10 GIU 2002

Intervento di Marco Cappato sulla proposta di rinvio di tutte le relazioni alla prossima tornata presso la sede di Bruxelles

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 2 min 14 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Marco Cappato sulla proposta di rinvio di tutte le relazioni alla prossima tornata presso la sede di Bruxelles", registrato a Parlamento Europeo lunedì 10 giugno 2002 alle 00:00.

Sono intervenuti: Marco Cappato (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Tra gli argomenti discussi: Malattia, Ordine Dei Lavori, Parlamento Europeo, Prevenzione, Salute, Sicurezza, V.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Marco Cappato

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    Signor Presidente, come tutti i colleghi sanno, questa tornata la viviamo con rischio della nostra salute, della salute delle persone che lavorano per noi, della salute dei visitatori di questo Parlamento. Lo dicono le analisi che hanno riscontrato la presenza della legionella, lo dice il fatto che diversi colleghi si sono ammalati, e si tratta di malattia di non leggere conseguenze per la salute fisica. Un minimo di ragionevolezza avrebbe richiesto che tenessimo questa tornata a Bruxelles, in tutta tranquillità, e quindi questo mio sarebbe semplicemente un intervento sulle condizioni minime di sicurezza di questo Parlamento. Purtroppo, siamo un Parlamento che non è libero di decidere nemmeno questo. Io chiedo a tutti e a ciascun collega di votare a favore della proposta di rinvio di tutte le relazioni alla prossima tornata. E', infatti, innanzitutto un problema di sicurezza, di igiene e di salute per tutti noi e per le persone che lavorano con noi e, in secondo luogo, un problema di dignità di questo Parlamento che si abbia il diritto di riunirci come e dove vogliamo. Questo è il voto che stiamo per affrontare. Chiedo a ciascun collega, al di là delle indicazioni, delle discipline, per un minimo di ragionevolezza che ci impone lo stato della situazione, lo stato dei fatti, per quel principio di precauzione che sempre invochiamo nelle relazioni sulla salute, sull'ambiente, eccetera, per il rispetto, se non nostro, almeno delle persone che lavorano con noi, della gente che visita questo Parlamento, ripeto, chiedo di rinviare tutte le relazioni alla prossima tornata. (Applausi)
    0:00 Durata: 2 min 14 sec