13 DIC 2013
intervista

Dopo l'accordo sul nucleare iraniano: tensioni tra Usa e Arabia Saudita, divisioni tra i Paesi del Golfo. Intervista a Matteo Legrenzi

INTERVISTA | di Ada Pagliarulo - RADIO - 14:02 Durata: 19 min 7 sec
Scheda a cura di Guido Mesiti
Player
Le tensioni tra Arabia Saudita e Stati Uniti dopo l'accordo sul nucleare iraniano si ripercuotono anche sul Consiglio di Cooperazione dei Paesi del Golfo.

Nel corso dell'ultimo vertice, l'Arabia Saudita ha proposto la trasformazione dell'organizzazione in una 'unione' con un comando militare integrato.

Ma, malgrado i comunicati ufficiali, la proposta non ha trovato entusiasti gli altri Paesi del Consiglio.

Il ruolo dell'Oman e la visita effettuata dal ministro degli Esteri iraniano Zarif nei Paesi del Golfo, nell'imminenza del vertice: Zarif si è recato negli Emirati Arabi Uniti, in Kuwait,
Qatar e Oman.

Esclusi dalla visita Arabia saudita e Bahrein.

In Bahrein continua la repressione della principale forza di opposizione, il movimento sciita Al Wefaq.

Le tensioni Usa-Arabia Saudita avevano già trovato espressione nel rifiuto di un seggio non permanente al Consiglio di sicurezza Onu da parte di Riad: il mancato intervento in Siria è un altro dei temi su cui i due Paesi si dividono.

leggi tutto

riduci

  • Matteo Legrenzi

    professore associato di Relazioni internazionali all'Università di Venezia Ca' Foscari

    Presidente della Società Italiana per gli studi in Medio Oriente
    14:02 Durata: 19 min 7 sec