stata la missione di Barbato e del movimento operaio e contadino siciliano io prima di dare la parola al compagno Fabio Cannizzaro
Vorrei chiedere a Placido Rizzotto di
Intervenire
E ringrazio Placido di essere presente
Se questa chiaramente è una giornata importante a perché
Riportiamo diciamo alla ribalta dialoghiamo movimento un momento
Un momento storico cioè appunto alla nasceva dal movimento dei fasci contemporaneamente al Partito Socialista
L'unico partito che dopo centoventi anni ancora portava il nome
L'unico partito abbia una storia di antimafia come appunto
Era stato letto qua ora là Antonio
è
Cerchiamo
Visto nel corso di tutti questi anni
Degli Martini che hanno imparato la propria vita terminare
Per la democrazia per il bene di questa terra e per i diritti dei lavoratori contadini prima e tanti atta a tutti di dei lavoratori sono sempre stati
Nel cuore e dalla politica del Partito Socialista
Perché
Socialista
è quella che ha sempre cercato di portare avanti quella politica di redistribuzione del verde debba due apportare diciamo darebbe fastidio le due sui quali gli anziani possano ridotta e quindi portare un beneficio a tutta la nostra parola e aree io sono contento che
Quest'oggi abbiamo
Questo ha fatto questa celebrazione al quale spero che questo possa servire per bilanciare
Siamo un partito che ultimamente è sicuramente non ha avuto molto
Diciamo
Nazionale però
Noi non molliamo la fiammella lasciamo da nell'accesa
Cerchiamo di farla diventare di nuovo una fiammata non più una fiammella grazie Placido grazie volta nome di tutti
Segnala anche la presenza del compagno Ignazio Buttitta che ringrazio parimenti e dopo la parola stadio Cannizzaro
Compagne e compagni mi sono interrogato sul perché vale la pena stare qui oggi insieme perché è così importante questo momento dei fasci siciliani dei lavoratori qualcuno potrebbe dire con meno conoscenza o con più superficialità perché a politiche anche generalizzare che è una connotazione come le altre non è vero
I fasci siciliani dimostrano due cose essenzialmente
Una che i siciliani potevano essere all'avanguardia del movimento socialista internazionale
Pochi lo sanno ovvero lo sappiano tutti ma pochi lo hanno messo per iscritto l'anno scorso scritto un libro dal da un ricercatore che si chiama la
Che ha fatto notare una cosa che sappiamo tutti ma che nessuno ha mai detto
Che il movimento dei fasci è stato nell'Ottocento l'espressione internazionalmente più forte dopo la quale dopo l'esperienza della comune parigina dal punto di vista dei movimenti popolari
C'è una ovvietà no non è un'ovvietà
Che perché guardate che relazione depositata la i fasci siciliani
Trovo ascolto ha detto essere
Come paradigma anche nella lotta che illustri e soprattutto nella Russia Prezalis sta il movimento socialista conduceva a favore dei contadini concerto chairman scrisse un opuscolo
Ispirazione socialista guardando l'azione dei cordoli i compagni i contadini siciliani
Al limite e questo opuscolo scritto agli inizi del secolo allora io mi domando
Tutta questa centralità della questione siciliana e dall'azione dei socialisti siciliani è sfuggita non è un caso aumenta serve siciliani
Perché si è svolta l'opera di alienazione rispetto a questo grande patrimonio che è stata allertata impallina ma anche operaia in certe alcune realtà
Condotta dai socialisti siciliani
Ma la domanda più pregnante la parola stamattina Turella Libardo
Quando se domandarvi ma tutto questo
Già che funzionerà ha una funzione esattamente quella di proiettare nel futuro la prospettiva del socialismo in che senso
è in che modo io sono diciamo più concreto al
Mioara alla sostanza noi stiamo cercando di imparare in linea di continuità
Dall'esperienza dei fasci e di superare alcuni errori
Nessuno nega che il movimento socialista italiano a un certo punto sottovaluto la forza dei fasci
E questo aprire la strada all'epoca alla relazione contro il movimento operaio e contro i fascisti anzi
Questa esperienza e da questi errori che furono poi ammessi alla stessa movimento meglio oggi vogliamo tornare a lanciare una proposta politica che parte dalla Sicilia
Oggi a seguire solo per i compagni che sono interessati si svolgerà l'assemblea dei fondatori di un nuovo soggetto politico che si chiama Partito Socialista dei siciliani
Voi dite a c'era bisogno del nuovo partito si perché il modo con cui affrontiamo il socialismo è strettamente legato all'esistere persistere
Della questione Sicilia
Come avevano intuito i compagni De Felice Giuffrida peregrina e tanti altri ancora
In Sicilia esista una questione ben umiliare norma speciale peculiare
Che
Frutto di una
Questione nazionale e di una questione sociale
Tornare a quella intuizione significa dare luogo
Forza propulsiva al socialismo non solo in Sicilia
Ma a livello generale ma della crisi che oggi il socialismo attraversa non è solo la crisi del Socialismo siciliano ma che la crisi del socialismo italiano del socialismo europeo è per altri versi anche di quello internazionale
Noi oggi rifiutiamo di essere oggetti della politica e torniamo secondo la lezione di quei compagni che all'epoca erano accusati di essere già chili di essere ignoranti a farci
Sono oggetti piccoli
Vorrei lanciare cerchiamo
Questo lascito che è difficile perché non siamo probabilmente
All'altezza di questa grande tradizione ma diciamo
Se il socialismo vuole esistere deve ripartire dalle sue migliore tradizione e quale migliore tradizione se non quella dei fasci siciliani dei lavoratori
è del e di quella grande voglia di cambiamento che pervasa e queste più ebbi senza istruzione
Senza
Quasi speranza che esso è però organizzarsi appunto come dei fasci per una sola bontà e che cambiarono il volto della Sicilia
Poi accadono anche cose noi abbiamo vissuto il secolo breve quello che ho sbando definiva come lo definiva il Novecento ai bisogni abbiamo vissuto nella guerra mondiale abbiamo vissuto la rivoluzione russa e sovietica
Però
Abbiamo abbia abbiamo solo imparare da questa esperienza dei fasci siciliani dei lavoratori perché questa è la prova che il socialismo entusiasmo e lotta per la giustizia sociale
è il tanto per l'autodeterminazione creato determinazione economica sociale e politica io vorrei ringraziarvi tutti di essere intervenuti
E credo che sia importante capire che
Non cessa il futuro si costruisce sorpassato diceva Gramsci chi non conosce il passato costruisce sulle palafitte
Noi stiamo costruendo in un luogo dove non c'è acqua non ci sono acquitrini d'acqua ripartiranno per un futuro migliore per la Sicilia e per i siciliani grazie
Particolare
Al ringrazio
Fabio Cannizzaro visto anche che
Se è unita da annuali sin dall'inizio il compagna io San Filippo che ringrazio veramente do la parola accompagna Franco Gioia
Prima di iniziare facevo una battuta cambiando galleria qualche altro compagno
Dicendo beh
Noi siamo nate qua l'assenso proprio
Storico del termine
Siamo tutti figli
Di
Di questo movimento che centoventi anni fa
Segna una svolta perché deve essere
Rivoluzionaria ma da cui poi vende a favore tutta Paola
Non so il
Il Partito Socialista in quando ha ma tutto un movimento che portò alla libera
Alla
Libertà e alla liberalizzazione debba lega Rolle oppressione che siciliani
Ebbene a subire nell'arco di tutto l'Ottocento e poi
I primi
Gravemente i primi
Momenti e delle libertà si hanno guarda caso fanno
La politica che
Il Governo Giolitti con l'appoggio dei socialisti inizio
A portare avanti nelle nei primi del Novecento
è chiaro che
Tutto il Novecento è segnato poi da una volta continua
Che
Seguirò
Morte dappertutto e seguirò eroi diciamo così è prima venivano elencate da parte di
Antonio matasse o di cui ancora e ci brucia alla pelle
E allora
Ha il senso
Di parlare oggi dire rievocazione dei fascisti Ceriale eh di una
Ricostituzione o di un avvio di un processo fondativo di un partito che si ispira ai valori
Del socialismo
Perché
E in quei valori comunque
Che
Si e fare riferimento rispetto a quelle che sono i problemi che oggi abbiamo sul tappeto
E che sono riconducibili
Per ricerca diverse a quelli che centoventi anni fa i nostri padri
Ebbero a vedere ad avere è annotare bere superarle fatte le debite proporzioni però guardate che oggi noi ci troviamo di fronte all'esigenza che affronto
Centoventi anni fa da chi se non da Filippo Turati
E poi riproposta subito dopo il fascismo e subito dopo la guerra da Pietro Nenni oggi tipo proporre
L'avvio verso gli Stati Uniti ed Europa se vogliamo superare un tipo di Unione europea e che oggi all'Unione delle banche unione della finanza
Cioè cosa cambia rispetto a quelle che erano i problemi veri è già abbiamo di fronte a non abbiamo di fronte all'esigenza di fare una battaglia perché si affermano questi valori
Noi siamo sempre stati Filippo Turati Nenni e noi oggi siamo perché ci sia l'Europa dei popoli
Ma i costi e prende dall'unione ed è
Dall'Europa dell'Unione europea pesca abbiamo in testa non avemmo l'interista
La al meglio le idee ed è dalla finanza non avevano in testa i vari mondi si vede non so quale bilaterale non avevano in testa
Quello che è successo oggi cioè le abbiamo riproporre ma come facciamo a riproporlo se non partiamo da quelle che sono le nostre
E istanze oggi estere col quale sono con come facciamo noi a rilanciare questo ideale sancisce inventiamo rispetto a problemi che affliggono oggi
I nostri figli ma noi stessi i pensionati già dei problemi dei cassintegrati sono i problemi e dei di chiamo una pensione al minimo e non può
Campi non può campare sono i problemi dell'imprenditoria degli artigiani che stanno subendo giù
Al di là del suicidio nulla sconfitta enorme nel tessuto economico del nostro Paese ed alla Sicilia che sta accadendo sotto i colpi della a dalla finanza è sotto i colpi di una politica scellerata
Che è all'insegna del mentali il liberismo
Cosa può contrapporre
Allora
A questa politica che si era a quest'anno abbiamo dovuto subire se non
Questi valori fondanti l'autonomia dalla Regione è stata sacrificata
Principalmente per responsabilità di una formale Sica di di ascarismo che ha contraddistinto la classe dirigente isolane partendo dal principio per capirci ma arrivando previo via I altre come allora non riusciamo a
Rinsaldare una battaglia politica che guarda a quelle che sono le esigenze del riscatto oggi dalle nove generazione dal nostro popolo se era un collegato ad un contesto in cui opporre affermando
L'autonomia dalla Regione l'autonomia quando al momento specifico però essere orgogliosi e dalla nostra autonomia significa essere italiani ma in un contesto diverso in cui noi guardiamo
Alle ore europea d'altra parte Sandro Pertini e definitive socialista i cittadini del mondo vende lungi da noi un'idea
Devo guardare allievo Angelo alla battaglia autonomistica e internet i suoi azionisti no noi
Dobbiamo coniugare queste interessi che sono legati alla specificità della nostra terra ove specie vige da
Dalla
Dalla storia idee ed alla Regione Siciliana in un contesto che vede protagonismo
E le forze del cambiamento alle forze del Regolamento evidentemente quali un traguardo che possiamo
Bene immaginare che quello di avere finalmente gli Stati Uniti ed Europa
Ero lì il nostro obiettivo perché ha dato bella se riusciamo a cambiare le politiche ideologiche a livello europeo vengono fatte noi possiamo sperare in un futuro
Meglio ore per i nostri figli o peggio per voi stessi vi ringrazio grazie pesa ancora
Grazie a Rossella cargo che ci ha raggiunti la parola al compagnia Ignazio Coppola ma io
Già è stato
è stato l'esito parecchio
Io quello che voglio sottolineare in tal intanto che oggi il più che mai c'è bisogno di socialismo
Pertanto per l'impoverimento perché la Lei quei valori di quei valori dal socialismo
Che solo la solidarietà la tolleranza e la difesa dei più deboli in una società che si va sempre più impoverendo e della necessità di scendere in campo per difendere appunto i più deboli e più del diseredati
Un'altra cosa che sono brevissimo perché già è stato detto tutto di tutto e di più rispetto alla storia alla gloriosa storia del Partito Socialista dal Partito Socialista siciliano
E voglio sottolineare la per la presenza la per le stiamo lavorando per la costruzione del mondo diceva Fabio Biondi un partito socialista autonomista siciliano e
Questo Partito Socialista autonomista siciliano si vuole fare anche carico di essere un momento anche di aggregazione per tutto
Una serie di movimenti qua ci sono parecchie delegazioni
Del partirono sotto Piceci allora del Fronte nazionale siciliano cioè Rossella Accardo
E cioè ora oramai credo che dobbiamo anche lavorare
Per diventare un momento dei DB promuovere un momento di coesione di tutti questi movimenti autonomisti e Sicilia visti
Con una parola d'ordine la Sicilia prima di tutto grazie
Su grazie mi azione
La parola al compagno Nino Gennaro dice Segretario del Partito socialdemocratico
A
Intanto tozzo se intervento programmato poi se ci sono invece si voglio complimentarmi con tutti
Voglio complimentarmi con tutti questi compagnia un grande entusiasmo vedere questa voglia di riprendere
Di riprendere a lavorare per il socialismo nel luogo dove cento venti anni fa De Felice tanti compagni di tutta la Sicilia rimise ero
Primi si venissero a lavorare per dare ai lavoratori siciliani loro partito
C'è una una differenza che non ci sfugge a tutti ed io dirò soltanto quello che non è stato già detto dai compagni di che ci hanno preceduto
Ma
C'è una differenza cento a venti anni fa in Italia a Genova
Il quindici agosto del mille ottocentonovantadue i lavoratori italiani avevano già unificato le loro forze
Si erano riuniti centocinquanta rappresentanti di cooperative di sindacati di leghe di braccianti di operai di soli età di mutuo soccorso gli avevamo fondato il partito dei lavoratori italiani questo partito all'anno dopo a Reggio Emilia
Si sarebbe chiamata Partito Socialista dei lavoratori italiani perché i lavoratori avevano italiani avevano
Scelto ok siamo il partito dei lavoratori italiani ma vogliamo specificare che abbiamo un'idea
Che vogliamo portare avanti ed è quella del socialismo
Poi
Si chiama semplicemente partito socialista italiano il contributo odori socialisti siciliani andava nella direzione
Di rafforzare il socialismo italiane il movimento dei lavoratori che in Italia c'era
Oggi andiamo ad un altro straordinari anomalia
Di tutti i grandi Paesi del mondo e in particolare dei ventisette Paesi della Comunità europea limitiamoci soltanto a questi deve dunque in questi ventisette Paesi europei tranne l'Italia
I socialisti sono
La prima forza al Governo
Possono
La prima forza politica all'opposizione ma attenzione non è né credo che siamo all'opposizione ci siamo perché non siamo la prima forza politica e Svezia
In questo ICI ultimi cento anni i socialisti democratici hanno governato e quasi sempre in questo momento siamo all'opposizione ma perché siamo all'opposizione
Perché è il secondo il terzo il quarto
Palinsesto partito di Spezia si sono alleati è il primo partito
Due o tre deputati e meno al Parlamento rispetto alla coalizione di tutti questi ed è in questo momento all'opposizione in Inghilterra i laburisti sono il primo partito il secondo il terzo si sono alleati
Hanno una piccola maggioranza in più al Governo il Paese c'è un solo paese dopo i socialisti non sono né il primo nel secondo partito dall'Italia
Dalla Sicilia quindi sorge sorge
Una
Una scintilla che speriamo possa incendiare questa grande prateria dell'Italia mettiamo assieme due forze poderose
La vendita dei siciliani di diventare protagonisti del loro futuro
E la voglia dei lavoratori di essere rappresentati dal nuovo partito io voglio dire che camminando nove su queste due gambe
Quella della forza della Sicilia e dei siciliani e quella dei lavoratori di riprendere assieme il loro destino e quindi di metterci assieme in un partito socialista autonomista
Dal nostro lavoro ed era successo per la Sicilia e per il socialismo italiano
Complimenti a tutti voi per il vostro impegno grazie terminò grazie grazie a tre ringrazio anche Maiolo bella unico sindaco socialista della storia di Palermo e dà la parola Tononi Lampar
Che c'era già al tempo dei FAS regionali
C'è
Infatti
Parlasse fa passare a chi gli strumenti
Grazie ad essi
Assolutamente
Avrebbe fatto avrete letto Tucidide è testimone per autopsia tutelata dal rischio di persona
Allora non mi sfiora proprio l'idea di tentare di fare un discorso anche perché quadri capite
Non mi sfiora degli allevatori escluso perché con la quale tale avevano preceduto il rischio serio
Il TAR cioè siamo siamo qua
A sperare di biogas
La
Per
E il perché
Perché siamo qua eccetera con malleolo bello
Parlando di questa iniziativa
Ci dicevamo senso un significato il perché siamo e siamo qua a una ragione di fondo importante
In un saggio che purtroppo non è stato portato in commercio ridico addio signorine che
Si intitola un'altra sinistra
Lei sa una parte dedicata la quale devo signorile parla del socialismo come civiltà
Ed è la civiltà del socialismo che ci porta ad essere qua
Ma registrato il socialismo è una civiltà e che la civiltà del socialismo che ci porta acqua poi arrivano i problemi reali problemi concreti
E allora si corre per i problemi concreti sono un'altra cosa
Voi mi dovete consentire
Che io
Mi faccia una proposta
A distanza di otto giorni un mese quello che che sarà non ha importanza
Quando chiamo un'Assemblea
Io voglio né lei né
A quella sembra che il comunicato
Quanti di voi torneranno per partecipare
Quanto è debole tornando per partecipare decideranno di dare un un contributo concreto
Per ragionare su quelle solo alle prospettive delle quali lo si è parlato anche nel corso di questa questa verità
E che non è cosa ed è quello dobbiamo essere come lei Italia brutale fra fra di noi
La cosa
Ci ritroviamo
In un nuovo momento Lele Corbo che a questo cattivo sapore dalla collaborazione che la cosa che non mi è mai piaciuto ma comunque chiamiamole corto in un momento del dei corsi o
Celebrazioni
Nel quale poi ciascuno di noi
Ovviamente dico idealmente si riconosce altra cosa trasformare questo sentimento
E non non sentimento l'impegno e di partecipazione per tentare di essere realtà politica nelle situazione di oggi
Sulla quale io non spendono proprio perché non vedo bene o meno all'impegno che ho assunto inizialmente sulla quale la nostra non è solo una considerazione
E allora
Lei il fatto noi siamo tutti convinti che il palese avrebbe bisogno di una grande forza
Disperazione socialista
Che non è necessario che si era fatta prioritariamente da noi
Noi in poppa nel massimo al quale possiamo aspirare a quello di concorrere a Parma
Ma nel Paese dobbiamo avere era se ci sono le condizioni assai questa condizione si possono determinare e sarà nostra azione può determinare il nascere di queste dei queste condizione
E allora compagni questa la scommessa che sta davanti davanti a noi
Perché molti di noi ce li troviamo
Ma ce li troviamo in un bar
Bagarella anziché essere quattro amici al bar e saremo sei o sette ma ci ritroviamo in Lombardia e facciamo i discorsi che si fanno parte
Non ci siamo ritrovati nel corso di questi ultimi anni di questi tempi attorno ad affrontare non è un problema e attorno a questo problema ragionare
Come e perché in quale modo con quale energie utilizzando quale delle proposte
Facendo che tipo di lavoro che tipo di azione poterle trasformare tutto questo in un'azione politica concreta al servizio nel nostro caso dalla Regione in generale al servizio del Paese
I tentativi che sono stati fatti nel Paese a cominciare delle PSI
Di un gettando leggi un tentativo le cameriere con piattino messo dietro la porta Chiarotti assetti lui per non le ho inviato alla singola e ora si vanno a mettere paura all'apporto adeguo da per fare dagli altri
Allora sono fatti reali che sono davanti a noi
E quindi io
Concludo con questo auspicio io chiedo a loro compagno la TARSU che voi
Già la capacità tecnologica del fatto che queste cose e convocare una una riunione nel corso della quale noi ci sediamo
Sedendo Arciliuto ragioniamo ragioniamo atterrebbe verde se valutiamo che ci siano le condizioni
Se valutiamo che tipo di impegno portare avanti servizi alle nostre presenze il nostro modo di essere si riconosce in una iniziativa politica che evidentemente aveva bisogno di impegno serial contrario
Noi siamo socialisti dal momento in cui si commemorano i centoventi anni ed è facile siciliani
Siamo socialisti essere corda compaiono Craxi siamo socialisti se ce le chiamiamo lei dovrebbe lombarda e viabilità e sono fatti occasionale casuali contingenti che però non si collegano fra di loro
E allora compagna
Quartieri
Ciascuno ne vorrei essere socialista a casa sua e non si lamenti se nel Paese non c'è una forza socialista quindi a cuore buon lavoro
Grazie grazie
Noi raccogliamo la la proposta all'Aula
Del compagnia
Turi Lombardo
Nel senso che saremo una una riunione
Successiva in cui cercheremo anche di trarre una lezione dalle cose che ci siamo detti qua
Tutti concordiamo che la Sicilia e in generale l'Italia non possano rappresentare ancora una volta il grande malato d'Europa l'unico Paese dove la sinistra assume un ruolo ancillare marginale
Non è Daniela me quelli trascorsi che abbiamo alle nostre spalle notarile oggettive questioni di rilevanza sociale che determinano il campo di esistenza di una forza di sinistra ed socialista nell'Italia di oggi
Per questo raccogliamo ripeto l'invito di Tunisi io ringrazio per
Avente
I compagni
I compagni Gaetano Zingales è meno Gennaro che ci hanno anche supportato fattivamente
All'ENEL in quel poco di sforzo economico che ha comportato
Questa iniziativa e do la parola non era diciamo non l'avevo preavvertito ma spero voglia accettare ugualmente il mio invito chieda Piero Fagone se vuole intervenire estetiste
Io mi scuseranno tranciato però la cosa ci fa piacere Oria secoli
Forse deve inserirsi giornalismo dall'albo il volano del giornalismo siciliana solo dalle ma io ho accettato con grande piacere l'invito che mi è stato rivolto a partecipare
A questo ricordo dei fasci siciliani
è sicuramente una pagina storica importante importantissima
Che probabilmente meriterebbe una avevo ulteriore valorizzazione
In ambito storico
In ambito anche scientifico debbo dire una ricostruzione più sempre più dettagliata
E chiedo può costituire come è stato detto da tanti cari amici e compagni questa sera può costituire davvero un momento di riflessione per
Stabilire ulteriori traguardi che in un processo
Di rivalutazione della presenza socialista nella vita politica Italia
Sono d'accordo con Turi Lombardo quando
Dice il signor nemmeno
Se possiamo fare qualche cosa facciamolo anche sul piano operativo altrimenti le discussioni accademiche solo interessante sono belle ma hanno un limite proprio grazie
Grazie grazie a quella fatale ecco parimenti un intervento anche a picco sarò
Se
Citare il
Io parlare
Il fino a febbraio
Varie
Io ringrazio tutti e in particolare Matarazzo Cannizzaro eccedere per questa
Bella iniziativa no certamente è stato detto tutto ed è stato detto anche con molta precisione molta vacanza eccetera
è mio dovere però come siciliani insista
Dire questo che
La questione dei fasci del lavoratore siciliani giustamente si e internazionale ed è siciliana ma nella parte Ficili Anna riflette il disagio della questione si siede altamente non esso e con una vertenza di lavoro
Come dimostra il memoriale accolgono anch'io non è solo una vertenza di lavoro quei una vertenza sulla questione siciliana così alla questione siciliana la questione di un popolo che è stato ridotto
A Colonia una colonia di sfruttamento perché vedo che c'era e la questione della zona fare la questione delle dei feudi della cattiva del cattivo rapporto fra
Il proprietario il contadino queste
Peggiorava sempre più ma
Cioè eppure credo che anche il proprietario
Verrà fatto più povero anche
Il padrone delle fanfare
Verrà fatto più povero è se la prendeva siccome non aveva il coraggio
Di protestare contro lo Stato perché c'era la fucilazione senza tanta
Questioni
Allora se la prendeva per sfruttare di più il contadino insomma
Se la prendeva con il più debole apparentemente perché poi uniti i fasci la parola senza lo dice
Le fasce deve andarono una grande forza
Debbo dire che ci sono due aspetti uno che e quello che serpeggia il separatismo Crispi come si giustifico
Dice io affatto Furfaro alle fucilazioni butterfly fasci serpeggiare al separatismo cosa significava questo significava
Che
Qua avevano una tale lungimiranza ecco Illy dirigenti del fascino che capivano pure alla questione siciliana la portavano avanti
Perché
Diciamo nel memoriale dico dolomitico tracce c'è un'analisi della Sicilia colonia che ma non noi non ne potremmo mai capire il valore
Se non pensassimo alla mancanza di libertà ingenuità
Poi c'era dopo l'Unità d'Italia in Sicilia se noi non teniamo conto di questo regime di repressione di sfruttamento eccedere non possiamo capire il valore il valore dei documenti dopo
Data d'accordo anche perché l'accusa dicerie brevi questa premessa che non non è
La premessa dalla quale poi parte la parte tecnica no che cosa dice ma voi ci avete tolto la storia ci avete tolto le identità ci avete tolto la lingua non poteva dire di più mangia nell'impostare questa situazione ci dà
La prospettiva della questione succederà
E poi come ne parlavo poco fa
Gonfalone
Praticamente
Ci fu anche
Diciamo una prova di questa presenza indipendentista separatiste perché taci
No nell'ambiente socialista ma c'era l'ambiente cattolico da ma è un certo punto coinvolsero veramente tutto il popolo siciliano e coinvolsero diverse categorie CL le categorie produttive di lavori particella né i fasci che so
Degli stagni Natale tanto che nella categoria degli stagnata alla categoria dei piccoli commercianti e dei barbieri e non
C'era da presa da tutte le categorie di lavoratori
E lì e ne siamo in questo contesto non manco ecco qualche manovra di separatismo intercettata dalla polizia
Gli attori del processo c'è un accordo fra difesa
Accusa per cui nel definire il processo non compare in questa
Perché non conveniva a agli imputati e non conveniva nemmeno allo Stato italiano che si vedeva un po'per legittima però ecco dico solo questo e chiudo eccedo scusa quando Napoleone Colajanni alla fine della vicenda dei fasci
In Parlamento disse date libertà alla Sicilia
Riprendendo anche il pensiero di Turati e di altri però diciamo in Parlamento disse date libertà alla Sicilia date autonomia alla Sicilia c'è pubblici venne perché la
Ora la parola delle ferite alla Sicilia già era rivoluzionaria
E quindi noi diciamo se sì quando si parla di autonomia e la chiudo chiedo scusa quando si parla di autonomia non bisogna parlare di un fatto burocratico o di questo o di quell'articolo
Atti pretendeva teniamo dall'articolo trentasette della lo vediamo che cosa dice l'articolo quarantotto e cioè dare no
è tutto insieme è tutto un discorso ci fa un pactum per restituire al popolo siciliano il diritto all'autodeterminazione
Il diritto ad avere una propria politica impatti quello che manca o in Cina e una strategia siciliana per l'economia siciliana e una corsa all'apertura sempre state attenti
è una corsa alla questura ognuno aperta un'elemosina fino ad arrivare alla luce ecco
Sull'iniziativa forte siciliana per fare la zona franca verrebbe talvolta
Arrivate
Anche una cosa banale come può essere caso il modo di Taormina non c'è nel
Diciamo nel contenzioso Stato-Regioni Colombo io ringrazio veramente è stata una bella occasione
Antonio matassa porterà avanti
Il partito dei socialisti e se cercare nuovi speriamo di portare avanti la lotta tra democratica per l'indipendenza della Sicilia grazie
Grazie al partito se mai la parola la parola mandatelo via
Che aveva
Già intenzioni chiare
E merita arriva mando nell'aria ringrazio Ignazia Coppola
è ancora ringrazio
Michele Costa che ci ha raggiunti e ci fa immenso piacere segnalo chi voglia segnala quanti vogliono rimanere con noi che possono iscriversi all'e-mail info chiocciola circoli socialisti
Non tutti e dopo all'intervento di Armando loro dia e saluto di tipo A malumori cosa
Era è dietro San Filippo così trasferiamo in
Nella sala Rostagno del Palazzo dell'Aquila allora la dia grazie io sarò molto breve perché
Per lui che essenzialmente che anche noi del partito ecco Nerone vada certamente
Il giudice lo sarò molto breve
Soltanto per dire che
Il siciliano Armando avevo via sono d'accordo sono d'accordo infatti
Volevo dire che anche noi come partito nessuno ci sentiamo crede di quello che nasce la qui centoventi anni fa
Erede della tradizione socialista perché riteniamo di essere con orgoglio due nuove pochi partiti meridionalisti Sicilia visti che possano definirsi autenticamente di sinistra e questa è una rivendicazione a cui noi teniamo moltissimo
Ha sentito molte parole piene di orgoglio e di giusta feriti emersa a cui noi ci associamo con tutto il cuore crediamo che
Siano maturi ormai i tempi affinché tutti questi tutti i nostri movimenti con tutto quello che nasce come rivendicazione per la Sicilia che abbia un futuro più dignitoso del del due del presente
Così aggiunto e i tempi siano maturi affinché si possono fare delle azioni comuni
Per arrivare all'obiettivo di una autentica autonomia della Regione Siciliana
Cioè questo con questo augurio io ringrazio
Antonio Mattassi sono e ringrazio il i promotori del partito socialista dei siciliani
Che credo che in questa linea si intendano muoversi
E noi saremo sicuramente al loro fianco in questa battaglia grazie ancora grazie a te a mandarle
Ipocalorica prego
Buonasera grazie avermi dato questa possibilità sono Giovanni maturi Giovanni che lo darà l'onorevole senza voler decorati vicepresidente del Parlamento delle due Sicilia in due parole soltanto per portare il saluto del Parlamento delle due Sicilie l'augurio belle attività intrapresa da questo gruppo possono portare quanto prima all'ottenimento di di di di scopi di obiettivi quanto più divisibili condivisibili possibili
Solo una precisazione teniamo sempre presente perché la Sicilia non è una questo lo dico sempre quando ha la possibilità di dirlo
La Sicilia accompagnata da tanti tanti altri movimenti meridionalisti indipendentisti quindi il mio auspicio è che ci si tenga tutti vicini che ci ci si venga accanto per raggiungere quegli obiettivi primi fra tutti la la l'ottenimento della piena applicazione dello Statuto e ci sarà eventualmente anche dell'indipendenza grazie
Grazie grazie a Giovanni e alla San Filippo e ci spostiamo poi
Elia
Eh ci spostiamo allora direttamente a Palazzo dell'Aquila grazie a tutti grazie a tutti davvero
Fascisti
E allora andando incontro a quello che
Dice il compagno Augello saremmo rapidi
Dico è evidente
Io spero che si sia
Aeroporto
Che non abbiamo fatto questa iniziativa
Per
Un semplice scopro diciamo legato alla inclinazioni di carattere logistico
Ma perché vogliamo
Riportare la discussione politica attuale
Quelle che erano diciamo le ispirazioni sentita socialismo che c'erano
All'epoca le
Ci si Ciriani ma probabilmente in gran parte sono valide ancora oggi
Peraltro noi questo siti non l'abbiamo preparato tutto sommato neanche in tantissimo tempo credo che
Sia riuscito in modo
Abbastanza soddisfacente
E che sia stata quanto mai anche la possibilità di marcare
Il territorio
In questi ultimi vent'anni uno dei limiti delle forze della diaspora socialista
è stato per la forma di Trento e di non produrre politica ma anche perché non c'era spesso la massa critica
Per produrla quindi determinare che
Atto usava quando c'era da con da ricordare Carmela battaglia che un esempio tuttora valido per le giovani generazioni
C'è già per le giovani generazioni ci andare il Centro Pio la Torre che è un ente benemerito rispettabilissimo ma
Ovviamente non è
Una un ente legato alla storia del Socialismo siciliano
Quindi noi abbiamo avuto pezzi della nostra identità della nostra storia culturale che sono stati in qualche maniera finora ricordati utilizzati in modo a volte anche
Non
Non del tutto appropriato da persone altre da
Soggettività diverse rispetto
Hanno i socialisti
Quindi da questo punto di vista credo che abbiamo anche
Raccolto un risultato dal punto di vista della nostra presenza pubblica nelle sedi di discussione pubblica
Adesso vogliamo confrontarci
Su quella che la vera e propria pars construens dell'iniziativa odierna ciò che è quella di discutere
è di dare vita a tutti gli affetti a questo progetto
Che vuole organizzare in forme autonome autonomiste e di sinistra l'area del Socialismo siciliano nel modo più plurale possibile quindi parlando a tutte le tendenze
Della società del mondo del lavoro siciliano
Che possono essere ricondotte
Al al socialismo
Ed è per questo che proprio per
Brevemente intrattenerci su questi temi che do la parola al compagno Fabio Cannizzaro
Che ringrazio insomma per
Tutto diciamo il contributo che ha dato e per me le occasioni di discussione di riflessione che ha sollecitato in questi mesi grazie Fabio sedersi
Compagni
Abbiamo fatto un percorso insieme molti dei compagni che sono qui
Hanno partecipato alle due e due tavoli di lavoro che hanno preceduto questa occasione abbiamo lavorato
Maniera plurale in maniera attenta dei dialetti che è un termine che oggi ci sono dopo ma che dovrebbe essere alla base di riflessione socialista ci siamo interrogati
Su cosa serviva oggi alla società siciliana ecco e su come
Socialismo poteva essere utile
I Siciliani nella soluzione ed è la questione siciliana
Ed alle questioni più concretamente materiali
è legate ai valori la nostra idealità oggi arriviamo a sintesi
Il comitato promotore del partito sotto socialista dei siciliani oggi
Termina la sua funzione transitoria
E ci avviamo un processo molto veloce ATO avviate creati chiama creare a costituire
Il Partito Socialista dei siciliani
Il Partito Socialista esigere di compagnia ancora lo sanno assumerà inattesa
Porgere un regolare congresso che si dovrà
In ogni caso svolgimento la fine di questo due mila e tredici una fuga
C'è un transitoria con un comitato diciamo di
Reggenza ma in realtà sarà una segreteria composta da un suburbane variabile di persone partiamo però consente mai aperto a ulteriori
E allora per di
E questo Comitato ci trasmetterà al congresso che sarà il nuovo
Dove decideremo democraticamente insieme
Il percorso da fare fare al nostro nuovo partito
Il partito in questa fase ma pensiamo che valga la pena mantenerlo anche in futuro
Assume dunque ufficialmente la dicitura di Partito Socialista dei siciliani
E assume a seguito anche delle decisioni prese nei due tavoli di lavoro questo simbolo come il suo simbolo di volta e di riconoscibilità politica
Inquadrato verso con all'interno in bianco scritte da lettere PSI
Di è la esse finale in
Giallo ecco un simbolo stilizzato un grappolo occupa che la nostra volontà
Di restare uniti come i socialisti senza che nessuno degli archivi che concorrono a creare il grafico venga né ammaccato né conculca
Questo è un simbolo del socialismo che crede nella democrazia del socialismo che riparte dai territori del socialismo che il patto di ferro per la miglior eredità
Che i beni e le donne che hanno lottato
A partire dalla fine dell'ottocento
In modo organizzato
E quindi ci sembrava giusto che questo partito nascesse esattamente
Nello stesso giorno
In cui celebrato
Il congresso
Ventuno maggio mille ottocentonovantatré
Per il Comitato e andiamo alla concretezza anche organizzativa abbiamo pensato in questa prima fase ma ripeto
è aperto a ulteriori contributi al compagno cioè agli atti in rappresentanza anche di una tradizione del mondo del lavoro
Per un errore capace di stare al tema
Poi abbiamo pensato accompagno con idonee che rappresenta in questo partito del Governo generazioni
Consigliere comunale a Vizzini perché di questo partito sia chiaro non ci saranno movimenti giovanili i giorni sono parte del partito
Dobbiamo imparare anche dagli errori del movimento socialista noi non faremo le solite giovani i giovani
Socio i giovani che fanno parte del Partito Socialista dei siciliani
Solo compagni come tutti gli atti
Però il compagno ma tasso che animatore instancabile
Di attività di idee di azioni socialisti poi il compagno D'Angelo che rappresenta il territorio trapanese ed è un uomo anche lui di tenace concetto
E quindi siamo già
Ad aver indicato
Per
Io e solo il compagno che Rizzato
Per
Va beh ma è una cosa sembra brutto dirlo da sola
E per
Editoriali Antonioni anzi dopo Ignazio porterà che rappresenta
La anche lui la pluralità degli a porti perché questo è partito nasce come partito di tutti gli uomini
Che credono nel socialismo e tutti gli uomini della sinistra
E infine ma nell'ultimo che abbiamo dimenticato da lontano
Chiedo scusa
Parte nello noi la ringraziamo della loro però non abbiamo varato con gli organizzatori ma passo Coppola Gioia
Tangenziale il compagno Gennaro
Non Gennaro
Per le donne non c'è nessuna preclusione mai però dobbiamo dire una cosa
Che crediamo nel valore
Delle donne a prescindere dalle quote nel valore politico
Delle donne quindi quando le compagnie vorranno partecipare
Saranno astratto ricercando Brenta possibilità farle partecipare a livello dirigenziale alle attività del resto già avete visto che di compagni ce n'erano
Anche alla commemorazione
Cinquant'anni di conseguenza per non perdere altro tempo e ricordando come ha fatto già Antonio prima ma lo voglio ricordare acqua
La nostra iniziativa ha ricevuto il plauso anche i tanti compagni
Di altre realtà perché la nostra intuizione di partire territorio
è stata ben accolta da compagni di diverse regioni d'Italia
Cito per tutti ma non c'è una compagnie Bartolomei
Del partito socialista che ci ha augurato buon lavoro media nazionale la sede nazionale e che ci ha invitato a continuare su questa strada
Un'ultima nota perché in una partecipata da precedenti riunioni il Partito Socialista dei siciliani ha scelto in piena autonomia di permettere I compagni di mantenere una duplice applicazione all'interno di mentre nella famiglia socialista perché noi non crediamo di essere tutto il processo ma una parte importante del processo per cui qualunque partito dell'area socialista e dell'aria progressista ci riconosca
E guarda
Diritto all'esistenza
Avrà la possibilità
Di avere questa reciprocità con nuovi io vi ringrazio
è non gradita al Partito Socialista dei siciliani grazie
E allora visto
Che non ha
Che non ha potuto partecipare
Al sit-in
Visto che la lavoratrice barra settimo inviato la portiera Giuseppe Coniglio né se vuole dire qualcosa
Allora
Innanzitutto da un saluto a tutti qui presenti i colleghi compagni e e compagnia purtroppo non oggi ma in futuro credo che se c'è eccetera ce ne saranno molte ecco
Io me ne scuso però per il ritardo ma vengono da Vizzini che in provincia di Catania cioè è a ma è a metà idratata Catania e Ragusa più vicino a Ragusa-Catania quindi sono tre ore
E a mezzo di strada
Allora
Inerenti il mio approccio con il partito dei socialisti
Con lei in primis con il compagno Fabio ed è stato un convegno che abbiamo fatto anche a Galati i in provincia di Rimini di Menem Messina che il Paese lo stesso Fabio
In cui per la prima volta si parlava di soccorso SDI di socialismo siciliani sta
Allora
Io innanzitutto
La storia del delle siciliani diremmo Quinzi Silvia diciamo che è stata atterrà avanzata dare nuovo dai partiti e movimenti di di centro tre di centrodestra deve principalmente
Abbiamo visto nell'ultima vere
Periodo quelli quell'esperienza che alla fine si è rivelata tragica che quella della metà via abbiamo visto quell'esperienza di grande sud
Adesso credo che sia arrivato il momento di appropriarsi
Del radici deve le dell'autonomismo che appunto a Fanfani fanno capo ai socialisti al movimento dei farmaci di fine Ottocento
E a tanti altri con e compagni chiara che hanno creduto nel nell'autonomia smog e hanno poi contribuito alla
Costituzione se
Di
Diciamo alla nostra Costituzione ovvero l'onestà dovuto speciale diamo di autonomia ecco io innanzitutto ero in grazie
Chilin compagni che hanno creato
Creduto in me al di là del bello è tale che ripeto soltanto ventitré anni
è provengono da un'esperienza legata alla sinistra ovvero vada a Rifondazione nel server ma ormai creduto fin da subito negli ideali nobili di questo nuovo partito che credo
Che ha che sarà un successo perché già tra i vecchi compagni del del PSI e da parte di via di aggredire alcuni compagni diesel legati
Allora all'esperienza del del PIL sia anche o a Rifondazione quarto accolta e la volontà di tale partecipare e di aver aderire di contribuire affinché del
E nostre idee
Possano avere un buon riscontro io mi scuso per l'emozione ecco deve diciamo che negli anni che non sono abituato
A a pubblici a pubbliche coccolarsi importanti ecco
Direi che vi ringrazio per l'attenzione
E credo proprio
Che andremmo bene
Grazie a tutti
Io credo che il compagno riunione
Esso un sentimento che nella politica è quasi scomparso che le mozioni sì abbiamo emozione e abbiamo sentimento non potrà che andare bene questo punto lascio tutti i migliori auspici
Bene io a questo punto solleciterei se c'è qualche qualche compagno debole intervenire di farcelo sapere diversamente io affiderei l'intervento di chi l'accompagno Nino Gennaro vice segretario nazionale del Partito Socialista democratico italiano che ringrazio particolarmente per tutto quello
Che ha fatto
è
Meno
Diciamo ha creduto fin da subito a questo Progetto
Chi parimenti ci crede vuole partecipare alla sottoscrizione
Che sta vedendo ognuno di noi autotassarsi per sostenere anche iniziative
Futura rispetto a quella che abbiamo fatto oggi simile a quella di oggi è diciamo recata poi di avvicinarsi alla Presidenza fra e interesse intenzione a
Sostenere questo progetto la parola compagna mina Gennaro prego prima
Venga piscina che al microfono
Finalità nel frattempo a questa questa riunione perché ritengo che laddove ci sono i criteri fino
Intanto deve partecipare in quanto deve capire alcune cose
Però io sostengo sostenuto ti ricordi quando ci siamo visti l'ultima volta che
Incombe Vesprini che è l'unica
La prima cosa da fare
Intanto i socialisti si devono ritrovare devono ricominciare dalle origini ricominciare alle origini significa ritrovarsi sul piano delle battaglie
E tutti ricorderà
Che si sono fatte tante battaglie tempo passato Governo e ci dobbiamo agrario e non obiettive abbiamo alla cooperazione e devo dire perché la lista
Nettamente i riti nazionale netta
E
Critica
E
è
Ai capelli un po'più lunghi possa avere
Una trentina d'anni immagino e ci trovavamo attorno ad alcune cose ecco
Io dico i socialisti i laici i riformisti si devono trovare attorno ad una battaglia
Qua non ci possiamo trovare mai sul piano del
Del fosse delle divisioni che ci siamo posti ognuno per un verso o per un altro ognuno avverte chi perché vuole
Determinate poltrone
Chi perché
Sostiene determinata cosa l'unica cosa che ci può unire che ci può mettere tutti quanti assieme sono delle battaglie che possano fare assieme
E le battaglie la prima battaglia da fare assieme e quella
Di riportare
Vitale alla democrazia quindi fare una battaglia per la riforma elettorale
Perché per esistere noi abbiamo di riforma abbiamo di bisogno di un sistema
Elettorale proporzionale
Ognuno deve essere quello che è
Quindi socialisti devono essere socialisti nel momento in cui assieme
Possono fare anche la battaglia elettorale e per questo dobbiamo fare le grosse battaglie di principio
Al di là
Di quelli che possono essere gli organigrammi che possono essere le adesioni perché noi per esempio ci possiamo trovare tutti quanti assieme assieme ad altri
Assieme a tutti gli altri o sono minoranza chiostri dai
I repubblicani
Liberali e con le varie appare una battaglia e poi può fare massa del
Queste
Da questo con nascere il Partito Socialista possono però
Portando avanti delle date e portando avanti delle battaglie coinvolgano tutti e che ci può sono fare arrivare alla
Dove dobbiamo arrivare a ricordarli fondate
Il Partito Socialista
E ci sta tanto a cuore grazie mancanza
Ulteriore rafforzamento del comitato
Lo annuncia il compagno Nino Gennaro
Abbiamo il piacere di dare perché ci sembra lo stesso anche se l'ho detto
Abbiamo il piacere di potere annunciare grazie alla
I compagni che hanno avuto un contatto diretto che il comitato promotore che poi in sostanza un comitato di garanzia per l'organizzazione del prossimo
Nella prossima si se che sarà il vero congresso fondativo del partito oggi lo fondiamo perché la data e troppo bella per poterla
Lasciare indietro oggi centoventesimo anniversario della fondazione del partito dei lavoratori siciliani del Partito Socialista dei siciliani ed è in questa data che oggi ufficialmente
Nel palazzo comunale di Palermo in questa sala dedicata un martire rifondiamo ufficialmente il partito dei socialisti siciliani
Partito che ha un simbolo bellissimo che
Simbolo che come Melograni trappole due significa unità e unità fra pari come il fascio che come sfasci
Un partito dove tutti i socialisti
Saranno egualmente in modo
Non voglio dire paritario ma
In modo equanime
E con pari cittadinanza troveranno la loro casa
Chi
Sud vuol continuare la sua militanza a livello nazionale
In un'organizzazione o anche europea
Fine alla possibilità continuare la sua militanza il suo sostegno
A altre forze che vogliono il rilancio del socialismo democratico in Italia e in Europa ovviamente non solo può farlo ma incoraggiato a farlo perché più compagni lo faranno maggiori saranno i nostri collegamenti nazionali
Ed europei
E abbiamo il piacere di avere sin da subito Hilla rafforzamento del nostro comitato promotore
Con la presenza dell'onorevole Tullo Bardotti verrà a tutti noi caro e ci auguriamo che ogni giorno dei prossimi giorni segni nuove adesioni
Partiamo con l'entusiasmo di chissà che sarà
Così
Cioè
Iniziamo oggi un percorso che siamo certi che ci porterà lontano perché risponde a delle esigenze che tutti i compagni che voi avete visto un centinaio di compagni che sono venuti
Dalle loro città anche lontane sono venuti a Palermo in questa anniversario non sono venuti soltanto ispirate dal desiderio di partecipare a una commemorazione del passato ma spinti dal sol dell'avvenire che vogliamo far risplendere
Nuovamente in Sicilia
E che vogliamo rappresenti l'alba
Di un nuovo futuro per quest'idea che la più vecchia e la più giovane del mondo politico che quella del socialismo democratico e allora per il rilancio del socialismo in Sicilia
Avremo il consenso del compagno più lombardo e
Il sostegno a tutti noi da ora in poi dobbiamo muoverci verso nuove aggregazioni
A dire gare quanti più compagni possibili su questa idea partendo
è inutile dirlo dal mondo del lavoro
Dal mondo del sindacato dal mondo della cooperazione i socialisti sono stati sempre il partito dei lavorato
E a ai lavoratori siciliani offriamo oggi finalmente la possibilità di essere rappresentati
Dal loro partito che rappresenterà
In modo equanime gli interessi del mondo del lavoro e gli interessi inseparabili della Sicilia
Non voglio dire come nazione perché so che non tutti condividono questo concetto ma certamente gli interessi della Sicilia come collettività umana distinta
Dalla
Dal resto della collettività nazionale
Con la quale vogliamo collaborare ovviamente augurare un grande
Desidero
Esprimere
Un ringraziamento e sono certo di interpretare
I sentimenti di tutti voi ad Antonio e a affabile siamo senza senza il loro impegno oggi
Forse qualcuno avrebbe celebrato
La fondazione del partito ma certamente non avremmo ricostituito il Partito Socialista dei
Quindi a Fabio ad Antonio il nostro ringraziamento e
Ci auguriamo che
Grazie alla loro guida intelligente soprattutto alla passione l'entusiasmo che mettano il nostro partito
Sarà
L'azione del nostro partito sarà coronata dei più grandi successi grazie a tutti voi saluti a tutti come
Grazie ad Antonio grazie
Grazie negli anni sapendo che stava venendo però
Ha telefonato mentre parlava minori o quindi per
Educazione non ho risposto al telefono
Quindi non so se doveva comunicarvi novità in merito c'è
Così bravo
Fresco grazie Ferranti grazie al compagno via
Si è modificato
Grazie alla possibilità di orientale
Videomessaggi di Valdo Spini ed Emanuele ma gli altri tre mostri io capisco i tassisti in modo tale che tutti possano come compagnia novantanove
Cercherò voglio Manuela Macaluso
Ed è compaiono possibili
A dimostrare che la nostra lotta insomma pienamente inserita Elah
Discussione sul socialismo nella riflessione sul futuro il successore Sicilia
E anche all'aspetto
è infatti spera per arrivare Marco due
Questa cosa
Ora lo abbiamo dichiarato ufficialmente sì che quel titolo Marco dovrei dire qualcosa
Festeggiamo in maniera economica
Pazienza potete leggere poco l'aperitivo che con altri
Adesso
Questo
Puramente virtuale
Procediamo
Va bene