28MAG2013
istituzioni

Consiglio comunale congiunto sulla vicenda dei Sindaci di Tito e della Val Basento

CONSIGLIO COMUNALE | di Maurizio Bolognetti PISTICCI - 18:25. Durata: 3 ore 10 min

Player
Martedì 28 maggio, presso la sala consiliare di Pisticci (MT), un consiglio comunale congiunto che vede la partecipazione degli amministratori di Tito e Ferrandina.

All'ordine del giorno la necessità di intraprendere azioni volte a sollecitare la Regione Basilicata affinché dia pronta attuazione alle prescrizioni contenute nella delibera Cipe del 3 agosto 2012, con la quale è stato assegnato un finanziamento di oltre 42 milioni di euro da destinare alla bonifica dei Sin di Tito e della Val Basento.

Interventi che lo stesso Cipe ha definito ad "alta priorità ambientale".

Tra coloro che hanno
preso la parola nel corso del dibattito il segretario di Radicali Lucani Maurizio Bolognetti.

leggi tutto

riduci

18:25

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Sì invito gli astanti ad accomodarsi
Prima di fare un saluto passo la parola al
Segretario comunale per l'appello
Ore diciotto e venti cinque
Per il Comune di pesticidi tranne
Esposito
D'Angelo Rovati
Moriero
La carpire
Lavoro Enza
Fulco
E l'Axa
Cui Rina
La viola
Assente
Rogo
Vado corsi
Brutta
Mastro lui sì
Franco
Con loro io
La zazzera
Per il Comune di Tito Schiavone
Fermo
Santarsiero
Lavorino
Romano
Salvia
No
Luongo
Savoia serena
Santo Pietro Pasquale
Genovese
Salve a Rocco
Assente
Moscarini dovevi
Gatta
Di un margine
Mussino
Mediante
Per raccolte Trezza
Per il Comune di Ferrandina
D'Amelio
Nessuno
Ok
Bene possiamo procedere
Ne sono le ore diciotto e venticinque dichiaro aperto la la seduta comunale
Ringrazio innanzitutto i partecipanti soprattutto le delegazioni comunale del
Consiglio Comunale di Tito in persone del
Proprio Sindaco e una delegazione comunale formata dal Presidente del Consiglio dagli assessori
Saluto

L'assessore Rondinone Assessore alla Provincia
All'ambiente
Nel frattempo saluto anche il Sindaco da meglio della città di Ferrandina che invito a sedersi
Al nostro fianco

Vorremmo sapere nel Comune di Catania che è presente oltre al Sindaco
Va bene e allora
Un minuto di tempo
Salutiamo anche
E il consigliere Di Sanza
La sera
Bene ringrazio
E partecipante coloro i quali hanno risposto all'invito del Comune di Pisticci nel partecipare a questa
Seduta del Consiglio comunale che
Aperta anche alle associazioni e al pubblico
Che ha per oggetto gli interventi e di bonifica dei SIN di titoli in Val Basento interventi di alta priorità ambientale delibera CIPE del tre agosto del due mila dodici
Grazie per la partecipazione sia al Comune di Ferrandina sia al Comune di Tito alla consigliere dal giornale
Antonio Di Sanza all'assessore all'ambiente della provincia di Matera dottor Rondinone cedo la parola al nostro Assessore all'ambiente dottor Lino Grieco per una relazione introduttiva
Buonasera a tutti benvenuti
La mia più che una relazione una introduzione ai lavori
Per evitare di sottrarre tempo utile e prezioso a questa serata per cui ricordo solo che il Consiglio comunale nella
Seduta del ventinove aprile approvato all'unanimità la delibera numero ventitré
Relativa ai siti di interesse nazionale era industriale di Tito Val Basento
Ricordo che queste azioni congiunte sono congiunte tra i Comuni di Tito Ferrandina e Pisticci
L'intento di questo deliberato è stato appunto quello di sollecitare la Regione Basilicata a dare attuazione alle prescrizioni contenute nella deliberazione del Comitato interministeriale
Per la programmazione economica del tre otto due mila dodici pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale numero duecentocinquantasei
Del due undici due mila dodici con la quale è stata assegnata alla Regione Basilicata un finanziamento complessivo di circa quarantadue milioni di euro da destinare ad interventi di bonifica
Dei SIN di Tito e Val Basento
Ricordo che nella stessa seduta di Consiglio comunale
Il questa Assise ha dato mandato al dottor di Trani in Sindaco di Pisticci di individuare insieme agli altri Sindaci del Comune di Ferrandina gli del l'onorevole Saverio D'Amelio e del Comune di Tito Pasquale Schiavone
Ogni iniziativa utile per portare all'attenzione delle istituzioni pubbliche competenti quali
In primis la Regione Basilicata i ministeri interessati le problematiche connesse alla mancata attuazione degli interventi ad alta priorità ambientale
Così come definiti dal CIPE nella citata deliberazione
Conseguentemente i Comuni di Pisticci Ferrandin entità hanno interessato formalmente
Il dipartimento per la programmazione economica e il coordinamento della politica economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri il Ministero dell'ambiente il Ministero dell'economia e delle finanze il Ministro della coesione territoriale
Relativamente alla situazione di stallo in cui versano i sin di Tito e Val Basento per effetto della mancata attuazione degli interventi programmati e finanziati con la suddetta deliberazione CIPE
Tra gli ultimi sviluppo ricco di colleghi sviluppi ricordo la convocazione dei sindaci
Della Val Basento presso il Dipartimento Ambiente la Regione Basilicata che si è tenuta a questa mattina proprio per discutere delle questioni connesse all'accordo di programma quadro CIPE sì
Questo punto passerei la parola per
Aggiornarci anche eventualmente dalla discussione mattutina tenutosi presso il Dipartimento Ambiente la Regione ben Basilicata e poi procedere con i lavori grazie
Bene passo la parola al Sindaco di Pisticci
Intanto benvenuto
Un benvenuto est sul i Sindaci e i consiglieri comunali e agli assessori
Di titoli di Ferrandina un saluto al
Consigliere regionale Di Sanza all'assessore
Rondinone
Allora
Nasce prestiti conto di questa sera
Da un'esigenza abbastanza importante
Da un'esigenza di
Veda finalmente realizzata la bonifica e della Val Basento e di Tito
I residui interesse nazionale che stanno in una Basilicata
Da troppo tempo si sta parlando di questo ma i fatti in realtà assolutamente zero
La situazione drammatica perché probabilmente anche conseguenza di questa situazione ambientale tante malattie la stanno facendo da padrone i nostri territori
L'incidenza di tumori sappiamo che al dissidio a nel nostro territorio e appare che anche a titolo l'aria non sia assolutamente assolutamente diversa
E quando c'è di mezzo la salute della gente va da sé che ogni
Perché ogni situazioni che possa migliorare se non parte tempi giusti quindi è sempre essendo è tardi e sempre tardiva
Allora
Non non è un movimento di sindaci non è il partito dei sindaci che si realizza questa sera
In una contrapposizione alla Regione alla Regione Basilicata Emerson dando l'espressione della volontà della gente di dire basta a un certo modo certamente di governo
E allora non possiamo più aspettare che
Altri vengano a risolvere i nostri problemi per tanto tempo abbiamo atteso pensiamo i sindaci hanno pensato insieme ai loro Consigli comunali che è arrivato il momento di agire decise una certa direzione
In Regione stamattina tutti quanti abbiamo espresso il proprio il proprio parere
Nel senso c'è abbiamo letto non non non è il nostro a fare un qualcosa che nasce in contrapposizione a quando vuole fare la Regione Basilicata
Ma è un qualcosa che va diciamo ad unirsi qualcosa che va
All'alimentare quello che la Regione Basilicata dovrebbe dovrebbe fare
E allora ma sappiamo che c'è una posta di quarantasei milioni in gioco quarantasei milioni che dovrebbero servire per bonificare sia Tito sia la Val la Val Basento
C'è un problema grave però qualora queste somme ma qualora non si dovesse diciamo raggiungere a un accordo e queste somme non non dello non vengono utilizzate Nitto nove dicembre queste somme le perderemmo senz'altro
E sarebbe un ulteriore danno per queste per queste comunità
Diciamo intanto che se la bonifica non parte chiaramente all'insediamento industriale non si possono avere perché permesso a costruire in quello stato non se ne possono certamente non se ne possono certamente dato
Ancora qualcosa che riguarda noi da vicino la pista Mattei Bellavista Malta sotto la pista Mattei ci stanno due discariche
Dovete sapere che un incontro tenuto a Roma la villa al commissario dalla dell'ASI dal conto industriale non ne conosceva assolutamente resistenza
Allora se andiamo in un consesso come quello ministeriale
A parlare delle problematiche della Basilicata della problematica dall'Albacete nella fattispecie la pista Mattei
E non sa chi dovrebbe essere diciamo
Gliela depositarli of di certe verità non conosce la realtà in cui si muore poter immaginare viene
Che la storia se non la prendiamo veramente in mano noi sindaci e i nostri Consigli comunali questa storia non troverà mai assolutamente la parola la parola fine
Allora io non voglio togliere certamente tempo agli altri interlocutori magari se sarà necessario interverrò successivamente quindi passo la parola alla collega D'Amelio
Ma rispetto all'anzianità
Il Sindaco
L'introduzione e già del dell'assessore e poi l'introduzione la l'intervento del Sindaco dottor Trani è stato già sufficiente
E quindi tale da poter comprendere di che trattiamo abbiamo ritenuto opportuno accogliendo
Meritevoli mente una iniziativa che è meritevole mente il Sindaco di Trani affatto d'intesa con il Sindaco di
Di
Tito
Di fare questa riunione congiunta dei consigli comunali proprio per
Dare un'accelerata ad una problematica che purtroppo a noi sembrava stagnante e per tanti aspetti
Era stagnante e stagnante ad oggi
In sostanza questa mattina abbiamo avuto un incontro presso la Regione e il direttore viggiani dell'ambiente a nome nome per conto del Presidente della Giunta regionale ci ha informati in ordine
Allo stato della pratica cioè in sostanza tetto che ci sono stati diversi rapporti con il Ministero dell'ambiente ma che comunque nel volgere di qualche settimana mi si è detto
Certo che il provvedimento sarà presentato
Per la sottoscrizione del
Del documento congiunto tra
Da essere sottoscritto tra Ministero dell'ambiente regione Basilicata
Per quanto ci riguarda noi abbiamo sollecitato nella consapevolezza come ha detto il Sindaco posto pasticci
Che è necessario che la bonifica parta il sia integrale per cui sostanzialmente quarantasei milioni di euro messi a disposizione
Dal ministero della
Dell'ambiente
Già da alcuni mesi a disposizione dalla Regione Basilicata questi soldi ove non venissero
Utilizzato quanto meno avviato le procedure per utilizzarla entro il trentuno dicembre il Ministero se le riprendere
Questa è un'evenienza che dobbiamo assolutamente scongiurare ma
Voglio dire la soluzione non è nelle mani dei sindaci per cui i sindaci questa mattina hanno
Sollecitato il
Edotto il direttore di già e per esso
Il Presidente della Giunta regionale ad accelerare al massimo i i tempi in modo da poter pervenire alla sottoscrizione dell'accordo ritroverà
Dopodiché
Assunto l'impegno e il direttore della dell'ambiente regionale che in contatterà nuovamente i Sindaci perché ci sarà un secondo protocollo di intesa che deve essere sotto
L'altra la Regione e fissi
Per quello che mi riguarda ma non avendo avuto opposizione da parte dei sindaci ho fatto presente che
I sindaci di Pisticci tutti i titoli di Ferrandina ma credo che anche sia da tener presente anche gli altri sindaci hanno interesse sulla Val Basento
Essendo titolati per leggere per legge
Al controllo sul proprio territorio noi non intendiamo nel modo più assoluto a venire interlocutori diversi
Per cui la Regione Basilicata dovrebbe assegnare direttamente ai Sindaci nei Comuni di Pisticci di Tito di Ferrandina non so chi altro compreso
Queste somme perché possano possa avviarsi
La
La bonifica indipendentemente anche su questo indipendentemente da come andrà a finire la vertenza sostanzialmente il direttore
Ha recepito questa nostra richiesta si è detto comunque convinto che dopo subito dopo la
Firma con il Ministero dell'ambiente e il Ministero dello sviluppo si procederà alla firma con i sindaci per cui in quel momento saremo più
Concreti avremmo disporremo degli strumenti necessari per sapere
Se
Effettivamente la bonifica sarà avviata oppure ci saranno degli inconvenienti per quello che mi riguarda io ritengo che non siamo più pronti lo ha già detto il Sindaco di Pisticci
Stamattina ho sentito anche il Sindaco di Tito su questa posizione siamo
Coerentemente input
All'unisono
D'accordo noi non transige Remo per cui la Regione Basilicata deve fare quanto è nelle sue possibilità
Perché non solo i soldi non vengano ritornati ai ministeri ma che invece la bonifica sia celermente avviata
Nei termini che abbiamo indicato poi come in tutte le trattative
Non sarà completamente al cento per cento accettato il nostro punto di vista però nostro punto di vista e porte perché ci facciamo forti degli interessi che sono propri delle
Delle comunità basti pensare lo ha detto il Sindaco mi permetto anche di ricordarlo anche io c'ero anch'io all'incontro presso il Ministero quanto consorzio industriale è stato chiamato dal direttore generale del Ministero dell'ambiente
A dare conto
Dello stato dei luoghi della disco della
Della pista Mattei naturalmente ha balbettato quindi con questi precedenti non abbiamo nulla a che fare col Consorzio industriale non vogliamo avere nulla a che fare
Auguriamo sappiamo che ci sono enti molto più sensibile e quindi ne facciamo affidamento sulle persone che questi enti norma su quelli che perdono tempo magari pensano soltanto a dare
Così e la si tutt'questa è la situazione per quello che mi riguarda ho già detto anche in Consiglio doverosamente ho informato consiglio comunale di Ferrandina che abbiamo convocato
Alle quindici e trenta in vista di questa riunione collegiale sono qui presenti assessori e consiglieri del Comune di Ferrandina perché e una chiamata alla quale spontaneamente e doverosamente
Dobbiamo rispondere perché dobbiamo passare poi dall'enunciazione iPad
Questo è l'intendimento speriamo che di recente grazie
Grazie al Sindaco di Ferrandina cedo la parola al Sindaco di Tito
Grazie Presidente buona sera saluto tutti i rappresentanti istituzionali
Saluto
In rappresentanza della Provincia l'assessore
Consiglieri regionali
Per tutti quanti voi io sono
Particolarmente felice ed onorato di essere
Questo pomeriggio qui a Pisticci
Insieme al il nostro con quasi al completo il nostro Consiglio comunale alla Presidente chi lo rappresenta tutto
Perché credo a distanza di anni
Siamo qui insieme trash sindaci perciò tre comunità che vogliono rappresentare alla Regione Basilicata e al Governo nazionale un tema che è un tema particolarmente sentito
Non soltanto dalle nostre comunità questo micidiale permesso di dirlo anche dai comuni contermini perché la situazione dei siti di inquinamento nazionale DTT e Val Basento
Hanno un respiro molto più ampio di quello che apparentemente questa sera qui
Ben rappresentati
Ci sono i tre Consigli comunali insomma potrebbero apparire rispetto al tema più complessivo
Io non vi nascondo che
La perplessità è la preoccupazione che hanno già espresso in maniera
Alquanto esaustiva chi mi ha preceduto
Il Sindaco di Pisticci sine die di Ferrandina e forte
Perché la politica soprattutto in questa fase di non governo sia regionale che probabilmente nazionale
Ci porta ad essere maggiormente preoccupati
In quanto questa risorsa finanziaria appaia quasi quarantasei milioni di euro c'è una delle risorse
Più importanti e significative che la Regione Basilicata attraverso il Governo nazionale
Ha messo in campo a luglio del due mila dodici ancora oggi a quasi un anno di distanza non trova alcun riscontro oggettivo nella procedura nella pratica e nell'attuazione dell'accordo di programma
Questo lo dico perché
Potrebbe succedere
Cioè la Regione Basilicata per una serie di vicende potrebbe essere destinata ad andare prossimamente ad un turno elettorale
E noi non avremmo chi sottoscrive per i siti di inquinamento nazionali protocollo d'intesa con il Governo nazionale
Il che drammaticamente potrebbe far naufragare e perdere questa importante risorsa che può rappresentare non soltanto per l'Area di Val Basento e di Tito ma
Per tutto quello che rappresenta per l'impresa e per dire i tecnici perché si vuole lavorare in questa terra di poter avere un'occasione di sviluppo un'occasione di lavoro una opportunità di crescita
Ecco perché noi d'intesa abbiamo deliberato in seno ai nostri Consigli comunali questo dispositivo che è stato trasmesso
Sia la Regione Basilicata ma anche al Governo nazionale ha tutte le fasce alla Provincia e a tutti gli altri
Per sensibilizzare affinché questo non accada
Ovviamente intorno al tema dell'ambiente
E colgo l'occasione anche di salutare chi in questa Regione probabilmente nel mondo dell'associazionismo ambientale
E tra i paladini che vedo seduto in platea Maurizio Bolognetti che danni fa di questo tema una sua battaglia di partito e consentitemi anche forse personali in alcuni aspetti
Spesso noi non abbiamo risposte
Io con
Grande piacere
Ho visto in sale del seduto qui l'allora assessore Gianni Rondinone con il quale abbiamo condiviso a suo tempo quando lui era assessore all'ambiente regionale
Dell'importante significativi azioni che ci portavano a a a discutere con
Il Ministero dell'ambiente
Cantine dove le aziende le industrie chiudono settimanalmente noi abbiamo aziende che vanno via che chiudono
Abbiamo impresa e di imprenditori che probabilmente vorrebbero venire sui nostri territori
Però utilizzano questo elemento della bonifica quasi come deterrente per dire noi non possiamo venire perché
L'area è sottoposta a vincolo del ministero e pertanto ci vuole la caratterizzazione perciò tutto l'iter che già di per sé complicate cioè tutto quello che già abbiamo
Diventa ancor più complicato con la presenza del Ministero dell'ambiente
Noi vorremmo cercare di togliere gli alibi dalle nostre parti
E ovviamente ognuno deve assumersi le sue responsabilità
Credo che i Sindaci bene hanno fatto e sono contento di questo di ritrovarci insieme non a fare una battaglia contro la Regione Basilicata perché non è assolutamente questo il tema
Noi siamo qui e lo abbiamo rimarcato questa mattina direttore generale per
Anche
Essere utilizzati come come grimaldello per smuovere alcuni elementi insomma non è possibile che a distanza quasi
Di un anno dall'assegnazione del ministero per le risorse finanziarie
Delle risorse assegnate per i siti di bonifica ancora notizia attivato nulla allora noi vogliamo con queste azioni congiunte dei Consigli comunali
Delle nostre delibere attraverso l'incontro di oggi che ci vede qui coinvolti tutti i consiglieri tutte e tre i Consigli comunali e chi ci ascolta per cercare di sensibilizzare attraverso la Regione Basilicata
Il Governo
Per poter continuare nelle operazioni di bonifica
Sostanzialmente rimarchiamo una maggiore attenzione
In passato probabilmente sono state investite delle importanti e significative risorse sui siti di bonifica
Ma il tutto non è stato permettetemi la il passaggio la riflessione non non era frutto di un progetto organico gli interventi sono stati realizzati a macchia di leopardo
Con questa risorsa che ripeto è una risorsa particolarmente significativa oggi ci potrebbe essere un'altra volta una svolta per andare ad individuare
Priorità natura degli interventi e probabilmente anche portare a risoluzione il tema della bonifica
Nella sostanza noi di marche Remo oggi come abbiamo fatto anche questa mattina una maggiore
Un maggiore coinvolgimento delle amministrazioni comunali coinvolte attraverso i sindaci o attraverso i propri delegati
Perché non possiamo più essere spettatori di un qualche cosa che si consuma sulle nostre teste beh sulle nostre spalle
In quanto quotidianamente i sindaci devono rispondere alle proprie comunità ai propri cittadini su quelli che sono i temi oggi più che mai maggiormente a cuore delle nostre comunità
Anche questa mattina ma non per fare terrorismo ambientale o allarmismo perché non ci compete noi siamo qui per rappresentare il senso della situazione e lo Stato delle cose
Ovviamente qualche mio collega rimarcato anche il tema della salute pubblica legato alle malattie ai tumori al cancro e a quant'altro
Nessuno ha mai detto che questo dipende
Dai siti di inquinamento nazionale
Però
Noi chiediamo una maggiore attenzione anche su questo tema che parte dal registro dei tumori in Basilicata di cui attendiamo da decenni una pubblicazione ed una
Insomma consapevolezza maggiore da parte dei dipartimenti regionali che ci devono rispondere anche su questi temi
Ma soprattutto io mi sento di dire partiamo anche da alcune considerazioni che negli ultimi mesi hanno coinvolto la città di Taranto
Perché anche quello che sta succedendo a Taranto è successo un po'
Così come succede con i nostri siti di inquinamento nazionale però qualcuno è rimasto con la bandierina in mano noi non vorremmo essere quelli che rimangono con la bandierina bianche in mano i sindaci di questi comuni
E io ho con me l'ho portato quello che ci ha comunicato che hanno anche i miei colleghi
Le relazioni e gli studi non dei sindaci ma del Ministero della salute che dice che si sente di inquinamento nazionali di Tito e Val Basento ve lo leggo testualmente tanto quello che dice per il titolo dice anche per Val Basento
Perciò questo è il Ministero della salute che ci dice questo
Ci dice le considerazioni conclusive però faccio breve un'attività di sorveglianza longitudinale dell'andamento delle patologie dell'apparato respiratorio
Dei tumori e del colon retto e della mortalità per condizioni per il
Pedinata mali potrebbe costituire a una migliore interpretazione degli eccessi osservati
è perciò assicurare un costante monitoraggio insomma noi chiediamo un costante monitoraggio per assicurare innanzitutto i rappresentanti istituzionali ma poi intere comunità
Che i fenomeni siano sotto controllo
Cosa che mi sento di dire e abbastanza affrontata in maniera superficiale
Questa è la motivazione per la quale oggi siamo qui io chiudo ringraziando ancora ivi sindaci e i tre
Venti dei consigli che hanno voluto quest'incontro sono sempre più convinta e consapevole che l'unione fa la forza
Perché noi ahimè portiamo in camper mettiamo sul tavolo della discussione
Numeri modesti in termini di popolazione in termini di territorio
Probabilmente da questa mattina dal
Dispositivo che abbiamo predisposto nel mese di aprile parte una stagione nuova che ci può senz'altro portare a dei risultati più importanti e speriamo positivi
Per le istituzioni ma soprattutto per i nostri cittadini
Grazie al Sindaco di Quito cedo la parola all'assessore Rondinone
Buonasera a tutti io Cordovano dando saluto tutti gli amministratori
Saluto
Non so se si fa
Saluto tutti gli amministratori consiglieri comunali il Sindaco
Alza il tono della voce se va bene io credo che questi ingombre quanto mai opportuno
Nel senso che c'era una un divenire dei fatti che riguardano
La decretazione delle somme che c'è stato ormai dieci mesi fa
Questa
Questi atti prevedeva con un'altra serie di attività che in questo pericolo non sono stati svolti
Ma credo che l'argomento più importanza
Vuole
E mezzo che poi sono stati tra virgolette trasferiti alla Sogesid se non sbaglio che segue per il Ministero queste partiti cito questi elementi per dire che
C'è un
Un andare lento di varie istituzioni il che non va bene allora il primo elemento positivo che io note che sottolineo con una grande forza
E che c'è in questa riunione si riprende un controllo e un protagonismo democratico e territorio rispetto ad una vicenda decisiva per lo sviluppo
Non solo di questi Comuni non solo di tipo non solo di Ferrandina non solo di Pisticci ma di tutte e due le Province
Perché come Tito per potenza e gran parte di quella provincia così Pisticci Ferrandina per tutta la nostra Provincia sono il cuore industriale sono stati il cuore industriale di questa di questi nostri territori e quindi portare a bonifica questi territori significa poter restituire ad una prospettiva di sviluppo queste aree industriali che sono già in prescrittori già strade già infrastrutturata
Io cito solo un elemento Noè nei giorni scorsi abbiamo stretto un accordo con il porto d'Italia
Che diventa un abbattete primaria importanza rispetto ai traffici via nave tra
Giappone Cina e India e l'Europa
A abbiamo stretto quest'accordo per individuare nel nostro territorio
Aree infrastrutturate che possono svolgere operazioni di logistica leggera e pesante cioè
Per
A lavorare ricontare né ma anche per fare pezzi di a lavorazioni di quei prodotti all'interno
Di situazioni
Industriale abbiamo necessità di utilizzare il nostro territorio senza quei vincoli pesanti che il Sindaco di Tito ricorda perché avere poi un sito
Di interesse nazionale significa appesantire di moltissimo le procedure che ci sono per poter aprire un'impresa per poter avere l'autorizzazione è anche una serie di costi
Maggio io però voglio essere chiaro in questa discussione vorrei e lo faremo quando ci incontreremo con la Regione io credo che a valle degli accordi che verranno firmati
Dalle carte che tra
Il Ministero e la Regione verranno fermate noi dobbiamo fare dobbiamo dare delle indicazioni precise
Per quanto ci riguarda e arrivato il momento di non utilizzare
Le risorse per gli studi e ricerca queste sono risorse che devono essere destinate alla bonifica
Perché il territorio è stato più volte monitorato i territori è stato più volte scandagliato sappiamo quali sono i problemi presenti nei vari siti nei vari luoghi nei vari cantieri nelle varie a aree
Dove ci sono stati le lavorazioni si tratta di passare alla fase operativa non possiamo più permetterci di perdere tempo anche questo è un elemento importante
Perché
L'uso di quelle risorse deve essere fatto come si dice in maniera
A messo su in maniera efficiente ma soprattutto in maniera efficace dobbiamo utilizzare questi soldi per restituire
Il suolo
è
La falda possibilmente
Liberi da inquinati
Ci sono problemi che riguardano gli aspetti sanitari che venivano citati sui quali io non mi voglio soffermare perché materia complessissima sicuramente condivido quello che i Sindaci dice
Un maggiore monitoraggio della salute delle popolazioni e soprattutto di
Ancora quei lavoratori che frequento requisiti sarebbe cosa utile per capire quali sono le dinamiche soprattutto di lungo periodo che stanno verificando
Perché in maniera empirica ognuno di noi osserva certi fenomeni naturalmente non siamo abilitati
A
Dare giudizi ma sarebbe il caso che l'assessorato alla sanità cominci a lavorare seriamente a registri di tumori a aspetti epidemiologici più profondi che ci siano verticalizzazione degli studi per capire
Poi le correlazioni se ci sono forse non ci sono rispetto sostanze inquinanti e patologie che su alcuni territori si potrebbero creare sicuramente ci sono questi aspetti e quindi per questo anche per questo va fatto il monitoraggio e la bonifica
Ma c'è anche un aspetto che io ritengo anch'esso di Previti prioritaria importanza che è quello di restituire questi territori
Politica per poter fare ulteriori operazione perché noi abbiamo aree industriali strategiche per noi e per i territori limitrofi per le Regioni limitrofi
A da questo punto di vista noi abbiamo superato l'accordo sul porto di Taranto che viene completamente ristrutturato lei ci ha imposto un investimento di cinquecentosessanta milioni di euro
Per rendere quel porto non più solo un porto industriale non porto
Commerciale quindi di logistica un porto turistico sulla logistica noi abbiamo
La disponibilità a lavorare sul nostro territorio di quell'autorità naturalmente sul territorio che consentono
A
Una un'azione
A tranquilla sia da un punto di vista delle procedure che da un punto di vista sanità da questo su questo versante io di quei sindaci noi come provincia di Matera saremo al vostro fianco per fare un'operazione
Di
Non solo di spinta per accelerare
Ma soprattutto per fare un'azione di bonifica efficace dei problemi che abbia
Evitando lungaggini ed evitando che
Luoghi improprio possano gestire queste situazioni
Siccome non si ripete frequentemente la
La possibilità di avere risorse importanti perché oltre quarantasei milioni di euro non sono proprio poca cosa il territorio sicuramente Vasto ci sono problemi complicati perché
Ci sono situazioni molto alcune molto delicate però abbiamo anche risorse importanti e quindi con queste risorse noi dovremmo poter dire alla fine
Del ciclo che
Tottenham per il toto zone diavolo moltissime delle aree sottoposte a vincolo siano liberate perché siamo riusciti a fare un buon lavoro e quindi aree destinate
Al un futuro sviluppo della nostra Regione grazie
Grazie all'Assessore inidonee
Ha chiesto la parola il consigliere la zazzera Monte
No Presidente grazie era soltanto per
Ricordare al Presidente del Consiglio Comunale di Pisticci che avendo svolto un Consiglio comunale precedente a questo nella stessa giornata di rinunciare al gettone di votare la rinuncia al gettone o comunque se non è possibile la rinuncia di devolvere il gettone di di presenza dei Consiglieri del Consiglio comunale a favore dei servizi sociali
O di altro organismo che si intende appunto far beneficiare
In quindi votare successivamente al mio come Consiglio Comunali Pisticci un ordine del giorno di questo tipo se sono d'accordo gli amici del
Consiglio e approfitto volentieri per di spendere due parole per ringraziare ovviamente i presenti
Le autorità presenti dalla consigliere regionale alla assessore provinciale i sindaci di Ferrandina titoli colleghi consiglieri comunali delle città interessate da questo fenomeno
Prego
Muovendo
Per segnalare appunto per aderire a questa a questa iniziativa e per testimoniare che come polemicamente faceva rilevare l'amico lago prima
Se
Siamo costretti in qualche modo a riunirci insieme evidentemente c'è qualcuno che non ha fatto appieno la propria parte
è no io lo ricordo in Consiglio comunale a Pisticci ma non soltanto in Consiglio comunale anche con le associazioni presenti e sensibile i temi ambientali nel nostro territorio anche alla con la partecipazione l'amico Bolognetti
Abbiamo discusso più volte sul tematiche ambientali che feriscono in maniera
Micidiale il nostro territorio ne vediamo il paradosso di avere delle aree che producono soltanto
Molte e disoccupazione di contro non godiamo i benefici di un'occupazione attiva
Io credo che ci siano tante ragioni per accelerare invece un'iniziativa importante quale quella di cui stiamo parlando questa sera la prima sicuramente di carattere
Di salute a tutela nel dubbio abbiamo tutti il dovere di fare quanto
Nelle nostre possibilità di farlo presto e bene
Di tutelare il nostro territorio per mettere al riparo le popolazioni che vivono in questo territorio e credo che la Regione Basilicata su questi temi anche su questi temi purtroppo sia stata abbastanza latitante
Emblematico il caso di una fenice emblematico il caso dell'ARPA perché spesso è stata più vicina che inquinava rispetto a
A chi invece dovrà essere
Tutelato da chi invece dei soggetti che hanno procurato inquinamento così come il fiume Basento che più volte è stato ferito nella sua
Salubrità di acque gli agricoltori prima attingevano a piene mani dalle acque dei fiumi della Basilicata per poter irrigare tranquillamente loro campi oggi questo non è più possibile
E anche società che operano nel nostro territorio che cercano di lavarsi la coscienza con qualche albero dato il regalo credo che abbiano qualche responsabilità in merito
E doverosa questa sensibilizzazione
Da parte di queste istituzioni ma è evidente che dobbiamo far denunciate dobbiamo denunciare la latitanza da parte della Regione perché lo dicevo in premessa se siamo costretti in qualche modo sono costretti i Sindaci i Consigli comunali questi territori
A sollecitare la Regione evidentemente c'è stato qualcuno quindi la Regione che è stata latitante
In questi mesi
E ci sono lo dicevo prima tante ragioni dall'aspetto voi ma in primis l'aspetto della salute e la tutela della salute dei cittadini
Ma voglio ricordare che la tutela della le attività di bonifica di questi territori sono attività importanti anche in un punto di vista economico le vediamo un momento di
Crisi drammatica crisi economica e sociale e produttiva
E allora avere la possibilità di mettere in moto un volano di economia investire quarantuno milioni sul territorio della Regione Basilicata significa produrre anche economica
E quindi occupazione a rispondere anche alle tante domande che sindaci vengono poste quotidianamente da parte dei nostri cittadini che non trovano più lavoro da nessuna parte
E qui si perde tempo
E allora Beretta io sono
Convinto che
Probabilmente il Consiglio regionale della nostra Regione
Che ha da farsi perdonare più di qualche peccato
Debba vergognarsi probabilmente ancor più dei ritardi
Che
Sono denunciati questa sera da questa Assise
Rispetto alla scandalosa vicenda alla pur scandalosa vicenda degli scontrini che vanno raccogliendo per strada
Perché se abbiamo
L'opportunità di creare occupazione e di tutelare la salute
E quindi di creare anche un minimo di bere di benessere
E favorire un certo qual modo anche l'insorgenza di nuove attività la presenza la partecipazione di nuove attività produttive su questi territori che vengono ora ma i banditi cioè gli imprenditori non possono oggi venire a investire a Pisticci attinto a Ferrandina perché c'è da fare prima la caratterizzazione di quei siti industriali che sono appunto inquinati come se non bastasse dei tanti lacci e lacciuoli che oggi impediscono l'impresa di
Terra di immaginare in tempi ragionevoli la creazione di un'attività produttiva che possa appunto creare occupazione portare benefici a questi territori allora
L'invito alla sollecitazione l'adesione e la più piena la più totale da parte dal mio modestissimo gruppo di Consiglio comunale
Ma anche la il grido d'allarme di denuncia nei confronti di una classe politica che ancora una volta sta a dimostrare la propria inadeguatezza a governare le sorti di questa Regione prima
Sì grazie consigliera Zazzera eventualmente sulla proposta consigliere ci pronunciamo prima della chiusura
Passo la parola brutta
Signor presidente signor Sindaco
Signori Consiglieri
Innanzitutto permettetemi di
In premessa di dare atto sentono di Pisticci
Di
Essersi mosso bene in questa occasione
Per aver dato il modo a questa Assemblea di
Riunirsi in maniera univoca con Tito a Ferrandina
Io perché non lo sapesse sono Antonio Druda di patto democratico di minoranza diversa mi sono di opposizione come si voleva
Dire però diciamo devo dare atto al Sindaco che in questa occasione a del fatto per
Mettere insieme questi questi due tre comuni che sono accomunati dal
Da come dire comuni vicende negative
Per poter avere più voce in capitolo
Intanto
Presso la Regione Basilicata
E poi presso il Ministero
Detto questo saluto tutti i consiglieri comunali che hanno
Voluto partecipare a questa Assise
Allora consigliere Di Sanza all'assessore Rondinone della Provincia
E se ci sono altri me ne scuso o non li ho visti e non non non li conosco che può essere anche piccoli e di più assessore regionale che adesso è arrivato
Sì sì conosco bene sì sì
Quindi io
Volevo
Come dire plaudire a questa iniziativa
Che
è un fatto positivo
Però questo è l'occasione
Per poter fare anche alcune osservazioni avendo ascoltato nell'azione del Sindaco di Pisticci dei titoli Ferrandina
E adesso dall'assessore Rondinone
Perché
Io intanto dico anche un'altra cosa in premessa che non sono un ambientalista io provengo dal Partito Comunista Italiano
E poi il PDS DS dei di esse fine
Non sono andato oltre
Per cui non non mi ritengo un ambientalista non lo sono mai stato però l'attenzione all'ambiente
L'abbiamo sempre avuto
L'abbiamo la domanda e l'abbiamo avuta a sufficienza
Io credo che la risposta all'inno
Nessuno ha avuto a sufficienza l'attenzione sull'ambiente non c'è ancora
Perché
Sulla questione della
Dei soldi che servono per risanare per disinquinare
Qui
Vale il detto
Che prevenire è meglio che curare
Ora
Curare quest'anno questo aspetto questo ambiente
Risulta essere complicatissimo
Difficilissimo
Io non lo so se quarantuno milioni di euro che sembrano una
Una montagna di soldi per noi che prendiamo
Sette ottocento euro di di stipendio di pensione OBG dure non di più possono sembrare una grande una grande cosa
Ma
Se si va
Affare una un intervento sul recupero ambientale sulle
Sul disinquinamento
Credo
Che
Si possono ridurre a poche cose
Settori
Dovesse essere approvato accolto dalla Regione e la proposta che fa il Sindaco di Tito
Dalla quale
Mi permetterei di sentire un attimo
Cioè quella di dire che ogni Comune debba gestire i fondi ho capito male
Ho capito male Bolkan celiando cancellato chiedo scusa da non aver capito bene
è stata una mia distrazione
Quindi dicevo possono sembrare tanti ma di fatti non lo so
Per cui
Io
Non lo so se bisogna chiedersi anche alcune altre cose
A Pisticci in Val Basento hanno operato
Principalmente lei mi
E la ex posti nella zona di Ferrandina
E poi c'era la famosa macchinari Ferrarini
Che lavorava l'amianto a cielo aperto
Questi soggetti lei mi in particolare che è una compartecipato dallo Stato
Ha inquinato questo territorio
Ha fatto quello che ha fatto poi andata via
Allora il punto domanda come si suol dire
Ma questi che hanno inquinato
Perché hanno ridotto questo territorio in questo modo
Non ne rispondono assolutamente di nulla
E chi è che le dovrebbe far rispondere a questi signori certamente non residuo di Pisticci quello di Milano quello di ferrovie ma le istituzioni regionali e nazionali
Ma che cosa fanno che cosa hanno fatto o che cosa stanno facendo
Addirittura adesso adesso i sindaci sui Pisticci tira Ferrandino sono ricevute da un funzionario del Comune dalla Regione
Ma signori Sindaci
Domani mattinata del tenebre chiedendo al Presidente alla Giunta regionale
Di essere ricevuti perché deve assumere impegni politici non sono i funzionari della Regione che devono dare le risposte
Per Presidente della Giunta regionale e mancante l'assessore al ramo Lugli alle facente funzioni
Ma è possibile che ci devono trattare in questo modo
Io credo che
E io lo denuncio acqua Sindaco non so se faccio male
E
Sì no ma io suggerisco un'attrazione che domani mattina i tre Sindaci
No incatenarsi noi istituzione usi cadranno mai vadano alla Regione di nuovo e
E si faranno ricevere dal Presidente alla Giunta
Per cui
Intanto chiedo scusa se il tono qualche volta lo alzo ma mi accaloro un po'quindi chiedo scusa
Ma
Diciamo sotto il profilo ambientale
Ho risposto ho fatto una domanda
Come dice Marzullo ed anche una risposta
Ho detto che neanche io neanche noi abbiamo avuto la dovuta attenzione alla questione ambientale in Val Basento per quello che ci riguarda
Dopodiché
Volevo far rilevare anche
Che l'inquinamento non è finito anzi
Va a gonfie vele
Se pensate
Alla
All'ambito
Che è pubblica la denuncia che è stata responsabile della moria dei pesci nella Val Basento
E
Non sappiamo di altri
Abbiamo nel nostro territorio Tecnoparco
Che lavora a tutte le porcherie che provengono da tutta Italia
E non solo
Che diciamo
Dovrebbe
Trattare dovrebbe
Come dire scaricare nel fiume
Acque diciamo trattate
Allora quando io facevo l'amministratore con molti Amati
Da alcuni cittadini dove c'è
Un canale dove scarica Tecnoparco
E
Diciamo questo canale
Dove crescono
Non so come si dice taglia le gambe salvabile
Maggior sono pratiche
Queste qua erano
All'altezza dalla diciamo da da Dante la pannocchia tutte nere
Che cosa significa questo che erano state invase da una piena di catrame e poi si erano rialzate e avevano
Denuncio sotto denunce al pub la Provincia no
Era tutto regolare tutto scarica perdere tutto
Allora qui c'è un altro problema che sempre di carattere politico
L'assessore Rondinone dicendo e ora che la Dipartimento della Salute l'assessorato ha saputo faccio e ora che l'assessore all'ambiente della provincia del
E della della Regione
Cominciano a vedere quello che c'è
Nel nostro territorio e che che fanno facciano rispettare le norme le leggi che diciamo sono vigente rispetto acqua alla questione ambientale
Perché sotto questo profilo reali voglio ricordare
Che il nostro territorio che è stata la regione Calabria
Che la Campania la Puglia
è stata interessata
E l'Assessore all'epoca era l'Assessore regionale
Da
Questioni
Ambientali mafiose
C'era un pentito drammatica aveva dichiarato che nella zona che le Tania c'erano state
Seppellite del delle scorie radioattiva eccetera eccetera furono fatte un'altra una serie di
Di rilievi di di diritti come dire di
Di esami e non fu trovato niente
E qui una domanda viene spontanea
è stato citato prima la consigliera la Zattera l'ARPA
Che era l'Ente regionale che sopra intendevo sopra intento non lo so adesso si legge ancora non ho idea che sorprende andiamo sopra intende
A a questo a questa problematica così come c'è l'ufficio ambiente dalla provincia di Matera
Ma la domandai ma ci si può affidare di queste di questi di questi
Di questi enti e di questi personaggi che sono andata a finire in galera perché non facevano il loro dovere
Perché quando devono andare a fare un'ispezione in una fabbrica telefono una settimana prima per dire guardate che dobbiamo venire quindi mi raccomando sistemata le cose
Come ha fatto Tecnoparco quando c'era una manifestazione apistici scalo ha sospeso i viaggi degli aiuti per gli autotreni quel sabato e non ne ha fatte arrivare
E allora naturalmente quando ci sono di queste questioni è chiaro che
C'è bisogno che la politica faccia veramente la sua parte purtroppo purtroppo purtroppo la politica non c'è più morta
Si va
Si va
Si va
Sistema fa io sono io faccio parte di una lista civica io pro vi ho detto prima che provengo dal Partito Comunista persona l'arriva dalla determinazione
Di non credere più e in questa organizzazione in queste organizzazioni e gli esempi che ci danno in Italia sono quelli che sono già otto gli occhi di tutti non so se ho reso l'idea non voglio andare oltre non non voglio assolutamente andare oltre
Quindi diciamo che
E necessario che la politica svolge veramente il suo ruolo che abbia
Come dire incidenza di queste questioni io non la voglio fare lunga voglio chiudere
Voglio solamente
Ribadire il fatto invito il pubblico a seguire cortesemente in silenzio il dibattito anche perché e aperto al pubblico e se vi fossero degli interventi da fare siete pregati prenotarmi grazie
Io voglio solamente chiusura
Nuovamente scusarmi per il tono
E voglio
Sottolineare l'ultimo aspetto che quello che ho toccato perché quello dell'inquinamento attuale che noi abbiamo
Sulla quale questione bisogna che si faccia attenzione massima
Perché quello che è accaduto forse
Forse lo potremo in qualche maniera risolvere con
Il disinquinamento diciamo così con
Con la bonifica cosiddetta
Ma
Quello che sta accadendo adesso quello che accade adesso a Tecnoparco nelle altre attività dalla Val Basento assalire da Pisticci ad andare a Ferrandina Tito
Perché il fiume Basento raccoglie tutti gli danno il Sindaco arriva tutto il finale
Dati ITO a Ferrandina e poi a mare a Metaponto
Quindi necessario che
Gli enti la politica la Regione Basilicata in primo luogo la Provincia faccia il proprio dovere per poter
Fare in modo
Che non si crei quello che si è creato a Taranto perché cioè bisogna scegliere tra il lavoro della salute
Non è possibile questo questo questo scontro è necessario che tutto vada ad essere inquadrato nelle condizioni
Legali di legge dello Stato energie
Più lavorare necessario
Che ci siano le imprese ci siano le aziende è necessario però rispettare l'ambiente necessario cioè
Fare in modo che le norme vengano rispettate se questo naturalmente non non avviene ci troveremo punto e daccapo l'ultima cosa e che dagli interventi dei sindaci
Non ho colto qual è la proposta che noi dobbiamo fare se dobbiamo fare un atto in questo Consiglio si dice già pronta una proposta di deliberazione ciò che ha solo accolto se c'è poi diciamo grazie
Grazie al consigliere D'Sudan saluto l'assessore Nicola Benedetto esso che per esigenze legate al suo mandato dovrà essere in altro Comune quindi cedo la parola all'assessore perso è un intervento grazie
Grazie Presidente
Io
Sentito che si parlava di Val Basento quindi non potevo che essere presente per due motivi uno perché sono un operatore della Val Basento ma qui non sono in quella veste sono destra nelle liste del Governo regionale
Il Governo regionale ha voluto essere presente io sono qui io dividerei la questione in tre fasi
Perché non so di cosa come il dibattito si è svolto fino a qui ma ho ascoltato al l'intervento del Consigliere Giuda
Poneva sicuramente il problema della
Del tua nell'attuale momento parlava di Tecnoparco dei miasmi penso che possa essere
Un argomento deriva della serata non
Non so come a FIAT essendo che il dibattito ma penso che visto che
Il Governo regionale in questi giorni proprio sta facendo delle cose a proposito dei miasmi dalla Val Basento è giusto che riporti
Riporti la questione l'altroieri est se non sbaglio venerdì è stata approvata in Giunta
Un
Dei fondi e al
Da dare al Consorzio ASI
Allora
Depuratori Tecnoparco sei perché tutti quanti almeno dei bene informati
Sanno che è di competenza del
Del Consorzio ASI quindi allora congiuntura se sono stati assegnati dei fondi
E per le delle priorità
Priorità che vanno domani mattina in Giunta una delle prime priorità sarà la costruzione delle altre tre
Coperture delle altre Baldi alle altre due vasche delle cinque vasche due sono state già fatte ci sono altre tre vasche da coprire quindi domani
La Giunta regionale assegna i fondi al Consorzio ASI di Matera per
Poter permettere la copertura delle altezze basket sembra che i miasmi sia non un problema di
Di evaporazione milita zolfo ovvio Tecnoparco tratta
I dei fumi dato da da petrolio intestazione dal petrolio petrolio il carico di zolfo quindi qui miasmi almeno ha detto dei tecnici poi
Chiaramente quello che i tecnici ci riportano bisogna pigliarlo per
Però calcolato altrimenti può si mette in discussione tutto quindi
Dipendono da estrazione dai le mansioni dall'alto
Delle popolazione del dei vapori da zolfo e quindi
Con la copertura delle altre tre vasche si dovrebbe risolvere completamente il problema
Domani di verranno assegnati le priorità i fondi ce li hanno il Consorzio ASI metterà appunto questa questione
Questo per quanto riguarda
Si parla di costi
Diciamo che se rischio parte
Sì e peggiora presidiata il Consorzio ASI è un po'di privato quindi e il bene pubblico la gestione della
La gestione dato a dei privati
Ebbene il pubblico e quindi come tale bisogna metterlo in e sicurezza e quindi la Regione Basilicata il Governo regionale ha deciso di mettere insicurezza
Le vasche dei
In coscienza uno potrebbe anche pensare che probabilmente chi li utilizza dovrebbe mettere in sicurezza
Non se si comincia a fare del
Delle trattative si comincia a fare dei contenziosi probabilmente ci troveremo per altri dieci anni miasmi quindi io ritengo che sia giusto intanto risolvere il problema poi potrebbe anche fare della dialettica sulla questione Candy importante d'impegno forte e determinato il rapido per
Eliminare la quella più il problema dei miasmi
Quindi l'altra a fare pipì dividerei l'altra o problema che poi è quello dell'argomento del giorno solo i quarantadue milioni della
Della bonifica in capo al Dipartimento Ambiente dovrebbero essere circa quarantadue sono ventidue per la zona di Tito
Quarantasei
Poi raggiunto quel quarto sono quarantasei ma sono
Un venti per Val Basento
Milione più milione mille ventidue per la zona di Tomasi né di Tito
Io vi posso dare la
In soli quattro e mezzo della della Provincia io vi posso dare lo stato di fatto loro l'arte al punto fermo ad oggi
Praticamente il Dipartimento Ambiente giustamente diceva
La il Consigliere Druda in questo momento non c'è all'assessore ma è in fieri ma Presidente sta preparando gli appalti sta preparando
Gli appalti per poter far partire immediatamente i lavori di bonifica si sta cercando di identificare quale tipo
Quale tipo di Bologna stanno cominciando
Riguardare c'abbiamo oltretutto abbiamo la fortuna
Di avere
Il direttore generale che vetture di pesticidi Bernalda quindi conosciamo raccontiamo per strade lui che sta portando avanti la questione quindi a breve dovrebbe andato impegno che partiranno
Il protocollo d'intesa per aver costituire partire
San firmato il protocollo d'intesa quindi partiranno immediatamente gli appalti io penso
Che definire definire
è una visione rendiamo caro assessore non ci sarà la avesse che non ci sarà sicuramente no io no io non sono così ottimista
Non sono così ottimista per il semplice fatto che intanto si è avuta questa riunione oggi intanto siamo stati convocati questa Regione Basilicata perché i sindaci hanno chiesto questa cosa
Perché i sindaci vogliono dipende proprio territorio quindi ritengo che la Regione Basilicata debba venire in questo consesso a dire quello che vuole fare
Oggi i colleghi oggi i sindaci di queste comunità hanno dato la massima disponibilità alla Regione Basilicata ad appoggiare non solo Regione Basilicata però hanno anche sottolineato che qualora
La Regione Basilicata non dovesse fare quello che le popolazioni sappia in dono si metteranno anche contro la Regione Basilicata
E mi sembra quindi anche da parte sua in questo consesso sarebbe opportuno salvo poi previsto arriva ad una riflessione riporterò divorare noi domani mattina in Giunta la questione però
Sicuramente c'è la volontà di portare
A termine anche perché poi guardi fondi arrivano è un peccato non non utilizzarli al limite si crea
Naturalmente la bonifica e non sono a totale ma almeno si crea un po'di attività sul territorio
Altra questione che io invece
Carattere a parte
E la vera questione della Val Basento la Val Basento è stata
Utilizzata per dagli anni sessanta chili per circa quarant'anni e adesso tutto
Il lo stabilimento pozzi ENI che ormai sono lì praticamente sono dei Mausoleo ricchi qualcuno prima o poi deve pensare cosa cosa farne
Come poter pensare a meno quello che
Questo in Emilia e mia personale l'ho portata avanti nella
Nelle mie i minimi interventi in Regione Basilicata perché bisogna porsi il problema di quello che
Lasceremo ai nostri figli e non si può Tyco me al mausoleo prima si arriva all'IVA Grassano già si vede la torre dell'apposito pensava all'in quarant'anni probabilmente ci potrà Stati per quarant'anni questo è un tema che
Secondo me
Nel prossimo
Al Governo regionale il prossimo Consiglio regionale che verrà fuori dell'Aula nel prossimo anno alle prossime elezioni un tema che bisogna perché si pone ma si ponga in modo prioritario e lo si può risolvere solo un problema un in un modo coinvolgendo
E utilizzando la nostra
Possibilità è forza di trattativa per quanto riguarda il petrolio allora abbiamo parlato di memorandum avete sentito qualche ne fa di memorandum si parlava di
Di dare dei fondi per utilizzare
Per costruire infrastrutture impatto entrate ma la priorità che dovrebbe essere oramai questo Governo regionale non lo potrà fare secondo lo potrà fare sicuramente visto
Che a breve andremo ad elezioni ma le autorità e la trattativa
Con Leni per
Smantellare pubblica
Quello che è rimasto il Mausoleo della Val Basento quindi un tema importante vennero futuro potrà essere dovrà essere sicuramente quello che invece
Io
In modo tranquillo sereno per quanto riguarda i miasmi penso che
Ne hanno fatti neanche a me quando sto lavorando lembo d'azienda quindi penso che c'è la volontà di risolvere nell'immediato c'è stata che ci sarà estenderanno i risultati già
Qualche aspetto di cattivo odore diciamo lì sia abbastanza limitato per quanto riguarda i quarantadue milioni quarantasei
Della bonifica penso che
A breve quel protocollo d'intesa con gli appalti e si arriverà a definizione ma non suprema sicuramente la data per
Far perdere questi fondi il resto probabilmente il nuovo governo regionale e quello che si insedierà fra un anno probabilmente si riuscirà a fare forza verso le idee probabilmente
Avremo la possibilità di vedere
Quello che mosso le dalla Val Basento diventare probabilmente un giardino
Un piccolo passaggio sulla pista Mattei se può interessare ma penso che interessa sicuramente
E che l'ASI finalmente ha deciso
Di a breve ma stiamo parlando di settimane
Di fare un bando per creare un
Una piccola società di gestione perché sembra che abbia deciso finalmente di far
Far decollare a breve il prima e l'Italia Pisticci scarpe
Come sta la pista come sta adesso fa il bando dove sta adesso lo vedete fra qualche giorno chiedo scusa però lorda per amore della verità insomma ed è l'onestà
Diciamo le cose come stanno se sono diciamo su sede diciamo che quella pista non può essere su quella che non si può parlo solamente niente non si può all'Ucraina scabrosi che
Delle quali siamo prima dicevo prima del conto possiamo usare l'esistenza
Quindi prima bisogna pagherete il dottore e quant'altro e poi per cui se non parte la la bonifica dalla Val Basento anche la pista Mattei sarà costretta a Mori
Alla
Il consorzio ASI il Sindaco
In modo tranquillo se lo prende in modo tranquillo sereno ha deciso
Ha deciso e lo farà lo vedete a giorni di fare und bando per la gestione di
La pista ma come adesso a mille quattrocento metri quindi di poter fare utilizzare a chi ne ha voglia china volontà la pista di mille quattrocento metri poi
La caratterizzazione per l'allungamento eccetera sono cose che potrebbe venire in seguito
Se io ho finito se avete bisogno di qualche chiarimento qualche su quello che
è la mia conoscenza io sono qui a disposizione per voi grazie
Grazie all'Assessore Benedetto cedo la parola al Consigliere Esposito No non so
Grazie Presidente
Io ovviamente mi associo e dei i ringraziamenti nei confronti di tutte le autorità e dei colleghi Consiglieri che ci hanno onorato della loro presenza
Il mio per un dovere di ospitalità sarà un un intervento molto breve perché ovviamente vorrei sentire gli altri colleghi Consiglieri
E
Mi limito
Ad affidare alcuni spunti di riflessione occasionali fra l'altro dall'intervento dell'assessore Benedetto
Noi ci troviamo a fronteggiare una situazione particolarissima nella quale constatiamo nostro malgrado uno scollamento tra i diversi livelli istituzionali
E questi
E un primissimo era se non facciamo silenzio per cortesia tra il pubblico non riusciamo a sono ad ascoltare gli interventi dei consiglieri
Per cortesia ascoltate in silenzio e invito alle forze dell'ordine anche a parlare a rispettare il silenzio
Grazie
Stavo dicendo
è paradossale e questo la dice lunga sulla situazione di
Deficit democratico che stiamo vivendo
E paradossale che dei sindaci debbano organizzarsi e dei sindaci individuino nella regione la propria controparte
Ovviamente l'assessore
Tra l'altro insomma pure ad Alatri paga lo scotto del noviziato è un neofita da un punto di vista istituzionale per quanto riguarda il
L'ASL esecutivo della della Regione
Problema però e che questa situazione effettivamente non può andare avanti prima diceva l'Assessore
Ci probabilmente le elezioni verranno celebrati a breve io mi auguro che questa stessa situazione che veramente ci ha portati ad un punto di saturazione
E le problematiche che riguardano il territorio sono sotto gli occhi di tutti probabilmente noi abbiamo commesso il grande errore di portare avanti esclusivamente delle campagne di campanile
Non funziona così effettivamente i territori devono fare rete
E l'unica cosa cioè noi abbiamo capito l'unica cosa che abbiamo capito pure durante questa esperienza amministrativa che l'unico radicamento con i territori ce l'hanno gli enti locali
Ce l'hanno i Sindaci ce l'hanno la Giunta c'erano i consiglieri
E diventa complicato interfacciarsi con livelli sovracomunali
Con la Provincia ma soprattutto con la Regione questa situazione non può più andare avanti
Fatta questa brevissima considerazione
Di carattere istituzionale per quanto riguarda
La questione particolare della bonifica della Val Basento bene
Io o poco più di quarant'anni questa storia della caratterizzazione la oserei definire una sorta di mantra la sostenendo da più di vent'anni
E noi in questo momento ci troviamo nella situazione paradossale che oltre al danno c'è pure la beffa
Si diceva prima in assenza di caratterizzazione di bonifica non ci sono le condizioni per allocare per far partire nuovi opifici
C'è una situazione da un punto di vista sanitario particolarmente critica si parlava prima del registro dei tumori beh guardate io in una precedente occasione
E in questo consesso
Ho esternato una fiducia assoluta nelle istituzioni
Ovviamente le istituzioni preposte a monitorare da un punto di vista ambientale e la Val Basento e la zona industriale di Tito le risultanze delle loro istruttorie permesso un oro colato
Però purtroppo ahi noi abbiamo visto che poi la magistratura ha sconfessato clamorosamente i risultati di questi istruttori
Secondo me c'è il rischio reale per la salute ci sono delle condizioni tali per cui il nostro territorio non è appetibile da un punto di vista imprenditoriale in tutto questi so pur sapendo
Quali sono i soggetti privati imprenditoriali ai quali bisogna scrivere gran parte delle criticità ambientali
Non possiamo fare altro in questo momento Assessore non
Ovviamente non è una questione che riguarda tre tu dici va bene se ragioneremo da qui a un prossimo con il prossimo Governo ragione regionale ragionerà con l'ENI e con
Speriamo bene
Speriamo bene speriamo bene
Nell'immediato e concludo chiedo scusa nell'immediato
Nell'immediato
Bene accende il caso della finisce che credo che sia insomma sintomatico insomma non credo che
Nell'immediato per quanto riguarda la Val Basento
Adesso diceva la copertura delle vasche
E quante volte sono state dette determinate cose
Temendo tra l'altro di beccarsi delle denunce
Perché effettivamente c'era una forma di procurato allarme
Sembrava quasi di pari Don Chisciotte della situazione
Mi fa piacere che adesso ci sia una valle istituzionale topless
Può darsi che la rappresentanza il Governo regionale ha permesso con forza di poter fare però se il fatto che l'abbiamo detto per anni non si è fatto non vuol dire va beh
Sciopero lo facciamo più assolutamente io sto dicendo proprio questo io sto dicendo mi fa piacere per la fine meglio tardi che mai detto in maniera brutale meglio tardi che mai
Però
In alcuni quando si applica è partita questa cosa e quando il movimento si è mosso lei effettivamente venivamo visti come degli oltranzisti come degli esagitati come degli
Allora io devo mantenere fede alla mia premessa chiudo l'intervento
E
Nel ringraziare tutti io credo che questo movimento che viene dal basso questo movimento dei Sindaci e l'unica cosa che può fungere veramente da sprone in questa palude grazie
Grazie al Consigliere Esposito cedo la parola al consigliere regionale Antonio Di Sanza grazie
Uso se prendo la parola soprattutto dopo l'intervento del rappresentante del Governo e mi scuso con lui
Saluto naturalmente i Sindaci i Consigli comunali io ringrazio dell'invito
Io volevo soltanto evitare di fare come tutto
Che in un suo famoso film citava il Pasquale che prendeva gli schiaffi per conto degli altri diceva ma io mi che so Pasquale
Allora mi sono alzato fondamentalmente per questo ma è arrivato Pasquale e quindi voglio dire
Da questo punto di vista sono sereno perché Pasquale si è venuta a prendere la sua parte
Volevo però e colgo l'occasione di questa un po'si propose vita che mi è offerta esattamente per descrivervi un uno scenario
Che dovrebbe in qualche maniera far tremare i polsi di tutti quanti noi
E lo scenario e in questo convengo con quanto diceva il Sindaco di Ferranti Ferrandina
E che vedrà ancora di più indebolirsi
Diciamo il potere di interlocuzione dei territori
Quindi io non sarei tanto sereno
Ad attendere la scadenza del trentuno dodici
Poiché esiste il dall'istituto dalla delega
Della delega
C'è la possibilità naturalmente per questi funzionari che non sono funzionali ma sono dirigenti della Regione Basilicata di ottenere una delega ridicolo parlare no no no ma o lo dico dovuta perché hanno pienezza per muoversi da domani
E soprattutto vi segnalo questo perché in questo regime di prorogatio
In attesa naturalmente che il Governo decreti materialmente lo scioglimento del Consiglio regionale e indica le nuove elezioni questo non esclude che questo protocollo possa firmarsi
Possa firmarsi naturalmente prima del trentuno dodici perché lo dico naturalmente ha dei Consigli comunali oltre che i cittadini la preoccupazione che voglio segnalarvi
E che io non credo che
Al trentuno dodici ci può essere come dire un quadro riformato
Ho rinnovato di rappresentanza tutt'altro potremmo essere o immediatamente dopo la competizione elettorale e quindi con un Governo che deve insediarsi e deve capire come funziona la macchina
E dall'altro lato potremmo trovarci invece in piena campagna elettorale
Lo scenario a cui faccio riferimento si arricchisce ulteriormente
Oggi abbiamo votato l'assessore Dalia come in Consiglio regionale la modifica all'articolo trentadue
Che è una riforma parziale di questo Statuto che consente la riduzione imposta per legge degli assessori da sei a quattro
Questo però segnala in Consiglio regionale il tema è stato già trattato lo voglio trattare qui perché non non non è stato toccato l'argomento
Segnala che il quadro di riferimento legislativo che si sta producendo realizzerà una distonia
E cioè non ci sarà mancanza dall'approvazione dello Statuto nella suo totale e della conseguente legge elettorale la possibilità naturalmente di correggere questa distonia e cioè il Consiglio non sarà più
Formato da trenta consiglieri regionali ma sarà formato da venti è questo a maggior ragione comune elemento di ulteriore debolezza
Dei territori
Perché io sono convinto che in assenza dei partiti e dalla politica i territori non potranno come dire a sconfiggere la forza che viene dalle città capoluogo nel caso nostro Matera e nel caso di Matera potenza
E qui non c'è un elemento di regolazione
Questo che cosa significa lo dico sempre a degli addetti ai lavori
Che sul tema della rappresentanza sarà indebolita questa misura come dire di supporto
Ai sindaci quindi sindaci fanno bene non sono non soltanto ad organizzarsi ma cogliere questo momento dall'organizzazione per pensare di portare al risultato questo
Momento aggregativo in difetto dal quale temo che si perderanno interlocutori qualificati lo dico ulteriormente a tre consiglieri provinciali la provincia di Matera non ci saranno neppure le Province
Se è vero come è vero che entro la fine di questo anno questo Governo dovrà decidere che cosa fare oppure a febbraio saremo chiamati nuovamente a rinnovare la scadenza naturale del due mila quattordici le Province tentò di Potenza e di Matera
E allora
Poiché io ho fatto anche l'amministratore
Fatto il Sindaco di Policoro come sapete io credo che l'unico presidio ovvero dei territori siano i Comuni
E allora vi inviterei addirittura precisarla questa condizione laddove come dice Druda c'è una necessità di un deliberato come immagino ci sia un deliberato prodotto o in produzione
Che a voi addirittura sottolineate questa esigenza e cioè anche in questo caso servendomi dalla
Funzione della delega che questa risorsa sia delegata nella sua realizzazione ai Comuni
E poiché non parliamo di Comuni qualsiasi ma di tre comuni qualificatissime
Sono nella condizione di disporre di strumentazione cioè di uffici tecnici e di struttura amministrativa capace di poter portare a sintesi questo finanziamento
Quindi fatto dal quale oggi ci siamo scambiati opinioni ma non avremo risolto il problema e allungheremo sicuramente
Lago near dei nostri territori e soprattutto la prospettiva come sentivo assolutamente interessante
La prospettata dall'amico Rondinone ma NI fatti cioè la bonifica e funziona non soltanto alla salubrità più generale nel contesto ma anche a guardare la prospettiva di sviluppo che in quei territori
Possono determinarsi quindi io mi permetto in questa cosa naturalmente di mia presenza in Consiglio regionale soltanto di allertarvi ulteriormente e di pensare a questo presidio del territorio che passa attraverso i sindaci e probabilmente questa
Vicenda che si trascina
Io dico in maniera vergognosa da da troppo tempo può portare può essere portata a soluzione soltanto attraverso il vostro lavoro grazie
Grazie al consigliere Di Sanza scusa consigliere Di Sanza ma
Vero che ci sono i Sindaci a precisa ma lei e il Consiglio regionale sia poi si vuole assumere un impegno in tal senso
No no no lei deve fare la persona seria da però ecco perché no volevo dirti che siamo in regime di prorogatio
Io ho detto che faccio parte del corteo funebre e quindi so accompagnando il morto però vi prego
Ma io posso anche fare un'istanza per fare un apposito Consiglio regionale che io mi scandalizzo che non sia stato nel frattempo richiesto e convocato su un tema di tale portata
Però naturalmente poiché non mi posso prendere gli schiaffi io ma se devono prendere quelli che sono stati seduti lì fino a ieri fino a oggi quindi è giusto questo non significa che mi sottraggo dalla mia funzione
Mi attiverò da domani laddove sarà possibile sarà un'istanza che spero non
Sia così lanciata nel vuoto ma poiché sono una persona d'onore poiché se una persona d'onore
Nelle prossime giorni già partirà domani e dopodomani sarà presentato un'apposita istanza per una richiesta
Di un Consiglio regionale su questo argomento e magari se il Consiglio avrà la capacità di riunirsi anche alla presenza delle amministrazioni e quindi del dei Comuni
Presenti oggi magari provare a discutere seriamente di questo argomento e lasciando credo legittimamente Alpiaz ti dico al Consiglio anche proponimenti che possono essere rilanciati alla nuova consiliatura che dovrà insediarsi quando
Saranno esercitate le elezioni democratiche
Anche in Val Basento io ricordo in altra occasione facemmo consigli regionale in Val Basento può assolutamente convocarsi e può essere un'istanza che può essere fatta sotto con la forma
Grazie consigliere Di Sanza c'è il consigliere Canonico prego grazie
Ma io non nego che dopo che il Consigliere Di Sanza ha parlato mi è venuto un mattone
Ma proprio un magone pesante guardare perché a questo punto intanto è giusto che il consigliere Di Sanza abbia detto in questo momento di chi sono stato amico
Di quelli che fino adesso sono stati al Consiglio regionale e si meravigliava al motivo per cui
Non è stato ancora eventualmente eh lo so che non ci risulta perché non è stato fatto quindi però
Io
Ancora una volta va beh al di là della del piccolo problema che è successo con
L'assessore che parlava appunto di protocollo alla differenza fra protocollo d'intese appalto quindi o ancora più il magone creditrici
Mi viene proprio anzi però ancora di più quando il l'Assessore regionale ha detto che hanno assegnato e questo lo glielo voglio glielo voglio dire al Sindaco di Ferrandina
Sindaco ha sentito cosa ha detto l'assessore si sono assegnati ulteriori fondi allargarsi
Cioè la cosa e GRA
Tra
Cioè era quello che volevo far notare fallimento suo fallimento ancora
Va beh però io una cosa giusto per una questione di perché molte volte sento parlare di di di assessorato alla sanità noi come assessore alla sanità penso
Non abbiamo un medico per cui non lo so se sa valutare appunto le correlazioni
Molte volte signori presenti sento parlare appunto di fallimento della magistratura infatti noi abbiamo
In Italia delle magistrature che per venti anni fanno la lotta Berlusconi ma dal ve lo dice uno che non l'ha mai votato Berlusconi non lo potrà mai
Per una questione lo dico in pubblico però abbiamo dei pool perché vengono pagati dal parla quello a Berlusconi
Abbiamo dei pool tutta la magistratura che viene pagata per andare a fare la battaglia agli assessori regionali ai consiglieri regionali però non ha non si è mosso un magistrato
Quando un cittadino di Palermo si è rivolta alla magistratura egli ha detto che c'era qualcuno che gli stava togliendo la casa per dieci mila euro e si è mosso
Nessun magistrato tanto che quella persona si ammazza
Quindi
Capisco anche quando dal consigliere
Esposito dice appunto la magistratura sconfigge voi a proposito della Fenice a proposito di altre realtà come quello di Pisticci Scarpa
Che non considerano pericolose poi un'altra cosa la voglio smentire adesso finiamola di dire che questi siti non provocano morte finiamo perché non è così
Non è così il registro dei tumori anche se sotto certi aspetti non ufficializzati appunto magari demonizzare i dalla magistratura esistono
Le morti a Pisticci nella zona del metapontino nella zona del Materano e anche
In altre zone dove ci sono questi siti ci sono i tumori ci sono le malattie ci sono
Bisogna finirla di dire
Non lo so per quale motivo ancora qualcuno dice ma non mai siti di interesse non non provano morto non è vero
Provocano morte e sono tutte addirittura segnalate e dichiara ora chi dice che ancora
Queste
Questi siti non provocano appunto problemi ebbene o e qualcuno di affiancato alle
Varietà ai vari politici
Oppure e qualcuno che
Vuole nascondere qualcosa e non so per quale motivo
E sono d'accordo con all'assessore con il consigliere Bruzzone la politica
Non lo so io prima ho sentito che c'era un pochettino di però in realtà sotto certi aspetti per alcuni elementi non esiste più
Ok grazie
Grazie consigliere laico ha facoltà di parlare consigliere Ferrandina Camillo Rossi prego se si può accomodare lì se vuole
Ah va bene va bene è la stessa cosa prego
Buonasera a tutti voi tutti i presenti

Sarò sono ottobre vorrei essere come la mia professione mi consiglia pragmatico
Nel nell'esternare alcune considerazioni innanzitutto
Mi sembra opportuno decidere se
Quello portualità che sta presentando alla ai nostri territori di bonificare queste aree sia l'opportunità per spartire una porta
O per bonificare i territori
Iniziamo a decidere effettivamente da dove partire
Perché non bisogna pensare a partire
Dallo sviluppo da occasione di lavoro certamente
Ci sarà questo ma quello da cui il dato da cui bisognerebbe partire a mio avviso è che bisogna bonificare veramente e correttamente queste aree
Tutto quello che viene segue quello che viene dopo il lavoro lo sviluppo che dovesse seguire è successivo stabiliamo questo e stabiliamo io ritengo che sia opportuno farlo
Chi e più deputato a fare questi interventi
Dei comuni o degli enti invece che hanno delle spalle più larghe delle capacità maggiori e io penso alla Regione
Io sono in disaccordo con il mio Sindaco
Io non ritengo che debbano essere i Comuni a gestire questo e mi meraviglia anche devo dire che non di non vedere qua invitati anche i i rappresentanti degli altri Comuni interessati a questa vicenda vedo pompe di Pomarico Grottola
Sono stati invitati a terra non so
Ah ecco mi fa piacere sentirlo perché insomma io anch'io ho letto avuto modo di leggere alcuni atti alcuni verbali di conferenze di servizio dove comunque c'erano anche
Opportunamente correttamente anche altri
Rappresentanti di altri Comuni che qua però purtroppo stasera non ci sono e me ne dispiace
Seduta di invitati e cioè una scelta loro
è vero è vero io condivido con quello che ha detto il consigliere Druda che la politica è morta
L'hanno la l'abbiamo uccisa tutti quanti nessuno dei tirarsi indietro da questo
Ed è stato ucciso negli anni se siamo arrivati a questo se siamo arrivati a parlare di bonifica dopo tanti anni che sapevamo che il nostro territorio era già stato
Violentato c'è qualcosa di che non va c'è qualcosa che non va dove sono stati politici per decenni
Quando tutto veniva violentato e non solo i politici purtroppo purtroppo non solo i politici a mio avviso il problema che c'è una catena di inefficienza
E io però penso anche alle altre istituzioni che non hanno vigilato dalla Prefettura alla magistratura
Perché bisogna dire perché ognuno deve assumere il proprio ruolo di assolvere al proprio compito
La politica può fare fino a un certo punto ci sono degli altri organismi o dagli altri enti di controllo di garanzia che devono fare altrettanto il loro il loro compito assolvere i loro compiti
Se siamo arrivati a questo è perché probabilmente questa catena di inefficienza ha lavorato molto bene purtroppo
è una meraviglia che ci sia soltanto la magistratura potentino a indagare succede sui reati ambientali e molto poco quella Matera Anna diciamola tutta
Diciamola tutta perché qua in provincia di Matera e come si alcuni tipi di reati fossero esclusi dal Codice penale
Perché mai sul perché mai noi sappiamo tutti quanti lo sanno quello che succede del del fiume Basento e degli altri torrenti
Ed è già affluenti e sappiamo che noi troviamo anche il richiamo i nostri campi nel Metapontino con quelle acque e perché non un le i nostri territori non gridano veramente la loro rabbia tutto questo
Questo è grave non è un'occasione per mangiare per dividere una torta ma è un'occasione deve essere per bonificare veramente i nostri territori
è perché io io ho fiducia nel mio Sindaco fiducia negli altri sindaci ma vorrei che fosse la Regione e se ci sarà un accordo di programma
Perché questo si dovrà fare mi auguro che si consideri anche questo sì la particolare situazione che sta vivendo la politica regionale è vero purtroppo forse andremo alle elezioni questo creerà problemi per questo accordo di programma con il Ministero
Ma il Ministero
Il Governo centrale non potrà più non potrà non considerare questa situazione particolare della Regione e quindi certamente si potranno considerare eventuali proroghe
Ma secondo me si quando quando si vuole ci queste cose si comprendono molto bene ce ne sarebbero tutte le ragioni in questo caso con una regione che va alle elezioni
Perché questo è un'occasione unica che non va persa questo sicuramente ma per il bene dei territori delle popolazioni
Poi pensiamo arresto a al lavoro volano per figuriamoci se si tutti quanti in una zona così povera come la nostra non vorrebbero e ci possono fare perché le proposte di lavoro ma devono seguire
Io chiudo qui il mio intervento il mio intervento un grido di dolore è un grido di dolore che secondo me non deve essere mai dimenticato dai nostri dalle nostre popolazioni
Perché la nostra politica di si deve fare ispezioni di questo grido di queste necessità e non pensare
Come
è accaduto nel passato e mi auguro non debba accadere più al clientelismo
è offerta di lavoro per fini poco nobili pensiamo a risanare il nostro territorio e stiamo attenti che nel frattempo non si commettano gli stessi errori del passato
Perché non vorrei che ci fossero altre aziende che continuino a lavorare male Introna come è stato nel passato e dover fra vent'anni a riparlare di altre aziende di altre bonifiche da dover fare
Stiamo attenti anche al presente
Siamo molto vigili ecco io pro chiedo questo e il mio intervento era finalizzato soltanto ripeto a puntualizzare questi aspetti che a mio avviso
Non debbano non devono essere sottaciuti e non devono
Essere dimenticati grazie dell'attenzione grazie consigliere Rossi
Mi chiedono un minuto
In sintesi i titoli signor Schiavone regolativo Sindaco solo per onestà intellettuale per non mortificare le intelligenze di chi ci sta ascoltando perché ho l'impressione che non me ne voglia il consigliere che mi ha preceduto ma probabilmente
Molte della vicende legate ai siti di inquinamento regionale di Tito in Val Basento probabilmente a qualcuno sono sconosciuti
Parlo per quanto riguarda il sito di inquinamento di Tito
Il sito è l'inquinamento di Tito è stato causato negli anni sessanta e settanta dallo Stato con la realizzazione della ex liquidi chimica
Che poi diventò ENI cammina partecipata statale per cui ha lasciato sul nostro territorio perciò non è
Perché se no corriamo il rischio di creare confusione nella mente di chi ci ascolta ed è diamo la discussione su altri canali
Mi sento di dire che
I sindaci qui rappresentativi delle comunità nessuno ha detto
Chi vuole la risorsa finanziaria o come è stato detto la torta per
Dividerla ove indicare
Qualsiasi cosa noi abbiamo soltanto sia il Sindaco di Pisticci che chi vi parla il Sindaco di Ferrandina sia questa mattina in Regione che oggi pomeriggio qui
Abbiamo detto probabilmente forse non in maniera esplicita che vogliamo essere protagonisti di tutto quello che accade e succede su questa vicenda
Proprio per evitare quello che è stato pocanzi detto da chi mi ha preceduto
Detto questo
Il sito di inquinamento nazionale di Tito è stato causato ad inizio dallo Stato
Successivamente è stato causato da una società che la darà ammettesse Puglia
Multinazionale appendicite Anna che è andata via e la Regione Basilicata ha fatto un bando di reindustrializzazione Eda affidato ad altra società
Assegnando trentacinque milioni di euro per un bando di reindustrializzazione
Che però prevedeva nella premessa la continuazione della bonifica di cui non parte stasera la bonifica di Tito in Val Basento
La bonifica nelle aree industriali di dite Val Basento è iniziata già da dieci anni da oltre un lustro
Sono già state investite delle risorse lasciamo perdere se bene o male perché per come noi siamo qui per dire che chi ha inquinato come dice la norma delle disinquinare
Siamo qui per chiedere di continuare nell'operazione di bonifica siamo qui per chiedere che non comprendiamo perché è stato affidato un bando dire industrializzazione
Dei trentatré milioni di euro ma della bonifica non ne sa più niente nessuno i Sindaci qui rappresentati l'hanno scritta anche la magistratura alla Corte dei conti a tutto lo scenario istituzionale possibile perciò non
Portiamo la discussione su un tema i Sindaci dei Comuni
Che sono qui onerando assolutamente ha avocato a sé la risorsa finanziaria perché sono anche consapevoli che probabilmente non hanno le strutture per poter
Governare questi processi compresi però sono qui per dire guardate
Alziamo l'attenzione accendiamo le sirene tutti quanti insieme perché l'altra la fase in cui siamo di politica regionale
La fase in cui siamo di politica nazionale potrebbe portarci in maniera definitiva alla sospensione dell'attività di bonifica che è in corso da anni
Perciò rimaniamo a metà del guado forse all'inizio del guado e non Uncle tre mandarne più avanti e ne più indietro siamo qui per questo perciò
Mi sentivo di rimarcarlo sennò può apparire che i Sindaci stanno chiedendo qualche cosa che ne pensano e mi hanno chiesto grazie grazie Sindaco la parola al Sindaco di Trani prego Sindaco
Certo il tutto del tutto legittimo Antonio però ci sta una cosa che stasera si verifica da qua dentro
Che cosa ci ha mosso
La paura che si arrivi al trentuno dicembre non si faccia assolutamente
Il fatto che un assessore della Regione Basilicata venga qui stasera non dire assolutamente niente e la dimostrazione che quanto stavamo dicendo effettivamente
Allora
E allora
Sarebbe
Sarebbe opportuno a me dispiace nel gelo su cui
Ma per piacere chiedo scusa non andare a livello non se ne era vero scusa non per fare
Ma un bel pare vuota polemica ma per giustificare il nostro atteggiamento
E allora e al consigliere che parlava prima di spartire la torta dico che giammai giammai
La mia Amministrazione ritengo anche le queste amministrazioni abbiamo pensato una cosa del genere
Senta Consigliere noi viviamo una realtà terribile adesso dico una cosa le dico Vatinno a mezzora fa tre quarti d'ora fa sapevamo che acquisisce le stava il tribunale d'accordo
La era una sezione distaccata quei visi CIPE viene soppressa
Dopodiché in seguito gli incontri avuti presso il Tribunale di Matera questi Sindaci modelli riusciamo a strappare una corsa che il Tribunale di Pisticci possa restare in vita ancora per cinque anni come propaggine del Tribunale di Matera
Bene questa cosa è durato una ventina di giorni dopodiché ci piomba un'altra cosa stasera toglieva la Corte di Appello di Potenza dal Consiglio giudiziario e ci dicono che il Tribunale pesticidi soppresso
E allora fra le motivazioni che hanno indotto il tribunale ed di Matera e Morgano che si è riunito presso quella sede
Cioè la la Commissione manutenzione la Commissione del sei dice che apistici deve restare il tribunale
Non può restare a Matera perché Matera non ha i locali per poter ospitare d'accordo
Non ha le aule per poter ospitare le cause di penale
Allora
Successivamente il tutto viene smentito il Sindaco di Matera dici in quell'occasione che non ha assolti nel locale che mette a disposizione a Potenza si dice
Che bastano soltanto venti metri quadrati per contenere tutti i fascicoli che stanno in questo Tribunale
Allora poi un'altra cosa voglio sottolineare i Comuni visti c'è investito un milione di euro un milione di euro per fare la nuova sede del tribunale la nuova sede non può essere occupata
Siamo in clima di spending review attualmente il Ministero di Grazia e Giustizia Leanza centosettanta mila euro all'anno al Comune di Pisticci per pagare il fitto di questi immobili
Il Comune divisi ci abitazione come queste abitazioni mai visti ci ha dato ai ministri di grazia e giustizia la possibilità agli occupati in maniera gratuita o un nuovo locale
E invece questo non non non non sortisce alcun effetto e allora dove andiamo questo per dirle perché
Chi governa questi territori sindaci e penso che anche lei che fa il consigliere comunale non ha alcuna intenzione di dividere torte perché le cose che stiamo dividendo qua solo le torte della disperazione
Qua c'è gente che disperata e gente che non riesce a portare a termine aggiornata gente che non saprei non non riesce a vivere
E di queste cose di queste io macigni medico di professione e quotidianamente vivo questa esperienza però ritengo che non non va non è necessario fare il medico per accorgersi di queste realtà
Ricorda il due mila sette su e giù centocinque recessi acquisisce cinquantacinque perché
E questo la dice lunga allora e se i sindaci si allarmano impinge Consigli comunali si allarghi insieme a insieme tutti quanti perché ci sono questa realtà è perché effettivamente vogliono fare la bonifica non vogliono
Questo mito che mi sentivo di dire per rafforzare anche quando il collega ha detto e non altro non per fare polemica ma soltanto per dire il giusto grazie
Grazie all'intervento del Sindaco cedo la parola alla consigliere D'Angella
Allora io devo dare il benvenuto
Collega avvocato non Consigliere
Antonio Di Sanza
Ha i sindaci
Dei tre Comuni dissi di dei due Comuni di Tito Ferrandina
E non che il mio amico e compagno Gianni Rondinone
Assessore all'ambiente della provincia di Matera
Ma quello che mi preme in più e in particolare dare il benvenuto
Al mio vecchio amico purtroppo perché sono passati
Perché purtroppo sono passati
Trentotto anni
Da quando abbiamo avuto la possibilità
Mancava ce la sentiamo tu lo sai dove non ce la sentiamo
Vorrei fare il Sindaco lui è più grande di me Parisi figurano stante che fosse più grande di me e quindi pre si presta adattò ascoltare le persone la gente
E quindi ma non è compagni ma
Però avremo lo stavo dicendo
Abbiamo operato abbiamo operato negli anni settanta e anche ottanta
Da banchi opposti
Quando c'era la politica
E non
C'era l'occasione per maramaldeggiare come poteva avvenire in questo caso
Inaffidabilità io non difendo la
Beretta anzi lungi da me
Non lo fa lungi da me dei dal difenderlo
Ma era il caso di non maramaldeggiare commette capito
Non erano adeguatamente attrezzato per rispondere all'uditorio
Di questa fattura
E a illustri colleghi consiglieri consiglieri comunali che fanno il mio stesso lavoro e cioè di rappresentante delle rispettive popolazioni
Ora sull'argomento
Credo
Che bene ha fatto
Il comune i colori al Comune di Pisticci
A convocare
Gli altri due colleghi
Perché vivono le stesse problematiche
Ma sono problematiche che vengono da lontano
Vengono da oltre
Forse quarant'anni diceva qualcuno ma che non si è badato non si è badato
Al
Sistemazione dal problema già quando
Nasceva già quando nasceva cioè non si è stati lungimiranti
Non siete stati lungimiranti noi gli
Già abbiamo sofferto questa situazione e come diceva Renato lago
Qua ci sono dei mostri sindaco di Fitto non so come
Scavolini Pardo Tosca pone
Credo che non abbiamo bisogno di leggere quel libro
Dica lei ha mostrato il quale libero anche la sua valenza
Però dobbiamo badare alla realtà
Diceva il Sindaco di Pisticci che è medico sul cinquantasette decessi cinquantacinque solo per la morte di allora per tumori
Non ho capito
Parli male siamo ricevendo la la la cifra bene la cifra è abbastanza alta abbastanza Alda e quindi certamente ci sono delle cause che hanno provocato questi tumori l'ambiente
L'ambiente inquinato l'inquinamento o
Il su questa ambientale si sono scritti
Piumini inchiostro
Ma certamente non tutti abbiamo tutelato l'ambiente non tutti abbiamo fatto magari il nostro dovere per la tutela per la tutela dell'ambiente
Io no che provengo da Partito comunista come il Consiglio ha ritenuto e come certamente sa
Il ho preso il Sindaco da me stava dicendo il Presidente ma è un lapsus era un lapsus freudiano
Che poi insomma siamo andati alla gioventù
Io che provengo da Partito Comunista Nanni novecentottantanove con la caduta del muro di Berlino eccone dello scioglimento ecco allora la Bolognina passo aumenta e non aderì
Ne
Al PTSD all'epoca AN a Rifondazione Comunista
è con un gruppo di amici valorosi che provenivano che apparteneva dalla sinistra
Che apparteneva Partito comunista allora non c'era la sinistra tipo
Il professor Mattioli
Non Matteoli Mattioli lo scienziato tempo e il DG Manconi
E qualche altro fa andammo inverno di vita via e a Pisticci nel mille novecentonovanta abbiamo avuto la lista la prima lista verde della Basilicata
C'era una un poco questi compagni chiedo si erano messi insieme canoni non guardando riteneva di aderire a a un
Pannella un padiglione all'altro purtroppo non c'è nei centri farà mai
Si erano si erano anche dissoluta disperse e fare fa andammo questo questo partito deve avere questo partito dei Verdi il famoso Verdi Sole sole sole che ride verdi Sole che ride
è già allora
Noi abbiamo affrontato il problema della mi siano stati consapevoli che il problema dell'ambiente è un problema in diagonale
Chi andava tutelato essi pensò con Ripa di Meana addirittura di presentare
Una di modifica di presentare un articolo integrativo della Costituzione della Repubblica italiana perché a propria avessimo una normativa è vero che la Costituzione parla di ambiente
Ma noi volevamo specificare proprio alla tutela dell'ambiente con una norma con una norma costituzionale norma
Costituzionale quindi il problema è grave anche perché poi noi siamo una di quelle comunità che è stato interessato da problema anche se poi abbiamo visto che
Quando parlavamo delle famose cattedrali nel deserto negli anni Settanta negli anni Sessanta Pisticci era per noi una cattedrale nel deserto però
C'era anche il lavoro che bisognava dare e lo sviluppo che bisognava creare quindi bisognava coniugale
Il lavoro lo sviluppo tornerà con con con la tutela con la tutela
Della dell'ambiente
E allora ecco che in effetti il problema e serio noi abbiamo affrontata
è ai sindaci anche perché rappresentano le popolazioni bisogna dare allo strumento la gestione dei fondi di questa che devono essere erogati deve cioè devono essere pagate non già perché
Noi ci non ci fidiamo della Regione Basilicata ma i problemi per la collettività li conosce lei conosce la collettività stessa ci dei consiglieri comunali il Sindaco dalle il Sindaco del Comune pur veramente a discutere affrontare e affrondarle queste opere e gestire nel migliore dei modi queste risorse che
Volente o nolente al caro consigliere Rossi ci sarà pure una divisione ma
Perché secondo le esigenze
Cioè con
Con l'esigenza che tra appartengono appartengono alla comunità e chiara la comunità che che è stata che viene interessata
E allora
Io dico che o condivido pienamente il discorso che ha fatto l'assessore provinciale
Al
All'ambiente Gianni Rondinone il quale dice perché questi soldi oramai è inutile farmi disperdere in rivoli in Nicolini per ricerche parola programmi di studio prima Coipan prima e poi passare alla fase operativa queste queste risorse
Devono essere subito bisogna essere operativi diceva Gianni Rondinone bisogna essere operative quindi queste risorse
Devono essere gestite dalle comunità locali e dai regge estinte e ed è dalla comunità locale e per essere
E per essere dai loro dai loro Sindaci
Ora
Un'ultima questione sulla magistratura in effetti
Mentre abbiamo visto
C'è
La magistratura tarantina
L'Ilva un colosso Mariani c'è di quarant'anni fa
Era anche un colosso e perché no
E me quindi mentre la magistratura tarantina si è trovata di fronte a questo problema e per me affatto bello anche ad adottare quest'ultimo provvedimento di sequestro degli otto miliardi e cento duecento milioni quattrocento milioni di euro se non fossero
Blue box palline perché si tratta si tratta di soldi
Vi si tratta di risorse
Che erano destinate all'anche erano destinate proprio alla qualificazione alla tutela dell'ambiente alla bonifica dall'anno e vengo alla zona realtà Randino dove ci sono morti a non finire causate proprio dalla dato due alla presenza dell'Ilva e atte alla quale insigne i padroni dall'invito a dei signori viva non hanno fatto nulla perché si procedesse alla
Al all'albo litiga dal dal della zona stessa
è ora noi credo
Che anche voi ma abbiamo interresse
Vacche la magistratura
Vadano avanti Edolo per i beni certe
Abbiamo
Il collega Rossi faceva una distinzione
Tra la magistratura può ventina e la magistratura e la magistratura lucane parla verità la magistratura deve essere sempre quella che deve tutelare la legalità
In effetti non posso non condividere il pensiero di Rossi
Che sosteneva che la magistratura Luron materiale un po'diciamo ritardatario nei confronti dal
Spetta alla magistratura condividano cioè il devo dire che la magistratura Matera Anna ci sono i carabinieri qua possono per i tagli e nota di quello che sto dicendo
Che la magistratura maggiorana
E debole con gli importi e forte con i deboli queste una situazione che abbiamo cioè il collega penalista che gli
Va beh lasciamo pari alla somma su qual è la storia che ne abbiamo già parlato poco fa qual è il Consiglio giudiziario
Chi ha ascoltato e riascoltato questi due colleghi che i chiarito
Con i quali dobbiamo fare dobbiamo fare dobbiamo fare i conti
A allora io ritengo io ritengo appunto concludiamo che
Allora a aderendo alla Tesini Gianni Rondinone
Che le risorse devono essere gestite
Dalle comunità locali e per essere dai loro Sindaci che sono dei loro rappresentanti che hanno poi a disposizione dei Consigli comunali cioè il bossolo con i loro consigli ispettivi Consigli comunali che devono continuare
Dall'assessore Benedetti e vedere in un parco
Grazie al consigliere Congedo prego consigliere Bortolussi
Rettore buonasera a tutti
Io cercherò anzi farò di tutto per essere breve
Cercherò sono Andrea Badu si consiglia del Partito Democratico lo dico cose a scanso di equivoci
E voglio nostro
Non sono compagno
Probabilmente lo sono stato in un'altra epoca ma
Considerato che non parliamo del passato
Anzi questo mi dà la possibilità
Di dire prima di trattare l'argomento
Io penso che sbagliamo un po'tutti
A
Immaginare di voler fare politica un po'per campagna elettorale un palo per attacco alle istituzioni come se fosse come di ruolo sporto più utilizzato in questo momento
E non a caso quelle questioni da voi le vediamo
Benedetto attacca l'istituzione Regione diventa assessore regionale viene attaccato
è quindi
A questo punto anche Benedetto precedentemente non ha fatto bene
Il loro
Suo lavoro
Il sindaco di Tito
Parlavo dei bandi non si è parlato non si è fatta bonifica ma si è continuato a inseguire i bandi Sindaco
Io
Penso che sia sotto gli occhi di tutti lo si è fatto perché c'è una fame di lavoro
Chi ha portato il politico che insegue il consenso a fare i bandi che facevano sostanzialmente aprire industria che davano consenso politico che diventava consigliera regionale l'assessore regionale
E che poteva ambire a fare il deputato quindi abbiamo fatto bene
Il nostro lavoro
Abbiamo fatto
Abbiamo fatto bene il nostro mestiere di politici probabilmente no
Ma oggi serve andare nei vari consessi e nello specifico stasera in questo Consiglio comunale e cercare di dire io sono più o meno pagina o vergine duro
Dopo aver militato almeno dieci quindici vent'anni e aver ricoperto anche ruoli e incarichi di controllo
O nuove incarichi di proposta
Cosa che probabilmente abbiamo fatto male lo voglio dire che non abbiamo fatto ma che abbiamo fatto male e che abbiamo cercato sempre parlando ramo sia
Di apparire e quindi di farla carriera politica abbiamo cercato di spiegare tutte le varie istituzioni io su questo voglia scatta ecologico
Secondo me le istituzioni vanno
Vanno tutelate
Sembra e comunque al di là del posizionamento anche se siamo opposizione noi dobbiamo tutelare i sindaci i consiglieri i consiglieri regionali la Provincia Bareggio
Perché poi all'interno delle istituzioni si muovono quelle dinamiche che noi chiediamo
E non possiamo a seconda dei giorni o a seconda se siamo o non siamo candidati a ricoprire un ruolo
Attaccano non attaccare oggi il Sindaco domani il Presidente della Provincia dopodomani Presidente della Regione
L'esempio di
Benedetto eclatante
Benedetto attaccato fino a qualche mese fa
Attaccato Hillary governo regionale
Stasera facendo parte del Governo regionale è stato attaccato dalla maggioranza del degli intervenuti
Così come non possiamo neanche
Cancellare con un colpo di spugna non è responsabilità di appartenenza le responsabilità avuta nel corso degli anni le responsabilità di chi ha già
Dato un contributo all'interno del Consiglio regionale piuttosto che quello provinciale ma lo stesso negli stessi Consigli comunali
Dobbiamo fare un mea culpa generale e dobbiamo dire in maniera chiara ai cittadini guardate abbiamo sbagliato
O quello che abbiamo fatto l'abbiamo fatto male abbiamo fatto poco ma non possiamo pensare di attaccarla istituzionale sempre e comunque perché questo non ci porta da nessuna parte
E sulla questione bonifica
Io potrei lanciare accuse sindaci
Vicende che nel corso degli anni forse qualcuno di voi e Stato più o meno a lungo
All'interno dei Governi potrei lanciare delle accuse ma probabilmente anch'io anzi certamente faccio un'analisi e dico che qualcuno che non in cui dava negli anni settanta
Oggi è diventato un problema di inquinamento
Faccio l'esempio di uno dei gas di oggi viene reputato ecologico della climatizzazione
Tra tre anni potrà essere addirittura tossico cancerogeno è una cosa che noi non sappiamo però pensare al tema e qui vedo che il Sindaco di Tito
Centra perfettamente la questione
Qui non facciamo altro che chiedere alla bonifica di siti inquinati dallo Stato italiano attraverso le aziende statali
Che possiamo discutere per quali motivi sono state posizionate nell'aria oggi riconoscono il danno ambientale
Riconoscono il danno ambientale
E quindi vorremmo votarla possibilità questi territori
Di bonificare quelle aree terra spero reinserirlo in un meccanismo di rinvio specializzazioni o per destinarle ad altre attività economiche che possiamo fare sui nostri territori
In questa occasione non possiamo perdere e qui il richiamo a continuare su questa strada
Ma continua a Linz concerto
Con le altre istituzioni che sono la Provincia la Regione guai a pensare che un Comune nel suo orticello riesce a pensare alla bonifica di un'area industriale che è stata una all'industriale regionale
Di tutti
Guai a chi lo pensa sbaglia perché oggi non possiamo immaginare che l'aria industria della Val Basento e qui i Sindaci l'appello a coinvolgere gli altri sindaci
Perché se andiamo in tre o in pochi non andiamo da nessuna parte e qui la proposta politiche
Questa sera abbiamo la fortuna di averlo assessore provinciale
Abbiamo la fortuna che due su tre sindaci sono consiglieri provinciali
Abbiamo la fortuna di aver avuto un assessore regionale e il Consigliere Regionale Di Sanza
Benissimo io penso che le tre istituzioni debbano prendere un impegno ognuno per la sua parte deve indurre le istituzioni che in questo momento e questa sera non ci sono
Indurrà a prendere delle
Scelti a fare delle scelte
E quindi quale invito a coinvolgere gli altri Comuni
A far aderire alla provincia di Matera
A questa velocizzazione della bonifica e a coinvolgere attraverso il consigliere l'assessore che è andato via anche il Governo regionale così avremmo fatto cosa buona e giusta
Così svolgeremo Appia hanno il nostro ruolo politico se riusciamo a collegare le varie istituzioni e riusciamo a dare un senso alla proposta politica evitando
Assolutamente immaginando di venire qui e chiudo su questo cercando di attaccare l'altro immaginato di dire ma guardate io non c'entro nulla perché io sono arrivato solo tre anni fa
Quindi quale che ci sono stati da dieci anni sono il male assoluti
Io su questo io voterò esattamente tutti gli ordini del giorno che proporrete
Che mettono insieme i Comuni la Provincia e la Regione buona cosa voglio chiedervi l'attenzione però non può essere abbassata su queste cose
Voi sulla questione oggi dalla bonifica ci giochiamo il nostro futuro
Perché ha un'aria non bonificata emulare all'interno dalla quale non possiamo proporre l'eccellenza di questa Regione
E se mi permettete considerato che lavorino agricolture lavoro sulle
Eccellenza dall'ortofrutta preme anche a me
E soprattutto a me
L'idea di poter vivere in un territorio che possa essere consentitemi il termine venduto
Venduto ma non svenduto venduto a come territorio di eccellenza
Dove il nostro turismo abbia un ruolo dove la nostra ortofrutta abbia un ruolo dove la nostra economia possa differenziarsi dalla crisi economica che sta
Coinvolgendo tutta tutta l'Italia
Così probabilmente
Faremo anche cosa buona dal punto di vista economico oltre
A mettere e io penso che sia marginale quello di immaginare di utilizzare i soldi dalla bonifica e chiudo su questo
Terra mettere in moto un meccanismo economico assolutamente
Poi ci saranno anche dalle imprese locali che lavoreranno alla bonifica ben vengano ma la priorità della priorità delle priorità e la bonifica grazie
L'azione del Consiglio pur sempre di quello del consigliere Galasso
Grazie io volevo ringraziare tutti i convenuti
Tutti coloro che partecipano quindi regione Provincia e altri comuni
Io non volevo fare
Interventi perché in realtà sulla questione dalla Val Basento sul dalla bonifica dalla Val Basento mi sono già espresso in altri due consiglieri comunali
Avrei lasciato tranquillamente la la parola ai colleghi che vengono da da fuori per capire anche quali potevano essere le iniziative
Da condurre ovviamente
Come ho già avuto modo di dire in più occasioni
Sulla questione
Val Basento indipendentemente dagli aspetti economici
Che riguardano l'infrastrutturazione industriale dalla Val Basento mi piace ricordarlo che in Val Basento sono stati spesi tre mila miliardi
Di vecchie lire
E il risultato finale è stato quello che abbiamo avuto cinque mila segni la disperati
Ma indipendentemente
Da questo per quanto riguarda invece gli aspetti ambientali
Ovviamente che devono essere soggetti al alle questioni
Relative alla alla bonifica
Mi piace sottolineare
Che personalmente del degli scenari che sono stati prospettati
Anche dai rappresentanti regionali in scenari politici sinceramente a me non interessa perché io mi sento responsabile solo nei confronti della mia popolazione i problemi ci sono
Indipendentemente dalle stime riferite ai problemi alla mortalità per patologie
Tumorali nel nel nostro territorio
Io conosco bene anche il territorio di titolo perché ho lavorato per otto anni nel
Nella nella zona industriale di visito a ridosso proprio dalla daranno dice
Quindi conosco bene quella quella realtà conosco bene la la situazione l'amianto che c'era di fronte alla
Alla daranno ICI che è stato lì per molti molti anni
Però guardate io poi ho sentito un rappresentante della della Regione Basilicata che ha detto
Che il Consiglio regionale poi si è attivata immediatamente
Per risolvere i problemi dei miasmi e quindi finanziare Tecnoparco per la copertura del dalle
Delle vasche è stata data priorità
A
Alla questione dei miasmi ma la stessa priorità non viene dedicata alla questione alla bonifica dalla
Dalla Val Basento e mi piace anche ribadire
Che la questione della bonifica della Val Basento non è una cosa recente
Io stesso partecipare negli anni passati hai alle riunioni presso l'assessorato all'ambiente della regione Basilicata già nel due mila sette si cercava di definire un accordo di programma nel due mila sette non adesso
No
E quindi
E dal due mila sette che la Regione Basilicata si doveva attivare per la questione dalla dalla bonifica nella ma della Val Basento non solo all'ultimo momento
E vi dico anche di più
Io nei vecchi nel negli ultimi Consigli comunali del Comune di bisticciare ho proposto ho suggerito di diffidare
La Regione Basilicata su questa su questa questione non solo suggerire o sollecitare diffidare perché se la la bonifica non viene fatto viene fatta il danno lo subirà la nostra comunità
Inoltre un ultimo suggerimento ovviamente io sono assolutamente favorevole a questa forma di concertazione che nasce attorno purtroppo ad un problema
Ma guardate
Il vecchio accordo di programma quello del due mila sette non è stato portato avanti perché c'erano delle questioni legate a l'individuazione del soggetto attuatore
Per la bonifica me veniva il sospetto che si voleva affidare la bonifica agli stessi soggetti che hanno hanno inquinato il nostro territorio quindi probabilmente c'erano delle mere questioni
Economiche io stesso in quelle riunioni e qui sono in sintonia con il Sindaco di
Di Ferrandina col quale per giunta già nel due mila quattro in occasione di un comizio Pisticci parlammo già delle questioni legate alla
Alla alla Val Basento
Io sono dello stesso parere il destinatario la bisogna distinguere il destinatario dal beneficiario
I destinatari dal di questi fondi il destinatario la mostra comunità ma al beneficiario devono essere gli enti pubblici per la parte di territorio di loro competenza quindi
Chiudo qui il mio intervento e quindi sono totalmente favorevole a questo genere di iniziativa
Grazie al consigliere Pigozzo parlo la signora Anna Maria dubito Presidente dell'Associazione Ambiente la legalità
Grazie
Allora vi ringrazio per per arco per avermi concesso questo intervento e sono anche contenta di essere intervenuto è intervenuta quasi alla fine di questa discussione quindi ho avuto modo
Di ascoltare fino in fondo e con molta attenzione le varie posizioni che sono state espresse innanzitutto dai tre
Sindaci
Il il Sindaco di sì di Tito che per la verità mi pare essere stato il più chiaro
Nel nel sentire e nell'entrare nel cuore del problema perché sollecitato
E poi cosche ho ascoltato con attenzione l'intervento del del sindaco di Ferrandina al dottor D'Amelio
Del sindaco di Trani e della maggioranza o minoranza non lo so come gli stessi il dottor D'Angello l'ultimo consigliere che è intervenuto
Maggioranza quindi tutti e due della maggioranza
Del comune di Pisticci per cui mi mi sono anche resa conto del motivo per cui
Lo stesso Sindaco di Trani e dopo è stato costretto ad essere meno chiaro del del
Sindaco di
Di di Tito e
Altrettanto chiaro ma da parte opposta il Sindaco D'Amelio quando ribadisce per l'ennesima volta
Il presunto diritto a gestire le picconi economie derivanti
Dal dei fondi stanziati dal dallo Stato e dalla Comunità europea
E infatti abbiamo capito che questo è il problema è inutile che ci giriamo intorno ed è
Sarebbe auspicabile che gli amministratori la locali parlassero un linguaggio chiaro
E linguaggio chiaro è
Che vogliate o no che questa sera il problema è
Il soggetto attuatore chi dovrebbe gestire i quarantatré o quarantasei milioni di euro anno mi scusi Sindaco da meglio ma è così lei lo ha detto con una grande precisione che
E il
Denaro
Stanziato parla visioni industriale di Ferrandina deve essere gestito dal Comune di Ferrandina
Per il problema non è il Consorzio industriale non è il problema nel contratto ignorare meglio in modo da lei ritornati a considerare
Dobbiamo trarre avrà voce in rispondo giudica un problema grave i moderati come il problema non è il Consorzio industriale infatti il Consorzio industriale non certa per niente in questa partita
Quei bisogni a stabilire sei ci sono più soggetti attuatori o un soggetto attuatore
Non è possibile che siano i Comuni a essere soggetti attuatori perché non hanno le competenze e perché quando hanno avuto la fortuna sfortuna dj stile big gestire
Già messi in sicurezza di emergenza di un sito hanno speso venticinque per cento dell'atto
Dei soldi ricevuti in progettazione non è più tempo sentito da qualche parte anzi dall'assessore
All'ambiente della provincia di Matera Rondinone canone più tempo di prova di progettazione i progetti ci sono abbiamo bisogno di competenze complesse
Che i Comuni con i propri dirigenti e i propri collaboratori più o meno esterni non hanno
Qui questi quarantatré milioni di Euro mettiamoci di qua non sono soldi per la reindustrializzazione della Val Basento sono soldi per la bonifica non c'è l'aborro
C'è il
Non c'è lavoro non c'è ci dove c'è bisogno di competenza di appalti pubblici per chi deve fare la bonifica con avendo i requisiti tecnici
E abbiamo bisogno di gente altamente specializzata che faccia questo lavoro quindi abbiamo bisogno
Di
Un ente sopra comunale
E in questo caso Regione supportata dal Ministero che garantiscano l'unità del finanziamento è L'Unità degli delle bonifiche
Territorio per territorio e il Comune e i Comuni se vogliono possono gestire al pieno per ritagliarsi appieno un po'il nuovo ruolo nell'ambito della di questo progetto di bonifica
Complessivo cioè quello del controllo che voi avreste dovuto fare è continuare a fare in questi anni sul fiume Basento ma ve ne siete strada fra i dati
Quanti scarichi ci sono al fiume Basento di varie attività più o meno artigianali a nessuno di voi avvenute in testa
Che
Tecnoparco che non certamente non a società che garantisce che fa caramelle ok ancora garantisca gli diritto pubblico ma è
Un depuratore che ha
Le capacità tecniche prego
Gestire reflui
Speciali non pericolosi e speciali pericolosi
Perché non si è fatto nulla e voi non vi siete messi insieme
Per chiedere che tutte le attività che si svolgono nella Val Basento vengano tutte collegate all'alta fognaria che c'è
Ed è stato speso denaro pubblico tagli OSA abbiamo il depuratore di Pantaneto il Sindaco
Di di Ferrandina lo sanno e tra l'altro è anche grazie a lui dobbiamo dirlo che noi
Abbiamo
Poi l'altro depuratore
Bene
Perché
Non vengono utilizzati e tutti collegati perché
Non si perde non si
Obbliga qualunque attività che noi abbiamo nei nostri centri urbani come vetrerie falegnamerie che producono reflui che non sono urbani
A collocarsi in zone degne perché infrastrutturate e tutte collegate ad un'asta fognario controllare Abballe un depuratore
Uno solo credo che sia meno faticoso che controllarne trecento trecento che tu ti giorni per trecentosessantacinque giorni stare al giorno al fiume perché non fate questo noi continuavamo ad incrinare
Cos'è e nella vostra totale indifferenza
Come non è concepibile che ancora interi comuni
Abbiano
Una rete fognaria non collegata un depuratore non è possibile eletti questo che vi dovreste occupare eletti quel sito
è il più alto controllare
Presente
Cioè
Ha competenze che è la Regione supportata dal Ministero in questa durissimo operazione che ripeto
Non capisco non ho sentito
Credo che l'ICI qui all'opacità no il sistema cenno prima allora segua sento le amministrazioni sfociate di questi
Chiedo un protagonismo dei territori sbagliato sulla quale protagonismo e io chiedo al protagonismo ma quale protagonismo
Questo è il problema
Perché Silvio devo aprire una vertenza sindacale depresso arriverà Regione a calare tollerare i soldi scusatemi ancora arrivate notevolmente il terrò del
Intervenne il protagonismo
Dichiaro in comunità sono
è giustificata ed è in buona fede nelle parole del Sindaco di Tito
Non nelle parole del Sindaco di D'Amelio onde l'ambiguità del fare delle parole del Sindaco di Trani sono sincere
Quelle di Tito
Le altre due no
Mi dispiace
Cui e lo ripeto prima di concludere
Lo ripeto
Dare la bonifica non ci sono posti di lavoro vi prego i posti di lavoro verranno dopo abbiamo e abbiate pazienza io capisco che le casse sono vuote ma non possiamo continuare a distrarre fondi per favore una volta tanto
Se sono state destinate a quarantatré milioni di euro per la bonifica per favore utilizziamoli
Per favore
Grazie cedo la parola al Sindaco per replica è opportuno rispondere alla signora perché evidentemente la signora è piombata acqua deve non sa nemmeno dove sta
Lei non sono solamente la destra perché sei conoscesse la storia di questo Comune conoscesse la storia di questo Sindaco la storia di questi consiglieri la storia di chi è seduto questo tavolo lei certamente non si sarebbe espressa in modi in cui si è espressa
Allora lei deve sapere una cosa cara signora che questa Amministrazione non è accettato milioni di di una gioca stocca per non mettere per non mette il suo territorio disposizioni gioca stock
E un milione di euro che serviva peritali bilancio non l'abbiamo fatto
Ora
Non so allora avrà utopico avrà avuto all'i propri per quanto riguarda per quando
Chiedo scusa
Scenda un monumento che mi ha dal momento che mi ha chiamato in causa dal momento aveva chiamato in causa devo rispondere per quello che
D'accordo allora io le dico anche un'altra cosa cara signora l'evidentemente la storia del nostro litorale non la conosce non la conosce affatto lei deve sapere che Taba merda
E chiuso adesso e l'ha chiuso i battenti sa perché sa che cosa campeggiava quali scritta campeggiava sulla spiaggia chiuso per inquinamento del fiume Cavour
Per queste chiusa
Alla sa perché perché non ci stanno i depuratori perché mi stanno i veri Paesi trentuno comuni della Basilicata della provincia di Matera la maggior parte una depuratori e sa chi è che ha fatto indagini in questo senso
L'ha fatto questo questo qua questo sindaco nelle vesti di consigliere presenta quarta Commissione l'ha fatto dall'inizio
D'accordo allora loro hanno messo in evidenza questa cosa allora significa che non ci stanno depuratori per quanto riguarda il mare di quella quota per contigua di zona di Pisticci
I vari insediamenti hanno gli operatori privati in parte non funzioni mai stati controllati come sono stato stati controllati adesso
Per quanto riguarda di quella parte di cui lei parlava prima avuto finora dal
Sette di agosto l'anno scorso a quando questa distrazione
Ha denunciato i miasmi avuto finora quasi cinquecento controlli mai prima erano successe queste cose il fiume Basento cara signora e controllata delle stazioni quotidiana dall'abitazione comunale ogni settimana oltre il secondo a dall'ARPAB ed altri
D'accordo cara signora quindi lei praticata
Che accende rompo i suoi modi ma tributo esso neuroni ce n'è ancora cara signora prima prima
Prima prima di offendere qua o persone
Prima di offendere come operatore
Perché non nella maniera più assoluta lei può dire e ridire che Sindaco rivisti ICI
Che il Sindaco il Vice persona ambigua e chi non dice quello che penso
Allora io ho in qualsiasi consesso cara signora ho detto sempre quello che penso rappreso di rappresentare al meglio le alla legalità il mio popolo e lo popoli è stato sempre vicino ne è stato
Cosa
Male ma quale ma quali sono
Ma quali soldi Loria cosa che a noi interessa è fare la bonifica dalla signora Lonigo motivo per cui andiamo a Roma e per fare la bonifica cara signora ed Enrico Morando aveva una cosa
Prima che questi Sindaci si riunissero e parla solo di questo problema il tutto era tabù e il fatto di sia venuto qua stasera l'Assessore regionale
Benedetto a non dire niente a dimostrazione che sindaci la fanno più lunga della Regione Basilicata
Noi non ci poniamo in contrapposizione a Regione Basilicata e l'abbiamo sottolineato questa mattina con sottile alla potenza l'avete avuto ad vogliamo combattere insieme alla Regione Basilicata ma come ho già detto in precedenza m o nell'altro intervento
Qualora la Regione Basilicata un dovesse recepire le istanze e territorio ci metteremo
Anche con la Regione Basilicata questo il Callas nuova dei nuovi nessuno è mosso da interessi personali deve sapere sin d'ora che io faccio il medico di professione
E la gran parte dei miei Consiglieri tutti laureati si è a Pappadà di questo Consiglio comunale abita Danimarca la signora da quello
Dalla propria vita per difendere questo territorio allora se lei avesse saputo queste cose non avrebbe fatto quando scendono intervento che ha fatto poc'anzi
Allora questo è quando mi sentivo dire dal momento che non sono una persona franca
Che non dice che dice sempre le cose che pensa ci tenevo a dirle queste cose
E a sottolineare una volta per tutte che nessuno di noi fa protagonismo per ottenere chissà che cosa l'unica cosa che vogliamo ottenere e glielo ripeto per l'ennesima volta essendo anche medico e quello di chi tutelare il territorio
Tutelare la salute della gente passi che quei soldi arrivino altro Kim peraltro chiedo più affilati giacca ancora non sappiamo se arrivano quei soldi
E ci siamo mossi per far arrivare quei soldi ma non per le tasche nostre
Ma non per le tasche nostre per rispettare F Vittorio e la salute della gente
Grazie al Sindaco cedo la parola al signor Bolognetti
Presidente cosa fa
A e b
No ho preso qualche appunto ho preso qualche appunto spero proverò a essere brevissimo perché
Intanto vi ringrazio perché è stato un dibattito credo ricco e interessante che credo ha offerto abbia offerto numerosi spunti di riflessione e cose sulle quali
Meditare
Riferendomi all'intervento del consigliere Baldus io dico che

Occorre davvero un'assunzione
Collettiva di responsabilità
Occorre che nessuno si lavi le mani rispetto a quello che è avvenuto che magari avviene in questa Regione su una serie di fronte a iniziare da quello della
Ambientale del debito che io definirei del debito ecologico che certo non riguarda ahimè solo la Regione Basilicata dove ci sono due dei cinquantasette siti di bonifica di interesse nazionale sparsi un pochino in tutt'Italia
Che occorrerebbe anche la forza da parte della politica se davvero vuole governare i territori non di inseguire appunto il consenso
Ma di essere avvolti che magari anche di rischiare di essere come direbbe un mio amico impopolare per non essere poi alla fine antipopolare perché poi a mo'di battuta verrebbe da dire
Siamo arrivati al punto in cui e il consenso tra virgolette il consenso che insegue la politica con le forche
E i badili e i piccoli perché questa situazione
Rispetto alla quale ci troviamo lì mi sembra di poter dire sia
Sia questa
Ma
La politica io poi sento certi interventi penso a Ferrandina milioni in mente
Il sindaco rifiuti ma io non lo conosco
Ma deve essere una Regione persona veramente simpatica perché io ho letto mi è capitato di leggere una volta una lettera
A proposito di politica che a volte diventò un pochino troppo quiescente supina rispetto a certi poteri
Che forse sono quelli che davvero a volte viene da pensare governano questa Regione e quel Sindaco Ricchiuti mi è capitato di leggere una lettera una volta
In cui
Principi perché quella lettera che era rivolta all'amministratore delegato dell'ENI Scaroni
Mi ricordava un pochino
Non so se ve lo ricordate quel bel film di Massimo Troisi Benigni
La facciamo quella lettera scritta Savonarola boh non voglio dire che Scaroni e stavo allora e per carità
A faccia mie sottili e di vostri vi potete pure a muovere cioè l'incipit era l'hai ringrazio la signoria vostra illustrissima più o meno
Per questa bella gente in pelle umana che l'ha avuto la bontà di regalarmi Nova buona parte le battute amo insomma parte pessimo a Pio poi tra parentesi
Io vorrei capire a Ferrandina quest'aria di rivolta dove sta perché io sono andato a Ferrandina con la videocamera tre anni fa non lo so se sono bravo veramente
Sono andato a Ferrandina con la telecamera tre anni fa
Abbiamo fatto un primato
E spesso da Ferrandina quando noi dicevamo in quel filmato
Denunciandolo pubblicamente che c'era
La mite che inquinava il Basento
Ebbene degli amici di Ferrandina romana fatte nei schifezze ma che stai dicendo ma non è vero ma stata Kuwait tu dici cose che non stanno né in cielo né in terra poi dopo abbiamo visto a proposito di rivolte rivoluzionari
Che chi sa perché a volte si comporta in un certo modo a volte in un altro che l'inquinamento ha ritenuto produceva realmente almeno stando a quello che è emerso in atti anche della Provincia
Della Provincia
Di Matera e di quello che bisognerebbe farla ma questo era giusto diciamo così una nota una nota a margine che non voleva essere assolutamente
Assolutamente polemica io ho conosciuto posso dire ma senza piaggeria
Di aver conosciuto di aver avuto il piacere di conoscere il Sindaco di Quito quando inizia l'occuparmi
Grazie a un verbale che fino a quel momento questi verbali erano clandestini ed erano gestiti da sempre da alcune associazioni
Che dicono che soccorrono d'ambiente come se fosse pure loro una cosa preziosa da nascondere io ho avuto in mano e l'ho messo in rete il verbale del sito di bonifica
E lì ho avuto modo di conoscere il sito il Sindaco di Tito
E inizialmente io mi ero rivolto identificando identificando anche il Sindaco di Tito come responsabile di cui la situazione
Di mancata bonifica e di quello che emerge da quei verbali delle conferenze ministeriali dedicando anche il Sindaco di documenti contabili poi invece ho capito
E mi sento di poter dirlo con grande serenità che forse se c'era qualcuno che siero aveva provato a occuparsi a tutelare il suo territorio magari perché c'erano state indicazioni Michelle non lo so però con quello che dovevo fare mi sembra che il Sindaco di chi lo ha fatto e continua
E continua a farlo la stessa cosa mi sembra di poter dire del Sindaco di tre anni il quale ho letto più volte dichiarazioni mi sembra
Che ha avuto anche il coraggio di essere allarmista come direbbe qualcuno Ponzi allarmista noioso
Però so che un medico e che essendo un medico e a contatto quotidianamente con lei con la popolazione di questo territorio e quindi probabilmente anche
Il pulso della situazione di quello che succede
E quindi credo che ecco a proposito di assumersi le responsabilità di tentare di governare il territorio di richiamare tutti all'esigenza
Di lavorare per il meglio di utilizzare i soldi per la bonifica perché alla bonifica dovrebbero essere
Destinati questi denari poi chi lo sa magari da cosa da cosa caso nasce cosa anche semi opinione che sarebbe bene che
Finalmente questo territorio
Venisse coltivato consigliere Balducci per esaltare certe eccellenze e non certe sciocchezze
Laddove dottore D'Amelio senatore D'Amelio voi sapete nube Rupar cuoca direbbe qualcuno
A Ferrandina alla Margherita la cessano ancora appunto i sacchi non si capisce niente mai schifezza ci sono due denunce dell'Associazione italiana esposti amianto perché poi ci sono le responsabilità della politica e ci saranno ma ci sono pure le responsabilità di certi magistrati
Ma io lo dico non solo di una magistratura che avvolta sì mi sembra chiudere gli occhi rispetto a certe vicende non credo che sia solo quella Matera
Anche sulla vicenda Fenice guardati a me non mi convince per niente l'indagine condotta dalla Procura della Repubblica di potenza e dal dottor Colella che tra parentesi credo sta per essere trasferito nuovamente a Matera auguri al proposito
E perché io non ho capito come si ingaggiano un consulente tecnico gli danno nove mila euro e questo scrivere io ho chiesto delle analisi a monte a valle del sito ma Roma risposte ne avrò cura nell'area tarda
E sono due anni di siano chiedendo ragione di questo non ci risponde nessuno in quella indagine
Sì manca l'indagine epidemiologica manca un'indagine biologica manca quello che hanno fatto ogni tanto c'è un giudice a Berlino ogni tanto per ore
Quello che hanno fatto a Taranto quello che hanno fatto a Taranto secondo me indagando con
Attenzione inchiodando per certi aspetti
Va beh questa è la sua opinione io la rispetto evidentemente ma voi vi potremo discutere in altra sede no dico c'è
C'è un giù c'è un giudice a Taranto c'è un giudice a Taranto secondo me
Non c'è un giudice a Potenza e forse nemmeno a Matera sicuramente ci sono però numerosi conflitti di interesse
E sicuramente ci sono anche incompatibilità ambientali perché adesso lo dico così vediamo se mi becco un'altra denuncia lanciata inglese sia chiaro
Però se io leggo in un'informativa del Nucleo operativo ecologico dei Carabinieri che in un'indagine sulla quale non anticipo di guardo bene dall'anticipare sentenze condanne ipotesi di reato a presunzione di innocenza tutto quello che volete voi
Ma se un'informativa del Nucleo operativo ecologico dei Carabinieri
I carabinieri dicono guardate è venuto qui l'avvocato Marisa gravemente e ci ha detto di essere la moglie
Del dottor Colella
Io mi sento di scrivere al Ministero al Procuratore Generale della Cassazione per chiedere se per caso non ci sia una situazione di incompatibilità ambientale che si sia non di reato è che si sia a questo punto materializzata
Su
La figura del dottor
Salvatore Colella che in Italia su questioni ambientali in questa
Regione ecco ha però
Castellano credo poi avrà meno va beh ma diciamolo possiamo anche lì
Ecco ma dite pure qualcosa voi notate ecco quando quando
Sulla mite dovreste dire qualcosa pure voi perché quando sono venuto lì
Adesso visto che dobbiamo fare i nomi caratura bla tu sei stata una di quelle che al telefono mi ha detto Bolognetti sei dicendo stronzate sulla mite così come altri cittadini di Ferrandina
Quando io ho denunciato l'inquinamento prodotto dalla mite amici tuoi mi hanno detto Bognetti sta dicendo alle stronzate eccome
Che mi avete detto voi allora intanto scusate un attimo cerchiamo di mantenere il tono della discussione nei limiti nei limiti cortesemente di un'educazione no scusate l'acqua non siamo in un'aula di tribunale chiare quindi dobbiamo rispettare i lavori del Consiglio sapete tenere un atteggiamento contro al Consiglio va bene vale per tutti notiamo in un'aula di tribunale non dobbiamo a usare rispondere nomi e cognomi quindi cerchiamo di
Presentare nei limiti prima del leggendario Presidente lei ha ragione e questo non è un dibattito ad un blocco atti il suo intervento
Questo non è il luogo dove fare il dibattito tra nella dubbio
Ma visto che la dopo interroga me interroga tutti il Consiglio interna del mondo riverso tienitela
Poi mi replicherà
è un libero decido
Melodici scusate scusate allora
Ascolti
Signora ad opera quindi ad un
No
No mi mi scusi prima che la faccia allontanare dal consiglio
Consiglio era
Signora
Signora
Signora
Faccia finire qui
Signora ha fatto il suo intervento faccia parlare il signor qui
Signora
Signora
Signora
Sciascia
Per cortesia
Se non la finisce la pace allontanare dal Consiglio
Ecco alle
Adesso cerchiamo propri pilotare gli animi e
Sì sì me lo tengo non c'è problema prego Balzarini ora basta no poi mi ricordo il Chiuduno verrebbe andiamo praticamente alle cose serie serie in
Alle cose serie importanti
Che poi c'era stato anche un direttore di una testata il quotidiano e la Basilicata che si rifiutò di pubblicare il filmato poi è diventato il Presidente la film Commission chiudo chiudo la descrizione di contesta
Chiudo la descrizione di contesto che è finita qui no appunto allora io dico che noi purtroppo viviamo in un Paese
Che
Uno Stato canaglia
Dal punto di vista delle rispetto della diritto comunitario
Su tutti i fronti Stato canaglia sulla giustizia lo sappiamo che un tema che come sapete ci sta e mi sta molto a cuore
E lo Stato canaglia sulle questioni ambientali tant'è che siamo il Paese uno dei Paesi più condannati credo d'Europa per il mancato rispetto delle direttive comunitarie la vicenda Maya sia quella della di di Taranto che quella di Fenice riconduca
A monte c'è una condanna un richiamo da parte dell'Unione
Nell'Unione europea in questo contesto qui c'è la Basilicata i suoi deficit le sue mancanze le sue carenze e la vicenda dei siti di bonifica di Tito Scalo e della Val Basento credo anch'io che sarebbe opportuno
Perché il
Se ho capito bene che in una cabina di regia venga il tutto gestito in maniera adeguata si spera
Dalla Regione da chi ha l'onere di dover gestire questa situazione non ritengo che sia opportuno affidare da questi fondi direttamente i Comuni ma soprattutto appunto davvero c'è il Sindaco di Tito che sette otto mesi fa non ricordo bene sino ad
Capone io l'ho sentito intervistando per radio radicale era entusiastici finalmente sono arrivati i soldi è fatta
Ahimè i
Sono passati un po'di mesi invece sembrerebbe che il rischio è che questi soldi rischiamo di perderli che questo sarebbe veramente uno imperdonabile considerando
E se dobbiamo affidarci a quello che c'è scritto nei verbali delle conferenze di servizi quella che è la situazione anche
Delle falde acquifere o di altri si zone di questo territorio del territorio di Tito che lo diciamo per chi eventualmente dovesse ascoltarci a breve in futuro tra cent'anni non lo so Pisticci Tito la Basilicata sono
Per
Straordinaria e davvero un peccato che siano continua ad essere macchiate dalla da queste situazioni conferito
Grazie signora Bolognetti
Ci sono altre due
Due interventi e prego di essere rapidi perché i Sindaci e i consiglieri ospiti hanno necessità di rientrare prego il signor Benedetto
Grazie grazie a tutte solo vedo bene ha detto ex dipendente della Tecnoparco per dieci anni ho lavorato alla Tecnoparco
Vengo da una dalla pièce dalla pubblica sicurezza una querela per diffamazione perché ho detto quello che succedeva alla Tecnoparco
Pertanto io ho denunciato la il fatto della della del del dell'essiccamento fanghi per
Per tra molte uno per bruciare i fanghi
A quella macchina allora bisognava mettere un'altra macchina che serviva per abbassare di fumi e vapori le polveri e tutto il resto va bene sono contento perché
Però
Quando sentivo parlare Lusardi assessori che adesso che se n'è andato che metteranno altri soldi per fare la copertura per l'installazione di zone ma mi sapete dire andava lecita farle scese esalazioni
Che se Walter se fate alla capacità Padula franava né ci è stato Losurdo
Ci stiamo prendendo ancora per il culo tutti quanti teca l'abbiamo
Dovrete saprete tenere determini il Consiglio altrimenti nobili cacciarla festa perché è Ardea cose nuove ci stanno prendendo per i fondelli
Allora amici cari
Amici cari quale la soluzione è una sola gliela dissi all'assessore provinciale in modo semplice
Se la Tecnoparco eri ISO nove mila a nove mila uno e quattordici mila e altamente qualificata per la sua strumentazioni mettiamo una vasca diteci al di fuori dell'uva da tavola
Vediamo se i pesci sono arrivi andiamo bene a tutti i Comuni non c'è bisogno di fare analisi
Di spendere miliardi e miliardi tarpare le ali
Aziende per per adattare andare a controllare a controllare i reflui di cosa
Andiamo a vedere le acque che vanno al di sopra del del di tutto guardarmelo ma che è stato assolto signori cari
Poi dopo larga con Loparco star toccando livelli così nei fumi nelle nei serbatoi di stoccaggio
Ex ex serbatoi della della dell'ex parco serbatoi del metanolo e tutto il resto ma quando sono stati quando stai dentro lì dentro
Dopo tanti e tanti anni perché sicuramente non si riesce a smaltire tutta quella
Tutta quello tutto qualche prodotto la conto corrente con tutte le immaginazione possibile marginali impossibile signori signori cari
Ad i così va aporie dove vanno
Si è attualmente non stanno facendo essiccamento dei fanghi con con la tecnologia a bruciare i fanghi
Perché escono queste pubblicità cosa esalazioni di zolfo non sontuosi sente quando quando il gioco
No dopo quando il gioco si sente e come si è guadagnata MO sulla interna e chiudiamo quella puzza devo ma si si vede che dopo che si sente che è troppo
Guai solo ISO quattordici mila significa salvaguarda del personale dell'ambiente e di tutto il sito
Ci stiamo prendendo in giro pendenti nel prendere delle dovute precauzioni perché il territorio è malato io state stasera ho consegnati invidio alla pubblica sicurezza
All'ispettore ho dato un dito
E io non vado risulta anzi indietro tutti quanti voi di aiutarmi in questa situazione perché sto approntando io ho messo io adesso un avvocato per andare a rispondere
Quando i quando tutti i bandi penso ad andare appare una nave si appende campione di acqua all'uscita delle cose al signor Licari o se se io so
Che quando deve arrivare un'ispezione
E stavo io lì dentro arrivava un mese prima si sapere dovevamo pulire tutto
Signori questa qua è avvenuta
Va bene
è una se lo faccio io questa sera qua minibus condanna Belluno
Un'altra querela virgola
Presso l'Agenzia
Sostiene aumenta Andreasi
Ambrosi
No non faccio parlare più nessuno quindi cerchiamo di chiudere questo settore
Tutto qua cioè penso che e chiedo a voi Sindaci prima di fare un sistema
Controllabile dal comune cittadino di andare a pescare alla in quella vasca
è un altro demandate dalla bonifica bene sia pensate pure a quante migliaia di di qui di tonnellate di fanghi laddove adorabile Ciambetti
è un problema grossissimo queste
Va bene va bene scusate grazie signor destra Manfredonia l'ultimo intervento signor Giannone
Sono Giannone
Domenico non Giovanni Giannone che salterei ex Sindaco di Pisticci sono il fratello un po'tutto diverso dal mio fratello cioè non sono educato
Sono educata diversamente con la mia educazione personale perché esse troppo dedicato troppo educato oggigiorno non si vive
Allora voglio sorda non mi devo prolungare
Io sono un docente che ho viaggiato per trentacinque anni apistici Touré sì
La mattina usciva
Respira una bell'area Arienzo dalle tredici e trenta alle quattordici e trenta cioè il tragitto tradursi Pisticci
Che cosa faceva il mondo Arona un'idea le macchine delle autobotte piene di
Di porcherie piene di Shearer che io non poteva sorpassare perché il tragitto
Questa è una testimonianza
Il tragitto perché compattano devo una testimonianza soltanto che queste testimonianze
Non sono andato in fondo
Non lo so cosa laddove sono sparite
E o parlate con tanta gente io certe cose vi dico e le persone non lo so non riportano importo
E dietro questi camion diede questi cane respirava della bell'area delle scie di PUMS che non finivano mai io queste voglio dire
Come ha detto a Bolognetta che è una bella Regione queste che la persona che ho ammirato moltissimi casi redatto prove dirette io non sono stato dall'inizio non ho ascoltato l'amico ad Amelia perché io ho stima ottantanove la persona per me è validissima
Come si indaga e come che è stata anche la persona
Dove io appartengo alla USL azzardi regionale che dove è stato un elemento e lo è ancora un simpatizzante Costas di nazionale
E lo ammira tale posata anche Sottosegretario all'opposizione dove al fatto qualche conto Ogliari soltanto una cosa lasciamo perdere queste cose che
Voglio fa dei comprimendo ad Amelio ci vogliamo impegnare un po'pecche
Questi camion è che vengono a una certa ora poi preoccupare bensì dove le sedici cambia non ce ne sanno più
Ma non
Cosa
A me non mi interessa però vengono in dando a quota la porcheria dalle nostre parte io sono stata diretta con queste scie di potestà che puzzavano e la voce scusate
Che puzzava rimanda Arienzo ma solo dal vivo questa bella area
Io voglio dire oggi che vi siete riuniti qua ci sono Sindaci assessore tendente a provvede queste una testimonianze
Come questo signore Benedetto dato ancora a Londra bella testimonianza che noi viviamo da in questa zona ci sono poco chiari
Perché non arriviamo dove vogliamo arrivare perché vogliamo ma che c'è sotto qualche cosa specie sotto qualche cosa c'è un ci siamo vendendo
Ma vi piaceva meno e che ci stiamo rendendo stiamo incassando del dei soldi perché i soldi possono servire in questa zona ma non puoi si possa anche distruggere le persone
Io non voglio prolungare mente arse alla Presidente che l'ha dato la parola e se qualcuno mi vuole soddisfare
E ancora anzi questo volevo dire non bisogna fare male i camion
Come dopo un ne attende i documenti bisogna mentre lei sonde nelle i camion per vedere cosa AICE rendendo caro Silvio che lei mi dirà che la teste dei manicomi e che lo hanno votato
L'ho anche votato ad ho fatto anche una propaganda ti devi impegnare ancora di più di questa mia testimonianza che vi sto a quale oggi
No non lo so cerca di soddisfare anni almeno come simpatizzante eccome vola persone che da votate tappata anche rappresentante del rischio grazie
Grazie signor Giannone adesso
Prima di
Trarre le conclusioni mettere I volti un deliberato concordato con il Comune di Tito e col Comune di Ferrandina avevamo
Allora c'era la proposta del Consigliere la zazzera che era sulla rinuncia all'emolumento sia di di questo Consiglio comunale se non mi sbaglio quindi
Sulla proposta della del Consiglio e Lazzate ed invito i consiglieri con il bisticcio brutale venti
Sì sì ci sta cercando e allora
All'unanimità
Lodevole diamo poi una volta Ceglie ricondurre i servizi sociali sui
Ai servizi sociali ai servizi sociali ok
Servizi sociali del Comune di Pisticci va bene
Per
Allora
Preso atto delle
Istanze degli interventi fatti in Consiglio comunale questa sera
Dovremmo mettere ai voti una proposta di delibera ma che comunque dovrà essere rifinite redatta dalla segreteria del Comune di Pisticci
Quindi che attualmente che realmente non abbiamo
Però è una proposta
Di concerto cioè c'è una bozza di proposta senza
Ridare
Poi sarà definita
Comportamento
Ad una
Nell'ordine
Non c'è nessuna può
Ne sono
Assoldando un paio di punti e dopo le mettiamo se usandola senz'altro ad altri
Ci Consigli comunali di titolo Pisticci Ferrandina chiedono che venga tenuto il più breve tempo possibile un Consiglio regionale dedicato in Val Basento
Che venga inviata al Ministero dell'ambiente la richiesta della costituzione di un tavolo che veda partecipare i Sindaci dei Comuni tutti di Quito
E della Val Basento quindi non soltanto
Pisticci Ferrandino a tutti quanti i sindaci della Val Basento e quindi c'è un coinvolgimento totale di tutti quanti quindi provincia di Matera e Regione Basilicata e che discuta
Della bonifica al fine di di firmare subito l'accordo permettere immediatamente a disposizione le somme previste per realizzazione della della bonifica penso che questo sia
La riassunto e per questo questo bionda potrà Renzo
No chiedo scusa Presidente no mila permettevo di no di integrare cioè dovremmo fare un un premesso uno premesso che
Ora dire ci sono sono in scadenza caro carrozzoni scadenza i contratti di programma che hanno stanziato fondi poiché la Regione Basilicata ad oggi ancora non ha ottemperato a quanto previsto per scongiurare
Entro il termine perentorio del trentuno dicembre il direi la come dire la
La cancella la la la la la la la come dire la
Il recupero delle somme da parte dello Stato e per dare attuazione al programma si invito appunto la Regione ad adempiere a quanto di propria competenza per evitare per scongiurare appunto il il pericolo di
Allora
Prego ci sono altri integrazioni da fare anche parole voglio fare delle precisazioni
Per dare
Il mio voto favorevole
Alla bozza che si la Segreteria preparerà
Non c'è non c'è problema però
Io voglio fare delle precisazioni che in maniera che restano agli atti
Che si chiarisca
Si chiariscono alcune questioni
E che perché
Io sono stato interrotto
Quando ho cominciato a parlare le dicevo che avevo inteso dal Sindaco di Tito
Che volevano utilizzare le somme
A livello comunale sono stato interrotto anche bruscamente
Momento come
Sindona
Adesso non lo posso anche anche sbagliato se l'ha detto D'Amelio ce l'ha detto lei adesso
Successivamente alla
Nello svolgersi dal dibattito è venuto fuori
Che questo è un argomento realistico anche dalla parte dalla maggioranza del Comune di Pisticci veniva detto i beneficiari IRI
Lei o si chiama
I destinatari
Io per quanto mi riguarda
Specifico che sono d'accordo solamente se i sindaci si muovono in univoca direzione per chiedere alla Regione Basilicata che sia lei l'ente attuatore
Punto e basta perché i sindaci non sono nelle i Comuni più che semplici chiedo scusa non sono nelle condizioni
Di poter gestire assolutamente nulla non li non si riesce a gestire manco l'ordinario
Il punto è un altro che se i sindaci devono essere protagonisti
Non devono essere soggetti passivi siamo d'accordo e cioè debbano far parte eventualmente di una regia
Di una cabina di regia un attimo sin da un attimo Sindaco
Un attimo si infami faccia venire
Poi lei dica quello che crede
Che i Sindaci debbano far parte di una cabina di regia terra non essere esclusi come territorio bene
Macché ma che possano eventualmente essere coloro i quali debbano gestire o debbano fare il proprio questo altro io
Non sono d'accordo per la semplice ragione fondamentale una che ho detto prima che non hanno nella struttura data per poter fare
Chicche che sia noi acquisti Parolo autistici almeno
L'abbiamo l'ufficio tecnico e non non sarebbe
Nelle condizioni per problemi
Di
Unità assunta
A nella condizione di poter svolgere questo ruolo la seconda ragione perché essa si spezzetta questa
Questa somma si si disperde in mille rivoli e quindi non è utile alla causa
Io lo questo l'ho voluto precisare perché questa agli atti e se anche dovessimo fare come dopo un parere favorevole a che si proceda in questa direzione nella delibera ho voluto specificare che per perché questo rimanga agli atti
Un'altra un'altra cosa
Vorrei
In chiusura chiederei ai sindaci che si esprimano chiaramente su questa faccenda
Che pensano e come la vogliono utili code lavoreranno nei confronti della Regione uno del ministero
Rispetto alla futuro devasta faccio ma non in maniera
Politiche si in maniera chiara
Quando ha la parola
L'altra questione
E che
O mi sfugge
No no bene consegne cruda sedici sì ha ragione Presidente
La invito a concludere
Se a luogo l'ultima cosa
Ribadisco perché se
Diciamo i sindaci si esprimono in questo in questo senso diciamo possiamo dare lo che
All'ultima così era queste che non ci possiamo limitare a dire a chiedere alla Regione i sindaci debbono muoversi perché siano ricevuti dal Presidente della Giunta regionale che
Alla fine di questo incontro pubblicamente esprima la posizione
Perché se no parliamo di aria fritta
Cioè noi possiamo coinvolgere
Tutti i sindaci dal circondario cosa però se non c'è un impegno politico del
Responsabile regionale secondo me non ne faremo nulla
Grazie per l'intervento del consigliere Brussa a questo punto
Che
Ringrazio sedente per la parola consiglieri Ferrandina Camillo Rossi io mi
Mi associo a quanto detto dal Consiglio di Pisticci Druda
E peraltro evidenzio che comunque non so se ci sia dell'altro ma nella visto che è stato consegnato né consiglieri Ferrandina
Non si fa riferimento a nessun deliberato che doveva essere assunto
Questo anche nel rispetto degli assenti che magari non hanno partecipato sapendo il nomen di non dover assumere alcun deliberato magari se avessero saputo dov'era partecipare a un deliberato potevano detti cambiare il loro atteggiamento ai partecipa io perlomeno non questo questo no no io solo per correttezza dico puzzano percorrete no no qua non si tratta di tutti io non voglio fare di agevolazioni scusate chiedo scusa signor sì ma non oggi chiedo scusa io allora senta
Se civile in un contesto come questo dove si offrono una problematica importante come quella o della Val Basento implicito e si dice noi non vediamo lo perché non si deve deliberare ma scusate scusate
Quali sono le pare ma scherziamo deve
Ma veramente siamo venuti qua
No io rimarrò resiste all'OLAF rimanga non so se si vuole lavorare Loyola ragioniamo torniamo all'ascolto quando ha detto il consigliere Turella mancava e la relazione tutto che tutti quanti insieme a esiti tra la Regione Basilicata che deve prendere l'impegno allo stadio dipende dagli in bene e queste cose caro amico del mio paese anzi sottoscrivo e si delibera guardi già ha nel suo Paese possibilità quasi onorevole Pelino che con l'acqua per delibera
Altrimenti mi dica lei che senso ha fare un Consiglio comunale
Al signor Sindaco se leggo bene il deliberato le Aldo che è il sunto di quello che abbiamo detto niente di più e niente di meno ha paura di quello che ha detto lei per caso penso di no io non ho ancora come ho detto a mani ma io chiedevo come il consigliere Ruda che tutti quanti non avendo paura di quello che tenta lo dicono chiaramente qual è la posizione perché dovendo poi ma lo deve regolare il conto è libero di votare con
Allora il vero che dovrà deliberare stasera e Quercia allora bonifica Val Basento punto e basta non interessa a noi prendere i soldi appare quanta
Quello
Per
Poi quello che
Allora siamo qui stasera perché i soldi non arrivano ma non perché siamo agli vogliamo i soldi ma perché vogliamo utilizzare quei soldi per fare da politici in Val Basento tragici siamo in testa benissimo allora e delibera
Do che sia estremamente sintetico anche non avere una nient'altro che non un invito alla Regione per aprire un tavolo con le con le amministrazioni locali Sesto FS in sintesi dico solo questo bene se però c'è dell'altro io personalmente dissento nella Seap nel senso che impediva in questi termini vado sono favorevole Padova
Apprezzo preso atto dell'insomma di tutte le gli interventi e delle richieste
Che eventualmente verranno integrate all'interno del corpo della delibera mettiamo ai voti quanto abbiamo detto con eventuali determinazione
Quindi chi è favorevole
è inutile
Allora grazie a tutti i partecipanti agli ospiti
Dichiariamo chiuso il Consiglio comunale sono le ore ventuno e trenta
Grazie