24 APR 2002

Intervento di Maurizo Turco sulla politica dell'Unione Europea in materia di diritti umani

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 2 min 20 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Maurizo Turco sulla politica dell'Unione Europea in materia di diritti umani", registrato a Parlamento Europeo mercoledì 24 aprile 2002 alle 00:00.

Sono intervenuti: Maurizio Turco (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Cappato, Commissione Ue, Consiglio Europeo, Democrazia, Diritti Umani, Dupuis, Laos, Parlamento Europeo, Unione Europea, V.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Maurizio Turco

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    Signor Presidente, com'è stato affermato dalla commissione per le libertà e i diritti dei cittadini, la clausola sui diritti umani non produce effetti reali a causa della carenza d'azione della Commissione e del Consiglio. Oggi, la clausola democratica serve unicamente per far accettare a questo Parlamento e all'opinione pubblica accordi commerciali ed economici con regimi totalitari di tipo militare, religioso o politico. Ancora qualche mese fa, quando il collega Olivier Dupuis si è recato in Laos per chiedere democrazia e libertà per cinque militanti democratici del Movimento 26 ottobre 1999, egli fu sequestrato, assieme ad altri quattro militanti radicali, in violazione di tutti i trattati internazionali e in particolare degli accordi tra l'Unione europea e il Laos. A distanza di alcuni mesi, possiamo oggi dire, in relazione all'azione non violenta del collega Dupuis, ai militanti per i diritti umani, civili e politici che vedono nell'Unione europea una speranza, di non illudersi. Sentiamo il dovere e la responsabilità di affermare che l'inerzia della Commissione e del Consiglio hanno una rilevanza politicamente criminogena, mentre, dal punto di vista giuridico e giurisdizionale, è omissiva. Ancora qualche settimana fa il Commissario Patten, rispondendo ad un'interrogazione del collega Cappato su questi militanti laotiani in galera da oltre tre anni, affermava che la Commissione non prevedeva di convocare d'urgenza la commissione mista ma che avrebbe seguito i canali già attivati. Penso che saranno molto contenti, i militanti democratici in galera da tre anni, di aspettare i tempi buro-diplomatici dell'Unione europea. Alla collega González vorrei dire solo una cosa. Lei ha detto che Commissione e Consiglio chiudono un occhio di fronte alle violazioni constatate. No, chiudono tutti e due gli occhi: non vogliono vedere, non vogliono sentire, non vogliono parlare; soprattutto, non vogliono agire.
    0:00 Durata: 2 min 20 sec