04 MAR 2014
intervista

Il pozzo di reiniezione Eni "Costa Molina2" e le acque di c/da La Rossa. Intervista ad Albina Colella

INTERVISTA | di Maurizio Bolognetti - Montemurro - 00:00 Durata: 18 min 18 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
La prof.ssa Albina Colella, docente di geologia c/o l'Unibas, ha condotto un approfondito studio sulle acque che affiorano in c/da La Rossa in agro di Montemurro (PZ).

Da analisi effettuate sulle due polle d’acqua è emersa una forte contaminazione con presenza di idrocarburi, alluminio, manganese, bario, boro, sodio e sali cloruri.

A poche decine di metri dal sito oggetto di indagine è presente un pozzo di reiniezione dell'Eni denominato "Costa Molina2", che nel 1999 fece registrare un cedimento della incamiciatura.

La composizione chimica delle acque fatte analizzare dalla prof.ssa Colella
è tipica delle acque di produzione petrolifera.

Come di consueto l'Eni ha declinato ogni responsabilità.

leggi tutto

riduci