27MAG2013
intervista

Intervista a Luigi Compagna sulle polemiche relative al Disegno di legge, da lui presentato, sul concorso esterno in associazione mafiosa

INTERVISTA | di Paolo Martini RADIO - 17:59. Durata: 7 min 27 sec

Player
Luigi Compagna parla della lettera che il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, gli ha scritto e del ritiro della sua proposta di legge, volta a dimezzare la pena per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa.

Compagna parla inoltre del delicato accordo tra Partito Democratico e Popolo della Libertà, che regge il Governo Letta, e della sua adesione al pacchetto di referendum presentati dai Radicali.

"Intervista a Luigi Compagna sulle polemiche relative al Disegno di legge, da lui presentato, sul concorso esterno in associazione mafiosa" realizzata da Paolo Martini
con Luigi Compagna (senatore, Grandi Autonomie e Libertà).

L'intervista è stata registrata lunedì 27 maggio 2013 alle 17:59.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Alfano, Bordin, Cassazione, Costituzione, D'elia, Democrazia, Destra, Falcone, Giustizia, Governo, Grasso, Istituzioni, Legge, Letta, Lettera, Mafia, Palermo, Pannella, Partito Democratico, Polemiche, Popolo Della Liberta', Radicali Italiani, Referendum, Sinistra, Spigarelli.

La registrazione audio ha una durata di 7 minuti.

leggi tutto

riduci

17:59

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale siamo con il senatore Luigi Compagna che la scorsa detti Mara fu al centro anche di
Bene gli articoli di giornale per non
Disegno di legge che tra l'altro non faceva altro che riprendere un provvedimento del passato sul concorso esterno polemica polemica anche con il Presidente Grasso per le dichiarazioni che fa Grasso disse di non aver mai pronunciato
Compagnia ci sono novità su questa storia
Qui e mi fa piacere hanno lasciarle annunciarle agli ascoltatori di Radio Radicale prima che ad altri organi di stampa
Il Presidente del Senato mi ha consegnato personalmente una lettera che mi sembra
Chiuda
Quello che non vorrei chiamare
Episodio
Perché è qualche cosa di più difatti nel
Commentare questa lettera mi permetto di dire che il Presidente Grasso ed io abbiamo alle spalle storie politiche personali diversissime
Ma con lo scambio epistolare quello nel quale io Nievo addolorato le ispezioni
Vergogna impresentabile e via dicendo che gli erano state attribuite durante il viaggio con gli studenti da Civitavecchia a Palermo in occasione di villa
Commemorazione della strage di Capaci
Impertinente in questa lettera mi dice che è l'anno espressioni
Estrapolate da un contesto argomentativo più ampio collocato all'interno di un'iniziativa in memoria di Giovanni Falcone per la legalità
Espressioni almeno direttamente riconducibili soprattutto per il significato che si chiudono civile ma soprattutto oltre a confermare il suo rammarico dell'intera vicenda sia in termini istituzionali sul piano più strettamente personale
Ne assicura che attuale ruolo di garante intende continuare sia per finire in modo attento
Vasco promosso
Timide il problema che avevo sollevato nella mia lettera era quello che
Aveva poiché entro venerdì scorso sul foglio
Un comune amico Massimo Boldi
è Massimo Baldini ma
Aveva detto dice come il piano so più di tutti fa
Che in una fattispecie del concorso esterno non contemplato dal codice
Abbia determinato vuole atto che c'è e non c'è
Non gli piaceva il modo con cui la proposta la compagna affrontava il problema liberissimo di Riello se fosse stato un senatore qualunque e nove il loro Presidente
Insomma
Mi era venuto di direi che un conflitto di attribuzione costituzionale non c'era
A me e il Presidente Grasso semmai ricorrendo all'immagine di porti
Cioè il precedette Grasso e il senatore Grasso
Allora sotto questo profilo la lettera del
Presidente del Senato
Lei risarcisce
Della maestra sia approvato
Norme per le
Battute i sarcasmi di Crozza e della Littizzetto quelli mi lasciano del tutto indifferente ma per lenire additato a degli studenti nei termini in cui si è detto
Che fossi stato invitato fra l'altro dal mio Presidente in questo senso mi sono permesso di aggiungere stasera
Ricevendo dal Presidente Grasso questa lettera
Che questo nostro scambio elettorale epistolare
Ha giovato con alle istituzioni democratiche
Veniamo da storie diverse ma entrambi amiamo questo nostro
Luogo di lavoro e di incontro il Senato per cui
Il mio grazie al signor Presidente sentito ed affettuoso
Si è poi
E su Radio Radicale non mancherà occasione riprendere il merito quella benedetta maledette atipizzazione del concorso esterno
Se per volentieri dall'altro modificato come testo a mia firma ma il testo rimane nella disponibilità
Almeno sotto un profilo dei discorsi che piaccia o no non
Al centrodestra ma uomini come l'avvocato Spigarelli dell'Unione Camere penali
Ha uniti delle università studiosi e ai magistrati serissimi
Dal punto di vista politico
Io difendo anche le ragioni per le quali ho ritirato quindicina di legge
Siamo attualmente era una maggioranza inaspettata nel programma di questa maggioranza il segretario del mio partito Alfano non ha voluto infierire le sue iniziative legislative del due mila dieci
Non è effettivamente
Mi rendo conto che mai questa maggioranza avrebbe potuto recepire in merito della mia proposta
Quello che però non perdono diciamo così al tante distorsioni stato quella di averla interpretata come destinata alla diminuzione della piene per i mafiosi e soltanto a questo
Per quanto riguarda
Tutto il resto concentriamoci sia pure per via
Referendaria sull'iniziativa di Sergio D'Elia domani mattina troppo lunghi ed altri amici in Cassazione sempre sul tema della giustizia troveremo ad aggirare
Con l'iniziativa referendaria
Le difficoltà che effettivamente questo Governo e questa maggioranza non vogliamo più incontri nel percorso parlamentare
Almeno lei sui primi mesi di aprile
E chi sa senatore che appunto la via referendaria non riesca anche a a dare una mano a questa maggioranza che non riesce
A trovare un punto incontro su temi come la giustizia magari invece con questo pacchetto di referendum che lei domani presenterà insieme a Pannella tanti altri si potrà andare ad onorare
All'epoca non sono vere è una tratto e poco con questa
Spesso non sarà
Questo pacchetto chiamiamolo Pannella Sergio D'Elia di cui ieri si è parlato nella conversazione delle diciassette a me in altri tempi esci
Non posso dire tiepido abbastanza appiglio tranquillo del terrorismo vi porterà domani mattina verso le dieci barra cinque in giacca e cravatta alla Corte di Cassazione
Grazie al senatore Compagna Allois