02LUG2013
dibattiti

Il biotestamento approda a Milano: 3 delibere 1diritto

CONVEGNO | Milano - 18:30. Durata: 1 ora 5 min

Player
Incontro pubblico promosso da I Gruppi consiliari: Partito Democratico - Radicale Federalista europeo e Sinistra Ecologia Libertà - Sinistra per Pisapia di Milano.

Convegno "Il biotestamento approda a Milano: 3 delibere 1diritto", registrato a Milano martedì 2 luglio 2013 alle ore 18:30.

L'evento è stato organizzato da Comune di Milano.

Sono intervenuti: Beppino Englaro (presidente dell'Associazione “Per Eluana”), Mario Riccio (medico anestesista e rianimatore all'ospedale di Cremona), Ilaria Urzini (presidente del Comitato "Io Scelgo"), Andrea Bullo (avvocato, rappresentante del
Comitato Milano Radicalmente Nuova), Patrizia Quartieri (consigliere del Comune di Milano, Sinistra Ecologia Libertà), Paola Bocci (consigliere comunale di Milano, Partito Democratico), Vittoria Cova (componente del Comitato promotore "Io scelgo"), Massimo Clara (avvocato, membro del Direttivo dell'Associazione Radicale "Certi Diritti", Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Associazioni, Autodeterminazione, Bioetica, Comuni, Coscioni, Diritti Civili, Englaro, Eutanasia, Liberta' Di Cura, Milano, Partiti, Partito Democratico, Pisapia, Politica, Radicali Italiani, Ricerca, Salute, Sanita', Scienza, Sinistra, Testamento Biologico, Welby.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 1 ora e 5 minuti.

leggi tutto

riduci

18:30

Organizzatori

Comune di Milano

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

è sempre una sfida ma evidentemente l'argomento è di reali interessa i listelli tante persone che
Che sono intervenute
Vi volevo solo raccontare
Ma molto brevemente la storia di queste delibere lo scorso anno poco più di un anno fa non si sente
Non so cosa fare per questo
Così va bene mi sentite
Al primo comma
Poco più di un anno fa si sono costituiti due diversi comitati
Il primo comitato
Che ha preso il nome di
Egli ma oltre questo poi cade addosso
A più vicino
Ce l'abbiamo fatta
Non è troppo forte va bene
Poco più di un anno fa si sono costituiti due diversi comitati il primo che ho l'onore di coordinare l'ex chiamato io scelgo in un comitato di cittadini e cittadine
Che ha voluto raccogliere le firme
Per proporre al Comune di Milano di costituire registro del testamento biologico
Quasi contemporaneamente l'associazione radicale Milano radicalmente nuova
A iniziato un'analoga raccolta di firme per cinque proposte di delibere popolare
Una delle quali riguardava appunto il testamento biologico
Queste due comitati hanno lavorato in parallelo
Separatamente hanno raccolto ognuno più di sei mila firme autenticate e hanno seguito tutta la procedura
Necessaria
Affinché queste proposte di delibera
Giungessero in discussione in Consiglio comunale
Tre o quattro mesi fa si è aggiunta anche una ulteriore proposta di delibera di natura consiliare
Che è stata presentata dalle Consigliere Marilisa D'Amico e Ines Quartieri
Vorrei anche specificare che
Diversi consiglieri sono comunque sempre stati interessati impegnate su questo argomento
La consigliera D'Amico la consigliera bocci erano anche membri del Comitato promotore di io scelgo altri consiglieri che erano
Membri del Comitato promotore di Milano radicalmente nuova
Insomma è chiaro che non solo i cittadini e cittadine ma anche molti membri del Consiglio comunale e sono interessati affinché il Comune di Milano offra questo servizio
Io non voglio dirvi altre dettagli ex post appunto poco fa che è stato calendarizzato per lunedì
Mi confermano quindi io al Consiglio comunale di lunedì alle
Alle sedici e trenta è stato messo all'ordine del giorno anche questo importante argomento
Di spiegheremo anche vi spiegheranno gli avvocati dei due comitati
Che cosa succederà e che cosa CD aspettiamo se questa delibera verrà approvata adesso vi presento i nostri primi due ospiti
Che in realtà
Non hanno forse bisogno di presentazione
Si tratta di Beppino Englaro e Mario Riccio
Peppino Englaro come sappiamo affatto una lotta su un profilo strettamente personale forse anche gli intimo
Perché i diritti di nella cittadina Eluana Englaro venissero rispettati
Mentre Mario Ricci ha fatto
Una lotta forse più professionale
Aiutando Mario Piergiorgio Welby a terminare
La sua vita dimostrando
Che la vera alleanza terapeutica medico-paziente significa sapere interpretare davvero la volontà del paziente
Io non voglio rubare altro tempo e quindi vorrei dare subito la parola a Bettino Englaro
Buonasera a tutti
La vicenda è molto nota c'è poco da aggiungere questa vicenda l'unica cosa
Che io voglio sempre su tutte le sottolineare
è d'iniziativa popolare in casa io ho sempre detto che solo i cittadini possono far cambiare le cose meramente quindi dobbiamo
Deve partire dal basso come si suol dire
Commissione dire perché
E io mi son trovato scoperta in questa situazione perché non mi sarei mai sognato di trovare tutte quelle difficoltà che ho incontrato ecco è questa da dire perché e non occorre essere costituzionalisti sorride
Abbiamo una costituzionalista in sala o forse più di una
Vorrei
Il fatto che e la Costituzione italiana non lascia discriminare io sono partito dal principio
Che era logico era logico che improvvisamente questa ragazza non era più capace di intendere di volere ma si era espressa nello specifico
Della situazione che nella quale si era venuta a trovare davo per scontato
Che
Prima i medici e poi i magistrati prendessero in considerazione questa situazione
Ma come ben sapete il medico mi ha detto no chiaramente
Sebbene sin dall'inizio io gli ho fatto presente questa situazione lui ha evocato perché lo possono evocare tuttora ecco perché sottolineo lui avvocato Massimo scienza la sua coscienza Zuccor dice
Le antologico giuramento epoca etnico io gli ho chiesto io cosa ciò
Ecco questo è da dire perché mi sembrava di essere tornato all'asilo non sai che così perché è così
Quindi veramente di non sapere quindi ho trovato questo clima culturale sapete che il clima culturale è cambiato sapete che c'è una sentenza con dei principi di diritto quello che per me era già ovvio nel gennaio del novantadue
Che e nessuno può decidere al posto ne perde
è chiaro in questa sentenza bisogna decidere come quando io davo voce ve lo hanno decidevo congrua ne era chiaro
E che il medico perché medico sempre dopo questa sentenza Nadia non può cioè finita la prima emergenza come si suol dire cioè una volta stabilito
Il quadro clinico veri di questa situazione si deve ripristinare questo dualismo medico-paziente come quando lo sia quando si è capace di intendere e di volere in parole povere il la persona se precipitare in questa situazione non perde i suoi diritti però questi diritti devono essere certificati no cioè le sue disposizioni nuovi diritti le disposizioni che novità
Per quando si trova in questa situazione devono essere chiare e nero su bianco tutto lì
Tutori quello che che mancava lo voglio vedere io una volta che si hanno le idee chiare che si mettano
Nero su bianco quello che si vuole quello che non si vuole potere quale mentre
O quale giudice tutelare perché io mi sono rivolto per primo è chiaro ero diventato tutore di mia figlia mi sono rivolto al giudice tutelare
Ma mi ha scritto un bel si rigetta senza neanche poter dialogare e sapete tutti che io per arrivare a questi
Principi di diritto allo Stato di diritto perfettamente allineati con la nostra Costituzione ci ho messo quindici anni e nove mesi
Ne e chiaro che puoi durante la magistratura si è espresso nello specifico di Eluana e poi si è espressa anche
Con questi principi generali presente che sono per tutti
Quindi e questa il diciamo l'evoluzione che ha portato questa sentenza
Questa sentenza di dire oggi non posso non si deve partire da questi e i principi di diritto in questa sentenza che è di sessanta pagine che credo tutti più o meno o chi lo vuole
La può approfondire perché pubblica
La cosa che questo il concetto di fondo secondo me e che bisogna avere le idee chiare su questo punto metterle e poi e sapete tutti la cosa era ridicola secondo me è stata e quando i tre ministri
Hanno minacciato
Diciamo i sindaci lei strutture amministrative dei Comuni di dire che e come
Come nella sentenza hanno detto che non sanno a sentenza diciamo creativa che non spettava
A diciamo alla magistratura e dare una risposta al cittadino perché il cittadino
In una situazione del genere quando rivendica libertà e diritti fondamentali in un sistema costituzionale si può rivolgere solo magistratura la magistratura
E ha risposto come doveva rispondere secondo me
Quindi nel né più né meno che poi
La politica abbia detto che non spetta alla magistratura spetta al Parlamento è il colmo dei colmi
E questo è il colmo dei conti se loro sono capaci di legiferare una maniera adeguata alla Costituzione ben venga
Prima si devono devono legiferare in una maniera adeguata sì non legiferano
Ci si deve rivolgere alla magistratura e non c'è verso tutto lì e quindi anche poi
Che tre Ministri
Minacce in ogni Amministrazione comunale di dire no non spetta a voi fare questo lavoro e via dicendo anche questo è il colmo dei colmi
Io ho trovato non solo nella metropoli Milano ma anche in parecchi Comuni e piccoli e via dicendo hanno detto guardi possono fare tutte le circolari che vogliono
Ne siamo stati eletti dai cittadini ecco perché
è una cosa popolare cioè sottolinearlo cioè il cittadino
Rivendica queste libertà in questi diritti fondamentali e si rivolge a all'Amministrazione comunale per dire al Sindaco in prima persona di dire guarda
Devi aiutarmi a far capire a questa gente che io ho messo nero su bianco quindi chiede
Puoi aiutarmi a di far
Presente che esistono queste disposizioni e che solo raccolte
In qualche modo quindi devono essere
Poi rispettate tutto vite secondo me bisogna avere questi dei quindi se non volete diciamo perché c'è questo da dire e c'è una tragedia trovarsi in una determinata situazione se non volete vivere tragedie nelle tragedie oppure
Lascerei diciamo ai vostri familiare che non è mai l'ideale una un diciamo un compito del genere veramente
Che lo sconsiglio nella maniera più assoluta
è una cosa veramente infernale e ve l'assicuro se ci fosse stato un caso Eluana non lo so famiglia avremmo risparmiato a un componente della famiglia il compito di dire quello che diciamo come si era espressa la Commissione avrebbe voluto lo in questa situazione
E via dicendo perché
Poi salta fuori anche il fatto che si emotivamente coinvolti quindi non dovete trovarvi scoperti
Nell'aver dato queste insolite per messo nero su bianco queste disposizioni adesso con questa con questa possibilità
Che vi offre il Comune di Milano credo sia
Sì siete a un punto giusto però poi rivendicare per non trovarmi scoperti in parole povere perché
Sono convinto che nel sud medico serio
E nessun magistrato assedio giudice tutelare può cominciare ad evocare
Contro queste questa possibile queste disposizioni una volta che sono chiare questore ed importante che si Nokia o di vedere quali argomenti
Possono portare io ne ho sentite di tutti i colori perché son passate
Oltre ventun anni da da questa vicenda e tutto quello che ho trovato contro quello che viene evocato non posso dare un senso quindi ma questo
Parte dalla mia coscienza personale ognuno alla propria coscienza personale e quindi
Poi metterà nero su bianco quello che è giusto mettere quello che va bene per l'Ulivo
Dico questo quindi grazie a questa vicenda il diciamo
La situazione e diversa tutti mi chiedo dove siamo arrivati e come il giorno alla notte perché veramente credo che nessuno può ostacolare una volta che voi avete
Messo nero su bianco queste cose e questa vicenda
Ne avete sentite di tutti i colori anche voi controcorrente tanto dal punto di vista clinico tanto dal punto di vista giuridico poi anche dal punto di vista politico
Illy credo che
Sì se volete avere un approfondimento quello che vi possono toccare e quello che voi potete dire no queste cose non mi interessano io vado oltre io l'ho sempre detto
Chi fermi qui io mi ricordo sin dall'inizio che ha detto cominciando dal medico porre gli altri non sapete andare oltre quindi e noi cittadini dobbiamo costringere gli altri ad andare oltre perché noi siamo andati oltre tutto lì
è questo il concetto di fondo che non va dimenticato credo che possa bastare e come vi ho già detto deve partire da noi solo non cittadini il potere che abbiamo noi di far cambiare le cose e questa iniziativa popolare secondo me
Nella dimostrazione più chiara
Grazie
Bettina non solo per queste parole ma perché credo di si prima il pensiero di tutti dicendo che probabilmente non saremmo qui a discutere di queste delibere se non ci fosse stata andato al notariato artisti Monia Hans prima quindi
Il nostro ringraziamento va anche perché in fondo il forzato tutti noi a pensare questo argomento a riflettere anche a prendere delle decisioni
A muoverci come cittadini e cittadine così come abbiamo fatto
Citrico sembra sottolineare il grazie lo dobbiamo dell'umana che aveva le idee così chiare riguardo la sua vita che altri potessero disporre della sua vita
Non l'avrebbe mai preso lo in considerazione né a nessuno quindi chi dispone di un'altra vita deve dire quello che gli ho chiesto con quale diritto
Chillida
Questo diritto
In base a questa sentenza nessuno ha questo diritto nessun medico si consegna neanche nessuno magistrato di negare queste libertà e questi diritti fondamentale di poter dire un no grazie
A determinate offerte terapeutico quello che loro vogliono toccare
Grazie non dirò ulteriormente la potenza di queste parole ed ero invece la parola
A Mario Riccio dovrebbe penso funzionare quella microfono non metti vicino non come

Buona sera io innanzitutto voglio ringraziare per l'invito di stasera per essere qui diradate mio modesto contributo ma in verità io il mio debito come gli amici consigliere di Milano risale a quando
Sono stato invitato per dell'audizione alle commissioni che hanno discusso i vari progetti quindi siamo mi sembra della prive marzo scorso
E quindi anche in quell'occasione è stato per me veramente significativo
Insomma sto onorato del
Dell'invito in quell'occasione delle Commissioni
Sono stato malato ma sono rimasto estremamente deluso della
Tre concettuale posizione della opposizione
Io devo sinceramente dire voi sapete che non sono qualcuno di voi fosse sa che non sono di Milano credevo di trovare
Una ambiente diciamo più raffinato culturalmente
Da parte dei Consiglieri della opposizione mentre sull'argomento ho trovato
Sterili posizioni diciamo pure concettuali ideologica sostanzialmente
Fatto la tara vedo Marilisa per qualche piccola aggressione personale ma quelle e il meno sono abituato ma proprio il fatto che non fosse maturato concettuali culturalmente
Una città come Milano mi aveva un po'impressionato qualche piccola resistenza fosse anche nella maggioranza in qualche squadra maggioranza ma
Sorvoliamo
L'idea del
Che Milano non possa vere e sottolineo Milano con il rispetto che si deve a quella che è considerata in verità l'unica vera metropoli Città metropolitana
Del nostro Paese che non ci debbono ci possa essere uno strumento culturale è uno strumento
Anche pratico come testamenti di vita il che pareggi erede diciamo lacci la vostra città a tutte le altre capitali europee oltre i cento comuni italiani
Mi avrebbe mi mi spiacerebbe tantissimo voglio dire
Ho trovato poi in Commissione delle resistenze sull'aspetto tecnico che è stato superate in ben altri
In cento comuni italiani e quindi
Io ho provato anche a sottolineare questo aspetto
E cosa posso dire che la discussione di questi temi Beppino Englaro
C'ha calato con
Pronta drammaticità nella Quick nella vicenda
La discussione questi temi ormai affidata unicamente in queste situazioni cioè nella politica dei Comuni
Perché il grigiore
Della politica governativa attuale voi sapete che esclude la discussione di queste tematiche quindi ben venga
Che ciò venga discusso in sedi dei Comuni anche perché
I Comuni in questo momento
Si stanno dimostrando gli unici luoghi discussione politica quindi
Delle grandi città molto ci aspettiamo anche da a Roma da Ignazio Marino ecco pervenire e per concludere
Più agli aspetti che mi competerebbe o come medico
Devo dire che la proposta che poi immagino sarà
Illustrata
Che prevede anche leader semplice come posso dire dichiarazione della esistenza di un testamento di vita ma poi
Il cittadino potrà aggiunte poco la dovevo da
Ma intanto il Comune ne prende atto
è sicuramente molto importante ed è importante in particolare la figura del fiduciario
Ecco io l'ultimo minuto lo voglio dedicare a questo per farvi capire che se la delibera con la proposta così come
è stata fatta
Comprenderà appunto la nomina l'indicazione di un fiducia da padre cittadino e il Comune ne sala
Testimone di questa di questa nomina delle fiduciario credo che si completerà con il
Il la si completa dall'insieme del del concetto di testamento di vita perché
La parte delle di nomina nel testamento di vita cioè chiamata più correttamente di delega cioè quando si delega a qualcuno
Votazione e fosse molto più importante della P.A.T. direttiva voi sapete
Che i testamenti di vita si dividono i neopatentati direttive dove io dispongo alcuni precise
Comportamenti che deve avere il medico nei confronti miei e spesso
Inc rispetto alla mia malattia che magari già dichiaro testamento di vita malanno vedere fiducia all'importante soprattutto quando non ci sono
O situazioni cliniche di malattia già presente
Vi faccio un esempio personale
Nel mio testamento di vita in questo momento io per adesso Godot una
Discreta salute sostanzialmente la parte più importante e avere indicato
I i due decisori sostitutivi come ci dica come si chiamano fiduciari
Che
Dovranno rispondere di tutte quelle situazioni nelle quali oggi difficilmente posso immaginare
Vidi vi assicuro che
Anche per un medico e difficile proprio presentare tutti gli scenari possibili nel caso
Della lotta di Beppino c'è uno scenario molto chiaro molto preciso ma se oggi
Una persona vuole
Delegare
Un un un'altra persona cioè venda deciso
Sostitutivo delle sue volontà anche in assenza di una patologia specifica è molto importante perché questo di permetterà di affidare la coppia salute o una persona di cui sacche
Sala buon
Tenutario delle sua ti perché ne conosce le volontà e ne conosce gli aspetti quindi io credo che se
Riuscirà come io mi auguro e sono certo
Che Milano si doterà di questo strumento sarà uno strumento che riposto la ripeto e concludo Milano al pari tante realtà
Italiane anche ma sicuramente europee grazie
Grazie
Grazie anche al tema che riceve in realtà infettive speriamo veramente che Milano possa offrire questo servizio e che quindi il Consiglio comunale poi approvi questa sta proposta
E proprio di ieri tra l'altro la notizia che anche La Spezia deliberato in proposto con un altro capoluogo di di provincia
Quando come vi avevo detto prima i due comitati popolari hanno lavorato in parallelo
Non hanno raccolto le firme insieme erano delle proposte nate da persone diverse pur con un obiettivo comune
Poiché è venuta anche la proposta consiliare è chiaro che con i Consiglieri la collaborazione è stata perenne anche perché i consiglieri aiutano ad autenticare le firme quindi c'è stato un continuo scambio una continua collaborazione
Con entrambi i comitati
Ci tengo però a spiegare che
Al momento in cui le delibere dovevano approdare in comune noi i due comitati con
Le Consigliere che hanno fatto la proposta Consiliare
Ci siamo incontrati ci siamo incontrati più volte e abbiamo lavorato insieme per questo obiettivo comune per cercare di tre delibere
Di proporne una che fosse unica che fosse espressione
Di tutti e tre
E che insomma
Potesse in questo modo non mettere non portare in confusione Consiglio comunale perché chiaramente le tre deliberare state scritte da persone diverse e avevano alcuni aspetti insomma
Tecnici diversi fra loro in atto e quindi una collaborazione fra i due Comitati le consigliere anche
Insieme alla Segreteria Generale
Di questo Comune per fare in modo di avere una proposta che potesse essere accettata è accolta
Dal Consiglio comunale e ci tengo a dire questa cosa che non è assolutamente scontata non è scontato che i comitati diversi di persone diverse un certo momento decidano
Di collaborare insieme mentre questo è successo e io adesso volevo appunto
Nel dare la parola a
I due comitati prima però
Volevo farvi vedere un video
E un video promozionale che aveva fatto uno dei comitati il Comitato io scelgo
Però ci tengo a farvelo vedere perché ci sono una serie di testimonianze di del comitato promotore pieni di persone milanese che hanno voluto sostenere
Questo messaggio e quindi volevo farlo vedere prima libera la però le comitati un attimo che vado compiuta
C'è un problema tecnico
è un tecnico sta correndo per risolvere ci tenevo a farvelo vedere se sette pazientare ancora un minuto
Io
Testamento biologico lo fa
Tutta la testa
Io l'ho fatto
Io l'ho fatto paghiamo l'affitto io l'ho fatto
Io l'ho fatto
Ho fatto
E io l'ho fatto
Io l'ho fatto
Ognuno fa
E affermando che il
Io l'ho fatto
Io l'ho fatto
Che è un mio diritto
Atto di civiltà
Tutti i liberali
Io credo che sia molto importante che le persone possono decidere di possono decidere possano scegliere
La Barbie privilegiata
Rigido vedevano sostituzione cominciando dagli ultimi
Secondo guaio
Personalmente
Ve lo faccio perché sono nata a Milano perché mia nella mia città perché
Ho fatto il tutto perché
Tornasse ad essere
Una capitale morale che faccia parte della morale della male condivisa e poter scegliere
L'autonomia nell'accezione
Destino finale
Della sorte
Del proprio corpo
Non è soltanto del
è il fondamento stesso della morale e dovesse arrivare quel momento vorrei poter decidere
Dignitosamente
Come ho sperato spero di aver visto resistenza l'ho fatto perché
La cosa cambia più al mondo ebbene maggiore capiamo pertanto perché penso che sia giusto e responsabile nell'esprimere la propria volontà su come
Si intende lasciare la propria
Fatte scelte
Destino l'ultima parola sulla propria storia ci vuole qualcuno
Che garantisca a mia volta venga rispettato decreto gli dicano no voi non contate nulla considerano la vita una forma di narrazione
Che è un nodo intrattiene con se stesso e con gli altri
Come narratore e protagonista al tempo stesso
Morale della vita fa parte anche la fine della vita stessa
Non una morte qualsiasi intesa come conclusione di una vita generica impersonale
Ma quella morte gestita da questi soggetti
Chi ne porta la responsabilità linee rappresenta il senso e il valore perché ritengo che
Il diritto all'autodeterminazione sia fondamentale
In particolare per chi come me appartiene ad una generazione di donne che ha reso questa dimensione il centro della propria identità
E per
Credo che l'esercizio della responsabilità personale
Sia il centro dell'etica anche dal punto di vista collettivo perché
Sono profondamente convinto
Che decisioni invitare di morte
Del resto la morte fa parte della vita
Siano l'aspetto più geloso della dignità personale soprattutto vorrei avere la libertà di cui l'unica cosa nella quale nessuno libertà
Il fatto di voler
Io voglio morire come voglio morire perché una questione di dignità
Dediti per domani
Vorrei anteriore riuscire a comunicare che cosa penso che sia meglio
Quindi credo che sia importantissimo firmare
E anche nominare una persona di fiducia
Io credo che sia dell'organico
Ma sarebbe anche possibilmente morire
Senza dolore continuità
Non
Ritengo però codecisione al cui interno necessariamente noi condividiamo perché
Per lasciare serenità indicare
Dobbiamo avere il coraggio di usare
E di aprire nuovo orizzonte per un futuro
Di giustizia e dei rispetto
Temi che la dignità personale
Grazie e scusate do interrotto prima solo perché alla fine c'era appunto lo spot per io scelgo ma io ci tengo davvero tanto come ho detto prima che
Veramente ci sia insomma che ci sia dato un peso a tutte le proposte popolare anche a quella consigliare stiamo qua tutti insieme
Adesso volevo dare la parola l'avvocata Ilaria Orsini che responsabile legale del Comitato io scelgo e subito dopo darò la parola all'avvocato Andrea Bullock invece responsabile legale della la Comitato Milano radicalmente nuova
Ilaria
Come c'era ha raccontato Beppino Englaro questa nostra storia di cui adesso auspichiamo
Una definizione in Aula in Aula Consiliare a una serie di premesse
La prima è proprio la sentenza Englaro
Il cui principio diciamo si rifà l'articolo tre della nostra Costituzione per cui se una persona che è capace di intendere di volere può rifiutare trattamenti sanitari
Per il principio di uguaglianza anche chi non è capace di intendere di volere deve avere questo diritto perché altrimenti sarebbe un'ingiustizia sarebbe un trattamento un diverso trattamento che nostro articolo tre della Costituzione non consente
E l'unico modo per consentire Gwen sto
A chi non è capace di intendere di volere che preventive prima di perdere questa capacità lasci delle dichiarazioni scritte nomini qualcuno che sia
Custode di queste di queste
Di queste volontà
E questo è il principio che più di cento comuni hanno seguito in Italia e Milano era l'unico grosso comune del Nord a non avere il registro del testamento biologico ci tengo
A dirlo c'è la Padova c'era Bologna Siena-Firenze c'era a Genova c'era a Torino
E
L'altra l'altra premessa è una norma innovativa dello Statuto del Comune di Milano che non si trova in altri in altri statuti comunali che ho avuto modo di guardare
E che ci col consente ha consentito questo nostro percorso e cioè che attraverso le il raggiungimento di cinque mila firme il Consiglio sia tra virgolette obbligato
Ha discutere in Aula una proposta che viene dal basso
Questa cosa negli altri Statuti comunali non esiste esiste la petizione ma nella petizione non c'è l'obbligo della discussione
In in Consiglio quindi noi abbiamo utilizzato questo strumento contenuto nello Statuto comunale che non non era mai stato utilizzato
Prima durante tutta la storia del nostro nel nostro comune per pervenire diciamo a questo testo che come è stato detto da Monica Fabbri
è stato come dire il frutto di un lavoro condiviso con un gruppo che partito diciamo parallele realtà di fronte
Alle difficoltà le grosse difficoltà come dire burocratiche che ci sono state si è
Compattato
E che io che io assolutamente ringrazio perché si è creato tra l'altro anche un bellissimo gruppo di lavoro
Che ha
Prodotto diciamo questo dal testo che di sintetizzo
Allora il registro ovviamente riservato a tutti i residenti nel del Comune di Milano anche se la cancellazione della rete la perdita della residenza nel Comune di Milano non comporta
La cancellazioni dalla registro
Sì va in Comune si protocollo a una dichiarazione sostitutiva di atto notorio nel quale essi e nella quale si individua il luogo di deposito del testamento biologico che può essere
Dal notaio dal medico a casa propria quindi con questa dichiarazione sì dice che in testa ma che è stato redatto un testamento biologico e dove lo si può trovare
Essi individuano uno o più
Fiduciari che sono appunto le persone designate a rappresentare la volontà dell'incapace
E oltre a fino a tre
Soggetti abilitati arricchisce ad acquisire
Diciamo la copia della
Dichiarazione in mancanza di designazione del fiduciario nel caso in cui
Queste persone
Per le ragioni in più diverso siano impossibilitate ad accedere al diciamo accoppia di questa dichiarazione di quindi individua dove trovare il testamento
Biologico
La struttura il medico curante la struttura curante abilitata ad accedere
Alla registro del comuni il fiduciario contemporaneamente o meno
Al dichiarante deve sottoscrivere analogamente un atto sostitutivo di notorietà nel quale accetta
La designazione ovviamente ci sono vari casi e modi di modifica della dichiarazione di modifica del fiduciario di cancellazioni de
Registro
Ma questa sostanzialmente la sintesi diciamo di
Del lavoro diciamo che è stato che è stato che è stato svolto
Quindi io lascerei la la parola al collega bulloni
Andrea prima volevo solo
Volevo solo intervenire un attimo perché ho visto da qualche accenno che mi ha fatto giustamente alcuni dei convenuti chiedere magari ad Andrea di spiegare che effettivamente
Questa non era la proposta nei limiti se alle nove abbiamo dovuto apportare delle modifiche e ci sono delle motivazioni molto precise per cui non dovuto apportare queste vendite che magari chiederei visto che Ilaria si è presa l'impegno di spiegare
Di che cosa si tratterà nelle nelle aste voglia di anche di spiegare del perché
Siamo giunti a queste conclusioni finale Lazio
Buonasera a tutti grazie
Di aver partecipato così numerose
Io parlo a nome del Comitato popolare Milano legalmente nuova
Cui concorrono l'associazione onlus Luca Coscioni radicali italiani certi diritti l'Arcigay Milano
E a nome
Di Milano di talmente nuova devo anzitutto ringraziare gli oltre sei mila persone che hanno
Firmato per la presentazione di un insieme di cinque delibere
Due delle quali sono già state approvate vale a dire quella sulle unioni civili e quella sull'auto e discriminazione di iniziativa popolare le prime nella storia in comune
Basate su un principio
Essenziale e irrinunciabile che il principio della
Autodeterminazione
Parliamo quindi di dichiarazioni di fine vita vale a dire il luogo in cui
Il principio dell'autodeterminazione diventa in assoluto il più delicato e ne parliamo a una manciata di mesi
Dall'Expo del due mila e quindici
Quindi vale a dire una vetrina
Internazionale
In cui il Comune di Milano non può permettersi di arrivare
Condividendo questo stato di arretratezza culturale arretratezza ideologica
E arretratezza normativa a cui sembra condannarci intimamente legislatore non normando istituti che sono invece ben presenti nella coscienza e nell'evoluzione popolare
Tra i quali questo
Prova nel fatto che l'Associazione Luca Coscioni ha raccolto finora più di cinque mila testamenti biologici
Che tuttavia ad oggi non sono normati da alcuna legge
E questo è un po'al problema che ci siamo trovati
Ad affrontare devo dire con una sinergia
Stupefacente nel corso dei lavori di Commissione di preparazione di questa delibera
La delibera che
L'otto luglio andrà in discussione consiliare questo va detto
Non corrisponde
Appieno
Allora
Bozza
Che era stato oggetto di approvazione popolare
Per un motivo molto tecnico
Quella proposta prevedeva il deposito in comune
Con strumenti diversi la busta chiusa più grosso che l'indice telematico delle dichiarazioni
Di fine vita in quanto tali quindi vale a dire di quelle manifestazioni di volontà che un soggetto nel pieno delle sue facoltà
Detta
Per il caso in cui si trovi in una situazione di perdita irreversibile di coscienza
Ovviamente queste dichiarazioni pervenuto contenere la nominativo del fiduciario di una serie di soggetti che fossero leggi
Chi Mati ad accedere a questi documenti nel caso in cui si fosse verificato il presupposto per la loro operatività
Da un punto di vista molto tecnico
è stato sollevato un problema in termini di privacy
Quasi grottesca realtà che ci si debba scontrare con una realtà come questa affronti una materia del genere
Però è un fatto che nel silenzio assordante del legislatore nazionale il Comune non ha
Un Don specifico potere di trattare questo tipo di dati
E questo tipo di dati in base ad un'impostazione che personalmente io contino non condividere ma che su un piano astratto diritto
Ci può pure stare
La sola circostanza di aver rilasciato una dichiarazione di fine vita in sé
è un dato sensibile a rivela una convinzione religiosa etica o quant'altro
In quanto tale in quanto dato sensibile non avrebbe potuto essere trattato Lemper trattato si intende anche soltanto conservato in busta chiusa dal Comune in assenza di una specifica attribuzione al Comune del potrei trattare quel dato
Se non
Previo parere del garante previa autorizzazione del garante
Questa è una problematica che forse altre amministrazioni hanno potuto risolvere in modo diverso ci sono più di cento i comuni da ultimo la Spezia
Ma è un rischio che proprio per la natura per l'origine popolare di questa proposta di deliberazione il Comune di Milano un po'affrontare
Di conseguenza e lo chiamerei
Arretramento tattico
No la soluzione che è stata prescelta è una soluzione molto più pratica
La delibera prevede la bozza di delibera prevede che il Comune raccolga delle dichiarazioni sostitutive di autonomia atto notorio
Nelle quali il cittadino dichiari che ha redatto
Il documento che si chiama testamento biologico dichiarazioni finalità o quant'altro
Nomini un fiduciario o più fiduciari che possano eventualmente far valere le sue volontà nel caso in cui dovesse manifestarsi presupposto per l'operatività di queste dichiarazioni quindi vale a dire la perdere questi li di coscienza
E dica dove
Dica semplicemente dove questo è un problema cioè vale a dire la reperibilità di queste dichiarazioni che realtà riguarda anche i testamenti non esiste o quanto meno virtuosi sia utilizzato registro pubblico dei testamenti
Questo strumento vuole ovviare
A tutti quei casi in cui
Non si sa se il cittadino abbia o meno rilasciato una dichiarazione è ovvio che
Per le sue attribuzioni il Comune poteva arrivare fino a qui
Oltre necessario un intervento legislatore che normi tutta una serie di aspetti di questo strumento che al momento ripeto non sono disciplinati se non dalla prassi se poi è vero come è vero
Che il diritto insegue la società
E presto o tardi si adegua
Succederà grazie Occo
Grazie
Io e riteniamo comunque tutti che questo a com'è che le chiamato arretramento tattico ma non de potenze il significato
Di questo gesto semplicemente li darà la possibilità di essere approvato in Aula perché contrariamente avrebbe avuto il parere
Contrario della Segreteria Generale probabilmente in inficiando il lavoro e le si dodici mila firme di cittadini e il lavoro di tanti che si sono impegnati
Ora in questa sala ci sono tante persone che sono impegnate nei due comitati diversi consiglieri consigliere volontari volontarie autentica attori vari
Io anche collaboratori che hanno aiutato a scrivere
Gli emendamenti hanno aiutato a sistemare a fare di tre delibere una delibera e quindi un diritto come abbiamo lutto mentre il titolo
Io quindi adesso vorrei lasciare la parola ovviamente alle domande del pubblico ma vorrei chiedere anche a qualcuna di queste persone di di intervenire di farsi sentire perché come abbiamo detto abbiamo lavorato comparti due comitati consiglieri
E quindi mi farebbe piacere che qualcuno di loro la parola tutti non la possiamo dare ma
Che qualcuno di loro dicesse insomma una nota di pensiero anche su su questa esperienza
Prego la parola voi Laurentina sicuramente qualcuno vorrà intervenire
Patrizia
Patrizia
Vediamo
Patrizia Quartieri consigliera io sono una consigliera comunale
Che mi ritengo onorata
Di appartenere a questo Consiglio di avere l'opportunità
Di rendere
Servizio ai cittadini perché di questo stiamo parlando
Il mio dirò due parole
Rispetto al fatto che sono rimasta
Molto impressionata dal lavoro che si è svolto in Commissione in questi mesi e vero che ci sono stati
Degli interventi di basso profilo diciamo così ma altrettanto
Sono stati invece altro certi interventi
Interventi che hanno portato un contributo io credo
A tutti i presenti e hanno aggiunto consapevolezza
A quello che noi andremo a fare in Consiglio quindi senz'altro tutto questo lavoro in Commissione
Secondo me è stato essenziale per
Per far sì che i consiglieri che si troveranno a destra sinistra
Nell'aula abbiano maggior consapevolezza di quello che andranno a fare
L'altra cosa e che mi sento di dire che noi facciamo un passo importante certamente
Non si tratta e ne siamo consapevoli di un traguardo di questo penso che sia
Sì assodato perché è qui
Tra l'altro non è in discussione quello che invece
ETI mandato al legislatore
Anzi
Uno dei motivi del nostro agire e proprio quello di sensibilizzare il legislatore finalmente a intervenire su una carenza che credo
La società italiana non significhi
Io non mi soffermo sugli aspetti tecnici perché
Qui già molto è stato detto è senz'altro da persone
Più competenti e più autorevoli di me su questo piano la discussione se i dati sono personali fosse insieme di che cosa si intende per trattamento
Di questo abbiamo parlato molto in Commissione però quello che io mi sento di dire qui è che Introna e stante
Il Consiglio comunale di Milano
Se lo vorrà potrà dotarsi di uno strumento utile a tutti coloro
Che vogliamo esprimere le proprie volontà anticipate rispetto al trattamento sanitario di fine vita
Ecco ci troviamo di fronte a una richiesta di tanti cittadini che in qualche modo gli associazioni già
Così davano le risposta dando risposta
Però
Credo che sia una cosa diversa che un comune
Si assuma
Il ruolo di dare delle risposte a livello istituzionale su quest'ho bisogno questo secondo me è la
E la differenza perché uno può dire beh in fondo ci sono le associazioni che potevano raccoglie a meno le associazioni invece cosa hanno fatto
Oltre che raccogliere
Queste volontà di fine vita sono diventate promotrici
E questo e l'altro valore aggiunto perché è perché l'istituzione si facesse carico
E questo
Attraverso la raccolta firme attraverso il fatto che
Si è passati per tutte e tre le proposte dai pareri dei Consigli di zona non ce ne dimentichiamo ma io credo che anche questo passaggio è stato un passaggio importante per acquisire
Consapevolezza sensibilità
Dibattito nella città anche questo io credo che sia stato un passaggio però allora le firme dei cittadini
Il dibattito in Consiglio e di zone in Commissione e adesso l'arrivo in Consiglio comunale fanno sì che questo traguardo
Questo passo questo traguardo in parte si sta già raggiungendo nella sensibilizzazione dell'opinione pubblica che il e tornata quell'anno
A da vere
Una una voce una voce forte una voce importante adesso anche istituzionale
Chiudo dicendo una cosa che
Mi fa sentire orgoglioso appunto di appartenere a questo Consiglio e che è compito delle di un'amministrazione
E quella
Di agire perché le persone vivono al meglio
Questo io credo che sia il compito di un'amministrazione
E vivano nel modo più sereno possibile il quotidiano ma anche
Che liberamente siano messe nelle condizioni
Di decidere siti come dividere ma anche di come morire
E quindi credo che sia positivo oltre che doveroso c'è un Comune si faccia carico
Si prenda cura della volontà delle intenzioni dei suoi cittadini senza entrare nel merito senza sostituirsi al legislatore però con un'attenzione concreta
Con un atto magari simbolico però con un'affermazione di principio concreta
E in questo caso prendersi cura vuol dire farsi garante di un servizio per tutti coloro che se ne potranno servire quindi un'opportunità uno strumento
Nessun obbligo per nessuno
Ma una facoltà tenendo conto tra l'altro che è un atto che può essere anche reversibile cioè non è
Definito una volta per tutte
Chiudo dicendo che nel Piano di zona per esempio del Consiglio comunale per quello che riguardava la pagina il capitolo dedicato il diritto dei malati già ed era compreso questo
Ma un conto e che la Giunta attraverso un documento esprimo l'indirizzo
Altro che un Consiglio comunale nella sua interezza assume una decisione di questo tipo secondo me decisamente più forte perché ne potevamo anche scegliere di non passare dal Consiglio comunale invece abbiamo voluto fare questo passaggio
Un grazie chiaramente lo do ai comitati per tutto il lavoro che hanno fatto per questa capacità comunque di dialogare con l'istituzione
E dico che se un anno fa ci sono state riunioni ci finiti quest'anno ci sarà il testamento biologico io credo che Milano sia sulla strada giusta per essere davvero una città europea e sempre più civile grazie
Grazie
Ha chiesto la parola Paola Bonacci poi dopo la in fondo subito dopo farlo voi
No io sarò brevissima intanto volevo ringraziare due persone all'interno del Consiglio Comunale anno si sono fatte più carico che sono male l'islamico e Marco Cappato di portare avanti con le loro Commissioni
E devo dire che anche un una grande vittoria vere in Consiglio comunale una Commissione che si occupi
Delle delibere di iniziativa popolare noi ne abbiamo votata una questa sarà la seconda per cui
è già un grande segno
Io devo dire quando
Più di un anno fa più di un anno fa abbiamo cominciato il percorso con io scelgo
Di fronte a chi mi chiedeva ma perché qui c'è un consigliere comunale il fondo potresti
A tu stesso a fare una proposta di delibera consiliare
Devo dire che con piacere ho aderito a un Comitato perché mi sono sentita e cittadina tra i cittadini prima che consigliera
E mi rifaccio a quello che diceva
Il dottor Riccio che credo sia stato importante che il dibattito sia ripartito dalle città cioè quando a livello nazionale c'era silenzio quando a livello nazionale
Sì aveva molto timore
Le città hanno cominciato invece a parlarne e a parlarne a partire dai loro cittadini cioè dai comitati che hanno coinvolto i Consigliere né come altri Consigli comunali
E credo che questo non si accetta secondaria perché in fondo l'Amministrazione comunale e quell'ente istituzionale che dovrebbe essere più vicino al cittadino che dovrebbe conoscere meglio
Quello che pensa da quello che vogliono in questo io anziché usare la parola a farsi carico amo più la parola avere cura di nel senso che credo che come amministratori noi dovremmo avere cura
Non solo di quelle che sono le necessità materiali ma avere cura di quelli che sono i bisogni fondamentale di ognuno di noi
Proprio per non
Cadere nella facile retorica di ciò che viene prima e ciò che viene dopo di ciò che necessario e di ciò che si può tralasciare noi forse
Abbiamo anche dimostrato come consiglia di non di non farci intimorire su queste cose con le unioni civili e poi con il testamento biologico di non dire facciamo prima
Altre cose perché io ritengo che siano importanti entrambe perché la persona nella sua interezza e questo deve fare un Consiglio comunale
Un amministratore vedere la persona nel suo complesso di volontà desideri sulla vita e sulla morte grazie
Grazie
Adesso
Do la parola vittoria cova tra altro mentre si avvicina avrete tutti notato che come testimonial c'era anche Guido Martinotti che
è venuto a mancare poi durante proprio durante quest'anno insomma merita un grande applauso
Sostenuta finché è nemica
Buonasera io sono vittoria come faccio parte del Comitato promotore io scelgo ecco le testimonianze che volevo portare questa c'è
Io
Ho raccolto le firme insieme tante persone che sono presenti qua in aula è stato fatto un lavoro di gruppo molto entusiasmante
Quello che ho trovato è che c'era una sensibilità quando si andava in mercati quando si andava a raccogliere le firme
Le persone anche le persone che magari non erano a conoscenza
Di questo Progetto erano
Molto interessante e soprattutto volevano dire la loro
Cioè volevo non l'autodeterminazione la libertà di scelta
Inizia cioè
Nella base Cera
Per cui l'interesse da parte di del cittadino è venuto prima degli interessi che c'è stato poi da parte dell'Amministrazione comunale
Diciamo che io sono molto grata a tanti consiglieri che ci hanno dato il loro apporto e ci hanno aiutato perché venivano a siglare magari si chiamavano pervenire a siglare questi fogli dove c'erano tutte le firme
Ecco
Mi dispiace che
Il nostro progetto
Venga fuori un pochino
Non era quello che di partenza e diciamo che rispetto a quello che avevamo previsto e è un po'limitato
Io mi auguro che queste esperienze sia un po'un volano e dia la possibilità poi
Di riportare l'attenzione
Dei cittadini su queste da su questo Progetto anche perché
Quello che non avevamo previsto insomma in parte non è stato attuato è già una vittoria
Ci diciamo però
Il compito che adesso abbiamo è quello di informare
Di come i i ed è risultato che c'è stato di quello che in Consiglio comunale l'otto di luglio verrà discusso
Comunque grazie grazie a tutti quelli che hanno partecipato questa raccolta firme
E hanno dato questa possibilità
Grazie vittoria abbiamo viene un ultimo intervento di Massimo Clara
Non ne vedo altri
Per cui può dire che l'ultimo a meno che qualcuno non decida all'ultimo momento intervengo doloroso da telegrafico segua
Un'informazione un ringraziamento è un'osservazione la prima un'informazione nella terza proposta in discussione dicendomi che fa parte
Di quella serie di emendamento emendamentone o subemendamenti che andrà in discussione ma anche questo un valore perché un Consiglio comunale non è che debba prendere
Un pacchetto e votarlo come dei soldatini Kamal sanno all'unisono vista anche la proposta in particolare l'hanno fatta quartiere D'Amico che riguarda la possibilità di disporre del poco poco in termini di donazione degli organi e anche di
Disposizione della cremazione sono certamente aspetti marginali
Rispetto all'impegno che si apre disposizioni anticipate di volontà ma penso che sia giusto riconoscere che in questa tematica deponesse compresi tutti gli aspetti perché
Ricordato anche nel filmato di primo all'ultimo momento della nostra vita deve essere della nostra volontà queste l'informazione il ringraziamento una persona come un po'di efficiente per la potermi Cinzia ma professoressa Borsellino fu una delle persone che vennero alle audizioni
Che i colleghi gestivano molto bene insieme con i consiglieri comunali che hanno dato un grosso contributo perché tutto questo lavoro arrivasse in Consiglio comunale e quindi un grazie credo a nome di tutti assolutamente dopo
Ultimissima riflessione fermo restando che
Sono d'accordo con Andrea bullo si sarebbe potuta Cota una proposta magari più lineare dal punto di vista i contenuti anche se gli arretramenti tattici sono del tutto logici
Io sono convinto che in realtà questo non sia un arretramento in termini proprio brutalmente politici
Se vuole si fa un discorso di provocatorio visto che parlo una platea non nascondiamoci dietro un dito di militanti
E che quindi questo è un po'un discorso di chiamata alle armi o per meglio dire di attenzione di focalizzazione di giro su Facebook su tutte le mailing list in tutte le forme possibili a comunicazione perché questa discussione che ci sarà lunedì
Che fosse positiva in Consiglio comunale sia seguita
Dei cittadini beh
Potrebbe essere quasi
Un giglio a vuoto
Un giro vuoto nel senso che
Il diritto a decidere la propria vita c'è sempre stato nella Costituzione la sentenza decisiva della Cassazione sul caso Englaro non inventa un diritto semplicemente riconosce quello che
Con tutta sincerità e quasi banale
Che quel diritto non viene meno perché un cittadino che resta cittadino semplicemente perde la capacità di comunicare la propria volontà e la propria coscienza questo e il punto decisivo ma allora perché si sono
Tutte
Quella marea
Di morti accompagnate in vario modo che tutti sappiamo benissimo esistere nelle case negli ospedali nelle famiglie eccetera eccetera e dall'altra parte
Un personaggio
Eccezionale come Beppino è
Un altro personaggio eccezionale come Eluana perché si arrivasse qua
Perché questo lo ha detto benissimo un grande avversario
Di queste nostra battaglia di questo nostro impegno civile che Giovanardi mi sembra proprio discutendo adesso la memoria su questo mi fa difetto lo soprattutto la ricordo non so se discutesse con Mario o con Beppino
Parlava dei guelfi e disse ma insomma quelli non doveva fare quello che ha fatto perché avrebbe potuto farlo serenamente e tranquillamente in casa sua col suo medico purché non lo facesse pubblicamente purché invece elusa impanicato con i radicali
Il che significa che anche in un avversario questa cultura della diffusione della libertà di scelta c'è
Però deve essere
Una libertà sotto traccia mascherata
E con lo strumento del Comune è poca cosa l'importanza per cui si fa questa battaglia e che culturalmente e politicamente molto più che strumentalmente perché francamente
Vanta ma sui vasi diceva un tempo
Insomma lo strumento non è quello di fico che si affermi pubblicamente che questa libertà è una libertà istituzionale e riconosciuta
Essendo esce
Mi ricordo il riciclo un vecchio slogan io sono un mio
Sono mio fino all'ultimo momento e questo che dice il Comune il resto sono tutte norme
E
Ed è una battaglia talmente sentite ed è una riflessione conclusiva
Che raramente ho vissuto perché tutte le forze politiche e gli esponenti politici hanno
Giustamente a cuore la propria identità la difesa
Del proprio patrimonio anche una certa gelosia poi noi abbiamo anche professionalmente insomma
Beh
Scusate non è retorico per loro che hanno lavorato io ho dato una modestissima mano penso anche a Sergio gentile che ha dato un'altra mano grossa penso Vittorio del
Beh
E per le forze politiche per i consiglieri realmente si è trovato un converge di iniziative in cui l'aspetto
Unitario l'aspetto di una cosa fatta insieme ha portato un risultato di solidarietà anche umana così forte
Conto identità la bandierina la gelosia ecco
è stato una buona strada sì sono mia siamo nostri continuiamo a esserlo perché queste cose passano nelle istituzioni se prima le facciamo passare nuovi perché questa è la politica ad essere cittadini grazie
Grazie massima
E ora
Le parole conclusive le lascio a Beppino
Quella per continuare quello che ha detto l'avvocato Clara
Sapete tutti la situazione di Nelson Mandela e sapete tutti che Nelson Mandela per rivendicare il più banale dei diritti la parità fra i bianchi e neri è stato in galera quasi ventotto anni pensate voi
E anche di Eluana per rivendicare il più l'avete sentito che l'ha detto che lui quasi un diritto per la di non essere discriminate
Che la situazione quindi la Costituzione italiana l'articolo tre non lascia discriminare le persone per nessuna ragione al mondo
Quindi lei l'umana è stata anche lei a sua volta in Italia una vittima sacrificale per diciassette anni ventidue giorni sapete tutti che la vera libertà e sono dentro la società chiuso
Ecco è questo e grazie a questa vicenda noi la possiamo rivendicare sempre
Partendo come le abbiamo già detto che ci sono i cittadini una volta che nonché si fanno Paladini attraverso questi comitati per rivendicare questa libertà si
Come abbiamo già visto
L'arma prima i medici
Poi i magistrati perché per parecchio tempo prima alle e poi la politica civile contro ecco quindi dobbiamo essere noi non diventare vittima sacrificale come è stato Nelson Mandela prevenire o come è stata dell'umana perché
Non finirò mai di dire la vera libertà che sono dentro la società quindi non bisogna
Farlo come ha sottolineato l'uniforme si sconsigliava Giovanazzi
Allora io vi ricordo
Che la
Discussione in Consiglio comunale sarà lunedì intorno alle quattro e mezza se ci saranno altri orari comunque in rete lo diffonde Remo
Soprattutto vi ricordo che sono pubbliche le sedute dopo le cinque e mezza mi stanno dicendo che vi sarà dopo il cinque e mezza ancora meglio per chi lavora le sedute sono pubbliche
Ed è un nostro diritto dovere adesso partecipare riempire la parte del pubblico quindi vi chiedo a tutti a voi che siete interessati e anche di spargere la voce di partecipare numeri facciamoci sentire interessati
Qui a Palazzo Marino si scusate per lo davo per scontato ma è giusto specificarlo basta passare dalla
Dalla portineria si lascia un documento chiunque può partecipare alla seduta vi ringrazio ancora tutti