13 GEN 2004

Inrtervento di Marco Pannella in merito all'aiuto dell'Unione europea all'Iran in seguito al terremoto

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 3 min 32 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Inrtervento di Marco Pannella in merito all'aiuto dell'Unione europea all'Iran in seguito al terremoto", registrato a Parlamento Europeo martedì 13 gennaio 2004 alle 00:00.

Sono intervenuti: Marco Pannella (parlamentare europeo, Ni).

Tra gli argomenti discussi: Aiuti Umanitari, Integralismo, Iran, Islam, Khatami, Parlamento Europeo, Pena Di Morte, Terremoto, Unione Europea, V.

La registrazione video ha una durata di 3 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Marco Pannella

    parlamentare europeo (NI)

    Signora Presidente, mi felicito con il collega che ha superato il tempo di parola, perché credo che superare degli sbarramenti inutili sia un merito. Esordisco dicendo che noi ci meravigliamo, ci scandalizziamo e vogliamo lottare contro una maggioranza di eletti nell'attuale parlamento iraniano che non erano stati - come dire - vietati precedentemente e che hanno realizzato dal '97 una politica letteralmente infame, con l'alibi poi delle insufficienze che derivavano dallo strapotere fondamentalista degli ayatollah . Il problema è che questo Iran - quello dei candidati e degli eletti non proibiti - è un Iran che è secondo solo alla Cina per il numero di esecuzioni capitali. Quello di Khatami è l'Iran nel quale, secondo i dati ufficiali, non solo continuano le lapidazioni di donne e uomini ma dove, il 3 febbraio 2003, l'ayatollah Mahmoud Hashemi-Shahrudi ha detto al suo collega Chris Patten che, al momento, l'Iran non prevede un'alternativa alle lapidazioni. L'ha detto a noi! Allora, se mi si consente, è certamente una brutta offesa alla democrazia impedire a questi candidati, detti riformisti, di essere eletti, ma quello che mi preoccupa è che, se saranno eletti, continueranno a convivere con le lapidazioni, le condanne a morte ingiustificate, il moderatismo ipocrita. Noi in Europa siamo con Khatami che ammette le lapidazioni e altro, mentre poi vi scandalizzate, colleghi, per il fatto che in Nigeria - sospetta davvero di democrazia - c'era il rischio che lapidassero una donna; e non ne hanno lapidate altre. Orbene, io vorrei soltanto pregare i presentatori di questa risoluzione di accettare una sorta di emendamento orale, inserendo le cifre dei condannati a morte e dei giustiziati, augurandoci che i condannati non siano giustiziati. Spero che domani si possa o noi raccogliere 32 firme, o accettare l'emendamento orale.
    0:00 Durata: 3 min 32 sec