25FEB2014
rubriche

Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione

RUBRICA | di Riccardo Arena RADIO - 21:00. Durata: 53 min 55 sec

Player
Carceri: 5 morti in 7 giorni, ovvero gli ultimi cinque decessi che si sono registrati tra detenuti e polizia penitenziaria, tre dei quali causati da suicidio.

Matteo Renzi che ieri, ancora nella veste di primo ministro incaricato, ha fatto in Senato un richiamo sulla necessità della riforma della giustizia penale e ha citato un caso di omicidio colposo.

La telefonata fatta dal neo ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a Rita Bernardini per chiedere un incontro con una delegazione dei Radicali.

La nuova iniziativa non violenta che i Radicali organizzeranno da venerdì 28 febbraio fino al 28
maggio.

Il deposito della motivazione della sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiato l'illegittimità della legge Fini Giovanardi.

leggi tutto

riduci

21:00

Scheda a cura di

Riccardo Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Che
Gli ospiti ringrazio il presidente Bertinotti apra Sessa Scaraffia il presidente Violante
Marco Pannella ringrazio Filomena Gallo il direttore dell'Osservatore romano presso Giovanni Maria Vian ringrazio tutti voi che
Siete stati qui avendo io vista la scontati via visti gli ascolti ascolto Diouf silenzioso religioso silenzio
E naturalmente ringrazio gli ascoltatori di radio radicale a cui do appuntamento per un prossimo confronto buonasera
Naturalmente a quello italiano il tribunale
Venticinque Codice di procedura penale
Italiano
Corte d'Appello di Palermo Seconda Sezione
Dal cinque aprile mille novecento
Buonasera buonasera e bentrovati all'ascolto di Radio Carcere da parte di Riccardo Arena diversi saranno i temi che affronteremo questa sera intanto come forse sapete abbiamo un nuovo Governo visto che Renzi il Governo Renzi ha ottenuto questa si era anche la fiducia alla Camera quindi ormai è ufficiale abbiamo un nuovo Governo ma parleremo di Matteo Renzi anche perché ieri nella sua veste e di primo ministro allora ancora incaricato affatto al Senato un richiamo sull'necessità della riforma della giustizia penale e poi parleremo della sentenza della Corte costituzionale sulla Fini-Giovanardi sentenza le cui motivazioni sono state depositate oggi quindi è da oggi e quella sentenza poi
Inizierà entrare in vigore
Ma parleremo anche
Della telefonata fatta dal neo ministro della giustizia Andrea Orlando al Segretario di radica italiani
Che Rita Bernardini Segretario di replica italiani
Che qui con noi e che sono subito buonasera a Rita Bernardini salvo la sera a tutti Marco non è potuto venire stasera perché c'era un'altra riunione
Corso però forse degli organi
Allora prima di affrontare questi gli altri temi di devo aggiornare sui tanti decessi che in queste settimane si sono registrati
Nelle carceri italiane decessi che hanno riguardato sia persone detenute che un agente della Polizia penitenziaria pensate un po'nel giro
Soltanto di sette giorni e già perché la puntata di giovedì di radio carcere non è andata in onda nel giro di sette giorni sono morte ben quattro persone detenute
Due dei quali si sono suscitate mentre un agente della Polizia penitenziaria si è ucciso hanno varato tale totale
Cinque morti in sette giorni cinque morti in sette giorni in altre parole un bollettino di guerra ma vediamo vediamo cosa è successo
Caserta martedì dieci otto febbraio Mario Cantoni di quarant'anni si uccide nella sua cella del reparto di alta sicurezza del carcere di Santa Maria Capua Vetere da quanto si è appreso pare che Mario Cantone
Sì si è impiccato con un lenzuolo
Novara mercoledì diciannove febbraio Mario Ferrara di quarantasei anni
E assistente capo della polizia penitenziaria si uccide sparandosi col la pistola d'ordinanza nel parcheggio del carcinoma Ara dove faceva servizio Mario Ferrara che lascia una moglie un figlio era anche il vice Segretario provinciale del Sappe
Si tratta del primo suicidio di un agente della polizia evidenziare via che si registra nel due mila e quattordici ma va ricordato che sono stati ben sei quelli che si sono registrati nel due mila e tredici
Napoli mercoledì diciannove febbraio Angelo a muso di trentatré anni
Viene trovato morto nella sua cella del padiglione Roma del carcere di Poggioreale da quanto si è appreso pare che il decesso se è stato causato dall'inalazione del gas delle bombolette che i detenuti usano per cucinare in cella
Secondigliano giovedì venti febbraio Benedetto un muro di quarantun anni si impicca nella sua cella dell'ospedale psichiatrico giudiziario del carcere di Secondigliano
Alessandria martedì venticinque febbraio Ezio origine Luzzi
Di cinquantaquattro anni e detenuto nel carcere di San Michele di Alessandria muore alle due di notte allo ospedale la morte di Ezio lunedì scelto un evento improvviso né un evento inevitabile infatti
Mentre era detenuto Enzo si è ammalato gravemente ma per circa sei mesi ha dovuto attendere che lo portassero in ospedale tra mille sofferenze
Poi a fine dicembre e Anzio viene finalmente portato dal carcere all'ospedale
Dove si scopre che ha un tumore alle ossa in fase terminale
Morale morale salgono così a ventitré le persone detenute morte nei primi cinquantacinque giorni del due mila e quattordici ventitré decessi tra cui ben nove sono stati il suicidio a
Allora dicevo cinque morti in sette giorni cinque persone quattro detenuti è un agente della polizia evidenziare a
Di cui conosciamo conosciamo ben poco come conosciamo poco anche dei motivi del decesso e dei motivi che hanno determinato una di queste persone al suicidio però essere più precisi tra queste cinque persone ce ne una
La cui storia invece conosciamo sebbene perché più di un mese fa l'abbiamo racconta nata attraverso radio carcere questa persona è Elio gli Luzzi che abbiamo intervistato sul letto di ospedale poco dopo essere stato trasferito dal carcere San Michele di Alessandria
Era il nove gennaio
Ed ecco ed ecco un breve stralcio
Di ciò che ci disse allora Ezio Ezio che oggi non c'è più
Lei signor Ezio fino a pochi giorni fa era detenuto nel carcere San Michele di Alessandria vero
Invece adesso ci stiamo parlando mentre lei è sdraiato sul letto di un ospedale così
Finito l'ospedale civile di Alessandra lei dal carcere di Alessandria è stato portato in ospedale perché si è scoperto poi che lei è affetto da una grave malattia sì una una forma tumorale una forma tumorale estesa
Molto ci sono dentro ed il piacere renderlo di difficile dirlo però c'è un vecchio
Quand'è che lei inizia a stare male nel carcere di Alessandria conviene vendere il proprio cinquanta giorni e cioè perché civili
No evitare la diagnosi che vada dato qui a San Michele esaurimento nervoso non è come quando inizia questo dimagrimento e a metà maggio
A metà maggio quindi a metà maggio del due mila e tredici lei inizia a stare male tanto che dimagrisce in maniera così repentina no
Però dopo questo dimagrimento il suo problema di salute non viene affrontato in maniera seria per mesi e mesi questo il punto due a fare perché altera i programmi come vuole oppure con l'ARPA che aprirà Ragaglini ridicola dagli BT
Franco correlate a quell'idea di dire no proprio
è una cosa fuori da ogni ora
Senta signora Ezio lei oltre al dimagrimento quindi insomma presumo anche alla debolezza di quali altri sintomi soffriva in cella
Praticamente rilettura luminari che non poteva non riesco neanche a camminare ultroneo passerei indiretta questo le chiedo con una parola su una portare la nostra attenzione proprio per parlare
E lo stessa la stessa condizione lei l'ha vissuta in cella c'è stava lì dolorante con questi dolori allucinanti e stava bloccato sulla branda della cella
Ecco ha capito adesso perché io sia un compagno ieri sera meraviglioso Terracina Gratteri era nel pomeriggio ed equa fasce letto
Talvolta il cinema il letto perché lei non era in grado neanche di rifarsi la branda tanto che stava male
Perché l'ha trovato poco fa e che ho fatto io ha fatto anche la palma ma fa prescelta cosa perché va accompagnato anche a farla ad oggi e che ogni giorno ogni giorno che passava tutto vedova peggio la sigla il suo fisico cedeva ogni giorno di più
Certo ogni giorno di più signor Ezio poi
Finalmente insomma questi medici del carcere satira si decidono a portarla in ospedale questo accade il diciannove dicembre se non sbaglio no però noi riceviamo il diciannove dicembre lei viene portato in ospedale gli vengono fatte diverse
Analisi lo dicevamo all'inizio i primi risultati non sono certo non sono certo una buona notizia sereno
Si parla di un tumore esteso in diverse parti del corpo
E come si è visto come
Dovessero complessive delle leonessa le ossa del bacino ecco signor Ezio sta di fatto che lei è entrato in carcere saranno per pagare una pena come è giusto che sia e adesso è uscito
Guarda
Due anni e sei mesi adesso lei è uscito quasi a scadenza di pena dal carcere si trovi in ospedale perché gravemente malato affetto dalla malattia
Gravissima cosa prova dentro di sé sono proprio il tutto credo entro quattro dispiace compagno
Sono
Cioè possesso
Ove cavalcare professori
Per favore
E io
Ecco la voce che avete appena sentito la voce di esso gli Luzzi che abbiamo raccolto durante la puntata di radio carcere il nove gennaio questa notte alle due di notte
Azione gli Luzzi la cui vicenda avete ascoltato in breve sintesi e e purtroppo morto insomma non si può certo parlare di morte naturale non ritenne di molto imprevedibile mi sembra
La web tv ho preparato in questi giorni è un documento che annuncia la ripresa del Satyagraha partire da giovedì prossimo
E ho riportato quella frase detta da Napolitano a dicembre non c'è da perdere nemmeno un giorno
Perché una cosa è chiara nuovi anche grazie a Radio Radicale radio carcere attento
Cioè queste cose le sappiamo
Cioè sappiamo che lo spot Remo dire nella porta a fianco sentiamo le urla
Di persone straziante e non interveniamo cioè e non interveniamo non interviene lo Stato
Nonostante le condanne e la condanna gravissima che è stata inflitta
E che scade ma da quel dì che è scaduta il ventotto Maggio prossimo
E questo Satyagraha riprenderà perché adesso è cambiato il Governo ciò un nuovo Ministro della Giustizia
E giovedì prossimo quando mancheranno novanta giorni a quel ventotto maggio
Sia chiaro che se l'ASP non è che se la possono cavare con di svuota carcere cosiddetti che abbiamo conosciuto
Perché i tempi sono già scaduti da anni e arrivare
In condizioni di flagranza di reato al ventotto maggio
Dovrebbe significare per l'Italia quasi l'espulsione
Beh se fosse l'Unione europea fosse Unione seria si politica seria
Guarda si è verificato recentemente un caso di una mancata estradizione in Italia dalla Gran Bretagna
Proprio per per la condizione delle nostre carceri eccetera cioè non ce li mandiamo lì in Italia e certo perché le condizioni sono inumane degradanti e in queste ore Marco Perduca
Si trova in Gran Bretagna proprio per testimoniare in un altro caso che ha chiesto di non essere estradato in Italia mezzo
Se ti ride appena suggeriamo anche se ha notizie di Venezia il viagra che partirà come tu accennavi da giovedì però da giovedì a mezzanotte quindi di fatto da Bignardi
Ventotto febbraio fino a
Al ventotto maggio quindi novanta giorni precisi di lotta non violenta però ecco dicevamo prima e Matteo ieri Matteo Renzi nella veste di primo ministro incaricato se rivolta al Senato perché la fiducia e in quel discorso che è durato più di un'ora un discorso fatto tra l'altro abbraccio insomma rende sempre più bravo a parlare a braccio ha dedicato qualche minuto alla giustizia che il potere sovrano dello Stato va bene
In questi qua in questi minuti annunciato che nel mese di giugno e il Governo preparerà un pacchetto organico sulla giugno giugno quindi dopo dopo maggio dopo il ventotto maggio o giugno
Preparerà un pacchetto organico sulla giustizia civile amministrativa e penare
E subito dopo però parlando di giustizia ha detto proprio queste parole sentiamole
Allora
Esiste
Una
Preoccupazione costante nell'opinione pubblica a prescindere dalle discussioni che sono state oggetto di vent'anni
Di dibattito politico sul fatto che la giustizia in Italia
Con il rischio di arrivare troppo tardi
E anche permettetemi nicotina in modo diverso faccio un esempio più banale volutamente banale
Agli occhi dell'opinione pubblica ma volutamente drammatico nel cuore di un amministratore che fa politica

Ubriaco
E deroga
Si mette alla guida di un motorino causando il decesso di quel ragazzo di diciassette anni si chiamavano
Penso
In tribunale a una sanzione alla fine per i motivi più vari che inferiore
Ho sostanzialmente analoga
A quella di un furto di serie B
Allora vi rendete conto di che cosa possa significare andare a dire che io rappresento le istituzioni e viene del mondo che sguardo vini
Gettano addosso quelle ragazze e quei ragazzi accusando la politica di non essere capaci
Di dare delle regole chiare regole che non valgono semplicemente un dibattito politico ma che valgono la vita di un ragazzo come lo
Questa
E la vita reale
Che vorremmo
Informarsi di più la discussione sulla giustizia non semplicemente i nostri derby ideologici ma la necessità di fare della giustizia un assetto reale per lo sviluppo del Paese
Allora intanto io ricordo è un ascoltatori che
Il caso a cui si riferisce il premier Matteo Renzi è purtroppo il caso del decesso di Lorenzo Guarnieri che è morto in occasione di un incidente stradale proprio a Firenze
De Rentiis cito questo caso perché era Sindaco di Firenze in quel momento ricordo però che il colpevole di quell'omicidio colposo avvenuto in in occasione delle e di un incidente stradale il colpevole è stato condannato attraverso il giudizio abbreviato a due anni e otto mesi di reclusione
Non mi sembra proprio una pena inferiore
A quel dei furti di serie B come dice Renzi ne approfitto anche per ricordare
Che nel due mila otto sono stati modificati proprio le norme che riguardano tale fattispecie ovvero l'articolo cinquecentottantanove e del Codice penale
Terzo comma omicidio o colposo e ricordo che la pena è è stata portata
è stata innalzata notevolmente e ci sarebbe stata apportata scusate ve lo dico subito
La pena è stata portata da tre a dieci anni se una persona commette un omicidio colposo durante un incidente stradale ed è sotto l'effetto di alcol o di sostanza stupefacente su su percento psicotropa
La pena prevista è da tre a dieci anni tutt'altro che un furto e di serie B però Rita Bernardini qua si pone un ulteriore problema ogni ogni prender ogni Governo il Parlamento può scegliere delle priorità innalzare quella pena saltare quell'altra
Però il discorso di Renzi se non vuole cadere nella mera propaganda deve prendere atto di una
Questione ovvero quanti dibattimenti ci possiamo permettere di celebrare
E quante persone possiamo del genere con certa ma
C'era una al Presidente del Consiglio
Chi affronta il problema della giustizia in questo modo cioè
Che dice
Mi spiego con un esempio
E dopo essersi spiegato aver raccontato una vicenda umana
La risposta che dà e aumentare le pene in carcere
Senza fare i conti con quante persone ci possono stare in carcere esatto senza fare i turisti comune tiene nel facendo i conti con quei dibattimenti si possono celebrare riflettere un mini col Pier perché ormai
E in tutti i consessi anche scientifici si dice che non è che la pena carceraria
Riduce
La possibilità di commettere o meno un reato sono vissuti in seguito in questa maniera spesso
Sono molto efficaci Pini alternative che sono diverse diverse quindi è una memoria nell'ambito alla cancellata con il professor Grosso
Esatte invece loro l'unica risposta che pensano faccia presa sull'opinione pubblica che rimane colpita di fronte a un fatto del genere
Aumentiamo le pene così hanno fatto mentre gli omicidi stradali stanno diminuendo
Sono diminuiti vertiginosamente
Quindi evidentemente la normativa in atto una normativa che potrebbe essere migliorata per con la prevenzione e invece loro arrivano sempre nel momento della repressione
Con e l'unica risposta da impotenti quali sono perché sono fondamentalmente alzare le pene innalzare le pene senza considerare di pace un altro aspetto fondamentale riduce accennava anche prima
E Matteo Renzi fa l'esempio dell'omicidio colposo in sede stradale che poi è un reato odioso perché veda io ce ne scampi
Ma e non fa i conti non soltanto con quante persone detenute possono stare in carcere noi possiamo sperare cinquanta mila cinquantamila le quote né possiamo punire le altre no ma Renzi non fa i conti sembra non voler fare i conti o forse ancora una maturato l'idea
Come il problema del processo penale cioè che senso ha alzare una pena no ma avevo prima aveva detto che durano troppo
Un po'che senso ha innalzare le alla pena edittale di un reato se poi non si incide sulla durata ragione di quel processo e ancora che senso Anci delle su
Questi reati che fanno un po'più su
Scoop più notizia
Se poi non si prende contezza del
Del numero dei dibattimenti che a Firenze a Roma Torino a Napoli in effetti si possono celebrare
Io mi riferisco i dibattimenti che iniziano un giorno e termino dopo sei mesi è no quelli cui rinvii a sei mesi
Certo no ma poi ma certamente ma poi lui dice e io
Devo rispondere a questa famiglia devono rispondere ai cittadini ma non sa come fare io sono un rappresentante delle istituzioni
Ma dovrei rispondere ognuno
Caro Presidente del Consiglio anche alla tortura che viene fatta dallo Stato è ancora più grave
Che se viene fatta da una da un cittadino tra lo Stato a problemi di credibilità anche internazionale
No di questo lui non si preoccupa e e che non se ne preoccupi è dimostrato anche dalle risposte
E chi ha dato ogni mese si è che sono state più volte ricordate da Marco Pannella in più occasioni
Cioè non solo no allarmisti e no all'indulto però non ci dice quali altre strade quali altre soluzioni alternative che non siano quella che ha proposto nel corso
Del suo intervento
Ma
C'è anche
E si è addirittura pronunciando laddove sono stati proposti referendum e di riforma della giustizia
Obbligatori di non obbligatorietà dell'azione penale ma responsabilità civile dei magistrati insomma i referendum radicali lei ha detto no lo ritiro perché queste riforme le deve fare il Parlamento quando a giugno
Fa quando ormai robaccia ma io ho la sensazione forse sbaglio la sensazione forse sono troppi in buona fede ho la sensazione che Renzi sia intervenuto in questa maniera sul processo penale suo giudizio penale perché non ha capito quali sono i veri problemi
Cioè voglio dire quando lui dice io come uomo delle istituzioni non so o non so che rispondere a queste vittime di reato io penso che lui dica la verità quindi effetti non è messi in condizioni di capire
Dove doveva incidere per migliorare il processo penale dove trincea migliora il sistema delle pene
Cioè in quella sua battuta come sento lo smog io uomo delle istituzioni sento lo sguardo della mamma da operosi la risposta lui non sa dare indisposta tant'è che neanche al Senato dà una risposta certo
Ma
Un Presidente del Consiglio dovrebbe porsi il problema io credo
Di una giustizia che non funziona cioè
In fondo quelli che vanno a finire in carcere trattati nel modo che più volte abbiamo spiegato
Sono quelli particolarmente sfigati tocchiamo dirlo perché
E se pensiamo a i furti
Allora
Un milione cinquecento mila furti del tre per cento si conosce l'autore
Quindi vuol dire che non c'è opera preventiva
Allora tutti i non c'è il controllo del territorio c'è controllo del territorio non c'è quel rapporto quella presenza che consente anche la prevenzione dei reati
Quindi anziché fare le opere di prevenzione e magari si preferisce per esempio per il processo lo sentivo alcuni giorni fa lo ascoltavo sempre da Radio Radicale e c'era
Nordico mi pare interveniva proprio il
Carlo Nordio
Che
Dicevano che non siamo più abituati
Affari indagini nuovi o ormai ci si basa esclusivamente sulle intercettazioni telefoniche farle a raffica
E si spendono tantissimi soldi che invece potrebbero essere dirottati sulla presenza fisica delle forze dell'ordine e poi
Quindi il novanta per cento di quelle intercettazioni telefoniche sono perfettamente inutili
Forse possono essere utili per qualche giornale scandalistico per questo su questo non c'è dubbio ma sono inutili ai fini del trovare i responsabili
Dei reati per il novanta per cento ma
Avete sappiamo che vengono spese cifre incredibili
Ora la spesa è leggermente calata ma insomma sono sempre però sempre senta si aggiri riferite Bernardini egli si è girata su sui interamente ma anche sui mass media la notizia che il ministro il neoministro giustizia
Andrea Orlando appena è stato indicato come ministro da Matteo Renzi
Una delle prime cose che ha fatto e chiamare tetti ha telefonato cosa da dire Tosetto lo posso chiedere no ma certo ma lo dico volentieri perché la cosa mi ha fatto piacere lo ha fatto all'indomani della sua elezione
Evidentemente ci conoscevamo perché lui stava con me in Commissione giustizia nella scorsa legislatura ricordiamo Galileo Orlando oltre a essere deputato è anche stato responsabile Giustizia del Partito Democratico ESA
E aveva avevamo un rapporto cordiale
Come sapete ho più volte denunciato attraverso Radio Radicale che non erano altrettanto cordiali rapporti con
La capogruppo allora adesso attuale
Presidente della Commissione giustizia Donatella Ferranti mentre con andrà Orlandi rapporti erano veramente
Cordiali ci si parlava
Magari non ci trovammo d'accordo però c'era il dialogo c'era il dialogo in via chiamate che chiede il tono e mi ha detto voglio incontrarti e voglio incontrare per me la cosa più importante cioè vuole incontrare mi vuole incontrare i radicali
Quindi una delegazione dei radicali esatto PR le battaglie bene che abbiamo fatto da una vita costantemente
Quindi Andrea e Andrea gommista giustizia Andrea Orlando vorrà capire da voi su quali sono secondo i radicali secondo voi
Le soluzioni da adottare per l'emergenza carceraria e per quella della giustizia certo e noi da radicali vogliamo accompagnare siccome
Crediamo nelle dialogo
Accompagnare questa forma di interlocuzione che però non vede solamente Andrea Orlando come
Appunto interlocutore ma anche il Presidente del Consiglio e i presidenti dei due rami del Parlamento
Cioè capire insieme scandire questi giorni con un Satyagraha proprio perché
Il Satyagraha eh la fermezza nella verità noi non vogliamo che loro facciano chissà che cosa cose di cui non sono convinto
Nel documento preparato io riporto quindi
A Matteo Renzi
Ad Andrea Orlando alla Boldrini e a Grasso le parole del Presidente della Repubblica del suo messaggio che sono chiarissime
Insomma il fatto perché il Presidente della Repubblica e dica indichi misure di dei carceri Zazie ione e dei penalizzazione
Ma poi aggiunga non facciamo in tempo
Entro il ventotto maggio e lo diceva ad ottobre
Vi metteva in guardia ad ottobre l'otto ottobre del due mila tredici e dice ci voglia ci vuole un provvedimento di amnistia ed indulto ponendo anche il problema dell'irragionevole durata dei processi
Beh quelle sono OPA atti Cossa si risponde a questa proposta che è una proposta concreta
Del Presidente della Repubblica per questo vogliamo ascoltare perché anche adesso tu prima hai citato giustamente
La sentenza della Corte costituzionale
Ma adesso sarà un casino con quella sentenza nel senso è positiva ne siamo contenti che sia stata abrogata una legge immonda
Come la Fini-Giovanardi
Ma poi concretamente la domanda è quante persone in misura cautelare imputate di traffico di detenzione
Usciranno dal carcere grazie a questa sentenza della Corte costituzionale quante persone condannate vedranno ridotta la loro pena c'è una cosa mentre è difficilissimo capirlo esame che brave ma non è automatico sinora Nendo non è automatico sicuramente cioè per gli imputati un pochino più facile perché lì c'è il PM e c'è il G.I.P. che insomma cioè l'indagine in corso quindi è tutto più mutevole si cambia contestazione
Diminuisce la durata della custodia cautelare quindi più facile
Il problema si pone soprattutto perché è stato condannato perché lì la sentenza Corte costituzionale
Non ha inciso sul titolo di reato ma indirettamente soltanto ricalcolato la pena
Certo bisogna ricavare
Forse incidente esecuzione vedere cosa decide e ma giudice pugliesi questione questo punto questo che la politica deve intervenire
Cioè non è che
Può lasciare le cose così e quindi
Lasciare i cittadini in balìa del capo
Sbagliato se in un sistema che non funziona e soprattutto
Del questa volta ma veramente paladino di dirlo gettare in tutta la responsabilità di scelte così delicate sulle spalle dei giudici
Cioè il caos che vuol dire vorrà dire sicuramente come accade in tantissimi altri casi che per lo stesso tipo di reato e di condotta
Qualcuno vedrà ridotta la sua pena e qualcun altro no assolutamente
E tant'è che sette scusa Riese interrotta ed è difficilissimo dire oggi che c'è stata la domanda ma viene depositata motivazione conclusionale è difficilissimo dire quali saranno gli effetti di questa sentenza
E rispetto al sovraffollamento carcerario
C'è ventitré mila sono le persone detenute per reato contro la legge super facenti quanti di questi beneficeranno da sentenza Consulta sia
Diecimila dicono che appunto sono quelli legati alle sostanze stupefacenti leggere ma non è che escono in dieci mila come
Che io ho scritto anche autorevoli rappresentando chieda io riassociazione astrologo la scolo invece no
Non è così
Non escono in dieci mila ecco perché un provvedimento di amnistia ed indulto potrebbe com'era emersa compensare
Quelque sembra invito sempre in attesa che il legislatore metta ordine anche perché tu disciplina c'è bisogno di intervento della politica ma di quale politica perché e la sentenza la Corte costituzionale sulla legge Fini-Giovanardi
Si colloca in un contesto caotico dal punto di vista legislativo caotica reso ancora più caotico dal decreto sulle carceri perché lì c'è una
Dico più dove articolo due che veri leader europeo a fatti solo la fattispecie allora l'assurdo dopo dalla sentenza della Consulta quale
Che per le droghe pesanti
Per le
Anzi per gli episodi di ingente di crediti gravi ne abbiamo due temi diversi a seconda di droga leggera dovrebbe sante
Invece se invece adesso era unificate con la fine giovane invece secondo decreto carceri per la modica quantità non c'è differenza tra pesanti e leggere la follia ecco perché io spaccio di eroina magari bisogna Agliata male un conto di spazzatura mite hashish
Occorre assolutamente intervenire Celli legislatore
Deve mai
Queste cose si dovrebbero farsi immediatamente le nomine in cui interviene una sentenza della corte costituzionale
Che poi apre anche altri problemi perché
Va be'per la legge Fini-Giovanardi si è detto è stata cioè è stata introdotta nella fase di conversione praticamente è stata fatta la legge nel decreto nel decreto sulle Olimpiadi magari qualche riga
Esatto proprio una finezza finezza politica anzi è però quanti ce ne sono adesso portare questo è un precedente
Quanti provvedimenti che sono nati in un modo nella fase di conversione maxiemendamento pensato sono diventati tutt'altro ma guerre sono tantissimi io almeno nella passata legislatura mamma mia era un continuo
Da questo punto di vista sia col Governo Berlusconi soprattutto era sempre un caso fino all'ultimo spiegavano i maxiemendamenti il decreto iniziale non induceva a priori si così è il meccanismo era quello decretolegge poi discussione di conversione maxiemendamento del Berno ci può dare la fiducia e tutto efficace tutti quanti non si capiva più niente il tema era difficilissimo trovare subito il testo certi insetti e Rita Bernardini però esauriamo questo tema che a me sembra importante c'è una telefonata che tu hai ricevuto dagli uomini sulla giustizia Andrea Orlando visi sentiti
Quando più o meno di legge apposta iniziamo il Satyagraha perché grazie a una non vorrei
A che le cose andassero
Troppo per le lunghe anche perché lo ripeto per noi un modo di scandire il tempo
Tenendo bene in mente quello che ha detto il Presidente della Repubblica non bisogna perdere nemmeno un giorno APD fatture vissuto la telefonata ma ancora Monai un appuntamento una vedova appuntamento noi creiamo ancora un appuntamento quindi ora la poste
Rari che alla preoccupazione che si può vedere che si è stata fatta una telefonata così e poi dopo dopo che non ha seguito e io mi abbiamo no mi auguro
Finora e e siccome non siamo abituati a piangere ma siamo abituati ad adottare iniziamo
E
Ecco io mi auguro che da qui a giovedì
Ci sarà radio carcere e mi auguro di sì se ne parli dell'utenza e nelle ultime elezioni ventisei vogliono avere
Sì per le dirette con legge
Camera e Senato
è da qui ad allora io spero che siano in tanti coloro che si aggiungono ricordando che il Satyagraha non necessariamente deve essere sciopero della fame
Il Satyagraha e abbiamo la Presidente di radicali italiani Laura Conti
Che e ECA fasce con il suo impegno quotidiano proprio scandisce in questo modo le ore
Di mettersi in contatto con molti interlocutori di scrivere lettere ai giornali la stessa cosa fa Paolo Izzo come
E queste sono cose importanti sull'Asse uno per novanta giorni si mobilita si mobilita si dà un impegno e ogni giornata deve essere fruttuosa per questo eccetera io credo che una forma di lotta non violenta forse anche più importante
Dello sciopero della fame assolutamente perché appunto non si limita semplicemente erano mangio e va bene no vediamo Monicelli non mangiare significa in realtà
Cercare di ricercare l'interlocutore perché dia risposte per i Comuni convincere come dice Marco verrei convincerlo affare quello
Che la legge gli impone a questo sponsorizzazione mi sembra molto giusto io penso per esempio chi vive in Provincia e magari ha un rapporto più facilitato con il giornale locale ecco sarebbe interessante vedere sarebbe bello e dire tanti radicali sparse o anche il mondo radicali sparsi per l'Italia che comunque sia vista questa nuova iniziativa non violenta da ventotto per ventotto maggio scrivano lettere ai vari giornali quotidiani di provincia e così quello già un risultato voce gira si fa un gruppo
Si fa gruppo manca mobilitazione voi oggi c'è internet
E e il tutto non dovrebbe limitarsi semplicemente nello scrivere qualcosa su Facebook costruttività anche quella importante perché comunque si raggiungono persone
Però si scrive bene sì esatto poi bisogna scrivere proprio alle persone vivere in carne ed ossa
E certe volte un messaggio indirizzato ad un interlocutore importante per esempio al proprio parlamentare di riferimento del territorio
Sono diciamo Udine scrivo al deputato di al deputato del mio territorio che però un territorio vasto
Che perché con il porcellum insomma va bene quest'equazione quello dell'isolamento diciamo i collegi uninominali però i
I parlamentari che sono stati eletti in una zona d'Italia questi si può scrivere dicendo io sto facendo questo
Aderisco a questo documento a questo Satyagraha e ho
Voglio sapere tutti che cosa ben rispondi perché se questo viene fatto
Da migliaia di persone che ci ascoltano nelle carceri
Familiare anni reali dell'utente eh
Io ne abbiamo le due sorelle Terragni che sono veramente molto attivi da questo punto di vista il già si sono messe in movimento rimangono hanno saputo ecco però bisognerebbe con moltiplicare le sorelle Terragni per
Del dieci per cento per mille e in altre parole l'invito è quello di essere ad essere cittadini
Cioè non è una cosa è un termine che abbia anche passato un po'di modo ma insomma questo di questo si tratta cioè persone che fanno parte di un contesto civile
Chessa dei cittadini
Non solo ma porre
A ad una politica idea delle istituzioni o quando dico politica è una cosa parola un po'vaga però a delle istituzioni che hanno responsabilità nei confronti dei cittadini
Cioè questo problema della giustizia
Che non funziona che il primo problema che è il primo problema del Paese perché
E ripeto si tratta di un'infrastruttura essenziale e vitale
E per qualsiasi tipo di appello e con la mia per il lavoro per la convivenza civile virtù non vedo che non possono essere capito questa esatto e se non funziona quello non solo non funziona tutto il resto sia illegali addirittura perché
Quando noi parliamo
Per esempio nel penale e la media della durata del processo penale è cinque anni
Dice bene al
Fondo lattanti segua Sindaco però dobbiamo tenere presente che ci sono dei processi
Che si risolvono due ore in due ore vanno a finire la statistica e vanno a finire nella statistica e e poi fanno la media con quelli che durano sette otto dieci
Hanno e domani ci alla Corte la Corte di Cassazione la prima Sezione dovrà decidere se confermare o meno la soluzione per Raniero Busco
Che è stato assolto per il delitto di via Poma ambientazioni infatti anni ventiquattro adeguatamente
Cioè
Seguito c'è Stefano infatti e
Allora gessi penali dura dieci dodici anni a voi l'altro che cinque altro che cinque la mela bugie e la bugia che sta dietro la statistica come disse qualcuno più intelligente di me
Secchezza Endemol pollo di Trilussa dispersa no ma è incredibile come non abbiamo sentito anche i procuratori generali diceva civile la situazione è preoccupante nel penale di meno perché
La durata media e cinque anni becchiamo le direttissime i giudici direttissimo del civile vedi come la media si abbassa e pongo il problema quello che scrive che e rende e non più attendibile la media sulla durata del processo penale sono i riti ITC quesiti svolgono in direttissima
Cioè a Roma Pizzello di primo piano ogni mattina
Si faranno in
In otto ore e ventitré quaranta processi se prende sette sentì Caragli operando il richiamo agli operanti
Presente l'imputato condanna
Oppure si rinvia perché quello Milano tutti i bar somma parliamo di processi e ti che durano un giorno e mezzo sì e parliamo nel civile anche di riforme che sono scandalose
Perché non è cioè dice il nostro Paese troppo litigioso allora io che cosa faccio per renderlo meno litigioso ti faccio pagare un sacco di soldi se vuoi fare il processo
Queste
Questo è quello che
Accade adesso nella realtà satirica giudici quindi una giustizia di classe sempre più
Purtroppo sì Turri da prima dicevi prima insomma annunciare questo non l'iniziativa non violenta quest'uomo Satyagraha che inizierà da venerdì ventotto febbraio fino a
Vi al ventotto maggio sinceramente speriamo di inserirlo prima
Cioè sarebbe dovere dello Stato intervenire prima perché il ventotto maggio e la scadenza che ci ha dato la coltura per i diritti dell'uomo per riporre rimedio al sistema il modo
Strutturale del sistema previdenziale esatto bisogna uscire dall'illegalità di oggi rivista i fatti che tu hai ricordato quelle
Quelle morti che ci sono state
Soprattutto l'ultimo fatto che lei abbiamo ascoltato con la voce
Di questa persona ma quanto cioè anni quanti ne arrivano di questi che stanno malissimo in carcere
E che rischiano di morire lì
è
Questa che consente non è illegalità in quelle condizioni cioè quelle omicidio colposo molte di queste persone di cui il giudice di la lettera
Come vi dicevo io poi magari non non muoiono in carcere
Vengono portati l'ultimo giorno prima di morire l'ospedale e non riusciamo ad avere
Il dato che una persone morte in carcere perché il DAP se uno muore in ospedale magari supporto dal carcere certe volte li portavo fuori moribondo insomma per non farle risultare morti in carcere e questa è una vecchia battaglia giusta che fare
Tre teorizzò un giusto il sito con l'Osservatorio delle morte in carcere perché legittime tanti è una battaglia giusti se giusti sia condivisibile ma siamo sempre più con Francesco sono sempre più a
Così in contatto proprio per evitare che questa
Becera
Prassi questo radica fondamentali i parenti i parenti e ciadiano Mineo ci ascoltano ma anche chi lavora dentro il carcere assolutamente
Se titolarità ricordiamo però che questo sia il viagra che inizierà lo ripeto venerdì ventotto febbraio e
C'era fissato ma può essere
Sospeso prima e fissato fino al ventotto maggio
Aperto tutti insomma i cittadini ma anche le persone detenute ai loro parenti qui insomma scrivendo cita le carceri se volete aderire come vi pare in del nelle forme più libera acquistato l'importante è che la forma sia indicata
Sì cioè che veda perché anche uno sforzo di fantasia sì
Che posso dire in carcere potrebbe essere contro lo sciopero della fame potrebbe essere il filo del Vito della dell'Amministrazione potrebbe essere rifiuto di fare l'ora d'aria potrebbe essere il rifiuto per alcuni via su
Me ne determina però era come ci la vita è già così dura in carcere o non so se ne ho parlato a Radio Radicale ho visitato il carcere fra radio carcere ho visitato il carcere di Cremona
No che non è un carcere sovraffollato tra virgolette però
A parte il fatto o che ci sono due Sezioni chiuse io a vedere quelle celle
A me sembrava pure c'erano c'ha le piccolissime appunto tolti gli arredi compra il biglietto la Cassazione lo spazio vitale era veramente poco e che erano chiuso due sezioni
Cioè perché sono perché ci pioveva dentro e sono il rischio era
Sugli apparati elettrici cioè rischio sostanzioso
Molto pericoloso
Sono state dichiarate inagibili quindi hanno dovuto per forza fare ma
Il dato quello impressionato quello che mi ha impressionato e che questi cioè su quattrocento dieci detenuti lavorano in sessanta
Cioè tutti a sulle scuole si ferma alle scuole medie tanti di quelli con cui ho parlato sessantotto che lavoro fanno a Cremona va bene fanno i sostituti dei il rovinati
Nulla di formativo niente di formativo niente di niente di formativo
Allora
Cioè
Dice apriamo alcune Sezioni non tutte hanno le celle aperti ma dovevano nel corridoio
è la morte civile queste rieducazione colore queste condanna all'opzione
Cioè così è qualcosa di terribile
Di ripeto una situazione
Che grazie anche alla direttrice non è drammatica in quel caso c'è poi hanno aperto il nuovo padiglione
In funzione si ho visto la scena del con la devozione Caravà
Sono in treno perché sono un po'più grande però e
Non ci sono si sono dimenticati nel costruire il nuovo padiglioni di duecento opposti
Di costruire le aree di socialità per cui ci sono solo celle non ci sono stanze dove il cibo
No
Cioè la succedeva esatto è lì per cui tu capisci cioè non sono state previste le aule per cui la direttrice ha dovuto togliere le aule con quelle per gli incontri con gli avvocati e farci le aule
Scolastica Venezia la domanda e si sono dimenticati risanato cioè
Ha dato quella Fausto lavoro fa sa a costo cioè a Petrini invitato
Che quel carcere
Non rispondesse ai parametri previsti dall'ordinamento penitenziario ma dalla Costituzione in carcere l'articolo ventisette comma due esatte ma è così
Allora abbiamo quasi finito questa ponte radio carcere che termiche che ENI è iniziata in ritardo e che
E finirà un pochino prima
Ricordiamo insomma Rita questo prossima iniziativa questo sardine GRA che inizierà venerdì ventotto febbraio come scadenza arriverò dentro sarebbe bello
Che fossimo in tanti a partire
Così
Ecco però che la serie lei chi è libero per aderire e cosa deve fare adesso in queste ore dobbiamo usare i nostri mezzi e-mail Facebook Twitter scrive da Riccardo Arena poi non
E poi mettere il raggruppare le adesioni suo radicali venderemo sul radicali punto e tesi sul sito del Partito radicale che è
Come radicali punto it allo stesso modo impegnato accetto e su questo fronte chiederemo anche al non c'è pace senza giustizia un di fare
Questo tipo di pubblicità anche perché
Fra l'altro il treno di questo mese non c'è pace senza giustizia farà la premiazione assi
Il premio sui diritti umani sì
E c'è una premiazione per l'Italia e una diciamo per il resto del mondo
Insomma è una cerimonia alla quale prenderà parte oltre Marco Pannella Emma Bonino anche la ministra l'ex ministra Cancellieri me solo rivolgere partecipare
E con la quale continuiamo a mantenere rapporti
Perché dobbiamo dire
Che sul tema dell'amnistia dell'indulto eccetera dimostrino generale hanno dimostrato incoraggiò un coraggioso che forse ha pagato
Che forse ha staccato
Cioè difficilmente riscontrabili
In nei suoi predecessori forse chiamo speriamo che a Parma speriamo che Andrea Orlando il gommista giustizia ne indico faccia di meglio ma insomma beh noi
A livello di coraggiosi e sia uguale alla alla noi lo speriamo vivamente e contiamo molto perché è chiaro che chi inizia un'azione non violenta la fermezza nella verità questa il Satyagraha
Devi partire con la fiducia nell'interlocutore tace
E e quindi è inutile chiaro altrimenti
Grazie al suo posto occorre però vedete la parola firmi sa
è la fermezza certo fiducia nell'interlocutore che però deve corrispondere
A questa fermezza può dare risposte totalmente diverse da quelle che vengono proposte
Però devono essere risposte che siano adeguate a raggiungere l'obiettivo che deve essere
Del Governo del Parlamento del Ministro della Giustizia così come nostro è l'obiettivo è quello è la sentenza Torregiani ed è egli ove nel messaggio inviato dal Capo dello Stato quell'obiettivo
Riforme e amnistia e indulto
Questo è evidente
Grazie a ricreare saline io ne approfitto per ricordare anche soprattutto le persone che ci ascoltano dalle carceri questo non inseriamo non diventa di radicali ovvero questo Satyagraha questa iniziativa non violenta che può prendere le forme più svariate e che inizierà da venerdì
Ventotto febbraio e terminerà il ventotto maggio data in cui
La Corte europea ha dato la scadenza all'Italia per porre rimedio
Alla disastrosa realtà presente nelle carceri italiane chiunque di voi nelle carceri fosse interessato ad annunciare
La parla partecipazione può scrivere a noi a nome di radio carcere tra l'altro in questi giorni tanti comitati per la missione per la giustizia si sono formati
In diverse carceri quindi proprio voi che avete fatto i comitati epoche li state proroghe iniziare beh insomma mobilitate mi perché è arrivato il momento di far sentire anche la vostra voce per anzi ancora rete Bernardina io vi ricordo che come radio carcere torneremo dopodomani giovedì ventisette febbraio alle ore dieci e nove e quarantacinque adesso ecco i nostri contatti
Bene allora prima di salutarvi vi ricordo i nostri ricavabili ovvero come entrare in contatto con noi di radio carcere prima di tutto il numero di telefono di qui di Radio Radicale ovvero zero sei
Quattro otto otto sette otto uno ripeto zero sei
Quattro otto otto sette otto uno chiamate se siete da poco uscito dal carcere
E volete raccontare attraverso Radio carcere la vostra esperienza detentiva chiamate anche se vede subito un'ingiustizia dal processo un'ingiustizia subita
Sia nella veste di imputato che nella veste di vittima del reato
Vi ricordo anche il nostro sito intervento ovvero radio carcere punto com vi ricordo che siamo presenti sia su Twitter che anche su Facebook Facebook dove potete trovarci o attraverso la pagina di radio carcere di Facebook oppure e ci vuole trovare cercando Riccardo Arena e vi spunterà fuori il simbolo e di radio carcere e poi soprattutto le persone detenute ricordo l'indirizzo dove inviare le vostre lettere dal carcere lettere che leggiamo ogni giovedì alle ore diciannove e quarantacinque
Questo è l'indirizzo per far sentire la vostra voce
Radio radicale
Rubrica radio carcere via
Principe Amedeo
Due zero zero uno
Otto cinque
Roma scrivete scrivete scrivete radio carcere non lasciate che tutte le ingiustizie che subite rimandano protette dal silenzio e da quelle quattro mura ma scrive e dice anche che per informarci se avete costituito i comitati per l'amnistia per la giustizia lo ricordo ancora una volta creare questi comitati molto semplice bassa raccogliere un gruppo di persone
Cinque dieci detenuti
Scriveranno agli Radio Carcere ecco lì che costituito il Comitato l'obiettivo è creare questi comitati in tutte le duecentosei carceri italiane e così poterci mobilitare più facilmente
Sia fuori dal carcere che soprattutto
Dentro al carcere
Io ringrazio per l'assistenza India regia grazie Fabio Ambrosi per l'assistenza in regia video e grazie grazie grazie di cuore a tutti voi che anche questa sera da una casa da una macchina da un camion e da una cella sovraffollato avete acceso una radio per ascoltare una piccola voce la voce di radio carcere l'informazione
Sul processo penale e la detenzione vi ricordo che con radio carcere torneremo dopodomani giovedì
Ventisette febbraio alle ore diciannove e quarantacinque non mancate a tutti voi un caro saluto da Riccardo Arena
Una volta come italiano il tribunale io
Cinque Codice di procedura penale italiane la Corte d'Appello di Palermo seconda soluzione
Data cinque aprile del mille novecento