24MAG2013
intervista

Cannabis terapeutica: autorizzato il primo farmaco in Italia ma le condizioni sono troppo restrittive. Intervista al dottor Francesco Crestani

INTERVISTA | di Roberto Spagnoli RADIO - 17:24. Durata: 14 min 56 sec

Player
L'Agenzia Italiana del Farmaco ha autorizzato il Sativex, il primo farmaco cannabinoide ammesso sul mercato italiano.

Le condizioni previste sono però così restrittive che rischiano di fatto di impedirne la prescrizione da parte dei medici.

Si rischia, inoltre, di impedire lo sviluppo della produzione italiana e di bloccare le apposite normative già approvate in varie Regioni e quelle attualmente in discussione.

Francesco Crestani è il presidente della Associazione per la cannabis terapeutica (Act).

"Cannabis terapeutica: autorizzato il primo farmaco in Italia ma le condizioni sono troppo
restrittive. Intervista al dottor Francesco Crestani" realizzata da Roberto Spagnoli con Francesco Crestani (medico).

L'intervista è stata registrata venerdì 24 maggio 2013 alle ore 17:24.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Aifa, Cannabis, Commercio, Farmacia, Italia, Malattia, Medicina, Mercato, Produzione, Regioni, Sanita'.

La registrazione audio ha una durata di 14 minuti.

leggi tutto

riduci

17:24

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

L'Agenzia italiana per il farmaco l'Aifa ha recentemente ha rilasciato l'autorizzazione per immettere sul commercio il satira ex esatti Dexia un farmaco derivato dalla cannabis ed è il primo farmaco cannabinolo idee
Autorizzato sul mercato italiano insomma quindi verrebbe da dire tutto bene finalmente invece non è così perché le condizioni poste dall'AIFA sono molto restrittive ne vogliamo parlare con il dottor Francesco Crestani che il Presidente dell'Associazione per la cannabis terapeutica dottor Crestani ecco ci vuole spiegare prima di tutto insomma voi dato un giudizio
Negativo di questa di questa decisione dell'AIFA quali sono perché insomma quali sono queste condizioni molto restrittiva
Allora la situazione è molto complicata
Volevo spiegare rapidamente arrivare i tipi di farmaci cannabinoidi a parte quelli più antichi forma di compresse a base di sostanza sintetica che ci sono già da vent'anni qualche punto questo sapido ex crea uno spray orale
A base però di principio attivo derivato dalla pianta e poi che sono dei farmaci che sono praticamente li fiorescenza
Cresce possono e sulla base di titolare per esempio possa sul latte per vaporizzatori c'è una specie di degli aerosol oppure possiamo trasformate in gocce collegiale
Allora astrazione complessa nel senso che
Volte al giorno per giorno cioè pochi giorni prima dell'autorizzazione arco di misura con maturata all'AIFA
Trattate buona ma tesa dal punto di vista della possibilità di prescrivere questi farmaci altri fiori certa che mancavano da un po'di tempo dal mercato italiano
Sono devo sempre leggere olandese
Importate e paralizzare sobrietà ed aprire detta da questa circolare
Perché a dato l'autorizzazione al commercio in Italia di questo farmaco sapete di questo prevale
Non questo vuol dire che adesso sarà subito in commercio parlano per esempio di settembre ancora quindi siamo a tre mesi fa perda tesa
Perché cosa è stato rilasciata l'autorizzazione
Questo farmaco sono opera o una malattia cioè la sclerosi multipla e solo in caso di spasmi credo sia musica
E inoltre solo superfetazione dirigenti ospedalieri o di uno specialista neurologo
Tra l'altro scritti dei prescrittori dovranno rigettasse sul sito dell'AIL Padova distanti tra loro prescrizione compreso loro nominativo con le partenze in modo che sia tutto sotto stretto controllo
Questa è la cosiddetta ricetta limitativa appunto cosiddetta
Diventa una cosa quindi abbastanza complessa limitativa proprio detta
Così
Perché ci sono farmaci molto più pericolosi
In commercio in Italia che possono essere prescritti da qualsiasi medico medico di base medico neolaureato senza essere specialisti
Particolari
La legge su questo punto si son gravi tutti questi
Paletti molto ristretti
E cioè un altro fatto che poi al succitato morto allarme perché una notavano di una
Una legge praticamente
Diceva che
I preparati magistrali cioè appunto quelle infiorescenze qui c'era prima e teoricamente dovrebbero seguire le stesse condizioni previste per i farmaci industriali che hanno avuto questa utilità nel commercio quindi
Queste limitazioni avrebbero trascinato corsa anche appunto alle stesse entro dicembre
Quindi
Sì e quindi quindi tra le nel momento in cui vengono utilizzate però con con una come dite voi con delle condizioni talmente restrittive per cui l'impiego diventa arduo complicato di ricerca anzi si scoraggia questo punto i medici da da dall'utilizzarli
Tanto
Cercato la levata di scudi da parte delle associazioni per esempio se prepotente batte ricava bisogna anche la mia
Dopo questa levata di scudi l'abbiamo fatto proprio una ma domandarvi retta a all'Aipa soprattutto appunto per quanto riguarda
Quest'ultimo problema
E cioè i farmaci al bando infiorescenze
Fortunatamente questo non è una cosa avvenuta ieri
Hanno risposto che
Che niente che è possibile cioè che i farmaci le valli prescelta non devono per forza seguire indicazione
Della versati perché per cui sembrerebbe
Attualmente dalla quel che mi sembra punto dall'ultima notizia che i farmaci a Bali crescente
Si era lì incollati perdute questi limiti scusate
E quindi questo è piccolo passo avanti positivo senza ritorniamo ha la situazione appunto di
Solo qualche giorno prima appunto della circolare dell'AICA
E in cui virtualmente qualsiasi il medico può prescrivere questi farmaci del precedente
Virtualmente qualsiasi patologia sette voi tra l'altro notavate anche che questo questa circolare potrebbe bloccare anche lo sviluppo di una produzione italiana di cannabis terapeutica
Ecco perché se viene se venisse
Intesa nel senso più restrittivo è ovvio che non ci sarebbe richiesta nel da parte dei medici
è richiesto da parte dei pazienti e verrebbe bloccato tutto quello che sta sviluppando apposto tra battuti mito della ricerca su questo campo
Ricercare che ci vede veramente
Ai primi posti a livello europeo
Ma se c'è un punto che noi importiamo tutti questi farmaci pensate perché ovviamente che brevettato farmaco inglese e e i farmaci a base di una certa che vengono dall'Olanda
E vengono quindi importati con quindi la ricarica depresso notevolissimo
Quando si potrebbero tutelati sono già prodotti in Italia c'è un un ente apposito che lo studio e la canna parcheggia danni produce
Notevoli quantitativi di venti cannabis
Medicinale solo che non essendo l'Istituto farmaceutico l'istituto di ricerca di tipo agricolo
E non si riesce a ottenere questo l'utilizzo di tutto questo materiale che produce va sociale perché
Ogni padroni qualche mese arrivava destinata
Raccoglie tutto quanto quello che hanno prodotto
Prodotto alcun rivista
Di ricerca ma sono Chirivì sostato che potrebbe andare bene per la centrale di pazienti e tutto viene distrutto spesati tra l'altro su questo ricordo che nella passata legislatura
I radicali avevano anche fatto delle proposte perché fosse per esempio l'istituto farmaceutico militare di Firenze che avrebbe potuto elaborare lavorare tutte quelle sostanze che invece vanno distrutte su questo mise di ricordare che lo stesso sottosegretario Giovanardi non non fosse contrario insomma quindi quei in questo momento è se si rischi si blocca tutto praticamente o quasi
Dai se appunto quest'ultima novità del di ieri l'altro ieri vera come pare severa perché io ho scritto direttamente all'AIFA ha detto ma
Allora questa cosa vale anche tra le in precedenza
Loro però ha risposto no quindici sforzi potrei si potrebbe cioè sembra che la situazione di stallo che si era creato per un paio di settimane di panico totale all'amante del
I medici del Dipartimento della situazione
Sia possa essere superata e questo prospetti in prospettiva
Non non non è una cosa quale ma in prospettiva futura potrebbe essere un segnale direzione insomma anche perché ci sono
Paesi che hanno un sistema sanitario sicuramente avanzato che invece sono in quindi se l'utilizzo di questi farmaci è ammesso contro ma non viene ostacolato somale così
Sì certo
Tanto per dire l'Olanda la
Il Cavaliere alcuni pareri Stati Uniti Israele pienamente anche la Repubblica Ceca
Legiferato a proposito
E via via variate parte barche i Paesi in cui appunto i farmaci sono stati introdotti Giada da alcuni anni
Per cui con buona marciato risultato quindi ci aspettavamo da tempo che finalmente arrivassero anche in Italia
Finalmente qualcosa arrivato sembra muoversi dobbiamo stare attenti appunto perché non si
Non vengono fuori questi cavilli queste note con in calce che possono bloccare tutto quanto però appunto con
Nell'aspetto a opera di controllori
Per quanto possibile privi di lobby o di protesta
Qualcosa si riesce scenderebbe appunto che
Anche perché così si rischia di di di bloccare quello che si sta muovendo a livello regionale nelle regioni piano già approvato delle leggi regionali alte che le stanno discutendo e già lì ci sono difficoltà però questo rischierebbe di di di di di bloccare anche tutto quello che si sta muovendo proprio a livello di singole regioni
Ecco perché a quanto pare sono appunto ma le Regioni che hanno già
Fatto delle leggi regionali apposite sull'uso terapeutico dei cannabinoidi altre in cui il tali leggi sono in discussione
Tutto questo sarebbe stato conto bloccato cioè quelle che sono diventate veramente accaparrato asse
Se questo provvedimento fosse stato attuato così come è parso appunto per questo questi ultimi giorni cane parlava di
Una da soli insomma sarebbe sarebbe fare un lavoro di di di di di lobbying del detta nel senso qualcuno naturalmente positivo del della parola voi avete già in mente avete già acquistate già pensando a delle iniziative voi come associazione per la cannabis terapeutica insieme ad altre associazioni
Beh certo ci stiamo muovendo
Sia a livello appunto di associazioni di di medici associazioni pazienti associazione di
Di farmacisti affinché
Si venga a sapere della possibilità di utilizzare questi farmaci dei possibili indicazioni le possibili anche controindicazioni faticosa altri possono esserci farmaci colmate anche se
Estremamente sicuri da questo punto di vista ricordo che non è mai stato riportato un monito al caso di
Di decesso da overdose perché
Praticamente impossibile avere ambito innovatore con questo tipo di Fano commenta vi sono dei farmaci
Il mio comune anche da Bangkok
Se in dosi eccessive possono essere perché non mente pericolosi
In questo caso punto
Comperare può darmi ragione non si hanno per cui adesso è morto notazione quello appunto di
Fare opera di informazione anche possibile rammenta che c'è tra farmacisti che possono
Preparare i vari derivate partenze
Mi viene in mente è un po'quello che succedeva fino a non molto tempo fa con con i farmaci antidolorifici oppiacei e mi viene in mente quello che ebbe a dire il mini quando era Ministro della della salute della sanità professor Veronesi che
Poi il il proibizionismo a livello così generali proibizionismo sulle droghe poi penalizza anche utilizzo farmacologico e terapeutico di queste di queste sostanze mi sembra che siamo più o meno
Analoga la situazione
Crescita ripercorrere la strada che appunto hanno partite di farmaci oppiacei
Ancora in Italia si sa che vengono utilizzati pochissimo sono farmaci completamente diverso e non
Sono dello stesso tipo
Però conto curare però musicale e culturale tossine ripete quello che è successo gli oppiacei nella mente della gente comune sono
I farmaci che si danno casi proprio estremi sul letto di morte mentre questo ma è vero si può andare
Ammende con una ama sicurezze tanti tipi di patologie
Però appunto quelle tutte queste remore morale moralistiche pesano sull'uso degli oppiacei che uso che adesso fortunatamente con
Tutto quello che hanno fatto Corno alle varie situazioni dei paletti di istituto ecologico degli anestesisti appunto questa tutti confermati sia in parte sono
Stanno superando
è l'apertura davvero a quanto pare pare anche
Carla Carla vice cannabinoidi terapeutici
Parlando a pedate perché con vari anni di ritardo ore
Per cui ci troviamo di fronte appunto a
Paura combattevo ONU ostruzionismo che
Comprensibile di fronte ai dati scientifici certa ex allora
No e naturalmente cercheremo so ma anche con una sede con i mezzi e di di di favorire insomma una maggiore conoscenza vedremo anche se appunto come queste queste n nuove apertura invece che questa ma mamma interpretazione meno restrittiva sembra venire appunto da dall'Agenzia per fa lo sarà confermata intanto ringraziamo molto ringraziamo il dottor Francesco Crestani che è il presidente dell'Associazione per la cannabis terapeutica