07GEN2014
rubriche

Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione

RUBRICA | di Riccardo Arena Radio - 21:00. Durata: 38 min 43 sec

Player
I primi due suicidi del 2014 avvenuti nel carcere di Ivrea e nel carcere Rebibbia di Roma.

Le prossime iniziative dei Radicali in vista dell'inaugurazione dell'anno giudiziario che si terrà, il 25 gennaio, dinanzi alle Corti d'Appello.

La discussione sull'introduzione del reato di omicidio stradale.

Puntata di "Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione" di martedì 7 gennaio 2014 condotta da Riccardo Arena che in questa puntata ha ospitato Rita Bernardini (segretaria di Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Amnistia, Carcere, Costituzione, Diritti
Umani, Diritto, Giustizia, Indulto, Ivrea, Legge, Penale, Procedura, Rebibbia, Suicidio.

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 38 minuti.

Questa rubrica e' disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

21:00

Scheda a cura di

Riccardo Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Parlamentari è stato costretto a passare la mano o
Con conseguenti lezione o con la creazione di addirittura altri Governi presieduti da Dalton diretto da un soggetto come il senatore a vita molti non eletti
A seguito di elezioni quindi è un aspetto che non assume rilevanza immediata sulla costituzionale perché ci sono delle norme costituzionali vigenti che
Come dire assorbono questo questo aspetto
Grazie davvero allora Lanfranco Tenaglia
Grazie a voi
Una volta quello italiano il tribunale
Cinque codice di procedura penale dichiaro
Nuova del popolo italiano la Corte d'Appello di Palermo Seconda Sezione
Data cinque aprile mille novecento
Buonasera buonasera bentrovati l'ascolto di Radio Carcere da parte di Riccardo Arena si potrebbe dire che almeno nelle carceri
Non inizia bene in un insieme né questo due mila e quattordici un due mila quattordici che vorremmo all'insegna del cambiamento
Della mutazione ma che invece è iniziato con le peggiori delle ripetizioni ovvero il susseguirsi
Dei suicidi nelle carceri
Probabilmente la metà la la manifestazione peggiore disagi in carcere e vi dico questo perché nei primi cinque giorni del due mila e quattordici
Bene due persone detenute hanno rinunciato a vivere
Ben due persone detenute ci sono suscitate in pochi giorni ed infatti una persona detenuta si impiccata nel carcere di ebrea mentre un'altra persona detenuta si è impiccata
Nel carcere Rebibbia di Roma ma ecco ecco cos'è successo
Ivrea venerdì tre gennaio Francesco Scarcella di quarantadue anni si uccide nel carcere di Ivrea
Francesco Scarcella si è impiccato alle sbarre della finestra del bagno della sua cella utilizzando un cappio un cappio fatto con dei sacchi per la spazzatura Roma domenica cinque gennaio Francesco Di Francesco di cinquantadue anni si toglie la vita nel carcere Rebibbia e di Roma
Francesco Di Francesco per uccidersi si è impiccato incastra andò la camicia nella cerniera della porta del bagno della sua cella
Totale totale due suicidi in tre giorni totale totale due suicidi nei primi tre giorni del due mila quattordici
Ho intendiamoci bene già nel due mila e tredici abbiamo pagato un prezzo salatissimo nelle carceri italiane
In termini di vite umane pensate
Cento quarantotto decessi nel due mila e tredici tra cui ben quarantanove sono stati i suicidi però insomma avete riniziare questo anno nuovo conduit soci gli indumenti in tre giorni insomma fa veramente accapponare la belle fa venire in mente anno nuovo vecchia mattanza vedete qui non si tratta solo di incrementare l'informazione su giustizia e carcere non si tratta soltanto di incrementare la mobilitazione politica
Per salvare un potere sovrano dello Stato qui si tratta di salvare anche anche
Delle vite umane
Vite smarrite e uccise permarranno dello Stato
Altro che omicidio stradale ognuno di questi suicidi è un omicidio statale un omicidio commesso da uno Stato appunto senza giustizia e allora proprio per incrementare questa informazione e
Questa mobilitazione politica è qui con noi ride per Nardini Segretario di radica italiani ciao Rita favola terapia perché gli ascoltatori anzi ride collegata dal Partito radicale perché e in
Riunione perché attività da pochi istanti diciamo disse ed era una riunione importante lo voglio dire agli ascoltatori di Radio Radicale perché era
Cioè non non ci siamo arresi sul fatto che siano state annullate ottocento mila firme sui referendum sulla giustizia
E quindi ci siamo riuniti come Comitato promotore per vedere il da farsi e il da farsi c'è proprio per difendere
E le firme dei cittadini chi abbiamo depositato sicuramente superiori
Alle cinquecentomila firme prevista dalla legge firme tra non solo di cittadini liberi ma anche gite in detenuti qui insomma una difesa che va portata avanti a maggior ragione
Allora Rita il ventiquattro gennaio in Cassazione si terrà l'inaugurazione dell'anno giudiziario e poi venticinque gennaio ci saranno le varie inaugurazioni l'anno giudiziario nei vari distretti di
Corte d'appello i radicali si stanno mobilitando in vista di questa inaugurazione certo Sartorio e abbiamo così deciso di essere credenti
Cerchiamo di essere presenti
E sia dentro che fuori dentro chiedendo di poter intervenire
E fuori con le manifestazioni sono giacché si stanno attivando
I vari familiari dei detenuti in particolare
Francesca Alessandra Terragni gonna che fra l'altro proprio in concomitanza con la giornata di radio carcere da far filiera
Hanno deciso di fare ventiquattro ore di sciopero della fame stanno raccogliendo le adesioni proprio in queste ore
Per proprio per ricordare queste morti che tu
Hai voluto rammentare in apertura di questa trasmissione
E con lo slogan indulto amnistia abolizione dell'ergastolo quindi c'è questa diciamo questa mobilitazione che preludio a quello che tu dicevi presso le Corti d'appello che sono
Ventisei in tutti Italia e in genere corrispondono liquidi con il capoluogo
Di Regione si però ci sono alcune regioni tipo la Lombardia che ne hanno di più di una giunge a Milano e Brescia oppure la Sicilia ENEA addirittura tre Palermo Caltanissetta e Catania
Come pensate di essere appunto presenti anche fuori questi Chirignago e c'erano giudici altra facendoci aiutare da coloro che ascoltano Radio Radicale
E che quindi si possono organizzare nelle varie città poi diffonderemo queste leggo
E con i familiari detenuti con i radicali e poi dentro lo abbiamo già fatto in altre occasioni Maurizio Bolognetti per esempio lo fa ogni anno presso la Corte d'Appello di Potenza
Di richiedere la possibilità di un nostro intervento perché insomma di cose da dire
Ne abbiamo tantissime intanto dobbiamo cominciare secondo me a scandire questi giorni che sono della vergogna che ci separano
Dal ventotto maggio
Non possiamo dimenticare che quelle la scadenza che c'è stata data dall'Europa per far rientrare nella legalità
Le tutto il sistema penitenziario tema penitenziaria
E se non ci riusciamo gratuite ci posso pure caro perché c'è chi parla di milioni e milioni di euro e
Certa perché devono risarcire noi sappiamo che fette furono risarciti sentenza pilota da tempo
Ma questa ha generato una sentenza pilota
Che impone all'Italia di ritornare nella legalità e non è solamente una questione di spazio perché molti ormai
Si riferiscono ai tre metri quadrati si ma è una questione e diaria luce
Di possibilità di poter stare in un posto in modo dignitoso perché la pena
è la privazione della libertà
Tutto il resto l'umiliazione e il degrado umano come accade in tutte le carte ecco avete Bernini De Rita Bernardini faccio presente
Anche a chi ci ascolta quattru qualcuno che ci ascolta anche magari per caso stanno in macchina che ove lo Stato italiano non rispettasse questa sentenza
Della Corte di Strasburgo sentenza che ha imposto il ripristino
Della legalità nel sistema penitenziario
Poi i costi si ripercuotono su ogni singolo contribuente voglio dire anche chi oggi rimane indifferente rispetto a realtà carceraria poi pagherà il prezzo di un
Lo Stato italiano inottemperante giusto eccetto così come lo Stato italiano deve pagare per irragionevole durata dei dei processi per l'ingiusta detenzione
Sono ponti piuttosto salari non è il conto credo più alto quello della mancanza di democrazia di rivisto
Di rispetto delle leggi che ripeto non c'è solamente
Nelle condizioni disumane e degradanti nelle carceri ma c'è proprio in generale
Sul nostro sistema giustizia così se ha diritto a tutti ma in a proposito delle varie manifestazioni che dedica li voglio organizzare
In concomitanza con il venticinque gennaio data in cui si terranno nelle varie Corti d'appello d'Italia l'inaugurazione dell'anno giudiziario parlarvi di un elenco che elenco di riferirvi
E delle Corti d'appello che dove sono presenti con negli indirizzi e quindi per dire Torino Milano Brescia in ogni una di queste città
Cerchiamo di organizzarci ripeto ossia per gli interventi
E in occasione dell'inaugurazione l'anno giudiziario anche perché verranno dati e più come hai ricordato tu presso la Corte di Cassazione i dati nazionale insieme
Mentre presso ciascuna delle Corti d'Appello i dati locali del funzionamento o del malfunzionamento
Della giustizia in Italia credo che purtroppo i dati sono dappertutto molto molto negativi forse un po'
Un po'meglio al nord ma non di tanto soprattutto se pensiamo
Al istituti penitenziari anzi a volte ascoltare i discorsi del Presidente la Corte d'appello o del pudore generale
Presso la Corte d'appello di singole città a volte anche più interessante nel senso essendo questa magistrati più liberi
Non sono presi primo Presidente la Cassazione insomma essendo più liberi e più presenti sul territorio a volte si hanno notizie ancora più impressionanti potremo usare questo termine
Quindi devo dire che in genere l'impostazione poi è quella di fronte al carico dei procedimenti penali
Pendenti e civili è sempre quella che della mancanza di risorse in realtà noi abbiamo dimostrato cifre alla mano che l'Italia spende
Sia per il sistema giustizia che per il sistema carceri
Tanto quanto se non
è un po'di paesi rispetto al PIL come magari spendiamo male Varrazza Negro tranne che spendiamo male che ne spendiamo addirittura di più dell'AGEA
Anni ha in rapporto al PIL però mi pare che lì la giustizia funzioni un po'meglio seggi gridano propose sempre della mobilitazione del venticinque gennaio in concomitanza con
L'inaugurazione dell'anno giudiziario in tante Corti d'appello ecco chi fosse interessato a partecipare a queste manifestazioni fuori dei palazzi di giustizia come può fare
Intanto ci sono i nostri recapiti a parte su Facebook sia mi riferisco anche
Alla tuo profilo fra il vuoto che si radio carcere ma chi può precisi tiene in contatto così poi io potrò dare la Minelle c'è
Irene testa insomma
è così che poi organizziamo le cose e poi ci sono tutti i punti di riferimento
E le associazioni radicali sul territorio e sul territorio ed è chiaro che con queste sarà più facile coordinarci alla spero magari da proseliti male di avere una mappa più chiare di queste mobile
Sì però la cosa è partita adesso però insomma da qui al venticinque avremo le idee più chiare no si la organizziamo da adesso ma senza avremmo un bel po'di giorni e poi c'è anche lo voglio ricordare il Comitato nazionale e di radicali italiani sì dove partecipano gli eletti dal congresso da tutt'Italia
E e anche gli esponenti delle associazioni radicali ricusare un'occasione importante anche l'asta del punto fare il punto su questa con RAI com'è arrivato adesso un asse ammesse di
Alessandra Terragni che salutiamo perché parliamo che dice che non è è di ventiquattro lo sciopero della fame ma è a oltranza hours tra la mezzanotte
Certo non tutti lo fanno ad oltranza ma sono in molti
E e possiamo vedere secondo me se dalle carceri pure ci arrivano notizie di questo tipo e da qui al venticinque perché noi dobbiamo veramente fare un crescendo
Perché noi sappiamo tutti il messaggio del Presidente della Repubblica ancora non è stato discusso studenti come ci ricordava anche la presidente di radicali italiani Laura Conti che ha scritto alla Boldrini
E ha scritto angrafe sola Boldrini ha risposto dicendo che hanno fatto un sacco di cose che invierò ancora non abbiamo visto
Ne e chi comunque Grasso invece Grasso proprio una riunione o non pervenuto questa
Alla intanto grazie all'esame del Rania Francesca tutto il gruppo di persone che ruotano intorno a loro per questa iniziativa
Non violenta Lurio lo ricordiamo
Uno sciopero della fame spontanea organizzato da un gruppo di cittadini che parte dalla mezzanotte di oggi alcuni di loro vanno avanti a oltranza altri invece aderiscono per uno due giorni
Se dalle carceri volendo aderire insomma scrivete a noi credo carcere saremo certamente contenti iniziativi da parlavamo prima del messaggio del Capo dello Stato ma intanto però
Domani in Commissione Giustizia del Senato inizia l'esame dei vari disegni di legge che mi si è di indulto Fini dopo le audizioni tra quei quella molto importante del ministra della giustizia cancellieri Garribba diritto
Chi le riforme devono partire
Da un provvedimento di amnistia ed indulto perché altrimenti anche il discorso delle carceri con una popolazione penitenziaria così alta cioè seppure
Si vogliono fare tutte le leggi che hanno i che dicono di voler fare ma poi dobbiamo vederlo alla prova dei fatti ma un conto è farle con un carcere chi rispetta la capienza spessa del carcere
è un conto è farlo con questi dati di sovraffollamento io credo che qui noi dobbiamo fare una precisazione perché
Ho i giornalisti non ascoltano radio carcere psichedelia probabile anzi oppure non ci vogliono sentire tanto che io continuo a leggere
Sui giornali anche molto qualificati che la capienza regolamentare di quarantasette mila voi va bene
Non è ma l'ha detto il ministro evidentemente non basta bassa sostituire il quattro coltre insomma siamo cani approviamo
Almeno a dieci mila in meno Schoenberg e quindi a trentasei mila è con adesso loro
Poi si vantano abbiamo ascoltato dichiarazioni anche del capo del DAP Tamburino che dice è la popolazione penitenziaria è diminuita richiamo
A circa sessantatré mila detenuti ma ipotetico stante trentanove mila però
Appunto un SISP Anna Maria Cancellieri che tra l'altro proprio oggi a a annunciato
Che entro gennaio sarà completata la riforma del processo penale sarà comprato un disegno di legge
è inserita governativa sulla riforma del processo penale
Una affermazione del ministro che lascia abbastanza stupiti
Saremmo curiosi evidentemente
Di leggerlo intanto sappiamo che le Camere oltre alle
Al quello al provvedimento di amnistia ed indulto che ci hai ricordato che è in discussione appunto al Senato e domani inizia proprio l'esame dei sicari
Provvedimenti che sono stati depositati dei sogni disegni di legge ma c'è anche quello della custodia cautelare alla Camera alla Camera in Aula domani in Aula domani vi è poi bisogna occorre compiere
Convertire intensa decreto l'ultimo che è stato fatto
Però quello che prevede la liberazione anticipata i settantacinque giorni Valzania eccetera eccetera è in discussione è stato discusso oggi in Commissione giustizia della Camera e hanno iniziato l'esame della conversione del decreto legge
Speriamo che avvenga
In tempi ragionevoli questa convenzione deve avvenire entro i sessanta giorni dalla bocca del tutto perché avvenga soprattutto anche perché è una piccola è una piccola riforma quella contenuta in quest'ultimo decreto legge
Però insomma contiene degli elementi condivisibili altri meno però insomma
è una goccia nel mare parliamo sempre di una riforma che potrà di cui potranno beneficiare
Quattro cinque mila persone cautele nel tempo ecco non rivediamo si tratti di riforma quest'ultima svuota carceri che poteva essere
Utile per un sistema che funzionava ma che è del tutto inutile per un sistema ridotto la patologia più evidente no sì certa comunque
Per esempio quello della liberazione anticipata dei settantacinque giorni se diventasse stabile
è importante ma come giustamente dici tu in un sistema
Della mente completamente fuori norma come quella attuale siccome i giorni di liberazione anticipata vengono dati in base al comportamento diciamo sì del detenuto enti
Come si può comportare un detenuto in queste carceri
Un detenuto che subisce trattamenti inumani e degradanti
E cioè che otto persone in dodici mesi manuale addosso
Che il parere per rendere più gocce prendere più tranquillanti
Dormire monitoraggio alla se brevi
Si può è una unica un decreto-legge che tra l'altro ricordiamo ha innalzato da tre a quattro anni il periodo di pena per cui si può chiedere la misura alternativa questo un altro aspetto
Che va va tenuto da conto ecco duri vorrei prima Rita Bernardini che domani inaugura alla Camera c'è la discussione prosegue la discussione sulla riforma della custodia cautelare promesse ma
La riforma da quello che ho letto non di così ampia portata
Beh ci sono degli elementi sicuramente positivi come si va a pochi giorni fa a Radio Radicale anche
L'avvocato Giandomenico Caiazza sì
Ma abbiamo visto che pure su questo che non è la rivoluzione del mondo già l'Associazione nazionale magistrati ha gridato allo scandalo insomma
Sì i non accetta perché loro
Purtroppo dobbiamo dirlo hanno usato la carcerazione la custodia cautelare proprio come espiazione anticipata della pena visto che non so come andrà a finire insomma intanto ti becchi la galera
E con un costo altissimo perché la netta di coloro che stanno in custodia cautelare poi all'esito del processo sarà riconosciuto innocente in quel caso lo Stato deve pagare
Perché hanno fatto stupire
A persone innocenti una ingiusta detenzione spesso a radio carcere soprattutto il giovedì prima delle lettere facciamo ascoltare le testimonianze di chi ha patito questi vicende prima
Messo in calce misura cautelare poi e poi prosciolto ma d'altra parte e comprensibile perché la misura cautelare si basa su
Presupposti
Assai diversi rispetto a quelle per cui si mette una sentenza di condanna la misura cautelare si basa sui gravi indizi sulle esigenze
Su elementi che poi
Possono mutare nel tempo quindi
E la previsione che tu giustamente I raccolto della metà vengono prosciolti si desume dalla premessa
Certa ma ma guarda io in realtà sono convinta che basterebbe la legge attuale
Il problema è che non una grande riforma è quella applicata la legge attuale io e quindi queste riforme lasciano un po'il tempo che trovano parli e poi troveranno Ventre
La scappatoia per non
Rispettare quello Lecce il ripeto gli errori che vengono fatti con
E cittadini che vengono detenuti a lungo e poi riconosciuti innocenti è andato sono la dimostrazione più palese che non funziona
Certo è vero anche che ecco è sbagliato questo approccio di pubblici ministeri di alcuni Gipe di far scontare anticipatamente una pena traccia misura cautelare
Per carità però la causa e la lunghezza del processo penale voglio dire e la la politica di tutto si sta preoccupando di tutto parla quando straparla di giustizia tranne che dalla lunghezza presso penale che il vero problema
E quanto ci costa
Addolcirle cotta dal punto di vista economico
Solo veramente puntini Pill'e che facciamo
Perdere ogni anno ad un paese come il nostro che già supera affannato
Ma insomma l'abbiamo detto più volte ma chi viene ad investire in Italia dove la giustizia è un terno al lotto dove ti può capitare ridotto e di più senza
Alcuni ma d'altra parte guarda quando hanno fatto i saggi se qui ricordi saggi
Che dovevano disegnare il nuovo ordinamento la riforma istituzionale hanno messo subito le mani avanti la giustizia non si tocca
Grazie è sempre un argomento più sempre più tabù
Ecco ridà detti volevo informare anzi volevo ha poi informare anche i nostri ascoltatori che a proposito dei comitati per la giustizia ma e per l'amnistia siamo arrivati
A trentatré carceri dove sono presenti questi comitati le ultime cacci che si sono unite sono il carcere di Ivrea cacce su diciamo di Firenze carceri
E Cassino il carcere bisogna di Favignana insomma dei carceri anche sperdute rispetto alla allora possiamo intanto rivolgerci proprio per la mobilitazione del
Venticinque gennaio il venticinque gennaio magari che nei prossimi arrivassimo a quel giorno
Con un bel po'di ritenuti migliaia come accaduto in passato come me dei detenuti che insieme fanno lo sciopero della fame insieme a noi insieme
Alessandra Terragni che già è partita
A Francesca il mondo e a tutti gli altri sarebbe veramente una risposta perché altrimenti ma lo vedete quanto si distraggono si
Cioè la politica si distrae rispetto al mancato il setto di regole fondamentali della convivenza umana del rispetto della Costituzione della legge di tutto e quindi che non c'è
Questa attenzione
E lui per esempio abbiamo fatto una bella marciano i giorni signor Di Natale certo non eravamo in milioni
Alla città una buona partecipazione chi soprattutto se consideriamo che non è che era stata data la notizia c'è l'annuncio come accade per qualche rimanere in prima pagina perché non è quella dei Forconi no quanto in qualche annuncia Simone
Arriveranno i Forconi per cui
E che tinte esce e si organizza in modo non violento chi non ha
I pullman organizzati con il pranzo al sacco ed è chiaro
Che deve contare solamente sulla forza liberale e democratica delle cittadino il cui in quel giorno è stato
Credo che siamo stati felici di aver passato il Natale direi in quel modo assolutamente alla ribadiamo l'appello che ha fatto giustamente Rita Bernardini a tutte le persone detenute che hanno costituito in trentatré carceri italiane qui si comitati per la giustizia l'amnistia
Si tratta di carceri che vanno da Voghera Sanremo
Biella Fossombrone Palmi Verona Vercelli la Spezia
Adesso non voglio Satta nessuno ma insomma Asti Bergamo Saponara Dozza di Bologna Nicosia carente dodici ubriaca sino a Favignana Firenze ancora ebrea
E insomma trentatré carceri che in queste carceri ci si organizzi perché il venticinque gennaio ci saranno questi manifestazioni in occasione della inaugurazione l'anno giudiziario innanzi a tante Corti d'appello
D'Italia e quindi facciamo tutti insieme uno sciopero e la fame insieme appunto a a
A tanti cittadini liberi queste lobby io amnistia e indulto e poi evitare che nelle carceri si muova si muore ancora no non è possibile che si si perda la vita perché
Non vedi non vedono non si accorgono che sei depresso non si accorgono che se malato io non non non voglio abbassare lo sguardo a una un orizzonte più basso ma lo trovo veramente
Uno è un aspetto inammissibili novità Tecce stato chi ha avuto il coraggio di dire
Ed è accaduto purtroppo a quel bel convegno organizzato da Luigi Manconi
Assistiti conoscevo del PRI deve e dobbiamo dirlo su stanno diminuendo i suicidi replicare Jack capito
Quaranta ma come hai ricordato tu quarantanove persone che si sono suicidati nelle carceri nel due mila e tredici bis e due intrighi dei due subito all'inizio di quest'anno stanno diminuendo nazionale
Avvengono sui cinesi venti volte di più che nella società esistente nelle carceri vorrei dire qualcosa insomma Bellinzona dovrebbero essere sulla coscienza
Io ti coloro che girano la testa dall'altra parte di fronte a quello che continuano ad avvenire nella nostra giustizia purtroppo
Io volevo ricordare perché
Abbiamo detto della scadenza del ventotto maggioranze se mancano centoquaranta giorni secondo me questi giorni dobbiamo veramente contarli uno per uno sapendo che ogni giorno di questi che passa senza un intervento serio lo diciamo amnistia e indulto significa
Che è un giorno in più
In cui lo Stato italiano è
L'artefice di questa tortura nelle carceri
Ebbene nell'invito che rivolgo veramente a tutti coloro che sono nelle carceri è di farli questi ricorsi di continuare a presentarli alla Corte europea dei diritti dell'uomo perché
è un loro diritto il trattamento che stanno subendo nelle carceri italiane disumano e degradante in violazione
Sia della nostra Costituzione che dell'articolo tre della Convenzione europea dei diritti dell'uomo ecco a questo proposito l'iter ricordiamo a chi ci ascolta dalle carceri che i moduli per fare ricorso dinanzi alla Corte di Strasburgo sono presenti sono li potete scaricare
Li potete far scaricare devo si paventi sul sito radicali punto it it e altrove in alto a destra ENAV quindi base che ma date vostra moglie vostra sorella vostra mamma a casi idee o mamma la possiamo tendere a colloquio se stampa mi il modulo per la contrarietà del ricorso la Corte lo per il titolo ma ecco il modo lo trovate sul sito radicali punti ti
è giusto è giusto ricordarlo sette mila
E un'ultima cosa
Ed è qualche giorno fa anche con l'avallo di del nuovo segretario del PD Renzi si è discusso delle reazioni discusso si è avallato alla all'ipotesi di introdurre un nuovo reato per un reato di omicidio stradale
Io quando ho letto queste dichiarazioni sono rimasto un po'allibito si continua a fare propaganda politica attraverso il diritto penale carta ma come l'hanno fatta
Con le leggi che abbiamo ricordato con lei sulla violenza sessuale
Quelle sullo stalking energia appena c'è uno del fenomeno che poi in meno e analizzato seriamente perché
Ricordiamo che quando fu varata la legge sulla violenza sessuale
Erano in diminuzione i reati che e le violenze
Quindi nemmeno di fronte ad una emergenza l'emergenza è creata da un sistema distorto dell'informazione se propagandano anche paga sono riforme che non sono ancorate a un dato reale ecco anche sul discorso degli incidenti stradali cioè molto più efficace
E veramente che
Come si può dire chi
Che può affermare e far diminuire il fenomeno sono molto più efficaci le sanzioni amministrative
Va bene ma però voglio dire ma come mai nessuno di questi politici così illuminati
Non si preoccupa di indici di far diminuire la lunghezza del processo penale voglia dire oggi
E c'è l'omicidio colposo fattispecie in cui rientra chi a un incidente in macchina e purtroppo causò la morte in un'altra persona per colpa omicidio Po processi per omicidio colposo che impiegano
Sei sette otto anni per concludersi invece introdurre nuovi reati perché non si preoccupano questi politici di Farah durare meno il processo penale testo qualunque opere preoccupano proprio no
Però questo il punto dicono sono che mancavano le risorse per grande avessero le risorse e cioè non solo fanno
Le intercettazioni telefoniche a strascico come sappiamo spendendo una marea
Di soldi che ormai non si fanno più le investigazioni serie formavano spendono una marea di soldi per un sistema totalmente inefficiente
Apro anche chi fa politica dico possibile ma che noi oggi lo sguardo
Al processo penale inno e invece si preoccupa soltanto di aggiungere altri per prenderemo chiavi di voti perché poi di fronte quando alla alla
A tale livello chiedere cosa loro pensano
Il
Giusto insomma tutti in galera buttiamo via la chiave eccetera cioè PAI tetto quando non c'è alcun tipo dibattito se ad esempio
Il dato che è stato fornito in questi anni Chicchi conta tutta la pena in carcere a una recidiva molto più alta
Di chi accede alle misure alternative beh è un dato che dovrebbe far riflettere ma chi lo sa
Poche poche persone ora di ritardo a proposito dell'omicidio statale per carità è una cosa gravissima ecco ma voglio dire non sarebbe più logico non sarebbe più apprezzabile un politico che dica prima faccio una riforma per cui il processo penale non duri sette l'anima sei mesi e poi aggiungo un'aggravante specifica all'omicidio colposo laddove è compito delle fatto come adesso cioè si aumenta la pena laddove il fatto avviene in certe stradale non è più sensato l'accerto che è più sensato una la
La non piena di redazione e l'hanno un carcere liberazione perché poi lì
Ecco fa viene detta nelle sedi più alte ci ricordiamo tutti no cioè il problema è che quello che viene detto in occasione di convegni anche in modo solenne
Dai più alti rappresentanti poi di passa un po'd'acqua
E ecco quelle politico di turno deve fare la sparata grossa a chi l'ha fatta e l'ha fatta il vero in proprio semplicemente
Pensando in avete davanti un popolo di imbecilli
Con la propaganda di regime partitocratico che verrà fatta può essere e convinto che gli atteggiamenti e
E controriforme di questo tipo per possono far diminuire fenomeni che sono gravi
Certamente ma che e invece con accorgimenti come quelli che tu dicevi
Possono dare risultati molto più importanti ma soprattutto hai ragione
Il discorso della durata irragionevole ed i cui obiettivi significa non giustizia questo il punto denegata giustizia sia per le vittime
E che per le persone perché anche quando tu accerti e un reato
Chi è stato effettivamente commi dodici pagare subito abbassamento Tumbiolo fai pagare dopo dieci anni Kiss anzi durante una persona diversa da quella che ha commesso il reato ce lo insegna il diritto romano ma ci siamo dimenticati ridesse
Grazie per il tempo che c'è e dedicato insomma ricordiamo questa mobilitazione in vista del venticinque gennaio data in cui si terranno in tante città italiane inaugurazione dell'anno giudiziario in tanti Corti d'appello quindi radica sono mobilitati con questo obiettivo il venticinque gennaio perché è una data ufficiale importante per la giustizia c'è uno sciopero della fame organizzato spontaneamente da diversi cittadini prima tra tutti
Alessandra
Terragni e Francesca Terragni potete aderire dalle carceri scrivendo a noi e di radio carcere potrei aderire voi siete liberi andando anche sul sito di più radicali punto Hilti Rita grazie grazie per il tuo tempo che ci ha dedicato grazie grazie a te Riccardo e buon lavoro grazie saluto a tutti
Ecco questa analisi di Rita Bernardini sarà questo l'ha puntata più breve di radio carcere ma vi ricordo che con radio carcere torneremo dopo domani giovedì nove gennaio
Alle ore di sole e quarantacinque giovedì dove gennaio ponte radio carcere dove tra l'altro leggeremo anche le lettere dalle carceri ma ecco ecco qui i nostri contatti
E allora come al solito io vi ricordo i nostri recapiti ovvero come entrare in contatto con noi di radio carcere
Prima di tutto vi ricordo il numero di telefono di qui di Radio Radicale il numero di telefono che potete utilizzare per entrare in contatto con noi di radio carcere ovvero zero sei
Quattro otto otto sette otto uno ripeto zero sei
Quattro otto otto sette otto uno chiamate se siete da poco uscito dal carcere chiamate se o come imputati o come vittime del reato avete subito un'ingiustizia
Dal processo un'ingiustizia da raccontare
A Radio Carcere
Vi ricordo il nostro sito internet ovvero radio carcere punto com
Vi ricordo che ci potete trovare anche su Facebook cercando il nome Riccardo riga su Facebook infatti
Risponderà fuori il simbolo di radio carcere ma su Facebook e ci vuole trovare anche contro la pagina di radio carcere su Facebook
E poi soprattutto le persone detenute ricordo l'indirizzo dove inviare le vostre lettere dal carcere lettere che leggiamo ogni giovedì alle diciannove e quarantacinque questo e l'indirizzo per scrivere dalle carceri
Radio
Radicale rubrica radio carcere via principe
Amedeo
Due
Zero zero uno otto cinque
Roma scrivete scrivete scrivete radio carcere non lasciate che le ingiustizie che subite ogni giorno rimangono coperte tutelate dal silenzio e da quelle quattro mura
Scriveteci anche per informarci dove avete costituito i comitati per l'amnistia e per la giustizia comitati che
Devono essere presenti in tutte le duecentosei Ganci italiane perché poi ci consentiranno
Di mobilitarci meglio tutti insieme per le prossime iniziative
Non violente io ringrazio Alessandro Teodori
Per l'assistenza di regia grazie Fabio Ambrosi per l'assistenza in regia dico io
Grazie lo ripeto ogni volta avrò il sentimento e autentico grazie grazie grazie a tutti voi che anche questa sera da una casa da una macchina
Da un camion e da una cella sono affollata avete ascoltato una piccola voce la voce di radio carcere
L'informazione sul processo penale e la detenzione vi ricordo che con radio carcere
Torneremo dopodomani giovedì nove gennaio alle ore dieci e nove e quarantacinque non mancate a tutti voi a tutti voi un caro saluto da Riccardo Arena dal popolo italiano il tribunale
Trentacinque Codice di procedura penale dichiaro
Nuova del popolo italiano la Corte d'Appello di Palermo seconda sezione
Data cinque aprile mille novecento
E ben trovati all'ascolto di Radio Radicale sul