04MAR2014
intervista

Emergenza carcere: i lavori della Commissione Giustizia sul messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Intervista a Donatella Ferranti

INTERVISTA | di Giovanna Reanda ROMA - 00:00. Durata: 30 min 22 sec

Player
"Emergenza carcere: i lavori della Commissione Giustizia sul messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Intervista a Donatella Ferranti" realizzata da Giovanna Reanda con Donatella Ferranti (deputato, presidente della commissione Giustizia della Camera, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata martedì 4 marzo 2014 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Camera, Carcere, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Diritti Umani, Droga, Emergenza, Fini, Giovanardi, Giustizia, Legge, Napolitano, Penale, Politica, Presidenza Della
Repubblica, Procedura, Radicali Italiani, Tossicodipendenti.

La registrazione audio ha una durata di 30 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Con la Presidente della Commissione giustizia della Camera Donatella Ferranti del Partito Democratico
Parliamo di questo che è stato finalmente la giornata del
Dibattito
Della relazione prodotto appunto dalla Commissione giustizia sul messaggio del Presidente della Repubblica dello scorso ottobre il tema la giustizia dedicarci al sovraffollamento carcerario non è stato
Il relatore
Diciamo che questo di questo possiamo dire prodotto che è uscito fuori da un dibattito in Commissione
Sì io corretto
Svolto la relazione la relazione che è stata assimiliamo un documento che amo consegnato in il ventotto il velleitari ventinove novembre
E che lavoro di un'indagine conoscitiva della guardia e lavora che ha fatto la Commissione giustizia sulle tematiche proposte calpestati del Presidente Napolitano
Poi oggi o ritenuto opportuno anche informare l'Aula e quindi diciamo
Fare ulteriori riflessioni che sono però turisti sono intasate
Sulla diciamo su quello che è accaduto questa attenti questioni
Anche in questi mesi il Parlamento non è stato sulle mani con le mani in mano
Proprio parlando
Di di misure che attengono al sovraffollamento carcerario ma approvato altri provvedimenti importanti che quindi andavano in qualche modo
Illustrati soprattutto
Al nella finalità di dire stiamo
Percorso avviato che a mio avviso ha un buon
Cioè
Buon pur corso che è stato avviato proprio
Pr rispondere con quelle riforme strutturali che ci ha chiesto del nuovo patto adesso la Corte europea insomma la sentenza
Che ha dato un anno all'Italia per adeguarsi
E che pur destini al trattamento già contenuto disumano all'interno delle carceri
Che poi la sentenza proteggersi appunto che apprenderla INAIL ventotto di maggio
I radicali sostengono che il tempo però è
Veramente poco intanto sentite cosa secondo lei è uscito di positivo da al dal dibattito oggi in Aula perché le risoluzioni che sono state precarietà è stata accettata puntata ricettata dal
Dalla Camera dei deputati adesso che cosa
Cosa prevede allora innanzitutto che di positivo vedo qui è stato che c'è stata una presa di coscienza da parte di tutta l'Aula quindi tutti i parlamentari
Di Montecitorio
Della delle problematiche e che delle cause sostanzialmente cause ed estetiche hanno prodotto cioè l'affollamento carcerario e di questi corsi che si devono intraprendere per risolvere la problematica
Quindi il messaggio del Presidente La Repubblica ha costretto sostanzialmente può tutto Laura ambizione perché su questi punti e in maniera approfondita noi veramente che e lavoriamo in Commissione giustizia in maniera passa diciamo tutti i giorni costante eravamo già a conoscenza però aver potuto fare
Per capitoli una riflessione approfondita che tiene conto anche di dati e di riferimenti credo che al comunque è stato un passo avanti però perché
Questo ce l'hanno detto anche quando il dibattito è uscito fuori
C'è poco perché questi dato conto di un percorso
In percorso che non è
TAR tutti
No vita dagli enti un fatto di una logica meramente emergenziale
Cioè quello che è venuto fuori che a dispetto
Ai tempi passate legislature
Sbattuto appunto quelle legislative che sono stati un po'caratterizzate dalla Giunta logica di emergenza
L'Italia dove appunto non ci si è posti il problema di dove andavano a finire certe leggi gli ex Cirielli
E la Fini-Giovanardi
Edili dai vari pacchetti sicurezza cioè dove andavano a finire poi andiamo a definire a riempire le carceri che magari
Senza prevedere
Un adeguato di però sbattuti una dotazione anche delle carceri di personale
Che potesse in qualche modo far CT
Fosse soltanto un modo di
Distinti mentre la libertà mantenuto avuti politiche di entrare nella vita civile ecco
Oggi noi abbiamo avuto ripercorrere diciamo Inghilterra di lavoro
Che la Commissione giustizia posto in essere sin dalla scorsa legislatura perché il primo
Intimo rinvenimento
Molto difficile perché all'epoca governata la
Berlusconi con la Libia quindi con tutte le difficoltà
Perché c'erano ecco lì istituito nel due mila dieci e
Poi con il pacchetto successivo sederino poi dei decreti legge della cancellieri e le misure
Parlamentari iniziativa parlamentare
Sta arrivando ad un percorso
Che io chiamo strutturale cioè di riforme
E
Comunque ci sono sono entrate dice entreranno nel sistema devono essere completate poi diremo quali mancano effettivamente
Devono e intorno al sistema
Devono essere come dicevo completate
E
Corroborate da altri interventi ma che comunque
Poi potranno essere di supporto anche a un eventuale no eventuali provvedimenti almeno di tendenza straordinario che il Parlamento questo Parlamento un altro Parlamento
Dovesse adottare perché
Qui il problema che
Presidente Napolitano ci ha voluto porre
E non non è da poco più di ogni scherzo
Nell'ordine delle priorità sia partito come tematiche
Tali misure strutturali cioè mentre il primo provvedimento che ha detto il Presidente Napolitano circa quello relativo ai crediti utile domiciliati messa alla prova
Poi
E poi alla fine parla degli scritti
Studenti
Straordinari quindi giustamente amnistia anche se poi lo stesso Presidente Napolitano
Con molta onestà intellettuali in quel messaggio dice attenzione che indulto del due mila sei
Poi
Al ha prodotto
Dei rientri molto diciamo a breve tempo e soprattutto è sembrato sprovvisto di quelle Vuelta il sostegno
Che Consei e poi a chi ha beneficiato di nati un indulto di novità
Perché
Novità in carcere perché se vai via
Da cosa è soltanto momentanea così e quindi quel sito eh l'aspetto positivo molto positivo più visto di questo approfondimento che ci ha voluto
Delegati
Lai la Presidenza della Camera
Allestito il messaggio del Presidente La Repubblica e che oggi è stato approvato
Cioè il nostro lavoro
Uscite la Commissione arricchito anche di questa aggiornamento più potuto fare oggi gli Altan punto l'approvazione non solo di Lastrucci sostiene la maggioranza di Governo ma anche di presentazione
Quindi di una larga maggioranza chi va a larga maggioranza un'astensione mi pare di Forza Italia
E
Quindi mi pare che
Di ricordare che insomma
Le le
La ricezione
La riflessione l'approfondimento non è stato proprio provato subdelega
Ed a cinque stelle che
Peraltro
Cinque chi per un motivo che per un altro girava a portare avanti risoluzioni che dicesti Rocco mai un provvedimento di clemenza
Mai il Governo si impegni comunque anni nell'utilizzare la parola indulto e amnistia
Che
I prezzi dice poco pertinente amnistia sono uno degli istituti previsti dalla costa la Costituzione insomma quindi
Bisogna
Cioè quindi era da provocazioni non era il modo di costruire
Quindi questi toccato in positivo
Il testo certamente adesso secondo me
Ci sono da altre cose da fare non è che il percorso è finito quindi
Bisogna accelerare la
Che
Dall'approvazione definitiva di quella della delega per la detenzione domiciliare Cortina principale quella
Quando sarà attuata porterà
A grosso vantaggio perché
Essendo applicata dai giudici di merito la detenzione domiciliare come pena principale chi viene condannato per ha condannato
Per un reato che finito fino a tre anni direttamente la la detenzione
In casa
Et un reato punito da tre fino a cinque anni di pena massima
Fondo con il carcere o la detenzione domiciliare
Quindi
Quella
Porteranno un soldo a una una maggior certezza anche no dei rapporti perché
E della pena perché sarà il giudice di merito che conosce quindi
Lalli medio della causa a comminare quella che
Quindi sarà la prima
I pena alternativa al carcere come diciamo pena principale chiedere se ha un proprio un passo avanti anche rispetto alle difformi di più ampio respiro che si auspicano da battute
Poi ci sarà l'istituto dalla messa alla prova che si vive e la liberalizzazione perché lì in quella delega ci sono quella provvedimento che dobbiamo finire di approvare in Aula ma
è ormai il terzo passaggio quindi dovrebbe essere definitivo entro marzo mi auguro
E impraticabile portiamo a casa tre provvedimenti al Senato dovrebbe essere approvata la riforma della custodia cautelare in carcere e anche lì
Andiamo a
Evitare tutti quegli automatismi che venivano da terra e vari pacchetti sicurezza
E hanno fatto sì hanno riempito in maniera automatica le carceri anche in custodia cautelare
Ovviamente abbiamo compensato la sicurezza dei cittadini e con delle misure per esempio per i cartelli attiene alternative
Ma misure interdittive
E che possono essere applicate cumulativamente quindi tutta una serie di
Di diciamo strumenti e anche con il controllo a distanza attraverso strumenti elettronici che dovranno essere visti appunto
Dal Ministero degli interni attraverso una convenzione finalmente operativa ed adeguata che via Emilia potranno comportare diciamo
Una
Risposta
Io credo
Che
Soddisfacenti a livello
Etico
Europea e soprattutto anche un punto di equilibrio per mettere i cittadini perché non ci dobbiamo dimenticare che poi
Il problema sicurezza non deve essere
Infatti iniziato ma il sistema e quindi
Esiste anche un problema che
Una risposta che lo Stato deve dare in maniera adeguata graduata adeguata la alla gravità del reato alla personalità del
Di dell'indagato del condannato però insomma ci diverso fra risposta
Per cui chi sbaglia deve capire che in qualche modo c'è una sanzione che non riguarda la sanzione sempre adeguata e proporzionata
Per quanto riguarda la Fini-Giovanardi che è stata
Quest'ultimo
Ecco sulla Fini-Giovanardi diciamo oggi tattica alla mia relazione suppletiva riguardato soprattutto questa parte dell'aspetto della Spes innocenti perché
Noi nell'indagine conoscitiva che abbiamo fatto prima della sentenza la Corte Costituzionale avevamo evidenziato
Come i
I detenuti
Che
Avevano questioni riguardanti la droga sono circa sul sessanta mila sessantadue mila sono ventitré
Quindi di cui insomma facendo a spanne perché poi
Non ci sono delle le statistiche molto precise però insomma anche diecimila potevano essere tossicodipendente
Su queste oserà detto che questi incremento
E della della carcerazione per replicare tossicodipendenza fornisca organica dallo spaccio
è arrivato subito dall'incremento delle pene dirà Fini-Giovanardi che aveva portato alcune verificasse Anna tentando di marzo
E soprattutto per il piccolo spaccio
Quindi da lì stacci rilievi entità che molte volte collegato all'uso della sostanza stupefacente era prevista solo un'attenuante quella del quinto comma dell'articolo settantatré che molte volte veniva cancellata dalla rigidità e quindi
Non se ne impedì poteva bisticciare di questo sconto di pena perché c'era la recidiva chiedo implicita
Questi talk ecco che ha fatto crescere il numero delle persone tossicodipendenti in diciamo in carcere
E su questo punto vi era la richiesta unanimi chiesti procedeste abili Venere la questione del proponendo una fattispecie autonoma di reato per il piccolo spaccio quindi con una sua appena definita una condotta distinta
è intervenuto anche il decreto legge degli dicembre che in realtà a dato una risposta a queste istanze e nel tempo quindi noi abbiamo
E creato questa fattispecie Ottone perché entrata in vigore dette vita fino a cinque anni prima non distinguendo però tra da pesanti tagli a leggerle perché la Fini-Giovanardi non distingueva
Nel frattempo mentre stava approvando
La conversione del decreto-legge è intervenuta la sentenza della Corte Costituzionale che ha azzerato la Fini-Giovanardi e ha fatto di vivere la della Jervolino basta
Quel sito però mantiene in piedi
La fattispecie autonoma di dato che noi abbiamo coniato poi nella
Il Governo certo
Il prestito crea delle problematiche che attengono all'applicazione anche di diritto interno pertinente temporale perché per esempio faccio un esempio assumendo
Sta sta si sta verificando che per le droghe pesanti
Giusta Cernuda quello piccolo vano scale cercherò
Era presente in maniera inferiore
Cioè
Impegnare il signore quindi più sfavorevole alla alveo
Dalla Fini-Giovanardi
Rispetto alla alla Jervolino vasta
Mentre invece molto più basse vuole tenere droghe leggere
Quindi ci sono problemi che attengono
Alla
Applicazione giusta volevo dire a vedere che fine fanno le condanne
In data la legge che è stata dichiarata incostituzionale
E quindi all'incidente istituzioni
Che possono essere presentati dai dai degli imputati e condannati
Però per vedere
Ridotta proporzionalmente la loro pena più
La caducazione di alcuni custodia cautelare misure cautelari perché
Il piccolo spaccio mentre prima il giudice
Faccio un esempio
Piccolo spaccio
Pianino non contestava
Piccolo spaccio il cautelare era qualcosa che paghino viene ad essere
Diciamo
Graduato con il processo
Pur essendo fattispecie autonoma di reato molta gente che in carcere per droga
Dovrà
Vedere ditte ritenere contestata la propria posizione Charlie qualificata
E quindi in alcuni casi
Sicuramente
Non ci siamo
Chiudo
Inutili per carità niente cautela
Quindi sicuramente la Fini-Giovanardi
Che scatta cancellata
Dalla Corte Costituzionale ha prodotto
Diciamo ha inciso anche sul sovraffollamento o inciderà successi
Ecco perché
Alla fine gli ho chiesto al ministro e questi esatta poi approvato perché oggi dalla relazione è stata approvata nel suo complesso
Città ci siamo dati un mese di tempo per portare a casa se possibile il completamento delle riforme recitative
E ancora presso il Parlamento ma poi anche per consentire al Governo di fare un monitoraggio serio verificati gli ex enti
Di tutte le riforme che sono state apportate
Dal
Almeno tutela alla fine del dalla fine della scorsa legislatura il Po ad oggi
Perde capire gli estratti appunto sul
Della situazione carceraria
Verificare anche l'attuazione del piano carceri
Ci dimentichiamo quell'aspetto che
Spetti
Consilina con le riforme strutturali ma si affianca e al tempo stesso anche verificare
Quali strumenti mettere in campo
Anti di sostegno Pittini vuol dire anche il rafforzamento degli uffici distribuzione penalista Hernan quindi servizi sociali quindi educatori
Quindi e personale dell'amministrazione penitenziaria perché
è ovvio che la popolazione carceraria che comunque ci starà
Anche se il più ridotta dispensa grandi numeri ha bisogno comunque di strutture logistiche
Adeguate di recupero di possibilità di impiego di lavoro
E quindi anche di personale specializzato tutto questo però perché
Non solo per rispondere alla sentenza leader europea ma insomma quello è
Deve essere
Incentivo
Dell'Italia ma sbattuto per recuperare un segnale di
Di civiltà e soprattutto per poi recuperare queste persone la società civile
Lei
Attorno cominciamo a bis tu
Delle differenze anche interessanti France con atti del suo partito
Abbiamo sentito pesante danni non era
Già responsabile
Partito
Nel settore giustizia
Dire che un provvedimento di clemenza a questo punto è indispensabile mentre invece l'attuale
Responsabile del partito Marani insomma
Alle parole definiamo caute però la realtà anche in altre circostanze insomma non sicuramente non favorevole
Ma ovviamente quando parliamo di amnistia e indulto entriamo un po'in una situazione di una
Termiche non soltanto di guardano proprio
L'indirizzo diciamo della segreteria di partito ma dibatta liutai fatti Sindaco e l'ho colto anche l'intervento divino lei era
Cioè anche
Diciamola spetti che attengono a condizioni personali
Che
Ovviamente devono devono
Essere e diciamo ciascuno STIR con tempi atti qualcuno farà la propria scelta non li ho visti così distanti i due interventi in realtà anche se con accenti diversi
Perché tutti e due
Cioè
Il partito SUAP poiché la sintesi l'ha fatta l'onorevole Ghedini alla fine che il Capogruppo Giorgis ha fatto la dichiarazione di voto
Cioè il Partito Democratico nuovi sappiamo essere favorevole all'amnistia perché
Aggancio biglietto però stato una sintesi tra buche e quella che risponde a chi tocca far Partito Democratico
Cioè noi abbiamo presentato non possiamo spendere non possiamo escludere a priori
Interventi
Galileo che come ripeto sono tra l'altro diciamo previsti dalla nostra Costituzione e quindi poi non si può dire
Questi strumenti la mise all'indulto non possono essere utilizzate mai
Però nel contesto di mogli anche alla luce esperienze fatte dal due mila sei con risultati ancora oggi e non non positivi
I ci siamo impegnati molto troppo come gruppo parlamentare ma anche un esperto
Nel portare avanti
Dal due mila e dieci ad oggi perché navi le riforme che noi riteniamo strutturali che non sono ancora completate
Perché forse bisognerebbe anche rivedere tutto l'ordinamento penitenziario cioè fare proprio la sintesi
Cioè
Verificare
Diciamo perché impianto l'ordinamento penitenziario ha avuto anche questi decreti legge una serie di
Interventi quindi
Già io non vedo
Bilanci
Charlie spettanti all'interno partito ridurre
Ridurre
Constatando che ci sono sensibilità diverse perché è presente le onorevole mancanze attive Manconi ha presentato al Senato il Progetto riguardante l'abisso indulto qui credo alla Camera ci vi sia un atto a firma Colozzi
Quindi
Cioè non è che sono tutti del Partito Democratico
All'interno del Partito Democratico però Lalia denominatore comune è quello di dire
Noi vogliamo
Percorrere in maniera forte
Forti definitiva
E
Omogenea e in qualche modo quindi
Armonica delle riforme che serva a nord ovest superare definitivamente
La questione del del carcere come appunto questo problema del sovraffollamento cioè il carcere deve essere luogo esiste è un luogo dove si sconta la pena la pena congrua la pena
Che proporzionata al fatto
Quando altre misure non sono adeguate
In questa maniera quindi
Si dà anche l'audizione queste anche altri vedere
Innanzitutto ma nel sistema penale il sistema penale
Anche a appena alternative
Per ora abbiamo parlato di pena detentiva domiciliari
Utilizziamo anche temi principali che potrebbero essere interdittive
Temi principali quindi alcune volte anziché la classica multa un repulsione cioè noi credo che il denominatore comune per tutti noi da questo chiediamo fortemente che
Ci vorrebbe il tempo ci vorrebbe le condizioni politiche ma
Abbiamo fatto tanto distrettuali
Quello che avveduto in questi quattro anni dal due mila dieci ad oggi noi abbiamo avuto
Quattro correnti in questi quattro parto pure
Quasi un Governo l'anno
E ciò nonostante lo di quante compatrioti voglio perché insomma è una battaglia che abbiamo porta avanti quanto con tanta fatica siamo riusciti
Apportare stiamo riuscendo a portare avanti a a conclusione
Un percorso che
Insomma è dignitoso non è il nazismo non è completato
No non esclude nulla perché io oggi ho ho detto comico mi sia indulto l'abbiamo sentito dei dati
Poi saranno le forze politiche anche punte la maggioranza molto qualificata che dovrà decidere
Che cosa fare ma
Anche quali paletti mettere
Perché
è ovvio che insomma parlare di un'amnistia e indulto che riguardi reati gravi come corruzione e concussione frodi fiscali cioè il momento in cui
Si vuole dare anche il segno
Andiamo
Contro
La corruzione come reato satellite della Quinta organizzata comuni commendatori fiscale come qualcosa che porta gli alpini cioè voglio dire dobbiamo essere ceppi ecco perché dico
Responsabilità delle forze politiche allora
Quindi avvisi lutto che dibatte che costa si dovesse essere quindi lasciamo perdere applicati anche perché per questi reati la presenza in carcere minimale
Quindi sui sessantadue mila sono cinquecento
Il detenuti per reati che attengono alla pubblica amministrazione alla
Alla reati che attengono
Alla bancarotta e cioè sono
Minimali
Quindi
Allora in carcere purtroppo ci stiamo multe reati molti gli atti anche caratterizzate dalla tendenza alla persona
Ingiustizie escludono anche questi perché poi
Anche messaggi di Napolitano su questo punto
E abbastanza tranciante
Rimane una fetta un'altra società
Che però io vorrei anche capire se per esempio
Un'altra fetta di
Condannati che
Perché sul cautelare io
Vorrei che andasse
A termine la nostra proposta già approvata alla Camera che
Dei diversi dal carcere come estrema ratio e quindi anche lì potremmo incidere
Perché se oggi sono ventimila persone in custodia cautelare e ad altri
Importo quella riforma può darsi che sia del potere possono ritirare i vari numeri
Quindi poi di quale al fine di tutto questo
Indulto ecco serve alla in aula e il Parlamento io oggi non mi sento di dire no non serve
Mi sento di dire in maniera ragionata in maniera
Responsabile vediamo che cosa dove siamo arrivati e a quel punto le forze politiche ci dovranno assumere
Responsabilità
Diverso ovviamente la posizione anche un'amnistia perché la visti a riguarda reati bagatellari che
E non non riguardano il carcere quindi è un altro provvedimento
I soldi si fanno insieme
All'epoca il Governo Mastella giù ma non lo fece però fu un errore in quel momento perché
Lì ingolfamento le da cuscino dalle carceri anche per reati molto gravi ci stimoli incorsamento dei dei tribunali perché comunque c'è sì anche con l'indulto vanno portati avanti
Queste comunque sono facesse dei morti
E di
Le
Nutrito liberati tavoli di degli uffici giudiziari perché non ci fu l'amnistia quindi ecco questa volta noi in maniera anche meno
Così meno di una logica abbiamo cercato in ogni modo di comunque portare avanti difforme e credo che
Molti passi avanti possiamo dire oggi quello che
In campagna elettorale sembrava era uno dei suoi un vi ricordo che era uno di tutti i punti è stata abrogata l'ex Cirielli
Cioè non c'è più
Perfetti dell'ex Cirielli
Guardati con la prescrizione quella stradina
Magistretti riguarda
Lasciamo la la nomina accesso ad edifici penitenziari è stato eliminato
Quindi
Voglio dire
Nel due mila otto ci siamo cioè nel due mila e adesso nel due mila tredici ci stiamo consigliati
Insomma in un anno
Uno di quei pertinenti che era faccia parte del programma elettorale Ciambetti democratico è stato raggiunto quindi
La legge sulle spiacenti dunque soltanto per merito nostro tutte la Corte costituzionale però noi abbiamo incardinata in Commissione giustizia la riforma
Quindi con devo dire e sulla sulla base della
E la richiesta del
Del
Del stelle quindi tornerà il Farina ma
Io teste avevo consentito da a tutti i gruppi di ampliare l'indagine
Può perché sapevamo che era un punto su cui dovere andare
Ora ci faremo carico
Sulla
Simile sufficienti
Dei decreti che la sentenza
La Corte costituzionale cioè una cosa che invece prendere l'incarico anche informalmente
Per capire il quadro delle modifiche da portare avanti
D'intesa con il Governo
E quindi io credo che
Potrebbe essere
Questa legislatura va avanti un altro
Appunto
Poggiano
Carpiano problemi si risolveranno però devo dire che
Pur con tante difficoltà del tema giustizia insomma qualche piccolo risultato secca portato a casa una considerazione rispetto al ministro tra l'altro ha cambiato
Cioè sfornando utile è stato responsabile giustizia
Del suo partito insomma
Nasce
Lo conosce bene cosa che ha detto
Avete chiesto
Seria
A ministro X per quanto riguarda questo provvedimento non abbiamo chiesto di fare
Diciamo un monitoraggio cioè troppo
Serio i provvedimenti di
Scusatemi strati vari decreti legge convertiti ci sono anche di provvedimenti di origine parlamentare a questo punto bisogni provo conservarsi fare un monitoraggio e capire gli STP estetisti a sul sovraffollamento che sul sistema
Dell'ordinamento giudiziario
E di diritto penale processuale in modo tale da capire quali sono i punti critici su cui intervenire quindi non solo numeri
Ma anche e stretti e la prognosi quindi di un problema un programma di un percorso d'altro canto il ministro oltre che risponde la sentenza diciamo all'Europa dovrà venire in Commissione giustizia
Diverso programma
Quindi
Non è escluso che insieme
Ha ai programmi che intatte ha già un pochino annunciato diciamo anche sulla interviste giornalistiche quindi
Lotta alla criminalità organizzata
Attenzione particolare al processo civile però non è escluso che ci possa essere anche
Diciamo qualche segnale ulteriore
Che vada
Questo in questo senso
Però devo dire che
Oltre a interventi normativi bisogna farsi carico a un certo punto anche di un problema economico finanziario cioè bisogna in qualche modo
Supportare di risorse
Sia economiche
Test di qualificazione
Il personale
Cioè il personale
Di tutta la giustizia che insomma è veramente
Diciamo
Cioè est è personale
Bistrattato dell'amministrazione dello Stato cioè non ci sono stati chiusi cambi dal due mila uno cioè andiamo avanti sa di più
Concorsi
Ma nei campi quanti previdenziali o
Cioè problema appunto di un supporto
Adeguato sia nel carcere che dei fuori del carcere perché altrimenti anche le pene alternative non funzioni
Oltre poi i dati Istat
Questo Niguarda
Visto che l'Inter
Della
La questione dei controlli elettronici cioè della fame famigerata
Convenzione Tele coloro che
è stata tra l'altro anche annullare dal Consiglio di Stato e che deve essere
Diciamo
è stato un chiaro errore saloni vissuto ammesso rinnovo è stato un chiare fuori dal ministro qui idee il capo della polizia abbastanza ma insomma
Va rifatta va rifatta la luce delle nuove normative presenta cui sul braccialetto elettronico puntiamo anche molto in quelle terre artisti attuali dietro di
Avvicinamento figli allontanamento frutto di CAI
Quest'ultimo che dice maltrattamenti in famiglia e quant'altro quindi tutto questo implica
C'è molto da fare tra il Ministro pur dando un grosso carico
A tutta l'edilizia per portarla avanti
Grazie
Siamo
Donatella Ferranti Presidente della Commissione giustizia della Camera Partito Democratico