29MAG2013
dibattiti

7° Forum Nazionale Patrimoni immobiliari urbani territoriali pubblici - Premio Best Practice Patrimoni Pubblici": le esperienze degli enti pubblici

CONVEGNO | Roma - 10:08. Durata: 6 ore 28 min

Player
Nell'ambito del Forum PA 2013 (XXIV edizione) dal titolo: "Il Paese alla sfida della trasparenza" (28 - 30 maggio 2013).

Tema: "Smart City: mettere al centro il cittadino".

Promosso in collabroazione con Patrimoni PA net - il laboratorio fondato da Forum PA e Terotec.

Convegno "7° Forum Nazionale Patrimoni immobiliari urbani territoriali pubblici - Premio Best Practice Patrimoni Pubblici": le esperienze degli enti pubblici", registrato a Roma mercoledì 29 maggio 2013 alle ore 10:08.

L'evento è stato organizzato da Forum PA.

Sono intervenuti: Franco Tumino (presidente Terotec), Silvano Curcio,
Barbara Boi (direttore del Dipartimento Servizio Tecnico della ASL di Nuoro), Nicoletta Gozo (coordinatrice del Progetto Lumere dell'ENEA), Domenica Catalfamo (dirigente del Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Reggio Calabria), Carmelina Cicchiello (responsabile nazionale dell'Ufficio Patrimonio e Federalismo Demaniale dell'ANCI), Antonella Belliazzi (direttrice tecnica della Fondazione Musica per Roma), Gianni Festi (responsabile dell'Ufficio Patrimonio del Comune di Rovereto), Enrico Sabatini (direttore dell'Area Servizi Tecnici della ASL di Rimini), Valerio Costantini (dirigente del Settore Patrimonio Casa del Comune di Brindisi), Mario Ferretti (amministratore delegato di Sharing), Marinella Murgolo (coordinatrice dell'Ufficio Reti Mobilità Sostenibile della Regione Puglia), Franco Tumino (presidente di Terotec), Gaetano Fasano (responsabile del Dipartimento Efficenza Energetica dell'ENEA), Bruno Fimmanò (direttore centrale Manutenzioni e Contratti dell'Agenzia del Demanio), Luca Dondi (direttore generale di Nomisma), Tommaso Dal Bosco (responsabile del Dipartimento Patrimonio dell'ANCI), Vincenzo Albonico (presidente dell'AGESI), Augusto Coriglioni (responsabile del Settore Pubblica Amministrazione di IBM Italia), Marco Vecchio (segretario di ANIE Automazione e di ANIE Componenti Elettronici), Silvano Curcio (direttore sicentifico di PATRIMONI PA net), Nushin Farhang (dirigente generale dell'AVCP), Federico Dini (dirigente dell'AVCP), Paola Conio (avvocato), Ivana Malvaso (rappresentante di ITACA), Sandra Fogli (avvocato), Marco Storchi (rappresentante di A+Network), Sergio Santoro (presidente dell'Autorità per la Viglianza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture), Marco Gasparri (responsabile Aree Energia e Real Estate della CONSIP).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Ambiente, Amministrazione, Appalti, Beni Immobili, Crisi, Economia, Edilizia, Energia, Enti Locali, Impresa, Lavoro, Mercato, Ministeri, Occupazione, Patrimonio, Premio, Privato, Servizi Pubblici, Stato, Sviluppo, Tecnologia, Territorio, Urbanistica.

La registrazione video di questo convegno ha una durata di 6 ore e 28 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

10:08

Organizzatori

Forum PA

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Quindi
Cento al responsabile familiare
Presidente alla iniziamo
Grazie prego prendere posto
Come sia
Sembra un po'

Chiediamo allora prego prendere posto che iniziamo
Allora buongiorno
Grazie di essere qui
Dobbiamo giustificare l'assenza di molti si svolga Enzo Marino chiaramente impegnato non solo con noi quindi non non ce l'ha fatta scafo a essere qui con noi anche a nome suo vi diamo il benvenuto
Io vorrei dire pochissime parole diciamo che
Quello che sta avvenendo siamo da dà ragione alla brillante intuizione lo posso dire facilmente perché io non fui tra quelli che verranno allora non c'ero soffra tra quelli che ebbero la brillante intuizione dimettere
Come uno dei temi prioritari al centro dell'attenzione del mondo dell'impresa e del mondo delle istituzioni
E delle authority il tema dei dei patrimoni immobiliari pubblici sia residenziali che che Urbani perché poi
Diciamo terrore che fa ha fatto l'anno scorso dieci anni quindi possiamo misurare questo è l'undicesimo anno
Possiamo misurare diciamo quanto quel tema questo tema che all'inizio poteva sembrare non così il cruciale non così centrale per l'economia
E per la politica del del Paese invece abbia fatto tanto e strade per esempio anche il tema delle smart siti di cui si parla se vogliamo è discende diciamo da questo
Da questo filone iniziale quindi siamo convinti che chi ha perso e questa strada insomma presso la strada giusta la sala praticamente piena ci conferma diciamo dell'interesse
Che c'è attorno a questo tema sappiamo che i patrimoni pubblici sono diventati loro valorizzazione loro efficientamento sono divento divenuti anche un asset
Colucci Aler per lo stesso equilibrio dei conti pubblici e per l'efficientamento della pubblica amministrazione insomma ricordiamoci che dal dalla Finanziaria o meglio dalla legge di stabilità due mila quindici noi dovremmo rientrare non credo che si realistico attendersi dall'Europa diciamo
Un allentamento di questo vincolo dovremmo rientrare o di un ventesimo all'anno in vent'anni dello stock del debito pubblico eccedente sessanta per cento fa circa tre punti virgola tre all'anno diciamo tra i quaranta e quarantacinque miliardi di euro all'anno insomma quindi
Le l'efficientamento di tutta la macchina pubblica statale
E degli enti locali e territoriale in genere e la valorizzazione del
Delle dei dei beni immobiliari pubblici or mani diventa un elemento cruciale anche da questo punto di vista perché non abbiamo tanti leve se se vogliamo evitare di agire solo sui tagli diciamo da da attivare e l'efficientamento non sola scheda per quanto riguarda l'ambito residenziale ma anche urbano diventa un elemento essenziale anche della competitività del Paese del mondo dell'impresa insomma del del rapporto
Fra domanda e offerta quindi temi vecchi perché non dimentichiamoci che insomma ancora molta parte della nostra pubblica amministrazione ma un censimento adeguato così delle
Dei beni pubblici residenziali e non residenziali
Tantissima parte di questo patrimonio sappiamo che non è a norma insomma nuovo Governo segnalato insomma il nuovo ministro all'Istruzione ha segnalato
Tra le priorità la necessità di mettere in sicurezza rapidamente per esempio gli edifici scolastici insomma molti dei quali dovranno nostri figli non s'ipotizza ormai che c'è un'IVA
Nonno non sono diciamo a norma non sono del tutto in sicurezza e però accanto ai vecchi tempi ci sono quelli nuovi appunto Rita citavo Smart City anche la valorizzazione in qualche caso la dismissione di
I beni immobili per ridurre diciamo l'uso di altre misure di riduzione della
Della della spesa pubblica e del deficit pubblico ecco questo è un po'lo scenario io adesso darei la parola
Dalla nostro direttore professor Silvano Curcio perché sicuramente avrà da aggiungere qualcosa più di dettaglio di quello che ho fatto io
Buongiorno
Aspetta spetta il compito di inquadrare la giornata per sommi capi anche perché nel programma che tutti quanti avete ampiamente illustrata
Quello che il contesto nel quale si svolge questa settima edizione
Della formazione alle sui patrimoni pubblici con
L'associazione
Del premio best practice patrimoni pubblici anche se è arrivata la settima edizione
E la parola chiave è innovazione leggendo il programma di questa ventiquattresima edizione di forum piatti innovazione anche la parola chiave
Il concetto innovativo il concetto chiave che riguarda proprio tutta questa manifestazione
Di tre giorni promossa da forum Pia
E è proprio la sinergia tra forum Mattia etero pecche
Due laboratori con due diverse anime il primo
Fondato sulla capacità di esplorare e comunicare le nuove frontiere dell'innovazione la pubblica amministrazione il secondo tema perché un laboratorio di riferimento europeo per lo studio la valorizzazione
Del mercato dei servizi per i patrimoni immobiliari urbane e territoriali appunto la sinergia tra questi due organismi per questi due enti ha creato questo ulteriore laboratorio patrimoni di Annette che insieme
Ai due soggetti costituenti appunto promuove questa iniziativa
Per veramente per pillole procederei per ritardi al subito alla prima parte del del di questa giornata
Siamo in un contesto nazionale che fortemente penalizzato da una situazione di crisi che implicate Repubblica mini trazione come aspetto chiude immediato che diventi una drastica drammatica riduzione delle risorse finanziarie a disposizione
Nasce una nuova esigenza per le pubbliche amministrazione e riguarda propri patrimoni immobiliari urbane e territoriali che di fatto sono diventati l'unica risorsa
Delle pubbliche amministrazioni
In proprietà
Ecco allora l'esigenza nuova con le l'esigenza nuove quella di avere un approccio diverso nei confronti di questi
Beni e e quindi di considerare come vera e propria risorsa attiva i patrimoni pubblici e quindi da qui
Una nuova sfida per le pubbliche amministrazioni quello dichiari di finire sovvertire completamente il proprio ruolo
Quello di dotarsi di competenze e me ne seriali che al momento oggi
Non sono diffuse su tutto il territorio nazionale salvo delle eccezioni e attraverso questa crescita cercare di approcciare anche il nuovo mercato
E i servizi per i patrimoni pubblici che Previti chiaramente una nuova forma di rapporto anche
Con coloro che rappresentano il soggetto privato con le imprese
E quindi la logica della partnership pubblico privata
In questo senso io direi che lo slogan che abbiamo cognato con molti SIS mondi alcuni anni fa dipinti dette riprodotto
Verso la partnership pubblico-privata timone al pubblico rinvia al privato ancora di più vale oggi in una nella situazione che io solamente tratteggiato in precedenza quindi le pubbliche amministrazioni sempre più concentrate sul proprio
Core business
Che diventa sempre più complesso Carlo era prima lo ma chiaramente la situazione estremizzato Atallah crisi e da tutte le
Problematicità che ne derivano e concentrare le mette la propria funzione sulle attività istituzionali delegando
Invece le attività no core business e quindi proprio tutti i servizi che sono collegati alla gestione e la valorizzazione dei propri patrimoni Ax oggetti che siano qualificati privati
E con i quali stabilire un nuovo rapporto una forma di
Collegamento che quella della partnership appunto pubblica per la pubblico-privata
Ecco però se questo è il processo che ormai si è innescato e che poi da anche le mosse a questo evento deve essere sempre chiaro un aspetto fondamentale
Questo rapporto deve partire mantenendo un requisito fondamentale appunto il timone nelle mani saldamente del pubblico ieri mi nelle mani del privato cosa vuol dire questo
Che
Esiste una condizione irrinunciabile che e non è esternalizzati da parte delle pubbliche amministrazioni e quelle di ma tenete se non addirittura potenziare il proprio presidio nelle due fasi chiave del processo di esternalizzazione
La fase della programmazione e la fase del controllo ecco questo requisito che dovrebbe essere un requisito
Direi non dico scontato ma naturale purtroppo molte volte non viene
Soddisfatto per diverse motivazioni che qui non andremo a richiamare
Ma è chiaro che se viene minato questo requisito fondamentale questo è un rapporto che non parte bene non può dare risultati importanti mentre invece un sano
Una sana azione di programmazione di controllo
Ecco
Rappresenta veramente anche il il senso del rapporto con le imprese che più volte sostengono
Giustamente che preferirebbero molte volte avere delle pubbliche amministrazioni effettivamente in grado meneghine realmente di svolge queste funzioni
Perché ecco l'interlocuzione e il rapporto diventa
Più proficuo più sinergico acqua entrino una volta che parlo di partnership
Allora è qui in questo contesto che ripeto soltanto sintetizzato
Si individuano quelli che sono gli obiettivi del nostro forum e sostanzialmente sono di quattro ordini collegati tra di loro esplorare gli attuali scenari di sviluppo dei processi di gestione di valorizzazione
Dei patrimoni pubblici segnalando lì segnalando le best practice ma al tempo stesso anche le problematicità le criticità ce ne sono tante quelle che portano alle vuol stuprati disse nel settore
Al tempo stesso individuare e valorizzare quelle esperienze
Del rapporto tra pubbliche Amministrazioni imprese in questo settore che possano fungere da paradigma di riferimento sapendo che nella pubblica amministrazione
Molte volte l'innovazione è un muro di gomma e quindi le pubbliche amministrazioni hanno bisogno di esempi hanno bisogno di sperimentazioni
Per poter progredire pur poter affrontare questo nuovo ruolo questi nuovi ruoli insomma funzioni anche con più sicurezza in un momento in cui
Ecco la sicurezza e le garanzie dei risultati dei processi sono abbastanza diffuse in tutti i settori
E quindi a seguito di questo
Segnalare quindi quelle che sono le practice secondi Tura le best practice settori settoriali per favorire una cultura un nuovo approccio di tipo manageriale approvo appunto
E quindi ecco il premio best practice patrimoni pubblici abbiamo detto che siamo reati alla settima edizione voi sapete tutto tutti leggendo anche il programma qual è
La dinamica del premio
Dieci esperienze quindi
Sono state selezionate valutato da un'apposita Commissione di esperti come practice innovative su un totale quest'anno che arrivato attenti e candidature di venti proposte da parte di pubblica amministrazione di essere inseriti in questo novero
E quindi sono presentate oggi verranno presentate oggi come nomination all'odierna edizione del premio le best practice vincitrici verranno rese note come prassi in questo evento
E premiate soltanto alla fine di questa intensa che ornata e che adesso vi vado a richiamare come articolazione per sommi capi
E ma quali sono le valenze Illy agli aspetti che sono state la base a monte della selezione di queste dieci practice e poi avvale
Della il conferimento dei premi come vedremo alla fine della giornata sono quattro punti chiave sostanzialmente l'innovazione tecnica organizzativa e procedurale
E quindi la capacità di agire sui processi che ricordiamo vengono ben prima delle tecnologie di altri aspetti
La sostenibilità energetico ambientale perché ormai questo argomento non è più differibile
L'impatto sui cittadini questo è un tema non particolarmente caro perché quando si parla di partnership pubblico-privato
Si crede o chi si limita a pensare che poi il mercato veda soltanto questi due prodotti protagonisti questo protagonisti sono assolutamente secondari rispetto a quello chiare tutti noi cittadini come utenti
Dei patrimoni pubblici in tutte le loro manifestazioni quindi l'impatto la capacità che hanno le queste esperienze di
Attivismo già in essere o potenzialmente di incidere su questo impatto positivo su sui cittadini e poi altro aspetto fondamentale
Che caratterizza tutte le esperienze le manifestazioni presenti in Forum via la possibilità anche qui il potenziale oppure già in essere di trasferire l'esperienza
In questo caso nel settore e quindi la capacità di essere esperienze paradigmatiche che possano essere
Rappresentare dei dei punti di riferimento per le pubbliche amministrazioni per le imprese in questo settore detto questo chiudendo
Inizieremo quindi occuperà tutta la giornata fino all'una e un quarto una e mezza circa
La illustrazione da parte dei protagonisti di da parte di pubbliche amministrazioni selezionati appunto delle dieci
Pratiche se delle dieci esperienze in
In concorso sarà articolata in due parti una prima parte riguarderà le esperienze di gestione dei patrimoni pubblici una seconda l'esperienza di valorizzazione e alla fine di questa corsa di dieci presentazioni avremmo un'interruzione di un'ora con un cocktail buffet offerto da accesi che si svolgerà credo qui ma poi avrete l'indicazione alla fine della
Mattinata riprenderemo dopo un'ora circa e quindi in maniera molto
Direi stretta con una tavola rotonda che riguarderà il tema dell'efficienza energetica degli edifici in un'ottica però di rilancio proprio di questa fiera di mercato
Interne di sostenibilità per trainare ecco quello che e dovrebbe essere il rilancio della nostra economia
Del sistema Paese in un momento in cui ecco sono stati individuati dei filoni che potrebbero veramente purché nell'altra nota da stimolo per la ripresa economica
Tra le quindici e trenta alle diciassette e trenta primo un workshop di patrimoni Pianetta incentrato su quelle che sono le strumentazioni processi innovativi che la Pubblica stili amministrazione proprio in questo o hanno
Ha inteso lanciare sta lanciando quindi avremo
Sostanzialmente al centro del workshop il tema delle gare di appalto di servizi per la gestione e la valorizzazione di patrimoni pubblici
Con
Questo focus particolare l'obiettivo della semplificazione della standardizzazione che la trasparenza e dell'economicità e quindi i protagonisti saranno due
Organismi a livello centrale chiave per il mercato
L'autorità di vigilanza per i per i contratti pubblici e Consip e quindi l'illustrazione delle innovazioni e che sono di strettissima attualità la banca dati nazionale sui contratti pubblici bandi di gara tipo per i servizi e le ultime convenzioni Consip oltre che le prospettive di nuove convenzioni
Soltanto alla fine di questa sentenza
Giornate quindi verso le
Diciassette e trenta fino alle diciotto e avremo la cerimonia di nomina e di conferimento dei premi best practice patrimoni pubblici due mila e tredici
Detto questo il mio intervento si conclude qui non prima di aver dato delle indicazioni che peraltro sono state più volte date ai relatori i dieci relatori che si susseguiranno questo
Podio da qui fino a allora di pranzo allora l'altro protagonista insieme a patrimoni che ammette forum piattello perché della giornata è questo ghetto che vedete chi di voi ha seguito le altre giornate queste le altre sette di psichiatria se edizioni del Premio sa che questo
Nelle mie mani diventa un oggetto
Di di diritti e di terrore per i relatori ma non può che essere così perché viene posizionata in automatico qua
Quattordici quindici minuti al massimo e inesorabilmente senza che il sottoscritto o Franco domino debbano intervenire darà il segnale di stop ai e gli interventi
Questo perché perché è chiaro che in una organizzazione del genere non possiamo sforare e chiaramente tutta la documentazione di supporto a un approfondimento a una a lettura ancora ed approfondita verrà fornita in tutta presso tutte le strumentazioni che sono in grado di irradiare sia per perché che forum Pia quindi non mi soffermo di più su questo aspetto gli stessi relatori sono invitati a quando iniziano a loro presentazione a scegliere la modalità di scorrimento delle rispettive slide che anche questa importante sono massimo dieci
In automatico oppure loro direttamente qui per cui chiuso questo intervento augurandovi buon
Augurando a tutti voi buon lavoro per aprire queste presentazioni di practice
Di esperienze chiamiamo qui sul podio l'ingegner Barbara boy dell'azienda USL di Nuoro per la sua presentazione grazie
Buongiorno a tutti
Secoli infatti partire le slide in automatico
Proprio perché questi quindici minuti mi spaventano moltissimo allora se è stata veramente minaccioso con questo orologio così allora abbiamo
Dico che
Dovrebbe gentilmente di volta in volta aiutare Imarisio Turchia far partire la modalità presenta quando sono rotti faremo partire
Lumi
Io
Comanda
Presentata
No
Senza ci sono
Hanno in mente si predispongono tutte le procedure del caso testo di invito a ritirare se non l'abbiate già fatto al di fuori la rivista FMI facility management Italy
Questa rivista scientifica del settore
Se che contiene proprio questa Sezione insieme la parte delle analisi sulle esperienze sulle best practice nel se nelle in ambito settoriale
Credo che la anzi di sicuro la trovate a disposizione fuori se non lo dico la vedo anche sulle
Poltrone direttamente quindi vi invito a
A è qua consultarla considerando che poi è diffusione per abbonamento gratuito quindi chi di voi voglia poi dopo
Era acquisire appunto un abbonamento può far presente ai vari e rappresentanti della casa di chi dice di compie sono qui presenti sia dentro che fuori
Non sono già partiti i quindici mila no
Lo devi dire quando sei proprietario
Allora per illustrare questa esperienza quindici minuti sono pochi ribadisco comunque è un'esperienza realizzata nella Provincia di Nuoro che l'area centrale centrorientale dalla Sardegna l'ente promotore appunto all'azienda sanitaria
La quale aveva la necessità di intervenire sul patrimonio mobiliare con opere di ristrutturazione adeguamento è ampiamente o indispensabili per raggiungere adeguati standard qualitativi
è soprattutto rispettare le norme di accreditamento delle strutture sanitarie
Infatti le modalità intervento sul patrimonio sono sempre state di tipo parziale limitata di entità esiguità i trasferimenti regionali con impossibilità di programmare interventi globali nel nel lungo periodo
Al contempo venivano sostenuti costi gestionali per i servizi per complessivi ventitré milioni di euro
Di cui i sei milioni e mezzo per manutenzione ordinaria e straordinaria i dati sono riferiti all'annualità due mila sette anno in cui
Avuto origine il il protette
Le difficoltà inoltre oltre a questo erano anche aggravate dall'estensione ed alla particolare morfologia
Del territorio in rapporto al numero illimitato degli utenti stiamo parlando di circa
Centosessantadue mila persone in merito Lince dislocate in cinquantadue comuni
E che ha compiti e comporta una elevata mobilità interna anche per prestazioni di alta specializzazione con sovraccarico di lavoro su poche strutture centrali
Il patrimonio oggetto dell'esperienza hanno essenziali trecentocinquanta mila circa metri quadri di strutture di primo soccorso cure intensive e degenza
Per un totale di tre ospedali due presidi sanitari oltre seicento posti letto e numerose strutture ambulatoriali territoriali dislocati nel cinquantadue comuni
I vari presidi ospedalieri sanitaria assolvevano loro funzioni in maniera adeguata garantendo standard minimi
Però la presentazione non è andata avanti così è stato se Ermini pur nelle pur nell'evolversi delle situazioni sanitarie
Diversamente occorreva confermiamo quel pezzetto è favorevole in termini di regolamento chiarezza ho provato ma non va
Non va
Se non saremo
Rappresentano
Mi dica manuale
Anzi
Manuale
Prima no
Non riprendo dall'inizio
Quindi dicevo che è i vari pezzi di assolve però loro funzioni in maniera adeguata
Adempiere garantendo standard minimi pone l'evolversi delle situazioni sanitarie cercava di passare dalla generica assistenza ai malati al più vasto e impegnativo concetto dirette
Dei servizi e di un moderno servizio sanitario
Nonostante le risorse impiegate quanto realizzato ovvero programmato non era però sufficiente per soddisfare il complesso delle esigenze
Tale fatto era da attribuire alla concomitanza di diverse circostanze
Quali strutture edilizie preesistenti di non recente
Realizzazione rispondente a criteri distributivi rigidi e stato di conservazione soprattutto impiantistico al limite temporale massimo della loro possibile funziona funzionalità
E materiale poi c'era una materiale carenza di spazi aggiuntivi in cui sedere attività sanitaria integrativa
Tutto ciò mentre la normativa relative a liti Vizzini aria sia evoluta verso i requisiti di generali improntati ad una più articolata funzionalità e sicurezza uniti a criteri di conforto e riservatezza
Per poter realizzare inglobare definitivo adeguamento strutturale e funzionale degli edifici aziendale e per far fronte a l'esito alle nuove esigenze sanitarie è stato di individuato uno strumento e gestionale
Perché al tempo stesso consentisse il reperimento delle risorse e la gestione unitaria delle opere
Tra le possibili soluzioni rese praticabili delle norme in vigore si è optato
Per lo strumento del project financing attraverso il quale si potevano utilizzare in modo organico le esigue risorse pubblica e reperire le risorse mancanti per la realizzazione di un progetto globale di riconosciuto interesse pubblico redatto e realizzato da un unico fornitore al quale affidare anche la gestione dell'attività no core
Con tempi di realizzazione treni e definiti
In modo da consentirà l'ASL e di concentrarsi sulla gestione dei servizi sanitari in un quadro di maggiore efficienza e adeguatezza
La realizzazione del progetto consentirà minaccia aumento degli standards qualitativi dell'offerta sanitaria in particolare per gli ospedali adeguandoli a quelli previsti dalle norme del sulla criticamente
Per tutto il periodo si tratta del del contratto il concessionario esecutore delle opere di ristrutturazione adeguamento garantirà inoltre la gestione del patrimonio immobiliare
Perseguendo l'obiettivo di massimizzare l'efficacia e l'efficienza degli interventi manutentivi rispetto e molteplici aspetti
E operativi
Verranno assicurati a inoltre per tutto il periodo contrattuale il mantenimento dei Consorzi delle delle condizioni di contorno e sicurezza degli edifici nel rispetto della normativa delle normative è legislazioni Vicenti
Ci sarà inoltre l'affidabilità e la sicurezza degli enti degli impianti e delle strutture e la continuità dell'esercizio si avranno Mina minori disagi di intervento per le riparazioni arrecando il minor disagio possibile agli utenti durante la
Le attività manutentive
E la gestione di una ci sarà la inoltre la gestione e la predisposizione di un archivio informatizzato descrittivo di componenti impiantistici e architettonici sta lati e dell'attività manutentive programmate
Finalizzato al monitoraggio e allo stato d'uso dei patrimoni di LEA e impiantistico è in grado di fornire tutte le elaborazioni statistiche utili all'ottimizzazione nella gestione
Il contenimento dei costi di gestione attraverso la standardizzazione ottenuta con cammina annuali ed e l'eliminazione delle potenziali diseconomia conseguenti a contestuale affidamento a più soggetti delle medesime tipologie e aree di intervento
La gestione complessiva di tutti gli un mobile aziendali anche non interessati alle opere di ristrutturazione adeguamento la manutenzione ordinaria preventiva guasto correttiva straordinaria
Ci sarà inoltre la gestione la manutenzione e l'aggiornamento tecnologico degli impianti dei macchinari e delle attrezzature elettromedicali informatica
Attualmente il progetto è stato validato
E ieri in corso insomma essere in corso di esecuzione di questi lavori
Del sparsi sul territorio sono stati inoltre avviati tutti i servizi no coro
Per esigenze sanitarie ne sono stati appunti Rizzati da ospedali centrali di Nuoro il San Francesco una centrale di cogenerazione che produce contemporaneamente elettricità e calore
E di prossime Nicora azione il quattro giugno il nuovo reparto inviti terapia intensiva coronarica la foresteria centodiciotto sono stati note autorizzati i diversi lavori urgenti
Di adeguamento impiantistico edile di alcuni locali quali il reparto di radiologia del sempre dell'ospedale centrali di Nuoro e sono stati avviati i diversi i lavori sparsi nel nel territorio
Sul quale stiamo programma stiamo facendo la Procura una programmazione a seguito dall'approvazione di questa
Dei vari progetti partiranno tutti i lavori all'interno dei cinquantadue comuni
Per i lavori oltre riqualificando gli edifici innalzando gli standards porteranno a un milione al
Punto alterate trattenere da cittadino
E inoltre
Alla fine del periodo di gestione l'ASL disporrà di non attrezzature per un valore x di di circa novanta milioni di euro
Ho concluso
No assolutamente anzi io mi complimento per la capacità di estrema sintesi lo straniero rivoltata ignaro avendo alcuni minuti a disposizione se
Vuoi puoi anche fare qualche
Bene progredire il grazie
E passiamo alla seconda esperienza e l'ENEA chi si presenterà l'esperienza del progetto Lumière e la relatrice sarà la dottoressa Nicoletta gozzo coordinatrice del progetto mi ha smesso
Molti di noi
Io a zero avverte
No no no no
Pronti bene
Buongiorno a tutti sono Nicoletta COD dell'ENEA sono la coordinatrice del Progetto luminarie
Progetto che l'ENEA ha sviluppato con l'obiettivo di promuovere efficienza energetica nel settore della pubblica illuminazione e quindi di offrire al cittadino un servizio di pubblica illuminazione migliore ma soprattutto di migliorarne le prestazioni non solo le prestazioni energetiche ma anche le prestazioni funzionare le prestazioni lumino tecniche con l'obiettivo finale proprio di venire a creare un un servizio pubblico Castro Mezzato su quel punto di di qui l'idea di incontro fra quelle che sono le reali esigenze dei cittadini e quelle che sono le esigenze ambientale quindi un
Un diciamo un servizio assolutamente sostenibile
Infatti l'ENEA è oggi riveste questo ruolo di Agenzia nazionale per le nuove tecnologie energie lo sviluppo economico sostenibile e non si può l'area di sviluppo di nuove tecnologie di uno sviluppo economico sostenibile sta a prescindere se non si parte dalla gestione da un'Amministrazione
Efficiente ed efficace del patrimonio pubblico ma soprattutto
Dei servizi che gestiscono patrimonio pubblico tra i quali rientra
La pubblica illuminazione
Nel bene e nel male la pubblica illuminazione infatti mette assolutamente luce quello che è il nostro patrimonio in questo caso costituito dal patrimonio architettonico storico culturale del patrimonio urbanistico
E di conseguenza definisce cambia modifica l'immagine del nostro Paese e di conseguenza un settore assolutamente un servizio assolutamente importante per il nostro Paese
Qual è poi di quale contesto patrimoniale parliamo quando parliamo di pubblica illuminazione
Parliamo fondamentalmente di un servizio che viene offerto viene gestito da un esercito di circa dieci milioni di punti luce che sono disseminati sul nostro territorio
Che consumano mediamente sei virgola due terawattora all'anno di energia elettrica ha un costo più o meno di zero diciannove
Euro al chilowattora e che mette in atmosfera circa circa cinquecento trenta grammi di missioni dici dicevo due questo servizio viene fornito come dicevo da dieci milioni di punti lupi o meno decidono i punti luce
E viene gestito da otto mila più o meno otto mila cento amministrazioni amministrazioni nelle persone dei loro pubblici
Amministratori quindi dei sindaci e dei loro tecnici ai quali viene assegnata la responsabilità penale dell'impianto la responsabilità formale della loro gestione questa responsabilità sostanzialmente di gestire questi impianti in maniera efficiente su di sé cento da un punto di vista di quelle che sono le esigenze dei dei cittadini oltre anche alla viene assegnata anche la capacità di reperire quei fondi che serviranno poi per il miglioramento l'appartamento diciamo di modifiche ai funzionari all'impianto stesso
Ma quali sono le caratteristiche di questo patrimonio parliamo partiamo dalle criticità illuminazione pubblica oggi rappresenta una delle voci maggiori della spesa energetica dico comuni non vi sono i piani regolatori dell'illuminazione comunale non vi sono le capacità di reperire i fondi affinché non solo per redigere questi Piani ma anche per apportare le migliorie al al servizio di pubblica illuminazione mancano proprio delle vere e proprie con delle proprie competenze
E assolutamente i pubblici amministratori si trovano in grande difficoltà nella gestione di questi di questi impianti di conseguenza
Abbiamo un servizio pubblico e Manzione che
Non ha delle prestazioni
Che non sfrutta diciamo le potenzialità il valore aggiunto che ho può avere oggi la pubblica illuminazione quali sono invece gli aspetti positivi gli aspetti positivi sono che questo settore assolutamente le tecnologie affinché questi consumi possono essere ridotti
Alle professionalità perché queste tecnologie possano essere applicate
E da questo binomio proprie professionalità tecnologie è stato proprio stimato che si possono raggiungere
Delle riduzioni di consumi che vanno dal trenta per cinquanta sessanta per cento è evidente che
Dipende dal punto di partenza dallo Stato diciamo di partenza del dell'impianto
Inoltre questa anche un settore estremamente funzionale per intervenire in quanto è caratterizzato dalla unicità della gestione del servizio che fa capo ad un unico ente che il Comune la pubblica mi l'azione quindi un unico punto di riferimento per chi deve intervenire e anche dalla potente dalla dal fatto e diciamo che si può pervenire ad una conoscenza puntuale dell'impianto attraverso la realizzazione
Di una ditta energetico fatto bene di conseguenza un settore nel quale assolutamente vale la pena
Vale la pena intervenire sfruttare queste sue potenzialità inoltre la struttura Della pubblica illuminazione
Risultata essere tutte sarà anche una struttura portante ideale per l'applicazione integrazioni con tutta una serie di diciamo servizi di pubblica utilità aggiuntivi quali quelli che vanno poi nell'ottica della Smart City
Difatti la Smart City due parole proprio qual è la caratteristica principale che la lega così
Strettamente la pubblica illuminazione che
è una città caratterizzata basata sul concetto della possibilità di sfruttare le infrastrutture esistenti
Per distribuire sul territorio tutta una serie di servizi digitali gestiti remoto
Infrastrutturate però ovviamente deve essere una struttura idonea struttura adattino satura assolutamente riqualificata
Di conseguenza questo è un settore nel quale dia un grandissimo potenziale proprio un vero e proprio motore di sviluppo economico tecnologico sociale
Quali sono stati dunque gli obiettivi di questo progetto una volta partiti da questa analisi fatte queste valutazioni ovviamente promuove l'efficienza energetica quindi favorire riduzione e razionalizzazione dei consumi di energia elettrica riduzione delle emissioni di C due enti in atmosfera
Favorire la riqualificazione degli impianti però una volta che questi impianti sono stati riqualificati
Evidente necessario anche un'aggressione consapevoli dell'impianto da parte del pubblico amministratore
E quindi un supporto alle pubbliche amministrazioni affinché
Da un lato potesse gestire meglio gli impianti
Dello stato attuale dall'altro potessero anche come dire promuovere delle dei programmi di riqualificazione prima e poi di gestione di gestione dopo di cose da fare proprio
Una vera e propria cultura della luce
Cosa abbiamo poco da cosa siamo partiti siamo partiti della creazione di del netto
Diciamo letto Lumiera però suddiviso sostanzialmente in quattro tavolinetto dei Comuni dobbiamo invitato più o meno sei mila comuni a partecipare a questo progetto
E mi hanno aderito oggi maniera proprio diretto a circa ottocento
Il tavolo dei leso che assolutamente sono i nostri partner principali con i quali abbiamo sviluppato tutto un percorso del quale adesso
Vi parlerò i produttori delle tecnologie e i promotori della sostenibilità cioè tutti quei soggetti che
Non rientrano in queste due categorie però hanno deciso di collaborare con noi
Per diciamo raggiungere questi obiettivi infatti Lumière come dicevo è un progetto promosso dall'ENEA per la realtà alcun progetto italiano in quanto un progetto di fare sviluppo fatto grazie alla partecipazione di soggetti pubblici e privati dove il pubblico appunto faceva
Il timone il privato remava prima ancora e e quindi Popov partecipazione fra pubblico e e e privati i quali hanno collaborato con noi gratuitamente e volontariamente i partner principali sono innanzitutto accesi
Con il quale abbiamo costruito tutto questo percorso siamo andati ad identificare
A come dire a delineare quella che la filiera della pubblica illuminazione che parte proprio dalla dalla dell'attività dei Comuni quindi del pubblico amministratore per arrivare
Alla gestione efficiente del dell'impianto corriamo IT assente come associazione italiana di illuminazione l'Associazione italiana dei produttori di apparecchiature per il lumino tecnica la Consip e Cassa depositi e prestiti
Abbiamo definito questo percorso che propria chiamato un percorso in salita per una bolletta in discesa che proprio un vero e proprio programma operativo sistematico per un'amministrazione efficiente ed efficace da luce pubblica
E tempo abbiamo definito un po'come una catena alimentare cioè il l'anello più debole di questa catena viene a determinare la qualità del prodotto finito
Se la mia mucca ha mangiato maligno formaggi non sa non è buono se io faccio un intervento di riqualificazione partendo da dei dati che non sono certi come la situazione di oggi evidente che la riqualificazione dell'impianto non sarà
No dalle potenzialità che avrebbe potuto avere se gli enti dati fossero stati certi conseguenza molto importante che questo percorso venga seguito in tutte le sue tappe e venga eseguito correttamente
Questa questo percorso l'abbiamo appunto definiti in diverse in diverse tappe per ognuna delle quali abbiamo sviluppato degli strumenti di supporto alle pubbliche amministrazioni o degli standards riferimento
Tutti questi prodotti li abbiamo inseriti nell'ambito delle linee guida che rappresentano un po'i fondamentali per una gestione più un'amministrazione efficiente luce pubblica
Che sono uno strumento di supporto alle pubbliche amministrazioni nelle quali trovano
Tutte quelle tematiche che dovrebbero sapere o che dovranno affrontare per da un lato a gestire l'impianto e dall'altro promuove interventi di riqualificazione rientrano anche il modello di audit energetico
Che stiamo che abbiamo sperimentato e qui
Adesso è diventato un modello quasi definitivo dico quasi definitivo poiché e definitivo ma vorremmo ancora testarlo in funzione anche di metterlo sulla mercato stiamo parlando proprio con di collaborare con Consip per farlo diventare un prodotto proprio acquistabile singolarmente
E abbiamo sviluppato anche le linee guida per redigere i bandi di pubblica illuminazione adesso stiamo lavorando a una scheda di di censimento tutte queste tematiche sono state affrontate direttamente
Dagli operatori e che hanno lavorato con noi e quindi dei soggetti direttamente competenti responsabili per la materia faccio per dire fondo Kyoto è stato trattato direttamente la Cassa depositi e prestiti servizio luce due di Consip è stato trattato direttamente da Consip
E e così via
Cosa abbiamo realizzato abbiamo realizzato quarantaquattro audit energetici gratuiti presso le amministrazioni che ci sono servite proprio per arrivare alla formulazione di questo modello di altri definitivo
E abbiamo coinvolto più o meno sei mila quattrocento Comuni invitando le partecipare a tutta una serie di giornate di formazione per una serie di convegni che abbiamo organizzato
Per far sì che i pubblici amministratori potessero acquisire queste competenze di partenza ma anche potessero
Dialogare con noi con i nostri partner in modo tale da
Poter esporre tutte le loro problematiche e quindi aiutare noi come Progetto Lumière a trovare anche delle possibile delle possibili soluzioni
Vi sono alcuni progetti pilota sul più meno cento se Crocetti pilota che abbiamo avviato quando parlo di progetto pilota non mi riferisco al Comune che ha realizzato tutto questo percorso perché ad oggi sarebbe impossibile Progetto a tre anni e ovviamente partire dalla come dire dal l'acquisizione di competenze di un Comune alla redazione di un intervento di riqualificazione ci vuole molto tempo
Intendo che alcuni hanno utilizzato il modello stanno realizzando diciamo
Il Piano regolatore dell'illuminazione comunale piuttosto che stanno realizzando stanno facendo realizzare l'audit energetico piuttosto che sono in fase di
Di gara proprio per una riqualificazione sì che segue le modalità diciamo le proposte della del Progetto Lumia
Conclusioni su quanto abbiamo fatto abbiamo creato un netto l'abbiamo sviluppato una metodologia operativa
Abbiamo sviluppato degli strumenti affinché questa metodologia possa essere applicate questi obiettivi possano essere raggiunti abbiamo sostanzialmente creato classico ti intento cioè
Una scatola punti contenitore di idee di soggetti pubblici e privati che lavorano insieme
E poi si quali ogni problematica che emerge
Viene da noi trattata con la costituzione di un singolo tavolo e alla quale poi fa seguito dovrebbe far seguito e c'è una sorta di
Dissoluzione questo un pochino il nostro obiettivo stiamo sviluppando grosso messo le cose che
Vogliamo sviluppare quindi un software di verifica
Molto importante per noi per verificare che la riqualificazione che è stata fatta abbia risultato risultato sperato ovviamente questo soste diventerà può è un contenitore open data di tutti i dati sui Comuni queste proprio ambizioni finale
Stiamo cercando di creare degli strumenti di ingegneria finanziaria per facilitare le amministrazioni SerT ferimento di fondi che l'utilizzo diciamo di fondi esistenti soprattutto quelli europei
E quindi l'obiettivo finale anello mancante di questa catena un po'qual è forse la percezione politica
Di usufruire di sfruttare tutto quello che è stato fatto
Sia da noi ma anche da coloro che hanno lavorato con noi e quindi di metterlo a sistema quindi creare un vero e proprio osservatorio c'è uno strumento di supporto da un lato le pubbliche amministrazioni ma soprattutto anche
Alle pubbliche istituzioni per decidere come gestire questo questo settore che veramente rappresenta delle grandissime potenzialità e che rappresenta per il nostro Paese
Un'eccellenza e quindi arrivare alla fine ad illuminare solo quando serve quanto serve come serve e dove serve grazie
Bene io mi vorrei complimentare con le prime due relatrici perché hanno dimostrato ma questo vogliamo sperimentato anche negli altri gli altri dizioni come in effetti
In quindici minuti se non meno si può riuscire a distillare quello che il contenuto essenziale di una esperienza
Dai patrimoni immobiliari come nel caso dell'azienda USL di nuove patrimoni urbani come nel caso del ENEA ai patrimoni del territorio distribuiti sul territorio è il caso della provincia di Reggio Calabria
E del processo di gestione e manutenzione della rete stradale provinciale a illustrarci l'esperienza e l'ingegner domenica Catalfamo dirigente del Settore viabilità e trasporti
Buongiorno a tutti intanto ringrazio Lattero perché informo della pubblica amministrazione
Perché ci hanno dato questa possibilità di
Di mettere accordi mette riflette né di scambiare la nostra esperienza
Che proprio come diceva proprio poco fa il professore cucciola la peculiarità che è un'esperienza di gestione di un patrimonio non urbano
Bensì provinciale quindi con un'ampia distribuzione
Sul sul territorio dell'esperienza di cui parleremo è appunto questa del della gestione tramite un appalto di Global Service di una gestione integrata e della manutenzione della rete stradale della provincia di Reggio Calabria
Prima di entrare nel dettaglio di quello che è l'esperienza ancora in corso un in questo momento
Volevo dare brevissimi cenni dove un brevissimo excursus sulle esperienze precedenti che poi hanno indotto l'ente a valutare dei processi innovativi proprio per superare le numerose annose problematiche che c'erano
Nella gestione della della rete stradale idea scaturì scaturita da un progetto finanziato dal piano nazionale
Della
E della sicurezza nell'ambito del primo piano nazionale la sicurezza stradale
Che aveva com'come oggetto appunto il
Le innalzamento degli standards di sicurezza sulle strade provinciali
è stato finanziato un progetto pilota
Che è è da previsto un monitoraggio delle strade provinciali gestite in maniera informatizzata con un catasto strade già esistenti
Da qualche anno alla provincia di Reggio Calabria
Per poi pervenire a una manutenzione programmata e preventiva attraverso della strumentazione tecnologica su cui adesso non
Non mi vado a soffermare e è mirato all'individuazione e quindi
Di
Degli interventi più urgenti tutte deve sulla sulla rete viaria e alla programmazione degli interventi nel breve e medio periodo
Quindi cosa analizzata attraverso questa
Questo Progetto sono stati rilevati parecchi punti di criticità della gestione della rete stradale in particolare la provincia di Reggio Calabria è una provincia molto estesa
Di circa nove vidi novantasette Comuni con circa mille ottocento chilometri distratte
Con una vastità del territorio molto particolare perché la provincia di Reggio Calabria proprio la particolarità di essere di di a della peculiarità di passare da zero metri sul livello del mare a anche punte di duemila metri sul livello del mare in meno di trenta chilometri
Un quindi un ma un'area molto vulnerabile sotto l'aspetto idrogeologico anche scusate
La
Forse scomporre argomento anche particolarmente bella sotto l'aspetto paesaggistico perché questo consente
Veramente di arrivare a come distrugge dicevamo ieri sera nelle nostre chiacchierate di arrivare su montagne alte due mila metri di uscirà a vedere il mare a vedere lettera a vedere le isole ogni questi sono i nostri i nostri lati positivi chiaramente questo comporta
Un una difficoltà di gestione di un territorio molto esposto
Al dissesto idrogeologico
Di tutto questo non può che risentirne lo Stato della della rete viaria
Con una
Con diciamo annose problematiche relative
A sia ad un'elevata ovviamente incidentalità sulla sulla rete stradale
Sia anche la difficoltà di riuscire a coordinare questi interventi su una rete assolute
Anche non solo particolari come ci dicevamo ma anche da completamente diverse tra un versante e l'altro perché mai passiamo
Dal versante ionico che è quasi a rischio desertificazione a un versante tirrenico esposto ad umidità a
Condizioni climatiche particolarmente umide
è con la città di Reggio Calabria che fa proprio da spartiacque tra Ionio e Tirreno
Quindi tutte queste particolarità
Vanno ad influire proprio sulla difficoltà
Di gestione di una rete così diversa così
Che è che cambia e con situazioni che cambiano gli utenti repentinamente
Difficoltà a soddisfare l'utenza a raggiungere i cittadini tante tante aree con la scarsissima accetti sta accessibilità
Nel novantasette Comuni abbiamo Comuni magari anche con trecento abitanti e che però hanno diritto ovviamente la loro mobilità e a poter raggiungere i centri più grossi
E anche tante difficoltà dovute alla alla mancata alla mancanza alla carenza della segnaletica stradale alla mancanza spesso anche di barriere di sicurezza
Con tutto quello che ne consegue tutto quello che continuiamo a sentire in merito anche all'elevata agli elevati tassi di incidentalità sulla rete stradale
Italiana
Quindi si è pensato a a una ad un appalto a cercare di risolvere tutte queste problematiche
Attraverso un appalto che avesse qualche qualche coloro che avesse un approccio innovativo proposte come tipologia di gestione
La carenza tutte queste problematiche si aggiunge anche una carenza di organico di un'amministrazione provinciale
è una carenze di organico di tipo tecnico dovuto anche
Alla al all'epoca nella vicenda alle necessità
Di a di avvicendare dei tecnici quindi di avere dei tecnici l'esperienza che possano velocissimamente decidere sugli interventi da fare sull'arte così si è pensato ad un appalto che è intanto potesse dare
La custodia al contraente della rete stradale
Che potesse in qualche modo sostituirsi agli uffici ed sopperendo così a determinate carenze ma ecco comunque facendoci per facendo
Virtù diciamo valorizzando quel progetto di cui vi parlavo inizialmente cioè di avere uno strumento informatico che ci consentisse anche di programmare nella maniera più efficace
Gli interventi quindi si è pervenuti ad un bando proprio per per affidare
Questo questa gestione ad un partner privato avesse le caratteristiche per per potersi sostituire
Alla in in alcuni aspetti dell'acqua della della gestione della rete alla alla provincia di Reggio è stato fatto un appalto triennale è stato pensato a un appalto triennale
Che ha iniziato che è stato che è stato aggiudicato dalla società AVM nel marzo due mila e nove
Scaduto quindi a marzo due mila dodici ma nel bando iniziale era stata prevista la possibilità di una rinnovazione per un anno il livello di efficace di funzionalità è stato tale che è l'Amministrazione
Nonostante ci fosse stato un cambio
Di Giunta purtroppo molti appalti nella pubblica amministrazione e ce lo dobbiamo dire professore Murgia vengono anche influire influenzati dalle decisioni politiche ma la valenza dell'appalto terra che è la nuova Amministrazione
Ha trovato a ha indotto l'ha indotta a
A rinnovarlo appena entrata erano amministrazione la rinnovato per un anno
Oggi siamo nel in presenza di una proroga tecnica per un periodo massimo di sei mesi che è quello che ci consente
La la normativa alla vigente normativa nel transito alla nuova forma di appalto che sarà una tanto di accordo-quadro di tipo dei cui apprende avremmo questo
Di Puglia va bene a breve pubblicheremo il bando
Come dicevo quindi questa società a a una nominata per sempre per obbligo previsto dal nostro capitolata dal nostro bando a dovuto realizzare una sede
Fissare gioca l'ampia con tre postazioni fisse nelle tre aree jonica tirreniche centro e con una con un call center per per una gestione h ventiquattro quindi
Entriamo adesso brevemente in quelle che sono le caratteristiche del della gestione quindi la la Società Vuarnet in questo momento fa una gestione
Per trecentosessantacinque giorni l'anno h ventiquattro a chiamata qualunque cittadino con un numero verde o qualunque amministratore si può rivolgere
Per segnalare un non problema sulla rete stradale
è nel giro di due ore la e la società deve intervenire per rimuovere il problema questo
Questo comporta non solo una vicinanza al cittadino ma anche un una riduzione sicuramente di dei rischi
Per la pubblica incolumità perché purtroppo per le caratteristiche dicevamo
Prima Malta noi abbiamo anche sedi stradali con della
Con l'allargarsi tre quattro metri quindi basta una frana per isolare quei famosi paesi di montagna di cui accennavo prima quindi questa questa gestione informatizzata supportata al catasto strade che consente anche alla guerra e di conseguenza la Provincia
E anche al cittadino di poter avere una visione della rete stradale in tempo reale
Sia della
Della della locale sia della del danno sia della localizzazione dell'intervento
Un altro aspetto peculiare di questo appalto è stato sicuramente unico e cioè di una delle innovazioni è stato sicuramente anche quello di girare alla al contraente
Uno dei problemi più grossi che aveva l'Amministrazione che era quella della gestione dei sinistri gestione dei sinistri che purtroppo non solo erano relativi a sinistra ideali manca pretestuosità
Perché il cittadino trovava la buca della strada le nell'avvisavo un pretesto per chiedere dei danni quindi la Provincia era contemporaneamente esposta a
Riparare il danno ovviamente sulla strada ma anche al risarcimento
Alla all'utente che me avesse fatto richiesta attraverso questa gestione dei sinistri esternalizzata si arrivati sicuramente a una rapidità di istruttoria che non poteva essere quello dell'ufficio legale
Della Provincia che con tutta la buona volontà è molto esposta proprio anche per l'estensione del
Del territorio e la numerosità dei Comuni ma anche di chi è la una quindi una rapidità di istruttoria
E anche scoraggiare l'utente a richieste di chiamiamole per pretestuose per non volerle chiamare in altro modo perché anche perché sì da quei cittadini e la provincia di Reggio Calabria e quindi non posso
Dire diversamente
Quindi questo è la tipo nell'impostazione dell'appalto che così come si vede nella slide può sembrare un appalto molto complesso
Invece andando a guardarne le caratteristiche un appalto molto snello con tre responsabili quindi col diciamo con una
Sutura della guerre
Che ha sede che ha la sede nella nella nostra stessa in in città ed anche le sedi decentrate
Con nulla responsabile del procedimento un supervisore controlla tutte le azioni
Responsabili di zona che interagiscono continuamente
Con la società attraverso sia con un contratto contatto diretto anche perché nel frattempo questo tipo di esperienza positiva a fianco
Ha portato anche una facilitare una rapidità
Del delle relazioni che sicuramente hanno lasciato la burocrazia e le lungaggini amministrative della dovute alla formalità
Dei rapporti quindi noi in tempo reale dirimente fax con e la persona che è fisicamente viene a
A recuperare
Le indicazioni nella nostra sede indicazioni che sono relative alla manutenzione ordinaria che è nella Alitalia il gusto della VR su cui autonomia e procede perché viene viene retribuita canone
E alla manutenzione straordinaria che invece avviene a seguito di ordinativo di servizio manutenzione straordinaria che l'appalto prevede ha previsto sempre come manutenzione eventuale
Questo che a cosa ha comportato anche delle uno anche dei grossi risultati che abbiamo avuto una riduzione significativa dei posti di appalto perché i piccoli interventi che dovevano essere oculati con i grossi interventi sub rare i cento mila euro essere messi in una un piano di opere pubbliche è impiegare due tre anni per essere realizzati purtroppo la i tempi sono questi ma ho scoperto anche da poco che sono i tempi medi in Italia quindi prima pensavo scusi
Se fosse che fosse un problema nostro invece ho scoperto da poco da uno studio che ha fatto che ha commissionato il Ministero e lo sviluppo economico che sono i tempi medi per la realizzazione di un'opera pubblica in Italia
Siamo passati quindi dai tre anni a poter iniziare una lavoro ritenuto urgente all'Amministrazione al di sotto i cento mila euro sicuramente
Nella giro anche di pochissimi giorni quindi con con questi famosi pronti interventi senza seguire la trafila dell'intervento di somma urgenza tipico e del della dei lavori pubblici ma con interventi ritenuti urgenti quindi da realizzare a tutela e la pubblica utilità
Della pubblica incolumità
Nel giro di brevissimo tempo e riducendo tutti i costi perché
Chi si intende di lavori pubblici sa
Che purtroppo una buona quindici per cento dell'importo per
L'Amministrazione finanza e per la realizzazione dell'opera pubblica
Viene poi spesso io negare la pubblicità della gara
è tutta una serie di quelli che si chiamano fondi a disposizione l'Amministrazione che sono assolutamente inutili che non vanno a convogliare nella nella realizzazione dell'intervento ma
E che quindi vengono sottratti invece a lavori ai lavori sicuramente più EP
Taci sul che possono essere fatti quindi quali sono i risultati
Conseguiti dicevamo quindi che il patrimonio può vi è è sicuramente gestito in maniera non dico ottimale perché magari lo fosse
Che chiaramente come tutti gli appalti con plessi a può ha anche degli aspetti che potranno essere migliorati o comunque su cui su cui che vengono influenzati dalla scarsità
Delle risorse perché quella tutti quei fondi che sembrano tantissimi realtà per una provincia con le caratteristiche come la provincia di Reggio Calabria non sono sufficienti sicuramente l'utenza si che si sta trova a potersi rapportare con la pubblica amministrazione
Ma il il risultato
Quindi risparmi abbiamo detto economico per l'ente velocità di intervento ma il risultato a cui teniamo di più proprio perché forse perché siamo legati al fatto che questo progetto sia stato ideato
Prendendo spunto dai piani nazionali sulla sicurezza stradale e la riduzione dei sinistri e come potete vedere che dal due mila e nove
Dall'anno di inizio inizialmente c'è stato un una una flessione ma ridotta perché
Una un aspetto brevissimo quanto ancora comuni
Tre minuti è un aspetto brevissimo è quello che poi alla fine quest'appalto concepito in maniera così che a noi sembrava così no partiva in realtà abbiamo avuto un'alluvione devastante a fine due mila undici due mila nove abbiamo consegnato alla guerra e un altro mondo rispetto a quello che era stato messo
A bando cioè dovevano pulire le cunette ma le strade non c'erano più quindi si è ricominciata anzi è ricominciato daccapo tu un
Ho una serie di interventi mirati quindi a alla riduzione dei sinistri stradali sia e da due anni sia
Una riduzione dell'incidente degli incidenti costanti costante cento incidenti sembrano pochi ma in realtà sono tanti non solo perché molti incidenti purtroppo erano con lesioni gravissime ma qualcuno purtroppo anche mortali e quindi anche fossero stati uno per noi sarebbe stato un traguardo cento sono veramente tanti quindi credo che sia stata colta questa sfida a cui faceva riferimento il professore Puccio per l'esternalizzazione della gestione
E quindi questi remi tassati in parte al privato mantenendo però la funzione strategica sia di controllo sia l'indirizzo
Programmazione di controllo perché l'Amministrazione sicuramente non vuole abitare anche perché ha ormai la concreta speranza
Diventare d'acqua poco città metropolitane quindi
Di questo appalto si vorrà fare sicuramente ok
Ritorniamo i patrimoni urbani con l'esperienza dell'associazione azione dei comuni italiani
Un'esperienza che pone al centro due temi particolarmente di attualità
Il operare per la conoscenza dei patrimoni dei Comuni in una situazione però di emergenza in una particolarissima situazione di emergenza sismica
A relazionarci su questa esperienza la dottoressa Carmelina ci Chiello responsabili dell'ufficio patrimoni federalismo del Mondiale del passo grazie all'azione dei comuni italiani
Grazie buongiorno a tutti dunque la no practice che presento questa mattina si riferisce a
La è stata sviluppata in riferimento a un altro evento diciamo
Che è particolarmente
La ANCI ci
Il a un altro evento diciamo che diciamo provoca purtroppo diciamo dei dei sinistri a cioè quello del del sisma infatti questo
Questo intervento si è sviluppato all'interno del del periodo in cui c'è stato il l'evento sismico che ha colpito appunto l'Emilia Romagna
E quindi si è sviluppato nell'estate scorsa
Il il problema appunto di questo Paese che un po'rese particolarmente vulnerabile sia dal punto di vista sismico dal punto di vista idrogeologico e il problema che quindi poiché esiste per le amministrazioni comunali che per i cittadini in genere quella della sua
Messa in sicurezza e di tutto il costo relativo alla sua diciamo
è sicurezza dei cittadini e dei patrimoni
In questo
In questo caso durante appunto l'emergenza sismica del dell'estate scorsa
Il la probabile Dipartimento della Protezione civile aveva intrapreso un rilievo macro sistemico delle località che erano state interessate dal dal dal divento da del terremoto
Questo al fine intanto in primo luogo di classificare ed identificare nel più breve tempo possibile qui enti qui il fattore tempo diciamo ritornare quindi nel più breve lasso di tempo possibile
In maniera omogenea ed oggettiva il il
Tutte le aree danneggiate
Ora noi ci siamo riferiti e abbiamo es effettuato questa nostra sperimentazione
Nell'ambito dei di un centro che anche il centro storico della della città di Ferrara questo per per due ragioni
In
In
Primo luogo
Il diciamo in primo luogo in primo luogo perché appunto
La citati di Ferrara
E non era stata diciamo enormemente danneggiata e quindi non crea Pamuk dei problemi diciamo di impedimento alla messa in sicurezza appunto che in quella in quella sede in situazione in quella circostanza
Si creava e nello stesso tempo perché la città di Ferrara presenta alcune caratteristiche peculiari
C'è un cioè una forte concentrazione di popolazione in una agglomerato urbano caratterizzato da una certa complessità strutturale degli edifici
Pertanto ci siamo con appunto l'Amministrazione comunale ci siamo
Interessati unicamente al centro storico
E in la finalità appunto era quella di censire senza interferire soprattutto con la popolazione locale perché appunto in un momento diciamo come quello dell'intervento del come quello della realizzazione
Ho diciamo può generare panico anche nella popolazione anche semplicemente la rilevazione
Il tutto per pervenire il prima possibile alla
A una costituzione di una banca dati che poi potesse atti essere utilizzata in una fase di emergenza
Gli strumenti che sono stati diciamo messe a disposizione diciamo avevamo dei tecnici volontarie
Che quindi dei geometri architetti del della reclutati attraverso i vari ordini professionali
E
Che insieme anche a del personale che appunto faceva era tirocinante che ha coadiuvato il i tecnici volontari stessi
Il
Quindi
Lo strumento diciamo utilizzato in questa diciamo un situazione sono state le schede di rilevazioni che sono utilizzate ufficialmente dalla Dipartimento della Protezione civile e sono le schede AIDS
Le schede ai test che sono schede riferiti a singoli bluegrass singoli unità immobiliari quindici anni terra
Che diciamo mettono in evidenza quelli che sono gli elementi gli elementi strutturali
Ora in questo in questo particolare diciamo condizioni quindi qui pelli appunto il centro storico di Ferrara che è stato appunto l'oggetto dell'analisi
E qui ci sono appunto le motivazioni che ci hanno indotto a scegliere le caratteristico quindi del centro storico ci hanno indotto sta scegliere questa questa Regione
Il appunto il la scheda
Noi abbiamo effettuato questo o operazione appunto perché la dimensione diciamo del patrimonio abbiamo detto era abbastanza importante
E il abbiamo affidato indirettamente a titolo gratuito a una società con cui avevamo delle relazioni anche sull'efficientamento sulla valorizzazione del patrimonio su cui siamo impegnati diciamo
Su altre per altre questioni in via del tutto come Dio ordinarie non emergenziale come in questo caso
E quindi abbiamo utilizzato diciamo il abbiamo affidato Agrò ma questo Censimento particolare che consiste nello sviluppare un software
Che consente di UTIN
Occorre dunque effettuare quelle operazioni che altre volte sono fatte manualmente invia informatica e attraverso un sistema diciamo di attraverso un mai parità
Quindi questo accordo acconsentito di iniziare appunto il Censimento della del centro il la a a giugno stesso
Però vi sono state necessarie delle modifiche al alla spesso allo stesso software perché perché quando siamo andati poi sul campo ci siamo resi conto che appunto mancava il cosiddetto campo che rendeva
Difficile soprattutto lento il caricamento dei dei dati e quindi la sua trasmissione all'interno poi della banca dati che doveva essere generata in cui i dati dovranno confluire
Pertanto è stato necessario un piccolo una piccola modifica
Per cui i dati venivano compilati appunto inseriti nella scheda appunto di rilevazione
Venivano poi quindi inseriti modalità of line e nel momento poi della diciamo dette che tecnicamente lo consentiva venivano poi trasmessi abbiamo poi completato il tutto delle operazioni in cinquanta in cinquanta giorni
Il questo sono le motivazioni diciamo che c'hanno consentito indotto a scegliere appunto Groma riempirlo facevano il soggetto il referente diciamo per per questo tipo di di scelta il sistema informatico qui che abbiamo sistema informatico già presente che già utilizziamo che è quello di Greta e che consente appunto di organizzare i dati in strutture e per renderli poi disponibili per per gli utenti stessi e per la gestione poi in maniera avanzata
Il la finalità appunto di tutta questa diciamo Censimento era appunto quello di Posterla migliorare e accelerare le operazioni poi vi supplico soc in caso invece di di evento sismico questo perché appunto a giugno del due mila dodici la Commissione grandi rischi aveva previsto che
Potevano realizzarsi ulteriori eventi sismici di magnitudo simili a quelle che si erano verificate a finale Emilia e che quindi diciamo ci aveva diciamo per questo motivo avevamo deciso di accelerare questa fase di
Questa fase di Censimento
In secondo luogo questo censimento consente di verificare il grado di vulnerabilità urbano nel caso di emergenza e di emergenza sismica
E infine consente di costruire una banca dati che
Poi consenta di individuare di tenere presente le caratteristi costruttive degli edifici e il numero delle persone persone presenti
Lei gli strumenti ho detto che sono stati utilizzati sono appunto delle schede che sulla scheda ha interesse che ha notato in quanto già utilizzata dalla dalla protezione dalla dalla Protezione civile
Ma a queste
E qui è stato come dire l'aspetto più innovativo è stata
Associata e anzi è stata preceduta da un'ulteriore Scheda che è la scheda invece aggregato cioè la scheda che righe si riferisce
Ha gli agglomerati urbani quindi alle unità abitative che sono contigue
Che quindi notti possono anche non avere le stessa diciamo modalità hanno la stessa tipologia costruttiva ma che sono contigue questo perché appunto in caso di evento sismico
Anche gli elementi che sono contigui influiscono sulla sull'immobile sull'immobile stesso
Questo ha consentito quindi di capire e di studiare di evidenziare in maniera più netta quello che è
La relazione le interrelazioni tra
Fra le varie forze e tra e tra il dire vari aggregati aggregati urbani
Il dal punto di vista tecnico come che organizzativo Coco me che ci siamo organizzati
Allora nonostante le squadre di personale appunto erano composte da tecnici quindi già messi a disposizione i tecnici abilitativi accompagnati
Da appunto da tirocinanti
E quindi come dire da persone che avevano esperienze da persone che si affacciavano sul mondo del lavoro o diciamo
Recentemente
Il quindi questo ha reso necessario fare una prima fase formativa perché nonostante che entrambi io entrambe le le figure sono già formate comunque era necessario intanto un'omologazione una condivisione della terminologia
Ma soprattutto una diciamo una spiegazione una omogeneizzazione dei criteri di compilazione che dovevano essere tenuti nel compilare le le due schede e questa fase è stata
Svolta dal Dipartimento Della Protezione civile
Oltre appunto alle criteri di compilazione delle schede anche le caratteristiche morfologiche venga dei vari
Del del centro storico di Ferrara delle tipologie costruttive
E questo invece è stato l'università la facoltà di architettura dell'Università di Ferrara
Infine nella località Ponticelli compilazione attraverso l'applicazione di parità questo perché appunto ci sono persone più dire
Alfabetizzate dal punto di vista informatico
Il sono state create
Quindi abbiamo detto delle squadre dove c'era comunale un professionista esperto un tirocinante a cui veniva assegnato
Ora tramite appunto una notifica suoi Paride
Il l'attribuzione del delle schede gli immobili da censire e delle schede da censire si è fatto quindi questa schema natura diciamo del attraverso prima attraverso l'aggregato quindi altro verso il livello macro per poi scendere a cascata
Verso appunto un
Compilazione dell'aggregato appunto micro
Chi ha portato alla compilazione di più di quattrocentottanta schede aggregato
Il si si è fatto quindi in cinquanta giorni un milione seicento mila metri quadri di di censimento
E al termine comunque della di questo lavoro venivano poi validati dalla dall'Abruzzo dalla Protezione civile dire che controllava tutte le schede e quindi che verificava segnalando eventuali anomalie che poi venivano corrette
Ora quali sono
Stati i risultati che ha prodotto diciamo questa practice intanto una riduzione dei tempi che è fondamentale soprattutto quando si lavora in emergenza non è sempre abbiamo capito ma e lo è particolarmente il bando appunto il Ribezzi zitti ci troviamo in emergenza
E una
Una creazione in tempo reale di un data Bensa anche perché l'informazione avuta in tempo reale i ovviamente un'informazione riversa diciamo da quella diciamo protratta nel che si si ottiene diciamo
Più tardi un e soprattutto abbiamo visto una riduzione dei margini di errore questo è dovuto al fatto che
Attraverso i vari par saggi
Purtroppo menta no le possibilità di errore perché in cui si è colui che effettuo la verifica sul luogo
Non è lo stesso che poi immette i dati nel nel data bellezza
Si possono generare delle delle confusioni succedeva soprattutto il riferimento alle la documentazione come dire allegata soprattutto quella fotografica
Perché appunto fotografare un immobile e allegarlo solo successivamente alla Scheda portava spesso dal momento che chi appunto effettuava quest'operazione non aveva visto l'immobile portava ad esempio ad allegare la fotografia sbagliata
Quindi sia ce ne abbiamo avuto quindi una riduzione
Una riduzione del rumore
Inoltre
Il collegamento diretto tra colui che valuta e il come dire colui che il mondo monitorata dal centro operativo Arre civile poter effettuare modifiche in tempo reale quindi in maniera tempestiva sulle sulle schede
Il abbia appunto una una facilità di a di comune di consultazione della della banca dati
E una
Diciamo estrema facilità estrapolare velocemente i dati dalla stessa banca dati per ottenerne diciamo delle
Delle elaborazioni statistiche o altro tipo di logica di informazione inoltre l'utilizzo della dell'applicazione trattabile te permette ad esempio di effettuare altre operazioni
Che difficilmente si potrebbe fare visitando e
Valutando l'immobile all'esterno
E cioè senza entrare dentro gli immobili questo perché appunto il tablet consente una visione appunto tramite Google
Consente una visione dall'alto consente una visione tridimensionale degli immobili
Tutte informazioni che si possono acquisire oltre attraverso una visita appunto dentro i luoghi oppure con questa strumentazione oltre appunto
Consentire anche a tracciare e a calcolare velocemente le superfici attraverso ovviamente un cursore
Noi pensiamo che questa sia stata appunto una buona una buona practice
Che sicuramente dunque non ha la la pretesa di essere l'ambizione praticano meno soprattutto di essere la pratica
Che si può applicare su tutto il territorio nazionale perché siamo consapevoli anche che il teatro questo territorio presenta delle caratteristiche molto diverse
Sicuramente ha dato dei buoni risultati su in Emilia Romagna quindi in questa in questa
Questa tipologia di di interventi
E crediamo che sono ancora molte le comunque
Le i miglioramenti che devono essere effettuati soprattutto dal punto di vista istituzionale occorre un maggior raccordo tra le istituzioni che sono competenti in in questa materia quindi sto alla Protezione civile tutti gli altri soggetti che in qualche modo d'sono a tutela di questo territorio
E quindi credo che occorrerà una struttura Lizza azione in più istituzionale
Di questo percorso oltre ovviamente a dover migliorare ancora degli aspetti tecnici che appunto saranno saranno necessari
Però credo che questo potrebbe essere un buoni inizio è un buon punto di partenza su cui sviluppare
Ulteriori
Esperienze
Allora avremmo dovuto avere l'esperienza della ASL di Rimini però abbiamo se questi sono dei problemi di di trasferimento quindi la spostiamo più avanti e entriamo nella sessione relativa alla valorizzazione dei patrimoni pubblici
E la la prima esperienza di questa sessione e quella della fondazione
Musica per Roma Auditorium di Roma sostanzialmente
Con l'architetto Antonella belli anzi che è la direttrice tecnica della fondazione
Fanno
Insomma
Ventinove maggio due mila cinque
Centonove
Faccio giace Lanza dell'acqua
Cioè dalla tanti questo
Mi è stato
Buongiorno a tutti
Noi parliamo di un altro argomento perché parliamo di valorizzazione
Del patrimonio in particolare di un quartiere di Roma
Attraverso la istituzione della Fondazione musica per Roma
Il Comune ha affidato la responsabilità di divulgare cultura attraverso
Articolata gestione dell'Auditorium Parco della musica che credo più o meno conosciate tutti
Che è una complessa macchina anti novantacinque mila metri quadri ricostruito quindi quasi nove ettari e mezzo di costruito
Di cui le sale
Rappresentano il venti per cento di superficie quasi due ettari e la parte di copertura di verde su dura tre ettari
Quest'anno ne esce stringiamo il decimo anno di attività attività che sono diciamo si sono susseguite una dopo l'altra per per tutti questi dieci anni per quasi ventiquattro ore al giorno
La realizzazione del complesso ha permesso di riqualificare un quartiere che era il quartiere del villaggio olimpico che ha vissuto momenti che al voto i nel periodo dei giochi olimpici del mille novecentosessanta
Dopodiché in mano a mano cominciata degradarsi a diventare un quartiere pericoloso e a creare proprio uno spacco nella continuità del tessuto urbano che era anche di incerto livello intorno
La presenza dell'Auditorium quindi diciamo che è stata la base l'origine d'acqua dalla quale è partito un percorso di valorizzazione della zona
Creando un percorso diciamo culturale di cultura e di sporto perché
Diciamo dopo che è stato organizzato il punto della musica c'è una specie di grande passeggiata Dal Ponte della musica Vidal fuori tali col Ponte della musica attraverso una strada dove è stato collocato il maxi
E passando attraverso diciamo un uno slargo in cui sono presenti lo stadio Flaminio quindi grossi elementi architettonici e il palazzetto dello sport per arrivare nell'accogliente spazio multidisciplinare
Dell'Auditorium
La costruzione è partita dall'esigenza da parte del Comune di
Dare una nuova sede stabile alla attività concertistica dell'Accademia di Santa Cecilia quindi è partita con l'idea di creare delle
Delle sale per concerti
Il proprietario è complesso è il Comune di Roma che abbiamo il cantiere e a realizzato il parco della musica per la gestione all'inizio viene creata una società per azioni musica per Roma Spada
Che incomincia a
Incrementare le attività per sostenere per avere i finanziamenti per gli spettacoli di Santa Cecilia
Scusate non sono andato avanti
E per gli spettacoli in Santa Cecilia e ha cominciato e ha avuto un contratto di servizio da parte del Comune per avere la gestione di questa grande macchina
Nel due mila tre quando sono effettivamente partite le attività dell'Auditorium
Si è deciso di trasformare la società per azioni in fondazione perché si sono evidenziati tutta una serie di
Diciamo di
Vantaggi da parte del di questa nuova forma giuridica
In quarto innanzitutto c'è lo spiraglio dell'IVA e quindi un già un un guadagno del ventuno per cento rispetto a all'altra formazione giuridica
Di prevedere l'ingresso di soci pubblici e privati forme e ruoli diversificati infatti i soci fondatori sono garantiti dal rischio di dover intervenire
Con propri contributi in caso di problemi diciamo di sbilancio economici in quanto la forma giuridica mi esclude l'obbligo
Il Comune ha destinato alla fondazione però il suo comodato d'uso ha mantenuto la proprietà
Perché attraverso questa forma
Alla possibilità di creare e mettere da parte una serie di contributi per e rimborso e il il pagamento della manutenzione straordinaria
Che è abbastanza diciamo notevole all'interno di tutto il complesso
E ha lasciato e ha delegato invece la manutenzione ordinaria quotidiana e la gestione in piena autonomia alla fondazione musica per Roma la Fondazione
Si serve di due fondi un fondo patrimoniale è un fondo gestionale fondo patrimoniale e con costituito dalla capitale sociale da un fondo di dotazione assolutamente intangibile di trenta milioni di euro
E il diritto di uso il godimento del complesso immobiliare per novantanove anni in piena autonomia il fondo di gestione è rappresentato dai contributi del Comune Provincia e Regione
E dalla Camera di commercio che ha molto attivamente alla realizzazione dell'opera ha creduto molto nella realizzazione dell'evento dell'Auditorium
Non
Gli obiettivi che la fondazione si è prefissata sono molteplici e tutti devo dire orgogliosamente raggiunti uno dei primi è stato un incremento dei ricavi per poter aumentare così l'offerta
Per il quale ci si è maggiormente concentrata nella diversificazione degli eventi e degli spettacoli
Particolare attenzione poi è stata data alla valorizzazione del patrimonio con la ristrutturazione oppure la le stimmate allestimenti di nuovi spazi che ancora non avevano una precisa
Collocazione e e ultimamente sono stati aperti e allestiti diciamo a livello tecnologico quindi di impianti per effettuare concerti lo spazio aperto sopra ai giardini pensili
Un museo degli strumenti musicali e e ultimamente qualche mese fa è stato ristrutturato un locale molto ampio che dà sul sui reperti archeologici che noi abbiamo
Circoli gli auditorium con centosessantuno pezzi della collezione del maestro Sinopoli nessuno pezzi preziosissimi che vanno dalla
Periodo delle tre mila e due aC fino al trecento dopo Cristo pezzi straordinario
Un altro obiettivo è stata l'ottimizzazione delle risorse che abbiamo potuto fare solo quando il l'Auditorium cominciato andare a regime perché chiaramente appena aperto iniziate le attività
Sono stati delegati
Alcuni servizi all'e sterno però non quantificando lì in maniera perfettamente corrette su misura sull'auditorium
Nel momento in cui l'Auditorium andato Regina abbiamo potuto rivedere le modalità di servizio e
Le risorse che erano state impegnate che in alcuni casi abbiamo potuto ridurre notevolmente
Il risparmio cioè il contenimento dei costi che permette è una cosa molto importante perché mi occupo particolarmente della manutenzione del contenimento energetico e tutto quanto
Abbiamo diciamo cercato di concentrarci
Visto che sono elevati perché l'Auditorium lavora ventiquattro ore su ventiquattro e dubbi abbiamo iniziato con la sostituzione di tutte le lampade potete immaginare quante lampada da cinque mila metri rituale
Con la sostituzione con le lampade a led paghiamo fatto un'attenta gestione dell'accensione e spegnimento luci
E il tentativo di un'educazione gestionale
Presente di non tenere aperte le porte quando e aperto il climatizzatore sono vanno le macchine a palla quando fa caldo per il caldo che mi aprono le porte del dei negozi bellici delle spazi commerciali le ho tentato di educarli non sempre con successo ma comunque ci stiamo provando siamo provando a creare proprio delle linee guida un'educazione civica sul contenimento della
Fa delle dell'energia
Da questa in questa slide diciamo che sono concentrati i risultati che noi abbiamo avuto dall'inizio dell'attività che è stata nel due mila tre fino ad oggi cioè nei nostri dieci anni
Le attività sono iniziate nel due mila tre in quell'anno ci sono stati quattrocentotrentotto ed enti e duecentodieci mila biglietti venduti
Dal due mila otto a oggi gli eventi sono triplicati e l'Auditorium nel corso del due mila dodici ha registrato la presenza di un milione di oltre due milioni di frequentatori
Siamo partiti da un autofinanziamento di sette milioni e mezzo nel due mila tre
E grazie a questo diciamo a questa gestione siamo arrivati a quota quasi diciotto milioni ad oggi che rappresento il sessantasette per cento del Budget complessivo che noi abbiamo accolto
In questa invece immagine diciamo potete vedere tipo di servizi di facility che noi abbiamo delegato all'esterno
Che sono la manutenzione servizi energetici l'accoglienza alla pulizia alla sicurezza armata
Il soccorso medico i servizi tecnici audio fonia e dati regia odio la parte manutentiva diciamo è gestita
Che è quella che segue direttamente gestita da un attimo costituita da ci p.l. che fa capo gruppo la CNS e conferiti
E e si può vedere diciamo come alcune diciamo la maggior parte delle voci relative ai servizi nel due mila dodici hanno registrato un risparmio notevole rispetto alla gestione precedente rispetto alle modalità che noi avevamo scelto inizialmente
Prima di introdurre questa questa immagine che parla della società hanno
Non è andata avanti
Chi parla della società capogruppo che si occupa diciamo della manutenzione del controllo energetico del dell'edificio
Devo dire
Nell'auditorium è un soggetto pluri disciplinare e quindi molto complesso nella gestione delle varie attività dei vari eventi di spettacoli
Un ruolo importante per quanto riguarda la valorizzazione che noi abbiamo dato anche gli spazi con delle Ritter ristrutturazione eccetera è stata data dal fatto che lo studio piano è sempre stato presente vicino hanno voi e a una supervisione continua su quello che noi vogliamo realizzare
E dai suo l'accetto perché se no le cose non si fa
Sotto il profilo invece dell'organizzazione di tutti i servizi di facility la complessità più evidente risiede chiaramente nella c'è necessità di programmare eseguire
I lavori di manutenzione o comunque dei servizi
Senza ente inferire negativamente sul programma temporale di tutti gli eventi che noi abbiamo e che sono
Praticamente già prenotati per il due mila sedici per cui dobbiamo rivedere il nostro piano di manutenzione o sul piano interventi in base a quello
Che è stato programmato dalla produzione
L'organizzazione interna è formata da tanti uffici diciamo per quanto riguarda questo argomento gli uffici che se ne interessano sono il primo l'ufficio tecnico per la gestione della manutenzione degli impianti della valorizzazione del verde
E diciamo sempre
Spalla a spalla con lo studio piano l'ufficio direttivo che si occupa dei servizi al pubblico l'ufficio allestimenti per i servizi tecnici di spettacolo e. audio
Il fulcro su cui poggia l'intero sistema organizzativo e risulta essere la competenza che hanno praticamente tutti i rappresentanti del personale
Che lavora all'interno dalla Fondazione che addirittura
In parte lavoravano in cantiere cioè conoscono in tutti i suoi gli angoli l'Auditorium
Questi gli altri uffici contano su un personale di circa ottanta unità che sempre supportato dei servizi facility I quali ma abbiamo delegato diciamo la parte più confusa
Nel caso dell'ufficio tecnico che mi riguarda chiaramente più da vicino
Lati che si è aggiudicata l'appalto abbiamo detto è la CPA l concordia capogruppo CNS Confidi
Ci p.l. però diciamo che la presenza più operativa all'interno della manutenzione si occupa
Come specializzazione di Energia dalla progettazione all'attuazione di soluzioni che migliorano
L'efficienza energetica e producono risparmio di risorse è un gruppo operativo
Benché nato nel novanta mila ottocentonovantanove con la principale missione che adesso è all'avanguardia di generare lavoro regolamentato e valorizza anche la persona e le sue caratteristiche che oggi è un una bella missione tanta svolge
Nello svolgimento delle sue attività all'Auditorium GPL devo dire è sempre stata
Molto attive molto disponibile presente anche nei momenti di maggiore emergenza che sono abbastanza quotidiani
Ed anche contribuito fattivamente al raggiungimento di questi il principale obiettivo rappresentato dal risparmio già ricordo abbiamo di consumi molto molto elevato
Abbiamo con la sua collaborazione sostituito le lampadine di tutte le sale con le lampade a led ottenendo un risparmio di circa il venti per cento del consumo di elettricità
E sempre insieme abbiamo distilleria diciamo abbiamo redatto un piano di gestione di accensione e spegnimento luci
Come dicevo non sempre con qualche problema sugli altri servizi
Venti per cento dunque di risparmio che ha compensato io speravo che si vedesse un numero minore nelle bollette dopo questi interventi e invece purtroppo la bolletta è rimasta identica risultati gli aumenti
Che quindi hanno creato una forza di pressione quando abbiamo visto i numeri dei in realtà c'è stato un aumento enorme degli e dei costi e quindi hanno compensato questo aumento
Vogliamo incrementare questo diciamo venti per cento con l'acquisto di un impianto di cogenerazione per il cui progetto preliminare abbiamo chiesto la consulenza al Facoltà di Architettura di Roma il dipartimento diretto dall'ingegner De Santoli
E che prevede un risparmio di circa trenta per cento di energie alle riduzioni di emissioni in atmosfera di circa il dieci per cento
Questi rappresentano per me la base di partenza dei risultati da raggiungere in termini di risparmio energetico
Vada avanti nei no ancora no
A supporto della gestione di manutenzione lo dico brevemente perché ho il tempo che mi corre
Abbiamo siamo stati molto attenti anche a creare un sistema informativo che si chiama archiviare utilizzare un sistema formativo che schiamazzi bus
Che adesso diventerà diciamo a fine mandato di questa di questa impresa che si occupa dell'appalto di manutenzione
Rimarrà di proprietà dell'Auditorium quindi rientra una banca dati per l'Auditorium e ed è estremamente flessibile e integrabile a seconda delle nostre esigenze cambiano precedentemente e funzionale molto bene
Ma davanti no
Non funziona bene l'accetta
Va bene
Quindi non c'era ci p.l. prima
C'era
Perfetto
Adesso sintetizziamo quanto ciò
Una cosa tragica riceve sintetizziamo i contenuti e i risultati che abbiamo conseguito allora la riconosciuta efficacia delle
Le politiche di gestione che sono state fatte fino adesso abbiamo visto dei numeri
Si attuano fondamentalmente attraverso il supporto di tutto il personale la fondazione le competenze in o out che a tutto il personale e le risorse umane già presenti e che avevano già lavorato in cantiere il rapporto di continuità con la maestro piano
E la grande collaborazione che caratterizza il rapporto instaurato con tutte le imprese che noi abbiamo delegato a fornirci i servizi che ci servono giorno per giorno
Faccio così

La diciamo che per sintetizzare attraverso questo tipo di gestione questa grande collaborazione con i servizi di facility noi abbiamo avuto abbiamo ottenuto per tanti obiettivi come
L'aumento quali quantitativo dei servizi offerti la razionalizzazione delle risorse disponibili
La riduzione dei costi di gestione e la valorizzazione degli asset patrimoniali
In sintesi in dieci anni i numeri dell'Auditorium ma sono diventati per gli spettatori quasi dieci milioni
In dieci anni dieci mila centocinquantasette e venti con sette mila cinquecento ex nostro orgoglio settemila e cinquecento artisti che hanno calcato le nostre scelte praticamente è diventato un modello
Culturale
Sicuramente da poter replicare ma un modello in cui la cultura diventa anche uno strumento economico e quindi da ripercorrere in altri punti del del quartiere di valorizzazione dei quartieri di qualche
Problema e di quartiere degradato che possa essere effettivamente rivalorizzare tofu queste premesse
Come abbiamo detto prima nel caso nostro creeremmo cioè il nostro intento
L'intento anche dalla pubblica amministrazione creare
Un percorso culturale e sportivo che
Finisca nella piazza accogliente e multidisciplinare della dell'audito
Grazie
Terribile referenza imbranato
è uguale a raso che suona
Passiamo adesso
Del comune di Rovereto
Con il dottor Gianni festa i responsabili dell'Ufficio patrimonio siamo sempre nell'ambito della valorizzazione del patrimonio pubblico
Tommaso fuori da destra sprofondato
Assessore
Grazie
Buongiorno a tutti quasi l'ora di pranzo quindi cercherò di
Di stare un po'in voi la petizione con questa premiazione dei non c'era una estrema Mezzogiorno e nord progetta
Ma intanto volevo così
Rende l'ipotesi dell'onore da parte mia di
Illustrarli quello che è un po'l'oggetto strategico e tra i più significativi per la nostra Città di Rovereto
Per significare questo anche vi dico che oggi siamo presenti oltre ha sottoscritto anche il vice Sindaco della Città nonché assessore al patrimonio progetti strategici assessore
Dai campi Giampaolo e il direttore generale del Comune di Rovereto questo lo volevo rappresentare perché
Da parte nostra si voleva esprimere anche un ringraziamento alle ATER oltre che alla Commissione che ha
Scelto come dire ha valutato di certo il nostro progetto
Perché questo confermo ma quella che è una scelta dell'Amministrazione di puntare su questi progetti di partenariato pubblico-privato no l'Amministrazione di Rovereto ha fatto una scelta appunto
Precisa con queste esperienza ma anche con altre di scegliere questa via questo metodo che deve
Diventando un po'generale per quanto possibile applicarlo perché portandolo quindi non so anche su altri progetti
Chi opera in questo ambito sa però che sono
Come dire è un
Un ambito nuovo un settore che presenta anche un modo di operare che presenta anche dei rischi perché
Non si trova come dire tutto normato o dettagliato e e quindi
Si possono anche incontrare come dire delle resistenze piuttosto che di momenti critici no
Per cui a vere anche da parte vostra un'autorevole conferma che questa è come dire la strada giusta che queste sono le pratiche virtuose da seguire
è per noi come dire un messaggio importante che ci conferma di proseguire su questa strada
Questo della stazione appunto dell'area del comparto della stazione ex stazioni autocorriere è
Oltremodo per la città di Rovereto un un ambito significativo così per spiegarvi l'esperienza vi dico che la città di Rovereto e la città di circa quaranta mila abitanti chi ha potuto visitare il Trentino sa che
è la seconda città come dire del Trentino della nostra comunità
Si colloca in una posizione come io di fondovalle questo per noi è il significato che
E questo ambito in particolare funzionale non solo al contesto ci da Dino ma anche a tutta
Come dire una serie di Comuni di comunità che gravitano poi sul fondo vale pere i servizi per le infrastrutture per la scuola
Questo ve lo
Lo volevo rappresentare per che
Come dire all'interno di questo contesto cittadini urbano
L'ambito della stazione autocorriere ha sempre ed ha sempre rappresentato un punto centrale di
Aggregazione e punto di arrivo e di partenza per tutta una cittadinanza e quindi anche come dire assunto nel tempo da quando come dire nata come
Caserme per poi assumere un ruolo diverso di Polo multiservizi ha rappresentato come vi dicevo un centro di aggregazione di scambio culturale
Ecco dal punto di vista del compendio qui vedete rappresentato un compenso circa quattro mila metri quadrati che appunto
Faceva da riferimento per servizi pubblici di vario genere e che nel tempo come dire
Una volta realizzato non a subito degli interventi modificativo di strutturazione per cui
è come dire scaduto in degrado
Il ruolo sociale che aveva il ruolo importante per la città è dire negativo confermato dal fatto che per un ventennio diverse amministrazioni hanno
Pensato cercato lo strumento il modo per riqualificare quest'ambito ma per vari motivi politici piuttosto anche che di
Strumento adeguato per ottenere dei risultati questo non si è
Non si era conseguito non sarà conseguito fino diciamo l'arrivo di
Questa Amministrazione che
Dobbiamo dire
Ha portato un'idea forte un'idea forte nel suo programma amministrativo aveva previsto appunto la riqualificazione di questo comparto puntando sullo strumento del partenariato pubblico-privato
Quindi una valorizzazione e riqualificazione del comparto con questo preciso come dire obiettivo per cui ne deriva anche la scelta del partenariato pubblico-privato quello
Di renderlo un centro cittadino vitale e vivo cioè non realizzare un'opera fredda un'opera come dire con Mary
Diciamo così i soldi pubblici di investimento ma
Realizzare un centro in cui proprio perché c'è una sinergia pubblico
Privato diventi come dire sì una parte pubblica a disposizione di cittadini particolarmente valorizzate qualificata ma anche un polo vivo
Quindi con delle funzioni anche private che siano come dire da da stimolo alla frequentazione e ha quindi a diventare un centro di mi scambio di quindi che non è solo come di scambio come facciale ma anche di scambio
Culturale
Ecco dicevo di un obiettivo chiaro da parte dell'Amministrazione che
Si è
Chiaramente poi delineato per passi successivi ma
Che cercherò di illustrare anche qui
Visti i tempi consentiti insomma con alcune parole chiari no al di là delle slide poi di presentazione
La prima parola-chiave che vuole usare quell'appunto di
Programmazione
Una riqualificazione urbana e valorizzazione del territorio secondo appunto uno programma ben preciso e fortemente voluto dall'Amministrazione partendo dalla pianificazione urbanistica quindi nell'ambito di una
Variante al Piano regolatore Insiel specificamente come dire creato una Scheda
Di piano che prevedeva appunto una suddivisione di questo comparto in
Alcuni ambiti come vedete nel comparto appunto a è prevista
Era prevista la nuova edificazione con una valorizzazione del patrimonio comunale perché tutto questo comparto è di proprietà comunale nel comparto CIA prevista la viola
La viabilità urbana nel comparto B un'area pedonale destinata abbiate pubblicato un nuovo parco a servizio dei cittadini
Una valorizzazione come vi dicevo
Dalla parte percorso balistico dall'altra valorizzazione patrimoniale perché questa
Riqualificazione dell'immobile ha visto appunto una possibilità poi di creare una base d'asta per questa operazione immobiliare dici circa duecento due milioni ottocento mila
Euro e quindi tenendo conto anche chiaramente di questo aspetto di valorizzazione della
Del patrimonio comunale
L'altro input chiaro che l'Amministrazione come dire di programmazione che ha dato è quello che questo centro doveva diventare un polo come dir di eccellenza e di qualità e quindi la volontà di trovare uno strumento che garantisse che quello che veniva poi realizzato dal privato fosse sicuramente di elevata qualità quindi non
E appunto un'asta che portasse meramente un risultato diciamo così economico ma che premi Asse prima di tutto la qualità dei possibili offerente partecipanti acquista
A questa proposta
Altra parola chiave è quella dell'economicità
Chiaramente il volere realizzare questo obiettivo e cercato di sintetizzare ovvi
Attraverso quindi non il finanziamento pubblico ma viceversa il mettere a disposizione del patrimonio pubblico già appunto di proprietà dell'Amministrazione
Per ottenere conseguire le migliori opere poi da mettere a disposizione dei e cittadini con come via del il minor costo possibile per
Per le casse pubbliche diciamo
Due termini poi come dire che sembra un po'contrastanti dall'altra parte da una parte complessità e dall'altra semplificazione ecco da parte la complessità chiaramente
Del contesto quello a cui accennavo prima la difficoltà per un ventennio di
E lavorare una al Progetto organico su questo tema era dovuto anche
Alla specificità come dire al ruolo che come vi dicevo nel comparto essa sono autocorriere aveva per la città di Rovereto per cui come dire una complessità di lavorazione a livello amministrativo il
Coniugare interessi voglio dire volontà diverse su questo compendio dall'altra appunto un contesto giuridico e anche finanziario che spesso negli ultimi tempi diventato piuttosto critico e quindi una complessità che
Si voleva però portare come dire a semplicità semplificazione attraverso lo strumento da da utilizzare
L'obiettivo a cui vi ho accennato prima qui
Fortemente si mirava era questo una riqualificazione dell'intero comparto spezie specie scusate del comparto A attraverso la creazione di una nuova piazza e di percorsi pedonali da mettere a disposizione dei cittadini
La creazione di un parcheggio interrato
In modo che appunto la superficie
Come dir fosse libera superficie come dire che come l'ho cenato è collocato in posizione strategica centrale rispetto alla città e quindi liberare completamente questa superficie dalle auto allo stesso tempo rispondendo all'esigenza
Evidentemente dei cittadini e di chi gravita sulla scia di Rovereto di parcheggiare fu sempre nelle vicinanze del centro storico ma appunto nel sottosuolo
E
Dal modo poi al privato di realizzare una nuova volumetria all'interno del comparto a
Con con attenzione come però vi accennavo all'assoluta qualità architettonica
Ecco per raggiungere questo diciamo questo obiettivo si è dato incarico ad una mi è stato dato in carico un gruppo di lavoro composto da interni come dire da
Esterni con un misto in esperienze di capacità
E di trovare lo strumento adatto in carico di trovare quello che era lo strumento poteva essere il più
Il più adeguato
Quello che noi abbiamo individuato come lo strumento più adeguato era un mix appunto di classico e il e di moderno pulsanti così no quindi
Un'asta immobiliare con l'aggiudicazione secondo criterio dell'offerta dell'offerta economicamente più vantaggiosa
Quindi un'asta in cui il Comune punto bandisce la possibilità di vendere delle cubature nell'ambito nel comparto A che avete visto prima
Ma con un criterio di aggiudicazione che non è quello Trezzo ma è principalmente quello della qualità della proposta che veniva da di offerta dal privato e quindi per dirvi un
Una suddivisione dei criteri di valutazione che ha visto attribuire alla qualità del Progetto settantacinque punti e al prezzo venticinque punti
Con una suddivisione poi l'indicazione di quali erano gli elementi che si intendevano per qualità e quindi
Come della qualità sia delle opere pubbliche principalmente che il privato era tenuto a realizzare la piazza pubblica
E la viabilità ma anche le opere private quindi nonostante la massima libertà lasciata al privato l'Impregilo a privati di trovare quali sono evidentemente i servizi o le appetibilità del mercato per poi chiaramente vendere questi spazi allo stesso tempo garantire un'assoluta qualità realizzativa
Allo stesso tempo devo dire un elemento di novità questo tipo di di di progetta e quella anche di come
Veniva composto il prezzo offerto
Dal dai possibili partecipanti no quindi non solo meglio l'offerta è numerario ma l'Amministrazione aveva fissato che questo elemento prezzo sì
Fosse corrisposto come dire in più elementi appunto quello della realizzazione a carico del privato
In ragione del prezzo di opere pubbliche quindi la realizzazione della piazza pubblica e della viabilità del parcheggio sotterraneo quindi con una parte da cedere al Comune
Queste due componenti questi due elementi andavano a comporre il prezzo a cui si aggiungeva sia giunta un'offerta in numerario cioè il parco poi stava al al privato offrire ulteriormente come dire una somma di danaro
Questo evidentemente no per con l'obiettivo di petto realizzare le opere pubbliche
Spendendo del popolo patrimonio ma valorizzandolo e poi come dire anche tener conto di quella che è la cassa comunale quindi l'entrata che poteva derivare da questa operazione immobiliare
L'altra parola chiave è quella della chiarezza
Quello che ci siamo posti come obiettivo anche per consentire al privato che come dire intra impossesso di documenti che comunque sono lavorati da chi opera in questo settore pubblico amministrativa è quello di avere ben chiaro
Dai documenti formati quindi capitolato contratto preliminare
Quale era qual erano indicazioni dell'Amministrazione qual era l'obiettivo che si voleva perseguire e qual erano come dire l'ampia libertà lasciata al privato rispetto alle scelte realizzative anche del della parte privata no e quindi chiarezza dei documenti allora il tempo è scaduto Brabbia una dote di tre minuti che possiamo recuperare nei primi due interventi la ringraziamo intimi tre minuti ma mi sono insensata
Oltre
Allora velocissima oggi risulta altre parole chiave efficacia la regia del pubblico su tutta la progettazione comunque quindi
Come dire il per il pubblico che segue
E a seguito non solo l'affidamento e quindi l'aggiudicazione della procedura ma anche in tutta la fase realizzativa
Le garanzie sera i lavoratori anche in termini poi di edili da parte dell'aggiudicatario
Per quanto riguarda i risultati ottenuti abbiamo avuto punto l'aggiudicazione ad un vincitore che ha presentato un progetto altamente qualificato e che è stato valutato dalla Commissione di esperti
E che appunto a previsto con la tempistica anche molto celere nel giro di tre anni Massimo con delle penali in caso di None dal esibita in questi tempi di realizzare questa intera riqualificazione del comparto
Mi scuso per
Sforamento ma vi ringrazio
Allora essendo arrivato capitolina Sabatini
Della ASL
Di Rimini recuperiamo un intervento che mancava nella sessione in gestione di patrimoni
Pubbliche
Con un
Esperienza incentrata sul cosiddetto retro finte energetico se
Ritenersi etico
è quell'insieme di processi di modelli EP Sistemi implementati per la riqualificazione energetica dei patrimoni immobiliari in questo caso patrimoni mobiliari
Estrema complessità
Quello di una
Assicura la quinta riga San Martino Rettore dell'ai servizi tecnici della stessa azienda USL di Rimini
Buongiorno a tutti mi scuso del ritardo punto
Gli organizzatori io lavoro l'ufficio tecnico dell'azienda di Rimini l'azienda sanitaria un'azienda che si occupa prevalentemente di aspetti
Gli aspetti legati alla salute e che per caratteristiche oggi
Di appropriatezza sotto il profilo della gestione imprenditoriale e patrimoniale degli immobili avviato una riorganizzazione delle proprie strutture tecniche volte proprio a cercare di Governi miglior governo di queste risorse
Nelle fotografie che vedete ci sono stazione di alcuni
Degli ospedali sono cinque ospedali fra cui l'ultimo quello di un'offerta che abbiamo
Acquisito perché una parte delle Regione Marche se accorpata alla Romagna
Siamo quattro mila duecento dipendenti e quindi un'azienda sostanzialmente molto grande e che opera nel settore del patrimonio pubblico immobiliare degli agenti con molto significativo
Patrimonio diviso dei vini come gli ho detto prima sono cinque ospedali trenta sedi esterne sono centoquarantacinque mila metri quadrati quindi sono i dati del due mila dodici questo il consumo di gas
Questo il consumo di megawatt di energia elettrica quindi il consumo di acqua
Il consumo di CO due che consumiamo il quello che è più interessante da vedere e che noi spendiamo sei milioni e mezzo di euro all'anno per quanto riguarda l'energia
Quindi un valore importante che sulla base di quello che sono
Diciamo così l'approccio alle nuove politiche energetiche deve avvenire una grande attenzione
Qual è il il veicolo che ha prodotto e che ha portato a governare questo sistema è il pensiero di una sostenibilità di un sistema che oggi perché gli interventi pubblici sono scarsi
Perché comunque le risorse dedicate sono sempre molto
Molto tagliate deve avere comunque una compatibilità con un sistema in evoluzione voi poi chi frequenta le strutture sanitarie somma comprende come le nuove attrezzature le nuove tecnologie siano sempre di più
All'avanguardia ma semplice sennò sempre di più energivore cioè nel pensiamoci al mercato del lauto
L'auto a metano l'auto elettrica mente quanto entriamo una struttura senta nostro Spedaliere al primo problema e quello della salute quindi quando uno una risonanza magnetica una tacca qualche caratteristica
Molto spiccata come consumo energetico e l'ultimo dei problemi che si
Ho né
Un ingegnere clinico quando l'acquistare acquista la migliore attrezzatura che ha
Quindi per quanto riguardava non si trattava di mettere insieme tutti questi dati e cercare di ottimizzare questi tipi di
Diciamo così risorse che comunque erano sei milioni e mezzo di euro
Quindi la prima attenzione è stata quella volta l'ambiente creare condizioni ambientali migliori nel sistema
L'opera la parte
Dell'operatività da parte l'operatività sanitarie tecniche allegate proprio sistema e la parte dell'economia sono state in tre
Filoni su cui ci siamo o viene ovviamente diciamo così concentrati
Il primo aspetto che abbiamo pure approfondito è quello dell'efficienza energetica e cioè efficientare su dal punto di vista energetico i contenitori che ospitavano queste attrezzature queste strutture
Mi riferisco ai fabbricati alla parte più tecnologica di queste strutture
L'impiego delle fonti rinnovabili è stata la seconda parte quindi prima abbiamo lavorato l'involucro abbiamo tentato di realizzare involucri
Che avevano caratteristiche energetiche migliori quindi abbiamo lavorato sugli infissi sulle coibentazioni esterne su tutto quello che reca riguardava le diciamo la tenuta diciamo della FAO dell'edificio rispetto all'esterno
Eppure abbiamo iniziato di investire sulle fonti rinnovabili quindi
Fotovoltaico
Centrali diciamo di trattamento dell'acqua recupero energetico di varie in gita in natura poi l'uso razionale appunto diversi acque rifiuti dopo vi farò vedere in che modo
L'ultima elemento che è stato trainante in questo nostro progetto e la parte della comunicazione
Abbiamo notato le strutture complesse e articolate dove il numero di di dipendenti nel nostro caso siamo quattro mila il numero degli degli utenti che girano intorno ma anche delle aziende che lavorano per noi
Fa sì che la comunicazione di dove vogliamo andare qual è il nostro obiettivo sia condiviso
Perché quando l'operatore o gente che lavora in un sistema non adotta sistemi diciamo così buone pratiche
Per l'uso razionale dell'energia inutile investire perché questo investimento molte volte non viene compreso quindi questo è stato un elemento diciamo un trentennio nell'ambito del nostro progetto
L'efficienza energetica degli impianti abbiamo siamo partiti con l'automezzo degli spunti delle caldaie oppure
Abbiamo fatto delle caldaie nuove caldaie a condensazione
Abbiamo un sistema di programma di coibentazioni di tutte e il montaggio di valvole termostati che pensate alla parte di dispendio energetico che c'è
Nell'ambito della delle tubazioni idrauliche di un ospedale sono chilometri e chilometri di tubazioni quindi coi inventarne tutti in strutture che sono gli anni sette settanta degli anni ottanta obiettivamente è stato l'intervento molto impegnativo
Così penso sia facilmente comprensibile come operare in una struttura dove diversamente da altre la necessità di renderla sempre funzionante l'altro aspetto che produce una problematica organizzativa e di tempi di realizzazione di questi interventi
L'ultima eliminazione degli impianti a gasolio che è un altro elemento che aveva due aspetti quello della sicurezza antincendio di impiantistica voglio dire degli ospedali e quello che a mente del risparmio energetico che ne derivano
Per quanto riguarda gli impianti elettrici abbiamo in tutti gli ospedali avviato nuovi impianti di cogenerazione che per quanto riguarda l'ospedale di Rimini e il più grande
I motori in classe FI e due quindi pompe Uta sono state sostituite in tutte le strutture
Abbiamo sostituito la maggior parte dei corpi illuminanti abbiamo messo corpi illuminanti ad alta efficienza energetica quindi con un valore di otto mila nuovi punti luce tutti a basso consumo
E poi abbiamo già eliminato l'R ventidue che è un gas che come sapete uscirà
Dalla normativa cioè e vietato dalla legge a partire dal due mila quattordici mi sembra quindi noi le nostre strutture l'abbiamo completamente eliminato in tutta la parte diciamo legata la parte sanitaria
L'uso delle Ras razionale quei dell'energia si è concentrata sulle torri devo correttiva da quando cita
Sul recupero dei sistemi Chianti legionella che è un altro l'acqua nelle strutture sanitarie il problema principale riguarda infezioni ospedaliere viene combattuta in vario modo
Uno dei sistemi tradizionali è quello di riscaldare l'acqua e poi vi attivamente di affrescare la perché sì per batterlo della legionella si è adattato a temperature più alte questo aveva un impatto energetico molto importante
Noi abbiamo non soltanto modificato il sistema di trattamento dell'acqua legato a queste infezioni ospedaliere ma abbiamo anche avviato un processo di recupero dell'acqua calda che viene
Prodotti veniva prodotta proprio per andare a contrastare questo parte di fenomeno
L'altro aspetto importante e strategico e il discorso della raccolta differenziata che per quanto riguarda l'azienda sanitaria e concentrato sulla raccolta di carta plastica in maniera
Significativa ma che si sta diciamo così
Prospettando anche sulla parte sanitaria i rifiuti dei comparti operatori sono molto diciamo così
Costosi sotto il profilo energetico per poterle poi smaltire e dover appigliare ovviamente percorsi economici molto importanti e noi stiamo facendo una selezione anche di questa parte diciamo di raccolta differenziata
Poi che questa diciamo delle rifiuti sanitari
L'ultima questione che ormai è diventata una prassi consolidata comunque noi abbiamo sostituito tutte le cassette di Gucci con i doppi pulsanti che ormai
Sono un uso consueto nelle nuove costruzioni comunque nelle ristrutturazioni
Però in alcune strutture degli anni Settanta fare una modifica di questo genere vuol dire investire qualche centinaio di migliaia di euro
Nonché tutte le problematiche che avevo detto prima cioè questi interventi sebbene minuti individuano diciamo la chiusura di alcuni spazi che sono dedicate attività assentare pertanto sono particolarmente difficili da mettere in campo
Buone pratiche quindi
Quello del fotovoltaico è la più conosciuta e noi abbiamo fatto un balconi bandi in comodato Duso dove abbiamo dati coperte in questi in questi bandi nel nella parte dove abbiamo la direzione generale
Che un fabbricato di circa otto mila metri abbiamo realizzato a completa partecipazione del privato quindi di fatto è una un intervento un bando una gara d'appalto dove abbiamo trovato un patto
Senza investire un euro siamo riusciti ad avere in cambio
La parte energetica relativa alla percentuale di la fornitura energetica di questi pannelli fotovoltaici
Abbiamo avviato un altro programma molto interessante sotto il profilo
Diciamo del risparmio energetico anche questo con un partner privato
Siamo usciti a realizzare uno spegnimento automatico dei pc delle parti informatiche che purtroppo ahimè nella parte pubblica la disattenzione sull'uso di questi strumenti è nota
Il che programmare uno spegnimento di computer e dei monitor in una particolare lasso di tempo orario non so noi l'abbiamo programmata a partire dalle sei e mezza sette il pomeriggio dove gli uffici in qualche modo vengono
E diciamo lasciati liberi e dove molte volte ci si dimentica di spegnere questi apparati ha prodotto un significativo diciamo risparmio sotto il profilo economico
It circa trenta mila euro all'anno che comunque e già un valore importante ma soprattutto anche sotto il profilo etico cioè la parte che in qualche modo ci viene molte volte contestata dalla parte
Privata che investe
Anche alle tasse investì propri soldi vede molte volte in queste disattenzioni un cattivo uso dei denari pubblici
L'altro sistema che noi abbiamo ovviamente quello dei bandi dei lavori con criteri green abbiamo fatto un asilo un asilo aziendale lo zio per i dipendenti dell'azienda dove abbiamo partecipato a un bando e abbiamo attivato criteri
Di green building e di buone pratiche sotto il profilo della realizzazione che questo asilo ha un impianto fotovoltaico Kant caldaie a condensazione un sistema
Di
Coibentazione molto
Molto spinto e stiamo aspettando una certificazione che lo renderanno di delle strutture almeno sotto la Provincia di Rimini che almeno la miglior performances sotto il profilo energetico
Che questo un tema interessante perché partiamo non soltanto prima di strutture sanitarie ma da un'altra struttura pubblica sebbene Servizio sistema sanitario dove iniziamo ad a lavorare con questi sistemi vicino dei bambini che in qualche modo vengono sensibilizzati
Come gli ho fatto vedere prima sulla raccolta differenziata ma anche sui temi energetici è una cosa molto importante
Questi sono i dati ovviamente che riguardano
Di certificazione energetica nell'appalto di manutenzione quindi da qui si vede già a che livello di performances siamo arrivati
Ultima parte quella legata un po'all'alimentazione noi abbiamo una mensa una cucina aziendale dove abbiamo iniziato la sostituzione delle bottiglie in plastica con un sistema di trattamento dell'acqua quindi vediamo l'acqua
Che viene trattato direttamente dall'azienda con degli ispiratori quindi abbiamo
Eliminato la maggior parte di bottiglie e dei contenitori in plastica
Ripeto pensato un'azienda di quattro mila duecento dipendenti tutti e gli assistenti e tutte le persone le ditte che lavorano e frequentano la mensa ma anche i degenti all'interno di questo
Quindi aver attivato questo sistema ha prodotto anche qui un forte interessante risultato sotto il profilo economico
Sensibile azione dei dipendenti questi sono alcune diciamo raffigurazione della campagna che l'azienda fatto in questi ultimi due anni dove
Sì diciamo così evidenziano aspetti legati alla
Alla risparmio energetico e quali sono le le politiche che ha messo in campo
Un radiatore ostruito spreca ogni giorno abbastanza inerzia per settantaquattro tazzine di tetti
Abbiamo realizzato una serie di cartelli abbiamo attaccato in tutta l'azienda
Abbiamo in qualche modo voluto sensibilizzare l'utente
Quello che vi ho proiettato prima invece sono una serie di premi e riconoscimenti che l'azienda di Rimini ha avuto nell'ambito di questo tipo di progetti lampi questa progettualità legata proprio all'efficientamento energetico
L'azienda peraltro in questi ultimi tre anni ha raddoppiato le proprie superfici
Perché ha realizzato una nuova struttura Rimini una nuova struttura Riccione
Quindi questa campagna che all'inizio vi ho fatto vedere si chiama di sostenibilità e perché con le stesse risorse economiche affidate nel due mila otto l'azienda di Rimini chiude il bilancio di quest'anno forse una delle poche aziende intagliati chiude il bilancio in pareggio un'agenda sanitarie quindi
Penso di essere orgoglioso di rappresentare sia questo progetto che un'azienda
Attenta anche a questi aspetti
Questa è stata a un'altra battaglia che abbiamo fatto è aperta la stagione della caccia alle lampadine a incandescenza perché abbiamo sostituito come l'ho fatto vedere prima a migliaia di lampade
Voglio dire con tutte sistemi di nuovi a basso consumo energetico per quanto riguarda tutta la parte di lampadine abbiamo chiesto l'aiuto degli operatori perché gli spazi sono stabilmente tanti dove non sia possibile andare a individuare tutte
E quindi ci hanno dato una mano sono tutti quelli che ci porta una lampadina di bevevamo la propria lampade a parte qualche lampadina che sarà finita a casa ci auguriamo di no per il resto li abbiamo montate praticamente
Questo è un altro Sommacampagna quel sulla fotocopiatrice c'è un grande spirito di carte quindi sempre per dire che la sensibilizzazione al di là dei grandi progetti sono elementi di grande interesse e partecipazione
Risultati conseguiti attesi
Questi che vi proietto in fondo al di là del del del tetti delle tonnellate di metri cubi di acqua quello che interessa oggi
Un risultato di sostenibilità economica che ci porta una riduzione non soltanto del di quasi il trenta per cento
Di tutte le sfere energetiche che abbiamo preso in esame ma
Da un valore
Economico di rientro
Che
Per quanto riguarda i cani normali e mediamente nell'ordine dei tre cinque anni l'azienda di Rimini investito sette milioni e mezzo
In quattro anni considerando la parte di progettazione
Fino ai tempi successivi al collaudo ma il piano di rientro di questo Piano energetico e stimato da noi in circa tre quindi noi ogni hanno incassiamo circa di rientro circa due milioni e mezzo di euro chi praticamente in tre anni ci ha consentito di chiudere
Il nostro quadro finanziario con un altro un più voglio dire cinquecento mila euro nel primo semestre di quest'anno che vuol dire che i sette milioni e mezzo le abbiamo praticamente quasi tutte mortali
Io vi ringrazio auguro
Ritorniamo al tema della conoscenza per la valorizzazione dei patrimoni in questo caso per la valorizzazione dei patrimoni immobiliari urbani
L'esperienza che viene presentata è quella del Comune di Brindisi e a illustrarla sarà l'architetto Valerio Costantino dirigente del settore patrimonio casa
Cerco di guadagnare tempo un saluto a tutti e buona giornata
Rappresento al settore patrimonio del Comune di Brindisi oltre a me il Comune ha rappresentato anche dall'Assessore D'Onofrio
Dal nostro partner che ci ha seguito in questa esperienza che tra poco di rappresentano la exitus Guana S.p.A.
Bene
Conoscere per gestire
E valorizzare i beni dei patrimoni pubblici e questo diciamo tenda il tema che ci ha guidato in questa esperienza del Comune di Brindisi
Negli ultimi anni il Comune di Brindisi assunto questa consapevolezza che il proprio patrimonio immobiliare potrebbe essere diciamo una risorsa pubblica strategica
La risorsa
Che potrebbe essere
Tranquillamente impiegata per raggiungere obiettivi di rigenerazione
E sviluppo locale strategico
Naturalmente uno sviluppo anche di tipo condiviso e su questo è stato anche un tema che noi abbiamo portato avanti cioè quelle coinvolgimento di tutti gli inquilini e gli utilizzatori dei nostri beni
E degli stakeholders che sono quelli tutte le forze sociali e politiche che sono anche ci sono anche confrontati in questa esperienza
Naturalmente per
Diciamo innescare questo processo dello sviluppo era necessario da parte dell'Amministrazione conoscere una certa certezza anche la consistenza e la certezza del nostro patrimonio
Per cui
Era importante avere un'esatta rilevazione del proprio patrimonio
Per cui abbiamo avviato questa esperienza e già da subito attraverso l'elaborazione dettagliata di due diligence questo ci ha permesso di capire
Stanza in mente qual era diciamo la consistenza ma anche l'esatta individuazione non solo numerica ma qualitativamente nostri dei nostri beni per cui sostanzialmente sono stati
Diciamo attraverso questi
Queste dettagliate schede è stato possibile avere una fotografia esatta del nostro patrimonio
E capire quali sono diciamo gli asset diciamo immobiliari
E attraverso i quali quei si è potuto anche capire quale diciamo effettivamente la prevalenza di alcuni sugli altre
Dove alcuni dati subito immediato ci hanno detto che l'ottanta per cento del nostro patrimonio mobiliare e destinato ad uso residenziale
E l'ottanta per cento di questo patrimonio e un patrimonio di tipo disponibile
Naturalmente poi i vari diagrammi
Ci hanno anche illustrato dove sono ubicati questi patrimoni attualmente essendo un patrimonio a destinazione residenziale in genere e è ubicato in periferia mentre al centro abbiamo diciamo tutti i beni sono destinate a servizi
Benissimo
La uno dei criteri diciamo che ci ha guidato in questa esperienza è stata anche quello sostanzialmente oltre a reperire alle esigenze recepire le esigenze dei cittadini è stato anche quello di
Diciamo di
Migliorare i processi gestionali
Per implementare diciamo questo detto di governance
In pratica abbiamo capito che poi sostanzialmente è una delle criticità diciamo di delle amministrazioni medio-grandi quella di avere la frammentazione delle competenze
E quindi anche nella gestione del proprio patrimonio mobiliare tant'è vero che noi stiamo tentando di invertire questa rotta cioè quella sostanzialmente di avere
Un'unica guida un'unica regia affidata all'ufficio patrimonio che naturalmente poi si interfaccia con i vari settori perché effettivamente alla frammentazione diciamo della gestione
Oltre diciamo a ad una vera diciamo l'esatta conoscenza della diciamo le prove non solo del Sol proprio matrimonio ma di tutta quella documentazione necessaria per avere una Satta diciamo gestione del proprio patrimonio
Per cui
Unica regia affidata al settore patrimonio
Quindi nuovi processi gestionali condivisi
Quindi momenti anche appunto di incontro con i vari settori che si occupano della gestione a vario titolo beni monumentali e lavori pubblici pubblica istruzione
E anche il diciamo di intervento attraverso nuovi strumenti di informatizzazione sempre condivisi che serve per gestire aggiornare appunto la la banca dati
Naturalmente un altro elemento che si fa giungere a questa condivisione diciamo di questa nuova governance
E quello di ascoltare i cittadini questo è stato diciamo un elemento portante diciamo di questa esperienza della città di Brindisi quello del coinvolgimento e della partecipazione a a vario titolo delizia degli inquilini
Meglio dei cittadini anche degli inquilino degli chiudi gli utilizzatori
Naturalmente la conoscenza del patrimonio a
Parte gli aspetti diciamo positivi naturalmente fa rilevare
Quali sono le criticità
Conseguenti e quindi proprio derivanti dalla insufficiente conoscenza del proprio patrimonio là dove ci sono criticità di natura tecnica che sono quelli naturalmente dovuti alla non esatta conoscenza del proprio patrimonio
Allora
Incertezza e di alcuni dati amministrativi
L'aver rilevato è il più delle volte questi beni presentano dell'informe delle difformità di natura tecnica quindi variazioni catastali che non sono state apportate o di natura amministrativa cioè l'esatta conoscenza della dello concessionario dell'utilizzatore
Naturalmente
Con tutti i rischi che si sono quei riscontrati anche sul
Territorio quindi
Spesso beni non utilizzati
Aumento anche delle richieste di sussidio a titolo abitativo
Un altro livello anche di morosità
Naturalmente legato all'utilizzo ripeto della degli immobili ad uso residenziale perché la percentuale più alta del nostro patrimonio anche l'alto livello di abusivismo quindi occupazioni anche senza titolo
Il Comune di Brindisi conta circa ottocento immobili ad uso habitat quindi al pari
Del l'Istituto autonomo case popolari che l'ente gestore dell'edilizia residenziale pubblica
Le motivazioni che poi hanno portato l'Amministrazione comunale a ad avere una partnership con operatore privato
Sono stati punto quello che facciamo prima ce ne scale questo processo di valorizzazione condiviso e partecipato del territorio
Partendo appunto proprio al patrimonio immobiliare pubblico quindi costruire un progetto integrato di valorizzazione caratterizzata appunto da competenze multidisciplinari quindi un operatore un partner
E abbia buona conoscenza della valutazione immobiliare dello sviluppo stesso immobiliare ed urbano processi partecipativi dinamiche del mercato procedure urbanistiche ma anche competenze tecniche progettuali
Quindi l'Amministrazione comunale ha messo in campo appunto un'azione tale da poter diciamo
Trovare un partner ideale abbiamo fatto negli anni
E quindi questo servizio è stato affidato alla exit tout en che
Già dal dall'ottobre del due mila dodici
Con un
Diciamo con un tempo affidato per un primo step di sei mesi
Ha sviluppato diciamo questo questo punto servizio affidato che aveva naturalmente le prestazioni di di gara base che ha naturalmente ricerca di titoli di provenienza
Formazione di un fascicolo valutazioni dei cespiti rilievi a questi si sono anche aggiunte alcune prestazioni proposte dalla stesso dallo stesso partner che erano appunto scenari di valorizzazione
Azioni di comunicazione
Avere l'esatto quadro delle regolarità a vario titolo come dicevo prima amministrativo oppure tecnica è vera anche una mappatura sul sistema informatico territoriale
Quindi l'iter temporale lo abbiamo detto prima
Questo primo aspetto si è sviluppato in sei mesi si è concluso intorno al ventitré aprile di quest'anno
Proseguirà per altri cinque anni perché il servizio prevede poi l'affidamento alla stessa exit Guanda
Quello di aggiornare annualmente di fornire anche tutti i documenti necessaria ai fini contabili
Fino al due mila cinque due fino al due mila diciassette
Quindi
Lo stato d'avanzamento dei lavori ha visto quindi la conoscenza del patrimonio la conoscenza delle esigenze dei cittadini
E anche la conoscenza delle esigenze economiche della stessa Amministrazione per avere poi un quadro della delle valorizzazione o dismissione pensiamo a questa siamo talmente un processo replicabile quindi anche
Diciamo una buona pratica
Da
Da portare avanti
Diciamo la conoscenza del patrimonio è stata diciamo con la prima la fase
Naturalmente
Sono state avviate tutte le procedure relative l'acquisizione dei tutta la documentazione in possesso dei vari
La difficili comunali
Sono state preparate la documentazione per effettuare sopralluoghi in sito
Sono stati effettuati ci sono state anche redatte le due diligence
E e poi è stato aggiornato naturalmente anche il prezzo da attribuire al meglio il valore da attribuire beni immobili
L'importante il discorso relativo anche i sopralluoghi l'esperienza con exit Tuvu Anna ha visto anche un valore aggiunto in termini economici cioè quello di aver affidato a undici neo diplomati
Dell'Istituto Tecnico per geometri del Comune di Brindisi questo servizio di rilevazione naturalmente
Undici ragazzi che sono stati anche formati dei funzionari della ex tu quando
Le varie fasi sono appunto abbiamo detto quelle finalizzate anche alla conoscenza delle esigenze dei cittadini è stata avviata tutta una campagna il coinvolgimento della cittadinanza è stato fatto prima un primo momento una conferenza stampa di avvio
Siamo a porte aperte dove sono stati invitati tutti i cittadini e gli stakeholders hanno partecipato sono stati anche diffusi dei delle piccole brochure dove abbiamo spiegato l'attività che il Comune di Brindisi in insieme a Exit uguali svolgeva sul territorio a vario titolo inquilini utilizzatori
E quindi questo è stato anche importante perché questo ci ha permesso di velocizzare il processo relativo ai sopralluoghi cioè il cittadino che era a conoscenza che in quella data
I tecnici dell'exitus Guana andavano a rilevare o comunque ad acquisire tutte le informazioni necessarie è stato importante perché ripeto a permesso di velocizzare questo questo diciamo questo processo
Naturalmente anche attività finalizzate alla conoscenza delle esigenze economiche quindi
Analisi del contesto socio economico indagine di mercato apporto all'esperienza del nostro advisor definizione dei cadaveri di valorizzazione individuazione degli scenari strategici
Ho
Per quanto riguarda il partner ve l'ho già presentato prima l'exit tu Guana che fa parte del gruppo sti è una società per azione
Per quanto riguarda le finalità gli obiettivi che ci siamo posti erano quella di avere un quadro conoscitivo del patrimonio aggiornato individuare inviasse est più onerose in maniera da leggi dei ricarichi economici
Conseguire il massimo beneficio sociale con il patrimonio pubblico questa ad un obiettivo anche molto importante
è inquadrare qual era la conformità degli immobili al fine di consentire poi una una corretta valutazione valorizzazione del nostro patrimonio
Infine generare occasioni di sviluppo anche attraverso la partecipazione cittadina
Naturalmente come dicevo prima sono stati coinvolti
Tutti gli stakeholders e questo ci approva appunto permesso di velocizzare
E acquisire in maniera più celere le informazioni necessarie abbiamo avuto anche una collaborazione con abbiamo chiamato proattiva sono le collaborazioni
Date dai vari settori che fanno parte dell'Amministrazione comunale questa sia durante il Censimento ma anche a censimento completato perché poi
L'abbiamo messa distinte disposizione lavoro finale maniera da avere
Eventuali diciamo correzioni
In corso d'opera naturalmente fornendo a tutti i settori il data room virtual dato l'uomo che era stato elaborato dalla stessa società
Naturalmente quello su cui verta anche il nostro diciamo il nostro partner e quello di mettere
In condizioni l'Amministrazione di operare attraverso gli strumenti si innovativi ma molto semplice e poco poco costosi
Quel vige vento del pubblico l'abbiamo detto sia durante l'attività di censimento ma anche a censimento completato perché abbiamo voluto poi
Attraverso anche una manifestazione pubblica rappresentare quali erano risultati ottenuti durante questo percorso
Incremento dell'occupazione lo avevo detto prima questa permesso sostanzialmente durante lo svolgimento delle operazioni di
Di aggiornamento dell'inventario impiegare undici unità meglio dieci geometri più un
Un architetto che diciamo
Locali il tutore diciamo di questi di questi neodiplomati che comunque hanno
Hanno fatto un buon lavoro e abbiamo anche verificato sul campo
Quindi il valore aggiunto all'esperienza
Io il Tati conseguiti qui l'abbiamo detto trasparenza nei confronti della cittadinanza comunicazioni abbiamo detto strumenti informativi e comunicazione
Attraverso diciamo comunicazione semplici voglio dire
Gli noi abbiamo anche implementato questo servizio
Creando un link specifico dove è possibile per l'utente naturalmente registrato consultare
Il dato room e quindi verificare effettivamente meglio consultare il nostro
Nostro diciamo al patrimonio
Un'altra cosa a proposito il dato Rummo sì ok tutto bene naturalmente da queste possibile tirare fuori tutto un sistema di reportistica dove possiamo appunto verificare puntualmente
Le destinazioni i vari diciamo
Com'è utilizzato il nostro patrimonio anche in termini di valore quali sono diciamo le destinazioni che sono prevalenti rispetto agli altri
Un'altra cosa importante è quello di aver fatto una mappatura sul sistema cartografico informatico quindi un jeans e quindi utilizzando il sistema informatico territoriale già in uso presso il Comune di Brindisi l'abbiamo implementato con il sito
Quindi anche questo consultabile facilmente attraverso il sito del Comune di Brindisi naturalmente attraverso diciamo la registrazione dell'utenza
I risultati conseguiti ripeto ancora un impatto sui cittadini e sugli utenti finali quindi la campagna di comunicazione ci ha consentito
La produzione di idee di scenari di valorizzazione desunti proprio dalle stanze e dalle esigenze della
Dei cittadini
Le attività di ascolto degli occupanti hanno concorso a rilevare
Le esigenze i bisogni e gli interessi e le situazioni anche di disagio quindi soprattutto ripeto per quello che dicevo prima
Gran parte del nostro patrimonio e di tipo residenziale concludo velocemente nostro quadro conoscitivo emerso ha condotto a elaborare proposte di valorizzazione ed in
Quindi che non prevedevano soltanto al momento del valore immobiliare ma anche un beneficio sociale questa è stata anche una delle mission di questa esperienza
L'esperienza che si concluderà diciamo a breve perché il nostro diciamo appartenenza è reso disponibile offrirci dei possibili scenari di valorizzazioni immobiliari
Scenari che stiamo valutando in questi giorni con naturalmente con la parte politica che naturalmente ci darà l'indirizzo su quale di questi scenari puntare
Nei prossimi giorni grazie per l'attenzione
Prossima scadenza
Il Comune Vittorino l'argomento è il social housing che però con una caratteristica innovativa la temporaneità tant'è che il titolo di questa presentazione e Ferri
Soltanto housing
A illustrarci l'esperienza del dottor Ferretti Mario fritti e amministratore delegato di lasciare in piedi Torino
Buongiorno a tutti
Io sono un mare Ferretti sono l'amministratore di sharing
Vista l'ora cercherò
Di rimanere nei tempi e di ricerca illustrare quello che è un progetto che a Torino operativo dal settembre del due mila undici
Da un progetto di housing sociale temporaneo
è il primo che è stato realizzato in Italia ed è e tuttora ancora il primo che operativo mentre poi dal due mila otto data del bando del Comune
Della Città di Torino
Stiamo sono Stracca esperienze molte appunto nel nord d'Italia
Dunque
Allora le motivazioni alla base dell'esperienza sono state diverse soprattutto sia per la città che per i soggetti privati con i quali a citare entrano in relazione
C'è l'idea nasce perché il Comune stati in grado di creare l'occasione di per fare questo tipo di progetti emanando un bando nel due mila otto che prevedeva l'acquisto e la ristrutturazione
Di una vecchia casa albergo Residenza sociale ci siamo inventati voi nulla nessun questa sul sociale temporaneo perché già esisteva degli anni Settanta di proprietà delle Poste
In un quartiere diciamo così
Di periferia andrà verificato di Torino spostato verso Milano
A partecipare a questo bando poi sono state la fondazione sud CRT tramite la Fondazione di sviluppo e crescita oltre ventuno che è una fondi fondo di venture capital sociale milanese
Che fa start-up di nuove società e la cooperativa ad hoc io rappresento anche se non il vicepresidente che invece una
Cooperative da oltre vent'anni lavori gestisce nel panorama italiano i campi da progettazione educative nella gestione alberghiera
Le motivazioni quindi dei proponenti sono state diverse
Prima di tutti quella della Fondazione CRT che ha finanziato in massima parte questo tipo di intervento ed era quella di rendere visibile quello che è un processo di finanza etica adesso se ne parla sempre di più che a quella vento filantropia
Cioè
Appoggiano il Progetto non soltanto da un punto di vista educativo un'erogazione a fondo perpetua
Che è uno dei mandati della Fondazione amovibile fondazioni di origine bancaria sul territorio cioè fare una ricaduta sul territorio dei beni dei propri mezzi finanziarie ma invece
Ecco magari semmai vicino sente meglio
Ma invece appunto proporre dare un investimento per un progetto che poi nel tempo potesse rifondere il capitale investito e quindi mantenerlo inalterato nel tempo per una sorta sì di investire in nuovi progetti
Dunque
Allora c'è l'idea è un un palazzo di appunto che offre che ha come principale obiettivo quello di contribuire un'esigenza della città di Torino
E quello di alleviare il problema dell'emergenza abitativa e quindi è
Un palazzo che ha dell'offerta abitativa è diverso
L'emergenza abitativa in città
è parente caratterizzato da persone che maturano il diritto di poter godere di una casa di una residenza popolare Marche temporaneamente non è questa l'esenzione ancora a disposizione
E che quindi fino al due mila otto venivano ospitati presso strutture alberghiere
Ecco sharing invece si propone con i suoi centoventidue appartamenti
Di poter risolvere questo problema della città dando maggior qualità della vita all'utente perché non siamo un appartamento AVEPA nelle foto una foto in basso a sinistra
Insomma abbastanza visibile semplice ma comunque molto curate nel frattempo poter
Contribuire al Comune di Torino a
Applicare delle tariffe inferiori rispetto a quello alberghiero e quindi mantenendo inalterato quel budget applicare lo possibile utenza
Quindi progetti tende a dare una risposta alla domanda residenziale della cosiddetta fascia grigia anche che invece sono quelle persone che invece non maturano in città quei il diritto di poter godere di una
Di una residenza popolare
E chiederei nei contesti metropolitani adesso si stava sempre più ampia angoscia lì un punto riferimento principalmente per persone non in Rete
Quindi sono giovani studenti che arrivano in città per la prima volta giovani coppie che magari si trasferiscono a Torino per per la prima occupazione
Persone sole
Oppure ammalati di degenti in ospedale perché non siamo anche vicine un portato spendere la città che don Bosco neanche
Tutta una serie di
I casi particolari da seguire quindi molte associazioni prendono come punto di riferimento non so struttura per poter appunto dare un alloggio temporaneo di qualità a persone che per un periodo limitato di tempo devono rimanere in città
Il comune io quello che tenterò di fare in questi minuti che sono a disposizione di rendere visibile quello che è il rapporto con il tra un soggetto pubblico un soggetto privato perché appunto io non rappresenti il Comune di Fiumicino esca voglia spiegare tante sinergie però sicuramente
Il comune nella formulazione del bando e nel poi tutta l'assistenza che ha dato la nostra società nel poter arrivare nei tempi dichiarati all'apertura
Aveva ben presente che questo tipo di occasione c'è la potenzialità di questo progetto non dovesse essere solo espressa
All'interno a della perfetta abitativa ma che potesse essere trampolino di lancio di poter offrire in un quartiere di periferia qui un quartiere che si caratterizzavano colazione
Con alti tassi di
Cittadini non residenti che vengono fuori città oppure da fuori dalla destra Europa un quartiere che non ha tantissimi servizi appunto che ce ne si potesse catalizzare come
Un enzima di promozione di nuova progettualità nuovi servizi non l'abbiamo recepito
Costruendo anche tutto un sistema di servizi di Rieti e con i servizi della città ma anche con altri soggetti privati e ad oggi sono relative all'interno del palazzo anche un ambulatorio dentistico i duecentocinquanta metri quadri perché era un bisogno del territorio che si finanziano incassa
Offriamo servizi uno sportello di ascolto tramite delle cooperative di psicoterapia che a Torino operano anche queste con la caratteristica di aprile di offrire un servizio a costi calmierati
Diamo anche servizi accompagnamento allo studio sia degli studenti stranieri con decorsi italiano questa né di voi calcolate che
Dopo vedremo una slide sulla popolazione siamo veramente anche per una grossa percentuale da studenti stranieri che vengono a Torino per frequentare i corsi del Politecnico i poli tecnico è un'università
Aspiro internazionale fa corsi solo in inglese quindi questi ragazzi che sanno l'inglese vengono italiano imparano nulla italiano quindi loro ci hanno chiesto
Appunto di poter
Fare dei corsi dalle aree noi ci tramite in questo caso tramite anche la città con il servizio di principio comunali ci adoperiamo per dare questo tipo di servizio
Ecco l'operazione si caratterizza quindi dalla dall'emissione del bando attraverso due strumenti due due veicoli differenti
Il primo quello appunto di scritto della Fondazione sviluppo e crescita CRT di oltre venti ore di DOC che si sono costituiti nati per fare un investimento attraverso una S.p.A. di scopo
Che si chiama il ventiquattro sospetta abitare sostenibile di quindici milioni di euro questi quindici milioni di euro sono stati appunto spesi per l'acquisto
La ristrutturazione dell'immobile
E
Questa società gode di una concessione sul terreno del Comune che era di novantanove anni adesso mi pare il settantacinque perché aveva un vecchio proprietario
Dopodiché è stato creato un secondo soggetto che la società che rappresento crescere ring
è stato promosso principalmente dalla cooperativa ad hoc
E da oltre ventuno e che all'obiettivo di collocarsi con me un sud un gestore
Che in questo tipo di interventi non vuol dire soltanto un conduttore di immobili
Non gestore anche di tutte le attività sociali di un palazzo
Di questo palazzo i dieci mila metri quadri con l'obiettivo anche di affermarsi sul palco sul mercato italiano comunque sibili interlocutore con a me altre amministrazioni pubbliche con altri fondi appunto perché l'obiettivo di questa sperimentazione è quello di poter replicare
Questo tipo di di iniziativa
è questo il palazzo nell'altra diversa dallo Stato uno stato di avanzamento lavori dove i primi mesi dopo le demolizioni a un palazzo degradato molto brutto
E invece non lo abbiamo riproposto insomma come il munus con un segno tangibile questa scala policarbonato arancione che si vede che non mi dava anche la sera con un segno tangibile di rinnovamento
A curare la progettazione stanno studiando studio romano di Angelo Costa con l'archetto veda Chiola nello studio torinese di Franco Mellano studi non associate
Quale deve abbiamo lavorato molto e qua e andremo anche più nel dettaglio
Per quelle che sono l'economia del palazzo che ispirava Mondrian quindi passare dal grigio Hume dal degrado dall'abbandono invece è un segno bianco che possa essere distintivo
Il l'uso dei colori sono stati colori che rappresentano un po'anche le diverse
Tipologie di utenza che attraverso lo sharing quindi sosta dei fatti colori
Sono stati scelti appunto colori diversi e tutto il palazzo si caratterizza voi per le spiccate scelte dal punto di vista ambientale e funzionale
Ecco in questa slide vi faccio vedere oltre a qualche foto degli ambienti interni quella che è anche
Impazziti intenzione
Qua quella che è anche all'offerta degli appartamenti a nascere da un palazzo i dieci mila metri quadri
Con centoventidue appartamenti divisi in tre locali monolocali
E cinquantotto Camerota nel
Ora le cinquantotto Camerota e lo sono stata una scelta progettuale
Importante fatta già all'epoca del bando perché
Potere avere avere a disposizione un albergo di cinquantotto camere in un contesto più ampio e con l'intervento di housing sociale permette al gestore
Di poter detenere impegnate numero alto di persone perché questo palazzo viene ha un organico di sedici persone
E quindi io
Per garantire i servizi alberghieri ma nello stesso tempo per dare assistenza a tutti gli utenti quindi
Diciamo così la struttura organizzativa all'interno dell'immobile è completamente autonoma a tutti visto dal punto di vista di tutti i processi che lo interessano come anche le relazioni con il pubblico con l'ufficio l'emergenza abitativa con i quali direttamente vengono voi
Vengono poi
Leggiamo così definiti tutti i processi di questi centoventidue la parte importante che ventitré sono in esclusiva la città di Torino Elisi sempre disponibili quindi a Roma c'è il gestore è quella di
A rende disponibile h ventiquattro in base alle esigenze della città uno di questi ventitré appartamenti
Che in due anni di gestione vuol dire averli pronti dalle cinque di mattina a mezzanotte e mezza in caso ci fosse un'alluvione oppure una l'onta imporrà alla quindi questa è stata diciamo un poi la caratteristica
Veramente innovativa del del del progetto perché non soltanto mette a disposizione lo spazio non mette costantemente a disposizione anche persone competenti nell'incontro e nell'accoglienza di chi subisce la privazione della propria casa
Con un evento eccezionale perché ho la morosità oppure subisce un danno prevede anche questi processi adeguatamente preparate proprio nella relazione
è un immobile che
Dispone di quattrocentosettanta posti letto prevede anche un ristorante con licenza di pubblico esercizio di novanta coperti anche questa è una scelta che è stata fatta appunto per offrire un servizio nuovo al quartiere non avremmo potuto fare
Insomma un albergo con un proprio la sala colazioni perché sceglie si Colautti Haber di business criticità quindi non è chiara necessiti del ristorante ma la scelta è stata fatta appunto per poter
Offrire al quartiere di pietra alta appunto una possibilità in più non esistevano ristoranti in quartiere
Dettato sta riscuotendo un ottimo successo questo poliambulatorio medico e questo organico di sedici persone di cui la metà sono state tutte individuate all'interno del quartiere
Ecco appunto ha portato a soddisfatto anche quello che è un obiettivo della società che ha scritto il Progetto cura di poter questo contesto economico sociale non semplice offrire anche qui un'occasione di bilancio
Ecco queste sono le prove né a questi sono dati del primo anno di gestione in un anno di gestione dall'apertura sono stati ospitati in sei mila trecento persone
Queste sei mila trecento persone sono transitate centoventuno mila giornate presenza
Queste sono persone che transitano dalla notte ai sei mesi all'anno
Hai quindici giorni in base alle loro esigenze e come vedete è una popolazione molto variegata
Che parte da da che che abbraccia
Non soltanto la non soltanto la città ma anche l'arte regionale tutta l'Italia anche loro questo non è un dato molto importante perché né caratterizzerà transito dottore la temporaneità del
Del soggiorno non diventerà ascelle non nasce per essere una soluzione alternativa a quella che ha la residenza pubblica
L'ASI sociale non nasce per questo non ha questo tipo di
Di Obiettivo ma è una risorsa aggiuntiva a quella che residenza pubblica un asse sociale temporale si deve caratterizzare l'affluenza diversa che se no potrebbe essere
Diciamo di non poter non lo hanno acquisterebbe la potenza necessaria che invece esprime
La tipologia degli ospiti quindi sono molti sono stati i giovani per motivi di studio Ottorino sta facendo voi anche qui un grosso lavoro ricollocazione come città universitaria su un altro nome sette aree nel per costruire dei campus appunto perché ha uno Frattini Assitalia
Sempre migliore più nel tempo questo diciassette due per cento del pubblico sociale è la quantità delle Camere messe a disposizione della città di Torino
Come vedete il bel palazzo è attraversato da anche da un buon numero di lavoratori in trasferta delle giovani coppie delle famiglie gli anziani sono appunto questi parenti di degenti di queste persone che sono in ospedale
E quindi qua questa dai invece
Vuole appunto esplicitare quella che la capacità di della nostra società appunto di farli di offrire servizi
Il servizio appunto che vengono offerte all'interno sono quello di ospitalità che abbiamo detto questo ristorante un caffè letterario i servizi di psicologia in collaborazione che appunto con arcipelago
Laboratorio dentistico in collaborazione con fanno evidenti se ma anche servizi e la mobilità sostenibile noia abbiamo una diamo appunto
Una postazione car sharing in collaborazione con la città una postazione di ben sharing invece autoprodotta convinti biciclette una connessione internet alta velocità questo per rispondere anche le esigenze di connettività comunicazione delle persone che ci abitano questo è un consorzio Lixe appunto questi servizi
Di promozione sociale
Allora dal punto di vista ambientale l'edificio è stato ed è stato portato alla classe girare l'asse di
Che
Vuol dire con un grandissimo sforzo
La quota di alloggi ATER ricoperta da fonte rinnovabile di identità novantacinque per cento e le missioni general buoni atmosfera sono di tre virgola sessantanove chilogrammi per metro cubo annuale
Si caratterizza soprattutto per quattro interventi anziché cinque interventi uno e a questo impianto solare termico ottantatré metri quadri che comunque come il sessanta per cento
Del fabbisogno del palazzo un capo fotovoltaico di venti chilowatt perché produce circa ventidue mila chilowatt annui
Quella scala arancione nascano in policarbonato e una scala che non è riscaldata perché si riscalda solo con l'irraggiamento solare e quindi anche
Guardo mano gli effetti letta anche la prima installazione fatta in questo tipo la pittura bianca che voi avete visto una volta una pittura fotografia critica
Devo dire contribuisce agli a migliorare il microclima dell'area ma soprattutto a potesse gestionale non si sporca quindi lo smog e non entra in contatto con centri contatto con l'intorno ma in maniera superficiale con l'acqua scivola via
E il quinto è anche invece complesso sistema di domotica che rendiconta tutte le utenze a tutti i nostri partecipa a tutti i nostri ospiti e ci permette di dire costantemente sotto controllo i costi di gestione
Dal punto di vista diciamo così invece economico e sociale
Sicuramente sharing apportati gli obiettivi diversi per tutti i soggetti che
Ne hanno partecipato la capacità di sì della città di attrarre sicuramente investitore capitali privati
Non contesto il due mila otto insomma in piena crisi anche se appena scoppia comunque più già cominciavano
Da così a saltare tanti diritti tante ditte riuscirà a fare investiti quindici milioni di euro e garantire lavoro cinquanta operai per un anno e mezzo non è cosa da poco secondo me
Poi ancor prima possibile a questi soggetti privati
Che si caratterizza per essere attenti e responsabili contribuire a risolvere il problema del disagio abitativo della città
Vi è l'area è un esempio di welfare due punto zero operativo non soltanto diciamo così pianificato più edificabile
Qualcuno poi in un altro obiettivo che secondo me appunto come ho detto Piera partecipa la promozione successivamente alla creazione di un soggetto gestore professionale per progetti di housing sociale temporaneo
Capace di seguire l'attività sia di sviluppo di gestione del Progetto dalla progettazione Nizza azione perché appunto questo processo
Ha visto anche lavorare in sinergia con tutti sti architettura del suo intervenuti gli uffici comunali dagli aspetti promozione sociale a quei di manutenzione e conduzione dell'immobile
Poi rendere visibile tangibile operazioni di venture fintanto che offrire occasioni di rilancio da utilizzatori in servizio di raccolta ed in cui si sempre oggetto ecco quest'ultimo obiettiva lo scopo principale che ha mosso voi tutti diciamo così i soggetti privati e pubblici
è un palazzo che adesso che è stato che viene molto visto io ringrazio l'ammissibilità
Di presentarlo anche questa Assemblea è stato visto è stato selezionato all'ONU in una in una riunione con una nuova anche di una best practice a livello internazionale da un palazzo dove appunto le persone che sono lì dentro vengono continuamente stimolate
O se anche si auto stimolano ammette di condivisione e nuovi saperi le proprie competenze all'asta di via internet e l'hanno fatto i ragazzi del Politecnico sembra un po'cosa favolistico ma alla fine al vero perché il Consorzio dopo X lo stesso di offrirsi a sono stati
Sono stati contattati da loro e comunque noi lavoriamo per produrle tante tante e tante
Dato tipo di attività e anche a comunicarle concludo attraverso tutti i social network possibili e immaginabili attraverso anche dei
Dei video fatti da sociologi su un blog Tamburello invece racconta le storie delle persone personale
Grazie mille
Concluso
Ci avviamo alla conclusione con l'ultima esperienza che viene presentata è quella della Regione Puglia e a illustrarci e la la dottoressa Marinella Murgolo coordinatrice dell'ufficio riti mobilità sostenibile della stessa Regione
Grazie
Sì buongiorno a tutti Pisano era stato Murgolo del sfizio reti della mobilità sostenibile l'assessorato ai trasporti della Regione Puglia
Oggi pare del progetto o mente locale ovvero promozione del riuso dei beni immobili ferroviari questo è un progetto che rientra
Che un progetto che rientra all'interno del programma creativamente che è un programma di promozione della mobilità sostenibile che è stato
Promosso dalla Regione Puglia nel due mila dodici e che consta di tre azioni siamo partiti con ci piatti di scuole citati di università quindi rivolgendoci agli studenti universitari che montato
Biciclette pieghevoli a attraverso dei bandi effettuati fogliettini pugliesi affinché si potesse facilitare il trasporto in abiti sul treno e quindi favorire intermodalità
Poi con la Puglia pedali che un progetto di comunicazione e quindi con degli eventi su tutto il territorio pugliese e ora quando e come ente locale
Vi racconto come è nata l'idea l'idea nasce dal fatto che su tutto il territorio pugliese ci sono degli immobili ferroviari che sono in parte dismessi all'uso ferroviario
Poi c'è un secondo punto la seconda riflessione che abbiamo fatto o la politica della Regione Puglia ora è quella di trasferire la maggior parte
Del del trasporto pubblico sul del trasporto insomma del della gente dalla propria auto al treno quindi valorizzare la rete del ferro
Altra osservazione
Che cosa sono le stazioni le stazioni sono dei luoghi non vissuti e così come dice Marc Augé dello fin qui sensi già prevista nel minor tempo possibile i tempi dei luoghi di passaggio dove non non si vuole appunto sostare
Invece pensiamo proprio che sia un luogo dove poter a dove qualcosa può avvenire e che cosa
Nasce parte a un punto con mente locale invitavo delle strategie per poter promuovere appunto l'uso del del treno del trasporto pubblico locale in particolare del
Della rete del ferro quindi valorizziamo il trasporto pubblico ferroviario
In che modo attraverso il recupero di questi immobili e con la collaborazione di due delle società che gestiscono il trasporto ferroviario in Puglia ovvero Ferrovie Appulo-Lucane e fervida esso desta
Considerando che le Ferrovie Sud Est consona la seconda proroga più lunga in tutta Italia
Questa è l'immagine che abbiamo avuto in mente questa una stazione tipo dove abbiamo la zona antistante che è uno spazio pubblico
Che può essere utilizzato per
Lo scambio intermodale quindi scambio bici treno arrivo in treno e prendo la bici magari noleggio oppure arrivo con la bici posso prendere il treno
Scambio ferro gomma arrivo in treno possa prendere il pullman e viceversa oppure lasciare l'auto quindi favorendo comunque il trasporto su sul treno
E l'utilizzo di quei bagni che sono effettivamente libri ci sono dei propri piani completamente vuoti
Quali sono gli obiettivi e quindi gli obiettivi sicuramente quello di
Con contrastare il fenomeno di il del mancato utilizzo quindi vide abbandono di questi di questi immobili sono oltre
Trecento immobili su tutto il territorio
Valorizzare la rete del ferro quindi promuovere il turismo in in Puglia e in che modo
Sicuramente pesato in modo più OMPI più facile e quello di attivare delle azioni con le situazioni locali che coloro che conoscono effettivamente il il territorio e mettere in Rete queste queste azioni
E che molto spesso quello che succede
Mettiate la Puglia veramente stretta e lunga quello che succede in Salento difficilmente viene conosciuto in nel Gargano
Però c'è questo link gioca starete ferroviaria che invece può collegare tutte queste attività ovviamente gestite dal della Regione
E quindi si inserisce quindi ho questa prassi delle assegnazioni di questi locali alle associazioni enti no profit
Abbiamo l'idea quindi cosa facciamo per operare facciamo qualche forse la cosa più banale prodiana stata mai fatto perde il censimento di tutti questi immobili quindi partiamo da Vieste dalla dal Gargano abbiamo sino a Gagliano del Capo A sud
Parliamo di stazioni case cantoniere Caselli quindi da
Proprio Banik formati da una sola stanza ha invece edifici molto più più complesse
E vediamo cosa cosa succede perché alcuni sono dati in locazione a dei ferrovieri
Vediamo qual è lo Stato a cui sono in totale abbandono addirittura parla tanto di cartello pericolo di crollo altri invece sono in uno stato quasi ottimo
Vediamo inoltre anche quale la peculiarità la vocazione che a quella stazione ovviamente diverso una stazione che si trova di fronte la spiaggia così come succede punto sul Gargano a una stazione invece che si trova l'inizio del del Parco dell'Alta Murgia
E vediamo anche quali sono le potenzialità quindi la stazione magari potrebbe essere un appunto di di ristoro a servizio della mobilità ciclistica perché magari da quel Paese passa un percorso anche nazionale o internazionale di FISE ciclabile
Qui è un fatto cosa censimento e redatto danteschi vede riguardante le tipologie rimette di di stazioni che abbiamo assai più queste sulle se dunque la linea delle Appulo lucane con una locali annesso la stazione che veniva utilizzato per lo stoccaggio di piccole quantità di merci perché prima su queste
Su queste linee locali veniva anche trasportata nella della merce ora sono dismesse perché quassù non avviene più purtroppo anche se stiamo cercando di riportare le merci sul sui treni
Quindi sono ambienti
Completamente abbandonati che possono essere sicuramente dei contenitori di qualcosa
Differente sempre sulle sul Gargano appunto dove abbiamo detto e delle delle stazioni molto carine con il forno a legna all'e sterno abitavano in paesaggi veramente molto molto belle
Diverse ancora la tipologia invece delle Ferrovie Sud Est che troviamo sul da parte a sud del di Bari quindi in il Salento con atipica tipologia qua nella nella sala d'attesa al centro ed infatti serventi verso la la piazza
Cosa succede ora ci saranno dei soldi come facciamo a valorizzare questi a recuperare questi immobili
Abbiamo fatto la stima dei costi e parliamo di oltre cinque milioni di Euro la Regione Puglia non celiando era per questo ora non ci sono
Però vogliamo partire e quindi partiamo con undici stazioni selezionate anche quando di criteri anche abbastanza semplice ovvi
Teniamo le stazioni che si trova in uno Stato praticante ottimo stato soltanto di aprì la porta entrarci e fare qualche pitturazione otto molto banale
Anche perché molte stazioni sono state recuperati dall'esterno quindi cambiati gli infissi all'interno si verificati fenomeni milita dovuto al l'abbandono
Qui semplicemente recuperare entrarci in queste stazioni
Consigliamo stazioni che mediante presente non divani liberi quindi non sono dati nel locazione
Diamo stazioni chiamare pertinenziale abbastanza importante non tutti o quasi tutte le stazioni ce li hanno però sono disponibile
Alcune stazioni alcuni comuni hanno utilizzato eri presidenziali che facci mercato settimanale ad esempio questa che non è sottomette scontata approcciano da valutare quindi per noi l'abbiamo lasciato il morsetto aree pertinenziali invece
Non non occupate
E quello mente delle stazioni che si tolga posizione strategica per la fruizione del territorio e diverso prenderà stazione vicino a Bari piuttosto una stazione che si trova in pieno Salento dove io voglio che la gente ha ridicola né con il treno piuttosto a Bari che so che
Molta gente ci arriva coltre non riesce ad arrivarci
Queste è la linea Darina in giallo vediamo le Ferrovie Appulo-Lucane e in verde le Ferrovie sud est le stazioni sono state sette anche in modo tale che fossero ben dislocati lungo tutto il territorio
Siamo da Bari assurdo purtroppo manca la parte nord vorrei ovvero Ferrovie del del Gargano e la ferrotranvieri perché ad ora non ci ha dato disponibilità però insomma ritorneremo
Queste sono alcune immagini stazione che sono se
Punto recuperate poco fa della parte esterna
Quindi anche se vedete bene che mi sembrano necessitano di recupero in realtà all'interno abbandonato questa stazione di noci tenne piena Valle d'Itria
Ho una cosa una piccolissima stazione nei pressi di di Cisternino
Abbiamo Manduria quindi nel tarantino Otranto che mente a oltre a essere un importante polo polo turistico bevete la parte superiore vuota
Abbiamo pensato abbiamo l'idea abbiamo fatto e Censimento come diamo queste associazione queste queste stazioni a delle associazioni a qualcuno Presidente interessato
E quindi a dicembre abbiamo ho pubblicato un bando pubblico l'avviso pubblico destinato soltanto a associazioni no profit e organizzazioni del terzo settore
Quindi
Detto perché parliamo di promozione della unità sostenibile gente del posto cosa ne volete
Avere vi diamo la sede
Fatti si qualcosa che veramente sia a servizio della della Regione quindi pensate non come una realtà locale ma la realtà regionale
E quindi presentati sui progetti che vertano un po'su questi tre tiene quindi sviluppo della mobilità sostenibile inclusione sociale e cittadinanza attiva valorizzazione e promozione del territorio
è ovvio che è anche difficile scegliere uno di questi temi fatti di progetti corrente in corso la la valutazione e questi progetti molti presento riti è lì che effettivamente sono correlati tra di loro perché
Portare gente sul treno qui significa promuovere mobilità sostenibile però anche fare promozione del territorio
Ho o mettersi all'interno delle degli operatori culturali
Per tali include tutti e tre i temi a Rivoli in treno faccio una un'attività che riguardante l'inclusione sociale e faccio anche promozione di quel pittore perché
So conosco il che in in quella città ceti esiste già quella città perché parliamo anche di piccole realtà di piccoli comuni che non è detto che vengano Tiziano conosciuti anche la Regione stessa
Ora stiamo appunto valutando i progetti e ci siamo imbattuti già in qualche idea abbastanza interessante hai sempre nella stazione di Pascal Rosa per la piccola Dini nella frazione a frazione di Cisternino
Al Senato questo progetto che stiamo passando a trecentosessantacinque considerate che invalidità c'è meno male una turismo abbastanza stagionale trecentosessantacinque metri significa utilizziamo a tutti i giorni dell'anno facendoci cosa ci Costello io sto cucina
Prestazioni è piccola quindi se l'aria pertinenziale prima c'era un ferroviere che è andato via procede lotto che andiamo a recuperare dove facciamo delle attività ci produciamo facciamo anche lotto didattico
Una piccola trattoria quindi con prodotti a chilometro zero magari prodotti la stesso con dei più soltanto venti coperti
Sì vuole realizzare un ostello con dodici posti letto che destinato prevalentemente I cicloturisti temo che la Regione si presta molto a a questo tipo di di turismo
Poi ci sono pochi servizi a favore di quella strada cioè c'è anche molta poca conoscenza se nel territorio appunto che delle realtà che possono offrire dei servizi per i ciclisti
E ciclisti che possono ri lasciare le proprie i capi diari di viaggio quindi osservazioni papiro Trabucchi e allo stesso tempo poter riparare e imparare a riparare la propria vizi Conella ciclo officina
è interessante questi ragazzi hanno fatto anche delle proposte di di Lotito rete tutte le stazioni poi avranno anche una lei auto comunicativo che che li accomuna
Vota le che anche chi non conosce il Progetto percorrendo quella linea si rende conto che l'impostazione qualcosa succeda
Avete poi tutte le anche abbastanza complicato tra saputi social network e le nostro portale
L'altro Progetto interessante che ho tradito interessante anche se ha vinto stiamo vedendo che cos'altro si ci arriva
Il progetto il per il che interessa la stazione di noci Condello col cinquantadue dove lo costa per
Locomotiva luogo come quindi luogo Gennes loci e l'ho qua anche perché lo qui spagnola significa un po'matto ci facciamo qualche cosa dentro
Cosa
Coorti in gara quindi dalle postazioni a chi ha bisogno effettivamente di di una sede favorendo quelle società che si interessa di green economy facciamo che la situazione quindi favoriamo l'intermodalità bici treno
Ospitiamo il CIE al Centro educazione ambientale che fa quindi educazione ambientale a agli studenti e i ragazzi
E prendiamo questo contenitore culturale dove faccio tanti laboratori ovviamente con persone che abbiano esperienza comunque competenze in materia
E già collaboratore di rete di ricavo oltre otto teca il riciclaggio del crea ricreativo quindi diamo spazio alle idee
Mi
Così scolaro qualche e qualche altro presidentessa anche questo sostenerli ti codeste
Dove si vuole creare perché è una una nasca per i gli agricoltori che possono essere interessati o meglio
Sì a tanti di interessarli a fondi comunitari o a
Diciamo attività
Necessarie per la riduzione degli impatti ambientali nel dell'agricoltura
Disco aver Murgia pone l'acronimo danno per una stazione prete Altamura che una porta di accesso al al Parco dell'Alta Murgia che siamo sappiamo che esiste soltanto venti nella regione per cerchiamo un po'di di di diffonderlo
Oppure Salento i cinque sensi comanda promozione di itinerari itinerari passati punto sui sensi quindi sul sul fatto o cercando di
Fare anche dei laboratori didattici sensoriali con il tatto pure con nelle gli orti anche quelle piante aromatiche
Fatiche e realizzare anche una guida per la promozione del del Salento
Oppure fermata chilometro undici con la stazione del gusto dove si vuole realizzare anche un
Una stazione Perrello sottoterra libici le antiche quindi pone dei punti di ricarica per le le auto elettriche ovviamente altre anche alla stazione di scambio delle biciclette
Poiché il progetto in stazione sparse interattivo dove conosce le feste sportive gli eventi del Salento
Spesso punto non conosciuti dove posso conquistare anche dei pacchetti turistici legati tre che ledono lo sport al alle realtà locale va bene essa è l'arte la cultura
Idee in opera un progetto interessante perché riguarda questo la cittadinanza attiva l'inclusione sociale infatti si voleva realizzare un centro polivalente per i ragazzi per i giovani dei sei ventiquattro anni o anche immigrati diversamente abile svantaggiati
Dove poter svolgere delle attività anche extra scolastiche sportive culturali cui trovare un o il luogo dove poter effettivamente ritrovarsi eseguire del dei laboratori
Ancora stazione delle arti dove del nove stesso ci fa capire che la stazione sarà destinato ad uno spazio artistico quindi se all'interno come con mostre temporanee temporanee oppure pronunciamo per permanenti
E utilizzando anche lo spazio esterno
Io termino quando a quelli che sono insomma il le parole chiave del Progetto ovvero recupero riutilizzo rinnovamento perché riceviamo dal territorio è siamo restituiamo al territorio
Altri forma segni potete trovare sul portale della mobilità della Regione Puglia che appunto mobilità punto regione punto Puglia
Allora grazie questa era l'ultima presentazione allora un ringraziamento a tutti i relatori perché oltre che la qualità dei contenuti hanno saputo mantenersi nei tempi rete che abbia finito un po'prima del tempo ipotizzato
E il programma qual è il programma adesso avete avuto tutti credo un passi per questo buffet cocktail che vorrà verrà offerto uscendo a destra in fondo a destra
E dai cinesi riprenderemo alle due e trenta con nella tavola rotonda sull'efficienza energetica e quindi
Buon appetito
Perché dico questo perché
Sale designa di regola
Istat
Normale
Allora spetterebbe
Spesso
Per le va bene va bene perché tanto che la tavola rotonda di parlare

Sì quindi lo diciamo che importante che spetti Bellesi per una bene quell'ora insomma ok
Quindi per le tre starà qui
Ok
Scusi diciamo il negli atti il ci saranno la fa anche
Dini che parlano di una banca dati Beltrandi dicono produco fare delle conclusioni legate a questo nuovo mercato
Cosiddetta sentimento dei servizi
Si
Con la premiazione avverrà subito dopo quindi ecco diciamo per la macchina è stata avvertita note che si può partire
A molto bene
Va bene
Ah dopo allora di Rieti
Grazie
Proprio
Manchiamo
Didattico
Meno sono
Infatti è uno dei requisiti fondamentali ed è una delle firme
è uno degli aspetti che poi sono fondamentali per l'attribuzione del premio
Ieri ho colto la villa dei soldi
Le vocazioni altro conto
Pongo
Sono
Dispone diciamo questa
Enzo social housing
Però i poteri
Alle
Nei nostri uguale e si rurale temporaneo
Interverrò domattina
Pervenuta
Che la lista delle correzioni per cui siamo
Praticata avrei piacere

Almeno
Va bene versando stiamo qua
In giro
Riteniamo
Ma guarda che non c'era nel
Ecco
Purtroppo alle estreme abbiamo due serie poco confortevoli ce ne scusiamo
Credo che siamo tutti
Diciamo
A
Sott'occhio
Allora abbiamo un'ora scarsa perché siamo ritardo di tre minuti
Io avrei una raccomandazione da fare i relatori che c'è un filo raccomandazione è un ordine perché a mia volta diciamo sono concordato cioè abbiamo sette otto minuti a testa
Ma è compreso
Perché
Siamo dentro una catena di tipo taylorista inoltre a seguire la rosso tavolo tondo poi c'è un'altra davo don dal codice la la
La prima azione delle best practice e quindi non possiamo sgarrare insomma
Io mi limito a porre spero degli argomenti utili per far immagino che non sia dove è avvenuto siamo già venuti col compito fatto da casa insomma infatti ha deciso che cosa dire
Però insomma io provo opporre ugualmente diciamo qualche qualche tema
Come sappiamo il nostro Paese deve rilanciare
Che la crescita economica la domande Internal consumi di Investimenti in un quadro di risorse pubbliche scarse per Dean per non dire quasi nulla insomma esso con questo zero cinque che ci consentono
Il sfondare con l'uscita chiusura
Della procedura di
Infrazione per deficit eccessivo si libera una possibilità di un indebitamento perché tale ulteriore insomma si se si calcolano al massimo a dieci dodici miliardi
D'altra parte lo apriamo che questi problemi non pongono solo problemi di tenuta economica del Paese ma anche occupa l'occupazione la disoccupazione parzialmente alta sociale purtroppo sono frequenti i casi insomma di di suicidio
Voti casi insomma che segnalano che a monte segnali di cronaca nera insomma episodico nega che segnalano che c'è evidentemente una
Un'attenzione nella in una parte consistente della nostra collettività nazionale così come
Rimaniamo diciamo in una situazione il dibattito già iniziato un'informazione giustamente
Così come rimaniamo rimane di stringente attualità la la il tema della sostenibilità ambientale insomma quindi come dice giustamente il sottotitolo della della nostro tavolo rotondo a servizi energetici efficienti rivolti
Al basso patrimoni immobiliare pubblico possono dare un forte contributo alla crescita economica quindi non sono non è il nostro un argomento di nicchia dato l'impatto che hanno il peso che hanno i patrimoni immobiliari ed urbani al nostro Paese diciamo si tratta di un vero astratta da utilizzare
Per la per la ripresa del del nostro Paese credo che forse il dottor donde in particolare insomma dal
Dall'osservatorio di Nomisma ci potrebbe dare qualche spunto oppure smentirsi insomma su questa in questa direzione
Così come naturalmente siccome sappiamo che certi mestieri certe pressioni da non sono tipiche insomma della della committenza pubblica ma sono più tipici delle imprese
Albonico Corridoni è vecchio dai diversi campi che rappresentano comunque
Sono dal punto di vista del modo di imprese potranno
A loro volta darci
Qualche qualche spunto
Purtroppo del dobbiamo scusare l'assenza
Però dovuta a motivi positivi dell'ingegner ma lunedì Rettore della divisione al ramo del Ministero dello sviluppo che avrebbe magari potuto sia prendere input perché darci degli output però
Motivo per cui non può venire che sta scrivendo la bozza di decreto diciamo
Di incentivi in campo in campo energetico quindi insomma che oggi è mercoledì domani c'è il pre-Consiglio dei Ministri quindi se le cose vanno bene venerdì forse va in Consiglio dei Ministri speriamo insomma
Il tema dicevo è rilevante non a caso del resto negli ultimi mesi si sono registrati studi ricerche in materia o comunque connessi al tema che mi lì mi do a citare uno proprio di linea fondazione dello sviluppo sostenibile green economy per uscire dalle due crisi crisi economico-finanziaria
E quella climatica ecologica del dicembre scorso viene ancora recente
Nel merito lascio naturalmente all'architetto Di Fasano di parlarne se vorrà
Evidenzio solo che in questo rapporto si dice che si ricorda che noi paghiamo una bolletta energetica salata perché siamo costretti a importare gran parte dell'energia consumata
E che si ridurrebbero i consumi del trentatré per cento dei edilizia pubblica con equo riqualificazioni
Anche il demanio pubblico è fonte di studi
Stress anche qui se vorrà il dottor Fimmanò ci potrà dire delle cose interessanti mi pare che la situazione si possa dire che il movimento anche su quel fronte
Come mi insegnate l'entità dei beni statali ragguardevole mi pare di ricordare che ho preso questi dati proprio dalla dalla
Da fonte demanio a fine due mila undici il valore economico totale era di cinquantacinque virgola sei miliardi di euro
La parte destinata ad usi governativi e molto rilevante vale quarantasette miliardi quindi pensiamo diciamo quale norme volano civili sarebbe se questa parte
Fosse destinataria di interventi di efficientamento energetico
Anche nell'ambito degli enti locali mi pare che il panorama sia positivamente in movimento anche se nella pratica mi pare di capire tanto
Anche qui io vi do un voto da bosco se se ne avrà voglia di darci qualche elemento di approfondimento dati recenti diffusi dai tre lanci dicono in un comune su tre l'attenzione cioè perché dicevo questo rapporto
Di fare l'ANCI dice che un Comune su tre e attuatore di un progetto finanziato programmi operativi del Fers due mila sette due mila tredici e la maggior parte dei progetti circa il venticinque per cento del totale dei progetti
Ricordo Comuni attuatori riguarda proprio il campo energetico e l'efficienza energetica infine
è chiaro che questi interventi pur doverosi si attivano anche e soprattutto se vi sono incentivi di carattere pubblico che che li sostenga la somma qui segnalo insomma questo recente studio del Cresme
Che per tutto il Governo non sembra voler interrompere gli aiuti alla anzi li voglia rilanciare insomma alla
Alla ristrutturazione edilizia e alla riqualificazione energetica insomma se se l'interrompesse invece si avrebbe da qui al due mila venti secondo lo studio prodotto dal Cresme una perdita di gettito per le casse dello Stato e non
Quindi diciamo al al minor spesa però corrisponderebbe
Un minor gettito perché c'è come mi insegnate
Un indotto che provoca dagli incentivi compresa l'emersione diciamo di IRES eccetera eccetera di estrazione
E quando si tratta di di artigiani per esempio mentre invece un una diciamo gli interventi fatti
Vi sono sono stati nel saldo tra spesa pubblica e appunto indotto maggior gettito indotto da questa spesa
Positivi per per
Per un per due virgola tre miliardi in valori attualizzati quindi è vero che lì per lì si produce un disavanzo ma
Diciamo sì sì si produce una crescita economica che oltre a sua volta recupera
Recupera diciamo la spesa la spesa prodotta quindi saremmo nel quadro di quello che si suol dire dello stimolo che ci viene anche le loro OPA produrre interventi suscettibili diciamo di
Produrre una un miglioramento dell'andamento economico sia dei conti pubblici che del che del PIL in generale ecco io
Mi fermerei qui passando la parola i colleghi relatori
Inizierei dall'architetto Gaetano Fasano di
Del responsabile dipartimento efficienza energetica di Enea
Pongo
Alla buongiorno a tutti grazie dell'invito visto che i tempi sono molto stretti cercherò di
Presentare in sintesi alcuni dei temi che secondo me andrebbero approfonditi dibattuti
Al di là di quelli che possono essere i numeri che hanno sempre un certo effetto ma che nascondono spesso molte ombre qui parliamo di efficienza energetica degli edifici soprattutto nella pubblica amministrazione poi
Qualcun altro poi magari intendeva questo questo aspetto però noi il dobbiamo considerare
Che non ci possiamo sempre raccontare che tutto va bene
Non è vero che tutto va bene o comunque non è vero che le cose vanno come di Trend e le
Potenzialità che ha il nostro parte immobiliare potrebbero esprimere dal punto di vista di efficientamento energetico
Chiariamo subito un altro aspetto si parla spesso di vedere
Quello che
Può
Derivare
Da una minore
Bolletta e quindi parliamo di soldi senza considerare la qualità dell'efficienza
Quindi un rapporto tra investimento il risultato ottenuto che
Quasi mai viene messo in evidenza netti invece questo è un aspetto molto importante
Perché noi visto anche le ristrettezze economiche che stiamo soffrendo dobbiamo tener presente che gli investimenti dovrebbero essere indirizzati lì dove effettivamente possiamo ottenere il miglior risultato e il miglior rapporto costo beneficio
Parametro che viene
Poco considerato e quando viene considerato spesso
Non viene valutato con i criteri corretti
E qui abbiamo un
Una
Una parentesi
Per arrivare ad ad ottenere questi risultati noi abbiamo bisogno di tre cose fondamentalmente primo formazione
Noi abbiamo sicuramente un numero di professionisti qualificato
Ma non abbiamo di professionisti che abbiano le competenze per poter capire e affrontare i problemi così come le direttive europee ma anche adesso gli indennizzi chiedere al Governo con recepimento della direttiva dovranno poi
Tenere
In debita considerazione
Quindi formazione
Finanziamento si parlava di incentivi incentivi dati così secondo il nostro osservatorio servono a poco si possono distribuire gli incentivi a pioggia
Bisogna cominciare ad avere anche un'attenzione a quelli che sono dove si indirizzano gli incentivi e soprattutto pensare incentivi in funzione dell'intervento
Ormai adesso voi qualcun altro approfondirà problema ci stiamo indirizzando quasi tutti cioè tutte le pubbliche amministrazioni fondamentalmente perché di questo parliamo a fare efficienza energetica sugli impianti
Mi domando e vi domando
Ci domandiamo ma assenso effettivamente intervenire soltanto ed esclusivamente in questo campo secondo voi se io avessi un
La macchina di media cilindrata ha un senso metterci un motore di una Ferrari
Motori di questi ad altissime prestazioni al di là dei consumi
E probabilmente avrebbe un senso parziale
Perché si io per tornare al nostro caso in un edificio che è un colabrodo ci mette un impianto efficientissimo l'efficienza di quell'impianto viene penalizzata enormemente dal fatto che il nostro edificio è un colabrodo quindi comunque l'efficienza di quell'impianto che
Dal punto di vista teorico potrebbe raggiungere il venti per cento dei risparmi si è fatto
A regola d'arte con tutti i dispositivi per i controlli le verifiche e quant'altro
Potrebbe dare risultati eccezionali quando si vanno a fare le misure e qui scusatemi nessuno al coraggio di farlo lei questi dati non tornano mai
Nonostante l'impianto molto efficiente quando si va a misurare poi effettivamente quanto questa efficienza concorre a ridurre i consumi
E non solo la bolletta perché l'Europa ci chiedere di ridurli chilowattora oltre che la bolletta
Vediamo che queste efficienze molto scarse quindi che cosa significa questo significa che bisogna programmare meglio
Le iniziative degli incentivi e soprattutto definire con maggiore accortezza quelli che sono gli interventi da promuovere pertanto va benissimo intervenire sull'impianto ma bisogna intervenire anche sull'involucro
E quindi anche tutta la materia degli incentivi andrebbe indirizzata con una maggiore attenzione rispetto a quanto non sia stato fatto fino adesso
E poi c'è un terzo punto
Controlli e verifiche noi siamo un Paese che dal punto di vista normativo a una
Un quadro di riferimento
Non sto non sto dicendo una
Stupidaggine non sto
Assolutamente magnifica anche il nostro Paese mattina più avanzati in Europa
Ne quando andiamo sui tavoli e illustriamo quelli che sono i nostri decreti e le nostre norme tutti quanti ci dicono
Complimenti è veramente una cosa eccezionale peccato
Peccato ci sono le norme ci sono le leggi non ci sono le verifiche non ci sono i controlli non sappiamo mai quanto questi interventi abbiano prodotto quello che noi
Pensavamo dovessero produrre
E questo è un altro problema grosso che all'interno di un tema molto vasto perché
Lo si può
Aggredire da diversi punti di vista però secondo quello che sono le nostre esperienze al di là delle best practices al di là dei dei dei Comuni che hanno sicuramente fatto delle cose che stanno continuando a farle hanno a loro volta anche se non ci hanno
I soldi ma comunque hanno la volontà di fare
è tutti questi aspetti poi alla fine esse sono penalizzanti e non rientrano in un quadro
Che il nostro Paese si è assunto di teneri che è quello di rispettare gli impegni che abbiamo sottoscritto con la Comunità europea e anche con la comunità internazionale quindi riduzione dei consumi riduzione di anidride carbonica e soprattutto un
Manchi una maggiore attenzione a quelli che sono i criteri della sostenibilità
Termina Busan
Allora tutto quello che volete ma sostenibilità intesa come attenzioni nel momento in cui si affrontano questi interventi e questi soprattutto
Questi misure per migliorare l'efficienza energetica che devono
Per forza considerare
Tutti quegli aspetti che investono l'ambiente
Ok direi perfetto come primo passaggio non so se nel frattempo dottor Tommaso Dal Bosco ci ha raggiunto e non è avvenuto
Quindi vi faremo parlare dopo
Necessariamente allora pregherei il dottor Bruno Fimmanò direttore centrale manutenzione contratti dell'Agenzia del demanio di dice la sua opinione
Grazie
Consentitemi
Come piccola premessa diciamo un atto di umiltà dovuto da parte dell'Agenzia del demanio di più rappresento
Agenzia del demanio
E il gestore del patrimonio dello Stato erede di quello che è stato il Ministero delle Finanze e quindi la direzione centrale del mattino
All'epoca gli immobili erano visti semplicemente come dei contenitori da riempire con con gli uffici con gli uffici pubblici
Il salto culturale svolto dall'Agenzia anche in virtù Bellina veste giuridica
Rinnovati la portata prima diventare agenzie fiscali e poi ente pubblico economico ha consentito
Diciamo di aprire l'orizzonte una visuale diversa sulla gestione degli immobili
Con direi con modalità privatistica cioè quindi in modo in modo efficiente non solo con riferimento
All'utilizzo degli spazi ma anche e soprattutto con riferimento al costo di gestione degli immobili stessi
Era fatale che in questa situazione
Di BTP paese in cui le risorse finanziari sono carenti
Abbiamo visto nel recente passato il commissario bombing
Intervenuto con la scure tagliando Pirelli anche in qualche caso diciamo semplicemente il modo orizzontale senza una grosso discernimento ciò che doveva essere tagliato
Che era giocoforza che il gestore degli immobili dell'agenzia degli immobili dello Stato vi dell'Agenzia del demanio dovesse porsi questo questo tema della della del costo del degli immobili così si è passati da una logica che era già una logica evolutiva rispetto prima di utilizzo proficuo degli immobili sulla scorta dei metri quadrati a persona
A a una logica di
Utilizzo in relazione ai costi totali di occupazione degli immobili costi totali che evidentemente tengono assolutamente conto di ciò che il consumo energetico degli immobili degli immobili stessi
Questo salto diciamo culturale dell'Agenzia del demanio in qualche modo viene formalizzato e attestato dal legislatore che con il dicono quattordici del decreto cinquantadue dello scorso anno
A individuato il all'Agenzia del demanio come soggetto che doveva in qualche modo dare indicazioni istruzioni a tutte le pubbliche amministrazioni per il contenimento del dei costi della della dell'Energia
Chiaramente noi da ultimi arrivati forse però è anche un osservatorio privilegiato questo
Privo di scorie ci siamo subito il meramente relazionati con i clienti
Che materia da sempre svolgono un'attività tecnica di eccellenza quali appunto l'ENEA lo stesso Ministero dello sviluppo economico il GSM
E abbiamo immediatamente capito verificato che la penuria dei mezzi necessariamente doveva portare tutti questi organismi a dover collaborare questa è la strada che abbiamo che abbiamo intrapreso
è una strada necessaria a mio avviso che
Ah come ulteriore passaggio obbligatorio quello del confronto con
Gli operatori commerciali del mercato con Lescaut impensabile che il tutto possa essere
Realizzato gestito a livello istituzionale senza fare i conti appunto con
Con il
Con il mercato
In questo senso
Diciamo che e nuovi
Siamo sicuramente orientati verso con un occhio particolare con un'attenzione particolare a ciò che poiché il tema del convegno odierno sia
Vedere il rilancio dell'economia in che modo in che maniera può essere
Diciamo può essere contribuito da questo tra questo settore e posso immediatamente dire che
Per quanto riguarda i fondi a disposizione ma sono fondi in qualche modo classici non destinati all'efficientamento
I fondi destinati a interventi sugli immobili dello Stato quindi interventi manutentivi dei quali l'agenzia è il regista
Sono in qualche modo dedicati anche a questo a questo settore per chi conosce un po'il tema sa che già da un paio di mesi siamo usciti con dei bandi che su scala nazionale prevedono qualcosa come lavori per circa duecentottanta milioni complessivamente
Duecentottanta milioni complessivamente che
Preciso onde evitare
Una cattiva lettura di questo di questo dato che
Quei fondi sono utilizzati per gli interventi manutentivi quali interventi manutentivi però
Vengono
Individuo
Individuati sulla scorta di una serie di priorità innanzitutto le priorità di tipo tecnico in secondo luogo le priorità diciamo collegate alla razionalizzazione degli spazi
E in terzo luogo gli interventi che in qualche modo hanno a che fare con l'efficientamento del dei immobili quindi priorità che vengono chiaramente osservate siamo solamente all'inizio di questo percorso perché
La norma che è stata per la prima volta emanata mi riferisco
La
La legge centoundici del due mila due mila e undici nel luglio due mila due mila e undici gli effetti parte partita dal primo gennaio di quest'anno
Questa questa
Questo percorso diciamo intrapreso
Certamente CD da fino i risultati ottenuti fino a questo punto ci sicuramente ci confortano lungo questa strada e siamo fiduciosi sul fatto che
Tutto il settore della della
Dell'economia possa in qualche modo trovare giovamento da questi da questi nostri interventi l'agenzia a poi però una come dicevo prima un status giuridico di ente pubblico economico e come tale detentori di un patrimonio proprio
Quindi non solo di gestore del patrimonio dello Stato ma anche detentore con patrimonio proprio
E noi ovviamente
Abbiamo rivolto lo sguardo al nostro interno per cercare di rappresentare in qualche modo
Una
Un'amministrazione data da imitare in tutto ciò che deve essere deve essere fatto per cui abbiamo già deliberato l'esecuzione di o ditta energetici su tutte quante le nostre sedi
Per due delle quali gli ho dette stessi sono già stati
Realizzati o ditte che tendono a fotografare la situazione e a monitorare e tutto il sistema dei consumi e ai quali ovviamente seguiranno compatibilmente con le risorse a disposizione anche l'esecuzione degli interventi
Di
Efficientamento e di aggiornamento di ciò che può essere
Può essere fatto chiudo dicendo che probabilmente questo ruolo dell'Agenzia deve in qualche modo essere
Anche
Maggiormente apprezzato proprio perché e la funzione stessa da essa svolta che la pone
In qualche modo all'interno e al centro dell'attenzione
è impensabile che si possa dar seguito a
Per le prescrizioni previste dalla direttiva ventisette cui inventario degli immobili e la realizzazione di risparmio del tre per cento su base annuale capire nel due mila quattordici senza il coinvolgimento pieno dell'agenzia centenario
Questa
Piccolissima nota che in qualche modo è anche una velata polemica
Mi sento di farla lì in relazione al testo di recepimento bella
Della direttiva trentuno che bene il discorso è andato in Consiglio dei Ministri nell'ambito della quale direttiva nella quadro della realizzazione del piano
Previsto l'Agenzia del demanio non c'è
Ci sono le diverse amministrazioni tutte quante anche credo quelle che hanno a che fare pochissimo ma non c'è l'Agenzia del demanio strano
Strano perché poi i diportisti deve acquistare li deve gestire l'agenzia medesima
Grazie
Grazie a lei
Genetiche di legislativi vanno alle Commissioni di Camera e Senato per un parere non vincolante
Vorrei
Professare diciamo
Sì però reso si adeguano a Governi si adeguano quasi sempre qua quasi insieme
Io chiederei alla al dottor Bondi che oltre al direttore generale di nomine anche consigliera su immobiliare se ce la fa a districarsi insomma
Di dirci la la sua delle slide e spero che sette minuti sempre
Grazie
Grazie rapidamente per stare nei sette minuti
Efficientamento come adempimento ma soprattutto come opportunità lo si ricordava in apertura lo ricordano gli altri relatori
è un un'occasione di di crescita e di innalzamento di un volume degli investimenti che altrimenti sarebbero
Probabilmente
Insufficienti per i prossimi n anni questa la prospettiva del PIL pro capite da qui al due mila ventiquattro recupereremo io livelli del due mila sei solo in circa vent'anni quindi
è necessario cogliere tutti gli aspetti di
Potenziamento degli investimenti
Dobbiamo lavorare sugli obiettivi di di medio lungo termine quindi di efficienza dei fattori e di dotazione dei fattori ma abbiamo necessariamente un obiettivo immediate che l'obiettivo di riattivazione della domanda interna la recessione che stiamo vivendo alla recessione che
Viene soprattutto dal crollo della domanda interna mentre le le imprese esportatrici stanno mantenendo le posizioni sui mercati anziano precari stanno facendo meglio delle imprese francesi e tedesche proprio dalla domanda interna che arrivano
Gli elementi di di chi di criticità maggiore e questo porta a una serie di preoccupazioni rispetto alla capacità produttiva prospettica nel momento in cui si
Riduce la la la produzione
Ovviamente lo dobbiamo fare anche per una serie di di obblighi di adempimenti a cui siamo tenuti e molto spesso è questo il vincolo maggiore che spinge in Italia intervenire piuttosto che che altro comunque da quale parte la si prenda eh evidente come l'efficientamento
E la riqualificazione siano occasioni di di sviluppo del Paese e e di crescita economico economica ed è su questi aspetti e credo valga la pena soffermare l'attenzione da una parte gli aspetti pubblici cioè di
Crescita
Di pile occupazione di minore costo in termini sanità in prospettiva dal punto di vista di
Della comunità
Al di là della migliore qualità dell'abitare della salute c'è un tema fondamentale che è un tema di mercato
Oggi il mercato è fatto solo di edifici che hanno caratteristiche di un certo tipo
Un mercato che è molto esigue stiamo parlando di investimenti per circa due miliardi di euro nel corso dello scorso anno saranno poco di più quest'anno prevalentemente su immobili di alta qualità efficiente dal punto di vista energetico
Quindi non ci sono vari mercati o c'è mercato o il mercato non c'è il mercato che c'era quasi esclusivamente oggi su edifici che presentano stando a Roma qualitativi
Molto superiori rispetto alla media degli edifici tali anch'
A livello mondiale questo movimento in atto già da molto tempo vedete questa transizione nel solo il giro di di sei anni da istogrammi di sinistra che
Sono quelli che rappresentano un'incidenza dei progetti green
è molto contenuta nel portafoglio delle imprese verso destra invece sono
Le incidenze di di progetti Green superiori
Al sessanta per cento nelle né visto gran più scuro quindi una consapevolezza internazionale molto più forte di quanto non accada in Italia queste sono le ragioni che spingono
Le imprese straniere a fare investimenti green è una questione di reputazione è una questione di costi operativi ed è una questione anche di domando da parte dei della clientela quindi degli utilizzatori
E da questo punto di vista e in Italia siamo più indietro
Abbiamo fatto una piccola sarà lei
Per capire quali sono gli elementi che le imprese individuano come elementi vincolanti per il mercato il credito innanzitutto i valori mobiliari troppo elevati la componente qualitativa degli immobili
Viene individuata da una quota molto contenuta invece è un elemento almeno importante quanto sono gli altri elementi soprattutto per quanto riguarda il mercato Corporet quindi immobili ce lo terrà direzionali
Commerciali è e industriali e
Allo stesso modo a la conoscenza dei
Otto quali certificazione e è molto diffusa l'utilizzo lo è molto meno quindi c'è un una consapevolezza a rispetto alle potenzialità del mercato c'è un utilizzo molto minore rispetto a quella che la consapevolezza
Allo stesso modo tra imprese che la lavorano sul mercato domestico e imprese che lavorano in un contesto internazionale in un contesto internazionale obiettivamente
C'è una riferimento all'utilizzo di protocolli molto maggiore di quanto non accada per la le
Imprese sulla sul sul versante domestico c'è questa tendenza che comunque dovrebbe radicalizzare se nei prossimi anni questo è un segnale sicuramente positivo
La quota di investimenti ma Bisetti ricatti si raddoppierà nel prossimo biennio vado rapidamente le considerazioni che abbiamo fatto la di imprese valgono anche per per la domanda
C'è una console consapevolezza crescente dell'importanza
Della qualità
Delle
Degli edifici dal punto di vista energetico queste sono le caratteristiche green che abbiamo individuate abbiamo cercato di posizionare le famiglie italiane in funzione del degli edifici e delle abitudini che hanno e
Emerge un
Una grossa quota di miglioramento potenziale rispetto a
La qualità della dell'immobile in cui si risiede stili di vita rispetto alla all'utilizzo delle dell'immobile
Ci si sta spostando verso interventi più radicali
Lo ricordava Fasano ed è un elemento importante probabilmente la normativa
E gli incentivi fiscali deve andare nella direzione che facciamo noi individuava mentre nello negli ultimi anni erano la sostituzione degli infissi delle caldaie ad interessare la maggior parte
E degli interventi ci si sposterà verso interventi più radicali di isolamento termico e di installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda e di energia elettrica e questi sono elementi che vanno sicuramente agevolati incentivati con normativa fiscale
I fattori che orientano la scelta la classe energetica degli immobili è un elemento importante questo è un altro elemento rassicurante rispetto all'importanza che questo mercato avrà nello nello sviluppo del settore immobiliare e nello sviluppo del Paese chiudo con questa
Per il per evidenziare come innanzitutto in un ciclo depresso l'opportunità di investimenti di domanda che gli investimenti
Necessariamente inducono c'è un elemento di crescita potenziale a cui non possiamo a cui non possiamo rinunciare
Necessariamente per non condanna c'è una prospettiva di stagnazione come quella che ho illustrato nella nella slide apertura lo dobbiamo fare in un contesto di risorse pubbliche molto contenute e quindi dobbiamo fare di tutto per attrarre investimenti privati
Come fare con masse critiche superiori con un allungamento dei periodi di concessione con uno strumento con un atteggiamento di maggiore facilitazione di minore
Ostacolo e
Di minore problematicità risposta rispetto a quello che può essere il contributo privato l'obiettivo sono i risultati economici abbiamo bisogno di crescita aveva un bisogno di di produzione di pile abbiamo bisogno di un maggiore benessere sociale che è quello che
Comunque questi interventi sono in grado di garantire
Grazie
Penso che la la corsa quello costretto a non abbia diciamo prodotto danni alla chiarezza che mi è sembrata notevole io adesso dare la parola al dottor Dal Bosco Cass responsabile dipartimento patrimonio dell'ANCE
ANCI comuni italiani
Però abbiamo ricordato diciamo che insomma a livello aggregato i Comuni sono un grande proprietario di immobili e che sembrano anche dà i dati ultimi tiferà ANCE insomma
Sensibili al tema dell'efficientamento energetico degli edifici

Grazie buongiorno a tutti
Sì chi non è sensibile adesso
Al tema dell'efficienza energetica che viene considerato secondo me ha ragione anche una delle poche leve non solo per la riqualificazione del patrimonio edilizio ma anche
Come ha ricordato Luca Dondi prima
Una una una delle poche opportunità per rimettere in moto l'economia del Paese attività sulle sull'edilizia eccetera
Certo come al solito mi sembra che
Mi sembra che qui facciamo però un po'fatica ad affrontare questo tema le opportunità che sono connesse
In un quadro di strategie come dire con condivise no ittico con una linea chiara riconoscibile
Mi sembra che si osservi una una grande vitalità
Diciamo della della dell'attività spicciola piccola sul territorio non sociali io credo che abbiamo un numero di esco triplo dico dalla Germania
Peccato che una una larghissima parte di queste sia dormiente perché nonché non riesca ad intervenire
Molto spesso per problemi connessi al credito per esempio alle dimensioni e a tutti i problemi che sono legati
In fondo alle ristrettezze di tutta la congiuntura alle
Allora del quello che quello che mi sembra di vedere è che non ci sia come dire
Una chiara consapevolezza dal parte dell'intero sistema degli operatori
Delle delle opportunità di tutte le opportunità perché sono connesse agli interventi di efficienza energetica la necessità di andare verso la valorizzazione complessiva del patrimonio immobiliare
A partire dal fatto che per esempio troppo poco si riflette sulla necessità ad esempio di di di ragionare in termini di standards internazionali
Una cosa che invio reputo assolutamente fondamentale senza la quale
Qualsiasi volontaria interessante meritoria meritorio tentativo di andare ad intervenire puntualmente
Con rischia di essere vanificato dal fatto che dopo
Dovendoci porre il problema di negoziare su un mercato molto ampio direi certamente di scala internazionale
L'intero patrimonio pubblico italiano come ci richiede dei comici richiedono le strategie economiche degli ultimi Governi
Mi sembra invece una cosa mi sembrerebbe una cosa fondamentale
Su questo per esempio non vedo molta attività
Detto questo è chiaro la sensibilità che ricordava lei sul sul tema e che è stata un pochettino messo in luce da tutti quanti effettiva nell'abbiamo riscontrata anche
Sul piano citato è una città che abbiamo
Coordinato dal punto come ANCI dal punto di vista della raccolta delle proposte dei Comuni
Ha registrato una presenza di interventi di efficienza energetica elevatissima un venti per cento degli oltre quattro mila interventi puntuali
Compresi nelle proposte dei Comuni dei Comuni erano interventi legati all'efficienza energetica
Ma bisogna anche ricordare l'iter non nominati così ma ci sono certamente poi tutti gli altri interventi genomica legge genericamente ascritti a costruzione o di costruzione o ristrutturazione
Non si può dubitare che dovessero tenere in conto anche di elementi di diretti di di di interventi di efficienza energetica per cui
è enorme questa sensibilità
è più è purtroppo troppo stata legata un
Più alla corsa al finanziamento che non invece appunto una strategia globale
Della quale
L'Europa ci chiede una strategia di lungo periodo da questo punto di vista la strategia di lungo periodo ha a che fare certamente con la necessità di fissare standards
Gli standards mi sembra che sia molto importante che non
Che non ci si metta di inventarne di di di di di nuovi o di nostri perché
Credo che il il la scena mondiale ne offra in abbondanza e che forse sia sufficiente adottarne qualcuno magari facendo le opportune opere di
Adattamento visto che
Riterrei in Italia siamo
Certamente siamo connotati da da una tipologia di patrimonio anche assolutamente peculiare questo per per esempio ci permetterebbe anche
Di sviluppare
Come dire anche una una una una leadership presenti in alcune alcuni segmenti di questo penso per esempio alla al patrimonio di interesse storico-artistico che a vede una presenza in Italia molto maggiore che da altre parti
E poi naturalmente
Il in avviare
Delle campani ci sono adesso anche nel mille nelle ultime norme negli ultimi provvedimenti a sostegno del comparto penso al conto termico penso alla possibilità di finanziare con il conto termico le attività di audit energetico che anche un certamente un segnale molto importante
Ma tutte queste attività devono essere coordinate e riconducibili standard riconosciuti a una metrica che sia riconosciuta perché altrimenti
Faremo uno sforzo immane molto spezzettato fra
Una miriade di tanti piccoli interventi operatori i soggetti interessati ma non riusciremo a costruire
Quel database nazionale che invece costituisce il benchmark fondamentale se si vuole fare una un'azione che sia come dire
Di di di di
Strategica per il Paese e non solamente finanza
E sì senta se teniamo conto del fatto che questa che appunto è una è una richiesta specifica perché per questo a che fare con l'attività di monitoraggio anche
Richieste in maniera vincolante dall'Europa e strettamente connessa anche alle strategie di allocazione delle risorse abbiamo fatto scopa
Ecco quindi io credo che sia assolutamente necessario
Per cogliere pienamente tutte le opportunità che questa che che il tema ci sicuramente ci riserva dobbiamo fare uno sforzo di coordinamento molto maggiore fare
Q costruire ed io vedo che sul piano come dire
Burocratico l'attività certamente presente
Ma io intanto le competenze sono spezzettate in troppi soggetti istituito poco coordinamento anche per i quadrati ci metto il cemento dentro anche l'ANCI noi stessi governiamo l'area patrimonio e l'area
Efficienza energetica diciamo così ambiente sostenibilità
Da due punti di vista completamente diversi e noi stessi non siamo sempre in grado di assicurare il coordinamento fra questi quindi non è la mia non è una una lezione a nessuno di ma semplicemente il richiamo alla necessità di mettere in campo una strategia che sia unitaria e condivisa
Noi lo sforzo lo stiamo facendo l'ho fatto facciamo insieme a Nomisma abbiamo recentemente firmato un protocollo di intesa
Che ci permette di studiare analizzare sviluppare modelli di approccio per le amministrazioni comunali che siano
Più più facili che cittadini che quindi un approccio tecnico più
Sostenibile soprattutto sotto il profilo organizzativo e finanziario che è un tema che come ho detto già molte volte ma che è stato ricordato a tutti quanti è un punto critico stiamo sviluppando un programma insieme la Banca Europea degli Investimenti
Che proprio trae spunto dal piano città e che ci permetterà di candidare ha un programma di assistenza tecnica
Guidato governato direttamente dall'ANCI
Un monte di investimenti di circa centocinquanta milioni di euro selezionati proprio all'interno del Piano città ecco il lo sforzo che cercheremo noi di fare
E il finanziamento della Bay certamente come non è solamente un pungolo ma addirittura un vincolo a farlo sarà quello di sviluppare tutta questa attività in modo coordinato e comma compatibile allineato
Proprio sul terreno dell'istante avente nazionali senza di cui il nostro patrimonio non può aspirare ad essere messo
Ad essere negoziato a piccoli operatori globali con i quali siamo chiamati a discutere adesso
Grazie
Siamo con l'intervento tutto dal bosco abbiamo come dire completato l'all'esposizione dei punti di vista di coloro che più o meno rappresentano possiamo dire la la parte pubblica insomma verso io darei la parola al mondo delle imprese
Cominciando dal dell'ingegner Albonico Presidente di aggeggini parliamo dei soggetti
Che hanno la mission nella facility management
Grazie
Franco e mi scuso per l'inizio del quale chiacchieravo commentano Fasano interrompendo quindi cosparge il capo di cenere come così penso dobbiamo cosparge sono un po'tutti quando parliamo di questi argomenti perché effettivamente
Potremmo fare dobbiamo fare molto di più rispetto a quello che sino ad oggi abbiamo fatto
Sempre se riusciamo tutti quanti a modificare un po'il nostro modo di pensare quindi pensare che dobbiamo fare sistema
Che fare sistema e lavorare assieme quando parliamo di partnership tra pubblico e privato non parliamo di società per azioni fatti assieme perché secondo me
Ci deve essere un bel distinguo naturalmente su questo
Vanno benissimo le iniziative nelle quali ci sono gli investimenti privati dove il privato si deve impegnare
Va bene si deve impegnare con delle garanzie per fare determinate cose nei tempi previsti
Quando parliamo di efficienza parliamo di tutto se ne parla tanto è uno slogan che ormai utilizzato così come quelle tedesco
A Tommaso Dal Bosco di così è vero le esco possono apparire dormienti io dico che in questo Paese forse delle esclusioni abusato nel senso come terminologia Lescaut sembra che possano risolvere tutto
Non ce la possono fare Lescaut a risolvere tutto o risolviamo le cose modello sistemico pensando che l'intervento di efficienza energetica è un processo complesso lo abbia visto questa mattina in alcune delle best practice
è un intervento complesso nel quale debba intervenire tutta la filiera dai progettisti
Ai costruttori agli installatori alle società di servizio oppure non riusciremo mai non facendo sistema a trovare i capitali necessari per poter fare quello che dobbiamo fare
Quindi se non ci mettiamo in testa e quindi parlo da parte dell'offerta
A ragionare in termini di questo genere perché gli interventi da fare sono tali e tanti richiedono tante specializzazioni richiedono tali capitali
Per cui questi capitali se non li troviamo perché oggi è difficile trovare gli anti diciamolo apro e chiudo una parentesi che spero si riso speriamo si risolva il problema dei pagamenti dalla pubblica amministrazione
Non si può andare avanti non possiamo pensare di risolverlo pensando che
Adesso si paga l'arretrato e quello che scavi adesso io vedo dei capitolati messi da alcuni Regioni dei Paesi se pagamenti entro sessanta giorni compresi oneri finanziari
Questo per me sinceramente va è una cosa che va combattuta va detta qui o ci mettiamo in grado speriamo se ce la facciamo con il Governo l'Europa è tutto a pensare che dobbiamo pagare i fornitori e i fornitori
Siano Lescaut siano le ATI siamo le Società veicolo di project financing perché qui si può intervenire si deve intervenire
I vari insieme i vari settori con varie modalità
Quindi
Se non risolviamo il problema della finanza e quindi dell'economia e quindi immettiamo sul mercato questo capitale circolante che l'imprenditore non vuol fare altro che investire e far fruttare
Quindi da parte delle istituzioni dobbiamo capire se riusciamo a risolvere questo problema altrimenti non troviamo mai un imprenditore che vada in banca a prendere dei soldi per fare un lavoro per qualcuno non sapendo quando viene pagato con questo non è che voglia muovere delle accuse
Perché chi governa oggi
A cinquant'anni o quarant'anni o trent'anni di accumulo di debito e tutti quanti ne siamo responsabili chi più chi meno per primi noi cittadini e poi le associazioni le imprese tutto però dobbiamo voltare pagina da questo punto di vista
Per quanto riguarda poi
Di anche qui sui finanziamenti e mi soffermo proprio su questo argomento perché un argomento delicatissimo
Di meccanismi che oggi ci sono sono tali per cui i finanziamenti che arrivano dalla beni attraverso gare di livello europeo finanziati dal Fondo Elena o altri
Beni arrivano naturalmente giustamente come ci sono e per le norme arrivato il sistema bancario italiano ma si dà il caso che chi ha fatto un'offerta
Impegnandosi con garanzia di risultato
Facendo un piano economico finanziario inserendo dentro un tasso di interessi del due maggio per cento perché la Bay due e mezzo tre per cento si trova
Poi a prendere i soldi quando riesce a prendere con un sei per cento non solo quando sono un raggruppamento di imprese che lavorano
Assieme e c'è la banca dai i soldi alla soggetto al soggetto B perché hanno un rating adeguato gli altri niente per cui cosa faccio quando faccio l'intervento che faccio un tetto non ne faccio un altro
E quando parliamo di questi interventi lo ha detto l'architetto Fasano è stato ripetuto anche dagli altri da otto non possiamo mica pensare di continuare ad andare a cambiare la caldaia ettari
E consentitemi più a questo punto di ammettere su capitali
Per poter andare a fare ben altro e quindi non possiamo mica fare tutto nuovo NRG zero building bellissimo
Però attenzione di questo patrimonio è quello che dobbiamo agire nelle best-practice questa mattina ce lo hanno dimostrato cercando di recuperare tutto l'esistente l'esistente non lo recupero dal punto vista energetico se non faccio degli interventi che sono mirati
Come questa mattina abbiamo visto in termini anche di dimensioni non possiamo pensare di continuare ad andare nel settore privato lo posso capire sul condominio si vadano Lescaut vanno gli imprenditori vanno gli scalatori
Vanno gli ingegneri ma quando parliamo di ASL come quella di Nuoro dove parliamo di quelle dimensioni quando parliamo di
Interventi sul sociale housing o interveniamo in maniera più ampia oppure non possiamo assolutamente pensare
E quindi naturalmente con nuovi metodi
Perché di tipo di gare a voi oggi ne abbiamo le abbiamo modelli ne abbiamo tantissimi dobbiamo cercare di sfruttare anche usare e pensare di andare avanti naturalmente puntando anche all'intervento del privato però con la logica un po'anche della concessione se vogliamo
In termini ragionevoli non certo le società miste che io
Francamente
Come rappresentante di un'associazione non vedo in quanto sono delle società che invece sono omesse su per fare intervenire il pubblico in un'attività
Che onestamente devo dire non può gestire per poter fare del lavoro in housing
E questo è un modello che assolutamente non può funzionare
E quindi va naturalmente in modo molto chiaro ha detto utilizziamole vede che ci sono dalla Consip più ad andare giù alle centrali di acquisto regionale tutto quello che vogliamo perché dobbiamo utilizzare questi strumenti ma scegliere il migliore per le dimensioni dell'intervento che dobbiamo fare
Grazie
Adesso darei la parola dall'ingegner Corioni di IBM responsabile in IBM settore Pubblica amministrazione dei parliamo diciamo dell'integrazione penso che parliamo
Sì scusi qualora sottoposto
Del dell'integrazione tra interventi specialistici come possono essere effettuati da aziende di facility management e invece aziende che sviluppano importanti diciamo integrazioni
Sia nei confronti di una committenza che appunto e lo potete semplicistica
Per passo il microfono pericolo
No io avrei buonasera a tutti e grazie dell'invito dell'ambizione
In sette minuti farvi fare un giro del mondo nel senso che la la vision di BMTI ha deciso anche di partecipare a forum piatto uno slogan
Molta aderente cioè efficienza trasparenza condivisione per la ripresa del del sistema Paese
Ecco noi su questi temi
Lo specifico la gestione dei patrimoni immobiliari siamo impegnati in diverse parti del mondo e quindi volevamo portare il contributo dell'esperienza
Con e Spencer più o meno diverso e poi di vi darò una riflessione finale la Francia ha una struttura molto simile a quella dell'Agenzia del demanio
Italiano all'Australia ha deciso di intervenire prima in maniera prioritaria sulla riduzione degli spazi
Con una struttura che ha risorto diretto del premier e quindi sta chiedendo alle varie Amministrazioni di ridurre i propri spazi o di giustificarle per iscritto con documentazione a supporto del perché questi spazi vengono tenuti
In Austria esiste un'analoga struttura che è molto più dedicata alla gestione dell'Energia
I tedeschi hanno l'istituto di proprietà governativa ma non dipendente da nessun ministero che agisce sia sui servizi che sull'energia
E per finire
Citerei due casi uno che quello della GSA americana dall'Agenzia federale un'agenzia
Che è nata con una storia un po'travagliata si dovrà decidere se è un'agenzia che gestiva i servizi oppure monitorava alla fine prestare appunto anche nei tempi assegnati a un'agenzia che Monica fa monitoraggio
Anche qui
Il messaggio questa Agenzia non risponde a nessun Dipartimento di Stato ma risponde direttamente al Presidente degli Stati Uniti
Pesa Agenzia gestisce esclusivamente gli edifici federale e quindi insomma che noi siamo amanti delle tv americane sostanzialmente il building del sud delle sedi ai a Chicago ma non l'edificio del Sindaco di Chicago
Ebbene questi signori hanno compreso e condivido quello che diceva il dottor Dal Bosco prima perché una una prima attività fondamentale era quella di la condivisione di capire le informazioni questa Agenzia investito
Dieci milioni di dollari per fare un censimento anche loro avevano e hanno un portale come quello credo dell'Agenzia del demanio dove le varie amministrazioni dove non riversare i dati però insomma lasciatemi dire un po'
Tutto il mondo è paese insomma le informazioni non c'erano proprio tutte per cui hanno deciso dieci milioni hanno fatto una gara hanno fatto un censimento degli edifici delle spese eccetera eccetera ora al netto
Di questi dieci milioni e di alcuni
Piccoli
Interventi tecnologici
La GSA ha portato a casa quindici milioni di dollari il primo anno quindi non parliamo di ritorno di investimento di bitte baite più veloci maschere o programmi più efficienti parliamo di denaro ovvero
Questo estremamente importante e qui il ruolo della tecnologia come diceva
Il moderatore è stato quello ovviamente non ci sostituiamo alle società di facility non abbiamo investito specificamente su due grandi linee su due grandi filoni uno per la gestione degli asset è un altro per la gestione
Degli asset ma intesi anche come spazio quindi lo spazio come viene utilizzato per fare quello che si diceva nel primo intervento il monitoraggio si fanno le azioni e poi non si monitorato
Noi invece offriamo strumenti ai gestori che siano statali che sono agenzie di facility che monitora in maniera costante quasi realtà né quello che poi decide l'operatore di voler fare quello che sta accadendo in termini di consumi e di spazi
Sempre in ambito pubblico io ripeto rimango in ambito pubblico del mondo privato avrebbe molti esempi ma dobbiamo almeno essere omogenee tra
Un'osservazione qualcuno fa gli Stati Uniti hanno edifici molto moderni il pubblico meglio
Gli enti pubblici americani bene il Regno Unito ha fatto una scelta anche qui ripeto non vuole essere una considerazione politica però un'annotazione che credo sia fondamentale e abuso di questo che ha detto
Indotto dal bosco quando parlava di poco coordinamento troppe competenze
Nel Regno Unito il tema del patrimonio immobiliare pubblico e di competenza di un signore e si chiama Cameron non c'è di mezzo nessuno che l'ufficio del Primo Ministro che si è impegnato su questa attività bene
Su queste attività loro hanno cominciato con l'uomo fisso l'homo affisse una sorta di
Al Ministero dell'interno da perché dico una sorta di Ministro dell'interno perché ha competenza anche sugli edifici carcerari
Piuttosto che su altri edifici che da noi sono competenza del Ministero della Giustizia bene scusatemi se leggo ma perché vorrei darvi dei numeri
Assolutamente precisi quindi
Lomu office ha avuto un primo risparmio di quaranta milioni di sterline
A regime attendono settanta milioni di sterline però quaranta milioni e quello che hanno già
Portata a casa considerando che la loro spesa sugli edifici amministrati
Parliamo i duecentosettanta mila metri quadri e di duecentocinquantadue milioni di sterline quindi quaranta su duecentocinquantadue e un numero importante anche in un tempo piuttosto ristretto anche qui
Riprendo l'ultimo tema collaborazione pubblico-privato
Noi come IBM non ci siamo sostituiti ripeto le società di facility non ci siamo sostituiti allo Stato abbiamo offerto alle nostre piattaforme e in alcuni casi abbiamo collaborato in forme contrattuali
Alcune sono di di carattere governativo quindi alcuni Governi non consentono di di dare informazione diffusa però per esempio nel caso delle scuole militari
Delle forze
Armate di sua Maestà la Regina Elisabetta II abbiamo collaborato con forme contrattuali e remunerative per la nostra azienda solo al ritorno dell'investimento come dicevo prima
In sterline non in
Numeri bitte baite che viaggiavano più veloci
Allora io credo che questo sia un elemento di riflessione importante quindi la tecnologia
Consente di poter fare queste cose noi siamo fortemente impegnati o la responsabilità della parte
Consulenziale del settore pubblico
Nella è importante fare l'analisi del patrimonio razionalizzare capire quali sono le azioni da fare e poi grazie anche alla tecnologia
Monitorare per quello che si diceva all'inizio perché ne facciamo grandi progetti poi magari ci perdiamo strada facendo a nel controllo
Ripeto che questo che e un elemento a nostro avviso essenziale di evoluzione e credo che possa anche servire
A una ripresa del nostro Paese perché insomma sentivo ieri poi partecipavo a un altro evento
Con un mio incarico di confindustriale non come IBM insomma la ripresa economica non si può fare per decreto del patrimoni immobiliare invece qualcosa e può portare del denaro concretamente
Bisogna agire anche sul fatto organizzativo ripeto non è una scelta un'indicazione politica i casi di successo che noi abbiamo individuato
E sarà un caso sono lì dove il leader di quel Paese ha preso in carico questo tema grazie
Tra l'ultimo intervento tavolo d'onda il dottor vecchio
Chi è
Rappresenta l'Aniene che è la Federazione delle Associazioni che rappresentano le imprese confederazione dottor Tano Grasso
Le imprese elettro tecniche ed elettroniche così come per chi lo ha preceduto diciamo vale il discorso che si tratta di un settore di attività tempo integrarsi
Ad altri in questo sforzo corale che un po'tutti lui che stiamo partecipando a questo tavolo d'ombra
Sembriamo
Sì va bene grazie innanzitutto agli organizzatori per l'invito effettivamente grazie anche per ventotto anni l'avrei fatto io se no perché temevo che in questo consesso in effetti
Forse tra
Gli autorevoli diciamo soggette intorno a questo tavolo probabilmente ne siamo un po'meno abituati
Ad avere una presenza laddove si parla di Pubblica Amministrazione no
Allora anni
Di fatto è quindi un soggetto che rappresenta i fornitori tecnologie io perché condivido molte delle cose che sono state dette soprattutto un'affermazione che ha fatto prima Albonico dire genesi
Di accesi sulla necessità di fare filiera insomma di
Lavorare in maniera coordinata anche sul tema appunto edificio che è il tema di questa tavola rotonda
Quello che volevo introdurre
Tra le cose che mi rimangono da dire
Alcune mi sono state bruciate prima ovviamente puramente non pali concetti più tecnologici
E poi lanciare anche un
Un messaggio diciamo da associazioni insomma che mi compete come associazione
Allora innanzitutto per anni e per i fornitori tecnologie elettroniche trote che l'edificio è da sempre un oggetto ovviamente centrale no perché lì c'è comunque una una forma di domanda abbastanza evidente una volta era più semplice nel senso che cospicua di ufficio se c'è l'impianto elettrico
Smettiamo ascensore insomma meno male quattro altre cose intorno e la e la questione era risolta
Adesso l'edificio è diventato un sistema molto complesso no
Ovviamente lo è per la pubblica amministrazione non lo è solo per la pubblica amministrazione per noi l'edificio è l'edificio poligoni strazio privato residente nel terziario anche l'industria
Non la vediamo un po'più ampia ovviamente la faccenda
Ecco dicevo è diventato un sistema complesso che ha diverse diverse possibili letture
Nostro punto di vista sicuramente
L'efficienza energetica è uno dei parametri abbinata all'edificio che per noi è importante perché come si diceva prima è un concetto generale okay Binde manca fiction in generale ma
Sull'edificio ha una valenza particolare per noi con l'edificio vuol dire anche con formule sicurezza insomma vuol dire tante altre cose
Inoltre l'edificio non è più solo quella che noi chiamiamo o Automation cioè
La famigerata domotica
L'edificio è anche billing Automation quindi vuol dire contestualizzare
L'oggetto edificio all'interno di un sistema compresso che è il quartiere la città quello che
Si chiama SMA siti no e che
Tutti voi affrontate ormai abbastanza quotidianamente credo
Ecco
Ovviamente all'interno di anni e le tecnologie coprono un po'tutto questo mondo che ho descritto rapidamente e soprattutto volevo porre l'accento su un concetto che è quello di
Di sistema di controllo attivo nell'INPS all'interno e all'esterno dell'edificio perché questo è il concetto che un pochino volevo stressare
E che delle volte
Non viene tanto considerato cioè si parla genericamente di impiantistica ok va bene
E condivido anche quello che diceva Fasano su un equilibrio diciamo tra tutte le varie componenti
Che comunque concorrono all'efficienza di un edificio ovviamente non c'è solo l'impianto non c'è solo il cappotto non ci sono cioè bisogna avere un equilibrio in tutto quello che si fa
Però diciamo che questo concetto di e controllo attivo con cioè il fatto di gestire assieme
I vari componenti che compongono appunto l'impianto di un edificio quindi l'illuminazione la ventilazione raffrescamento
Il riscaldamento insomma tutto quello che l'impianto elettrico insomma tutto quello che sta all'interno dell'edificio e l'edificio spesso all'interno come dicevo prima di un sistema considerando che ormai si sono affacciate anche
Cose letteralmente nuove ci sarà l'auto elettrica che magari avrà bisogno di coinvolgere in qualche maniera l'edificio con un impianto per la ricarica
Circa c'è il fotovoltaico che in qualche maniera mettere edificio all'interno non so di una città ma anche di una rete
Che cambia diventa bidirezionale ce la generazione distribuita bisogna tenerne conto
C'è il sistema di accumulo che magari potrà essere anche vicino all'edificio perché legato alla al sistema appunto fotovoltaico l'auto elettrica insomma come dicevo l'edificio diventa una cosa molto compresa la tecnologia che c'è dentro e sempre di più
E da
Nell'ottica di quello che vogliamo discutere oggi l'efficienza energetica un apporto importante perché al di là del fare
Una una struttura che sia efficiente poi bisogna anche educare chi ci vive
A gestirlo in maniera efficiente bisogna
Uso usare la tecnologia per
Utilizzare al meglio quello che c'è all'interno dell'edificio non so se in soli di presenza per fare un esempio
Bisogna misurare quello che si consuma per dare all'utente
La consapevolezza di come sta e quindi il mite Ringo smarmittata in tutto questo mondo qua
Ecco di tutta questa cosa che ho detto per chiudere per dare così un messaggio finale semplice in realtà finora anche a livello di
Recepimento i decreti di attuazione con
Cioè
Si è poco considerato questo aspetto
Non tenendo conto del reale apporto che dà sono d'accordo bisogna tenere conto sempre del rapporto costo prestazione questo infatti è un po'è fondamentale
E su questo non ci mettiamo tranquillamente in gioco però
Credo che in futuro bisognerà ragionare di più
Su questi aspetti un pochettino a nostro avviso forse trascurati in passato
Come ultimo messaggio
Lo diciamo ormai da quattro cinque anni parlando di reti città comunità intelligenti le tecnologie ci sono
Sono lì pronte
Bisogna utilizzarle al meglio
Questo messaggio che è positivo cioè quindi diventano Lorenzo
Noi siamo pieni di volontà e di lucidità
Tagliamo concluso penso che siano venuti moltissimo interessati io non mi azzardo a ricapitolare però se ciò ancora trenta secondi guardo
Così guardo interrogativo dire insomma che ci sono alcuni punti di convergenza che mi sembrano comunque rilevantissima quello della che servono approccio globale formalmente non dare per scontato per esempio parlando banalmente l'intervento debba essere sull'impianto di dobbiamo evolvere verso un direzione più prestazionale delle procedure di gara non
Descrittive in modo dar modo alle imprese di specializzate di esprimere tutto il potenziale che la tecnologia le esperienze e le capacità editoriali
Consentono che serve una capacità di ascolto di messa in rete
Caso segnalato dall'ATO tutor potranno loro indico alle associazioni di rappresentanza che hanno il compito di fare lobby e quindi
Vediamo un po'se riusciamo a intervenire quindi comunque
Fare erede ascolta autocoordinamento insomma in modo da evitare di intervenire in modo sparpagliate quindi potenzialmente incoerente assumere diciamo anche uno sguardo più ampio che non italiano quindi assumere anche importanti
Standards internazionali senza pensare di inventare dei
Diciamo di tutto e anche aprirsi ad esperienze e modalità diciamo organizzative internazionali da cui possiamo vedere esperienze data copiata insomma
Mi ha colpito è evidente che c'è un compito per le associazioni rappresentanza ma anche forse un po'sul piano tecnico per insomma
Soggetti tecnici come patrimoni Pianetta etero perché eccetera cioè è chiaro che c'è un problema di ritardi di pagamento che non è risolto sia per lo stock e questo lo sappiamo stoccati i debiti arretrati sia forse per il corrente cioè non so quanti dei contratti
Che dal primo gennaio due mila tredici salvo la sanità
Prevedono i pagamenti debbano essere a trenta giorni e che gli interessi di mora non sono derogabili
Dalle neanche se le parti sottoscrivo a Roma una transazione quanto effettivamente sia vi sia consapevolezza e quanto siano rispettati e ma colpito il il dato presente nelle
Slide
Del dottor donde insomma che le in prese segnalo che il cinquantotto per cento
Cinquantotto precedente segnala che il principale ostacolo per interventi di efficientamento energetico sta nella
Insufficienza nella mancanza di finanziamenti di ricarica lancio diciamo
Sì si esprime anche anche in questa direzione insomma ecco io diamo con questi aspetti positivi su alcune cose sembrano essere la nostra portata di mano tecnologie modalità esperienze internazionali
Stando a di differimento che possiamo prendere
Gli impegni difficile a praticarsi ma facile aprendo il piano teorico quello di autocoordinamento ascoltarsi
E invece con problemi risolti tipo questo parcheggio non completamente risolti come quello del pagamento delle dei debiti arretrati e pubbliche amministrazioni e della
Ed era andata a regime ordinario di pagamenti a trenta o negativo sentì a legge sessanta e il superamento del credit crunch ed invece
Si dovranno vedere impegnati ringrazio sia da questa parte il tavolo si è che ha ascoltato dopo intervento alla prossima tavola rotonda
Grazie
In questa giornata intensa di di lavoro e di
Confronto diamo il via al workshop chi ha per titolo
Le gare di appalto di servizi per la gestione dei patrimoni pubblici obiettivo semplificazione standardizzazione trasparenza economicità
è
L'argomento clou del mercato in questo momento lo è stato anche in altri momenti ma lo è a maggior ragione in questo periodo perché perché in un momento in cui come più volte è stato riferito in questa sede ma
Non non era il caso mi anche di di di insistere in un momento in cui la la crisi nonostante tutto permane sui vari mercati
Il mercato dei servizi per i patrimoni pubblici vive un momento di particolare transizione e come si iniziasse una seconda fase di vita
E quest'anno il due mila tredici
Come punto di arrivo di altre
Di precedenti periodi è un è un anno particolarissimo un anno come dicevo di transizione perché il mercato avrà a brevissimo oggi alle sta avendo
Delle importantissime strumentazioni importantissimi modelli di
Processo che di fatto segneranno una svolta nell'approccio sia delle pubbliche amministrazioni che delle
E imprese
Ecco visto che però il tema del mercato dei servizi per i patrimoni pubblici
Allegato tutto il giorno in questa sala ecco l'accostamento più immediate quello allegato un fantasma ebbene noi non siamo in presenza di un fantasma perché il mercato
Dei servizi per
I patrimoni pubblici è un
Mercato che a una concreta consistenza a una
Realtà effettivamente concreta che ballo attraverso i dati numerici dei campi caratterizzano proprio la dimensione del mercato ma prima di arrivare i dati che dire sono estremamente significativi conviene prima
Fare un po'di sette in via di inquadrare l'argomento di cui stiamo parlando quando parliamo di servizi per i patrimoni pubblici
Parliamo di una filiera di filiere di servizi e che hanno una finalità fondamentale quella di
E garantire la fruizione il funzionamento la riqualificazione
Dei beni sia immobili che urbani questa filiera di filiere trova i suoi capisaldi in cinque filiere specialistiche che sono quelle che
Vedete qui riprodotte sulla slide dei servizi di manutenzione
I servizi richiesti una riqualificazione energetica i servizi di pulizia di igiene ambientale i servizi di gestione degli spazi lo Space management
I servizi di anagrafica informatizzate servizi di conoscenza applicate patrimoni pubblici queste sono le cinque filiere fondamentali
Su cui si impernia un mercato che
Vede altre filiere concorrenti ma queste sono le filiere fondamentali ebbene quando si parlava di dati che sostanziano la la la natura esse estremamente concreta di questo mercato
Non parlo io faccio parlare e ne siamo sempre grati il Cresme per quanto riguarda appunto le analisi di mercato
Di leggere soltanto questo breve estratto dal loro ultimo rapporto sul mercato del facility management che estremamente significativo perché lapidario
E il titolo è dire anch'esso significativo facility management boom mentre la crisi colpisce pesantemente l'economia italiana gli appalti di lavori pubblici crollano da quindici virgola sei miliardi di euro del due mila sette agli attuali undici virgola due
Gli appalti di servizi di facility management vivono una scienza senza pari in controtendenza un vero e proprio boom se si pensa che nel due mila sette venivano messi in gara servizi per ventiquattro miliardi di euro mentre oggi con un percorso di crescita continua di impetuosa
Si è saliti ad oltre trentotto miliardi di euro
Un mercato che cresce nei quattro anni della grande crisi di ben il sessanta per cento mentre i lavori pubblici diminuiscono del trenta per cento
Rappresentando di fatto uno dei più significativi tra i nuovi mercati della nostra economia nazionale e al contempo uno dei più rilevanti tre mercati dello stesso comparto nell'economia europea
Con una potenziale domanda finora in gran parte sommersa o inevasa stimata in oltre centoquaranta miliardi di euro hanno
Ebbene il succo del discorso qual è che mentre prima quando si parlava di edilizia di patrimoni se aveva come riferimento il mercato storico quello dei lavori pubblici da due anni non è più così
Il mercato dei servizi per i patrimoni pubblici ha largamente superato il mercato dei tradizionali lavori pubblici
Quindi è questo il mercato che traina l'edilizia è questo il mercato che traina
Tutta la serie delle filiere che riguardano appunto i patrimoni sia mobiliari che urbani che territoriali e a confermarlo è anche la prima ricerca a livello europeo svolte svolta rispetto a tutti i paesi
De L'Unione europea da l'università direi che spurgato che sostiene
Essere il nostro mercato dei servizi per i patrimoni mobiliari urbani tra i primissimi in Europa con quasi quaranta miliardi di euro quindi come vedete le le stime del Cresme sono abbastanza simili a quelle dell'unirsi a dire che sgorga
E quindi è inserito il nostro Paese appunto tra i Paesi di fascia mercato sviluppato se non assai sviluppato
Ebbene se questo se questi dati dalla consistenza di questo mercato in controtendenza rispetto all'economia del nostro Paese
Però va detto che questo come più volte sono solito segnalare è un mercato un colosso dai piedi di argilla perché
E non è questa la sede per andare a elencare segnalare tutte le varie problematiche che affliggono il settore
Però dire che sostanzialmente su questo blocco che adesso di Vado brevissimamente ad elencare si incentra un po'questa sorta di discrasia tra un mercato che è cresciuto di recente parliamo dell'ultimo decennio in maniera esponenziale
Pensate che poi abbiamo ed avremo Consip anche qui che ci parlerà i più grandi gare di facility management al mondo nel nostro Paese
Questa è soltanto un aspetto significativo io un mercato che è cresciuto dimensionalmente in maniera rapida repentina ma che parimenti Nora non è cresciuto sotto il profilo qualitativo sotto il profilo
Di che cosa divari aspetti e allora innanzitutto il primo problema che chiaramente tocca anche questo mercato
è quello della riduzione ormai drammatica delle risorse disponibili per le pubbliche amministrazioni specialmente per la gestione la manutenzione io direi addirittura la sicurezza del proprio patrimonio immobiliare che urbano
E siamo in presenza di un diffuso gap
Culturale Meneghel reale presso
Le pubbliche amministrazioni ma anche presso l'impresa e quindi e questo fenomeno e diffuso abbiamo unico in una inadeguatezza del sistema di regole che appunto se segna nota il mercato degli appalti pubblici
Il fenomeno della cosiddetta Merlo Nizza azione
Delle norme che riguarda gli appalti dei servizi è un fenomeno assolutamente presente quindi di fatto le norme sui lavori pubblici sono stati trasferiti e in maniera automatica e acritica sul mercato di servizi quando invece i processi metodi le situazioni sono completamente diverse
Non solo la difficoltà evidente di programmare governare consapevolmente i processi di esternalizzazione dei servizi argon è questo che come avete sentito questa mattina un po'il filo conduttore anche di questo evento ormai che arrivato alla settima edizione formazione sui patrimoni pubblici
Ed ancora la mancanza di un approccio tanto da parte delle pubbliche amministrazioni tanto da parte da parte delle imprese in molti casi che sia orientata in un'ottica qualitativa e non solo quantitativa
Ed infine
Per modo di dire perché potrei continuare ancora la difficoltà di rappresentare efficacemente ed univocamente
Questi complessi nodi irrisolti del mercato le specifiche problematiche e sostanzialmente la manca senza di quelle infrastrutture fondamentali di base che dovrebbero sostenere tutti i mercati ma che in particolare nei mercati nei nuovi mercati dovrebbero essere
Strategici
Ecco per ultimo sappiamo che il problema del ritardo dei pagamenti a un problema gravissimo
Che tocca chiaramente anche in questo settore e sul quale ex adesso c'è una prospettiva perlomeno per quanto riguarda l'applicazione della direttiva comunitaria in materia ebbene questa è in
Sintesi
La situazione del contesto di mercato con il quale abbiamo a che fare ecco in questo contesto si inserisce ormai da tre anni
Una iniziativa congiunta di tenero perché di forum Pia
Chi ha inteso creare un laboratorio che si chiama appunto patrimoni più ammette che come previsto promuove insieme atterrò perché fa propria questa questo evento
Che tenta di dare alcuna risposta contribuire perlomeno a darla a queste problematiche che io qui ho soltanto evocato sinteticamente
Ma le due principali finalità sono di sicuro il tentativo di promuovere una cultura è una prassi mine che reale nel settore a fronte delle carenze che abbiamo
Segnalato in una logica però diversa da quelle soldi in una logica appunto di partnership tra pubblico e privato dove con questo approccio appunto vengano mantenute presidiati come è stato segnalato
Questa mattina diversi i compiti il problema programmazione il controllo il timone come facciamo riferimento allo slogan coniato l'altra hanno
Per queste vento nelle mani saldamente del
Pubblico della pubblica amministrazione funzioni attività inalienabili in esterni la Ist nel Stern alzabile se mi consente consentite il termine
E invece il i reni quindi le attività operative la gestione dei servizi sul campo alle imprese inseriti in un'ottica di qualificazione di partnership
L'altra finalità che si pone laboratorio patrimoni da nette eh la rappresentazione e latte condivisione appunto delle istanze problematiche e irrisolte dei nodi del mercato per far sì che appunto una convergenza di interessi tra pubblica amministrazione imprese possa portare a un sano confronto e alla proposizione di tentativi di risolvere le problematiche che parta da una logica di condivisione ecco in questa logica
Patrimoni Pianetta inteso mettere in campo
La sua iniziativa più importante quella dei tavoli committenza impresa e dei tavoli quindi
Dove le committenze pubbliche a tutti i livelli dal centrale fino a locale e le imprese rappresentate a livello associativo Agliardi singole imprese possano trovare quel terreno che finora è mancato di confronto di discussione e di tentativo appunto di
Di affrontare i problemi e tentare di dare delle risposte in estrema sintesi come organizzata questa iniziativa che ormai
Dire può dirsi consolidata nel norma questo mercato vede tra i soggetti chiave che con funzioni diverse
Sono preordinati appunto al Governo di questa iniziativa innanzitutto il soggetto regolatore del mercato il soggetto importantissimo a livello centrale specialmente in mancanza in questo settore rispetto al settore dei lavori pubblici
Di un ministero di riferimento univoco e quindi l'autorità di vigilanza sui contratti pubblici
Che quindi svolge queste funzioni di indirizzo di coordinamento istituzionale
No insieme all'autorità di vigilanza due soggetti chiave che rappresentano l'uno le pubbliche amministrazioni l'altro le imprese da un lato Itaca l'associazione
Delle Regione delle Province autonome e dall'altro il Times il primo tentativo da parte delle associazioni di categoria e sono più di diciotto le associazioni di categoria di questa filiera dei servizi facility management
Che si è raccolto attorno a un tavolo interassociativa otto
Che ne raccoglie credo una dozzina
Questi soggetti svolgo la funzione di indirizzo ripeto istituzionale l'autorità operativo di posizionamento delle varie problematiche Itaca e Thales rispetto a un consesso che rappresentato da numerosissime pubbliche amministrazioni
Fondazioni società pubbliche associazioni la pubblica amministrazione da numerosissime imprese e associazioni di imprese è da università centri studi e formazioni tra cui devo dire che la Sapienza di Roma
è probabilmente la l'università trainante da questo punto di vista insieme al Politecnico di
Milano
Ebbene
In questa la situazione il focus dell'attività dei tavoli committenza in prese e vado a concludere
è quello appunto di incentrare la propria pensione su quello che è l'anello più debole
Del mercato le gare di appalto il sistema di governo il sistema di gestione delle gare d'appalto
E quali sono i due ambiti di riferimento di questa attività dei tavoli appunto di lavoro committenza imprese
Dall'altra la lo sforzo di trovare delle soluzioni oltre che di affrontare i problemi quindi il problema setting associata problem solving
Sul tema della razionalizzazione dei processi dichiara quindi le procedure amministrative gli apparati strumentali
A fronte di esigenze sempre più in ormai non più derogabile la standardizzazione a trasparenza l'economicità delegare stesse dall'altro la qualificazione degli operatori quindi parliamo di imprese ma parliamo anche di stazione appaltante
In funzione di alcune esigenze chiave come la qualità e la qualificazione ecco a fronte di questo quadro di riferimento
Si inserisce appunto quel contesto di innovazione che proprio in quest'ultimo anno ma ripeto sono dei processi partiti in anni precedenti che trono adesso un punto fondamentale di di di snodo
Si innesta l'appunto lei innovazioni di cui ho che andremo a parlare e che vedono l'autorità di vigilanza sui contratti pubblici non a caso il protagonista chi sia il sei in termini di regolazione sia anche di innovazione e quindi parliamo di banca dati sui contratti pubblici e di bandi tipo ma
Anche Consip la Società del Ministero dell'economia e delle finanze con le sue convenzioni e con lo sviluppo di queste convenzioni che come sapete dagli ultimi provvedimenti legislativi Matera è stato ulteriormente potenziato
Detto questo e concludo veramente quali sono gli obiettivi e l'attività di patrimoni che ammette dei tavoli committenza imprese per questo periodo
Innanzitutto attivare un'azione coordinata di informazione di confronto di feedback tra le stazioni appaltanti pubbliche le imprese di servizi e la stessa autorità di vigilanza
Al fine di favorire nell'ampio delle gare di servizi settoriali
Due tipi di viti output
Innanzitutto un approccio quanto più consapevole mirato degli operatori tanto le imprese tanto Repubblica ministra azioni
Alla prossima complete cogente e quindi qui faccio l'anticipazione dell'intervento che mi seguirà implementazione operativa della banca dati nazionale sui contratti pubblici istituita dall'autorità stessa
E ancora una consultazione ed un supporto quanto più costruttivi in merito alla definizione la standardizzazione dei bandi tipo di chiara che vedono sempre coinvolta
L'autorità di vigilanza
Quindi rispetto a queste a questi compiti a queste tipo di propulsione il ruolo del dei tavoli di lavoro che di patrimoni pennette e quello di da un lato essere un motore di saperi e dall'altro un catalizzatore appunto dalla partnership pubblico-privata ecco
Concludo dicendo appunto che i tavoli di lavoro committenza impresario a dal terzo anno di attività e rispetto ai quali peraltro invito tutte le pubbliche amministrazioni con le imprese con le associazioni che non fossero già coinvolte in questa attività di
Aderire di richiedere l'adesione ecco è proprio lo strumento che è stato individuato per
Ecco tentare di appresso lo sforzo collettivo di approcciare questi problemi questi aspetti con un diverso atteggiamento l'atteggiamento del confronto e della condivisione
Detto questo diamo il via alla serie di interventi proprio incentrati su questi aspetti dando la parola proprio
E mi sì tutto a i due dirigenti dell'autorità di vigilanza sui contratti pubblici che sono preposti proprio a questi due ambiti di innovazione fondamentali
E poi i coordinatori dei tavoli di patrimoni Pianetta che illustreranno appunto lo stato dell'arte rispetto a queste due strumentazioni i lavori così come vanno a essere intrapresi nel proseguo dei delle attività detto questo darei la parola bisogna fare
L'autorità di vigilanza sui contratti pubblici per
Inquadrare il tema della banca dati nazionale i contratti
Ecco
Anche in questo caso stante i i tempi strettamente
Contingentati chiederei ai relatori di
Bloccare circa dieci minuti i rispettivi interventi
Grazie
Prego
Giudici comune
Un BlackBerry
Buona sera a tutti
Io non lo si vi racconterò senz'altro della banca dati nazionale dei contratti pubblici e delle innovazioni che questa comporta
Ma ho piacere visto che abbiamo parlato del ruolo istituzionale dell'Autorità di partire in modo sintetico ve lo prometto dandovi che cosa fa l'autorità in sole due slide brevissime
Vi ricordo che l'autorità nasce istituita con la legge quadro la famosa Merloni ma nel due mila sette il Codice dei contratti si trasforma in Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori servizi e
Forniture ed è governata da un organo collegiale i cui membri se non è mia nominati con determinazioni intese tratta ai Presidenti di Camera e Senato e capitanati naturalmente tal dal Presidente nominato
Essa OP Chiti segnalazione verso il Koper no i fenomeni particolarmente gravi di inosservanza voti applicazione distorta della normativa
Formula proposte riguardanti notifiche occorrenti alla normativa vigente
Predispone una relazione naturalmente annuale al Parlamento che racconti quello che è stato l'andamento del del mondo degli appalti e le disfunzioni riscontrate
Ed esprime parere come sapete non vincolante sulle questioni insorte durante lo svolgimento delle procedure di gara
A attività di vigilanza e sente importantissima sulle modalità con cui sono condotti gli appalti nei settori ordinarie e speciali sia di vigilanza sul sistema di qualificazione delle imprese esso qua
Ed è in grado nell'atto nell'ambito della propria attività di vigilanza di procedere anche a ad irrorare delle sanzioni quindi anche un potere sanzionatorio che l'accompagna nell'ambito delle proprie attività istituzionali
Per quanto riguarda gli obblighi della dell'Autorità lì compiti delle autorità naturalmente sono importante
Raccontarvi quello che
Quello che e il il modo in cui l'autorità dice la sul mondo degli appalti come lo fa lo fa naturalmente andando in modo
Estremamente dettagliato sul tutto il territorio nazionale a raccogliere tutti quelli che sono i flussi informativi dei dati inerenti gli appalti
Quello che vedete alle mie spalle naturalmente non vuole assolutamente essere un molto esaustivo di raccontarvi i flussi informativi
Che accompagnano tutto l'iter delle attività dell'Autorità ma è solo una modo per esemplificati una parte dei
Dei flussi questi sono raccolte all'interno della banca dati nazionale per i contratti civiche
Viene in qualche modo ufficializzata nel due mila dieci al tal cado stesso che la istituisce presso l'autorità di vigilanza sui contratti pubblici
Essa è una banca dati che raccoglie integra e riconciliato utilizzati
Che vengono raccolti durante il ciclo di vita della degli appalti
E quali dati vengono raccolti sul sul durante la procedura d'appalto e definito diciamo normativamente all'interno del Codice dei contratti
La sua struttura e essenzialmente divisa in quattro aree fondamentali una parte e quella anagrafica
In cui noi raccogliamo già da tempo e con la normativa recente sarà ancora più dettagliatamente raccolta e la parte anagrafica che riguarda sia le stazioni appaltanti e sia agli operatori che partecipano
Alle procedure di gara
Un'area specifica ovviamente su tutto il ciclo di vita degli appalti accompagnata da tutte quelle che sono le le le informazioni che troviamo sfollare del casellario delle imprese
C'è un'area poi immanente NARS che ci consente di andare a fare tutte le operazioni essenzialmente di standardizzazione e soprattutto di data quality sui dati raccolti
I sistemi che alimenta no la banca dati durante il ciclo di vita degli appalti sono sia interni che esterni all'Autorità
In alcuni casi c'è
Anche una forma importante di cooperazione applicativa tra la banca dati dei contratti pubblici e altre banche dati i pubbliche amministrazioni
Qui probabilmente alcuni dei sistemi li conoscete perché sicuramente il si muove famigerato si muove è noto sia alle stazioni appaltanti
Che
Agli operatori certificati esecuzione lavori piuttosto che il mondo del precontenzioso sistemati avvalimento di tracciabilità dei flussi finanziari e quant'altro
Questo che avete visto era
Diciamo lo status quo che abbiamo avuto
All'incirca fino a un anno fa un po'più di un anno fa quando ad aprile il
Decreto legge che possiamo chiamare semplifica Italia si trasforma in una legge dello Stato e in e porta avanti un infortuna una innovazione che sicuramente aveva già avuto
Del dei segnali importanti dal calata la legge di stabilità ma sancisce una centralizzazione è una semplificazione importante in particolare
Dice che per quanto riguarda
La
La verifica del possesso dei requisiti dei operatori partecipanti alle procedure di gara questi devono essere verificati esclusivamente attraverso la banca dati nazionale dei contratti pubblici
Le modalità con cui viene fatta la verifica da parte delle stazioni appaltanti fatte le modalità in cui
I dati devono essere forniti all'asta sta
Alla banca dati viene poi stabilito dall'Autorità di vigilanza
Questo è è stato non solo per il mercato ma anche per l'Autorità stessa alquanto dirompente perché
Naturalmente mettere in piedi una sistema che consentisse in modo centralizzato la verifica dei requisiti
è stato diciamo abbastanza impegnativo come
Come attività
Ma
I passi che sono stati fatti sono stati fatti pensando a un sistema che consentisse a tutti coloro che erano coinvolti
In in questo processo di avere dei benefici nel senso che per l'operatore del mercato abbiamo ipotizzato tiro di dare un servizio di contenente consentisse
Di avere oneri amministrativi nella partecipazione allegare piuttosto che una maggiore certezza dei dati che venivano fornite alle stazioni appaltanti nella verifica dei requisiti
Per le stazioni appaltanti
Avere un unico centro a cui chiedere tutti i documenti a comprova dei requisiti e senz'altro dal nostro punto di vista un motivo di semplificazione a poi dirò anche come
Per quanto riguarda tutti gli altri soggetti interessati naturalmente c'è una grande incremento di quella che la trasparenza e la certezza del dato è un potenziale ma potenziale riduzione del
Contenzioso dovuto a documenti incerti presentati in sede di partecipazione
A dicembre dell'anno scorso l'Autorità ha fatto uscire lo schema di delibera lo schema di delibera a disposizione per avere le prime valutazioni Filippetti da parte dei soggetti pubblici
Si è trasformata quindi nella
Delibera centoundici definitiva che l'autorità potete trovare tuttora sul sito dell'Autorità naturalmente
E in essa diciamo definito a quelle che sono le modalità di funzionamento del sistema battezzato a voci passa Autority virtual compagni palasport
Abbiamo identificato i dati comprovanti in possesso dei requisiti che siamo
Ingrato di mettere a disposizione delle stazioni appaltanti
E abbiamo una serie di ulteriori disposizioni e norme transitorie che vanno dalle modalità di gestione della sicurezza e della privacy piuttosto che
A quelle che sono le norme transitorie di entrata in vigore del sistema
Le modalità di funzionamento allora negli articoli due tre quattro si possono più andare a trovare
Le modalità con cui stazioni appaltanti operatori economici eviterà cuciti diventano attori di questo processo e quelle che sono le modalità di comunicazione tra i vari soggetti
La stazione appaltante sostanzialmente attraverso il sistema si muove acquisisce il CdA
E al fine di poter poi fare una completa verifica dei requisiti va a fornire al sistema quelli che sono i requisiti speciali ulteriori che riterrà opportuno richiedere agli operatori
E dovrà anche dire quelli che sono i documenti che poi l'operatore dovrà presentare per la comprovati requisiti
L'operatore economico
Si deve registrare naturalmente perché lo dobbiamo poter conoscere
Al al servizio a lui dedicato perché esiste un avulsi past dedicato esclusivamente all'operatore economico una volta registrato si al servizio con alcuni semplici passi selezione alla sostanzialmente la gara la quale intende partecipare
E produce questo passo o è che il
L'identificativo che la stazione appaltante dovrà utilizzare per dire io e di questo soggetto che vuol fare le verifiche dei requisiti
D'autorità nel momento in cui
Ride viene identificato il soggetto per quale vanno fatti le verifiche dei requisiti scatena verso tutti gli enti certificante che poi vedremo le richieste per ottenere i documenti necessari
Per la verifica dei requisiti degli operatori economici
Nell'articolo cinque della delibera centoundici troviamo quelli che sono i requisiti di carattere generale che gli operai
Vi è quindi dei quali siamo in grado di fornire riscontro traverse sistema Pucci pasto mentre nel articolo sei ci sono i requisiti di carattere
Economico
Economico finanziati etnico organizzativo ed economico finanziario che sono forniti in parte
Da enti certificante ma anche dall'Autorità di vigilanza stessa piuttosto che dall'operatore economico qualora siano documenti che vengono essenzialmente prodotti sono detenuti originariamente dall'operatore economico
Vediamo allora quali sono questi documenti
Per quanto riguarda gli articoli trentotto e trentanove del Codice questi sono messi a disposizione
Dalla stazione appaltante ovvero da città atta a disposizione da stazione appaltante o da un ente certificante o dall'Autorità di vigilanza stessa
Andiamo dalle misura del registro delle imprese fornita da Unioncamere
Certificato del casellario giudiziale integrale fornito dal ministro di Grazia e Giustizia
L'anagrafe delle sanzioni amministrative sempre fornito da Ministero della giustizia
Il certificato di regolarità fiscale e contributiva di architetti ingegneri Inarcassa il certificato di regolarità fiscale fornito dall'Agenzia delle entrate anche se
Questa slide che è stata preparata prima delle ultime cose che abbiamo fatto con l'Agenzia delle Entrate loro non rilasciano in realtà un certificato ma di fatto
Attestato un attestato che dice al momento la situazione per la
Dell'operatore economico
Abbiamo naturalmente il documento unico di regolarità contributiva fornito dall'INAIL la comunicazione antimafia per il Ministero dell'interno
E le annotazioni sul casellario delle imprese fornite da cuciti
Questo per quanto riguarda gli articoli trentotto e trentanove del Codice
Viene il la delibera e accompagnata di fatto tra un documento che spiega nel dettaglio per ogni singolo
Per ogni singola
Documento ho dato il significato che la stazione appaltante deve dare a ciò che viene restituito perché parlando con
Agenzia delle entrate piuttosto che altri soggetti
Loro non dicono che un soggetto è per esempio l'Agenzia delle entrate non dice che un soggetto è sicuramente irregolare dice che ci sono maggiori approfondimenti da fare
Questo vuol dire che comunque non riusciamo a
Togliere completamente qualsiasi onere alla stazione appaltante perché siamo in grado di certificare la regolarità
Ma la irregolarità costa a favore degli operatori economici naturalmente ma irregolarità non viene bolli nata con rosso ma viene bollinato in questo caso con un arancione
Perché nel frattempo in realtà l'operatore potrebbe essere a decorare e sistemi non averlo ancora registrato
Questi sono di ha in mente i sistemi informatici
Comunque queste sono contenute nel documento di accompagno della delibera che trovate sul sito in modo che non ci siano dubbi interpretativi sulle
Su ciò che viene fornito
Per quanto riguarda invece i requisiti di carattere tecnico organizzativo ed economico finanziario troviamo i bilanci delle società di capitali
Forniti da Info Camere
Le certificazioni di qualità ISO nove mila settore e a ventotto forniti Itaca Petja
Non abbiamo possibilità di avere altre certificazioni di qualità fornite in automatico da enti centrali perché non esiste un ente centrale che le le poste detta
Così come le certificazioni di qualità pienamente valide ma rilasciate all'estero
Noi non non riusciamo ad averle quindi quelle verranno caricate direttamente dagli operatori economici
Fatturato globale ammortamenti degli operatori economici
Costituiti in forma di impresa individuale o società di persone eccetera fondo sono forniti dall'Agenzia delle entrate la consistenza del personale dipendente viene fornito dall'INPS
Mentre lei attestazioni SOA opere certificati esecuzione lavori sono forniti dall'Autorità stessa
Per quanto riguarda i certificati ed esecuzione prestazioni che non sappiamo inerti sollevo chiedere a gran voce
L'Autorità già Astra progettando il sistema per la realizzazione anche di questo servizio ma
Se è stato vero per i certificati di esecuzione lavori che ci sono voluti
Alcuni anni affinché la banca dati effettivamente venisse popolata taglie
Pubbliche amministrazioni sarà vero lo stesso anche per i certificati di esecuzione prestazioni perché sarà
Ho colata man mano che verranno emessi certificati nel mentre naturalmente gli operatori potrà gli operatori economici potranno caricare a sistema nella propria area tutto ciò che hanno come certificazione di esecuzione delle
Prestazioni fatte
Il
La ricevuta di pagamento del contributo obbligatorio all'Autorità sarà presente automaticamente rilasciato da cuciti
Documentazione ulteriore richiesta dalla
Dalla stazione appaltante potrà essere caricata all'interno del fascicolo virtuale dell'operatore economico
Gli ultimi tre gli ulteriori dettagli della delibera riguardano come vi dicevo le modalità di fornitura dei dati da parte degli enti certificati e l'identificazione delle misure di sicurezza adottate Fini privacy
L'articolo nove importante perché illustra le modalità di entrate in vigore degli obblighi legati ad abusi passa
Che l'Autorità ha scelto di fare entrare in vigore in modo graduale in modo graduale perché tutte le
Gli incontri fatti con le associazioni di categoria con stazioni appaltanti operatori economici eccetera
Ci hanno portato ci hanno fatto capire che comunque il mercato aveva bisogno di avere formazione di essere inserito gradualmente in un servizio che comunque introduce un importante cambiamento nelle modalità operative
Di partecipazione alle gare sistema non è un modo per
Controllare le modalità operative delle stazioni appaltanti ma è un servizio che viene offerto per cercare di semplificare
Il modo con cui le stazioni appaltanti e comunque già svolgono l'attività di verifica dei requisiti magari accedendo a
Tre quattro cinque sei sistemi differenti è già magari anche informatici per richiedere la verifica dei requisiti
Ci sono una serie di tre requisiti per poter utilizzare il sistema
A seguito di attività formative interviste partecipazione a convegni eccetera c'è stato chiesto in qualche caso di trovare delle modalità alternative per l'utilizzo del sistema
L'autorità
A breve si esprimerà accogliendo una parte delle richieste che sono state fatte
Ma certamente il Garante ci ha chiesto di essere assolutamente certe di
Chi
Accede al sistema per fare la verifica dei requisiti perché all'interno del sistema vengono poi
Inseriti i documenti che contengono dati personali sensibili importanti perché io devo essere certa che colui
Che accede al Casella ha il casellario giudiziale dell'operatore economico effettivamente colui che la stazione appaltante
Ha deciso essere colui che ha detto alla verifica dei requisiti quindi non può essere un ufficio non può essere un generico soggetto che non sappiamo bene chi è o che non è identificato con certezza
Su questo ci sono stati incontri col Garante importanti e l'assicurazione il sistema deve essere sicuro quindi i dati devono essere forniti i momenti ben precisi a dei soggetti chiaramente identificato
Questo vi ho raccontato in moto abbastanza sintetico prima
Qual è il processo ma naturalmente c'è la possibilità di avere ogni dettaglio riterrete opportuno anche successivamente su quello che il processo che viene messo a disposizione
In modalità web dal dall'Autorità
Chiedete un sistema anti profilazione registrazione ovviamente uguale per tutti ognuno
Dopo essersi registrato chiederà l'accreditamento per il proprio profilo
Che può essere quello di stazione appaltante di operatore economico a seconda di del ruolo svolto
E accederà quindi
A te AV AC passa nella sezione opportuna nel caso dell'operatore economico troverà disposizione
Uno spazio dove c'è di fatto una libreria virtuale a lui dedicata che potrà essere popolata anche precedentemente rispetto alla partecipazione alle gare
Con tutti i documenti che l'operatore economico riterrà utile preventivamente anche caricare al sistema
Dopodiché nel mondo ma l'obbligo scatta solo nel momento in cui l'operatore deve produrre documenti alla stazione appaltante e quindi perché sorteggiato piuttosto perché
Ci auguriamo vincitore di una procedura di gara in quel momento di fatto è obbligato a caricare
Dei documenti a sistema fatto la prima volta i documenti rimangono al sistema e dell'operatore stesso che ne determina la scadenza
Per tutto il tempo che quello documento sarà valido potrà essere riutilizzato per essere inserito nel fascicolo di gara opportuno per attese trasferito alla stazione appaltante
L'Autorità non trattiene i documenti questa è stata una prescrizione chiara del Garante tutti i documenti sono trattenuti presso sistemi dell'Autorità
Per il tempo necessario all'espletamento della procedura di gara perché i titolari dei documenti di comprovati requisiti sono le stazioni appaltanti stesse quindi gli stessi vengono
Poi scaricati dalle stazioni appaltanti e da esse mantenute l'Autorità cosa tiene tiene traccia
Arma tracce informatica del documento per essere certo di cosa è stato trasferito alla stazione appaltante e da chi è stato fornito il documento
Come dire un modo per identificare chiaramente il documento qualora ci fosse qualcuno all'Autorità
Che il documento è stato fornito ma il documento stesso e i suoi contenuti i viene sempre sempre casellario giudiziale viene tenuto dalla stazione appaltante non dall'Autorità
Questi sono sostanzialmente i soggetti con cui abbiamo stretto delle convenzioni per
Ottenere la centralizzazione un servizio centralizzato
Come cerchiamo di aiutare il mercato ad avvicinarsi al a questo servizio che io mi rendo conto fa una barriera di ingresso notevole perché è un cambiamento forte
Ovviamente abbiamo creato un'aria specializzata all'interno del nostro contatti Center con un bel confische ci auguriamo nel tempo di poter
Incrementare come anche capacità di risposta operativa
Una formazione on Sait nel senso che l'Autorità ha fatto una preventiva formazione alle proprie sezioni regionali ma poi proseguito con delle formazioni fatte presso la sede dell'Autorità
Dove abbiamo registrato in pochissimi giorni una quanti di centinaia e centinaia di richieste abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni perché non sappiamo più come fare anche duplicando il numero delle sessioni
Presumibilmente visto che sono continuate ad arrivare richieste quindi il mercato ha fame di conoscere il sistema e vuole essere formato prima del di utilizzarlo effettivamente
Apriremo ulteriori sessioni che andranno avanti anche dopo l'estate perché riteniamo sia estremamente importante dare questo servizio
E la formazione è stata specializzata per operatori economici o per stazioni appaltanti in modo tale da poter far vedere a ciascuno la parte di sistema lo vedeva coinvolto
è una formazione on line una formazione on line disponibile sul sito dato che è fatta proprio in modalità e-learning quindi
Non è una presentazione power point ma è proprio una una e-learning una classico e-learning dove potete avere una equità all'utilizzo del sistema estremamente completa quindi
Vi invito ad utilizzarla e se ci sono necessita di queste sì tipo ovviamente sapete sapete dove
Il tracciato accento
Grazie
Io credo che tutte le stazioni appaltanti qui rappresentate così come le imprese qui rappresentate abbiano capito dall'illustrazione dell'ingegner fare anche e quale potenziale impatto strategico cogliere questa nuova strumentazione sul mercato per quanto riguarda appunto i temi della standardizzazione della semplificazione anche dell'economicità delle gare di appalto
Beh ecco direi che l'aspetto fondamentale che ha segnalato l'ingegner fare anche nel questo requisito della gradualità di implementazione delle
Della banca dati
Che però diciamo adesso è arrivata allo step conclusivo perché me lo conferma non c'è niente dal primo luglio ecco la banca dati entrerà
In funzione a livello nazionale quindi non ci saranno più dei blocchi come è stato fino adesso graduali di
Di tipologie d'appalto che dovranno gestire legare con questo sistema ma
Si entrerà nel vivo per cui
Ecco direi che più volte è stato fatto riferimento al sito dell'Autorità di vigilanza sui contratti pubblici
Che io invito a consultare perché oltre a contenere la parte istituzionale contiene numerosissime
Strumentazioni utilissime per gli operatori tanto della committenza pubblicato delle imprese e parliamo di linee guide ne cito una fra tutte le linee guida della torrida di vigilanza sull'applicazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa proprio nel campo dei servizi
E così anche le altre strumentazioni di supporto agli operatori economici all'impresa alle stazione appaltante di cui parlava l'ingegner fare anche
Ed anche e quindi introduciamo l'intervento successivo
è un documento direi importantissimo che io vi invito a consultare che ha fatto un po'da premessa una sorta di audizione on line e che l'Autorità ha inteso svolti dire nello scorso mese proprio sul
Tema dei bandi tipo
Su questa precompilati quindi l'Autorità deve assolvere
E non è casuale che in questo documento
Che ancora presente sul sito dell'Autorità il settore del me il di mercato dei servizi di facility management
Nell'accezione più estesa dei patrimoni immobiliari fino a qui gli urbani passando per i territoriali veniva anche con l'illuminazione pubblica sia proprio un focus di attenzione di segnalazione dell'Autorità che chiaramente segnala che in questo processo poi su questo ci illustrerà ancora meglio
Il relatore successivo
Di approntamento di questi bandi tipo insieme ai bandi che riguarderà nei lavori pubblici i primi bandi che verranno presi in esame e che saranno oggetto di sviluppo da parte dello dell'Ida riguarderanno proprio i servizi di facility management proprio per i motivi che abbiamo che ho tentato di
E illustrare seppur sinteticamente in apertura fatta questa premessa do la parola al dottor Federico Dini
Il responsabile dell'ufficio per la la predisposizione dei bandi di poter autorità di vigilanza sui contratti pubblici
Ecco
Grazie e buonasera
è
Dunque il diciamo il in tema di bandi tipo l'autorità siamo già compiuto un primo importante passo sull'anno scorso approvando la determina quattro due mila dodici che sostanzialmente diciamo fornire il diciamo il primo importante documento in tema di diciamo di bandi tipo in quanto fornisce alle amministrazioni appaltanti le prime indicazioni in tema diciamo sia di leggiamo di gestione operativa del delle procedure di gara ma soprattutto in tema di cause tassative discussioni come previsto diciamo dalla dalle recenti modifiche diciamo legislative
Questo è un già un primo documento che sostanzialmente da una cornice fornisce un quadro cornice di riferimento proprio in tema diciamo di cause tra Stati e di esclusione
Ma direi soprattutto cioè anche in tema di indicazioni proprio sulle diciamo su come gestire la procedura dica tant'è che nel
Ciò nel documento vengono
Diciamo illustrato una serie diciamo di
Di di di elementi importanti su come disegnare indagine una gara ad esempio da un punto di vista della modalità di presentazione profferta su come strutturare diciamo il
I raggruppamenti temporanei di impresa
Come gestire diciamo il discorso del dell'avvalimento
E ad esempio come affrontare il tema dell'offerta economicamente più vantaggiosa quindi direi che è un
è un documento diciamo che fornisce diciamo non solo indicazioni sulle cause tassative di esclusione naturalmente sono
Un aspetto estremamente c'è un po'importanti sul quale c'è nel Codice ha voluto diciamo spingere molto ma anche proprio in tema di indicazioni operative su come gestire alcuni aspetti alcune fasi delicate della procedura di gara
Questo rappresenta naturalmente il primo passo il primo step
Per poter diciamo
Avviare l'attività di elaborazione dei bandi di popoli specifici per i vari i vari settori quindi lavori servizi e forniture come previsto dal Codice e come anche anticipato nella stessa diciamo determinazione
Con quale diciamo finalità con quali obiettivi l'autorità
Sta diciamo ha raccolto questa importante sfida da parte del legislatore
Beh sostanzialmente Shamil l'idea del di di bandi tipo di poter mettere a disposizione delle amministrazioni aggiudicatrici le stazioni appaltanti
Della documentazione dichiarativo di modelli ricavi essenzialmente si tratterà poi di
Di elaborare
Dei disciplinari di gara che poi sono i documenti che contengono gli elementi essenziali per
Per la procedura di affidamento del contratto quindi poter mettere a disposizione delle amministrazioni dei modelli dichiarativi può
Direttamente fruibili e che possono essere in qualche modo configurati personalizzati dalla singola amministrazione appaltante sulla base delle specifiche esigenze sulla base delle specifico di appalto
Diciamo che cosa dovrebbe comportare l'elaborazione di questi documenti dichiarativo certamente una semplificazione diciamo delle procedure perché le amministrazioni
Si troverebbero di fronte a dei modelli stante già predisposti quindi
Non come dire
Avrebbero minor onere di elaborazione della documentazione di gara
Si dovrebbe procedere ad una standardizzazione prima omogenei omogeneizzazione
Dei comportamenti delle amministrazioni pubbliche sappiamo che molto spesso sullo stesso oggetto
Sullo stesso tipologie di appalto le amministrazioni compro scelte molto diverse ad esempio proprio in tema di servizi legati al facility management
In tema di criteri di valutazione tecnica ci sono una serie
Alcune amministrazioni optano per delle scelte altre amministrazioni contro scelte completamente diverse e questo naturalmente crea diciamo incertezza
No sul sul mercato circa il due quali sono poi gli standards di temi su cui certi servizi devono essere devono essere valutati
Naturalmente c'è un
Un aspetto fondamentale
Di questa attività e quella di poter mettere a disposizione delle delle stazioni appaltanti dei modelli di gara che siano perfettamente allineati alla normativa vigente e questo è un un passaggio fondamentale perché è uno degli elementi
Che consente poi andare a migliorare un indicatore di performances del del
Diciamo della gara che è sostanzialmente il contenzioso cioè avere a disposizione dei modelli di gara dell'autorità semplici chiari trasparenti consente alle singole amministrazioni di
Non dico di eliminare del tutto a insomma di ridurre significativamente il contenzioso con gli operatori del mercato nella fase di Cerruti affidamento
Naturalmente i modelli gara come previsto dalla norma come previsto anche davanti a una determinazione quarto due mila dodici
Conterranno poi le cause tassative di esclusione che naturalmente sono già stati indicate in via generale la determina diciamo quattro
Due mila dodici
Tutta tutto questo operazione diciamo a delle finalità ben precise cioè sostanzialmente da un lato ridurre gli oneri di gestione delle procedure di gara da parte di amministrazioni pubbliche
E dall'altro a migliorare la qualità complessiva dei documenti di gara che vengono predisposti
Questa diciamo questa operazione dovrebbe tradursi sarà questo il forse il compito in uno dei compiti principali gel non model
C'è uno del dell'attività di analisi di impatto della regolazione è capire se siamo a fronte di questa elaborazione
E risultano diciamo dei miglioramenti in termini sempre di partecipazione alle procedure di gara in termini di riduzione del contenzioso che certamente uno degli aspetti principali e prioritari su cui l'Autorità sta puntando
Ma anche sulla gestione del contratto perché sappiamo benissimo come
E torno all'esempio dei criteri di valutazione tecnica come dei criteri indicati in modo molto opaco molto impreciso o illegittimo producano delle risposte da parte degli operatori in termini di offerta altrettanto vaghi
E altrettanto imprecise e quindi sono fonte sicura di contenzioso in sede poi di applicazione di gestione del contratto
Quindi tutta questa operazione finalizzata proprio a migliorare diciamo la la documentazione di gare quindi il la performances complessiva delle diciamo delle delle procedure di gara
Giorno su in termini di attività diciamo su che cosa sta lavorando l'autorità
Beh sostanzialmente stiamo portando avanti in parallelo tutti i settori degli appalti pubblici a partire dal
Dal partenariato pubblico-privato lavori pubblici e poi anche servizi e forniture
Sulla discorso il PPP abbiamo oggi
Pochi giorni fa nel Consiglio dell'Autorità approvato di linee guida sulla
Sull'operazione di locazione finanziaria e sul contratto di disponibilità è un documento per noi molto importante perché fornisce le prime indicazioni su strumenti su strumenti nuovi complessi
Che saranno poi diciamo di prese nel quindi l'elaborazione del di successivi bandi tipo
E
Devo osservare che questo diciamo questa modalità diciamo di di approccio cioè linee prima linee guida
E poi bandi tipo si sta rivelando particolarmente adatta fattivamente appropriata in settori compressi da un punto di vista sia merceologico che normativo perché con le linee guida l'autorità
Diciamo che
Fa chiarezza su alcuni aspetti critici
Del diciamo degli istituti che sta puntando ad esempio in meno per quanto riguarda locazione finanziaria vengono definiti ad esempio le tipologie di soggetti che possono essere ammessi alle procedure di gara e le modalità di partecipazione alle procedure di gara
E vengono anche dati indicazioni su come strutturare in queste in queste operazioni su come strutturare la gara
Da un punto di vista economico-finanziario quindi questi elementi saranno poi ripresi non saranno i punti fermi che saranno ripresi nella nel successivo step di elaborazione del bando tipo quindi in settori compressi può adesso vedremo
Diciamo come accennava il l'architetto Curcio qual è il la situazione in servizi e forniture in settori complessi questo approccio due fasi linee guide bando tipo può essere particolarmente adatto per per avere come dire un
Come dire lo sviluppo di documenti utili ed efficaci per per le amministrazioni appaltanti
Qui abbiamo partenariato pubblico-privato lavori pubblici siamo nella fase di
Elaborazione dei banchi per quanto riguarda le diciamo le le due il tipologie diciamo di appalto previste
Dal Codice solo esecuzione e
Appalto integrato
Esecuzione e progettazione qui raggiungiamo prospiciente di poter diciamo a breve poter mettendo consultazioni questi questi documenti e quindi poter poi avviare diciamo l'approvazione finale dei bandi tipo
Per ultimo il settore servizi e forniture diciamo che qui già nel settore servizi e forniture estremamente ampio eterogenea articolato sappiamo benissimo che ci sono
Forniture e servizi estremamente eterogenei tra di loro
E quindi è diciamo da un lato sarebbe in
In irrealistico per l'Autorità riuscire ad affrontarli tutti
E dal d'altra parte diciamo elaborare un bando tipo ad esempio sul settore farmaceutico è cosa ben diversa che lavorano bandiva per i servizi di pulizia quindi chiaramente
In questo contesto l'autorità a diciamo sentito l'esigenza di
Avviare un confronto pubblico una consultazione pubblica
Attraverso questo documento denominato
Col suo popolo salto nel quale vengono giorno vengono effettuate due operazioni da un lato e l'Autorità indicato sulla base della propria timida istituzionale sulla base dei dati dell'Osservatorio quali sono a suo giudizio i settori che meritano diciamo un'attenzione prioritaria
E il documento contiene una serie di studi di settore si va dai dal facility management ai servizi Ingegneria Architettura all'assicurazione rifiuti all'illuminazione pubblica
E lo scoperto come entrata da un lato far conoscere quindi le come dire le priorità secondo l'autorità
Ma dall'altro conoscere anche le priorità e le osservazioni le proposte da parte del mercato da parte le stazioni appaltanti in modo tale Capo del capire se i settori e le criticità individuati dall'autorità avessero un riscontro meno nel nel mercato delle stazioni appaltanti
Devo dire che diciamo il la risposta a questa iniziativa è stata diciamo buona nel senso che abbiamo ricevuto circa trenta contributi sono tra l'altro sono pubblicati sul sito dell'Autorità quindi
Chiunque può prendere visione insomma di ciò che è stato riservate proposto diciamo siamo nella fase di analisi poi predisporremo un documento conclusivo nel quale diciamo indicheremo effettivamente quali sono i settori prioritari i settori sui quali interverremo diciamo immediatamente con lo strumento del bando divo
Però diciamo un primo sguardo a questi ultimi dodici dice due cose la prima è che i settori individuati dall'autorità hanno trovato un ampio riscontro nel mercato c'è di fatto quei sei settori sono stati ampiamente confermati diciamo dal dal mercato
Tuttavia all'interno di questi settori diciamo ci sono delle delle situazioni diverse nel senso che alcuni
Ad esempio alcune forniture nel settore sanitario i servizi illuminazione pubblica i rifiuti che tra l'altro hanno poi caratteri
Diciamo di i servizi pubblici locali meritano diciamo degli approfondimenti dei passaggi ulteriori
Sia per le caratteristiche diciamo di complessità e di articolazione del mercato
Soprattutto da un punto di vista merceologico soprattutto per l'evoluzione della normativa per la stratificazione normativa e soprattutto con riguardo all'illuminazione pubblica i rifiuti per cui su questi sono settori probabilmente diciamo il
Un un approfondimento ed eventualmente diciamo l'adozione di linee guida potrebbe essere diciamo la strada più indicata il percorso più adatto per poter dare diciamo delle come utile delle
Delle degli strumenti utili alle amministrazioni partire subito con dei bandi tipo in settori così complessi potrebbe essere troppo azzardato quindi fornire già dei chiarimenti su aspetti importanti
Tutti questi settori già potrebbe essere un contributo fondamentale per gli operatori economici per i danni distrazioni naturalmente siamo su questo il
Il confronto con con
Tutti quanti operatori amministrazioni e per noi assolutamente fondamentale
Dall'altra parte invece il il mercato e le amministrazioni hanno confermato sostanzialmente che alcuni settori sono più pronti più maturi
Per poter essere diciamo direttamente affrontati quel bando TV e in questo senso mi riferisco ad esempio alla tutto appunto ad alcuni servizi
Rientranti in fase di immagini e quindi le pulizie la manutenzione degli edifici ma anche servizi ingegneri ed architettura e servizi assicurativi sui quali da poco abbiamo approvato una una determina ecco anche qui si servizi assicurativi appunto
Si è proceduto prima attraverso una determina linee-guida per affrontare alcuni aspetti critici prossimo passo sarà quello dell'elaborazione dei bandi tipo
Quindi per concludere diciamo nel nel settore servizi e forniture predisporremo insomma Bremen questo documento conclusivo di risposte di di analisi finale di questa consultazione
Indicando appunto le priorità per noi
Diciamo i settori prioritari anche sulla base naturalmente dei contributi siamo pervenuti certamente insomma
Il il facility servizi ingegneria assicurazioni sono tra quelli che potrebbero insomma in prima analisi rientrare identiche un intervento c'è un immediato
Parallelamente porteremo avanti le altre attività negli altri settori quindi
Il sul sul PPP oltre all'elaborazione dei bandi tipo sulla locazione finanziaria e in previsione anche l'aggiornamento delle linee guida e di bandi tipo sulla finanza di progetto stante la la le le recenti modifiche normative quindi si tratterà chiedo di aggiornare i bandi tipo che tra l'altro diciamo non sono una cosa poi così nuova per noi perché nel due mila nove proprio sulla finanza di Progetto un'autorità ha elaborato pubblicato sia linee guida che bandi tipo si tratterà di accennare
E diciamo questa documentazione sulla base della precedente dicevo normativa quindi parallelamente porteremo avanti naturalmente e partenariato pubblico-privato e anche il discorso sui sui lavori pubblici
Io concludo spero di aver dato un suo un quadro di quello che stiamo facendo in autorità sul sul tema dei dei bandi di Prospero insomma
Che riusciamo a dare vento in servizio in termini di semplificazione di miglioramento insomma del lavoro da parte delle stazioni appaltanti grazie
Bene queste dunque le coordinate di riferimento che servono a inquadrare queste due importanti e strumentazioni importanti di nodi e strumentazioni che attualmente
O sono in fase di start-up graduale o è a breve
Entreranno diffusamente su tutto il territorio nazionale in fase di start-up o lo diventeranno a breve come nel caso della banca dei bandi tipo
Ecco ma per misurare un po'il polso
Del mercato fronte Pubblica amministrazione fronte operatori economici i soggetti che dovranno poi utilizzare queste due strumentazioni
Abbiamo inteso appunto far seguire questi due interventi di inquadramento d'autorità vigilanza alcuni interventi di posizionamento appunto delle varie problematiche da parte dei coordinatori dei tavoli di patrimoni che ammette
Per cui diamo la parola adesso l'avvocato Paola conio
E che incentrata proprio intervento su quelli che sono i profili giuridico legislativi dell'impatto di questi
Di queste due strumentazioni su gli operatori e sulle stazioni appaltanti chiederei a tutti i relatori
Di quest'ultima parte di
Contenere in massimo dieci minuti il singolo intervento
Allora buongiorno che io non ho le slide ma mi metto qui perché mi piace guardare in faccia le persone da seduta
Però io credo
Che questo sia un un momento straordinario
Come tutte le crisi anche questa crisi che stiamo vivendo ci ha consentito di focalizzare probabilmente a livello di sistema quelle che sono le criticità più importanti che hanno frenato nel corso degli anni
La macchina che ovviamente nel momento in cui non c'è una crisi non ci si accorge nella macchina corre in qualche modo nonostante tutto e quindi forse i fattori credo non è così facile vederli come in un momento invece di crisi
E quindi io credo che questo veramente sia un momento molto importante per il nostro Paese nel quale
Possiamo veramente riuscire a cambiare degli degli elementi di sistema
Che poi ci consentiranno di far ripartire le tutto quanto il il il mondo dell'economia che è allegato comunque alla anche al versante pubblico in modo forte
E credo che uno delle degli elementi proprio più importanti siano quello della semplificazione delle procedure
E della maggiore trasparenza delle procedure e esattamente queste due questi due obiettivi possono essere centrati proprio attraverso questi strumenti di cui oggi stiamo parlando quindi la banca un lato
Una possibilità di semplificazione con la banca dati e dall'altro anche quella dei bandi tipo che ovviamente un'opportunità straordinaria chiaramente
Non sono attività semplici
Perché è semplificare una delle cose più complesse della terra probabilmente fare le cose complicate affastellare va norme sul norme passaggi sul passaggio è una cosa molto più semplice che invece arrivare al nocciolo delle questioni e arrivare a semplificare
E anche se bravissimi funzionale del dell'Autorità ci hanno illustrato il loro
Interventi questo percorso che sembra semplice per come scacco Mele è stato illustrato ovviamente è invece un un un processo molto complesso molto difficile
Per il quale c'è bisogno di del contributo di tutti quanti e questo è un po'allo spirito con cui patrimoni Pianetta quindi questo tavolo di confronto tra le stazioni appaltanti gli operatori
Sta vivendo questo questo momento
Stiamo cercando di dare alla all'autorità di vigilanza comunque al al settore in generale
Un supporto per focalizzare effettivamente quali sono le criticità e consentire quindi a chi è dall'altra parte quindi dalla più parte di chi deve dare delle indicazioni anche congeniti al mercato
Di poterlo fare avendo veramente chiare quali che sono per le stazioni appaltanti e per gli operatori economici
Le criticità che vengono quattro quotidianamente affrontate nella bandire una gara nell'effettuare effettivamente poi l'attività
Sia da parte l'operatore economico che da parte la stazione appaltante
Quindi rispetto alla sappiamo che si vanno corso lei ha parlato prima
Ha molto caro il tema dell'aveva Merlo Nizza azione
Credo che che questo sia un criterio un concetto che si è voluto nel corso degli anni e penso che oggi la selezione inflazione sia
Dare ha il settore dei servizi e in particolare per quello che ci riguarda e sette il settore dei servizi
Ai patrimoni pubblici
Una dignità particolare e riconoscere le criticità e le peculiarità che questo settore ha rispetto principalmente al settore dei lavori ma in generale a tutti gli altri settori economici quindi il ruolo che che patrimoni Pianetta sta cercando di giocare proprio quello di dare rispetto agli una banca dati le criticità che incontro gli operatori e le stazioni appaltanti anche focalizzando quelli che sono
Oggi anche rispetto al sistema che sta costruendo la Bucci ppì gli elementi che probabilmente possono costituire un freno perché è evidente che gli strumenti di semplificazione laddove non sono centrati nella loro
Nel loro obiettivo diventano un elemento di complicazione al contrario invece che semplificare vanno a aggiungersi diciamo ad un quadro complesso
Per quanto riguarda il i bandi tipo quello che sta facendo patrimoni Pianetta è cercare di focalizzare e per questo rinnovo quelle quello che è l'invito fatto da Silvano Curcio a
Contattare patrimoni Pianetta entrare in contatto comparivano impiantate per segnalare le criticità che vengono ivi dense aveva le stazioni appaltanti perché si possano dagli operatori economici perché si possano portare all'attenzione dell'autorità di vigilanza
E in particolare noi riteniamo che alcuni settori che sono poi anche quelli individui individuati
Fanno parte dell'individuati nella costoro propose al che ha lanciato la la Bucci Pisano particolarmente delicati
E stiamo parlando del servizi di pulizia dei servizi manutenzione del patrimonio sia edilizio che impiantistico
E dei servizi energetici
Si tratta di servizi che per la Columbia abbiamo sentito anche nella tavola rotonda Presidente parlava
Punto dei problemi energetici sono servizi strategici per il rilancio del Paese sono servizi che tutte le stazioni appaltanti comunque si trovano a dover affrontare quotidianamente si tratta di servizi assumente comuni
Dove però come ben sa chi opera ci sono dei problemi enormi e sia per la contiguità di di questi settori con il settore dei lavori e quindi con una serie di difficoltà che nascono da alcune appunto commistioni tra questi due settori
E sia proprio per alcune peculiarità
Che il settore l'ambito dei servizi a rispetto a tutti gli altri uno fra tutti la mancanza di sistemi di qualificazione anche la mancanza di sistemi
Che quindi di individuazione di quelli che sono i requisiti giusti per consentire la partecipazione
Hai alle allegare pertanto questo ambito è un ambito dove patrimoni Pianetta può effettivamente dare un supporto alla alla Bucci P. e sta cercando di farlo
E per il quale chiediamo a tutti coloro che che sono attivi in questo in questo ambito
Di supportare patrimoni Pianetta e di supportare la l'attività della della dell'autorità di vigilanza perché credo che un altro elemento che secondo me
è il segnale di come siano cambiati i tempi di come ci sia veramente una diciamo una buona speranza su quello che sarà il futuro di questo sistema
è anche lo stesso atteggiamento dell'autorità di vigilanza che oggi è una un'autorità
Che sicuramente punta su un servizio dato al mercato e dato alle stazioni appaltanti un approccio in cui si offre aiuto e si chiede anche aiuto perché focalizzare i propri
I propri strumenti e le le prove determinazione credo che questo sia veramente un momento straordinario in cui il partenariato pubblico privato possa dare i suoi frutti in modo veramente forte
Ecco riprendendo il il concetto che espresso Paola conio semplificare complesse e direi che addirittura se estendiamo il
L'accezione alla semplificare standardizzare rendere trasparente e rendere economiche le gare d'appalto e ancora
Di un complesso chiaramente quindi è un po'qui il punto
Sul quale vorrei si concentrassero interventi dei tre relatori finali
Nel senso che appunto in fase di start-up o prossima fase di start-up che tipo di impatto possono avere queste strumentazioni su un mercato Chiatti persi già delle forti carenze delle forti problematicità come sono state
Como tentato di DDA Nuclear le in apertura
E quindi in sostanza e come qualsiasi tipo di strumentazione di processi innovativo la la dicotomia è innovazione tra un vista comporta unità dista come rischio
E quindi vorrei che su questo degli interventi ad iniziare da quello del della dottoressa Ivana mal base rappresentanza delle pubbliche amministrazioni in particolare dell'associazione Itaca e si incentra asse chiedendo sia lei che ha a e gli altri due relatori foglie Storti di Confetra Rammazzo perché
Come sempre accade stiamo andando un po'fuori dai tempi grazie senza buoni
Buonasera a tutti
Bene questa è sicuramente un momento molto importante perché da una parte
Sempre più siamo spinti come Amministrazione ma siamo tutti spinti verso la semplificazione dematerializzare i processi cercare di sempre di alleggerire gli oneri
E tutto questo si scontra cuori nella realtà con le difficoltà di mettere in piedi tutto tutto ciò
Perché
Se semplificare dematerializzare richiede quindi mettere in piedi un processo come quello che della Bucci passé o come tutti i processi che possono servire a gestire le gare
Ma tutto questo richiede poi una grossa analisi una grossa la capacità di esser pronti a gestire
Tutte le variabili che si possono presentare all'interno della partecipazione alle gare perché
Chi si occupa degli appalti poi vede nei fatti
Le partecipi le modalità di partecipazioni variabili da parte delle imprese è giusto questo e via via noi stiamo assistendo
Ha modalità sempre diverse di partecipazione vedi ora alla partecipazione
Delle imprese in amministrazione controllata con continuità aziendale concordato preventivo con continuità aziendale vede la partecipazione delle reti d'impresa
Vedi la partecipazione degli a l'appalto integrati in questi appalti
La modalità con cui partecipa l'impresa o le modalità che devono essere messe in piedi dalle amministrazioni per consentire alle alle imprese di partecipare e dare anche una linea di come si partecipa che documenti presentare
Cosa valutare rende sempre più complesso
E questo si traduce che cosa da una parte nel sistema dei controlli che devono essere messi in piedi con un sistema che consente di gestire all'interno dei soggetti che partecipano tutte le variabili dico
Ne l'impresa che sta partecipando mi BA collocare tutte le altre l'impresa ausiliaria in avvalimento ma anche quella che va sta andando in avvalimento per la continuità aziendale nelle reti di impresa se i letti partecipa
Rende più complessa andare a disciplinare disciplina dirama a a elaborare i disciplinari di gara
Che
Io che ormai sono anni e che mi sto occupando di queste dal novantadue vedo il mio disciplinare di gara anziché diminuire semplificarsi diadema aumentare insieme rimasi stiamo arrivando a disciplinare di gara che sono circa sessanta pagine dentro i disciplinari non c'è altro che dire se sei così partecipi così produce di questo quest'altro quest'altro cioè ecco questo cane sono due esigenze che sono contrapposte fra di loro cioè da una parte si semplifica ma semplificare esse stava andando
A rendere cioè per potere buone e disciplinare dare istruzioni si renda ancora più complesso
è questo che cosa cioè la paura mia perché
A questo punto anche da parte delle imprese
Nella variabilità che poi a livello di amministrazioni sappiamo di modalità di dire le cose di di di impostare la documentazione non essa
Cile perché l'ottica che uno si pone l'impresa e capiranno quello che sto dicendo capiranno cosa devono presentare per partecipare
Assistere a perché poi nel gestire la gara cifre ci troviamo in problemi temi che sono le cause discussione come intervenire soccorso istruttorio
E e tutte queste problematiche quindi penso che questo sia un momento in cui come amministrazioni
Come autorità di vigilanza dobbiamo come impresa e dobbiamo cercare proprio di
Confrontarci lavorare per cercare in qualche modo di trovare una un modo per insieme
Affrontare questo processo proprio di che che è obbligato perché da qui non è che si può
Dire non lo faccio chiudo e e contino com'era in precedenza questo
Va affrontato e quindi ora il primo luglio il mio timore come amministrazione che quando il sistema della Bucci passerei se diventerà obbligatorio
E che nella fase di controllo che già
Fare controlli e fargli effettivamente mettere in piedi tutto è complesso questo mi rendo conto che per le amministrazioni da un anno l'altro è una semplificazione perché
Avendo un unico punto in cui io vado e chiedo
Il il con di attivare controlli e quindi è un sistema che permette manda via le ripari richieste a Bari interlocutori è sicuramente una semplificazione
E quindi in questo anche le amministrazioni più piccole che inc in tutto questo magari hanno più difficoltà perché non sanno a chi relazionarsi tante sono le amministrazione a cui scrivere
Ognuno lo vuole in maniera diversa quindi è sicuramente un qualcosa che facilità fascista controlli dovrebbe facilitare i controlli e quindi anche questo mette al riparo dalla partecipazione alle gare magari di soggetti che non hanno i requisiti e che si contando sul fatto che sempre più difficile controllare commettere interi controlli sperano comunque in qualche modo di farla franca possiamo dire perché stessi controlli effettivamente vengono fuori situazioni di irregolarità costo ma controllare vuol dire
Avere dei tempi abbastanza lunghi io spero che
Con l'avvio del primo di luglio
Il sistema messo in piedi e sia un sistema così flessibile possa consentire proprio di gestire questa variabilità delle forme di partecipazione da parte dell'impresa
E quindi esser pronta a gestire gli impegni la parte dell'impresa e delle modalità attraverso cui
Vanno a reperire appunto la Bucci basse passò e da inserire dentro la busta
Che consenta di Inter inc di identificare chi ha che sta partecipando ma anche da parte dell'Amministrazione che devono andare poi a a inserire ad operare dentro il sistema pere degnamente configurare chi ha partecipato a poter attivare controlli Cats crea un momento un po'di in cui stili usciamo propria interagire in maniera operativa e facile
Danno un rendere più pesante bloccare ulteriormente questa attività
Quindi io penso che questo sia un momento di dobbiamo approfittare tutti lavorare tutti insieme Ester pronti tutti
A in qualche modo accettata o di dialogare su questi temi accetta di lavorare insieme per risolvere i problemi
Proprio perché questo ci viene richiesto in questo momento che
Particolarmente difficile dove con la crisi che abbiamo sicuramente
Le amministrazioni
Sono in sempre più in difficoltà turnover zero il personale che aveva un po'di preparazione sta andando in pensione il nuovo et ho preparato laddove certe volte viene ripreso da altre situazioni e quindi le amministrazioni soprattutto le più piccole hanno tanto bisogno di sostegno e lo si vede
A livello io sono una Regione
E
Ammessi rivolgono le amministrazioni del territorio per avere aiuto
E quindi l'aiuto che possiamo dare cerchiamo di darlo ma è veramente difficile affrontare questa situazione e quindi io penso che questi possono essere tutti strumenti che possono andare a supporto di tutti e se riusciamo a gestire in maniera molto efficace
E condivisa grazie
Avere il polso delle
Della Pubblica Amministrazioni delle stessa parte atti che è stato rappresentato
Da questo intervento il polso delle degli operatori economici delle imprese viene rappresentato dall'intervento successivo dell'avvocato Sandra forti che rappresenta il Times il tavolo Inter associativo delle imprese di servizi
Allora io su invito di Silvana cercherò di essere molto veloce una farina praticamente buttando l'isolamento e quelli che sono gli elementi di criticità che in questi due strumenti che sono stati evidenziati in precedenza
Diciamo sono maggiormente importanti se non altro dal punto di vista dell'impresa è chiaro che va dato atto e sicuramente lodevole l'obiettivo
Che si è posto il nostro legislatore e di semplificare le procedure e per farlo ha introdotto
Questi due strumenti questo del bando del bando tipo e della banca dati
Partendo dal dal bando tipo mi noi sappiamo benissimo tutti perché lo vediamo tutti i giorni in aumento in cui siamo operatori economici che
I bandi se mi vedono di tutti i tipi proprio ma nel senso che con la fantasia più sfrenata da parte delle stazioni appaltanti pertanto l'esigenza prioritaria è sicuramente quella prendendo questo questa opportunità ci viene offerta sostanzialmente di individuare quelle che sono le criticità che quotidianamente ci troviamo a cui ci troviamo di fronte quando
Partecipiamo ad una gara d'appalto in primo luogo sicuramente è necessario quindi standardizzare i banditi in base alla tipologia di servizi faceva presente prima il dottor Dini quindi che ci sono alcuni settori più maturi rispetto ad altri come i settori nell'ambito dei servizi di pulizia piuttosto che quelli di manutenzioni piuttosto che qui di fare
Di facility partendo chiaramente dai servizi di pulizia però quando si metterà mano al bando tipo non dobbiamo dimenticarci che i servizi di pulizia sono caratterizzati da di due grossi ambiti d'intervento uno nel settore sanitario nel settore civile chiediamo che in qualche modo quando si comincia a trattare di questi bandi si mi faccia riferimento proprio alla specifica attività cioè al luogo in cui questa specifica attività deve essere deve essere svolta
Inoltre e quindi l'obiettivo che auspichiamo venga raggiunto è quello che venga individuato sostanzialmente informato un format per ogni tipologia di attività
Che merita ovviamente di essere
Analizzata e quindi sostanzialmente standardizzata e che quindi punto alla fine abbia un foro ma conformata cui le varie stazioni appaltanti in funzione di quelli che sono i servizi o comunque sia le forniture i lavori che andranno ad appaltare
Dovranno seguire in maniera meticolosa e sufficientemente analitica
Chiediamo quindi che al tempo stesso venga data una chiara connotazione e di ciò che significa servizi analoghi perché sapete benissimo tutti che
La caratteristica principale quando si partecipa ad una gara d'appalto viene richieste di dimostrare il requisito Traverso
L'esecuzione di attività analoga tributo è analoga a quella poli la fantasia e più sfrenata per cui che crediamo che anche la fissazione di un vademecum che in un qualche modo allegato al bando tipo possa
Identificare il significato di analogia sia sicuramente un un elemento che deve essere preso in considerazione
Altri elementi che sicuramente a nostro avviso devono essere contenute in un ambito di quelli che sono i bandi tipo perché ancora oggi presentano grosse criticità riguarda la partecipazione delle api cioè oggi come oggi questa sete che sente nell'ambito di quelli che sono i se il dissi non è ancora chiaro se e il l'equivalenza del possesso dei requisiti di qualificazione di esecuzione e di attestazione debba essere uniforme oppure riguardi solamente i lavori o e quindi in qualche modo si richiede che venga data una specificazione si richiede
Altri sicché in un qualche modo venga data una chiara identificazione fra
Le attive artica Ali e gli atti visto in tali se sono possibili allo sono possibili dei servizi l'istituto della cooptazione cioè ci sono al vaglio dell'ente che secondo noi
è opportuno vengano ulteriormente chiariti la norma non li chiarisce la giurisprudenza è molto ondivaga e quindi probabilmente bisognerà fare un po'di di chiarezza in questa
Ambito ma riteniamo che l'argomento più importante sul quale debba essere posta l'attenzione nel momento in cui vengono predisposti i bandi tipo sia quello relativo ai requisiti di partecipazione
Quindi
E requisiti tecnico-professionali perché purtroppo l'assenza di un certificato standardizzato di esecuzione di i servizi di fatto crea molteplici difficoltà per gli operatori economici perché devono andare dalle singole stazioni appaltanti
Presso le quali hanno eseguito i servizi in precedenza farsi rilasciare degli attestati attestati che devono farsi lasciare in conformità a quello che richiede il bando in specifico proprio offro del fatto che non esiste una regolamentazione che detti delle regole chiare e precise sulle modalità attraverso le quali devono essere attestati di servizi noi veramente crediamo che questo sia l'elemento principale che deve essere affrontato nel momento in cui vengono affrontati i banditi forse si chiarisce questo riteniamo che insomma una buon percorso sia stato fatto
Diversamente sicuramente siamo ancora con tanta strada da fare davanti
Per quello che riguarda invece l'altro strumento che qui è stato rappresentato cioè quello della della banca dati noi abbiamo provato ad utilizzare la demmo che come operatori economici viene messa a disposizione siamo entrati quindi all'interno
All'interno del sistema però purtroppo ancora oggi scontiamo veramente delle grosse difficoltà di di i operatività mi spiego meglio in particolare c'è questo sistema adesso faccio alcuni esempi giusto per evidenziare quali sono le criticità a cui l'acqua è chiaro che somma
Ognuno di voi come operatore economico e anche come stazione appaltante ha modo di verificarlo però per evidenziare quanti sono i problemi
Io già a gennaio avevo evidenziato che mancava una una tipologia di operatore economico i consorzi di cooperative ancora oggi registriamo che manca ma non solo vediamo che è stato inserito un operatore economico chiamato Consorzio semplice che onestà
è io non trovo nella configurazione i diritti politici DDT quindi manca proprio o meglio non so se qualcuno ce l'hanno dica però è inserito lì dentro come operatore come tipologia di operatore economico poiché
Abbiamo un problema perché voi sapete che quando si va all'interno del sistema per partecipare ad una gara bisogna richiedere il passo ora ci si desiste siti del passato ora se voi provate registrarli come un'ATI vedete immediatamente che fintanto che non c'è la quota del cento
Di di quote di partecipazione non di dati passò ore
Non dando il passo è non si dice chiaramente a vedere il il Codice ma al tempo stesso io mi domando quelle quote di partecipazione che lì vengono individuate devono essere l'est teste alle quali
Viene poi nelle qualche vengono poi indicate in gara sì o no no non è necessario quindi qualora non ci sia anche un cenno ossia non ci sia un'equivalenza tra le quote
Questo
Determina qualche inconveniente
Poi
Mi domando io partecipo in una secondo una determinata configurazione di ATI e al tempo stesso poi cioè chiedo il passo al secondo una determinata qualificazione di atti di cui alla fine invece partecipo con un'altra atti perché voi sapete le cose cambiano
Questo cosa fa sparsi
Quel passò e non va più bene seppure io l'ho inserito nella busta
Non lo sappiamo ma non è dato non è dato sapere e al tempo stesso coi e ci sono altre criticità che riguardano
Ad esempio sempre la partecipazione in il raggruppamento anche qui quando lui e diviene chieste queste l'elemento più importante secondo
Noi che dobbiamo capire come funzione in fase di verifica del possesso del requisito questa Pepe che è lo strumento di utilizzato per questo no
Per dimostrare sostanzialmente i requisiti posseduti ora se partecipiamo sempre con una purtroppo è chiaro elemento più più classico giudice di criticità quello della partecipazione in atti no perché se voi partecipate in atti poi viene chiesta la comprova all'attico io non so come operatore economico se o alla possibilità di vedere anche i documenti che inseriscono le altre in prese
Attraverso questo sistema di banche dati perché se è vero quello che sì insomma
Quello che diceva l'ingegnere prima che c'è il problema del della garante della protezione dei dati io in linea teorica
Non potrei conoscere quelli che sono i documenti qualora questi siano sottoposti ad essere una testa delle mie imprese mandanti
Quindi è chiaro che se così non è rischio cui la partecipazione delle interrati quindi c'è l'esigenza comunque di a vivere la piena conoscenza e la fine arriverà anche sui documenti delle altre imprese
Quindi questo per dire che insomma dalle verifiche che noi abbiamo potuto fare il sistema sicuramente
è un sistema che è lodevole nel senso che impianto è un impianto diventi una certa consistenza c'è una serie di viale i nodi che sono stati attivati con tutte le varie amministrazioni coinvolte però riteniamo che ancora forse dei passi debbano essere compiuti perché si possa concludere
Tutto il il percorso a nostro avviso
Visto e considerato che i tempi sono abbastanza stretti forse se ci fosse una
Spostamento vorrei dire insomma di quelli che sono i termini dell'entrata in vigore
Sarebbe visto probabilmente di favore da parte dell'impresa
Posto il fatto che insomma non è molto che c'è questa temo questa temo ripeto secondo me secondo noi ancora alcune criticità che devono essere dell'parte forse è il caso che questo tavolo che si è aperto con l'autorità continui a svolgere il suo ruolo però procrastinando un attimo quelli che sono i tempi grazie
Ecco come avrete notato ecco questa è la dialettica dei tavoli di patrimoni che ammette quindi quest'opportunità rispetto a queste due strumentazioni chiare fortemente innovative
D'avere un confronto che parta proprio coinvolgendo sia le stazioni appaltanti che le imprese con una logica di assoluta critica costruttiva nei confronti del soggetto che poi dovrà intervenire gli ultimi cinque minuti e segnalo cinque minuti a disposizione
Saranno convenire utilizzati dal dottor Storti
Che coordina nell'ambito dei tavoli patrimoni che annette un gruppo di lavoro che e quindi qui la del collegamento con quanto è stato citato dall'avvocato fogli che si interessano dell'applicazione dei la rete dei servizi di queste strumentazione nell'ambito della sanità quindi
Una criticità nelle criticità più estesi di cui abbiamo parlato quindi
Cinque minuti
Sì cercherò di essere molto veloce ma di darvi alcuni elementi che a cui teniamo molto con il
Col progetto questo anno abbiamo deciso di investire di rilanciare questo focus sulla sanità
Proprio perché alle parole alle quattro parole chiave quattro obiettivi che ci vediamo siamo ci sarà
Rispetto alle gare d'appalto norme aggiungo due due parole diciamo chiave nuove diciamo meta obiettivi che sono coerenza e che se un'efficacia
Sono coerenza rispetto la la procedura la gara deve rimanere uno strumento finalizzato a
A una a un bisogno al soddisfacimento di un'esigenza
Quindi coerenti ai bisogni e nello stesso tempo efficaci per raggiungere i risultati che che si pongono con il significato forte che queste due parole ci ci portano abbiamo deciso di
Far coagulare attorno alla sanità per la sanità proprio un tavolo dedicato perché la sanità interpreta queste due questi due concetti e questi due significati in modo
Assolutamente forte non dico più forte rispetto ad altri contesti ma certamente in modo determinante per quale per quali motivi nei in tipico alcuni
Chiaramente l'identità la mission di cui si è fa portatrice la sanità ovvero quella di sensibilità ad una qualità del servizio sensibilità di una qualità del servizio funzionale all'assistenza no quindi e la cura la salute la prevenzione la cura il manto mento della salute tutte le attività a supporto devono rimanere finalizzate a questo obiettivo primario quindi l'attenzione alla qualità il livello di sensibilità degli utenti
Che frequenta nei nostri ospedali quotidianamente
E che evolvono continuamente ricordo questa grande trasformazione
Culturale anche in attorno all'interno dei nostri ospedali il tema della trasformazione delle delle malattie la trasformazione del lei è il tema delle infezioni ospedaliere ecco quindi identità mission la sensibilità alla qualità e l'evoluzione della stessa
Un patrimonio secondo tema che volevo ricordare un patrimonio complesso un patrimonio immobiliare un patrimonio funzionale tecnico tecnologico
Ma soprattutto un patrimonio umano molto frammentato un patrimonio in grande trasformazione
Ospedali monoblocco ospedali a padiglioni ospedali che si accorpano ospedali che semplificano che riducono posti letto
Che si focalizzano per intensità di cura percorsi assolutamente nuovi ecco il patrimonio segue questo meccanismo e certamente deve rimanere ancorato al bisogno a quei a quei bisogni che dicevamo prima
Il tema dei contratti lire ecco al andiamo anche sui nostri temi più specifici e sulle metodi metodologia le pratiche abbiamo contratti di grandissima eccellenza livelli di consapevolezza di avanguardia nella procedure
Abbiamo anche all'interno del mondo sanitario retro guardie situazioni arretrate
Di organizzazioni arretrate che non riescono a tenere il passo con il bisogno
Quindi quanto più importante definire delle pratiche diciamo trasversali e di ostili di di di riferimento che possono essere aiuto sia per le amministrazioni
Siamo di avanguardia che per le amministrazioni che lo sono meno perché o in contesti locali o in contesti decentrati certamente
La trasformazione e che viviamo
A livello di singola azienda a livello di aree metropolitane aree vaste assalire centrale di committenza regionali nazionali
Ecco quanto più importante mettere un ordine in questo livello di riferimenti normativi e quindi capitolati più che capitolati bandi e disciplinari di riferimento si
Ma che siano trasversali ma che siano davvero punti di riferimento e che non diventino dei dossier
Solo per avvocati addetti ai lavori ma che rimangano anche a utili e per le piccole amministrazioni dove i dirigenti fanno un po'l'uno
E un po'l'altro l'ultimo concetto che appoggio sul tavolo e che
Diciamo va sintetizzare un po'questa complessità il tema del Bilancio quindi le risorse scarse il tema della spending review il tema dei prezzi di riferimento il tema di meccanismi criteri per guidare
La spesa e la finalizzazione della Spesal nel tempo abbiamo bisogno di gare di appalto che ci aiutino a definire dei contratti che siano più
E dinamici e che siano più vicini al rapporto qualità prezzo in cui le amministrazioni hanno bisogno
Ecco con questa cosa chiudo dicendo che chiara e con una chiamata un po'alle armeno per tutte le amministrazioni amici e colleghi di amministrazioni sanitarie
Io sono sull'area di Bologna vedo amici anche di altre Regioni ecco contattate patrimoni Pia nette partiremo i prossimi prossime settimane con questo tavolo ringrazio tutti
Bene siamo alla conclusione e le conclusioni verranno detenute
Dal dottor Sergio Santoro Presidente dall'Autorità di vigilanza su contratti pubblici e tale l'architetto Marco Gasparri responsabile dell'area di allestito ed energia di Consip
Quindi inviterei a fare un cambio di di presenze sul
Sul tavolo dei relatori e
Li abbiamo
Inserite come conclusioni ma parlando sia con
E Santoro che con Gasparri prima abbiamo riflettuto sul fatto che in effetti
Non possano essere conclusioni ma possano essere degli spunti delle considerazioni
Di prospettiva perché in termini di prospettiva stavo parlando rispetto a queste innovazioni
E introducendo l'intervento del Presidente della qualità e di finanza di contratti pubblici
Può ripartire da un una una un aneddoto se me lo consentite e alcune settimane fa con soltanto un documento on line parlo sul sito dell'Autorità di vigilanza sui contratti pubblici che riguardava un documento comune
Prodotto da un'associazione l'associazione europea delle
Delle autorità di vigilanza dei vari paesi appunto d'Europa di cui è stato credo penultimo Presidente a livello europeo proprio un rappresentate dall'odore da ritirarsi contratti pubblici
Il testo era scritto in inglese quando si parla di autorità non ci sarà il termine Autority ma si dà al termine
Walsh doppia cane da guardia
Ebbene se questo concetto è rimasta nella titolazione autorità di vigilanza
Io vi invito a leggere sempre sul sito dell'Autorità di vigilanza ma ce lo confermerà
Presidente Santoro è qua questa funzione di festa dire storia consolidate l'autorità e di tutta la dovrei dar livello europeo se n'è aggiunta un'altra ancora direi importante ancora forse più importante quella di ruolo chiave nell'attività di sviluppo di indirizzo del mercato in un'ottica appunto di qualità di correttezza e di trasparenza
Quindi queste le due anime dell'Autorità e delle altre autorità di vigilanza degli altri Paesi su questo e questo potrebbe essere lo spunto se crede per il presidente per lanciare alcune indicazioni finali grazie
Grazie allora ancora grazie deve avere richiesto l'intervento dell'autorità che rappresento il da questo importante contesto questo settore come abbiamo ricordato più volte in convegni analoghi grande di grande sviluppo
E ovviamente e uno sviluppo che
Nelle ecco fa è in contrasto con l'andamento negativo di altri settori analoghi del della contrattualistica pubblica
Io non non voglio aggiungere nulla alle importanti autorevolissimi relazioni
Che che mi hanno preceduto quindi non voglio assolutamente
Pediatrico né descrizioni importo al diciamo
Alle quali andato è già andato alla vostra attenzione della banca dati e delle e della
Standardizzazione delle procedure di gara io volevo soltanto richiamare
I i nostri addetti ai lavori nostri uditori su una notazione generalissima
Che potrebbe essere anche la premessa poi di tutto il discorso che abbiamo fatto sinora cioè che tutto ciò che noi descriviamo banca dati nazionale i contratti pubblici e
Standardizzazione di procedure di gara banditi il Po e altri strumenti analoghi non sono altro che è espressione applicazione di
Principi che sono nella normativa prima comunitaria e poi nazionale
Ad esempio faccio un esempio banale la banca dati dei contratti pubblici
E tutta la la normativa che adesso ad essa consegue ad esempio in fase di qualificazione come ha descritto la nostra del nostro direttore generale ingegner fare anche
Non è altro che lo sviluppo di un principio che
Si potrebbe sintetizzare il principio di serietà dell'offerta
Cioè
Per attuare il principio da saremo spetta che da sempre ha interessato gli studiosi
I della della contrattualistica pubblica si è sia realizzabile dunque in un contesto sicuramente moderno
E che ne che che necessita di velocità di delle procedure di
Affinamento di questi strumenti quindi
Tutto ciò che noi abbiamo studiato sulla banca dati dei contratti pubblici e applicativo in primo luogo di questo principio della serietà dell'offerta
E io io lo dico con per perché io mi occupo di appalti fino a quando sono entrato in magistratura cioè nel praticamente quarant'anni fa
E quindi questo che ci fu riservato l'offerta accompagnato inizialmente la giurisprudenza in presenza di legislazioni come tutti sapete assolutamente arcaiche legislazioni che facevano che era che coincidevano con quelle dalla contabilità di Stato
Praticamente risalenti agli anni Venti alla metà degli anni Venti questi principi sono stati elaborati dalla giurisprudenza e poi si sono tradotti in istituti quali lui
Oggi vediamo
Pr invece
Ricordare
Il il successivo grande capitolo della dei bandi tipo e della standardizzazione delle procedure di gara di cui voi avete ampiamente sentito parlare sino a questo momento ecco io vi ricorderei che il
Questo questo questo sistema
Di norme che oggi e ancor più cogente perché è stato tradotto in pratica dal dal di tradurre nelle nelle ultime disposizioni che voi sapete che sono mute entrata nel Codice dei contratti e che hanno visto al l'Autorità al centro di questa attività di di tipo regolatorio
Ecco
Questo questa
Questa questo sistema di norme si ispira
Al principio di non discriminazione di parità di trattamento
Perché perché attraverso la standardizzazione dei delle delle possesso dei documenti di gara si riesce a realizzare una parità una vera e propria par condicio effettiva tra i partecipanti dopo ovviamente avere osservato
In anni di giurisprudenza nei quali il mio vi debbo Consip mi debbo in quinto immodestamente così hai protagonista per avendo prese un po'la Sezione Quinta del Consiglio di Stato che si occupa di appalti essenzialmente appalto degli enti territoriali
Che poi sono un maggior numero di appalti
Ecco area verrà osservato che attraverso la predisposizione dei documenti di gara attraverso la predisposizione dei bandi dei capitolati si può veramente inquinare il mercato o viceversa renderlo
Trasparente e attuare effettivamente il principio di non discriminazione io non mi dilungo a esaminare tutti questi istituti potrei io una relazione scritta posso anche consegnarla agli amici della patrimoni di ammettere ma ripeto ricordo che tutti questi principi
Che ho ricordato hanno trovato una valida espressione avaria realizzazione nelle norme che
I miei colleghi dell'Autorità relatori hanno ampiamente descritto grazie
Come avrete visto sui giornali di ieri
Proprio ieri l'amministratore delegato di Consip il il dottor Casalino a ripresentato
Lo Stato delle iniziative Consip per
E il riscontro che su tutti i giornali è venuto fuori e di un apprezzamento delle
E risultati in termini di efficacia degli interventi specie sul tema della razionalizzazione del
E della riduzione delle
Spesi per quanto guarda le pubbliche amministrazioni in tema di acquisizione di beni servizi e forniture
E ed è questo anche il motivo per il quale
E il dottor casi io non potrà essere presente perché oggi gli è stata richiesta un'ulteriore presentazione questa otto ufficiale di questa relazione
Annuale e e quindi chiediamo di chiudere questa parte del workshop alle la Tito Marco Gasparri che e proprio responsabile
Del l'aria
Riale scritte quindi tutta la quello che riguarda le iniziative sui patrimoni immobiliari urbani ed energia
Sì grazie Silvano come anticipato te
Porto i saluti del del del dottor Casalino amministratore delegato alla Consip che appunto per impegni istituzionali
Purtroppo non è potuto
Essere qui ecco salterei
Tutto il tema
Rapidamente tutto il tema dei bandi tipo su cui
Varie le azioni si sono succedute anche in quanto noi su questo tema siamo
Dei
Collaboratori cerchiamo di dare un contributo
A all'Autorità sotto vari aspetti
Tecnici e giuridici di quella che la nostra esperienza di di bandi ma ovviamente soltanto un un
Una sfaccettatura di quello che è un tema
Assolutamente molto più ampio e complesso
Ecco nelle conclusioni volevo un attimino riallacciarmi a all'esempio che fatto te servano sulla sugli articoli
Che sono comparsi ieri su su su molti quotidiani nazionali e per far capire un attimino dove oggi si trova la la l'azienda Consip e in che contesto storico si trova ecco
Noi oggi come azienda
Avviliamo il periodo apposta spendi review quindi
Tutte quelle che sono state le normative che si sono succedute ecco dal dal nel passato Governo sulla Consip hanno di fatto
Disegnato un nuovo assetto di quello che
La solita Consip sotto il profilo di delle sue competenze e se e delle sue facoltà sulla sul sul mercato italiano
E questo ha comportato
In un lavoro che deve sempre proseguire che quindi porta annualmente dei risultati che ieri nei giorni scorsi sono stati
Chiaramente
Illustrati dal dottor Cozzolino Casalino comporta
Una una revisione anche di tipo organizzativo che la la Consip per
Dovrà vere in un futuro prossimo venturo
è di oggi o comunque di questi di questi mesi un grosso cambiamento che sta subendo l'azienda
Con una focalizzazione sempre più importante anzi con una fortissima focalizzazione su quella che è l'attività degli acquisti
Ricordiamoci che la Consip e viveva e vive ancora tuttora ma ancora per poco di una doppia anima unanime unanime informatica è un'anima
Basata sugli sulla sugli acquisti e su quindi sul programma di razionalizzazione degli acquisti della
Della pubblica amministrazione da domani tutta l'area informatica
Si sposta insorge
Quindi diventiamo una struttura dal punto di vista dimensionale molto più piccola abbiamo circa cinquanta per cento delle risorse e però questo comporta una fortissima focalizzazione su quello che oggi è identificato ieri e oggi è stato identificato come il core business l'azienda cioè il programma e razionalizzazione degli acquisti
Quindi in un futuro
Prossimo venturo probabilmente anche grazie al nuovo assetto normativo con cui cediamo
Su cui ci vediamo
Su su cui siamo andando con cui viviamo in un futuro prossimo venturo probabilmente
Il lavoro di Consip
Dovrà a guardare alla al mercato con un una visione estremamente più ampia
Di quella che oggi
Se vediamo il mondo dei servizi agli immobili per tornare al discorso dei bandi
E da cui siamo partiti ecco ci accorgiamo che nonostante i numeri che sono impressionanti di quelli che esca che sono le pubbliche Amministrazioni che utilizzano Consip e del transato che la Consip
Consiste sviluppare e dei risparmi che portiamo alla pubblica amministrazione illustrati appunto in questi giorni ci accorgiamo però che il mondo delle merceologie delle tipologie di dando che noi abbiamo affrontare sul settore dei servizi alle mobili estremamente limitato
Per di fatto le convenzioni grosse servizio immobili si contano sulle dita della mano
E mancano
In quanto non sono mai state affrontate tutta una serie di Catania merceologiche che potrebbero essere sviluppate in un futuro prossimo
Se come spero succederà e come sicuramente sosterrà la Consip si rafforzerà non soltanto sotto l'aspetto normativo come oggi già ma anche sotto l'aspetto organizzativo quindi anche in termini di
Di forza che che riesce a mettere in campo per sviluppare
Iniziative sempre più nuove sempre più importanti e speriamo anche sempre più efficaci grazie
Bene e ci abbiamo a quella che è la fase conclusiva di questo evento di questa giornata così intensa
Con il momento della nomina dei vincitori dei premi best practice due mila tredici e il conferimento dei premi
E io impedito appunto il Presidente di
Di il co-presidenza insomma omissis mondi di patrimonialmente presenti vero perché Tumino a salire qui sul palco e prima di dare il la
Alla
Prima di dare il là alla lettura della relazione di assegnazione dei premi
Vi prego di prendere posto
Ecco di vi prego di farlo pure celermente se non questo stato di confusione e non si comprende a chi sono stati assegnati i premi
Bene allora prima di dare lettura
Della relazione di assegnazione da parte della Commissione di valutazione
E vorrei ringraziare
A le due persone che sono i motori per la settima volta ormai di questo evento e quindi alla chi detto Carmen bozza e al dottor Massimiliano Roma che rispettivamente per terra perché forum piastra stadi i veri motori di questo evento
Detto questo il presidente tunisino legge la relazione di conseguibili conferimento
Buona sera mi associo anch'io intanto ringrazio menti a Carmen bozza a Massimiliano Roma ci sono perché non si fanno vedere così tutti ha detto riconoscono
Allora nell'ambito del settimo forum nazionale sui patrimoni immobiliari urbani territoriali pubblici patrimoni Pia mettere che come sapete laboratorio fondato dopo rompi a etero pecche ha inteso attivare la settima edizione del Premio best practice patrimoni pubblici
Il premio intende segnalare le esperienze le proposte i progetti più innovativi promossi sviluppato in partnership tra enti pubblici di imprese private per la gestione e la valorizzazione dei patrimoni pubblici
L'obiettivo di fondo del premio e favorire la promozione e la diffusione di uno nuovo cultura e prassi manageriale settoriale
Tra gli operatori pubblici pubbliche amministrazioni centrali e locali ed enti di interesse pubblico e gli operatori privati
Tra questi Società di servizi di property e facility ed NRG management di global service di costruzione di finanza e gestione immobiliare eccetera
Al fine di stimolare lo studio alla sperimentazione e l'adozione di nuovi e più adeguati processi di governance e di patrimoni intesi come risorse strategiche degli enti pubblici
Per la settima edizione del Premio attraverso uno specifico bando patrimoni pian NET ha proceduto da prima a selezionare tra diciannove proposte pervenute
Dieci esperienze particolarmente innovative di enti pubblici che oggi sono state presentate in questa sede direttamente dagli stessi enti che le hanno promosse sviluppate
Una seconda fase di esame delle presentazioni di questi dieci practice acconsentito all'apposita Commissione di valutarne la rispettiva portata rispetto a quattro parametri chiave
Primo l'innovazione tecnico-organizzativa procedurale secondo la sostenibilità energetico ambientale
Terzo l'impatto sui cittadini quarto la potenziale trasferibilità
L'esame delle dieci esperienza selezionate ha portato ad apprezzarne la comune rilevanza e significatività rispetto al contesto culturale l'operativo ed operativo degli enti pubblici
Riconoscendole come vere e proprie pratiche settoriali da qui la decisione di attribuire comunque una menzione speciale a tutte le esperienze presentate
L'assegnazione anche del premio rappresenta un di più rispetto a questo livello generale di rilevanza e significatività ed è stata indirizzata verso sette esperienze di eccellenza che rispetto alle altre
Per propria genesi è storia uno hanno già superato una prima fase fondamentale di start-up sperimentale due sono in fase di più avanzato e consolidato sviluppo tre hanno già potuto
Produrrete mostrare tangibili risultati sul campo in termini di innalzamento dei livelli di qualità e di valore di beni
Di riqualificazione di efficientamento in chiave energetica dei beni di razionalizzazione dei costi e delle procedure di gestione dei beni di rapporto costi-benefici sotto il profilo economico sociale e funzionale e gestionale e così via
Di impatto sui cittadini utenti finali dei beni di potenziale trasferibilità in altri contesti patrimoniali
Da questa edizione inoltre si è inteso introdurre una sezione speciale denominata premio dei premi al fine di segnalare
Tra tutte le best practice già vincitrici delle passate edizioni quelle esperienze che hanno saputo più incidere sullo sviluppo della partnership pubblico-privato nel mercato
E associata questo riconoscimento speciale per quei soggetti pubblici che svolgono funzioni chiave a livello centrale per lo sviluppo del mercato
Ma cerimonia di conferimento Prato parte proprio da questi riconoscimenti o speciali quindi prima del sette premi del due mila tredici con l'assegnazione del premio innovazione per i patrimoni pubblici due mila tredici
Allora all'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici per il fondamentale ruolo istituzionale di regolazione di innovazione svolto supporto del mercato dei servizi di facility management per intanto interi patrimoni pubblici
Pertanto premiamo il presidente che abbiamo l'onore
Il premio dei premi patrimoni pubblici due mila tredici tra tutte le best practice già vincitrici delle passate edizioni è stato assegnato alla Fondazione musei civici di Venezia e all'impresa parte né c'è
Messe Consorzio nazionale i servizi al fine di valorizzare
La best practice di un settore quello dei beni culturali rispetto al quale i già patologicamente sottodimensionati finanziamenti pubblici
Stanno subendo ulteriori pesantissimi indiscriminati tagli che penalizzano addirittura il mantenimento delle stesse condizioni minime di tutela
Sicurezza e fruibilità del patrimonio culturale nazionale l'attuale grave stato di crisi in cui versa il sistema beni culturali del Paese può rappresentare tuttavia l'occasione l'opportunità per studiare e sperimentare sviluppare nuove forme modelli
Il partnership pubblico-privato come quelli sperimentati nell'esperienza della Fondazione musei civici di Venezia specie per quei servizi di gestione e valorizzazione dei beni il cui governo mostra da tempo pesanti ed inaccettabili tardi carenze e criticità
Pertanto invito alla per la relativa premiazione il Segretario generale della Fondazione musei civici Venezia otto matti Armienti e il Consigliere CNS dottor Pino cinquanta
è presente anche il direttore generale del Comune di Venezia che credo voglia esprimere due parole a commento di questo premio quindi lo pregherei di
Venire qui
Direttore due brevissime parole anche molto bene non solo per dire
Che è un'esperienza di questo tipo consente a una pubblica amministrazione
Con qualche problema economico come
Sono tutti gli enti locali di mettere a frutto
Un forte patrimonio culturale importante ed estremamente significativo che poteva restaurare
Beni immobiliari importanti proprio con i risultati della gestione
E l'economicità di questo tipo di iniziativa
Consente
Dimettere al massimo del reddito i beni ma anche di recuperare finanziamenti da parte di donatori privati
Congratulazioni alla fondazione
Veniamo adesso e i vincitori dell'edizione due mila tredici del premio che prima leggo tutte e sette e poi passiamo alle premiazioni che è stata così attribuita per la Sezione conoscenza patrimoni immobiliari al Comune di Brindisi
Per la Sezione conoscenza patrimoni urbani all'ANCI Associazione nazionale comuni italiani
Per la Sezione gestione patrimoni immobiliari all'ASL di Nuoro
Per la Sezione gestione patrimonio Bani all'ENEA per la Sezione gestione patrimoni territoriali alla provincia di Reggio Calabria
Per la Sezione valorizzazione patrimoni immobiliari al Comune di Torino e infine per la Sezione valorizzazione patrimonio urbani alla fondazione musica per Roma
Pertanto invito a ritirare presso il parco le targhe di promesse di rappresentanti del comune di Brindisi e dell'impresa partner ex situa Anna
Non sono più presenti si Caracas
Procedo i rappresentanti rappresentante dell'ANCI mi dicono che in sale dottor Cattaneo non è che lo vedo perché ho visto in televisione giovane sindaco di Pavia
Presidente dell'ANCI dopo
Degli atti
Dell'impresa partner Groma
Presa parte né Groma
Non se l'aspettava e quindi l'ANAS infondo
Grazie ora premiamo i rappresentanti dell'azienda USL e di Nuoro e dell'impresa a parte le colpe le italiane
Prego
Grazie ora il turno dei rappresentanti di ENEA e direi delle associazione parte nella genesi associazioni imprese di facility management ed energia
Grazie
Ora i rappresentanti della provincia di Reggio Calabria e dell'impresa partner a guerre gruppo
Ora i rappresentanti del Comune di Torino e delle imprese parte delle fondazioni sviluppo e crescita Cassa di Risparmio di Torino lasciare in gara oltre Venture doppie cooperativa ad hoc
Della città in particolare dell'assessore e di divisi impossibilitata essere presente qui l'Assessore alle politiche per la casa nutrito di ringraziarvi molto il riconoscimento ha ricevuto grazie
Infine per i sette premi i rappresentanti della Fondazione musica di Roma e delle imprese partecipi alle concordia e CNS consorzio nazionale servizi
Grazie in conclusione ci sentiamo di estendere i complimenti naturalmente anche i protagonisti delle altre tre pratiche se chiamo parti
Do atto al forum e a quella Commissione di valutazione inteso conferire una menzione speciale del premio che invito a ritirare che sul palco
Si dà per lo specifico dell'azienda USL di Rimini e dell'impresa parte del Consorzio Cooperative Costruzioni
Ecco ci
Ora menzione speciale al Comune di Rovereto e impresa partner Urban siti
E infine ultima menzione Regione Puglia e imprese partner Ferrovie Sud e Appulo-Lucane
A questo punto abbiamo concluso davvero grazie per la la partecipazione che per alcuni di voi ha riguardato una
Costante attenzione e per l'intera giornata e alla prossima edizione