07 SET 2006

Intervento di Marco Cappato sui richiedenti asilo in provenienza dalla Corea del Nord, in particolare in Thailandia

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 1 min 59 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Marco Cappato sui richiedenti asilo in provenienza dalla Corea del Nord, in particolare in Thailandia", registrato a Parlamento Europeo giovedì 7 settembre 2006 alle 00:00.

Sono intervenuti: Marco Cappato (parlamentare europeo, Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Corea Del Nord, Onu, Parlamento Europeo, Rifugiati, Thailandia, Totalitarismo, Vi.

La registrazione video ha una durata di 1 minuto.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Marco Cappato

    parlamentare europeo (Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa)

    Signor Presidente, signor Commissario, onorevoli colleghi, si tratta effettivamente di un episodio molto grave, segno di una situazione di una portata amplissima, come già i colleghi hanno sottolineato e si afferma nel testo di risoluzione; non mi quindi rimane che chiedere al Commissario, al Vicepresidente Frattini, i modi, le possibilità, per sollevare il problema, in particolare in occasione del Vertice ASEM. Il problema riguarda la Corea del Nord, naturalmente anche la Tailandia, riguarda ovviamente noi come Unione europea e l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati. Ho l'impressione, non so cosa ne pensa il Commissario, che troppo spesso in quella regione del mondo, e non solo in quella regione, l'Alto Commissario per i rifugiati delle Nazioni Unite tende ad avere paura di prendere posizioni che possono risultare, come dire politiche - il caso per esempio delle minoranze "montagnard " del Vietnam - inoltre molti sono gli altri casi in cui l'ONU sembra prudente nel garantire, nell'assicurare, l'effettivo rispetto dello status di rifugiato, perché ha paura che ciò possa essere inteso negativamente dai governi o dai regimi dell'area. In materia l'Unione europea può giocare un grande ruolo per dare coraggio alle istituzioni internazionali e in particolare all'ONU; per garantire, assegnare, consentire lo status di rifugiato laddove ve ne sono le condizioni. Ovviamente sul caso della Corea del Nord sono d'accordo con quello che dicevano i colleghi prima, si tratta chiaramente di migrazioni non semplicemente economiche, è il risultato o il prodotto di una delle peggiori e più violente dittature ancora rimaste sulla faccia del pianeta
    0:00 Durata: 1 min 59 sec