13MAG2013
intervista

Intervista alla Baronessa Molly Meacher sulle politiche sulla droga nel Regno Unito

INTERVISTA | Radio - 10:00. Durata: 19 min 57 sec

Player
Intervista a cura di Matteo Angioli, doppiaggio a cura di Ada Pagliarulo.

"Intervista alla Baronessa Molly Meacher sulle politiche sulla droga nel Regno Unito" con Molly Meacher (membro della House of Lords).

L'intervista è stata registrata lunedì 13 maggio 2013 alle 10:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: America Latina, Antiproibizionisti, Autodeterminazione, Bernardini, Bioetica, Cannabis, Centro, Destra, Diritti Civili, Droga, Ecstasy, Eutanasia, Giornali, Gran Bretagna, Guatemala, Informazione, Istruzione, Legalizzazione, Liberta' Di Cura, Malattia, Mass
Media, Narcotraffico, Nuova Zelanda, Partiti, Politica, Proibizionismo, Psicologia, Radio, Riforme, Salute, Sclerosi Multipla, Societa', Spagna, Tv, Usa.

La registrazione audio ha una durata di 19 minuti.

leggi tutto

riduci

10:00

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Matteo Angioli ha intervistato a Londra la baronessa Molini certo che è Presidente del Gruppo parlamentare per la riforma della politica sulla droga o il partito loop formato da novantatré deputati che Lords
A gennaio questo gruppo ha pubblicato un rapporto intitolato verso una politica della droga più sicura con particolare attenzione alle nuove sostanze psicoattive
La baronessa anni c'era quindi raccontato a Matteo Angioli come è stato accolto dal pubblico dei media britannici questo rapporto
E cosa si aspetta dalla prossima assemblea generale della organizzazione degli Stati americani che è prevista Guatemala siti dal quattro al sei giugno e che si riunirà con l'obiettivo
Di una politica comprensiva contro il problema globale della droga nelle Americhe questo il titolo di questa Assemblea generale dell'organizzazione degli Stati americani
Allora sentiamo le domande Di Matteo Angioli alla Presidente del Gruppo parlamentare per la riforma della politica sulla droga la baronessa molli micce
Mi
Pare rimanendo incastrato nel primo verbale fuori che
Avevamo cause buoni sono rimasta sorpresa disse la baronessa amici dalla risposta positiva che risoluto questo rapporto in media si sono interessati moltissimo sono stati quaranta tra
E programmi tv e radio che hanno parlato di questo documento a cui poi va aggiunta la carta stampata
C'è stata grande copertura davvero ora mi è stato chiesto ad incontrare un team interministeriale con il Ministro degli interni il Ministro della salute il Ministro dell'istruzione cioè i responsabili della politica della droga nel parlare del rapporto
Allora
E in particolare l'aspetto relativo ai legal Times cioè gli sballi legali che è stato parte importante del documento
Benissimo
Suggerisco pressoché è molto incoraggiante dice ancora la micce stanno prendendo sul serio il nostro gruppo di novanta colleghe parlamentari ha anche incontrato un ministro per discutere questa relazione
Alla quale ha reagito con molto favore con prudenza ovviamente perché mi si devono essere prudenti
Per oltre al controllo ostili
A seguito di questo incontro ha programmato altri incontri con altri ministri di diversi dipartimenti tutto molto positiva
Naturalmente ci sono altri partiti il Partito laburista è interessato a una sorta di movimento trasversale sulla politica delle droghe e questa è un'ottima cosa supponi
Il bene sono favorevolissimi alla riforma ideali
Anche cinese
Insomma dice ancora ma gli unici al credo proprio che l'atmosfera stia cambiando in continua evoluzione
Dei
Conservativa
Quindi chiede Angiolino anche i giovani per conservatori non sono stati critici come lo sono solitamente muore
Poi il fatto più interessante e quanta in media risponda Baronessa Mitch era seguito la pubblicazione del nostro rapporto è certamente quello relativo al Daily meglio
Va bene lo attende da sempre da straniera verrà rivista erano
Pronuncia di ogni ministro temono tutti i dipendenti
Che entrare odori posta in gioco questo giornale pubblicato cinque articoli a tutta pagina
Perfetto poc'anzi in risposto al nostro rapporto
Sua in quei territori
Tedesco
Ora sebbene vi fosse qualche imprecisione mi hanno citata erroneamente questa è una cosa orribile è stato molto utile però
Dall'altra
Quando con
Fondazione visto
Comprendo assolutamente ci hanno dedicato una pagina intera con in basso un piccolo richiamo che diceva editoriale a pagina venti un editoriale orribile ma piccolissima e a pagina venti la maggior parte dei lettori avranno letto l'articolo non editoriale
Qualunque atto dell'oratore
Dal primo
Tutele Monti ritenuta offre evidentemente il direttore del dell'e-mail vuole mettersi al riparo da qualsiasi critica
Dove contro
Venti giorni marito
Sarò anch'io
Per il campo
Ovvio
Edilizia
Quindi dice ancora maligni CER sono positiva è la miglior la vita né i media in materia di politiche sulla droga negli ultimi decenni sta parlando la baronessa Molini cerca e Presidente del Gruppo parlamentare per la riforma della politica
Sulla droga
Poi migliori ottenibili Sacco non aiuta impongono guai fra chiede Matteo Angioli non sarà un'inversione di marcia da parte
Agli enti del centrodestra ma è comunque qualcosa di significativo ponte
Si dice la Marini c'era un cambiamento molto significativo da parte del principale avversario alla riforma una politica sulle droghe in questo Paese
E l'avversario che i ministri di tutti i partiti temono maggiormente molto importante quindi
Non dimentichiamoci che ci sono stati anche articoli non solo nella stampa di destra molto ma molto positivi
Così
Non erano editoriali Merano buoni articoli che descrivevano quello che stiamo dicendo redatti da giornalisti che chiaramente pensano che la nostra sia una buona idea
C'è un aiuti fondarsi in novembre
INAF questi meeting
Due matching qualche ma lasci finire come ci disse lo scorso novembre all'evento Città del Guatemala si sta avvicinando sarà lei a guidare questa delegazione britannica e l'ultimo articolo otto o qualche Gruppo
Ed allora dentro Giorgio cose
Saremo in due ad andare per il gruppo c'è anche una delegazione separata del governo del Regno Unito ricordo noi andremo su invito del
L'ente del Guatemala e questo ci fa molto piacere
Poco saremo loro ospiti le spese di albergo trasporto saranno a loro carico
Andremo per capire quale sarà il risultato del lavoro compiuto nell'ultimo anno dall'organizzazione degli Stati americani
Quale eccetera quella che sta per riunirsi all'inizio del prossimo mese dal quattro al sei giugno due mila tredici nella loro assemblea generale alla quale partecipano tutti i Ministri degli esteri di tutti gli Stati americani tra cui gli Stati Uniti
Mobile
Allora il Governo
Fronte con
Dopo questo evento ne avremo un altro ad ottobre con l'Unione interparlamentare che organizzerà una riunione interparlamentare come follow up di quel che sarà emerso in Guatemala proprio cacci atti scomporre cosa si aspetta da questa conferenza in Guatemala
Voglia
Cinque Zambrotta
Appalto diciamo che potrà acquisire una maggiore comprensione sul posizionamento di tutti i diversi Paesi latinoamericani aggiuntivi io
Sulla riforma delle politiche delle droghe e sono anche molto interessata agli Stati Uniti voglio avere un quadro generale
Cessa
Non ha intenzione di suggerire modifiche a questo incontro vado per capire questo processo lo sviluppo gli sviluppi e ciò che potrebbe accadere in seguito vola
Oggi
Collega nulla
In modo che possa poi lavorare con i Paesi europei cosa che sto facendo in maniera più
Efficace dice la baronessa Molini c'è il Presidente del Gruppo parlamentare per la riforma della politica sulla droga a Matteo Angioli
Signor degli o al bergamasco questo ampie il vostro rapporto si focalizza prevalentemente sulle nuove sostanze psicoattive perché
Che attività acqua
No
Il ad Ancona o nuove
D'accordo
Diciamo che quello era l'obiettivo le nuove sostanze psicoattive ma tutti testimoni ascoltati i docenti universitari gli organismi di regolamentazione Ministero degli Interni le agenzie governative tutti quelli insomma che abbiamo
Audito hanno detto che non è possibile trattare le nuove sostanze psicoattive senza guardare alle droghe in generale
Allora da
Crocchi puntuali
Per questo il rapporto osserva anche le altre droghe e le raccomandazioni prodotte toccano l'intera politica sulla droga perché appunto non si può avere una cosa senza l'altra
Farli
Se potessimo spiegare in un modo semplice che molte nuove sostanze psicoattive sono sostituti dell'ecstasy
Non è pure
Per
Mentre si trova in giro molti tipi di extra siti nemmeno contengono l'MDMA
Nel
In pratica non è ex San
Glielo dico
Eccetera
I giovani lo trovano ridicolo e quindi vanno a cercare le nuove sostanze psicoattive sei Paolo promettente
Sia notte bugie
Va bene
Prime pubblica
Selex si fosse regolamentata pulita e sicura credo proprio che il mercato delle nuove sostanze psicoattive
Colleghi beh perché molte di queste sostanze semplicemente scomparirebbe ero la gente cercherebbe solo l'extra sì questo dice ancora la baronessa molli vincere
Io Pasquale c'è un po'per lei B in un'idea generale
O ovvero l'idea d'appoggio apporre si riscontri
Accanto al
Contraddice
Inquinamento nel rapporto dice Matteo Angioli si indica apertamente ad una revisione generale della politica sulla droga nelle nel Regno Unito sembra esserci una specie di contraddizione nella raccomandazione
Ventotto che dice la fornitura delle sostanze più pericolose siano
Droghe illegali o nuove sostanze psicoattive esistenti deve rimanere vietata da e questo sembra che contraddica l'intero cioè del rapporto dove si parla della necessità di superare citiamo l'uso improprio della legge mille novecentosettantuno sull'uso improprio delle droghe che è altresì necessario
Ridare il senso al sistema di classificazione delle sostanze stupefacenti tutto questo dice tutto questo non potrebbe prefigurare in una fase successiva anche la legalizzazione cioè forniture commercializzazione di queste sostanze
Sei
E
Sta
Dunque attorno ai nove
O dicono adesso va bene direi che a mio avviso il mondo potrebbe non esser pronto per la legalizzazione la fornitura di sostanze pericolose rossa assoluta
Conosco gli argomenti a favore della regolamentazione anche delle sostanze più pericolose e abbiamo certo bisogno di qualche cambiamento
Le leggi attuali sono molto pericolosi molto dannose è molto costoso
Dobbiamo riuscire a cambiare qualcosa mi se persone come me sono troppo radicali implica si rischia di non ottenere niente propone sociali ma se proponiamo c'è come abbiamo fatto dei cambiamenti
E penso che abbiano certe implicazioni verso una politica sulla droga qualunque
La
Qualunque persona ragionevole sarebbe d'accordo per esempio
Una classificazione razionale delle droghe puntualmente
Ho
Pone l'introduzione di una regolamentazione almeno per le sostanze meno nocive per la cannabis per l'extra sì per i sostituti dell'extra si è forse svolge anche per le droghe più pericolosa
Quindi forse è utile
Sul banco temi una volta introdotta la classe Dino per le sostanze note come sballo legale
è provato che l'idea e nel mio cuore so che sarebbe una buona idea
Funziona allora potremo continuare
Bene
Interventi
Bene utilizzatrici si sostituti dell'extra si sono regolamentati
Allora perché l'extra si dovrebbe rimanere vietato governabilità dovremmo regolamentare anche quello da di proseguire ancora io
Vorrei credo che dovremmo agire così in modo tale si
Che le popolazioni di ogni Paese possano osservare e comprendere
Che si tratta di una politica sicura e forse estremamente positiva
Se si procederà così saremo in grado di fare progressi
è in via Carlo sinché pure venire qui dice Matteo Angioli entra in gioco ad hoc il modello adottato in Nuova Zelanda tenta
Da esattamente così perché
Il Governo ci ha provato una volta ma
La legge sulla quale avevano lavorato non andava dunque stanno introducendo una nuova legge che
Che preveda la classe di anni per regolare
Sì alla sotto lo afferma che la domanda delle nuove sostanze psicoattive meno cinque
Paola
E
Okay basta con cattolico spetta al TAR e testa
Vari sì
Il punto è questo dice ancora la Baronessa Mitchell il fornitore deve dimostrare che il suo prodotto e di un livello inferiore di danno
E quindi un inizio obietta Matteo Angioli in qualche modo la baronessa conferma sì e in qualche modo un inizio
Una ma è la più quell'ascensore corpo
Degli archivi cinque è che scende
Rita Bernardini formulare cavo una domanda sull'attività è un'azione in particolare che Rita Bernardini ex deputata radicale effettuato davanti alla Camera dei deputati italiana distribuito diverse carte marijuana coltivate in casa
Per il paziente affettivo e diversi tipi di ma nel Bilancio Patience affette by difformi hanno io dovessi fare una emblematico quindi è puramente amico io sia sento che mi sono medico
Di oggi enti avanzare eccetera
A Firenze lei cioè G inaugureremo
A qualche giorno dopo la verità a livello di governo serva Angelina inalterato avevano cannabis osservazione determinano un posto che è stato fondato ha verificato che sono affette da sclerosi multipla certi
Cosa ne pensa di questi mutui vendendo
Dal punto di vista politico e anche a livello sociale
Far capire che i fondi stessi può avere una politica sulle droghe
Ragionevole bravi UIL Rambo troppo messi quale o
Anche alle
Ah oppone
Serviva penso che siano utilissime sia politicamente che socialmente perché sappiamo bene che la cannabis molto utile per le persone con dolori cronici mai
Circa
Del
La sclerosi multipla e altre malattie causano dolore quindi comunicare quel messaggio in modo così chiaro agli italiani un'idea brillante
E ne non capisco come qualsiasi politico
Possa essere contrario ad una
Politica che stabilisca
Cari colleghi che la cannabis legalmente liberamente disponibile per uso medico riutilizzato copie
In Spagna i club di coltivazione di cannabis hanno molti membri che effettivamente soffrono di dolori cronici
E sono queste persone a trarne il vantaggio principale
Efficienza
In Spagna non tutti i membri di questi club vanno dolori cronici ma per alcuni la cannabis rappresenta una forma di aiuto e anche in questo caso dice
Pollini certo procedendo un passo alla volta almeno la cannabis dovrebbe essere disponibile soprattutto per uso medico
Quel mai Animation resa bravo
Avvio ben invece incendio siano in House of Lords poi l'ultima domanda di Matteo Angioli riguarda una proposta di legge introdotta da un collega di mogli Micello
Falcone sulla legalizzazione della morte assistita coriandoli quindi la campagna morire con dignità a tal proposito in Italia il partito radicale e l'Associazione Luca Coscioni
Stanno raccogliendo le firme per presentare un disegno di legge si nega la Camera dei deputati l'obiettivo dei radicali però gli dice Angioli e la le riduzione delle UTAP Grazia cosa ne pensa della proposta di legge britannica cosa crede che abbia possibilità di essere approvata essa
Guardare incerto in
Di scambio
Da Nanni che mi disse cancro i scelte is
Aveva innocente invece okay navigatori divertente Aubisque Dio o dei politici vero due leggi B da gennaio parliamo quindi della proposta di legge britannica innanzitutto al nostro sanità di essere approvata
Norme urgenti mobilitare i ricorsi nano
Circa
Usarli penso che il termine di questa proposta sarà molto difficile OSCE
Contrattuale e come scopo all'aborto come sessualità
Moro quando si tratta di questioni morali
A volte si deve procedere con una proposta di legge poi un'altra un'altra ancora
E così via fino a quando un numero sufficiente di legislatori non accetta e lo vota
In questo Paese l'ottanta per cento della popolazione sostiene la nostra proposta di legge per il diritto ad una morte dignitosa tengo ma a nella Camera dei Lord si erano alcuni membri con disabilità qui che per conciliare ragioni loro per loro ragioni sono contrari
Ed esercitano
Una grossa influenza sugli altri pari
Vorrei fare e abbiamo anche i vescovi nella Camera dei Lord venticinque Matteo Angileri Coop
Se devono esserci
I vescovi se debbano esserci vescovi nella Camera dei Lord è una questione di opinione dicemmo no micce ma in ogni caso per la cultura giorni loro che io non capisco
Si opporranno e voteranno contro questa proposta di legge
Quindi ho
E quindi non è facile ma giusto
Insostenibile
Credo profondamente che si debba ridurre la sofferenza che va oltre la sopportazione la cosa giusta da fare
Dare alle persone la consapevolezza pericolo
Primo
Che quando si affetti da una malattia in fase terminale se non si può sopportare il dolore si può mettere fine alla sofferenza
Questo deve essere moralmente giusto e per questo sosterrò appassionatamente questa proposta
Gli attuali livelli al non ho riflettuto sulla proposta italiana e alle diverse implicazioni tra eutanasia e assistenza per qualcuno che voglia mettersi nella propria vita
Ok è diverso ma il principio per cui c'è chi si trova in una situazione terribile sofferenza che sia dal punto di vista emotivo fisico che si tratti di un'incapacità di respirare qualunque cosa essa sia
Il principio per cui chi si trova in situazioni di terribile sofferenza possa metter fine a tale situazione deve essere giusto dice
Ma all'inizio la baronessa Presidente del Gruppo parlamentare per la riforma della politica sulla droga o il partito o gruppo
Formato da novantatré deputati e l'ho colta
E questo gruppo a gennaio ha pubblicato un rapporto dal titolo verso una politica della droga più sicura con particolare attenzione alle nuove sostanze psicoattive e l'intervista Di Matteo Angioli