14 GEN 2004

Intervento di Marco Pannella sul programma della nuova presidenza irlandese dell'UE

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 3 min 19 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Marco Pannella sul programma della nuova presidenza irlandese dell'UE", registrato a Parlamento Europeo mercoledì 14 gennaio 2004 alle 00:00.

Sono intervenuti: Marco Pannella (parlamentare europeo, Ni).

Tra gli argomenti discussi: Consiglio Europeo, Irlanda, Parlamento Europeo, Ricerca, Scienza, Unione Europea, Vaticano.

La registrazione video ha una durata di 3 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Marco Pannella

    parlamentare europeo (NI)

    Signor Presidente, signor Presidente del Consiglio, signor Presidente della Commissione, con simpatia - se posso dire qualcosa di personale - faccio i migliori auguri alla Presidenza irlandese. Abbiamo in comune molto più di quanto non potessimo immaginare in passato, forse perché larga parte dell'Europa qui presente è di estrazione italiana o irlandese. Abbiamo vissuto con New York e con l'America la nostra chance per avere pace, pane, libertà, lavoro. Siamo dovuti andare a cercarla lì e, d'altra parte, Irlanda e Italia hanno anche la scelta fra il papismo controriformista, che ancora pesa sulle nostre due società, e un'Europa delle libertà, della riforma e politica e civile ed economica. Solo questo volevo ricordare e situare nel contesto. Stia attento, signor Presidente del Consiglio! L'Europa rischia di nuovo, con i veti vaticani sulla libertà della ricerca, un dissanguamento pericolosissimo in termini di cultura, di industria, di civiltà dei propri paesi. Brevissimamente, Presidente: faccia molta attenzione alla riforma, oggi internazionale; attenzione - e mi rivolgo anche al Presidente della Commissione - a quella comunità di democrazie, dinanzi alle quali l'Unione europea si è mostrata assente o ciecamente ostile. A Ginevra - ne parleremo ancora nel pomeriggio - vi è la Commissione dei diritti umani. Signor Presidente, signor Presidente della Commissione, cambiate rotta! Su questo tema vi chiediamo un intervento deciso, come noi abbiamo fatto con Emma Bonino, come abbiamo fatto nei giorni scorsi con un bellissimo intervento d'altra parte del Presidente Cox nello Yemen e a Sanaa'm, con quella Carta e dichiarazione dei diritti dell'uomo, fatta dagli Stati prevalentemente arabi, che spero non dovremo continuare a lungo a portare avanti in termini di supplenza rispetto all'Unione europea e ai nostri Stati. Auguri dunque, ma sulla via dell'Europa della libertà e della riforma, e non su quella della controriforma e dell'oscurantismo!
    0:00 Durata: 3 min 19 sec