12NOV2013
rubriche

Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione

RUBRICA | di Riccardo Arena RADIO - 21:10. Durata: 1 ora 13 min

Player
Gli ultimi decessi nelle carceri.

Alcune lettere scrittte dalle persone detenute.

Marco Pannella, in sciopero della fame e della sete dalla mezzanotte di ieri, rilancia la lotta nonviolenta per l'amnistia e per la giustizia e si chiede: "che fine ha fatto la discussione politica sul messaggio inviato alle Camere dal Presidente Napolitano?".

Puntata di "Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione" di martedì 12 novembre 2013 condotta da Riccardo Arena che in questa puntata ha ospitato Marco Pannella (presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e
Transpartito), Rita Bernardini (segretaria di Radicali Italiani), Alessandra Terragni.

Tra gli argomenti discussi: Agenti Di Custodia, Amnistia, Carcere, Costituzione, Decessi, Digiuno, Diritti Umani, Diritto, Giustizia, Governo, Indulto, Legge, Letta, Messaggio, Ministeri, Napolitano, Nonviolenza, Parlamento, Partiti, Penale, Procedura, Sete, Suicidio.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 1 ora e 13 minuti.

Questa rubrica e' disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

21:10

Organizzatori

Radio Radicale

Scheda a cura di

Riccardo Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Indulto per legarci propensione quest'obbligo non ci deve far commettere gli errori del passato io occorre pensare
A una legge di amnistia e indulto che sia
Intelligente novità
Molti dicono che provvedimenti come l'amnistia e indulto sono devastanti
Ma non hanno bandito non hanno mentito però a ben guardare ciò che è devastante non soltanto i provvedimenti di clemenza ciò che devastante
è il modo in cui tali provvedimenti sono stati utilizzati nel passato
Se infatti leggiamo i vari provvedimenti che mi si indulto vediamo il suo tutti uguali
Inclusione esclusione perché nel marzo così che si scrive una legge
Oggi occorre trovare un nuovo un nuovo distribuirlo a leggi di amnistia e indulto occorre l'innovazione legislativa
Ad esempio per quanto riguarda l'indulto mesi dopo l'obiettivo di far uscire ventimila persone cartacce
Ma dobbiamo porci allo stesso tempo l'obiettivo
Di far uscire venti mila persone che si vuole più meritevoli di essere scarcerato
E questo a prescindere dal titolo di reato
In altre parole non serva a nulla escludere alcune tipologie di reato
Più sensato operato
Operare una selezione in base ad appena irrogata alla pena scontata e alla pericolosità alla persona
Già alla persona
Questo grande assente della del processo penale e della detenzione la solo
Quattro mesi il problema si pone per i reati economici e per leader contro la pubblica amministrazione bene sarebbe intelligente
Una mia zia che per le fattispecie possibili condizionata alla restituzione del maltolto da parte dell'imputato
Ad esempio
Hai fatto un'evasione fiscale da dieci milioni mi restituisci sette diversamente di facciamo il processo di dieci giorni
Ci sarebbe la fine in tribunale a pagare
La fila
Condizionare stia reati dei colletti bianchi al risarcimento del danno
Insomma
Dobbiamo pensare aiuta l'amnistia non solo come strumenti di mera clemenza ma dobbiamo pensare a questi provvedimenti in maniera intelligente come atti di buonsenso che servono la giustizia
Quella giustizia che manca ma
Ma
Manca troppo nel nostro Paese grazie
Una volta con l'italiano il tribunale
Cinque Codice di procedura penale tagliato d'appello di Palermo Seconda Sezione
Data cinque aprile mille novecento
Buonasera buonasera e ben trovati all'ascolto di Radio Carcere da patti Riccardo Arena è un po'buffo andare in onda indiretto dopo che si è
Appena ascoltato un proprio intervento ma queste sono le bizzarrie che succedono a alla alla radio vi dico subito che tra poco ci raggiungerà anche Mark Pannella Marco Pannella che come sapete dalla mezzanotte di ieri è ripreso lo sciopero totale della fame della sete per l'amnistia e per la riforma della giustizia ma iniziamo e ma iniziamo con un aggiornamento su quelle che chiamiamo la lista dei caduti ovvero la lista di chi tra custodie custoditi perde la vita per colpa delle patrie galere o meglio per colpa del degrado presente nelle patrie galere ed infatti nel giro di pochi giorni ovvero da giovedì sette novembre fino a ieri un agente la polizia ride anziani ha tentato il suicidio e ora si trova in in un in coma irreversibile mentre un detenuto è morto nel carcere di Poggioreale e un altro detenuto si è impiccato nel carcere di Torino ma vediamo vediamo cosa è successo
Padova giovedì sette novembre un assistente capo della Polizia penitenziaria in servizio presso la casa di reclusione di Padova si impicca nella sua abitazione
L'uomo che aveva ventitré anni di servizio ora si trova in coma irreversibile tanto che i medici stanno valutando se dichiarare la morte cerebrale
Napoli venerdì otto novembre Federico Perna di trentaquattro anni muore nel carcere di Poggioreale
Federico che si trovava in carcere da tre anni era molto malato e soffriva di una grave forma dice Rosi epatica ma ma appare che invece di essere curato Federico venisse sbattuto da un carcere all'altro e
Venisse imbottito di tranquillanti
Ora si attende l'esito dell'autopsia disposta dal Pubblico Ministero
Torino lunedì undici novembre Abdul Mourad cittadino palestinesi di venticinque anni si uccide
Nella decima sezione padiglione B del carcere di Torino Abdul si è impiccato usando un lenzuolo legato al cancello della sua cella
Abdul Mourad
Si trovava in carcere perché condannato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e avrebbe dovuto di finire di scontare la sua pena tra assente Nesi ovvero il sei giugno del due mila e quattordici
Vale la pena di precisare che mentre Abdul si impicca ava della sua cella in un'altra cella del carcere di Torino un altro detenuto si è squarciato laddove
Con una lametta ed è stato poi curato con ottanta punti
Di struttura insomma momenti drammatici nel capacito Rino mentre in quelle ore c'era soltanto un agente un agente che doveva vigilare su quattro sezioni
Quattro sezioni occupare da oltre trecento detenuti
Salgono così via centotrentanove i detenuti morti dall'inizio del due mila e tredici tra cui bene quarantatré sono stati
I suicidi centotrentanove detenuti morti per una pena disumana e degradante
Già centotrentanove persone morte per una pena disumana e degradante tra cui quarantatre persone che hanno rinunciato a vivere nelle carceri italiane
Allora come vi dicevo tra poco ci raggiungerà Marco Pannella e anche Rita Bernardini Marco Pannella che ripeto non solo della fame della sete per l'amnistia e per la giustizia ma intanto abbiamo pensato di sfruttare al meglio il tempo di questa attesa dando spazio a tantissima le tantissime tre che ci arrivano ogni giorno dalle carceri italiane lettere che cerchiamo di leggere il giovedì alle diciotto e quarantacinque ma non sempre riusciamo a leggere le due e allora scontiamo questo momento di attesa proprio per recuperare qualche lettera che magari non riusciamo poi Lucio poi a al a leggere
Allora lettere che poi tra l'altro ci dimostrano come oggi la detenzione e sia non possa più essere finita come pena oggi e di tensione forse anzi senza forse e al rispetto a ciò che la legge prevede come pena non la detenzione non è più trattamento l'attenzione non è più trattamento così come previsto la costituzione trattamento disumano e degradante
è in altre parole l'avete capito reato di maltrattamenti queste le parole di chi oggi è detenuto questi primi testimoni dell'illegalità queste le lettere dalle carceri italiane
Un gruppo di persone detenute ci scrive da reparto estere il carcere Pagliarelli di Palermo cara radio carcere ti scriviamo per dirti che qui nel carcere Pagliarelli di Palermo oltre a al sovraffollamento abbiamo anche il problema della mancanza assoluta di igiene una carenza assai grave che alimenta una popolazione assai numerosa di blatte ovvero di scarafaggi
Blatte che ci ritroviamo ovunque nelle brande negli armadietti o dove conserviamo il pochi viveri che abbiamo in cella
Ma oltre agli scarafaggi scrivono ancora queste persone detenute del carcere di Palermo ma oltre agli scarafaggi nel carcere Pagliarelli di Palermo abbiamo anche il problema delle moschee delle zanzare che qui sono a tonnellate tanto che se ci potessi vedere noterete stile tante punture che abbiamo addosso ma non finisce qui ma non finisce qui infatti oltre a questi insetti le nostre celle del carcere Pagliarelli Palermo sono invase da top i grandi come gatti topi che ci ritroviamo sulle brande quando torniamo e che ci creano tantissimi problemi non ultimo l'insonnia e lo credo ora viene il bello scrivono ancora questi ragazzi detenuti nel carcere Pagliarelli Palermo ora viene il bello infatti nonostante questo degrado in cui ci fanno vivere la direzione del Pagliarelli ha pensato bene
N.d.t. toglierci dieci euro ha detenuto dicendo che erano soldi che servivano per le pulizie
Beh vuol sapere cosa ci hanno fatto con quei soldi nulla
Assolutamente nulla non hanno disinteressato le celle nei ci hanno dato nulla per tenere pulito né hanno pulito l'esterno del carcere che resta una discarica
Qui siamo oltre
Mille settecento detenuti
E i dieci euro a testa fa un totale di diciassette mila euro e noi ci chiediamo cosa ci hanno fatto con i nostri soldi bella domanda
Che ringraziamo per aver letto la nostra lettera Chaoui appresso la lettera è firmata appunto da un gruppo di persone detenute del reparto Este del carcere
Pagliarelli di Palermo più che un carcere si potrebbe definire alla luce di quello che ci scrivete
Si potrebbe definire
Un allevamento di blatte topi ed zanzare
E poi di tolgono pure i soldi dal libretto per fare queste fantomatiche
Pulizia ma staremo a vedere
Dalla Sicilia andiamo su al Nord perché ci scrive Nicola che è persona detenuta nel carcere di Vercelli Nicola che afferma caro Arena o quaranta quattro anni e sono uno dei trecentocinquanta detenuti nell'inferno del carcere di Vercelli un carcere che al massimo potrebbe ospitare
Duecentoventi persone
Dico inferno non soltanto per il sovraffollamento ma anche perché questo è un carcere che cade a pezzi immagina che quando piove le nostre celle si allargano a causa delle infiltrazioni
E anche dopo che ha smesso di piovere dobbiamo combattere con l'umidità visto che le pareti delle celle sono piene di muffa
Per quanto mi riguarda scrive ancora Nicola recarci Vercelli per quanto mi riguarda devi sapere che sono detenuto da oltre tre anni e tempo fa mi sono ammalato di Pio Rea ovvero una malattia che mi fa cadere tutti i denti
Ebbene ho subito chiesto di essere visitato da un dentista
Finalmente dopo mesi e mesi di attesa estenuante il medico mi ha visitato e mi ha detto che non c'è nessuna cura e che mi devo levare tutti idee
Ti sta di fatto che ora sono rimasto solo con
Quattro molari e ogni volta che devo mangiare faccio non poca fatica hanno ottimismi con i cibi solidi
Come può immaginare
Dopo questa visita del dentista il carcere di Vercelli si è dimenticato di me
E io non so come fare perché ho bisogno assolutamente di una dentiera ma non ho soldi per poterla qui stare
Come posso fare ti invio un caloroso abbraccio la lettera e firmarla Nicola persona detenuta nel carcere di Vercelli Carlo Nicora
Mi stupisco che la direzione del carcere di ed Celli
Non abbia attivato immediatamente il medico della ASL perché il medico della ASL di Vercelli è competente a predisposti la protesi di cui ha bisogno
Sempre che tu appunto non te la possa permettere quindi ti inviterei
A far presente al direttore alla direttrice del carcere Vercelli questo do problema
Scrivi lì scrive gli atti la raccomandata sollecita l'intervento dell'ASL e perché ti facciano una protesi
E il loro dovere intervenire
Fammi sapere da Vercelli ci spostiamo a Viterbo perché ci scrive Luciano che è detenuto dalla Sezione di alta sicurezza dei carceri di tempo Luciano che afferma
Carissimo Riccardo o solo ventisei anni ma sono ormai diversi anni chi mi trovo detenuto perché devo scontare una pena di trent'anni per omicidio Vallonia trent'anni non sono pochi
Ti scrivo perché un anno fa ovvero nel novembre del due mila e dodici mi è stato diagnosticato un tumore maligno con diverse metastasi poi dopo gli
Poi dopo gli opportuni accertamenti la direzione sanitaria dedicarci di Viterbo ha certificato la mia incompatibilità con il regime detentivo e io in forza a tale certificazione ho fatto istanza magistrati di sorveglianza per ottenere la detenzione domiciliare e per evitare di morire qui dentro
Ed invece ed invece magistrati di sorveglianza ha rigettato la mia istanza e io ho dovuto fare i salti mortali per essere curato qui dentro
Sta di fatto schivo ancora Luciano cascarci di Viterbo sta di fatto che come detenuto sono stato sottoposto a dodici cicli di chemioterapia e A ventidue CD radioterapia
E non può immaginare non può immaginare come mi sentivo
Ovvero senza capelli il viso gonfio poter dormire solo due ore per notte in posizione seduta continuo nausea difficoltà di respirazione e quant'altro si possa partire
Dopo la chemioterapia
Una chemioterapia che purtroppo non è servita molto visto che il tumore
è rimasto lì
Tanto che la direzione sanitaria del carcere ha fatto un'altra relazione dicendo nuovamente che era incompatibile con il carcere perché vi era una impossibilità di gestire la mia malattia
Ma come può immaginare il magistrato sorveglianza rigettato di nuovo la mia istanza per la detenzione domiciliare dicendo che non vi era un concreto pericolo di morte
Oggi scrive ancora Luciano del calcio di Viterbo oggi io malato di tumore mi trovo ancora qui chiuso in una cella e non passa giorno non passa
Sono più i medici del carcere mi dicano noi non possiamo fare più nulla noi non possiamo fare più nulla sta di fatto che mi sento un condannato a morte
Lei mi difese immunitarie non ci sono più e ho il terrore anche di prendermi una semplice influenza dei Egitto in una cella aiutato da un compagno di detenzione sono un morto vivente
Ciao grazie la lettera che non credo necessiti di nessun commento è scritta da Luciano persona detenuta nella sezione di alta sicurezza
Del carcere di Viterbo
Allora torniamo torniamo indirette perché come vi abbiamo preannunciato sono arrivati qui Rita Bernardini neosegretario di radicali italiani ciao Rita sa
E Marco e Marco Pannella Marco Pannella che come come sapete insomma dalla mezzanotte di lunedì ha ripreso lo sciopero sia della fame che della sete
Per per l'amnistia e per la giustizia per interromperlo stadi fragranza presente sia criminale di Franz evidenti sia nelle carceri che nei
Nei tribunali
Sul sito dei radicali radicali punto ITIS si legge un comunicato che chiarisce la presa di posizione di Marco Pannella dice
L'acqua nella giustamente la domanda ma che fine ha fatto il messaggio la la discussione il dibattito politico e sul messaggio inviato l'otto ottobre rappresenta la guida è così Marco
Sì ma e non solo e non solo c'è un solo giorno adesso non ricordo bene le parole d'ordine
Non va bene se dicendo quello in insieme decidere quello ma perché ha fatto con la vecchia Matteo Angioli letta ma chi l'ha fatto no buongiorno ma affatto volo snella siriana cavalca l'altra
E comunque tu proprio alla luce di queste ci ma che fine ha fatto quel messaggio perché già fatto discussione parlamentare su quel messaggio così importante
E poi giustamente chiede i presidenti delle Camere di convocare i Presidenti dei Gruppi parlamentari affinché la questione ha messo in conto vendita del calendarizzata a missing molto che
E tra le varie soluzioni
E individuate dal Presidente Napolitano però è anche l'assoluzione per il momento più importante perché
Presidente stesso lunghissima in grado di sfratti pesa
Riesce che non ha niente cioè agli altri provvedo degli eventuali manovre euro sono appunto di prospettiva
Mentre bisogna intervenire subito solo missive indulto riescono intese sull'immediato e poi a interrompere Vertu giustamente a mio avviso di finisci traslare Vanzan certa deviato
Ecco però la decisione grave nel senso vero della parola Guarini prende lo sciopero della fame e della sete
Assai il visto che questi sono atti
Per aiutare il potere
A compiere a rispettare la propria legalità
Questo è quando
Il potere non è in condizione non riesce bisogna
Commisurare alla gravità delle situazioni perché il Presidente della Repubblica ha anche detto due volte che obbligo
Intervenire in questo senso
Obbligo vuol dire obbligo giuridico quindi è un riconoscimento che oggi il regime lo Stato è in condizione di flagranza di reato
Perché l'obbligo per sospendere una flagranza di reato
Anche perché chi ha l'obbligo di non sospendere Franzi reato concorre nel reato grazie entrata Aquila diffida che stamattina Rossodivita Pannella debba
Nelle varie magico la Spinelli allora sappia PM direttori che dai da
Sì ma il comunicato stampa si parla anche del Governo
Grazie perché noi abbiamo abbiamo la reazione subito dopo il messaggio del Presidente letta che ha detto occorre intervenire subito e prendere
Di petto questo problema insomma e poi c'è la presa di posizione
Della ministra della giustizia Cancellieri che noi ricordiamo nel mese di giugno aveva detto che l'amnistia è un imperativo categorico e morale e morale
E che bisogna rispettare la Costituzione cioè sembra ovvio che uno lo dica un ministro di che però magari a non è oggi erano arrivati non è ovvio perché in Italia non si rispetta la Costituzione è nostro dovere lei ha detto rispettare la Costituzione
La Costituzione per tutte le leggi che tre certi molto spesso o ma ricordiamo che l'otto ottobre presenteremo prima ha fatto il suo è stato così importante dell'undici sono il saggio nella storia la Repubblica italiana il primo che incentrato sulla realtà detentiva nel nostro Paese quindi mento nelle evento storico
Il giorno dopo uso sarebbe reazioni se n'è parlato la settimana come capitolo attivamente quasi sempre la discussione insieme alla partita di calcio ogni discussione politica anche seria si subisce in una settimana con la settimana dopo gli evasori vorrà San con uno scandalo oppure riaffiora con lo scandalo in effetti poi tratto molti per molti studi di radio radicale le accettiamo dicendo ma che fine ha fatto quel messaggio ecco il messaggio
Non ha fatto nessuna fine non Marco
C'è ciondoli diversi disegni di legge in Commissione giustizia al Senato parlano di tutto
O voi ogni giorno ci sono il PD PDL
Cose del ministro dentro quell'altro ente
Ma su questo
è un argomento proibito dalla comunicazione dalle non può essere il primo Governo resero proibisce
Quindi previdenza è proibito
Dalla impresa riprendeva vede sentenze responsabili quindi
è facile misteriosa anche se il presidente la Repubblica la massima carica dello Stato che fa presente il problema addirittura
Si riesce a
In qualche maniera censurare un tema così importante sollevato dal Capo dello Stato ma voglio dire non è che il Capo dello Stato tenga
Su molti aspetti che la criminalità politica italiana
Come dire vi conceda delle pause
No
Questa è l'unica osservazione siamo noi
Regime quale i diritti umani fondamentali e
I connotati di Stato di diritto sono di una giurisdizione che oltre strane superiore in base al diritto internazionale
Perché comunitaria poi anche invece è un organo costituzionale italiano nel centro
Assolutamente sì tutto qua
Alloggi Renzi è tornato il candidato alle primarie del Pd sindaco di Firenze Matteo Renzi è tornato a parlare di amnistia e indulto invito forum nel suo sito e ha detto nel due mila sei c'è stato un provvedimento di indulto e nel giro di un anno e mezzo legarci sono tornate piene me grazie
Con il trentotto per cento che
Lì è in custodia cautelare punto poi acconti Lorenzi Bari formata quindi la custodia cautelare
Insomma intanto siamo facendo dei passi tira avanti però va
Bene solo le perfettibile avanti per anni perché non sanno che il sole
Che legalmente novembre non fare il passetto dovrebbero fare il passo di rientro nella legalità
E lo fanno positivi ma questo
Renzi quando dice le carceri sono riempite
Dell'indulto e non dice ma devo dire un po'troppo furbo il Sindaco a fare il furbo fa l'opportunista mi spiace nel senso che avrebbe dovuto dire allora
Che
Il ministero stesso ha confermato che convegni sono cose
Confermato che
Quelli che sono usciti e per l'indulto
Sono rientrati
Diciamo in una misura
Di molto superiore inferiore a quelli che erano ma non sono altri
Pena per l'estinzione della pena come dire che è stato più educativo l'infortunio avvenuto ed eliminare tutta la rende evidente
Ma lui queste cose non le dice perché probabilmente fece il CUR conti di partito di demagogia
Visto che lui sembra che adesso ha il settanta per cento nelle intenzioni di voto all'interno del
Partito Democratico e gli altri Cuperlo né al dieci quindi un trionfatore
Renzi
è un trionfo di quaranta fuori la sera siamo arrivati con un
Po'di ritardo perché abbiamo assistito alla proiezione del film di Ambrogio visti degli istituti tuttora su Tortora
Beh appunto cioè Renzi che dice bisogna fare la riforma del custodisce appellare magari
Ha detto un qualche giorno fa anche ci vuole la riforma della giustizia B quelli parliamo di trent'anni fa
Con la battaglia di Enzo Tortora sul responsabilità civile sulle condizioni delle carceri
Ed era
In
Cioè i limiti di spezzoni che andava in onda tra l'attualità e il passato erano pratiche il passato era di un'attualità assoluto assoluta
E
A proposito dei mezzi di informazione stasera ci sarà Matrix che credo proietterà una parte del filmato
E in studio presenti
I radicali intorno alle ventitré Matrix lunga circa dodici non ci saranno credo che manderanno delle interviste a me ma hanno fatto una breve intervista eccetera ma in studio
Luca Telese chi è che ha chiamato
Non ce lo so Bassolino
Licia adesso Big Market titolo non lo so come ex Sindaco ex governatore ex imputato non possa
Ah perché adesso è stato è stato assolto assolto da tutto il suo
Erano tutti i prestiti reale per valutarlo fonte
No soldi buttati
C'è quindi no
Cioè in studio i radicali no
Cioè su Bassolino si
Si sulla battaglia di Tortora cioè non è che stavamo parlando e che parleranno
Di un altro argomento stanno parlando degli appartamenti tuttora e e giustamente Ambrogio gli ha detto no e che doveva andare in studio
Gli ha detto no
Se non c'è Marco Pannella a io compensazione oggigiorno radicale non ci sono radicali rinuncerebbe tanto di cappello Ambrogio rispetto assoluto evidentemente infatti adesso non so come si fa
A vedere questa roba Deambrogio
Cioè quando verrà proiettarsi
Dove comprarsela RAI si è detta disponibile però Tonion ad amare il tema vorrei dire che noi dobbiamo radio carcere
Evidentemente assegnate segnalare appellando questo come inoltre ascoltatori se vogliono possono conoscere questo
Film le
Alla fine della proiezione del film c'erano deputati diversi dei parlamentari di diversi schieramenti c'è stata un'ovazione
E il film di Ambrogio il doppio film di Ambrogio Crispi non fa certo l'economia dei radicali cioè prevede
è impossibile parlare facciamo pure questo sancito c'è pure chi c'è in questa città non sono nell'approfondire
La vicenda tout court senza parlare dei radicali senti Marco Pannella tutti poni come al solito degli obiettivi difficili perché oggi in questo contesto politico dietro ad un mero insegni
è difficilissimo chiedere acquista a questo Parlamento perché il problema intanto il Governo il Parlamento
A questo Parlamento una riflessione seria
Sulla giustizia sulle carceri sui rimedi che il Presidente Napolitano ha individuato ventotto questo chiedo ma voglio dire
Credo che tu hai ragione si è difficile
Ma è difficile che cosa
Che cosa chiedo
Che loro rispetti erano la loro proprio la legalità riconoscendo questo
Perché sulle cose della cioè due eccetera non è che loro hanno obiettato
Loro sono sotto continua insomma per il momento ancora hanno fatto nulla il ventotto maggio due mila quattordici la carne l'anno che cosa vuol dire
Doveroso dire che in questo regime
Attuare rispettare le leggi superiori costituzionale in quelle appunto dei derivanti dal Trattato internazionale sempre molto difficile l'hai detto tu ovvero
E però questo mi consente di dire un'altra cosa davvero spero che in molti possono vedere in questo bella opera
Di Ambrogio che
Bella anche cinematograficamente voglio dire
Impressionante anche
Ma l'altro ricordo che c'è da dire
E che da questo punto di vista mi è stato chiesto da loro cioè ma oggi questo le vedi caso Tortora
Si potrebbe riproporre in quel momento
No no perché riceviamo trent'anni deliranti democrazie in più
E come dice anche il Papa Bergoglio l'hai detto c'è un altro assuefazione
Al punto al male
Una associazione ed è quello che sta accadendo nel nostro Paese perché
Quelle cose scoppiate con Tortora siamo riusciti poi portarli grazie al comportamento ricordiamo Tortora spontaneamente
Mentre era in corso un appello
Che quello agli altri del quale poi stato completamente assolto
La parlamentare europeo con me
E al
Ora sapendo che
Era impossibile ai magistrati a questo punto visto che lui condannato e visto che lui non voleva l'immunità quelle noi riunirà
Sì siamo venuti assieme avendo preavvisato
Le autorità giudiziaria di Milano e della frontiera personale monitorando era venuto con la Newton aveva otto lo svolgono anche come testimonianza
Solidarietà
E quindi cioè questo che non viene mai ricordato ed è invece un punto fondamentale è fondamentale no con tutto il Parlamento europeo che si era pronunciato assolutamente contro contro l'arresto arresti luglio lei in carcere
Cioè a quel punto
Ritorno al
Cioè l'organo che è un bene a ricordarlo perché in ogni qualifica inferiore minori appunto avvisiamo
Dicendo in questa direzione come spesso diciamo se no sarebbe un procedente
Denunceremo per me un mancato agli atti d'ufficio omissione omissione di atti d'ufficio
Oggi potrebbero metto se trent'anni il meccanismo parti dovrà grazie dolosa vent'anni ha saputo ben un regime antidemocratico
Ci per vent'anni quello fascista è durato vent'anni
No questo sono sessanta anni più quei venti
Perché bisogna raccontare giù quando arriviamo al mondo nel
L'anniversario della marcia su Roma quella per la quale il fascismo Italia il regime fascista B
è successo nel saranno cento anni
Che l'Italia e non alla democrazia a partitocrazia per vent'anni chiamata fascista per sessanta settanta anni richiamata antifascista e l'astensione un'interruzione di sei sette anni
E e quindi potremmo prepararci a festeggiare tra virgolette come dobbiamo
Dobbiamo abbattere questo regime antidemocratico perché anche da tutti i punti di vista cosa che non è il regime fascista
Il regime fascista quelle la legalità di una legge dello Stato italiano brutta nella legalità e illegalità e quindi loro hanno rispettato la propria legalità che era negativa
Se mentre adesso
Appunto non
Non facciamo altro che chiedere che il loro strumenti riavere è un comportamento tecnicamente criminale
Perché è insieme se nella flagranza di reato rispetto
Al diritto positivo contemporaneo internazionale comunitario italiano
E quindi questo vuole dire però appunto dei nostri
Amici compagne e compagni delle carceri
Di valutandi il loro sperano che ittici abiti a subire
Che ci si è stanchi torno a dire Padova Bergoglio allora ha detto tra l'altro dato un esempio
Mentre non hanno voluto sostenere il referendum di abrogazione dell'ergastolo lunghi in quarantotto ore questo sovrano assoluto illuminato
Sempre più del carattere illiberale lo ricordo ha deciso in ventiquattro ore
A deciso l'ergastolo è abolito
Nella parte vista del territorio italiano che dello Stato Città del Vaticano per cui io in questo momento se potessi scegliere come avevo proposto
Di avere due nazionalità
Probabilmente in questo momento scegliere di avere solo quella pratica
A essere rigorosi perché in più in Italia coerenti tutti dicono il Governo i diritti Bregenz seppure elezioni tortura
Lo dico al Ministro le relazione prevalente alla tortura la Chamber ci condanna per questo ed storture che mentre il Papa
Lì c'è un po'dello stato di tale del Vaticano a inseguito
Nella
Codice
Praticarli sia canonico ICI canonico esattamente la tortura
Parlamento italiano ancora discutendo e quindi allora su questo la lotta deve esserci
E deve essere sempre più organizzato da questo punto di vista avete emendato una notizia molto bella infatti vediamo se riusciamo poi benché Angela nostra Alessandra Terragni ci salutiamo che salutiamo e chi era
E già raccolto tre mila ottocento cinquantasette
Adesioni e appoggio con lo sciopero della fame iniziativa di Marco Pannella
Ottiene il risultato è quello che hanno fatto piena di entusiasmo e pressoché anche questo me lo diceva entrano in testa che anche altri gruppi si stanno
Sono centocinquantuno che hanno messo l'ho fatto la loro foto un po'come sta facendo Giachetti diciamo Marco nei non aggiungere chissà cosa ma anche un lotto non violenta alla riforma dell'agricoltura sacrosanta l'iniziativa
E per cui c'è questa credo che Francesca Terragni la sorella che abbia mandato anche l'adesione di altri comitati che si sono poi due nelle carceri Savona e Bergamo
Assolvere barese Alessandra Terragni e e ci sta ascoltando può chiamarlo dello zero sei Sousa ognuno dove chiamare però Alessandro zero sei barra otto sono zero cinque quattro uno fosso problemi del
Oppure zero sei quattro otto otto sette otto
Quattro avevo visto che ognuno ha una
E se non ci sono soggetti organizziamoci ci racconta questa bella iniziativa ma visti i cittadini e soprattutto che si sono uniti abbattuto coerenti e detenuti è che le armi mica mica e poco
Nel nel mentre aspettiamo di collegarci con Alessandra Terragni oppure con la sola entrato tutte tutto variabili
AGEA dicevamo del del film su Enzo Tortora che è stato curato da
Crespi ettari giustamente Pannella sottolineava il momento topico di quella vicenda quando Ambrogio Crespi
Che ricordiamolo
Ha dovuto farsi un po'di carcere Angeloni per iniziative giudiziarie milanesi
Mi pare in particolare della boccascena insomma va perché l'ho già detto l'impressione Boccassini pensava di arrestare il fratello di Ambrogio Luigi Crespi
Perché stato derby generato dalla Procura di Milano che allo stato arrestato tutte verbale al contratto loro
Aperta un'altra per
Dunque
Sì e secondo il collaboratore di Silvio Berlusconi per i sondaggi terziario
La compravendita di voti per questo l'ho Luigi Crespi e non
Mandandolo comunque diciamo Enzo Tortora ma lì i casi di Enzo Tortora non sono finiti e anzi
Io nella bieticolo i ritardi radio carcere contiamo tantissimi a settimana persone erano le giudiziari clamorosi tutti con l'altra ancora più golosa magari così che ha prodotto dall'Italia dalla norma all'Italia
Che vive come lo scandalo non quello che è accaduto a Tortora oggi è abituata che questo possa accadere a tutte
Tutti tant'è vero che noi abbiamo
Sora
Una percentuale altissima
Dei detenuti che non sono mai stati condannati con
Tutto abbiamo le ritenute io sono in custodia cautelare contro la quale il Presidente ha ricordato in Cassazione il primo al lupo tutti quanti gridano
Quindi io dico che la nostra Italia Oggi
Non corrisponde a quella fascista
Dove tacere un rispetto della propria vita aberrante porno voi ma che comunque riguardava non decine di migliaia di persone migliaia al massimo
Nemmeno allora centinaia
E adesso quindi mi pare importanti autolimitare due invece
In questa Italia contro la legge dello Stato ultimatum della giustizia internazionale il popolo italiano
Dalla mancanza di dibattiti di informazione cioè di democrazia subisce quello
Che non era giusto nemmeno rimproverare al popolo tedesco
Si diceva che il popolo tedesco per io già dicevo a eccetera in realtà subiva
No perché lì c'era una sola radio di Stato
Di regime nazista giudici molti neri erano mentre qui lo sanno tutti e quando adesso adotterebbe alle anime del CIPE in capo a una cosa del carcere
Il Presidente ha repubblicano prende adesso allo scadere del messaggio eccetera
Noi siamo ed stiamo attenti
Prima del ricovero strage di legalità strage di popoli
Non di persone oggi in Italia c'è una strage di legalità
E
Questo è il seguito
Se non si riesce ad intervenire alla strage di popoli
E e quando lo verrebbero parliamo abbiamo aperto anche
Con dei cittadini della zona vesuviana
Un conflitto chiaro abbiamo denunciato
Una citazione del quale la scienza ci dice si afferma che per mancanza
Di provvedimenti conseguente al fatto che la scienza unanime
Dichiarava chiede il Vesuvio norme affatto in condizioni stenta eccetera
Che e sicuro che ci sarà invece una nuova eruzione
Nulla è stato fatto per remunerare una fantomatica allora dico che la scienza mandarla da un milione a tre milioni di persone mezz'ora possono essere vincente
Allora e arrestato Terragni che Marco Pannella prima ha evocato il collega Reolon unici Alessandra
Tali Cardona tavolare non Insinna allora solo cinque alzare l'audio studio perché il marchio di un sesto monche Alessandra giornali tutti
Però
Ma manca ad assorbire
Ancorate
Allora a ritenere quindi prima diceva che Tomba
Avete raccolto tra detenuti e parenti rinvenuti
Mentre il più di tre mila ottocentodieci agli acquisti inserivano dentro Lacchiarella è vera
A me pare Riccardo adattiamo e premia la vecchia importate
In altre sai che è nata l'Unione in tempi meno antenne e comma e con Marco
In Sardegna ma anche con un parco Comandante del salotto cito del contenuto fortunata paragonata Marco alternative PAI attardati diciamo però che rientri in Kenya indirizzati aggravato dalla popolazione detenuta
E i parenti che vengono immediatamente in poche ore abbiamo raggiunto
Tre mila novecento ettari e in ogni domani arriveranno a quattro mila mi scusi decisi come
è il voto segreto adesso alla D'Alema e andiamo all'entra in attraggono pacato Camoranesi asfaltatura
Maranta abbiamo accantonato pagina che ortografia ma guarda oggi
E in poche ore a ragion veduta centocinquanta
Centocinquanta contatti e adatto neghiamo interamente mettendola faccia ordinaria operare insieme richiamo in altra data iniziative tra cui noi mettiamo la nostra nelle nostre forze Corneille danni
Vengo adesso a quello che stiamo che stiamo facendo e in più vogliamo mettere l'interesse ogni
Vogliamo fuori da casa riterrete decisioni vogliamo ovunque
Erano anni
Parla però la nostra lotta
Diciamo scusate diciamo nell'accordo AGEA del denaro almeno in passato
Nelle vostre iniziative come la prima
Voi andate anche tutti i nomi
Di colore locale no nel cognome
Già ecco quindi il nome cognome e città e tutto questo resterà come albo d'oro della Calabria
In Italia in un regime antidemocratico è aprile illegale completamente
Voi chiamante avversione danno il loro nome
Ci tengono a firmare
Una posizione se quella dignità richiama
Ed è per
Tutti quanti vogliamo una sola cosa
Che cessi la flagranza tecnicamente eliminare il nostro Stato
Ora al Presidente della Repubblica nel messaggio che finalmente ha fatto alle camere ha detto che si tratta di un obbligo non è il dovere
Almeno è obbligo e quindi io vorrei davvero
Ringraziare voi e tutti rivolte ai medici e i compagni prima nel ringraziare il perché perché salvate la speranza
Di un'Italia
Che
Il Papa spesso
Dice che si è assume fa
Alla al male e via dicendo e siete
La dimostrazione che
Un germe invece diverso
Contro questa peste italiana come noi purtroppo la trenta quarant'anni l'abbiamo definita cede avere la speranza perché viene da voi siete speranza
Siete Oxford forza di speranza appunto io sarò felicissimo
Di seguire il successo di questa iniziativa perché vi ringrazio in questo modo
Incoraggiato però appunto
Accorrere equilibrati noi come la popolazione detenuta incoraggiamenti ed anche per questa mattina e comitati andando avanti
Altri mia cognata reiterata non attraverso alcuni cardini arrivano dalle carceri recante mentalmente chiama noi
Alessandra questo sito che avete appena aperto oggi come si trova come che indirizzava
Allora quel darà un'altra questa pagina allora guarda pericolo stupito allora
Un'altra pagina richiama anche un segno di Marco Pannella che metta la faccia
Mettiamo oltre a dare nome e cognome e città siamo anche la faccia
E io ponemmo anche nelle strade che nelle strade nelle strade e con il nostro e no prendendo atto dovuto e quindi è una pagina Facebook compare paga evoca si segno di una candela ci metto la faccia
Quindi comincia con la
In seguito ad una latitanti
OPA narrazione Arafat nuove Marco Pannella infelice felici del giudice per quei perché nel nostro Paese
Quello che è oggi vedendo
In questa regione cosa di Ambrogio Crespi molto bella sul caso Tortora io faccio un solo commento
Questo era possibile trent'anni fa
Adesso in Italia non lo è più
E voi siete la testimonianza che non ci non ci siamo assuefatti tutti quanti ma che anzi quando già la possibilità il popolo di conoscere in qualche modo una iniziativa indifesa e della legalità dello Stato
Cioè questa nostra nazione e un atto dovuto direi di a morire rispetto al potere
Il tuo non ce la farei a rispettare la tua proprietà legalità e in questo modo cerchiamo di trasferire la nostra Energia
Invece di mostrare i muscoli di allenare musica e dimostrare la nostra Energia
Trasferendo alle intemperie che teme potere abbia la forza finalmente di rispettare la tua propria legge il tuo i propri obblighi ed è questo che
Mi pare
Fondamentale queste carceri italiane
Che sono un luogo di obbrobrio di torture avvistato appunto queste nostre tante dice qualcuno le visitasse ed eviterà visiterà come Voltaire diceva Tortora ricordava
Troverà una cosa straordinaria
Che nel luogo della maggiore infamia di stato confezionato e via dicendo si risponde con generosità con la forza della non violenza della ragionevolezza e della giustizia
E della solidarietà mi sarebbe
Dal giungere visto il sentimento di solidarietà cioè tre per cento il rude
Grazie del sangue e dei grandi grazie dell'invito a guardare i elidere l'ultima cosa prego prego di lampada allora i momenti
Direzionale partiamo bene che non sempre Ferragosto e Natale per i detenuti
Non è adatto qua facciamo un appello settembre natali non verranno approvati amnistia e indulto e a voi prendere cappello
Perché noi paghiamo vogliamo tutte queste tre cose impone e immediata difforme dalla giustizia ne faremo partire faremo partiranno ognuno una miriade di rigore
Scusa
Ideali che anelli che quindi e nel tempo però invito Ancona tali appartiene tantissime incorporata e trappola naturalmente aggiungendo anche laddove dato per scontato
Che la vergogna per la quale l'Italia alla tortura non è reato
E dei pesci
Venga superata anche questa infamia sulla altamente artatamente ringrazio sia nell'area ritardo ora Colzani affondamento
Bene grazie all'esterno della migrazione nel mille novecentosette persone che hanno diritto questa vostra
A questa vostra iniziativa che si collega fortemente con quella di Marco Pannella grazie un abbraccio tutte tutte virtù e poi se non altro piattaforma
Però ecco ricordiamo la pagina di Facebook dove io con laurea realizzando la con Francesca grazie grazie ricordiamo l'agenda un editore grazie ricordiamo la pagina di Facebook dove e dove si può appunto intervenire anche con una foto addirittura a sostegno di Marco Pannella ci metto la faccia questa pagina Facebook che ospita non sotto do coloro che
Di giorno insieme a Marco e la vita ma coloro che vogliono metterci vola fotografia costrutto vastità come fa un po'anche Roberto Giachetti ricordo a sostegno di Marco Pannella ci metto ci metto la faccia io ne approfitto però anche per ringraziare salutare Davide
Che ci seguirà il carcere di Bergamo e che si attiva tantissimo per la realizzazione dei comitati per la giustizia e per l'amnistia in tante in tante capacità che ha visto che no io non li ha una grande forza essi però un attimino perché sta passò momento difficile dare identitario e li voglio anch'io esprimere la mia solidarietà anche ma la nostra dire
E lui e si è fatto forte anche malgrado appunto condizioni difficili di salute
Del fatto che
Ero riuscito ad ottenere dall'amministrazione carceraria la
L'altezza era radicale che lui aveva coordinato pagato eccetera
Sino agli arrivata non gliela facevano ma mi pare che si è smarrita questa destra adesso stranamente salvavita verso no ma nel generare un altro non può trovare
La Lombardia è perché si è creato quel per quella precedente si è creato un più che un precedente un episodio molto smonto grave che ha subìto Davide ma magari ne parleremo
Giovedì giuridico dobbiamo calcolare un parlamentare che ci presenti un'interrogazione perché non è che sono interrotti
Quindi questo tipo di diritti nelle carte appunto da chi si è trovato all'improvviso scaraventato da un carcere all'altro e non sempre trova aveva perso Erhard erogarle vada aggiungevano che è arrivato a Bergamo in uno stato fisico assai problematico e non si è trovata addosso la tessera dei radicali quindi magari
Dobbiamo mandargli quantomeno un duplicato questo è poco ma sicuro forza Davide forza
Allora bene a questa iniziativa dei cittadini che insomma seguono Radio Radicale
Eseguite giustamente in sé di vedere di carichi dice giustamente Marco Pannella ecco questi sono iniziative che fanno sperare che nella possibilità che un germe sono speranza
Diventano speranza non è Abele speranza
E esserlo
E in questa realtà italiana devo dire in fondo quello che dice quanto spesso incorreremmo proprio ricordato ma anche in altri modi oggi il
Capo dello Stato gettare il Vaticano
Diciamo
Il sovrano dei quest'altro Stato
Che
Sul nostro territorio al quale non posso che rivolgervi dicendo io spero che ci sarà una legge
Lo ha promosso dal vent'anni fa che sia possibile negli ex Stati pontifici
Che ci sia anche la possibilità di assumere
La doppia cittadinanza europea e quella italiana cioè quella cattolica quella credo chiameranno ad dello Stato del Vaticano alla
Al quale ha reso questa puntata di radio carcere espletava due rimasti abbia dato la notizia che in questi giorni
Sono morte due persone detenute un ragazzo palestinese si è impiccato recarci Torino forse lo sapete
E un ragazzo italiano è morto nel carcere di Poggioreale si ricoverano aveva trentaquattro anni è morto non a caso è molto perché era gravemente malato in una cirrosi epatica e non è stato evidentemente e curato in maniera seria quella tutto sia probabilmente desidera anche altri aspetti perché pare che così dice l'avvocato penalista che difendeva la mamma di Federico tariffe dico sia irriconoscibile all'ascolto
Tanto che dice avvocato ha chiesto la mamma ma mi mandi una foto di quando era vivo perché non riesco a riconosce adesso che è morto vedremo cosa dirà
L'autopsia ma purtroppo in queste settimane anzi da sei giovedì è successo l'altro grave episodio che ha riguardato un appartenente della polizia evidenziare infatti un assistente capo per la pulizia evidenziare in servizio nella casa di reclusione di Padova
Si è impiccato dalla sua abitazione adesso questo assistente capo che aveva ventitré anni di servizio si trova pare in io spero di non sia così ma insomma dicono che si trovi uno stato di coma irreversibile sarebbe l'ennesimo
Agente che debba mi fai pensare
Che c'è una roba che doverosamente dobbiamo segnalare
Ed è che
Proprio con gli obiettivi che riconosciamo presentate delle elezioni sfida d'urgenza libertà
Incorso lo scopo la presentazione della nostra lista Lucania
La Rosa nel Pugno con candidati Emma Bonino le Rita no perché
Rita e discriminante insomma
Menabuoi sono incandidabilità e al indimenticabile chiese il diciassette e diciotto
Diciamo in quella regione
Che abbiamo spesso evocato perché un altissimo esponente della CEI
Monsignor Agostino superbo in questa Regione appunto avremo questa prova elettorale
Molto importante lo segnalo il diciassette il diciotto
Si vota
E sociale siamo presenti innanzitutto su questa battaglia per la giustizia rivolto allora aggiungo che candidato
Presidente Elisabetta Zamparutti capolista sia potenza che alla terra Maurizio Bolognetti che fra l'altro anche lui
è iniziato insieme a Marco sciopero Laffranco e per farlo
Ricordiamo anche che nelle carceri la Basilicata si possono si può votare chi ha diritto al voto può votare alle elezioni amministrative possono fuochi lucani i residenti carcere geni
Cioè i lucani d'origine ci che hanno la residenza in luoghi negli hanno Basilicata e che stanno in carcere sono siamo del personale amministrativo
Il persona il volontariato di medicine dice e i per la Polizia penitenziaria al loro posto non si parla di tutti
Vere dei radicali ed Elisabetta Zamparutti nel Maurizio Bolognetta e domenica e lunedì prossimo ci siamo sì ci siamo prego tu hai ricordato queste morti gravissimi
Sul ciglio e mancate cure perché pare poi va bene cirrosi epatica insomma molto così
E nella riunione che abbiamo avuto lunedì scorso alla Commissione carceri istituita dal Ministero della giustizia dalla cancellieri di cui io faccio parte a titolo gratuito lo sottolineo perché magari pensando proprio al fine
Fare
Come
Avevo fatto la proposta
Trarre anche a seguito del caso Ligresti ma insomma dalle notizie che costantemente riceviamo di fare una task force dentro il DAP il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria
Perché fosse possibile seguire quindi più persone destinate a seguire questi casi beh va bene la reazione non è stata positiva
Da parti di rappresentanti del dato cioè inserire diciamo nel DAP
Funzione di rilievo di contributi e quindi anche del personale la risposta che ha dice noi già seguiamo io ritengo che invece di fronte ai tanti casi che ci arrivano
Di persone che ci mandano le cartelle cliniche cioè a te capita costantemente a me pure immagino che capiterà a tantissimi altri
E e siccome presso il da però sappiamo tutti che ci sono tantissimi distaccati
Che letteralmente non avevo niente noi essere gentile chiamarli così previsioni imboscati e allora questi imboscati mettiamola in positivo facciamoli lavorare disboscamento del disboscamento che leggeranno
Perché io ho il dubbio che queste segnalazioni vengano effettivamente chi si trovi un canale
Per i familiari per poter comunicare direttamente perché e effettivamente possibile che arrivano a me e non arrivano al Ministero del lavoro e il capo del dato da un rinvio del punto venerdì al convegno del SEC
E ha detto un'idea tra le varie cose che ha detto ma questi più o meno d'accordo ma
Ma ha detto ma perché di una lite che ci ha in mente istituire un call center
Tra l'idea della PAC forza un po'Ernest adesso che ha fatto dei messaggi salvo che
Quando sentito call center pensavo fosse una un rimediare la telefonata Ligresti che poi insomma
Non aprono sulla più becera disinformazione se devo occupare Maso forse sarebbe utile discutere tre ore al giorno dimentico
Fra gli obiettivi li ho detti quel giorno ma a questo punto
Siccome dice di prendere il parlamentare
I parlamentari devono prendere iniziative ai
Loro gruppi dovrebbero prendere i loro presidenti eccetera però perché Antonio che sappiamo dalla Costituzione italiana si sono i parlamentari dei Governi
Il Governo può prendere iniziative appunto di tipo legislativo gli altri e di conseguenza io aggiungo adesso chiaramente del Governo
In quanto tale quindi il Presidente del Consiglio
In modo particolare perché appunto si esca fuori da questa flagranza di reato condannato e via dicendo non si aspetti vergognosamente
Lo scadenza
Dell'ultimatum sotto l'angolo ci siamo e quindi io aggiungo come motivo come obiettivo aiutare il Governo a fare quello che già dovrebbe aver fatto
Perché
Dopo il messaggio del Presidente della Repubblica che ha agito in quanto garante della legalità non in quanto politico con quel messaggio bene allora
Sono lieto di poter dire anche al Governo che dedico
Questa nostra iniziativa non violenta Governo che certo può presentare va be'disegni di legge
Qui dentro e metterci anche porci anche aggiungere posizione comunque Ionio dove presenta alcuni disegni di legge sono messi in utero nell'ambito dell'esame del Senato
No non solo ma teniamo presente chissà cosa della mise in tutto sono occupa il Parlamento
Già una parte del Governo è vero che
Cioè
C'è il PdL nel Governo no
E il leader del PdL appena perché il momento affretto crisi sta reggendo il Governo il leader rendendolo più chiedo che cosa il PdL questo perché l'iter del PdL forme Silvio Berlusconi si è pronunciato a favore delle anzi
Appunto il potere alla otto agosto
Eh sì dandogli originale settembre
Ma ci sono i falchi e colombe potesse ovvero l'energia baci addirittura allora non è passata molto come notizia io ho letto dichiarazioni di Angelino Alfano favorevole all'amnistia
Cioè lui chi era contrario quand'era ministro della giustizia adesso si è pronunciato abbia a cuore alla Lega convegni del sia il convento maggiore conoscenza ma anche perché nel frattempo
Sono intervenute
Foro conferme di condanne c'è unitaria di grande penso
E poi dai le TAR stesso lo ricordavo prima appena udito il messaggio diritto come Governo dobbiamo corrispondere certo
Si è dichiarato favorevole la ministra lo sappiamo si è pronunciato a favore insomma
Ma io però ecco Giuseppe Marco parlo del Governo e lo capisco questo approccio paure
Ne prendiamo immedesimarsi per un momento nel nel Ministro il Primo Ministro lette mettiamoci in misura giustizia io ho un
Dei Comuni al mio compito di amministrare la giustizia il potere legislativo spetta al Parlamento questo
è pacifico ma vogliamo pensare a quante difficoltà un amministratore come il primo ministro il ministro giustizia qua volta possono avere a confrontarsi con la qualità scarsa di questo Parlamento
No ma appunto mi pare
Mauri frammentare il doveroso
Per se l'intervento del Presidente della Repubblica sottoforma di messaggio
Non dei comunicati i quotidiani non delle rivolta al popolo ma al Parlamento a mio avviso
Occorre
Che il Governo o ritenga
E lo dica
Che invece quelle cose che a analizzato denunciato il Presidente della Repubblica con l'indicazione anche del da farci nell'immediato
Perché vedete la Repubblica anche lui come tutti noi
Abbiamo individuato una serie anche di legge di altre iniziative dal compiere ma che devono fare i conti con i tempi parlamentari
Dalla ma a questo punto quindi il Governo può assolutamente
Prendere una posizione magari metterci la fiducia
Perché no
Ecco forse potrebbe farlo sulla visura da sua disciplina della misura cautelare figure
Potrebbe esserci però non è detto che poi la risposta sia a livello
Di qualità legislativa sia sufficiente perché non non basta
Fa condensi legge governativo non basta metri c'è fiducia avrebbe bisogno c'è il contenuto che quella legge sia
Abbia sia efficace cioè io possiedo di contenuto per esempio della ministeriale io credo che
Noi stiamo dando un aiuto al Governo anche a conoscere
La macchina se stesso
Per esempio ne avevamo chiesto ti ricordi perché per decidere di fare un'amnistia a tre anni a quattro anni cinque anni una sei
Tra l'altro sono quattordici mila i ricorsi presentati in Europa sull'irragionevole durata dei processi quindi una bella
Quelli sulla tortura in carcere sono tremila
E abbiamo chiesto da ci dite da che cosa potete dirci da che cosa è composta questa mole di procedimenti penali pendenti
Bene si è scoperto adesso bisogno ulteriormente approfondire ma che la macchina del sistema informatico
Del Ministero della giustizia dice statistica ufficiose non è in grado di dialogare perché i metodi sono diversi
Con il sistema di rilevazione dei tribunali
Per cui i dati della gestione cosa che succede al Governo i dati di conservarla non in Italia si col fascismo non non non non sarebbe del tutto
I dati che ci sono stati forniti a livello di Steel niente
Riguardano solamente e circa nove un po'meno di un milione di processi quindi non i cinque milioni e trecento
E su quelli una New Jersey procedimenti procedimenti no sono questi sono quelli incardinati presso i tribunali
E di questi con una misti a tre anni quindi con una pena edittale
Molto cioè dove rientrano reati bagatellari praticamente la molle si ridurrebbe da tra il venticinque il trenta per cento
Comunisti non produce effetti di processo però scusa non si può chiedere un'altra cosa all'Ufficio statistica sembra cervellone invece di far parlare due computer che non si parlano e questa sarà l'andatura Santantonio stupidaggine ma questa è la mia opinione personale
Si può chiedere sospendiamo otto città campione Torino-Milano andar bene
Nelle Roma Napoli Palermo prendiamo cinque lettere etica dunque il distretto di Corte d'appello fare ad oggi è di reato sono pendenti dinanzi ai tribunali e Corte d'Assise facciamo così
C'era giriamo tanto voglio dire le città grandi idee su un dieci Ornaghi dalle piccole introdurre se aveva assunto Albano poi io vorrei dare sarà assunta dal noi alla pace
Rara lui Innella sempre nella famosa Commissione ho avuto
Una risposta che visto che i delle i tribunali stanno preparando i dati per l'inaugurazione dell'anno giudiziario
E lì c'è questa rilevazione insomma troppo magari forse da lì un po'in anticipo
Ristretto all'inaugurazione potrebbero dirci daremo informazione potremmo chiudere
Alessandra e Francesca sicuramente ascoltati Errani
Si era se
Dopo che abbiamo parlato e dato queste notizie eccetera a che punto sono
Le adesioni loro Facebook
Allora le stanze ci sono adesioni contatta cipolle non so come vi ho fatto prima perché stavo anche esserlo essendo anche poco andare alcune sms a Rita Bernardini che Tosato informino acceso in studio quindi se ci sono e ulteriori adesioni ai rispetto alle tre mila novecentosette in avvisa lì
E io di reperire ce lo dirà soglia indiretta speriamo magari c'è poco
Qualche movimento
Allora il Marco parere lo ripeto da ieri a alle mezzanotte di nuove ciò con la sede e della fame quando appunto ormai il Parlamento sembra impegnato in altre in altre faccende registrabilità la legge elettorale magari la facessero
E poi c'è il problema Berlusconi che quanto me comunque sia contaminato volendo le un non volendo gli animi
C'è un solo
Libri vorrei anche invitare
Il numero due dello Stato italiano anche il Presidente degli evasori del sei marzo e il numero tre
Del nostro sguardo che la Presidente della Camera beh forse a darsi una mossa
Perché hanno Hammett cittadino pare piuttosto grave
Che viene anche uno dei pochissimi
Messaggi presidenziali che in questi sessanta anni abbiamo avuto mente erano previsti dalla Costituzione come lo strumento formale
Per i rapporti fra
Diciamo il tutore del diritto al garante del diritto del potere legislativo
Credo che
Anche personalmente io mi rivolgo a loro prendercela con piacere sperando di dar loro la forza necessaria per
Come dire non essere
Troppo condizionati e non dal Parlamento ma dai partiti che rappresenterà un'altra cosa che rappresenta un'altra cosa magari agenzie insomma
Battuta battutaccia battute
Allora il nostro tempo e quasi sostanzialmente quasi esaurito ma prego di fare
No diciamo agli ascoltatori che oggi arrivato un euro sono usciti dei comunicati stampa sui referendum
Sulla Corte di Cassazione crea presentarmi proposti dai radicali promossi dai radicali e non solo
Naturalmente sono stati bocciati quelli promossi dall'Italia dei Valori perché sono sbagliati e all'anno presenta questo volevo precisare perché su quelle recenti perizie radio carcere c'era questo vizio uno
E poi ebbe sono stati ammessi invece quelli promossi dalle Regioni sulle circoscrizioni giudiziarie quindi si voterà su quelle
E per quanto riguarda i referendum ma quelli sulla giustizia perché gli altri si sa che non hanno superato un cordone di cinquecento mila firme hanno contato fino a quattrocento mila
E adesso imbarco duecento mila stanno andando avanti se nel caso cioè sono arrivati a quale quattrocento mila che hanno controllate stanno andando avanti
E per vedere se ce la facciamo a superare la soglia perché il margine era molto stretto erano cinquecentotrentasei mila quelle che abbiamo depositato e in più ne abbiamo aggiunte quelle arrivate in ritardo pena gravi postali
I ritardi possa cioè il comuni dal comune nonostante avessero ricevuto indicazioni tassative di restituirle per tempo perché dovevamo consegnare me l'hanno mandata e dopo il ricorso in Cassazione dico ieri sono arrivate ancora delle buste
C'è poi il venticinque giugno
Quindi c'è ancora tutto questo processo però dicono che la prossima settimana saranno in grado di dire
Ed interloquire anche con il comitato promotore incrociamo le dita e speriamo bene
Grazie allora Rita Bernardini grazie a Marco a Marco Pannella per la forza
E la speranza che cita in questo momento obiettivamente difficile quindi siamo qua direzionale
Insomma che grazie a Marco Pannella capo radio carceri ricordo ritorneremo dopodomani giovedì quattordici novembre dieci nove quarantacinque adesso ecco i nostri contatti
E allora come al solito vi ricordo i nostri reca BT ovvero come entra in contatto con noi di radio carcere
Prima di tutto il numero di telefono di quindi Radio Radicale numero di telefono che potete utilizzare anche durante la settimana ovvero
Zero sei
Quattro otto otto sette otto uno ripeto
Zero sei
Quattro otto otto sette
Otto uno chiamate se siete da poco uscito dal carcere e volete raccontare
La vostra esperienza di degrado carcerario chiamate se come imputati o come vittime del reato avete subito un'ingiustizia dal processo
Vi ricordo il nostro sito in internet ovvero radio carcere punto com vi ricordo che ci potete trovare e anche su Facebook e lo potete fare in due modi o cercando il nome Riccardo Arena su Facebook di spunterà fuori il simbolo
Di radio carcere oppure potete cercare la pagina di radio carcere su Facebook è sempre contraddistinta dal simbolo
Di radio carcere e poi e poi soprattutto le persone detenute ricordo l'indirizzo dove
Inviare le vostre lettere dal carcere lettere che leggiamo ogni giovedì nella puntata di radio carcere che va in onda alle diciannove e quarantacinque
Questo è l'indirizzo radio radicale
Rubrica radio carcere
Via
Principe Amedeo due
Zero zero uno
Otto cinque Roma
Scrivete scrivete scrivete radio carcere non lasciate che le ingiustizie che subite rimandano protette dal silenzio e da quelle quattro mura esperimenti dice anche per informarci in quali carceri avete creato i comitati
Per la giustizia e per l'amnistia l'obiettivo è creare in duecentosei carceri i comitati per l'amnistia e per la giustizia ringrazio Alessandro Teodori per l'assistenza in regime
E ringrazio Fabio Ambrosi per l'assistenza in regime adito e grazie grazie di cuore a tutti voi che anche questa sera da una casa da una macchina da un camion e da una cella sovraffollate avete ascoltato una piccola voce
La voce di radio carcere l'informazione sul processo penale e la detenzione vi ricordo che con radio carcere
Torneremo dopodomani giovedì quattordici novembre alle ore diciannove e quarantacinque a tutti voi a tutti voi un caro saluto da Riccardo Arena
Una volta per l'italiano il tribunale trentacinque Codice di procedura penale
Sia
Nuove opportunità di avere la Corte d'Appello di Palermo Seconda Sezione
O il quale in data cinque aprile mille novecentonove