28MAG2013
stampa

La riforma dei partiti in Italia

CONFERENZA STAMPA | Roma - 13:00. Durata: 1 ora 19 sec

Player
Presentazione della ricerca curata dalla Fondazione Etica.

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "La riforma dei partiti in Italia" che si è tenuta a Roma martedì 28 maggio 2013 alle 13:00.

Con Gregorio Gitti (deputato, presidente della Fondazione Etica, Scelta Civica con Monti per l'Italia), Paola Caporossi (direttore della Fondazione Etica, Partito Democratico), Francesca Moccia (vicesegretario generale Cittadinanzattiva), Gennaro Migliore (deputato, Sinistra Ecologia Libertà), Giovanni Legnini (sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all'Editoria e
all'Attuazione del programma, Partito Democratico), Arturo Parisi (docente di sociologia politica all'Università di Bologna, già parlamentare del Pd, Partito Democratico).

La conferenza stampa è stata organizzata da Fondazione Etica.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Costituzione, Democrazia, Finanziamenti, Finanziamento Pubblico, Legge Elettorale, Mattarella, Partiti, Politica, Questione Morale, Riforme.

La registrazione video della conferenza stampa dura 1 ora.

Oltre al formato video è disponibile anche la versione nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

13:00

Organizzatori

Fondazione Etica

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Presentiamo oggi
Le conclusioni di un
Ricerca che Fondazione etica a
Ha iniziato
Circa tre anni fa con
Un gruppo di ricercatori
Sia giuristi che politologi
Sul tema
Della riforma dei partiti in Italia
Ponendo sì dal punto di vista
Dei cittadini e degli elettori cioè quindi da un punto di vista
Come dire
In modo anche fosse brutale
Della convenienza da parte del sistema e quindi da parte anche
Della
Cittadinanza
Di una riforma che vada a toccare non solo il tema di cui oggi tutti parlano cioè del finanziamento pubblico nei partiti
Ma soprattutto del tema della democrazia interna ai partiti e quindi di una legittimità
Statutaria
Che i partiti fino ad oggi non sono riusciti a darsi da soli quindi
In assenza di una
Autoriforma e quindi della
Capacità
Dei partiti di
Come dire governare i processi di selezione della classe dirigente e del ricambio della stessa
Della partecipazione e di genere della trasformazione dei ghetti no dei giovani dei movimenti giovanili
In
Attori quindi in protagonisti della politica
Ci si è posti ripeto in tempi come dire non sospetti
Il punto di svolta
Il
La possibilità dunque per legge di
Arrivare a
Immaginare formulare uno stand radar di presidi democratici
Rispetto anche alla
Come dire
Al finanziamento quindi alla messa a disposizione di importanti risorse finanziarie pubbliche da parte di questi partiti
Se ne discute oggi ripeto
Ma non solo
Anticipo quelle che erano le domande che qualche vostro collega mi rivolgeva ma è un tentativo per imbrigliare cinque stelle ma martello
Ma per nulla
Anzi il Movimento cinque Stelle probabilmente era rimbalzo politico di questo disagio che
La politica dei partiti italiani ha vissuto in questi anni
Partiti che hanno cambiato nome in
Hanno cambiato assetti
Ma non hanno cambiato
La loro classe dirigente
E allora mi viene da sottolineare
Come la vera emergenza nell'ambito di uno Statuto non sia soltanto come vengono gestite come vengono contabilizzate come vengono rendicontate le risorse finanziarie pubbliche
Ma se viene o no inserita una clausola che pone
A garanzia del rinnovo della classe dirigente un limite dei mandati
Parlamentare
La buona prova
E non a caso sto guardando Arturo Parisi che la legge elettorale nei Comuni ha dato con il limite del mandato per per i sindaci
è stata credo una garanzia di rinnovamento ma anche quindi di vicinanza della politica e delle istituzioni cittadini in un momento lo abbiamo visto ora in cui
Pare inarrestabile lo declino avevamo poco fa fra in un dibattito laterale
Come
L'astensionismo sia veramente un
Un flusso di proporzioni non controllabili piene la risposta che diamo su questo tema ha a che fare
Allo stesso livello della legge elettorale probabilmente del dosaggio istituzionale delle riforme costituzionali sulla capacità
Di ripresa della politica in Italia
Sul tema peraltro del finanziamento pubblico ringrazio molto Giovanni Legnini e Gennaro Migliore che sono qui con voi a parlarne
L'onorevole Sisto è stato
Incartato nella riunione di gruppo e quindi si scusa e fa una pena potrà farà un salto se glielo consentirà
Il dibattito la all'interno del consesso per dare la sua
La sua visione
Il punto centrale comunque questo sul tema del finanziamento
Il finanziamento così come lo si sta discutendo anche in funzione di quello che potrebbe essere un disegno di legge governativo che tiene conto delle varie proposte delle forze parlamentari che si sono espresse su questo tema
Potrebbe essere quello di coniugare rispetto a questa necessità
Di fondare in modo giuridico
La democrazia interna ai partiti quindi di dare
Finalmente attuazione a quella che era la previsione chiamiamola così implicita dell'articolo quarantanove della Costituzione quindi al cosiddetto metodo democratico non solo nello svolgimento della
Politica nazionale e quindi all'esterno dei partiti ma anche come metodo organizzativo
Quindi un sistema di finanziamento dicevo che sia funzionale a dare corpo e quindi è ai essere garanzia di questo assetto
Un sistema di finanziamento che
Quindi dovrebbe superare
La configurazione come rimborso elettorale
E che possa essere come dire una modalità erogativa
In cui
Ai cittadini però con molta prudenza perché nel novantasette novantotto un sistema fu analogamente
Come dire sperimentato ma porto come dire ad una ad un ad un flop
Al tema della possibile sovvenzione con un sistema della Totti per mille
Sottoscritto dai cittadini ovviamente sulla base
Di tutela della privacy e quindi dell'indicazione
Politica rispetto alla preferenza del movimento del partito che viene così sovvenzionato criteri bene in mente quale può essere come dire la scelta sulla base della dichiarazione il PEF no delle delle chiese che hanno con lo stato sottoscritto una convenzione di rango costituzionale
Solo e soltanto le chiese che sono stati appunto riconosciuta sulla base di questa convenzione vengono citate nella dichiarazione
Ripeto comma ancora maggiore precauzione sul dal punto di vista la riservatezza quindi la privacy di una scelta così sensibile
Solo qui partitico i movimenti che fossero iscritti in un apposito albo creato presso la Camera dei deputati sottoposto al controllo della
Commissione per i movimenti e partiti politici già costituita dalla legge numero novantasei del due mila dodici la cosiddetta riforma Monti della
Finanziamento pubblico dei partiti potrebbero accedere a questa forma di finanziamento da parte dei cittadini così come soltanto questi movimenti e partiti
Potrebbero come dire garantire il beneficio fiscale rispetto a quei cittadini che volessero fare
Delle donazioni liberali anche delle micro donazione quindi da cinquanta fino a mille euro che potessero essere
Oggetto di una detrazione fiscale quasi quasi completa
Ebbene
Questi partiti che hanno
Come dire una
Visibilità in termini
Di come dire di facilitazione finanziaria e fiscale
Debbono avere la personalità giuridica e questo è un tema
Di particolare delicatezza non solo politica ma anche giuridica
Io qui esprimo la mia
Mio completo disaccordo rispetto a chi ha proposto per i partiti politici il riconoscimento come associazione civilistica quindi secondo la disciplina del Codice civile
è sottoposto un riconoscimento di tipo governativo e prefettizia ecco
Mi fa specie immaginare che questa proposta venga da quei i ranghi partitici che certamente
Come dire in allora per bocca di Palmiro Togliatti
Che fosse anche per la penna di Luigi Sturzo ricordo la proposta di Luigi Sturzo del cinquantotto in termini di personalità giuridica avevano idee completamente diverso
Ora
Vale la pena siccome c'è questa iscrizione nell'Albo ricordare anche quello che capita per le società di capitali dotate di personalità giuridica
Si riconosce la libertà di impresa per le società per azioni e Simest si è addirittura superato
Molto tempo fa il la cosiddetta omologazione del tribunale proprio per riconoscere i diritti di libertà di impresa
Con la semplice iscrizione nel registro delle imprese le S.p.A. nel nostro ordinamento acquistano una personalità giuridica e allora perché non pensare che
I partiti che non sono certo associazioni civilistiche qualunque ma sono associazioni politiche
Non possono acquisire la personalità giuridica mediante
L'iscrizione nell'apposito Albo tenuto nella carne nella Camera dei deputati senza alcuna limitazione rispetto alla libertà di associazione politica costituzionalmente garantita
E anzi
Per effetto di questo acquisto della personalità giuridica possono avere ripeto accesso ai benefici finanziari
Fiscali ma garantendo in cambio l'assetto democratico e la trasparenza nella gestione addirittura sottoposta
Alla revisione diciamo delle società di revisioni di particolare spending cioè a dire quelli iscritte nell'apposito albo della Consob quindi le più importanti indipendenti Società di revisione
In ambito in ambito non solo italiano ma internazionale
Ebbene
Questi sono temi evidentemente di di di grande impatto
Di grande impatto anche tecnico nella costruzione quindi come dire di una certa complessità ma di un impatto che soprattutto
Politico allora
Non è possibile che i partiti non affrontino come sfida
Prego questo questo tema
Con l'obiettivo del coinvolgimento sempre più esteso della cittadinanza che rifiuterà no con l'astensionismo un sistema ormai ingessato il pietrificato
Nell'ambito
Nell'ambito delle forme e di autoregolazione e ancora una volta non a caso guardo il mio amico Arturo Parisi abbiamo potuto verificare come
Le uniche forme di successo nell'autoregolazione dei partiti sono state quella della selezionare la classe dirigente mediante il coinvolgimento non solo dei militanti degli iscritti
Ma di tutti gli elettori e quindi le elezioni primarie per potere scegliere le candidature a livello locale così come a livello di posizioni apicali nei partiti così come
Nell'ambito di
Come dire delle più alte cariche dello Stato ricordo anche ancora
Quando ci fu da scrivere quel famoso articolo sei delle primarie che dietro a Romano Prodi la vittoria del primo esperimento il
L'imbarazzo di chi diceva
Ai cittadini
E qui è il punto di snodo con cui chiudo
Ma i cittadini perché mai dovrebbero pagare un euro
Per andare a scegliere il Presidente del Consiglio i cittadini allora do sborsano più di dieci milioni di euro
Quasi dodici milioni di euro allora il tema del finanziamento pubblico dei partiti è un tema che passa attraverso la partecipazione dei cittadini
I cittadini se non vengono ingannati non vengono presi in giro accettano anche di contribuire
Ad una forma organizzativa coinvolgente trasparente dei partiti
E dall'inizio che dobbiamo ripartire questa è un'occasione sulla quale
Ripeto tutti dobbiamo riflettere ed è sintomatico Giovanni guardo te invece stavolta
Che sia il Governo al dovere lanciare una proposta sotto forma di disegno di legge o addirittura su do la minaccia di un decreto legge se questo disegno di legge non dovesse essere approvato in Parlamento secondo come dire
Le parole di Enrico Letta fa specie
Che il Governo debba affrontare un'emergenza istituzionale e vorrei che i partiti fossero lesti a impossessarsi di questa di questa battaglia ormai ripeto il tempo è scaduto
Mi rincresce se sono stato un pochino lungo do velocemente la parola a Paola Caporossi che direttrice della FAO di fondazione etica e che ha coordinato la ricerca
Antonello molta Schinardi chiacchiere
Mi interessa fai il parere dell'architetto insana quindi
Castellano radiata un tariffario mila
L'abbiamo fatta
Un estratto di applicazioni Jean-Jacques perché il
Vogliamo entrare nel dibattito adesso è
Sono delle pagine pensate per
Il cittadino comune e a questo che si rivolge perché siamo convinti che ci sia un'altra distrazione totale del tema di riforma dei partiti sicuramente il tema è una delle priorità di questo di questo Paese le riforme da fare nel programma del Governo
Riteniamo però chiesta per la riforma dei partiti non sia prioritaria l'abolizione tout cour integrale del finanziamento della politica l'abbiamo definita nel libro uno scalpo con cui i partiti cercano di
Da citare di tranquillizzare i cittadini arrabbiati ma questo circuito questo circolo vizioso che si è innestato cittadini arrabbiati partiti sordi che ogni tanto ci danno qualcosa per calmarci non Alfonso nato il problema del sistema dei partiti in Italia un problema più serio più profondo è un problema di legittimazione è un problema di rappresentatività non illudiamoci che abolendo tout-court il finanziamento come per magia possano risolversi problemi dei partiti che ripeto sono ben più anti qual è la priorità invece in questo tema e fare pulizia
Pulizia delle troppe mistificazioni che ci sono sull'argomento
Dei luoghi comuni semplicemente che si sono incancreniti senza darci la possibilità di spiegare allora come si fa a togliere questi luoghi comuni basterebbe guardare fuori dall'Italia citiamo gli altri Paesi quando ci conviene forse
Potremmo cominciare a pensare a che cosa avviene nelle sedici democrazie europee e potremmo cominciare a leggere con un po'di attenzione le pagine chiarissime che il Consiglio d'Europa con il Greco che l'organismo a ciò preposto c'è scritto pochi mesi fa nel marzo del due mila dodici mentre quell'organismo che si occupa di politica anticorruzione vi siete chiesti come mai si occupa di partiti
Allora in questa cosa leggendo questa semplice pagine guardando l'esperienza degli altri partiti che cosa troviamo
Dobbiamo innanzitutto che il finanziamento pubblico esistenti tutte sedici democrazie persino parzialmente anche e nel Regno Unito è una forma non di finanziarne intorno comunque sono in
Dei denari molto limitati nell'importo che vengono dati ai gruppi parlamentari di opposizione ma per dire qualcosa c'è anche lì
Non solo ma negli altri Paesi il finanziamento pubblico non la si occupa soltanto di spese elettorali si occupa anche di attività ordinaria
In Germania addirittura è l'esatto opposto di quello che abbiamo fatto noi hanno tolto i rimborsi elettorali e hanno lasciato l'attività ordinaria dal novantadue
Sono comunque importi cospicui in Francia sono ottanta milioni annui soltanto come attività ordinaria più tutte rimborsi per le spese elettorali quindi cifre
Notevoli addirittura in Germania siamo centocinquanta milioni più tutti quelli che vengono dati alle fondazioni bancarie si superano i quattrocento milioni di euro l'anno
Oltretutto sono importi importi percentualmente rilevanti sul monte entrate dei partiti siamo Frezza ettari per il novantacinque per cento finanziamento pubblico per le entrate complessive dei partiti in Europa in Italia
Andiamo a vedere siamo intorno all'ottantadue per cento quindi assolutamente in linea cioè abbiamo avuto un finanziamento più consistente in passato ma dallo scorso anno con la legge novantasei siamo al novantuno milioni di euro l'anno
Allora questo va detto con chiarezza e molto poco popolare molto poco di moda ma in realtà facciamo
Come dire un'operazione verità che aiuta a risolvere il problema l'anomalia italiana non è nel finanziamento pubblico ai partiti
E in altro e in quel sistema di opacità che riguarda il sistema dei partiti e l'opacità ad esempio nella gestione degli altri fondi in Italia negli ultimi quindici anni sono stati dati
Tre volte lezioni cioè i Comuni in finanziamento complessivo eh tre volte le spese elettorali
Cosa sa cosa come sono stati usati quei denari
Che fine hanno fatto perché non ci viene raccontato un altro momento di opacità e nello snodo
Fra sedi centrali dei partiti sedi periferiche non esistono non c'è l'obbligo di bilanci consolidati perché non ci viene detto quanto denaro filtra arriva qual è lo scambio fra sedici a tra le sedi periferiche e poi l'opacità nei rapporti con le altre organizzazioni che fanno da satellite i partiti le organizzazioni giovanili le organizzazioni femminili e quant'altro
Allora è un sistema complessivo di non trasparenza e anche questo va detto con chiarezza ai cittadini quello che veramente i partiti temo Rossi certo e anche l'abolizione del finanziamento pubblico ma soprattutto un'altra cosa
è questo un faro acceso su di loro per carità non per controllarli l'auto hanno diritto a piena autonomia ma qualora svolgano un ruolo pubblico addirittura di rango costituzionale bisogna fare in modo
Che in tutto questo come dire rendano conto come in quella casa di vetro di cui si parla ma solo in campagna elettorale allora vi dico in breve che cosa proponiamo nuovi sulla base di quello che avviene in Europa vado velocissima aumento anzi accennerò il punto debole che ci viene indicato in Europa il sistema dei controlli abbiamo non un organismo a tre organismi che si occupano di partiti soltanto di gestione con i dati del soltanto di e controllo formale voi capite che si va dato che parte così allora quello che bisogna fare innanzitutto intervenire in una direttiva
In una direttiva come dire organizzazione interna la democrazia interna ha cominciato la legge novantasei il provvedimento che è stato presentato dal Governo chiediamo qui appunto
Non arrivano i minimi va in questa direzione nostri quindi non mi dilungo domanda chi controlla poi che queste i requisiti di democrazia interna verranno applicati all'interno dei partiti ecco che allora è necessario in Europa ci chiede un'Agenzia è unica un organismo unico chiave gli strumenti adatti anche le competenze per andare a verificare queste cose perché non è una cosa qualsiasi secondo punto il potere di nomina dei partiti è una cosa che più viene tenuta ovviamente di fatto i partiti già finiscono in maniera assolutamente arbitraria
Le nomine più importanti del Paese senza alcuna trasparenza da ultimo e lascia in ultimo quello che invece normalmente si mette per primo il finanziamento pubblico
A che cosa proponiamo se è molto più semplice di quello che si veda basterebbe porre dei paletti rigidi
Su come vengono usati innanzitutto un finanziamento che sia parziale non totale dell'attività politica queste lo diamo per pacifico un finanziamento che si è di importo contenuto ma che sia soprattutto arrivi a come dire non soltanto pecuniario perché non fare in servizi ai partiti e qualcosa c'è già intendiamoci bisogna continuare in quella direzione come in Germania come nel Regno Unito ad esempio accesso gratuito ai media ad esempio sedi dei partiti gratuite eccetera eccetera poi una finanza di tutto vincolato nella destinazione anche qui Germania Regno Unito ci vengono incontro cioè noi diamo dei finanziamenti come Stato per esempio per la formazione politica e voi sapete quanto c'è bisogno di formazione politica in questo Paese la formazione degli amministratori locali io ed è la partecipazione dei giovani diamo dei finanziamenti finalizzati acquisto dei quali partiti rendano conto da ultimo chi finanzia il principio principio cosiddetto del merci fan Sacchetti meccanismo un po'complicato che c'è in Germania e che un po'in Italia ha cominciato ad esserci già dell'anno scorso il cofinanziamento quale vi dico cose ma in maniera troppo debole troppo ci vuole più coraggio funziona così io Stato ti do del denaro in base alla tua rappresentatività ma tenuto conto
Non più di quanto tuo se è stata capace di raccogliere da sola
Questo vuol dire che i partiti e si tengono due obiettivi il primo è che i partiti si radicano sul territorio perché se non ottengono alcun tipo rifinanziamento in secondo luogo è un incentivo la trasparenza perché io partito interesse a dichiarare quello che ha ottenuto perché altrimenti ottengo meno finanziamenti pubblici chiudo qui nel caso poi delle domande possiamo ci sono tutta una serie di spunti però per dire
Porrò bastare il problema in maniera semplice e contribuire a
Appare a risolvere il problema complessivo del sistema dei partiti grazie
Francese
Grazie grazie alla Fondazione etica grazie a Gregorio Gitti grazie Paola Caporossi per questa opportunità
Cittadinanza attiva perché non ci conosce è un movimento di partecipazione civica e la sua missione è proprio quella di rafforzare i cittadini come attori della protezione dei propri diritti e della cura dei beni comuni in Italia e in Europa
E nella nostra tradizione c'è proprio l'idea che la classe dirigente si è dimostrata inadeguata a guidare il Paese in questi ultimi anni
E che per garantire un governo più partecipato bisogna trasferire poteri risorse e spazi alla cittadinanza attiva
Siamo anche riusciti non da soli ovviamente ad ottenere nel nostro Paese l'introduzione di un principio sacrosanto che è il principio di sussidiarietà orizzontale nella Costituzione italiana
L'articolo centodiciotto famoso articolo centodiciotto ultimo comma di cui parliamo sempre
Riconosce proprio l'autonoma iniziativa dei cittadini nel perseguire l'interesse generale come un pilastro della nostra democrazia non tutti lo sanno è una rivoluzione culturale ancora in corso eppure una riforma che viene dal due mila uno
Questo per dire che
La cittadinanza attiva a in questo Paese un ruolo autonomo uno spazio autonomo
Nel realizzare l'interesse generale e questo noi lo rivendichiamo con forza
Ma detto questo
Chiarito che quindi l'impegno dell'interesse generale per noi per cittadinanza attiva e per tutte organizzazioni come la nostra non è solo impegno nella politica o meglio nella politica ufficiale
Per noi
Bene comune da preservare però non è solo
L'ambiente l'acqua che beviamo l'aria che respiriamo la scuola la sanità pubblica
Per noi anche
La democrazia per noi anche la fiducia nelle istituzioni è un bene comune e noi ce ne dobbiamo prendere cura anche come cittadinanza attiva
Perché ci piace questa idea di fondazione etica perché ci convince questo libro
Perché c'è sintonia in questo momento con questa proposta diciamo che in questa fase come sappiamo tutti per la sofferenza che stiamo vivendo in questo Paese questo bene comune che mo'Grazia
Va particolarmente salvaguardato e tutelato così come la fiducia dei cittadini le istituzioni è un bene comune che va salvaguardato
Quindi per quanto ci riguarda bisogna restituire alla politica anche alla politica ufficiale e alla democrazia come sistema
Quella capacità che nostro ex presidente cita in uno degli ultimi suoi libri quella capacità di raccogliere speranze ed i desideri di donne e uomini comuni che non cessano di lottare per un futuro migliore
Questa capacità non è più dei partiti
Cioè sfiducia c'è crisi non lo diciamo solo noi
è di queste ore la crescita dell'astensionismo le elezioni amministrative
Quindi è una crisi sotto gli occhi di tutti
Noi siamo convinti che bisogna
Da una parte lottare contro la mala politica questo tutti
Ma parallelamente bisogna riformare in toto il sistema politico e dei partiti che è quello di cui stiamo parlando stamattina cose molto concrete come quelle che
Sono stati appena presentate
Questo e il tema che però non si può ridurre a una singola questione come giustamente
Diceva Paola Caporossi cioè finanziamento pubblico sì finanziamento pubblico uno poca cosa non è quello il punto non è quello il problema la crisi di legittimazione di rappresentanza non si affronta solo così
Ma e mi avvio alla conclusione
Di questo brevissimo intervento con chiarezza trasparenza che quello che vogliono i cittadini
Compartecipazione alle scelte come si fa partecipare una scelta se non si hanno le informazioni quindi con accesso alle informazioni col diritto di verificare quello che è accaduto che non è accaduto
Garantendo quella accountability di cui tutti parlano ma che in Italia non esiste o esiste ancora troppo poco
Con la lotta alle opacità
Che purtroppo facilitano fenomeni di corruzione e qui cito per ultimo ancora il settantaduesimo posto che in Italia nella famosa classificati traspare insite dei livelli di corruzione nel nostro Paese per questo ci lasci questa proposta per questo
La sosteniamo perché crediamo che comunque anche questa sia una battaglia civica che un'organizzazione civica quindi fuori dal mondo dei partiti come cittadinanza attiva può in qualche modo sostenere perché ci sta a cuore
Grazie a Francesca Moccia ora la parola Gennaro Migliore come sapete è un Capogruppo di Sella alla Camera dei deputati
Grazie a Gregorio Gitti Arpava Capogrossi alla Fondazione etica per l'invito non è la prima volta intervengo su questo argomento
Devo dire che mi sono occupato della possibilità di introdurre una legge di attuazione dell'articolo quarantanove della Costituzione anche nella quindicesima legislatura
Considero quindi prezioso il lavoro svolto da questa Fondazione da tutte
Le strutture di ricerca che nel corso di questi anni si sono misurate su questo tema fondamentale
Per una piena attuazione della nostra Costituzione ritengo di dover ringraziare non formalmente per questo invito innanzitutto per questo cioè per la possibilità di aprire un dibattito sul tema fondamentale
Nel rapporto tra politica cittadini e istituzioni
E in secondo luogo perché viene fatto ed esplicitamente Gregorio Gitti l'ha detto nel suo introduzione
Cercando di intervenire
Prima che il Governo si impadroniscono dalla materia questa è una materia che dovrebbe essere di specie
La competenza parlamentare
Ritengo che su questi temi non ci debbano essere
Contrapposizioni pregiudiziali tra maggioranza e opposizione la fiducia che ha raccolto questo Governo
Non dovrebbe riguardare
L'impianto democratico di questo Paese ritengo che sia per questo motivo utile
Che essi vengano a promuovere delle discussioni anche delle iniziative parlamentari alcune le abbiamo già depositate anche noi come Sinistra ecologia Libertà che vadano
In questa direzione
Vorrei partire dal tema più delicato voce cioè la definizione di partito
E credo che su questo tema sono molto schematico innanzitutto il legislatore cioè
I padri costituenti non abbiano mai posto limiti alla capacità e alla possibilità di presentazione all'elezione di nessun soggetto politico non si può normare
Perché
C'è una superiorità della libera associazione dell'uguaglianza dei cittadini e della partecipazione democratica in alcun modo la possibilità di presentarsi libere elezioni questo lo dico
Per sgombrare il campo da quella che invece è una grande esigenza quella cioè
Di dare
Una personalità in qualche modo riconosciuta giuridicamente alle forme organizzate dei partiti peraltro vorrei far riflettere proprio le ultime elezioni amministrative
Rappresentano
Un terreno di di conferma anche della
Difficoltà
Politica nella quale ci troviamo credo che oltre la metà del consenso raccolto dalle organizzazioni presenti sul territorio non sia di partiti presenti in Parlamento sono liste civiche aggregazioni libere
Per questo motivo io penso che sia un problema strutturale della democrazia italiana il fatto che ognuno si fa un partito a sua immagine e somiglianza e con delle regole un po'approssimative
E che non possa essere semplicemente normato per legge c'erano ci sono come giustamente veniva ricordato delle esigenze
Io né
Aggiungo una innanzitutto che secondo me regola poi tutte le altre a ritroso la nostra prima esigenza e mettere un tetto alle spese elettorale dei singoli e dei partiti
Questo che esiste diciamo questo provvedimento che esiste con sanzioni in altri ordinamenti come per esempio in Francia
Dove se si eccede il tetto della spesa elettorale nel singolo collegio si può ricorrere poi ad una organo superiore che può mettere in discussione addirittura l'attribuzione
Del seggio spesso accade credo a metà degli anni Ottanta Ministro all'ex ministro socialista giacché langue
Rappresenta per quanto ci riguarda un elemento di moralizzazione della politica
Noi abbiamo visto anche nel corso delle ultime elezioni municipali che ci sono state spese incontrollate sono sempre meno di quelli degli anni scorsi ma per noi bisogna mettere un tetto alle spese individuali e di partito delle organizzazioni politiche
Così come
Il dimagrimento necessario delle spese elettorali del finanziamenti deve avvenire innanzitutto abolendo l'attuale legge
Che chiama rimborso elettorale invece una forma surrettizia di finanziamento pubblico su questo io penso che si stia facendo un lavoro interessante cercando e anche gli spunti che venivano qui sono importanti le agevolazioni fiscali
Insomma il privato della volontarietà del finanziamento da parte dei cittadini nei confronti della del dei partiti che implica una forma diversa di organizzazione del finanziamento pubblico e una riduzione del finanziamento pubblico alle attività politiche che può essere compensata anche dall'erogazione di servizi
Ma sul controllo siccome si tratta di enti che hanno una funzione pubblica evidentemente noi non ci vorremmo affidare ad organismi di natura privatistica sebbene riconosciuti dalla Consob ma la Corte dei conti
Perché secondo noi e la Corte dei conti che potendo intervenire su erogazione di denaro pubblico possa essere un più certo e anche efficace
Attuatore dei controlli in questo senso io penso che noi dobbiamo comprendere che appunto in altri Paesi d'Europa e avanzata la discussione e su questo ovviamente
Ci vorranno altre sedi di discussione e la Germania un ottimo esempio da questo punto di vista l'altro è la normazione di istituti di democrazia diretta vedete l'attuale legge elettorale
è un obbrobrio non solo perché ce l'ha ricordato la Cassazione e forse fra qualche giorno anche la Consulta ma perché favorisce e
Legalizza l'opacità
Che si è determinata nei confronti dei partiti uno dei
Più evidenti segnali di accelerazione del deferimento i partiti all'introduzione del porcellum
Noi chiediamo l'abolizione del porcellum per questo motivo e nella reintroduzione della legge Mattarella l'obbligatorietà dei del delle primarie di collegio per consentire l'accesso libero a tutti i cittadini
Di del nostro Paese
E quindi non semplicemente un maquillage o una
Piccola riforma come viene detta che in realtà serve solamente a garantire ancora i poteri di controllo assoluto sulle organizzazioni politica
Infine
Anch'io condivido l'idea che si debbano avere bilanci consolidati nel rapporto centro-periferia organizzazioni satelliti
Il problema vero e su questo devo dire noi ci siamo portati avanti col lavoro perché
Il nostro Statuto prevede come Sinistra ecologia Libertà il limite dei mandati la certificazione dei bilanci l'intervento
Su un contenimento delle spese la Confin cofinanziamento tant'è che le nostre risorse sono per oltre la metà dovute alla contribuzione volontaria dei nostri iscritti
Insomma noi lo stiamo già praticando come Sinistra ecologia Libertà quello che vorremmo si realizzasse anche nelle istituzione ma il problema vero dei partiti e che si sono stata Rizzati
Per questo che c'è bisogno di una legge sui partiti perché i partiti hanno occupato le istituzioni
Ci sono identificati per certi versi con lo Stato che hanno generato quella che in tempi antichi venne chiamata una questione morale proprio per l'intreccio perverso tra poteri dello Stato e funzioni dei partiti i partiti devono ritornare ad essere quello che erano nello spirito originario della Costituzione cioè forme di strumenti di partecipazione dei cittadini alla vita politica oggi non è più così
Grazie a Gennaro Migliore
Preciso solo un tema perché siamo molto d'accordo sulle cose sulle cose dette
Credo che il controllo su a come dire sull'assetto democratico e sulla finanza di partito se vogliamo chiamarla in questo
Termine diciamo così un poco improprio
Debba essere di natura pubblicistica quindi quando su diciamo sollecitavo la verifica della contabilità da parte delle delle società di revisione più qualificate
Ciò non assorbiva il controllo che peraltro già c'è ai sensi della novantasei che è quello della Commissione istituite all'anno scorso per i movimenti e partiti politici
Dove tra l'altro la neutralità e proprio assicurata dalla presenza di maggioranza di tre magistrati contabili nominati dalla Corte dei conti
Da un magistrato ordinario nominato dalla Cassazione da un magistrato amministrativo nominato dal Consiglio di Stato quindi siamo
D'accordo la parola a Giovanni Legnini
Grazie per questo invito perché sto opportunità innanzitutto volevo complimentarmi con la Fondazione etica con voi
Con la dottoressa Caporossi l'onorevole Gitti per
Aver curato questo lavoro che è un lavoro un contributo importante
Nel dibattito che si sta svolgendo nel confronto scontro che nel fuoco nel vivo in questi giorni e quindi è un contributo anche tempestivo alla soluzione dei problemi
Che voi avete già da toccato
Quale sarà il testo del disegno di legge del Governo
Sul finanziamento dei partiti che in realtà ha un'ambizione ulteriore che adesso dirò sinteticamente lo conoscerete lo conosceremo nei prossimi giorni in pochi giorni
Sulla base del testo che in via di definizione sulla base
Dei punti dei principi che sono stati oggetto di delibera di accordo da parte del Consiglio e mi disse che conoscete tutti
Questa iniziativa del Governo in alcun modo vuole limitare l'autonomia del Parlamento ci mancherebbe altro
Nel esaminare valutare modificare intervenire in questo su questo tema
Credo anzi senza credo la volontà del Governo non sarà rigidi di lo dico alla Presidente migliore non sarà in alcun modo
Non solo di chiusura ma di far passare logiche di maggioranza insomma
Lo devono fare le regole sono queste regole sono quelle che che
Riguardano assolutamente tutti più saranno condivise più saranno durature più saranno credo anche condivisa dai cittadini italiani
Il il il provvedimento del Governo dicevo ha una qualche ambiziosità ulteriore rispetto a al problema allora
All'obiettivo agli obiettivi già rilevanti che sono uno l'abolizione dello Vegas del finanziamento diretto
Ai partiti
Nei termini che sappiamo tutti non voglio soffermarmi su questo punto nel senso che il testo esordirà con la abrogazione della legge sul finanziamento pubblico dei partiti
Punto
Due come veniva detto affidare ai cittadini e la scelta la decisione il potere se
Se e in quale modo e in quale misura dare un contributo
Ai partiti questore
Questi sono i due pilastri fondamentali
Attraverso il meccanismo fiscale
Abbiamo detto e non solo attraverso il meccanismo fiscale
Detrazioni ci sarà un'articolazione questo il punto più delicato del del provvedimento e quindi non non vi farò cifre non videro cifre perché
Sono in via di sintesi di sezione di valutazione e l'impatto finanziario dell'entità della detrazione fiscale ovviamente non è irrilevante ai fini del della dal
Dell'efficacia della misura e anche ai fini finanziario ovviamente perché
Agevolazione fiscale sono pur sempre risorse
E poi questo meccanismo dell'X per mille come diceva onorevole Gitti che ci sarà
Coniugato in qualche modo con il meccanismo del
Detrazione fiscale
Credo che l'impatto sarà molto contenuto l'impatto complessivo della di questa scelta opzionale
E poi ci siamo avvalsi del contributo di molti anche dei disegni di legge che sono stati depositati in Parlamento e anche delle di alcune delle idee
Voi oggi pista presentando che vedono legittimino aveva
Anticipato poi di questo chiamiamolo finanziamento indiretto a me non piace finanziamento indiretto di di di erogazione di erogazione dei servizi
Ad un soggetto che assolve a funzioni pubbliche soggetto partito
Questo punto non è semplicissimo da da da da vere
Definire ma ci sarà un punto
Io penso
Per esempio che la facoltà che viene attribuita agli enti locali di mettere a disposizione serie di strutture eccetera
Non debba essere più una facoltà avrebbe nessun obbligo naturalmente contemperato con
La disponibilità delle strutture dei mezzi e così via
E ad altro ma dicevo l'ulteriore profilo di ambiziosità riguarda il fatto che senza che questo possa essere questo provvedimento possa essere qualificato definito come la riforma dei partiti si affronta questo tema si affronterà questo tema della regolamentazione diciamo così dello statuto quant'altro
Ora
Il i costituenti furono molto prudenti su questa
Questo lo sappiamo tutti io credo che in un momento delicato come questo a fronte di opinioni che sono molto diverse
Tra di loro si tratti di adottare lo stesso criterio di prudenza dei costituenti e di non invadenza a prescindere dalle opinioni di ciascuno di voi perché io come giurista sono d'accordo con il mio collega pluri collega silenzio ma una mia opinione personale sappiamo che il quale
Il putiferio che si è scatenato sulla personalità giuridica all'obbligo di riconoscimento di invadenza del Governo
Quindi ci sta quindi diciamo che
L'obiettivo è quello di introdurre
Una una regola che richieda i partiti di adottare uno Statuto di adottare regole democratico se vogliono usufruire di questo di questo di questo sistema
Di accesso ad agevolazioni fiscali e di altro tipo affidata sempre
Al dominio dei cittadini decidendo degli elettori in questo sarà quindi sarà un Passavanti poi il Parlamento dirà che coinvolge diranno che cosa ne pensano su questo ma non sarà
Una camicia di forza non ci
Sarà una una atteggiamento invasivo non ci sarà sarà uno un passo verso la regolamentazione dei partiti questore nelle intenzioni
Cioè assumere la la la la regolamentazione dei partiti
Come condizione o come o comunque home strumento funzione dell'accesso ai benefici che saranno ripresi come misure incentivanti come misura insomma bello
Non è esatto di
Va bene Cuba poi discuteremo il testo lo vedremo perché è vero quello che anzi vero mi mi permetto di dissentire da questo due righe di questo
Bellissimo volume
A pagina diciannove che dice che i partiti giuridicamente risultano alla stregua di un circolo ricreativo di un'associazione sportiva scrivete voi qui in realtà non è vero perché i circoli se per quel che ne so io
Sì i circoli ricreativi ad associazioni sportive hanno un obbligo statutario se vogliono accedere ai benefici era fiscali
I per quel che io so preservi circoli Arci che io ho frequentato d'attenzione sono se vogliono essere qua vogliono avere l'esenzione fiscale dello scontrino regole devono dello Statuto registrato
Se le associazione sportive se vogliono avere
Contributi dai Comuni piuttosto che dalle Regioni devono esibire uno Statuto
Questo è il principio che ispirerà il provvedimento del Governo questo e e mi sembra che il
Il minimo sindacale così come si dice ma
Cioè se qualcuno contesterà questa cosa allora vuol dire che vuole
Ha una concezione della democrazia
Molto lontano da quello che mediamente abbiamo ciascuno di noi seppur dal punto di vista
Diversi infine
Del dicevano la loro ulteriore finalità di questo provvedimento è quello di costituire una leva una spinta a migliorare a migliorarsi
Nel momento nel quale si affida al cittadino il potere di destinare o meno per via fiscale
La qualche risorsa in Titti i partiti devono diventare più trasparenti e più attrattivi sotto ogni punto di vista questo è la sfila scommessa
Quindi in questo senso si contribuisce alla riforma dei partiti
Non è solo
Non è questo è un provvedimento questa iniziativa legislativa non sarà solo di carattere finanziario ma sarà una leva
Per migliorare il sistema dei partiti io sono basta molto convinto di questa seconda funzione sei partiti vorranno chiedere il loro è scritta enormità dei loro elettori o Artù alla pluralità dei cittadini destinate Lixe per mille
Voi capite che dovranno avere titoli carte in regola
Motivi per per dire ideale di di programma di comportamenti trasparenti
Per dire ai cittadini finanziato evidenza bene una mezza rivoluzione sotto questo profilo di carattere nel rapporto tra i partiti e i cittadini non voglio infatti Zatla ma
Non non la sottovaluto perché
è evidente che un partito
Che che fa le cose che alle quali si siamo perché abbiamo assistito a cui abbiamo assistito su troppe cose conosciamo sui rimborsi per la gestione non opaca quelle truffaldine eccetera eccetera quei parte
Non quei partiti partiti come quelli non voglio toccare nessun partito difficilmente potranno chiedere i cittadini finanziato i CIP perché insomma
Riceveranno risposta scontata grazie
Grazie Giovanni Gennaro Migliore vuole fare una una replica non è una replica siccome dicevo anche i giornalisti presenti che se se vogliono fare per delle domande abbiamo ancora un poco di tempo a disposizione
No era solo una cosa di quindici secondi siccome ho sentito noi vorremmo che il finanziamento di privati fosse solo di persone fisiche
Perché il problema vero nel corso di questi anni sono stati i finanziamenti di aziende società eccetera ed eventualmente diciamo così visto che un certo punto ha ritirato fuori anche
Non vorrei che ci fosse audito istituzioni che finanzino partiti ripartizione innalzando Salerno i partiti vengono finanziati solo dalle persone fisica in carne ed ossa
Ci sono domande
Credo si tratti giudizio proprio
Poi detto se non passa alcolisti forse sarà un decreto quello dei doveri un po'quell'aeroporto
Governo Parlamento sullo stesso tema
Giovanni
Normare un normale disegno di legge che seguirà il normale iter legislativo dov'è che il Presidente del Consiglio ha fatto l'affermazione che voi avete ascoltato
Alla quale io vedo vi rimando cioè
è una sottolineatura dalla volontà di di farla questo questo provvedimento quindi insomma il volle il dire e fare un decreto legge non significa
Volevo dire
Esproprio al Parlamento ma vuole essere uno stimolo al Parlamento io sono convinto che il Parlamento farà la sua parte bene
No vorrei dire che siccome noi abbiamo presentato anche un altro di
Di PdL relativo alla riforma del finanziamento pubblico dei partiti
Per noi nel rispetto delle prerogative e delle competenze del Governo si tratta di materie concorrenti come normalmente accade se vengono presentati DDL e alcuni P.D.L. d'iniziativa parlamentare e poi
Verranno accorpati per materia insomma verranno discusse nelle stesse sedi
Professor rigore sa benissimo che i regolamenti prevedono esattamente questo il giudizio sull'esproprio
La risposta tecnica e politica eque e questa
Arturo Parisi
Per fare un intervento non risponde
Ne faccia un posto
Proposta
Comunque insomma sono un cittadino un po'particolare
Ascoltando come
Per quanto mi è possibile con le orecchie del cittadino la presentazione della ricerca
Le riflessioni e la proposta conseguente
Vorrei sottolineare due parole sole
All'interno della
Proposta che solo una
Una parola verità e l'altra parola trasparenza e aggiungo immediatamente
Verità sulle parole trasparenza sui fatti
Perché
Debbo dire adesso nel momento in cui inizia ancora una volta
La il dibattito sulla vicenda del finanziamento pubblico dei partiti su un riconoscimento dei partiti è proprio su questo che io vedo che noi dobbiamo trovare il modo di capirci perché
E
Dal fatto che non ci siamo capiti sulla su questi due istanze tensioni che derivano
Tutti i problemi nel quale Innovation coinvolti e soprattutto in quello quello che chiamiamo il logoramento il logoramento indefinito sostanzialmente della
Delle istituzioni politiche con il conseguente allontanamento dei cittadini quell'allontanamento di cui ancora ieri abbiamo registrato un ulteriore
Prova e misura
Inutile qui difficile aggiungere parole perché è chiaro che il tema si presta particolarmente perché il tema del riconoscimento dei partiti qui
Comprensibilmente collegato col finanziamento col finanziamento della
Politica concrete
Finito per essere oltre misura a mio parere baricentro della
Nel nostro dibattito pubblico oltre misura
Per cui mi ci capita di leggere gli stessi giornali che comprensibilmente hanno rappresentato è alimentato nel dire l'indignazione pubblica
Noi il lamento del fatto che non si può continuare troppo lungo nella discussione sul costo del
Caffè
All'ambiente
Bisogna che cito ci mettiamo d'accordo bisogna che ci mettiamo d'accordo da questo punto di vista e
Innanzitutto verità sulle parole
Politica è una cosa partiti sono un'altra
Non nel senso che i partiti non hanno che fare con la politica ma che i soggetti
Sono tra loro distinti una cosa dire e partiti una cosa dire gruppi parlamentari una cosa dire liste una cosa è dire candidati per ognuno di questi termini concretamente noi dobbiamo
Come dire mettere in campo tutto la tensione che ci chiama al massimo di chiarezza perché
A partire dalla
Menzogna non dall'opacità perché l'opacità riguarda i fatti la menzogna riguarda le parole che noi siamo finiti
A vendere sostanzialmente rimborso come finanziamento nel dibattito ultimo che si è aperto lo dico perché l'ho detto
Anche intervista
Recente e che è stato aperto dal Governo con l'anticipazione l'annuncio dell'intenzione di avanzare uno ha proposto al riguardo sostanzialmente
E ne
Mi è capitato di ricordare che
La legge a cui facciamo riferimento è stata approvata l'anno scorso meno di un anno fa
Vorrei che fosse chiaro i giornalisti non capivano di che cosa stesse parlando concretamente perché immaginavano che
Il sistema
Forse è regolato ancora dalla da famigerata legge dei rimborsi mentre
Scie
è passato con voi inosservato il fatto che l'anno scorso è stato introdotto il finanziamento porrei
Approfitto dà l'occasione segnale questo problema con la
Scusa di modificare l'entità delle risorse trasferite ai partiti sotto il nome truffaldino di Rieti di rimborso è stata introdotto
L'istituto il finanziamento conche sino a quel momento era
Formalmente inibito dalla diciamo dalla
C'è il su una
L'altro già giuridico diciamo discutibile che muovendo dalla referendum del novantatré
Sconsigliato fa sostanzialmente di dar luogo a una nuova legge questo è il punto fondamentale loro voi stiamo inseguendo sostanzialmente delle parole
Con nuove parole mettendo le premesse di fatti che per definizione che rischiano di essere so causa di nuovi problemi
Da questo punto mi rivolgo al sottosegretario che sono qui sull'argomento e particolarmente come dire competente si esce sostanziale consenso formale
Per
Segnalare che
Nell'annunciare un provvedimento che in quel momento veniva semplicemente annunciato cosa che poteva essere rinviata di una settimana
Il il rappresentante del Governo hanno usato tre concetti diversi che tra loro nonostante tutto fanno la differenza in un caso ci ha parlato di abrogazione
Della legge nel
E questo punto inevitabilmente con la recita di riconoscere il perché si cambia posizione su un punto non secondario nell'arco di pochi mesi nell'altro caso di
Abolizione del finanziamento pubblico altrimenti sintetizzato dai giornali nella formula stop ai finanziamenti salvo il precisazioni comprensibile legittime che sono state date Laterza invece
è stato
Invece
E indicata come la riforma adesso parlare di
Abrogazione abolizione riforma più il testo ancora non disponibile onestamente fa la differenza perciò mi permetto
Dei
Da da cittadino ancorché disturbato e disturbatore di segnalare l'assoluta necessità
Necessita di una chiarezza assoluta altrimenti il ceto politico usato questa immagine non sono riuscito a trovare una migliore
Appunto si rappresenta come quando corriamo avanti I cani apparentemente rinchiusi sostanzialmente con l'esito di eccitare i canili invidiosi è finire mossi cattivi
Questo io vorrei
Questo è solo questo mi permetto di dire aggiungendo nel merito una sola cosa mi aggrappo l'intervento
Di Gennaro Migliore nel mentre ringrazio
Gitti che sì preso carico di aprile nel il dibattito con questo contributo che ritengo importante e prezioso
Cioè un punto quando dalle parole passiamo ai fatti le uscite vengono prima delle entrate
Lei uscite perché parlare in politica significa parlare di competizione Sennori non
Assumiamo questo principio come un principio fondamentale che e la regolazione della competizione che determina la necessità dell'acquisizione di risorse abbiamo capito nulla e quindi mettiamo in effettivamente le premesse per acquisire in forma inevitabilmente opaca quelle risorse
Che in forma palese non possiamo non siamo in condizione di dichiarare
Passo ad Arturo Parisi
Se non ci sono altri interventi o richieste di chiarimento vi ringraziamo grazie