21 OTT 2008

Intervento di Marco Cappato sull'impatto delle misure di sicurezza aerea e dell'impiego di "body scanner" sui diritti umani, la vita privata, la protezione dei dati e la dignità personale

STRALCIO | - Parlamento Europeo - 00:00 Durata: 2 min 26 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Marco Cappato sull'impatto delle misure di sicurezza aerea e dell'impiego di "body scanner" sui diritti umani, la vita privata, la protezione dei dati e la dignità personale", registrato a Parlamento Europeo martedì 21 ottobre 2008 alle 00:00.

Sono intervenuti: Marco Cappato (parlamentare europeo, Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa).

Tra gli argomenti discussi: Diritti Umani, Intercettazioni, Parlamento Europeo, Privacy, Sicurezza, Telefonia, Vi.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola
versione audio.

leggi tutto

riduci

  • Marco Cappato

    parlamentare europeo (Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa)

    Signor Presidente, onorevoli colleghi, signor Vicepresidente, mi pare che ci sia innanzitutto un problema di procedura rispetto invece a un merito della questione, sul quale evidentemente non è difficile trovare un accordo. Cioè nel merito è chiaro che qualsiasi strumentazione di sicurezza deve passare a un esame sulla salute dei cittadini, sulla privacy dei cittadini e sull'efficacia della misura stessa, il rapporto costi-benefici - quanto costano queste macchine perché anche questo è un problema - e credo che diventerà l'aspetto più delicato. In realtà, solitamente queste tecnologie sono facilmente eludibili da gruppi di terroristi bene organizzati, mentre riguardano i cittadini - è vero per le impronte digitali, è vero per la conservazione dei traffici telefonici e delle intercettazioni - i gruppi bene organizzati non hanno paura di questi controlli che invece diventano controlli di massa di decine di milioni di persone. Allora credo che siamo d'accordo a che una strumentazione del genere possa avere semaforo verde da parte dell'Unione europea solo dopo un'analisi rigorosa di tutti questi aspetti e solo dopo che questa analisi abbia dato parere positivo a tutti questi aspetti. Quanto alla procedura, noi siamo stati investiti da un documento che, nella parte A dell'allegato del documento 1258, ha come titolo "Methods of screening allowed " ossia "metodi consentiti"; allora forse è questo titolo che ci ha indotto a lanciare un allarme magari eccessivo rispetto alla procedura perché "allowed " vuol dire "consentito". Invece noi chiediamo che questi siano consentiti solo dopo che ci sia una valutazione tecnica e quindi una decisione assolutamente politica. In questo senso va la risoluzione di domani. A lei, a questo punto, dopo l'impegno politico che prende, trovare la via tecnica per procedere in questa direzione e troverà nel Parlamento un interlocutore leale.
    0:00 Durata: 2 min 26 sec