09 OTT 2002

Intervento di Marco Cappato sulla situazione in Iraq

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 2 min 45 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Marco Cappato sulla situazione in Iraq", registrato a Parlamento Europeo mercoledì 9 ottobre 2002 alle 00:00.

Sono intervenuti: Marco Cappato (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Guerra, Iraq, Medio Oriente, Parlamento Europeo, Saddam Hussein, Unione Europea, Usa, V.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Marco Cappato

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    Signor Presidente, noi assumiamo, in quanto Unione europea, una posizione più di commentatori che di attori rispetto agli avvenimenti in corso, ed è forse da commentatori che in molti dei nostri interventi stiamo ribaltando la realtà, felicitandoci per quello che probabilmente si riuscirà ad evitare, cioè gli attacchi militari contro l'Iraq. Domandiamoci piuttosto che cosa abbiamo fatto noi, che cosa abbiamo saputo fare noi, come Unione europea, per avvicinarci a una situazione che renda possibile quello che tutti noi speriamo, cioè che attacchi militari non siano necessari e che gli ispettori abbiano pieno accesso ai siti iracheni. Io credo che non abbiamo fatto nulla e che forse è dovuto anche, soprattutto, o solo, alle pressioni degli Stati Uniti, nei modi in cui gli Stati Uniti le hanno portate avanti, se oggi ci troviamo, da commentatori, a commentare una situazione migliore. Allora, forse, quello che noi dobbiamo fare è cercare di uscire dal ruolo di commentatori: cerchiamo di far di tutto per evitare gli interventi militari e non stiamo semplicemente ad assistere agli errori degli altri, rischiando di produrre, ancora una volta, non l'Europa di Churchill ma l'Europa di Chamberlain, rischiando di porci, ancora una volta, per incapacità, per inerzia, per assenza di mezzi e di strumenti, istituzionali e magari anche militari, nell'incapacità di intervenire. Vogliamo costruire delle alternative alle armi, alla violenza, alla distruzione? Allora, cominciamo a costruirle! Chiediamoci quali sono, in termini di diritto internazionale, gli interventi possibili per portare la conoscenza, l'informazione, per abbattere un regime che conduce una guerra costante e quotidiana contro il suo popolo, una guerra che causa morti continue in Iraq ed è un pericolo per la comunità internazionale. Chiediamoci cosa noi, come Unione europea, siamo in grado di fare, piuttosto che stare a commentare le buone o le cattive azioni di chi ha il coraggio, per lo meno, di assumersi delle responsabilità.
    0:00 Durata: 2 min 45 sec