04MAR2014
rubriche

Divorziobreve.it - Trasmissione della Lega Italiana per il Divorzio Breve

RUBRICA | RADIO - 22:02. Durata: 54 min 5 sec

Player
Ospite della puntata, in collegamento telefonico, Enzo Cucco, presidente dell'Associazione Radicale "Certi Diritti" Conduce Alessandro Gerardi.

Puntata di "Divorziobreve.it - Trasmissione della Lega Italiana per il Divorzio Breve" di martedì 4 marzo 2014 che in questa puntata ha ospitato Enzo Cucco (presidente dell'Associazione Radicale "Certi Diritti", Radicali Italiani), Alessandro Gerardi (avvocato, tesoriere Lega Italiana per il Divorzio Breve, Radicali Italiani).

Tra gli argomenti discussi: Associazioni, Camera, Carcere, Corte Costituzionale, Digiuno, Diritti Civili, Divorzio, Famiglia,
Giustizia, Governo, Omosessualita', Parlamento, Politica, Renzi, Riforme, Unioni Civili.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 54 minuti.

leggi tutto

riduci

22:02

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buonasera bentornati indiretta su radio radicale questo il Consiglio dà appuntamento a cura della lega Italiana per il divorzio breve trasmissione che va in onda
A ogni ogni martedì martedì alterni quindi ogni due volte al mese come sapete trasmissione che si occupa
Delle questioni
Relative al diritto di famiglia la riforma del diritto di famiglia ovviamente con particolare riferimento ai temi che riguardano più direttamente la separazione e divorzio lo scioglimento del vincolo coniugale ma anche ovviamente
Ma con riferimento a tutte le altre questioni è unioni civili
Riforma della filiazione che riguardano appunto il diritto di famiglia affidamento condiviso affiderà l'affido condiviso e quant'altro
Nel corso di questa puntata ci occuperemo di due questioni la prima
è ovviamente la questione che riguarda
Le proposte di legge in materia di divorzio breve che sono state che sono
In questa che sono state presentate in questa legislatura vedremo a che punto è
Alla discussione alla Camera e al Senato di queste proposte di legge soprattutto parleremo a questo proposito di una importante iniziativa che è stata assunta dalla lega tranne per il divorzio breve in particolare dal suo segretario
Devo Saba Dinelli che oggi non è qui in Studio ma che ovviamente
Ma LUISS esso è stato promotore di questo appello di questa iniziativa di questo parleremo in apertura di questa di questa trasmissione
è ovviamente poi parleremo
Affronteremo un altro argomento più generale ma che abbiamo già trattato nel corso delle scorse puntate ossia la questione
Più generale come dicevo dei diritti civili a che punto è lo stato dell'arte di diritti civili soprattutto
A che punto è la alla a che punto sono in Italia i diritti civili soprattutto dopo l'entrata dopo la LAM
L'insediamento delle governo a cui dà Matteo Renzi sappiamo che cessato il il discorso di insediamento alla Camera al Senato del Governo il Presidente del Consiglio Matteo Renzi
Ha parlato principalmente delle questioni attinenti al fisco la sburocratizzazione alla riforma della pubblica amministrazione
Alla Vorotnikov o co pochissimo se non pochi veramente pochissimi cenni al tema dei diritti civili e più in generale della giustizia quindi
Parleremo anche di quelle che sono le prospettive che si aprono in questa legislatura per quanto riguarda temi come il fine vita
Del testamento biologico appunto le unioni civili e lo faremo insieme al
Presidente dell'associazione radicale Certi diritti Enzo Cucco ma questo appunto più avanti e poi vediamo se c'è
Luca annuncio fin d'ora
Se ci sarà la possibilità anche usura della trasmissione per gli ultimi con l'ultimo quarto d'ora venti minuti per
Aprire le linee quindi anche dare la possibilità
Tabù che ci sta ascoltando di intervenire quindi retta e quindi di dire la vostra su questi
Su questi argomenti ma partiamo dalla
Dal primo
Dalla prima questione che insomma ci tengo particolarmente che venga un attimo fatto il punto della situazione sulle proposte di legge in materia di divorzio breve lo abbiamo già fatto nelle scorse puntate abbiamo già detto in più di un'occasione
Che in questa legislatura
Alla in Commissione giustizia della Camera dei deputati era stata era iniziata era iniziata la discussione quindi l'esame
Delle proposte di legge sulle divorzio break even proposte di legge che appunto intendono riformare la legge sul divorzio in modo da rendere
Più rapidi più veloci e meno costosi procedimenti di
Separazione di divorzio
E quindi di consentire alle coppie
Di sciogliere il vincolo coniugale in tempi
Ragionevoli comunque secondo procedure
Che si riscontrano in qualsiasi altro Paese europeo ma che purtroppo qui dalle invece sono procedure assolutamente cervellotiche lunghissime costose in media qui occorre aspettare più di cinque anni per ottenere lo scioglimento definitivo del vincolo coniugale
E quindi queste proposte di legge
Erano state sono state calendarizzate in Commissione giustizia della Camera a maggio dello scorso anno sono state messe all'ordine del giorno per un po'di mesi se ne è cominciato a discutere poi improvvisamente questa discussione si è arenata
Come era facilmente prevedibile questo è un vecchio copione che si è già verificato nella scorsa legislatura
è
Sempre alla Camera si diceva c'era stato detto c'erano state date ampie assicurazioni che l'esame delle proposte di legge sul divorzio breve sarebbe ripreso sulla finire del due mila tredici propone realtà
Si è verificato diciamo così tra virgolette un intoppo in quanto la Commissione giustizia della Camera quindi l'altro ramo del Parlamento ha iniziato
A discutere esaminare disegni di legge in materia di divorzio breve
Quindi si è verificata una situazione paradossale per cui si alla Camera che al Senato
Sono state calendarizzate messa all'ordine del giorno le alla riforma delle divorzio breve e quindi questo che cosa ha comportato ha comportato che
Siccome non possono procedere allo stesso tempo la discussione di queste proposte si alla Camera che al Senato
Nella discussione si è arenata in entrambi i rami del Parlamento e adesso stiamo qui ad aspettare che questo questa
E questo contrasto tra Camera e Senato venga sciolto e si decida finalmente quali dei due rami del Parlamento debba procedere oltre
Nell'esame e nella discussione
Di queste proposte di legge sul divorzio breve se la Commissione giustizia dalla Camera come ha fatto fin dal principio pure se la Commissione giustizia del Senato a tale proposito
è importante anche per fare il punto della situazione leggere una
Importante dichiarazione fatta pochi giorni fa a poche settimane fa il sette febbraio dalla Presidente della Commissione giustizia dalla Camera onorevole Donatella Ferranti
è su questa su questa questione allora la Presidente Ferrante ha detto non rimetteremo all'ordine del giorno il divorzio breve dalla prossima settimana questo diceva l'onorevole Ferranti il sette febbraio
Poi ci adegueremo a quello che decideranno i Presidenti di Camera e Senato se ci diranno di aspettare lo faremo senza iniziare gare bracci di ferro e cose simili
E contino sempre presidente Ferranti non è corretto parlare di ritorno alla Camera il divorzio breve già e alla Camera e da maggio è stato uno dei primi punti all'ordine del giorno della mia Commissione
Siamo andati avanti mettendolo da parte quando avevamo delle urgenze come ad esempio la questione carceraria
Ma è rimasto sempre in calendario poi abbiamo avuto notizia che anche al Senato hanno calendarizzato in Commissione il divorzio breve a questo punto
è stata la Presidenza della Camera a chiedermi delucidazioni in merito perché due rami del Parlamento non possono portare avanti parallelamente
La stessa materia ho interpellato i deputati della Commissione
Che mi hanno confermato la loro volontà di chiudere in tempo breve di inviare il testo in Aula
Ora quindi sta hai presi al Presidente della Camera decidere
Quale ramo del Parlamento dovrà andare avanti la prassi però e che di solito vanno avanti le proposte di legge iscritte per prime
Quindi non c'è nessuno scippo conclude il Presidente dalla Commissione giustizia dalla Camera onorevole Donatella Ferranti vedremo cosa si deciderà basterà verificare le cronologie
Quindi
Per come la mette il presidente Ferranti la questione sembra di facile soluzione basta basta verificare quale delle proposte di legge essa descritta per prima e quindi a quel punto il ramo del Parlamento avrà la precedenza
Io ho contattato
Poco prima oggi pomeriggio poco prima di iniziare questa trasmissione ho cercato contattato il presidente Donatella Ferranti le ho chiesto se
E poteva intervenire e qui qui in studio magari in collegamento telefonico purtroppo avevo un impegno e quindi
Nella
Presidente Ferranti oggi non sarà qui con un collegamento telefonico però attenuto alla l'onorevole Ferrante darmi alcune informazioni molto molto importanti l'onorevole Ferranti ha detto che
Questa settimana quindi fra pochi giorni
Al massimo all'inizio che la prossima settimana il Presidente della Camera dei deputati l'onorevole Laura Boldrini deciderà
Appunto come si deve procedere cioè se sarà la Camera ad andare avanti nella discussione e nell'esame delle proposte di legge sul divorzio breve o se invece
La palla passerà al Senato quindi
Fra pochi giorni
Della Shott o questo enigma e quindi la situazione dovrebbe sbloccarsi perché atta ad oggi attualmente quindi in questi giorni e queste proposte di legge sul divorzio breve non vengono discusse ma sono state accantonati
L'onorevole Ferranti neanche detto però e questo è importante
Che al Senato
Lei sa nella discussione sul divorzio breve è stata agganciata alla discussione su altri argomenti sempre in materia di diritto di famiglia però molto più complessi quindi c'è il rischio
Che se sarà il Senato ad occuparsi di divorzio breve questa difficilmente si arriverà in tempi brevi all'approvazione di un testo base in Commissione Giustizia del Senato perché lì appunto discussione molto più articolato e molto più complessa mentre dice sempre presidente Ferranti sarebbe opportuno e certamente
Non sarebbe più insomma da questo punto di vista
Più giusto che a proseguire l'esame la discussione
Del della riforma del divorzio breve sia la Commissione giustizia dalla Camera perché non soltanto per ragioni cronologica perché per prima si è occupata di queste questioni
Ma soprattutto perché alla Camera si discute soltanto ed esclusivamente di divorzio breve non di altre questioni attinenti al diritto di famiglia e quindi se la discussione proseguirà alla Camera dice l'onorevole Ferranti io sono
Ragionevolmente ottimista posso dire con quasi assoluta certezza che si arriverà in tempi brevi ad approvare un testo in Commissione giustizia della Camera perché su questo c'è l'ampia convergenza
Di né di tutti i principali gruppi politici a partire non soltanto dal Partito Democratico ma anche forza Italia e soprattutto Movimento cinque Stelle selle quant'altro quindi
è molto più facile giungere ad un esito positivo perlomeno in Commissione giustizia alla Camera piuttosto che al Senato quindi sarà importante seguire attentamente passo dopo passo quello che verrà deciso
Nei prossimi giorni però siccome è sempre importante insomma su questo
Non rimanere tra virgolette con le mani in mano il segretario della lega Italiana per il divorzio breve devo Sabbadin egli ha lanciato
Sul sito ufficiale della nostra associazione divorzio breve punto i tipi un appello
Un appello molto importante
Un'iniziativa non violenta uno sciopero della fame un appello
Aperto le sottoscrizioni di tutti quanti ovviamente cittadine quindi appunto vi vi invito
Ad andare sul sito divorzio breve punto ittiche a sottoscrivere questa pelle ad aderire allo sciopero la fame per in un certo qual modo sollecitare
Il Parlamento ad assumersi le proprie responsabilità a riprendere immediatamente
La discussione e l'esame delle proposte di legge sul divorzio breve quindi a uscire da questa fase di stasi di stallo e quindi finalmente a giungere all'approvazione perlomeno in Commissioni giustizia e poi in Aula
Della proposta di legge sul divorzio breve quindi un appello che trovate sul sito
L'obiettivo è molto importante perché l'obiettivo è quello di raggiungere
Nelle mille sottoscrizioni le mille Addis mille adesioni già nei prossimi giorni attualmente al momento sono già centocinquanta
I cittadini che hanno
Aderito lo sciopero dalla fame per l'appunto in sollecitare il Parlamento riprendere la discussione sulle sulle leggi sul divorzio breve
Sulle proposte di legge in materia di divorzio breve centocinquanta firme ovviamente la il primo firmatario e Diego Sabbadin reali segretario della lega Dell'Anna per il divorzio breve
A seguire poi troviamo le firme di Rita Bernardini René testa Simone Sapienza Gianicolo Cioni Giovanni Artieri Antonio Cerroni Giuseppe Rossodivita Luigi Mazzotta
Donatella Corleo Marta Gemma Alessandra Terragni Lorenzo Bruschi Giammarco Ciccarelli Antonella Casu Paolo ciambotti Alessandro Farinelli
Elvira villani e tanti tanti tantissimi altri l'elenco ovviamente completo lo potete trovare sul sito sull'homepage del sito
Divorzio breve punto vittima ma importante ovviamente per le chi ci sta ascoltando somma importante chiudi legga questo appello tanto non è molto non è molto lungo
Allora il testo della pelle questo allora questo appello allo scopo di far approvare una legge sul divorzio in Italia che ne riduca i tempi e costi sia per il cittadino che per lo Stato
Aderisco da almeno un giorno di sciopero la fame affinché le Commissioni giustizia di Camera e Senato della Repubblica pongano termine immediatamente i contrasti veri o presunti
In merito alla discussione sulla riforma del divorzio impegnandosi a portare avanti senza indugi senza ulteriori ritardi i lavori
Al fine di consentire agli italiani di avere una disciplina dello scioglimento del matrimonio simile agli altri Paesi europei se nei tempi che nei costi
Nella scorsa legislatura il divorzio breve fu depennato da lavori d'Aula
Quindi non fu discusso
Dopo un accordo tra partiti ottenuto in Commissione giustizia durato cinque anni di trattative ritardi rinvii grazie alla caparbietà di pochi ciò non rimase sconosciuto la totalità degli italiani ma ne resta traccia e memoria nel al costo di circa un mese di sciopero della fame
A cui parteciparono centinaia di persone
Oggi paradossalmente quello che blocca i lavori e il troppo zelo nell'approvare quella stessa riforma
Sembra uno scherzo ma le Commissioni giustizia di Camera e Senato si sono messe a bisticciare su chi ha la precedenza nella
Discussione vogliamo porre termine immediato ad altre scuse fantasie politiche ed arrivare non solo a chiacchiere al Governo del fare firma l'appello e nei commenti indica la data in cui fare lo sciopero dalla fame quindi c'è questo appello rivolto
A chi tutti i cittadini che fossero interessati
Ovviamente i tempi noi speriamo che anche con questa iniziativa non violenta con questo sciopero dalla fame più saranno i cittadini che aderiranno a questo sciopero da fame e maggiore sarà ovviamente
La spinta che riceverà il Parlamento a sbucare questa situazione veramente scandalosa perché
Non dimentichiamolo che in Italia tutti i sondaggi ci dicono che il settantacinque ottanta per cento di cittadini a prescindere centrodestra o centrosinistra quindi in maniera assolutamente trasversale sono
Assolutamente favorevoli a una legge che riduca i tempi per ottenere il divorzio quindi a una legge che avvicini il nostro Paese agli altri contesti normativi europei quello francese spagnolo inglese e così via quindi questo ce lo dicono tutti i sondaggi però nonostante questi
Non Danci insomma che
Da da da parecchie legislature dal perlomeno tre quattro legislature in Parlamento su questo fronte non si esce mai aggiungere alla ovazioni un testo in Aula perché è vero che è stato approvato un testo in Commissioni per lo meno due circostanze ma poi questo testo base licenziato in Commissione non è mai stato approvato
In in un caso è stato bocciato dalla
Dall'Aula nella terzultima legislatura nella penultima legislative ci dell'ultima legislatura non si è nemmeno non è stato un nemmeno discusso dalla dall'Assemblea dalla dalla
Dalla Camera dei deputati quindi è importante che
In questa
Il Parlamento finalmente si assuma come dicevo le proprie responsabilità i parlamentari
Si rendano conto che questa è una situazione non più tollerabile perché non riceviamo decine e decine
Se non centinaia di lettere settimanalmente ogni giorno quotidianamente di lettere di persone di coppie di coniugi che per rifarsi una vita sono costretti a passa attraverso le forche caudine di un iter procedurale assolutamente
Incomprensibile lungo costoso che non finisce mai questo provoca ovviamente dei disagi e delle a volte anche dei veri e propri drammi familiari la cronaca poi di tutti i giorni ce ne dà
Diretta testimonianza quindi l'appello lo trovate come dicevo sulla un peggio del sito divorzio breve punto it team
Chiunque può sottoscriverlo lasciando i propri dati eventualmente dichiarando nella pagina dei commenti
Di aderire ad uno più giornate di sciopero della fame ripeto importante raggiungere quota mille firme nei prossimi giorni
Perché l'obiettivo è quello di giungere finalmente ad una immediata messa all'ordine del giorno preferibilmente in Commissione giustizia dalla Camera ma comunque in Parlamento delle proposte di legge che sono state depositerà in questa legislatura in materia di divorzio breve
Quindi vedremo adesso se quanto ci ha detto quanto ci ha riferito
Il Presidente Donatella Ferranti si verificherà insomma vedremo che cosa succederà nei prossimi giorni se effettivamente il Presidente della Camera
Laura Boldrini prenderà questa decisione deciderà stabilirà a quale dei due rami del Parlamento spetta di procedere
Oltre nella discussione e nell'esame della delle delle proposte di legge in materia di divorzio breve però ripeto l'importante è che insomma il Parlamento sente avverta che ci sono i cittadini insomma che ci sono
Centinaia di copie che su questo sono pronte a fare una iniziativa non violenta a fare lo sciopero della fame
E quindi insomma a farsi sentire sarà magari anche importante ma su questo ovviamente poi
Nelle prossime nei prossimi giorni saprà dirci qualcosa anche
Il Segretario della lega né per il divorzio breve devo Saba Dinelli dicevo sarà importante anche organizzare poi altri tipi di manifestazioni sinti in qualsiasi altro tipo di di forma di
Senta gradi iniziativa non violenta affinché ripeto il Parlamento esca fuori da questa situazione vergognosa di assoluta stasi in materia di divorzio breve
Ovviamente il tema
Su questo chiudo questo questo argomento parlando anche
Citandovi anche una
Dichiarazione che trovate sempre sul sito divorzio breve punto detti
Una dichiarazione di delle di Diego Saba Dinelli dichiarazione del ventisette febbraio scorso dei cosa Benedetto
Sono già centoundici di adesione allo sciopero dalla fame di almeno un giorno affinché il Parlamento senza ulteriore indugio
Riprenda la discussione delle proposte di legge sulla riforma del divorzio arenatasi a causa del litigio tra le Commissioni giustizia di Camera e se ne va ricordato che le Commissioni giustizia dei due rami del Parlamento avevano interrotto l'esame delle proposte in attesa di decidere
A chi spettasse la precedenza nella discussione
Evidentemente questa scusa ed il fatto che il nuovo capo del governo Matteo Renzi
Non ritenga i diritti civili una sua priorità non tranquillizza i cittadini che sono in attesa di sciogliere il loro vincolo coniugale oggi purtroppo in Italia costretti a farlo aspettando attendendo tempi biblici quindi questo ha detto
Qualche giorno fa Diego Saba Tinelli queste altre notizie ripeto le trovate sul sito divorzio breve punto it è a proposito di diritti civili
E a proposito di quello che questo Governo intende fare su questo fronte abbiamo detto che
Nel suo discorso di insediamento sia la Camera che al Senato
Il Presidente delle Consiglio il neo Presidente del Consiglio Renzi su questo è apparso abbastanza tiepido sommo sono stati veramente vaghi e molto
Sporadici se non veramente brevi cenni ai temi dei diritti civili se non il presidente Renzi ha detto soltanto che su questi temi occorre pro e facendo ovviamente dei compromessi e cercando di trovare un punto d'incontro tra tutte le forze politiche insomma questo non fa veramente venne sperare visto che
In questa compagine governativa figura anche il nuovo centrodestra quindi personaggi come Formigoni Lupi
Insomma che su questi temi sicuramente la pensano sappiamo benissimo come la pensano però su questo sulle tema dei diritti civili e su quelle su quelle che sono le prospettive che si aprono
In questi nei prossimi anni né questa prossimi anni di legislatura abbiamo intenzione di discutere insieme alle Presidente dell'Associazione radicale Certi diritti Enzo Cucco buonasera Enzo
Talora Enzo insomma innanzitutto prima ti chiedo tu che giudizio buy su questo sulle discorso di insediamento fatto dal neo Presidente del Consiglio Renzi appunto sul sul fronte questi tre riferimenti che ha fatto questi cenni sul fronte di diritti civili meno unioni civili giusto soglia e quant'altro ma allora innanzitutto io vorrei
Notare l'assenza di due-tre l'assenza pressoché totale di due temi
Che è uno a che fare con con il carcere
Calcio nello specifico non fate rendendola rispetto al tema della riforma della giustizia
Cioè non facciamoci usiamo il coordinamento plurale si pompata voglio pendolare perché l'altro vi è una questione molto complessa sulla quale lui ha fatto soltanto delle dichiarazioni generiche nell'andare spesso niente in particolare però
Nello specifico sulle due questioni in questo momento
Molto ricco molto importanti che sono in carcere legge quaranta
Compreso magari anche il fine vita ma
Ed evitare altre questioni non ha detto assolutamente nulla
Vuoi per quanto riguarda i diritti i diritti civili che considero accesso invece i diritti civili si occupa di due questioni che sono molto importanti ma che sono le due questioni comunicativa niente più rilevanti
E sono le unioni civili e lo ius soli entrambe giocate al ribasso perché il pacchetto di detto prima che
Devono passare attraverso
La trattativa sin qui nasce il primo paradosso secondo me
Il Governo Renzi che nasce su una su parole d'ordine che non prevede una trattativa che non prevedono compromesse l'UE spesso parlato di
Vampate compromette non potrebbe fare un Governo che compromette la maggioranza complimenti
In realtà scopre le carte
Se sopra su questi temi che sono quelli più si sono sentenze civili
Che poi in realtà si ripercuotono su tutte le altre questioni perché avevo visto Alcamo vedendo in questi giorni come Matteo Renzi Sirchia rivelando un grande comune persona di compromesso
E che sta realizzando compromesso tutti quindi
Diciamo che richiedono in USA retoricamente il tema della del della necessità di non avere compromesso oppure della città di avere grandi controversie più o meno come miraggio colui che opera per mandare dei segnali e altre forze politiche ma la sostanza delle questioni e ovviamente il tal Paolo non c'è niente giocarcela non c'è niente sulla legge quaranta
Non parliamo del fine vita c'è pochissimo sulla sui diritti civili in piedi come riconoscimento delle unioni o pochissimo allo stato attuale dell'arte e
Un po'di più forse sullo ius soli ecco quel bene l'Assostampa e niente nemmeno nemmeno sul fronte del divorzio breve figuriamoci noi siamo gli unici ad oggi ecco non ho nemmeno citato per per per per persi vieta
Ma eolico oggettivamente anche le questioni più banali più semplici
C'è che sarebbero inutili e più semplice più diciamo così nelle corde di quella che una una linea mediana rispetto all'Europa a mio giudizio però lontane perché ecco qui io
Io una per la prima domanda io la porrei al PD ma cosa significa dire attirare al Partito Socialista Europeo
Se non ci si adegua almeno a cioè adeguarci ma dico insomma parla da un confronto rispetto alla distanza enorme che c'è far parte dei partiti socialisti europei e il PD nostrano questa impressione
Grande come una casa con quartiere nonché Saccà senti senti ai giovani ma poi questa questione veramente delle compromesso anche per quanto di
Dalle unioni civili me difficilmente comprensibile perché non dimentichiamoci che qui in Italia c'è stato una sentenza della Corte costituzionale
Che ha posto dei paletti ben precisi e cioè in materia di riconoscimento delle unioni omosessuali i giudici della Consulta hanno chiaramente detto che alle persone omosessuali spetta il diritto fondamentale di vivere liberamente una condizione di coppia ottenendo dal Parlamento riconoscimento giuridico con i connessi diritti
E doveri quindi ha già posto dei paletti degli standards alla Corte costituzionale io non penso che si possa scendere
è sotto questi paletti e trovare una soluzione di compromesso che non soddisfi qui
Sì criteri perché insomma ci sono dei diritti fondamentali che vanno riconosciuti non c'è ci siamo sono d'accordissimo raccoglierlo e qui chiedo però una mia posizione personale
Nel senso che questo dibattito che sta facendo il suo matrimonio
Ma temo che abbiamo riportato la rete italiana e quale deve vederci io diciamo così
Che non ha mordente la Corte costituzionale ha dato diciamo così un'indicazione molto precisa rispetto alla via quello che la Corte ha ritenuto di qualche vorrei segnalare il principio di uguaglianza
Anche perché in realtà
E in contraddizione rispetto poi alle cose che ha fatto perché la Corte ha detto
Pur l'Italia non ha uno un istituto che di riconoscimento di niente della vita familiare delle persone omosessuali bisogna costruirlo poi qualche figlia
E il Parlamento allora in questo spazio dello spazio è molto ampio città dall'arrivano in giù o in su tutta una serie di istituti
Quelli che devono riconoscere e questa è la cosa importante
Che adesso l'aborto è piccolo chiamato il tema dei diritti delle persone omosessuali rispetto a quello sessuali eccetera la Corte in modo esplicito ha detto che
Non è più giustificabile il fatto che le famiglie omosessuali perché sono riconosciute in quanto tali a grande ad una grande riconoscimento di questa di questa sentenza
A pieno diritti e dei doveri lo sottolineo e doveri diverso ai minori rispetto a quelli delle coppie eterosessuali allora queste
Per il tema che la classe politica non vuole affrontare poi non la vogliamo chiamare matrimonio lo vogliamo chiamare tipo lo chiamino Boiano ora però non si possono uscire dal tema della
Dell'uguaglianza che principale
C'è ovviamente una questione che non possiamo
E diciamo dimenticare nel nostro ordinamento istituto capita diciamo così la piena uguaglianza e il matrimonio
E quindi pubblicano Goisis c'è uno spazio eh Anthony è fondata la richiesta di riconoscimento premono egualitario non è infondata è sordo molto fondata
Ci sono questioni che diciamo così foriera di di di peso della della parte più fondamentali anche di tradizioni culturali che fanno sì che oggettivamente la realtà italiana attiva
Un po'diversa rispetto a quelle altre e poi non dobbiamo dimenticare che a parte la Spagna Telenorba del Portogallo in realtà tutti gli altri Paesi sono passati da un regime di riconoscimento di civili
Che poi sviluppato poi una il riconoscimento del matrimonio
Quindi io non mi unanimi come dire non mi scandalizzerei se noi avessimo un percorso di questo tipo quello che mi preoccupa tantissimo
Sono i tempi di recepimento del nord il tema politico non dimenticate che appunto la legge sul divorzio
è così da decine di anni e non siamo riusciti a modificare questo meccanismo perverso per cui l'Italia il rianimatore pochi quei Paesi puntini dopo dove chi insorge deve essere appunto punito con tempi più lunghi
Quindi tutti quelli che sostengono la tesi che
Dobbiamo sostenere un patto per volta
Rischiano di alimentare quel partito azione dove in realtà non è un passo per volta che fa ma è un pacchetto
E poi niente più e poi la pietra tombale su questi su è saldamente esattamente allora è necessario secondo me da un punto di vista politico
Che
Fichi darei un attimo e che i lavori seriamente per ottenere il massimo
Senta ma è chiudere i canali del dialogo e i tempi pacchetto anche con quelli che fanno in tali da noi ma tempra tenendo alto diciamo così alte le nostre richieste
Perché è importante tenendo che poi non è altrettanto demente chiederei il dovuto diciamo così da un certo punto di vista
Non è in questo modo non riusciremo a impedire questo gioco correndo arrivato che da un certo punto di vista di salute da un certo luogo diciamo così
Blocco di forte questo questo perviene che sicuro ultima scorre come
Faremmo male sia dal punto di vista fisioterapisti corsi e da un punto di vista strategico atto associare diciamo così il fronte del no a a tutto il mondo del cattolicesimo italiano è un network è un errore platea di produttore di contenuto perché il cattolico italiano è molto diverso da quello che ci siamo dati da presentare
Quello che noi stiamo vivendo e invece una nuova stagione di aggressività e di di reinventa della parte più retriva di questo cattolicesimo che diverte a tutti i panni
Fintamente moderni che veder Ferrara della Roccella cioè di quella parte degli intellettuali e cosiddetti via più o meno alte
In più o meno riferibili credenti che è un piano argomenti anche molto poiché molto efficaci a che in realtà law le usano per posizioni totalmente assolutamente reperire
L'ordine contraria al mese Nicola
Questo è il pericolo che abbiamo di fronte fare di ogni erba un fascio e non e non fare alle anche quelle alleanze forti che ci consente non riuscire
Un po'da questa situazione di grossa
Senti Enzo da più parti si sottolinea l'importanza dei vincoli europee l'ha fatto anche Matteo Renzi vincoli europei che sono importanti perché si dice quindi determinano l'agenda e la responsabilità nelle politiche economiche anche di questo Governo e dei Governi precedenti però appunto poi non si dice
Che il nostro Paese viene condannato costantemente dalla corto l'opera diritti dell'uomo non soltanto in materia di giustizia dei carceri ma anche ad esempio sulla legge quaranta sulla ricerca pioli sul testamento biologico sui diritti delle coppie omosessuali insomma da questo punto di vista su queste materie il nostro Paese veramente il fanalino di coda in Europa però appunto e quindi sarebbe importante quando si parla sempre dei vincoli europei non par
Non soltanto delle questioni economiche ma anche appunto delle pressioni su sui diritti civili cioè questo è molto importante devo dire meno male poi aperte per l'affermazione perché in realtà questo è un altro dei prodotti che noi viviamo in Italia in particolare
No sostenuti dalla retorica
Interventi nuovo in questo momento sinti vincente cioè
Noi ci paragoniamo all'Europa la Torre ci interessa il paragone con l'Europa sospetto il paragone con l'Europa ci penalizza
L'Europa non diventa più il nostro punto di riferimento che nel conto però che ma non dobbiamo dimenticarci che anche a livello europeo alcune battaglie sono proprio per non è che l'Europa e
è un avrà molto importante ma è anche un terreno sul quale sono consumati scontri molto forti molto due per esempio
Per un compromesso
Diciamo così che data ormai qualche anno l'Europa ha voluto all'Europa ha voluto che la propria legislazione non intervenga su alcune aree
Diciamo così di tipo legislativo fra quelle del diritto familiare sì sono di competenza dei singoli Stati dice non è esattamente questa cosa e questo vincolo inquilini Ettore peraltro confligge in modo ormai sempre più esplicito e sempre più
Anche grave e devo dire con gravi conseguente sul principio questo invece molto bene chiaro a tutti i Paesi e anche l'Europa della libera circolazione delle persone ed i legami e non solo delle cose
Fantini credo ci sia questo argomento per cui
Invadere invece il principio di uguaglianza centocinque chirurgiche iniezione che comunque anche noi dobbiamo
Applicare supponete all'indietro ma
Nelle forme
E nelle modalità che il Parlamento interviene novembre che il Parlamento arriverà
Poi vagli a spiegare che il nostro Parlamento Marco quelle forme aspetta vuole indicare ma perché quello non perché il nostro Parlamento cercheremo di fantasia questo è bene che come direttore
Cioè la banca e la incapacità di reiterare il Parlamento italiano su queste materie
è urna chiara e criticità si è aperta tipica di chi non vuole cambiare le cose ora muore nel Medioriente cambiare in peggio
Sia chiaro sincera c'è anche e poiché noi va bene così per esempio sul fine vita perché rispetta la legge che stavano provando e meglio nessuna legge che non questa presente su altre cose è drammatico perché noi continuiamo a vivere
Sì ma il tutto è in cui la legge quaranta
Fatta perché tracciata dalla Corte costituzionale dalle sentenze dell'Unione europea dalla realtà diciamo perché vogliamo però in piedi e questo Parlamento non tenta nemmeno a mettere in cantiere
Sul progetto di riforma capire quindi
Questa questa realtà e quella che viviamo cioè
Il fronte del no chiamiamolo così per non per valutare per una buca si dice il fronte del no USA la scelta del minimalismo per portare sempre
Al minimo possibile le proposte di riforma come strategia per non parta appare assolutamente niente allora questo deve essere molto chiaro oppure su certi argomenti dopo l'Epifania
Queste lettere molto avrei deve essere chiaro soprattutto a coloro che ci accusano di essere troppo massimalisti
C'è tanto da essere massimalisti in un Paese non si muove niente perché richiede anche poco anche su quel popolo rientra da parte dei massima libertà cioè se il problema però giustamente parlavamo prima di
D Europa del fatto che il diritto di famiglia sia di competenza dei singoli Stati però da alcuni anni in realtà si parla di se n'è parlato a più riprese di
Approvare una normativa europea unitaria in materia di diritto di famiglia ecco giustamente molti fanno hanno sottolineato qui Italia sopra il fronte dei Dino appunto i liberali i laici che l'unica forse l'unica speranza che abbiamo è quello di giungere finalmente all'approvazione Codice europeo della famiglia che possa rappresentare quindi da questo punto di vista una soluzione cioè soltanto in questo modo finalmente forse il nostro legislatore verrà
Spinto ad allinearsi anche su questi temi anche in tema di diritto di famiglia agli standards normativi degli altri Paesi europei perché fino a quando questa spinta non verrà dall'Europa io penso che difficilmente il nostro Parlamento da solo troverà la forza per approvare
Tutte per per approvare tutte queste riforme
Sì sono d'accordo ma non passerà così come lo ripetevano non passerà perché in questo momento se non cambiano le cose in questo momento i vincoli europei
La possibilità la necessità che il voto sia unanime su certi temi piuttosto che l'impossibilità a esercitare diciamo così potestà europea su certe materie fra cui presenta il diritto
Il diritto di famiglia impedirà accolta la trainata e quella del
Diciamo così quella maestra secondo me in questa fase attuali in questa fase politica attuale la
Quella del riconoscimento pieno del principio della libera circolazione delle persone
E portarlo decreto né come singoli ma anche delle persone come
Diciamo così di famiglie
Ho letto nel certa che a me e danneggia lotta provocandone ma questo non è certamente provocherà un corto circuito in quei Paesi dove non hanno riconoscimenti istituzioni
O similari alle mie civili del matrimonio come l'Italia e quindi le obbligherà perlomeno ha appena ad affrontare la questione
Sulla base del diritto comunitario che comunque francese che una copia le vittime esportata o unità
In un Paese comunitario
Deve avere il diritto di poter circolare in Europa e averi rifiuti diritti in tutti i Paesi dove si trasferisce casi cioè quel quel questa questa è la diciamo così la chiave che
L'Montera in qualche modo il meccanismo in cui ma diciamo
In questo momento beh in materia di divorzio qualcosa su questo riconoscimento libera circolazione delle persone qualche effetto lo ha già prodotto perché ad esempio il divorzio che una coppia italiana riesce ad ottenere in pochissimo tempo Romania piuttosto di Spagna e Francia
Oggi di fatto viene riconosciuto poi dei tribunali italiani e quindi purtroppo assistiamo
Era affetto il principio quali venga principio allora è chiaro che
Ma purtroppo mettendo una strada ritengo di ECPAT attraverso un'azione molto faticoso di camioncini una volta ricadere coesione fa qualche cosa la Coscioni sapevo qualcosa noi come qualcosa di utile associazioni che
In Italia pratico perpetuata perché quella politica per il penale ecco
Impossibile da praticare cioè noi non c'è proprio la Carla per la possibilità di interloquire con la parte politica su queste materie evidente che è appunto quella più organica e lunga costosa faticosa
Poi diventate per Imperia perché poi
Raccordi che noi paghiamo attraverso i tribunali e quindi vanno immaginando tutta una serie di paletti per esempio tutta la questione di cui se ne parla dopo corroborato ricavarne parlo molto approfonditamente sulla
Sull'aumento dei costi delle cautele europee sui diritti sede dei ricorsi alla CEDU piuttosto che tutta l'operazione di questioni diciamo così cosiddette procedurali che poi in realtà Coppa quale effetto hanno
Hanno come effetto quello di frenare tutta questa azione che in questi anni è stato il vero motore del cambiamento delle cose
C'è quindi questi effetti collaterali sarete voi sono pericolosissimi perché e poi il cosiddetto Fronte del nord si muove su più piani
Non è soltanto
L'omelia della domenica per una
Con molta
Parrocchia di Province piuttosto che il solito copione alla Giovanardi che in tempi che spara le sue cosa ecco sentenza ti faccio un'ultima domanda nel corso del Family Day di qualche anno fa
Ci fu un unico campeggiava un manifesto che secondo me dicevano cosa giustissima questo manifesto c'è in questo su questo manifesto c'era scritto
La legge crea mentalità e costume ecco tutto prima parlavi del Partito Socialista delle responsabilità anche del PD del PD del Partito Socialista Europeo che si appunto fa parte del Partito Socialista dobbiamo poi non non ne
Assimila eco tenuti ecco non pensi che
Noi ci troviamo in questa situazione di forte arretratezza sul sul fronte dei diritti civili del riconoscimento delle coppie di fatto e di sul divorzio breve e quant'altro anche a causa di una fortissima responsabilità dei liberali dei laici che in questi anni forse in questi decenni
Si sono impegnati più per la difesa per la difesa a parole molto a parole della della laicità dell'ispettore il pluralismo della neutralità dello Stato e poco invece per l'affermazione proprio tramite la legge la produzione normativa
Di mentalità e costumi liberali uguali tavole rispetto autonomia dell'individuo quindi c'è questa responsabilità anche del fronte delle delibera i dei laici e io sono d'accordissimo piccola
Con una piccola correzione ci sono alcune materie per esempio riconoscimento con i civili
Che addirittura passato già nella società prima ancora che passi un fallimento c'è mettiamo in una situazione tale per cui venne perché certe materie per certi argomenti non dobbiamo neanche più passare attraverso il Parlamento c'è
Riunione si verificano in ritardo col Parlamento rispetto allo Stato IRE tutta entro soltanto tutto per storia
Per i conti e le colleghe dell'equiparazione
Per i figli naturali con i figli legittimi quanti quanti decenni c'è voluto perché arrivate quando la società è in realtà l'aveva già
Assorbente fatta propria dei in modo completo da tanto tempo e ancora non è completa
Perché poi in realtà abbiamo fatto ci hanno fatto bene quel settore che sarebbe competere al carcere così ci sono dei finestrini ancora su questo quindi oltre ad esempio il divorzio breve
Centinaia tutti quelli che
Cioè ci si sceglie facce facciamo delle indagini il parere rispetto a un accorciamento dei tempi anche drastico rispetto
A quelli necessari oggi territori il divorzio è ricco concordo compreso anche qui la questione dei dei costi
E già perché ne
Quindi diciamo che l'operazione diciamo dei relitti tutte le questioni latu quella che dicevi tu cioè dell'incapacità dei partiti della quiete sinistra a usare la leva del delle riforme
Per in qualche modo anche per far crescere diciamo così certe cose buone taciuta ma neanche quella non manca ma anche di votarlo ma è la capacità di cavalcare
Quelle riforme che sono già nel DNA peraltro sul pacchetto dall'esprimere IMI stragrande maggioranza ma che non riescono a trovare dice Celli lei il nostro problema
Viola pratiche avremo chiare in Italia il problema no e sono parzialmente
L'esistenza di una destra del fronte del no asilo anarchia cella in un altro problema è principalmente di un centrosinistra anche di una sinistra
In belle incapace di dialogare con le altre forze diciamo così politica e sociale del Paese e non imporre ma semplicemente per far crescere
Convincere come linea De Marco no convinto di vincere con rispetto a questi temi che Cannella progettato non vincenti sia obbligo l'orgoglio chiudere con una pattuglia
Io ricorderò sempre che secondo me è sempre bene ricordarlo che in
Scorta campagna elettorale
Nella bocca di Monti nella bontà la bocca di Monti dalla bocca di Berlusconi dalla bocca di Bersani sono uscite esattamente le steppe parole
Che a norma la famiglia formata da un uomo da una donna ed ai suoi figli
Grazie nella
Nella apparente semplicità dell'affermazione
La dice lunga lunghissima sul livello di cultura ed io attenzione ai cambiamenti che ci sono stati negli ultimi trenta cinquanta anni in questo Paese e Quetti che questa disattenzione questa chiusura questa
Diciamo così una legge
Per chiusura e assolutamente trasversale da questo punto di vista c'è poco ad attendere da questo Pitti io mi attendo molto poco c'è stato chiarissimo insufficienti per chiudere del ci voi seminari
Da ricordarci qualche iniziativa della tua associazione dell'associazione radicale Certi diritti incluso nel piano avevo appena finito proprio un convegno molto interessante su le repliche pratici come si dice in inglese cioè nulla
Sull'utilizzo delle cause pilota per per l'ottenimento di
Di certi diritti appunto come immagino cosa il novantanove attrazione
Che ha detto poi troverà la parte diciamo così di raggiungimento e la parte esterna perché tutta la il convegno il lavoro di studio è stato fatto internamente sito pubblicità e adesso
In cominceremo una campagna così come a breve
Incominciamo anche una campagna
In campagna no
Un'attività di attenzione e sensibilità rispetto alle prossime
E detenere però culturali anche su questi temi perfetto Enzo se è stato chiarissimo ti ringrazio per la disponibilità spero che torneremo sentirci anzi sicuramente torneremo sentirci su questi su questi temi Grazia insondabile
Salutiamo quindi Enzo Cucco Presidente dell'associazione radicale Certi diritti quindi sono le ventidue e quarantasei minuti abbiamo ancora nemmeno meno di insomma meno di quindici minuti a nostra disposizione post possiamo se volete magari se gli ascoltatori ci stanno perché ci sta ascoltando volesse intervenire indiretta qui in radio magari su questi temi e su questi temi sul sub sugli argomenti che abbiamo affrontato fino a questo momento divorzio breve i diritti civili appunto un intervento anche di Enzo Cucco
Potete farlo chiamando lo zero sei
Quattro otto
Otto zero cinque quattro uno ripeto zero sei quattro
Toh otto zero
Cinque quattro uno le regole le conoscete quaranta secondi per re-intervenire indiretta per porre delle domande o per fare un commento per dire la vostra abbiamo ripeto sennò scarsi ancora dodici tredici minuti a nostra a nostra disposizione
E ricordo l'iniziativa l'appello per il divorzio divorzio breve sul sito divorzio breve punto it tinello un peggio trovate l'appello è possibile sottoscrivere questa petizione quindi aderire allo sciopero della fame ma abbiamo inascoltato Viterbo con la sera
Viterbo vittime e cucina la famiglia dove si è era l'attuale gli argomenti luogo ad andarlo a vedere andava poco qualche centimetro
Sì va bene grazie ascoltatrice di
Di Viterbo per questo commento anche se insomma si è capito ben poco abbiamo intra scotto Milano buona sera
Mila noi
No ma va
Sì forse sarà meglio
Conso vedremo se c'è qualche persona che magari a un vuole esprimere un concetto di senso compiuto per intervenire in diretta sono forse è meglio lasciar perdere io vi do una notizia
Che uscita che è sempre stata pubblicata e il punto a De pubblicata sul sito divorzio breve punti che una notizia che è apparsa sul sito lettera quarantatré
In Gran Bretagna sarà possibile divorziare senza passare attraverso il giudice
Quindi dopo in questo articolo si legge che dopo che altri Stati europei come la Francia hanno mosso i primi passi verso questa direzione anche gli inglesi potrebbero vedere notevolmente semplificato l'iter che porta al divorzio
è stata la Commissione di legge a invitare il Governo ad approvare l'uso di accordi pre matrimoniali come documento principale legali in in tema di separazione quello che si è deciso prima del sì insomma diventa valido anche dopo il no
Quindi questa la vera novità sia per l'Inghilterra che per il Galles se per questi Paesi inoltre sarebbe possibile l'introduzione di alcune formule ufficiali in grado di calcolare la divisione dei beni tra ex coniuge quindi come vedete
In questa riforma anche in Gran Bretagna si parla di non soltanto divorzio breve ma divorzio superveloce questa riforma pare che abbia l'appoggio anche delle premier deve perché m Ron ovviamente dice
Il leader dei conservatori quindi mentre in questi Paesi europei come Francia Spagna e Inghilterra anche il fronte del centrodestra a favore di queste riforme a in tema di
E divorzio breve per accelerare le procedure per per i coniugi per ottenere il divorzio rifarsi una vita in Italia siamo ancora qui a discutere se
La separazione debba durare tre e due oppure un anno quindi se le coppe debbono comunque essere costretto a passare attraverso due giudizi uno di separazione e uno di divorzio con tempi eccessivamente lunghi e costi veramente esorbitante commenta Italia si discute
Anzi non si riesce a discutere nemmeno di questo
Negli altri Paesi europei addirittura si approvano normative che prevedono il divorzio senza passare attraverso
Il un giudice
Questa notizia appunto del divorzio veloce nel Gran Bretagna la trovate come dicevo sul sito divorzio breve punto richiede molto molto interessante perché è un punto ci dà l'idea di quello che il contesto europeo all'interno del quale il nostro Paese purtroppo è costretto a muoversi
Ma ricordo in né chiusura di trasmissione abbiamo ancora pochi minuti a nostra disposizione ci tengo a farlo l'appello per
L'iniziativa appello lanciato iniziativa lanciata da die cosa Battinelli segretario della lega della RAI per il divorzio breve che in sciopero della fame
Affinché il Parlamento discuta finalmente inizia a discutere nuovamente ammettere all'ordine del giorno
Nella all'esame delle proposte di legge in materia di divorzio breve
è uno sciopero della fame un'iniziativa non violenta che costa anche molto dal punto di vista proprio
Fisico quindi importante che ci sia anche il sostegno l'appoggio di quanti più ascoltatori possibile quindi è possibile farlo andando sul sito di corso brevi punti
Li trovate l'appello potete sottoscriverlo potete sottoscrivere questa petizione nella pagina dei commenti importanti mi raccomando lasciare anche l'indicazione se si aderisce oppure non lo sciopero Della fame per quanti giorni e in che periodi indicare anche la data in cui
Si aderisce a questo sciopero della fame al momento sono centocinquanta o poco più le adesioni delle
Di cittadini e cittadine che hanno
Sottoscritto questa pelle che sono in sciopero della fame si può ci sono alcuni che sono i sopra la fame a oltranza ma ovviamente ci mancherebbe possibile anche aderire
Nel preannunciare lo sciopero della fame per uno o due giorni però è importante ripeto raggiungere nei prossimi alle prossime ore non nei prossimi giorni ma nelle prossime ore
Le mille sottoscrizioni questo è l'obiettivo immediato affinché il Parlamento finalmente sciolga questo
Questo sciolga questo in passa in cui si vive si è venuto a trovare tra Commissione giustizia della Camera Commissione Giustizia del Senato e finalmente si inizia a discutere di questo tema del divorzio breve lo si faccia in tempi rapidi perché è importante
Questo l'abbiamo sempre detto sia nella scorsa legislatura che in questa legislatura noi come lega Italiana per il divorzio breve lo abbiamo detto è importante che il Parlamento il Parlamento finalmente
Si assuma le proprie responsabilità e su questo su questa materia del divorzio breve dica finalmente una parola definitiva sì o no insomma
Si assuma le sue responsabilità può anche poi arrivare all'esito della discussione a bocciare questa riforma ma è importante che se ne discuta è importante che venga messa all'ordine del giorno importante che ci si assuma le proprio ognuno si assuma le proprie responsabilità importante scegliere rischiare insomma sono tutte
Questioni che un Parlamento serio responsabile dovrebbe discutere perché sono questioni che riguardano la vita
Di centinaia di migliaia di milioni di cittadine e cittadini italiani che purtroppo sono costretti in Italia soltanto negli ultimi cinque anni otto mila coppie italiane si sono viste costrette a recarsi all'estero cosiddetto turismo divorzi le anche a questo stiamo assistendo
A recarsi all'estero per ottenere un divorzio in tempi ragionevoli quindi senza passare attraverso la separazione quindi molte colpe trasferiscono la residenza in Romania in Francia o in Spagna questo ovviamente
E costituisce rappresenta un'onta per il nostro Paese a livello europeo vedere e che i propri cittadini sono costretti a recarsi a trasferire la residenza in questi Paesi a Bucarest a Madrid o a Parigi per ottenere una pronuncia di ricorso che poi
Ovviamente verrà riconosciuta in Italia ecco non si capisce per quali motivi
Si debba poi quindi assistere questo vero e proprio fenomeno del cosiddetto divorzio di classe per cui soltanto chi ha la possibilità immensi economici le risorse finanziarie
Per fare tutta questa procedura all'estero può divorziare in se otto nove mesi mentre tutti gli altri cittadini che ovviamente sono la strane maggioranza che non hanno queste disponibilità finanziarie non hanno questi mezzi economici
Poi invece sono costrette a rimanere qui Italia
E quindi a promuovere un giudizio di separazione e poi aspettare altri quattro cinque anni dopo fare una causa di divorzio aspettare altri anni quindi in media sei sette anni per divorziare per rifarsi una vita
Questo è francamente intollerabile se poi tutto questo aggiungiamo che nel frattempo quella coppia separata e non ancora divorziata magari si è rifatto la famiglia ha avuto un figlio la figlia con un'altra persona
E questa coppia di fatto non è nemmeno riconosciuto insomma riconosciuta capite bene come la situazione sia
Veramente veramente intollerabile faccia come dicevo prima vergogna al nostro Paese a livello europeo ma siamo giunti ora in conclusione sono le ventidue e cinquantacinque minuti
So per lasciare la parola a n Errico purché la programmazione notturna rimanete l'ascolto quindi retta su
Su Radio radicale per scriverci ricordo il nostro indirizzo e-mail info chiocciola
Divorzio breve punto com ripeto info chiocciola divorzio breve punto com
Se volete invece avere qualche notizia sulle nostre iniziative e su quello che è la nostra associazione la lega italiana per il divorzio breve sta mettendo in cantiere nei prossimi giorni le prossime settimane
E le lotte le iniziative non violente poteva andare sul nostro sito divorzio breve punti tipo appunto con me è indifferente
E li troverete tutte le la rassegna stampa la rassegna di giurisprudenza troverete tutte le è un sito assolutamente aggiornato costantemente e quotidianamente quindi trovate tutte le più recenti anche novità in materia
Giurisprudenziale tutte le notizie più recenti in materia di diritto di famiglia soprattutto in materia di separazione e divorzio e soprattutto troverete
L'appello la petizione lanciata dalla Segretario devo Saba Dinelli l'iniziativa non violenta sciopero dalla fame per costringere il Parlamento ammettere all'ordine del giorno finalmente a riprendere l'esame
E la discussione delle proposte di legge in materia di divorzio breve con questo è veramente tutto grazie per
Averci ascoltato fino a questo momento arrivederci a la prossima puntata sempre a cura della lega delle annate di divorzio breve un saluto da Alessandro Girardi