30MAG2013
dibattiti

PA Digitale: do more with less

CONVEGNO | Roma - 09:50. Durata: 3 ore 27 min

Player
Nell'ambito del Forum PA 2013 (XXIV edizione) dal titolo: "Il Paese alla sfida della trasparenza" (28 - 30 maggio 2013).

Tema: "PA Digitale: Do More With Less".

Convegno "PA Digitale: do more with less", registrato a Roma giovedì 30 maggio 2013 alle ore 09:50.

L'evento è stato organizzato da Forum PA.

Sono intervenuti: Carlo Mochi Sismondi (presidente del Forum della Pubblica Amministrazione), Domenico Casalino (Amministratore Delegato della CONSIP SpA), Stefano Parisi (presidente della Confindustria Digitale), Gianni Camisa (amministratore delegato di Dedagroup), Michele Liberato (presidente
di EMC Italia), Francesco Signore (direttore del Settore Pubblico di IBM Italia), Agostino Ghiglia (assessore all'Innovazione della Regione Piemonte, Popolo della Libertà), Claudio Bassoli (vice presidente di Enterprise Group Italy Hewlett Packard), Roberto Moriondo (rappresentante delle Regioni nel Comitato di Indirizzo dell'ADI), Siim Sikkut (consigliere ICT del Primo Ministro dell'Estonia), Agostino Ragosa (direttore dell'Agenzia per l'Italia Digitale).

Tra gli argomenti discussi: Appalti, Concorrenza, Costi, Digitale, Economia, Elettronica, Esteri, Estonia, Funzione Pubblica, Giovani, Governo, Impresa, Informatica, Internet, Investimenti, Italia, Lavoro, Occupazione, Qualita', Sicurezza, Spesa Pubblica, Stato, Sviluppo, Tecnologia, Territorio, Utenti.

La registrazione video di questo convegno ha una durata di 3 ore e 27 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

09:50

Organizzatori

Forum PA

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Se per favore cominciamo a prendere posto
Assessore
Grazie ed altri
Senza
Rimane
Non c'è
Ecco cinque
Allora
Il quarto d'ora che nemmeno ma non basta fare una
Per risvegliare tutti quanti ma insomma adesso piano piano ci sveglieremo tutti
Ieri ho fatto una bellissima regno
Con sulla Sanità Elettronica con un gruppo americano che la fiction molto ringraziato di questo bellissimo occasione certo solo non capisco perché comincia sempre in ritardo
è così
Gli ho detto voi il solo
Voi mangia bene
Buonitalia in cui siamo tutti cordiali eccetera ci riempito anche questo e quindi
Ci con un quarto d'ora col solito quarto d'ora accademico cominciamo questo appuntamento congressuale io insomma non mi ripresento di nuovo
Vi dico solo che questo è il terzo dei tre giorni di di di fonti a abbiamo cominciato questa manifestazione
Martedì con una alcuni obiettivi che abbiamo cercato di chiarire con con i Ministri che c'erano mano mano abbiamo tirato fuori
Sei pilastri questo il
Il quinto convegno che ho detto dei sei pilastri di fronte al primo assalto quale piace serve per per da una spinta adesso al Paese
Il secondo è stato quali come troviamo i soldi quindi la programmazione due mila quattordici due mila venti e quindi come facciamo far sì che questa programmazione che non è stata certo brillante del due mila sette due mila tredici possa essere invece possa riprendersi
La mattina successiva abbiamo parlato ieri mattina delle Smart City che sono come sappiamo una grande occasione di ponti sviluppo
E il pomeriggio devono di Sanità Elettronica oggi parliamo con
Con Agostino rigorosa e con
Tutti i relatori di questo importante tavolo pubblico e privato insieme parliamo sostanzialmente della
Del Co del se e come si riparte davvero con l'agenda digitale
Oggi pomeriggio ragioneremo invece sul nel convegno conclusivo su quale Pubblica amministrazione di serve per il futuro
Perché noi dobbiamo i nostri figli di pensare tra dieci anni se non schiacciati dal della quotidianità di tutti i giorni dei problemi drammatici
Rischiamo di non pensare che succede tra dieci anni ma colui su Cetraro decenni lo stiamo imparando ora e ora sta siamo un
In qualche modo mettendo nelle basi
Questo è un po'il quadro del durante la mattina il
Abbiamo voluto chiamare questo convegno con una frase certo non è l'originale
Dunque il plesso ad una certa originale ma è quello che serve in questo momento
La pubblica amministrazione attraverso la digitalizzazione può fare di più spendendo di meno questo eccetto
Allora perché non lo facciamo
E questo poiché la il
E il segno della della giornata di oggi dovrebbe essere cosa possiamo effettivamente fare sin da subito perché era una pubblica amministrazione che sappia fare di più con
Con meno
Quali sono le condizioni per far ripartire questo grande processo di PD modernizzazione ma anche quanto in questo grande processo di efficienza di efficacia nella pubblica amministrazione
E anche
Chiederemo al come ultimo intervento ad Agostino una cosa di raccontarci anche non solo sui piani ma anche le sue
Previsioni di lavoro mediato cosa con cosa con cosa perché è un comma fare da subito
Cosa eccome
Prevediamo di portare a casa nelle prossime settimane mesi perché poi purtroppo per fortuna non abbiamo certamente tantissimo tempo davanti alcune ritardi storici
Che peraltro nel
Agostino nelle sue uscite pubbliche ha messo sempre in rilievo con grande onestà i ritardi storici non si possono
In nessun modo colmare se non abbiamo una parli partenza immediata
Il
Il
Il
Filo degli interventi seguirà un un ping-pong pubblico-privato
E che ci aiuteranno a capire meglio da vari punti di vista con quattro grandi aziende di information technology in punto di vista di Confindustria digitale il punto di vista della pubblica amministrazione centrale
Con della pubblica amministrazione locale
Territoriale come per la contro viene data dalla
Dall'assessore Ghiglia della Regione Piemonte ma anche Roberto moribondo che qui non rappresenta tanto al Piemonte se no avremmo Piemonte Ytzhak tutto convegno ma rappresenta
Il il le Regioni nel Comitato di indirizzo cioè sostanzialmente nell'agenzia non è già esiste un anche lì un contemperazione di
Cioè di di presenza e per la pubblica amministrazione centrale e Pubblica amministrazione locale
E
Cominciamo con
Direi primi due interventi Domenico casellina Stefano Parisi
Agostino parlerà
Come sempre essendo il padrone di casa in qualche modo di questo evento parlerà quando quando richiedenti intervenire quando come vuole e il suo intervento sarà poi con con quello conclusivo
Domenico
Chiederei al relatore di rimanere intorno al massimo un quarto d'ora perché per poter chiudere in orario come
Abbiamo definito per le dodici e trenta tredici grazie e buongiorno a tutti
Appuntamento molto importante
Anche quest'anno perché il titolo dell'intervento odierno d'umor wireless rispecchia esattamente la condizione in cui ci troviamo
Salto questo slide per dire esattamente e subito che
Abbiamo già fatto di più o meno
Osserviamo quello che è accaduto con l'effetto spending review
Negli ultimi dodici anni c'è stato un incremento di spesa per consumi intermedi
Del cinquantatré per cento ma
Osserviamo che non soltanto questo incremento di spesa si è placato ma è anche
La spesa è diminuita nel due mila dodici dati Istat dal def
Che
Raggiungendo la quota centoventitré
Centotrentadue virgola tre miliardi quindi tre miliardi e sei in meno rispetto al due mila undici
è un fatto positivo
è sicuramente l'indice di una differente allocazione della spesa da parte di pubbliche amministrazioni anche perché
Sappiamo che e la riqualificazione della spesa essere lo strumento che può permettere la
La la realizzazione dell'Agenda digitale ma anche la realizzazione di altri progetti innovativi la pubblica amministrazione italiana
Noi crediamo abbia presenta qualche giorno fa i risultati Consip soltanto così prodotto risparmi per sei miliardi a centocinquanta milioni nel due mila dodici quindi questo già la da solo un indicatore che i driver sono due
Una riduzione di spesa ma soprattutto una riqualificazione della spesa per fare meglio
Ciò che è necessario fare a favore dei cittadini delle imprese e delle altre amministrazioni ma perché è difficile fare meglio perché è difficile fare di più con meno
Perché il ciclo delle propriamente pubblicazione e un ciclo molto complesso
Polverizzato e senza grandi
Standards diciamo così
è un ciclo che ha una casa per logica dove di vertici devono decidere cosa comprare quanto comprare e poi evidentemente come comprare se esiste una convenzione Consip esiste una convenzione di una cappa centrati si territoriale
Se esiste una convenzione di una sua di navigazione oppure ahimè se bisogna fare la gara perché poi alla fine questo è il problema maggiore fare una gara che ora un'operazione che richiede un anno complessa
Difficile
Soggetta ricorsi spesso affondata ma non è soltanto una cosa complessa la cosa costosa la gara vediamo qui che una gara Cosa Pubblica amministrazione da cinquanta a cinquecento mila euro
Quindi l'Amministrazione solco ubicazioni spende quindici mila euro amministrazione investe
Magari un anno di lavoro cinquanta mila euro di costi vivi
E spera che alla fine del processo arrivi al risultato perché poi la fine non sappiamo che la gara è quella cosa che in mezzo
All'idea
Di realizzare un progetto un servizio qualcosa innovativo e la sua concreta possibilità di realizzarsi se non si fa la gara in mezzo lo si raggiunge l'obiettivo
E una gara di piccola dimensione dalla nostra Amministrazione italiana una gara da un milione vede l'Amministrazione che investe i suoi cento mila euro e altrettanto i dieci concorrenti a quella gara questo significa che il nostro sistema brucia un milione e cento per appaltare un milione
Ora ci sono evidentemente funzioni pubbliche che non devono non possono vivere un corretto bilanciamento un equo bilanciamento tra costi e benefici perché la qualità la trasparenza e pari opportunità la difesa sicurezza sono cose che devono costare per definizione più di quanto rendono
Ma insomma c'è certamente un punto d'equilibrio
Il punto equilibrio è
Un'opportunità fare di più con meno grazie a due grandi strumenti che come dicevo dopo sono l'e-procurement e una migliore organizzazione processi approvvigionamento
Sappiamo che ci sono tutte le fasi della gestione contrattuale e infine l'area dei controlli la rete controlli è un'area
Con
Ad esempio abbiamo nove grandi organismi di controllo nazionale
Ma se ci guardiamo indietro alla ricerca di fatti salienti di risultati salienti questa attività di controllo obiettivamente non c'è una grande notizia pubblica di controlli sugli acquisti che abbiamo dato risultati eclatanti
Ora
Il processo è provvisoriamente poi qualcosa di estremamente complesso difficile perché
Una materia regolata da
Numerose
Diciamo complessità diversi parametri condiziono non attacca la possibilità di realizzare acquisti efficienti occorrono competenze ecologiche giuridiche economiche che non sono sempre presenti nelle Amministrazioni
Undici famiglie di parametri regolano
Un
Corretto processo approvvigionamento e
Sappiamo che appunto la gara
A un ne scuso stempera le di un anno spesso e addirittura qualcosa che
Rallenta il tanto Marchetti di un progetto
E quindi anche il fatto che magari una carabina fondata da di corsi che non sono pretestuosi ma che trovano una rapido appiglio
E assolutamente quanto di più negativo che un'Amministrazione possa immaginare per raggiungere proprio obiettivi in questo senso le centrali di committenza sono uno strumento importantissimo
Perché raggruppano competenze
Qualità perché assolutamente un disegno dei processi sottostanti che sono
La vera opportunità che va accolta come primo fra poco intrattengono di Consip euro a carico
Interessante perché negli ultimi tredici anni abbiamo bandito più di trenta miliardi di euro di gare
Ho avuto l'onore di firmare più di ventiquattro miliardi di euro di bandire il mio biennio di gestione
Abbiamo avuto sono più di cinque mila gare abbiamo avuto più di mille ricorsi abbiamo persi due l'ultimo nel due mila cinque
Il che sta a significare che l'eccellenza da stazione appaltante fa la differenza e garantisce l'Amministrazione
L'opportunità concreta di raggiungere l'obiettivo ma anche l'impresa perché quando le imprese partecipano nostra gara così come quelle centrali di committenza territoriali i centri d'eccellenza come stazione appaltante sanno che
Investono volentieri i loro fondi per realizzare quel progetto ma sanno che ci sarà un risultato non si aspettano che la gara venga annullata aver perso anche i fondi che hanno investito in quel progetto
E così per questo motivo legislatore dell'anno scorso ha creato questo questo compito così importante in capo così perché in sinergia strettissima con l'agenzia per l'Italia digitale e la centrale di committenza per regalare delle sedici del CAD
Con Agostino la cosa con l'Agenzia di tale digitale abbiamo iniziato a lavorare dal primo giorno della sua nomina e abbiamo messo a punto un ora ma molto importante perché a fronte dei venticinque virgola sei miliardi di euro di spesa circa i siti pubblica nel prossimo quinquennio
Abbiamo programmato di bandire nei prossimi due anni dieci miliardi di euro di gare
Complesse strutturate efficienti
Ma come
Parlando di processi approvvigionamenti vediamo
Come è strutturato anche a livello territoriale perché sappiamo che la legge finanziaria due mila sette ha creato un sistema di procurement nazionale articolato oggi con diverse gradazioni diverse competenze
E e diversi centri d'eccellenza diversamente organizzati ci sono molte aggregazioni
Ci sono diversi livelli qualitativi però sicuramente l'aggregazione fabbisogno la programmazione degli interventi permettono di raggiungere obiettivi importanti sfidanti non semplicemente di spendere ma di acquistare in maniera lungimirante innovazione
Funzionale è un sistema a rete con un reale coordinamento può funzionare meglio sarebbe molto bello riuscire a fare come provammo a fare quel tavolo Bondi un piano annuale delle gare forse ci riusciremo quest'anno
Quali sono le considerazioni sul processo di approvvigionamenti
Ecco
Lire
Acquisti efficienti sono in grado di dare veramente il tesoretto che serve per finanziare l'innovazione finanziaria la realizzazione e l'agenda digitale se ci aspettiamo che oltre i fondi comunitari che dobbiamo saper spendere bene
Arrivino grandi finanziamenti potremmo continuare ad attendere invano e allora veramente l'opportunità di riqualificare la spesa esistente è il tesoretto che oggi abbiamo di fronte e abbiamo a disposizione per realizzare
Davvero l'innovazione necessaria le complessità che leggete sono quelle tipiche del del processo di approvvigionamenti della polverizzazione il Politecnico Milano però appuntato il dito sulla reale
Opportunità sul reale cambiamento possibile e cioè
Lo studio che ha fatto ai
Documentato che un processo approvvigionamenti efficiente riesce a ottenere il venti per cento di economia quindi ulteriori risorse per realizzare dentro certi progetti
Ma la riqualificazione dei processi su gestionali dell'amministrazione
Arriva a raggiungere un cinquanta per cento di risorse che possono essere liberate quindi è lì veramente che occorre intervenire riqualificare i processi gestionali a pubblica amministrazione digitalizzando lì
Innovando di radicalmente
Quindi non soltanto un'innovazione
Del processo degli approvvigionamenti ma del prodotto di ciò che deve essere acquistato quando
Durante la stagione la spending review i diversi ministri con i quali abbiamo lavorato
Ai fini dell'analisi e di qualificazione la spesa domandavano le amministrazioni c'era la funzione pubblica che chiedeva per esempio come si è organizzato per per effettuare gli acquisti
Il Ministero delle comunità ma quanto paghi questo bene questo servizio però veramente la domanda più difficile faceva il ministro Giarda
Ma perché compri questo
E
E liberamente
La domanda sicuramente quella più difficile perché
Ha alle spalle una storia una tradizione quasi di
Replica costante del precedente anzi spesso magari acquisito opportunità perché con i continui tagli le amministrazioni come dire
Per sopravvivere quando hanno un po'di fondi acquista subito qualcosa di possibili anche dopodomani non necessariamente oggi e domani
Quindi una corretta qualità della programmazione e una possibilità di ridisegnare i processi gestionali sottostanti sono realmente la differenza e qui forse è in gioco
La ridefinizione di un ruolo che la pubblica amministrazione
Così come in gioco
Nuovamente direi il ruolo della Cityper l'innovazione all'interno Pubblica amministrazione in tutte le stagioni di grandi cambiamenti noi uomini della esiti abbiamo fatto questi cambiamenti oggi ancora di più questo è necessario
Come si parla di
Ridefinito proprio la propria missione istituzionale dal primo luglio ci diamo tutto ramo d'azienda che fa riforma che permisero economia fondendo lo con SOGEI cercando uno dei centri d'eccellenza nazionale egli sarà molto importante
Vedere come l'innovazione potrà essere
Sviluppata anche grazie a questo
Abbiamo acquisito pure tutto il compito di istituto realizzare le gare per SOGEI abbiamo tre linee di attività
Quindi tutto il programma di razionalizzazione degli acquisti e pubblica amministrazione che quasi tutti conoscono
Che a attività rivolte a tutta la pubblica amministrazione e attività rivolte a singole amministrazioni
Abbiamo questo compito centrale di committenza che svolgiamo sia per l'agenda digitale gare si fece card così come alcuni disciplinari bilaterali che abbiamo con alcune amministrazioni AGCM argillosi stato difesa finanze e alla giustizia gli altri
Con i quali svolgiamo un ruolo centrale committenza per i progetti d'acquisto difficili delle amministrazioni
Proprio perché le è una materia complessa e quindi noi supportiamo prendendosi carico alcune gare difficile amministrazioni questo processo interno
E poi ci sono singole iniziative specifiche che su cui siamo impegnati
Ora
Come svolgiamo questa attività lo svolgiamo comunque un folto continuo perché è fondamentale che ci sia un confronto continuo con il mercato con le amministrazioni proprio sul sistema pubblico di connettività abbiamo bandito la scorsa settimana
Due miliardi e mezzo di gara per questo sistema avremo una consultazione pubblica
Domani o lunedì al più tardi una consultazione pubblica del mercato delle amministrazioni per dire bene dobbiamo realizzarlo è stato importante obiettivo della pubblica amministrazione
Per il Paese quali sono le direttive le direttive le direttrici di aspettative i trend cosa si aspettano le amministrazioni dove possono arrivare le imprese
Il dialogo il confronto continuo sono una caratteristica determinante si l'Amministrazione si chiude nel laboratorio e concepisce il modello astratto nascono fuori cose che non hanno alcun fondamento
E come si misura però poi alla fine il risultato di questa innovazione nord o creatore o questo messo a punto questo modello per misurare il valore creato
Dalla nostra azione che abbiamo visto che nel due mila dodici abbiamo creato un valore per sei miliardi centoquarantotto milioni risparmi per la pubblica amministrazione che anche abbiamo misurato due terzi o meno delle nostre attività
Ma che sono questi risparmi qui
Tre esempi molto diretti semplici e comprensibili
Nella pubblica amministrazione
La telefonia mobile qualcosa che tutti sanno o meno dovrebbe sapere quanto di costa
Costa un centesimo al minuto ecco
Okay
Con una gara Consip danni la telefonia mobile pubblica mi sanzioni costa un centesimo minuto ma non è meno efficiente e molto efficiente perché accanto a questo c'è tutto il sistema di trasmissione dati che rende più
Aggiornato moderno innovativo di impiego degli strumenti mobili
Per l'intera pubblica amministrazione un altro esempio è quello di buoni pasto un anno di il ritardo dovuto al cambiamento di quadro regolatorio ha messo in evidenza che quando
Non c'è stata una gara Consip tutti quanti evidentemente attendevano questi buoni pasto ma c'è stato questo ritardo del quadro regolatorio
E la pubblica amministrazione ha bandito proprie levare l'inserzione bandito pregare e la il costo annuo per i buoni pasto è stato eh
Di cinquanta milioni di euro in più
Mercati nuovi questo per i mercati consolidati buoni pasto telefonia doverli l'innovazione di prezzo è minima ma si tende a mantenere un'efficienza e un'innovazione tecnologica sui mercati nuovi parliamo la sanità ad esempio
Ci sono grandissime opportunità di miglioramento di migliore allocazione della spesa qualche giorno fa è uscita sulla stampa
Le imprese che hanno partecipato alla Seduta pubblica del nostra gara evidentemente comunicano bene
Uscito sulla stampa il fatto che
C'è stato circa un cinquanta per cento di ribassi sull'offerta
Per il glucometro i
Per le persone con il diabete
Questo significa centocinquanta milioni di euro di risparmi all'anno centocinquantadue mila euro per il gruppo nutrito sono uno dei dieci dispositivi medico sanitari quello che
Vediamo quotidianamente quando affrontiamo queste merceologie
Allora
Che cosa vogliamo realizzare acquisti efficienti trasparenti e che evitano spetti anche perché i processi gestionali sono diversi
Due punti deve andare
Alla conclusione
Come come deve evolvere il processo gestionale per riuscire finalmente a fare di più con meno
Deve permettere sicuramente
Alcune cose nell'aria strategica ad esempio la creazione di un responsabile unico gli acquisti all'interno di amministrazioni ogni azienda c'è la realizzazioni hanno
Decine e centinaia di responsabile acquisti sui nostri sistemi sono censiti centodiciotto mila buyer appartenenti a venticinque mila stazioni appaltanti
Il secondo driver e certamente l'e-procurement e-procurement è lo strumento con cui riuscire a realizzare maggiore efficienza maggiore trasparenza e qualità degli approvvigionamenti l'anno scorso
Abbiamo gestito sulla sabbia forme centosettantotto mila transazioni per tre miliardi e seicento milioni di euro
Dove la piccola impresa ha fatturato il quaranta per cento di questi volumi
Ma direi che nel settore siti il cinquantuno per cento quindi la piccola impresa a in così per la centrale di committenza territoriali una volano enorme per il proprio sviluppo
La qualità delle
Delle spese delle clausole contrattuali fa la differenza e soprattutto l'aumento dei controlli
In conclusione
Tra le idee e i risultati c'è sempre in mezzo una gara quelle voluminose quelle di grandi volumi fanno la differenza
E occorre certamente presidiare l'intero processo di approvvigionamenti legare complesse perché portano innovazione fanno benchmark sviluppano Green Public col sicuramente bisogna evitare che tutto vada male la gara annullata non produce risultati il mercato non lavora
Non c'è innovazione e bestemmia questi tempi fondi vanno in economia fare bestemmia maggiore in questi tempi
I processi approvvigionamenti SMD organizzato per riuscire veramente a fare di più con meno quindi con una migliore organizzazione programmazione
Coordinamento e controlli e infine
Legare complesse sono quelle che devono essere presidiate
Possibilmente con centrali competenti committenza sapendo pure però che
C'è una curva esperienza sulle centrali committenza cioè che
Da quando nasce la centrale committenza devono passare da due a sei anni per in serata ed efficienza in conclusione
Fare di più come è possibile grazie processi più efficienti migliore allocazione della spesa
Grazie
Grazie Domenico
è una anche per la sua conclusione di speranza insomma senza più come né possibile possiamo hai dimostrato con i fatti che si possono fare dei risparmi notevoli e importanti semplicemente
Diciamo in qualche modo razionalizzando gli acquisti abbiamo forse la speranza di poter mettere risorse sul
Dove maggiormente ci serva
Stefano Parisi presidente di Confindustria digitale Stefano Tosi è intervenuto anche il primo giorno
Sollecitato un po'dalla politica qui davanti invece le imprese e quindi in qualche modo il tuo mondo ma anche le amministrazioni e quindi i suoi clienti
Qual è il bello è che ci fa scattare questa alleanza in maniera positiva perché io molto spesso continuo a vedere delle delle strade che vanno che non riescano a fare sistema
Tanto in tanto in inizi Di Bella ma non riescono a fare sistema anche te
Più o meno un quarto d'ora grazie
Grazie Carlo ma io parto dalla coda allora già che mi hai fatto questa domanda credo che
Che sa abbiamo cominciato a fare sistema nel senso ma il termine non piace molto ma insomma diciamo così abbiamo cominciato a organizzarci ecco per per fare in modo che effettivamente il contributo che l'industria italiana
Dell'ICT può dare allo sviluppo dell'Agenda digitale per la parte riferita alla alla pubblica amministrazione non dimentichiamoci
Che l'agenzia non si occupa soltanto di pubblica amministrazione ma si occupa dell'intero Paese dello sviluppo dell'Agenda digitale per l'intero Paese la pubblica amministrazione abbiamo già detto molte volte
Il il volano attraverso il quale poi si può innescare un circolo virtuoso che può riguardare ovviamente ampiamente anche il settore privato
Ma credo che quello su cui stiamo lavorando proprio con Agostino a quello di cercare di strutturare meglio il nostro rapporto
In senso di proprio portare i contributi che già oggi stiamo dando al lavoro della della
Dell'agenzia in modo tale che il rapporto tra l'industria che offre servizi
E ed agenzia sia un rapporto ovviamente pre competitivo che consenta però di avere una visione condivisa perché abbiamo detto varie volte
Che dobbiamo cercare di organizzare poi tornerò al punto
Che l'evoluzione dell'Agenda digitale in Italia implementa anche un'evoluzione non soltanto della domanda ma anche una evoluzione dell'offerta
E quindi se
Non abbiamo una visibilità di medio periodo rispetto alle cose che devono essere fatte rischiamo di continuare nel day by day che abbiamo visto fino ad oggi non è che oggi non c'è stata investimento di ICT
In Italia l'Italia investe sei miliardi l'anno
Gli esiti il tema di che visibilità diamo a questo lavoro quindi il lavoro che stiamo cercando di fare e che con con Agostino verso strutture avevo meglio proprio codifiche Remo in modo trasparente
è proprio quello di riuscire ad avere una visibilità di medio periodo di modo tale da poter organizzare meglio
Quello che riguarda l'evoluzione della domanda dell'offerta e anzi ancor di più
Cercare di poter portare le esperienze le best practices che il mondo dell'industria che che opera in Italia che è un mondo anche di aziende grandi aziende multinazionale
Possono portare rispetto alle esperienze vuol White è che si sono viste in giro per il mondo quindi un credo che sia un processo
Che è già partito ma che deve vedere da un lato nuovi dall'altro
Consip dell'agenzia
Disponibili come sono a dare questa visibilità di medio periodo
Ora io credo che per andare rapidamente i punti che volevo toccare la prima cosa che volevo dire che noi tutto questo lavoro che stiamo facendo deve essere il più possibile cavato
Nell'ambito delle delle sfide che in questo momento il Paese ha noi spesso accusiamo in maniera più o meno velata Viscas
Sensibilità purtroppo l'abbiamo sofferto molto della politica in senso lato
Ma anche dell'Amministrazione che non si occupa di questi temi rispetto alle questioni dell'agenda digitale e questo un dato oggettivo facciamo molta fatica piano piano ogni anno facciamo dei passettino avanti assolutamente troppo lenti rispetto agli obiettivi che ci diamo
Però proviamo un attimo fare anche noi noi del mondo
Diciamo così che colpisce quasi tecniche di condividere
Che errore commettiamo noi secondo me comunichiamo l'errore di
Di di essere un po'troppo noi stessi avulsi dai gli obiettivi dei problemi generali cioè di parlare un po'troppo tra di noi
E di parlare poco col mondo e di parlare poco il linguaggio dell'emergenza che oggi ci ha questo Paese questo pesa un'emergenza non la Lella l'agenda digitale la soluzione
Di queste emergenze noi non sempre siamo in grado di connettere queste due cose deve parliamo troppo tra addetti ai lavori e probabilmente offriamo poche sul lusso a chi invece in questo momento in buona fede sta cercando la soluzione
Ma non non vede non vede neri turbi digitali la possibile strada per uscirne fuori parliamo della
Produttività del nostro sistema dei costi della pubblica amministrazione della riduzione dei tassi e dell'efficienza di tutte le code i rapporti con le imprese i noi facciamo fatica dentro Confindustria
A passare questo messaggio a far capire all'impresa e non dell'industria digitale
Che la tecnologia internet e la soluzione
Di molti dei loro problemi non solo quelli riferiti al rapporto con la pubblica amministrazione di semplificazione ma anche quelli riferiti alla loro produttività la loro efficienza ecco dobbiamo uscire fuori un po'dal guscio
Del dei rapporti tra
Tra addetti ai lavori e cercare di andare fuori lo dico perché questo è una primissima scusate ai punti che velocemente Nettuno i tempi e che mi sono stati dati volevo toccare ora
Il lavoro che che stiamo facendo è un lavoro straordinariamente importante le cose che ha fatto vedere Casalino fanno capire che c'è
Quel che basta mettere un po'di leva gestionale si possono avere dei risultati che possono essere molto più importanti
Nel prossimo futuro proprio in termini di qualità di trasparenza di riduzione dei costi della pubblica amministrazione
E quindi questo lavoro è straordinariamente importante e credo che sia molto importante
Proprio andare in una logica di struttura della nostra della nostra Pubblica amministrazione andando verso una pubblica amministrazione
Che deve avere un un modello di servizio nuovo e quindi che deve
Pervadere tutte le attività dell'amministrazione pubblica in modo coordinato ora
C'è stata di recente un po'di polemiche anche in queste stanze ma neanche polemica insomma gli accenni diciamo così ci sono prima le infrastrutture primi servizi però siccome questa roba qui
è una cosa che non ha molto senso cioè le cose devono essere devono procedere in parallelo e di tutta evidenza oggi noi per riuscire a fare un modello di servizio dell'amministrazione pubblica dobbiamo
Sostanzialmente
Lavorare su tre aree importanti la prima nell'area delle infrastrutture dei data center la seconda
E l'area dei degli archivi sud architetture dei dati condivise e la terza e la radio nuovi processi attraverso queste tre aree
Noi possiamo arrivare ad avere dei servizi evoluti che devono essere peraltro rilasciati con tempestività se noi dovessimo spiegare al Governo
Che le cose che stavamo facendo scusate parlo al plurale perché mi sento parte della partita non è cosa che sta facendo qui non stiamo facendo questo ma insomma scusami se uso il plurale ma perché il diciamo così faccia un po'squadra
Se dicessimo guardate allora questa roba noi fra cinque anni state sicuri che l'abbiamo risolta quelli non ci guardano più faccia perché oggi hanno un tema di breve a cui devono dare delle risposte quindi dobbiamo tener conto anche di quello non possiamo
Non possiamo e quindi è una partita molto complicata è una partita pompa complicata perché in primis noi dobbiamo
Disegnare un'architettura condivisa nella gestione dei dati
E questo parallelamente non può che non essere parallelo perché è evidente che il disegno
Della della dei del della nuova infrastruttura più efficiente e meno costosa che porterà dei risparmi tempi molto brevi
E che consentirà una vera interoperabilità di tutti i sistemi in un cloud lasciatemi dire in un cloud interno diciamo così un caldo proprietario si
Se se si può dire questo
Devono essere due due due facce della stessa medaglia che si parlano nel giorno per giorno per arrivare a delle conclusioni parallele condivise
Non nel medio periodo ma nel breve periodo altrimenti rischiamo di perdere l'interlocuzione e nello stesso tempo dobbiamo andare
Ah ma a una maggiore efficienza operativa dei processi
Che ci porti però anche ad affrontare rapidamente
Alcuni alcuni temi fondamentali di servizi che sono già sul tavolo che possa forse possono essere affrontati parliamo di tutte cose
Per le quali non serve una legge stiamo prime tre cose che sono l'implementazione dell'esistente
Credo che la prima cosa più importante sia quella dell'anagrafe
Nazionale cioè
Passare dal dalla dall'inefficiente ed orrendo modello
Multicentrico quando dico queste cose dico che c'è anche un tema di riorganizzazione all'interno dell'offerta non soltanto all'interno della domanda
Verso un sistema centralizzato federato chiamiamolo come ci pare ma insomma un sistema che governa che faccia un'infrastruttura relativamente al dal documento digitale unificato che poi sarà una
Delle dei pilastri su cui si baserà
La nuova Amministrazione pubblica quindi sarà un'infrastruttura di base sulla quale si svilupperà la nuova Amministrazione pubblica questo
è una cosa fattibile in tempi
In tempi non troppo lunghi bisogna ovviamente avere un buon coordinamento voli interni con la SOGEI ma questo
Credo che sia una di quelle operazioni di base
Che abiliterà poi le amministrazioni pubbliche a sviluppare tutti i servizi e tutte le
Le le le l'efficienza e anche i fiori all'occhiello che la singola amministrazione può avere una volta che
Abbiamo coordinato e centralizzato i servizi di base ecco
Credo che questo sia un po'il modello sul quale
Dobbiamo lavorare c'è da dire
E finisco che tutto questo però richiede anche quello che ha detto Casalino una cosa molto importante la qualità del procurement sta andando avanti in maniera sicuramente molto importante
Però rimango rimane un Paese nel quale ci sono credo qualcosa intorno a ventimila stazione appaltante non tutte queste sono
Anzi poche di queste hanno
Capacità
Di sviluppare l'attività che deve essere sviluppata nel nostro mondo nel mondo dei siti
E dall'altra parte io parlo sempre come qualcuno sa abbastanza chiaro su quello che pensiamo d'altra parte continua ad esserci una distorsione che sono dei grandi soggetti in house che vanno molto al di là
Dell'essere mera stazione appaltante ma che fanno servizi
Né direttamente sul territorio addirittura fanno con concorrenza
Ovviamente non non propria non leale perché sussidiarietà dal dall'essere l'azienda pubblica e dal dipende dalla finanza pubblica
Alle alle realtà private in una molla oggi ca assolutamente distorsiva cioè noi dobbiamo essere chiari su questo punto se vogliamo abbracciare questa strada trascorrerà come già stiamo facendo per arrivare a dei risultati concreti nel breve periodo
Dobbiamo anche fare un accordo di fondo cioè dobbiamo dirci dove deve andare l'amministrazione pubblica e cosa deve fare l'Amministrazione pubblica se vogliamo avere un rapporto trasparente con l'industria
Allora che lei ha le le aziende in house divengano stazioni appaltanti qualificate benissimo anzi più sono qualificate meglio è anzi dobbiamo lavorare anche l'atto formazione universitaria eccetera per renderle qualificate sempre di più
Ma che firmi non li illo la loro attività abbiamo veramente le realtà distorsive sul mercato che sono distorsive del mercato
E che peraltro non portano know how ed efficienza all'interno dell'amministrazione pubblica su questo dovesse però una battaglia comune cioè
Non può essere soltanto una cosa che diciamo noi ormai da molti anni alzando questa bandiera
Ma dobbiamo fare in modo che questo sia effettivamente realizzato nel breve periodo perché altrimenti distruggiamo molto il mercato ma siamo pronti a fare tutto questo è evidente che il rapporto tra l'industria
E
L'amministrazione pubblica in questa grande rivoluzione dev'essere un rapporto di qualità una serie di sofferenze che abbiamo visto negli ultimi periodi nella storia
Diciamo così idee che era al massimo ribasso le aziende che sono costretti a stare sott'acqua per se si hanno vinto una gara le aziende che poi a quel punto diventa labile ancora aziende che hanno più avvocati che ingegneri
Per potersi difendere più che protesi Lupari servizi ecco tutta questa roba qui va rimossa va rimossa in una logica invece di medio periodo avvistabilità nel medio periodo della con per contratto
Di qualità dei servizi offerti il risparmio non è tutto no Domenico cioè
Certe volte si può risparmiare altre volte bisogna spendere bene bisogna evitare di buttare soldi dalla finestra perché magari certe volte si spezzi risparmia moltissimo
E poi il servizio non c'è quindi bisogna molto qualificare questo rapporto però noi siamo pronti siamo pronti anzi ripeto stiamo già lavorando da più di un anno
Credo che accuditi la la la la la lo strutturare il nostro rapporto
Diventa un fatto di trasparenza e anche un esempio credo di
Di buon rapporto tra pubblico e privato trasparente non sotto il tavolo ma sopra il tavolo
In modo tale che si sappiano i rapporti le relazioni degli sviluppi che ci possono avere
Da parte vostra ovviamente serve lo stesso impegno in questa logica ma anche serve essere alleati in una battaglia comune ci sono dei punti di sofferenza del mondo dell'industria
Che l'industria a fortemente nel nostro Paese dobbiamo Coop comprenderli tutti e insieme dobbiamo lavorare per cercare di superarle io credo sono veramente ottimista io penso che ne possono fare un grande lavoro
Penso che possiamo portare veramente a essere la leva che cambierà questo Paese
Però dobbiamo sapere che la scommessa che abbiamo mai davanti è molto molto grande
Non è il day by day che abbiamo visto fino adesso ma è una grande e potente rivoluzione che toccherà a tutti gli aspetti della vita privata e pubblica del nostro Paese dobbiamo apprestarci a farla con qualità
E con serietà e con trasparenza credo che
Veramente si possa
Possiamo raggiungere degli obiettivi importanti se siamo d'accordo su questi principi grazie
Grazie a Stefano
Qualità serietà trasparenza è quello che ci auguriamo tutti noi penso che si aggrava il primo anche le imprese perché
Di che tu stai rappresentando e che vedono il loro lavoro quotidiano la possibilità di lavorare
Bene in maniera qualificata facendo un'offerta qualificata se d'altra parte c'è una domanda qualificata e e che non non li giudica sul sul all'ultima solo sull'ultima cifra al massimo ribasso sono altrimenti
Ovviamente la qualità è molto difficile in portarla nelle amministrazioni
Gianni Camisa che l'amministratore delegato di idee dal gruppo
Vai là
Credo credo attrezzo io ti seguo con un permettendo di un cronometrico vicino
Però ampiamente nei tempi e migliorato
Buongiorno
A tutti l'occasione credo che sia molto ghiotta visto la il il pannello e viste le persone
Che vedo in sala per
Mettere dietro ad un morbido lessa
Una proposta di approccio
Un metodo di lavoro quello che è un'azienda privata senza voler fare la contrapposizione pubblico-privato chiameremo un business model allora vorremmo proprio lavorare su questo e provare a a raccontare
Alcune esperienze le nostre quelle dei clienti per diventare
Uno prendiamo farne perché credo che questo sia lo scopo
Uno prendiamo il locale regionale e centrale
E come il diventare uno per gli argomenti di migliorare la relazione con il cittadino di via risultati molto importanti
In pieno raccordo con gli obiettivi della dell'agenda digitale
Allora qual è lo scopo lo scopo è quello di creare un'Amministrazione che sia aperta che sia trasparente
E che sia accountable scusate l'espressione inglese ma rendicontabile non è esattamente lo stesso concetto a parte che suona malissimo
Perché rendicontabile suona di formalismo accountable suona di responsabilità e quindi l'abbiamo lasciato inglese
Allora noi pensiamo che ad un morbido essendo sia un obiettivo impossibile sia anzi un obiettivo che con il metodo che in alcuni casi in alcune amministrazioni virtuali abbiamo visto applicare
Possa veramente portare risultati ambiziosi con mezzi frugale lì visto il momento
Ed è un metodo che viene dall'esperienza quindi non è un metodo che viene
Da pura teoria concreto l'abbiamo sperimentato realizzato in oltre trent'anni di lavoro lavorando a tutti i livelli delle
Amministrazioni e quindi vediamo che cosa abbiamo imparato in questo permettetemi anche di aggiungere
Che la nostra peculiarità
D'intesa come come siamo fatti come gruppo il fatto di essere un gruppo italiano di avere un modello federato DS allo stesso tempo molto
Riteniamo avanti sulle funzionalità e sulle soluzioni ma allo stesso tempo anche sulle tecnologie pensiamo di che possa
Portare un punto di vista speriamo utile alla discussione
Il nostro metodo lo chiediamo Innovation è il nostro slogan è un po'più che uno slogan significa innovare integrando con un approccio sistemico con un approccio
Che allo stesso tempo guarda le possibilità della tecnologia ma anche
Alle competenze alle esperienze che cerca di fare le cose in maniera leggermente diversa con grande ascolto nei confronti dei clienti e a volte facendo ciò
Di cui hanno bisogno più di ciò di cui loro stessi ci parlano
L'abbinamento con la un espresso è facile inespresso onorare inventato il caffè evidentemente
Ma inventato un nuovo modo per
Gustavo lo ed apprezzarlo proprio mettendo insieme cose che già
Esisteva una cosa significa questo applicato alla pubblica amministrazione
E intanto che bisogna lavorare su più livelli il primo livello evidentemente e il Governo centrale il secondo livello è il livello
Della periferia degli enti locali e al centro devono essere individuate
Lega Edwards indirizzo ma abbiamo anche sentito dall'amministratore delegato di consiste dare un framework di riferimento nei territori bisogna fare l'esecuzione
L'adattamento della
Strategia le peculiarità locali
Allora per andare a un passo più avanti quali sono gli elementi di questo percorso evidentemente sono moltissimi io mi focalizzerò soltanto su tre il primo sono i dati
Il secondo sono i territori e poi farò un breve accenno a degli altri assets che abbiamo definito soft ma che sono probabilmente altrettanto importante lo il primo sono i dati
Allora i dati hanno due caratteristiche la prima che sono una miniera straordinaria di efficienza per la pubblica amministrazione potenzialmente
E la seconda caratteristica che sono un patrimonio di tutti
I dati devono essere
Di qualità perché a questo punto il dato di qualità diventa il fulcro del sistema informativo
Stefano ci parlava dell'anagrafe unica io non so se quella la soluzione sicuramente è una non soluzione se i dati non sono dei dati di qualità dovunque si stiano non è quello il punto i dati devono essere buoni
E per essere buoni
Devono essere definiti su base chiare su regole chiare e di gestione
E soprattutto su regole chiare che ne determinino con l'utilizzo in interoperabilità
I dati diventano la base per mettere insieme robuste soluzione vi è una ricchezza e qui non devo credo insegnare nulla nessuno di che cosa significa
Fare bene l'analitico nel mondo del fisco del mondo la gestione dei territori significa velocità
Significa riduzione degli sprechi significa realmente andare su un percorso serio di riuso
Ma faccio un passo ancora più avanti nel pensiamo che la prossima frontiera in realtà non è neanche tanto prossima come vedete fra un secondo ci sono moltissime esperienze sono i Geo dati dati georeferenziati
Sono quelli che permettono
Alle amministrazioni di fare cose realmente rilevanti per i cittadini i temi della prevenzione i servizi a valore aggiunto Igino dati hanno una immediata intuitiva capacità di integrazione
Allora il passo ancora dopo è quello degli open d'età allora sicché la ricchezza dell'Amministrazione diventa la ricchezza dei territori
Questo da alle imprese private la possibilità di costruire nuove soluzioni nuove piattaforme e permette la Coop innovazione l'innovazione fatta seriamente
Fra le amministrazioni e le imprese mettendo alla parata disposizione i dati dall'altra le competenze il know-how per fare cose nuove
Il secondo punto solo i territori sono veramente la cinghia di trasmissione di tutto quello che si vuole fare verso i cittadini e le imprese
I territori sono realmente gli stakeholders bella Agenda digitale o di quello che si vorrà fare in questo in questo settore sono
I sensori sulla
Sul fronte and dell'efficacia delle iniziative sono quelli che devono dare
Il feedback verso il centro di quanto si stia facendo
E se ciò che si sta facendo sia effettivamente efficace per migliorare la vita dei cittadini sono i tutori degli investimenti locali
Non dimentichiamoci che sul territorio ci sono milioni forse addirittura miliardi investiti in applicazioni in infrastrutture queste devono essere tutelate il tutore di questo sono l'amministratore le amministrazioni locali sono il naturale punto di integrazione per la gestione associata verso quelle amministrazioni più piccole che forse non sono in grado di aspirare gli ambiziosi obiettivi che ci stiamo dando
Vi dicevo un paio di elementi soft il primo è appunto l'accountability la responsabilità condivisa non pure rendicontabilità in senso formale
Misurare la customer satisfaction che non significa
Mettere quattro i morti con da qualche parte significa realmente andare a misurare quanto è migliorato il rapporto con il territorio e dietro a questo mettere
Brutta espressione ma premialità incentivante l'ho imparato recentemente per passare come diceva Domenico Casalino dal duopolio due sale io dico Duhalde che investe quindi a riqualificare la spesa
Portare
Ciò che si risparmia pene innovazione dall'altra e lavorare sulla trasparenza perché tutto questo funziona
Se c'è grande trasparenza e che significa
Imparare a comunicare i successi imparare a condividere i fallimenti anche delle amministrazioni non perché ci faccia piacere vedere che qualcosa è andato male ma perché forse da quelle esperienze si può imparare qualche cosa di diverso
Se c'è una cosa però sulla quale non ci deve essere lessa è sicuramente la governance della selettività
Se c'è un una critica bonaria che io posso fare all'agenda ma credo che sia condivisa e che ci sono forse troppe cose lì dentro da fare e quindi bisogna essere molto selettivi
E noi pensiamo che questa griglia che in qualche modo proponiamo possa aiutare della selettività allora
Per evitare
Che si pensi che questa è teoria io concludo con qualche bell'esempio esempio di grandi enti grandi territori piccole cose nuovi progetti vecchia storia dell'Amministrazione partendo
Dalla dall'Istituto nazionale della previdenza sociale il tema dei dati come fare a normalizzare rendere belli buoni utili i dati
Appunto attraverso regole certe
Di identificazione dei cittadini pensionati o comunque gestiti dall'INPS e come fare a renderli interoperabili
Benissimo la Regione Emilia-Romagna appunto gli open data addirittura un passo avanti io intendo open data perché
Può essere facile pubblicare i dati il problema è che poi i dati devono necessariamente se si vuole veramente sfruttarli
In cose innovative a renderli sempre aggiornati ecco la Regione Emilia-Romagna si è data un sistema una modalità per gestire i propri dati che non solo le pubblica ma li rende anche evidentemente aggiornati via via che evolvono
Il tema degli Analytics
Un altro esempio a nostro avviso molto interessante quello della Provincia di Milano proprio sul tema del controllo della spesa proprio nelle giornate della spending review come fare
Avete l'insieme un sistema intelligente di analitici all'interno di una pubblica amministrazione tutt'altro che piccola come la Provincia di Milano di parlavo prima del territorio e dei territori
Come punto di aggregazione un punto una un esempio io credo Stefano intelligente un bel l'uso di una società in house che si è fatta promotrice sul territorio di una gestione associata di soluzione verso i Comuni piccoli per rendere loro disponibili delle soluzioni che da soli non sarebbero mai stati in grado dimettere insieme
Credo l'ultimo esempio
Il tema dei Geodata e della loro integrazione
Un vero esempio di inno che l'azione perdonatemi questa volta lo slogan fra
Lo Stato centrale e
Una Regione
L'utilizzo dei dati catastali l'utilizzo dei gestionali degli enti locali la loro messa a fattor comune su una piattaforma georeferenziato a per permettere a tutti i professionisti della Regione Emilia-Romagna di dialogare in un modo solo con un'unica soluzione con un unico canale con tutte le amministrazioni del territorio laddove ci sia la necessità
Di sviluppare una pratica edilizia
Vado a a concludere con un piccolo spot pubblicitario dicendo che in questi sono alcuni esempi evidentemente sono esempi sui quali il gruppo ha lavorato e sta ancora lavorando ce ne sono molti altri
Veramente molti altri
Alcuni verranno raccontati nella sessione del pomeriggio con il metodo veloce deleghe Knight e credo che sia importante ricordare di queste cose perché credo che
Ci si debba un po'convincere tutti non per essere ottimisti a a ogni a ogni costo che d'umor wireless è possibile è possibile
Purché dietro questo slogan ci sia secondo noi un progetto è un bel modello di business grazie
Grazie grazie a Gianni
Michele liberato il Presidente di al fisco e l'Italia è membro dell'International Board missili gli anzi discuterne e Michele
Ecco
Non importa
Buonasera a tutti buongiorno anzi a tutti
Tanto faremmo sera se vogliamo parlare di queste cose a raggiungere
Qualche speranza di soluzione a questi problemi sono difficilissimi io penso che sia la quindicesima edizione a cui partecipo ricordo quindici anni fa diciamo le stesse cose
Questo mi incoraggia
Mi incoraggia Nicaragua foci vuoi far cominciare con l'ottimismo
Mi mi incoraggia moltissimo perché se avessimo fatto già tutti tutto oggi non avremmo più niente da fare no invece c'abbiamo tanto da fare
E questo è elemento di incoraggiamento e più ottimismo
Io in intervento anche dopo aver ascoltato gli interventi delle colleghe che mi hanno preceduto vuole portare un pensiero alla discussione che stiamo facendo alla riflessione e stiamo facendo
Nel non tanto dal punto di vista di cosa dobbiamo fare dal punto di stato ecologico
Io rappresento un'azienda la emessi Square
Che a livello mondiale
Con i suoi ventitré e venticinque Vivione di fatturato sulla gestione dei dati unica al mondo con questa focalizzazione per preservare conservare protegge
Utilizzare nel modo più intelligente possibile quindi
Non
Non è la mia intenzione oggi scendere a livello di parlare di date di infrastrutture ma
Non facciamoci qualche domanda prima di ogni cosa
Dove siamo
Dove vogliamo andare qual è questo gap
Che ci vivibile da dove siamo due mila tredici a dove vogliamo andare magari a due mila venti sette anni previsioni
Una visione su questi sette anni
Cosa dobbiamo fare quando lo dobbiamo fare
E come lo dobbiamo fare
Io penso che
Su
Questa riunione deve servire proprio qui sono rappresentate la domanda e l'offerta
Se giriamo
La Palazzo dei Congressi vediamo ossia la domanda che l'offerta e noi conosciamo noi dell'offerta conosciamo benissimo qual è la domanda
La domanda conosce benissimo di cosa ha bisogno
Ma allora uno si chiede ma se la domanda sa cosa vuole nell'offerta sa cosa dare ma come mai non riusciamo a fare niente di buono tale da essere l'eccellenza in Europa no diretti operare ma di superare addirittura i gap ed essere uno dei primi siamo italiani siamo creatori di innovazione tutto quanto eppure alla fine ci perdiamo allora io voglio esaminare questo punto
Perché
Do per scontato appunto come dicevo prima che noi sappiamo farlo
Non abbiamo bisogno di imparate a nessuno anche perché l'informatica e
I servizi non hanno confine non stiamo inventando qualcosa di nuovo in giro per il mondo tutti hanno fatto qualcosa poi sentiremo cosa ha fatto anche
Nel nostro collega dall'Estonia
Ci farà
Molto piacere sapere dove sono
Con il venticinque per cento dei cittadini che
Vanno a votare via elettronica quel novanta per cento dei servizi dati via internet con più del cinquanta per cento delle dichiarazioni mai
Cioè
Capiremo lo sappiamo non è che ci dobbiamo mettere i fare
A task force ha l'appeal tavolo per definire dove siamo
Il tesserino Agostino la cosa sanno benissimo
Cosa dico se hanno bisogno
Noi
Sappiamo anche
Che se non affrontiamo adeguatamente questo problema
Il rischio che abbiamo è molto ma molto alto perché al di là delle competitività del Paese non ha diciamo che la i siti serve per rendere il Paese più competitivo
Rendere la Pubblica Amministrazione più efficace efficiente aiuta la competitività del sistema delle imprese
Siamo tutti d'accordo su questo ma
C'è un dato che deve far riflettere noi saremo nel futuro inondati di di dati
In nei prossimi dieci anni i dati a livello mondiale aumenteranno di dieci volte quelle che abbiamo oggi in due anni raddoppiano
Se noi non siamo capaci di gestire questa mole di dati
E trasformarle trattorino informazioni utili per i processi decisionali no voi al di là del fatto che
Se avremo con un gap tecnologico e infrastrutturale di meno rispetto alla Francia rispetto alla Germania e Spagna
Proprio
Includiamo cioè perdiamo il controllo vuol immaginate
Un'azienda che spendo ottocento miliardi
Euro
Qual è l'Italia
Non controlla più questa spesa
Perché i dati sono talmente tante che non si riesce più a dare il significato al dato perché non l'abbiamo saputo progettare
Controllare
E utilizzare
E forse anche proteggere
Questo è un
Sarebbe un un gravissimo errore che un manager
Non può permettersi quindi quando dico male c'è un politico
Diciamo così
Quindi
Dobbiamo
Passo un po'sulla parte
Dalle poco il tempo
Sulla
Sulla parte del mio contributo io voglio dare il mio contributo di pensiero queste cose
Io ritengo che quindi esiste la domanda esisto l'offerta esista la capacità di realizzazione ma
Il punto e quindi
Che abbiamo bisogno di avere un unico punto di riferimento
Ci stiamo provando per la terza volta questa volta
Dario conosco benissimo Agostino
A cui faccio sempre i miei auguri ogni volta che lo incontro
Questa volta
Io sono più ottimista delle altre volte voi vi ricordate il Ministro Stanca
Ricordare l'altro il ministro Brunetta
Questa volta questo passo che è stato fatto dall'allora Governo Monti
Di aver creato questa Agenzia digitale
Le intenzioni forse sono buone
Le persone sono ottime Confindustria si è messo a disposizione come abbiamo visto prima dall'intervento di Stefano
Casalini ci ha fatto capire che
C'è molta spesa
E qui io nel mio primo punto
Secondo me
Bisogna togliere la parola spesa da tutti i discorsi che facciamo nell'informatica nella pubblica amministrazione dobbiamo trasformare la parola spesa in investimento
L'investimento è un concetto che io metto dieci mi ritorna venti la spesa è un concetto che metto dieci
Non mi non mi ritorna niente
Anzi vada ridurla voi il concetto di rincorrere alla riduzione della spesa cifra implodere
Il concetto di investire è dentro questo investimento non dovrebbero essere almeno calcolati nel debito che abbiamo dovrebbe essere tenuti fuori
Investire vuol dire
Avere un'idea di cosa fare dei tempi e del ritorno quindi l'investimento non è quella di andare a fare la
Il rinvio delle spese per ridurle ma e quelle di guardare avanti e via via nel due mila venti
Al mio sistema industriale a mio sistema dei cittadini il sistema dei servizi pubblici sistemi dell'istruzione il sistema delle di qualsiasi altra natura che dipende dalla pubblica amministrazione sarà questo modello che il tubi
Se lui ci vogliono cinquanta bivio un per la giungere questo obiettivo e vi devo cercare
Quello che succede oggi siamo tutti d'accordo ma poi
Da un Governo all'altro cambiano le cose
Chi è più sensibile al sociale che più sensibile all'industria che è più sensibile i fatti propri eccetera eccetera non abbiamo una continuità d'azione dei nostri Governi allora il punto che io dico è
Benissimo ci abbiamo già l'Agenzia digitale facciamo due cose
Una
Abbia che questa Agenzia ritirare se c'è la discussione se deve riportare a cinque ministri come condominio o quindi diventa un condominio oppure si deve riportare al Consiglio e ministro di riportare a qualche mese
In modo specifico punto Funzione pubblica cioè c'era neve che deve portare al Consiglio dei Ministri per l'Italia l'importanza chiara
Secondo
Creiamo
Questo messaggio logicamente verso il politico non verso di voi perché non credo che voi siate capaci realizzare quelli che sto per dire
Creiamo una società di scopo pubblica
SOGEI se non ci fosse stata Sogei oggi non avremmo tante cose sapere che SOGEI ci sarà
Il catasto le dogane l'IVA
La dichiarazione dei redditi
Cioè c'è un mondo ma vi immaginate se fosse stato un'agenzia
Messa sotto il Ministro del Tesoro un dipartimento del Tesoro che doveva dare indirizzi doveva dare standards doveva dialogare con l'Europa
Non l'avremmo fatto niente quindi a due
Primi suggerimenti che
Oso portare all'attenzione del nostro sistema politico è
Dare importanza all'Agenzia con riferimento al Consiglio mi stazione secondo aprire una
Azienda di scopo coinvolgendo alcune realtà italiane dentro tipo poste tipo
La Cassa depositi e prestiti e se ci sono tante soluzione i soldi ci sono agli atti i soldi ci sono
Non diciamo che non ci sono perché poi c'è il testo sistema come può contribuire
L'offerta e siamo qui a questo sistema di ripresa
Delle siti in Italia per dare più competitività al Paese
è ovvio qualche idea che mi piace puoi anche condividere che quelle che noi dell'offerta dobbiamo smetterla rifare i fornitori
Ma anche la pubblica amministrazione deve smettere di comprare a prezzo più basso atti ci facciamo i mali due
Loro non hanno i servizi di qualità perché a Forlì compra a prezzo più basso abbiamo visto che ci sono ambiente in cui sono pieni di Arcore vi serve di di dissentire che non vengono utilizzate
Dall'altra parte quei pochi progetti che facciamo non li facciamo con quella visione di dieci anni vent'anni facciamo giusto
Tamponare le esigenze del momento
Allora io dico la offerte si deve prendere le sue responsabilità perché se il Paese è in queste condizioni non è solo
Responsabilità della domanda ma negli ultimi cinquant'anni è stata anche responsabilità dall'offerta
L'offerta quindi inteso come
Aziende che operano nel mondo nei siti dalla consulenza la gestione dei dati
Devono
Porsi verso il problema con un atteggiamento completamente diverso da quello che vinco la gara voi prodotto arrivederci e grazie
Facendo dumping rovinandosi lo crescendo come industria noi bilancio dell'informali che italiana negativa noi importiamo tutto non rispondiamo niente
Tranne qualche azienda che ha avuto il coraggio di uscire fuori dall'Italia linea vedo uno i signori
Ma pochissime
Tre quattro aziende vanno fuori dall'Italia
Mentre sono decine e decine di aziende che sono in Italia e vedono l'Italia come mercato dobbiamo chiedere a queste aziende
Di non vedere l'Italia come scade Malik cominciamo a fare diventato lo stabilimento di produzione
Concetta di competenze con centri d'eccellenza con la realizzazione di soluzione sul nostro territorio questo è il primo il secondo è
Avendo il coraggio di
Condivide rivisti
Ma condividere anche i successi
Quindi questa è una modalità di partnership che mi rivolgo essenzialmente all'Agenzia digitale e
A Casalino legare eccetera di inventarci niente noi vogliamo contribuire su questo dei modelli completamente diversi
Perché se non riusciamo a scatenare una capacità di fuoco contemporanea di tutti non riusciamo a se mettiamo in fila le cose non ci riusciamo
Tredici anni siamo un pochettino più avanti un pochettino più avanti noi dobbiamo investire quei soldi ma quei soldi devono essere capaci di mettere in moto dieci volte quell'importo
Questo è la sfida che abbiamo
Vado verso la conclusione
E qui mi rivolgo un pochettino io sono stato sempre un po'critico su questo anche se
Data la mia come dice uno no
Io sono molto adulto ma
Certo data alla grande esperienza
Se non c'è più capire
Qui vado verso il discorso che abbiamo fatto una battaglia se vi ricordate ne parlavano tutti i giornali
Le ho fatto una battaglia due anni fa anche l'anno scorso
Su questo discorso vertici darvi valide in pratica
Visto come infrastruttura come cavi da mettere sottoterra
Perché siamo completamente distante da dove sono gli altri gli altri ci alle quattro ci Ciani cento media di cento gigawatt tecnologicamente effettivamente un'esigenza
Ed è anche utile averla però io
Quando abbiamo fatto la battaglia dell'ottocento milioni che poi hanno bisogno non abbiamo visto una lira no e Stefàno l'abbiamo fatto tante battaglie però
Ne abbiamo avuto mai niente
Ma io la ed è il principio non tanto i soldi che il principio
Io ritengo che
Va bene in questa battaglia ma accanto a questa battaglia se non addirittura un po'prima di questa battaglia ci sono i servizi
Cioè noi possiamo riempire l'Italia e Riccardi ma se non abbiamo la capacità di fare progetti
Di quel tipo si voglio rinnovare la sanità in Italia
La passa dall'ospedale a all'altro uno ciò per cento fornitore che lavorano uno all'ASL uno all'altro due una l'ospedale uno ospedale due poi c'è anche il Ministero la salute e i e non si sa niente sulla sanità in Italia
Ci sarà soltanto che la siringa in Sicilia costa quattro volte la siringa va bene bene a saperlo almeno
Io ritengo che un progetto sanità significa dire prendiamo quantificando due Bibione tre video nei prossimi cinque sette anni mondo romano fatemi dal terra l'NHS
Era di polluzione amo il sistema sanitario dall'organizzazione i processi
E poi diamo i servizi al cittadino diamo i servizi alle imprese se non facciamo così non ne usciremo quindi questo è un
Un mio Consiglio più che altro dovuto all'esperienza di tanta regine ricezione ed ho fatto nel mondo e per comunicazione il mondo
Delle utilities eccetera
Quindi bisogna muoversi con ottica di grandi progetti
I pacchetti sono l'offerta c'è la faccia la sappiamo fare ci metteremo insieme faremo sistema ma abbiamo bisogno di grandi investimenti in grandi progetti
Chiudo
Su concetto molto semplice
Ripetendo mi perché ritengo sia l'unica soluzione
Del passaggio del collaborazione tra
Pubblico-privato tra cliente e fornitore ha partecipato
Questo
Chiedo formalmente ai nostri due rappresentanti di aprire un tavolo specifico per vedere se siamo capaci noi come offerta avevi dietro per vedere se le nostre
Corporate a livello internazionale e altre Corporet a livello locale siamo capaci
Di
Mettere in piedi questo sistema
Con finanziamenti competenze soluzioni tra l'altro le soluzioni si quando sono al
A guardare fra la soluzione di Torino la soluzione di Roma ci sono anche soluzioni in Australia soluzioni Giappone soluzioni in America cioè le soluzioni vanno confine come l'informatica
Quindi ospitando mi questo io degli vi saluto molto chiaramente grazie
Grazie Micaela
Anche per la
Ci
Ci accomuna e noi tutti e due i capelli un po'non per esattamente neri non ci abbiamo sempre tanto entusiasmo e quindi questo è un giorno otto piacere
Francesco signora direttore del settore pubblico di EPM tale anche lui chiediamo un
Di di rispondere con a quest'tema è possibile fare di più con meno in che modo quali sono le soluzioni che IBM propone alla pubblica amministrazione italiana
Allora grazie
Intanto sono per restare sul colore dei capelli di colore dei capelli purtroppo tradisce comunque un'anzianità del settore insomma anch'io
Lavoro nella pubblica amministrazione da qualche anno e intermedio sono finti dichiaratamente di
Roberto dati
Allora e e a proposito di ottimismo a proposito nel primo convegno di apertura Carlo decine di
E dieta ATO piangersi navi e credo che intanto la la testimonianza e la presenza forum Pia sia comunque sintomatico di un entusiasmo di una voglia di esserci diamogli ABI
I contribuire con quello che ne sappiamo fare come IBM quindi con
Con l'innovazione tecnologica con l'innovazione di processo
Non ci siamo presentati a fare un piatto con con questi tre slogan o all'efficienza la trasparenza e la collaborazione efficienza ovviamente ce lo siamo detto e ripetuto ri liberare risorse dare indirizzare il programmi di crescita e programmi di sviluppo la trasparenza
Che conta posizioniamo in un concerto che va al di là della valorizzazione delle informazioni e del dato
Ma che pone diciamo delle delle
Un posizionamento su su un concetto di conoscenza cioè il dato non è più soltanto qualcosa di
Strutturato disponibile in data Besa accessibili con delle
Modalità più o meno Dinato ma è scaduto il il dato le informazioni ormai sono disponibili
In maniera diffusa sui social network su altri
Anche su altri canali quindi
Probabilmente dobbiamo andare un po'oltre il dato di la la possibilità di accedere all'informazione e delle della pubblica amministrazione mandare anche lassù con certo di integrazione allora quando parliamo di partnership pubblico-privato non premo soltanto di partnership nel senso di fare qualcosa insieme con delle risorse
Ma di mettere anche a disposizione probabilmente delle informazioni e delle conoscenze condivise qui adesso proveremo a dare un approccio in termini risolutivi
E la collaborazione la collaborazione
E collaborazione attiva dei cittadini forma di democrazia digitale ma forma di collaborazione inclusiva tra pubbliche amministrazioni del resto la forma partecipativa
Non mi immagino l'agenda digitale che dia le linee guida in termini impositivi o l'agenda digitale che in qualche modo tenda a valorizzare e premiare le competenze
Disponibili per fare sistema per integrare perché adesso che specifichiamo un attimino ovviamente tutto questo mi hanno preso in giro gli amici e colleghi IBM la tradotta in una propri in treno qualcosa che sia un modello di
Il mento per uno sviluppo una gestione integrata di questo programma di trasformazione
Programma di trasformazione che essi
Estrinseca si applica appunto attraverso l'agenda digitale Agenda digitale europea
Che indirizza questo modello sistemico di impatto sul Paese a forte impatto sul peso sulle quattro dimensioni che conosciamo non servizi al cittadino e qui ci focalizziamo un attimino abbiamo parlato sempre ascoltato nei giorni scorsi
Un concetto di servizio che non genera un'auto tutto ma generano nautica ma un risultato questo introduce concetti di integrati non è trasversale dal pubbliche amministrazioni ma proveremo a dare qualche soluzione che non sia soltanto un modello concettuale di approccio ma che sia un possibile piano di
Implementazione
Il tutto ovviamente da rendere città più vivibile
E la sicurezza
La sicurezza è un elemento fondante in questo discorso della conoscenza dell'apertura dei dati delle informazioni introduce sicuramente dei punti di vulnerabilità per il sistema interclusione mobili dispositivi
Allora portano sicuramente il valore ma introducono un elemento di complessità inseguire sicurezza che va garantita anche perché ci troviamo di fronte appunto a una pacata tacchi abbastanza strutturati
Tutto ciò per attrarre investimenti pena sentivamo dire una necessità di provare ad avere in Italia un Paese attrattivo no per per per le imprese
E chiaramente se non riusciamo a uscire da questo guado e difficile che le aziende nazionali e internazionali trovano Energia voglia entusiasmo per
Investire nel
Per investire in questo Paese
La nostra più trenta
La propri interessi poggia su
Diciamo tre concetti fondamentali non voglio entrare nella disquisizione di questi giorni si è più importante fare prima le infrastrutture o prima il servizio e noi la vediamo in un concerto assolutamente integrato che adesso andremo a spiegare
Allora vitree punti cardini di della nostra blu Trento sono un primo punto è quello che abbiamo declinato come come data center magnetico ovvero un data center
Dei data center sul territorio che costituiscano dei poli funzionali
Che premiano le eccellenze già disponibili non pensiamo di realizzare un dei data center abusivi perfetti nei quali poi andiamo a valutare cosa fare ma per siamo dei data center creati mettendo a sistema delle situazioni già ha valore dei poli funzionali senza la catena del welfare senza la catena del procurement
Quindi delle situazioni che già
Costituiscono un'eccellenza nel settore adesso andremo definirlo quindi primo punto da sempre
Secondo punto punto uno della conoscenza la conoscenza e l'autostrada della trasparenza se vogliamo che la pubblica amministrazione sia trasparente verso la pubblica amministrazione che mette a disposizione i dati e raccoglie i dati del cittadino
La pubblica amministrazione deve sviluppare delle linee-guida ma non in maniera avulsa ma magari raccogliendo le percezioni l'interesse del cittadino che vengono espresse nelle forme più diffuse sul mio su su su sui social network sud sui siti su qualunque forma
Disponibile di informazione è vero prima dicevamo i dati si moltiplicano con una dimensione
Verbo riga perfetto
Occorre strumenti occorre applicare in maniera intensiva strumenti di business traditi open data abitata che permettano di gestire e di
Catturare valore generare valore da queste da queste informazioni e poi i processi processi ce lo siamo detti in ogni in Italia viviamo il paradosso di avere il cento per cento dei servizi on-line
E penultimo posto in termini fruibilità c'è qualcosa che non funziona evidentemente
Le singole amministrazioni le singole unità producono delle dei dei servizi a valore ma non genera un valore per il cittadino quindi andiamo verso il concetto di servizi a valore out cambi sta
Servizi in cui il cittadino riconosca
Qualche cosa che possa essere utile funzioni cittadino impresa il sistema industriale e quindi in questo nuovo posizionamento del servizio
Avere anche facilità di accesso che apprendo prendere informazioni fornire informazioni pensiamo a tutto il sistema delle imprese
Lo vedremo un attimino anche
Anche più avanti quindi dicevamo la prima dimensione data center magnetici
Non ci immaginiamo proprio per non concettualizzare in maniera astratta ma provare ad avere delle esecuzioni
Che possano essere identificate delle amministrazioni che già oggi hanno fatto bene prima Gianni Cannizzaro
Citava il l'Uefa finti
Citiamo ovviamente il procurement che qui
Esistono delle amministrazioni che hanno già realizzato delle eccellenze non solo a livello centrale ma anche a livello territoriale
Allora queste amministrazioni possono essere delle amministrazioni capofila che si propongano proprio come agenti del cambiamento vero che vadano sul territorio
Come già stanno facendo ma che possano generare un'azione appunto magnetica verso anch'le stesse funzionalità magari viene spesso sul territorio con delle modalità inefficienti
E quindi attrarre queste amministrazioni verso questi verso questi colori di questi data center magnetici
E quindi è in grado di erogare appunto in ottica di sussidiarietà sul territorio dei servizi non solo direttamente collegabili delle proprie attività prevalente
Ma magari anche a fini dedicano penso a tutto il tema dell'impresa e penso a tutto il tema del cittadino che nel dati previdenziali dati
Il procurement nel database dell'ordine
Trovano sicuramente delle informazioni di ha valore quindi
Efficientare
Dei data center e che hanno insufficiente massa critica
Un sufficiente livello di
Innovazione questo che abbiamo provato a fare a indicare qualche elemento di innovazione oggi data center sono costruiti con processi di efficientamento energetico gestione automatica cloud computing Smart computer tutta una serie di distinte cronologie disponibili che non possono sicuramente essere recepite in data center
Con l'unità di misura di grandezza di decine di metri quadri con decine di persone che lavorano per una specifica funzione unità legata
Ha qualcosa di specifico sul territorio questo concetto è un concetto molto forte perché
Peraltro riportiamo l'esperienza internazionale
Lo ha fatto l'Amministrazione va Obama vide contrari l'omologo di Agostino la cosa che avrò piacere prossimamente di presentarli
Lo ha fatto l'Amministrazione Obama nelle linee guida hanno definito una drammatica riduzione dei data center a fronte di un forte efficientamento qualitativo in termini di di di innovazione per introdurre lo abbiamo fatto né come IBM
Come avviene negli ultimi cinque anni siamo passati da duecentotrentacinque data center a livello mondiale a dodici data sempre a livello mondiale
Siamo passati da quindici mila applicativi a livello mondiale ab meno di cinque mila applicative a livello mondiale
Abbiamo generato uno punto due Biglio hanno di efficientamento che abbiamo investito in acquisizione di nuove società prima le aziende che hanno cambiato il paradigma il modello di business IBM quindi è una cosa che si può fare siamo disponibili nel primo convegno sentivo dire
Copiamo se c'è qualcosa di copie abile che si può fare siamo assolutamente disponibili a farlo e a
E a proporlo comunque le amministrazioni capofila di cui parlavamo prima
Conoscenza allora sicuramente la la conoscenza diciamo un fattore abilitante per la trasparenza
Ma la conoscenza delle dimensioni quello descritta prima sicuramente modifica anche la dinamica di relazione fra cittadini e l'impresa e avere delle informazioni disponibili alimenta un circuito virtuoso in cui ciascuno a badare ad apprendere un sistema cognitivo
Abbiamo sviluppato quello che si chiama Watson adesso non sto a descrivere in dettaglio il contenuto di vuoti sono però sostanzialmente è uno strumento che integra tutte quelle funziona ritardi
Altri alla ricerca della del linguaggio naturale la comprensione quindi capire la domanda anche in termini proprio di linguaggio e non necessita di accedere
Con delle con delle transazioni a con delle maschere
Ma integra al suo interno tutta una
Serie di funzionalità che vanno dall'analisi semantica analisi dell'evidenza e quindi
Non parliamo più di una informazione che genera a fronte di un codice uno come un qualcosa di strutturato ma parliamo di informazione che va oltre
Che va oltre che fa alimenta quel circolo virtuoso che vedete descritto nel nella parte sinistra
Che dà delle risposte probabili
C'è stato un una grande sperimentazione nel campo sanitario a proposito di dati che si raddoppiano nella sanità ogni cinque anni si raddoppiano i dati disponibili e allora pensiamo al mondo della ricerca
Pensiamo a quanto sia difficile fare ricerca scambiandosi Melo scambiandosi informazione leggendo articoli su riviste specializzate piuttosto che chiede l'informazione è uno strumento intelligente che appunto è in grado di fare analisi semantica e gestione della conoscenza
Per poter
Per esempio anticipare dei processi
Che stanno avvenendo in altri Paesi delle malattie che non sono ancora arrivate in Italia che magari si stanno sviluppando in Africa la conoscenza di queste formazioni la casistica
Ha sicuramente un impatto sociale importantissimo sul sistema sanitario
E una ricaduta importante anche probabilmente la parte del settore industriale perché tutte le industrie farmaceutiche con la disponibilità di queste dati per esempio possono rientrare alle loro politiche di sviluppo in investimento
Quindi diciamo una dimensione del dato della conoscenza che va al di là di quello che appunto il concerto semplice che comunque ancora stiamo cercando di fare di integrazione dei dati delle informazioni
La terza dimensione
E quella che abbiamo detto appunto della integrazione dei processi integrazione dei processi
Eletti quello che tecnicamente viene definito dal passaggio dal sistema record al sistema quindi reggimento no ovvero la capacità di avere delle piattaforme trasversali di integrazione
Basate su interfacce comuni su complementarietà ma sostanzialmente delle interfacce che permettono alle pubbliche amministrazioni al sistema industriale
Di completarsi con il sistema pubblico quindi reingegnerizzare la le piattaforme di sviluppo le piattaforme di di integrazione
Costituendo una base di dialogo che va oltre quel discorso dei silos del cento per cento delle applicazioni online di cui parlavamo prima quindi questo è sicuramente
Forse la sfida più importante la sfida più ha valore insieme alla sfida del dato su cui come dire IBM ovviamente ci indirizziamo indichiamo era rappresenta ragionare
Per fare questo però occorre uno sforzo
Congiunto parlavamo di
Piattaforme trasversali tra mondo pubblico al mondo privato
Quindi
Governance inclusiva governance partecipativa
Né in un e qui raccolgo la provocazione il il sistema delle imprese in parte alle volte ha sbagliato perché e è un dialogo paritetico ormai non viviamo più il mondo di un cliente e fornitore ma è un mondo in cui le aziende
Debbono proporsi in termini paritetici con le pubbliche amministrazioni perché ciascuno nel ha qualcosa da dare da dire alla pubblica amministrazione al sistema dell'industria delle imprese
E del cittadino
Un passaggio doveroso
Lo ha accennato all'inizio e a quello della sicurezza è chiaro che
Aprire l'internet delle cose dispositivi interconnessi proliferare gli eccessi dati fruibili introducono una enorme vulnerabilità sociale al al al sistema
Mi piace solo sottolineare come avendo descritto prima quali l'importanza che riveste per IBM il dato l'informazione
Anche in questo caso abbiamo sviluppato un concerto di integrazione fra
Progetti soluzioni di sicurezza
Che vanno sulle varie dimensioni della delle viene seguito e che vede nella parte alta
Integrare con soluzioni di Business Analytic sa
Oggi ci troviamo di fronte a fenomeni che agiscono sul sui sistemi in maniera con del male che agisce oggi e che in questo momento perché in questo momento in tempo reale va intercettato
E allora nella parte destra c'è un modello di di dialogano che parte da Lerna monitorano alle stesse eccetera su cui ci sono una serie di strumenti
Ma anche lì la parte alta e sicuramente appannaggio dell'industria spin pare strumenti di monitor di analisi eccetera
La parte abbassa il Desai del respondents
è una parte che necessariamente deve essere condivisa alcun una cosa quadro normativo governativo politico a fronte di un attacco di una minaccia che mi arriva da un Paese ostile io posso individuarla identificato IVA
Immaginare il tipo di reazione Lupoi devo avere un quadro normativo che mi permetta di reagire condiviso e comunque deve essere un'azione un'azione di governo
è questa un'altra dimensione appunto in cui dicevo partnership pubblico-privato
Le aziende IBM per pronta a dei Soc internazionali e ne abbiamo nove diffusi in tutto il mondo
Abbiamo in migliaia di clienti collegati riusciamo intercettare centocinquanta milioni di tentativi di
Attacchi al giorno è chiaro che un padre ma informativo disponibile allorquando diciamo partnership pubblico-privato non parliamo soltanto di dire facciamo una tendenza e per fare una società ma parliamo anche di
Mettere a fattor comune le informazioni in un rapporto valore anche perché nell'ecosistema pubblico
Il rischio di vulnerabilità è un rischio di sistema non è un rischio della singola amministrazione la singola amministrazione vulnerabile introduce una vulnerabilità al sistema Paese
La singola entità privata vulnerabile introduce una vulnerabilità del sistema Paese
Quindi da questo punto di vista noi siamo pronti siamo pronti per lavorare su un centro integrato multidisciplinare che è prerequisito per qualunque dialogo di integrazione e di
Di collaborazione con le pubbliche amministrazioni
Vado a chiudere
Sintetizzando i tre concetti che abbiamo espresso quindi
La disponibilità di IBM rafforzare i treni dell'efficienza trasparenza della collaborazione ladro print non come modello concettuale teorico ma come un modello di progressiva implementazione
Ricordiamo le amministrazioni capofila qualificherà quindi un processo che tende a partire dall'infrastruttura servizio circolare ripetersi ciclicamente su questo percorso
Affiancando appunto le le amministrazioni
Non posso esimermi anche come IBM dal stimolare ovviamente un
Una considerazione rispetto al quadro normativo è chiaro che l'innovazione ha un costo l'innovazione
Non può essere comprato apprezzo
Quindi sicuramente rispondendo Domenico carrellino acquisti efficienti generano enormi risparmi e lo abbiamo apprezzato e valorizzato in una fase iniziale adesso abbiamo anche verso misti efficaci per garantirci un un'innovazione che serva su
Porto di questo processo di cambiamento grazie
Grazie
Grazie Francesco
L'assessore Agostino Ghiglia che l'Assessore ricerca innovazione energia tecnologie delle comunicazioni
E rapporti con le società a partecipazione regionale la Regione Piemonte al di là della lunghezza della sua delega l'Assessore sostanzialmente che si occupa dell'innovazione nella regione oltre
Io chiederei di raccontarci brevemente come una Regione può spostare
La enfasi del
Della sue politiche sui temi innovazione quali sono stati i vostri i nostri passi le vostre leggi per l'agenda digitale cioè voi avete
Ne io se motivo tra tanti anni per quindi mi permetto di
DD suggerirei di raccontarci un po'accoglienza nel nostro percorso sulla
L'agenda digitale
E anche quale è stata al vostro lavoro che avevano fatto reciproche era pubblico privato anche lei in quindici minuti grazie
Grazie Presidente io come lei ha ricordato sono se sono delle varie ed eventuali
E quindi mi occupo trasversalmente
Può di tutto va d'altra parte noi riteniamo che
La ricerca e la rinnovazione siano la base per una pubblica amministrazione sempre più efficiente sempre più al passo con i tempi una pubblica amministrazione che non venga più percepita come
Un ammasso di ferraglia vetuste rispetto ad un mondo che va veloce ma una pubblica amministrazione che va veloce quanto meno quanto il mondo che dovrebbe
Accompagnare da questo punto di vista io ringrazio
Per l'invito e per l'opportunità e anche per
Come dire l'informazione la la
Quello che ho sentito questa mattina perché chi amministra oggi si trova
Ad una richiesta sempre più nuova materia delle risorse sempre più lesso e quindi il fatto di cercare di creare
Di creare efficienza per noi un fa ed economie di scala
Devo dire che da questo punto di vista l'ausilio di Consip estremamente prezioso
Ecco un fatto fondamentale anche se ed è l'unica nota a margine che mi permetto prima del mio breve intervento rispetto alle attività in questo campo della Regione Piemonte e che
L'efficientamento
Della pubblica amministrazione si accompagna con un impatto sociale
Che noi dobbiamo essere in grado di gestire e di accompagnare
Da questo punto di vista la gelosia e l'egoismo di ogni singola parte dello Stato di ogni singola Pubblica amministrazione di ogni regione
Estremamente difficile da vincere perché non è un egoismo di tipo e gotico per cui l'Assessore della Regione Piemonte vuole essere
Primo rispetto all'Assessore della Regione Lombardia sito la Regione Lombardia apposta perché ovviamente c'è guerra tra le due regioni ma noi siamo meglio
Infatti lo ricordava il Presidente prima ha parlato di privatizzazione della della dell'Agenda digitale che non è piemontesi trazione sarebbe un patto regionale malattie quantizzazione invece un fatto
Nazionale quindi non è un egoismo esami già conquistato il brevi Montesi non vedo
Ma volevamo aprire una nuova brezze era un fatto culturale veramente cultura
No dicevo però che non si tratta di un egoismo
Basato sul fatto che si voglia primeggiare rispetto ad altri si tratta però di fronteggiare spesso
Un humus
Territoriale
Sindacale di forza lavoro chiamiamola così nella pubblica amministrazione che rende questi processi volto molto molto complesse
Talvolta lo dicevo col direttore motivando prima noi abbiamo la difficoltà è stato anche ricordato
A fare un interloquire le ASL e del nostro territorio perché ognuna vuole fare la propria gara perché ognuno al proprio modello
Ma abbiamo anche tante società costruite nel corso dei decenni Società dedicate Società magari non più all'avanguardia al passo coi tempi che però hanno
E creare un'occupazione importante per un territorio il processo di efficientamento
Purtroppo purtroppo talvolta si dovrebbe necessariamente ad accompagnare ad uno snellimento di queste strutture però lo snellimento di una struttura pubblica amministrazione e un impatto sociale
E questo è un problema in Italia oggettivamente un freno
E se c'è una cosa a mio avviso che non è stata fatta
Non è stata applicata dal Governo che ha preceduto quello attuale è stata sono stati i decreti attuativi del federalismo fiscale soprattutto per quanto riguarda i costi standard
Perché questo avrebbe portato ad una accelerazione delle economie di scala avrebbe portato inevitabilmente ad una maggior responsabilizzazione diffusa su tutto il territorio nazionale rispetto agli obiettivi
E rispetto anche ai risparmi rispetto anche all'efficienza
Però
Come dire c'è sempre tempo se le cose sono buona
Nell'ultimo decennio delle politiche pubbliche in materia di ICT in Piemonte è stato
Caratterizzato principalmente da due fenomeni la crescita della domanda di informatizzazione delle pubbliche amministrazioni e l'individuazione dei supporti organizzativi e tecnologici per favorire lo sviluppo del sistema delle imprese
La scelta consapevole assunta dai policy maker piemontese piemontesi è stata quella di affiancare alle politiche di finanziamento tradizionali componenti materiali e immateriali di supporto al sistema economico produttivo e sociale
Nello specifico l'azione si è sviluppata secondo tre direttrici preciso
L'individuazione delle piattaforme tecnologiche comuni assisteva che potessero accelerare lo sviluppo dell'impresa senza distorce alle dinamiche di mercato
Obiettivo parzialmente raggiunto ancora molto in divenire
L'applicazione di un paradigma open by default ai risultati delle attività di ricerca trasformati in grassetto a disposizione dell'impresa gli open data
La messa a disposizione di competenze essa serve spero agevolare e rendere più competitivo il tessuto produttivo
Uno dei temi centrali per l'implementazione di nuove politiche nazionali e l'esigenza di mettere a fattor comune il patrimonio di esperienze positive e negative sviluppate si nel decennio scorso
Decennio caratterizzato da un radicale cambiamento del sistema i siti nazionale in tutte le sue componenti
Mercato Pubblica amministrazione e consumatori da un sistema che si è rapidamente voluto da un modello gerarchico
Pochi player struttura ben definite definibili tecnologie stabile patrimonio di pochi a un sistema complesso molte arabo forte interazione tra le componenti tecnologie a basso costo e pervasivo
Il Piemonte danni sta vivendo un'importante evoluzione nella mentalità all'ambizione di diventare un territorio dove si creino d'azione intelligente rispettoso dell'ambiente del rapporto con i cittadini
Di andare oltre la visione dell'e-government ed iniziare a considerarlo l'opportunità di diventare una pubblica amministrazione capaci di mettere a fattor comune le sue risorse di generare nuovo valore nuovi servizi
La comunicazione Smart colloca il cittadino come protagonista al centro di un mondo dinamico e produttivo interessando lodo di trasformazione della realtà in cui risiede
In questo quadro l'esperienza del Piemonte a mio avviso particolarmente interessante
Infatti se il livello centrale rappresento un ambito fondamentale per la definizione la concertazione l'attuazione della gente Agis digitale e comunque necessario che tutti gli stakeholder vengono coinvolti
Sono in questo modo l'agenda digitale potrà essere correttamente implementata con una visione organica e strategica valorizzando le ritenute risorse della nostra nazione replicando esperienze di successo
Il lavoro che stiamo facendo e stimolante ma non si tratta più di sperimentazioni da avanguardisti ci stiamo facendo interpreti di un profondo mutamento e di una vera e propria rivoluzione digitale
Che molti cittadini in particolare i più giovani cosiddetti nativi digitali hanno già metabolizzato
Noi come altre come molte altre Regioni in attesa che il Governo centrale di segnasse nuovi scenari per un'agenda digitale nazionale
Abbiamo iniziato anche con strumenti forti quali quelli normativi a costruire opportunità per mettere in campo tutti
Tutte quelle risorse quell'opportunità appunto che ci servivano per continuare a camminare verso una più ad una pianificazione intelligente per garantire una gestione efficace e il miglior governo dei processi di innovazione
A partire dal due mila nove abbiamo pubblicato tra importanti norme che ci hanno permesso di lavorare in maniera proficue di avere anche dei buoni risultati la legge open source sono
Del ventisei marzo due mila e nove la legge o per data del ventitré dicembre due mila undici e la legge WiFi libero del ventidue aprile due mila undici
Le ricordo brevemente come testimonianza di della
Non della piemontesi zonazione ma della più quantizzazione che almeno in Piemonte abbiamo cercato di avere zero ci faccia un po'invidia perché a noi pensate che per avere l'Uefa e qua dentro abbiamo dovuto compilare una serie di moduli che Bragaglio
Non me lo non vi racconto sono glielo piangere non è questa l'abbia portato UE il WiFi libero al Salone del Libro devo dire che è stata sembrava una rivoluzione culturale che è stata una cosa piccola di questo ovviamente ringraziamo anche
Le nostre strutture come a volte noi facciamo convegni importanti ma poi anche nell'ambito di applicazione troviamo ancora tante difficoltà
La legge o pensò consorzi
La Regione nel rispetto della normativa statale in materia di informatizzazione della pubblica amministrazione
Favorisce
Il pluralismo informatico garantisce l'accesso e la libertà di scelta per la realizzazione di proprietà informi informatiche e favorisce l'eliminazione di ogni barriera dovuto all'uso di Standard ora aperti
E va progressivamente verso l'idea semplice immediata del riuso degli applicativi infatti le nostre politiche riteniamo il riuso un fattore di successo
La legge open data il Piemonte la prima Regione italiana ad approvare una legge sugli open data e a pubblicare i dati in modo organico sul sito www punto dati tutto Piemonte punto it
La legge dà concreta attuazione al principio secondo il quale i dati prodotti dalle istituzioni pubbliche devono essere resi disponibili
E riutilizzabili informati definiti della legge che si compone di sei articoli è previsto l'obbligo dell'amministrazione regionale a garantire la disponibilità la gestione l'acceso la trasmissione
La conservazione e la fruibilità dei dati modalità digitale
La legge sul Wi-Fi libero l'ultima del ventidue aprile due mila e undici favorisce l'utilizzo gratuito il Wi-Fi come parte di un più generale di sviluppo di un Piemonte digitale al
Punto là c'è soprattutto al del Wi-Fi al pubblico in ogni sede regionale ed erogazione dei contributi
Ove possibile e secondo appunto
Uno
Il momento storico la compatibilità diciamo
Tale e finanziarie ed erogazione dei contributi a favore di Comuni ed enti locali e soggetti privati che offrono servizi di accesso Wi-Fi gratuito e aperti
Con la relativa legge regionale cinque del due mila e undici la Regione si impegna ad erogare contributi o voucher ad offrire un accesso Wi-Fi gratuito aperto presso ogni sede infine
A promuovere la conoscenza e l'utilizzo dei servizi di accesso o i fari che verranno realizzati
Spero che questo nostro piccolo contributo possa
Appunto contribuire anche al
I lavori di oggi ma soprattutto ad una
Modernizzazione efficiente e anche socialmente compatibile della dell'innovazione della ricerca
Grazie grazie all'Assessore figlia
E Claudio Bassolino Weise presidente ante appliance di lì a capirlo
Anche anche lui chiediamo di raccontarci la loro visione della del
Di una Pubblica amministrazione digitale da un'azienda che fa tante cose e quindi in qualche modo
Ha una tradizione di ardore ha messo insieme con l'introduzione del una tradizione di di di assistenza e servizi e così via
Buongiorno io cercherò magari anche di recuperare un minuto due così cerchiamo di
La innanzitutto due parole su sua capi nel senso che una grandissima azienda sono apprezzerete conosce il mondo
Abbiamo trecentotrentamila più di trecentotrenta mila collaboratori in terra e quindi dipendenti con oltre centoventi miliardi di euro di fatturato questo deve giusto per dare una dimensione spaziamo penso salomonica sosta americana momento che quindi
Prego dottor Pietro sonorità che sono io che sono passato vicino al microfono mi scuso
Ok siamo l'unica società americane in questo momento che sviluppa tecnologie sia per quanto riguarda i sistemi di produttività individuali dai sistemi di stampa e personal computer tra il tablet e tutti i sistemi per quanto riguarda l'information technology e sistemi informativi oltre che sistemi soffra specializzati
Nell'ambito della sicurezza della gestione applicativa dello sviluppo applicativo nell'ambito degli Analytics
E quindi diciamo nella archiviazione ricerca di informazioni multimediali che sono quelle che sul quale tutti i giorni e ci
Confrontiamo
La cosa interessante direi a parte questo quadro mondiale
Sono due la prima e la presenza italiana
In quanto pur essendo una grandissima multinazionale americana presente in centoventi Paesi quindi va bene ha un cuore diciamo sempre che batte in Silicon vale per quanto riguarda la ricerca e sviluppo però ha una presenza mondiale molto capillare
Perché dovete sapere che oltre trecentotrenta mila dipendenti annoveriamo decine di migliaia di Parma in tutto il mondo così come in Italia oltre ad aver la presenza capillare in quasi tutte le regioni italiane
Abbiamo una presenza tramite una rete di oltre mille trecento parli italiani che sono aziende italiane con le quali lavoriamo ormai da decenni e con le quali sviluppiamo lo il il il giro d'affari i
L'Italia
Oltre che anche Oltralpe con alcune con alcune di queste
L'altra cosa importante a mio avviso della nostra azienda
Dove
Investiamo perché questa un'altra cosa importante per capire poi come ognuno di noi può contribuire nel Paese
E nell'ambito la pubblica amministrazione al processo di digitalizzazione perché io penso che è importante che ognuno di noi
Metta sul tavolo le proprie capacità le vere capacità e non si cerchi di fare un lavoro dell'altro perché altrimenti a mio avviso questo sicuramente non porterà a benefici per il Paese e per la pubblica amministrazione
Noi abbiamo tre aree di investimento investiamo migliaia di dollari ogni anno ricerche e sviluppo e sono
Ormai da alcuni anni il cloud e quindi a questa norma o da Rita con la quale sostanzialmente riesco a rendere estremamente efficienti danza sei per e poterli fare intero operare all'interno dell'azienda utilizzando al meglio e raddoppiando l'utilizzo delle risorse information technology più all'interno dell'azienda
Il fatto di poter aprire questo
Con un'interazione al mondo pubblico-privato venne fornitori di me che gli enti dei miei parlare questo è molto importante perché ormai molte delle procedure che abbiamo in azienda
Prevedono degli scambi di informazioni in tempo reale fra
Molteplici realtà che solo qualche anno fa o dieci anni fa non era una neanche immaginabile e grazie anche lo sviluppo di internet
L'altra componente importante di sviluppo e la sicurezza
La sicurezza che per noi è un elemento fondante dell'attività di tutti i giorni di come sviluppiamo l'azienda di come sviluppiamo i prodotti
In quanto ovviamente è tutto sempre più che diventa digitale
Il tema della sicurezza deve essere pregnante assieme a ogni livello all'interno dell'information technology non è un fatto di proteggere questo quel dato ma deve essere un fatto di infrastruttura sia di rete che l'infrastruttura dell'information technology
In quanto darvi un dato più del sessanta per cento e pre insicurezza che avvengono ogni giorno su scala planetaria sono dovuti alle applicazioni
Ah debolezza nell'ambito di applicazione e quindi ovviamente bisogna porsi il problema dalla radice e non ovviamente mettere solo diciamo una serie di turno che possono garantire questo quel livello di
Sicurezza
Il terzo punto su cui noi operiamo è quello delle
Della gestione dell'informazione
E questo è importante perché come è stato detto nei giorni scorsi com'è stato detto anche questa mattina del con i miei colleghi
Il numero delle informazioni e destinato a crescere pensiamo solo l'attività di ognuno di noi di dieci anni fa o di oggi
Non c'è attività che non preveda che le nostre case la nostra vita quotidiana non manchiamo di giorno tantissime informazioni dalle mail agli sms alle fotografie digitali alla musica digitale qualunque attività facciamo sostanzialmente
Aumentiamo di gran lunga il numero di informazioni digitale che dobbiamo trattare ogni stante la nostra vita e che dobbiamo memorizzare e che vogliamo poi gestire e che magari vorremmo anche
Un domani riuscire
Sostanzialmente a ritrovare le informazioni che ci servono sia da un punto di vista personale se da un punto di vista di pubblica amministrazione sia da un punto di vista di aziende private
Equamente c'è molto lavoro mi ha fatto molto lavoro grandissimi investimenti perché mentre fino a qualche anno fa la maggior parte informazione formazioni strutturate
Oggi
All'incirca il settanta ottanta per cento delle formazioni che vengono generate sono destrutturata e multimediali
E ovviamente servo degli strumenti che siano in grado di poter archiviare queste informazioni e di potere sostanzialmente a recuperare queste informazioni non in funzione di come le archivio
E come succedeva fino a qualche anno fa ma in funzione del contenuto e un contenuto multimediale quindi la capacità di poter
Diciamo archiviare in modo
Comune tutte le informazioni multimediali e di poter ovviamente far delle domande
Hai nei computer dicendogli pesca mi tutte le informazioni riguardanti questo argomento quell'argomento magari
Riguardo dei video è un argomento che si do trattato all'interno dei video riguardo le informazioni aziendale
Per quanto riguarda magari a contabilità da mia azienda le attività di marketing o altro e quindi c'è una grande
Il diciamo attenzione nell'investimento in questa e questo lo facciamo non solo da un punto di vista
Dei prodotti delle architetture delle soluzioni ma anche da un punto di vista dei servizi che sviluppiamo in quanto costruendo inventando innovazione tecnologia
Software e hardware abbiamo ora estrema necessità di poter trasferire questo tipo di conoscenza ai nostri clienti ai nostri partner e quindi ho in mente questo importante e garantire anche al mercato pubblico e privato di poter avere competenze per poter fare transizioni
Di processi transizioni di architetture transizioni applicative e questo è fondamentale perché e in questo modo che si riesce poi a rispondere alla domanda con la quale
Ho iniziato nella prima slide che è quella di
è possibile fare di più
Con meno ecco io voglio tornare a questo punto molto rapidamente dicendo che noi l'abbiamo fatto
E lo stiamo facendo in molti clienti privati molti clienti pubblici su scala mondiale giusto per darvi un dato HP tre anni fa aveva ottantasei cinque data center nel mondo abbiamo ridotto a tre data center
Del mondo abbiamo ridotto le spese del consumo energetico del sessanta per cento abbiamo ridotto le spese network il cinquanta per cento
Complessivamente abbiamo ridotto del cinquanta per cento le spese di gestione dei data center com'erano tre anni fa
Questa grande mole di di recupero che abbiamo avuto sono sostanziale di sono servite per sviluppare altre tipologie di servizi verso il nostro mercato sul mercato Bitossi Vitous BTB tubi
Oggi abbiamo negli ultimi tre anni abbiamo che ogni giorno il numero di visitatori sull'asse insite o mentre decine di migliaia abbiamo milioni ogni giorno di visitatori che esistano in o le nostre web Pecis ora si
Negli ultimi tre anni l'avessimo fatto questi risparmi non avremmo avuto la possibilità
Di investire nelle nuove tecnologie che ci permettano di poter interagire con il mercato con i clienti con i fornitori con la pubblica amministrazione con i clienti privati
Per poter dare loro delle risposte quotidianamente in ogni momento che ci viene chiesto su scala planetaria
Quindi fare di più risparmiando
è una domanda alla quale noi
Diamo una risposta affermativa impossibile però per farlo e diciamo qui vorrei ovviamente focalizzarmi
Sulla
Sulla
Sul tema dell'Agenda digitale e sul tema delle pubbliche amministrazioni Italia io non voglio ripetere quello che è stato detto negli ultimi due giorni soprattutto nel convegno di apertura dove abbiamo sostanzialmente
Ripetuto ancora una volta come il nostro paese stia perdendo posizione l'ambito gli investimenti nell'ambito per quanto riguarda i siti non voglio parlare
Di quanto ogni diciamo euro che investiamo nelle STP possa ritornare in termini di aumento di Piro interni di omento di posti di lavoro su un'analisi ormai che
Purtroppo i dodici anni occhiuti continuiamo ogni anno dircele facciamo sul guadagno do
Diciamo una cosa da un'angolatura diversa importantissimo
Però insomma io non voglio trattare questo tema è stato trattato penso che
Provvedimenti andando avanti se facesse un'altra indagine più o meno uscirebbe quelle spero di non perdere ulteriori posizioni come
Cittadino italiano
Rispetto al mondo rispetto alla all'Europa però vorrei concentrarmi e dirvi secondo noi nella attività quotidiana che facciamo con migliaia di prestazioni nel mondo e in parte anche con alcune amministrazioni
La Puglia stazione centrale nell'ambito alla difesa o nell'ambito la Puglia o in stazione locale facciamo
Noi pensiamo e quello che abbiamo fatto al nostro interno che facciamo quotidianamente con molti clienti e quello di definire dei livelli dei livelli che devono vere una architettura definita
All'interno della quale poi le varie società possono diciamo avere ovviamente competitività fra di loro come è giusto che sia però non dobbiamo rinvenuta c'è l'acqua calda quando non serve
E qua molto spesso ci andiamo a repentaglio la porcata quello che noi vediamo
è ovviamente che per realizzare
L'agenda digitale e noi ovviamente ci auspichiamo che questo sia una condotta si potrà diciamo realizzare il Paese nonostante tutto difficoltà che abbiamo
Dobbiamo ovviamente avere uno strato di internet di infrastruttura da un punto di vista sia direte ma da un punto di vista di information technology interoperabile per magari spenderò qualche parola su cosa vuol dire interoperabile nel nostro Paese
Non è vero che abbiamo le infrastrutture di tipo Conte a supportare quelle che sono le evoluzioni da un punto di vista di processi da un punto di vista di applicazioni che sono scritte l'agenda digitale non è assolutamente vero
Non siamo all'altezza da un punto di vista infrastrutture come dicevo noi per fare quello che sta facendo esse di vita entrare un portale di di HP e vedete quello che abbiamo sviluppato abbiamo dovuto radicalmente cambiare infrastruttura
Non abbiamo fatto una gara al ribasso su noi stessi solo comprando meglio quello è un processo di efficientamento che ogni giorno dobbiamo fare ogni cliente privato i clienti pubblico ha il dovere e la necessità di farlo ma abbiamo cambiato sostanzialmente l'approccio e l'architettura
Quindi dal nostro punto di vista è molto importante ovviamente anche qua che venga definito l'architettura del Paese poi ogni pubblica amministrazione centrale e privata si rifugiava tramite legare
Al fornitore il più bravo più competente
Però deve esserci uno strato uno zoccolo diciamo di architettura comune interoperabile
Perché non ci dobbiamo porre solo il problema che se io vivo a Roma e dover una cosa a Milano devo andar fisicamente prende dal Pubblico Ministero azione che già quest'anno due mila tredici è veramente
Un sacrilegio dirlo ma dobbiamo porci anche il problema che da qui a poco e già molte pubbliche amministrazioni italiane lo stanno vivendo nella quotidianità noi dobbiamo essere interoperabili con il mondo con l'Europa
Quindi questo è un elemento essenziale un altro elemento essenziale e la sicurezza delle idee il unica identità e la possibilità di di dare accesso univoco da qualunque dei Weise
Da qualunque parte d'Italia per qualunque cittadino e questo è fondamentale
Perché questo veramente dalla garanzia di poter fare quello sui ciò di cui noi ci auguriamo che venga fatto e ovviamente siamo spegniamo perché questo avvenga fra i servizi quelli che vengono ci sono solo digitali e quelli digitali
Servizi comuni
Cioè come dicevamo precedentemente anagrafiche altri servizi sono comune tutte le amministrazioni centrali inventarsi
E poi a quel punto ci sono c'era necessità di farli servizi verticali che ogni singola amministrazione che di cui ogni singola mista sale povere necessità in funzione delle proprie attività delle proprie competenze delle proprie esigenze
Come dicevo mancando un minuto
Dal nostro punto di vista quindi è importante infrastruttura infrastruttura operano che garantisca la pubblica amministrazione di poter ovviamente creare con la competitività fra i vendo perché questi portino la migliore offerta la migliore capacità
Un discorso di i sicurezza intrinseca
è un discorso elementi di servizi applicativi
HP in realtà sull'Italia lavora da molti anni proponga amministrazione adesso non mi voglio dilungare in ognuno di questi di di queste cose però volevo concludere dicendo in pochi secondi
Innanzitutto penso che la pubblica amministrazione abbia il dovere il diritto di poter cogliere da aziende come la nostra
La capacità di portare innovazione di portare qualità questo penso che sia un punto importante noi investiamo miliardi dollari ogni anno penso che sia sciocco stupito da parte del Comune stanza italiana non sfruttare questi investimenti
Sfruttare la nostra capacità
Anche finanziarla abbiamo aveva finanziare norme
Noi dei centoventi miliardi di dollari di fatturato mondiale
Probabilmente più di un terzo e tutta l'attività che facciamo in modo finanziato a livello planetario quindi anche qua devono introdurre degli strumenti perché anche l'Italia la pubblica amministrazione italiana utilizzi questa nostra leva che mettiamo a disposizione
E questo è importante un altro fattore importante è che possiamo mettere
A disposizione oltre che a tecnologie servizi servizi devo sullo Center la migrazione
Perché anche qua se devo passare da un vecchio mondo nuovo mondo devo probabilmente farmi aiutare come pubblica amministrazione qualcheduno che lo sa fare e lo fa tutti i giorni e che poi può innovare restituire l'infrastruttura le applicazioni
Mi dal vecchio mondo nuovo mondo perché
Come è stato detto il primo giorno
Da molti degli interlocutori è importante non creare interruzione di servizio dobbiamo continuare dobbiamo riuscire a catturare dare il servizio al ragazzo che nativo digitale come la persona anziana che non è l'attiva digitale
E che magari ha difficoltà e quindi dobbiamo sicuramente mettere assieme gli sforzi della capacità da cui amministrazione siamo agli sforzi di aziende come la nostra che tutti i giorni gestiscono outsourcing esservi si trasformi in show servizi di application trasformi ciò nell'ambito pubblico estrazione
Infine penso che un altro elemento molto importante e concludo
E quello di
Far sì che nell'ambito delle scelte delegare oltre agli elementi economici che sono penso importantissimo avevo visto quali sono i livelli di efficientamento che la pubblica amministrazione italiana tramite l'attività di Consip raggiunto in questi ultimi anni
Si pongono anche però delle variabili che siano in grado di usare alla qualità l'innovazione l'efficienza l'efficacia e siano in grado anche di valutare la referenza abilità di quello che si è fatto perché penso che è giusto anche
Che chi investe nel nostro Paese debba avere un riconoscimento per quando si va a fare vita come legare
E con questo concludo e vi ringrazio
Grazie
Grazie a te Claudio
Con Roberto Morrione do tempo abbiamo fatto talmente tante cose insieme che siamo quasi alla coppia di fatto quindi nel dargli
Nel
Nel dargli la parola Roberto prima del dei due interventi conclusivi quello che aspettiamo del del nostro collega estone che ci racconterà un po'meglio come lo possono uscì a fare miracoli poi dopo nell'introdurlo ve li dico qualcuno di questi miracoli
E poi quello conclusivo che aspettiamo tutti di Agostino le cosa primati volevo
Chiedere un po'otto se è un grande innovatore se una delle persone in questo secondo me che ha più un pensiero divergente innovativo e assenso secondo te quel tutto quello che abbiamo sentito oggi
Ci fa essere un po'più ottimisti di quando siamo entrati io oppure sono
La parola
Per cui oggi faccio il poliziotto buono io
Quei che oggi faccio il poliziotto buono io oggi stufa il buono sospesa ore
Siccome tutte le coppie di fatto dei convegni qualche volta io faccio il cattivo lui il buono questa volta ci diamo comunque stavolta faccio il buono valido
L'altra cosa
Ringrazio dalle sbocco una caramella che mi hanno gentilmente offerto insomma
Ringrazio i relatori che mi hanno preceduto perché hanno detto tutto quello che avevo pensato di dire per cui ho dovuto iscrivere dolcemente daccapo tutto
Siete degli amici proprio
Ma
Dopo questo grassa
Solo perché mancano i soldi ma per fortuna no forse per fortuna con un po'meno di soldi abbiamo dovuto sforzarci le meningi
E
Inter inizia a pensare cambiamento
Perché i soldi che sono stati spesi
Nei siti negli ultimi anni quando ce ne erano non sono stati investimenti e la prova che non siano stati investimenti è sotto gli occhi di tutti
Qualcuno diceva prima
Abbiamo tantissimi servizi on line perché nessuno ha pensato di mettere i servizi che servivano si metteva tutto perché va di moda
Qualcuno avrà i soldi c'è una riforma i siti internet sezioni di siti internet destinati a tre utenti
Da quell'inteso l'invito a cena cioè se lo fa l'alcol o facciamo una riunione non vado
Paolo spazio digitale soltanto perché devo completare un Baggio
Per cui
Ringrazio chi l'ha detto prima di me distingue nettamente in maniera chiara
Spesa corrente da investimenti e poi costruire modelli di business misurabili
Si fanno all'Energia non ho capito perché la stoffa nei siti
Qualcuno se c'è qualcuno che viene a casa mia ne fa un utente né oggetti comizio guarda
Turano i soldi i soldi li investo io faccio una escort
Ti metti l'efficientamento energetico il tuo billing e ci dividiamo il vantaggio win-win nell'ICT si può fare non ho capito perché hanno siccome pose una sfida che
Che lancio al direttore
Frange altra cosa lavoriamo anche su questa cosa dimostriamo che lei
Degli investimenti nei siti e misurabile
Poi basta alcol
La sindrome della protocollo fatto su misura per il funzionario
Testi dei giovani chiamato qualche anno fa
I suoi collaboratori ha detto adesso facciamo telefonassero con la Corte ha detto non guarda in serie fondi fa motore no no ma adesso ne facciamo il telefono e facciamo un tasto sono
Voi immaginate se se il gioco avesse proposto di fare i protocolli informatizzato a un funzionario della Regione Piemonte che dice che il pulsante deve essere un altolà della sinistra il bando ad esse in basso
Perché quello che la Regione Lombardia non va bene perché a nessuno dei tre mi dice il giallo
Di conseguenza abbiamo milioni di protocolli informatizzate abbiamo milioni di carte di fascicoli sanitari elettronici io
Mi rendo conto che non arriveremo mai ad avere un fascicolo sanitario nazionale dieci
Dove ce ne sono cinque che coprono l'ottantasette per cento e dove i primi otto si parlano tra di loro
Ce la facciamo festa tutta la vita se non è una cosa del genere
Crediamoci degli obiettivi raggiungibili dopodiché lavoriamo per raggiungerli
Sì e no tra cinque anni
Faremmo digitale qualcosa che adesso che ho cambiato agenda che prima che l'ATO Piano di governo che abbiamo chiamato qualcos'altro
Contiamo scriverne mila documenti
E i risultati
Mi sa che non sono terribili e Flavio non sono un pessimista poi vivo in una regione sfortunata dove l'informatizzazione pubblica ha dato degli esiti
Visibili
Tangibili
No io non voglio vincerla se gli EP nuove
Far parte della
Lato sinistro della sedia
E ambire ogni giorno vince a partecipare a Coppa dei Campioni
Invece se mai continuano a dire ma io ho vinto la serie di
In questa logica probabilmente tutti quanti dovremmo fare un pezzettino indi un passettino indietro rispetto alla sua autonomia
E lo dico
Non con la scritta di con la scritta Regione Piemonte
Il riuso è fallito perché chi cerca di proporre delle soluzioni anche buone viene visto come un piazzista
E per cui ha diviso non viene visto come
Un'opportunità per chi utilizza gli sforzi e investimenti la capacità intellettuale di chi ha fatto prima rimedio
Tutte le volte
Quella cosa che non va bene
Per qualche ragione
Tutte le volte viene respinta
E ci perdiamo il vantaggio del tempo Marchetti
Perché l'abbiamo sempre lunghi risoluzione arrivano ma quando arrivano al passato tantissimo tempo e probabilmente non sono più aggiornate non sono più idoneo
Otto è nata uguale o per un oralmente
Non solo grazie
Io non sono affezionato al voi Edisu nei confronti della pubblica amministrazione
La pubblicazione delle sue trasparente chi sbaglia deve pagare subito
Ma a volte data e sviluppo economico e piglio e occupazione e posti di lavoro
Non partiamo dal presupposto
Che facciamo l'open detta per rendere soltanto il palazzo trasparente anche
Ma lo Pennetta una cosa diversa e come qualcuno ha detto prima stiamo andando velocissimamente
Verso
Benedetta
E dobbiamo saperlo fare di quei dati perché altri lo stanno facendo
Internet delle cose non è più fatto esoterico
Esiste trave due centraline che misurano inquinamento in una città
Che cosa lo trecento mila euro e che si sono piazzate in un parco io un menù nel incrocio con un ingorgo mi danno una descrizione diversa della città e avere dieci mila ragazzi che girano con un segnetto un sensore eravamo su dati alchimia statistica
Vuol dire cambiare completamente quella che è la capacità riconosce al territorio
Io ho l'intervento fatto di Twitter grazie a loro per cui
Comprare di meno comprare a meno no compare meglio
Lo
Commentavamo prima con l'altro la folla con l'assessore
La prima vettura comprare le cose che non ci servono più
Perché sono sempre state comprate
Perché sono sempre state comprate
Forse la pubblica amministrazione dovrebbe rendersi conto che essendo un soggetto grande
A tal essendo soggetto che compra può diventare il motore
Di innovazione e sviluppo
Noi ci stiamo occupando pochissimo del PAI commercio al popolo Mendel public oppure dell'innovazione
Non si fa su innovazione soltanto finanziandola si fa anche acquistando in maniera intelligente la Pubblica ammirazione
Anche perché l'informatica anche nelle siti
Ha commesso degli errori ha creato
Dei fattori che hanno
Indebolito il mercato
Sì io penso all'impresa i siti più voi dipendente italiana la vedo piccola rispetto a quelli che sono Standard dimensioni europee e mondiali ed il piccolo in questo settore non è bello parliamoci chiaro occorre invece specializzarsi
Occorre aveva deputazione competenza sui mercati avendo un prodotto e delle competenze specifiche ed è altissimo livello
Non è più il caso di andare in giro lo dico al vento se in questo caso con la valigetta e la brochure dove si inizia dicendo noi siamo in grado di soddisfare lo stesso senza a trecentosessanta gradi trecentosessanta gradi no grazie
Andate nelle pubbliche amministrazioni con chiama idea di quali sono i bisogni della pubblica amministrazione in questa fase in questo momento pubblico e privato possono contaminarsi stringersi la mano tra pubblico e privato non è un peccato
Questo però deve avere in una fase pre competitiva inoltrare dopo ci sono legate
Dopo chi è bravo vince le gare punto
Perché questo accada occorre ovviamente che il sistema d'acquisti per la pubblica sarà sia un po'semplificato non smantellato un po'semplificato e che si vadano a compiere Hassan a me a mettere a posto sempre quei pezzetti che mancano
Vi faccio un esempio non è una gamma
Utilizzabile anche per questo
Qualche anno fa
Pubblicato come Amministrazione regionale un bando per le imprese i siti venticinque milioni di euro dotazione finanziaria
Mille duecentocinquanta progetti presentati tutti presentati sulla piattaforma bandi per cui in formato digitale
I valutatori di livello europeo potevano accedere ai progetti presentati dalle aziende
In rete in maniera sicura certo
Ahimè
Bisogna pagare il bollo l'imposta di bollo ogni quattro pagine del progetto che sono quaranta pagine
Va beh ma c'è una norma che parla del bollo digitale ma non c'era un regolamento attuativo
Proviamo con l'autocertificazione no
Proviamo no mille duecentocinquanta progetti gelosamente custoditi
In galleria San Federico a Torino dove il valore immobiliare mostruoso ma di mille duecentocinquanta progetti vorrete mica furono sia andato perso
E volete Michele quell'azienda non abbia fatto ricorso al TAR e polemica che il TAR non abbia dato la sospensiva e volete mica che l'abbiam perso otto mesi per una raccomandata che non è stata registrata correttamente
Questo
Demenziale in un Paese che voglia essere competitivo perché abbiamo tenuto fermi milioni di euro di finanziamenti per il Paese su progetti di innovazione che vanno via
In mesi
Per
Che mancava il pezzettino della Regolamento attuativo del bollo digitale
Queste cose non concede possiamo più permettere
Chiudo
Perché
Sei Bovo Isla stare in Europa un'altra cosa che dobbiamo
Maneggiare non è che parlando tantissimo diciamo così più intelligenti
Ciò che invece ho fatto e su quale violava velocemente avere un ambiente stampa afferendovi e Innovation friendly
Quello che è stato avviato dal precedente Governo deve essere attuato perché
Io vedo tantissimi ragazzi che hanno delle idee eccezionali
Se noi riusciamo a tenerli qua
Purtroppo non hanno un valore che vuole porta porterà quell'industria che in questo momento non abbiamo
Un rappezzo al domani in questo caso del presente prospettiva
Sì Convalli non è nata
E cresciuta in un giorno ma adesso c'è
Io non non penso che l'Italia possa nasce Silicon Valley
Qualcosa di simile probabilmente di più piccolino visto alle a quotazioni
Visto gli atenei visto centri ricerca che abbiamo Elisa finalmente abbia un'agenzia che su queste cose raggruppando tutte le competenze secondo me è una cosa che può essere fatta grazie
Grazie Roberto
Festa dai fatti e per cui se è stato che ho ottimista del solito anche se la storia del del del bollo ci porta di fronte a un'amministrazione che veramente non vorremmo più vedere
Un intervento a cui tengo molto questo che
Ci seguirà questo di ministri lessico
I Estonia un'esperienza straordinaria Società racconterà lui io vi dico solo quello che leggo sul sito
Io sto ANIA vuol dire che poi votare dal in qualsiasi momento dal tuo solo otto vuol dire che poi pagare le tasse il massimo cinque minuti
Vuol dire che poi firma un contratto dove sei in qualsiasi posto del mondo in qualsiasi modo tramite il tuo il tuo telefonino
Vuol dire che ogni azienda può registra un contratto in maniera certa in diciotto minuti
Ragazzi
Mi sa che io non non si fa freddo forza in Estonia però pensierino quasi quasi lo faccio prego mi stessi
Anche
Proprio tre delibere grave se vogliamo fare per voi
Qui davvero Sorrento
Opero in più giovani
Assente
Ho presente siamo secondi con in realtà la qualità della mia presentazione e poi è già stata completata attraverso questi complimenti comunque abbiamo fatto una lunga strada volevo farvi fare un po'di esercizio allora due domande
Spero che molti di voi risponderanno per alzata di mano vediamo che succede allora pormi poi l'Estonia e molto lontana quindi quanti di voi sono stati nell'ironia vedo qualcuno una persona soltanto più pranzo e quindi abbiamo alcuni accorgimenti nel pubblico e spero che diventerebbe gli amici dell'Estonia perché voglio spiegarvi come sapete in Estonia la seconda domanda adesso quasi di voi utilizzano Sky cresce
Per comunicare
Bene uno più al prezzo tutti siete amici se non la conoscevo essa destro perché ecco
Pescara è stato sviluppato in Estonia e quindi sono lieto di vedere alcuni anni il solito minori sotto accusa allora io non voglio parlare distesamente naturalmente con tutte le cose incredibili voto così buonsenso legati a Sky è stato chiesto di condividere la nostra esperienza rispetto a questo punto in oggetto Vieste uniamo salvo che questa è la parte politico importante della nostra digitale agendo da
Oggi il soggetto è la nostra agenda digitale quindi voglio parlare delle cose che ne abbiamo fatto ecco noi abbiamo sicuramente un piano per il futuro ma ne parlano un'altra un da comunque
Mosti users vediamo quello che abbiamo fatto negli ultimi anni Bostrom e naturalmente tratterò vari settori tra virgolette che
La nostra esperienza in questa sede procediamo
Lentamente un passo per volta si arriverà ad ottenere un buon risultato iuris comunque qualche parola
Occulta perché riguarda poco assoluto la nostra società quindi la parte fondamentale della nostra
Agenda non è soltanto l'incalzante siamo partiti da due cose
Quindi dare la confessione interne per alla alla popolazione e dargli anche letti le capacità le competenze
E quindi sono lieto di sentire che anche il Piemonte avanzato perché
Il Wireless gratuito è quello che realtà al noi abbiamo
Praticamente dovunque Testoni tutti pare
E questa è una pietra miliare della nostra agenda digitale perché questo significa che alla fine noi possiamo verificare un'altra
Possiamo avere gli utenti in quest'ottica va avanti una volta che abbiamo che cosa possono fare che cosa possiamo offrire loro ancor più allora voglio trattare alcuni aspetti che ciascuna
Sono stati citati come fare un passo indietro forse quanti di noi che
Ci sono stati due obiettivi fondamentali del nostro Governo perché investire così tanto struzzo Vienna tutte queste soluzioni digitali presso Feltrinelli carburante un primo obiettivo è quello di avere una vita più muta Millas più comitati di cittadini per agli imprenditori per i politici per diciamo funzionari come sono invalidante qualche esempio palpitazioni noi abbiamo la firma digitale non si
Paese questo significa che legalmente potete firmare un documento
Intermodalità digitale
Quindi attraverso la stazione possiamo in effetti firmarlo e questo è legalmente vincolante per cui ho incontrato con firma digitale vincolante e molto confortevole molto facile potete essere in qualunque parte del mondo potete firmare un contratto con i vostri partner
Oppure un'operazione bancaria assoluta unanimità
Oppure in Parlamento potete votare ed alle Fiji dalle isole Fiji sporco sapere il rappresentante comunale operi vostro Assessore proprio perché questo
Sesso ormai è unanime quindi non dovrebbe nemmeno andare la al seggio elettorale oppure svolge la
La dichiarazione fiscale poco importa
La dichiarazione dei redditi dopo
Oppure il
Parcheggio in barba anche Ignazio e quindi questo avviene in Estonia coniò svolta
Tranquillità quindi questo è il conforto e questo è quello che ci dà il valore diciamo alla ripresa dei giorni e il secondo obiettivo ho
E questo si accompagna quello che ho detto prima riguarda l'efficienza
In questa vita digitale
Senso ecco tutte queste cose che offrono efficienza alla semplicità quindi prendiamo questo sui file diciamo sanitari sito e digitali quindi non abbiamo
A questo per il Consiglio ricominciamo ogni nell'ipotizzare proprio sistema però il punto è che sulla base di questo abbiamo questo obbligo
Questo queste informazioni devono essere condivise attraverso un depositari centrale e sempre perché abbiamo questo concetto di interoperabilità per quanto riguarda
Le alle cartelle sanitarie
E possiamo utilizzare questo sistema quindi si tratta ed efficienza efficienza per i medici per il paziente che risparmia tempo anche per il Governo che poi deve dedicare naturalmente meno risorse su questo aspetto sanitario oppure prendiamo le ricette eletto ogni che
In formato digitale quindi non
Pizzolo dobbiamo più andare in farmacia una prescrizione settimane io il mio medico già strano anche questa prescrizione verrà
Quindi a a tale la farmacia e quindi la prescrizione Giannini pronta nel sistema che mi aspetta quegli efficienza dal punto di vista dei medici
Dal punto di vista del paziente per tutti
Altre due cose molto perplesso moltissime efficienza ridurre la burocrazia
Tutte le aziende molto poco e quindi molto uno del nostro impegno non è soltanto rivolto ai cittadini ma anche alle aziende forse questo è fondamentale per esempio
Ogni azienda naturalmente deve presentare un rapporto annuale insomma e di solito è una procedura piuttosto impegnativa per noi perché ci sono tutti questi pezzi di carta dappertutto quindi noi abbiamo invece una silos
Si perita di presentare questi modo lei formato elettronico on line ha proprio perché l'altro sistema vengono totalmente inefficiente infine
Ecco forse non lo vedete dall'immagine però applicazione diciamo
Misure quando il Governo si incontrano ecco sicuramente ci sono meno documenti e quando la legislazione dal momento in cui parte la legislazione fino al momento del Parlamento in cui viene discussa in Parlamento tutto
E in formato elettronico adesso è sorto
Bene quindi quando i ministri si siedono allattavano
E per le discussioni e tutto sul lavoro computer quindi ovviamente i documenti sono più semplici naturalmente c'è un costo inferiore per la carta e
Quindi apriamo il confronto e di efficienza
O in più e penso che dovrei dire qualcosa in più riguardo a come andiamo a Rezzato questo perché questo è la Dietrich faccenda quella condizione ed esperienza già certo la prima cosa abbiamo iniziato negli anni Novanta fornendo l'accesso e le competenze le persone in modo da creare una base di utenti con cui poi sui
Possiamo portare questa efficienza all'interno del governo delle aziende offrendo tutte queste soluzioni digitali ma in secondo luogo il punto è stato che fin dall'inizio
Come ha proposto il Governo
A Botafogo ruolo chiave
Le questo non significa capisco sul settore il privato assolutamente no tutto quello che abbiamo costruito elettrizzato abbiamo fatto insieme al settore privato ma il punto è stato anche il Governo ha cercato di essere l'acquirente intelligente intelligente e iniziatore di tutte le cose
E quindi soprattutto quando si è trattato di mette insieme i mattoni era io vi parlerò in seguito di questi mattoncini quindi abbia avuto un atto l'approccio dall'assorto verso passo per essere certi che
I mattoni sono tutti a posto in modo da poter creare un'unica premessa efficiente insieme questi due mattoni principali insomma
La collettivi in entità elettronica per tutti pone
E l'Iran quattro tra necessarie quindi dall'alto verso il basso quindi questi mattoni e ma allo stesso tempo lo sviluppo dei servizi
Il
Fulcro dell'Italia merci visto che viene fatto dal basso verso l'alto e perché
Solo questo chi è che può fornire il miglior servizio le agenzia e chi fornisce servizi normalmente quindi per essere certi che alla fine
Che non finiscono in silos ed è questo scambi per questo che abbiamo dei sei questi mattoncini
Quei tra su questa gente sia centrali chiunque sviluppo al servizio
Posso a prendere questi mattoncini che sono già a disposizione quindi primo su cosa abbiamo un quadro di interoperabilità in modo da poter collegati i vari servizi
E quindi il mio messaggio altare riguardo avanzano per quanto riguarda le sono ebbene riteniamo che
Creare ritrovamento Barbaro nove quarta
A solo un'unica agenzia oltre ogni stare qualcosa che riguarda tutti
Gli esponenti del Governo e tutti devono fare qualcosa per
Quanto riguarda l'erogazione dei servizi quindi il punto finale nel nostro approccio più
Sento che si parla
Molto della sicurezza anche qui in questo forum
E la sicurezza è un qualcosa che il suo ingresso che hanno a cuore noi siamo uno dei i vini o dei primi uno il primo Paese a essere attaccata ma nel due mila sette su larga scala è anche prima amata all'ora abbiamo messo a posto l'accento sul fatto che qualsiasi cosa
Poi forniamo qualsiasi servizio forniamo deve essere il più sicuro possibile allo stesso tempo naturalmente dobbiamo ai sensi Curto e che la
Decibel sicurezza sta migliorando i nel l'azienda quindi abbiamo un buon sistema di risposta eccetera eccetera ma l'idea alla base di tutto è che
Ogni sistema informativo ogni database ogni servizio che viene extra creato
Deve avere dei limiti di sicurezza
Dunque com'è per quanto riguarda il primo
Mattoncino nell'identità e le travi questa diciamo la
S'impiantano Senna nostro sistema questa è una chiave d'accesso a tutti i servizi disponibili ad esempio l'usura io la porto sempre come anche un bel quello cosa posso fare con questa carta d'identità
Elettronico questa tessera un'altra
Massima sul mio
Ho telefono mono cellulare posso
Firmare unità in contatto
Rinviare la mia dichiarazione redditi queste sono tutte le cose che fornisce il Governo nel settore in realtà
è un piccolo mattoncino che può essere sfruttato da altre perché è un mattoncino perché il punto è che non c'è un motivo dal punto di vista finanziario N
Prevista dall'articolo tre penali abbinare lo per sviluppare nuove soluzione ma qualcosa in meno affatto iniziando congiuntamente quindi l'utilizzo del professor Zanon Putin pregevole
In Estonia law usano questi servizi né con la voce
La maggior parte del testo e vengono utilizzate lo schema
Ma quando facciamo il confronto con le firme digitali che sono state associate a queste carte d'identità sono state
Concesse cento firma elettronica e attraverso la carta d'identità elettronica quindi è una cosa in meno Tisato sempre di più sta diventando una sorta di Mangone reciproco attenti non vi preoccupate questi sono importanti elementi su questa slide
Mi concedo sulla parte centrale ex solo voluto
Ho detto che un altro dei fattori che abbiamo è di interrompere utilità nel Mila prima di quello martedì avviare un nuovo sviluppo dei servizi chieda perché abbiamo cominciato a vedere va bene
E abbiamo capito che era necessario avere delle norme che raccoglie oltre a uno stand tecnologico linguaggio attraverso cui possiamo collegare tutte queste cose insieme che vogliamo costruire e il motivo per cui abbiamo fatto questo è che oppure ancor di più cose già nel due mila uno cottimo
Ci saranno molte richieste Coppolino sul tavolo del Ministero ministro da finanza di sviluppare i sistemi informatici e il costo principale giorni un progetto
Io voglio collocarmi con tutti questi altri
Del gruppo riguarda il sistema tutti volevano collegarsi a qualcun altro qualche altro sistema per cui sarà rappresentavano un usando la sua parte le cose non avevamo in fondi a disposizione quindi all'epoca non sul senza tanti Coinsa allora meglio
Accettiamo mossa un'assunzione congiunto di interoperabilità e per il allora questa allora oggi non solo abbiamo risparmiato
L'esito cioè che abbiamo di servizi migliori grazie faccia questo elemento perché oggi come cittadino io posso ed era nel mio fascicolo sanitario completo io
Riesco a compilato alle dichiarazioni per gli aventi titolo recuperato i dati dalle varie fonti inquinanti anche il Consiglio quindi grazie a questi dati sono in Cina possiamo foto assicurare dei buoni servizi per tutti lungo
Quindi
Solito e concludo arrivando alle conclusioni
O un obbligo verso come abbiamo fatto di più continuino beh devo dire una cosa
Chilovolt esprimersi la nostra esperienza è stata che Beppe forze non è che abbiamo necessariamente speso me abbiamo speso di più nove qui voci ma abbiamo ottenuto molto di più quindi questo siete lancio
Al discorso di spendere per avere una qualità non sia nato in questo panorama leader
Sì sì ho potere in più con meno sul
Cosa si può tenere bene scusa dal punto di vista del CIPE finanziavano miglior cioè se il servizio
Somme e la poco processi decisionali deriva bene
Se tutto questo avviene on-line e senza cattedre più trasparente quindi chiunque può vedere cosa stava decidendo il Governo può avere voce in capitolo magari uno e in secondo luogo verso di più abbiamo anche misurato tutto quelle zone plus
L'articolo prima
Più buio
Le
I sono centri farle française avrà il tempo è sorto invitò l'esempio della firma digitale
è stato calcolato vittime ogni firma digitale risparmiato un euro
Per il firmatario vino primo forse non è tanto Orizzonti meglio istituzioni tutto ma quando si parla di centodiciassette milioni di firma digitale Behavior stato centodiciassette milioni che ha una fiction quindi
è una somma enorme anche per l'Italia forse
Inoltre abbiamo parlato anche dell'interoperabilità ho già detto dei benefici all'interoperabilità abbiamo visto
Quale è stato l'aspetto di risparmio
Qualcosa che ottenute porta qualcosa di più il degrado fisico perché la flessibilità significa che chiunque si può legare a qualcun altro in modo facile coerente
E alla fine
Si ottengono mi servizi migliori o
Quindi Luzzi vorrei concludere
Luglio più per l'opposizione vorrei fare un pochino di pubblicità
Anche colgo l'occasione quindi se volete sapere qualcosa di più delle cose che stiamo facendo
Potenti unirsi uniti a voi bensì c'è sembrato faremo no guardi sopra dalle tre alle sei con alcune delle nostre aziende che
Hanno creato il nostro quadro di interoperabilità che sorge l'antenna mano non so se il sistema ma il cronico diverse per il parcheggio fasi e le macchine empirico detenuti eccetera
E non sono solo io che vado in giro a parlare dell'assistenza abbiamo molta esperienza
A nel condividere le nostre esperienze
Abbiamo né accademia di già faticano a Boraso con cinquanta sessanta paesi in tutto il mondo ha spiegato quello che abbiamo fatto
Non andando nel nostro soluzione ma semplicemente spiegare
Come abbiamo fatto e quando magari un po'di consigli e quindi anche loro sono molto saranno molto felice ad ospitare
So che ospiterà una delegazione italiana a fine giugno quindi se anche i contatti per unire Antiseri interessa e poi
Il cerbero Burgin
O in ultimo
Piuttosto e in Messico ogni Paese cerca di arrivare a una soluzione per quanto guarda l'interoperabilità e questo
Comporta duro lavoro ma visto che abbiamo un sistema che funziona piuttosto bene
Togliamo tenere solo per noi con
Quello che il nostro Governo sta facendo è e
Stiamo
Offrendo questo sistema ad altri gas governi altri Paesi
Quelli stiamo lavorando con la Gran Bretagna la Finlandia tanto per me sono ancora in Paesi per condividere questa piattaforma è l'idea qui e anche
Febbraio senza noi l'abbiamo dei propositi
Scusami ma che stiamo facendo questa struttura
Alla residenza comunque stante il quadro di interoperabilità possiamo unire i nostri servizi trans contenere visto che le aziende stanno frammentando saper più transfrontaliere
E sarà possibile forse magari firmare contratti digitali in tutta Europa e poi il secondo motivo è che
Perché il Governo sta approvando il nostro suggerimento vaste amo le nostre soluzioni perché noi vorremmo
Vederne la diffusione tuttora padre vorremmo ad avere una
Ma Europa collegata digitalmente Ezio sotto
Semmai li conosciamo andando ad analizzare questo avvenisse in ogni maniera niente
Sta
Hanno magari non ci sono a rischio innestare azione amministrativa Neamtu nelle nostre e i colleghi italiani cioè questo ridurne amministravano ancora iniziare intrapresi semplifichiamo
Ospitato
Grazie messe a secco
è stato molto interessante il suo punto di vista
Colgo solo un punto lo Stato unica evitando in questo momento
Non si spende meno meriti pubblica ma si ottiene molto molto molto di più di quello che si spende questo deve essere perché scusatemi la parola estone buffa in Estonia non so come dicono bufala Roma si dice bufala
Una bufala vi ragazze che esiste l'innovazione a costo zero è una bufala esista l'innovazione che ci fa spendere un po'adesso risparmiare molto dopo questo risparmiare per servizi di grande qualità per i cittadini
E quindi fare sviluppo del Paese dopo
Pensare che si possa investire dell'informatica senza spendere mi sembra appunto non viene altra parola che bufala
Diamo la ora la suoi l'attrito ma senza bufala e la
Il del dare la parola Agostino ora cosa
Io volevo ricordarvi che abbiamo avuto in questi giorni oggi non ho ancora i dati ma insomma ogni giorno abbiamo circa cinque mila persone in streaming
Perché difficile a vere mai e grazie a voi che siete venuti ma grazie anche a tanti che ci stanno seguendo dal loro computer o in questo momento una loro posti di lavoro nelle loro situazioni di
Familiari perché sappiamo quante Amministrazioni hanno avuto dei grandi problemi di spese di missione
E quindi abbiamo voluto aprire moltissimo le porte in tutti i modi ho fatto un grosso sforzo tutte le sale sono in streaming ogni
Ogni dell'Unione nostri eventi non solo
E in streaming adesso e quindi lo state vedendo indiretta ma
Prende le pillole di ogni singola relazione e le tiene e le tiene poi come oggetti multimediali per fare questo grande repository di saperi dell'innovazione della pubblica amministrazione che poi
A
Decine di migliaia di da un lodo durante i mesi e mesi successivi
Costituisce anche questo un esempio di cultura digitale condivisa di quell'intelligenza collettiva di cui parlava levi tanti anni fa anche un po'quello che noi stiamo cercando di fare come forma ampia Agostino
Ma
Innanzitutto
Grazie
Alla forum per quest'occasione parlare di Agenda digitale parlate di digitalizzazione del Paese
Un'occasione importante per sempre parlarne tutti assieme contante dei personaggi che durante questi giorni
A partire dai ministri che hanno euro onorato della loro presenza il forum io penso sia una fatto assolutamente assolutamente importante
Volevo ringraziare innanzitutto anche i colleghi che qui ma notato un sacco di spunti come diceva Roberto uno potrebbe adesso solo tu Italia rispondere perché tutto quello che bisognava dire è stato detto
Io qui avevo preparato un serie di cose per illustrare la strategia delitti della della dell'Agenzia digitale
E alcune cose le salto perché sono state però con i concetti li voglio praticamente sottolineare perché il
Sono fondamentale per lo sviluppo del nostro Paese non
Per il futuro soltanto dell'industria del digitale
Racconto che due mesi fa sono stato a Bruxelles e quindi qui
Raccolgo subito a una delle delle suggestioni che ma dato la stessa delibera
Sono stato a Bruxelles siamo stati io è un ministro accompagnato dal dal ministro Profumo siamo andati dalla nell'impresa e che la responsabile dell'Agenda digitale europea
Nella dice Four ma fatto una domanda alla prima domanda è stata
Ma
Chi è chiaro quali sono i compiti che ti aspettano in Italia
Si assicurò che valeva la pena di farlo
Io hanno guardato un attimo poi misure preso le ho detto ma questa è una cosa che io faccio per la passione così come penso lei stia facendo per passione e il suo mestiere di di politica
Quindi e e abbiamo o così cominciato a parlare una delle cose che mi ha detto subito attenzione non da fate il solito errore all'italiana
Dove pensate di scrivere norme e leggi al centro e vi scordate dei territori
La digitalizzazione del Paese si fa sui territori
E e coinvolgendo le tutte e costruendo insieme quello che si chiama per anno digitale del paese
Questo è è stato il primo messaggio che la nelle chiese eravamo io il ministro Profumo mia mi ha detto io subito ribadito sì
Abbiamo in questi anni e mancato di una regia centrale il risultato è
Una grande frammentazione
Ognuno è andato come diceva Roberto motivando primo un po'per la sua strada è mancata una regia centrale ci ha fatto vedere Sirma quello che hanno fatto in Estonia
La x rotta
La SPC è e sono praticamente le piattaforme sulle quali loro hanno appoggiato poi lo sviluppo di tutto il vestito tale
Adesso quelle piattaforme sono pronte anche per
Il cross border perché
Il cittadino italiano quelle di ogni Comune quello di ogni Giorgione
E anche cittadino anche cittadino europeo l'Europa adesso ci invita con da vari progetti a partire da quello della identità
A pensare i termini europei
Le identità dei nostri cittadini e non è più quella
Chi della comune
Ma e quella praticamente dell'Europa perché il cittadino diventa con cittadino europeo da qui
La necessità di alcune cose che il legislatore ha subìto previsto quindi la necessità di avere un'anagrafica unica nazionale che era una delle delle cose tra l'altro prevista nel decreto legge uno delle cose
Delle infrastrutture di base da sviluppare e da mettere a disposizione tutte le pubbliche amministrazioni centrali e locali
Voglio subito rassicurare questo non significa che i Comuni non debbano essere coinvolte non siano i possessori Ion
Dei dati continuano ad essere praticamente i Comuni sono loro
Che aggiorneranno queste basi dati sono loro che le modifiche
Modificheranno i i dati dei perché le nascite le morti
Lei le situazioni anagrafica vengono gestite localmente ma i sistemi invece di tenerli nei sottoscala
Forse vorremmo metterli in delle strutture centrale
Protette
Degne di questo nome e contenuta dal Center Dio ultima generazione perché
Tutto quello che è stato detto intorno a questo tavolo
E anime vero
Noi abbiamo e questa è un'analisi una prima analisi che l'Agenzia sta facendo speriamo di completare tutto quel lavoro entro il mese di giugno noi abbiamo una situazione estremamente frammentata
Abbiamo una situazione di grande frammentazione sui territori anche infrastruttura
Qualcuno parla di quattro cinque sei mila punti da cui eroghiamo i servizi mi piacerebbe chiedere Assirm da quanti punti sia nel Governo i servizi praticamente in Estonia
Abbiamo naturalmente è una situazione frammentati sì ma Enna tutto il territorio nazionale eppure
Tra classe dirette consentirete diceva Domenico noi spendiamo sull'ICT ogni anno circa dieci miliardi di euro
E non è possibile come diceva Roberto che non siamo nella seconda parte della classifica anzi siamo retrocedendo in serie B per usare una mettiamo una metafora calcistica
Avevo quindi degli i dati a disposizione che facevano vedere come l'Europa
Cessata perdendo con alcuni i suoi parametri e egli ahimè
Come faccio ASI più dono vai avanti vai avanti che mi fa leva vai avanti intanto questo ecco
Questo è come si vede l'Europa guardando praticamente questi dati prima come li commento ma vi dico che siamo nella seconda parte
Della classifica pur spendendo dieci miliardi di euro all'anno e in molti casi quasi all'ultimo posto della classifica
è un dato praticamente che assolutamente non possiamo praticamente accentrate
Quindi quegli indicatori riguardano se cose con cui le le l'Europa ci misura
Tremendo presente questo quadro il Governo Monti ha deciso di lanciare l'agenda digitale ed ha deciso dei utilizzate
L'agenzia come strumento operativo per
Lavorare
Per lavorare su tutto il territorio il territorio nazionale nazionali è stata istituita questa cabina di reagire
La cabina di regia ha individuato delle aree l'identità digitale la Pira digitale anche olio prendete l'istruzione digitale la sanità digitale il divario digitale
Né i pagamenti elettronici mi piacerebbe poter esporre i dati del dissi in perché diceva che quasi tutte le transazioni
In Estonia avvengono praticamente elettronico cioè la giustizia digitale la ricerca dell'innovazione
Delle comunità intelligente sono i punti della nostra Agenda digitale
Allora se dobbiamo coniugare
Questo programma con
Alcune linee guide strategie che noi dobbiamo far capire alcune cose e questo è una delle cose che a cui accennava
Tra l'altro stamattina il buon Stefano Parisi forse
Noi dell'ICT abbiamo parlato in questi anni un linguaggio non s'da sacerdoti del tempio non sempre
Comprensibile a chi poi doveva prendere le decisioni
Quindi un po'di colpa sicuramente
Dalla nostra parte noi siamo bravi quando poi dobbiamo parlare di piattaforme di i data center magnetici eccetera ma dove dobbiamo parlare
Perché
Il digitale
Venga ad essere compreso come chiave di sviluppo del paese dobbiamo parlare praticamente ai nostri decisori dobbiamo parlare il loro linguaggio
Dobbiamo parlare un linguaggio
Che è anche tecnologico ma non deve essere sullo tecnologico dobbiamo far capire agli uomini praticamente che stanno su tutti i punti decisionali sia del Governo centrale sia del Governo locale
Che il non investire nel digitale significa di fatti penalizzare la competitività del nostro territorio
Il fatto che stiamo negli ultimi posti delle graduatorie europee pur spendendo dieci miliardi di euro l'anno in modo confuso e qui in Regione Domenico
Dobbiamo migliorare certo siamo tutti d'accordo dobbiamo migliorare la qualità della nostra della nostra spesa però dobbiamo far capire
Che
Il digitale e la chiave è una delle chiavi di sviluppo importante del nostro paese
Il digitale porta con sé nuovo occupazione e porta con sé punti di PIL se non parliamo questo linguaggio abbiamo difficoltà noi che operiamo sulle tecnologie a farci capire
Invece abbiamo parlato di accesso a banda larga e certo che ci vuole l'accesso a banda larga anche qui
Poi di capiamo che in tutti questi anni ci siamo concentrati su questo benedetto accesso a banda larga e ve lo dice uno che ha gestito
La Rete praticamente di eccesso
Nazionale
Ci siamo dimenticati
Il sistema dei servizi ci siamo dimenticati delle infrastrutture pubbliche che è un'altra cosa che non c'entra niente con dall'accesso nazionale
Che doveva essere in capo agli operatori di telecomunicazioni che erano privati e dovevano fare l'accesso nazionale
Noi siamo li stiamo aiutando come pubblica amministrazione in questi in Investimenti ma dobbiamo realizza pure l'infrastruttura pubblica perché ahimè
Avere quattro mila punti sul al territorio
Non interconnessi tutti anzi
Tutti verticali
Con delle interconnessioni i che ogni tanto non ci sono per cui la famosa avete pubblica di connettività su cui siamo insieme a Domenico pesantemente rimettendo le mani perché siamo ridisegnando com'
è da mettere l'architettura perché non è ancora abbiamo una rete dati una rete fonia i centralini che ci sono
Esprimiamo praticamente miliardi di Euro che potremmo risparmiare per poter reinvestire
Per poter reinvestire e sono d'accordo con molti qui bisogna riqualificare la spesa per poterla reinvestire
E naturalmente promuovere i servizi
Che servono al cittadino che migliorano l'efficienza della pubblica della pubblica amministrazione quindi la qualificazione della spesa della pubblica amministrazione è il tema
è il tema praticamente che noi dobbiamo affrontare che insieme
A Domenico lo dobbiamo assolutamente assolutamente risolvere naturalmente non lo possiamo risolvere da soli perché c'è un problema
Di qualificazione della domanda ma c'è un problema come diceva Michele di riqualificazione dell'offerta
Se siamo in questo stato e e la colpa non è mica solo della Pubblica amministrazione mica solo della DOP della domanda sicuramente c'è un problema anche di qualificazione dell'offerta
Quindi ieri chiediamo alle industrie del settore un settore che è strategico ripeto per lo sviluppo dell'al Paese
Di rimettersi in modo di lavorare insieme con noi troviamo le forme più opportune si è parlato dei partnership di
Società di scopo inventiamoci quello che vogliamo ma è importante che ci sia uno sforzo unitario
Sia da parte del mondo delle imprese sia da parte del mondo della pubblica amministrazione e non solo perché
Anche e i privati devono fare la loro parte anche perché l'agenzia
In quanto strumento di sviluppo dell'economia digitale non è che si occupa sul tono della pubblica amministrazione è vero che la pubblica amministrazione
In Italia il volano del PIL fa il cinquanta per cento del PIL nazionale ma è vero anche tutto il resto
è vero
Che anche che in Italia
Anche laddove abbiamo apparentemente fatto tutti gli investimenti necessari ci ritroviamo per esempio che le piccole e medie imprese
Usano pochissimo le comparse tanto che il Governo l'ha messo praticamente in un come una delle condizioni
Da da sviluppare
I nuovi servizi al cittadino allora
Io non sono un fan da
Non sono un fanatico delle infrastrutture dobbiamo semplificare l'infrastruttura pubblica non possiamo tenere quattro mila se sedi da cui eroghiamo i servizi ne devono essere tra il centro e periferia al massimo quaranta
Perché altrimenti rischiamo di fare confusione sui territori anche perché oggi noi chiamiamo data center io mi permetto di dirlo certe volte degli sgabuzzini o dei sottoscala non può essere più così
La nuova generazione delle tecnologie che i colleghi ci hanno fatto vedere in particolare la generazione del cloud
Ha bisogno di infrastrutture idonee per potere essere per potere per poter erogare i servizi che vogliamo praticata da utilizzare
Quindi bisogna ridisegnare assolutamente e il sistema infrastrutturale e questa e uno grande occasione
Qualcuno di voi Lussana già facendo
Guarda Alberto che c'era qualche esperienza e quindi sul territorio con qualche altra impresa pubblica lo dobbiamo praticamente fare mettendoci insieme e costruendo e costruendo questa nuova infrastruttura pubblica
Quindi egli è una grande opportunità
Di investimenti dei ritorni degli investimenti lo stanno facendo i nostri cugini francesi hanno però assolutamente ridotto
Il al numero dei data center per la pubblica amministrazione centrale non sono più di tre o quattro hanno investito circa due milioni euro sono rientrati in diciotto mesi
Questo è il
Tempo del rientro degli investimenti su queste cose
C'è stata un'apertura delle multinazionali durante questo prevedo col sarebbero disposte a in per si deve e in Italia sono state addirittura contattato da qualche multinazionale che vuole investire però volle trovarle
Le condizioni idonee anche da un punto di vista contrattuale per poter fare questo tipo di attività in in Italia
Ieri c'era un collega di Oracle lo che ci diceva che loro hanno deciso de costruire con dal presente nel centro del Europa o per i servizi di che avevano mentre europei
Quindi benvenuti
Noi li aspettiamo praticamente a braccia aperte però dobbiamo creare da un punto di vista normativo da punto di vista legislativo Dabo do divisa contrattuale le condizioni praticamente idoneo perché questo possa possa a accadere
Allora qui
Volevo citare quelle che secondo me in questa una sfida
Dobbiamo coinvolgerli e quindi le grandi aziende a partecipazione pubblica la pubblica amministrazione centrale e locale
Le società informatiche regionali il mondo della ricerca dell'istruzione le associazioni e dico che di categorie agli ordini professionali in naturalmente l'istituzione
Europee noi
Vogliamo avviare dei progetti e cross border accetto subito l'invito di Sirma a collabora varie con l'Estonia su una piattaforma cross Bordon per poter lavorare insieme
Perché ci sia da stimolo l'esempio dell'Italia intera
A tale linea però sanno bene quanto è importante
Il sistema di sicurezza nazionale perché io ho partecipato a tre anni fa ero uno degli speaker
In un convegno o europeo a Tallin dove si parlava di sicurezza delle infrastrutture strategiche e dove il Presidente dell'Estonia
Aveva considerato l'attacco al sistema nazionale equivalente a un attacco missilistico tanto che aveva chiamato la la NATO
Per poter risolvere il suo problema oggi sono un modello da seguire
E le esperienze che loro hanno fatto sono per noi di insegnamento per cui le vogliamo cogliere tutte e subito perché avete fatto delle esperienze importante in anteprima
Per tutti quanti per tutti quanti noi
Quindi è come avviare la collaborazione perché naturalmente questa impresa come si diceva prima non può essere fatto scrivendo delle regole regolando eccetera ci vuole uno sviluppo partecipativo
Lo sviluppo partecipativo che vede coinvolte la pubblica amministrazione centrale la pubblica amministrazione locale
E coloro che possono dare un contributo
Non solo di pensiero ma di azione a quello praticamente che vogliamo fare
Quindi di il mio invito è
E lo faremo attraverso o so chiedendo praticamente tra l'altro a Roberto Morrione do
Che entrato nel mio comitato di indirizzo qualche rappresentante della PM utilizzazione no delle Regioni
Delle Regioni
L'altro l'assessore Lepore dell'ANCI di di Bologna quindi le comunità locali sono rappresentate all'interno dell'agenzia e insieme
Dobbiamo naturalmente coinvolgere i territori
E io lo sto già facendo Roberto lo sa
Sono perché tornato da da da Bruxelles a dopo aver avuto quella legnata dalla nelle crisi la prima cosa che ho fatto ho scritto una lettera riservata a tutti i Presidenti delle Regioni
Gli ho detto come stavamo messi rispetto all'ultimo posto in classifica su base regionale e poi ho anche inviato un documento tecnico che però voleva essere solo
Il modo per poterci mettere tutto insieme al tavolo
E disegnare quelli che sono i piani digitali regionali
Perché i piani digitali regionali la sommatoria dei piani digitali regionali devono poter diventare il piano nazionale della digitalizzazione del Paese
E qualcuno prima diceva le imprese hanno bisogno di di pianificazione perché per poter investire hanno bisogno di vedere lontano nonché il progetto di domani
La pubblica amministrazione deve fare questo sforzo noi dobbiamo potere a vere un piano all'interno di un disegno sistemico all'interno del quale diamo
E con Domenico stiamo facendo lo sforzo di vedere quanti sono i miliardi che metteremo sul mercato perché
Le e aziende possono poi pianificare
Non solo i loro investimenti ma le loro competenze e questo è doveroso e l'occasione praticamente che si prospetta per veramente unico per cui
Lo faremo lo faremo sicuramente a strettissimo oggi bisogna avere una visione di tipo sistemico
Allora io ho cercato di raccogliere
Tutti gli spunti della
Che ci sono nel decreto legge centosettantanove dove i colleghi avevano lavorato e cerca di costruire quello che è lo stecca cronologico della Pia
Distinguendo opportunamente la Rete praticamente a banda larga del Paese che è una cosa praticamente che dobbiamo fare quanto da abbiamo degli obiettivi europei
Fissati facciamo sarete a banda larga chiamiamo gli operatori che operano aiutiamoli dove dobbiamo completare e comprendiamo Hilla Progetto della banda larga
Che però non c'entra assolutamente niente con tutto e il tema dello o stette cronologico pubblico perché si tratta di un sistema di accesso all'al sistema all'al sistema pubblico e quindi confondere le due cose cose che abbiamo fatto in questi anni è sicuramente
Fuorviante adesso dobbiamo fare chiarezza dobbiamo praticamente avere un'infrastruttura ICT della pubblica amministrazione che è fatta di quelle cose
Che abbiamo lì disegnato naturalmente non vogliono essere esaustive ma sono i punti che già ci sono nel decreto legge centosettantanove per cui dobbiamo fa almeno quelle cose lì
L'interoperabilità dei dati
Devo prendere vita guardate io l'ho messo come secondo punto perché l'interoperabilità dei dati Istat antenato e tutti i colleghi Camisa gli altri
Per hanno parlato della nel centro avverto che è qui e maestro Giulio prendetelo allora
Gli otto indennità non sono quanto siamo bravi a pubblicare i nostri dati perché siamo primi o siamo secondi eccetera
Gli otto indennità sogno un dei campi dove si svilupperà l'economia del digitale
Si parla gli americani stanno portando nel insieme agli inglesi nel prossimo G otto che si terrà quindici il sedici giugno a Londra
Una de anzi a Dublino mi sembra una Declaration non sugli open day
Ma voi sapete perché portano la Declaration sugli o vendetta perché il Governo americano sull'aria degli open d'età pensa di fare nei prossimi anni cinque punti di PIL è un milione di posti di lavoro e così gli inglesi
Allora
Stiamo parlando vittimismo
Non di quanto siamo bravi a pubblicare i dati li dobbiamo pubblicare
Si tratta di business quelle l'area dove le piccole e medie imprese nostre attingendo a quei dati possono creare quello che Francesco chiamava e e il buon Basoli chiamavo servizi a valore
Perché immaginate la pubblicazione del grande patrimonio informativo pubblico messo a disposizione dei privati che cosa può generare questo è il tema degli open detta non è un tema
Pubblichiamo le tabelle è un'altra cosa è il tema degli open Delta
Allora su queste partite qui noi ci dobbiamo naturalmente sfidare
A me il compito di far capire
Al Governo che stiamo parlando dei bisogni esse e di sviluppo dell'economia del Paese
Non so se ci riuscirò avrà bisogno sicuramente
Di tutti voi però
è un fatto importante perché qui si gioca un pezzo dello sviluppo del paese
E naturalmente sopra tutto il sistema dei servizi allora non possiamo più temere dobbiamo fare
BR dobbiamo fare li Justice dobbiamo fare la scuola digitale
Abbiamo le comunità intelligente grande opportunità il Governo ha messo in moto il Governo con Profumo ha messo in modo alcuni meccanismi
Sulla ricerca e l'innovazione sul territorio attraverso le comunità intelligente
Hanno dell'Agenzia tocca fare una valutazione
Di quello che questo sistema di ricerca innovazione sul territorio dobbiamo poi
Inventarci la piattaforma nazionale che valuti e ci dica quali di quelli prototipi industriali che nasceranno possono avranno dignità di piattaforma
Dei piattaforma nazionale e lì quella questo fatto è particolarmente importante non solo per le start-up per i centri di ricerca e sviluppo perché
E io lo valuto fondamentalmente per quello perché lì comincia la condizione del pre competitivo abbiamo messo insieme
Pubblico è privato centri di ricerca aziende praticamente private che stanno partecipando evidente che una volta che avranno fatto gli investimenti avranno realizzato una piattaforma
Di dimensioni nazionali che non riterremmo di dimensioni nazionali
E dobbiamo trova il modo per dire e Nogara ma partnership quindi ci sono
E gli elementi per poter approcciare
Il nuovo sistema di rapporti tra pubblica amministrazione e privato ed è una cosa che dobbiamo cogliere perché tra l'altro l'Europa oramai ci spinge
Verso o queste condizione quindi il pubblico e privato è un qualcosa di interessante
Nella mio famoso Statuto quello di cui si parla sui giornali
Che Enna via di approvazione
Una delle cose che io avevo chiesto
In capo all'Agenzia l'opportunità di favorire
E questa è la l'avevo condivisa condor chimico questa cosa prima di scritto
Di favorire consorzi pubblico-privati sul territorio perché se dobbiamo praticamente lanciare questa ecco quindi io spero veramente che
Il
Questo Statuto venga in qualche modo liberatoria al tasso che la Presidenza del Consiglio ci sta lavorando perché io ho chiesto la semplificazione della governance perché
La governance dell'agenzia era obiettivamente un po'complicata
I e in Estonia dipendono direttamente dalla Presidenza del Consiglio io avevo una governance un po'complicata quattro ministri la Presidenza del Consiglio quattro capi di gabinetto quattro
Ti dalla Corte dico designare chiaramente un vero vetture ulivismo dire che è complicata nel migliore dei allorché aveva il casino di qualche anno deve prendere in esame personalmente l'ho usato qualche dato espressione
Comunque noi che ci siamo muove l'agenzia però ad un mero ove Loquimur diceva qualcuno l'agenzia sta operando e quindi noi insieme praticamente ego Domenico stiamo andando avanti anche perché e è stato tutto da decretato noi dobbiamo fa le cose e quindi non è che stiamo lavorando
Con le Regioni come dicevo prima perché non possiamo più fallire il nuovo appuntamento ora il giorno quattordici venti
Non è più pensabile qui il problema non è di soldi e qui e proprio di capacità di fare le cose
Non è pensabile che l'Europa e società dell'informazione due mila sette due mila tredici ci ha messo a disposizione circa sessanta miliardi e noi ne abbiamo spesi solo diciotto
Adesso ce ne metterà a disposizione si sta discutendo tra i trenta e quaranta
Noi non possiamo perdere più quest'occasione o siamo in grado di fare una pianificazione seria
Dando evidenza in termini sistemici di quelle di quello che faremo oppure naturalmente rischieremo ancora una volta di sprecare una occasione
E qui siamo tutti coinvolti può prego e privato perché quelli sono i soldi italiani che abbiamo dato e che ci vogliamo andare praticamente a riprendere a Bruxelles e quindi
Dalla capacità i di lavorare insieme tra l'industria privata e il pubblico nasce praticamente una grande opportunità che la programma ora Izzo no quattordici venti
Poi qui ci saranno delle cose che
Dobbiamo cominciare affari uso suo partito proprio dal tema della sicurezza perché sapevo che c'era il sisma
E quindi sono e lui ci ha detto attenzione quando mettete in Rete i servizi su e internet la sicurezza è un fatto fondamentale
Mettetevi arriva perché quando aprì dei sistemi informativi pubblici quando aprite i servizi eccetera dobbiamo essere ultra sicuri
Quindi non possiamo tenere
Carlo Alberto e tu lo sai bene
Nei sottoscala i sistemi non è possibile perché e dobbiamo innanzitutto assicurare la sicurezza infrastrutturale e poi la sicurezza applicativa doll abbiamo lavorare su questi due livelli allora
Abbiamo faticato un sacco durante questo primo Prieto a far uscire quel famoso decreto il DPCM sulla sicurezza nazionale perché a me mi fa male il cuore quando inizia avviene in Italia e ci fa vedere
Che e gli unici che non abbiamo ancora un sistema di sicurezza o nazionale organizzato
Tra questi compare l'Italia pure Cipro e la Grecia ce l'hanno e noi praticamente non ce l'abbia dobbiamo lavorare io personalmente mi sono preso l'incarico di fare incerta della pubblica amministrazione
Ci siamo lavorando ed entro l'anno perché bisogna rispettare lei date che ci diamo i piani e che ci diamo noi vogliamo lavorare sul certa della pubblica amministrazione
Cioè abbiamo siamo coinvolgendo tutte le strutture pubbliche per quel certa della pubblica amministrazione
Che non è soltanto farsi il convegno su certe
E tenete i sistemi che controllano i dati se ogni giorno ci stanno
Miliardi di attacchi sulla Rete come ci diceva dobbiamo tenere i sistemi idonei al controllo di quelle informazioni e dobbiamo tenerlo organizzazione idonea a gestire i processi che scatenano quelle informazioni
Dobbiamo fa queste cose e questo significa in certe non solo organizzare un ufficio contro un telefono dove ci parliamo che ci parliamo dobbiamo praticamente mettere in piedi organizzazione e sistemi ed è una delle cose qui ci stanno
Delle date urgenti perché tra l'altro siamo praticamente in ritardo con l'Europa che ci sta chiedendo di organizzare il certe il certa nazionale
Questo naturalmente
Ed è assente allora nella de non i data center non sono a fissa dell'ingegner Ragusa
Nel decreto legge centosettantanove c'è scritto che io devo presentare al Governo il piano di razionalizzazione dell'infrastruttura pubblica
Quindi entro il mese di settembre noi dobbiamo presentare e Piano di razionalizzazione all'infrastruttura pubblica
Qui si vada la capacità decisi la mia capacità di convincere e la però bisogno di tutti i popoli
E la capacità praticamente di qualcuno che mi ascolti perché noi dobbiamo falsa corsa altrimenti continuiamo praticamente a perdere tempo questa cosa qui e fondamentale ma è fondamentale perché
Perché se poi dobbiamo fare l'anagrafica centrali
E l'anagrafica centrale deve essere praticamente vista dagli otto mila comuni ai quali i quali mi stanno chiedendo di fare il disaster recovery
Delle loro infrastrutture cioè noi rischiamo di fare disaster recovery dei sottoscala quindi praticamente questa cosa non è possibile questa cosa non è possibile dobbiamo assolutamente lavorarle su questo piano sul piano infrastrutturale
Dobbiamo individuare e qui
C'è una colpa e c'è un problema di tipo culturale dobbiamo individuare assolutamente chi è responsabile dell'infrastruttura tecnologica pubblica sui territori
Assessore è sui territori non è possibile che le ASL vanno per conto loro che gli enti che saranno sul territorio vanno per conto loro e ognuno si fa le cose sua
Personalmente io ritengo
Che la Regione Tele dobbiamo normare
Deve diventare il responsabile te del della infrastruttura tecnologica pubblica sul territorio
Altrimenti noi rischiamo di continuare a fare le cose e non avere o l'ente che coordina questi interventi
E le strutture territoriali non devono essere delle cose che mi tengo per me perché sono le più belle al mondo ma devono essere un pezzo dell'infrastruttura nazionale
Perché questo assenso questo è quello che ci ha fatto vedere si
Questo è quello che bisogna fare
Quindi l'approccio sistemico la realizzazione dell'infrastruttura nazionale della pubblica amministrazione il rendere visibile
L'infrastruttura pubblica che oggi non è visibile quando abbiamo quattro mila punti senza un sistema di asset management e senza un catalogo dei servizi pubblicate non è come se non avessimo niente
Poi l'altro suggerimento dodici euro mi sembra Roberto ma pure Michele ne ha parlato allora queste cose qui
Che oggi stanno tutto a costo Giussano tutto sulla spesa corrente per i dieci miliardi di euro che spendiamo sanno tutte sulla spesa corrente ancora una volta perché
L'infrastruttura tecnologica non era considerata assetto strategico per il Paese l'infrastruttura tecnologica
In alcuni
Vertici della TIA ancora oggi e considerando come le linee che affittiamo da iter come epici Gregucci compriamo da IBM HP
Non può essere questo comma eletti allora qui c'è la colpa un po'di tutti noi sacerdoti dal tempio è perché ne abbiamo fatto capire che questa roba era un sistema
Di strategico nazionale
Adesso parliamo di Smart zitti
Ma altri siti significa miliardi di dati che arriveranno e dove li mettiamo dove li sto chiamo e i miliardi praticamente di dati che lavoriamo come li classifichiamo come li facciamo diventare servizi
Allora vogliamo comincia a parlare di fabbriche digitali sul territorio
Allora questo
è
Quello che noi dobbiamo far capire
E qui naturalmente ci vuole la capacità Dino i tecnologici di mettere in piedi queste cose
E poi un linguaggio per farci capire certamente non dovremo andare lì a parlare di fabbriche digitali perché non lo so che che si capisce dobbiamo praticamente parlare di
Necessità
Di a vere dei luoghi
Dove le informazioni dove tra l'altro leggi prescrivono che le informazioni e conservazione sostitutiva digitalizzazione eccetera eccetera quindi abbiamo già tutto perché noi nello scrivere norme siamo stati bravi anzi abbiamo normato il becco
Come dice Carlo Mortise smog
Abbiamo normato il Bitto abbia ci siamo proprio occupati però di costruire gli aspetti sistema c'è anche qui un intervento sulla normativa diventa doveroso con Domenico siamo dice dobbiamo semplificare il caso
Non è possibile che ogni volta che devo fare una cosa locata dobbiamo fa un decreto legge
Non sa da nessuna parte
Quindi questo è un grande tema quindi la collettività
è un della Pubblica amministrazione del c'entra niente con la rete a banda larga perché finiamo abbiamo confuso
è una cosa che siamo mettendo praticamente in campo abbiamo avviato la data abbiamo messo sul mercato Ibrihim due virgola cinque Bill e non diurno
Quindi questa cosa qui è un fatto importante daremo chiarimenti sul patogeno capito che ci sta qualcuno che si sta lamentando faremo lei
Devo altresì troppa adesso per spiegare bene che cavolo è sei semplici in modo dalle praticamente che i i
Ci faremo capire e quindi ICI i dobbiamo forse anche andare sui territori far capire
Per esempio
Ai Comuni
Che quando avremo centralizzato entro due anni ma non lo dico io l'altro dice il decreto legge centosettantanove l'anagrafica
Se non sono collegati all'SPC non ci arrivano quindi praticamente non è più come come lo faccia chi si vuole attaccare che era il vecchio moto della SPC
Diventa l'infrastruttura Lante Press fabbriche infrastructure come la chiamano quelli del nord o o quelli dell'altra parte dell'OSCE
Allora qui c'è il tema del richiedente ne abbiamo parlato il tema dei big d'età si porta appresso tutto il tema delle Smart Cities quindi noi dobbiamo fa assolutamente questo Comitato sono coinvolti i territori
Io voglio nel comitato i territori voglio i centri di ricerca e sviluppo da coinvolgere voglio l'impresa che perché questa è una grande occasione a dobbiamo vivere così
Non come il fatto del progetto va ma siamo praticamente e i dati questa
è una grandissima opportunità
Vedevo a parte divide da Mimì l'altro giorno sa l'altra settimana salvo
Almeno VAC al Ministero dei beni culturali
La ricchezza di informazioni che noi abbiamo nelle basi dati della pubblica amministrazione possono generare servizi sul turismo all'infinito quindi quindi lì c'è solo voglia capacità e creatività
Di mettere e in campo le cose dobbiamo aiutare il MiBAC per Roma a mettere in campo
E a rendere pubblico tutto il patrimonio informativo che nel frattempo hanno realizzato che hanno realizzato
Tante tante di quelle cose
Naturalmente gli open day da qui
Stiamo definendo un'agenda nazionale per la valorizzazione del patrimonio pubblico perché va fatto questo qui non praticamente parliamo di ordini che dobbiamo fare un'agenda nazionale
Per la valorizzazione del patrimonio pubblico ed entro luglio due mila tredici dobbiamo definite delle linee guida altrimenti qualcuno che tira su una tabella pensa di avere lo prende vita non è così
Dobbiamo praticamente rimetterci a tavolo e e e dire che cosa è lo preveda e spiegarlo
Naturalmente le basi date nazionali non abbiamo individuato un primo numero perché la legge prevedeva già abbiamo fatto questo leggo l'agenzia non c'è ma noi già abbiamo lavorato abbiamo non comunicato che se comoda io sto parando come commissario su queste cose
Perché stiamo facendo nel frattempo con Domenico e gli altri quindi saranno pubblicati
Le regole tecniche per l'individuazione delle basi dati critiche dei criteri di loro
Di gestione entro il due mila e tredici la definizione
Di ulteriore basi dati di interesse nazionale però tenendo presente quello che ci abbiamo quello che abbiamo detto prima e poi un modello architetturale e di gestione dell'anagrafica nazionale della popolazione residente
Lo stiamo già facendo il me insieme praticamente alla Ministero
Degli interni insieme a SOGEI evidente che questa è una cosa importante che tra l'altro è prevista già nel decreto cento settantanove i pagamenti elettronici
Anche qui sottovoce noi stiamo lavorando con Banca d'Italia
Perché siamo semplificando la vita alla Pubblica amministrazione siamo salvaguardando il ruolo degli enti incassatore
Il cittadino che vuole andare a pagare non è che ci dobbiamo dobbiamo dota ogni comune di una sua piattaforma dei pagamenti ogni ente pubblico la sua piattaforma dei pagamenti
Il cittadino deve andare a pagare dove usata gare come si fa praticamente messa ogni quindi va appresso le banche va presso gli uffici postali va presso i tabaccai eccetera
La cosa che noi dobbiamo assicurare con la piattaforma che stiamo mettendo in campo
è che i pagamenti che vengono effettuati per la fruizione disservizi
Siano poi da un punto di vista della gestione della tesoreria dei flussi esattamente Aldo Gatti sugli enti che hanno erogato il servizio questo era il problema della pubblica amministrazione è un problema di riconciliazione
Dei flussi con i servizi praticamente fruiti
Ci stiamo lavorando stiamo lavorando insieme a Banca d'Italia siamo addirittura in sperimentazione su una mini serio e spero entro la abbiamo fatto già alcuni a importantissimi accordi con gli enti naturalmente
In cassa Dori e speriamo per di mettere in campo questa piattaforma che semplificherà la vita
Alle pubbliche amministrazioni e salvaguarda era il ruolo
Delle delle banche e faciliterà l'accesso ai pagamenti ai cittadini perché poi quello il tema e il tema fondamentale per cui per pagare un qualcosa all'INPS non devo andare nel capoluogo di provincia posso farlo praticamente presso uno qualunque toglie del dei pro e dei punti
Dove pago oppure direttamente sulla rete perché naturalmente è previsto quello che si diceva l'accesso su Wind sulla retta ed è previsto naturalmente l'accesso anche via mobile
Perché queste sono le cose che siamo metà entro il campo e qui c'è un privato tema
L'identità digitale avete visto che ci diceva sembra allora loro fin dal due mila e uno senso portati a casa una cosa importante perché l'accesso a tutti i servizi della rete
Parte da qui
Qual è l'identità digitate del cittadino loro hanno realizzato la carta di identità sulla carta di identità c'è un CIPE elettronico il CIP deve poter dialogare
Non con le anagrafiche di otto mila comuni ma con un sistema centralizzato dove naturalmente l'identico anche perché l'identità
è un tema
Dei primi servizi cross border
Per cui quella carta poi servirà al nostro cittadino anche quando va a Parigi
Quando va alloggio deve essere identificata e mica possiamo farla con otto mila punti sul territorio nazionale
Sarà uno dei primi progetti cross border che ci saranno in Europa l'identificazione ecco perché sono importanti alcune cose che dobbiamo realizzare perché nel decreto legge sono stati individuate
Queste queste priorità
Quindi noi associamo lavorando con l'Europa perché l'altro grave tema molti dei colleghi e qui lo hanno detto
Noi come Italia abbiamo presidiato poco alcune Commissioni tecniche in Europa
Non ci siamo alzati
Non ci siamo stati una delle cose che mi ha rimproverato da la la crisi dopo avermi rimproverato il fatto che del coinvolgimento dei territori ma voi qui perché non venite
Siete bravi perché io gli parlavo della PEC perché come sapete uno Standard nazionale perché a Lugano non aveva la PAC quindi dobbiamo standardizzare allora uno dei grandi temi e la standardizzazione
Dobbiamo lavorare con dall'Europa per standardizzare facciamo il fascicolo elettronico de lealtà
Dove lo mandiamo il fascicolo elettronico
A chi lo mandiamo quando lo vogliamo dare a casa
Quindi questi sono e quindi il problema dell'identità
Che oggi che fino a questo momento abbiamo interpretato in vari modi quando parlavamo di identità elettronica parlavamo della mela del certificato digitale della firma
Digitale della Peppe ce ne siamo inventati forse l'identità elettroniche l'insieme di o del mobile per numero praticamente dei telefono associato all'identità fisica
Forse la perché lì e forse l'identità elettroniche l'insieme di tutte queste cose
Se essi lo dobbiamo definire standardizzati
Ecco perché io ho preso una mia persona l'ho messo lì a Bruxelles e gli ho detto Non ti muovere finché non abbiamo definito lì identity perché è uno dei temi centrali di tutto lo sviluppo del del digitale
E non ce la possiamo inventare regione per regione o paese per paese perché lì identity è un parametro europeo come minimo europee perché voi lo standardizzare ma a livello portuali sui servizi
Quindi questo è un tema assolutamente da sbarca
Ed è uno dei temi fondamentali per cui
Per favore su queste cose che sono quelli che noi chiamavamo i servizi di base
I servizi praticamente da mettere a disposizione a trecentosei queste cose qui le dobbiamo fare tutti insieme le dobbiamo condividere e non e non può essere uno più bravo dell'altro
Sarà più bravo chi utilizzerà prima e meglio questi parametri per sviluppare praticamente i suoi servizi i suoi servizi sul al territorio
Sviluppo e innovazione qui noi stiamo facendo molti attori aveva fatto praticamente gli accordi con tutti gli stakeholders che operano in questo campo ho firmato convenzioni con tutti
Oltre che il conteggio Meniconi massiccia ma la convenzione si nega a nessuno il problema è come far diventare questi accordi come dire rapporti sistematici
E quindi quei tavoli famosi strutturati in cui va di cui parlava Serra abbiamo fatto l'accordo con Confindustria digitale
E con Confindustria adesso dobbiamo strutturare rapporto
Io voglio sapere bene che cosa ecco che sta facendo l'industria nazionale loro devono sapere bene noi dove stiamo andando
E dobbiamo praticamente lavorare insieme non è più non è che ci dobbiamo contrapporre
Nelle sedi più dobbiamo lavorare insieme perché
Siamo due parti in fondamentali per lo sviluppo di questa economia noi l'abbiamo capito lo dobbiamo far capire anche agli altri
Perché se non riusciamo ad interagire poi abbiamo abbiamo dei problemi
La formazione
Questo è un tema chiave
Le competenze in Italia sul digitale dobbiamo lavora abbia questo è un'aria vi dicevo prima di nuova occupazione
Qui in ballo ci stanno soldi e nuova occupazione
Dobbiamo lavorare con le università abbiamo bisogno non di un milione di esperti dati come dicono gli americani
Ma cinque sei mila che ci capiscono in Italia li dobbiamo avere o o facciamo riferimento sono sembra Della Peruta sulle basi dati dobbiamo Chiappa quei almeno cinque sei mila persone che sanno lavorare sulle basi dati
Abbiamo la necessità di fare questo dobbiamo impegnare le università su queste cose col ministro Profumo avevamo avviato e spero lo faremo anche col ministro carrozza avevamo avviato degli incontri con i i presidi delle con accordi presi di alcune importanti e università perché
Noi
Abbiamo bisogno di queste competenze così come abbiamo bisogno delle competenze sulla sicurezza
Abbiamo dobbiamo necessariamente avviare un discorso praticamente nazionali le comunità intelligenti io sto facendo preparare una cosa che so prepara ma questo
Ne parlavo prima con chiglia
Forse non mi ricordo bene se Colle o con un altro allora sulle comunità e intelligenti per far capire che cosa sono le comunità intelligenti e quanto importante sono praticamente i dati che arriveranno
Abbiamo individuato dei sette di indicatori naturalmente d'accordo con quelli che sono gli indicatori dell'agenda digitale
E siamo cercando di capire dal broadband fino alla purezza delle acque
Come sommessi i nostri territori era una classifica che non ho fatto pubblicare perché sia sono in corso le elezioni amministrative
Ma da lei eh facilmente visibile Rossato di smart Ness del paese
E questi strumenti
Non ci sono degli strumenti divisioni tecnologica sono gli strumenti di sviluppo economico e sono strumenti in nei inevitabilmente importante per la politica perché lì si fa la politica dei territori
Allora queste cose qui non le vogliamo condividere il dobbiamo fattura bisogna farle capire perché se le comunità intelligenti noi continuiamo a a farle vedere soltanto come l'insieme dei dati che raccogliamo dentro io
No noi I politici dobbiamo far capire attenzione che se all'ultimo posto nella graduatoria e l'ultimo posto nella graduatoria significa che il tuo territorio non è competitivo dobbiamo praticamente parlare questo linguaggio
Un linguaggio duro difficile però bisogna bisogna farlo poi ci qui ci stanno altre cose non ve lo dico stiamo lavorando ma solo per dirvi
Che l'agenzia sta aspettando
Il lo Statuto ma nel frattempo sta lavorando speriamo praticamente che quelle poche norme che ci servono vengono messe subito in chiaro perché noi abbiamo bisogno di fare piani
E semplificare le norme
Perché questo è il compito compito all'Agenzia qui ho cercato praticamente di inquadrare poi quelle che sono le tematiche
Del dell'Agenda digitale europea con quelli che sono le cose che noi stiamo sviluppando molto spesso forzando pure alcune soluzioni però siamo sulla linea giusta
Che dire di più
Ho bisogno di dell'aiuto di tutti quanti gli operatori del settore di tutti voi di tutte le amministrazione della pubblica amministrazione centrale e locale
Perché quello che riusciremo a fare come industria del settore non è importante dell'agenzia
è importante praticamente per il Paese
E io mi sento tutta la responsabilità di questa cosa e vi assicuro che se non riuscirò a fare le cose praticamente che io cioè in testa e che servono alla Paese
Non ho nessun problema d'posso dare anche le dimissioni ma spero che voi mi date una mano grazie a voi
Grazie Agostino
Non è una manovra abbiamo molto molto volentieri noi tutti quanti qui stiamo abbiamo tifato per per l'Agenzia prima che nascesse
Perché nascesse
Per te quando si è stato nominato speriamo che anche la politica questa sera verranno un po'di ministri devo chiudere forum speriamo che anche la politica sia sensibile io spero anche che finisca questo governance condominiale che non aiuta nessuno o scusate mi ma non
è un un sistema che non aiutano nessuno
Adesso io non so io la mia idea personalmente al la i siti pubblica la vera in capo al Presidente del Consiglio ma questa è un'idea se poi decidiamo che vada allo sviluppo economico allo sviluppo economico se vale al al mio va dal mio se voi deve andare al misto del del Pubblica amministrazione la parte pubblica vada lì però sostanzialmente non possiamo più permetterci
Che per voi il problema Paolo Agostino debba fare il il il giro di sette chiese per avere una firma non di sette chiede sette chiese il sette sacrestie risenta segaossi resa grazie è c'è perché non ci così non abbiamo veramente non nessuna parte
Scusate mi ma provo questo nel tutte l'ottimismo che abbiamo bisogno questo ottimismo sia anche un po'aiutato da un po'di buonsenso
Perché a volte il rischiamo di avere tanto ottimismo tanta voglia tanta volontà e poi facciamo la fine del bollo che ci diceva che dici ci raccontava prima Roberto solo che lì bollo è un pezzetto è una cosa importantissima un pezzettino qui stiamo parlando lo sviluppo del Paese e nomi di un di cui dell'unico sviluppo possibile di un Paese moderno non ce ne sono altri grazie