10DIC2013
rubriche

Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione

RUBRICA | di Riccardo Arena RADIO - 21:00. Durata: 53 min 16 sec

Player
Gli ultimi due decessi avvenuti nelle carcerei, che fanno salire a 145 il numero dei detenuti morti dall'inizio del 2013.

La mobilitazione per la marcia di Natale per l'amnistia e per la riforma della giustizia che si terrà a Roma il 25 dicembre.

Renzi nomina Alessia Morani, respomsabile giustizia per il Pd.

Puntata di "Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione" di martedì 10 dicembre 2013 , condotta da Riccardo Arena con gli interventi di Mario Marazziti (deputato, portavoce della Comunità di Sant'Egidio), Virgilio Balducchi (ispettore capo dei Cappellani Penitenziari),
Leo Beneduci (segretario Nazionale dell'OSAPP (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria)), Rita Bernardini (segretaria di Radicali Italiani).

Tra gli argomenti discussi: Amnistia, Carcere, Costituzione, Decessi, Diritti Umani, Diritto, Foggia, Giustizia, Indulto, Legge, Marcia, Natale, Partito Democratico, Penale, Procedura, Renzi, Sindacato, Suicidio, Velletri.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 53 minuti.

La rubrica e' disponibile anche in versione audio.

leggi tutto

riduci

21:00

Scheda a cura di

Riccardo Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Una volta con l'italiano il tribunale
Trentacinque Codice di procedura penale Italia d'appello di Palermo Seconda Sezione
Dal cinque aprile mille novecento
Buonasera buonasera bentrovati l'ascolto di Radio Carcere da parte di Riccardo Arena
Beh potremo intitolare questa puntata di radio carcere con con la frase inizia a studiare la giustizia inizia a studiare la giustizia già perché dopo la vittoria di Renzi alle primarie è stata formata la squadra di Renzi e a occuparsi come responsabile Giustizia detta del Partito Democratico del proprio importante perché l'Italia è stata nominata Alessia morali Aversa coraniche come lei stessa ammette oggi un'intervista sulla campa viene la settimana scorsa contattata da Luca l'ottica un collaboratore di Renzi e Luca lotti gli dice inizia sugli atti bene la giustizia non so in che informa ma tenevo occuperà ai
E la la
La Terra l'onorevole Murani si dice come canta Carmen Consoli e confusa e felice da questa convocazione insomma inizia a studiare la giustizia inizia sui alla giustizia un vi Vito un invito che invece non è stato fatto a Marianna mani Ban ma dia nominata nominata responsabile per il lavoro del Partito Democratico Marianna Maria responsabile per il lavoro
Del Partito Democratico nessuno le ha detto inizia a studiare e forse sarebbe stato superfluo
Passiamo occuparci di cose un pochino più serie vi dico subito che anche questa sera parleremo con i nostri ospiti della marcia di Natale per l'amnistia
E per la riforma della giustizia marci Natale che è stato avvisato a Roma per il venticinque dicembre e che aperta a chiunque voglia partecipare anzi
Invito chi ci ascolta ad intervenire numerosi mercoledì venticinque dicembre a questa marcia
E ricordo e vi ricordo che potete trovare tutte le indicazioni utili
Per la marcia dei venticinque dicembre per la missiva sul sito radicali italiani punto IGT
Ma prima di discutere insieme nostri ospiti di questa sera e prima di entrare nel vivo di questa puntata di radio carcere mi devo aggiornare su quella che chiamiamo la lista dei caduti nelle carceri ovvero il mi sa di chi muore a causa di una pena disumana e degradante vista che conta ormai centoquarantacinque morti solo nel due mila e tredici centoquarantacinque morti
Cento quarantacinque decessi ovvero una media di oltre dodici detenuti morti al mese dodici detenuti morti al mese e questa è la media
Del due mila e tredici e poi
E poi la responsabile la nuova responsabile della giustizia del PD Alessia Morandi dice no no all'amnistia non serve a riso per il sovraffollamento e e poi farebbe venir meno l'elemento fondamentale della detenzione che è la rieducazione cento quarantacinque morti
In dodici mesi cento quarantacinque
Comunque sia
E così oggi contiamo altri due decessi qualcuno lo dica alla Moranzani oggi contiamo altri due decessi nel giro di pochi giorni infatti è molto una persona detenuta
Nel carcere di Foggia mentre un'altra persona detenuta si è impiccata nel carcere mamma gialla di Viterbo nel carcere una maggiore di Viterbo ma vediamo vediamo cosa è successo
Viterbo venerdì sei dicembre Paul Badea persona detenuta rumena di cinquantuno anni
Si uccide nella sua cella del carcere di Viterbo da quando si è appreso pare che Badea fosse in cella da solo e che si sia ucciso intorno alle ore ventitré utilizzando un pezzo di del suolo
Foggia martedì dieci dicembre Salvatore Di Ceglie di cinquantotto anni muore nella sua cella del carcere di Foggia Salvatore di Ceglie si è sentito male intorno alle quattro del mattino ma è stato portato nell'infermeria del carcere quando ormai
Era deceduto
Vale la pena di precisare che nel carcere di Foggia ci sono più di seicento detenuti
Ma vi erano solo quindici poliziotti in servizio quando Salvatore si è sentito male
Con questi due ultimi decessi
Sale accento quarantacinque il numero delle persone detenute che sono morte dall'inizio dell'anno e tra questi ben quarantasei
Sono stati suicidi centoquarantacinque decessi registrati nel due mila e tredici ovvero una media di oltre
Dodici morti al mese dodici persone morte al mese a causa di una pena disumana e degradante
Allora questo è quanto col saluto subito Rita Bernardini segretaria di radica italiani ciao Rita ciao buonasera e poi saluto onde Leo Beneduci segretario nazionale
C'è la Bellucci
Perché lei dice di no però ecco le ovvero il segretario
Segretario nazionale del sindacato e la Polizia penitenziaria osa pesavo Leo allora Leo partiamo da te perché so che i pochi minuti di
Posizione sa di questa marcia organizzata per il venticinque e dicembre due perché ci vado il tuo sindacato ha partecipato anche le precedenti marce sarebbe presenti anche il prossimo venticinque dicembre
Se saremo presente anche il premio venticinque dicembre aderiamo diciamo organizzare una delegazione ottanta colpevole
Tra l'altro
Per una cosa facciamo assolutamente d'accordo vere per le carceri necessario ne parli con una ripartenza reale quale può essere soltanto quella garantita da un provvedimento di amnistia più che quello dell'invito
Certo qui insomma ci vediamo ci vediamo e il mercoledì venticinque ridare stava voleva fare una domanda lei ha perché ha detto esattamente la frase inversa a quella pronunciata da Vladimiro Zagrebelsky
Che ha detto ci vuole l'indulto Sanza la mistificazione ma ironia non conoscevo l'originario del
Salinaro Ciao avreste cerchiamo un confronto costruttivo facciamo sia la misteriosa Cosimo Damiano ed ha aveva beneficiato corrotto umane
Ha facoltà di parlare il ritardo che avevo e trovavo è un tema caro
Nelle deve deve essere messo in piedi
Se noi ci sono le prescrizioni di fatto e sono centinaia di migliaia di Verona che questo tanto
Anzi ricordiamo con l'occasione che la prescrizione fa venir meno fa salvare il colpevole accusato di reati che mai e poi mai sarebbero stati inseriti in un'amnistia c'è la prescrizione può far venir meno dei reati che non sarebbero
Forse mai amnistia abbinò Leo
Sì assolutamente
E ce ne sono quasi centosessanta mila centottanta rilevante
Altro che amministrino insomma ecco però ricordiamo anche perché davvero ci diceva soprattutto in Cile con l'amnistia quindi uscire chiaramente sul processo perché la mi sia
Serve a sfoltire processo penale quindi a consentire delle riforme l'indulto serve a svuotare le carceri son due provvedimenti che occorrono su due piani diversi no
Sono però è evidente che lo spiegherà
Sci
Chirac peraltro insomma puntuale
Anche
Certe non serve un provvedimento che polverone che al cento per
L'abbiamo quasi il cinquanta per cento dei voti in più e che
Parlino di mattoni e nuovi istituti lasciando perdere come quando e perché
Se il legarci le attuali
Brutte dannati più di quarantadue mila euro ad avere meno che voi ponete economico sessantacinque mila quindi
Quindi
Il necessita di ribadire anche perché
Se c'è un problema Iggy capirebbe dovrà affollamento c'è anche un problema di personale diamo una media di
Cinque seicento vi saranno siamo meno che nel mille novecentonovantadue col Polizia penitenziaria e affrontato riguarda succede presentano profili tecnici amministrativi bisogna realizzare
Nuovi istituti
Con centinaia
Con decine centinaia di milioni di euro spesa a carico della collettività regionale che nell'attribuzione
Naturalmente abbiamo quello che significa ricco
Spinotto scandali neanche troppo
Promuove
Poltrona allora la interrompiamo questa che sembra essere una tua Maradona devono
Aderenti ringraziamo Dante presumo ci vediamo il venticinque dicembre grazie
Grazie alle Unioni agitarsi grazie
Grazie allora saprà allora Rita abbiamo ogni suo questo potere di averci ricordato insomma questa frase un po'infelice di portata oggi sulla stampa e poi riferita dalla stessa Alessia ma morali nominata
Presidente del nominata responsabile della giustizia per il Partito Democratico la morali che tra l'altro ha attaccato duramente come ha fatto Renzi sostanzialmente il provento di amnistia e indulto ha detto è un provvedimento che
Sostanzialmente fa venir meno a
Certezza della pena e va bene e potrà venire meno la rieducazione tu hai risposto oggi con l'Agenzia acquisto comunicato tesi perché
Evidentemente la rieducazione per all'S.A. Murani responsabile Giustizia delle PD
Nuova appena eletta
La rieducazione si fa con i trattamenti che conosciamo che per il per i quali siamo condannati costantemente dalla Corte europea e poi c'è una sentenza Torregiani
Che dobbiamo rispettare entro il ventotto maggio ma poi li ho ascoltato anche l'intervista che per Radio Radicale affatto Giovanna Reanda Alessia Morandini
E lei fondamentalmente sostiene che sia alla ministri all'indulto si può anche pensare però dopo aver fatto le riforme che è la famosa
Allora nelle a quello che diceva Danilo Leva ex responsabile Giustizia il PD è quello che ha detto Epifani dopo il messaggio di Napolitano validate
E evidentemente il messaggio di Napolitano non l'hanno letto
Perché nella sua complessità nella sua complessità Napolitano parla di amnistia e indulto perché che cosa dice per fare tutti questi provvedimenti
Ci vuole tempo
E e noi abbiamo l'obbligo di interagire subito eccetera perché un giorno in più è un giorno che pesa lo hai detto tu in apertura leggendo le morti che si sono verificate
E c'è qualcuno mi pare che è stato proprio quello di Miró Zagrebelski al convegno organizzato
Da Luigi Manconi alla Sala Zuccari vinti ha detto che dobbiamo prendere atto che i suicidi sono diminuiti quest'anno va beh però sarò lieto se ne sono suicidati altri due
Adesso ecco queste veramente meglio non farle si condanni elastiche della morte fanno veramente impressione va beh come tra l'altro la meno riesce interne in mente il nome di cui
Seconda dell'onorevole Murani oggi ha citato anche
La è il caso Tortora insomma dicesse dicendo dato l'assegno di riforme io più che altro incidere non una mistica indulto ma dobbiamo incidere
Io solo sa come fare ma insomma dobbiamo incidere sulla Cusago cautelare a dopo trent'anni dal caso Tortora
A parte la citazione di Tortora che poi va bene purtroppo negli anni
Superarla vada quanti detenuti ignoti ma insomma al di là di questo sembra voler dire che come dato in via definitiva può rimanere una c'era solo affollata chi è presunto non colpevole o no cioè come
Sì ma il problema è solo sedimenti che ha a proposito di riforme che Enzo Tortora
Partendo dal suo caso e con il Partito Radicale finisce
La prima riforma attraverso il referendum quella sulla responsabilità civile dei magistrati che cosa è accaduto poi che quella riforma fatta dai cittadini come quella
Sul finanziamento pubblico dei partiti è stata divorata
Settimanali opposto la Alessio Morandi pari sposo con un'agenzia oggi o sbaglio assilli prima Sissa mera svilisce
Dunque Alessia morale il responsabile giustizia e per ha respinto le critiche di Rita Bernardini
Invito Rita Bernardini a leggere i miei interventi perché avevo polemizzato anche sul fatto che e lei aveva presentato solo disegni di legge come cofirmatario sì
E che insomma gli interventi su carcere giustizia erano un po'latitanti è una lei mi dice si legga i miei interventi su pene alternative al carcere custodia cautelare a prendere visione degli emendamenti
A mia firma alla stabilità sugli uffici di esecuzione penale esterna prima di esprimere giudizi così tra funzionanti nei miei confronti proprio ieri mattina
Miracolo sono intervenuti in Aula per denunciare le condizioni la condizione disumana in cui vivono moltissimi detenuti sveglia
è esatto ha ricordato la i trent'anni di e dal caso Tortorella necessita di una riforma della custodia cautelare un topo so perché nulla caro Mediaset nulla si trasformi questo sembra un po'all'avvocato Dal Ben PAI dice senza le riforme i provvedimenti di clemenza non servono annulla
Cioè quindi
Cioè svuotare le carceri perché le condizioni siano secondo legge perché adesso non lo sono conserva corrisponde al nulla
Se non a creare allarme sociale e a rinviare i problemi
Cioè a quello dei trattamenti inumani e degradanti non è un problema allora devo dedurre io leggo la sua dichiarazione
Credo che un approccio sistemico mi sembra che non lo vogliamo
Alle cause del sovraffollamento che consiste nell'approvazione del progetto di legge sulle pene alternative già approvato le Camere nella modifica della legge sugli stupefacenti tonni
Sabbia e c'era anche un referendum su in questo nell'estate scorsa
Che non è stato firmato soci sicuramente da Alessia Morandi ma che è stato proprio respinto da Renzi perché appunto diceva che queste riforme le avrebbero fatte loro
E sulla questione sia l'unico modo serio noi non siamo seri e il responsabile che con cui si possa affrontare questioni così delicate
Ma insomma voglio dire non è che il problema della giustizia polizia così né
Facile affrontare insomma e chiara a tutti questo ma è evidente dovrebbe lo capirebbe anche un bambino anche chi deve studiare di giustizia perché tra poco se ne occuperà che bisogna operare su due piani il piano dell'emergenza il piano del sistema cioè interno dall'illegalità quindi voglio dire è possibile mai che un Parlamento si riduca a Rosolen bianco o nero
Sia l'amnistia niente riforme non l'amnistia solo riforme lo possiamo fare tutte e due da un lato incidere sull'emergenza dall'altra parte approvare come dice la Cancellieri un pacchetto
Di riforme di sistema certi è quello ecco in questo manca un pochino la Morandi nel saper armonizzare manca la cultura
Dello stato di diritto e la cultura democratica nonostante si chiamino Partito Democratico
E c'è invece sempre più la cultura giustizialista
Perché tollerare questa situazione è veramente io dico che cosa c'è e dei valori costituzionale la Costituzione ormai l'abbiamo veramente stracciate stracciata fatta pezze sicuramente
Nonostante venga definita la più bella del mondo alla più violata
Sui principi diventa fondamentali se tiri da torniamo al al tema principale alla marcia alla marcia torniamo alla marcia marci naturale che si terrà il venticinque dicembre nel quindi del cinque dicembre marginale che ha
A fra un percorso assai emblematico insomma un piccolo insorti tanti il punto di partenza è il punto di partenza e via della Conciliazione no quindi San Pietro e San Pietro e l'arrivo e in quel il Palazzo del Governo Palazzo Chigi
Esatto partiamo da San Pietro perché perché abbiamo finalmente un papà che oltre a parlare perché sono importanti a che le parole
Da contenuto ha dato contenuto a queste parole
Facendo due provvedimenti che abbiamo più volte ricordato ricordato Marco Pannella quanto riguarda lo stato pontificio per quanto riguarda lo stato Pontefice Olona Città del Vaticano abolendo l'ergastolo
Come prevederebbe l'articolo ventisette della nostra Costituzione e introducendo il reato di tortura e non invece non ce l'abbiamo
Senti a proposito della marcia però all'arrivo pure che imporrà all'arrivo al Governo
Somalo sviluppiamo questo nella società perché così volevo farà sentire i vari interventi che abbiamo perché oggi abbiamo ascoltato due insomma due ve persone importanti che annunciano faccio due prospettive diverse allora
La prima breve intervista vivi faremo scooter adesso è quella che ci ha lasciato l'onorevole Mario Marazziti deputato del nuovo gruppo parlamentare che si chiama per l'Italia
Mario Marazziti che è anche Presidente il Comitato dei diritti umani della Camera e membro storico della Comunità di Sant'Egidio insomma la comunità importante sentiamo cosa ci ha detto Mario Marazziti
Mario Marazziti come sai il venticinque dicembre sarà fissata la terza marcia per la mi sia la giustizia e per la libertà tu parteciperai
Io parteciperò quello per noi anche per me che con la Comunità di Sant'Egidio il Natale
Esce il precitato ed è e sarà il Natale con gli amici i poveri
Nella Basilica di Santa Maria in Trastevere in altri punti a Roma si concluderà così la quella mattina però direi che non può iniziale in maniera più impegna cioè io credo che
Mettere al centro la attese umanitario ormai anche l'illegalità del sistema carcerario in Italia da superare
E offrire al Paese la possibilità di pensare all'amnistia non come una scappatoia non come una sanatoria
Con una chiave per uscire dall'occhio per occhio dente per dente la un'idea di giustizialismo a tutti i costi di piano sia i neri che io ma che non corrisponde alla realtà tra un'aggressività
Età un tipo di scontro che aumenta giorno per giorno anche Nicoletta agevoli etico
Ecco io credo che sia la cosa più giusta da fare io credo e spero che in realtà l'appello del Presidente pubblica la situazione vera
E un po'di abbassamento dei toni possa portare davvero
A rende l'Italia di nuovo presentabile legale anche attraverso
Ecco quindi Mario Marazziti duro accennavi prima marciare venticinque dicembre per l'amnistia e per la riforma della giustizia è un atto anche di un buon cristiano e di un cristiano praticante
Io non riesco a capire perché non dovrebbe esserlo cioè non riesca a trovare il motivo per cui
Ci possa essere una differenza su questo terreno tra chi le Christian Cina cristiano sennonché
Sicuramente in una radice evangeliche era un motivo in più
Peschereccia non è solo una delle ricerche opere edilizie Nicola che corporale più citare gli accelerati ma io penso che
Papà Francesco anche oggi ho Papa Giovanni Paolo secondo Papa Benedetto sedicesimo
Su questo terreno isola inequivoci il quindi io penso come cristiano il carcere sia uno oggi dei luoghi della povertà che il dolore che ognuno di noi deve provare un po'i medici
Tre così grazie Mario Marazziti grazie grazie crea poi
è così dunque l'onorevole Mario Marazziti che ricordo è deputato di un delitti un nuovo gruppo parlamentare che si chiama per l'Italia Mario Marazziti che un membro storie o della comunità una guida importante guida e di Sant'Egidio esiti verità che ha detto Mario Marazzi che ha detto ecco che l'amnistia se sia un punto di partenza
L'accerto perché ma l'ho detto anche la ministra Cancellieri chiede l'ha definita riforma strutturale anche perché
Agire e intervenire su una struttura
Fuori da ogni legalità come oggi quella del carcere
Significava in realtà agire su
Su un a una palude
E costruire su una palude
E poi purtroppo una cosa che nulli qui da radio carcere diciamo spesso e che non si tiene conto di tutta la giustizia malata a monte che genera poi
Il carcere così come un abuso della custodia cautelare certo tutto una sere ma anche il fatto che
Come può funzionare una giustizia che ha milioni di pendenze
E dove i magistrati possono scegliere sì
Cioè fanno una scelta politica
Perché si scelgono i procedimenti da far morire da far cadere in politica ed è un'iniziativa politica nell'ipotesi migliore politica giudiziaria e sono persone che in realtà
Cioè hanno vinto un concorso benissimo le rispettiamo
Mi pare che siano lautamente pagate che no e dopodiché però sappiamo che molti procedimenti
Li fanno li mettono da una parte dell'UDC su questo non posso non ce la facciamo e quindi li lasciamo cadere e poi magari
C'è il magistrato che intende farsi pubblicità
E si sceglie il procedimento che da più rilievo insomma la sua carriera
Ed è così purtroppo ed è una una una procede è una diciamo un atteggiamento una condotta che va contro il principio della obbligatorietà dell'azione penale gli esami di qua dentro ed ammesso con riserva rilevare
E la scelta dei reati da perseguire la fanno direttamente le procure poi alla fine questa
E questa è la sostanza ma al di là di questo se non si ripulisce questa arteria intasata è difficile poi innestare su un'arteria ammalata delle riforme
Perché
Non reggono non possono reggere e poi c'è l'altro idrici parco perché prima ricordavo
Stato di diritto democrazia è che l'Italia alla necessità noi parliamo di giustizia ma poi potremmo vedere tutti gli altri settori collegati a una necessità vitali
Di rispetto delle regole e di democrazia cioè noi vediamo in questi giorni in cui
Viene diretto da un procuratore e della Corte dei conti
E che le leggi che sono state fatte a seguito del nostro referendum vinto sul finanziamento pubblico dei partiti sono illegittime
E sono da abrogare
Ma nei pori non lo dicevamo
E cercavamo di rivendicare come potere dello Stato perché il Comitato promotore dei referendum eh potere dello Stato
è che non era stato rispettato la volontà popolare eppure la Corte costituzionale è stata zitta
Dal novantasette è stata la prima legge che ha tradito il
Il risultato referendario dal novantasette ad oggi non ha mai detto niente
Sette imbevuti opera della marcia duplica dicevi dramma ci aveva il venticinque dicembre dice di sì partirà
Da San Pietro si arriverà alla Palazzo Chigi al Palazzo del Governo Sire San Pietro va bene Pannella ce l'ha spiegato in questi mesi in tutti i modi possibili immaginabili perché
Barbarella crede più in pietra oggi come oggi incensare
è ma licenziare altra sponda senza andare dietro a Cesare e perché finite da Cesare
Ma il discorso credo che sia molto semplice perché ne abbiamo visto qual è stata la reazione anche un po'
Da sgarbo istituzionale del parlamento sia della Camera anche del Senato dei presidenti della Camera e del Senato rispetto al messaggio del Presidente della Repubblica Ciampi affatto lotto ottobre sono passati
Più di due mesi
E non si è discusso quel messaggio cioè tre una follia nessun dibattito niente
E allora però il Governo salvo in Commissione a dormire di cosa stanno facendo in cui c'è una Commissione del Senato che se ne occupa in fase dormiente credo
Non lo so che della Camera a fare la Carlo Gavazzi la Camera ha fatto una cosa che poi dovrà arrivare in Aula forse
Negativo ma detto questo
Cioè è il primo messaggio che fa il Presidente l'attuale Presidente della Repubblica che ha un suo secondo mandato è stato trattato così
Veramente in un modo indecente di allora tra il Governo chi è a la ministra della giustizia cancellieri
Che ha tutta la nostra stima gliel'abbiamo proprio dimostrata apertamente è però il Governo e che può rimanere
Così assente visto che
Riesce a far calendarizzare i suoi disegni di legge alla ludici giustamente fai capitalizzare anche qui sulla missiva rule pretendi con la stessa forza con la stessa forza seno ritieni come
Un elemento vitale della democrazia della convivenza civile dello Stato di diritto
Cioè per cui ecco come interlocutore posto alla nostra Presidente lavora sconti che addirittura viene scritto una lettera una bella lettera alla ministra cancelleria in quella invita h
A marciare con noi dice non si sia tira disagio perché ci sarà un'altra ministri
La ministra degli estremi degli affari esteri Emma Bonino e insomma e poi arriveremo sotto la sede del Governo però ecco è fatto fatta questa iniziativa questa marcia
Come Sempre Perrelli azioni non violente
In forma di dialogo con vincere esatto non perché vogliamo che il Governo faccia quello di cui non è convinto
Ma faccia quello che
Possiamo dire
Gli dovrebbero imporre
Le regole a partire da quelle fondamentali che non sono più solo quelle della Costituzione
Italiana ma che sono quelle della Convenzione europea dei diritti dell'uomo che l'Italia ha recepito in toto eccetera allora ma sono sempre di più di persone che il autorevoli che aderiscono a questa marcia stesse la missiva giudiziari fissato del venticinque dicembre potuto procedere agli aggiornamenti già le sue dovute ma intanto se c'è un'altra un atto in portati intervento ovvero quello di don Virgilio Balducchi un sacerdote impegnato nelle carceri perché è capo pensato poca può dei cappellani delle carceri sentiamo cosa ci ha detto questo pomeriggio conteggio Balducchi
Padre Virgilio Balducchi come sa il venticinque dicembre
è stata organizzata la terza marcia per la missione per la riforma della giustizia terza marcia che inizierà proprio da piazza San Pietro per arrivare sotto a Palazzo Chigi a Palazzo al Palazzo del Governo lei aderisce a questa marcia
Sicuramente l'intenzione di questo marchio mi trovo con
Condivide l'aspetto di richiesta ulteriore
Di un intervento a livello
Giuridico che permetta effettivamente un
Un maggior possibilità per le persone coinvolte nell'illegalità di trovare una una soluzione più veloce
Quindi personalmente dico che questa marcia benvenuta dal mio punto di vista credo anche dalla dalla parte dei
I cappellani
Perché richiamo ulteriormente il Parlamento a prendere una decisione che dia una soluzione un polo apicale
Alle problematiche della giustizia nel nostro Paese quindi insomma anche una marcia che sia un'occasione per rilanciare il messaggio del Capo dello Stato non è esatto esatto speriamo io spero che
Effettivamente si possa finalmente arrivare a un segnale forte e il Capo dello Stato ha dato delle indicazioni precisissime
Spero che vengano accolte grazie badate Balducchi grazie a Dio
Ecco così don Virgilio Balducchi capo dei cappellai delle Caci sulla marcia del venticinque
Dei venticinque dicembre anche don Virgilio dice è una marcia che serve per lanciare il messaggio del Capo dello Stato ce n'è bisogno purtroppo certe dice una marcia benvenuta
E devo dire che da parte di o alcuni cappellani soprattutto quelli sardi che sono più salutiamo con affetto che sono state contattati da Irene testa partire dato netto ore Cannes avere a che Presidente dei cappellani penitenziari sardi l'adesione
La promozione della marcia è stata ed è molto forte
Ma tu hai ricordato prima la Comunità di Sant'Egidio ecco non c'è stata solamente l'adesione di Marazziti ma proprio della comunità club come organizzazione e
Ci hanno anche detto che verranno alcuni detenuti c'era che fanno per il lavoro esterno insomma non va non va bene come si organizzano
E credo che sia molto significativa il resto e così come oggi abbiamo avuto l'adesione di don Luigi Ciotti che fondatore del gruppo Abele
E
Poi sempre fra i lì diciamogli ecclesiastici abbiamo don Gaetano Galia che il cappellano del carcere di Sassari e don Mario Cadeddu cappellano del carcere di ma come
Era abbiamo poi avuto l'adesione oggi ma qui siamo in un altro campo di Luigi Compagna del senatore Luigi Compagna
E di due direttori di carceri oltre a quella di Rosario Tortorelle Segretario se sì Presidente si del SID dite cioè del sindacato dei direttori penitenziari
Abbiamo oggi ha avuto l'adesione di Margherita Michelini chiede direttrice del carcere Mario Gozzini di Firenze
E Ottaviano Casarano direttore della casa circondariale di Trieste cioè a quella
Dirette a fine anno molto tempo abbiamo sbrigare rigo imbriglia che verrà alla marcia adesso il provveditore regionale del Piemonte
Invece per quanti poi sono arrivate addirittura andando sul sito del Partito Radicale
E allora dica italiani punti lo ricordiamo allora Ricard parti punto si proprio per riempire il Formez tutti i siti radicali rimandano al sito del Partito Radicale che www punto radical parti punto
Però è possibile e farlo anche da www punto radicali punto it tanto
Ed al sito di Radio Radicale sia una una specie di
Pubblicità diciamo nella medesima
Che Simone Sapienza preparato questa questa informativa sulla marcia
Bene dal sito abbiamo ha preso dell'adesione di Franca Chiaromonte che ricordiamo siamo molto affezionati alle anche perché
Si è iscritta al partito radicale e diverse volte ed è un ex parlamentare e giornalista che ha scritto pure l'amnistia è fondamentale e io sarò la
Poi abbiamo un un deputato diesel che preannuncia ma per la sua partecipazione Alessandro Zan
E Lillo Di Mauro che è Presidente della Consulta penitenziaria Lillo non poteva mancare il c'è Lillo c'è
Poiché la sesta operaio non me ne intendo molto di organizzazioni religiose però c'è anche la sesta opera
San Fedele oggi Onlus che c'è stata comunicata dal tesoriere di radicali italiani credo che sia un'organizzazione di Milano
Valerio Federico ci ha detto che come organizzazione
Possono promotori della ricordiamo che chiunque fosse interessato appunto a partecipare a questa marcia di Natale per la mi sia per la giustizia fissata per mercoledì venticinque dicembre la mattina di Natale
Potete andare o sul sito radicalità i radicali punto Titti oppure sul sito radical parti punto orga
Andate sul su questi due siti dei radicali e li troverete tutte le indicazioni per partecipare a questa marcia per la Messia e soprattutto per la riforma della giustizia nel nostro Paese Padova e amnistia giustizia
Libertà la domanda è assenso vivere e far finta di vivere in una democrazia che però non alla giustizia non mi sembra che abbia molto strano
Poiché siccome sappiamo che in questo momento ci ascoltano da molte carceri italiane certo i detenuti non possono venire però possono dire i propri familiari
E di essere presenti alla marcia perché questo ci aiuterà molto so anche di una
Mobilitazione da parte della Comunità Rom
C'è il grande musicista professore Spinelli
Alexander Spinelli che
E ha preannunciato la sua presenza alla marcia e proprio ha rivolto un appello alla comunità rom perché sia presente a questa
E speriamo che la stabilità rom CGIL più insomma una comunità che cala
Hai radicali anche radio carcere tratto qualche anno fa sessanta eliminata eccesso o ricordo male e certamente non apro premiata
Beh ma lì veramente si tratta di salvare una cultura
Che è una cultura che non è mai stata non ha mai avuto di un popolo diciamo che non ha mai avuto armi
Che non ha mai avuto un esercito
E che però è stata ed è molto emarginata la politica dei campi rom logiche insieme Giaretta lo dimostra chiaramente dimostra questi da
è una parte nero perché cerca di di in qualche maniera di distaccarsi da quella parte purtroppo del popolo nomade che invece vediamo
Essere protagonisti sempre di borseggi cederà alla stazione e questo è un dato di realtà prodigo c'è una parte
Sempre più consistente di popolazione rom che si dissocia da cui si DB di attività no sì ma vedi proprio spinelli
Insiste su un dato culturale
Lui fa addirittura degli stanziamenti per che sappiamo che anche quei fenomeni di microcriminalità sono molto legati alle condizioni sociali cioè sono ragazzini che non vanno a scuola cioè la situazione di degrado evidente
E e fino a che
La politica che si porta avanti è quella di il campo che invece l'Europa il liceo del diritto ed è chiaro
Che non ci sarà un'evoluzione naturale in quell'asta e Spinelli investe molto su questo affatto studiare all'università
Un bel po'di ragazzi e che sono ormai personalità anche
Fa mousse nell'ambito universitario nell'ambito musicale quindi
E questa la spinta che bisognerebbe dare tracce ma
Anche qui noi abbiamo un Parlamento che quando è stato il momento di definire la comunità
Dei rom una comunità etnico religiosa e quindi il riconoscimento
Di questa identità ecco l'ha esclusa ha riconosciuto altre singolarità in Italia
Ma la comunità Rom no non è riconosciuta come minoranza se se permette Nicolini senti altre decisioni importanti vedo che sono arrivate arriverranno diamo annunciate ben
Ricordiamo quella partire da Dom Antonio Martini che è il fondatore della comunque della comunità Exodus ma quella dell'ex Ministro della Giustizia Nitto Palma
Che ha devo dire reagito con molto entusiasmo all'attacco alla mia telefonata ci vertenza partirà la mattina presto per essere alla marcia si trova
Fuori regione diciamo
E verrà apposta per questo poi abbiamo avuto il senatore Franco Marini
E va be'Leo Beneduci Lella intervistato sempre più nell'ambito sindacale Antonio Savino che è segretario dello smalto pene
Io non lo conoscevo però c'è anche un sindacato lavoratori Polizia penitenziaria evidentemente autonomo
E ma suor Fabiola Catalano che non implica mai in queste occasioni il garante dei diritti ritenuti ex garante purtroppo Salvo Fleres
Perché in questo momento in Sicilia anche il Garante Cuno quella situazione non credo che abbiamo che chiunque abbia anche un ruolo Angiolo Marroni pure Angiolo Marroni chiunque abbia un ruolo di sì istituzionale sindacale
Può benissimo annunciare la sua partecipazione proprio andando sul sito radicali punto it lì Linciano spaccio Berto dove chiunque
Senza aspettare la telefonata dei radicali gli immancabili telefono ecco divaga carcere
Chiunque esistesse ascoltando può andare anche ora sul sito radicali punti e dire
Io cittadino libero Paolo Rossi partecipa la marcia io sì segretaria sindacato bombe Balatelle partecipo alla marcia si può fare anche autonomamente c'è anzi Azamu alterazione è una terra leggere queste adesioni
Tra l'altro
Il primo tra i sindacati che aderito è stata la UIL penitenziari che tu aveva ospitato
C'era ieri dal settimo L'Aquila c'è un'analisi generosa qui poi abbiamo Patrizio Gonnella
Luigi tanti auguri a tanti altri sensi
Ma oggi voi tra l'altro essa non giova alla strana perché non soltanto per l'episodio che ebbe la presentazione della nomina della morali ma insomma anche perché
Una volta tanto un tribunale a condannato alcuni agenti di polizia evidenziarne per dei maltrattamenti avvenuti in un carcere è una cosa che lascia abbastanza sbigottiti perché non avviene quasi mai certe su cento mila
Dico per dire episodi di violenza
Uno al suo interno una volta in dieci anni tira quella sentenza ebbene il Tribunale di Velletri ha condannato a due anni e quattro mesi di reclusione un gruppo di agenti di Polizia penitenziaria
E che lavoravano appunto
Nel carcere di Velletri il proprio perché nel gennaio due mila e undici avrebbero malmenato una persona detenuta secondo il pm il detenuto in questione sarebbe stato spinto dalla guardiola
Del capo posto e pestato a sangue dagli agenti
E nascosti dalle telecamere di sicurezza che non riprendevano quell'angolo due agenti voi avrebbero redatto una relazione di servizio dichiarando che il detenuto era caduto dalle scale sembra una lettera sembra una delle tante lettere che arrivano radio carcere da contraddetto lo stesso
Stavolta però miracolo miracolo un tribunale
A a a dato una risposta di giustizia e ha condannato questi agenti ad esempio nel ricordare anche chi era l'avvocato
Chi era l'avvocato anche il nostro Alessandro Gennari nostre sale giochi e il tesoriere della del la lega per il divorzio breve
è stato mio grande collaboratore quando sono stata per cinque anni alla Camera dei deputati
E e tra l'altro questo detenuto ex detenuto ha partecipato anche ad una conferenza stampa che abbiamo fatto su questa vicenda va bene alla Camera dei deputati ha avuto coraggio perché diciamolo che la
La maggior parte persona detenuta straniera che
A un certo punto crede vede che alcuni agenti rubano
Designer e da lì che è una cosa che poi vengono tutti i giorni questa persona dovuta straniera degli agenti che rubano dei beni alimentari dal ma perché se ne stava in cucina è stato in cucina
Lo vale a dire vessillo prendo la locuzione di botte è un copione Ghezzi ripete non dico quotidianamente legarci dagli anni ma insomma con una certa
Per concludere certa
Va bene comunque sia rimane il fatto che il Tribunale di Velletri a dato una risposta di giustizia su uno dei tanti episodi di
Maltrattamenti che si consumano ogni genere cacci dagli anni arriverà forse il giorno in cui
Queste sentenze non fanno più notizia perché è stato talmente tante per cui sarà normale oggi è una notizia
Unica
Certo io presento sto aspettando dal carcere di vicenza che la Procura
Si muova dopo le denunce che sono state fatta anche attraverso interrogazioni parlamentari ma di tutto tace andava tutto bene insomma che andava tutto bene fra l'altro stasera
Venendo qua
Cioè alla solita riunione del martedì di radicali Roma è avvenuta una ragazza
Che ha il fidanzato detenuto a Regina Coeli e mi ha detto che questi
Mi pare che sia la seconda sezione ci sono i riscaldamenti stanno morendo di fare uso perché energia uno se a freddo
E però si può nuove aree
E è un conto ma se uno sta rinchiuso inchiodato nella cella sulla branda sulla branda Gelli
E
Questo è un dato che hanno segnalato anche Negrello carceri nella seconda anch'io mi ricordo seconda sezione del carcere di Regina Coeli
Da settimane manca
Ma anche il riscaldamento e non è l'unico carcere italiano anche a San Vittore questi sono perché ci sono problema
Di di di questo tipo e non solo un suo mare diciamo che i
Da questo punto di vista dal punto di vista il
Della mancanza di riscaldamento legarci italiani sono uguali per tutti certo avuto abbastanza freddo fanno dovuta per causa dissi contestato all'abbastanza diversi
Allora siamo quasi arrivati alla fine di questa puntata di radio carcere ricordiamo l'appuntamento in questa mattina tale fissate per
Mercoledì venticinque dicembre
E qui a Roma marcia che partirà da San Pietro e arriverà a Palazzo Chigi ovvero sotto al Palazzo del Governo al centro al centro di Roma passeremo anche per Regina Coeli e avremo una sosta lì davanti tra l'altro
Ci sarà anche oggetti bande di Carletto Loffredo quindi saremo accompagnati anche da musica
Allega diciamo
E un copione simile a quello del due mila e cinque anch'io non c'era la band sì ma c'è stato sempre Loffredo dalle nostre assente difficile che sia Mario Segni quindi questo ci fa molto piacere
Sette né abbiamo parlato molto bene
Del Vaticano di papà Francesco eccetera però se per caso c'è qualche
Ecclesiastico in ascolto io volevo segnalare una cosa incredibile che è accaduta oggi e proprio a dire la conciliazione cioè
Dove c'è un nostro militante storico già consigliere regionale in Lombardia Lucio Bertè induce
Che sta tentando da giorni anche attraverso uno sciopero della fame di far sapere al Papa che a Milano stanno praticamente ultimando
La costruzione di un parcheggio in un luogo sacro
Dove c'era un cimitero paleocristiana
E l'iniziativa è stata portata avanti dai radicali di Sant'Ambrogio perché questo sito si trovano vicino alla chiesa di Sant'Ambrogio
Bene sapere in cosa è successo oggi scatta Lucio Berté nell'uso Berté che praticamente gli hanno fatto il foglio di via luci stava lì conoscete la sua non violenza semplicemente con un cartello
Allora di avevano prima voglio l'immobile di via io quando ho letto sono rimasta a bocca aperta perché
Con foglio di via obbligatorio il rimpatrio di Bertini Lucio con un foglio di via obbligatorio a Milano con divieto di ritornare nel Comune di Roma
Senza la preventiva autorizzazione i tiranni due
E con l'ingiunzione di presentarsi all'autorità dei pubblica sicurezza entro giorni un ricordo che il foglio di via è un provvedimento che viene emesso dalla questura guida la
Polizia e dispone che una certa persona che dia fastidio che si è pericolosa venga spostato dal Comune dove crea disturbo e torni a casa sua questo il foglio di via
Una cosa fascista e così serene cioè bellissima la paga affatto Lucio per meritarsi utopici aveva il cartello perché dice due anni dice in data odierna è stata sorpresa va bene
Cioè stava lì per manifestare investigatori vessare va avvisato la questura
è stato sorpreso dall'Ente regionale operante mentre in via della Conciliazione con l'esposizione di un cartello
Manifestava contro la costruzione di un parcheggio a Milano comportamento gravissimo che merita una sanzione esemplare
è un maestro veniva indagato ai sensi dell'articolo diciotto del testo io unico di pubblica sicurezza articolo seicentocinquanta del
Codice Penale Albese paese dei balocchi da
Conduce Bertè un abbraccio un abbraccio avendo lui posto una questione molto seria e so che se n'è interessato Vittorio Sgarbi
So che e sia il Comune che la Regione hanno approvato due mozioni per non far costruire da maggio Pia sembra Bocuse avere problemi
Entro dalla Questura non parentesi incerto
Però magari ma se lo sanno in Vaticano se lo sa Papa Francesco non so come si possa arrivare
Questa voce ma sarebbe importante
Va bene grazie grazie a Rita Bernardini grazie per il tempo che ci hai dedicato io ricordo i nostri ascoltatori che con la radio carcere torneremo dopodomani giovedì d'dodici dicembre alle ore diciannove e quarantacinque vi ricordo che ha proposto la marcia e Di Natale basta andare sul sito radicali punto it e li troverete tutti
E gli estremi idee indicazioni per partecipare a questa marcia ed ora ecco i nostri contatti
E allora come al solito io vi ricordo i nostri recapiti ovvero come entrare in contatto con noi di radio carcere
Prima di tutto vi ricordo il numero di telefono di qui di Radio Radicale il numero di telefono che potete utilizzare per entrare in contatto con noi di radio carcere ovvero zero sei
Quattro otto otto sette otto uno ripeto
Zero sei quattro otto otto sette
Otto uno chiamate se siete da poco uscito dal carcere chiamate se o come imputati o come vittime del reato avete subito un'ingiustizia dal processo un'ingiustizia da raccontare a Radio Carcere vi ricordo il nostro sito internet ovvero radio carcere punto com vi ricordo che ci potete trovare anche su Facebook cercando il nome Riccardo Arena su Facebook infatti risponderà fu con il simbolo di radio carcere ma su Facebook e ci vuole trovare anche contro la pagina di radio carcere su Facebook e poi soprattutto le persone detenute ricordo l'indirizzo dove inviare le vostre lettere dal carcere lettere che leggiamo ogni giovedì alle diciannove e quarantacinque questo e l'indirizzo per scrivere dalle carceri
Radio
Per radicare rubrica radio carcere via principe
Amedeo
Due zero zero uno otto cinque
Roma scrivete scrivete scrivete radio carcere non lasciate che le ingiustizie che subite ogni giorno rimangono coperte tutelate dal silenzio e da quelle quattro mura e scriveteci anche per informarci
Dove avete costituito i comitati per l'amnistia e per la giustizia comitati che
Devono essere presenti in tutte le duecentosei Ganci italiane perché poi ci consentiranno di mobilitarci meglio tutti insieme per le prossime iniziative
Non violente io ricordo a chi fosse interessato che il venticinque dicembre
Si terrà la terza marcia per l'amnistia la giustizia e per la libertà terza marcia che si terrà
A Roma e che inizierà da via della Conciliazione sotto San Pietro per arrivare fino a sotto Palazzo Chigi chiunque di voi cittadini liberi e interessati a questo Paese volessero partecipare
Potete andare sul sito radicali italiani punto venti e lì troverete tutte le indicazioni necessarie del ricordo la terza marcia
Per l'amnistia la giustizia e libertà fissata per il venticinque
Dicembre io ringrazio Alessandro Teodori per l'assistenza di regia grazie Fabio Ambrosi per l'assistenza in regia video
Grazie lo ripeto ogni volta avrò il sentimento e autentico
Grazie grazie grazie a tutti voi che anche questa sera da una casa da una macchina da un camion e da una cella sono affollata avete ascoltato una piccola voce la voce di radio carcere
L'informazione sul processo penale e la detenzione vi ricordo che con radio carcere torneremo dopodomani giovedì
Dodici dicembre alle ore diciannove e quarantacinque non mancate a tutti voi un caro saluto da Riccardo Arena parlava del popolo italiano il tribunale
Cinque Codice di procedura penale dichiaro
Nuova del popolo italiano la Corte d'Appello di Palermo Seconda Sezione
Data cinque aprile mille novecento