26GEN2014
manifestazioni

Convention di Forza Italia

MANIFESTAZIONE | Napoli - 10:00. Durata: 36 min 33 sec

Player
Manifestazione di Forza Campania, costola cosentiniana di Forza Italia.

Registrazione video della manifestazione "Convention di Forza Italia", registrato a Napoli domenica 26 gennaio 2014 alle 10:00.

L'evento è stato organizzato da Forza Italia.

Sono intervenuti: Vincenzo D'Anna (senatore, vicepresidente del gruppo, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente), Carlo Sarro (senatore, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente), Nicola Cosentino (già sottosegretario per l'economia e le finanze, Forza Italia).

Sono stati discussi i seguenti argomenti:
Abusivismo, Berlusconi, Campana, Centro, Cosentino, Destra, Edilizia, Enti Locali, Forza Italia, Giustizia, Magistratura, Partiti, Politica, Regioni, Rifiuti, Riforme.

La registrazione video di questa manifestazione ha una durata di 36 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

10:00

Organizzatori

Forza Italia

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Io porto il saluto dei parlamentari di oggi indicati sono convenuti
In questa
Questa piazza
Perché non è più una stanza ma è una piazza per dire solo poche cose
Voi avrete letto sui giornali di questa diatriba
E di questa divaricazione che la nomina di minima del senatore che si hanno ha innescato
E
Vorrei
Ben precisare
Che noi
Ci ritroviamo in Forza Italia siamo di Forza Italia e ci rivediamo nella leadership di Silvio Berlusconi
Che non può avere surrogati né in Campania né in altri luoghi
Lavoriamo per l'unità del partito ma sia unitaria che coinvolga
Tutte le forze che sono dentro tutte le individualità tutti i territori
Che hanno consentito sotto la leadership di Nicola Cosentino a Forza Italia al centrodestra
Di ribaltare vent'anni di mala gestione come ricordava prima
Il Consigliere Giacobbe di Bassolino al Comune di Napoli e in Regione Campania
E abbiamo fatto un ragionamento
Il politica
Il metodo depone per il fine
Cita delle finalità
è etiche chi abbelliti a dei valori chi vuole accorpare chi vuole uniti il partito non può usare lo scettro consegnato da Berlusconi come una clava
Per escludere per fare guerra sul territorio
Noi non ci piedi avremmo mai
All'idea che del Partito della Libertà non ci possa essere democrazia non ci possa essere spazio per il confronto noi non ci diede Remo alle conventicole di palazzo
Perché di questo si tratta
Noi rispettiamo tutti ma esigiamo che questo grande partito in Campania
Diventi e sia
Il partito inclusivo di tutti se qualcuno ha un'idea
Abbastanza
Diciamo Greta del partito come il luogo in cui c'è uno che comanda
E tutti gli altri obbediscono è bene che si sappia che noi non intendiamo che obbedire al partito nella persona di Silvio Berlusconi
Atti sui territori cerca di spaccare cerca di dividerci salvo poi sui giornali all'Angiari offerti e di unità noi rispondiamo
Che l'unità si costruisce dalle ristretto innanzitutto della nostra storia
Perché vi trova Cosentino è un pezzo pregiate pulito della storia di far qualità
In campagna
E se qualcuno lo ritiene socialmente pericoloso
Perché non gli vogliamo bene noi dobbiamo rispondere con il rispetto che è dovuto ai magistrati che non siamo un'associazione criminale ma siamo un partito politico
L'altro giorno un autorevole rappresentante del partito
Dalle colonne de il Mattino
Ha detto che io ero solo
Per la verità siamo forse anche troppi stamattina qua
La solitudine in politica
Non esiste
Perché in politica si aggregano le idee sia Greco non le proposte
Non si aggrega o no gli interessi
Noi non abbiamo interessi da perseguire
Non abbiamo affari da fare non abbiamo quote di potere e Davide indicare
Noi rivendichiamo il diritto di fare politica senza fare i vassalli cortigiani leggi goda di nessuno
è una posizione estremamente semplice
è una posizione estremamente chiara è una posizione rispettoso
L'unità del partito noi
La costruiremo solo e allorquando il Presidente Berlusconi avara ben chiaro
Cosa c'è in Campania quali sono i rapporti di forze e qual è il consenso di cui ognuno di noi è portatore
Dando a ciascuno lo spazio l'agibilità la possibilità di poter lavorare nel partito e per il partito
Vedete
Io da più parti sono stato redarguito nel corso di quest'ultimo anno perché ogni tanto mi permettevo di ricordare che Nicola consentito
Non era
Un malavitoso era un uomo politico che probabilmente pagava il fatto di aver ribaltato la sinistra
Nella regione Campania
E da ogni tanto
Qualcuno mi ricordava che dovevo stare zitto perché vedete il problema
Noi non vogliamo bene a Nicola Cosentino come persona io gli voglio bene credo anche voi
Credo che oggi la Sapienza abortisse all'affetto l'amicizia abbia dovrei falso
Io ho voluto tutte le volte che ho parlato ricordare che mi colloco sentivo politico non poteva essere affidata all'oblio
Non poteva essere affidato ad una cronaca giudiziaria che non gli appartiene
E poiché egli è come non lo è incensurato gli altri contato quella triste barbarie anche la galera preventiva
E chi ha diritto
Perché l'ha scontato in quanto politico in quando un uomo di Forza Italia in quando leader Amato ed acclamato da Forza Italia
Non l'ha scontato perché gli si imputa qualche affare o qualche
Qualche truffa qualche interessa
Disinnesca il fatto di avere il consenso politico
I simboli del fatto
Di aver
Mosso
Tutti gli interessi precostituiti che c'erano in Campania
è vedere che molta gente pare che lo abbia dimenticato ebbene stamattina io lo vogliamo ricordarlo
Perché vedete io l'ho detto a Berlusconi alla Camera dei deputati e quindi lo posso ripetere qua diceva mia madre che il fumo più tossica o per la mente dell'Urbe Vincenzo
Credo che qualcuno a furia di circondarsi di yes man di passare avuto tecnici di incensa Torre
Abbia un poco oppresso l'aggancio corollari lontano
Io credo
Che il governatore Caldoro e certamente il migliore del sud e io lo credo anche perché dovrei considerare che li abbiamo persi tutti quanti gli altri in Puglia all'interno
In Sicilia
In Calabria dove Scopelliti se n'è andato con
Con Alfano
Diciamo ma ancorché fossero rimasti anch'io credo che abbia grandi capacità non è un caso che Nicola così Intino da coordinatore regionale
Gli ha fatto una quindicina di vista il punto vista con circa novecento candidato
Che hanno portato centinaia di migliaia di voti
Noi chiediamo al governatore capitando discendere
Di uscire dalla Turris eburnea nella quale si è chiuso io lo vedo parlare di grandi tematiche
Noi dobbiamo parlare di cose più concrete
Allora delle due l'una
Ci volete considerare una componente interno al partito benissimo
Vale valutati ICI per quello che sia
Se volete considerare
All'interno di questo partito unitario
Una minoranza allora godiamoci
Perché non possono esistere l'edicolante o le maggioranze per investitura
Non può esistere
Il l'emarginazione di chi ha seguito consenso in politica entità ove
E credo che il Presidente Berlusconi
Sì grandemente interessato a mantenere in Campania che è la seconda regione d'Italia
Il consenso che in questi anni sotto la illuminata guida ginecologo Gentiloni e sotto ma
Più che onorevole guida diritto Palma noi abbiamo consentito
E allora cari amici caro desiano vuole l'unità del partito bene fare un passo indietro
Probabilmente ha per farne uno avanti
Ma è una cosa che chi si è legge
Tutti d'accordo tutti quanti insieme a te è un'altra cosa che tu tieni da Roma con uno scettro crea anche gli hanno trattato compressore è in circostanze che il latte con la politica non hanno via etere a che fare
Allora caro libro noi siamo qua
Siamo qua
Per discutere
Ma si discute tra pari
Vedete c'è un limite all'azione politica
Ecco il liquido quel limite consiste nella dignità di chi fa politica
Chi ha interessi chi non crede in niente
è disposto a fare di tutto senza rivendicare la propria dignità il proprio decoro personale
I valori dicevo ai giovani a Caserta l'altro giorno e vi voglio salutare salutato cella dell'esercito di Siviglia tutte su questi giovedì entusiasti vedete non non viabilità
Ne sono più morti
Per seguire gli ideali che non perseguire gli interessi
Nessuno in modo verrebbe la propria vita in cambio di danaro
Migliaia di giovani hanno immolato la propria vita
Nel corso della storia perché hanno creduto in qualche cosa in che cosa
In un partito in cui la libertà dei cittadini dei diritti dei cittadini siano indisponibili ad ogni forma di potere politico giudiziario
In un partito che crede che è lo Stato che deve servire il cittadino e non il cittadino al servizio dello Stato
In un partito in cui le libertà economiche politiche sociali siano fondamento dell'organizzazione sociale che è fatta da uomini liberi
Poiché noi ci crediamo in queste cose e voi ci credete
Noi abbiamo ideali per sfidare qualunque ostacolo ci venga frapposto
Noi siamo Perna politica chi è capace di misurarsi venga a discutere di politica e non di altro grazie
Grazie al senatore D'Anna un piccolo contributo dal senatore Carlos Carnero
Cari amici
Un minuto soltanto per rivolgere il saluto ai tanti
Che siete qui con voi questa mattina e soprattutto perché mi premeva ringraziare anche i tanti amministratori sin dal sì a partire dal Sindaco più giovane della Regione Campania Andrea ma Carelli che è presente con voi ai sindaci delle principali città alla delegazione parlamentare autorevolmente presente questa mattina
Entrando in sala alcuni giornalisti mi hanno chiesto ma come mai così tanti gol
Forte e la corrente dei Cosentini anni allora sgombriamo il campo da ogni equivoco noi qui stamattina siamo Forza Italia è una manifestazione di Forza Italia è una manifestazione di noi
Chi ci riconosciamo
Nel pensiero e nell'azione del Presidente Berlusconi
E dobbiamo chiarire un dato di fondo
Noi non siamo una corrente non siamo una componente non siamo un segmento del partito noi siamo il popolo di Forza Italia
Noi siamo quelli che nella loro azione politica hanno saputo ascoltare hanno saputo interpretare i bisogni della gente
E hanno saputo dare delle risposte o comunque hanno sempre lavorato in questa direzione questo significa essere Cosentini anni
è un metodo è un sistema di lavoro e un'azione politica non è un'organizzazione di componente noi non abbiamo una vocazione minoritaria noi siamo e ci sforziamo di essere gli intenti quindi di quello che è il popolo autentico della nostro movimento politico il popolo che qui questa mattina e dietro di voi e con voi ce ne sono tanti e tanti altri ancora e permettetemi in conclusione
Di ricordare come
Essere
Cosentini anni nel senso che ho detto prima significa sforzarsi di stare vicino alla gente di interpretare i loro bisogni ho iniziato vent'anni fa la mia militanza politica
E lo iniziata nel mio territorio battendo mi contro un insediamento di una discarica è stato un grande movimento di popolo una grande battaglia di popolo che abbiamo vinto
E poi siamo stati a fianco dei lavoratori di un grande complesso industriale in crisi
Le manifatturiera dice settecento operaia la disperazione per i quali abbiamo e con i quali abbiamo lottato per due anni per ottenere tutto quello che anche in deroga al sistema normativo allora vigente era possibile ottenere
E siamo andati avanti con queste battaglie fino ad arrivare alla grande battaglia sul tema dell'edilizia e sul tema della sanatoria per quanto riguarda i cosiddetti abusi edilizi anche lì abbiamo chiarito che noi portavamo e portiamo a antiche una battaglia di legalità una battaglia di giustizia una battaglia di eguaglianza una battaglia che si fonda su pronuncia della corte costituzionale e abbiamo raccolto intorno a lui militanti operai commercianti artigiani
Agricoltori che hanno con i loro risparmi con i loro sacrifici di una vita realizzato finalmente il loro sogno e che poi purtroppo per l'insipienza per l'incapacità la negligenza di una classe politica quale quella della sinistra che ha governatore la nostra Regione loro si sono trovati in una condizione di impossibilità di accedere al beneficio del condono ebbene solo la scorsa se rimane al Senato grazie all'impegno del set di tutto il gruppo dei senatori ma del senatore Ciro Falanga che voglio ringraziare particolarmente perché è stato il primo sottoscrittore del disegno di legge finalmente abbiamo
Potuto varare una legge che serve almeno a disciplinare le priorità nell'esecuzione delle demolizioni
Togliendo ed escludendo la possibilità che continuino a compiersi degli abusi degli arbitri che anche in questa fase dei procedimenti demolitoria abbiamo registrato
Ebbene in tutte queste battaglie in tutta questa azione politica di questi anni io ho avuto sempre un grande sostegno un grande conforto una continuità adesione da parte di chi prima come
Segretario provinciale del partito a Caserta e poi come coordinatore regionale del partito ci ha guidati e questo qualcuno e Nicola Cosentino e io penso
Voi tutti
Dobbiamo tanto per la nostra azione politica
Che è un'azione di pulizia un'azione trasparente un'azione di democrazia
Ed è un'azione tesa ad affermare concretamente i veri e autentici principi di libertà che sono l'unica ragione del nostro impegno
Grazie
Eccetera
Dopo
Io non posso
Non iniziare
Questa mia breve
Riflessione politica
Ringraziando
Tutti quanti voi ringraziando per la partecipazione per la sua per
L'affetto color rosso che mi avete mostrato e dimostrato non solo stamattina ma sempre
Non posso dimenticare
La grande
Straordinaria
Solidarietà che mi avete manifestato sempre anche nei momenti più difficili della mia vita e vedete in genere
Nel novanta per cento dei casi le persone come me
Che sono state attinte colpite da una misura cautelare
Da una misura preventiva e non solo dettata da motivi politici
Finisce
Negli anni per scrivere qualche libero
Finisce per partecipare al salotto di Bruno Vespa
Ma mesi mi chiedete di rinunciare all'ideale di servire la comunità di aiutare il prossimo di aiutare i bisognosi per cui vedete
Per tempo a rinunziare
Faremmo
E quindi a servire la comunità attraverso la politica come
Subire una condanna a morte
Io sono convinto
Che invece
Tra non molto questa intricata matassa questo imbroglio che probabilmente viene dal fuoco amico finalmente troverà una verità
E voglio dire
Anche
Ai miei tanti amici preoccupati e forse anche un po'stanchi di soffrire per me
Che mi hanno consigliato di rimanere a casa di pensare a me stesso di pensare alla famiglia
Io a questi amici pur volendo di un bene immenso dico che qua io mi sento a casa qua
Io mi sento
Se poi debbo continuare a pagare anche per questo e lo dico ad altri ambienti io sto qua non mi tiro indietro
Non non mi sono mai tirato indietro
In un Paese nel quale
Il cinquanta per cento dei detenuti e consentitemi adesso
Di fare un saluto a quelli che mi hanno ospitato e che mi hanno dato tanta umanità un saluto affettuoso a quelli che stanno
Nel rispetto delle regole espiando una pena giusta o no ma soprattutto a quel cinquanta per cento di detenuti
Che
è in carcere in attesa di un giudizio West o non è più un Paese civile può estone
Il frutto di una
Democrazia affievolita
Minore
Perché il cinquanta per cento di questi detenuti
Che sono in carcere in attesa di giudizio statisticamente il cinquanta per cento di questi viene assolto perché il fatto non sussiste crea allora
Da oggi in poi
Io sosterrò tutti quegli movimento di tutte quelle organizzazioni politiche sociali
Anche le iniziative dei radicali perché si possa arrivare finalmente anche in Italia
Ad essere un Paese che condanna solo al termine di un processo le persone e le fa espiare la giusta pena e allora cari amici
Non sono qua per parlare solo di giustizia anche perché io corredo ad una giustizia giusta è credo
Privatamente e pubblicamente questo l'ho sempre sostenuto che il Presidente Berlusconi è perseguitato da certa magistratura politicizzata
E io ho il coraggio di dirlo occupati dirlo comunque
Perché non ho nulla da temere e perché non ho alcuno scheletro nell'armadio
Certo mi infastidisce
Che non tutti la pensano come me dentro al partito pur rivestendo cariche pubbliche importanti e pur dovendo tutto o quasi tutto al Presidente Berlusconi ma noi non possiamo
Fare uno crociata contro i magistrati perché la stragrande maggioranza dei magistrati e pulite onesta noi dovremmo caso mai fare una crociata
Contro la strumentalizzazione politica di certe forze politiche che fanno della magistratura e dell'azione della magistratura perché in questo Paese sia per
Dato di abbattere l'avversario non su terreno del confronto politico non chiedendo ai cittadini il loro parere e quindi loro risulta il il loro consenso ma attraverso una semplificazione
Appena l'azione della magistratura e partiva ci sono state le forze politiche in particolar modo quelle di sinistra che subito hanno utilizzate strumentalmente per abbattere denigrare l'avversario
Non
Pensando invece
Che
Non si dedicava soltanto l'immagine di un Presidente ma si metteva a repentaglio il decoro la reputazione il prestigio di non tenero Paese
E quindi si faceva un male soprattutto al nostro Paese al nostro sistema Paese
E allora
Non ce la possiamo prendere
Con questa parte che è terza e che fa fino in fondo il proprio lavoro ce la dobbiamo prendere anche con voi stessi perché quando siamo stati al Governo non siamo stati capaci di riformare
La giustizia
Per riformare la giustizia non significa
Quartiere o diminuire il potere di autonomia ed indipendenza della magistratura assolutamente no
Ma significa aumentare le garanzie della difesa e le garanzie dei cittadini mettere sullo stesso piano
La
Le potenzialità delle accuse è quello della difesa in modo tale che l'accusa possa mostrare tutte le ipotesi che ritiene diciamo ma poi
Stare davanti ad un giudice terzo ma nello stesso modo dovremmo avere una difesa che Haider steste potenzialità e gli stessi strumenti per poter contrastare
Quelle che sono le ipotesi accusatorie poi lasciare a un giudice terzo
La possibilità di
Dare una giusta sentenza
E allora cari amici
Io molto brevemente
Sono qua ad ascoltare sono qua ad aver felicemente ascoltato l'intervento dei consiglieri regionali che io li definisco i sette moschettieri quelli che hanno messo da parte anche le loro
Come dire i loro Benefit le loro
Diciamo tra virgolette privilegi economici che hanno operato un distinguo che non è un distinguo verso
Un partito assolutamente no mi sembra di capire che siamo tutti dentro la logica di un grande partito che erano rimane Forza Italia che è l'unico baluardo di democrazia
In questo Paese
E quindi un distinguo non verso e dentro il partito ma un distinguo nel modo di far politica nel modo di dare risposte ai bisogni della gente
Nel modo di dare solidarietà a chi ne ha più bisogno e se questa è la strada intrapresa io sono con voi io sono con questo nodo di far politica
Cioè di denunciare
Le cose per quelle che sono denunciare di sprechi di enunciare le inefficienze di denunciare la mala gestio e al tempo stesso anche di offrire una piattaforma una possibilità
Di idee di riforme della cosa pubblica e a me
Certo fa un po'sorridere è come se quando si dice che per esempio le Regioni vanno in qualche modo abolite
Prima che le Regioni
Vengano abolite è necessario che le Regioni ritornino a fare ciò per le quali sono nate
E cioè le Regioni dovrebbero fare legiferazione debbono fare programmazione non devono essere enti di gestione che
Si sovrappongono alle gestioni degli enti locali sottordinati e allora fin quando le Regioni finiscono per fare
Prevalentemente attività di gestione fanno poche leggi e fanno propria programmazione è chiaro che non rispondono al dettato costituzionale per le quali queste sono nate e allora invece di pensare ad abolire le Regioni a creare nuove dimensioni regionali
Pensiamo che ogni Regione debba fare fino in fondo il proprio dovere quello di corrispondere ai bisogni dei cittadini e in questa Regione certo che c'è ancora molto bambolotto
Da fare perché
Sono tanti i deficit che
Ci hanno
Mostrato anche
I consiglieri regionali Marco i dati
Economici che vanno dalla desertificazione dell'apparato produttivo che vanno dalla mancanza di istituto
Di crediti vicino alle realtà produttive che vanno dal deficit infrastrutturale perché qua non si riesce a realizzare o costruire poche cose pensate che se oggi
Il nostro territorio Rio la nostra Regione riesce ancora a dare un minimo di soluzione al ciclo integrato dei rifiuti questo lo è soprattutto grazie all'intervento di Berlusconi che promise di venire a Napoli di ripulire Napoli
Mando l'esercito e realizzò l'unico termovalorizzatore
Che è ancora in funzione da quel
Che è quello di Acerra per il resto nulla è più accaduto se non quello che
Noi continuiamo
A
Portare i rifiuti al di fuori della nostra comunità nazionale facendo pagare la bolletta
Evidentemente della TARSU
Ad un costo sicuramente maggiore rispetto alle altre
Zone del paese e come non sopportare l'iniziativa che parlamentari senatori hanno portato avanti rispetto alla vicenda degli abusi edilizi ancora in questa vicenda c'è un trattamento di serie B della comunità campana perché ciò che è stato consentito
A tutte le altre Regioni d'Italia non è consentito invece ancora oggi
Alla Regione Campania mentre gli altri hanno potuto sistemare
I piccoli abusi la Regione Campania continua invece ad essere una Regione di serie B e continua a rivendicare quello che è stato un diritto riconosciuto
In altre parti del territorio lo continua a pietire ben venga
L'iniziativa parlamentare ma il Consiglio regionale devi tirare fuori gli attributi sezione LEA deve approvare una legge regionale fedele riaprire i termini se vuole tagliare veramente risposta a questo
Bisogna
E allora cari amici
Io sono qua non perché sono ritornato prepotentemente a far politica io sono qua a interessarmi dei problemi della gente dentro
Di interessarmi
Del mio partito
Di come meglio si può riformare
Sono qua interessato a capire che cosa quali sono i fermenti di novità che offre la politica dentro il mio partito che Forza Italia
E allora a nessuno è consentito dire
Che sta nascendo un nuovo partito
Che sta nascendo una nuova formazione politica forse sta nascendo un nuovo modo di far politica quello che chiama a raccolta i cittadini quello che parla con loro quello che non è chiuso nel palazzo
Ma che è tra la gente a dare una mano a dare una solidarietà e se poi realizzerete
In ogni realtà dove vi è possibile degli sportelli di ascolto che non è la vecchia sezione black il vecchio club politico ma è anche e soprattutto un luogo in cui
Mettere a disposizione ognuno qualche ora del proprio tempo per dare una mano a chi più ne ha bisogno dall'idraulico
Dalla commercialista dall'avvocato che
Possono offrire il loro contributo a chi ne ha bisogno se noi costruiamo
Questo sistema di presenza sul territorio se apriamo all'ascolto dei cittadini ebbene questa sarà la politica che io condividerò e sono sicuro che sarà la politica che condividerà la gente
Quella gente che sempre più stanca dei partiti ed è sempre più stanca di quelli che si chiudono nel palazzo e che si chiudono nelle conventicole e che non riescono a dare le risposte
Hai tanti problemi dei cittadini allora io sono qua per dire che ci sono che ci sono sempre stato che ci sarò per dare una mano all'altro perché l'appartenenza
Il
Chi stare dentro un progetto politico dentro una grande famiglia ci si può stare soltanto se si sviluppa forte mi
Ente quel sentimento di appartenenza e l'appartenenza si sviluppa soprattutto dando una mano ripeto a chi più ne ha bisogno io
Ripeto ci sono
Ci sarò
E continuano a dare il mio contributo non sono stato mai interessato e nell'interezza ad avere spazi nella partito non mi interessano candidature ma nessuno mi pura mai
Non mi potrà mai nessuno proibire quello di poter coltivare fino in fondo l'ideale di servire la comunità è l'ideale di stare a disposizione dei cittadini grazie
Viva Forza Italia viva portare Albania