12 DIC 2001

Intervento di Marco Pannella sulla situazione in Medio Oriente

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 4 min 16 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Marco Pannella sulla situazione in Medio Oriente", registrato a Parlamento Europeo mercoledì 12 dicembre 2001 alle 00:00.

Sono intervenuti: Marco Pannella (parlamentare europeo, Ni).

Tra gli argomenti discussi: Arabi, Commissione Ue, Democrazia, Europa, Israele, Medio Oriente, Palestina, Parlamento Europeo, Unione Europea, V.

La registrazione video ha una durata di 4 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Marco Pannella

    parlamentare europeo (NI)

    Signora Presidente, signora Presidente del Consiglio in esercizio, signor Commissario, colleghe e colleghi, continuiamo a dipingere, sostituendoci a Picasso, la Guernica antisraeliana: corpi di bambini, in genere altrove se sono vittime degli americani, qui vittime degli israeliani. Il Commissario Patten, noi stessi con questa proposta di mozione, intendiamo accorrere per fornire ai palestinesi finalmente quello di cui hanno bisogno, quello che sicuramente le donne e gli uomini palestinesi - arabi, d'altra parte, in genere - e le vittime delle dittature in Arabia chiedono. Noi stiamo promettendo ad Arafat e stiamo consentendo di lottare, per che cosa? Per dar loro diritti? Per dar loro quello che tutte le dichiarazioni dei diritti degli uomini del mondo, e anche quelle europee, ignorano come diritto della persona? Gli volete dare uno Stato nazionale. E' proprio di questo che hanno bisogno: di un altro Stato nazionale siriano, di un altro yemenita, quale che sia; hanno bisogno dello Stato nazionale. Commissario Patten, forse ne abbiamo bisogno anche in Italia per risolvere i nostri problemi, forse ne avete bisogno in Inghilterra per risolvere i vostri, no?! L'indipendenza nazionale: questa menzogna che grava anche su Israele. Voi volevate l'unità nazionale jugoslava, neutrale fra le due parti. Non importava quando chiedevamo che scegliesse democrazia ed Europa. State a guardare; fate i buoni samaritani. La Morgantini si appresta probabilmente a invitare i soldati israeliani a disertare, come lei ha fatto dalla televisioni italiane di tutto il mondo, i soldati americani e inglesi a disertare dalla guerra dell'Afghanistan. Siete gli eredi dei pacifisti e dei comunisti del 1938 che, a sostegno del nazismo, invitavano i compagni, i francesi, a disertare quella guerra. Allora, se questo è quanto continuate a proporvi, credo che abbiamo il dovere di ribadire che i palestinesi e tutti i cittadini del mondo - i palestinesi innanzitutto - hanno il diritto di dire "no", e noi per loro conto, a questa truffa cinica. Quando ci fossero i tre Stati - Giordania, Palestina e Israele - immediatamente salterebbe lo stato giordano, immediatamente si cercherebbe attraverso la Palestina di far saltare quest'oasi di mezza, un terzo di democrazia. No, no a questo documento nel quale si mette sotto condizione il proseguire della collaborazione con Israele e senza condizione si dice che bisogna sostenere Arafat. Bene: questa Europa, quella Palestina, quella Arabia, onestamente non è la nostra. E voteremo di conseguenza.
    0:00 Durata: 4 min 16 sec