05MAR2014
intervista

Intervista a Vincenzo Vita sulla delega alle Comunicazioni e alle Frequenze del Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Antonello Giacomelli

INTERVISTA | di Claudio Landi ROMA - 00:00. Durata: 6 min 3 sec

Player
"Intervista a Vincenzo Vita sulla delega alle Comunicazioni e alle Frequenze del Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Antonello Giacomelli" realizzata da Claudio Landi con Vincenzo Vita (rappresentante di Articolo 21 Liberi di, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata mercoledì 5 marzo 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Berlusconi, Frequenze, Giacomelli, Governo, Guidi, Internet, Ministeri, Rai, Renzi, Stato, Telecomunicazioni, Telefonia, Tv.

La registrazione audio ha una durata di 6 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale abbiamo qui con noi Vincenzo Vita già sottosegretario alle Comunicazioni quindi esperto del mondo della comunicazione in particolare del mondo della televisione esponente del PD anzi per meglio dire della sinistra PD giuste a me giusto ancora definirla così vero si diciamo proprio della
Sinistra sinistra se si può chiamare così va beh se si può chiamare così senta se la brevità la chiamo così per un tempo punterà membro della Camera alta
Vedete la Camera Alta del Parlamento della Repubblica italiana lei andando a spulciare per così dire cosa dire tra le deleghe dei ministeri viceministri sottosegretari
Del governo Lenzi una scoperta una cosa interessante mi pare che cosa
Nella rubrica così faccio un po'di auto pubblicità è autorizzato un po'che stiamo operando moderati sì ma rimediamo che esce il mercoledì sul manifesto
Tratto questa settimana esattamente del tema della dilaga del sottosegretario Giacomelli sottosegretario che era stata una indicazione esatto era stato detto
Con una certa in paesi
Sarà il contraltare alla ministra guidino odore di qualche diciamo
Simpatia verso il centrodestra e sono le poi ha detto ma no io sono apolidi comunque somma mondo confindustriale non certo sgradita a Berlusconi che infatti ha dichiarato pubblicamente
E non è stata credo una garza abbiamo non amministrano insomma Cicu qualche esternazione Luigi D'Alema è letteralmente lei il leader di Forza Italia perché si può essere sempre smentiti
Lei ha ragione quindi diciamo allora non fare non è una citazione letterale una citazione come si diciamo etico Poletti casse e senza poi con licenza poetica però qualcosa risibile ha detto dove comunque sia
Comunque sia
Andando a vedere come si chiama esattamente
Come si intitola la delega sommati formali quindi hanno una loro
Riforma liberale anche le virgole la deroga del Sottosegretario Antonello Giacomelli sì legge telecomunicazioni e frequenze che cosa vuol dire appunto e quello che non c'è e che risulta per si l'ho più importante di quello che c'è perché in genere quando si dice comunicazioni si intende un po'tutto dalle telecomunicazioni al broadcasting quindi la radiotelevisione la diffusione ovviamente le frequenze di ogni ti può analogico digitale che sia invece con questa meglio cercare di tazzine definizione è invece per un verso mettere delle comunicazioni significa nel linguaggio mediatico restringere il campo
Hai per capirci alla telefonia adesso lo dico male ma insomma a quella parte del sistema vie interne

Implicitamente indirettamente anche interrate che però non è riassumibile nessuna delega insomma è un mondo
Che oggi
Sulla sua strada sì comunque telecomunicazioni nella dizione classica e la telefonia è è la la parte insomma
Che ha come punto fondamentale
L'utilizzo della telefonia che non è solamente parlarsi ma sono i dati e quindi anche la rete vediamo cosa
Enorme tuttavia a
Una sua specificità che però nella dizione comune non comprende la radio diffusione che in genere chiamata come tale se non è detto genericamente comunicazioni
Tant'è che la specificazione di frequenze farebbe pensare che di quel mondo si salvare la delega sulla parte frequenza non è poca cosa e c'è in ballo la fa la gara famosa
L'ex di contesto e chissà che farà Giacomelli però piano frequenze quanto ecco però pervenire al punto la RAI argomento cruciale perché vuol dire alla RAI proprio la RAI la RAI la RAI che non è la vivissime la RAI appunto che nel due mila sedici
Vede scadere la concessione con lo Stato quindi siamo
Nei pressi
Del dibattito sul che fare per il dopo concessione
Con allo Stato e mentre è in questione il contratto di servizio proprio in queste giornate la coesione per la vigilanza sta discutendo del testo del contratto di servizio
Allora tutta questa materia verrà seguito nota Antonello Giacomelli opera seguita così sembrerebbe implicitamente ricavarsi dalla lettura delle deroghe per quello che so io è non voglio magari può erano già cambiato e quindi
Chiederò scusa Radio Radicale ma sembrerebbe che la materia delicatissima della RAI
Che già il contratto di servizio quindi le rinnovo della concessione eccetera eccetera esattamente in controluce anche Mediaset ovviamente perché c'è qualcuno in situazioni di abuso duopolio direbbe un economista non rapina ecco
Se dovrebbe rimanere in capo alla ministra Guidi se non ho capito male
Sì ho capito male meglio così che venga una Sanna smentita venga un sano chiarimento sarebbe comunque imbarazzante perché scusi imbarazzata alla fin fine al ministro che la ministra Mino amministratori di amministrare lo sviluppo economico dove l'imbarazzo politico
L'imbarazzo faccia quella parte è un mio giudizio politico di cui mi assumo ogni responsabilità
Perché se si ritiene come è stato detto da più parti che la ministra Guidi comunque su questa materia insomma
Al di là di qualche prova di conflitto di interesse generale
Che lei ha posto già come tema insomma le sue dimissioni dalle aziende di famiglia bla bla ma non né opportuno che si occupasse di una materia
Per
Proprio
Le sue valutazioni politiche su una materia molto delicata incandescente ed è per questo no che c'è stato sottosegretario con delega se no si poteva farne a meno
E come mai allora questa parte proprio la RAI
Oggi è finita in questa zona rileva una precisa domanda Presidente del Consiglio Matteo Renzi ma insomma direi se ne occupa la ministra quindi o sottosegretario Giacomello capito bene si è questa la domanda
Ringraziamo come sempre Vincenzo Vita già sottosegretario alle Comunicazioni esponente della
CUP sinistra del Partito Democratico non ascolto da Radio Radicale