05MAR2014
intervista

L'amministrazione della giustizia, la situazione carceraria, l'amnistia, le prescrizioni, l'ordine pubblico, la tortura, lo Stato di diritto, i radicali

SERVIZIO | di Aurelio Aversa RADIO - 12:21. Durata: 1 ora 45 min

Player
Pannella 26 gen 1977 Camera Mellini, Pannella, Bonifacio 31 mag 1977 Camera.

Puntata di "L'amministrazione della giustizia, la situazione carceraria, l'amnistia, le prescrizioni, l'ordine pubblico, la tortura, lo Stato di diritto, i radicali" di mercoledì 5 marzo 2014 condotta da Aurelio Aversa .

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Amnistia, Carcere, Democrazia, Diritto, Giustizia, Ordine Pubblico, Partito Radicale, Politica, Prescrizione, Stato, Storia, Tortura.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 1 ora e 45 minuti.
12:21

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ancora un ulteriore momento di informazione di riflessione realizzato con documenti d'archivio che soltanto in centro di far riascoltare registrazione dell'autunno e della primavera settantasette
Momenti di vita parlamentare relative alla presenza dei radicali nelle istituzioni e alle loro iniziative
Prendo amministrazione della giustizia una situazione carceraria degni di un Paese civile
Quel primo documento del ventisei gennaio settantasette che ascolterete quanto disse a Marco Pannella quando alla Camera
Durante al periodo storico politico caratterizzato nei cosiddetti governi l'unità nazionale varati in nome della lotta al terrorismo e di maggiore intesa tra la Democrazia Cristiana il Partito comunista si discusse
Di provvedimenti sull'ordine pubblica non sono occasione per Marco Pannella per ribadire
Il non radicale alle scelte
Ritenute sbagliate liberticida e anticostituzionale di quei esecutive per invocare
Ricordano tra l'altro l'azione non violenta di dirigenti e militanti radicali la necessità di sedi e urgenti interventi per rendere l'amministrazione della giustizia l'ha già all'epoca più che critica situazione carceraria
Più consoni ad uno Stato democratico
Con la seconda registrazione della trentuno maggio settantasette vi faremo invece rivivere momento di dibattito quando a Montecitorio
L'allora Ministro della giustizia Bonifacio democristiano risposta all'interrogazione interpellanza sull'amministrazione della giustizia realtà carceraria li ascolterete interventi oltre che dall'ex Ministro
Dell'ex deputato radicale Mauro ma in linea di Marco Pannella che ricordare uno tra l'altro le iniziative radicali
Per la riforma è la smilitarizzazione dalla corpo degli agenti di custodia denunciando anche ritardi dal varo di un nuovo Codice di procedura penale che sarebbe arrivato diversi anni dopo
Creazione di uno Stato piuttosto latore che di diritto
Montecitorio ventisei gennaio mille novecentosettantasette
Servire l'ordine pubblico Rossellini del disordine pubblico
In realtà molto spesso una sorta di dilemma
Nel quale sembra che alcuni di noi debba all'anno
Quando si è sensibili ai diritti
Civili per i diritti costituzionali
Se il cittadino detenuto e del cittadino imputato
O del cittadino il povero quello cittadino candidato ed essere criminale per la sua condizione sociale e culturale
Ci si accusa spesso di servire volenti o nolenti oggettivamente o soggettivamente il disordine pubblico
Ebbene io dinanzi a questa è una alle l'andamento del dibattito politico
Su questo tema
Vorrei sottolineare
Che il disordine pubblico il disordine costituito la scelta
Servendo
Quindi
Da parte di responsabilità maggiore
Con un comportamento che forse
Bisognerebbe per un istante sottolineare se non Foglia se lo vogliamo per assuefazione trovarci prole
Puntualmente dinanzi alla decretazione sempre maggiore dello Stato e delle sue leggi
Quando il Presidente del Consiglio e i Segretari politici del partito di maggioranza si riuniscono in vertice
Prima del Parlamento da parte del Parlamento per discutere di questo tema
Quando
Il Presidente della Repubblica di Brescia che non è un vertice su questo tema
Il Parlamento viene trattato come è stato trattato con la relazione del Presidente del Consiglio che proprio perché conosciamo bene per errore tattico una relazione reticente corriva
Chi serve il disordine pubblico il disordine delle istituzioni il disordine lamento continuo ed accurato
Dello stato
E delle responsabilità dei corpi dello Stato è proprio che si presenta e qui
Con la pretesa di apparire né come uno dei maggiori tutori
Serve certamente dell'ordine pubblico servente il disordine costituito
Chi come il Presidente del Consiglio
Come il Governo incalzata dalla settimana scorsa e settimane scorse dalla mozione radicale
Con la quale richiedeva di impegnarsi in questo Parlamento
Allora occorre
Al di là dei termini strettamente imposti dalla legge al processo di Catanzaro sulle stragi
Questa
La banca all'agricoltura di Milano il segreto politico-militare dopo avere
Tergiversato qui in Aula ed essersi impegnato ufficialmente declinarla rispendere il ventiquattro e venticinque in Parlamento su questo tema
Si precipita
Alla radio alla televisione
Per dare lì anticipando il dibattito sul Parlamento in sede extra parlamentare la sua risposta ad un problema è un tema all'obiettivo ad un comportamento
Che il Parlamento aveva sollecitato di contribuire
A formare o quanto meno di controllare e di conoscere
Io agisce serve il disordine costituito il disordine pubblico il signor Ministro degli Interni
Quando ho sollecitato il quattro o cinque volte dalla Presidenza della Camera rifiuta
Di rispondere alle interrogazioni interpellanze e mozioni che sin dal mese di agosto sono state proposte in questa Assemblea sul caso Margherito
Ormai tutte le redazioni dei giornali e tutti e bene informate non più solo i segretari dei partiti aventi diritto
Del già ex arco costituzionale sanno quali sono stati responsi di una Commissione peraltro amministrativa nominata e ancora adesso
Non ha risposto alla Camera e pur essendo sia a più riprese impegnato a rispondere quelle mozioni interrogazioni interpellanze non appena fosse stato
Pronunciata la sentenza di primo grado
Serve il disordine pubblico il disordine costituzionale un Presidente del Consiglio
Che pretende di fare una relazione su questo tema e non parla
In termini di ordine pubblico non accennano nemmeno
Al fatto che all'interno dell'amministrazione dello Stato proprio per coloro che solo
Incaricate di tutelare l'ordine pubblico
Sono stati individuati dalla magistratura a più riprese dei peggiori responsabili delle peggiori stragi non solo morale ma anche le effettive
C'è il Paese ha dovuto alle
Serve il disordine costituito di classe repressivo di proprietà del Presidente del Consiglio che non dice due parole sui tre carabinieri dalla strage ripeteranno massacrato in secondo i disegni del SISDE dalla preventiva
Con interventi che la magistratura distorcente
Comincia a trovare non solo per la banca di agricoltura non solo per
Penetrando ma anche per Brescia per altri
Avvenimenti
Non dice una parola e poi si dà il benservito si fanno gli alloggi e del carabiniere del poliziotto e degli agenti di pubblica sicurezza dei soldati dei militari
Per gli ufficiali del brigadiere ieri non so chi altro quando ci avrebbe dovrebbe avere almeno il pudore di ricordare che i problemi dell'ordine costituito del disordine costituito in Italia
Sono anche i problemi di un'amministrazione dello Stato della difesa e militare che si è rivelata corretto e nei momenti più alti i quali è stato possibile attribuire da più parti i tentativi più gravi
Contro la Repubblica dell'ordine pubblico
Serve il disordine costituito deliberatamente ma il Presidente del Consiglio che in analoga nemmeno di passaggio
Il fatto che il Ministero degli Interni possa essere stato occupato ma
Più o meno numero Clemente
Nel corso della vicenda borghese una serie di dicembre nel quale agire ma di natura discutere solo quanti erano ad essere penetrati all'interno del Ministero degli Interni in quella occasione serve
Il disordine costituito
Chi venendo a parlare in quest'Aula su un tema così grave riesce a parlare in modo tale che i giornali della stampa pur di regime non saranno attribuirli migliore in merito le quelle di aver chiesto l'ergastolo
Per in seguito e per i minorenni adesso il teste le osservazioni della collega Benigno del collega Manni non credo il sospetto di tenerezza per l'ordinamento liberale
Dell'ordine pubblico della vita pubblica hanno già versato gli argomenti che hanno già usato contro questa demagogica
Incomprensibile prese di posizione scaricato
Che la gran parte della stampa oggi dovendo attribuire qualcosa
A Melito
Del Presidente del Consiglio del governo del partito di regime appunto accentrato ha riassunto l'importanza di questo intervento nella proposta dell'ergastolo
Di quella di attori appunto tutti sappiamo nella dinamica
Storica
Divertito dietro c'è sempre e solo introdotto
Con un aumento degli assassini dei sequestrati e non
Quello di disarmo e morale
Organizzate dei sequestratori delle Marche del sequestro
E serve il disordine costituito una democrazia cristiana che avendo nelle sue linee
Non so quanti il Presidente del Consiglio ex presidente del Consiglio ex ministri degli interni
Persone
Corretto tutti i segreti di Stato tutte le avventure di Stato e di questi anni
Sembra
Preoccupato come in linea con la relazione del Presidente del Consiglio e con tutte le altre forze dell'arco del Sile delle astensioni Pisapia tale nei fatti l'importanza del dibattito di questo genere
Per riservare agli interventi degli onorevoli in maniera Fanfani vorrei colorando e dei tanti ministri degli interni semplicemente ad altri serie su altri problemi mentre non c'è un tono costoro di dovere
Diminuire a far parte del CIPE
La Camera dei deputati il Parlamento
Delle riflessioni che è un'esperienza non privata come quella riunione di governo al loro consentita e in base anche alle responsabilità morali
Che si vanno positive e negative ricorrere di essere qui e con tra i primi a che questo dibattito questo è un dibattito che arricchisse davvero le possibilità di ciascuno di bene operare secondo coscienza
Le stesse il Governo o fosse l'opposizione con la piccola opposizione che qui c'è oggi o le altre forze di convergenza sul Governo
E serve il disordine costituito serve il caos nel quale stiamo andando avanti anche questa pretesa migliore in apparenza come importanza assurdità
Innanzitutto della Camera innanzitutto del Parlamento rispetto alla necessità di interventi di urgenza
Io ho ascoltato con interesse il collega Maniglio elemento fa
Le osservazioni che mi piaceva in buona parte erano pertinenti
L'osservazione mi faceva un'altra animate
O meglio sarebbero sperata se fossero state pronunciate nel Parlamento inglese dei tempi di dislivello Diliberto poi non so quale altro posto l'altra metà diventa gesto e quindi diventa caricatura di destra
Quante volte il collega Manni ha sentito in questi vent'anni quante volte lui stesso aveva ripetuto
Che il problema è quella dell'edilizia carceraria che il problema è quello della rispetto dello Stato che lo Stato non deve scenderà contrattazioni deve difendere la sua dignità non devi scendere APAT sì con i delinquenti e con ignoranti quante volte abbiamo sentito le frasi apparentemente è pieno di comprensione di intelligente sa di laicismo di tolleranza rispetto al criminale e quante volte abbiamo sentito quello che quello è un tema d'autorità nove su dieci
Il Presidente del Consiglio ha ricordato finalmente certo con toni infinitamente diversi dai toni celibi anni sulle responsabilità della società nella criminalizzazione di centinaia di persone
Dette queste cose da vent'anni
Tutti questi riconoscimenti
Di tipo pseudo culturale a che cosa sia criminogena nella società di oggi
Drastici da nella quale viviamo non è altro
Che il modo per continuare a difendere il disordine costituito
Poi venirci a proporre
Queste
Proposizioni l'ergastolo per i sequestratori dei minorenni in un Paese cioè nel quale la retorica poi costantemente ci ricorda di essere il paese di Cesare Beccaria il Paese nella quale il recupero sociale del condannato l'unica costituzionale dimensione della pena
Non quella
Evidentemente sottesa nella pena dell'ergastolo nella
Con poi per carità ma che è stato forte
Complimenti Governo con anche la promessa l'impegno e dopo vent'anni di non lasciarlo libero
Non c'è bisogno né della psicanalisi basta la vecchia tra tradizionale sepolta Psicologia tedesca
Non è necessario dunque
Quanto necessario per altri molto necessari i testi
Più moderni sulla criminalità e la società cioè sui processi criminologi dalla società con pertinenza ieri sera Emma Bonino in un modo sommerso
Ricordato che non c'era un solo al reato
In tutti gli scippatori non c'era un surrogato in tutti i rapinatori a mano armata cioè in tutti coloro
Che magari
Nel momento in cui commettono violenze contro gli altri rischiano
Anche la loro esistenza perché
Perché il sottoproletariato nei momenti di raccolta di farle il sottoproletariato reagisce sta reagendo
Come ribadito il quando si diventa qui avrebbe non più proletariato nelle condizione generale autorità si reagisce con questa violenza contro l'individuo saccheggio con l'aggressione
Pasolini aveva intuito le code delle borgate di norme di questa società per le nuove generazioni individuando alcune matrici culturali ragioni culturali oltre che sociale a tutto questo
Ma perché allora a dimenticare invece nessuno scippo e rapina
Non vedo i laureati probabilmente
I delitti contro la comunità i delitti di sabotaggio economico quelle per le quali non abbiamo costruito e ospedali nell'abbiamo costruito case Ilary delizia carceraria che l'onorevole Maria reale
Non si è realizzata i quattrocento miliardi annunciati adesso per i prossimi anni naturalmente non basteranno perché avremo un processo inflattivo del venticinque ventisette per cento per cui non basteranno avremmo ministeri non lei questo dobbiamo riconoscerlo ministro Bonifacio che andranno a tagliare i tagli nastrini tricolore da una parte e dall'altra o alla vigilia delle elezioni ammette delle seconde le quattro pietre continueremo quindi
Con questa valanga di responsabilità e con i gesti formali della serietà che sono invece gesti sostanziali
Della complicità con un ordinamento sociale nella corale individuato il borghese che delinque il lunedì produce criminalità quell'adunanza della quale vi preoccupate della criminalità poi finanziaria contro le leggi finanziarie le evasioni ricordate ce l'ha detto dal signor Presidente del Consiglio sono dati da manuale rurali ma che in concreto appunto non vanno mai o quasi mai in galera
E io voglio dire simili anche noi siamo ideologicamente collega Marini signori dal Governo colleghi democristiani noi più di voi
Siamo
Contraria alle amnistie
Ma l'amnistia è stato il malato democristiani doc di amministrare indigna disgrazia una giustizia
Guarda caso certe riforme
Sono tali per i quali sul reato di chi li sul peculato nel cinquantanove nel sessanta
Avete diminuito le sanzioni penali rispetto al peculato in una Repubblica che era fondata sul vostro peculato il peculato delle classi dirigenti
Non è il caso
Noi abbiamo un milione novecento trentamila le frattaglie non so quanto sono
Di processi che non arriveranno probabilmente mai allora termine contestare l'all'Istria generale strisciante e quali saranno i processi non chiamati
Il processo di pretura penetratori Gallina
Tranne uno due tre sedi giudiziarie funziona eccome funziona in modo accelerato per creare buttare nell'Accademia del delitto in grado di galline che ti tornerà poi fuori rapinatore disperato
Bisogna usare l'articolo novanta
Signor ministro della giustizia minorile
Seguimmo con attenzione il suo operato come Presidente alla Corte costituzionale
Ed in merito a questo consesso ristretto
Se abbiamo dato atto che contro i nostri pregiudizi
Le riuscì a rimuovere spesso
Gli ostacoli contro
Un unico democratico e costituzionale di quel consesso
Ma adesso la prova per lei è molto più difficile ormai lei lo sa
Nei prossimi giorni vedremo solleva anche questa volta ce l'ha fatta o no
Perché lei è sottoposto ormai a un tiro incrociato anche se garbata
L'intervento del collega ma mi voleva
Essere garbato allora nel tono della sostanza era profondamente decreti dispiace che il collega speranza in questo momento sia assente allora è così
Ed è certo che il Sottosegretario del Ministero di Grazia e Giustizia Edoardo Speranza che non si è dimesso pur avendo dichiarato in pubblico che era contrario alla indirizzerò delle dicastero ha fatto forse fatto bene a restare
Perché la rivolta demagogica e irresponsabile rischia di travolgere da suo della sua linea signor ministro lei sa ma non può spiegare ormai anche lei ha dovuto fa riferimento agli schieramenti di partito
Un
Servitù peraltro onorevole del gioco democratico ma la scelta che aveva dovuto fare adesso le chiederanno di usare le volanti
La rissa il metodo dei carceri saranno che il Museo del novanta soprattutto dell'articolata soprattutto come misura politica demagogica per dimostrare all'opinione pubblica si farà qualcosa saranno invece le scintille
Di nuova esplosione delle nuove violenze
Quando ieri la collega Bonello diceva dopo le dichiarazioni di ruggine tiene tanto su queste cose Presidente del Consiglio immediatamente nei giorni successivi avevamo l'aumento dei mancati rientri nelle carceri sembrava una boutade ed è una dinamica vera
Quando i venti mila detenuti in attesa di giudizio con produzione con i principi costituzionali di non colpevolezza
Vedo essere accentuarsi ancora la gravità della loro condizione realizza primi anticostituzionale più violenta da uno Stato più fino a rileggere molto più fuorilegge di Nuoro
Ebbene allora le rivolte le disperazioni
L'obbedienza al Pertini che trovano in carcere ha ragione l'onorevole valide l'abbiam parlato di questi
Quando il disordine costituito è arrivata al punto d punto Guidonia quello al punto in cui non siamo arrivato
è evidente che la disciplina incerti carceri
Non si può che mantenere attraverso una competizione di potere
Fra le direzioni formali
E le direzioni mafioso e che all'interno i costi del carcere finiscono poi per funzionare come
Elementi disordine contro i più poveri contro i detenuti
Sì viaggio ci usare articolo novanta
Collega speranza per demagogia perché i direttori delle carceri collega speranze la ringrazio di accettare di ringrazio in questo modo il dialogo ma lettura dichiarazioni abbiamo letto sulla stampa è stata una gravità enorme
Innanzitutto ci auguravamo dal sottosegretario alla giustizia
Che faceva che la dichiarazione si dimettesse
Come conseguenza
Ma dicevo comunque visto che abbiamo conosciuto quale il tuo punto di vista su questo argomento la dinamica che avremo nelle carceri
Nel momento in cui queste necessità di bocconi così
Di soddisfazione a quella che si chiama l'opinione pubblica delle chiamate Prima Repubblica distorcendo inventando già così come
Prendendo in giro
Ebbene porterà invece a che cosa dice i direttori delle carceri dovranno accadere apparire sempre di più come dei secondini come da gente fuori legge della gente che fa violenza
Io credo che anche rispetto al lavoro veramente bisogna finirla con questo gioco il mondo da vent'anni quando nel mille novecentosettantuno settantuno
I direttori delle carceri sono andati a sollecitare presso il Ministro di Grazia e Giustizia i giornali parlano di occupazione finalmente l'applicazione delle riforme dei cattolici e le altre cose dicendo altrimenti
Noi
Abbiamo il dovere di disobbedire perché la nostra è una violenza non siamo più direttori con certe funzioni in una giustizia repubblicana
Come dice l'onorevole Laurini ma siamo di Secondigliano gli aguzzini violenti per l'istituzione di una giustizia che resta monarchica borbonica
Ne rimangano ha stabilito il dovere del disobbedire
Eccetto i conti incetta in certe condizioni Benetton legato il rovesciamento elevata responsabilità di governo sui direttori dei carceri sulle guerre nazionale ma anche su questo è chiaro che questa Camera non aiuta il Governo
Signor ministro lei ricorderà forse che alla fine di quel dibattito sulle carceri e sulla giustizia che vorremmo che riuscimmo un po'a proporre di imporre in qualche misura che si sta citava stancamente noi per la prima volta
Assume un atteggiamento benevolo nei confronti del Governo perché dice
La mozione approvata dalla Camera dei deputati in arretrato rispetto alle richieste del Ministro della giustizia nel corso del dibattito
Cosa le hanno chiesto che ci che
Avevamo ricordato che questo Governo che continuerebbe a pensarci signor Presidente decreti-legge sul decreti-legge malgrado il suo ammonimento
è chiusa in modo anticostituzionale di l'di questa linea legislativa in un modo di tornare io mi chiedo signor Presidente della Repubblica se ci sia parte per le riunioni dei vertici e lo voglio sottolineare con chiarezza
Il Presidente della Camera ha detto quello che dovevo dire era a proposito dei decreti legge ed è stato recepito all'asta
C'è un brano che spinse questa storia
Ebbene allora diciamolo pure che a questo punto il Presidente La Repubblica forse il dovere
Di fare qualcosa anche lui oltre che il vertice sull'ordine pubblico non che non abbiamo perché dovessero essere fatte in quello in quelle condizioni ma chiusa la parentesi
Noi proponevamo lei lo ricorda signor ministro della giustizia
Al governo ricordavamo che in casi di urgenza di necessità di straordinarietà
Il decreto legge liability attacchi alla Costituzione lindi
Quando prima il Presidente del Consiglio continuando in questo gioco dello scaricabarile che è la politica di fondo
Di questo Governo e trovammo già nel mese di luglio e lo annunciamo dove scaricare qui da noi
Tutte le sue contraddizioni abbiamo presentato un disegno di legge alla Camera per discutere dell'allevamento e degli organi Nava
Qui è una responsabilità precisa su queste cose
Signor ministro della giustizia
Noi abbiamo il diritto di attenderci dei decreti legge perché è simile a quello che andate tutti ripetere
C'è una situazione tragica
Che la situazione drammatica che la situazione è urgente e straordinaria pene non fate altro ogni giorno che raccontare la radio la televisione con demagogia senza poi la morosità disimpegni vero senza venire qui come ho già
Abbiamo già sottolineato un vero impegno quelli il Parlamento del partito di regime del partito di maggioranza
Dei ministri degli interni passati dei mesi la giustizia passati venendo più a recitare appunto il vecchio e spero di essere
Qualcosa oggi necessario
Richiamare al Governo all'obbligo che ha di legiferare per decreto legge quando invece l'organo delle esigenza di questa natura
Perché altrimenti che cosa accade accade che il Parlamento alla Camera si trasforma in qualcosa nella corsa continua arriva al disegno di legge
Ci sono le violenze dei TAR c'è la rivolta ammazzano un evaso levato ammazza un carabiniere
Poi finirà che noi abbiamo dormito
Che i Presidenti delle Commissioni non hanno dato corso abbastanza celere a questa storia è un appello al Parlamento come Camera per
Dobbiamo rifiutarci a questa a
Acquistasse ogni azione di responsabilità di usura ed altri
Il Governo Governi per decreti come deve fare suddetta
Di questo cioè ma perché non lo fa
Perché in realtà anche l'intervento del Presidente del Consiglio non abbiate non datate precise
Ecco il disegno di legge duemilacinquecento guardia a questo punto
Io proporrei al Governo forse
Soprattutto è un governo nel quale nella relazione del Presidente del Consiglio ieri è comparsa la parola non violenza
Come se fosse così non violente non soprattutto ecco aveva per un momentino forse a riflettere quale premio ed è nato nel nostro Paese
A chi dinanzi alla violazione della legge dinanzi alla situazione oggettiva
I per cui lo Stato è fuorilegge anziché eccetera e la passione ribellarsi compassione usare contro la violenza
Ho ricevuto una risposta non violenta tenta quelli un dialogo un richiamo al rispetto della propria legge al potere
Da diciotto giorni segretato dal Segretario nazionale del Partito radicale Adelaide Aglietta il Presidente del Partito Radicale Spadaccia altri quattro nel mi della Segreteria a trovare il periodo di cartello di giurando
Cioè siamo arrivati a questa sera signor ministro della giustizia a quarantaquattro
Abusivo neo di nuclei di guardie carcerarie delle varie carceri italiane alle motivazioni o nell'altro
Dico questo in modo di condurre un dialogo civile avete ricevuto avete fatto bene a fare il vostro sono affari extra parlamentare
Vi siete riuniti col collega Zanone quel collega De Mita avete fatto il vertice con i segretari dei partiti che li sorreggono che si astengono dall'OSCE leggervi
I quali probabilmente si occupano di reato di codeste cose
E sono dieci giorni che il Partito radicale che appunto è rappresentato in Parlamento che contemporaneamente ha presentato la mozione ha sollecitato dal Presidente del Consiglio un quarto d'ora per la sua attenzione cosa si premia
Se poi
Si buttano due bombe molotov anche la stampa con fa presto a farlo Partinico violenze la non violenza basta titola
Perché questo regime questo sistema ha bisogno di crocifiggere all'aspetto più lento
La protesta del disoccupato del povero dell'umile di quello che
Candidato il necessario alla criminalizzazione in base alle condizioni sociali e culturali della nostra società
E quando quindi un Presidente del Consiglio viene a fare un tema era così brillante così sciatto
Su un tema di questo genere
Quando si crede di essere furbi come
Quelli del servizio pubblico della RAI TV edile ma come questi radicali vanno sempre adesso veneta basta guardare i giornali c'è un altro militante radicale che ha avuto la furbizia
Indicizzare quarantotto ore senza dire che lo dica tema dicendo solo che la segretaria della lega non violenta senatore Compagna Giuliana caprini tutti i giornali radio e televisione ho parlato subito perché non era
Radicale perché radicale cioè non si inserirà in questo tentativo nostro organo
Zanonato organico
Divisi aiutare attraverso un dialogo futuro ma preciso di aiutare tutti noi il Governo perché non presumiamo che soggettivamente il governo vuol fare
Noi presumiamo che soggettivamente la maggioranza dell'evento
Desirée delle astensioni su queste cose sia una maggioranza che non vuole risolvere questi problemi ma dobbiamo pur dire che non è
Per riordinare aveva per via straordinaria legato il gene chiede
Se mi ha eletto che dovete assumervi la responsabilità di agire se non lo fate se è scaricata sul Parlamento queste esigenze evidentemente Ali pienamente a bizzeffe
Perché tutto è qui anche compagni comunisti sembrano scambiare la prudenza
Con le astensioni con il non fare con il per dire a volte l'urgenza di gesti straordinari cioè che la prudenza sia al essere
Ordinaria amministrazione ma la prudenza la straordinaria amministrazione dinanzi a situazioni straordinarie
Allora mi pare abbastanza semplice abbiano
Evocato
Quali sono i comportamenti soggettivi chiari patenti ai quali siamo assuefatti per i quali si serve si fa crescere il disordine costituito
Disordine proprio al all'interno anche dei campi dello stato di funzionamento i vertici non dovuti che sostituiscono i dibattiti dovuti
La formazione del processo formativo ed alla moralità politica delle scelte politiche e giuridiche sottratte sicché siamo qui
Per una doverosità forse
Sempre più contestabile sempre più formalistica certo dopo questi dibattiti queste cose
Molti colleghi potranno essere tranquilli
I parlamentari radicali continueranno andare nelle carceri ma a noi ci andranno nel momento in cui scopriranno la rivolte peggiori
Non andremo a fare i pompieri quando l'esasperazione porterà nelle settimane prossime il carcere della Repubblica cioè carceri borbonici carceri monarchici
Alle reazioni alle quali è facile prevedere che si giungerà
E non potete continuare ipocritamente a dire che siete contro l'amnistia quando siete per una giustizia che non fa giustizia che ha due milioni di progetti che non arriveranno al termine dell'amnistia continuata
Mentre una mistica ragionata e ragionevole è quella
Che affronta il problema tremendo dei trentatré mila trentaquattro che diventeranno trentasei e trentasette se ho detto a maggio la riforma dei codici arriverà a maggio
E chi si arriverà a maggio si attuerà maggio
Non abbiamo anni dinanzi a noi
Non vedremo fra tre mesi a dire che i detenuti sono trentanove mila e non più trentatré mila dei quali venticinque mila in attesa di giudizio e quindi non spiegazioni anticipa apre della pena ma se ciascuno di voi forse in una situazione di innocenza in espirazione anticipata della pena aspettare stellati istituzione dell'onorevole Mantini
I suoi tempi infine al senso della dignità della Repubblica o chiedereste invece che la Repubblica fosse un modo di vivere in modo di far vivere le leggi un modo di trattare di riconoscere il cittadino
Accademico accade poi in realtà
Di vedere molti dei nostri colleghi nell'arco degli anni che passano di parte conservatrice
D'un tratto essere coltivate le sorti di via di Damasco
Qua non perché non capivo all'aborto l'aborto
Pagan compreso per le cose che accadeva
Quanti non hanno scoperto che la legge Reale non è quella che dice l'onorevole Rame
Perché uno che è accaduto accanto a loro
Quante non sanno che anche la borghesia ha rischiato di rimettere ci ha rimesso qualcosa se è vero come è vero che per reato di oltraggio molta gente magari solo innervosita
Veniva pare è stata portata a Regina Coeli in quattro e quattro atti e devo dire che per un minimo forse però nel conto al fondo avventure che
Non è positivo che accadesse perché è un po'di gente di quelli che vogliono gli ergastoli le pene di morte io parlo dei delinquenti e dei carcerati come se fossero sempre dei veri delinquenti probabilmente hanno imparato qualcosa
Passando per Regina Coeli passando per l'applicazione della Repubblica
Comunque la responsabilità più grave credo è la responsabilità dei partiti
E la nostra responsabilità non potevamo certo attenderci in una situazione nella quale
Questo dibattito in Conferenza dei capigruppo abbiamo visto chiaramente
Non ci voleva che fosse un dibattito
Anch'io
Si temeva realtà questo dibattito un tempo i dibattiti sull'ordine pubblico erano i grandi dibattiti di confronto fra destra storica sinistra o centro
Però le occasioni per dei confronti ideali ma anche per dei confronti a partire dal diritto positivo dalla vita all'Est e istituzioni
Eccoci entrava in contatto e non contatto dinamico con la vita sociale si correggeva le leggi crescevano istituzioni attraverso quei dibattiti
Adesso ecco quello che ci resta
Ed è anche questo qualcosa da scrivere credo
A colpo al marito lo direte voi
Di questo strana legislatore
Perché così come
Quanto più questo regime ha mostrato di precipitare nel Paese nella catastrofe dando ragione
All'interpretazione della sinistra
Alla interpretazione comunista e socialista degli anni Cinquanta dicendo il vasto non può essere che leggi meritasse e quindi violento e quindi del disordine nel momento
In cui questo accade abbiamo il Parlamento pressoché unanime eppure tale ovvero spesso
Nel difendere questa unanimità
Perché esistono ancora dei piccoli giovanotti Dino alla unanimità e allora si va dovessimo unanimi ci fa la riunione di tutto il Parlamento tranne i radicali devo proprio proletari emessi
Non è per antifascismo e per fare le cose
Nella familiare ben pensanti o di quelli che ritengono di essere seri
E dicevo così quindi condividiamo questo paradosso che nel momento in cui la sinistra vede confermate la bontà delle sue tesi sostiene
Con i milioni e milioni di voti che ha avuto
Il Presidente del Consiglio Andreotti non monocolore democratico cristiano il cui riflesso applicato per quanto controllata voglio essere alla fine viene fuori questo dibattito l'ordine pubblico ergastolo per questo per quest'altro
Tipico riflesso codino da impotenti da chi non capisce
In realtà l'imprevedibilità civile e sociale si viene a trovare quanto è grave quello che sta per accadere così ricevo
Così come abbiamo questa apparente contraddizione tanto più il Paese e delle sue condizioni le condizioni alle quali si trovava il conflitto sociale spacca il Paese tanto più qui siete unanime
Tanto più gridavate a tutti i livelli che l'ordine pubblico ormai sta precipitando nel campo se ci sono morti non c'è altri ce ne saranno
Che le leggi non sono rispettata e che la violenza dilaga
Tanto è vero
Quest'Aula vive o un dibattito serio appieno tantomeno c'è partecipazione vedremo invece regolarmente Imam è morto i cavalli di razza venire qui puntuale a lei quando chiuderanno nuovi governi nuove possibilità di proseguire questo regime marcio per raccontarci di nuovo che il loro Governo farà l'edilizia carceraria
E che c'è la pornografia che forse rende violenti i giovani e che forse l'aborto che non rispetto per la vita che si sta portando tutti quanti alla catastrofe alla morte qualità di argomenti
Qualità di presenza di partecipazione che condanna non dell'ordine pubblico
Ma del disordine pubblico
Non dell'ordine democratico ma del disordine costituito che costituite che rappresentate non solo voi signori del Governo ma anche voi colleghi della cosiddetta maggioranza desiste dell'attenzione
Che era il ventisei gennaio mille novecentosettantasette così Marco Pannella interveniva nel corso di un dibattito su provvedimenti riguardanti l'ordine pubblico
La prossima registrazione come annunciato l'apertura invece dal trentuno maggio settantasette si tratta di un ulteriore momento di vita parlamentare che stavolta
Relativo a interpellanze interrogazioni alle Ministro della giustizia dell'epoca Bonifacio rinviamo il tutto a partire da quanto disse in quella sede l'ex deputato radicale Mauro Mellini signor Presidente
Signor ministro
Di vedere dopo parecchio tempo perché accade anche questo che poi quando si va a illustrare le interpellanze ci si deve rinfrescare la memoria gli stessi estensori dell'interpellanza perché del tempo è passato
Cercato di rendermi conto di ecco effettivamente ritornare
Su anche quella che mi era apparsa e c'era apparsa la gravità dell'argomento per la quale avevamo dovuto presentare questa interpellanza
E qui non ho avuto più bisogno di misurare questa gravità
Quando arrivato in fondo visto la data del ventitré marzo nel novecentosettantasette
Cioè
Quel comunicato in data ventitré marzo mille novecentosettantasette della Presidenza del Consiglio dei Ministri
è intervenuto in circostanze molto particolari a seguito di un
Il nostro intervento il nostro impegno di una nostra azione svolta qui in Parlamento ma soprattutto fuori anche del Parlamento
Dopo un
Drammatico di giugno o non di protesta ma di lotta fatto dalla segretaria del nostro partito dalla i colleghi del gruppo parlamentare
E si era richiesto di
Noi con questa interpellanza riconosce
Quale sarebbero stati in concreto i provvedimenti che devono essere adottati a seguito di quella dichiarazione resa dal Presidente del Consiglio dei Ministri appunto in data ventitré marzo mille novecentosettantasette
Coi quali si è assicurata che l'il termine entro il quale avrebbe potuto affrontarsi la questione della riforma del corpo degli agenti di custodia avrebbe potuto Este anche più breve dei tre mesi previsti
Siamo
Arrivati oggi
La fine del maggio del mille novecentosettantasette sono faccio decorsi GA
Due mesi dieci giorni
Il non abbiamo notizia di di alcuna provvedimento concreto
Questo provvedimento
Atteso non è ancora arrivata la situazione carceraria è diventata
Non più diciamo esclusiva perché
Le esclusioni uffici
Dovrebbero certo voto l'ultimo continua a dire che sono esplosive diventata quella che è diventata tutti sappiamo quali
Situazioni sono verificate nel Paese io credo che
Ecco per illustrare
Sta interpellanza nonché da fare riferimento alla data del comunicato dalla Presidenza del Consiglio che è intervenuta che citata nell'interpellanza artista ventitré marzo del mille novecentosettantasette
Se si considerano che questa
Dichiarazione della Presidenza del Consiglio era intervenuta non
Al
Primo manifestarsi della gravità del problema
Ma dopo che questo era stato trattato che angosciosamente era stato dibattuto dopo che già da tempo oramai nel Paese
Si andava chiedendo che cosa si dovesse aspettare in questo
Rettore delicatissime esplosivo vige la situazione della giustizia in Italia io credo che veramente c'è da confermare tutto l'allarme gravissimo
Che abbiamo manifestato sin dal momento in cui questa interpellanza abbiamo presentato un allora abbiamo visto muoversi
Il Governo in una direzione esattamente opposto
Perché le strade di fronte alla situazione gravissima del criminalità
Della
Da una parte e
La crisi della giustizia dall'altra sono certamente due l'ora è quella di battere la strada i provvedimenti eccezionali
Battere la strada dell'allarme e cavalcare la crisi la la tigre di questa allarme che si è verificato nel Paese che giustamente si determina nel Paese ma che è l'allarme
Diciamo che richiede che cerca di sbocca are e richiede il linciaggio dichiari provvedimenti eccezionali richiede ciò cioè in sostanza quello che abbiamo sei inteso essere poi la finalità di quel disegno eversivo che con la criminalità e nella criminalità finisce con l'esplicarsi nel nostro Paese
Dall'altra quella di accentuare quelle riforme che nel rispetto della dignità dei cittadini di quei principi della Costituzione con la creazione di una di mezzi della giustizia che siano veramente funzionali ed adeguati proprio al raggiungimento del
Finalità
Per i quali la
Costituzione predispone la esistenza di certi istituti e lo si tempo con il rispetto pieno della personalità dei cittadini che di quelli che si siano resi responsabili più gravi reati in realtà sono poi i mezzi
Più adatti per
Combattere la criminalità per ristabilire quell'ordine vera mente repubblicano il vero ordine che è soltanto quello che poco rispettare la libertà e la personalità di tutti crediamo che
Questo in queste direzioni noi
Siamo mossi quando abbiamo sollecitato in tutti i modi che c'erano consentiti a noi gruppo di minoranza di questa Camera e gruppo forza di minoranza nel Paese ma forza ignora la sagra sempre cercato di identificarsi di muoversi in battaglie che fossero battaglie maggioritaria che possono battaglie nell'interesse nella
Lo spirito
Delle di grandi maggioranza del Paese in questa direzione ci siamo mossi sollecitando anche questa riforma del corpo di agenti di custodia certo non per reprimere di più ma certamente per raggiungere più efficacemente giustizia e per
Rimuovere quella mina vagante nelle nostre istituzioni nella nostra sicurezza del Paese che sono rappresentate dalle carceri
Con agenti migliori ma
Più numerosi meglio non trattati come sono trattati oggi noi riteniamo che questo scopo possa essere raggiunto
Certo
La attesa che si è prolungata e l'inerzia che appare perché di inerzia si deve parlare quando tanto tempo passa malgrado le promesse e non emerga quei provvedimenti che con urgenza vengono reclamati da tutti nel Paese salvo poi magari a dimenticarsene nel momento in cui altre cose più clamorose e di merito tecnicamente possono soddisfare di più
La richiesta l'invocazione dei famosi provvedimenti drastici
Ecco allora in quel momento si dimenticano questi dati di fondo che poi sono gli unici ad essere efficaci
Ecco quando ci si accorge che tanto tempo è passato certamente non si può che rimanere allarmati attendiamo la risposta del ministro cerchiamo
Di
Aver notizie su queste provvedimenti che ci auguriamo che almeno siano preparati se anche noi non abbiamo avuto possibilità di coglierne la immediatezza l'efficacia
E dopo questa risposta noi vedremo che cosa dovremo domandarci cosa dovremo dire cosa dovremo pensare dopo l'angoscia della lettura di queste date e di queste considerazioni
Ha facoltà di parlare l'onorevole Pannella
Sembrerebbe signor Presidente
Signor ministro colleghe e colleghi
Che il problema della giustizia è un problema scottante nel nostro Paese scottante per tutti tranne che per noi e per questa ora dove al posto di gruppi di enorme consistenza oggi possiamo fotografare il deserto quasi
La retorica sulla crisi della giustizia sul Paese che non avverte la giustizia sulla crisi
Delle istituzioni sulla crisi morale che attraversiamo oltre che giuridica
è quella che in genere si riversa contro coloro che siedono in queste banche contro coloro i quali danni vanno dicendo
Che lo Stato rappresenta in realtà sempre di più il momento di crisi e di provocazione della crisi di una giustizia che possa e debba richiamarsi allo Stato di diritto
E quando abbiamo fatto queste interpellanze signor ministro
Nelle ponevamo seriamente degli interrogativi le chiedevamo che cosa fosse mai accaduto che cosa intendeva lei fare
Di quanto comunicato solennemente dalla Presidenza del Consiglio e interni
Direttamente pertinenti al cosiddetto ordine carcerario agli annunci che ci venivano fatti della immediata erogazione
I provvedimenti legislativi nuovi ripeto signor ministro e mi auguro che la sua risposta non sia elusiva ma onesta e pertinente immediati provvedimenti
E che entro tre mesi ma prima dei tre mesi si sarebbe giunti alla riforma parzialissime ma da noi sollecitata in base al nostro gradualismo responsabile giorno dopo giorno della almeno della condizione della gente di costo
Ma il tempo risponde signor ministro anche se i Governi hanno la tattica di non rispondere noi se crediamo di essere autorizzati adesso prima di ascoltarle di dire che già ci avete risposto
E avete risposto al solito con la latitanza all'incapacità l'indecisione e mi pare normale e comprensibile che l'Aula sia molto spesso un deserto
Quando poi venite qui se è vero come è vero che sempre di più malgrado alti moniti che giungono a tutti noi a tutto il Paese anche dalle maggiori responsabilità parlamentari sempre di più si decide altrove e non qui
Signor ministro io so che quello che lei ci dirà ce lo dirà col tono non solo umile del giurista forte sicuro
Ma anche col tono modesto ed incerto di chissà
Che in realtà non è qui che si decidano le sue linee politiche che il suo Governo sempre di più il Governo nel quale lei fa parte
Non sa non esegue quello che detta il Parlamento la sua linea programmatica ma quello che nella danza marcata dei balletti bis laterali trilaterali extra parlamentari di volta in volta si deciderà
E non è un caso d'altra parte
Che il suo dicastero la sua assunzione di responsabilità l'assunzione di responsabilità del Presidente Boni faccia vorrei ricordarlo
Doveva essere vissuta aveva suscitato speranze e timori perché si pensava fosse finalmente giunto il momento dove la volontà riformatrice che riforma sempre volontà di Paolo che certe riforme
Il gradualismo riformistico è una cosa ma la gradualità riformatrice la sappiamo è necessaria
E a non ci bastava la sua assicurazione all'inizio di questa legislatura all'inizio della sua attività che comunque quale che fosse l'ordinaria o straordinaria amministrazione di questo inverno
Con maggior saremmo passati quantomeno a quella riforma del Codice di procedura penale che aspetta da tanto tempo delle quali lei naturalmente lei Presidente Boni faccio naturalmente c'è una logica
C'è una logica signor ministro
Quando si devono fare delle politiche reazionarie sono soprattutto gli ex re formatori che vengono usati per questi così come quando si devono fare delle politiche reazionari delle politiche riformatrici magari o di aperture di colloqui avanzati
Si usano soprattutto personaggi come l'onorevole Andreotti in passato ritenuti invece le righe le più sicura è una logica politica che conosciamo e mi consenta di dover Mele
Signor ministro per quel che riguarda il Presidente Boni faccio oltre che il Ministro della Giustizia
Lei ci darà
Delle spiegazioni risponderà
Oltre che con i fatti di questi due mesi che noi crediamo di conoscere cioè con l'assenza dei fatti alla nostra interpellanza l'ascolteremo ancora una volta senza pregiudizio
Signor ministro gli enti se lei dovesse smentire
Quello che noi riteniamo sia stato fatto cioè sia stato non fatto in questi due mesi quanto a quell'annuncio
Per alcuni versi estremamente pubblicizzato nel Paese sull'immediatezza almeno di nuove riforme che riguardano gli agenti di custodia e della riforma generale della gente di custodia nel settore carcerario
Poiché il prendo sul serio abbiamo forse questo rischio abbiamo forse questa ingenuità di prendere sul serio il nostro mestiere quindi anche quello delle funzioni di sindacato di controllo che sono le nostre signor ministro
Ieri sera prima di venire qui
Sapendo che oggi avremmo discusso di questo mi sono fatto carico di recarmi a Regina Coeli per vedere sapere vedere cosa costata so che lunedì forse finalmente signor ministro degli manderà trenta nuovi agenti di custodia
A custodire che cosa
A custodire in una situazione nella quale la supplico signor ministro ci vada lei stasera senza preavviso
Per sostituire alle nozioni delle ignominia di Stato che lei ha la visione di un uomo e di persona di quelle celle signor Presidente della Camera senza elettricità
Senza nemmeno finestrini
Houllier in cui un uomo e
A volte la realtà a più fantasia certo dell'arte e c'era un uomo Negro un secco un somalo lì dentro mi avevano detto che non c'era nessuno
L'andare a vedere sezione isolamento cella ventisette non c'è luce artificiale
Non c'è luce dall'a Berlino c'era un uomo nero da ventitré giorni lì dentro
Non c'è bulli loro non c'è niente e son disperati il direttore del carcere son disperati gli agenti di custodia vada a vedere le altre celle disvelamento signor ministro lei vada a vedere
Si chiede meno le contraddizioni di lei come persona
Possono affrancare il cinismo del potere che discute degli altri principi in modo così bello come sa fare il collega Brozzi
E sono in realtà il tempo in cui i principi e la dizione dei principi meglio consentono di assassinare l'umanità incompleto e di preparare quelle rivolte delle quali poi i costi di stupide
I gente disperata in celle di isolamento senza lenzuola ieri
Senza lenzuola da venti giorni senza Boglioli senza possibilità di prendere una boccata d'aria se no per mezz'ora
Con un calcio nel fatiscente in otto innova in dieci in alcune in una cella senza mezzi igienici ma sotto il fascismo c'era erano ma ce n'erano alcune Marina il bulgaro delle carceri borbonica
E questo è fasi è retorica e distorcendo nessun programma signor ministro
Nessuna dizione di programma nessuna di enunciazione di principi può cancellare l'ignominia di carceri repubblicane
E di un Parlamento che continua a discutere senza preoccuparsi innanzitutto di rimuovere delle condizioni di assassinio e di tortura di creazione della delinquenza di creazione della disperazione
Quattordici erano illiberale antichi ridacchia da Regina Coeli signor Presidente
Ma era un quarantatré gli entrati
Per oltraggio per tutte quelle sue nuove misure
E per l'attivazione della legge Reale Presidente Bonifacio che sotto il suo regnò sulla giustizia adesso anche grazie vedremo quanti saranno gli entranti
è quanto deliberanti quando le nuove leggi sulle connessioni
Che lei ha portato avanti quella per il quale sempre di più si premia in realtà il mandante perché si interrompe concorso delle indagini tale che consente di andare alla radice di una fatto processuale di un delitto
Per ascoltare sempre di più dal mandante l'esecutore il sicario si che perda ogni interesso attualmente a delle chiamate in correità nei giudizi nei quali si muove e quella legge e qui la legge per la quale forse la mia disobbedienza civile signor ministro
Mi porterà per la prima volta a toccare una pistola P trentotto o no
Quando ormai diventerà esecutiva quella legge per la quale avete voluto che qualsiasi edificio sarete
Più lente di un'associazione dove venga ritrovata una pistola o una norma è quello il giudice lo deve sequestrare andò a trovare il collega Zacchia niente e glielo lascerò surrettiziamente prefigurando la vostra giustizia i vostri metodi
Magari in quella sede nonché credo il palazzo di piazza Sturzo sarà sequestrato
In genere la farina del diavolo finché il regime e questo non va incluso
I permessi a detenuti acché il folto finalmente forte che state dando la revisione ma c'è l'altro c'erano delle cose che non andavano questi erano i problemi grossi
E magari le telefonate da rivedere
E magari
La i decreti legge sulla sospensione dei termini di carcerazione certo per i rinvii imputabili imputabili ai detenuti ma voi siete complementari in questo se le Brigate rosse sono quelle che qui si dice
Quelle che sostengono le realtà che la democrazia e peggio del fascismo perché lo Stato di diritto ed ha degli alibi di classe
Ma voi state rendendo un servizio perché state smantellando giorno dopo giorno ora dopo ora lo stato di diritto per inventarvi ogni volta delle leggi generali
Che servano unicamente per risolvere una difficoltà specifica e particolare in sede storica state facendo una somma di leggi generali che sono tutte
Dico congiuntura sono tutte e dettagliate a dare di più potere e l'illusione del potere fondato sulla legge non sulla logica e non sul valore molare leale Molgora della legge che la nostra caratteristica
Quindi l'ascoltiamo
Signor ministro con i fatti io non tornerò
Perché forse in questo ci potrebbe essere un po'riferisco
Su quello che già bene
Ha illustrato il collega Bono
Alla vicenda con la quale avete chiesto al Consiglio superiore di magistrati statura di svolgere le funzioni di polizia
Nei confronti di una corrente riunita liberamente a congresso
Dove si elaboravano posizioni ideologiche sbagliate o almeno
A voi comode o no ma credo Presidente Bonifacio che mai nemmeno Gonella nemmeno reale nessun ministro per astuzia
Imbelle
Per paura per timore nell'illusione magari ricoprire con questi cenni a destra la possibilità poi di fare la grande riforma Bonifacio
Sul proprio sulla penali di far passare questo momento difficile e potrà venire fuori con un'azione politica in qualche modo a corrispondente alla sua cultura progressista
Invece
Quello che noi
Non possiamo che riscontrare e che questa politica della giustizia non esiste
E che lei verrà probabilmente qui
Ad annunciarci altre cose che non la riguardano e non ci riguardano se il nostro problema è di creare una giustizia costituzionale nel nostro Paese senza la quale non c'è ordine perché la Costituzione non parla di ordine pubblico ma di ordine costituzionale
State andando contro
In realtà quello che dopo trent'anni era lecito attendersi da un Governo che aveva nel Parlamento così ampi consensi
L'unica consolazione per certo
Ma per noi motivo ulteriore di preoccupazione
E che in realtà i problemi grossi ormai li conosciamo fermo di polizia Stato sempre più poliziesco
Appoggio ad una visione dell'ordine pubblico che è sempre più anche se poliziesca tutto questo non se ne discute qui il processo formativo della volontà del Parlamento
Sta in questi giorni creandosi altrove come sempre sicché noi non giustifichiamo certo ma comprendiamo benissimo i colleghi che al novantacinque per cento sono dibattono assenti da un dibattito come questo perché in realtà
Perché i non fa di questo momento
Uno dei momenti di lotta contro il regime
Venire solo qui ad ascoltarla e poi
A far finta di votare a favore
O contro non è altro che un comportamento vera esecuzione di decisioni prese altrove e credo che in questo modo un Parlamento non possa vivere e non possa svolgere fino in fondo quelli che sono i suoi doveri di soccorso
Questi dunque Marco Pannella e prima ancora l'ex deputato radicale Mauro Mellini alla Camera il trentuno maggio settantasette
Riesco tema adesso anche una sintesi dell'intervento che pronuncio in quella sede il Ministro della Giustizia Bonifacio intervento al quale
Faranno seguito le reti che è di Pannella e di Mellini
Basilea tre certo grave non dobbiamo nascondercelo
Lo Stato non può riparte abdicare al dovere di dare esecuzione alle piene
Senza provocare un danno gravissimo alla credibilità della giustizia e delle leggi
Occorre tuttavia una volta per tutte affermare che la grave crisi della giustizia in ogni settore compreso quello carcerario
E la conseguenza di lunghi anni dire anche di decenni e dei quadri senza colpa di nessuno i problemi della giustizia sono stati considerati in secondo piano rispetto ad altri temi che sono stati ritenuti socialmente più rilevante
Io faccio questa affermazione
Non già per dimostrare che le responsabilità della crisi non possono debbono ingiustamente essere addossata questo Governo
Ma solo per sottolineare
Che nessuno può illudersi che interventi immediati possono miracolistica mente risolvere la grave situa
Quel che possiamo perché dobbiamo pagare è invertire la tendenza
E iniziare nei patti
Un discorso nuovo che parta dalla prevista indiscutibile convalidava proprio dai gravi aspetti della crisi che ci mette in dalla premesse indiscutibile che l'efficienza della giustizia e strumento essenziale per assicurare il primato della legge sulla illegalità
E qui il primato della legge a sua volta condizione essenziale
Fondamentale di ogni civili ed ordinata convivenza
In difetto della quale ogni altro interesse della collettività viene irrimediabilmente compromesso
Io credo che il Governo abbia dato prove tangibili e credibili di questa inversione di tendenza
Posso anche emendi quattrocento miliardi per edilizia carceraria specie se comparata le attuali gravi strettoie della Pubblica subito
L'aumento degli organici oltre che dei servizi propriamente giudiziari anche specificamente dell'amministrazione penitenziaria
L'aumento del numero dei
Convincente degli agenti ausiliari
I miglioramenti economici per gli appartenenti al Corpo degli agenti di custodia questi sono già significativi esempi di una strategia che con diverse angolazioni e diretto a sciogliere i nodi più rilevanti della grave crisi
Appare interventi già tradotto in legge o i disegni di legge si aggiungono quelli in corso di elaborazione
L'episodio di Milano
E rivela una situazione non peculiare di quella città e sono in corso gli accertamenti su tutta l'aria nazionale
Sollecita una particolare attenzione proprio sul fenomeno delle piene di più lieve entità e sotto un duplice profilo
Il primo riguarda l'attività più a tempi brevi
Di una rete di carceri minori nelle quali sia possibile ospitare i deve mobili per pene di più breve durata
Intendo riferirmi alle carceri mandamentale a proposito delle quali
Agli onorevoli serve degli altri firmatari del lavoro interpellanza
I quali richiama una specifica responsabilità dell'attuale titolare del dicastero di grazia e giustizia
Di Rocco elenco alla mano che la soppressione di numerosissimi recante mandamentale invitano ad un arco di tempo oramai lontano o addirittura lontano
La causa di tale soppressione
E da individuare nell'estreme difficoltà incontrate quanto alla spesa dalle amministrazioni comunali interessati
L'indirizzo che io per tempo che si concretizzerà appena sarà realizzato il necessario concerto con il Tesoro
E bottarga Pinin creare un'ampia reiteri carceri manda vent'anni con una normativa che assicuri ai Comuni di immediato totale diretto rimborso delle spezie relativi alle strutture ed al personale
Ristrutturando le carceri mandamentale tuttora aperti in numero duecentocinquantuno
Il settantanove di quelle attualmente chiuse sarà possibile reperire reperire circa quattro mila cinquecento nuovi posti
Con una spesa complessiva che non dovrebbe comportare a mio avviso uterino insopportabili perché il bilancio dello Stato
Ritengo che questo intervento
Che può realizzarsi in tempi notevolmente ravvicinato
Possa rappresentare il più valido contributo alla politica volta a porre rimedio al sovraffollamento delle grandi carceri e altre pur preoccupante fenomeno dell'anno un'esecuzione degli ordini di carcerazione predefinito
Di fronte all'imponenza quantitativa dei reati minori
Dobbiamo tuttavia anche preoccuparci di verificare
Se per caso non si faccia troppo frequente ricorso alle sanzioni penali
Forse vogliamo punire troppo e perciò puniamo male
E se carcerazione e pene pecuniarie convertibili siano davvero gli unici possibili tipi di sanzione penale
Poi io quanto accennare chiaro alla cosiddetta depenalizzazione e dalle pene alternative
Lite a due temi sui quali
Un'efficiente ristretto gruppo di lavoro sta portando alla sua attenzione sotto la mia personale diretta guida
La depenalizzazione
Fatemi riferendo alla lettera a
Della mozione dell'onorevole Pannella presente ed è ovvio una profonda differenza rispetto alla malattia
Giacché essa non è occasionale rinuncia hanno in dotazione della sanzione penale a permanente trasformazione della natura dell'illecito
La depenalizzazione trova precedenti ben noti precedenti legislativi da ultima la legge ventiquattro dicembre dei settantacinque
Ma incontra vivo dirlo difficoltà qui non posso e non devono essere sottovalutato
Occorre infatti
Esaminare con prudenza rei singole fattispecie normative
Sia per individuare alternativamente le sanzioni non penali ma che siano efficienti
Sia per verificare
Se per caso non siano in essere coinvolti interessi della collettività
Che li lungi dall'essere trascurabili io nel frattempo diventate nella realtà dei nostri tempi meritevoli addirittura di più severa tutela
Altrettanto difficile certa e la individuazione di un sistema di pene alternative rispetto alla carcerazione e alla pena pecuniaria convertì
Ma nonostante ostacoli e difficoltà entrambe le vie penalizzazione pene alternative vanno percorse con impegno con coraggio in tempi stretti
Alcune interpellanze ed interrogazioni
Sollevo altri quesiti in ordine al problema carcerario e in particolare alla riforma del corpo degli agenti di gusto
Certo non si può non come dire sulla gravità che la situazione penitenziaria ne abbiamo parlato tante volte in quest'Aula
Ma proprio la serietà del problema richiede va i responsabili della cosa pubblica una valutazione dei fatti e delle loro motivazioni il più possibile obiettiva differiva
Per alcuni aspetti certo la situazione attuale è da ritenersi la risultante di gravi carente nelle strutture dei meccanismi funzionali
Che sono in tempi relativamente recente è stato possibile affrontare con la predisposizione di programmi re integrativi di consistenza adeguato
Mi riferisco in particolare i piani per il rinnovamento e la ristrutturazione
Edilizia fino al recentissimo provvedimento di quattrocento miliardi già approvato il diciannove maggio dalle Commissione lavori pubblici della Camera
Al potenziamento del personale civile
Alla revisione dei programmi di trattamento penitenziario con l'ingresso di nuove figure operative gli educatori gli assistenti sociali e con il ricorso a nuove forme di collaborazione con la comunità è ferma eccetera
Si può comprendere
Come parli prospettive di soluzioni alle quali corrispondono solo interessi teorici ma concreti i provvedimenti già perfezionato o in corso di perfezionamento legislativo
Richiedono tuttavia risulta per conseguire un risultato positivo tempi più lunghi di quella che la pubblica opinione si vede si attende di vedere impiegati per un sollecito cambiamento della situazione
D'altra parte
Accanto a fattori tradizionale di meno di malessere che spesso hanno sul funzionamento dell'amministrazione penitenziaria
Vanno attentamente considerate quelli di origine più prossima che costruiscono dal punto di vista criminologico i penitenziari un fenomeno nuovo e dalle collocazioni indubbiamente inquietante
L'aumento della criminalità negli anni Settanta particolarmente nell'aria di alcune più gravi manifestazioni di violenza sulle persone sulle cose
Il fondersi di modelli operativi organizzati con l'intervento di apparati di mantengono efficiente capacità di protegge utilizzarli singolo membro del gruppo anche dopo il suo arresto e la sua condanna
La speculazione politica di tipo eversivo che Francia e di esaltati hanno introdotto carcere facendo leva sulla sofferenza sulla disponibilità dei soggetti più provveduto
Hanno determinato un insieme di nuove condizioni i cui effetti negativi si sommano con conseguenze che talvolta lento esclusi
Il sovraffollamento degli istituti penitenziari il cambio della popolazione ivi ristretta con quote crescente di soggetti imputati o condannati per reati violenti
Il prolungarsi dei tempi dell'azione preventiva per accumularsi dell'arretrato giudiziario
Lo sviluppo di forze organizzato all'interno della popolazione detenuta per l'esercizio del potere però lotta ideologica l'istituzione che attraverso l'istituzione allo Stato
Sono tutti conseguenti elementi di crisi che già gravi si considerati insomma altamente determina concorso fra loro una situazione ancora più pesante
Nei confronti di questi aspetti emergenti occorre certe intervenire con provvedimenti a brevissimo termine
Senza attendere i produsse dei benefici che le modificazioni determinanti prima ricordate potranno assicurare col tempo e alle quali comunque legata alla possibilità di giungere alla vera soluzione di problemi che la realtà ci pone
Occorre però che gli interventi immediati dettati dall'emergenza siano rigorosamente contenuti per qualità e durata e limiti espressi dalla loro motivazione
E non rappresento invece in modo più o meno consapevole la tendenza a un ritorno su posizioni concettuali operativi inerente all'esecuzione della pena che devono essere considerate definitivamente superato
Interventi di emergenza ad un questi ma coerenti col sistema di fondo col disegno di fondo che costruisci motivo ispiratore della riforma
Reintegrazione dei livelli di sicurezza di cui detenuti stessi hanno bisogno per il buon andamento della vita degli istituti ma senza necessariamente far ricorso a delle misure eccezionali
Più oculata scelta di criteri che consentono di elencare gli studi in funzione del tipo di esigenza detenuti accolti
E il piano relativo a queste carceri differenziate nel quale si richiama la mozione del ventisette gennaio già un piano in parte operative in parte in via di attuazione
è noto che di recente con mio provvedimento adottato di concerto con il Ministro della Difesa e con il Ministro dell'interno ad un generale di brigata che poi è stato nominato dal Rettore del Generale Dalla Chiesa
è stato affidato il compito di coordinare la difesa esterna delle carceri
Ed anche al fine di è necessario coordinamento fra sicurezza esterna ed interna
Il compito di sottoporre al Ministero della Giustizia per quanto riguarda
Attribuzioni che a questo fanno capo i devono fare capo osservazioni suggerimenti e proposte
Il decreto interministeriale non ha trasferito
Al viadana attività alcuna delle competenze istituzionali proprie del Ministero il primo compito che già dalla Chiesa e di coordinare il sistema di protezione Terna delle case
Ma siccome esiste come è ovvio anche un problema di coordinamento fra sicurezza in termini di sicurezza esterna delle carceri pigiare là che il tasso di potere dire assegnata al Ministro di Grazia e Giustizia
Per i provvedimenti di sua esclusiva competenza ed eventuali osservazioni proposte e suggerimenti
Così realizziamo una forma di collaborazione nel pieno rispetto delle reciproche attribuzione
Il provvedimento questo provvedimento va be'adottato di concerto con i colleghi della difesa dell'interno ed il richiamo di un congruo numero di carabinieri Jacket guarda al Ministero della difesa si colloca nell'ambito di ogni indirizzo la messa
Frequentemente da tempo sollecitato quota parte fronte all'impegno di separare i detenuti più pericolosi e più ampiamente alla necessità di assicurare una generale maggiore sicurezza dell'intero
Sistema carcerario
Questo indirizzò va valutato anche in riferimento
A tutte uno tutta una serie
Di misure normative e organizzative idonea riportare ordine nelle nostre carceri senza compromettere i principi fondamentali della riforma
In questo quale
Si collocano certa la legge numero uno di questo anno
Che aumentava le la le piene per l'evasione il disegno di legge di modifica alcune norme del Codice penale di recente approvato dal Consiglio dei Ministri e fra rumenta congruamente le pene per i reati procurata evasione e di colpa del custode
Il disegno di legge pendente innanzi alla Camera con la quale si estenda i corpi di polizia addetta alla tutela esterne recarci predisposizione circa l'uso delle armi oggi in vigore per gli appartenga corpo degli agenti di custodia
Le modifiche al regolamento della legge settantacinque di recente approvato dal Governo i già operanti fra le quali una particolarmente rilevante riguarda ragionevoli ragionevoli restrizioni ragionevoli cautele
Nella disciplina dell'accesso dei detenuti alle comunicazioni telefoniche
No ragionevole è un mio è un mio commento vorrei far presente all'onorevole Pannella che la stessa legge del mille novecento
Settantacinque distingue nettamente le comunicazione epistolare dalle comunicazioni telefoniche e per quanto riguarda le
Le comunicazione epistolare stabilisce un regime
Che vale stessa legge definisce nei suoi dettagli per quanto riguarda le comunicazioni telefoniche demanda alle cautele da adottare nel Regolamento vedeva
Ed è una realtà che più volte che più volte nell'intero sistema carcerario è stato accusato da qui la possibilità di collegamenti fra la criminalità in terra cruda essendo saluto attraverso i telefoni allora dobbiamo stabilire delle cause
Che cioè il ricorso al telefono avvenga in determinate circostanze previste dal Regolamento ci sia la registrazione all'ascolto della telefonata io credo che in questo momento
Difficile tragico per l'ordine pubblico sono misure che noi dobbiamo necessariamente adottare
Però però dobbiamo
A mio a mio avviso
Ecco vorrei esprimere lasciando a partono e dalle carte di provincia ripropongo il mio pensiero
Nella misura in cui
Noi utilizzeremo vispa finché la legge settantacinque ci oppure per riportare ordine nelle carceri e in quella misura e noi salviamo la riforma del mille novecento e settantacinque
Se invece come accaduto in altri campi nel campo dei permessi
Vede dei detenuti
Facciamo un uso abnorme di ciò che la legge del mille novecentosettantacinque può consentire
Non è che la riforma ha fatto un passo in tanti
Fa un basso decisamente indietro perché nel Paese nella pubblica opinione quindi le porte politiche che rispecchiano il Paese alla pubblica opinione
Nasce inevitabili una spinta ad una controriforma
Il nostro tentativo è quello di salvare la riforma salvarla rassicurando nello stesso tempo la sicurezza del Paese e della collettività questo del resto e il nostro dovere
La nostra attenzione ora impegnativa amente volta alla riforma del corpo degli agenti custodia
Proprio perché la riforma non fosse elaborato dall'alto
E per sollecitare l'attiva partecipazione dell'accordo ho voluto ad essa fosse preceduta da due strumenti a mio parere di alto valore democratico
Attraverso un questionario i singoli agenti hanno avuto la possibilità di esprimere il loro pensiero
Venga attraversa l'elezione di un Comitato democraticamente rappresentativo
La mia iniziativa attendeva ai tende a condurre la riforma con l'ausilio i suggerimenti le proposte di rappresentanti degli agenti di interamente eletti
Undici mila settecentodieci agenti hanno restituito il questionario e stiamo accuratamente valutando i risultati che saranno messi a disposizione del Comitato rappresentativa appena questo come mi auguro sarà eletto
A questo proposito dirò che il ventisette aprile scorso sono stati eletti duecentodiciotto militare i quali a loro volta avrebbero ieri dovuto eleggere
A
Padova reperire dovute legge il comitato ristretto di ventuno componente
Questa elezione di secondo grado non ha avuto luogo giacché i duecentodiciotto rappresentanti ieri convenuti a Portici
Si sono limitati a redigere un verbale col quale elezione sono state rinviate leggo testualmente
Finché da parte del Ministero non vengano date precise garanzie sui compiti del Comitato
Il cui potevi dovranno essere necessariamente decisionali ed un consultivi o semplicemente di registrazioni prese altrove
Mentre mi riservo
Di esaminare singole richieste che sono state poi presentate
Sento di dovere qui ribadire che da parte del Governo c'era più ampia disponibilità ad una forma di collaborazione articolata in modo che il comitato rappresentativo si senta partecipe della riforma
Devo tuttavia e non posso non parlo respingere la richiesta di poteri decisionali assolutamente non compatibili con l'ordinamento giuridico
Mi auguro che i rappresentanti degli agenti di custodia
Democraticamente eletti
Non perda l'occasione ad essi o per
E siano disponibili ad una leale ad una costruttiva collaborazione
Da me sollecitato come strumento di democratica partecipazione ai lavori preparatori di scelte tipo ispettori in definitiva alla competenza istituzionale del Parlamento
Io desidero assicurare gli onorevoli intercorre intero interroganti
Che un gruppo ristretto gruppo di lavoro da me nominato sta elaborando le linee della riforma
Si fa riferimento a un comunicato del ventitré marzo del mille novecentosettantasette oggi siamo al trentuno maggio
Noi cercheremo di accelerare il
Tutti i modi lavori preparatori dico peraltro a sottolineare che si tratti di una riforma di estrema delicatezza
Sulla quale si rifletta anche gli indirizzi che vanno emergendo nel Parlamento a proposito della riforma del corpo degli agenti di pubblica di pubblica sicurezza
Dobbiamo fare una riforma seria immeritata cerchiamo di farlo nel tempo più ragionevole possibile
Ora io credo
Che
Tutte queste misure che sono state adottate per il corpo degli agenti custodi anche quelle di ordine economico posso contribuire arresti dire dignità occorre
E ritengo che la riforma che dovrà cento amare la professionalità degli agenti
Gioverà al miglioramento dell'intero sistema
L'insieme di queste iniziative CIDA la fiducia che in tempi ragionevoli l'affluenza gli emolumenti sarà tale da consentire di colmare le gravi deficienze degli organici
Già si innovano significativi miglioramento
Nel mille novecento i settantasei sono stati immessi in servizio novecentotrentasei agente ordinari cinquecentoquarantanove agenti ausiliari
Nel corrente anno sono state già approvate mille trecentoquarantanove unità
E si prevede Capri mille duecentocinquanta potranno essere arruolato entro il trentuno dicembre di questa
Prima di concludere o che di concludere credo che debba soffermarmi ancora su un ultimo punto e il tema
Richiamata l'interpellanza del gruppo comunista che riguarda le esigenze strutturali connesse all'emanazione del nuovo Codice di procedura
Penale
Vorrei dire all'onorevole pannelli agli altri firmatari della interpellanza
Che non c'è affatto contrasto
Fra le linee direttive
Della
Del Codice di procedura penale e i provvedimenti in materia di processo sono state presentato alle Camere la situazione di emergenza
Se fa trattata riferimento all'onorevole Pannella proprio al regime della connessione criteri evidentemente a quel disegno di legge
Tuttora all'esame del Parlamento già approvato da questa da questo ramo del Parlamento con la quale in determinati casi
Si fa divieto di riunione dei procedimenti
Vorrei dire che proprio questo è un principio che corrisponda un principio direttivo della legge delega
La quale legge avere capendo presente i gravi danni che ha comportato proprio il principio della condiziona come disciplinare attuale Codice di procedura penale
Alleggerite reca fissa i princìpi di evitare ogni discrezionalità ai
Ebbene quella proposta di legge si muove nel rispetto
Di quel di rispetto di quel principio il nostro sforzo costante è stata quella vi approdano a situazioni di emergenza non con provvedimenti eccezionale ma compro riempiti rientrasse in una certa logica
E certo desidera assicurate c'è il massimo impegno a che la delega si esercitava
Nell'anno che di proroga che è stata concessa da una legge di recente approvate io mi auguro che la Commissione consultiva parlamentare possa dar presto
Il suo parere sui numerosi istituti che abbiamo mandato all'esame della Commissione consultiva in modo che la Commissione ministeriale il Ministero sia in grado di elaborare il primo colpo del Codice nella sua completezza
Ha naturalmente dobbiamo accompagnarlo appunto con la previsione di tutte quelle strutture che sono necessarie perché il Codice di procedura penale possa essere correttamente applica
Ora
Un'apposita Commissione istituita nel mille novecentosettantaquattro e tuttora in attività ha indicato una serie di misure per far fronte alla situazione sulla scorta di tale indicazione il Governo ha già avviato un'ampia programmazione di interventi
Nel settore del personale si ricorda la legge dieci maggio settantacinque trecentoquattordici con la quale è stato aumentato i due mila duecentocinquanta unità l'organico del personale della carriera di concetto
Il disegno di legge approvato dal Consiglio dei Ministri
Nella seduta del diciotto febbraio disertano sette con la quale si prevede l'aumento ulteriore di mille centosettanta unità del personale della carica di Concetta
Con copertura dei posti previsti aumenti al primo gennaio prossimo mediando assunzione degli idonei
L'aumento degli
Duemila unità del personale della carriera esecutiva con copertura dei posti previsti ormai dal primo settanta dal primo gennaio si fanno a mezzo di pubblico concorso l'aumento di cinquecentocinquanta unità
Nel ruolo del personale della carriera ausiliari
Nel settore dell'edilizia
è stato svolto da un'apposita Commissione istituita nel settantasei un'ampia indagine dirette a rilevare lo stato dell'edilizia giudiziaria e a individuare gente gli interventi necessari
In base a questa indagine appare indispensabile provvederanno rifinanziamento della legge numero ventisei del cinquantasette
Chi proviene uno stanziamento annuo per la concessione di contributi straordinari e comuni per una costruzione l'ampliamento il restauro di edifici giudiziari
La somma complessiva stanziato in bilancio per gli anni dal settantasette al novantacinque
Al Montà accento due miliardi sarà indispensabile ottenere un ulteriore stanziamento di cento miliardi
Compro dazione del termine di scadenza all'anno due mila dieci in una prospettiva di completa programmazione
Sempre in temi in tema di locali apparse evidenti alla insufficienza dei contributi erogati e comunitarie pigioni e per le spese di riparazioni locali ad uso degli uffici giudiziari
Pertanto con provvedimento legislativo in corso di discussione sono stati raddoppiati i contributi da sei a tredici miliardi arrogare avere questo titolo ai Comuni e l'anno in corso
Infine in corso di studi un provvedimento
Che prevede in primo luogo
La congestione ai Comuni contributi allo Stato fino al novanta per cento della spesa per l'acquisto di edifici già costruiti o in costruzione da destinare a sedi di uffici giudiziari
In secondo luogo la possibilità per le stesse amministrazione comunale di procedere alla locazione di immobili onde fronteggiare eventuali esigenze straordinarie degli uffici giudiziari
Io credo che stiamo prestando la massima cura per quanto riguarda le strutture materiali e le strutture di personale appunto per predisporre quanto è necessario perché il Codice di procedura penale possa trovare piena applicazione
Grazie
Ha facoltà dall'onorevole Pannella
Signor presidente signor ministro colleghe e colleghi io credo che per motivare la nostra insoddisfazione grave insoddisfazione la risposta del Governo
Sì ho sufficienti prendere alcune parti per il tutto delle della
Illustrazione del signor Ministro di Grazia e Giustizia
Vorrei innanzitutto però signor ministro se me lo consente di dire che quando lei ha abbandonato le carte come ha detto per esprimere il fondo del suo pensiero ci sono venute alcune perle che finalmente sono più interessante di tutto il resto della sua comunicazione
In particolare quando adottando momento agli occhi dallo scritto
Lei a proposito della congresso di Rimini a proposito di quella vicenda
A sottolineato come
Illecito per o può essere ritenuto gravemente le cifre gravemente ed intollerabile che un giudice pensi di usare in modo eversivo contro il sistema le leggi
Su questo ebbene culturalmente esprimerci in modo chiaro signor ministro perché una differenza culturale
Noi riteniamo con quei giudici che il sistema quello che lei signor ministro chiama il sistema in Italia è un intrico
Di realizzazioni costituzionali e di realtà profondamente anticostituzionali la Costituzione eversiva dell'ordine precedente
E i perimetri amplissimi e che sia ampia no
Sempre di più
Contro i diritti civili del cittadino e contro lo Stato di diritto e l'attuazione della Costituzione
In questa sorta di risposta emergente emergenza che ogni giorno voi date rispetto
Ai drammi sociali che avete provocato appunto mi pare
Debbono rendere consapevole il giudice leale il giudice leale la legge fondamenta
Tre che il suo compito è di usare nella legge
La legge fondamentale contro tutto quello appunto
Che di permanenza anticostituzionale di permanente incostituzionale e anche di emergenze incostituzionali
Nelle norme che molto spesso vengono proposte all'attenzione del giudice
E così come noi vogliamo in altra sede ricordare al Governo e ai colleghi
Che il concetto di ordine pubblico non è un concetto costituzionale
Ma il concetto che dobbiamo salvaguardare l'ordine costituzionale da quello che viene chiamato come ordine pubblico che è il disordine stabilito così signor ministro la prego di prendere atto che esiste una parte piccolissima
Di parlamentari in questo Parlamento
Che non ritengono tollerabile che il Governo che il vento si chieda lealtà al sistema qui si chiede la lealtà alla costituzione contro quell'intrico storico che anche anticostituzionale fra appunto realtà costituzionale realtà incostituzionali
Che il sistema rappresenta difendete il sistema ma non meraviglia per i sei dei giudici rigorosi vogliono contrapporre l'uso della Costituzione contro le violenze le contraddizioni del sistema e quindi quei giudici che ne siamo lieti credo qui di interpretare e di difendere contro
La sua interpretazione
Così come tra lascerò altre cose altre piccole perle che sembrano invece
Per le di buonsenso i detenuti pericolosi
E quali sono e chi stabilisce la pericolosità del detenuto signor giudice certa
Se noi avessimo la nozione neutra e dello Stato e degli organi dello Stato dovremo però stabilire quali sono i punti la pericolosità maggiore quella ideologica
La pericolosità maggiore è quella del detenuto magari puntualmente attento inseguire delle deformazioni dell'amministrazione penitenziaria e chi è
Di volta in volta è più pericoloso del detenuto più fastidioso magari il detenuto non violento perché il detenuto violento in realtà si ha la possibilità molto spesso dei cortei
Ma una parte per il tutto dicevo Gelmini
Lei ci ha raccontato
Se ne ha raccontata l'ultima lei sa che non abbiamo fatto un ciclostilato
Sì che tutte le interrogazioni puntualmente non dobbiamo riscrivere le no per l'evasione ne presentiamo le nostre interrogazioni alle Presidenza del Consiglio su un ciclostilato lasciando in bianco i nomi e la località
E ogni giorno nella vita della giustizia dalla sua giustizia della sua amministrazione della giustizia ne accadono di sempre più bella che ci consisterebbero molta ilarità trattazione o fosse tremenda e drammatica
Se io non vedessi sullo sfondo signor ministro quei detenuti in a Regina Coeli alle nuove all'Ucciardone
Dei confronti del quale lo Stato è un immondo torturatore contro la legge andiamo in questo momento le chiedo signor ministro della giustizia
Chiedo a lei al giurista che cos'è lo Stato
Se non un violento nei confronti di coloro i quali magari in attesa di giudizio sono tenuti in celle
E penso che in genere di rigore con un'offesa alla legge e lei non è una parola su questo all'azione di Governo signor ministro non è l'azione di studio per il governo di domani il Governo e il governo delle carceri di oggi cosa farà
Dopodomani signor Ministro di Grazia e Giustizia glielo chiediamo
Quando a Regina Coeli usciranno in dodici e uno entreranno in altri settantaquattro dove li metterei
E quale clima si creerà percorrerà contro gli agenti di custodia che la notte sono continuamente chiamati perché i detenuti continuamente hanno bisogno di essere accompagnati
A fare i loro bisogni fuori dalle loro celle perché ormai e sono in centosettanta glielo comunico io se non glielo comunica il direttore alteris
Che centosettanta detenuti e quindi tre agenti la notte li sorvegliano devono costantemente sentire le urla e tutta la carne di gente che magari a dei disturbi e non sono ordinari pratiche cosa accadrà quando verrà il caldo tremendo
Fra dieci anni di Governo e il Governo completo come il diritto il diritto positivo e non questa caterva di comitati di commissioni di studio signor Ministro De Grazia e Giustizia con la quale lo studio diventa nei fatti
Un alibi per coprire un Governo indecente delle contraddizioni e delle realtà umane che abbiamo attorno non meravigliati riporta se chi esce sparare
Non me ne riaprisse l'odio nasce cresce perché quando si vive come si vive e mi auguro alcuni colleghi andate adesso subito
Fino a vedere il volto della nostra il carcere di Roma Regina Coeli dove uno dei motivi di affollamento è che uno dei migliori e quindi non vogliono andare via
Andate a vedere in che condizioni sono
E che cosa potrà accadere ma le cene raccontata una bella signor ministro l'ha voluto fare lei contro le opinioni di tutti questo referendum di cui adesso non parla più non si chiama referendum chiama questionario no che ricordo
Questo referendum democratico no borbonico questore perno populista non si va al referendum vari soggetti allo Statuto al diritto allo Statuto militare altrimenti adesso lei ecco
Questi riporti esce
Hanno
Fatto democraticamente le loro scelte cosa i falli tenuti per ammutinamento perché sono dei militari
Lei si meraviglia
Che i concorsi l'anno deserti ma fino al ministro
Dica che non sono più militari operatori sociali faccia la riforma e avrà quattro su quattro mila proposte su quattro mila posti di concorso avrà quaranta mila studenti
Dell'università o laureati disoccupati ad andare a fare domanda in quel concorso invece la verità è che avete paura per motivi politici generali signori Ministro di Grazia e Giustizia
Di fare questa riforma e lei mi ha confermato
Che non intendete rispettare l'impegno preso dal Presidente del Consiglio Andreatti anche a nome suo e del Governo
Lei ha detto c'è un comitato ristretto che adesso Arvalli farò accelerare lo studio per la riforma bene signor Ministro qui l'onorevole Andreotti ha precisato
Cito dal comunicato
Che le altre proposte urgenti della riforma saranno attuate con immediatezza e che sarà sicuramente possibile approntare il signor Ministro di Grazia e Giustizia
Approntare il disegno dell'intera riforma in un tempo minore i primi di già ipotizzati quindi siamo adesso a venti giorni meno di quei tre mesi lei ci annuncia memore del giolittiano
C'è un problema che si facciano le Commissioni così dove si dice io non so terra ecco Lecce annuncia un altro Comitato
Ma è un comitato di studio lei infatti ha detto testualmente un comitato per studiare che lei riferiva dopodiché lei dovrà prendere il Comitato i ventuno ripartisce non rimanda in tribunale militare
I dovrà adesso spulciare con l'aiuto della Demoskopea magari il Settecento o che riproduce la sua burocrazia ministeriale quel tipo di risposta e quel tipo di questo nero che avete fatto ha detto la parte per il tutto potete fare i progressisti esitare borbonici
Perché queste consultazioni di base di militari in quelle condizioni di vita non è democrazia
è veramente in qualche misura un modo grottesco di irridere le condizioni nelle quali tenete ideologiche le condizioni vere e proprie nelle quali
Tenete questi
Le chiedo scusa Presidente termino subito di conseguenza
Signor ministro
Noi non possiamo
Non solo dichiararci soddisfatti
Ma non possiamo non metterla in guardia
Contro questa valanga
Il promesse di studi di riflessioni che lei ci annuncia se lei presiede un Comitato di studi
Gli studi progressisti e progressive è un altro problema
Ma se lei è il ministro di un Governo il Governo e il governo della quotidianità della realtà del Paese e noi non possiamo
Non dirle che quello che sta per accadere nelle carceri è ovunque e perché come Governo non esistesse
Se non nella misura in cui ogni tanto siete costretti a restare il Governo di questo sistema contro il Governo delle attese costituzionali dei cittadini e del Paese
Ha facoltà di replicare l'onorevole Michelini
Signor
Presidente
Signor ministro
La
Mostra
Interpellanza e la interrogazione
Gaetano specificamente i tempi Tel
Promessa
Riforma del corpo di agenti custodia
Quale riforma abbiamo presentato anche un nostro progetto di legge
Che giace naturalmente
In attesa che arrivi
Il progetto in segno di legge governativo
E e l'elaborazione
Che della riforma del corpo agli agenti essersi data attraverso anche
Quelle
Studi quegli approfondimenti che come responsabile della amministrazione il potere esecutivo e il Ministero della giustizia deve fornire alla camere
Che questa riforma possa essere affrontata la pienezza della coscienza di poter che questa riforma stessa possa adempiere alle
Finalità che tutti quanti ci dobbiamo riproporre
Bene
Il richiamo a quei termini
A quelle previsioni a quegli impegni
Che abbiamo da fare interpellanza perché
Hanno avuto nella sua risposta signor ministro gialla ricordata accennandoli e collega Pannella che pure fatto cenno per quella altra interpellanza di carattere più generale
Non possono che essere considerati
Deludenti e preoccupanti
Perché io credo che
Ecco
Anche le peggiori previsioni rispetto a certe affermazioni all'analisi di certe
Notizie che ci sono state date in quest'Aula questa sera
Sono certamente Achille peggiori previsioni vengono l'ampiamente superati
Perché noi avevamo nella interrogazione tra l'altro richiesto
Che il precedente con la Presidenza del Consiglio e vi fa giustizia smentisse dello quelle notizie di stampa che avevamo voluto dare a quello
Dichiarazioni fatte in Commissione giustizia all'indomani del
Dichiarazioni della Presidenza della del comunicato al Presidente del Consiglio ha voluto dare una integrazione
Distorsione e di riduzione
E
Profilando un dissenso fra il Ministero la giustizia la Presidenza del Consiglio che oggi c'è
Siano insomma c'è in senso opposto
Cioè in senso opposto perché a questo punto che credo che il dissenso entra le previsioni che e venivano fatte anche allora
E filiera nulla è cambiato si voleva attribuire alla dichiarazione onorevole dall'altro guardiamo testimone che non avessero quel contenuto ma oggi dobbiamo dire che molte cose sono cambiate ma sono cambiati in senso opposto perché non soltanto non possiamo o riconoscere che quella previsione del Presidente del Co io non corrisponde qualche cosa di in passo in avanti rispetto a previsioni la vigilia oggi devo dire quelle prenderà rigide erano state viceversa dice ampiamente superati in sede io ho posto attraverso delle considerazioni che debbono farsi sulle sue considerazioni ma quando ci viene qui a dire che in sostanza si vuole prima di affrontare questo tema della riforma
Avere un'opera
Degni di collaborazione che deve essere da prestata dagli stessi agenti di custodia attraverso quella formale molto ampia di a dire quale sia il significato e cosa significhino in quelle condizioni
Delle elezioni che poi danno quel risultato e un referendum del quale
Dalla cura poi tra l'altro si voce perché tra l'altro l'abito l'impressione che sia stato fatto fra l'altro senza nemmeno approntare degli strumenti perché poi un referendum certe com'si dà poiché appunto che diceva piccola Cavanella chiamiamola Doxa che cosa chiediamo negli attuariali a fare a ricavare il significato della disposti non so quale sia quelle risposte mi si dice che si dovrebbe alcune anche piuttosto sconcertanti a una di quelle che ci dobbiamo interessare
Il problema secondo me è questo che in sostanza non cito a volte nemmeno le basi
Per approfittare di quel discusso referendum ritenuto tale anche da altre parti di questa Camera
Che evidentemente significa non tanto come avevamo previsto che quel referendum significa soltanto un mezzo da perdere
Ed oggi queste condizioni non ci sono neanche le premesse per quell'attività di studio così come si sta profilando e così come il ministro ce l'aveva promessa quindi in queste condizioni dobbiamo ritenere che non soltanto i famosi in tempi più brevi dei tre mesi
Per l'appuntamento siano del tutto utopistici non ritenere che qui
Di tre mesi non sono bastati nemmeno per gettare le basi delle premesse di quello studio l'approntamento e quindi
Ecco questa mina vagante
Della situazione esplosiva carceri anche sotto questo profilo finisce con una lieve
Un
Forma
Un intervento atto a disinnescare credo a questo punto che quella che voleva direttiva drammatizzazione eccessiva che non avevamo fatto questo tema degli agenti di custodia si è dimostrata assolutamente non tale
Anzi sembra insufficiente
Perché evidentemente non
Rendersi conto che proprio lì proprio dando una prospettiva chiara precisa un quella smilitarizzazione che abbiamo ritenuto potersi d'altra parte assai più semplice di quella di qualsiasi altra forza di pulizia proprio per la natura di quel proprietario per le funzione proprio il numero esiguo
Il presupposto per poter
Affrontare
Il punto essenziale
Non so che la riforma carceraria anche del tamponamento di questa situazione esplosiva le carceri rispetto alla quale altrimenti in non c'è come dicevo illustrando la mozione non c'è più la
Scelta opposta quella cioè
Di accelerare
Quel processo di allarme e di richiesta di provvedimenti
Trustee cd linciaggio legislativo e non legislativo che si invocano di fronte con la rabbia della disperazione di fronte a fenomeni di
Criminalità
Di fronte a fenomeni di impotenza nell'attività dalla giustizia rispetto al diffondersi di questa criminalità il ponte
Vale assistiamo quotidianamente
La nostra non è quindi soltanto insoddisfazione
E amarezza e senz'altro
Nel convincimento che scelte
Diverso è scelto di
E certamente non possono contare su un dato di collaborazione confronti dell'Esecutivo saranno pure essere fatte perché certi problemi siano affrontati e affrontati con la dovuta compiuto rigore
E
Perché tutto sia fatto per essere
Dare una risposta anche da parte di chi si trova in posizione di minoranza come la nostra a esigenze che nel Paese proprio perché sono sempre più incerto
Era una registrazione delle trentuno maggio settantasette con questo intervento è un ex deputato radicale Mauro Mellini pronunciato alla Camera quando in quella sede si discusse le interrogazioni e interpellanze
Alla Ministro della Giustizia Bonifacio che avete ascoltato prima
Così come avete ascoltato anche quanto disse quel giorno Marco Pannella si conclude qui questo spazio di informazione di riflessione realizzato con documenti d'archivio