28MAG2013
rubriche

Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione

RUBRICA | di Riccardo Arena RADIO - 21:00. Durata: 56 min 51 sec

Player
Giustizia: i sei quesiti referendari depositati dai Radicali in Cassazione.

Carceri: la Corte di Strasburgo rigetta il ricorso presentato dal Governo italiano contro la sentenza pilota "Torreggiani".

Gli ultimi due suicidi avvenuti ieri nelle carceri italiane.

Puntata di "Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione" di martedì 28 maggio 2013 condotta da Riccardo Arena che in questa puntata ha ospitato Valerio Spigarelli (presidente dell'Unione delle Camere Penali Italiane), Vittorio Feltri (editorialista de Il Giornale), Rita Bernardini.

Sono stati discussi i seguenti argomenti:
Amnistia, Appello, Cancellieri, Carcere, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Diritti Umani, Diritto, Ergastolo, Giustizia, Governo, Incarichi Extragiudiziali, Italia, Latina, Magistratura, Mantova, Ministeri, Monti, Penale, Procedura, Radicali Italiani, Referendum, Responsabilita' Civile, Separazione Delle Carriere, Suicidio, Torreggiani.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 56 minuti.

La rubrica e' disponibile anche in versione audio.

leggi tutto

riduci

21:00

Scheda a cura di

Riccardo Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ifi
Allora
Prima del popolo italiano il tribunale
Trentacinque Codice di procedura penale
Dichiaro Italia d'appello di Palermo Seconda Sezione
Cinque affidabilità e la voce
Buonasera buonasera bentrovati l'ascolto di Radio Carcere da parte di Riccardo Arena questa sera abbiamo diversi importanti temi
Da affrontare dalla decisione della Corte di Strasburgo
Di rigettare il ricorso presentando al Governo italiano contro la sentenza pilota Torregiani e sentenza famose emessa la Corte di Strasburgo ai PUA ai sei quesiti referendari che oggi i radicali hanno depositato
In Cassazione ma prima di affrontare e in questi termini vi devo come ormai purtroppo
Capita troppo troppo spesso vi devo aggiornare sulla lustro lunga lista dei caduti nelle carceri ovvero
La lista di chi è morto nelle carceri per una pena disumano e degradante difatti ieri lunedì ventisette aprire maggio ben due persone detenute si sono tolte la vita
Uno si è tolto la vita recarci latina e l'altro vicino all'OPG di Castiglione delle Stiviere due suicidi in un giorno sentiamo cosa è successo
Mantova lunedì ventisette maggio una persona internata nell'ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stiviere si impicca durante una licenza trascorsa a casa
Dei genitori questa persona internata che si chiamava Luigi non conosciamo il cognome aveva circa cinquant'anni purtroppo la vicenda di Luigi e una delle tante vicende fatte di
Disperazione di degrado
Luigi infatti entrava e usciva dal carcere dal mille novecentonovantatré e aveva problemi di
Tossicodipendenza
Da poco da poco era stato trasferito dal carcere San Vittore di Milano all'ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stiviere
Latina lunedì ventisette maggio Pasqualino Pietro Bono di quarantott'anni si uccide tagliandosi le vene con una lametta Pietro Bono
Era detenuto in una cella singola del reparto di alta sicurezza del carcere di latina
Un reparto di alta sicurezza che però non ha impedito a Pasqualino Pietro Bono di tagliarsi le vene infatti sono intorno alle ore dieci e otto di ieri
Qualcuno si è accorto che in quella cella qualcosa non andava
Ed ha trovato Pietro Bono ormai agonizzante in una pozza di sangue
Con questi due ennesimi suicidi salgono a ventitré le persone detenute che si sono tolte la vita nei primi cinque mesi del due mila e tredici
Per un totale di settantatré decessi settantatré persone detenute
Morte per una pena
Degradante e disumana in soli cinque mesi
Allora questo è il bilancio purtroppo della lunga lista dei caduti nelle carceri fino ad oggi ma
Come dicevamo prima partiamo dal primo dei temi che affronteremo questa sera un tema che riguarda i sei quesiti referendari depositati depositati oggi Dalco mi dato promotori dei referendum presieduto da Marco Pannella e anzi saluto subito i nostri ospiti saluto Rita Bernardini che non si sono diciamo diciamo buona sera a tutti e saluto anche Valerio Spigarelli Presidente dell'Unione delle Camere penali ciao Valerio
O da tutti
Allora come dicevamo il comitato promotore del referendum ha presentato sei quesiti referendari che riguardano altrettanti importanti temi e della giustizia i sei quesiti riguardano infatti la responsabilità dei magistrati la separazione delle carriere i cosiddetti Inca al di fuori ruolo della magistratura l'abuso dalla custodia cautelare e l'abrogazione dell'ergastolo Valerio Spigarelli la Camera penale so che è vicina a a questo Comitato promotore qual è la tua analisi in merito partecipante partecipanti
Il settore lamiera anche in merito proprio data dalla dalla circostanza che non abbiamo deciso di dare una mano su questa campagna referendaria
Per una valutazione di carattere generale che fa è una legislatura che si apre all'insegna di un neologismo la divisività
Dietro la divisività lasci sarebbe il fatto che alcuni temi in particolare temi sulla giustizia e meglio non toccarli perché dividono
E quindi visto che ci dividono rischi potrebbe anche tendenzialmente negare leggermente più plastico della prima applicazione di questo orribile neologismo
Capitano nei giorni scorsi quando un senatore a depositato archiviarli depositato per la verità che lavava neanche ritengo citato sostanzialmente è stata una cosa automatica un disegno di legge su un tema molto di visivo come
La tipizzazione dell'associazione del concordato permane in associazione per delinquere di stampo mafioso
Quel cavatore è stato aggredito praticamente da tutto l'arco costituzionale si diceva una volta
E addirittura costretto ad una sorta di autodafé rituale con il ritiro di quella proposta che era una proposta dice quel per ad ore tra l'altro ricalcata su una identica proposta
Avanzata a suo tempo quand'era in Parlamento da Pisapia neanche inclusa nella
Progetto di riforma del Codice penale che sta il senatore Luigi Compagna che salutiamo dall'altro che parliamo fatte molto bene ex
Questo esempio che è un esempio dal nostro punto di vista terrorizzante perché diciamo nulla
Addirittura la possibilità di iniziativa dei parlamentari eletti all'estero
Passa l'idea che su un tema se c'è da discuterne o addirittura se l'incontro dell'utenza rispetto a un pensiero unico
Non soltanto non si approvano le leggi e questo sarebbe legittimo ma addirittura chi va a pressione affinché chi le propone e ritiri
La propria proponenti reale questo ecco allora su quello torno e abbiamo fatto una riflessione la scorsa settimana e quando si è stato proposto di appoggiare su temi che possono essere altamente di figli
Come per esempio l'abrogazione dell'ergastolo altamente di visivi come per esempio la separazione delle carriere
E poiché ho la responsabilità civile dei magistrati o i fuori ruolo di cui non parlare nessuno noi abbiamo detto anche una bella occasione per una l'idea di politica vera
Che lotta dietro a queste invece a questo pensiero assolutamente mal molto molto che tra l'altro nega l'autonomia del Parlamento perché
I Governi fanno il loro mestiere ma non è che l'attività legislativa che via
Esaurita dagli accordi di governo ci manca una democrazia sana nel Parlamento i parlamentari propongono e poi magari si bocciano pure le proposte non c'è problema quando
Ci preme sui parlamentari per farle ritirare allora squilla un campanello d'allarme per la democrazia ed è bene che quelli che danno un'idea del
Seriamente democratico liberale del
Del regime parlamentare diamo da fare imboccando si chiama quindi è il motivo per cui parte ecco appunto quindi voi dell'Unione delle Camere penali per i Spigarelli partecipate non soltanto per i temi posti alcuni dei quali ci
Uno storicamente vicini insomma alla posizione delle Camere penali ma partecipare anche perché volete rompere un tabù cioè basta dire porre divieti sui temi che riguardano la giustizia no
No a mappa con questo tipo di riflesso sulla giustizia ma faccio un altro esempio Napolitano e ha dato incarico a Italy CD riflettere su alcune cose hanno riflettuto su molte cose
Ma guarda caso tutta la riflessione sulla giustizia è stata rapidissimamente accantonata significa delle quei parlamentari avevano riflettere quello italiano riflettuto ad esempio sulle principio di obbligatori da dell'azione penale che come sappiamo tutti e una finzione nel nostro Paese perché poi invece c'è la discrezionalità più assoluta incontrollata e avevano detto sarebbe opportuno approfondire la riflessione
Scomparsa dalla dalla
Diciamo dall'agenda e soprattutto scomparsa anche
Perfino da i commenti questa con giusta costituzionale sulla sulla giustizia il rischio che un grosso e che poi ci si metta d'accordo sul minimo minimo un minimo comun denominatore e chi lascia invece
Alla al loro destino questioni fondamentali come per esempio quello di avere un giudice realmente terzo quindi tante tra pubblico ministero
Il difensore
Quello di avere una legge sulla responsabilità civile dei magistrati che sia degna di un Paese civile in Regione neri dobbiamo ricordarci anche me volteggiare italiana il referendum ebbe un altissimo numero di partecipazioni Boffo fossato proprio dalla
Dall'Avvocatura sulla separazione delle carriere diciamo correre addirittura colleghi supporti alle antiche
Ma vanno contro perché tutti quelli che poi hanno continuato a riparlare della separazione delle carriere successivamente quel referendum sette anni e anni e anni
Poi quando fu un momento di quel referendum invece dissero di andare al mare eppure raccogliemmo dieci milioni di voti operavamo assieme radicali unione dignitosi insomma li
Questo che in realtà tu hai parlato di temi di dissidi in realtà sono di visivi nella classe partitocratiche italiana perché poi
Alla verifica del voto invece abbiamo visto che gli italiani hanno votato
Ventisei anni fa sulla responsabilità civile dei magistrati oltre l'ottanta per cento perché i cittadini
Volevano dare la responsabilità Angelo che siano posti in deficit sempre che i cittadini siano posti in condizioni di capire questi concetti e di conoscere consolare il titolare
Lì per esempio ci furono molti dibattiti perché c'era il caso Tortora
E la cosa si può arrivare diciotto maggio del mille novecento e l'atto noi ci troviamo in questi giorni proprio a venticinque anni dalla morte di Enzo Tortora e a trent'anni dal suo arresto e ha dovuto patire e le pene dell'inferno veramente dei presenti prima di essere riconosciuto innocente allora io mi trovo un attimo perché abbiamo raccolto oggi pomeriggio anche l'opinione di un altro membro del Comitato promotore di questi referendum l'ovvio l'opinione di
Vittorio Feltri che conosceranno chi ce lo spieghi come usciamo dice ascolta già direttore di Libero del giornale adesso editorialista del Giornale sentiamo cosa ci ha detto Vittorio Feltri proprio in merito a questi se i quesiti che i radicali hanno presentato
Direttore Feltri come sa bene oggi il comitato promotore dei referendum ha depositato sei quesiti referendari che sono tutti negativi alla giustizia
Uno relativo alla responsabilità civile dei magistrati coi separazione delle carriere no all'abuso della custodia cautelare in carcere abolizione dell'ergastolo e magistrati fuori ruolo
Lei ha aderito addirittura al comitato promotore perché questo suo determinato convincimento ma diciamo che va a molti anni sono persuaso che si debba
A procedere a un cambiamento delle leggi di cui stiamo parlando
Fra l'altro per quanto riguarda la responsabilità civile dei magistrati una ventina d'anni fa forse
Forse anche di più ci fu già ora referendum che venne
Disatteso nonostante gli italiani avessero votato in massa a favore del del referendum e il fatto che che purtroppo poi
Non siano proseguiti adeguati provvedimenti
Anzi
Siano seguiti provvedimenti tesi ad annullare lo spirito il referendum armi
Porta a considerare che sia necessario riproporre uno d'altronde sono passati più di trent'anni
Affiche essi proceda in modo urgente perché abbiamo visto che il sistema politico non è in grado
I correggere certe storture e pertanto ancora una volta Pannella con i radicali è riuscito a trovare per la soluzione per cui
Sarei contro me stesso se non appoggiarsi evidenziati
Tra l'altro direttore Feltri tra questi quesiti referendari ce ne uno che potremo dire rappresenta la pietra angolare del collasso in cui versa il processo penale ovvero l'abuso della custodia cautelare in carcere un abuso molto spesso determinato anche
Dalla lunghezza del processo penale non fatti questo capitolo è particolarmente scandaloso allora si sta dirigente che finisce
In carcere
Poi non viene neanche interrogata oppure viene interrogato una volta per venti minuti dopodiché arnesi viennesi
Rimane in carcere senza sapere
Che fine farà RFI come la la durata poi dalla carcerazione preventiva dovrebbe essere sei mesi ma spesso viene allungata
Magari aggiungendo un capo d'accusa insomma tre qui di o chiedendo il giudizio immediato come è stato fatto recentemente è stato fatto eccetera cioè sono sono questioni di una delicatezza incredibile lui mi domando come mai
E
L'opinione pubblica non
Venga sensibilizzata anche dare dai media io nel mio piccolo c'ho provato in tutti i modi perché paritaria del dalla galera
Ci si interessa solo quando c'è il rischio di finirci
In realtà è un problema sociale occorre importante di democrazia un problema di civiltà
Io per esempio sono nate d'accordissimo con l'amnistia vecchie andrebbe fatta per poter ripartire da zero ma
Al di là di tutto questo sulla carcerazione preventiva bisogna intervenire immediatamente non bisogna perdere tempo insomma passiamo di fronte
A cose che
Ma io io rimango basito non non capisco perché non ci sia una sollevazione popolare
Per ripristinare un minimo di diritto serio e che porti il nostro Paese ad essere a meno quasi uguale ai più evoluti
Già questo dovrebbe essere uno riportare diritto nel nostro Paese grazie grazie Teofila procreare polacca grazie
Ecco questo insomma l'opinione delle direttore Vittorio Feltri in merito a questi sei quesiti referendari depositario oggi in Cassazione bello Spigarelli è sentito sì ma Vittorio Feltri ha detto sia questo acquisire ferendo messi a questo atto di democrazia diretta perché la politica oggi non è più in grado
A ben poco è un po'al discorso che facevo prima
Orribile neologismo appunto della divinità
Non è che non è più in grado non vuole si sì nel senso che chi sa perfettamente che su alcuni temi di rischiare
Il anche il Conte sono
Devi spiegare per esempio che coperta dietro ad un
Certo fenomeno devi spiegare che una Gallera civile
Un ordinamento penitenziario che promuove i benefici
è utile
Alla collettività rapporto alla sicurezza c'è siccome impopolare dirlo anche nei numeri lo dicono tranquillamente ieri eravamo al Ministero di giustizia in un incontro tra le rappresentanze dell'avvocatura e i ministri
Ministro che mi sembra sotto questo punto di vista una persona come dire
Ha riconosciuto che i numeri sono dalla parte del rafforzamento della legge Gozzini la famigerata legge Gozzini a leggere e certe opinione
Perché quando funziona quella vera perché abbatte la recidiva sì
In un convegno che abbiamo fatto a Milano non più tardi di un paio di settimane fa parlavamo lì di tortura parlavamo di quarantuno bis parlavamo di ergastolo ostativo cioè parlavamo però delle cose che riguardano gli ultimi degli ultimi degli ultimi
E Umberto Veronesi avvenute a detta guardare in Norvegia
Hanno massimo della pena pari a ventidue anni quando è successo quel l'orribile strage che è successo sull'isola
Giustamente e c'è stata una sorta di
Emozionale per tenta a eliminare questo limite poi ci hanno ripensato ma non è che ci hanno ripensato perché sono buoni
Ci hanno ripensato perché sono intelligentemente civilisti
Perché con quel limite che ci hanno loro hanno una percentuale dieci IVA dei detenuti del dieci per cento con me
I limiti e la galera che abbiamo noi ce l'abbiamo molto più alti acquisiti quando applichiamo i benefici della legge penitenziaria
La riferiva crolla quando non l'applichiamo e facciamo la faccia cattiva la recidiva
Ora finché non vi sia un avvocato tra virgolette garantista per definizione quindi anche un po'squalificato da questo punto di vista parola tabù pure non essere creduto anche che i numeri stanno lì eppure il ministro neoministro li conosce
E lì egli assieme
Quando invece lo dice un politico quando lo dovrebbe dire a un politico il problema è che il politico si pone di fronte alla alternativa ad aprire la cosa che tutti si aspettano che egli occhio galera
E più sicurezza ordine nella sua Santità etica
Cioè più intelligente CAA anche sulle benefico civiltà più umanità anche sulle pene più sicurezza questa è una cosa difficile da spiegare è così seggi per Ustica negli l'altro tema che abbiamo tentato anche con Vittorio Feltri riguarda
Tra i vari quesiti referendari l'abuso della custodia cautelare in carcere questo perché perché meno beh io ritengo sia un po'un crocevia del tra che unisce capace ore lunghezza crisi della della pena delle Associazione Carcere crisi del processo penale tu condividi nelle nella prospettiva per cui oggi in effetti c'è un abuso della misura cooperare
Anche e sottolineo anche perché il processo è troppo lungo
Allora intanto fammi fare una battuta come quello vecchio film se la migliore battuta di quel film le parole sono importanti come mai degli opinion leader ride
Così informati come filtri ma guarda che la la colpa succede spessissimo prudente non dice mai la parola custodia cautelare in carcere ma dice carcerazione preventiva break sbaglia
In Italia c'è ancora nonostante che
Abbiamo abrogato la carcerazione preventiva da almeno una ventina d'anni la carcerazione preventiva
Che cos'è la carcerazione preventiva ce lo spiega lucidamente il Primo Presidente della Corte di Cassazione
Nella relazione di due anni fa poi ripetuta successivamente nessun vero gare un po'apicale rassicura prima della condanna perché dopo rapida che succede
Quella è la carcerazione preventiva noi non ce l'abbiamo più quella è fuorilegge noi abbiamo la custodia cautelare in carcere custodia cautelare significa che quando c'è un rischio estremo per la società
Ripeto ad un ancora non colpevole lo si mette in carcere siccome abbiamo verificato che questo rischio estremo e le evidentemente una strumentalizzazione della prassi
Ricondurre quanto i nostri detenuti nel quaranta ed oltre per cento dei detenuti attualmente
Presenti nelle carceri italiane è ovvio che non possiamo parlare di custodia cautelare in carcere manica che l'azione preventiva quindi un se Novelli
Pochi vari diritti e subito come dico spesso
Rimedi o anni di galera a prima di essere riconosciuti colpevoli
Allora che questa è la situazione ed equità lo riconosciamo tutti noi dobbiamo passare dalle declamazioni la custodia cautelare è un'extrema ratio con questi ladini microscopico tessuti di piano no
Ma che non sono veri alla realtà effettiva e dunque dire
Quando c'è necessità di togliere dalla circolazione qualcuno prima della condanna vanno benissimo gli arresti domiciliari per la per la grande maggioranza dei reati di cui sopra
Poi ci sono anche reati
Per persone assolutamente pericolosa certo appartenenti a consorterie mafiose e omicidi imperiali violentatori imperiali quello che volete voi per cui è plausibile la custodia cautelare in carcere
Ma noi dobbiamo capire il principio che in carcere in carcere
Prima di una condanna definitiva allorché ma
Le dobbiamo dire nella legge e in questo senso si muove anche il referendum è che questa è realmente un'eccezione
Rita Bernardini voli aggiunge qualcosa questo osservazioni
Di svilire no sono per feste volevo semplicemente dire una cosa d'onore di Vittorio Feltri perché non accade tutti i giorni che una personaggio così famoso
Abbia il coraggio di dire e questo lo ha detto il sei maggio scorso
Cedere alla tentazione del giustizialismo è facile lo so perché ho ceduto anch'io
Troppo
Poi mi sono ripreso tardi quindi
Chatline deprimenti avendolo ascoltato ma non vorrei essere frainteso io pure è molto più tutto quello che ha detto che il clinico che lui utilizzava la locuzione
Ci sono allora realmente quella se è stato chiarissimo abita valutate voi c'è ancora la custodia cautelare dico c'è ancora la carcerazione preventiva non c'è la custodia cautelare in
No non è così il ed equa i cento e potremo rimettere al centro Ragusa cautelare Codice riavere Spigarelli nelle sue varie forme anche nella forma più rigida più estrema come quella
Della detenzione in carcere non può essere certi scusa ma al centro ci deve essere sempre e la priorità del giudizio voglio dire comunque sia anche
Per la persona più pericolosa che viene sottoposta a misura cautelare in c'era in attesa di giudizio però deve arrivare subito al giudizio perché altrimenti il meccanismo non funziona non sarebbe neanche giusto privo quelle Riggio del problema lasciare per un anno uno in misura cautelare in detenzione domiciliare no Valerio
E questo va AVEPA pensare ad un'altra cosa Tullio molto giustamente parlando confetti è fatto riferimento all'immediato cautelare va spiegato a chi ci ascolta si allora l'immediato cautelare partiva da una diciamo opzione che sembrava legittimissima cioè quando metti in prigione qualcuno prima della condanna allora belli i tempi del processo
Sì e fin qui
E diciamo c'è una sua logica coerente addirittura di garanzia c'è evidenza economiche però se tu fai una indagine per cinque anni il protagonisti magari un paio di milioni di pagine di processo poi metti in galera qualcuno
E poi dai quindici giorni alla difesa
Terre decidere cose fondamentali come ad esempio il rito abbreviato piuttosto che qualche altra cosa dicendogli che devono pure leggerti quelli quei due milioni di pagine processuali
Allora li fai facendo adulta delle etichette sanno che immediato immediato è
Un processo durare cinque anni di indagini accavalla una montagna di supporti elementi di prova ribattono in galera cinque anni dopo quindi magari probabilmente quando diligente cautelari neppure ci stanno al solo fine di farlo andare rapido
Sì sì per tutti succede dopo il la richiesta di giudizio immediato bitumi insegni proroghe i temi di misura cautelare qui insomma
Come è stato applicato ora data tornava a quanto da lei prima
Le parole sono importanti a quale immediato cautelare
Il rito immediato adattato immaginato da chi quelli che hanno scritto il Codice di procedura penale come una cosa talmente semplice
Che nel giro di novanta giorni dunque Pacelli le indagini e andare al processo e per questo motivo cantabili udienza preliminare perché era semplice va bene per il semplice un'indagine che dura per cinque o sei anni perché guardate questo succede
Cinque anni sono durate indagini famosissime dico intercettazioni che duravano per anni e questo è un altro capitolo dopodiché IMEP dentro e allora quali facciamo l'immediato cautelare l'attuale quindi
Io pensavo prima me mentre faccio questa osservazione anche col direttore Feltri pensavo al l'amministratore delegato di Finmeccanica Ursi che si trova
In misura cautelare in carcere da diversi mesi è stato chiesto rimediato con evidente scopo appunto di prorogare i termini di carcerazione chissà come come andrà a finire un altro aspetto che indenni mi sembra abbastanza interessante
Di questi sei questi dei referendari riguarda
L'ergastolo o meglio l'ergastolo ostativo ovvero quella forma di fine pena mai di carcere a vita che non consente neanche quell'accompagnamento verso la libertà che oggi è previsto anche per i conti per i detenuti condannati all'ergastolo
Nello spiegare gli anche te so che sei abbastanza attento a questa a questo aspetto l'ergastolo ostativo
Varia verrà regalato toglievo è veramente
Si tocca con mano l'ingiusta delegato portati
Noi abbiamo raccolto delle testimonianze di persone che sono riconosciute come persone ormai recuperato
Ci sono dei detenuti probabilmente saranno in ascolto in questo momento non voglio dire numero
Per una pro che hanno un percorso di vita
Dopo anni anni decenni di detenzione per cui ci sono laureati per cui avevo scritto dei libri per cui hanno come dire
Messo in comune la loro essere non ha più senso tenere fisse
Neppure li teniamo
Il Regione perché dobbiamo pagare questo balzello alla radio rassicurazione sociale guarda sicuramente non riuscirei mai io quando parlo con
Con con persone
Diciamo estranea a questo mondo ma anche quando parlo con persone che si siedono di fronte alla mia scrivania la prima cosa che mi dicono è va bene avvocato dato allegato non esiste più oppure no
Efficiente esistenti ne viene mai e certe volte il teste
Nei casi in cui siamo sicuri che c'è stato un emenda chiamo sicuri che quell'articolo venti ter Pelagotti non ce l'ha funzionato
è una otteniamo attenermi al peggio no però scusa queste persone dobbiamo dirlo anche che hanno una sola speranza di poter uscire
E cioè quella dimettere qualcuno al loro posto
Perché poi
Gaston ostativo è questo che tu devi fare i nomi
Ah sì ed al Governo che non con la a meno che non collabori albanese noi se non con l'autore di una esasperazione dunque delle vere e proprie certa infatti
è una induzione alla calunnia direi tra l'altro molte di queste persone condannate all'ergastolo Stati UE nel cast solo che non consente alcun beneficio neanche dopo trent'anni molte di queste persone e che prima si trovavano magari in carcere da Toscana adesso sono state quasi tutte raggruppate in un carcere che fa paura di dirlo soltanto da fuori il carcere Badu e Carros di Nuoro persone che hanno il fine pena mai che si trovano in celle occupate da tre quattro persone insomma chiusi ventidue al giorno
Un mio anno la legge violando la legge qui è un assurdo dell'assurdo Lobreglio
E ora una sull'onda sul del fine pena mai cioè noi non io lo chiamo un male tanto tempo
Per cui una civiltà giuridica
Come dovrebbe erano tra
E che pure è legittima
Giustamente la retribuzione rispetto a quello che dieci metri commesso non lo fa per una vendetta sociale quando aveva diventa una vendetta sociale porterà figura e porte può piacere ma c'è
Per fuori dal nostro schema costituzionale non è rivoluzionari me prima Aldo Moro si chiedeva dell'ergastolo era dentro o fuori la nostra Costituzione
Siamo ora la cosa
Gruppo deprimente se vogliamo che pur
Spiace molto ad alcuni minori
E che quindi degli scorsi che nella Prima Repubblica ci facevano nella seconda e nella terza rischiano invece di essere collettivamente da
Per i movimenti dei più vari generi
Essere ritenuti obiettivamente una collusione con i mafiosi piuttosto e con i esili violentatori e quant'altro scrive però è il pressappochismo vigere genera questi divieti e anche
Parlavo troppe pressappochismo meno io penso che ci sono
Nel corso della vita anche di un di una collettività dei momenti in cui si torna indietro questo momento in cui
Rispetto a questo siamo sicuramente indietro e bisogna idee
Su questi temi molto spesso quello che la gente non ci vuole tempestive bilancio noi per esempio del quarantuno bis fuori della legalità costituzionale italiana anche se ce lo teniamo
Non ho mai bisogna nei noi voi poi tutti tarderanno con la quale ricordo che esiste il quarantuno bis ma per una volontà meramente amministrativa quindi in Terna
Alla Dipartimento armi se si evidenzia che si è creato una forma ancora più dura di quarantuno bis che si chiama a R. ovvero a alta alto alto alto rischio che è quello proprio e il quarantuno bis e il super quarantuno bis di cui nessuno parla che insomma
La
Lasciamo lasciamo perdere però è così stretto un Valerio poi dedicarci ancora qualche minuto e volevo cambia un attimo argomento perché e ieri sempre lunedì ventisette maggio c'è un'altra notizia importante a commentare infatti la Corte europea
Dei diritti dell'uomo ha rigettato la richiesta fatta dal Governo italiano con cui si chiedeva il riesame davanti alla Grande Camera del ricorso Torregiani ricorso che ha riguardato la sentenza pilota ricorda lo dico al nostro ascoltatore vi ricorderete infatti che l'otto gennaio del due mila tredici i giudici di Strasburgo hanno messo una cosiddetta sentenza pilota con la quale è stata accertate cristallizzata la sistematica illegalità delle carceri italiane e si è dato un anno di tempo al nostro Paese un anno
Per porre rimedio a tale degradate situazione poiché l'undici aprile del due mila e tredici ecco che arriva l'impugnazione del colpevole ovvero l'impugnazione meramente dilatoria il Governo italiano ha impugnato la sentenza isola vista Asburgo e ieri questa impugnazione è stata rigettata morale ora quella sentenza pilota
è diventata definitiva e l'Italia ora ha certamente senza ed avere dubbi un anno di tempo per trovare una soluzione al sovraffollamento carcerario
E introdurre anche una procedura per risarcire i detenuti che ne sono stati vittime e tende tenete a mente questa data ventisette maggio due mila e quattordici perché in quella data scadrà scadrà le
Quando arrivano e dalla Corte ecco belle Spigarelli brevemente della prima domanda mai chiesto la parola magica verrà detto tattiche dilatorie io come avvocato molto spesso mi trovo di fronte
E a azioni usava un voi avvocati fate delle tattiche dilatorie io andrei chiedo quali sarebbero tre tattiche dilatorie
E difficilmente veri spiegano invece una proprio esempio preclaro di tattica dilatoria e questo ricorso la Grande Chambre
Perché era un ricorso fatto come giustamente editori dal colpevole che si era dichiarato tale
In lire è nostro voi perché anche la Repubblica e onore al merito aveva detto che la situazione delle nostre carceri a quella fotografata dalla Torregiani aveva detto prima relatore vero e il nostro ministro di Giustizia aveva detto la fetta identica cosa
Vorrei dire che perfino i responsabili del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria più o meno lo avevano ammesso allora di fronte ad un po'io l'ho detto chiaramente ecco
Di fronte a questo caro riammissioni intanto di fare un'impugnazione che era morta e come quando impunito voler patteggiato insomma assistito al verde per poi parla un po'quantità la questione ora in quote che lo faccia una persona un conto che lo faccia un imputato oltre che lo fa sono stato perché poi ci si perde la fa
Ma
Ma fare una cosa di questo genere non ce l'abbiamo persa la facciamo obiettivamente perché invece di utilizzare
Quel tempo che passava davanti al tenta Torregiani ad oggi per trovare una soluzione e qui io lo dico fatti ribadisco chiaramente le soluzioni sono strutturali cioè cambiare il sistema delle pene
Mettere delle piene di tipo diverso non è per il carcere al centro del sistema penale ma anche spese per l'oggi viviamo in giro prende in considerazione quelle ipotesi emergenziali tra virgolette indulto amnistia e via discorrendo che sono nella nostra Costituzione perché dava ci pigliamo in giro
Allora per chi fosse aperto un dibattito su questo
Invece di fare un'impugnazione morta perdente perché fra impugni
E allo stesso tempo Montecchi anzi confetti prima e poi il punto
è ovvio che voi e la rigetterà no probabilmente avremmo fatto una cosa molto più seria entriamo tradendo dai siti
Probabilmente perché ci ha messo in fila giustamente il Presidente Repubblica il ministro giustizia di allora Paola Severino il DAP
Ecco l'impugnazione è stata presentata dal governo Monti c'è la Presidenza della
La presenza delle Palazzo Chigi Presidente dico Consiglio in che nel caso di specie Mario Monti ha presentato il l'undici aprile ricorso ai di avverso alla sentenza Torregiani quindi insomma
Tutto c'è il merito la mia svoltosi in casa questa la motivazione che voleva comprendere meglio che cosa doveva fare per uscire
Dalle cause strutturali che genera i trattamenti inumani e degradanti
Non aveva capito ancora
Appunto era
Il fine era era eravamo tattica dilatoria la finanziaria non abbiamo trovato ecco tra l'altro non vengono lo ha spiegato anche l'avvocato Niccolò Politi oggi pomeriggio che saluto la
In questi casi la Corte la procedura di danza corto perché l'uomo io ho chiesto all'avvocato Niccolò paletti ma come mai è stata rigettata questo ricorso quali sono le motivazioni del
Delle rigetto e mi è stato appunto spiegato che una volta insita impugnazione c'è un'udienza filtro Comdirect che viene giudicato da cinque i giudici prima di andare la Grande Camera che decidono l'ammissibilità la fondatezza o meno del ricorso quindi ricorso presentato dalla dal Governo Monti contro la sentenza Torregiani
Non è riuscito neanche a sorpassare questa udienza filtro di grandissima è stato quello dell'Italia un gesto disperato perché quando le decisioni sono prese all'unanimità come accaduto per la sentenza Torregiani
Solamente nell'uno per cento dei casi vengono accolti i ricorsi quindi lo sapevano che sarebbe stata una serie è fuori discussione che fosse una nota fatta per prendere qualche mese
Ma secondo me l'hanno pure dichiarato da qualche parte verranno anche dichiarato
Bene grazie a Valerio Spigarelli e grazie anche all'Unione delle Camere penali che così in maniera così determinata sono nelle si lavorano nel comitato promotore di questi sei referendum per una giustizia davvero giusta così è scritto no
Con una grande mano sul referendum riguardante il fuori ruolo fra l'altro sarà il caso di ricordare che la ministra della giustizia
Se prese appunto se portata appresso credo due magistrati dal precedente ministero che altri li ha chiamati dagli altri ne ha chiamati ottenendo dal consiglio superiore
Della magistratura che questi siccome avevamo fatto già dieci anni
Fuori ruolo
Potessero accedere al suo ministero praticamente con un'aspettativa
L'ultima ecco prendo per mettere tante Riccardo
Qui siamo il Paese delle doppie verità ma ogni volta che parla della ragionevole durata e ti dice non abbiamo le risorse ricevette redige quell'altro
E poi ignora il fatto che duecentocinquanta magistrati sono fuori ruolo cioè non fanno i magistrati a fare un'altra cosa ora quello che fanno molti di quei ripetere vicinissimi al potere politico
Parla i capi di Gardini
Sto dai inviare Lothar agli uffici legislativi dei più bei sparati ministeri tornassero a fare i magistrati perché non è solo una questione di risorse che si tolgono alla miccia di assegnazioni aggiuntive anche è una questione di vicinanza patologica tra Gillet la la giurisdizione e il potere esecutivo che non fa bene alla democrazia non assume nessuna contro la sensazione o verso la separazione
Io non è ammissibile Follani ai compensi per esempio che in un ufficio non mia sì in un Ministero come quello di via regolata del Guardasigilli ci sia bisogno di un ufficio se il tecnico composto anche da magistrati DOC per uno due tre anni collaborano con con il ministro ha giustizia
Però poi ci sono delle realtà che veramente lasciano destano non poche perplessità Simonetta Matone da quanti anni e che non fa più il magistrato
Silenzio e lo so che Talamona sceglie un gravare una raccomandazione è come come lei ce ne sono tanti comunque grazie per Spigarelli grazie all'Unione delle Camere penali grazie
Allora erano spiragli appunto Presidente dell'Unione Camere penali che parlando sia di questi sei mesi referendari sia della rigetto del ricorso tutta dal Governo contro sentenza Torregiani c'ha detto poi tante finestre di volta in volta Roberto
Ma vogliamo dire che questa sentenza Torregiani eh anche
Ma un anche molto grande una vittoria di radio carcere dei radicali Sangalli radiografie compra no e abbiamo insistito credo lettura di fatto per tanto tempo
E adesso io credo che i detenuti che ci seguono devono continuare a fare questi ricorsi perché loro hanno avuto ragione certo c'è stata la rappresentanza di questi sette
E lì a Strasburgo alla Corte europea avevano altri seicento mila pur voi anzi sette sul giudice sul Seicento ne hanno presi sette di cui tre fra l'altro difesi da avvocati radicali
E e hanno fatto questa sentenza pilota quei sette sono stati risarciti con cento mila euro ma ci sono gli altri seicento che hanno diritto anche loro
Così come hanno diritto almeno
Adesso non so quanti ma insomma siamo vicini sono sessanta mila saranno almeno cinquanta mila detenuti hanno diritto a fare ricorso e a ottenere il risarcimento dei danni ecco perché
Io credo che noi la
è fare il conto alla rovescia da
Oggi in poi proprio per stare col fiato sul collo a chi debiti intervenire anzi avrebbe dovuto intervenire
Ieri un anno fa due anni fa tre anni fa e non l'ha ancora fatto parco Padellaro detto spesso questo quando proprio all'indomani della sentenza Torregiani dicevo guardate che un anno di tempo non significa che di fare le riforme
Alla scadenza dell'anno devi prepararti prima di ricreare le condizioni prima di di costruire prima
Qui insomma ci aspettiamo oggi che il sia il Governo che c'è che il Governo che ci sarà
Fa inizia da subito a costruire le premesse perché tra un anno il ventisette maggio due mila quattordici
Lo dico che la situazione si è risolta ma sia quanto meno migliorata perché ormai siamo
Non so se turritana sensazione una sensazione che io che sia nei tribunali che nelle celle
Peggiora recitazione ormai che in cui si muova annesso persino il l'ex ministro Severino all'inizio di quest'anno quando ha detto per esempio che i procedimenti penali pendenti
Sono aumentati del due virgola due per cento cioè già siamo oltre i cinque milioni in più aumenta già questo
Contenzioso la mole del dei pendenti fra i processi che non si Shell e brano aumento hanno sempre di più un altro due virgola due per cento rispetto all'anno precedente
Tra l'altro adesso ma figlia giustizia negata certo mandato un messaggio Eugenio Sarno che ha detto che mi appassiona finito l'incontro con la Cancellieri
Affido quell'incontro lancia Eugenio Sarno che pochi minuti fa aveva diffuso un comunicato per cui aveva detto sì il
Intel dopo la sentenza di Strasburgo
Approvare subito un'amnistia e indulto e poi anche tutte le altre riforme c'è un comunicato stampa
Delle nove meno qualcosa insomma
Pag continuano a circolare lo abbiamo detto in questi giorni dati completamente sballati stasera guardavamo il TG due che dobbiamo anche ringraziare perché ha intervistato qua Marco Pannella faceva un servizio sulle carceri e continuava come ha fatto il ministro cancellieri a dire che la capienza regolamentare di quarantasette mila posti
Noi sulla vittoria da non è una bugia ma è proprio una bugia nel da pacchetto che sono trentasette mila
Trentasette mila tra l'altro va mi piacerebbe magari giovedì non riusciamo a scoprire
E mi piacerebbe capire questi trentasette mila posti che sono quelli reali perché però sessantasei mila nel sessantasette questi guai pesi trentasette mila posti che sono quelli tali il vorrei capire come in origine sono CdA a a stabilire che vanno bene per dico quaranta mila detenuti e trentasette mila persone
Io ho il sospetto che
La l'origine di questa capienza regolamentare Totti posti nuovi e inutilizzati
L'origine sia meramente burocratica
Cioè per ad esempio non deriva dalle indicazioni date di inganni passati dalla Corte europea che ha detto c'è bisogno minimo di sei metri quadri a cessare sette nei riguardi attesta che no vedere il nostro ordinamento penitenziaria non deriva da questo ma da riguarda un ragionamento meramente amministrativo e burocratico quindi i posti a disposizione forse sono ancora Real
Ci sono ancora di meno per un essere uccisa quale dato hanno fornito quando sono andati alla Corte europea dei diritti dell'uomo Camber
Se hanno barato danno avranno avranno dato i numeri ma io sarei curioso di leggere non
è stato possibile sere in cui ostile agire il il ricorso grata all'Italia presentato contro la sentenza Torresan certi elementi e chi ci ha messo la firma cieco che faccia
Faide intorno a cose di trasparenza non si conosce questo tipo non si conosce sulle il sito del Governo governo punto it del Governo è quello che
C'è la voti dice che la Corte di Strasburgo ha rigettato e ci mancherebbe il ricorso ma non c'è nessun documento relativo nel ricorso né tanto meno alla
Alla precedente nel non c'è nessun avviso sul ricorso cioè se clicchi non trovi il ricorso presentato dal Governo SARS
Ma abbiamo ricordato proprio adesso che sono trenta mila in più i detenuti nelle nostre carceri quindi un sovraffollamento che non esiste in un altro Paese europeo anche il dell'Europa allargata
In Francia i detenuti in più non sono trenta mila sono dieci mila
E stanno già pensando ad un provvedimento di clemenza
Non solo contemporaneamente in Francia
Io spero di potere parlare giovedì prossimo stanno pensando anche a una non tanto a Carceri Nuove quello che io mi sono sempre dire mancarci diverse
Dove il servizio è dato dai privati ma sotto il controllo e la pubblica amministrazione stanno cercando di risparmiare e di rendere più efficaci nel trattamento le nuove carceri che non a costruire perché in Francia recarci sono molte sono molto vecchie
Quindi c'è questo un nuovo fronte
Ma tutta l'Europa sta avanti su questo tema noi rimaniamo indietro indietro indietro c'è altro che come il Brendel Bronte così rispondo lo spread lo spread cioè qui si parla troppo di finanza e non si esita ci sui diritti lo spread dei diritti sospendere i diritti PRAP farà la stessa cosa
La possiamo dire per la Svizzera
Va bene la Svizzera si sta preoccupando
Perché al novantotto detenuti su cento posti disponibili quindi sta per raggiungere il massimo
Della capienza regola vuole durare differenze perché piccoletta la Svizzera tornerò però insomma è lì posti
Cioè facendo i rapporti si erano mobili dovuti da porge allora e pertanto Nando I se quesiti referendari però adesso si pone un problema
E che insomma è un problema serio di organizzazione parlare sa che io sono venuta viviamo possiamo dargli nella gara l'accattonaggio ed è una riunione sogna raccogliere ci
I cento mila firme entro tre mesi sì dal momento della vidimazione del primo modulo ma noi siamo nella fase in cui stiamo stampando i moduli
Ecco però è difatti lancia il sasso al di là dello stagno di contro un pochino si porrà il problema di come organizzarsi per raccogliere le firme cesto per io credo che questa campagna referendaria e qui ci rivolgiamo anche ai detenuti ai loro familiari
E a tutto il mondo dell'associazionismo che gira intorno al carcere perché avremmo bisogno di loro per la raccolta di queste firme
E il problema è che appunto devono essere tre mesi consecutivi
Non non si può sanzionare denunce e e devono essere firme autenticate certificate cioè nei tre mesi bisogna comprendere anche la certificazione
Adesso sarà fondamentale che questo Comitato promotore che già abbastanza ampio si allarghi
Fra l'altro si allarghi a personalità e anche a forze e che ci diano una mano cui nessuno e dobbiamo ancora stampare i moduli sono moduli con la carta cioè un po'complesse non sono per loro e del comitato promotore di chi fa parte
Di forze politiche tranne e di organizzazioni e tranne l'Unione delle Camere penali non abbiamo ancora ci siamo un po'precipitati a depositare questi referendum fra l'altro sappiamo che sta per iniziare anche l'altra campagna
Renda speriamo di farla veramente unificata di me marciare uniti di radicali italiani con altre forze lì so che i socialisti la CGIL per alcuni referendum come quello sull'immigrazione
Un'altra campagna che partirà fra pochi giorni speriamo di riuscire a partire insieme
E che riguarda anche ettari molto importanti va bene non c'entra molto e non vorrei però la radice esauriente alcuni sono proprio connessi perché c'è e quello riguardante la Fini Giovanardi
Ma insomma la rapina del finanziamento pubblico dei partiti non vengono svolte Maggi offesa direi sicurezza anche perché anche quello è un problema di illegalità visto che il referendum era stato vinto
Nella novantatré qualunque se per caso qualcuno vuole qualche bombe movimento partito politico volesse chiede di far parte di questo Comitato promotore come dovrebbe fare CSC ascoltasse per caso ci contatta siamo
Siamo pronti anche per superare questa difficile prima fase organizzativa e anche
Già dispense perché
Per partire occorrono contro lo stampa perlomeno limosi costa organizzarsi anche per perché i moduli vanno vidimati quindi vanno portati nelle cancellerie dei tribunali nelle segreterie comunali bisogna distribuire
I moduli nelle segreterie comunali perché sia possibile
In ciascuno degli otto mila comuni per fondo qualunque cittadino poter andare a firmare quindi un impegno non notevoli
Sia di risorse umane che di risorse finanziarie comportano questi se quesiti referendari poi soprattutto per come raccogliamo le firme non è radicale
Cioè alla presenza degli avvenuti in maniera seria in una vera seria e ogni riferimento e è un impegno veramente molto gravoso
Bene allora rinuncio ma nelle prossime settimane nei prossimi mesi cercheremo non mancheremo di un giovane dobbiamo dire giorni voi so che stasera stavano pensando anche ad una prima manifestazione da organizzare rapidamente a cosa intendo dire però
Addirittura in piazza del Plebiscito a Napoli ideale fino sedici nell'azione non gli andava giudice le navi non ce l'hanno fatta pare
Durante la campagna elettorale ci vogliamo andare piangeva Gisec quindi però bisogna avere idee i moduli pronti per quella data quindi sono
Ore molto concitate riorganizzazioni in maggio ricordo che era di Gagliano tanta tantissima buona volontà ma di risorse sia umane che economiche
Sono quella nomina insomma
Tra l'altro c'erano diversi esponenti anche di non partiti ma comunque di gruppi parlamentari
Per esempio c'era Roberto Giachetti Roberto direi che è molto importante avere con campagne compagni senatore Compagna il senatore D'Anna
Per in qualche maniera si che insomma riescano anche a sensibilizzare le proprie forze politiche
Va bene in questo momento forse quelli che sembrano preoccupate dell'autoconservazione non del del bene del sì però sono tali che non c'è un volano ex
Se rinviare Desario non solo perché ce lo dice l'Europa ma insomma perché proprio anche una questione di prestigio quando
Ci presentiamo
Non dico in Europa ma al mondo anche questo è il buonsenso perché sono quei temi che si rimando si rimandano ERP all'improvviso uno si rende conto che ne ha bisogno e nel momento in
Di contro il nostro è più un Paese civile ma poi ci rendiamo conto anche e queste non sono cose che diciamo noi che se si avviasse veramente
Noi diciamo attraverso l'amnistia questa riforma comunque della giustizia
Beh il PIL del nostro Paese nessuna legge avvantaggiato presso il
Ma è così e riusciremmo a risalire la china perché siamo cento sessanta tesi mi al mondo su centonovantadue Stati
Sì per quel che riguarda il funzionamento della giustizia bene una
Cioè davanti a noi ci sono statiche fino a poco tempo fa venivano definiti
Arretrati del testo al momento non democratici continuano a restare al cento sessantesimo posto insomma i i mass media in
Anche i politici dovrebbero capire che il l'emergenza si certo cui anche quella economica ma il Paese c'è una grande risorsa che la tutela giurisdizionale di dire chi dalla si riparte dalla si diffonda anche l'economia tutela giurisdizionale dei diritti
Grazie a degli organigrammi se grazie io ringrazio anche Vittorio Feltri e vere Spigarelli che sono intervenuti prima vi ricordo che coraggio calcetto nel
Dopodomani giovedì trenta maggio alle ore diciannove e quarantacinque ed è ed è ed ora scusate dovrà ecco i nostri recapiti
E allora come sempre prima di salutarvi vi ricordo i nostri recapiti ovvero come entrare in contatto con noi
Di radio carcere prima di tutto di ricordo il numero di telefono di qui di Radio Radicale numero di telefono che potete utilizzare
Durante tutta la settimana ovvero zero sei
Quattro otto otto sette a otto uno ripeto zero sei
Quattro otto otto sette
Otto uno chiamateci se siete da poco usciti dal carcere
Chiamateci se avete subito un'ingiustizia dal processo un'ingiustizia subita sia come imputati che come persone offesi dal reato
Vi ricordo il nostro sito intelletto ovvero radio carcere punto com radio carcere punto com un sito dove
Potete trovare notizie su un processo penale detenzione
Poi vi ricordo che siamo anche presenti su Facebook esiste infatti una pagina di radio carcere su Facebook ma potete anche trovare ci su Facebook non solo attraverso la pagina di radio carcere ma anche cercando Riccardo Arena e lì vi spunterà fuori il simbolo
Di radio carcere su Facebook e poi soprattutto alle persone detenute ricordo l'indirizzo dove
Inviare le vostre lettere dal carcere lettere che leggiamo ogni giovedì alle diciannove e quarantacinque
Questo è l'indirizzo opere denunciare tutte le ingiustizie che subite
Radio radicale
Rubrica radio carcere
Dia
Principe Amedeo
Due
Zero zero
Uno otto cinque
Roma scrivete scrivete scrivete radio carcere non lasciate che le ingiustizie che subite rimandato protette da quelle quattro mura e soprattutto e soprattutto dal silenzio
Grazie per l'assistenza in regia
Grazie Fabio Ambrosi per l'assistenza in regia video e grazie grazie di cuore a tutti voi che anche questa sera
Da una casa da una macchina da un camion e da una cella Sora affollata avete acceso una radio per ascoltare una piccola voce la voce di radio carcere l'informazione
Sul processo penale
E la detenzione vi ricordo che con raggio carcere
Torneremo dopodomani giovedì trenta maggio alle ore dieci al nove e quarantacinque non mancate a tutti voi a tutti voi un caro saluto da Riccardo Arena
Naturalmente l'italiano il tribunale
Dunque
Trentacinque Codice di procedura penale dichiaro
Nuova del popolo italiano Corte d'Appello di Palermo seconda sezione
Informo
Data cinque aprile del mille novecento