08MAR2014

In nome del popolo sovrano - Congresso nazionale di FDI - AN (prima giornata)

CONGRESSO | Fiuggi - 11:06. Durata: 9 ore 43 min

Player
Congresso di fondazione di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale (Fiuggi 8 - 9 marzo 2014).

Registrazione video di "In nome del popolo sovrano - Congresso nazionale di FDI - AN (prima giornata)", registrato a Fiuggi sabato 8 marzo 2014 alle ore 11:06.

L'evento è stato organizzato da Fratelli d'Italia.

Sono intervenuti: Francesco Lollobrigida (responsabile Nazionale del settore adesioni, congresso e primarie, Fratelli d'Italia), Ignazio La Russa (deputato, Fratelli d'Italia), Antonio Salvati (coordinatore provinciale, Fratelli d'Italia), Marco Marsilio (portavoce nel Lazio e segretario
amministrativo, Fratelli d'Italia), Fabrizio Martini (sindaco di Fiuggi), Simone Baldelli (vice presidente della Camera dei deputati, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente), Giuliana De Medici (presidente della Fondazione Giorgio Almirante), Fabrizio Bracconeri (attore), Guido Crosetto (coordinatore nazionale, Fratelli d'Italia), Giorgia Meloni (capogruppo alla Camera dei Deputati, Fratelli d'Italia), Ignazio La Russa (presidente del primo congresso nazionale di fratelli d'italia), Donato Ramunno (capogruppo nella Regione Basilicata, Fratelli d'Italia), Michele Barcaiuolo (consigliere al Comune di Modena, Fratelli d'Italia), Francesco Torselli (portavoce regionale della Toscana, Fratelli d'Italia), Stefano Di Puccio (consigliere al Comune di Perugia), Antonio Mosca, Anna Maria Stanganelli (consigliere comunale di Gioia Tauro), Luciano Foschi, Alessia Mastroieni (membro del circolo di Avellino, Fratelli d'Italia), Orlando Fazzolari (sindaco di Varapodio, Fratelli d'Italia), Dario Fina, Paolo Bianchini, Carlotta Andrea Buracchi (presidente provinciale della Giovane Italia Arezzo, Fratelli d'Italia), Massimo Canu (direttore generale dell'Agenzia sulle Tossicodipendenze del Comune di Roma), Gerolamo Cangiano (assessore al Comune di Caserta), Oscar Strano (portavoce di DestraFuturo), Michele Iaia (consigliere del Comune di Francavilla Fontana), Diego Cursio, Carmelo Valenti, Alberto Sigismondi, Chiara Di Fede (referente territoriale di Anzio, Fratelli d'Italia), Leopoldo Minicucci, Vincenzo Spavone (presidente dell'associazione GeSeF (genitori separati dai figli)), Vincenzo Cassandra, Mario Castellani, Giovanni Ardita, Luisa Iannelli (referente regionale giovanile del Molise, Fratelli d'Italia), Vincenzo Cambellone, Lorenzo Giampechini, Leonardo Dianda, Giacomo Toccacini, Giuseppe Scianò (capogruppo a Vibo Valentia, Fratelli d'Italia), Rocco La Spada, Pasquale Di Maio, Giuseppe Manzoni di Chiosca (professore), Alessandro Petrucci, Francesco Mastroianni, Gioenzo Renzi, Giuseppe Vitale, Carolina Profeta, Raoul Russo, Ercole Viri (sindaco del comune di Affile), Antonio Tisci, Alessandro Cochi, Marco Osnato (consigliere del Comune di Milano), Antonio Triolo (responsabile dell'Associazione Nuova Italia di Palermo), Laura Marsilio, Romano La Russa, Antonio Iannone (presidente della Provincia di Salerno), Gaetano Quagliariello (senatore e coordinatore nazionale, Nuovo Centrodestra), Giuseppe Basini (leader dei Liberal Nazionali), Barbara Benedettelli (presidente dell'Associazione l'Italia vera), Giulio Maria Terzi di Sant'Agata (diplomatico e ambasciatore italiano), Andrea Delmastro, Gianni Alemanno (presidente della Fondazione Nuova Italia), Edmondo Cirielli (deputato, Fratelli d'Italia), Adolfo Urso (presidente della Fondazione Farefuturo e direttore di Charta Minuta), Pasquale Viespoli, Marco Scurria (parlamentare europeo, Fratelli d'Italia - Centrodestra Nazionale), Giovanni Donzelli (capogruppo in Regione Toscana, Fratelli d'Italia), Magdi Cristiano Allam (parlamentare europeo), Antonio Maria Rinaldi (docente di Finanza aziendale all'Università "Gabriele D'Annunzio" di Chieti - Pescara), Mario Landolfi, Agostino Ghiglia (assessore all'Innovazione della Regione Piemonte), Gaetano Rasi (economista), Federico Mollicone (viceresponsabile del settore comunicazioni, Fratelli d'Italia), Giovanni Zinni (consigliere regionale delle Marche), Carolina Varchi (vicepresidente nazionale di Giovane italia), Maurizio Marrone, Gianni Rosa, Luciano Schifone, Umberto Maerna, Marina Staccioli (consigliere deklla Regione Toscana), Gianni Plinio, Fabio Fiorillo (presidente dell'ANCI del Lazio), Alberto Cardillo, Carlo Fidanza (parlamentare europeo, Fratelli d'Italia).

Tra gli argomenti discussi: Alleanza Nazionale, Almirante, Anziani, Berlusconi, Burocrazia, Capezzone, Carcere, Cina, Cittadinanza, Comunicazione, Comunismo, Contraffazione, Cota, Crisi, Democrazia, Economia, Elezioni, Esercito, Esteri, Euro, Europa, Europee, Finanza, Finanziamenti, Fini, Fisco, Fondazioni, Forza Italia, Fratelli D'italia, Garante Detenuti, Germania, Giappone, Giovani, Girone, Giustizia, Governo, Immigrazione, Importazione, India, Investimenti, Istituzioni, La Torre, Legge Elettorale, Marina, Mercato, Merkel, Msi, Nomadi, Nuovo Centrodestra, Parlamento, Partiti, Partitocrazia, Pedofilia, Pensioni, Piemonte, Politica, Popolo Della Liberta', Ppe, Preferenza, Primarie, Produzione, Protezionismo, Renzi, Riforme, Sviluppo, Tar, Tasse, Ue, Usa, Venezuela, Violenza.

La registrazione video del congresso ha una durata di 9 ore e 43 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

11:06

Organizzatori

Fratelli d'Italia

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Intanto che sale delegato perché le sale ricordo a coloro che parlano successivamente che i tempi sono contingentati per dare la possibilità a tutti di esprimersi per cui al secondo campanello vi chiedo di interrompere l'intervento
Pubblico
Allora
Innanzitutto un grazie
Grazie a Giorgia Meloni che abbiamo sentito questa mattina a Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Un grazie particolare atte Gianni
Perché dopo che eri stato lasciato completamente solo o quasi
Per una difficile riconferma nella Capitale d'Italia il giorno dopo la sconfitta ci siamo visti in fondazione degli uffici e abbiamo riniziato così come
Ha percepito in questi ultimi mesi in queste ultime settimane a parlare di politica con la P maiuscola questo partito non è
Un partito o movimento che deve prendere il quattro per cento solo per confermare alcune poltrone importanti tra cui quelle europee assolutamente da qui parte quella storia norme dorica
Ma in nome del popolo sovrano è sicuramente un film a me molto caro di Luigi Magni come Romano le identità
Le tradizioni popolari sono un'arma rimangono l'arma
Più forte contro ogni tipo di globalizzazione da quella economica delle menti culturali
E su questo
Proprio ovviamente se ha parlato della discussione non parlerei troppo del passato però sicuramente in quella che molti hanno definito la matrioska
C'è il passato c'è il presente c'è un radioso futuro radioso futuro che riguarda
Che riguarda temi importanti
Dalle pensioni d'oro alla questione economica del No Euro
Non ci dobbiamo far superare da una certa legali che sicuramente ai tempi di meglio era tutt'altra cosa oggi con Salvini prova a riprendersi
Ma soprattutto dalla delusione denti rigidi dove Peppe Grillo Casaleggio assolo risolto il problema
A un centinaio di persone
Che da disoccupati che magari avrebbero
Dovuto e voluto dire qualcosa oggi avranno così loro una pensione d'Oro
Questo ha già creato credo
Propria proposta tanta protesta
E soprattutto distribuisco intorno ai temi si riparlerà di politica caro Gianni
Caro Lollo dopo ma ovviamente ci chiamiamo magari pure sul tema della giustizia
Faccio mi permetto di fare neo il discorso di Giorgia Meloni al novantotto per cento sulla giustizia vengo da quella destra sociale nazionale popolare
No forcaiola non reazionaria
Io che un pochino ovviamente grazie all'ex Movimento Sociale Italiano ad Alleanza Nazionale dove il dibattito giara Seveso al PdL dove i congressi erano solo ad acclamazione
Dico magari sul tema carcere che in carcere rimane chi non ha la possibilità di prendere buoni avvocati e magari sull'indulto sull'amnistia qualcosa dobbiamo dire confrontarci ovviamente
No quei potentati periti che fanno dell'abuso della disonestà uno stile di vita quindi su questo
Sull'indulto e sull'amnistia spero come è normale che sia magari no come tempi del vecchio Movimento Sociale Italiano
Dove magari alcuni congressi Fillon anche assediate però il dibattito finalmente oggi ho risentito parlare di
Sana aggregazione politica progetti
Abbiamo l'iter giovane perché tante volte si parla di quarantenni trentenni non basta avere trenta o quarant'anni o quarant'anni
Per essere positivo
Lo dimostrano alcuni esempi Regione però mi fa piacere che siamo anche ovviamente quel partito di valori quel partito che neanche sei spaventato quando applaudito quell'ho vicino a Badoglio perché il Badoglio del terzo millennio ce ne sono ancora
Si chiamano Alfano si chiamano persone che non sono gratis a chi magari gli ha dato un ruolo importante e quindi mentre magari dal proprio medico di famiglia
Troveremo la fila perché da ieri la cannabis eh quando dicevamo che l'erba era solo una varietà conigli tanto bene usare il vecchio lo verismo del Fronte della Gioventù ci sarà la fila perché oggi ovviamente l'erba la il Ghana boy di cannabis
Sono ovviamente considerati
Terapia immaginate ovviamente quanti ne usufruiranno noi stiamo dalla parte dei valori
E concludo ricordando magari una persona che ho avuto l'onore di portare
Sulla spalla del suo ultimo viaggio non è per retorica non è assolutamente reduci snodo perché ci ha lasciato ovviamente quando ancora aveva molto da dire e che fu uno dei veri e propri mattatori di quella Fiuggi caro Gianfranco Fini
Teodoro Buontempo che magari non c'è
Ma se ci fosse
Ho continuando a parlare ovviamente non la sua splendida famiglia con la moglie Marina
So che non starebbe do partiti molto liberali liberisti ma con l'identità con la nazione con il popolo e con il sociale
Grazie a tutti
Viva Fratelli d'Italia di Alleanza Nazionale grazie Alessandro Colautti
O senato
Che al Senato
Eccolo
I Länder buona sera
Traggo spunto peritale Pizzo intervento dal gradito
Saluto che già portato l'onorevole Baldelli Forza Italia perché
è vero che bisogna anche riflettere su quello che è stato allora oggi
Abbiamo sentito che giustamente dal suo punto di vista
Lui rivendicava i risultati
Che
Lui suo partito sta portando ho apportato a
In cascina come risulta di reperire i risultati che loro auspicavo non ha parlato di legge elettorale ha parlato della discussione che si è aperta sul gioco ex ha parlato di giustizia allora
Io voglio capire
Perché noi oggi stiamo facendo un congresso dove
Spicca
Lo slogan che non è solo uno slogan in nome del popolo sovrano voglio capire
Rispetto a questo dove si inserisce il popolo perché
Abbiamo parlato di
Legge elettorale e noi stiamo vedendo che una legge elettorale dove
Si cerca
Di fare una riforma per vedere se si riesce a vincere un po'di più o a perdere un po'di meno Chelsea
Da facendo una riforma dove
Si chiede a partiti di collaborare
Nella complessità della percentuale ma poi di sparire e di un esistere più si sta chiedendo sostanzialmente ancora una volta di votare sulla Pinuccia delle nomine delle segreterie di partito e non di
O per capire e guardare in faccia a coloro
Che abbiamo votato e allora io
Incomincio avere
Dei dubbi che questo sia un risultato da rivendicare il nome del popolo sovrano così come
Quando si parla di gioco ex e ci incomincia di nuovo a citare la possibilità di licenziamenti la possibilità di lì per flessibilità noi
Vogliamo sicuramente agevolare la ripresa di questo Paese però io credo che quando si parla di lavoro
Bisogna incominciare a ragionare su semplificare la possibilità di ingresso dei giovani nel modo lavoro abbiamo quarantadue istituti giuridici
Che sottendono al contratto di lavoro quindi io credo che sia inutile riprese ancora la possibilità di età incentivare licenziamento incominciamo a incentivare la moglie Italia sul zione di dare garanzie I giovani che vogliono accostarsi
Al mondo lavoro e anche la giustizia la giustizia importante lo diceva anche chi mi ha
Preceduto la giustizia
Da certezze a chi fa
Ovviamente del lavoro dell'economia a chi
Deve avere certezze sul suo futuro però non credo che
Quanto in questi anni si è discusso il Parlamento
L'atto volto a tutelare le garanzie individuali e sociali economiche i chi magari era imputato di chi magari si trovava a dover riscuotere
Dei crediti e quant'altro mi sembra che come i soldi ci siamo concentrati su alcuni aspetti la giustizia più legati
A chi voleva strumentalizzata o da una parte
O dall'altra perché anche su questo bisogna essere seri allora io credo che bisogna ripartire dal popolo sovrano bisogna ripartire da quel popolo
Che non è il popolo che vogliono la Merkel vogliono le banche vogliono tanti poteri che ci sono i tagli allora noi dobbiamo ripartire per una destra popolare una destra che salga saldare questi blocchi sociali che ci sono il nostro Paese e quindi
Nelle varie assemblee legislative i nostri deputati i nostri consiglieri regionali noi che lavoriamo nei Comuni dobbiamo ripartire appunto dagli elementi che Saddam e blocchi sociali ormai quoziente familiare deve ritornare a essere al centro della nostra azione
Ho sentito Giorgia Meloni che parlava di edilizia sociale meno male che si torna a parlare il sito sociale
Allora noi abbiamo un grande lo slogan che era quello di tutti i proprietari e nessun proletario allora ritorniamo a farsi e i soldi che gli italiani hanno pagato con la Gescal vengano
Restituiti agli italiani tramite edilizia sociale tranne la possibilità di riscattare quegli alloggi dove vivono tramite la possibilità di dare
Ai giovani
L'idea che
Magari i primi anni della loro vita insieme possono avere una casa popolare che un domani magari lasceranno ad altre copie campagna
Dobbiamo essere in grado di recepire il grido di dolore eccome Alciati artigiani hanno portato anche in piazza a Roma qualche anno fa e qualche mese fa scusate al
Vedo che viene Dalia agricoltura italiana del nord e sud con aspetti diversi i tanti anche elementi innovativi che il territorio da dal punto di vista dello sviluppo agricolo bene non vanno lasciati soli allora
Ho visto e come tutti noi ho sorriso all'allegoria della famiglia Addams beh io voglio dire agli amici a Giorgio innanzitutto che
Raccolgo la sfida con gli Africa io alla
Alla familiare danza
Sono mi sento anche legato anche nelle nostre imperfezioni nella sua se vogliamo bruttezza la pretesa di molto l'arte fatta perfezione della famiglia Bradford che abbiamo visto della direzione
Nazionale la sede naturale il PD tutti belli tutti bravi tutti buoni e poi però pronti
Ada accaparrarsi tutele poltrone disponibile allora se è positiva la famiglia Addams e rispondo
Anche mi permetto nel mio piccolo essendo stato un suo militante e vado a finire
Al Presidente all'ex Presidente Fini
Ho letto che noi oggi a
Dovremmo provocare lacrime di rabbia a chi si sente rivesta per quello che stiamo facendo
Beh io credo che noi di rabbia grazie a lui in questi ultimi anni l'abbiamo curata tanta ma sappiamo anche
Rispondere e sfogarsi con la gioia del nostro passioni le nostre idee non staremo qui
A Re rivangare il liquore l'antipatia e quant'altro noi andremo avanti come abbiamo sempre detto dal primo giorno senza paura grazie
Allora
Intanto dico quali sono i delegati situano preparare che c'è un piccolo cambio di pedana che si è rotta allora si prepari il periodo
Pensate Riolo
Dopodiché Laura Marsilio e poi seguire romano
E la Russa
La Roma non la Russa concludo che qui non c'era scritto solo il cognome
Allora senza pedana parlate Riolo
Ci arrivo lo stesso più problemi di spazio in orizzontale in verticale
Io
Intanto
Venendo da un'isola volevo ringraziare tutti quelli che come me
Si sono alzati e sono partiti hanno attraversato il mare per essere qui per chi viene dalla Sicilia alla Sardegna come me
Spostarsi
è sempre difficile però forse mai come oggi nel balza veramente la pena
Ho ascoltato
Un intervento di Giorgia
In cui ho trovato
Le cose per cui
Mi batto da anni
Vorrei cominciare l'intervento dicendo che
Oggi voglio fare gli auguri di buon compleanno
In realtà sarebbe domani
A Bobby sente
Oggi
Bobby Sands
Avrebbe compiuto compiuto sessant'anni sarebbe stato un tranquillo signore da una famiglia magari imbottito con la panza come me
Invece
Offerto il suo corpo perché sentiva del suo popolare oppresso da un regime straniero che ne conculcare i diritti
Che gli impediva di vivere
Un regime
Che chiedeva
Che qualcuno si sacrifica asse
La classe dirigente che vedo oggi qui
è pronto a sacrificarsi per il proprio paese
Perché anche il nostro Paese sottoposto a un regime
A uno Stato straniero è una moneta straniera che non controlla
E sembra
Un felice a caso il compleanno di Bobby Sands cada in coincidenza con il Congresso marcando un percorso da ribelli che ci tocca
Perché questo deve essere un partito che si ribella lo status quo a quello che ci hanno spacciato per inevitabile
Quando ci hanno raccontato che non si può fare in altra maniera quando ce lo dicono in ogni modo è ogni giorno
Chi mi conosce
Pensa che io farò un intervento sull'euro ma
L'ha già fatto secondo me in maniera quasi perfetta Giorgia e poi c'è il professor Rinaldi che ne parlerà senza dubbio meglio di me
Che a me
Di confine un segreto della moneta delle partite correnti della valuta non me ne frega assolutamente niente
Io ho cominciato a fare politica perché me ne frega delle persone della gente dei popoli che soffrono come tutti voi ho cominciato a fare politica per quello
Poi ho scoperto che per farlo bisognava anche capirne di questa cosa
E allora mi sono rimesso a studiare ad approfondire
Proprio perché mi occupo di queste cose
Vi leggo
Una frase
Che ha scritto Paul Krugman un premio Nobel
Che ha scritto
Certe volte gli economisti che ricoprono incarichi ufficiali
Danno cattivi consigli altre volte danno consigli ancor peggiori altre volte ancora lavora l'OCSE
Paul Krugman parlava di Piercarlo Padoan
Il ministro che è stato nominato
Che è stato colui che si è occupato di Grecia di Argentina si è occupato per il Fondo monetario del Portogallo è stato colui che è stato messo a guardia dei crediti delle banche straniere degli interessi dei Paesi stranieri
Io
Voglio
Vi dico quale sto
Perché quando vi dico che è la moneta l'euro l'economia parlano di carne e sangue vi dico che in quello che è successo in Grecia perché Pato Anna spacciava come grande risultato è che in Grecia c'è un suicidio ogni diciotto ore
In Grecia il trenta per cento della popolazione esclusa
Dal Servizio sanitario nazionale dalle cure dalle medicine
In Grecia la disoccupazione al trenta per cento dice
Noi stiamo parlando di un Paese che sta nell'Unione europea carica e il cui tasso di mortalità aumentato del quarantatré per cento di mortalità infantile
Questo è quello che stanno preparando per noi la troika significa questo e questi la vogliono vogliono la troika controllare i loro interessi
Noi
Lasciamo per questo sia fatto Priolo di invito a concludere
Non lasciamo che questo sia fatto e chiudo con una frase
Proprio di Bobby Sands
Che è tratta da un giorno e la
Stando nella mia vita
Perché dice
Non c'è nulla nel loro interno arsenale militare che riesca ad alimentare la resistenza di un prigioniero politico che non vuole cedere pensai che era proprio vero non possono non potranno mai uccidere il nostro spirito
Mi rigirare ancora tremando per il freddo La Neve entro dalla finestra si possono sulle mie coperte io fai Dordolo il nostro giorno verrà
Il nostro giorni arrivato e noi combatteremo perché continui ad arrivare ogni giorno per il nostro popolo
Laura Marsilio
Sì ripari Romano la Russa
Vicini incoraggiano perché sanno
Nonostante che avevo diciassette anni quando ho cominciato a fare politica quanta emozione ancora provo
Quando dei compagni spore quelli che sono le linee programmatiche è un Paolo credo lo stesso spirito militante utenti i nomi ben rappresenta già
Già Meloni della nostra comunità politica soldati che sono sempre al servizio della nostra nazione che non vogliono assolutamente ribalte
Io sono qui infatti per dire
Che in questo nuovo progetto di Fratelli d'Italia voglio mettere a disposizione del partito quella che è stata l'unica
Nel senso di veramente unica come opportunità politica di governare Roma Capitale come assessore
Dell'istruzione dell'educazione dell'infanzia insieme a Gianni Alemanno
Un'occasione unica perché io penso che abbiamo dimostrato nei soprattutto nei primi anni della del nostro cammino
Quanto noi possiamo avere i numeri per poter governare la nostra nazione grazie a questa esperienza Roma capitare ai numeri e ci mette di fronte a delle problematiche
Che penso e poi ci possono far superare qualsiasi altra
Difficoltà
E quindi ci ha indicato quell'esperienza la strada verso la quale dobbiamo andare sentivo nell'intervento precedente
Parlare di famiglia di quoziente familiare bene noi
Abbiamo sperimentato queste politiche
Abbiamo dimezzato le liste d'attesa degli asili nido abbiamo
Inventato il sistema misto pubblico-privato per i servizi all'infanzia
Abbiamo avviato una politica importante che come diceva già già Meloni è l'unica politica che consentirebbe nel concreto le a politica per le pari opportunità delle donne
Perché senza una politica di sostegno alla famiglia e ai minori non ci può essere una politica di pari opportunità
E anche a una politica sulla famiglia consentirà a questo Paese anche di avere un futuro
Perché siamo un Paese a natalità zero perché non c'è una seria politica del welfare
Ebbene noi pensiamo che questa volta noi abbiamo le ricette perché spesso su queste politiche si fanno parole noi abbiamo le ricette e sappiamo cosa dobbiamo fare
Ci metteremo a servizio vogliamo che questo partito da e per questo che ho presentato una mozione sui servizi all'infanzia e la scuola che invito tutti a firmare c'è bisogno di una legge nazionale sullo zero sei
Inserire nei servizi dell'istruzione nel sistema istituzione i servizi della scuola dell'infanzia degli asili nido
Affinché le donne le famiglie possano avere finalmente assicurati questi servizi e i bambini possano avere un'opportunità unica di crescita perché i bambini che frequentano i servizi in zero sei è stato scientificamente provato che hanno maggiore successo nel mondo della scuola
La legge serve perché c'è una sperequazione tra Regioni su questi servizi quindi c'è bisogno di una linea guida nazionale che dia tutte le Regioni
La opportunità di andare nella stessa direzione
Nella mozione io faccio anche cito anche per gli interventi che
Facemmo sull'Womack bene replicare a livello nazionale sul modello scolastico c'è è importante che sulla scuola si possano
Si passa a dare dignità alla nostra cultura umanistica
Doveva venire il ministro ha bene gli volevo dire nonna fare all'inizio i tagli che è un po'di volga in questo mini dare o non c'è bisogno di mortificare la cultura degli sei e di tagliare la scuola di istruzione superiore per far andare i giovani nel mondo del lavoro
C'è bisogno di organizzare insieme agli enti locali e le istituzioni il mondo del lavoro che incontra il mondo della scuola c'è bisogno di rivedere le scuole medie e questo non se lo deve insegnare Renzi
Io credo Giorgia Meloni lo sa
Ci siamo messi tutti a disposizione
Non citare non c'è bisogno di Renzi che ha solo governato una piccola città come Firenze a insegnarci sulla scuola quello che dobbiamo fare noi abbiamo governato Roma abbiamo insegnato a livello nazionale
E le nostre politiche Alemanno se lo ricorderanno fatto parlare di noi sull'integrazione degli alunni stranieri
Abbiamo parlato della giornata del ricordo non vogliamo più che il ministro mortifichi la giornata del Ricordo con una fredda
Circolare ministeriale che arriva il giorno stesso della giornata del ricordo noi vogliamo che come fu fatto a Roma in tutta la nazione i nostri studenti imparino quello che è stato l'esodo Giuliano dalmata e conoscano i drammi del confine orientale
Noi pensiamo che queste cose si possano fare abbiamo i numeri un unico timore
Io sono tra i pochi ve lo confesso che non ha votato questo simbolo perché ho paura che è un po'al ritorno al passato possa significare anche su queste politico come già è successo
Che si possano
Si possa optare per politiche troppo vetero cattoliche oppure si pensi alla famiglia solo in un modo troppo tra dizionario e noi dobbiamo avere ben presente valori ma poi dobbiamo essere in grado di guardare ai bisogni delle famiglie tutta in modo laico
E quindi dobbiamo essere in grado di dare delle risposte quindi io ho fiducia che comunque la politica tanto la fanno le persone e io ce la metterà tutta affinché anche sulle politiche della famiglia si sappia guardare al futuro e non al passato
Grazie
Romano la Russa
Subito dopo Iannone
Grazie grazie Presidente grazie a tutti voi
Per i
Poco più di un anno
Di un anno fa poco prima
Nell'intervento del Natale del due mila
E dodici iniziamo
Un cammino molto difficile
Aggiorna abbiamo provato con
Una certa dose
Di coraggio
Sembra che forse il più bel coraggio con una forte dose
Di incoscienza cannone a partire con un nuovo partito determinazione beh sono trascorsi molti mesi credo che qualcosa di buono nato credetemi del si sia
Combinato tra virgolette che qualcosa di buono sei si sia riusciti a fare
Oggi questa pallet platea questa Assemblea né
Indubbiamente
Una prova
Molto concreta e forte non può che farci grande piacere
La passione la forza il coraggio di tutti i militanti pervenuti
In questa sede da ogni parte d'Italia un anno fa poco più di un anno fa dicevo
Formalizza il piano piano abbiamo iniziato una strada
In salita
Va bene una strada che abbiamo percorso tutti
Quotidianamente ognuno ciascuno di noi dipende da me una strada certamente
Irta di ostacoli
Ci siamo guardati intorno iscriviti già più di un anno fa
E coerentemente correntemente
Abbiamo sempre collaborato
E cercato un accordo un accordo per quanto possibile con i nostri storici
Alleato
Per un po'la cosa ha funzionato
Peraltro non credo che avessimo allora altra scelta
Oggi
Sei dopo un anno
Alla vigilia di elezioni importanti
è però credo
Giunto il momento delle scelte inazione
E ancora opportuno dopo questa ed è ancora opportuno e giusto
Continuare a cercare magari
A tutti i costi
Residenze ritenere noi noi unità
Vuole edizione
Legge ma quando il leader della stessa coalizione non perde occasione per screditare il sì
Credo che sia un interrogativo che dobbiamo porci tutti
è un argomento su cui certamente dobbiamo riflettere a partire da oggi
E discutere tutti insieme seriamente
L'intervento di Giorgia questa mattina
Credo peraltro abbia segnato se ve ne fosse stato ancora bisogno
Una linea di demarcazione con un passato recente
è una linea di demarcazione
Con i nostri alleati con le nostre alleanze
Finalmente
Patti chiari
Amicizia lunga
Non siamo
Non siamo né mai siamo stati servi di alcuno
E allora credo bisogna riprendere
Georgia come hai ben detto questa mattina
Il cammino dei nostri padri
Che non sono caduti e non si sono sempre rialzati come diceva Almirante invano
Il testimone
Lo abbiamo raccolto l'Ohio raccolto
Ed è immani ferme
Il testimone in mani sicure
Nelle mani di chi appunto poco più di un anno fa
Tra la certezza o la quasi certezza
Di una facile candidatura al Parlamento
Ha scelto
Come ha sottolineato il nostro Presidente questa mattina
Ha scelto la strada più difficile
Ha scelto la sfida
Il coraggio
Ha scelto il coraggio contro la viltà
E credo che di questo ne siamo tutti orgogliosi
Oggi
è un grande giorno ci ritroviamo a Fiuggi
Dove anni fa
Insieme a tanti amici
Consentitemi la licenza poli poetica insieme a tanti camerati pianse di tanti anni fa
E anzi
Perché non fu facile abbandonare
La vecchia casa dei padri
Oggi
Quando
Io
Lasciamelo dire Giorgina
Quando Giorgina che però è ormai diventato un gigante politico
Ha concluso
Il suo splendido intervento
Mi sono accorto e mi sono ritrovato senza accorgermene
Ancora una volta
Nuovamente con gli occhi lucidi
Questa volta siamo veramente tornati
Nell'antica casa
Per ristrutturarla
Per ricostruirla
Con porte con finestre
Sempre avverte
Perché la luce della libertà possa continuare ad entrare nella nostra casa
Con lo sguardo verso il futuro
Per la rinascita del nostro popolo per la rinascita della nostra nazione
Finalmente da parte di Giorgia parole chiare fuori dall'euro
Se restarci
Si penalizza come ci penalizza
Fuori finalmente dal PPE
Troppo o su un punto e della Merkel e anti italiani
Lotta a tutto campo contro le banche contro i poteri forti
Basta a discutere di ius soli non ne vogliamo più sentire parlare
Essere italiani non è un dono
Essere italiani deve essere una conquista bisogna volerlo sentirlo fortemente
Nessuna sudditanza nei confronti di chi vorrebbe con una legge elettorale truffa
Raddoppiare i propri parlamentari con i nostri luoghi con i nostri voti e contestualmente sostiene che votare i piccoli partiti è inutile
Inutile forse
Inutile e dannoso e qualcun altro Guagliani concludo
Io arrivo dalla Lombardia e Lombardia oltre a quella di Forza Italia
Dobbiamo fare i conti
Con la presenza di una lega molto forte come un po'in tutto il nord
Per noi è ancora più difficile fare opposizione vagliare massacri
Presidente Meloni
Che faremo di tutto per sovvertire le previsioni che non sempre ci danno particolarmente Vincenzo avente
Faremo di tutto per portare sempre più in alto il nostro simbolo crediamoci
Crediamo
Se la possiamo fare e ce la faremo
Potremo finalmente altra non volto ricominciare a cantare insieme ai nostri vecchi i giovani il domani appartiene a noi grazie
Grazie
Ah les delegato Jannone
Sì sì
Grazie neanche il più votato delle nostre primarie candidato più votato in Italia grazie
Veramente cari delegati una grandissima evoluzione
Poter portare
Il saluto e l'intervento della provincia di Salerno
Abbiamo
E stiamo vivendo un'esperienza straordinaria
Che finalmente dopo tanti anni in cui ci siamo sentiti esuli in patria ci sentiamo nuovamente
A casa nostra
Ci sentiamo
Nuovamente artefici di un destino politico cioè quello di
Dare un futuro alle nostre idee convinti come siamo che rappresentino il meglio che si possa realizzare
Per la nostra nazione
L'Italia in questi anni
Ha smarrito la funzione della
Politica
Voi
Siamo convinti
Così come
Hanno dimostrato le parole del nostro leader l'onorevole Giorgia Meloni
Che invece è possibile costruire un nuovo destino per il nostro Paese
Un destino
Fatto di coinvolgimento di partecipazione
Fatto di protagonismo di quelle donne di quei giovani
Di quei militanti di esperienza che approcciano alla politica
Non per desiderio di realizzare i propri affari
Ma per desiderio di realizzare uno spirito di servizio per che sono persone che sento Lo Forte la capacità
La necessità
Di dare al proprio popolo che il nostro congresso
Richiamo
Io credo che l'esperienza delle primarie ampi in tutta Italia galvanizzato la nostra gente soprattutto arrivato e una speranza
A quei cittadini che si sono recati ai nostri seggi
Testimoniando la volontà e il desiderio di scegliere i propri rappresentanti di scegliere quelle classi dirigenti che devono essere capaci
Di realizzare un luogo tragitto
Per il nostro
Paese segnato
Anche un nuovo centrodestra diciamocela fino in fondo fatto di persone che credono dei valori
Che da sempre sono patrimonio dei moderati e che credono nel valore del territorio chi vi parla e Presidente della Provincia di Salerno essere oggi un amministratore locale è
Una cosa che rasenta l'impossibile
Rasenta l'impossibile perché siamo stati sei ridotti in una condizione finanziaria e di agibilità politica
Che non rende possibile realizzare in maniera
Immediata
Quella che l'ammissione programmatica che ogni amministratore che a questi riferimenti forti del territorio
E dei valori vorrebbe realizzare
Ed è anche per questo che mi fa
Infinitamente piacere ascoltare quello che ho sentito questa mattina cresce credere e chiedere
Una Europa che sia diverso già una Europa che sia delle opportunità
E non dei vincoli
Un'Europa che deve dare la capacità di espressione ai nostri territori alla nostra piccola media d'impresa un'Europa che vada a valorizzare
Esperienze partitica come questa
Fatta
Di
Buonsenso di impegno quotidiano ed soprattutto di tanta passione che è l'elemento fondamentale che deve recuperare la politica
In provincia di Salerno grazie alla leadership dell'onorevole Edmondo Cirielli in questi vent'anni
Abbiamo costruito
Una comunità vera
Che è stata capace di portare al voto quarantasette mila trecentonovantacinque cittadini
Che hanno detto ossia Fratelli d'Italia hanno detto sì alle nostre idee ai nostri programmi
E soprattutto hanno detto sì a Giorgia Meloni il vero luogo della politica italiana fatta di contenuti fatta di idee ma soprattutto fatta di comunità
E non di progetti personale che non servono al Paese sono certo che oggi inizia una nuova storia per il nostro partito è per il nostro popolo grazie
Grazie
Marcello oggi Amato
Delegato gemmato
Subito dopo gemmato
Porterà
Il saluto del suo partito
Il senatore Quagliariello
Che accogliamo con un affettuoso applauso
Poveri
Allora
Cos'è che dice la canzone Kyoto soffre all'ospite sacro
Conoscete non la conoscete bene leggende attuarne sale offro all'ospite sacro massima ricordate
Eh
Certo è che si è diretto da solo quando conviene Gennaro Malgieri
Allora facciamo lamentele
Chiede il Sant'Angelo
Gemmato non c'è e quindi io passerei
Up dare
Direttamente il saluto da parte di Gaetano Quagliariello che ringrazio ancora per essere venuto
Cari amici
E con molti di voi ci sono tali sentimenti di amicizia di lealtà e se mi permettete anche di affetto e io credo che dare un saluto
Da voi sia più impegnativo perché bisogna dire le cose come stanno
E non dimenticarci che
Soltanto pochi mesi fa poco più di un anno fa noi facevamo parte
Della stessa storia eravamo all'interno dello stesso partito e oggi ci troviamo voi a celebrare un congresso importante per cui
Vi faccio di cuore
Tutti gli auguri che meritate
è noi del nuovo centro destra approvare un'altra esperienza credo che ci dobbiamo chiedere che cosa sia successo
E tra le tante cose io vorrei
Ricordare una vicenda biografica vissuta
Qualche tempo fa
Con
Un vostro dirigente Ignazio la Russa io ero vicecapogruppo vicario del Popolo delle Libertà e Ignazio era coordinatore di quello stesso partito ebbene
Noi avevamo insieme
L'incarico di inseguire
La legge elettorale che si sarebbe potuta dovuta fare
Alla fine della scorsa legislatura è la riforma delle istituzioni
Con Ignazio non sempre la pensiamo allo stesso modo ma sempre con lealtà ce lo siamo detti e abbiamo cercato di poter collaborare cosa accadde
Accadde che un giorno fummo raggiunti entrambi da una telefonata
Ci venne detto eravamo arrivati quasi imposto
Nonostante
Le difficoltà avevamo trovato un accordo con l'altra parte
Ci venne detto che della legge elettorale non ce ne saremmo più dovuti occupare e che
La responsabilità passava nelle mani di un altro dirigente del PdL di un noto dirigente del PdL che faceva il coordinatore come Ignazio bene
Io vi dico con sincerità
Nella lettura retrospettiva di quello che è accaduto io credo che quel giorno
Una vicenda politica difficile contrastata ma piena di digitali soprattutto una vicenda politica
Ha smesso di essere e si è trasformata nel migliore dei casi in un'avventura eroica personale di una sola persona cancellando completamente la politica
Perché quel giorno
Venne di fatto stipulato con la sinistra un patto scellerato per non fare la legge elettorale
Per non mettere le preferenze
Perché di questo si tratta e per non fare la riforma delle istituzioni
Tutto questo perché la volontà era quella di controllare
Gli eletti
Di non dare la possibilità
Che quella vicenda con il tempo potesse andare avanti e il testimone potesse passare
Da alcune mani ad altre mani com'è normale che sia
Nei partiti politici perché nei partiti politici
Ci possono essere delle leadership anzi ci devono
Essere delle leadership
Ma queste non possono assorbire la vita collettiva di un torto che esattamente esattamente come accade nella vita di ogni giorno
è un corpo che ha poi evoluzioni che continua che essi proietta nel futuro e nel quale a un certo punto i padri lasciano spazio ai figli
è questo quello che non è avvenuto ed è da questa cosa che è nata la diaspora di quel centro destra che stava insieme
E io credo
Che la lealtà la volontà di rischiare
Anche la dignità della politica
Delle diversità culturali che conoscevamo perché nel Popolo della Libertà c'erano tante cose
E c'erano tante tradizioni
Beh queste sono forse che accomunano la vostra esperienza è la nostra e sono cose delle quali
Dobbiamo andare ieri
E io credo
Che sono cose cari amici
Che noi dobbiamo far valere che non valgono soltanto in astratto
Ma che devono valere anche nel concreto della nostra azione ogni giorno
Facendoci trovare
I punti di possibili azioni comuni
Una di queste essi sulla legge elettorale
è un problema di dignità non è possibile voler fare il ricostruire una coalizione ma dall'altra parte pretendere
I nostri voti e dall'altra parte escluderci completamente da una trattativa non si può ragionare in questi termini
E non si può accettare questo per dignità
è evidente che
Dal nostro punto di vista abbiamo tutta la responsabilità possibile
Abbiamo preso questa legge elettorale che era un accordo scellerato a due l'abbiamo trasformata per strada
E a
è cambiata è diventata un'altra cosa ma dobbiamo continuare a farlo anche al Senato
Dobbiamo batterci affinché questa legge risponda innanzitutto alla Costituzione e poi al buonsenso
E infine
Alcune battaglie che sono vostre e nostre non le possiamo mettere da parte
In un'ottica a inox secchio ad un accordo preso allora del caffè in una piazzetta romana quella battaglia sono battaglia che persistono
Ecco siccome abbiamo fatto alla Camera
Anche al Senato insieme ci troveremo affinché
Il prossimo Parlamento non sia un Parlamento di nominati ma dia la possibilità
Al
Le persone al popolo sovrano dissi a elidere i propri eletti
è un'altra cosa
Abbiamo culture differenti che ci portano a fare scelte differenti ma
Amici
Ieri ero soltanto ieri ero a Dublino al congresso
Dei popolari Totogol e ho visto l'epilogo di quel congresso contro di me se mi date tre minuti ve lo voglio raccontare
Sono
Quel congresso per decidere chi è il candidato alla guida dell'Europa si è deciso attraverso
Delle primarie
Si sono candidati Barbier Jucker hanno fatto i loro discorsi hanno
Ha chiesto il voto ai delegati
Si è votato e alla fine uno
Ha vinto di un terzo l'altro ha fatto una bellissima figura e rappresentanti di due nazioni diverse
E probabilmente di due culture diverse si sono trovati insieme sul palco per dire siamo uniti
In quel momento ha avuto un attimo di nostalgia e ho detto che se questa lezione l'avesse apprezza per tempo il centrodestra italiano se avesse deciso
Per le primarie ma quando a ottobre bene avremmo fatto a questa parte bella nostro
Del nostro popolo catene
Cari amici questo è il metodo che noi proponiamo noi vogliamo non vogliamo abolire le diversità perché nel centrodestra la diversità
è
Un valore ecco se questo valore si esprime attraversa movimenti diverso
Piuttosto che all'interno di uno stesso movimento B
Questo
è un fatto
Che
Di cui prenderne atto è un fatto che si è verificato ma vogliamo però
Mantenere quella vocazione maggioritaria la volontà dibattere la sinistra
Che era propria del tempo nel quale ci siamo messi dello stesso partito
E questo lo possiamo fare soltanto se ciò in ogni Comune in ogni regione
E quando ci sarà da scegliere il candidato alternativo al candidato della sinistra
Anche noi
Potremmo appellarci al popolo sovrano attraverso le primarie
Piuttosto che farcelo imporre all'interno di un percorso eroico personale tendoni tutte le stelle sempre di più la politica noi vogliamo no le primarie perché si possa
Arrivare a scegliere un candidato comune che lo dico con molta chiarezza
Cari amici
Diceva un grande studioso della politica
Che
L'arte della politica e mettere insieme l'etica della responsabilità e l'etica della convinzione
Io non ho difficoltà a dirvi che noi siamo sbilanciati sul versante della della della responsabilità e a voi appartiene anche
Di più la convinzione ma dobbiamo trovare il modo per mettere insieme queste cose ne va della nostra dignità ne va della
Possibilità di continuare insieme ad avere un progetto per vincere ancora e per vincere per il futuro del centrodestra grazie
Non ho capito proprio non ho capito
Proprio non ho capito oggetti
Allora
Abbiamo l'intervento della Presidente delibera il nazionalità ufficialmente aderito col suo movimento ai Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Il senatore Baldini
Cari amici
Noi stiamo
Vivendo
Noi stiamo vivendo una crisi
Chi non è solo italiana
Che non è solo europea
E chi ha tante cause lontane ma soprattutto
Né a due
Che
Non tutti ricordano
Che si sono verificate alla fine della presidenza di Dixon all'inizio degli anni Settanta
La prima
Fu la fine della convertibilità del dollaro i Noro
Guardate che
Non è una cosa secondaria
Molti di noi si ricordano senz'altro
Cosa voleva dire quel pagabili a vista al portatore chela sui nostri
Fra l'altro banconote voleva dire che fino a un certo periodo uno poteva dare in banca dare la banconota e avere in cambio a loro
Quindi era una valuta vera ma soprattutto
Era una valuta neutra
Loro non è detenuto per la maggior parte delle banche centrali ma nelle tasche dei cittadini
Quindi era davvero
Un modo neutrale di stabilire la ricchezza delle nazioni
Da allora siamo passati
Alla fine della convertibilità delle valute derivate dalle varie nazioni e quindi alla fine la loro indipendenza manteneva la possibilità una nazione di cambiare la sua valuta in dollari che erano come Artemidoro
Con la fine della convertibilità per effetto della crisi morale
Prima che economica e militare del Vietnam
Le valuta sono state staccate da tutto e ancora
Almeno si leggevano su un paniere di beni industriali dei vari Paesi
Poi sono arrivati i derivati
I derivati non so su tutti hanno presente cosa il privato è una cosa in fondo semplice attuari
Un banca hai fatto un prestito supponiamo cento milioni di euro pronti senti esposta
Prende il debito lo parcellizza i presso altre banche riconoscendo loro la provvigione e quindi a ripartisce il de il rischio messa così sarebbe geniale
Il problema è che dopo le banche ragionano così B quelli
Zero mi tornò parcellizzato e sistemato ne faccio un altro e poi un altro poi un altro miei la parola al derivato è il termine addotto per la catena di Sant'Antonio
Oggi il totale dei derivati
è pari a undici volte il PIL mondiale una enormità un pericolo globale su tutti i cittadini che serve a finanziare
Il deficit dell'area anglosassone perché di questo si tratta
Che si regge ormai su una cosa sola
Il dollaro ha avuto la sua inflazione come l'ha avuta la lira per la lira sarà pagavamo noi
Il dollaro essendo perbene in più di otto decimi nelle bagni dal resto del mondo non in mani americane
L'inflazione americana paghiamo tutti e questo viene garantito dalla forza militare riflettiamoci
L'altra cosa che si verifichino alla fine della presidenza a Nixon fu l'arresto del né a Roma
Cos'era l'erba innerva aerei razzo all'inizio e Ora nucleare
Avrebbe portato secondo i calcoli fatti allora dalla NASA nell'ottantasei
A poter sbarcare su Marte in otto mesi sbarcare tornare
Oggi due mila quattordici ancora non l'abbiamo fatto
E quando lo faremo lo faremo in due anni e sei mesi
Perché avendo rinunciato al sviluppare quel raggio che già allora testato sul carrello spingeva tre volte più del proposta in terrazzo tipico mai fatto
Permetteva di andare torna da Marte senza dover aspettare che i diari pianeti li fa ammesso la possibilità
Di rientrare in un tempo molto più lungo oggi dobbiamo aspettare due anni e mezzo per aspettare la congiuntura favorevole non solo
Ma un razzo chimico e per il novantasette per cento carburante per il tre per cento solamente carico utile ma perché vi racconto questa cosa che può sembrare strana
Ve la racconto perché oggi nel mondo stiamo perdendo il senso del futuro non disperiamo più che avere un futuro abbiamo perso il senso dell'espansione
Oggi nel mondo non diciamo più crescete moltiplicate lì come diceva il Vangelo ma non fate figli oggi non diciamo più create intraprendente marittimo da tempo e stessi
E questo alla sinistra piace
La sinistra non ama l'uomo lo vorrebbe più ecologico o meno egoista più sportivo più disinteressato insomma così come l'uomo alla sinistra non piace e non è mai piaciuto
Ecco perché ha sempre quell'atteggiamento pedagogico
Ecco perché la sinistra fa lezione dalla mattina alla sera
Ecco perché la sinistra pessimista
Ma col pessimismo non si risolvono i problemi la destra ha sempre avuto al senso dalla vettura la destra ha voglia di costruire il futuro la destra non vuole rinchiudersi in se stessa la destra ramo all'uomo
L'Europa
L'euro
Io sono stato felice di sentire Ignazio la Russa al Sistina molti di noi erano anche al Sistina quando parlava di dazione Europa
Cosa vuol dire dazione Europa mi spiegherò con due esempi il primo esempio
Quando si è unificata la Germania hanno cambiato il marco uno a uno il marco tedesco non l'ha voluta fortissima quello orientale non voleva nulla
Ma perché è un fatto questo perché sentivano i tedeschi dell'Est come fratelli
Bene
O ai francesi e gli spagnoli tedeschi e gli italiani si sentono fratelli o l'Europa non si fa e a quel ponte anche appena non farla
Io dico
Gli ho detto
Un altro esempio
Quando unifichiamo l'Italia io non c'ero anch'esso un vecchietto ancora non c'erano quando nevica ma l'Italia
Naturalmente i capitali affluirono nel triangolo industriale
Milano Torino Genova diventano il motore del del Paese
E tutto il paese di eventuali loro mercato mai cambiato c'era l'unità politica
In cambio il siciliano Crispi diventava Presidente le consiglio in cambio il napoletano Armando Diaz diventano H oggi è stato molto dell'esercito in cambio il debito pubblico dovrebbero Sicilia veniva assorbito dal debito nazionale
Ora se non costruiamo un'Europa politica ne abbiamo solo gli svantaggi ma
Sentite quando lo
Leggiamo
Che noi dobbiamo importare
Il quaranta per cento del latte che consumiamo nulli
Perché l'Europa ci vieta di produrre di più sicuramente io dico che a quell'imbecille quel pezzente tira
Trattato per noi a Bruxelles
Ma dico anche
Siete i cialtroni perché volete importi dei patti Leonini
E allora io dico
Io
A parte che non ha mai detto il nostro Segretario anzi Presidente
Non ha mai detto dieci dall'euro ha detto che se non sarà possibile cambiarlo eccetera io dico qualcosa di più
Perché è uscita dall'euro con l'avrebbe tutto il cancan né di leggi europee lo stress non servirebbe a nulla io dico che o si riprende il cammino per l'Europa politica
Con l'una lingua sola
Il francese per separarsi dai Paesi anglosassoni
Secondo con l'arma atomica europea non più solo francese
Se non arriviamo dimensione politica debito in comune esercito in comune una lingua sola noi lo costruiremo l'Europa e allora atteniamoci almeno stretta oltre il colore
Vengo a noi e concludo con qualche parola sulla destra
Io dico che la prima cosa che dobbiamo chiedere
è che il quattro novembre torni festa nazionale
Perché è la prima cosa perché sono le troviamo l'amor di patria
Non avremo mai la forza di imporre a tutti hanno gli stessi sacrifici necessari e anche perché
Mi dispiace che è una mia il piano del Texas che venga da noi da turista guardando alle nostre feste nazionali e non voglio togliere quelle che ci sono
Ma se non mette il quattro novembre festa nazionale a partite IVA penserà che noi abbiamo perso la prima guerra mondiale vinto la seconda
Quando un Paese perde il senso che la sua storia fino a questo punto posso del tutto vi cito un piccolo episodio illustrativo io lavoravo a Chicago al laboratorio nazionale americano di battaglia
Quando il Sindaco di Roma
Mandò una lettera al Sindaco di Chicago protestando dicendogli che la coscienza antifascista di Roma era turbata che la via principale di Chicago fosse dedicata Italo Balbo
Il sindaco di Chicago esuberi sul giornali italiani apparso io l'ho letto a Chicago
Il signor Sindaco io non posso dare la invito a concludere sindaco di Chicago di rispose toglieremo il nome di Italo Balbo la nostra strada principale quando lei ci dimostra che non ha mai trasvolata l'Atlantico
Recuperare
Il senso dell'unità nazionale il senso di una Destra liberale che abbia il senso noi abbiamo
Ricordiamo solo una cosa
Che la nostra cosa comunitaria c'è e della Patria non lo Stato è la patria non lo Stato non solo la stessa cosa
Costruiamo la destra che tutte le volte che abbiamo provato a farlo ha avuto successo facciamolo è giunto in maniera molto tradizionale quale nessuno viva l'Italia
Grazie professore
Allora Barbara Benedet Pinelli
Segue il ministro Nesi
Allora se ce la fate so che siete stanchi di chiedo al nove minuti di attenzione perché quello di cui vado a parlare interessa tutti quanti perché è la difesa della vita umana
Non solo delle donne ma di ognuno anche se è da lì che partono dalla difesa della vita delle donne perché oggi è l'otto marzo e il dipartimento tutela vittime della violenza di Fratelli d'Italia e Alleanza Nazionale
Ha lanciato la campagna io non festeggio perché non c'è niente da festeggiare in un Paese dove
Viene ampiezza una banda ogni due-tre anni da chi vinceva chiamarla
Non c'è niente da festeggiare in un Paese idoneo allo stupro di gruppo a Roma
è considerato una bravata
E responsabili invece di andare
Diritti in carcere
Vengono messi alla prova per vedere il reato è spento il PATI mezzi
Che cosa può approvare una donna violata di fronte
A questa ingiustizia
Un anno fa è nato il dipartimento tutela vittime della violenza di ogni forma di violenza
Oggi può contare su una rete nazionale di persone straordinarie alcune di loro sono qui
è lei ringrazia chiedo un applauso per loro
Perché sono state capaci
Di entrare in punta di piedi nella vita disperata delle vittime hanno accolto addosso il dolore degli altri
E queste alla politica bella deve saperlo fare consapevoli che per
Annullare quel dolore bisogna contrastare la violenza mettendo al centro del discorso al centro dell'azione e l'innocente
Oggi grazie all'ultimo svuota carceri abbiamo il garante nazionale ed è i detenuti ma non abbiamo un garante nazionale per le vittime
Eppure i loro diritti sono calpestati ogni giorno
Sono calpestati ogni volta che ha un bambino è costretta a incontrare il pedofilo che lo ha abusato in un palazzo nel suo palazzo perché è stato messo ai domiciliari
Sono calpestati ogni giorno più o una madre viene cacciata
Dall'altra di un tribunale perché ha osato difendere la dignità e l'onore della figlia o Cesa che in quell'aula di tribunale viene accusata per alleviare una piena già fin troppo mite e quella del suo assassino
Sono calpestati ogni volta che una mamma è un papà non un genitore uno genitore due so no
Sono costretti a incontrare per la strada l'omicida del loro figlio con la stessa macchina che l'ha ucciso sapendo che non sto ad peraltro solo giorno di una condanna sempre più virtuale
Sono calpestati
Sono calpestati ogni volta che si accorgono che lo Stato
Preferisce tutelare il Ray nell'ordinamento penitenziario è prevista è previsto il sostegni o per i familiari dei detenuti metrò la mamma
è costretta ad andare da sola all'obitorio a riconoscere il corpo martoriato di suo figlio senza o no se tolgo
Nell'aiuti a sostenere qualche cosa che nessun essere umano può sostenere e affrontare nella vita
Vorrei leggervi le parole del Papa di Fabiana Luzzi Fabiana Luzzi è stata uccisa a sedici anni accoltellate bruciata viva io ho parlato con i familiari di Fabiana
La mamma mi ha raccontato che quel giorno in ansia per la figlia ha chiamato il fidanzato di Fabiana
Chiedendogli se sapeva dov'era lui le ha risposto sto facendo benzina per andarla a cercare starà facendo pensino per andarla bruciare
L'assassino di mia figlia sta ricevendo tutte le attenzioni del caso visite mediche strutture sanitarie a breve il trasferimento in una comunità di recupero
Lo Stato che si sta prendendo cura di lui ha mai mandato qualcuno a casa mia per informarsi come stiamo per sapere se ci sbagliamo durante la notte piangendo con il cuore in gola
Si è mai chiesto se abbiamo bisogno di aiuto
Non l'ha mai fatto siamo rimasti soli
La stessa solitudine che provano a migliaia di famiglie
Vittime della violenza ma anche dello Stato o perché è lo Stato è corresponsabile di molte violenze
è corresponsabile ogni volta che non garantisce la certezza della giustizia è non dico della pena ma della giustizia perché in questo Paese succede che una persona
Accusata di peculato assenta uno straccio di prova
Finisce in carcere
Per poi essere rispedita
Casa con tante scuse la reputazione rovinata
Mentre
Una persona socialmente pericolosa che ha
è stato condannato in primo e secondo grado per stupro sequestro di persona e rapina a mano armata
Può attendere il terzo grado di giudizio in libertà una libertà durante la quale
Può sottrarre un bambino di meno di due anni dal seggiolone di casa sua
E ammazzarlo a badilate perché piange cercando la mamma è quel bambino si chiamava Tommaso Onofri
No mi sarebbe ancora vivo se noi fossimo è in grado di dare un Pretto
Alla nostra integrità un problema
Sto alla vita umana perché la vita a un prezzo ce lo deve avere quel prezzo si chiama libertà una libertà che lo Stato ha il dovere dei negare a chi abusando nella nega agli altri
Vado a chiudere
Chiedendo
Di
Approvare la mozione che il Dipartimento ha presentato nella quale
Si chiede di inserire
Nel programma nazionale dell'unico partito italiano che ha un dipartimento che si occupa delle vittime della violenza
Dell'irresponsabilità ma anche di un capitalismo sfrenato che invece di renderci più liberi ci rende schiavi che ci toglie umanità al punto che le persone si suicida hanno
Sono inoltre sessanta le persone che si sono suicidati e dall'inizio dell'anno a oggi e allora lottiamo contro Equitalia contro
La speculazione delle banche lottiamo contro la tassazione eccessive contro un sistema che ci vede come salvadanai da usare poi buttare via ma notiamo anche per dare
Alle persone la forza di scegliere per la vita
Creiamo
Un
Area chiamiamola così umanistica di Fratelli d'Italia
Una Alleanza Nazionale di donne e uomini consapevoli di attraversare lo stesso tempo di calpestare la stessa terra e di essere figli della stessa mamma la vita grazie
Bene belli dell'impegno per l'intervento parola a Giulio Tenzin
Cari amici
Io credo che l'intervento che mi ha appena preceduto abbia in sé
Tutto il calore l'emotività la forza e i valori che sono quelli della destra
Ed è per questo che io credo di poter
Constatare oggi che la destra italiana riparte da Fiuggi la destra della buona politica
La destra dell'interesse e dall'amore per il Paese
La destra dell'identità e della cultura nazionale
La destra di una solidarietà consapevole della giustizia sociale
La destra Bellone state la cosa pubblica sono queste le cinque caratteristiche fondamentali che non è invece è facile trovare
All'esterno del perimetro rappresentato in questo congresso
Se queste cinque caratteristiche rispondono a istanze così diffuse nella società italiana
Allora abbiamo davvero l'occasione un'occasione probabilmente irripetibile di dar vita ha una grande forza politica
Essa questa forza politica non può che avvenire obiettivi ambiziosi
Non può che avanzare una progettualità credibile nell'ambire a responsabilità di governo
Deve uscire da Fiuggi una formazione politica ascoltata in Europa
Apprezzata dai partiti che nelle democrazie occidentali si ispirano ai valori della libertà della dignità dell'uomo della solidarietà e dello sviluppo economico
La sua organizzazione l'organizzazione di questa forza politica deve esprimere a mio avviso sotto la guida di Giorgia Meloni
Una visione coerente e innovativa dell'Italia che vogliamo
Una visione perno
Assai più che una visione contro
E di questa visione vorrei sottolineare alcuni aspetti innanzitutto quello della sovranità nazionale
Sovranità è interesse nazionale devono assolutamente tornare nel quadrante della nostra politica europea e internazionale la bussola utilizzata da troppo tempo non ha più una enorme nel sud
I suoi punti cardinali si sono persi nella nebbia del relativismo culturale nell'indifferenza coltivata dalle nostre classi dirigenti nel tramonto del significato di patria e di identità
Del trasformismo di una politica autoreferenziale incapace di scelte che possono costare qualcosa in termini politici e di responsabilità personali
Solo il centrodestra accolto la gravità della decisione di abbandonare i nostri due ma ROPPA loro osi così valorosi
Massimiliano Latorre Salvatore girone che da questa tribuna
Desidero calorosamente salutare incoraggiare
Gli abbandonarli a un illecito il giusto inaccettabile process in India
Solo la destra questi dirigenti a questo palco
Solo la destra si è indignata per la decisione di rimandarli in India prese a un anno fa dall'allora Presidente del Consiglio e per sollecitazione del ministro dello sviluppo economico
Una vergognosa lesione della sovranità del nostro Paese
Una lesione perpetrata essi da un'idea che consideravamo amica impegnata nella lotta alla pirateria
Ma una grave lesione di sovranità che abbiamo supinamente accettato
Da chi non ha voluto ascoltare né capire né approfondire in alcun modo le fortissime obiezione resistenze opposte dall'allora Ministro degli esteri
E cari amici
Devo dirvi la verità
Le mie resistenze non sarebbero state altrettanto forti
Se non fosse stata in me così radicata da servitore dello Stato la consapevolezza che la sovranità del nostro Paese
è un bene indisponibile un valore assoluto se non fosse stata ancora ben viva l'indignazione
Che aveva pervaso il mondo della destra in altri casi altrettanto gravi e dico altrettanto gravi non perché non sia gravissimo quello che riguarda
Latorre Girone
Ma i casi come quello che nel settantaquattro aveva portato il nostro Governo a rinunciare vergognosamente con il Trattato di Osimo alla sovranità italiana sull'intera zona vi
Dell'Istria
Diciamo oggi
Forte e chiaro che la destra non tollera queste lesioni
Che condanniamo le responsabilità storiche però Osimo del Partito Comunista Italiano e l'oltraggio causato alle decine di migliaia di vittime Giuliano dalmati
E diciamo che vanno sanzionate le responsabilità politiche non solo politiche dichiara sfregiato il ventidue marzo dello scorso anno
La sovranità nazionale sottoponendo le nostre forze armate all'ignominia di veder processati in India nostri uomini con le stellette
E vorrei qui anche ricordare perché ho avuto un incontro per me commovente fuori da quest'Aula
Con l'amico Torregiani anche nel caso Torregiani si è perpetrata si sta perpetrando una lesione della sovranità italiana
Sentenze dalla magistratura italiana europea e addirittura da Corte suprema brasiliana
Hanno petto ben chiaro che Cesare Battisti dev'essere estradato in Italia perché sia giustamente
Fornito
Con gli anni di carcere che gli spetta per sono particolarmente lieto che Giorgia Meloni
Abbia sollevato questo caso presto vulnus aperto alla sovranità italiana la riaffermazione della sovranità dell'interesse nazionale deve anche guidare la nostra politica europea
Dell'integrazione europea così come nel processo di globalizzazione
E qui cito una frase importante detta
Da Papa Francesco due giorni fa
Dell'integrazione ogni popolo ha detto il Papa conserva la propria cultura lingua religione identità l'attuale globalizzazione economica esso Proto finanziaria produce un pensiero unico un pensiero debole
Come non condividere a fondo queste parole dal Papa
Credo sia essenziale per un nuovo partito di destra ricco di una sua tradizione nazionale al tempo stesso europeista credo sia essenziale una visione per l'Europa anziché contro l'Europa e mi spiego
L'Italia rafforza la sua sovranità se l'Europa diventa più autorevole nel mondo rafforza Alitalia la sua sovranità
Se l'Europa una vera politica estera e di difesa
Chi è non più procrastinabile la crisi Ucraina dimostra tutta la debolezza dell'azione europea le ingenuità commesse nel cosiddetto partenariato orientale da per seminato speranze che non sono state raccolte
Nessun Paese dell'Unione può singolarmente affrontare questo tipo di sfide
Che mettono a rischio asset europei basati
Sul rispetto che la sovranità nazionale delle minoranze e della volontà popolare le graduatorie neppure si può prescindere da una roba più integrata e quindi più forte sul piano economico o su quello delle politiche migratorie
E si può anche essere emotivamente pro o contro l'Europa stando al centro a destra o a sinistra
Dobbiamo vi sono molti economisti in Italia lei e all'estero che si prodigano in spiegazioni
Dei miracoli o dei disastri
In uscita dall'Euro provocherebbe
No la visione di destra deve essere certamente autocritica le fiscal comparti mirata alla sua completa revisione
Comunque ci si voglia schierare sull'Euro e però certo che una visione di destra non è assolutamente compatibile emergono d'Europa che continua ad essere a guida tedesca
Prima
Di una completa legittimazione democratica per tutte le istituzioni europee
Ancor troppo disimpegnata sui temi dell'energia
Dell'ambiente della lotta alla corruzione e delle migrazioni
Credo che la nuova destra debba affrontare in modo redditi radicale senza sconti aggressivamente il disastro arrecato all'economia alla reputazione alla credibilità del Paese da una corruzione diffusa
Che contamina la politica sinora misi carsici nei meandri della criminalità organizzata e credo che questo tema sarà un tema caldissimo per di Paesi
Nei paesi con debito particolarmente elevato come Italia e Grecia
è nostro interesse che l'azione anticorruzione sia nazionale ed europea
Che non si indugi oltre a creare una banca dati dei procedimenti giudiziari e dalle sentenze passate in giudicato e che si crei un autore i piccoli eccessivi poteri di sorveglianza
In tema di immigrazione e qui concludo una politica di destra decadere anzitutto chiara la distinzione fra integrazione e assimilazione
Perché l'integrazione riguarda la dimensione etica e politica e soprattutto la separazione nel tra fede star nell'arretrare
Per i musulmani integralisti ad esempio
Lo Stato è parte del volere di Dio deve essere regolato e governato dalla legge divina dal Cervia
Per gli integralisti il potere politico discende delegittimato solo dalla
Per le nostre democrazie il potere e laico ripiena legittimato solo dalla volontà popolare
Se siamo rispettosi della nostra sovranità del nostro Stato di diritto
Non c'è posto nel nostro ordinamento democratico e laico per un meticciato come amava dire l'ex ministro pieni cioè un meticciato politico-culturale che assimili le visioni integraliste
Con quelle dallo Stato di diritto
La concessione della cittadinanza non deve diventare un ponte verso questo tipo di assimilazione
Spirito di accoglienza dialogo tolleranza sono le metti preziosi per la nostra identità nazionale
Sono proprio questi elementi che devono guidare il rapporto con quanti ambiscono a diventare nostri concittadini o lavorare nel nostro Paese
Un'Italia più onesta apprezzata nel mondo consapevole tra grande forza rappresentata dalle decine di milioni di connazionali che costituiscono L'altra Italia
Può e deve essere la bandiera della destra a partire da questo congresso di Fiuggi grazie
Mentre si prepari Del Mastro Sensale nel frattempo voglio ringraziare il ministro terzi
Per avere avuto uno e due uno dei rarissimi casi e di esempi del genere nella nostra vita politica
Il grande merito di rinunciare alla poltrona di ministro degli esteri
Per protesta contro la incredibile decisione di rimandare in India i due Magarò
Cioè non dimentichiamolo solo con l'inganno erano stati costretti ad attraccare a tornare nel porto indiano
E sappiamo benissimo anche se non hai voluto quel ripeterlo che quella decisione
Sorpresa dopo che Monti si era fatto fotografare con loro prima dalla campagna elettorale
Quando intervennero ragioni assai poco nobili di natura economica non certo di rispetto della parola data
Le
Mi hanno
Ricordato che devo ricordarvi
Questa sera i lavori vanno avanti fino abbastanza tardi poi ciascuno può cenare del proprio albergo alle ore ventidue nel teatro comunale in paese sappiamo l'indirizzo Lollo
Dovendo
Ce n'è uno solo leggendo dei di Fiuggi
Cioè lo spettacolo organizzato da fra dell'Italia Alleanza Nazionale scorie con le ragazze
Convivono
Stamattina hanno cantato l'inno nazionale
Ci sono solo trecento posti e quindi chi vuole deve
In qualche modo andarci in orario insomma alle dieci
Bene
Grazie
E lei
Hanno un repertorio di musica napoletana lirica va be'eccetera
Le varie
Volevamo
Fategli un applauso
Del maestro è arrivato
Foggia umane biellese vieni qua
Dopo di dal maggio si prepari un altro giovane un certo Gianni Alemanno
Io
Volevo portare il mio saluto
Anche quello di suo papà c'è un nostro grande amico
Anche quello
Del Po passi
Anche se ho la fortuna di vivere finalmente in un partito che non è più dinastica o patrimoniale
Vede io voglio ringraziare
Giorgia Meloni in questo senso in termini assolutamente difformi da quelli di
Romano la Russa che ha detto una cosa giù l'abbiamo stiamo vivendo un'esperienza esaltante però mi ha detto una sbagliata il percorso e tutto in salita
No Giorgia per me è stato tutto in discesa per la prima volta nella mia famiglia
Ho festeggiato anch'io però avuto l'orgoglio di festeggiare il giorno della liberazione per il giorno della liberazione è stato quando siamo usciti da un partito con una visione di nasca dico patrimoniale
Dove
A vincere non era una platea di uomini e donne che dedicano con sacrificio e con passione il tempo alla politica ma era un alchimista che tutto ciò che toccava a trasformare in oro
Oggi l'alchimista pare che per una sorta di nemesi storica tutto ciò che trasformi
Tutto ciò che tocca trasforma in altri liquami e non certamente
Vino
E allora è importante un rinnovamento che passa tramite le primaria sotto questo profilo sono assolutamente d'accordo con l'amico onorevole Quagliariello che è intervenuto prima
Le primarie sono un momento importante per selezionare la classe dirigente
Sono certo che Fini non sia contento del fatto che siamo qua perché se mai lo avessimo dovuto selezionare con le primarie gli avrebbe perse come tutti i congressi della sua vita
Perché avevamo già anche all'epoca sorte di visioni di inasprito patrimoniali però Quagliarello debbo dire una cosa il garbo con cui ti ospitiamo Quagliariello
Non ci esime
Dall'onere di dirti con la franchezza con cui parla un movimento che si sta selezionando dal basso
Che se è vero che le primarie sono uno strumento importante
Che se è vero che la battaglia sulla legge elettorale prima di tutto una battaglia di dignità
E di civiltà che se è vero che la battaglia sulle preferenze ci unisce prima ancora di parlare di unioni il nuovo centrodestra ci deve dire
Se vuole vincere contro le sinistro so vuol governare con le sinistre
Perché
L'epica in politica scomodato Ada Quagliarello un valore straordinario probabilmente viene anche prima della coerenza ma subito dopo viva Iddio viene la coerenza e allora
Noi dobbiamo dire quando Quagliariello ci ricorda che il popolo è sovrano per il popolo sovrano non si fa a governare da tre dico tre Presidenti del Consiglio non eletti da nessuno
Che non ci
Non ci vengano a raccontare la storia della responsabilità per fare cose grandi perché vedete
Io voglio inseguire Renzi sul suo campo che cos'è questo Giobatta acts ci sta parlando di una rivoluzione incipiente e ci parla del due per cento della riduzione del cuneo
Ora mi dite qualcuno dovrebbe oggi raccontarmi che le rivoluzioni profonde che necessitano l'economia italiana
Per rilanciare ricchezza e occupazione è quella per la quale un imprenditore al posto di pagare cento è un dipendente lo paga novantotto Europ questa è la soluzione posta in campo da Renzi che noi tutti stiamo oggi usa andando le ricette sono altre
Le ricette sono quelle di un centrodestra plurale che sta al fianco di quell'impresa vedete io prima ho sentito dire tattici vessata non solo dallo Stato ma anche dalla mafia
Io non credo che si debba proporre
Per le soluzioni di quei tassazione eccessive però
Vi posso garantire che questo centrodestra quando parla di impresa deve immaginarsi per esempio
Che non è più assolutamente accettabile che imprenditori che non riescono a pagare l'IVA o di ritorno o le ritenute previdenziali
Vengano processati penalmente come dei delinquenti mentre aspettano i crediti dallo Stato
E allora
La magistratura su questo è intervenuto
Ha dichiarato con una con varie sentenze della Cassazione che è illegittimo io vorrei sperare un centrodestra che in Parlamento
Dica che non c'è bisogno che ce lo dica la magistratura ma che proponiamo noi per legge che nessuno in Italia deve sentirsi delinquente se aspetti bando centomila euro di crediti dallo Stato non riesce a pagare ventidue mila euro di ritenute previdenziali
Per questo lo dobbiamo dire
Perché quella
Ceto sociale che sta guardando noi con grande interesse perché io sono assolutamente convinto
Che il domani appartenga a noi e ci appartiene tanto più quanto più le classi sociali culturali ed economiche di questo Paese
Che da sempre fanno riferimento al centrodestra che ultimamente sono smarrite hanno beninteso che l'intero l'Dore in Parlamento di una nuova necessaria profonda magari incruenta fosse anche cruento non ci sarebbe nulla di male
La rivoluzione delle dinamiche economiche di questo Stato la può porre in essere ti quando parla
Di donne e di famiglia come fa ogni tanto Giorgia Meloni in televisione a nessuno può venire in mente adesso
Sentiremo parlare di una marocchina che ha diciassette anni forse ne ha diciotto si vota per legge che ne ha diciotto mediante nipote di Mubarak ma
Quando io sento parlare Giorgia Meloni di donne so di per certo che parlerà di famiglia sodi per certo che parlerà di quoziente familiare così come quando e termino sento parlare questo centrodestra
Di mercato delle imprese non parla di quelle imprese che hanno tanti troppi addentellati con lo Stato italiano
Che dicono di commesse pubbliche ma parla di quelle imprese che vivono di scommesse private e che chiedono e pretendono alla politica rispetta Occhetto richiedono e pretendono di non essere processate
Che chiedono e pretendono
Di assumere come ancora diceva Luca Ricolfi ultimamente
Immaginando e termino un patto generazionale forte
Per il quale per i primi quattro anni di assunzione di giovani si dia vita ad un contratto unico nazionale dove la tassazione del venti per cento dove magari lo stipendio annuale di dodici mila euro ma che se roba ha dato atte ad a dare l'orgoglio persone di guadagnarsi mille euro al mese perché noi che crediamo nella socialità sappiamo che viene lavata dal lavoro
E non dal posto parassitario dello Stato queste la socialità di una destra che crede che l'elemento centrale sia il lavoro noi ci crediamo noi abbiamo le carte in regola per farlo
Anche
Perché noi facciamo politica per passione e non per interessi con queste carte in regola noi possiamo raccontare al popolo italiano
Che a Fiuggi non siamo venuti
Per entrare in casa e per chiudere le porte siamo venuti per guardare
Quanta strada ha fatto chi ci ha preceduto per sapere che noi di strada ne dobbiamo fare almeno al doppio camminando da oggi ma dimenticando di Fiuggi
Perché sono tante altre nel Fiuggi della nostra generazione che Giorgia Meloni può farci traguardare grazie
Prima di dare la parola a Gianni Alemanno complimentarmi con il giovane
Voglio salutare in sala
Lo vedo
Modestamente in quarta fila il vice direttore del TG uno ma soprattutto il nostro amico Gennaro
San Giuliano
Complimenti
San Giuliano anche per il libro che hai scritto insieme a Feltri se ricordo bene
Ma la parte migliore la tua
Che sta avendo un successo ed è in testa nelle classifiche dei libri di questo genere ancora un applauso a Gennaro grazie
La parola
A Gianni Alemanno
Orari
Cari militanti cara Giorgiana caro Ignazio
Caro quello anche se non lo vedo
Io non
Non posso partire non
Manifestando tutta la mia soddisfazione per intervento di Giorgio di questa mattina
Credo
Che in questo intervento bellissimo
Ci sia
Quella svolta che noi ci aspettavamo
Quella svolta contro le euro contro per uscire dal Partito popolare europeo che la base fondamentale
Che la base fondamentale per costruire realmente un Partito della Nazione
Ma noi
Oggi siamo a Fiuggi e quindi è giusto
Che
Rimandiamo il nostro pensiero a diciannove anni fa da questa stessa sala sembra incredibile a me sembrava molto più grande molto più spaziosa oggi sembra più piccola ma in realtà è esattamente questa stessa sala
Quei a partire dal percorso di Alleanza Nazionale che è stato un percorso di successi di vittorie i grandi soddisfazioni
Ma purtroppo è stato anche un percorso di compromessi
E scolorito la nostra identità
Io non possono dimenticare quei passaggi difficili in cui Alleanza nazionale era diventata quasi progressivamente una fotocopia di Forza Italia
Nel momento in cui Alleanza Nazionale quasi aveva avuto la tentazione di scavalcare al centro Forza Italia
Ecco io credo
Che gli errori commessi questi diciannove anni e a tutti quanti noi di questi problemi ci devono servire da monito in questa occasione
Noi qua tornando a Fiuggi
No facciamo un'operazione nostalgica facciamo un'operazione di futuro ma che ha radici salterei e che sa che ci sono verità profonde nella nostra identità che noi non possiamo e non dobbiamo mai smentire
E guardate
è come se questo partito che è nato questo Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale come una sorta di bando
E come quando c'è
Un Paese che è in pericolo una nazione che è in difficoltà allora sono le campane a martello si chiama a raccolta
E vengono tutti vengono giovani anziani tengono a persone con esperienze diverse si risvegliano persone che magari se non addormentate
Vengono tutti perché bisogna ridare una casa comune a tutta la destra perché non si può immaginare un centrodestra senza una destra queste la grande sfida
E io
Voglio approfittare di quest'occasione per rivolgere un ringraziamento sincero a tutti gli amici che
Quasi un anno fa anzi un anno fa
Hanno dato vita
A Fratelli d'Italia e sono stati precursori questo percorso e vi ringrazio perché se non ci fosse stato e voi probabilmente oggi non saremmo qua e non si apre svolse aperto una realtà di questo genere
Poi è arrivata
L'officina arrivata la fondazione di Alleanza Nazionale chiedo una storica decisione ha deciso di collegare Alleanza Nazionale confratelli Italia e questo è un dato estremamente importante
Ma vedete perché siamo proiettati al futuro e non soltanto al passato siamo proiettati al presente al futuro perché le campane a martello non suono solo per la destra suono per l'Italia
Amici e qua l'Italia rischia di scomparire l'Italia giorno dopo giorno perde pezzi di sé e noi sostanzialmente non vediamo nessuna forza politica che pone questo al centro del problema
Presentiamo a parlare il partite IVA sentiamo parlare di lavoratori dipendenti in prese il nord e sud
Ma tutte queste categorie stando male tutte le famiglie non arriva alla fine del mese tutte le imprese rischiano di chiudere ci vogliamo domandare perché tutti si trovano in questa situazione
Bene il problema vero è legato alla realtà dell'Italia
Senza una ripresa della nostra sovranità nazionale senza una ripresa lo sta ritirando si esce dalla crisi si possono fare tutte le forme possibili ma non si esce dalla crisi allora
Volete a qualche piccolo assaggio rapido o di quella che è la realtà il nostro Paese si dice tanto le made in Italy sentiamo Renzo tutti quanti
Che si riempie la bocca il made in Italy
è uscito qualche mese fa questo libro auto Outlet Italia fatto dall'Eurispes dunque si è fatto tombato dello shopping del realtà straniere in Italia
Sono stati enumerati centotrenta Martini che sono stati comprati dare alta molti nazionalità finanziarie straniere da gruppi industriali stranieri exploit c'è
Tutto il made in Italy troviamo marchi come altri da Bertolli Birra Peroni Buitoni Carapelli già Albani bilancia Sangemini Ferrarelle Motta
Locatelli Martini e Rossi Parmalat perugina Sy va San Pellegrino Sperlari Zanussi Zoppas Pirelli Ducati Lamborghini Pucci bottega renda Fendi tour bulgari tutte queste realtà che solo il made in Italy
Non sono più italiane solo in mani straniere c'hanno comprato pezzo a pezzo senza che nessuno reagisse in questi anni
Allora
E allora
Io voglio dire questo insieme a questa realtà
C'è una concorrenza sleale che noi dobbiamo vincere una concorrenza sleale che si fa sentire ogni giorno perché se i nostri imprenditori se le nostre piccole e medie imprese
Devono competere Tom prodotti cinesi comprò che vengono da tutti i Paesi emergenti
Dove non c'è e salvaguardia delle regole ambientali delle regole sociali dove non c'è e salvaguardia della realtà vera di quelle che sono le regole del lavoro
Come fanno le nostre imprese a competere come fa non subirà un dumping sociale e ambientale che lei mette in ginocchia e le fa o delocalizzare lo fa chiudere
Ora noi tutto questo lo abbiamo saperlo difendere il pendolo con i dati difendono con un contrasto reale
Dobbiamo fare del protezionismo e guardate questa non è una parolaccia è una affermazione che magari non si fa
Ma tutti difendono i loro mercati lo fa la Francia
Lo fa gli Stati Uniti non fa la realtà del Giappone io da ministro all'Agricoltura ho dovuto lavorare a un dossier in cui ci abbiamo messo
Sei anni il sei anni per ottenere il permesso dal Giappone per esportare dall'Italia le ANCE rossa in Giappone
Oggi nessun salumeria scusate ed esenti agroalimentari nessun Salome italiano
Può essere esportato agli Stati Uniti perché ci sono regole il sanitarie utilizzate ad ereditare questa esportazioni
Allora cari amici noi non amiamo chiuderci vogliamo competere sul mondo ma vogliamo competere con regole chiare
Con armi pari per tutti il made in Italy si difende facendo in modo che nel mercato interno e del mercato internazionale
Quando c'era scritta made in Italy sia realmente mai dignitari sia realmente a qualcosa frutto del nostro lavoro
E ovviamente
In tutto questo
C'è il tema dell'Europa tema dell'euro un discrimine chiaro è una sorta di di Fossò si stavano a Quarto sta dall'altra parte
Se cari amici si crede nell'Europa e si pensa che l'euro sia uno strumento utile nostra economia non si è capito me la realtà della nostra Europa nella realtà dell'economia italiana
Lei euro al di là dei trattati terribili che sono stati firmati attenzione dobbiamo dirlo sono stati firmati non solo da Prodi sono stati firmati anche lavorare di centrodestra
Nel patto di stabilità e crescita nel rinnovo del patto di stabilità e crescita del fiscal compatto purtroppo
Ci sono firme i nostri ministri di persone che stanno nel centrodestra
Questo dimostra che quando si va sulla strada del compromesso sbagliato poi sbaglia anche il centrodestra non sbaglia sola Prodi ecco perché oggi dobbiamo essere intransigenti e allora dobbiamo avere chiarezza di questo
Ma dobbiamo sapere che il euro è una moneta troppo forte per l'economia italiana è una moneta debole per l'economia tedesca
Forte per l'economia italiana francese e spagnola questo significa che non può non essere uno strumento il dominio economico e la Germania nei nostri confronti un domino piano possiamo più tollerare
E allora
E allora cari amici
E allora cari amici affrontiamo questa sfida ma non affrontiamo solo con uno slogan dobbiamo guardarci attorno dobbiamo capire Contin fare alleanza con chi costruirà un grande fronte capaci di rimettere in discussione la questione dell'euro
E allora io mi permetto di dire di suggerire guardiamo anche in Francia in Francia c'è un movimento al Fronte nazionale i mari le penne
Che
Piero
Movimento
è un movimento oggetto di grandi pregiudizi
Noi lo leggiamo e lo vediamo con le lenti deforma anti dalla stampa internazionale la stampa nazionale
Ma noi siamo abbastanza esperto i pregiudizi sappiamo come funzionano queste lenti deformati io credo che noi abbiamo il dovere terra Giorgia di andare a Parigi di parlare con Marilena pene è di vedere la realtà vera di questo movimento
è capire se può essere un alleato per questa grande sfida
Guardate
Che queste Oddone
Non è antieuropeismo questo non è al tiro Paese uno
Perché in realtà vedete
Io volevo fare un paragone fra la Europa di oggi nell'antica Grecia
Nell'antica Grecia le Police erano totalmente autonome nessuno si era mai pensato di omologare Sparta e Atene o altre realtà di questo genere ma quando arrivavano i Persiani all'affronti
Era al limite geografica la Grecia queste polizze si riunivano riuscivano anche con poche persone i trecento le persone che si stiano a vincere armate parziale
Queste è l'Europa e non abbiamo in mente nord Europa
Chi è chiudete distrugge le identità nazionali nord Europa che ci dia imperatore coralmente ottusità burocratici banche Europa che riesce a fare squadra per vincere le grandi battaglie totalità dei continenti e sono scagliati contro di noi
Vogliamo l'Europa
Libera autonoma al proprio interno ispirate al principio di sussidiarietà
Ma capaci di vincere a grandi sfide sull'ambiente
Sul commercio internazionale sui diritti umani rispetto alle grandi aree geografiche queste all'Europa che vogliamo e quei sta in Europa che realmente ci serve questo il vero europeismo dei popoli per i nostri padri ci hanno insegnato è per noi non vogliamo smentire
E allora
E allora
C'è un ultimo punto aveva detto per delineare un particolare nazioni
Partirà nazione significa anche
Porre sotto una critica profonda l'eccesso di frazioni Ismaele eccesso di il federalismo che c'è stata nel nostro Paese in questi anni
Un eccesso che ha portato alla frammentazione la realtà italiana il monito cioè Italia dagli anni Settanta era contrario addirittura istituzione Regione ogni oggi si parla di rivedere il Titolo quinto io vi dico se noi vogliamo rimettere in ordine i nostri conti se vogliamo tagliare la spesa pubblica
Dobbiamo riportare materie essenziali anche la sanità sotto un controllo di agenzie nazionali però un po'la quella logica letterale c'è sul territorio
Una Regione
Una regione deve scegliere dove mettere un ospedale o dove metro presidio sanitario ma non deve gestire a costi negli ospedali perché tutto questo ci porta a ora il controllo è una siringa lo può costare dieci volte di più in Calabria rispetto a quella del tuo sta e Lombardia abbiamo bisogno di un potere forte e chiaro da questo punto di vista
Allora noi dobbiamo sapere che è la realtà della sovranità nazionale è una realtà che vale per le spalle Estero per l'esterno ma vale anche per l'interno vale per quelle che sono la nostra regolamentazione nostre realtà
E oggi
Fa male eccedere inquietare scoprire forse molti di voi non lo sanno che Grillo si è schierato a favore della secessione
Noi dobbiamo dire no a queste tentazioni dobbiamo convincere anche gli amici Aleida a cambiare registro a questo punto di vista perché se vogliamo andare a Bruxelles e l'Europa a difendere i nostri interessi a difendere anche gli interessi delle autonomie locali dobbiamo essere consapevoli che soltanto rimanendo uniti rimanendo forti rimanendo massimamente italiano italiani possiamo vincere questa battaglia questo è il messaggio che raggiungerà arrivare
E allora
E allora
Cari amici
Abbiamo discusso a lungo sulla destra e sulla necessità di superare la destra avrebbe nuova nel suo libro essere a destra
Diceva deve essere di destra il modo migliore per essere altrove ovvero diceva
Chiesta ed essere il modo migliore per mettere in discussione il pensiero unico
Per dire nuovo a quella logica di eguaglianza indistinta di un mondo di una globalizzazione di tutti uguali voto moderato
La ricchezza del mondo è la differenza la ricchezza del mondo le identità la ricchezza del mondo è anche il conflitto quando il conflitto è regolata che portano verso l'alto
Dobbiamo esserne orgogliosi
Dobbiamo dire queste verità fino in fondo perché da questo riparte non solo la destra italiana ma la speranza nel futuro vedete qua si è ricordato tante volte il pensiero Giorgio Almirante e concludo
Perché quando c'erano i momenti di divisione i momenti in cui si separavano dare al tale torrenti dentro la testa entro poche torcia italiano
Giorgio Almirante ci diceva sempre ricordate che è una persona di destra innanzitutto l'Italia prima l'Italia sopra ogni cosa noi dobbiamo essere fedeli a questa realtà
Se non faremo
Se no faremo
Non solo supereremo al quattro per cento a lezione europee
Ma questo grande partito sarà quel grande partito che permetterà al centrodestra non solo di vincere ma di essere anche un centrodestra con programma ambizioso coerente rivolto veramente al servizio all'Italia finora per l'Italia Alleanza Nazionale minoritaria grazie
Bene
Prendete posto
Dopo Gianni Alemanno
A furia di frequentarsi di più sta prendendo la mia voce non so se ve ne sia d'accordo
La parola a
Un deputato che
Sta dando Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale grandi soddisfazioni in ordine al consenso in ordine alla presenza sul territorio in ordine al suo
Contributo personale Edmondo Cirielli
Allora
Cara amiche e cari amici il popolo delle primarie di Fratelli d'Italia di Alleanza Nazionale
Credo
Che questa sera
Legittimamente
Dobbiamo innanzitutto applaudire voi come grande comunità militante che ha saputo affrontare
Momenti difficili e oggi insieme a tanti nuovi amici vecchi antichi
Guarda con forza a un futuro importante
Che noi possiamo affrontare con il coraggio di sempre
Io non sono solito Sperti Carmen grande Lodi ma credo che questa sera
Georgia abbia dimostrato non soltanto
L'umiltà
Che l'ha contraddistinta e per la quale l'abbiamo scelta
Quella di essere innanzitutto un portavoce oggi abbiamo ritrovato una leader abbiamo ritrovato un capo che ci può guidare in questa rinnovata battaglia per l'Italia
E credo
Che vada anche dato il giusto merito a quella comunità militante che ha messo in piedi Fabio Rampelli che ha saputo da Roma creare
Una fucina di giovani tra cui Giorgia
è riuscita
Ad esprimere una sintesi fortunata per la nostra comunità
Così come
Credo che sia giusto ringraziare Guido Crosetto per quello che ha saputo fare un anno fa insieme a noi
E Ignazio la Russa
La cui esperienza è stata decisiva per fondare
Il nucleo che giustamente lo ringrazio per questo Gianni Alemanno ha saputo oggi riconoscere un passo fondamentale per essere oggi qui insieme
E partendo dei nostri giorni siamo credo è giusto ricordare nel momento in cui
Si celebra la fondazione di questo nuovo soggetto Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Anche appunto ricordare la storia
Del percorso politico Fratelli d'Italia nasce come erede del Popolo della Libertà ci sono tanti in mezzo no voi che provengono da tradizioni diverse e con coraggio e oggi con umiltà
Accetto in un percorso nuovo un percorso nuovo che certamente rivendica delle tradizioni ma che guarda avanti
Come abbiamo fatto con l'officina per l'Italia e
Persone come terzi Magdi Allam hanno dato sicuramente una nuova linfa al nostro progetto
Così come adesso facciamo insieme alla Fondazione di Alleanza Nazionale recuperando e rivendicando come è giusto che sia la tradizione della destra del secolo scorso
Ma su questo credo
Che noi dobbiamo ribadire
Che il nostro movimento
Più che guardare al secolo scorso cercar di ridisegnare in maniera moderna la forza di un partito patriottico che metta sempre al suo centro la sovranità nazionale
Lo spirito comunitario
Di una
Identità che ci appartiene quella italiana e che noi non vogliamo mai abbandonare
Così come il nostro partito con umiltà con lealtà
Con coraggio senza tradire i valori
Della comune appartenenza al centrodestra deve confrontarsi in maniera nuova non subalterna con Berlusconi
Vedete chi vi parla come tanti non è abituato ad abbandonare il compagno di strada nel momento che la difficoltà
è una cultura quella del tradimento che non ci appartiene e sappiamo che fine fanno i traditori che qualcuno ha evocato
Questa giornata però non voi non possiamo lo stesso tempo essere succubi
Di persone e di progetti che non camminano in linea con gli interessi dell'Italia allora da questo punto di vista
Credo che
Confrontandoci con onestà dobbiamo sempre guardare
Dritto negli occhi e i nostri alleati ribadendo con forza i nostri valori e l'interesse nazionale prima di quello dell'interesse familiare o aziendale
Così come agli alleati del centrodestra del nuovo centrodestra diciamo che
Abbiamo guardato con grande speranza ad Alfano e alla sua boia
Di rispettare le identità di ognuno però certo è difficile vedere un partito che vuole ambiziosamente chiamarsi nuovo centro destra
E poi sostiene il segretario del Partito Democratico che ha appena deciso di schierarsi apertamente col Partito socialista europeo
E il nostro partito come è stato detto ma lo voglio ribadire dovrà essere un partito contro i nominati
Un partito contro nominati una comunità militante certo ma dove la meritocrazia
Che in democrazia significa soprattutto consenso siano al centro della costruzione della nostra comunità
E parlo anche a persone come me e non soltanto i colonnelli di Alleanza Nazionale io sono stato
Un Presidente di partito Presidente della Commissione difesa io credo che soprattutto noi che abbiano avuto un ruolo importante in Alleanza Nazionale
E non ne abbiamo saputo impedire la fine anche il mio minuzia per colpa del suo leader abbiamo il dovere di rimetterci in discussione
Di essere sempre pronti con i più giovani con i nuovi militanti e con tutti coloro che hanno portato acqua per ricostruire un percorso serio credibile
E credo che le europee siano la prima occasione importante
L'Europa è saranno beve e nuove primarie
Dove i vecchi militanti i vecchi dirigenti i nuovi ognuno si dovrà misurare col consenso fondamentale per il nostro partito o portandolo direttamente o magari in maniera anche più umile
Portandolo a nuovi e più giovani dirigente
E tornando e avviandomi alla conclusione
Credo che i contenuti del nostro partito non possono che partire dal concetto antico nuovo allo stesso tempo della sovranità nazionale
E la sovranità nazionale
Passa innanzitutto ad avere un Parlamento forte è un Parlamento forte non può essere un Parlamento di nominati da partitica non esistono più
Di servi di interessi finanziari di persone che stanno solo lì a votare qualunque cosa gli viene sottoposta un organo il ma il Parlamento
Fatto per ratificare scelte prese fuori dal Parlamento dai poteri finanziari
Ovviamente è un partito che dovrà vere come sempre la solidarietà nazionale
Che non è una cosa su cui inventiamo parliamo di destra sociale parliamo di dottrina sociale della Chiesa io credo
Che noi dovremo sempre stare dalla parte dei più deboli dalla parte
Devi più umili perché una vera comunità nazionale un vero popolo unito non può lasciare indietro nessuno
Così come
Credo che sia importante scusate
Se parlo essendo anche parte in causa io però ricordo bene Almirante senza voler fare nostalgiche mi iniziava i suoi comizi ringraziando
Gli uomini oggi anche le donne in un divisa che garantivano la nostra sicurezza la nostra libertà e oggi ne abbiamo più di dieci mila in giro in tutto il mondo
La vicenda dei mano è stata ampiamente sviscerata mai emblematica di che cosa significa servire la Patria lo riforme
Ed essere ancora oggi nel due mila quattordici pronti a rischiare la vita per difendere quella degli altri per difendere il futuro dei nostri figli
Così come ha fatto bene Barbara Benatelli a confermare che il nostro movimento che crede profondamente del garantismo non può che essere innanzitutto dalla parte di Abele e dalla parte delle vittime
E allora noi abbiamo messo in campo una serie di proposte di legge importanti ma la stessa maniera abbiamo coniato un
Fortunato slogan che dobbiamo ribadire garantismo e certezza della pena estere per il rispetto della legge ma essere alla stessa maniera
Pronti a difendere coloro che sono calpestati da un'applicazione sciocca sessantottina di una legge perdoni Istat che vede nel delinquente una sorta di vittima della società capitalistica
E per questo credo che il nostro partito come ha già fatto debba mettere al centro la battaglia
Contro la ma ne stia contro l'indulto ma non perché vogliamo essere vendicativi perché crediamo che lo Stato su questo non possa
Tradire quel contratto sociale
Per il quale i cittadini rinunciano a farsi giustizia da soli e chiedono invece che sia lo Stato a tutelare la legge e la garanzia
Chiudo il mio ragionamento confermando e richiamando una cosa che ha detto
Con grande efficacia Giorgio
Noi
Non è che siamo per il partito in quanto tale
Per noi il partito è uno strumento non è il fine
è un mezzo noi siamo patriottici lo abbiamo detto siamo per l'Italia
Il partito ci sembra lo strumento migliore perché crediamo
Nella democrazia
Per portare avanti
Idee importanti per metterci insieme
E combattere perché anche i nostri figli
Abbiano un futuro come anno voi è stato donato dai nostri avi
Grazie a tutti viva Fratelli d'Italia viva Alleanza Nazionale è viva la casa nostra grande e bella nazione
Tratta Giorgio
Ma io leggo quello che
Prende la parola d'ordine o Urso
Risolvere amici
Sono passati vent'anni
Venti anni e qualche mese
Dal gennaio del novantacinque quando nacque qui Alleanza Nazionale
E nacque qui io lo vorrei ricordare
Non quando Alleanza nazionale era al Governo
Nacque qui in un clima plumbeo direi anche difficile triste perché vent'anni fa in questi giorni
Era stato già defenestrato il Governo legittimo di Silvio Berlusconi
Ed era stato eletto in Parlamento con un golpe presidenziale da parte di Oscar Luigi Scalfaro il peggiore Presidente della Repubblica che l'Italia abbia avuto
Era stato eletto il primo Governo tecnico di Lamberto Dini suo cupe dei poteri forti vent'anni come oggi sempre
Al servizio della sinistra italiana
Perché queste l'anomalia italiana a differenza del resto d'Europa la sinistra è sempre in combutta con i poteri forti si serve di esso o forse serve essa
Allora Georgia quel partito vera ricacciato all'opposizione
E ci fu anche un momento di sgomento
E fummo costretti ad aspettare in una lunga marcia
Oltre sei anni nell'opposizione per tornare al governo legittimo nel due mila uno appunto se anni dopo il novantacinque
Ricordo questo per dire
Che la strada che avete davanti che questa nuova generazione ha davanti e per certi versi difficile come allora
Forse è più difficile di allora non per le condizioni della destra ma per le condizioni dell'Italia
E all'inizio vorrei ricordare qui la persona che a mio avviso
Ha contribuito assegnare quella strada accerto
Almirante è stato
Un grande insegnante ci ha insegnato come vivere
Come affrontare la realtà anche la più difficile
Ma
Voluti e ci ha insegnato a come vincere
è stato Pinuccio Tatarella e Louise il vero grande artefice di Alleanza Nazionale
E io credo Ignazio e tu lo sai molto bene
Che ci vuole altrettanta armonia
E altrettanta lungimiranza per mettere insieme forse Pinuccio riconoscerebbe intenti quello che è fatto in questi mesi l'erede legittimo di quell'arte politica
Ebbene
Perché dicevo che l'Italia oggi le condizioni peggio di come fosse
Vent'anni fa per quello che è accaduto poche ore fa nella scelta dei candidati alla leadership europea
Attenzione
I due grandi poli europei le due grandi famiglie europee la famiglia europea socialista cui Renzi ha aderito e la famiglia europea popolare
A cui aderisce gran parte del centrodestra italiano hanno scelto guarda caso come candidati alla leadership europea
Due persone che non a caso per motivi diversi sono stati indicati dalla Germania e danze Marchella
Chiunque vinca la famiglia socialista che ha scelto come suo candidato Schulz il capo il leader della socialdemocrazia europea che alleato nel governo della grande coalizione con la Merkel
Ho anche
Dovesse vincere il Partito Popolare e suoi alleati italiani che ieri ha scelto in un ballottaggio lo dico a Gaetano Quagliariello in un ballottaggio limpido certo
Tra
Il suo esito il
Popolare francese paniere
E candidato Lussu borghese di opere ha scelto you pre e sapete perché ha scelto io per
Perché la Merkel ha indicato Juve
E perché io pensi e presentato lo dica e delegati italiani basta leggere i giornali si è presentato può una capacità linguistica di parlare contemporaneamente in francese
In inglese in tedesco ha parlato in francese in inglese in tedesco
E a sembrato riunificare i popolari europei peccato che i popolari italiane hanno votato per Hugh pre che non hanno detto una parola in italiano
A dimostrare di una sudditanza culturale storica e politica terrificante ma questo accade anche con la sinistra italiana o con l'estrema sinistra che ha scelto un candidato greco come ti ispirarsi
Un greco
Un lusso Un borghese un tedesco scelti gran parte proprio dalla Germania dove l'Italia
Dove la sua capacità di rappresentanza il Paese l'Italia non è la Grecia
Non è la Spagna non è il Portogallo non siamo soci azionisti a differenza di loro il Fondo monetario internazionale
Siamo contribuenti e soci siamo nel G sette siamo nel G venti siamo la terza potenza economica europea
Siamo più della Grecia della Spagna del Portogallo dell'Olanda del Lussemburgo del Belgio insieme
Eppure
Non abbiamo voce laddove dovremo contare per quello che abbiamo non abbiamo voce perché l'Italia
L'Italia di oggi dire con decadenza
Direi con rassegnazione dire con pessimismo queste era moderna l'Italia è in crisi non è il mondo è in crisi
Se non ci rendiamo questi secondo di questo non sappiamo cosa debba fare la destra italiana
In questi sette anni di crisi di crisi globale il mondo è cresciuto del trenta per cento la ricchezza nel mondo in questi sette anni è aumentata del trenta per cento
La Cina è cresciuta del sessanta per cento la ricchezza della Cina è cresciuta del sessanta per cento
L'Europa è in crisi e infatti il prodotto interno lordo europeo in questi sette anni e a crescita zero la Germania cresce la Gran Bretagna cresce altri meno l'Europa a crescita zero l'Italia e meno nove
L'Italia è in crisi non è il mondo è in crisi
E noi dobbiamo rimettere in moto innanzitutto l'Italia
E poi li conquisteremo il nostro posto nel mondo per quello che ci spetta come storie come cultura è il nostro ha posto in Europa perché attenzione l'Europa è stata romanica italiana
Ha avuto capitale Roma
In qualche momento Corsato Romanin per avuto come capitale
Parigi comunque il Centro Mediterraneo avuto come capitale Madrid quando scoprirono le Americhe ha avuto come capitale Londra ma l'Europa non ha mai voluto capitale è Berlino
Perché l'Europa o è mediterranea o lei e l'Europa dei grandi mali aperti verso il mondo o non è in Europa
Per questo il PRIT colore quello di in Europa snaturata le fondamenta l'Italia può e deve fare di più
La destra italiana
Perché il problema vero
E che l'Italia in crisi perché la soluzione naturale che c'era
Basta pensare a quello che quattro o cinque anni fa pensavamo noi italiani la soluzione è naturale che c'era dopo Berlusconi era quello di un Governo a guida della destra italiana se l'Italia in crisi e perché la Grecia
Si riprende preti in Grecia comunque governa la destra di quel Paese i Spagna comunque cover non adesso di quel Paese in Portogallo comunque governa densa di quel Paese basta guardare i dati sul Portogallo
Più cinquantacinque per cento di esportazione gli ultimi quattro anni
In Gran Bretagna comunque Governo avesse quel Paesi Norvegia in Germania in Olanda in Islanda in Irlanda governa la destra di quei Paesi
In Francia noi infatti la Francia sta crollando come noi perché governa la sinistra in mancanza di un Governo di destra l'Italia che sta affidando oltre forse si affiderà
Ha un leader di Sinistra che deve fare un programma di resta
Concludo sì concludo dicendo una cosa molto semplice ma anche alla destra la solita
C'è una destra diffusa e c'è una destra dispersa
Ce la desta diffusa nell'Italia che non sia l'ente e c'è una destra dispersa nel centrodestra
Qui
C'è la Destra protagonista avanguardia di un futuro io mi auguro Giorgia
Che sia costituito non un altro dei cespugli intorno al grande albero di Berlusconi che perché assorbe tutto la luce e tutto il solo impedendo agli altri di crescere
Non serve un altro cespuglio
Serve un piccolo Alvaro
Con delle radici forti
Poi annebbia nel suo DNA la capacità di diventare quando quel grande albero politicamente dovrà cedere il timone
Anche esso questo piccolo ha però diventare un grande albero e spettare nel cielo queste possibile guardando anche la destra dispersa nel centrodestra e lo dico
Con rammarico
C'è chi ha pensato che in Forza Italia potesse avere un futuro
è destinato a gridare
Ma mai a decidere
C'è chi ha pensato che nel nuovo centrodestra potesse avere assumere una responsabilità
Forse sarà destinato
Non avesse la destra di nuovo centrodestra
Ma ad essere supporre di nuovo centrosinistra perché Renzi e leader e che hanno scelto non gli italiani male gli elettori del Partito Democratico nelle sue primarie
E io credo che però
Questa desta dispersa un giorno debba avere
Una casa comune per questo mi auguro che tu possa fare quello che la nostra generazione purtroppo nelle città a fare
E io credo che la nostra generazione tutta nessuna esclusa debba avere l'umiltà
Di lavorare con modestia senza scalpita are senza dare Lanza senza recriminazione senza rancore senza rivendicazioni
Io pensavo
Che oggi li potesse arrivare non un insulto come arrivato glielo
Ma un bigliettino in cui qualcuno ammettesse il suo grande errore come io l'ho ammesso nel libro che ho scritto vent'anni una notte perché prima bisogna guardarsi allo specchio capire dovesse sbagliati
è con umiltà dire ad altri mi aspettavo che l'unità delle scatole
L'avrebbe fatto un biglietto
Anche come dire silenzioso non necessariamente pubblico spente biglietto ci fosse scritto me l'aspettavo forse ve l'aspettavate anche voi forse se l'aspettava la storia per quello che gli ha dato in quel biglietto cito respinse essere scritto
Mi auguro Giorgia che tu riesca dove noi abbiamo fallito non per noi ma per quello che abbiamo rappresentato per gli italiani che vogliono che siano rappresentati
A cui mando una destra è per questo è il Paese ha rassegnato perché quella destra è stata tradita
E chi l'ha tradita non ha avuto l'umiltà di dire
Provate a ci vuoi per non per la destra non per questa classe dirigente
Ma per l'Italia e non merita il destino che i tedeschi vorrebbero di alzarci
E queste Europa avrebbe riversato CTO credo tutti Giorgia abbia tutto l'ENAM possibilità per farcela soprattutto io penso
E questa comunità può farcela perché forse non se capita abbastanza per la forza la destra italiana non era in una persona ma era nel suo popolo nella sua classe dirigente
In quello che Almirante ci ha lasciato come insegnamento in quello che Tatarella ci ha insegnato
Pure la sua capacità di creare un movimento che avesse induce
Tutta la possibilità di rappresentare l'Italia moderata rivoluzionaria
Chi ha bisogno di guardarsi allo specchio di rimboccarsi le maniche e di fare in casa le riforme necessarie per guardare a voce alta e a testa alta anche agli altri partner comuni della grande casa europea
Grazie ad Adolfo Urso la parola all'onorevole Viespoli
Guardo
Cari congressisti
Innanzitutto io avverto il dovere di ringraziare Giorgia Meloni Ignazio la Russa Guido Crosetto
Per l'opportunità che mi hanno dato di partecipare all'officina per l'Italia
Nel tentativo di dare un contributo al dibattito culturale prima che a quello politico per rianimare la destra italiana il ruolo e la funzione della destra italiana
Vi ringrazio anche per l'opportunità che mi danno di partecipare a questo congresso e di portare
Un contributo al dibattito al confronto delle idee
A partire da una considerazione di fondo
A me piace innanzitutto sottolineare il dato simbolico politico e cioè a dire in un tempo senza storia
In un tempo dove la politica è senza storie
Questa forza politica ha il grande merito di rivendicarla una storia di recuperarla una storia di esprimere un radicamento di tentare di muoversi in continuità
Con la storia che ha attraversato il lungo interminabile dopoguerra italiani
Questo
è il merito simbolico
Che essa dentro quel simbolo che recupera una storia che vuole continuare a raccontare una storia
O per continuare a raccontare una storia una storia importante una storia solida una storia che nessuno errori e nelle sue grandezza caratterizzato comunque la storia di questo Paese
Bisogna attrezzare una proposta politico culturale che sia all'altezza della solidità della storia
Per agire in continuità bisogna agire in profondità esprimere una cultura politica che sia capace di fare da retroterra ad una forza politica che ambisce a diventare il partito degli italiani
Guardate
In questo contesto in questa sala
Quando è nata Alleanza Nazionale io ricordo un colloquio con Francesco Grisi all'epoca il sindacato il rappresentante del Sindacato nazionale di scrittori italiani
Ecco in crisi ci scambiavamo delle opinioni sul congresso di AN
E crisi mi disse
Alimentando qualche perplessità a proposito del retroterra del background culturale di cultura politica di AN
Mi disse
Guarda il Movimento Sociale Italiano ha resistito non solo per la grandezza della sua classe dirigente ma perché alle spalle aveva il Novecento aveva la storia la cultura gli uomini la tradizione
Per feconda del Novecento italiano una grande forza politica esistente resiste
Se ha senso se è una forza politica e priva di senso e anche prima di consenso e per avere senso bisogna avere una missione
Per avere una missione bisogna avere idee forza per avere idee forza bisogna sforzarsi
Elaborare idee tesi perché la politica non è soltanto le vocazione dei desideri la politica e la difficoltà della soluzione ne ha dei problemi della capacità di avere la lucidità di indicare le strade in coerenza con il proprio patrimonio culturale e valoriale allora dentro questo percorso
E questo processo
Bisogna dire con chiarezza che il primo punto di approdo era ricostituzione in Italia di un grande patto nazionale
Il Paese non ha bisogno
Di un processo riformatore il Paese ha bisogno di un processo ricostituente e il processo ricostituente non si fa network Renzis MO network per Berlusconi sbocco perché Renzi svolgerlo scorie siamo non coincidono con il riformismo ma coincidono con il per
Pormi istmo la deformazione della può litiga per il senso e della cultura delle istituzioni al primo posto per recuperare la sovranità popolare
è la grande riforma della forma Governo non ho sentito ancora dire con chiarezza che è la prima preferenza che la sovranità popolare
Per esprimere è quella per la scelta del decisore e quella della scelta del presidenzialismo del modello che invece attraverso il è fortissimo di Renzi a Berlusconi si riduce al tema per Pica me rarissimo senza indicare il modello restando dentro il parlamentarismo
è una razionalizzazione del parlamentarismo non la rivoluzione istituzionale e costituzionale italiana chi ha bisogno di riconciliare popolo e istituzioni per per farlo ha bisogno di un processo costituente a centralità popolare Nora centralità partitocratica in un Parlamento delegittimato dal punto di vista della legittimazione popolare
E l'altra grande questione
Per ricucire e a ricucire il Paese
Questo Paese slabbrato c'è una secessione di fatto all'interno di questo Paese
L'unità non par rivendicata FS aggirata l'unità nazionale va ancora ricostruita
Attraverso la ricostruzione dello Stato nazionale gli attraverso la ricostruzione della comunità nazionale chiamata patria
La destra non c'è senza il valore dello Stato senza il ripristino della nostra cultura istituzionale
Senza l'autorità dello Stato in Italia non ma anche alla relazione ma anche allo Stato nazionale e la responsabilità storica della sinistra italiana e dei cattolici italiani
Spetterà convergenza di due culture senza Stato di due culture senza il riferimento allo Stato nazionale il dramma di questo Paese
E nel due mila uno la riforma del Titolo quinto della Costituzione
La riforma
Chi arreso lo Stato nazionale orizzontale
Sullo stesso piano dei Comuni delle province delle regioni e delle aree metropolitane senza lo Stato nazionale
Di quale ruolo e di quale missione Europa parliamo serale extra non punta la ricostruzione dello Stato non a ruolo dovrà funzione
Do ora la missione il grande tema della riforma istituzionale e costituzionale il grande tema della modernizzazione italiana
Frantumata
Dal delittuoso tentativo del centrosinistra di recuperare delle Turato evidenza nel due mila uno attraverso la riforma del Titolo quinto
Che si è ammazzato il Paese ammazzato in particolare il Mezzogiorno
E non c'è destra senza radicamento meridionale
Senza la capacità di assumere la funzione nazionale dell'ottenuta cresce dello sviluppo del Sud che non è un problema dei meridionali guardate
Io ho sentito parlare della pressione fiscale
Ma lo sapete o non lo sapete che la pressione fiscale nel Mezzogiorno
A due punti e mezzo in più
Della pressione fiscale nel nord certo
Per responsabilità delle classi dirigenti meridionali certe o per la cultura dell'assistenzialismo ma soprattutto perché la politica è di gran i partiti hanno fallito rispetto alla moda alla grande questione nazionale che è la questione dello sviluppo del Mezzogiorno e non c'è il Mediterraneo
Senza la funzione strategica geopolitica del sud la destra
E tale sia cultura nazionale profondo radicamento in modo da recuperare tra i grandi temi delle grandi questioni la centralità dello sviluppo del Sud come tema fondamentale per la crescita dell'Italia
E non è il problema della locomotiva
Il treno cammina tutto intero
E la locomotiva non è detto che sia nelle aree forti del paese
La locomotiva ed alla crescita di quelle aree che possono svolgere una funzione di traino sociale economico e culturale allora bisogna ricostruire la cultura dello Stato nazionale bisogna ricostruire la dimensione
Della comunità nazionale attraverso la coesione nazionale
Bisogna scrivere
Un grande patto tra generazioni
Perché la destra è tradizione e consegna e ponte tra il passato per il futuro la destra è innanzitutto culturalmente il rifiuto della dimensione del presente
Chi annulla tutto come sta accadendo culturalmente in questa fase ed in questo periodo allora allora c'è spazio
Per una forza politica di destra c'è spazio c'è il senso per una forza politica di destra sicuramente c'è spazio per una forza politica di destra c'è senso per una forza politica di destra
Sei interpreta emozioni stati d'animo interessi valori della comunità nazionale
Perché ripeto ribadisco e sottoscrivo questo dato è questo elemento che mi caratterizza e per questo ringrazio per la possibilità che mi è stata data
Guardate o la questione meridionale diventa questione nazionale o ci si rende conto
Che senza la crescita del sud non cresce Alitalia che senza il sud non c'è l'Italia o altrimenti corriamo il rischio di non dare senso compiuto a questo da grande tentativo di ripartire da Fiuggi per costruire la grande destra a disposizione del popolo italiano
Dopo l'onorevole Viespoli la parola al nostro parlamentare
Presente europeo
Scorriamo
Grazie
Grandi preparati Donzelli
Permettetemi innanzitutto di ringraziare i tanti volontari tanti militanti che hanno permesso che questo congresso si potesse fare la fatica dei nostri ragazzi allo specchio a dimostrazione del partito che vogliamo essere
Ed è stato fatto anche in pochi giorni con poche risorse ma questo dimostra la voglia che abbiamo di fare politica
La volta scorsa siamo venuti a Fiuggi
Per scongelare la destra del tempo e per immetterlo nella modernità per poter dimostrare che i nostri valori erano pronti alla sfida alla sfida del buon governo
Ci vogliamo mettere in gioco volevamo costruire nuove sintesi si candidava a modo la nostra credibilità ad essere appunto forza di governo sembrava
Una sfida
Diventa non sempre lo è stata dobbiamo essere
Sinceri e corretti e qualche volta è anche finita non troppo bene
Oggi ci ritroviamo a Fiuggi per riprendere quel percorso quella insieme di valori quella credibilità quella voglia di non rassegnarsi a vivere in un Paese mediocre che annuncia sempre cose che non realizza
Che ha comportamenti inadeguati nelle persone che lo guidano e lo rappresentano al servizio costante dei poteri forti sempre più fuori dall'Italia e mai al servizio dell'Italia
E del suo popolo a quel percorso vogliamo dare una sua un suo futuro una sua credibilità vogliamo riallacciare quella follia che è un gruppo di poche persone ha messo in piedi quasi un anno fa
Insieme a Giorgia Meloni a due mesi dalle elezioni abbiamo messo su un partito che è entrato in Parlamento è entrato nei maggiori consigli regionali e comunali ha costruito una delegazione del Parlamento Parlamento europeo
E adesso siamo qui per andare avanti per andare ancora avanti coniugando la nostra storia la modernità come possiamo fare
Breve oggigiorno già usato parole chiare sull'Euro per esempio che io condivido
Ma io penso che dobbiamo fare addirittura un passo in più
Non basterà cambierà cambiare moneta per tornare sovrani
Non ci basterà uscire dall'euro se non cambieremo il principio
Per cui una qualunque banca centrale quando stampa moneta questa moneta la presta allo Stato in cambio dei titoli di debito è questo il passo che dobbiamo fare per sconfiggere il peso
Del debito pubblico che ci sta soffocando chi gli ha dato alle banche la proprietà della moneta in quale trattato internazionale è scritto in quale legge
Questo è previsto l'ho provato a chiedere l'ho chiesto al nostro Commissario europeo l'ho chiesto anche a Draghi ma nessuno ha saputo rispondere
La nostra battaglia classica è la battaglia della nostra tradizione nella battaglia della lotta contro l'usura di Ezra Pound dia uniti
Nella sfida moderna contro la mondializzazione chiesta incatenarmi popoli che sta togliendo sovranità le nostre nazione nostri Stati è la nostra sfida è la battaglia così come
Quella che tradizionalmente ci vede come il partito dell'antimafia e contro la criminalità organizzata perché lo siamo stati sempre
Perché dopo l'uccisione di Falcone Borsellino non ci siamo messi a scrivere libri come Saviano
Non abbiamo fatto film magari con attori mafiosi abbiamo costruito la primavera siciliana con la generazione una generazione che oggi è qui in questa sala portando giovani studenti
A raccontare che c'era un'altra strada è un'altra possibilità di vivere senza mafia senza compromesso come ci ha ricordato Borsellino
E lo abbiamo fatto senza la luce dei riflettori e lo facciamo lo dobbiamo fare ancora oggi quando la mafia si nasconde ma intanto avvelena la nostra terra ricicla denaro corrompe la nostra gioventù ed è per questo anche che abbiamo dato vita a un
Mo'movimento perché diciamocela tutta talvolta su questo tema lì dove stavamo ci siamo sentiti in imbarazzo però voglio dire con grande chiarezza e con grande forza
Mi piacerebbe che il nostro partito si identificasse come il Movimento per la tutela del patrimonio artistico e culturale
Mi bolle e mi ribolle il sangue quando vedo Pompei sbriciola arsi e magari non utilizzare i centocinque milioni di Euro che noi abbiamo fatto avere anche tramite l'Unione europea per rimettere a posto quel sito che è un simbolo identità di storia
Di cultura abbiamo aperto solo cinque cantieri in due anni è una vergogna
E allora penso che noi
Vorremmo identificarsi in questo perché la battaglia per il patrimonio culturale è una battaglia dell'identità ma anche motore di sviluppo economico potremo essere riti anzi siamo ricchi però nessuno lo sa ennesimo porta avanti
Vorrei
Che grazie a Fratelli d'Italia l'Unione Europea riesco PRIS il suo vero ruolo e quello cioè di solidarietà tra le nazioni per crescere insieme non l'egoismo di alcune nazioni in particolare alla Germania
Per invece sottomettere gli altri vorrei che quando il nostro Mediterraneo viene invaso dai barconi provenienti dal Nord-Africa
Noi non benissimo lasciati soli dall'Unione europea che quando siamo presi d'assalto dai richiedenti asilo l'Unione Europea riconoscesse che i confini d'Italia sono i confini europei vorrei che il mercato unico europeo
Non fosse il motivo per far invadere i nostri mercati dai prodotti cinesi indiani e di degli altri Paesi emergenti
Che grazie alla per alla peggiore concorrenza sleale mettono in difficoltà il nostro mercato e le nostre imprese a cui noi chiediamo sacrifici hanno e che a cui noi chiediamo di da l. sul piano ambientale sul piano sindacale sul rispetta tutte le regole poi diciamo agli altri prego accomodatevi vogliamo reciprocità vogliamo reciprocità
E allora
Vorrei
Riportare questa Europa quel senso antico che speravamo fosse recuperato dopo la caduta del muro di Berlino una cornice di valori di storie di tradizioni
Che nel corso dei secoli hanno portato comunque ad una comune civiltà fatta di cattedrali i centri storici di Castelli di arte di voi sia di musica di bellezza ecco questa Europa non è bella è questo il punto il punto principale
La possibilità di riconoscere recita degli altri come la propria città
Perché ha gli stessi colori gli stessi suoni gli stessi sapori persino gli stessi odori in una parola la stessa identità
Ecco e concludo se faremo questo e tanto altro potremo rimettere in moto la speranza proprio da qui da Fiuggi una speranza che avrà Iotti giovani e profondi Giorgia Meloni e della sua generazione
Dei capelli un po'più radicale Utility dei tanti ex dirigenti e militanti di Alleanza Nazionale del coraggio ed è la sincerità
Di Guido Crosetto avrà l'orgoglio di questo popolo che oggi si riunisce ancora una volta qui che non avrà più da vergognarsi dell'appartenenza a un mondo di centrodestra e che quando tornando da Fiuggi racconterà ai tanti che incontrerà
E i livelli racconterà che siamo ancora pronti siamo ancora pronti a tirarsi su le maniche a correggere gli errori fatti e a coronare il nostro profondo sogno d'amore cambiare l'Italia e lo faremo in nome del popolo sovrano grazie
Bravo anche
Nella nei tempi allora priva di Magdi Allam
Prende la parola a Giovanni Donzelli subito dopo Magdi Allam
Prego di prendere posto
C'è una serie di interventi interessanti
Non esistono più le mezze stagioni
Si stava meglio quando si stava peggio
Meglio l'uovo oggi immaginavo che una gallina domani
Scusatemi
Ma
Dopo Matteo Renzi volevo provare anche a dire delle perfette banalità in Trentino per vedere se diventavo prenderemo vedo che con voi l'effetto non funziona
Scusate la battuta ma ma dobbiamo anche stare attenti
Perché qualcuno sta facendo passare il mese due messaggi sbagliati il primo che Renzi dice cose di destra
Non è bello Renzi non dice cose di destra Renzi dice delle banalità che di volta in volta gli servono l'altro messaggio sbagliato
è cioè la Meloni dice cose di sinistra non è vero dice cose di buonsenso
Poi per il politically correct ovviamente una cosa di buonsenso bene può essere solo di sinistra e per qualità intellettuale o ed è una cosa c'è una banalità può essere solo di destra ma non è così grazie a Dio esiste una differenza vera fra destra e sinistra
è di destra per esempio rispettare la vita fin dal concepimento e sostenere che una donna
Che per affrontare una gravidanza difficile
Magari per condizioni economiche che non se lo può permettere o perché accanto a un uomo che non vuole quel figlio è di destra stare a fianco a questa donna
è di sinistra invece abbandonarla e renderli più facile
La scelta della morte che la scelta della vita e non lo dico a caso
Nella mia regione la Regione Toscana dalla scorsa settimana nei consultori si distribuisce la pillola abortiva
Trasformando così i luoghi che dovrebbero servire Masala centonovantaquattro ad aiutare la donna in difficoltà
Che
Non riesce ad affrontare una gravidanza li trasformeranno in abortifici
E questo è un problema perché è una scelta di morte rispetto alla scelta di vita è di sinistra per esempio pensare
Che l'evasione fiscale si possa combattere TAR passando l'artigiano il piccolo commerciante o magari mettendo i sigilli di Equitalia
Ha un'azienda che non riesce
Oppure mettendo i sigilli Nepitali un'azienda
Che non riesce
A
Pagare magari tutte le tasse perché AN vuole pagare i propri dipendenti
E invece è sempre di sinistra condonare la grande evasione come diceva risorgerà alle slot alle banche neanche di sinistra chiedere agli occhi davanti
A quella grandissime evasione fiscale che viene fatta da chi lavora in nero e io vengo faccio l'esempio forse tutto toscano ma li ripeta deciso anzi ha misurato che tra Prada e Toscana l'evasione fiscale
Dei laboratori clandestini cinesi chiesti a Lizzano i bambini a canta telai è di un miliardo di euro l'anno un miliardo di euro l'anno solo fra Firenze Prato
è di destra invece pretendere tetti in via del capitali a nero all'estero come Sinesi deve dimostrare l'origine di quel capitale
è di sinistra lasciare le porte aperte a tutti gli immigrati
Per quella Salima ci rende le baraccopoli essa Callari e con le associazioni amiche
Facendo i professionisti dell'accoglienza è di destra dire basta dire ora come ora quella crisi che abbiamo in Italia non ci possiamo permettere di accogliere nemmeno un altro immigrato finché la disoccupazione non calerà in Italia
è di destra
Fare la battaglia che stiamo facendo sulle pensioni d'oro è di sinistra
Dire siamo d'accordo ma poi votare contro
è di Matteo Renzi invece farsi la pensione d'oro non troppo d'Oro forse d'argento ma con i soldi dei cittadini perché voi lo sapete ma Matteo Renzi
Il giorno prima
Di
Il giorno dopo scusatemi il giorno dopo essere stato candidata Presidente la Provincia di Firenze se fatto assumere come dirigente nell'azienda del padre e da quel momento
Con quell'assunzione fittizia fatta nell'azienda del padre tutti i giorni italiani pagano i contributi per la pensione di Matteo Renzi il giorno prima non lavorava come dirigente l'azione nell'azienda del padre dopo essere stato candidata Presidente la Provincia di Firenze
Lavora nell'azienda del padre non ci ha mandato un giorno a lavoro ma così i cittadini pagano i contributi della pensione
E allora delle differenze tra destra e sinistra ci sono
è di sinistra
Tutelare nell'amore sindacalizzata è di destra permettere invece alle piccole imprese di riprendere fiato
Oggi i nuovi poveri sono cambiati i poveri di oggi non sono più
Gli operai non sono più
Il i lavoratori sindacalizzati quelli che piacciono tanto alla CGIL poverini oggi sono i piccoli imprenditori che hanno difficoltà arrivare alla fine del mese pomeridiano e sono spesso i padri separati che per poter mantenere i figli essere coerenti con gli impegni presi con la moglie magari si ritrovano alla fine del mese
A mangiare alla mensa della Caritas
E allora l'Italia ha bisogno ha bisogno di noi ha bisogno di idee forti ha bisogno di da destra vera ha bisogno di uomini e donne che abbiano coraggio noi abbiamo il coraggio perché la sfida che abbiamo davanti è una sfida
Da far tremare i polsi ma non per noi perché non abbiamo il paracadute per le soglie quattro quattro e mezzo non per noi ma perché ne abbiamo la consapevolezza
Che dalla nostra vittoria
Può passare solo dalla nostra vittoria può passare la salvezza dell'Italia
E allora noi ci dobbiamo impegnare confratelli tale Alleanza Nazionale per far rinascere veramente in Italia il Partito della Nazione il partito dell'Italia il partito di una destra che difenda la vita l'identità la libertà
La sussidiarietà che riesca a coniugare nel futuro e valori di sempre di Dio patria e famiglia da dobbiamo fare questo per il bene dell'Italia con i fratelli Italia Alleanza Nazionale
Grazie
Giovanni Donzelli lo ringraziamo avevamo preannunziato voglio
Lui dirlo con grande affetto diamo la parola a Magdi Cristiano alla
Grazie
Grazie
E il
Primo congresso
Di partito a cui partecipo nella mia vita
E se dovessi per un attimo estraniare mi
E rappresentarlo da giornalista professione che ho svolto per trentacinque anni
Direi che si sostanzia
Di due realtà distinte
C'è una
Un pubblico
Che è come se si trovasse in una piazza
Che parla
Contento di incontrarsi
Di confrontarsi ci si fotografa per
Avere una testimonianza e poi c'è un leader Giorgia Meloni
Su cui si concentra tutta l'attenzione
è uno spaccato di cui dobbiamo prendere atto perché anche questo fa parte bella realtà
Della nostra società e della nostra politica
Noi oggi ci troviamo in una
Situazione
Tragica
Dove si sta perpetrando un crimine
L'Italia ricca si sta trasformando in italiani poveri
Quando lo scorso ottobre accettai e di questo ringrazio Giorgia Guido e Ignazio di partecipare come officina per l'Italia a questo nuovo percorso
Dissi subito che dovevamo innanzitutto chiarire chi siamo e dove vogliamo andare
Indicare i con maggiore precisione se volevamo essere il partito del quattro per cento o il partito del quaranta per cento
Perché oggi
In Italia
C'è la possibilità concreta
Di rappresentare una maggioranza di italiani
Che non accetto no questa realtà questa dittatura bancaria e finanziaria
Che sta impoverendo il giorno dopo giorno gli italiani
Dobbiamo
Dire con grande chiarezza
Che
Se oggi le imprese le piccole impresa e che rappresentano il novantanove per cento del sistema produttivo italiano
Muoiono non perché hanno dei debiti ma perché vantano dei crediti
La questione monetaria e al centro di tutto il nostro problema della nostra crisi
La verità e che questo Stato sta collassa andò perché è costretto a indebitarsi per ripianare il debito
Il problema di fondo sono cinque mila trecento e ventitré
Miliardi di euro di debito complessivo che sono il debito pubblico il debito delle imprese il debito delle famiglie e il debito delle banche
Che si traducono annualmente in duecento e venti miliardi di euro di interessi
Questo
Ha fatto sì che nonostante
Mario Monti Enrico letta abbiamo governato all'insegna dell'austerità né diciassette mesi del Governo di Mario Monti
Il debito pubblico è aumentato ogni mese di sette miliardi e mezzo
Durante il Governo di Enrico Letta il debito pubblico è aumentato ogni mese di nove miliardi di euro
Aumenta il debito pubblico aumentano gli interessi che si pagano sul debito pubblico e aumentano le tasse che
Gravano sui cittadini
Solo attraverso il riscatto della nostra sovranità monetaria noi potremo porre fine a questa spirale suicida
Dire
No all'euro
Chiedere lucidità dell'Italia dall'euro non è una posizione ideologica ma è una necessità vitale per sopravvivere
E per tornare a
Ad avere i nostri diritti inalienabili alla vita alla dignità e alla libertà
Dobbiamo denunciare con grande chiarezza uno Stato
Perché se trattasse dirette tasse indirette
Impone fino all'ottanta per cento che significa che è uno Stato che allunga le mani nelle nostre tasche e su cento Euro che abbiamo ce ne porta via ottanta
Questo è stato si comporta in modo
Più vessatorio di quanto non faccia la mafia nei Paesi dove la mafia governa
Così come dobbiamo denunciare le banche
Perché se le banche ricevono il denaro allo zero virgola venticinque per cento
è l'OPA restano ad un tasso di interesse che oscilla tra il sei e il dieci per cento
Che significa che è quello zero virgola venticinque viene ricaricato da ventiquattro a quaranta a sessanta volte
Cioè con tassi di interesse del due mila e quattrocento è del sei mila per cento
Questi i tassi sono tassi usurai che vanno denunciati
Oggi noi dobbiamo
Mettere al centro della nostra attenzione le piccole imprese
Se muoiono le piccole impresa e muore l'Italia
Morendo le piccole imprese vengono devastate le famiglie e con la devastazione delle famiglie noi perdiamo la nostra civiltà
Ecco perché mi auguro che
Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale diventi da un lato il partito della sovranità a trecentosessanta gradi
Che significa sovranità monetaria sovranità legislativa sovranità giudiziaria e sovranità nazionale
Noi dobbiamo uscire dall'euro ma dobbiamo uscire anche da questa Europa
L'Europa del fiscal compatta l'Europa del messe
L'Europa del patto di stabilità
è d'Europa che ci vuole obbligare al legalizzare il matrimonio omosessuale
Io non ero presente nel mille novecentonovantacinque al congresso che qui a Fiuggi a diede vita ad Alleanza Nazionale
Ma sono certo
Che se oggi
Con l'annuncio che ha fatto stamattina Giorgia Meloni in cui ha detto che d'Italia deve uscire dall'euro hanno
La storia
Ricorderà questo congresso di Fiuggi come il congresso che ha rappresentato una volta una svolta storica nel nostro Paese
Perché giustamente poco fa Donzelli ha ricordato come il problema non sia più l'essere di destra o di sinistra
I problemi non hanno colore politico ed è solo un'azione che si ispirano al buonsenso non hanno colore politico
Il vero discrimine oggi
E tra chi
Mette al centro la moneta e tra chi mette al centro la persona
Tra chi mette al centro le banche i mercati lo spread il debito e il PIL
E chi invece mette al centro la famiglia naturale la comunità locale
Lei in prese
I valori le regole e il bene comune
Mi auguro che
Questo congresso sia al Congresso che
Annunci la nascita del primo soggetto politico che in Italia
Chiede l'uscita dall'euro e la riconquista di una nostra moneta nazionale è sovrana non la moneta padana che chiede la lega Nord una moneta sovrana nazionale italiana
Così come mi auguro che sia il
Primo soggetto politico che in Italia ridenti chi
L'Italia come nazione libera sovrana e indipendente non la prospettiva degli Stati Uniti d'Europa che ci si trasformerebbe
In una provincia all'interno di un protettorato a dominazione tedesca
Noi dobbiamo
Salvare gli italiani fa rinascere d'Italia
Orgogliosi dell'essere italiani e orgogliosi di una italiana
Che rappresenta ad oggi nonostante le vessazioni che subiamo rappresenta un grande Stato una grande nazione dipenderà da noi
Da noi tutti
E l'appello che lancio qui a Fiuggi è quello di promuovere insieme
Un Fronte di liberazione degli italiani
Aggregando il più possibile gli imprenditori i lavoratori le famiglie i sindaci le forze dell'ordine le Forze armate
Le forze sane e vitali dell'Italia perché è solo attraverso
L'aggregazione del maggior numero possibile di italiani che noi potremo veramente cambiare l'Italia
E aggiungo che dobbiamo farlo in fretta ogni giorno Italia muoiono mille partite IVA
Ogni giorno in Italia noi serviamo pezzi importanti della nostra imprenditorialità
Sono quei tantissimi piccoli che da sempre fanno grande l'Italia salviamo le in prese salviamo le famiglie saltiamo la nostra civiltà
Facciamolo in fretta perché il tempo è il fattore determinante quando Giorgio Napolitano
Nonostante che la Corte costituzionale abbia dello a di ha condannato la legge elettorale con cui sono stati eletti i Parlamenti dal due mila sei ad oggi
è Matteo Renzi ci dice che vuole continuare a governare fino al due mila diciotto
E perché il tempo il trattore cruciale più passa il tempo e più noi ci troveremo in una condizione
Di estrema fragilità
Di questo passo lì ringrazieremo quando a fine giornata ci concederanno un piatto di minestra noi non ci meritiamo questo dobbiamo riscattare
Da subito il nostro diritto alla vita alla dignità e alla libertà
E insieme
Ce la faremo
Se lei
Grazie grazie Magda
Allam Magdi
Darei la parola
All'onorevole Landolfi
Si prepara DDA
A scusa scusa prima di Landolfi o ce l'avevano annotato
Abbiamo un ospite a un professore universitario chiaro molto fatto parlare di sé in relazione al tema dell'Europa lo spendiamo molto volentieri la parola al professor ribalti
Cinque minuti anche per lei professore
Grazie è un saluto a tutti
Guardate io sono qui in veste di italiano
Perché non mi vergogno di dire che sono fieri essi modi essere italiano sono un patriota mentre invece vedo che moltissimi si vergognano ancora di essere italiani purtroppo è un vizio che abbiamo
Sì sono fiero e poi fra l'altro
Voglio ringraziare Georgia perché ad oggi ha pronunciato questa parola populista io venga accusato ogni giorno di essere un populista
Grazie ringrazio grazie Gianni
Sono accusato ogni giorno di essere un populista ebbene sono anche orgoglioso di essere populista almeno mi differenzio da
Quelli che sono dei collaborazionisti che sputano nel piatto dove mangia no
Hanno svenduto al nostro Paese e non per un piatto di lenticchie per un piatto di crauti purtroppo questa la verità io
è la verità è la verità guardate è nota la mia posizione in tempi non sospetti sulle euro
Guardate io sono una europeista esattamente come voi
Ma in questo momento dobbiamo per salvare l'Europa liberarsi dall'Europa perché l'euro è il primo elemento di contrasto in questa Europa non è questa l'Europa che c'era stata promessa
L'Euro non è la moneta che c'era stata promessa ma un metodo di governo
Che ci sta facendo diventare una colonia del nord Europa nessuno ci ha chiesto se eravamo d'accordo con questa Europa a voi ve l'hanno chiesto no
è veramente un metodo di governo
Per bene io non so se intendo nessuno della classe dirigente politica attuale calzi un dito nei confronti del fiscal compatta
Cosa intendono fare hanno modificato una Costituzione articolo ottantuno per il pareggio di Bilancio
Mentre invece ricordo che la Costituzione dice al primo articolo che l'Italia una Repubblica democratica fondata sul lavoro e non sul pareggio di bilancio
è importante
Io avevo
Avevo un sogno
Oggi venendo a Fiuggi pregavo
Le dicevo speriamo le Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale prendano la bandiera del ritorno alla piena sovranità e dell'uscita dell'euro e dall'uscita dal
Partito Popolare Europeo
Si è avverato questo sogno grazie Georgia grazie
C'è un esercito in Italia degli italiani
Che la vogliono e non si tratta solamente
Di riprendere
La sovranità monetaria
Ma si tratta soprattutto devi prendere la dignità di questo Paese perché siamo in continuazione mortificati umiliati rinnovo il nostro dovere lo facciamo eccome se lo facciamo io uno slogan
Vorrei che tutti
Di Fratelli d'Italia lo facessero propri
Idee riprendiamoci le chiavi di casa
Riprendiamo chalet prima che sia troppo tardi io vorrei che dal Brennero
Fino a Lampedusa tutte italiani indipendentemente dal proprio credo
Di destra di sinistra bisogna salvare questo Paese io ci credo ancora in questo Paese fare in una maniera incredibile
Noi abbiamo mandato delle persone purtroppo al potere che non hanno fatto gli interessi dell'Italia con la storia lo vuole l'Europa ma non c'è nessuno che dice serve per l'Italia porca miseria vediamo
Che eccetera
Una nazione in ginocchio
La gente si suicida
Le le le aziende stanno chiudendo con una progressione siamo diventati l'outlet ha detto Gianni l'ha detto a Madrid l'hanno detto tutti e non facciamo nulla
Io so
Che portare avanti questa battaglia
è un'impresa enorme titanica lo so perfettamente promosso anche benissimo Titti e non combatte ha già perso la battaglia e non la vogliamo perdere questa battaglia ricordatelo
Noi saremo in prima fila io cercherò con tutto la forza possibile immaginabile di portare avanti il discorso dell'uscita
Ci
Sono certo
Che gli italiani capiranno perfettamente
Questo si tratta di dare un futuro ai nostri figli
E guardate che dobbiamo anche dar conto I nostri padri che con la vita con la propria vita
Hanno fatto questa nazione non ci perdoneranno mai la storia non ci perdonerà mai se abdichiamo e alziamo la bandiera della resa
Noi non ci vogliamo arrendere siamo un grande esima popolo siamo una grandissima nazione non citi in eremo di fronte
Ma scusate ma
Perché non essere patrioti come i francesi come tedeschi io lo sono esattamente come loro neppure noi assistiamo in maniera indegna e mi vergogno
Che noi facciamo a gara mandare Presidenti del Consiglio che vanno a fare l'inchino alla corte di
La Merkel sì
Ma vi rendete conto noi andiamo a fare l'inchino ma perché non siamo in grado devi uscire in maniera autonoma proporre qualche cosa
Ci abbiamo messo mille cinquecento anni per ritornare uniti e adesso ci stiamo svendendo ma ci siamo impazziti
Assolutamente visivamente no cerchiamo di mandare una squadra agguerrita cerchiamo di fare accordi in Europa guardate a maggio ci sarà un referendum sì sarà una ferendo me per riprendersi le chiavi di casa cari signori e non guardiamo i pentimenti adesso di Prodi di Monti adesso si stanno prendendo ma fino adesso che cosa avete fatto
Avete svenduto dal vostro Paese dobbiamo rimettere il cittadino al centro dell'attenzione
Questo è importantissimo abbiamo lasciato invece il voto ai mercati
E non
Come dice il secondo comma sempre dell'articolo uno dalla Costituzione che il popolo è sovrano e nessuno ce lo toglie al sono dei diritti imprescindibili e non negoziabili
E a un prezzo la democrazia noi siamo in questo momento con dei trattati illegittimi lo ha detto il professor Guarino
Bene è evidente sono illegittimi e nessuno dice nulla assolutamente nulla vi prego in ginocchio Georgia Ignazio
Guido
Magdi
Vi prego
Cercate di prendere in mano l'Italia gli italiani vi saranno veramente grati
Avere ripeto la sovranità non significa solo quella monetaria significa riprendere veramente in mano il nostro futuro che in questo momento noi non abbiamo
Credo di essere stato estremamente chiaro ci saranno sicuramente ve lo dico
Perché sono una persona onesta ci saranno dei problemi seri
Il giorno in cui dovremmo tornare con la nostra sovranità monetaria ma è sicuramente un prezzo notevolmente inferiore allo sfacelo a cui novanta e manco contro queste quello che noi dobbiamo valutare e soprattutto
Ci riprendiamo il nostro Paese perché non scordate non l'ho mai è il più basso Paese del mondo non ve lo scordate mai
Grazie
E ricordatevi
Di andarla dire in giro a tutti quanti
Di riprendere
Le chiavi di casa non abbiamo paura grazie del tempo che mi avete dato viva l'Italia sempre grazie
Mario Landolfi
Fai meno
Grazie
Grazie Ignazio
E
Grazie
Innanzitutto ai congressisti che forse
Ascoltano con grande pazienza un proprio grande attenzione
Il susseguirsi degli interventi da questa tribuna
Questo
Congresso
Almeno me così sembra
è forse
L'esame di maturità
Di Fratelli d'Italia
Interruzione perché chiude
Una fase
Sì e no quella della
Fase costituente
Noi introdotto da officina per l'Italia
E ringrazio Giorgia Meloni Guido Crosetto
E lo stesso Ignazio per avermi dato la possibilità di farne parte
E
Introduce
Una nuova fase
Che la fase
Della crescita
E la fase dell'espansione
Ed e la fase
Della supremazia dei contenuti rispetto alle pur legittime esigenze della propaganda
E questo è
Oggi ancor più importante
Nel momento in cui
Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Ambisce a rappresentare la destra italiani
Oggi Giorgia Meloni a posso soprattutto due questioni
In tema
Dell'Euro
è il tema del posizionamento politico
Su quest'ultimo punto non si può che essere d'accordo totalmente
Rispetto
Al fatto
Che non ci si interrompa acriticamente in alleanze nuovo senza sapere queste alleanze
Dove vogliono andare
Su quali postulati ideali e valoriali su quali tesi si fondi è soprattutto quali obiettivi decida di perseguibili
Quindi va bene far capire oggi
Allora sto dicendo adesso Congedo presta diviso
Un centrodestra che da una parte è all'opposizione
Ma un'opposizione di sua Maestà mi riferisco a Forza Italia
Dall'altra parte collabora con
Il Governo Renzi un centrodestra lacerato ma soprattutto
Anche alla luce dell'abitudine un po'inveterata di Silvio Berlusconi
Visti volare alleanze
E di dire un minuto dopo che il voto dato ai suoi partiti alleati Pittoni non servono al nulla e quindi favorendo
Quella forma di cannibalismo politico
Che fino ad oggi non ha portato
Nulla di positivo nel nostro Paese e poiché il tema dell'euro
Che
Giorgia posto in maniera molto forte ma anche Gianni Alemanno ha posto in maniera molto forte Magdi Allam
Io su questo mi permetto Giorgia
Pur condividendo i toni e le finalità
Di sottoporlo a qualche condizione
Noi dobbiamo prima chiedere
Di rinegoziare in sede europea
E non vola da sola
Ma noi dobbiamo provare
A
Creare ad intessere un'alleanza tra l'Europa a latina mediterranea cattolica
Che faccia poi massa critica contro l'Europa de al nord l'Europa protestante l'Europa della
Del Baltico e dell'Atlantico
Vedete
E questo mi dà la possibilità di dire
Che questo tipo di alleanze
Ci fa superare
Le
Tradizionali
Dicotomie
Divisioni tra i socialisti e i popolari
Perché
Alla fine è l'interesse nazionale che prevale
è l'interesse del sistema Paese non la formula astratta della convocazione di un partito per quando queste formule risponde
Vanno poi a delle ideologie rispondano dei valori risponda ad un sistema anche di proposte di contenuti
E di tesi politiche
Quando
è in gioco l'interesse nazionale non c'è formula non c'è etichetta che tenga vedete e la storia che lo dice non lo dico io al tempo della seconda internazionale
Quando scoppiò la Prima guerra mondiale
I socialisti tedeschi si arruolarono contro i socialisti francesi
Perché la Germania
Veniva prima dell'interesse del Partito socialista tedesco
E i socialisti francesi facevano prevedere l'interesse della Francia su quello del Partito socialista francese i socialisti italiani
Dissero restiamo neutrale quali cibo un socialista che impazziti era un giovane giornalista
Che
Capito che le cose erano diverse
è
Quanto una parte dei socialisti in guerra si chiamava Benito Mussolini lo ricordo solo perché
è storia e dopo qualche anno andò al potere
Detto qualcosa di sbagliato
A
O no dopo qualche anno dopo vere non facendo non facendo last abbia Giolitti sei tranquillo ma organizzando
La migliore gioventù del tempo quella che veniva dall'altra in c'ero Grazia quella che deriva da un combattimento quella che sognava un'Italia diversa da quell'Italietta che c'era prima
Questo significa
Dell'interesse nazionale
Non può conoscere limiti
Non può conoscere barriere
E noi Giorgia
Oggi
Ci carichiamo un peso enorme sulle spalle
Perché il tema della sovranità non è un tema da poco è il
Tema
Di oggi e la sovranità
Non è una questione solo italiani
Ne ha parlato
Sigmund Baumann implica un sociologo polacco
Che ha
Individuato nella globalizzazione la causa del divorzio tra politica e sei il potere oggi non è più nei palazzi della politica
E a un prove e nelle banche nella finanza Megret antipolveri irresponsabili incontrollabili insindacabili
Oggi in Italia noi paghiamo di più
Il deficit di sovranità
Perché siamo un Paese fragile perché siamo fragili nella memoria
Collettiva c'è nella storia
Restiamo fragile rispetto al nostro assetto interno siamo fragili dalla nostra geopolitica in terra la nostra azione Romania in terra siamo fragili perché abbiamo un nord molto diverso dal sud
E allora chi si fa carico del tema della sovranità se ne fa carico sia rispetto all'Europa ma se ne deve far carico anche rispetto ai temi interni
La battaglia Giorgia
Sul Titolo quinto della Costituzione è una battaglia attuale perché il Governo si è impegnato a riscrivere il Titolo quinto della Costituzione
Noi abbiamo il dovere di restituire dignità allo Stato uno Stato che è stato mortificato da una sciagurata riforma voluta dal centrosinistra nel due mila uno è che fu approvata con quattro voti di scarto
Perché essi voleva inseguire su un terreno delle macroaree la lega ed è stata preparata una
Secessione mascherata
Verità dobbiamo incidere lì
Dobbiamo incidere dispetto Titolo quinto della Costituzione R. inserire il Mezzogiorno nella Costituzione
è un interesse nazionale pareri non è una battaglia di un verismo rovesciato è qualcosa che serve all'Italia
La Corte dei conti
Sono sporadico
La Corte dei conti
L'altro ieri a certificare
Che
Il Mezzogiorno ha pagato l'imposta locale fare il centoventi per cento in più rispetto alle altre aree del Paese
Il sud nel due mila e tredici ha perso ancora di più rispetto al nord
In termini di produttività e di forza lavoro
Il sotto
Ha pagato il doppio il peso della crisi
E laguna imposto dal Governo letta
Perché
Letta
A
Voluto raggiungere
La parità verbale del bel appare il pareggio di bilancio tassando gli immobili e aumentando l'Iva cioè due voci indipendenti dal reddito è un cittadino meridionale
A un reddito che è meno della metà di un italiano del nord
Questi sono temi insiste quali bisogna farsi carico se veramente vogliamo costruire
E abbiamo l'ambizione di rappresentare un cortesemente declinato o le conclusioni
Concludo Giorgia
Con una esortazione innanzitutto a me stesso tutti quanti noi qui abbiamo ricordato
Che vent'anni fa
La destra italiana
Di un secolo il Novecento si mise sul terreno
Della governabilità
E quella fu salutata come una svolta storica io spero che fra vent'anni qualcuno ricordi questo congresso
Come il Congresso dal quale
è nata una nuova speranza per il Paese una nuova offerta politico un nuovo leader
Euro nuovo prospettiva per l'Italia grazie
Grazie a Mario
La parola Agostino Ghiglia
Signor Pala Mollicone
Buonasera a tutti dopo che
Sento parlare l'onorevole Landolfi ogni tanto mi viene voglia di parlare piemontese temo che lo farò anche questa sera
Andando esattamente al contrario di quello più lui
Appena affermato su certi temi io però
Prima di tutto vorrei ringraziare Giorgia
Oggi per aver dato una sterzata e una sferzata a questo movimento
Ha dato un aspetto data a
De starà in maniera chiara inequivocabile spero definitiva perché sia poi basti l'ultimo Paese al mondo che se non mette il tre il se entro vicino alla destra alla sinistra non può fare politica
Esiste una sinistra legittima esiste una destra legittima non deve essere cattiva non deve essere sanguinolenta
Non deve
Fare paura a nessuno ma deve collocarsi
Se si vuole
Varcare lo c'erano non non si può navigare vicino al bagnasciuga di
Bisogna decidere dove andare e bisogna decidere con chi andarci e da questo punto di vista le parole della Merloni questa mattina sono state ripeto
Inequivocabili è più rischioso
Andare talvolta da soli perché ci sono meno posti
Perché si rischia di non fare il quorum perché si rischia
Di non essere accettati o di essere meno accettati da quelli che possono essere i giornali della propaganda di regime o dalla partitocrazia che in un momento nell'altro
Governo alla nazione ma la destra e anche quelle sto la destra e coraggio della sfida la destra il coraggio di prendere il largo da sola la destra è coraggio di difendere prima
E innanzitutto dei valori di coerenza e di identità
Piuttosto che farli sottostare ha dei vincoli di coalizioni
Che poi alla fine guardate io oggi ho sentito fischiare il senatore Quagliariello
Forse sarebbe più da fischiare chi ha consentito l'avvento del Governo Renzi che è Forza Italia non è al faro
E su quel sito anche dovremmo riflettere e avere il coraggio di dirlo perché è la verità perché il Governo Alfano ha meno numeri dal Governo letta e come mai può fare la rivoluzione perché qualcuno gli crede riporli fa credere di poterla fare
E lo sostiene con dei voti che siano segreti o meno e anche da questo ci dobbiamo emancipare perché o si fa l'opposizione o non si fa perché o si hanno
A cuore gli interessi della nazione o non li si hanno egli si piega per l'ennesima volta a qualche interesse personale e speriamo anche non occulto
E allora meno male
Che abbiamo recuperato una nostra delimitazione geopolitica tipica la destra che non deve spaventare nessuno ma finalmente c'è
E c'è di nuovo
E allora identità identificazione anche nella chiarezza dei contenuti dei posizionamenti
è fondamentale perché altrimenti ci sono
Troppi centri e non si capisce oltre al centro cosa ci sia ma se si vuole essere alternativi se si ha un'idea diversa dilazione di economia di socialità
Di popolo occorre identificarsi occorre estere long sembrare
E di conseguenza
Nessuno si scandalizza erede se noi dicessimo che siamo il confine orientale del centro né nessuno si spaventerebbe ma il confine orientale del se entro è la destra e quindi noi vogliamo essere questo confine
E questa barriera
Due idee e poi concludo onde evitare
Lo studio essere troppo scampanellata ho io perché dico che la penso all'opposto all'onorevole Landolfi
Lo dico perché io non credo più che in questa nazione all'alba del terzo millennio sia ancora il caso di parlare di questione meridionale o di questione settentrionale occorre ripensare una nuova questione nazionale occorre pensare
A un partito federale che esalti le peculiarità del territorio nell'indissolubilità dell'unità nazionale perché anche i siciliani
Possono essere federalisti perché anche i sardi e lo sono possono essere federalisti così come i piemontesi le questioni siano esse meridionali o settentrionali
Non possono essere più una scusa per avere una nazione inefficiente una nazione a due velocità
E lo dice uno che è sempre stato secondo taluni pur provenendo dal nord un bieco nazionalista che ha combattuto la legge il secessionismo col tricolore Spinoglio che azione così come ha combattuto il comunismo ma non possiamo più attardarci ride Venter ottocentesche siamo in Europa dell'Europa dobbiamo competere
Competere con un meridione che ricchissimo vivacissimo con delle enormi potenzialità ma che non deve essere più trattato come una quota non è una quota
è una parte integrante di questa nazione e deve essere allo stesso livello delle parti più avanzate di questa nazione perché pur continuando a parlare di quote di questioni
Noi genti diamo delle parti del Paese e questo non è più possibile a mio avviso e per questo
Che al nord occorre parlare il linguaggio dell'efficienza
Occorre parlare il linguaggio della specificità occorre parlare il linguaggio delle diversità e delle peculiarità
Perché ci sono fosse anche per un fatto funzionale un venti per cento di voti del nord in libera uscita che non riescono più a riconoscersi in Savini e che hanno bisogno di un'alternativa culturale
Ma anche economica ma anche sociale che abbia un senso rispetto all'abbandono in cui li ha lasciati la lega da una parte
Ma anche gran parte del centrodestra dall'altra e questa alternativa può essere la nuova destra che oggi una certa evoluzione sei parole
Per qualche tematica nuova però perché anche qui Giorgieri io
L'ho già detto più volte a mio avviso occorre anche un po'un cambiamento di linguaggio non è piaciuto il tuo discorso multimediale di oggi
Compresa la famiglia la famiglia Addams chissà perché noi li vediamo tutti molto più belli ma credo che
Occorra che la destra convinsi a parlare le parole dell'economia nuova
Noi dobbiamo parlare di duri mettono mi perché siamo in grado di farlo di più e meglio di altri dobbiamo insistere sui concetti dell'innovazione della ricerca della SMA speciali senso
Perché questi bambini che noi possiamo diamo fotografati solo i bambini della generazione Smart e questi bambini hanno bisogno di essere cresciuti rispetto ad un nuovo modello culturale che può avvenire da chi ha fatto della soliti a solidità culturale
Ed è la bandiera dell'innovazione e dell'avanguardia la propria storia la destra appunto
E allora
Concludo
Con
Una frase
Per il mio
Amico Landolfi
Che disse il ponte di San Sebastiano
Al Tolle della setta impedendo l'invasione dei francesi
Bugie umanamente Domus noi non arretriamo noi stiamo fermi perché dal Fiuggi possiamo solo andare avanti verso il futuro grazie
La parola al professor Gaetano Rasi
Cari amici
Del Congresso
Ecco un
Commozione
Ma anche con orgoglio
Che partecipò
A questa meravigliosa assise
Con commozione
Perché
Forse sono
Uno dei pochi forse l'unico
Che nel dicembre del quarantasei
Ha visto nascere il Movimento Sociale Italiano
Mi rivolgo a voi anche
Con l'orgoglio
Perché oggi
E parlo per tutti gli intervenuti
Mi sono ritrovato
A tanti anni di distanza
Consenta neo
Con quella
Con quello che ha detto Giorgia Meloni
Che io ringrazio perché sento
Che è figlia spirituale di questa nostra storia
Che deve durare e che è l'ultima possibilità per la nostra Italia
Aggiungo
Questa è la forza che voi rappresentate qui presenti
è anche
L'unica vera speranza
Perché l'Europa sia ritorni ad essere
Quella potenza continentale che oggi è necessario esista
Nel confronto dei mercati aperti ma anche nel confronto soprattutto di civiltà nei confronti di tutto il resto del mondo
Se permettete però
Io porterò alcune considerazioni
Non solo che vengono
Da lontane elaborazioni
Ma anche
Da elaborazioni
Rivolte verso il futuro
E mi ispirò proprio all'inizio
Del discorso di Giorgia Meloni
Quello di una nuova democrazia nel mondo contemporaneo
Un nuovo partito che si presenta alla ribalta della società italiana in questo periodo di crisi politica oltre che di crisi economica
Ha bisogno di proporre un progetto ed una strategia politica adeguate alle nuove esigenze che si pongono nel mondo contemporaneo
Lo stesso concetto di democrazia
Va misurato in relazione
Alle modifiche strutturali della società e alle nuove consapevolezze acquisite
L'attuale condizione italiana non lei democratica
Ma soltanto partitocratica la stessa riforma elettorale che si progetta e che si sta disegnando in Parlamento
Accentua
Il monopolio partitocratico in luogo della utenti che la rappresentanza dei cittadini questo è un concetto che è stato più volte ribadito e che noi dobbiamo continuamente sottolineare
Si pone perciò il problema
Di nuovi istituti
Che rappresentino effettivamente l'intero cittadino
Come persona leggi utilizziamo ed è ha idee di carattere generale
E quindi botta tramite i partiti
Ma anche
L'uomo integrale dell'uomo completo
Quella persona che opera concretamente nelle attività lavorative professionali
Nella boro per cui
Con l'OSCE direttamente i problemi
Di qui la necessità
Della riforma della rappresentanza
Non si tratta solo
Di emendare
Il così detto bicameralismo ripetitivo
Ma deve
Di riaffermare
Confusioni diverse
La Camera dei rappresentanti espressa dai partiti
Ma anche
Una Camera espressa dalle categorie della scienza della cultura
Del
Attività lavorative delle professioni dei corpi sociali anche del volontariato
Un partito
Che vuole presentarsi
Deve a vere
Un programma adeguato ad una società fortemente articolata come la nostra ma nello stesso tempo fortemente integrata
Lo vediamo nella vita con
Continuamente
Il Progetto
Che vuol presentarsi
è estremamente
Retrogrado quello di una sola Camera
Sarebbe
Dargli affermazione
Delle oligarchie che essi out of ottenevano nonché ai loro elette nonché avendo Across LSE ornate tra le capacità
Di chi ha esercitato
Concretamente
La propria
Opera giorno per giorno e poi porne queste esperienze al servizio dell'intera Nazione dell'intera comunità nazionale
Le funzioni delle due Camere
La Camera dei partiti
Pazza le legge quadro le leggi fornirci
La Camera delle competenze
Facciamo le leggi e delle attuazioni dei regolamenti e si sottragga terzo
Ha una burocrazia pesantissima quand'è quella che si è formata oggi in Italia in maniera che la velocità
Tra una decisione e l'attuazione siano realizzate immediatamente
Per quanto riguarda
Di impostazione
Di questo partito che riprende
Ebbene
L'uomo politico
Deve porsi
Continuamente una domanda
UAL esternato vogliamo
Non si può agire solo sul contingente
Solo sul gioco del giorno per giorno
Bisogna porsi programmi a medio e lungo termine da indicare ai presenti ma anche utili per le nuove generazioni
Quindi
Dobbiamo avviare una fase costituente
Far sì che questa fase costituisca un elemento di mobilitazione di tutto il popolo italiano e solo Fratelli d'Italia e Alleanza Nazionale
è in grado oggi e lo dimostriamo qui comunque il confronti che abbiamo avuto in queste ore la capacità
Di presentarli sinti perché venga veramente
Stesa urna Costituzione diversa
Viceversa
Dalla attuale
Un partito nuovo strano che si presenta alla ribalta della storia
Non può esaurire le sue energie nella contingenza temporale oppure nelle battaglie settoriali ma deve affrontare problematiche globali
Quale punto
Sono quelle che portano a una modifica dell'assetto della
Statualità
Quindi
Assumiamo
In una prospettiva costituente la nostra unità e la nostra identità
E poi concludo per quanto riguarda
La riforma costituzionale
Attenzione
Non dimentichiamoci
A riprendere
Superate posizioni federaliste
Affermiamo chiaramente vogliamo abolire le Regioni questi dati è l'opposizione chiara perché Weston vogliano Litta gli animi
L'Italia può veramente progredire se è unica
In sintesi
Mi avvio alla conclusione Presidente grazie grazie raddoppiato il tempo
Tre punti fondamentali allora
Una Repubblica presidenziale e se ne è parlato
Una gamma completa di partecipazione dei cittadini sia alla vita pubblica che nelle attività imprenditoriali
Una rappresentanza delle competenze
Quindi
Per il nostro partito
Auguro unità
Identità
Autonomia dal contaminazione in
Pur nell'intelligente esercizio dei collegamenti comporta e similari e soprattutto il coraggio di affrontare le avversità perché le avremo cari amici voi avversità
C'è aria
Tutti i mass media che ci sono contrari
E ci sono avversari
E allora forza e coraggio questo è quanto una persona oggi
Diciamo anziana per non chiamarla vecchia
Ma
Che ha visto
Lungo questo tragitto
Tanta e tanta capacità da parte vostra di riprendere in mano il futuro e di conquistarlo comporta e volontà verso
Grazie allora vi devo dare
Oggi informazioni e notizie
Hai Prodi dirgli
Allora
Domani noi come vi dicevo voteremo
Regione per regione
Si può votare
Solo
I componenti della propria Regione cioè
Gli scritti da voi grandi elettori della propria regione
A meno che entro stasera alle ore venti alla tavolo dell'Ufficio di Presidenza non arrivi una candidatura
Oppure candidature di persone che intendono candidarsi in una regione diversa dalla propria
Appoggiate da almeno due firme degli elettori della Regione dove intendono a votare quindi è possibile farsi votare in un'altra regione in una sola altra regione oltre alla propria
A patto chiede la candidatura pervenga entro le ore venti al tavolo di Presidenza
Devo
Far votare per alzata di mano mi dicevano
La il revisore noi probiviri
I nomi sono Del Balzo Zazzaro terrazza Cadeo Alboni chi è favorevole è pregato di alzare la mano
Chi è contrario
Approvato
All'unanimità
Travagliata
Approfitterei Georgia
Per
Farvi votare votiamo qualsiasi cosa adesso
Lo statuto chiede leggiamo
Che conoscete perché c'è già da diverso tempo di
C'era stato fatto insieme all'officina
Nello Statuto adesso di
Anche
Non solo fra dell'Italia ma Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale ma
Poiché
La nuova situazione potrebbe determinare qualche cambiamento
Diamo delega alla Assemblea
Nazionale nella sua prima riunione
E nelle successive ma nella prima
Con una visione globale di eventuale revisione totale
Gli diamo la delega di apportare ogni necessaria ed eventuale modificazione se siete favorevoli vi pregherei di alterare
Il cartellino o la mano
All'altezza dell'occhio
Bene chi è contrario
All'unanimità
Mica Gordon Brown gli atti
Bene
Antonio
Ho allora viabilità di buona qualità coreografia realizzata
Circa con un cinquantesimo del posto di quello che costa agli altri partiti
Realizzare le coreografie
Darei congressi
Mi è piaciuta sì o no stavolta parlate sì o no
Gran parte del merito va Mollicone fategli un grande applauso
E gli diamo la parola
Ecco Ignazio cinque euro per
Insostenibile
Lo stesso cinque minuti ai permane d'accordo grazie
Veramente uno spettacolo meraviglioso vedervi da qua sopra
E dobbiamo iniziare innanzitutto con un ringraziamento speciale
A dei ragazzi e ragazzi ovviamente a tutti i militanti questo è stato già fatto da Giorgia questa mattina
Ma anche ad altri militanti che magari non allestiscono i pannelli che vedete qui oppure hanno fatto anche questo ma che in queste ore si stanno dedicando
Alla comunicazione virale che non è una malattia
Ma è appunto Twitter Facebook il sito e tutto quello che poi potete può stare sulle vostre pagine e sulle vostre account di Twitter e questo quindi un applauso al socio il Gruppo I comunicatori
De Fratelli d'Italia
Sono ragazzi stranieri grazie ai quali
Questa mattina abbiamo potuto scrivere
Una nuova pagina di comunicazione politica questo lo dico la dipartimento della comunicazione
Quanto
Qui a Fiuggi mentre c'era qualcuno che già scriveva sui grandi giornali che si andava a recitare curare una sorta di Alleanza Nazionale reum Wilde
Cioè si è verificato invece una abbiamo aperto una nuova pagina della comunicazione politica grazie alla prima relazione multimediale della terza Repubblica che ci ha emozionato che ha riscaldato i cuori ma che anche ammesso a nudo ha fatto vedere
Le facce di quelli che sono i nostri avversari talvolta quando si parla dei poteri forti anche dei nostri nemici
Ma oltre alla comunicazione c'è un tema più importante di cui vorrei parlare vedete
è uno di quei temi che in genere quando si fanno i Governi quando si fanno le giunte regionali comunali municipali finanche
Viene sempre per ultimo in genere
Quando si fanno queste aggiunte si pensa prima all'urbanistica ai trasporti all'infrastruttura e invece la cultura rimane sempre come seconda e terza scelta ebbene
Io porto l'esperienza che non è mia personale a quella di una grande comunità
La grande città come la capitale
D'Italia ho avuto l'onore
Vera presentarla
Nel mondo e la cultura insieme a tanti amministratori che sono qui oggi e che continua a farlo leve più piccola città Italia fino ai grandi centri insieme anche al Governo di centrodestra insieme a Gianni Alemanno e bene
Sembrava che la destra non sapesse governare
Il mondo culturale indotto culturale
Sebbene abbiamo dovuto aspettare Marino per veder chiudere i teatri
Far rimanere Teatro Valle occupato far fallire il Teatro dell'Opera e far appunto andare in declino tutte le strutture culturali
E questo
Ha sfatato un tabù
Abbiamo
Realizzato e dobbiamo realizzare come fra dall'Italia da portare avanti la battaglia strategica
Di una visione alta e popolare vedete in queste ore in questi giorni impazza impazzano i commenti per la grande bellezza
Un bel film ma che descrive il Putin ed umane di una sinistra possa ideologica che non ha più niente da dire al popolo che se può allo eludere e che fa di tutto per evitarlo
La destra al contrario ha espresso in questi anni al Governo la capitale delle città
Una cultura alta e popolare in tempo insieme tempo stesso rilanciando il carnevale romano
Viaggiando le grandi eventi la girandola il carnevale la commedia dell'arte tutte iniziative
Che esprimono
La grande bellezza del Rinascimento la grande bellezza della nostra cultura secolare
Ebbene
Sono presentatore di un ordine del giorno
Che dice delle cose semplicissime alcune le abbiamo già fatte alcune ci abbiamo provato ma vedete anche il centrodestra
Purtroppo al governo della nazione ha sempre scelto ministri inadeguati alla cultura e parlo di chi scriveva Polesine al premierà invece di occuparsi
Di rilanciare le accademie teatri lirici
E parlo di chi pensava a sistemare le proprie amanti invece di preoccuparsi di aprire nuove scuole di teatro e di cinema
E parlo infine
Di Saccenti ministri della cultura
Viene autoreferenziali che pensavano esclusivamente
Alla propria città o meglio ancora se stessi
La sinistra sicuramente ha dimostrato di aver fallito quella strategia gramsciana iniziata nel dopoguerra
La destra però non ha fatto di meno e tranne rare eccezioni
Tra cui
Mi piace ricordare Sgarbi che ebbe il coraggio di opporsi alla all'apparato le soprintendenze che bloccano che vincolano che mandano in rovina i nostri monumenti che al contrario
Grazie alla sussidiarietà
Devono essere gestiti dai privati
Io penso
Che tale punti qualificanti dell'ordine del giorno
Che ho presentato
Mettere a votazione domani ci sia quella di rilanciare la cultura il turismo ma non nei convegni
Noi l'abbiamo rilanciarla come sistema unico integrato promuovendo la con uno di media e proponendo la con nel privato sono
Tale solo così potremo rilanciare quelli che sono i nostri giacimenti culturali i musei glielo hai voglia archeologici le piazze emolumenti più belli
E infine
Crediamo
Che
Si debba rilanciare il tessuto culturale le mille associazioni abbiamo qui nel nostro villaggio la si Ceraolo il modali e tutto l'associazionismo sportivo
Che rappresentiamo e che fa da Alitalia e la destra devono rappresentare ma non è come accessori non come soprammobili
Noi chiediamo con questo ordine del giorno che la cultura diventi strategica per i prossimi Governo di centrodestra e che fratelli d'Italia si impegni a guidare me il Ministero per applicare delle politiche strategiche nella cultura
Per far vincere una cultura alta e popolare
E soprattutto
Per dimostrare che non si fa politica soltanto per raccogliere consenso ma si fa politica per lasciare un segno
Concludo con queste parole
è guerra contro l'Accademia contro l'università controllo Scola Rismondo contro la cultura ufficiale
è liberazione dello spirito da vecchi legami dalle forme troppo usate
Hai forsennato amore dell'Italia e della grandezza d'Italia
è odioso misurato contro la mediocrità l'imbecillità la vigliaccheria l'amore dello status quo e del quieto vivere delle transazioni e degli accomodamenti sembrano parole prese dalla relazione
Molti mediale vessati navi Giorgia Meloni e invece sono Di Giovanni Papini questo a dimostrazione
Che il futuro e noi e si trasforma in noi molto prima che accada vi ringrazio
Giovanni Zinni
Beh devo dire
Che oggi Giorgia Meloni mi ha fatto molto felice
Quando nel suo intervento molto vibrante
Ai spesso la posizione ufficiale del partito
Su l'uscita dall'euro
Beh allora posso dire che veramente valeva la pena fino in fondo partecipare a questo processo che ci sta portando
A fare questo nuovo partito Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Io credo che ci sia un tema però che debba essere
Declinato nei prossimi giorni
Ed è
Anzi sono i temi dell'immigrazione della cittadinanza che sono incredibilmente collegati alla questione dell'uscita dall'euro ora
Noi abbiamo vissuto in questi anni in Italia
Indubbiamente un connubio perverso
Tra quella sinistra assistenzialiste sindacalista con quei poteri forti che volevano trarre giovamento da ogni teoria libera liberista
E questo connubio perverso ha portato sempre di più i flussi migratori nei confronti dell'Italia essere incontrollati caotici
Spesso illegali
E se vogliamo dirla tutta e spero di
Non commettere un piccolo peccato di presunzione
Credo che si possa affermare che questo
Connubio perverso ha fatto sì di utilizzare
Le invasioni degli immigrati come grimaldello
Per abbassare i salari e l'occupazione
Credo che sia in confutabile
Di tutto questo collegato
A un'Italia che non cresce più e non cresce più perché con questa moneta euro l'hanno già detto altri con questo meccanismo del tasso di cambio fisso
L'Italia non può crescere
Di fronte a questa mancanza di crescita noi oggi ci ritroviamo uno scenario in cui da un lato
Abbiamo un aumento della disoccupazione ogni livello e dall'altra con questi flussi migratori abbiamo assistito a questa compressione dei salari e l'aumento della precarietà bene tutto questo a casa mia si chiama inciviltà
Noi dobbiamo porci a un meccanismo che tratta gli immigrati come servi della gleba
E
Dobbiamo porci è un meccanismo che continua
A don dare speranza a tutti quei giovani e oramai abbiamo raggiunto il quarantadue per cento e sono disoccupati
Vedete
Sull'immigrazione dobbiamo essere molto chiari e molto semplici qualunque paese
Anche quelli che utilizzano
Lo ius soli
E non lo ius sanguinis
Hanno delle regole serve e precise
Che rispetta hanno i propri confini nazionali da l'America l'Australia nessuno lo si può permettere di entrare e di essere espulso magari solo sulla carta come succede in Italia
Qui viene dato un pezzo di carta e poi
Non succede nulla
Noi dobbiamo pretendere una politica in Italia in quei questi confini vengano rispettati e dobbiamo pretendere una politica che sia seria ed equa
è una politica di questo tipo è che quando
Qualcuno commette un delitto ed è un immigrato irregolare deve essere espulso e questo deve accadere per davvero
Ma l'Italia è anche il Paese della grande accoglienza della generosità
E questo è stato dimostrato
Da tutti gli italiani come non ricordare gli sforzi di tutte quelle persone che si sono prodigati negli anni ad accogliere
Queste persone che
Arrivavano i codici R disagiate ogni immagine di Lampedusa è l'immagine della generosità italiana
Ma anche su questo versante lo possiamo commettere l'errore
Direi confondere indistintamente quelli che sono i diritti universali che quando
Tutelati
Da quelle che invece soldo
Di reti sociali acquisiti di welfare di sostegno come non immaginare
Il fatto di
Premiare in tutti quei servizi sociali dove esistono liste d'attesa
Come non immaginare di premiare chi vive da anni il proprio territorio ebbene noi abbiamo ancora da affrontare in Italia una sinistra
E come dicevano giustamente questa mattina
Molti relatori una sinistra
Pier regalare case popolari
Una sinistra che spesso regala questo welfare di sostegno ma allora la riflessione tutto questo si può combattere bene sì
Possiamo mettere in campo delle proposte concrete
Una di quelle
Può essere quella di
Fissare il principio dell'immigrazione rotazione alé
Vale a dire invece di dare questi contentini agli immigrati sfruttati
Delle dei vendere nella nostra filiera economica visitare questi conti utili noi dovremo investire seriamente
Sudare un welfare che determini un aumento di professionalità di queste persone che crei un percorso di ritorno verso la propria terra
Do e se il proprio dobbiamo investire energie denari nei confronti
De
Di quelle persone che sono venute avviene nel nostro Paese dove innanzitutto i dobbiamo porre di fronte a un di un bivio
Ho
Costruisce un percorso per tornare a casa tua oppure
Dei vinti aggravanti fino in fondo devi dimostrare fino in fondo che hanno il nostro Paese che hanno in Italia
Devi dimostrare fino in fondo che vuole diventare un italiano noi non possiamo regalare la cittadinanza a nessuno anzi dobbiamo
Rivalutare la cittadinanza fino in fondo per ogni italiano
Essere cittadini italiani ha un valore ed è un valore
Che vada
Coltivato nelle nuove generazioni e allora vado a concludere
Io
Ho avuto la fortuna
Di essere l'ultima generazione le mogli addossa italiani
Una generazione che ha avuto grandi insegnanti
Io sono grato sarò grato tutta la vita a chi come Gianni Alemanno
Non ci ha dato l'opportunità di fare politica quanta acqua ci ha dato l'opportunità
Che valeva la pena fare politica
E questa opportunità e quella
Di aver imparato innanzitutto a mare in Italia
Amare una visione comunitaria della vita una visione spirituale a mare fino in fondo anche la nostra militanza ebbene
Quelli come me qui oggi appartengono alla cosiddetta generazione dei quarantenni
Che sono tanti
In questo partito
Beh noi abbiamo comunque un dovere e lo dico
A chi come me affatto militanza giovanile io spero
Che questo partito molto presto metta in campo l'organizzazione giovanile
Un'organizzazione giovanile in cui si ricomincia a fare formazione
Perché celle importanza e concludo veramente c'è l'importanza come non mai di insegnare le zone di alle nuove giovani generazioni e di amare l'Italia ed o dobbiamo fare innanzitutto nel nostro partito
Ma lo dobbiamo fare in tutta Italia in tutte le scuole di tutta l'Università
Per combattere
Il più brutto aspetto collaterale della globalizzazione e cioè
Lo sradicamento facciamolo insieme viva fratelli Italia viva Alleanza Nazionale
Grazie Giovanni Carolina varchi
Si preparava marrone
Grazie grazie caro Roberto
Ho ascoltato con con grande interesse degli interventi interventi di tutti e avevo preparato così qualche appunto per potere potere rispondere poter dare anche io il mio contributo a questo dibattito
Ritengo di dover iniziare con un un ringraziamento perché molti qui hanno parlato della propria generazione bene la mia generazione quella che
Giorgia Meloni e Carlo Fidanza hanno avuto il coraggio di prendere per mano per aiutarci a gettare il cuore oltre l'ostacolo ed essere oggi qui a vincere una scommessa che tanti davano perpensa la scommessa di chi
Voleva lanciare un partito identitario un partito sovrani sta a dispetto degli scettici a dispetto di chi stando comodamente seduti intorno a farlo dietro il proprio computer e lunch dava strali contro quelle che chiamava inutili velleità e che magari ancora ora in queste ore arroccato sulle proprie posizioni si ostina a criticare non volendo capire che qui c'è la militanza di chi ha fatto della politica soltanto una passione non un mestiere di chi ha fatto della politica un'idea più grande del partito stesso che deve rappresentarla nelle urne e allora io credo che è la prima ASCO messa l'abbiamo vinta tutti oggi con il discorso di Giorgia e con tanti altri contanti altri discorsi che hanno hanno seguito il suo poco fa Giovanni che mi ha preceduta ospitava la nascita di un movimento giovanile beh io penso di
Di dover comunicare che il movimento giovanile in questa in questi minuti mentre noi siamo ancora qui sta già facendo la sua prima riunione c'è già una nuova generazione
Che prende il nostro posto che si sta confrontando e che pensa a come parli nascere questo movimento giovanile io credo che campeggia illecito abbiamo lanciato e abbiamo accettato e penso che in questi giorni ci siano i presupposti per vincerle tutte
Abbiamo dato una grande prova di partecipazione abbiamo dato a chiunque la possibilità poi meccanismi assolutamente trasparenti e don etero diretti di partecipare a questo congresso e allora
Quando
Abbiamo cominciato a frequentare le selezioni del nostro movimento giovanile sentivamo spesso una frase
Qualcuno diceva gli assenti hanno sempre torto bene noi l'abbiamo accolto tutte le proposte abbiamo dato a tutti la possibilità di partecipare veramente penso di poter dire che chi oggi e domani non è atti unici probabilmente atto
Vorrei chiarire questo partito si occupasse di di giustizia
Vorrei che se ne occupasse però non come purtroppo il centrodestra se n'è occupata in questi anni perché il problema è la giustizia non è e non deve essere il problema che riguarda una sola persona il problema della giustizia è quello rappresentato anche alle migliaia di Abu dati che nei giorni scorsi sono scesi in piazza per denunciare ai posti sempre più elevati di accesso alla giustizia perché l'accesso alla giustizia non è un problema dei gli avvocati o dei magistrati ma è un problema dei cittadini è un problema di ognuno di noi quando deve ottenere
Il rispetto dei propri diritti e par valere le proprie ragioni
Allora io credo che un partito che
Boia presentarsi con
A testa alta come abbiamo detto all'inizio e questa avventura non possa prescindere da le stelle polari che sono state indicate che sicuramente verranno indicate oggi e domani
Io concludo immagino di essere stata nei tempi perché non mi sento la non sento la campanella
Concludo facendo un grande in bocca al lupo grande in bocca al lupo a tutti noi a chi scenderà in prima linea candidandosi all'europea atti lo sosterrà con chiarezza e convinzione è soprattutto un ringraziamento a tutti quelli e fin dall'inizio ci hanno creduto
Grazie Carolina
Maurizio marrone si prepara già almeno al
Prima marrone fai
Io voglio cominciare questo intervento non solo con un ringraziamento hai tanti fratelli e sorelle della provincia di Torino che sono rimasti fino alla fine qui e a seguire il nostro congresso
Ma anche al nostro capo al nostro leader Giorgia Meloni
Non solo perché è rimasta fino adesso davvero leader ad ascoltare gli interventi di chiunque si sia iscritto ancora adesso è lì ad ascoltarci e in mezzo alla base il mezzo i suoi militanti mezzo o suo delegato i suoi scritti
Ma la voglio ringraziare perché con il discorso di oggi con la sua relazione introduttiva assegnato e sono veramente ancora offre mistico un passaggio storico nel nostro percorso politico come fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Perché vedete è vero che con il suo discorso ha sollevato con grande orgoglio le bandiere politiche della destra italiana
Ma non ha confinato la nostra linea politica in una sola fazione del nostro popolo se ascoltiamo riascoltiamo attentamente il suo discorso sedi guardiamo le immagini che scorrevano alle sue spalle
Non ci renderemo conto che in realtà esprimeva al comune sentire nella stragrande maggioranza degli italiani stragrande maggioranza di quelli italiani che se non ci fosse Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia
Non troverebbe da nessuna parte dello scacchiere politico italiano il proprio pensiero la propria volontà
E tutto questo oggi si deve rendere particolarmente orgogliosi perché vedete oggi al giorno del riscatto
Ma ne abbiamo visto anche negli anni alle nostre spalle un periodo più triste un periodo chi come noi ha continuato
In un'era in cui andava di grande moda no fare politica solo con l'immagine la politica di plastica della comunicazione di massa
Diamo continuato a fare invece politica declinando il nostro impegno sociale militante il nome del popolo so
Un anno con una presenza quotidiana concreta di servizio e mezza i cittadini cavolo bisogna che ci davano fiducia
E diciamocelo in questo periodo buio spesse volte ci siamo sentiti abbandonati a noi stessi lasci già destare lasciati perdere sembravamo quasi i soldati giapponesi dimenticati sulle isole del Pacifico dopo la guerra
Guardiamoci negli occhi lo sappiamo che abbiamo sentito provato questa sensazione
Ma oggi oggi qui a Fiuggi ascoltando al discorso di Giorgia Meloni tutte le persone come noi da soldatini dimenticati sulle isole si sono riscoperti quell'orgoglio le avanguardie di una politica rivoluzionaria
A difesa distante che nessuno difende le istanze in tutela di tutte quelle famiglie che perdono casa e lavoro e si ritrovano abbandonate lo lo stato sociale e come abbiamo visto tutela stranieri e zingari e volta le spalle agli italiani
Ci siamo trovati
Ci siamo riconosciuti una politica
Che difende dell'unica farlo le partite IVA strangolati da un fisco oppressivo tetti chiede solo soldi ero restituisce servizio restituisce nulla indietro
Ci siamo trovati riconosciuti in politica che vanno a difendere
Quel genio italiano per i giovani laureati costretti
Dopo gli studi a lasciare il nostro Paese e abbandonare la famiglia e la propria terra per cercare fortuna all'estero riportando Rita gli atti a quasi duecento anni fa da oggi siamo riconosciuti in tutte queste battaglie politiche e ci riconosciamo con orgoglio particolare
Guardate consentitemi un piccolo passaggio da torinese perché io vedendo il video sentendo discorso di Giorgia
Ho provato una strana sensazione a riconoscere nel declino dell'Italia che Giorgia condannava tanto declino di Torino otto perché purtroppo evidentemente Torino adesso rappresenta il grosso o comunque gran parte del declino dell'Italia
Lo rappresenta con lo scandalo delle case regalate agli zingari guardate vi do una notizia in più quei rom che avete visto fotografati in casa regalate verranno addirittura assunti dalla municipalizzata di raccolta rifiuti di Torino
E verranno assunti con dei contratti in cui verranno pagati per raccogliere e smaltire l'immondizia che loro stessi producono davanti a loro campi nomadi rendiamoci conto di come ridotto questo Paese
Abbiamo visto la si attrae con un sistema di potere torinese di collusione tra sinistra che ha voltato le spalle lavoratori e ha venduto la tutela dei lavoratori dell'indotto di tutte le loro famiglie solo per andare a barattare quello che dovrà essere l'impegno della più grande casa automobilistica italiana di sviluppo sul territorio testato profumatamente pagato per aiuti di Stato per anni e anni e decenni della nostra l'Italia e l'hanno barattato con consenso elettorale per far vincere sempre la stessa sinistra in un territorio che ormai vede un profondo rosso dominare senza discontinuità
Guardate io non voglio annoiarvi con i dettagli del nostro territorio ma son costretta a farlo perché mancava il principale elemento di degrado del nostro Paese
Lì indissolubile legame che vincola la mala politica alla ma la finanza rossa della sinistra e da noi questo legame perverso tra banche e politica malata si chiama Sergio Chiamparino che è quel Sindaco che è stato Presidente dell'ANCI che ha sprofondato la nostra città in un debito di quattro miliardi di Euro una cifra spaventosa e che poi è stato parcheggiato e forse non tutti non torinesi lo sanno a capo della principale fondazione bancaria del nostro Paese
E in quest'anno in cui poverino si era ritirato dall'agone politico né approfittato per nominare i vertici della Banca Intesa San Paolo non so se soprattutto i toscani questa dinamica per caso ricorda qualcosa per esempio Monte dei Paschi di Siena
E noi adesso ci ritroveremo questo bel soggetto non solo per colpa della sinistra ma per colpa di un centro destra troppe volte è sceso a patti con quella sinistra malata
Va anche di potere
Ce lo ritroveremo candidato ormai individuato da oltre un anno alla Presidenza della Regione Piemonte per quel centrosinistra con buona pace delle primarie e questa volta non faranno
E allora permettetemi di concludere con un appello
La forza delle nostre idee che come ho detto rappresentano la volontà della stragrande maggioranza degli italiani
Potranno uscire dalle basse percentuali elettorali solo con un'arma che la più forte che abbiamo ed è l'esempio l'esempio più personale dei nostri uomini e delle nostre donne che solo il miglior biglietto da visita presso i cittadini di quello che il nostro partito
E allora noi abbiamo oggi ce lo dobbiamo assumere con Giorgia con Ignazio pubblicò un impegno fondamentale
Essere noi per primi esempio questa fiamma che torna tardare dobbiamo incardinarla noi rinunciando a voi per primi ai doppi vitalizi dimostrando un impegno costante non solo in campagna elettorale in mezzo alla gente dimostrando che la nostra buona politica cioè sempreché non solo quando serve
E guardate io concludo solo con un passaggio
E ci ritroveremo adesso in Piemonte private sembra territoriale Maranta un risvolto nazionale ce la
Ci ritroveremo l'ho detto con Chiamparino che rappresenta un colosso dei poteri forti finanza e ma la politica uniti
E guardate noi contro un colosso possiamo vincere solo con un gigante Maurizio abbiamo profitto
Di questo luogo di quest'occasione per dire con un motto che potrebbe essere da stadio temi gigante in Piemonte in Italia ce l'abbiamo noi e non ce l'hanno altri per cui chiediamo a tutti i nostri alleati nome di imporlo come candidato
Con giochi di potere manovre di palazzo bensì di offrire questa possibilità trasversali a dimostrare il sapore dei propri uomini delle proprie donne con consultazioni dal basso perché vedete
Quando si combatte in nome del popolo sovrano non si combatte per partecipare si combatte per vincere
Grazie allora inizio parola Gianni Rosa
Nebbie inviterei escludono la inviterei a stare nei tempi cortesemente si prepara Schifone
Da lì vai vai giorni mentre si avvicina delegato Rosa don informazione molto importante
Che prego di ascoltare con attenzione domani entro le undici i portavoce regionali dovranno consegnare la composizione dei seggi regionali per lo spoglio
Per cui chi ancora non avesse capito tre portavoce regionali come si compongono può recarsi presso il tavolo della Presidenza avere le informazioni necessarie
Grazie proprio grazie autorevole
Grazie
Bene
Io sono qui a portare il saluto della Basilicata ritroviamo che saluto ventisei Giorgia Meloni Guido Crosetto e tutti gli amici che un anno fa ci hanno regalato un sogno ci hanno regalato quel sogno di poter avere nuovamente una casa
Una casa che
Ci mancava da tantissimi anni una casa che in questi anni in questo anno
Ha creato tanta emozione tanto lavoro no no ha sforato e tanta abnegazione
In questo percorso che si è sviluppato in quest'anno tanti amici si sono avvicinati amici che
Provengono da mondi diversi da quelli che erano Alleanza Nazionale che hanno trovato in Fratelli d'Italia voglia in uffici in Italia in officina Basilicata un nuovo percorso nuovo percorso politico un nuovo gruppo con cui fare politica
Quindi io non posso che ringraziare confermare la fiducia
In Giorgia Meloni e Guido Crosetto
Per quello che
Hanno realizzato in questo anno
Tutto ciò che è stato realizzato che oggi si concretizza in questo primo Congresso di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Da allora io un'unica istanza da avanzare vertici del partito
In alto alcuni che mi hanno preceduto hanno parlato della questione meridionale da io vengo dalla Basilicata e sono qui
A rappresentare la questione lucana
La Basilicata che contribuisce enormemente al fabbisogno energetico dell'Italia tutta e che però fino ad oggi ha visto soltanto povertà e arricchimento delle società petrolifere
Io chiedo
Al mio partito chiedo di
Impegnarsi in una battaglia nazionale affinché
Il popolo lucano abbia gli stessi diritti che stanno ricevendo tutti gli italiani
Io chiedo un impegno forte di però dell'Italia in questa questione io chiedo che
Non possiamo più
Essere maltrattati da un Governo nazionale
E anche dei nostri rappresentanti lucani perché
Non tutti sanno che in Basilicata per diventare ministri bisogna essere indagati in Basilicata per diventare Presidenti della Regione bisogna essere indagati
Per questi uomini
Assieme al
A questi
Sinistra noi di a questi centristi che
Hanno voglia di
Governare insieme alla sinistra no questi uomini c'era ci stanno maltrattando e stanno uccidendo un popolo
Quindi è un pieno Ignazio un impegno un impegno di Prandelli in Italia di Alleanza Nazionale affinché alla Basilicata la Basilicata avvenga riconosciuto
Venga riconosciuto questo
Sacrificio
Questo sacrifici a questo impegno che la nostra Regione sta facendo per tutto il popolo italiano grazie e in bocca al lupo a tutti quanti viva l'Italia
Grazie Gianni la parola Luciano Schifone si prepara siriani
Cinque minuti più prego l'uso
Carissimi
Amici e militanti
Stiamo dando luogo certamente
Ad un congresso entusiasmante congresso ricco di partecipazione anche se in questo momento forse l'attenzione e la pensione di una giornata intera comincia
A farsi sentire
Ma io voglio
Comunque sottolineare importanza di un congresso che a vent'anni da quella svolta
Ripeto è un sacco di gente una momento di svolta fondamentale
Diceva
Giorgia Meloni
Questa mattina ricordando
Va ricordato una canzone
Il grado zero belle io qualche tempo fa nella manifestazione dell'Adriano insieme a Gianni Alemanno Giorgia Meloni a Ignazio la Russa dicevo agli amici presenti da ma lo ripeto questa sera
Se stiamo insieme ci sarà un perché ricordando la canzone di Cocciante
Evidentemente c'è un perché
C'è il perché
Di tanta gente in Italia che sente la necessità
Di doversi mettere insieme per ricostruire una presenza
Di destra sociale d'Italia che danni manca e chi ha fatto sentire
La sua mancanza nelle sue conseguenze negative in questi anni l'assenza di Alleanza Nazionale
Ha l'abbiamo pagata intende di deriva federalista abbiamo da pagata in termini di
Degrado morale sui termini di valori etici che esistono degradati in questi anni nostra relazione senza che ci fosse
Un presidio forte autorevole capace di poter
Di mettere la barra al centro giudizi politici cose ecco perché oggi noi siamo qua ma siamo anche qui perché oggettivamente
Siamo
Nel corso di una
Situazioni di crisi
E di congiuntura
Particolare
Che ci deriva da una crisi economica che di carattere
Non congiunturale ma strutturale una crisi economica di carattere nazionale e internazionale
Che come è stato sottolineato da vari interventi anche i rimanga alla manco articolare viene da lontano dagli effetti devastanti sull'Europa è sull'Occidente
Nella globalizzazione gliela faccia negativa di quel capitalismo che avendo battuto
La forma del comunismo ed alla fine degli anni del Novecento oggi si presenta in forma violenta sulla nostra realtà e sulla nostra società
Ecco di fronte a questo noi abbiamo
La necessità
Non soltanto la volontà
Non soltanto
Il bisogno di recuperare un'antica tradizione della destra sociale in Italia che è rappresentato da quei simboli
Che sono stati messi insieme in questa operazione ma abbiamo la necessità
Di recuperare quella forma di associazione politica che dipenda
Quel principio fondamentale che è stato richiamato il nome del popolo sovrano che equivale sostanzialmente alla difesa dell'interesse nazionale
Soltanto senior riusciamo a riproporre
Questo concetto possiamo rimettere in moto quei meccanismi che possono
Portare ritardiamo fuori dalla crisi
Ma per fare questo
Necessario
Che questo congresso
Sia davvero un congresso di svolta per la costituzione di questo nuovo soggetto politico Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Che potrà raggiungere il suo obiettivo all'europea ed oltre le europee
Soltanto se
Avremo la capacità
E per questo io invoco un ulteriore sforzo
Gli amici i Fratelli d'Italia dell'officina di coloro che si sono uniti in questo frangente un ulteriore sforzo affinché siano ancora tenute aperte le porte a tutte le forze la diaspora della destra
Perché potremo vincere la nostra sfida la nostra scommessa all'europea e dall'altra europei soltanto Del Favero vengano
Di riuscire a dare un messaggio
Vi è unita
Della destra in Italia
Facendo capire all'opinione pubblica e al vostro elettorato cioè si è ricomposta la destra sociale è che quel simbolo sulla Scheda elettorale
è l'unica possibilità di risposta nazionale che noi abbiamo avanti avanti confratelli Italia ed Alleanza Nazionale
Tu Ignazio
Ah dopo dite abbiamo detto Ciriani dopo gli altri
Chi dopo di me Ciriani siriani e Maerna dopo comunicazioni
Allora prima abbiamo
Delegato all'Assemblea
Nazionale che verrà eletta da questo congresso ovvero qua
La le eventuali modifiche allo Statuto una vasta
Approvata subito perché non c'è nello Statuto che in dando entra in ore
Ed è la
Creazione di un
Norma
Di un
Coordinamento politico nazionale
Composto da un massimo di cinquanta membri tra i quali di diritto
Stipendi coordinatori regionali i quindici componenti l'esecutivo nazionale nominati dal Presidente
E gli altri conviene componenti nominati su proposta del Presidente dall'Ufficio di Presidenza
Il Presidente può inoltre di volta in volta imitare altri dirigenti di dipartimento
In ragione dello specifico ordine del giorno fino all'elezione dei coordinatori regionali ne fanno parte i portavoce delle costituenti regionali
Bene
Chi è favorevole è pregato di alzare il cartellino
Chi è contrario
Chi si astiene
Tutti i voti favorevoli bene vi ricordo alle dieci al Teatro come vi ho già detto più volte
Domani mattina si riapre
Alle ore nove
Con la illustrazione delle mozioni le mozioni che venissero presentate devono essere presentate innanzitutto entro stasera e vengono illustrate domani mattina alle ore nove
Due minuti a testa per le illustrazioni delle mozioni arrivederci
Cosa ancora peggiore
La parola Ciriani
Cioè Ciriani
Dov'è finito il foglio
La parola Maerna
Che c'è
Si prepara Acquaroli
Grazie buongiorno buonasera a tutti solo volevo innanzitutto ringraziare Giorgio per lo splendido intervento di stamane
Non faccio l'intervento volevo solo richiamare la dirigenza
Nazionale su un problema che riguarda le Province parlo anche come vicepresidente della Provincia di Milano allora c'è in atto un tentativo iniziato col Governo Monti continuato colletta
E Renzi ha già promesso che lo farà
Di cancellare le Province
E di costituire le città metropolitane che avranno come Sindaco il Sindaco del capoluogo senza elezioni
E senza alcuna chiamata al voto da parte
Dei territori
Allora siccome ho visto che nel dibattito se n'è parlato poco volevo segnalare questo problema che ha due ordini di preoccupazioni il primo e quello politico se va avanti
Una
Idea di questo genere
Noi con un
Una solo la allo scatto dalla data che sarà quello del primo luglio o del primo dicembre si era del rio andrà avanti
Tutti i territorio gran parte di essi saranno in mano alla sinistra noi regaliamo alla sinistra nostro caso il territorio a sindaco di Milano
Ma così avverrà a Firenze
A Bologna e a tutti gli altri vorrei che
La nostra classe dirigente e il partito si occupasse di questa problematica
Il secondo
Sempre legato a questo e chiudo
è legato all'identità abbiamo parlato di identità dei territori
Allora eliminando le Province dice eliminando le identiche si eliminano le idee citare i territori e si introduce un nuovo centralismo regionale e nazionale vorrei che su questo noi prestasse con la dovuta attenzione
Anche perché si è fatto intendere ai cittadini che eliminando le Province si taglia il costo che la politica
E invece non è vero è un falso assoluto e noi qui lo dobbiamo denunciare
Il taglio delle Province nomi farà risparmiare ma farà spendere di più un conto è razionalizzare da accorpare un conto ed eliminare rally
Limitiamo lei tenti tra e regaliamo i territori alla sinistra senza passare attraverso il voto vorrei che questo venisse in qualche modo attenzionato
Anche dal nostro partito era questo che volevo dire grazie a tutti quanti
Grazie dirà no
No no ma
Grazie a Maerna la parola Acquaroli
C'è Francesco Acquaroli
Acquaroli
Acquaroli ultimo
Non lo vedo non lo sento Marche Ski Cemar chiesti
Paolo Marchi estive
Assente Paolo Truzzi sono
C'è Truzzi sono
Non c'è Pruzzo
Zavattini
Si astiene
Non c'è da Fini
Marina Staccioli
Eccola e veniva un bell'applauso per una che c'è grazie
Si prepara Ramunno e può equilibrio
Buonasera a tutti e mi spiace che siamo rimasti in pochi sono consigliere regionale stessa
Il soggiorno fa piacere essere qua dopo diciotto anni di lega sono entrata nel gruppo misto poi il mio collega Giovanni Donzelli
Mi ha presentato questo nuovo partito un anno e qualche mese fa
E io ho creduto in questo nuovo partito per gli ideali
Perciò a cui andava incontro verso i cittadini verso le aziende
Verso coloro che lottano da sempre affinché questo Stato tant'
Verso l'Europa non delle banche ma Berzo nonostante popoli verso coloro che veramente questo avviso momento hanno bisogno verso coloro
Che perdono le loro attività che perdono il loro lavoro
Noi veniamo da una revisione la Toscana
E bisogna partire soprattutto non sono dalle pensioni Dorio
Ma anche e soprattutto da stipendi Doriano se pensiamo che i nostri dirigenti funzionari
Prendono duecentocinquantamila euro al mese e oltre queste o prendono anche i premi di produzione e la Regione Toscana paga oltre i trenta milioni di treni produzioni
A coloro che hanno degli stipendi da nababbi noi stiamo lottando insieme a Giovanni Donzelli e Paolo Marchetti in questa direzione
Abbiamo fatto anche le lotte in merito alle pensioni Doria tant'è che Regione Toscana abbiamo presentato
Con Giovanni Donzelli e Paolo Martini estiva Risoluzione dell'onorevole Meloni ed è stata approvata all'unanimità affinché è la Giunta quindi anche dal PD affinché è la Giunta regionale promuova questa risoluzione a livello nazionale
Noi abbiamo creduto in queste primarie tant'è che la Provincia di Lucca insieme al portavoce Zucconi abbiamo preso oltre mille cento voti
E ci sono venute a votare anche questi cittadini spostati sulla sinistra
Che hanno detto finalmente un partito di centro destra che fa le primarie un partito di centro destra
Che crede nelle elezioni di coloro che poi andranno a governare
Io credo e spero a breve perché non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose
Ho di chissà
Quali altre grandi cose ma abbiamo bisogno di scelte onesta è questo che manca la politica italiana in particolar modo alla politica Toscana
Il nostro Governatore Rossi
Fino a quattro anni fa era assessore alla sanità la Regione Toscana ha avuto un buco di trecento milioni in una sola ASL su dodici aprile ne ha otto inquisite
E Luigi era allora Assessore alla sanità non hanno trovato chi ha la colpa di questi voti però purtroppo chi ci rimette cittadini toscani
Che stanno pagando addirittura dieci mila euro di ticket a coloro che in questo momento sono malati di tumore Bindi dieci via euro di ticket sulla diagnostica
Queste sono rotte che noi continuiamo a fare quotidianamente
E per cui ci proponiamo quotidianamente
Affinché i cittadini possano avere il meglio da una regione che purtroppo negli ultimi quarant'anni è stata governata dalla sinistra di nove grazie a tutti e grazie a Giorgia Meloni
Grazie grazie Marina Ramunno
La Munno
Gianni Plinio
Signor Pasca anche a livello
Nonostante i ranghi siano molti
E molto ridotti e ugualmente il motivo di soddisfazione anche gli onore poter prendere brevemente la parola
Per portare il salutò del circolo Goffredo Mameli dei Fratelli d'Italia di Genova a Giorgia Meloni agli amici Gianni Alemanno Ignazio la Russa
E a tutti quanti voi che costituite
Gli italiani migliori e cioè gli italiani che non si sono mai arresi
E che oggi come ieri come domani continueranno a battersi fino in fondo per vincere
Costruendo l'Italia nel futuro la nostra Italia Alitalia della pulizia morale l'Italia della giustizia sociale l Italia della libertà
Motivo di particolare orgoglio
Partecipare al Congresso costituente del movimento politico chiarita alle donne agli uomini ai giovani e meno giovani della destra italiana una casa comune
Quella casa che gli altri traditori verze denari quaquaraquà e camerieri hanno inquinato mortificato
Svenduto è che noi invece con orgoglio e con forza vogliamo rilanciare riaprire era il pool istruire è bello o partecipare ad un congresso
In cui delegati sono stati eletti direttamente dai
Cittadini italiani
Dicendo così una volta per tutte e basta
Aiuti di partito I disgiunti di sezione ai nominati ridando finalmente per forza e protagonismo alla base militante agli elettori ai cittadini che devono ritornare
Protagonisti delle scelte del partito e costruttori in prima persona del loro al futuro
Noi dobbiamo parlare a tutto il popolo italiano
Ma noi non dobbiamo assolutamente avere paura di parlare il linguaggio dei valori de la Destra
Non dobbiamo avere paura
Di rilanciare i grandi temi tipo Natalia da sempre della destra politica italiana
L'amore di patria
La sicurezza il lavoro la socialità il contrasto alla Europa dei banchieri vedere la verticale e soprattutto rilanciare i grandi temi di battaglia Dellai etica pubblica e della legalità
Così dopo a me non dobbiamo avere paura
Di essere fare l'opposizione l'opposizione nazionale popolare
Sociale
Con la determinazione con la forza ruolo ostile che ha sempre contraddistinto le grandi battaglie politiche nei decenni per la destra politica italiana
E infine grande non dobbiamo avere
Paura
In una
Eventuale coalizione distrarsi a testa alta con la schiena dritta
Alleati si
Massud Zizzi mai dato e concludo ricordando
Per la sede frase viene azzerata Paolo secondo cui una uomo se non vere disposto a battersi per le proprie idee
O non valgono niente le proprie idee oppure non vale niente voi attende
Con la presunzione Ettore Lord Palio della nostra storia nullità e nobile mi sento di dire
Che quindi a valere sonore di te ma a valere siamo anche noi viva Fratelli d'Italia viva l'Italia auguri a Giorgia Meloni
Grazie Gianni
Luca Scancarello è in sala
Scancarello
Allora adesso passo la parola al Presidente dell'ANCI Lazio Fabio Fiorillo
Fiorillo
Eccolo
Grazie
Presidente desidero portare il saluto
Dei dirigenti rilanci nella fattispecie la pattuglia
Nutrite agguerrita
Della componente che fa capo fratelli di tale Alleanza Nazionale
Lo faccio con piacere perché credo di essere umani ormai
L'unico Presidente di ANCI regionale di centrodestra sicuramente sono l'unico
Che fa capo a fratelli tale che orgogliosamente è scritto fra dell'Italia
Non è facile farsi ascoltare
Per imporsi all'interno dell'associazione nazionale dei comuni perché abbiamo visto che oggi che praticamente è stata decapitata dall'ingresso al Governo in quota centrosinistra da molti dirigenti però
Molto del lavoro è stato fatto
Lo dico con orgoglio perché
Nella mia regione Lazio
C'è la città di Latina che oggi come oggi
Nella città più importante amministrata da un Sindaco di centrodestra lo dico con piacere l'orgoglio perché una città amministrata di un uomo iscritto a Fratelli d'Italia
E siamo riusciti come dicevo prima di involge farci ascoltare con la nostra rete
Tant'è vero
Che
Posso annunciare anche
A un numero non eccezionale di di di presenti ma sicuramente lo faccio in maniera ufficiale con orgoglio perché
Tutti sappiamo che il due mila quindici
Ci sarà lavoro morosa Expo dell'Italia che si terrà a Milano
Per arrivare a quella manifestazione ci saranno venti tappe a livello regionale una di queste per l'esattezza era l'ultima in tempi
Nel nel nell'arco del tempo sarà realizzata nel Lazio
Abbiamo analizzato i progetti presentati dalle città
La città prescelta e latina il tema sarà lecita di fondazione e per questo penso
Che sia la migliore dimostrazione del lavoro che abbiamo voluto realizzare nell'ambito
Della nostra associazione
Ma vedo il tempo che scorre inesorabile dico anche che
Dobbiamo
Cogliere l'occasione di questa
Nascita Aurina c'era di questo meraviglioso partito dicendo potessero avevo proprio qua a Fiuggi perché intendo porre un tema importante quello degli enti locali
Nella fattispecie gli amministratori quelli di frontiera quelle che amministro nei Comuni perché sono quelli che
Sono costretti quotidianamente scontrarsi cono problemi concreti si è fatto riferimento tutta la giornata
Si è parlato di sociale ma oggi realizzare dei progetti non sociale significa realizzati nei Comuni quando si fa riferimento al problema della casa
Ma al Comune che si presenta la domanda per avere una casa popolare per il Sindaco che ti da quella
Incredibile soddisfazione di far temere una casa
Oggi come oggi governare gli enti locali non solo è diventato
Difficile ma è diventata la più grande sfida che noi abbiamo allora credo che questo partito debba necessariamente attrezzarsi
Con una strutture adeguate ricorda tutto della destra nel passato
Era
Organizzata con un responsabile degli enti locali negli anni Sessanta di era Giorgio Almirante negli anni successivi per arrivare ad Alleanza Nazionale
Era
Appannaggio di Pinuccio Tatarella forse uno dei migliori decade la destra che abbiamo avuto
Io miracolo
Che questa
Questa richiesta da parte mia sia portarsi avvenuta nella debita considerazione Marco si tenga anche un altro aspetto all'ordine del giorno al tema della formazione degli enti locali io qualche lavoro lo fa
Sono riuscito ad organizzare sette master universitari
Hanno
Far iscrivere circa mille seicento corsisti degli enti locali siamo riusciti a far nascere una facoltà universitarie siamo riusciti ad avere come ANCI addirittura un masse un masse abbiamo finalmente in itinere
L'attuazione di un
Progetto ambizioso che quello di vedere dei consiglieri giuridici dalla pubblica amministrazione degli enti locali iscritte onorando io credo che questo sia
Il lavoro che ne dobbiamo fare io che io spero che questo verrà realizzato
Da parte del nostro partito è questo penso che sia il bisogno maggiore che vengono dai Comuni
Io vi ringrazio
Ringrazio Giorgia
Solo con una battuta
Dicendo
Tanti anni fa ascoltare un comizio
Quell'uomo avi autonome si chiamava Giorgio
Mi piace ricordare una sua frase che
Oggi mi è venuta in mente e per me rimane la cosa più bella che ho ascoltato oggi
Quelli della mia generazione e delle generazioni precedenti possono gridare con forza non abbiamo vissuto in bagno grazie
Grazie Presidente
Monica Pica in sala
Picchia
Don Luigi Cassandra Cassandra in sala no Pasquale Pepe
Pasquale Pepe
Pierpaolo Pasqua Pasqua
Pierpaolo Pasqua
Torino Gianfranco Torino in Aula
Sala o chiamatela come volete credo
No
Allora ultimo iscritto a parlare per la serata Cardillo
No c'è la mia che mi ha chiesto cinque minuti fa Cardillo
Eccolo
Forza forza
Allora
Scusate sarò brevissimo non ho intenzione di essere l'ultimo tedio
Non venderò oltre tre minuti io
Ci tenevo a questo a questi intervento
Perché mi accingo
A esprimere questo questo mio breve pensiero con con l'emozione di un principiante
Pubblici piante perché seppure ha iniziato come molti in questa due giorni
Ho iniziato a militare all'età di quattordici anni
All'epoca mi diceva Giorgia Meloni all'inizio dei lavori con dei volantini facendo attacchinaggio notti insonni
Anche io mi ricordo per la campagna
Per il sì al referendum che poi fu bocciato
Su spinta della sinistra
Ecco
Insomma sono arrivato però troppo tardi come molti di noi per vivere quella straordinaria stagione di partecipazione
Democratica anche
A volte anche scontrosa all'interno ma comunque di una dialettica aperta del Movimento Sociale prima della prima Alleanza Nazionale e poi
Credo di interpretare il pensiero di molti di noi che abbiamo oggi stiamo partecipando a questa due giorni di congresso qui a Fiuggi
Se dico che
Noi stiamo ricostruendo questa nostra grande casa a mani nude controvento
Contro vecchie logiche
E dobbiamo dirlo appartengono anche a molti
Dei nostri alleati logiche spartitorie che non ci appartengono ed è un punto importante questo della rinascita
Di Fratelli d'Italia bisogna rinascere riagganciandoci alle nostre radici perché come diceva qualcuno ha maledetto quell'albero che maledice le proprie radici e non si tratta di nostalgici Small o potrebbe dirlo ragazzo di ventitré anni
Ma si tratta semplicemente di avere la coscienza che se non si sa da dove si viene non si saprà mai dove si potrà andare
Ed ecco perché noi ci troviamo qui a ripartire
Sapendo
Che bisogna riuscire a coniugare quello che significa la destra
Con le esigenze del nostro popolo bisogna riaprire alle Sezioni non soltanto alle addetti lavori ma anche a formare sotto casa
Anche all'operaio vicino di casa ascoltare sentire la sofferenza del nostro popolo fare partecipare alla nostra gente
Per troppo tempo
Siamo rimasti chiusi noi stessi per troppo tempo abbiamo perso il rapporto con la nostra gente ed è questo che dobbiamo recuperare ed è questo quello che dobbiamo fare d'altronde chi può essere invece interlocutori il primo intorno pudore della gente che chiede sicurezza
Che chiede i controlli sull'immigrazione e quindi fermare i flussi migratori
Che chiede di una nuova politica del lavoro che sappia mettere insieme le giuste rivendicazione dei lavoratori con la grande sofferenza con il momento di grande sofferenza che stanno vivendo
I piccoli e grandi imprenditori di questo Paese
Chi può guardare in faccia il nostro popolo come possiamo fare noi quando si parla di rappresentanza non si parla di democrazia Vega siamo stati i primi in Italia lanciare la battaglia per il presidenzialismo
E mi riferisco al progetto di nuova repubblica di Almirante quando io quando ci prendevano per pazzi
Quello
Adesso è diventato un vangelo predicato da tutti ed era ed era la preghiera solitaria di un solo uomo è diventato predicato da tutti sia a destra che a sinistra adesso si dice che bisogna andare verso la nuova architettura istituzionale
E proprio in questi giorni in voi sotto i colpi dell'epurazione dell'espulsione del dirigismo comincia a perdere colpi
Quando Grillo adesso per trovare una nuova verbo al suo movimento lancia questa nuova sfida lo diceva prima Gianni Alemanno però della secessione
E
Proprio questo il momento adesso alle europee la prima prova di rilanciare la nuova Destra nazionale che sappia farsi per prevederlo strozzando il popolo stia spetta solamente di tornare ad avere qualcuno che possa interpretare questo messaggio
Ed ecco perché dico e dobbiamo ricorda
Sì che noi non siamo non siamo moda ma siamo ostili lembo insomma bisogna ricordarci di quel sito
E ai nostri alleati dobbiamo unire dobbiamo dire uniti nella diversità dobbiamo fare della nostra positiva diversità un valore assoluto e quindi
Fateli d'Italia dico che il momento
Nuovamente di stare le nostre bandiere e di tornare a combattere la nostra Saddam compagnia mediatica il nome del nostro popolo sovrano via Fratelli d'Italia vi valeva ad Alleanza Nazionale viva Giorgia Meloni viva l'Italia grazie
Grazie grazie Cardillo allora era l'ultimo intervento di questa sessione ricordo a tutti che i lavori riprenderanno domani mattina alle nove in punto con la presentazione delle numerose
E
Di qualità mozioni congressuali presentate delegati grazie buona serata
Per parlare
Accadrà Sanna
Rosse sul dobbiamo porci
Si è inoltre vuole domani mattina alle nove
Cassandra che rientrato ora siccome la seduta è chiusa non può intervenire adesso domani alle nove sarà il primo aprile la seduta alle nove puntualissimi però anch'
Chiedo alla fortissima delegazione presente rimasta in sala di chi ha il cappotto con la chiave della Camera dello Tell ambasciatori
Duecento sette l'offriamo al primo che arriva
Questo
Ne avete posto cortesemente siamo
A dichiariamo avverto
Il primo congresso nazionale
Di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Se prendiamo posto iniziamo i lavori
Propongo una voi
Allora i delegati rendano il cartellino perché
Apriamo con alcune votazioni
A nome della Segreteria Generale del Congresso
Propongo quale
Residente del nostro congresso Ignazio la Russa chiedo ai delegati di palesare il voto alzando i cartellini
Voti contrari
Nessuno dichiariamo Presidente onorevole la Russa
Buongiorno a tutti
Facciamo gli adempimenti
Stava per arrivare il
Segretario generale della segreteria il capo il Presidente della
Segreteria Generale del congresso
Che era un po'
Influenzato quindi è in ritardo può di questi compiti di apertura doveva farli Luigi mandiamo in dando
Un saluto a un applauso all'onorevole
Guido Crosetto
Passiamo a nominare l'Ufficio di Presidenza che
Più ampio dei posti a sedere si alterneranno all'Ufficio di Presidenza chiamerei a partecipare
Come mio vicepresidente Lollobrigida Francesco qui presente
Donzelli
Isabella Rauti come codice Presidenti
Scurria Marsilio Fidanza chiglia Beatrice Goretti
Giordano Biava
è Viviana Beccalossi chi è favorevole è pregato di alzare la mano
Invito sul palco
Va beh vendono alla gente Gelli
Che altri dobbiamo nominare nessuno di vessatori i questori questori
Questori quelli che devono fare ordine ma qui
Siamo già disordinati di nostro oggi mancano pure il disordine dei questori va bene
Questori questori brutti
Torino Pappalardo dove il colonnello Pappalardo metta in fila Milani De Angelis Gussoni Romano la Russa mantelli tipici Zinni Kappler
è sull'eccellenza Ciccioli cioè Ciccioli
Ciccioli che dovrebbe essere il responsabile dei questori bene allora in assenza non è ancora arrivato
Allora egli ha il colonnello Pappalardo e Romano la Russa intanto organizzano i questori
E però questo è un lavoro serio da fare Torino Potì Pappalardo Milani De Angelis Romano Bulzoni Mandelli Tisci Zinni Kappler e Ciccioli
Nominiamo
L'Ufficio di Presidenza
è all'interno della all'intero Ufficio di Presidenza Gerard commissione verifica poteri
Il dubbio di tutti seguito i nomi
Preceduta dai tre vicepresidenti all'occorrenza hanno facoltà di integrarla
Commissione per lo Statuto gli avvocati Caruso gamba Palombi e mi fai villa
Vi pregherei di una sola volta di approvare questori e Commissione Statuto
Chi è favorevole alzi la mano
Chi è contrario chi si astiene è approvato all'unanimità
Grazie
Vi pregherei di sospettando che prendiate posto
Per far partire
La sigla del Congresso
Prendete posto
Vedo molte presenze
I dati
Sabato mattina un buon segno
Forse
Possiamo dare avvio buon lavoro a tutti voi
Allora
No no
Se domani
Va bene sta arrivando anche Giorgia in dando salvati cioè il nostro coordinatore
Provinciale ha un minuto per il saluto prego salvati vieni
Confesso
Di essere
Particolarmente emozionato
Nel portare il saluto della provincia di Frosinone quella federazione di Frosinone
Allora primo congresso nazionale
Di Fratelli d'Italia Alleanza nazionale
Esso ha avuto da terra ciociara esso ha avuto dalla nostra terra
E saluto che
Diamo il benvenuto a
Giorgia Meloni a tutto il gruppo dirigente la Russa Crosetto a tutti
Anni di tanti e tanti simpatizzanti I grandi elettori provenienti da ogni parte d'Italia
A nostra
Io mi auguro e voi possiate visitare Paci seria e poi parte Ciociaria parte terra di lavoro antica terra di lavoro Regno borbonico
Ma
è una terra davvero ricca di bellezze Pase cistite archeologiche una terra viva una terra che ha saputo anche di svegliarsi da una crisi profonda
E esponenti di Fratelli d'Italia nel concreto amministrando bene hanno
Saputo innovare portando un accordo di programma qui nella nostra lo vincerà
Terzo Accordo di programma in Italia che ha portato all'impresa e lavoratori ben novantuno milioni di finanziamenti per ripartire con lo sviluppo
Non finanziamenti a pioggia o a fondo perduto ma finanziamenti che partono da un accordo di programma fra le forze sociali e come Presidente di questo accordo di programma nessuno fiero ma io
Vorrei che la Provincia di Frosinone che i delegati tutti mi permetto di dire anche a nome dell'intero partito dare un saluto uno grande applauso che è un segno di di conoscenza di affetto
Un segno di vicinanza ai nostri Marocco
Hai due mano
Che sono ingiustamente detenuti
In India dallo Stato canaglia e continuare
A
Violare ogni norma
Di legge
Con la compiacenza di governi che si sono succeduti qui in Italia
E che non hanno mostrato la dignità del popolo sovrano
Attività dell'Italia che vuole indietro i propri militari Iannoccone sacrificio
Adempiuto al proprio dovere
E allora
Un grande applauso per loro giustamente nel mio era solo un salute Ignazio me lo ricorda
Un ricordo anche al
Pensiamo anche al Venezuela a quello che il Venezuela sta succedendo co questa dittatura comunista il trentacinque per cento la popolazione venezuelana di origine italiana
E io penso ho visto Ignazio e concludo che
Oltre ai temi che saranno trattati c'è un grande entusiasmo è l'entusiasmo tra i giovani gli anziani abbiamo visto che primarie è questo entusiasmo che ci fa sperare
In un futuro il pudore o siamo noi culturale cedole sagra amici siamo noi e lo dimostreremo con i nostri
Con i nostri interventi con i nostri in con il nostro impegno ancor più la strada è quella giusta che abbiamo intrapreso
Perché se Fini dice
Che stiamo sbagliando significa che la strada
è quella giusta bravi
Abbiamo intrapreso la strada giusta perché lei dedica stiamo sbagliando grazie a tutti
Grazie
Il nostro coordinatore regionale del Lazio Marsilio
Non so descrivervi il senso di orgoglio con il quale sto qui a partecipare a portare i saluti della Regione Lazio che ospita questo congresso che ha
Diverse è un già un piccolo miracolo
Le abbiamo messe insieme che stiamo mettendo insieme
Siamo nati un anno fa con un impegno preciso e l'impegno preciso era che avremo costruito onda movimento che si fondava sul la partecipazione dei militanti degli elettori e dei cittadini perché questa partecipazione sarebbe stata onorata fino in fondo
Costruendo una classe dirigente che aveva la sua forza dal basso dal consenso dalla partecipazione della gente
è quello che abbiamo fatto nonostante le difficoltà nonostante le poche risorse
Bene noi oggi abbiamo l'onore di poter raccontare a tutto il mondo a tutta l'Italia che questa nostra formazione piccolo o grande che sia e lavoreremo per farla diventare grandissima
E oggi qui perché decine di migliaia anzi cento duecentocinquanta mila persone hanno votato nei seggi di tutta Italia alle primarie hanno pagato di tasca loro o iscrivendosi o contribuendo ai seggi per realizzare questo appuntamento è per sostenerne i costi
Sono qui
Perché rappresenta non con il consenso dei cittadini dei loro territori
Qualche cosa e quindi non ci sono nominati non ci sono gli incarichi e non ci sono
Piramidi rovesciate del nostro movimento c'è un movimento di popolo che stiamo costruendo
è faticoso
è dura è una partita difficile molti ci guardano con così con diffidenza o quando magari un sorrisetto di scherno pensando che di fronte a noi ci sia
Un muro invalicabile
Erano gli stessi sorrisetti di scherno che abbiamo visto quando un anno fa abbiamo fatto il movimento e in quaranta giorni abbiamo conquistato una rappresentanza parlamentare che altri hanno cercato per anni e anni e non sono riusciti ad avere
Da quella base da quel primo successe dalla crescita che abbiamo avuto successivamente
Siamo certi che
Saremo la grande sorpresa della politica italiana
Non solo il venticinque maggio quando voteremo per le elezioni europee per
Centinaia di amministrazione ma in qualunque altro successivo appuntamento e permettetemi una piccola cosa anche perché prima di votare
Il venticinque maggio la forza del movimento la esprimeremo votando con una firma
Lo dico anche nella mia qualità di Segretario amministrativo
C'è una nuova legge che ha abolito il finanziamento pubblico dei partiti
E noi non abbiamo niente da imparare da nessuno lo abbiamo dimostrato con questo congresso che si autofinanzia con i contributi dei delegati dei dirigenti dei deputati dei consiglieri regionali
Che stanno tutti in fila
Lì al banco degli accrediti avversare le loro quote a sostenere
Volontariamente il movimento quindi non stiamo sulle spalle di nessuno
Ma
Ci finanzia Remo con questa legge che abolisce il finanziamento pubblico
Grazie alle nostre dichiarazioni dei redditi
Il
Poi per mille della dichiarazione dei redditi può essere destinato al proprio partito politico fra poche settimane quando ognuno di noi andrà a firmare a fare la dichiarazione dei redditi
Ricordatevi
Di destinare di firmare per destinare non di costa niente in più quelle tasse le paga rete comunque
Ma possiamo decidere che una parte delle nostre case può andare a finanziare il nostro movimento politico e a sostenere la propria battaglia le proprie idee
Quindi tutti noi nessuno di noi dimentichi di mettere la propria firma su quel modulo e di farlo fare
A decine e decine di altre persone di altri amici che incontra sul proprio cammino perché sarà la più grande è la migliore risposta che potremo dare a chi ha fatto una campagna per distruggere i partiti politici e farli diventare serbi
Dei poteri forti e delle grandi concentrazioni economiche che possono dargli di finanziamenti e poi dettagli la Libia
Noi la linea politica ce la vogliamo far dettare
Dai nostri militanti dai nostri delegati dalla nostra gente è quello che facciamo oggi nel congresso vogliamo far continuare a farlo anche domani grazie buon lavoro a tutti e grazie di essere tutti qui
Come ed nostra tradizione
Qualunque assise
Comincia sempre con l'inno nazionale
Questa volta
Oltre che cantarlo tutti insieme abbiamo voluto affidarlo
Ha delle
Soprana delle artiste nostre amiche che vengono qui professionalmente ma che sono nostre amiche che peraltro però voglio dire questa sera nel Teatro Comunale di Fiuggi
Si esibiranno per uno spettacolo completo a cui siete tutti invitati alle ore
Ventidue e quindici quindi subito dopo cena al teatro comunale qui di Fiuggi
Ho il piacere di
Presentarmi per le esibizioni funzione dell'inno nazionale le appassionante prego
Ininfluenti
Euro
Dove allora
Bellissimo
Ed essendo
Schema
Era
Il
E
Del
Cioè
Dondarini
Di
Orientale
Quindi
Competenza
Organizzativo
Autentico
Siamo

Salvo
Servono
Proponiamo la
è arrivato il Sindaco di Fiuggi Martini li diamo volentieri la parola per un saluto grazie Sindaco
Punto
Grazie
Buongiorno a tutti io vorrei in apertura di questa
Bella manifestazione
Rivolgere un pensiero particolare oggi che la festa della donna tutte le donne
In modo particolare e in modo particolare ad una donna che è rimasta vittima di violenza in una Paese qui vicino proprio ieri e per cui inviterei tutti a un minuto di raccoglimento per questo perché
è un fatto di sangue sono una donna che è stata vittima di violenza familiare perché è morta proprio ieri
Quindi vorrei ecco un
Un minuto di riflessione su questa vicenda
Grave
E direi antistorica perché ormai non dovrebbe più accadere in un Paese civile
è successo ovvero libici
Bene
Allora io dovrei dire in apertura di questa manifestazione benvenuti invece questa volta devo dire bentornati
Ed è un fatto abbastanza raro quando si tratta di un evento politico nazionale così importante ma che dimostra quanto sia forte illegale tra la nostra città
E una realtà politica che qui nel lontano novantacinque ha vissuto quella che ancora oggi ricordava come la svolta di Fiuggi
E quindi
Come un evento storico per la politica italiana degli ultimi degli ultimi venti anni
è un legame che si rinnova altra questo attraverso questo ritorno molto gradito alla città
Una comunico spunto di riflessione vorrei dare dal Sindaco all'inizio di questa
Di questa manifestazione che è una riflessione da sindaco di una città turistica sulla politica turistica che non esiste a livello nazionale
Perché purtroppo una malintesa
Un malinteso concetto di regionalismo di autonomia ha portato alla distruzione della politica turistica nazionale a favore di politiche regionali che non riscuotono nessuna non raggiungono nessuna efficacia
Al di là del territorio italiano salvo rarissimi casi
E credo che in un tema
In un Paese che sta perdendo tanto in termini di
Di occupazione in termini di risorse
Puntare definitivamente con convinzione su quella che è la vera risorsa della nostra
Della nostra terra cioè il Touring la colpa pure il turismo sia ormai imprescindibile e soprattutto non più rinviabile
Credo che per questo si debba recuperare una gestione nazionale
Della del turismo e cercare di concentrare le risorse su pochi progetti strategici importanti evitando di disperderle in mille rivoli che poi non producono alcun risultato apprezzabile
Un'altra considerazione che voglio lasciarvi da sindaco sapendo che qui ci sono tanti politici di dipeso nazionale
Ecco è una considerazione che credo di condividere con tutti i sindaci d'Italia cioè quella che una situazione di destabilizzazione
Delle politiche amministrative attraverso
Una incertezza normativa che ormai
Va avanti da due-tre anni non è più sostenibile cioè non si può pensare che i Comuni non abbiano certezza delle entrate perché si cambiano ogni sei mesi le leggi sulle tre dei Comuni esponendo peraltro i Sindaci a delle fortissime
Attenzioni con i cittadini e anche dire incomprensioni che sono difficili da dimostrano difficili da rimuovere ci vorrà molto tempo
Quindi l'invito che io faccio eccola alla classe politica nazionale e quella di
Ai dirigenti di capire che è arrivato il momento sulla
Sulla politica tributaria dei comuni di dire una parola definitiva e che sia stabile per qualche tempo
Chiudo o con una una considerazione oggi la festa della donna abbiamo ricordato un fatto luttuoso e anche un momento in cui le donne stanno lottando
Soprattutto in Parlamento in questo momento per
Riguardo avere riconosciuto una parità di genere che si tende comunque a disconoscere speriamo che sia la volta buona
Ma speriamo soprattutto che
In tutta
La classe politica prevalga ormai un criterio di selezione che si è quello della competente sa del merito e che vale per le donne per gli uomini indistintamente vorremmo cominci ad appuntare ecco una classe dirigente competente
Superando questa distinzione che
Di fatto nella nel nella percezione delle persone più evoluti in maggior la maggior parte del Paese sia superata
Grazie ancora per averci scelto grazie per essere tornati
E
E mi auguro ecco e
Oltre che Fratelli d'Italia possiate sentirvi da oggi fratelli di Fiuggi alle farebbe molto piacere grazie
Abbiamo invitato naturalmente i rappresentanti degli altri partiti a partire da quelli di centrodestra abbiamo il piacere di avere con noi il vicepresidente
Della Camera onorevole Baldelli prego
In realtà
Lui è il vicepresidente della Camera
Ma quando vuole può diventare anche il Presidente della Camera perché quando vi telefona e parlato
Lo posso dire non lo diciamo qualche volta la sa imitare benissimo ma perché non si è afferente alla polizia faccio un po'di porte facciamo finta che sia avvenuta la Boldrini a portanti e un saluto ed annuale
Voi
Intentate ma
Voglio
Oggi invece devo portarvi
E lo faccio con
E lo faccio con grande affetto
E con grande onore il saluto di Forza Italia del Presidente Berlusconi a questo incontro a questo congresso così importante
Lo dico
Senza retorica
Ho visto vedo le facce abitanti di tanti amici di tante persone con cui abbiamo fatto un percorso importante insieme
Abbiamo fatto un cammino insieme al Governo un cammino insieme all'opposizione abbiamo condivido abbiamo condiviso tanti momenti di impegno
Nel territorio e a livello parlamentare
Oggi va di moda un'altra retorica
Ma forse
Non vi sorprenderà o se vi dico
Che quando mi trovo di fronte a un congresso a un partito che sono contento perché nei congressi nei partiti c'è il sale della democrazia
Credo
Che i partiti anche quelli piccoli che abbiano grandi ambizioni siano un contributo importante al nostro sistema credo che nell'epoca
In cui va tanto di moda il nuovo vanno tanto di moda i giovani
Credo che anche l'esperienza e il cursus honorum abbiano un loro senso abbiano una loro dignità il confronto di mo'grafico l'elezione il passaggio che in questa fase si segna e che già ha visto come fase propedeutica quella della consultazione
Che Fratelli d'Italia ha fatto con i propri elettori sono momenti importanti fondanti delle storie di ciascuno di noi
E lo sono non soltanto a livello italiano lo sono anche a livello europeo
Ieri si è concluso il congresso del Partito Popolare Europeo
L'altra grande famiglia la prima grande famiglia a livello europeo quella a cui noi come Forza Italia apparteniamo e a cui diamo un contributo decisivo anche in termini numerici per essere in maggioranza in Europa
Qualche settimana prima
Il Partito Democratico ha partecipato all'assemblea del Partito Socialista Europeo è entrato nella famiglia il Partito Socialista Europeo
Forse con qualche esponente del Partito Democratico con una storia un po'diversa che si è trovato non proprio a suo agio diciamo così quella famiglia ma
Queste due grandi famiglie hanno oggi il dovere di confrontarsi non solo
Sulla guida della Commissione europea dove il Partito socialista europeo presenta asciuttezza e il Partito Popolare europeo presenta Juncker
Ma anche sul che cosa sia e che cosa debba essere
Il significato dell'Europa al giorno d'oggi e questo
è un dibattito di cui non dal quale non possono prescindere neanche
Le forze che si confronta no a livello italiano l'Europa dei popoli in Europa popolare l'Europa delle tradizioni l'Europa dei cittadini che troppe volte si scontra con l'Europa dei burocrati dell'Euro grazie a un'Europa distante
Dalla sovranità dall'Europa politica da un'Unione vera
Senza una banca che sia prestatore di ultima istanza senza
Che ci si confronti nel concreto con i problemi
Quotidiani che i Paesi ad esempio del Mediterraneo che fanno frontiera sull'immigrazione hanno quotidianamente problemi che come Italia come Spagna come Grecia viviamo all'ordine del giorno e continuiamo a vivere
E rispetto i quali sentiamo ancora oggi un'Europa troppo distante
Ecco
Avremo un'occasione per cambiare Giorgia Ignazio le regole di questa Europa nel semestre europeo speriamo che sia un'Europa costituente ma speriamo anche che in questo momento costituente si riesca a rinegoziare
Con l'Europa nell'Europa
Delle regole di un'Europa che oggi
Viviamo e sentiamo troppo distante e aria alcune occasioni perfino ostile alla nostra vita quotidiana al nostro modo di concepire
Le leggi pur salvaguardando i nostri equilibri di finanza pubblica troppo stringente troppo vincolata agli interessi che sono diversi da quelli di un Paese come il nostro che deve uscire dalla crisi che deve riprendere lo sviluppo economico
Abbiamo tante anomalie italiane il titolo di questo congresso si richiama apertamente
Al superamento di una di queste anomalie abbiamo il terzo Governo in Italia che arriva a Palazzo Chigi senza
Che chi governa sia stato eletto
Per i cittadini italiani
è un'anomalia un'anomalia singolare
Noi rispetto a questo Governo ci siamo posti
In maniera
Critica e responsabile Noe ma abbiamo votato come gli amici i fratelli Italia Alleanza Nazionale non abbiamo votato la fiducia a questo Governo personalmente sono molto scettico non credo che in democrazia
Spuntino da chissà quale parte i fenomeni
Questo Governo ha gli stessi numeri le stesse risorse in grossa parte gli stessi ministri del Governo precedente non mi aspetto molto di più di quello che purtroppo abbiamo visto dal precedente Governo
Quello che possiamo però probabilmente aspettarci è una riscrittura delle regole
Riscrivere le regole della democrazia riscrivere
Le regole base della nostra convivenza civile
Due tre tutte
La prima è quella che permette a chi prende più voti vincerà le elezioni
E la seconda è quella di fare in modo
Che chi vince le elezioni possa governare senza essere cacciato via da giochi di palazzo e soprattutto senza che gli si frappongono tra la sua vittoria il suo consenso
E l'attività di Governo strumenti che blocchino questa possibilità quindi dare a chi vince le elezioni la possibilità di governare effettivamente Bellusco uniche uno che le elezioni le ha vinte ha spiegato i spiega continuamente quali sono i limiti i blocchi che purtroppo limitano
La nostra democrazia
E non mi riferisco soltanto alle manovre di palazzo che sono riuscite troppe volte a mandare a casa quelli che le elezioni non hanno vinto
Non mi riferisco soltanto alle aggressioni giudiziarie che troppe volte hanno preso
Di mira strabica mente una sola parte e nel caso di Berlusconi una sola persona
Mi riferisco proprio agli strumenti di governo che permettono a chi vince di potere esercitare il potere di governo il potere esecutivo
E di farlo nei tempi e nei modi che le esigenze del Paese
Richiedono effettivamente
Renzi sta annunciando per il dodici di marzo
Una data fatidica il giorno del grande cambiamento la panacea di tutti i mali quando tirerà fuori la ricetta per cambiare l'Italia io
Aspetto diciamo con grande
Con grande attesa questa data perché
Anche sul gioco sacre
Che
Ha un nome inglese un po'retorico ma insomma materialmente dovrebbe essere una delle vecchie tesi scartate in passato il PD quella del contratto unico qualcuno
La chiamava desse inzuppa la solita zuppa qualcuno che oggi al Governo occorrenze col PD ecco
Il gioco Satta
Siamo curiosi di capire se metterà d'accordo
L'ex ministro del lavoro Sacconi
E
L'attuale
Leader della CGIL la signora Camusso
Ma se questa cosa non succederà se non ci saranno proposte diciamo risolutive ecco le nostre attese rispetto a questo Governo
Non rimarranno deluse perché più di tanto non ci aspettiamo ci aspettiamo però di poter scrivere insieme delle regole oggi siamo scrivendo la legge elettorale
Torno al concetto di partiti perché si parla tanto di legge elettorale ma forse una delle discussioni dalle quali ci si è tirati fuori colpevolmente in tutti questi anni
è come si seleziona una classe di lo dico guardando Giorgia Meloni con la quale abbiamo fatto un cammino insieme parallelo per tanti anni guidando movimento giovanile perché io non credo tante volte all'improvvisazione nuovo perché credo che
Ebbene la freschezza ebbene la giovinezza ma anche il percorso la crescita l'esperienza dicano una classe dirigente la consapevolezza dei ruoli
E la presente e solidifica in una presenza
Nelle istituzioni
Credo che in questo senso Giorgio abbiamo perso tanto tempo ho ritrovato qualche tempo fa in un cassetto una vecchia maglietta che proprio Giorgia Meloni mi regalò
Più o meno una decina di anni fa c'era era una maglietta bianca Bosco con sopra scritto un sì
Ed era una campagna che facemmo davanti a Montecitorio
Ecco facciamo quasi il segno di un'era geologica fa è una campagna che facemmo davanti a Montecitorio per sostenere i referendum alla riforma costituzionale che approvò la maggioranza di centrodestra nella legislatura due mila uno due mila cinque
Se avessimo approvato se la sinistra di allora non si fosse opposta a quella riforma noi già dieci anni fa avremmo approvato una una
Riforma costituzionale che riduceva il numero dei parlamentari che superava il di Camera l'ISMU perfetto che dava la possibilità di cambiare la forma di governo e di governare meglio quanto tempo abbiamo perso per colpa di una sinistra che non era al passo coi tempi che non era in grado di cogliere le aspettative del Paese
Quanto tempo quante manovre quante tasse
Abbiamo sopportato perché nel novantaquattro non si è fatta la riforma delle pensioni che voleva il Governo Berlusconi quanti soldi avremmo risparmiato quante iniquità ci saremmo risparmiati
Se fosse stata approvata quella riforma allora guardate anche dall'opposizione si può fare qualcosa di costruttivo ce lo dimostra la delega fiscale il relatore Daniele Capezzone di Forza Italia un lavoro importante come Presidente lo ha commesso le finanze dei contenuti che portano alla semplificazione all'abbassamento dalla pressione fiscale lo si può fare anche dall'opposizione quando l'opposizione diventa seria responsabile e si confronta nei contenuti
Allora
Un in bocca al lupo vero serio sincero hai tanti amici che oggi qui costituiscono un momento fondante fondativo che guarda al futuro con grande ambizione e permettetemi
Anche qui un ultimo
Saluto e un ringraziamento
La prossima settimana
Dovremmo concludere esame in Aula della legge elettorale subito dopo avremo
Il decreto legge sulle missioni internazionali allora approfitto di questa platea che so essere sensibile anche della presenza Ignazio la Russa che ha svolto un incarico di governo importantissimo alla guida delle Forze armate per mandare anche da questa platea un saluto a tutti i militari italiani impegnati nelle nostre missioni internazionali
Hai tanti militari italiani impegnati sul territorio e anche alle forze dell'ordine e permettetemi un ultimo saluto un augurio di buon lavoro e anche un auspicio che presto riusciamo a riabbracciare i nostri Marocco grazie
Abbiamo altri saluti
Guerini ammantandoli di salute di Matteo Renzi lo ringraziamo avremmo preferito che venisse mani mandiamo comunque un saluto e un applauso di ringraziamento non spesso
Ancora molto più caloroso
Ringraziamento al presidente della Fondazione Alleanza Nazionale senatore Franco Mugnai che con una sua
Bella lettera
Si dà la sua vicinanza e l'auspicio di una grande capacità nostra di unire la grande famiglia de la Destra e nel centrodestra nazionale un applauso a Franco Mugnai
Loro ci hanno mandato il saluto da lontano
Mai un saluto l'abbiamo
è una presenza l'abbiamo da vicino pregherei fotografi dei lasciando un po'di di visuale grazie
Dove dormire
Abbiamo il piacere di avere con noi
Non ho bisogno di presentargliela
Basta il nome senza bisogno neanche del cognome è già tutto
Donna assunta grazie
è un grande auspicio per noi la sua presenza
E questo imboccare Giorgio in sua presenza
Perché quello che noi vogliamo e proprio unirei la tradizione al futuro la memoria di grandi uomini come Giorgio Almirante all'ATO
Speranza di ripetere in parte questi gesti con i nostri giovani leader come Giorgia Meloni
Ognuna grande affettuoso saluto a plagio attorno ad Sottana
è il saluto della Fondazione Giorgio Almirante
L'ho portata
Giuliana
Dei medici
Che io mi permetto di chiamare so che non si può ma io lo faccio Giuliana Almirante
Vi porto il saluto della Fondazione Giorgio Almirante che ha deciso di affiancare Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale in questa avventura che si propone lo scopo di ricreare un nuovo movimento di destra
Le ragioni per cui abbiamo aderito sono soprattutto due
Lo spirito democratico con cui il nuovo movimento ha iniziato la sua opera spirito che dimostra la volontà di voler essere in mezzo alla gente e non sedere sui banchi del potere
La volontà di aggregare
Due anime della destra che oggi sono Santu martedì zero vedete la responsabilità
Vedete la responsabilità di chi
Negli anni passati
Ha guidato la destra italiana soprattutto quella di aver polverizzato il frantumato una comunità e umana
Ed a proposito
A proposito di questo non accettiamo da nessuno
Giudizi che sono quanto meno inopportune inadeguate
Non l'accettiamo soprattutto aperti
Per primo
Ha avuto la responsabilità di aver distrutto il nostro mondo
E chi ha voluto intenzionalmente dimenticare il padre che lo aveva accompagnato per mano nella sua vita politica
Ha dimenticato medicine di giovani che hanno perso la loro vita per il loro ai nostri ideali
Che non sono mai saliti nelle stanze dei bottoni
Permettetemi Giorgia Ignazio Guido
Di aggiungere al motto del Congresso una fase di Giorgio Almirante e che credo sia confacente agli scopi che ci prefiggiamo la nostalgia dell'avvenire
Ecco non dobbiamo stare anche noi dobbiamo spalancare le porte al futuro
Senza dimenticare i capisaldi della nostra vita Dio patria famiglia dobbiamo incidere nella vita politica attuale
Senza essere insensibili davanti ai no alle morti degli imprenditori che soccombono sull'impossibilità di mandare avanti le loro aziende senza essere insensibili
Alla
Senza alla disperazione delle cave la gente che si preoccupa delle loro famiglie
E dobbiamo aprire le nostre porte a tutti coloro che pur avendo un'estrazione politica diversa condividono certi valori e certe posizioni politiche così come si è già a suo tempo Giorgio Almirante
Un'operazione della destra nazionale
Vorrei quindi concedetemi chiudere questo mio breve intervento con la lettura di una strada di alcune parole di Giorgio Almirante in una sua lettera privata
Ho seminato al fede e speranza per tanti anni questo lo Stato al coraggio e la pazienza un popolo che se avesse avuto pazienza e coraggio non sarebbe finito così male
Ho diffuso amore per idee buone e semplici di più non potrò mai fare
Ed è bene che i bambini come me
Non raggiungano un successo degli omini come me si deve poter dire e ha fatto per i tempi duri e difficili ed ha fatto per seminare e non per raccogliere e l'ha fatto per dare e non comprendere
Vorrei tanto che quando non ci sarò più si dicesse viene quello che Dante disse Di Virgilio facesti come colui che cammina di notte e porta un lume dietro essi
Con quel lume non aiuta a se stesso
Egli terminal Burgio si apre la strada mi Buglio ma dietro di sé illumina gli altri ecco questo è il messaggio che la Fondazione Almirante vuole dare a questo congresso
Grazie
Siccome qualcuno ha detto che siamo scolaretti noi abbiamo qui Fabrizio Bracco l'etica in televisione e quello della terza agire
è ma l'ho detto che lo facciamo salire sul palco vieni scolaretto bracconieri
Senti intanto questa sera
Alle ventidue circa
Al Teatro comunale tutti dare una mano con quelle tre ragazze che fanno canzoni moderne napoletane pezzi di Rita sono aziende persi pezzi villini Galliera inviati lirica quindi stasera accise anche tu al Teatro alle ventidue si a me
Due minuti vedi quello che voglio dire anche cinque
Poi
Innanzitutto
Buongiorno a tutti è una cosa io Sodaro ma aver dorate mai
Mo'
Coraggio bisogna
Volevo dire una cosa io sono qua per un motivo fondamentale
Per
Ma è del Milan e squadre
Parlava in
Volevo dire una cosa
Sono qui per un motivo fondamentale perché in questo momento c'è una donna piccola così ma che ci ha due attributi così
Piaggio Antonello
Per fare un altro motivo
Sia pure un gigante un gigante che con un cuore grande così che a Guido Crosetto
Io
Non sono non sono e non ho mai fatto il politico faccio forse qualcuno di voi lo sa televisione cinema qualche telefilm però
Sono stanco di questa Italia che
Ci sta un po'schiacciando io ho quattro figli conosco molto bene i problemi della gente conosco perché c'è una famiglia numerosa tra
Siti cugini che vivono i problemi di tutti i giorni
Non ce la fanno più dobbiamo cambiare e chiedo che qui fratelli d'Italia
Può riuscire in questo cambiamento io ci credo ho detto che venivo
Sono venuto perché credo in Giorgia Meloni credo Guido Crosetto credo i la Russa
Io ci credo spero anche voi
Volevo
Volevo
Anche fare un piccolo ringraziamento che però il grandissimo per tutti questi ragazzi militanti che hanno fatto
Lavorano come la Colosimo come tutti i sindacati no questo è una cosa bella perché anche i giovani ci credono grazie a tutti
Buona giornata molto diverso grazie
Tanto vi prego di
Prendere posto
Fra
Quattro minuti parla
Giorgia per la sua relazione
Importante tanto voglio fare un saluto ma non è un saluto formale
è un saluto a un parlamentare
Che in questi giorni
Ha condotto
Come ma con tanti altri parlamentari tutti quelli del nostro gruppo quelli del suo Gruppo
Ponti altre per la verità forse quelli della lega
Una battaglia
Ancora in corso una battaglia importante sulla legge elettorale una battaglia che non si vede lo devono capire abbarbicati a far scendere di mezzo punto
La soglia minima ma al contrario
Si vede
Compatti nel chiedere che questo
Di oggi non sia
Come
Tutti potete vedere uguale al Parlamento di domani cioè
Non vogliamo
Che ci sia domani ancora un Parlamento di nominati
Avvenuto a salutarci dicevo che è uno dei
Componente il comitato dei nove relatore di minoranza come mai sulla legge elettorale
Un deputato della serie certamente lontani da noi su tante cose
Ma nel gusto nell'amore per la politica in prima persona forse molto più vicino di tanti altri un affettuoso saluto a Nazareno piloti onorevole diesel
No dicevano che non è piloti e piloti dove alzati in piedi di lotti di voglio vedere
Ecco grazie piloti un applauso ancora
Bene Guido Crosetto è arrivato
Quando l'hanno già fatto
Gli adempimenti di apertura
Per cui lo vorrei chiamare qui al palco
Per introdurre come è logico in prima fila grazie esentato gentilissimo essere con noi
A introdurre l'intervento di Giorgia ma soprattutto più che per l'intervento politico lo faremo domani
Per ricordare
E mi piacerebbe che lo facessi tu Guido in pochi minuti
Quei giorni
Di poco più di un anno fa
Quando a Natale
Ci trovammo da un notaio il giorno prima o dopo due giorni prima di Natale a meno di cinquanta giorni dalle elezioni politiche
Per decidere
Cioè valeva veramente la pena
Non fare i calcoli è guardare insieme a questa grande nuova avventura
Che oggi si chiama Fratelli d'Italia Alleanza nazionale
Come diceva il Lazio
Domani
Faremo degli interventi politici ma oggi intanto
Prima di passare la parola a Giorgia per l'apertura politica del Congresso permettetemi
Di dire in modo non formale grazie a tutti voi
Grazie
Non solo per essere acqua oggi
Ma per essere stati affianco
Di questa scommessa un anno fa
Quando ci siamo armati non di soldi non di potere
Semplicemente di coraggio e di forza
E quella forse l'abbiamo avuta grazie a centinaia migliaia di persone che in tutta Italia hanno creduto in una scommessa
Hanno creduto in una scommessa donna Assunta
Che io ritrovavo
In quella foto negli occhi di Giorgio Almirante venete per chi non arriva
Da un'esperienza di destra
Giorgio Almirante rappresentava però per tutti gli altri
Una cosa banale
Un galantuomo
E noi abbiamo fatto
Un anno fa la scommessa che la politica potesse di nuovo tornare a essere interpretabile da persone perbene
Persone normali persone che facevano della loro faccia del loro lavoro anche umile la forza su sul costruire qualcosa di più grande di loro
Io l'ho detto qualcuno di voi mi ha sentito in questo anno ripercorrerlo
Io ho imparato molto nella mia esperienza
Alla difesa su cos'è il senso dello Stato il senso delle istituzioni
Ma ho raccontato miri e mi scuso con chi l'ha già sentito altre volte
Il mio viaggio
Che accompagnava dall'Afghanistan il rientro della bava di un artificiere
Era un artificiere che era morto in Afghanistan perché quando aveva capito che non sarebbe riuscito a disinnescare la bomba si era buttato sulla bomba per salvare le persone che gli stavano dietro
Allora
Ben poco
Mentre tornavo sull'aereo
Mi chiedevo ma questa persona era un errore
Era una persona che aveva qualcosa di più rispetto alle persone normali
Mi sono detto no
Era una persona che aveva il senso della responsabilità della divisa che portava e del ruolo che aveva nella società
Era una persona che ha trovato nella dignità di rappresentare qualcosa la forza per superare il più grande limite che un uomo a
Che salvare la propria vita non abbiamo iniziato questo percorso in questo modo folle
Senza pensare al destino personale
Pensando non di scegliere la strada più facile ma quella che era giusta
L'abbiamo fatta con battaglie l'abbiamo fatta all'inizio in pochi poi siamo cresciuti e l'abbiamo fatta scegliendo di farci guidare in questo cammino
Da una persona che per
Forza per coerenza per pulizia per trasparenza per la verità
Potesse rappresentare quello che ognuno di noi volesse
Non una persona grossa alta non la persona grande
Che aprirà verso il congresso
Per noi con la sua evoluzione politica e a cui con Ignazio sono onorato di dare la parola a Giorgia Meloni
Adesso prima di dare la parola
Io voglio salutare tutti voi
Non l'abbiamo ancora fatto incerto
Vorremmo nominarmi uno per uno quelli che hanno preparato banchetti per le primarie quelli che si sono candidati magari con poche speranze alle comunali alle regionali alle politiche
Quelli che son venuti immagino in treno in aereo da ogni parte d'Italia per tutti voi
Saluto quelli che vedo qui in prima fila vigilino saluto il capogruppo al nostro Parlamento europeo Carlo Fidanza
Saluto Edmondo Cirielli abbattuto ogni il record di presenza nella sua provincia nelle primarie
Saluto
Locatelli Gianni Alemanno già Sindaco di Roma
I due componenti dell'Ufficio di Presidenza i diamanti li abbiamo
Già salutato in prima salotto la ex ministro che si è dimesso per protesta dell'arrivo a mio
Dei militari farò
In India Giulio Terzi di Sant'Agata
Saluto Magdi Allam
Salotto
Il motore della nostra organizzazione l'onorevole Rampelli
Un ex ministro ma per noi e il Ministro delle nostre speranze all'onorevole quindi
L'altro parlamentare europeo onorevole Scurria
Marco
Componente già dall'Ufficio di Presidenza Donzelli che abbiamo già salutati prima insieme alle altre persone presenti sul palco ma voglio salutare anche il Sindaco dice
Oggi Sindaco di latina città che nei nostri cuori
E speriamo che vada in ferie a presto cioè avvicinare
E ancora credo sia giusto salutare Adolfo Urso
Che ha mantenuto sempre porta la sua presenza con la Fondazione nel campo non solo della politica ma anche della cultura e ancora il presidente Rasi che non si stanca di dare un apporto di impegno di costruttive idea al nostro mondo e anche il Presidente del partito
Liberale nazionale onorevole Senatore Basini grazie Basini di essere qua dovrei salutarla e tanti altri mi perdonerete se non lo faccio
A questo punto per non fare la famiglia Addams allontaniamo un puntino
Ci allontaniamo un politico poi Giorgia quando Corrado metterà su Facebook una foto che lei ha truccato in cui la bambina piccola la faccia di Alemanno io sono quello quei bassi lei morti sia unica male loro il si sa chi è e via via ci sono tutti persino Storace del bambino un po'Zigiotto della fotografia
Spero che non si arrabbi perché non ci siamo arrabbiati neanche neanche noi allora
Jules elogi completamente giù le luci
Tutte
Con l'effetto tricolore e quando arriva a Giorgia lei accendiamo la parola Giorgia Meloni la luce si accende
Allora signori
Buongiorno grazie
Grazie per questo entusiasmo grazie per questa
Presenza grazie per quello che abbiamo costruito fin qui grazie
Per quello che costruiremo
Un anno fa
Abbiamo deciso un certo punto che saremmo stati padroni del nostro destino
Che eravamo disposti
A correre il rischio di sparire dalla scena parlamentare pur di rivendicare un'idea di libertà
Un'idea della politica come avventura civile da vivere insieme per lasciare un segno del nostro passaggio per mancate errati cambiare il corso degli eventi per difendere le idee nelle quali crediamo
La nostra è stata
Considerata una scelta temeraria da alcuni è stata considerava una scelta folle
Certo era ed è una scelta incomprensibile
Per quelli che campano solo di tatticismi
E che in politica hanno come unico obiettivo quello di tenere le loro terga riparo dalle intemperie quello di salvare la loro poltrona non è così per noi
Quando abbiamo dato vita
A questa avventura
Lo abbiamo fatto sapendo che avevamo poco tempo per convincere gli italiani lo abbiamo fatto sapendo che non avremmo avuto alle nostre spalle particolari poteri forti che non avremmo avuto soldi da spendere in campagna elettorale lo abbiamo fatto lo stesso
Perché ci convince quel detto popolare secondo il quale
è meglio essere liberi e poveri che schiavi con catena d'Oro noi volevamo essere liberi
Vendola schiavi
Abbiamo rischiato è abbiamo vinto
I poche settimane abbiamo convinto oltre settecento mila italiani ad avere fiducia in noi ed è bene dirlo quel consenso valore sempre salito
Ogni volta che c'è stata un'elezione noi abbiamo smentito i tristi sondaggi che ci riguardano e chissà se con questi sondaggi sempre molto bassi non c'entri qualcosa anche il fatto che non abbiamo grandi risorse da spendere per commissionare sondaggi
Abbiamo da allora ha proceduto a passi spediti lo abbiamo fatto prima
Con l'esperienza di officina dell'Italia che era una piattaforma di confronto per anime diverse che cercavano la sintesi sui contenuti e davvero voglio ringraziare sono qui molti sul tavolo di Presidenza quelli che dall'inizio ci hanno creduto che sono oggi parte integrante di questa nostra beh l'avventura abbiamo lavorato per spiegare
Che quello che volevamo fare
Altro non era che
Non dover assistere alla elaborazione di un mondo che sembrava destinato alla cancellazione e che non meritava la cancellazione
Ridare una casa
Una dignità
Una forza nel panorama politico italiano alla grande tradizione della destra italiana questo era ed è il nostro obiettivo
Allora abbiamo chiesto l'utilizzo del simbolo di Alleanza Nazionale in sé ma quello di Fratelli d'Italia che oggi diamo vita al nuovo movimento
Avverto a tutte le persone che in buona fede abbiano voglia di ricostruire
Che metta insieme tradizione e innovazione che sia non un ritorno ad Alleanza Nazionale
Ma una ripartenza da Alleanza Nazionale dallo spirito di quella destra capace di aprirsi per diventare partito Paolo con un movimento che sappia prendere quei valori e dipende dagli attualizzando lì in questo tempo
Che sappia affrontare la sua parte di questa storia
Perché vedete la storia della destra italiana preesisteva stessa Alleanza Nazionale
è sulla dai programmi contingenti attraversa le generazioni
è un'idea politica che non è nata a Fiuggi e neanche se vogliamo nell'Italia repubblicana certo attraversato questi decenni
Ma affonda le sue radici molto più in profondità
Nella Grande Guerra
E per prima unificò i dialetti sotto un'unica bandiera
Nella bella avventura di quel può e di guerrieri che noi chiamiamo Risorgimento e si potrebbe andare molto più indietro perché quella idea che io chiamo destra
Ha dipinto le tele del Rinascimento ha ispirato nessun meteorologica i codici cavallereschi dal Medioevo ha ereditato lo spirito illuminato nel diritto romano è molto molto molto alta
Noi vogliamo scrivere un pezzetto
Di questa storia
E forse siamo un po'presuntuosi forse siamo un po'romantici però qualcosa di quanto crediamo a questo percorso abbiamo dimostrato in queste settimane
Anche celebrando a tempo di record alle nostre primarie il nostro congresso nazionale eguale voglio anche io è stato detto
In diversi interventi che mi hanno preceduto ma voglio davvero anche io ringraziare
I dirigenti i militanti i volontari
E con il loro lavoro consentono che tutto questo possa esistere perché non ce lo dimentichiamo ma di ATO dietro un congresso come questo di Adro delle primarie come quelle che noi abbiamo celebrato cioè il lavoro di decine centinaia migliaia di per
Zone che offrono il loro contributo senza chiedere niente in cambio semplicemente per essere parte di qualcosa e senza di loro tutto questo non potrebbe esistere solo un autentico miracolo in questo tempo della politica
Abbiamo
Mantenuto la parola data coinvolgendo gli italiani nelle scelte
La definizione la classe dirigente nelle priorità della linea politica persino nel nuovo simbolo abbiamo rivendicato così che essere di destra significa credere nel valore della partecipazione
Significa sapere che solo mettendo gli italiani nella condizione di contare
Può migliorare la qualità della nostra democrazia
Perché è una cosa è certa gli italiani sanno scegliere i loro rappresentanti molto meglio delle segreterie di partito
E noi dobbiamo convincere gli italiani a esercitare quel potere straordinario straordinario di decidere di cambiare le cose
Che conferisce loro la democrazia
Non a caso il titolo di questo congresso è il nome del popolo sovrano lo abbiamo chiamato così perché vogliamo dire
Che crediamo a quell'articolo della nostra Costituzione che dice che la sovranità appartiene al popolo
E che difenderemo quel valore Sempre e a ogni costo ma allo stesso tempo chiediamo agli italiani di esercitare quel diritto alla sovranità sempre a ogni costo perché vedete non è vero
Che le scelte vengono prese le decisioni vengono prese sopra le nostre teste perché noi veniamo privati della nostra sovranità perché le decisioni vengono prese sopra le nostre teste però l'esatto contrario
E cioè che le decisioni vengono prese sopra le nostre teste perché noi rinunciato a esercitare la sovranità è un potere che abbiamo noi dobbiamo convincere gli italiani di queste duecentocinquanta mila che hanno partecipato alle nostre primarie
Hanno detto che abbiamo ragione che c'è voglia di dire la propria
Chi è quel che quel sentimento c'è anche nel centrodestra c'è anche a destra vi è una lezione che proprio non ha voluto capire
Quello
Che allora era il Popolo della Libertà e guardate anche su questo voglio essere chiaro
Non date per scontate le nostre alleanze future
Ma in ogni caso
Noblesse rinvieremo dalla celebrazione di elezioni primarie per la selezione ed è la Premier Fini no a prescindere o più
Del resto
Se il Popolo della Libertà
Fosse stato il movimento in grado di difendere le nostre idee che avremmo voluto non ci sarebbe stato bisogno di fondare un altro movimento il nostro non è stato un capriccio è stata una scelta obbligata
L'unica
Per consentire l'unica possibile per consentirci di difendere
Le idee nelle quali crediamo perché
Sono le idee
Infine
Dell'impegno politico non i partiti ricordiamocelo
Noi non facciamo politica per un partito per una persona noi non spendiamo noi stessi in un'appassionata militanza politica perché un partito vinca le elezioni certo abbiamo bisogno di un partito
Ma facciamo politica attraverso il partito non per il partito il fine ultimo di quello che noi facciamo è molto più alto è molto più grande
è un futuro di dignità per il nostro popolo è un'idea di giustizia sociale
è il bene comune
è la capacità di difendere
La nostra sovranità consegnare un futuro migliore
Ai nostri figli in una parola è la nazione
Così noi
Diamo vita oggi al partito della nazione
Un movimento capace finalmente di mettere l'interesse dell'Italia degli italiani prima di qualunque altra cosa
Un movimento coraggiosa determinato che non abbia paura di fare scelte di campo cioè l'esatto contrario di quello che i partiti sono facendo in questi ultimi anni
In un tempo nel quale sembra
E l'identità politica sia passata di moda in cui tutto è uguale al suo contrario
Il nuovo centrodestra fa la stampa e dal Governo di centrosinistra il segretario del Partito Democratico il nuovo pupillo di Berlusconi i partiti in Parlamento sembra una classe grande melassa indistinta bene proprio nel bel mezzo
Di questo trionfo del nulla
Noi diciamo che è giunto il momento di marcare le differenze
Ce lo ha insegnato
Ce lo ha insegnato
Ce lo ha insegnato Atreju
Il protagonista
Del libro di mai che l'ente a cui abbiamo intitolato l'ultimo baluardo di protagonismo giovanile della storia del della della vita politica italiana
Quando
Nel duello finale
Atreju domanda la bestia che affronta
C'è il consenso questo nulla
E io poi
Nomina
Questo è il modo più sicuro
Dico
Più facile dominare e chi non crede in niente
Marcare le differenze per noi significa innanzitutto dire
La verità
Avere il coraggio della verità di non blandire tutti in cambio di facile consenso
Ma avere
Il coraggio di fare scelte di campo decidere
Con quale Italia stare quale Italia difendere quali Italia internati quale Italia combattere
Hanno provato a dirci che l'Italia è ridotta così per colpa degli italiani di tutti gli italiani
Ma non è vero diceva in tempi non lontanissimi da questi Giuseppe Prezzolini
Esistono due Italie e
Un'Italia fatta difatti una di parole
Una dazione
Un'altra di dormiveglia di chiacchiere
Una dell'officina l'altra del salotto una che crea l'altra che assorbe
è ancora così
Da una parte milioni di italiani che con onestà passione desiderio combattono ogni giorno per costruire qualcosa di bello che non voleranno mai
Costi quel che costi
E dall'altra
Chi trama a Rafah truffa del tornaconto personale
Calpestando
Il proprio popolo calpestando le leggi
Calpestando il futuro dei propri figli e in mezzo
In mezzo sarà gran parte dei nostri connazionali
Che vorrebbero
Anche loro poter credere e partecipare alla costruzione del bene comune se intorno a loro non dilaga se l'assenza di regole se ci fosse uno Stato giusto sul quale fare affidamento se quelli che attengono la schiena dritta non venissero guardati come fossero dei pazzi
Non venissero derisi
Un po'dipinti come il cinico e materialista Sancho Panza dipinge
Il sognatore don Chisciotte sarà che ho sempre pensato che tra i due
Non è don Chisciotte a dover guarire
Per quella maggioranza silenziosa che ha bisogno di sapere
Che non è sola che noi vogliamo agire quella maggioranza silenziosa fatta di persone in bilico
Tra dignità e rassegnazione
Perché vedete c'è un'Italia che vive e muore
Quest'altra
Che ha consapevolezza di sé e che chiede il suo giusto posto nel mondo
Per l'Italia dei Fabrizio Quattrocchi
Di quel ragazzo
Di quel ragazzo senza una divisa
Che muore da patriota davanti a una telecamera
Rinviando i suoi aguzzini e facendo dimenticare in un minuto al cospetto nel mondo il mito dell'Italia spaghetti e mandolino
E c'è l'Italia
E c'è l'Italia di Giuliana Sgrena
Che fortunatamente ha avuto un destino migliore
Che fortunatamente ha avuto un destino migliore di Fabrizio Quattrocchi Marche proprio non riesce a provare pietà per questo ragazzo coraggioso e arriva a polemizzare con la possibilità che gli conferiscono una medaglia
E l'Italia ideologica che rinnega se stessi a ogni piè sospinto e l'Italia che ci sia
Fatto diventare
Deboli ed influenti come siamo oggi Alitalia che vorremmo vincere
Vedete io
Mi rendo conto che i toni possono sembrare dei toni un po'risorgimentali che poi con un partito che si chiama Fratelli d'Italia Ignazio del Risorgimento l'ha fatto veramente
Rischiamo
Rischiamo davvero
Rischiamo davvero insomma il rischio delle elevato
Però a parte gli scherzi
Chiunque sia caduto
Lungo secoli di battaglie di guerre
Per vedere
Affermare la sovranità del popolo italiano
Non l'ha fatto perché l'Italia fosse ridotta stato Vassallo dei suoi vicini europei
O dei poteri finanziari più torbidi senza che questo riesca più a generare neanche
Scandalo
Indignazione
Ormai sappiamo come è nato il Governo Monti
E non dobbiamo aspettare
La sentenza dei posteri
Il Governo di centrodestra
Beh va beh RAI calmi
Il Governo di centrodestra all'ultimo Governo
Frutto
Di una pronunciamento popolare
è stato
Esautorato
Da torbide vigliacche manovre internazionali ovviamente con il solito aiutino che arriva dall'interno
E sostituirlo con un Governo che rispondesse a interessi stranieri e la grande finanza internazionale
Così è stato per Monti così è stato per letta così è per Matteo Renzi che è l'erede dei suoi due prescelti predecessori
E vedete io non mi indigno con loro perché sono avversari politici
Io mi indigno con loro perché sono avversari dell'Italia
Io
Io
Come direbbe Ugo Foscolo
Di un altro presunto italiano che poi si è rivelato essere
Nemico degli italiani
Io parlo spiando la patria mia che mi fu tolta il modo ancor m'offende
Perché sono che siano Governi che non hanno fatto gli interessi degli italiani ed è non è che lo diciamo noi lo dicono i risultati
Non c'è un unico
Fattore macro economico che sia in questi anni
Migliorato
La produzione industriale crollata il debito pubblico che all'avvento di Monti era al centoventi per cento oggi al centotrentatré per cento continuiamo a battere ogni record di disoccupazione particolarmente di disoccupazione giovanile però in compenso
L'Europa ci ha fatto i complimenti veramente lei entusiasta di vedere il Governo italiano lavorare nell'interesse della Germania
Per di più con il plauso delle nostre istituzioni e dei nostri mi Media che ancora più surreale
Molti si vantava che in Europa gli avevano detto che sarebbe stato il c'erano perfetto per una società tedesca
Lei però tutto contento perché gli avevano detto che aveva tirato fuori le Boso ostili gli attributi d'acciaio
E non capivo non capivano i due temo che mi stavano prendendo in giro un po'come si fa con il pollo messo giro al tavolo del POR
O che era cui tutti gli altri giocatori continuano a fare i complimenti mais è fortissimo
E intanto gli sottraggono tutte le piscine esattamente quello che hanno fatto con noi
Ci hanno fatto accettare condizioni che sono sul reale e siamo sottratto decine di miliardi di Euro
Basterebbe pensare
A quel fondo salva stati al quale l'Italia darà centoventicinque miliardi di euro
Lei è così configurato è un fondo al quale l'Italia non potrà in ogni caso accedere mai ma quei soldi in compenso serviranno a mettere al riparo gli investimenti francesi e tedeschi Spagna Grecia e Portogallo queste è la verità
Perché vede il nostro rapporto con l'Europa
Nasce da una grande contraddizione da una da un grande malinteso
Ci accomunano spesso alla Grecia al Portogallo ma noi non siamo la Grecia e Portogallo ma non siamo un'azione che chiedono aiuto all'Europa e in cambio di quell'aiuto devono accettare condizioni particolari noi non chiediamo aiuto noi per paradosso
Siamo una nazione che in Europa contribuisce di più in rapporto al proprio prodotto interno lordo perché mentre il nostro PIL proclamava noi abbiamo continuato a dare all'Europa gli stessi identici soldi ed anche mentre non è accettabile con questi dati che noi ci si debba sentire annoverare tra i pizza che in inglese vuol dire maiali noi non siamo maiali siamo gallina dalle uova d'Harold in Europa
E allora
E allora penso che
Sia arrivato il momento di dire a chiare lettere restare nell'Euro a queste condizioni non conviene all'Italia
Mi avete
Mi avete sempre sentito dire
Mi avete sempre sentito prudente su questo tema ho sempre detto che bisognava
Uscire dall'euro se non si vive con siamo aiutati ma
Il punto è che sono convinta ormai
Che sia del tutto inutile provare a convincere la sorda Germania ragionare
Dunque penso che l'Italia
Dunque penso che l'Italia debba dire chiaramente all'Europa noi vogliamo uscire dall'è uno
è estremamente Sardegna cruento ossia
Problema per l'Euro allora no vegetali sia rimanere invertiamo la vera prova meriti all'Eurostar dell'Italia volto a più di quanto Alitalia serva a RAI Uno
E se è per questi o diranno che siamo populisti vecchiezza ne frega meglio ma volete che al termine
Professor Rinaldi ma regalato un mazzo di fiori
Riteneva evidentemente
Per me nel caso in cui dicessi questo lì
Ieri dicevo alle prossime elezioni europee
Noi diremo questo
Diremo che questa volta l'unico voto utile
Sarà quello dato a chi andrà in Europa al stare a voce
Con idee chiare e senza timore reverenziale e non veniteci a dire che è roba
Da utopia
Che roba irrealizzabile non è così c'è solo molto da lavorare
Diceva
Adriano Olivetti che è stato un po'il nostro Steve Jobs ma molto prima il termine utopia è la maniera più comoda per liquidare quello che non si ha voglia capacità o coraggio di fare
Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia da qualche parte solo allora diventa un proposito cioè qualcosa di infinitamente più grande
Perché avete dell'Unione europea
Ci ucciderà
Se l'Italia continuerà ad essere rappresentata da dei maggiordomi zelanti
E in effetti
Ammonti alletta la menzione insomma calzava abbastanza bene
Renzi rischia di non essere meglio anzi
Rischia di essere
Una marionetta caricato a molla
Ha fatto sapere
Ha fatto sapere
Che andrà
Con il suo gioco Satta dalla Merkel
Ma vi rendete conto che c'è una pietosa
Ma se mai visto il capo di una nazione sovrana andare in pellegrinaggio dai suoi
Pari grado europei
A farsi
Tra mette il bollino sulle riforme che intende fare in patria io non ho memoria di una cosa del genere sarà caduta forse tra i passi salienti avuta tali nel medio e
Capone regimi coloniali del secolo scorso mai una nazione sovrana anzi è umiliata così
Mai
E sapete cosa non è neanche la notizia peggiore
Non è neanche la notizia peggiore sapete qual è il giorno che Matteo Renzi ha scelto per andare a fare questo suo atto di umiliazione
Nientepopodimeno che il diciassette marzo
La data che celebra la nostra unità nazionale
La data che celebre le ragioni stesse del nostro stare insieme la nostra indipendenza la nostra libertà vergognati
Vergognati
No ad azzardare impiglia infangare la nostra patria andando a fare i tuoi saranno eletti visione della nostra mezza razionale
Se quali una data simbolica per questo intitola Schettino quella data non è il diciassette marzo è la cosa è per
Andrea
Pace laddove
Però finiamo più ragazzi
Già è lunga non finiamo più già non ho più voce va bene
Dunque che abbiamo oggi non è che noi siamo contrari all'idea d'Europa
Noi vi prego
Grazie di voglia bene
Noi non siamo contraria all'idea di Europa ci conosce lo sa
Siamo contrari a questa Europa
Che rinnega se stesse a rinnega la sua storia rinnega la sua vocazione rinnega il suo destino
Ci pensavo guardando a quegli uomini a quelle donne che in questi giorni muoiono in Ucraina stringendo in mano la maniera dell'Europa
Quella con le stelle dorate a ricordare i popoli che hanno fondato la nostra civiltà
Pensate quali tradimento
Quando il sogno per il quale questi ragazzi queste ragazze hanno donato la loro vita si trasformerà in un incubo fatto di quote latte interessi la grande finanza lunghezza delle carote
Pensate che tradimento
Allora noi vogliamo difendere l'Europa delle cattedrali dei borghi
I diritti dei popoli della sovranità delle Nazioni e combattiamo l'Europa egoista e tecnocratica attrazione tre tedesca il motivo per il quale anche qui voglio essere molto chiara
Noi non rimarremo nel Partito popolare europeo a guida anche a nome
Creare rinnegato se stesso
Ha rinnegato
La sua vocazione
Questi è asservito al potente di turno
E l'atteggiamento dell'Italia deve cambiare in tutti i suoi rapporti internazionali perché c'è
L'Italia di Sigonella
E c'è l'Italia imbelle di Ustica
Degli ordini presi dall'ambasciatore kazako
Per le famiglie umiliata in Congo dei tifosi trattenuti a Varsavia senza motivo quando vanno in trasferta
Del criminale comunista Cesare Battisti trattenuto dal Brasile ridotto al senza che mai l'Italia
Il tutto senza che mai l'Italia decida di alzare la voce
E su tutto
C'è la vicenda
Per i nostri due fucilieri di Marini
Massimiliano latore Salvatore Girone
Perché qui siamo davanti a qualcosa
Così grave da far dimenticare anche tutto il resto
Nessuno Stato che si rispetti avrebbe consentito una tale violazione del diritto internazionale
Nessuna nazione degna di questo nome avrebbe consentito di veder trattenuti due suoi militari per oltre due anni da una nazione straniera e abbiamo chiesto dall'inizio
Quando ci siano non alzato i toni perché potremmo rischiare così di urtare la sensibilità del Governo indiano abbiamo visto questa strategia quali grandi risultati ci ha portato abbiamo chiesto dall'inizio Dieter nazionalizzare il problema
Di coinvolgere l'ONU la NATO l'Unione europea di chiedere a loro un pronunciamento chiaro in assenza di quel pronunciamento chiaro di ritirare i nostri soldati da tutte le missioni di pace
Ente ha annullato è Unione europea non possono essere nostre amiche
Quando al centro militari italiani dagli volare sull'altare dell'equilibrio internazionale perfetti sconosciuti quando invece c'è da difendere i nostri ragazzi se i nostri militari non sono importanti
Allora i nostri militari non sono importanti ma
Non solamente quando serve
Allora
Forse però vale anche la pena di raccontarla qualche idea qualche storia
Di questa Italia che vorremmo
Difendere di questa Italia
Che
Vorremmo aiutare mi sono chiesta
Come ci è arrivato come ci sono arrivati Latorre gironi in India e mi ha colpito
La storia di Salvatore Girone
Salvatore lavorava come aiutante barbiere
In una bottega storica qualche decina di chilometri da Bari
Pensava che dopo quella quella esperienza
Avrebbe aperto un negozio su
Poi è successo quello che accade molti con la bottega ha chiuso
Salvatore ha dovuto ricominciare da capo nel frattempo aveva conosciuto Vania
Allora si è arruolato
In Marina da lì è stato trasferito al battaglione San Marco
I brindisi ha sposato Vania
Hanno avuto due figli è un giorno gli hanno comandato di imbarcarsi su questo mercantile per difendere Italia ad eventuali per difendere i mercanti né da eventuali attacchi pirati qual è il punto il punto è
Che prima della triste notorietà Salvadori girone ha conosciuto
Un destino che accomuna molto in questo tempo
I lavori per un'attività investito quell'attività
Che poi viene travolta dalla crisi economica e ti trovi costretto ricominciare da capo
Del resto come fa un artigiano in un tempo come questo a sopravvivere al carico di tasse che lo Stato pretende da lui
Allora
Noi dobbiamo anche qui
Dire che vogliamo cambiare le cose perché abbiamo un sistema nel quale da una parte
C'è un fisco che stritola qualunque attività imprenditoriale
Dall'altra c'è il sistema del credito più arido del mondo
E anche questo vedete all'effetto di governi
Non scelte da nessuno perché banalmente
Quando il Governo non è frutto dalla volontà popolare non fa gli interessi del popolo
Farà invece gli interessi di chi mi ha permesso la nascita ne garantisce la sopravvivenza
Che la storia di questi anni
Da una parte
Le famiglie le imprese i cittadini
Che sono stati tartassati e sacrificati sull'altare del rigore dei conti pubblici
E dall'altra abbiamo assist
Da una sequela infinita di Markette nei confronti delle nobile la grande finanza degli amici delle banche dei soliti noti basterebbe ricordati sono tantissimi
Il diciassette miliardi
Di sconto fiscale degli istituti di credito contenuti nella legge di stabilità
Il condono vergognoso di miliardi e miliardi di Euro alle società delle slot machine che evadono il fisco e ancora prima i quattro miliardi di fondi ora le banche che evadono il fisco fino ad arrivare alle leggi fatte ad hoc contro le sigarette elettroniche per aiutare le multinazionali del tabacco e su tutto
Quella vergogna
Quell'atto di alto tradimento nei confronti del popolo italiano rappresentato dalle norme su quanti italiani
Con le quali noi spendiamo la nostra banca centrale regaliamo sette miliardi e mezzo di euro alle banche private stabiliamo il principio per cui ogni anno lo Stato
Darà ulteriori quattrocentocinquanta milioni alle banche private di dividendo e soprattutto espropriamo gli italiani di qualunque residuo di sovranità monetaria e di peso contrattuale con la Banca centrale europea
Un atto di tradimento anche qui fatto come
Quelle norme stavano nello stesso decreto dove c'erano anche le norme
Che consentivano agli italiani di non pagare la seconda rata dell'IMU sapete perché
Perché si voleva così fare in modo di dire se fossimo stati in grado se fossimo riusciti a bloccare quel decreto
Perché la maggioranza potesse dire che noi in realtà volevamo far pagare di mogli italiani noi noi che siamo gli unici che
La tassa sulla prima casa non l'hanno votata mai nessuna delle sue forme differentemente da tutti gli altri partiti compresi quelli di centrodestra diciamoci la verità
Noi
è praticamente lo stesso
è lo stesso schema
Che certe volte terroristi utilizzano quando decidono di utilizzare scudi umani a protezione dei loro armamenti per incursioni nemica né più né meno
Ci metto davanti la povera gente per poter fare gli affari miei esatte perché lo dico perché voglio rivendicare la protesta che abbiamo fatto a Montecitorio
Quando
Accadono cose di questo tipo
In violazione peraltro delle regole Bessie ha il dovere di indignarsi
Il sventolare bandiera alzare cartelli occupare se necessario i banchi del Governo di fare qualunque cosa che restituisca dignità al Parlamento un nuovo cioè nel quale bisognerebbe fare le leggi per gli italiani non contro gli italiani
Allora
Anche qui ci sono due Italia da una parte c'è l'Italia l'economia reale che produce
Nonostante l'opposizione dello Stato e dall'altro c'è la grande finanza che non produce nulla nonostante gli aiuti di Stato e noi saremo paladini della prima e avversari della seconda cioè l'esatto contrario di quello che mi dispiace dirlo
Ha fatto la sinistra fa la sinistra che
Alla fine insomma
Sembra sempre schierata con i potenti
L'altra sera ho sentito che Claudio Amendola lire
A Porta a Porta che io sono rimasta l'unica persona dire cose di sinistra in italiano il problema continua a dire cose che sono storicamente di destra di una destra sociale che da sempre essa stare in mezzo alla gente
è semplicemente il problema è che la sinistra non dice quello
Che la sua gente si aspetterebbe
Vogliamo fare tutto quello
Che
Vent'anni fa prode pro prometteva di fare il centrodestra
La rivoluzione del merito
La liberazione del cittadino dal gioco delle tasse della burocrazia da condizionamenti dei sindacati dei poteri più o meno occulti
Da un'antica e odiosa visione secondo la quale il cittadino suddito
Sempre chiedere attendere un permesso per fare qualunque cosa da uno Stato oltretutto incapace ingiusto e asservito al politicante di turno come neanche il don Rodrigo dei Promessi Sposi durante la dominazione spagnola
Vogliamo mettere
Intanto le tasse in Costituzione
Rivedere quella follia che è l'IRAP
Che penalizza le aziende che assumono favorisce le le aziende senza forza lavoro
Vogliamo dire basta con Equitalia piccole leggi speciali dell'agenzia per le entrate vogliamo combattere l'evasione fiscale consentendo agli italiani di scaricare tutto dalla loro dichiarazione dei redditi
Vogliamo dire basta eredi testare famiglie oneste e ai condoni alla grande evasione
Vogliamo dire che lo Stato deve smetterla di accanirsi con i cittadini che non ce la fanno e ribadiamo le nostre proposte
Chiediamo di condonare gli agi agli interessi delle cartelle di Equitalia di sospendere il pagamento di quelle cartelle per le famiglie che non ce la fanno
Vogliamo
Distinguere
L'Italia colpevole di Angiola Armellini
Che non paga di ereditare un impero senza aver fatto nulla nasconde al fisco due miliardi di euro
C'è Alitalia
Vittima di Gigliola Del Pero
Una donna straordinaria la quale l'Agenzia delle Entrate decide di mandare una cartella esattoriale
Con la quale richiede qualche miglio qualche migliaio di euro
Per il deposito della sentenza con la quale
è stato condannato l'uomo che venticinque anni fa le ammazzato la figlia
Monia diciannove anni
L'ha strangolata e la chiusa nei sacchi della spazzatura
E lo Stato manda lei
A chiedere i soldi rideposito dalla sentenza con la quale è stato condannato l'assassino di sua figlia
Allora
Bisogna anche dire e se queste cose accadono e perché qualcuno non fa bene il suo lavoro
Perché ci sono due italie anche nel pubblico impiego
Ci sono quelli
Che mandano avanti lo Stato che fanno bene il loro lavoro e che fanno bene il loro lavoro contro tutto e contro tutti e nonostante i loro vicino
Di ufficio passiva aggiornata tentare di capire come imboscarsi per non lavorare anche qui bisogna saper distinguere guardare quanto
Quanto cambierebbero le cose
Quanto cambierebbero le cose se tutti quanti riuscissimo finalmente a prenderci cura dell'Italia come ci prendiamo cura di casa nostra
Se riuscissimo tutti a lavorare nel pubblico come lavoreremo nella nostra azienda privata perché noi non ce ne rendiamo conto ma lo Stato e la nostra azienda di famiglia
Noi la ereditiamo dai nostri padri e la consegneremo i nostri figli e ci chiederanno conto delle condizioni nelle quali la consegnare
E questa è una responsabilità che hanno tutti gli italiani non solamente i politici
C'è un'Italia
Da liberare che chiede
Uguaglianza da contrapporre alle qualità Rismondo
E il nome di quella Italia noi diremo basta qualunque privilegio a qualunque rendita di posizione
A qualunque sopruso che venga ancora spacciato per diritto
Vogliamo liberare l'Italia dalle scorie della cultura sessantottina perché in quella generazione non c'era niente di rivoluzionario sennò la cattiveria vola quale sono rimasti abbarbicati al potere negli ultimi quarant'anni
Erano rivoluzionari Ragazzi del novantanove
Che ci hanno portato alla vittoria nella prima guerra mondiale a diciotto anni perché volevano consegnare una terra libera volte migliora i loro figli non quelli del sessantotto che volevano cambiare il mondo con gli esami collettivi il diciotto politico
Per poi
Dopo aver rivendicato diritti per i giovani hanno costruito un presente fatto gli scatti di anzianità indipendentemente dal merito di concorsi truccati di numeri chiusi di tutto quello che consentiva allora di dipendenti
Venti ai loro figli hanno consegnato solo presente e di incertezza e di schiavitù
Anche qui vale la pena ricordare qualche di raccontare una storia che è la storia ragazza che si chiama serena serena
è stata stupida
è rimasta incinta quando non avrebbe dovuto
All'inizio ha preso in considerazione anche l'ipotesi di abortire poi ha deciso che preferiva
Ci terzile idee
Fare una cosa del genere ha scelto
Ha fatto la scelta più coraggiosa in un tempo come questo che la scelta di vivere di far vivere si è perfino sposati
Suo marito Marco ancora non ha avuto neanche il tempo di capire che cosa stesse accadendo di scoprirsi diciamo così troppo piccolo per una cosa così grande
Oggi vivono in un sottoscala Bologna
Lei studiamo al Dams voleva fare la regista voleva fare l'archeologo invece lei fa la commessa in un supermercato
E lui fa tre lavori contemporaneamente chiaramente
Tutti senza
Tutti con tutti e tre in nero
Sfruttati
Mal pagati senza garanzie
Se va bene lavoreranno tutta la vita non vedranno mai uno straccio di pensione decente
E io voglio guardare negli occhi
Tutti quelli che non rendendo se ne conto
Hanno bocciato la nostra proposta di legge per revocare detenzione d'Oro
Definiscono diritti acquisiti
Definiscono diritti acquisiti una pensione da novanta mila euro al mese
Vedi fanno venire in mente
Ti fanno venire in mente quella frase cinica che però sembra la triste sintesi di un'epoca che sta nell'ultimo film di Paolo Virzì quando i protoni sta dice non so se c'è anche qui
Il video
Abbia molte storture opposti
Ci siamo giocati tutto
Anche il futuro dei nostri figli
Adesso cinque diciamo greci spendere
Noi vogliamo dire basta
Vorremmo restituire
Ai giovani un po'di quello che è stato ingiustamente tolto loro
Vorremmo
Cambiare le regole del lavoro i servizi sociali riformare il welfare che
Spreca senza aiutare
Far conciliare i tempi della maternità con quelli del lavoro perché vedete oggi all'otto marzo
è l'unico valore che secondo me all'otto marzo è quello di ricordare che non è una Nazione civile
Quella che scarica ancora oggi sulle donne tutta la responsabilità della famiglia della maternità e quale discrimina nel mercato del lavoro per cui esso
E se mi consentite una digressione proprio perché oggi è l'otto marzo
Qualcuno si è stupito perché l'otto di marzo
Dopo decenni di retorica femminista non è un partito di sinistra ma un partito di destra
A eleggere
Un Presidente nazionale donna
Ma non ha stupito me francamente
Perché è lì ed è la solita storia una parte c'è chi parla
E da una parte c'è chi fa
C'è chi ancora in queste ore sta lì
A difendere il principio delle quote rosa
Chissà che la grande sfida è consentire alle donne di potersi misurare ad armi pari nella sfida della rivoluzione del merito
Perché guardate diceva
Diceva Ciarlo attribuito
Più volte sindaco di Ottawa negli anni Cinquanta diceva una donna deve fare qualunque cosa due volte meglio di un uomo per essere considerata però la metà
Per fortuna non è difficile
E non è un omaggio che faccio a me stesso e l'omaggio che sinceramente faccio a tutte le donne che sono in sala perché so quando devono dimostrare ogni giorno per essere prese sul serio
E però dicevamo
Ci sono due Italia anche nel mondo privato
C'è l'Italia dei ognuno Puccinelli
Azienda d'eccellenza del calcio italiano che decide
Senza
Pressioni senza aiuti di Stato
Decide di destinare i cinque milioni di euro di utili e i suoi ottocento dipendenti perché capisce che in questo tempo di crisi la sfida può essere la sfida
Per la partecipazione dei lavoratori agli utili dell'impresa
E la condivisione della solidarietà
E questa è l'Italia dalla quale noi dobbiamo partire se vogliamo ricostruire ma poi c'è un'Italia dalla quale domande la quale dobbiamo liberarci se vogliamo ricostruire che all'Italia dei bamboccioni figli di papà
Che non hanno
Che non hanno mai fatto nulla che sentenze hanno sul libero mercato perché lo dico ho sentito qualche giorno fa John Elkann dire che i giovani italiani non lavorano perché non sanno cogliere l'opportunità
Come ha fatto lui è certa
Perché l'ho vista lei perché ha colto le opportunità mega sta lì perché il rampollo di una famiglia abbia raccolto di accolto le opportunità arraffando milioni di euro dallo Stato italiano per decenni equa non era contenuto a priori Fontanone sede fiscali alla però portano gli stabilimenti a lei
E vieta
Vieta John Elkann
John Elkann rischi di far sembrare tuo fratello Lapo quello credibile dei due
Vogliamo
Vogliamo combattere il lato oscuro dell'Italia quello che raccontava Prezzolini prima vogliamo
Dire
Che la libertà è anche disciplina
E responsabilità
E rispetto delle regole
Vogliamo insegnare ai ragazzi la cultura della legalità che per noi è il punto di partenza di ogni agire una sfida da vincere prima di tutto con noi stessi che è un tema che
Rurale guardare ma è anche un tema economico perché la corruzione in Italia costa sessanta miliardi di euro l'anno
Significa che ciascuno di noi ogni anno bambini compresi regala mille euro e ladri ma significa anche
Che c'è molta più gente di quanta ne immaginiamo che in qualche maniera beneficia di questi soldi
Voi dobbiamo dircele queste cose dobbiamo dirci che la vittoria la sconfitta della criminalità organizzata
Non può essere unicamente demandata al lavoro delle forze dell'ordine strada straordinario per carità
Dobbiamo dirci
Che è la differenza la può fare ciascuno di noi dalle piccole scelte quotidiane
Perché la mafia non esisterebbe
Se non ci fossero la paura l'omertà
Quella indifferenza che diventa complicità la mafia non esisterebbe senza consenso
Lo diceva Paolo Borsellino quando la gioventù le negherà il consenso
Anche la misteriosa e onnipotente mafia svanire atti come un incubo
La prevenzione culturale la lotta al crimine sono due presupposti vera l'esercizio del primo diritto civile che è il diritto alla sicurezza del sei per i propri cari
Ed è un tema poco impopolare in voga nei salotti dalla sinistra radical chic tutto quello che questa maggioranza è riuscita a fare sono stati i decreti svuota carceri con i quali si rimettono in libertà anzitempo migliaia e migliaia di detenuti e vorrei chiedere a questi signori come pensate
Che gli italiani possano avere fiducia in uno Stato che fa pagare loro la sua inefficienza
Perché vedete è un dato di fatto che ogni volta che noi facciamo uno di questi provvedimenti una percentuale significativa di colori che di coloro che vengono rimessi anzitempo e libertà torna a delinquere quando Prodi ha fatto l'indulto nel due mila sei sono uscite
Di cinque mila persone dalle galere dopo un anno le erano rientrate almeno cinque mila è corretto dire per il mandante di quei reati è lo Stato italiano con la sua incapacità di risolvere strutturalmente un problema che pure esiste
Ma il problema del sovraffollamento carcerario
Io penso che sia corretto dirlo e penso che sia corretto dire
Che uno Stato serio non fa pagare la povera gente la sua incapacità
C'è
Un'altra storia che voglio raccontarvi
E la storia di un ragazzo che siamo Edoardo che in questa sala Edoardo a diciannove anni
C'è una persona normale
Come tutte quelle che ho citato finora
Ma allo stesso tempo un po'una rarità nel nostro nel nostro panorama perché
Diciamoci la verità non ci sono molti motivi per fare politica oggi
O almeno non ci sono le grandi passioni che ci sono state in altri tempi alla fine della
Della guerra durante gli anni settanta alla fine della Prima Repubblica l'avvento dalla Seconda Repubblica
I politica non si parla nelle scuole non si parla nelle piazze non spara negli Stati se ne parla un po'in televisione ma sempre quasi sempre come di una cosa sporca da tenere distante o comunque di una cosa molto esclusiva di quelle che ti puoi permettere di sbirciare solamente
Dalla siepe denti
Di qualche circolo
Chiuso
Noi siamo di fronte a un tempo nel quale
Ci sono partiti usa e getta governi che passano sopra sopra la testa dei cittadini problemi che crescono soluzioni che non arrivano
Dove la trova oggi un ragazzo la voglia
Di partecipare
Alla vita politica
Eppure Edoardo ha cominciato come tutti noi ha cominciato a scuola
Certo
Oltre volantini oggi c'è Facebook e Twitter però poi quando si territorio ma con i suoi amici e parla di come vorrebbe cambiare il mondo bene insomma la stessa congedi sempre no la politica
Più straordinario strumento che l'uomo abbia inventato per realizzare i suoi sogni
Certo io vorrei distinguere parlo della politica vera
Non parlo della politica che forse un po'più in voga oggi non di quella che si fa semplicemente studiando i sondaggi
Non di quella che si fa semplicemente seduti in un salotto televisivo e neanche quella che si fanno a scolastiche trovo schermo di un computer mentre si eseguono gli ordini dalla Casaleggio associati
Penso che la politica sia un'altra cosa
Qualche attinente litri qualche fine giornalista certa intellighenzia svolgerebbe forse un po'di fronte ragionamenti di Eduardo uno la voglia di Patria di identità
Che è un istinto certo
Ma
Non soltanto perché la verità è che noi non siamo una nazione come le altre dice Marcello Veneziani
E la nostra una nazione culturale
Che affonda le sue radici
Non è un elemento etnico ma in una storia culturale che preesiste allo Stato
Se l'Italia di si distingue dal mondo e soprattutto per il suo patrimonio inestimabile
I beni culturali artistici archeologici un tesoro anche economico che noi dobbiamo saper fruttare saper far fruttare
Con intelligenza e passione qualcosa di più di un fondo al quale attingere per finanziare il film di qualche regista pseudo gli spin impegnato che non vedrà nessuno
E ora le voglio dire sono molto contenta
Che Paolo Sorrentino abbia portato in Italia un altro Oscar ma voglio anche dire
E sarei stata molto più contenta se avesse utilizzato il suo straordinario talento per raccontare quanto di bello c'è negli italiani e non solamente la loro caricatura
Stereotipata perché
è un dato di fatto e dispiace
Che
A parlar male di noi stessi siamo i più bravi del mondo in assoluto
E quella identità non è solo paesaggio culturale anche paesaggio ambientale anche questo voglio dire perché sembra che certi temi debbano essere retaggio è appannaggio di qualcun altro ma non è così un movimento autenticamente conservatore come il nostro deve avere anche la capacità
Di difendere l'ambiente le coste
Le montagne
Voi vogliamo dire basta
Ai condoni edilizi edilizi che sanano la devastazione
Vogliamo dire basta le discariche abusive vogliamo chiedere scelte energetiche sostenibili vogliamo difendere l'ambiente la natura quell'equilibrio da mantenere a ogni costo per chi verrà dopo di noi fra cento duecento anni come diceva Paolo Colli
Un nostro amico e maestro
E ci parlava di ecologia
Quando Beppe Grillo stava ancora lì su Raiuno a fare dello do io il Brasile
La nostra idea di destra cavalca le nuove tecnologie senza paura ma anche senza restarne vittima come direbbe stile come direbbe Steve Jobs baratterei tutta la mia tecnologia per una sola serata con Socrate
Perché difendere la propria identità significa anche
Ricordare riconoscere le proprie radici Greco romane cristiane
Fondate sui diritti della persona sulla libertà su un'idea di società di famiglia che preesiste allo Stato e che non può essere modificata per editto
Amare la propria identità significa anche difendere le eccellenze
Il nostro patriottismo deve essere anche economico e non deve essere una banale autarchia
Ma una difesa del nostro talento
E se qualcuno se ne frega delle regole che ci siamo dati
Bene allora vada a vendere i suoi prodotti da un'altra parte perché noi chiederemo che venga escluso dal mercato
A partire da casa nostra dove dilaga la concorrenza sleale
Basta con i prodotti importati a prezzi stracciati perché costruiti nei bambini poi dai bambini nella Ugai basta poi tali a delle aziende che rispettano le regole chiudono vedi quelle cinesi che non rispettano le regole e continuano a proliferare sul nostro territorio nazionale
Basta con le zone franche
Lamenti evadono milioni di Euro è lo stato neanche entra in partita che non esistano basta
Vogliamo dire
E combatteremo la follia perché anche questa identità combatteremo la follia dello ius soli
Se vuole trasformare la cittadinanza in un automatismo la cittadinanza non è un automatismo non è un fatto burocratico è una scelta
è è per quello che ci riguarda certo identità non sarà mai chiusura nei confronti dell'altro perché
Abbiamo sempre detto sono l'identità consapevoli che non hanno paura di confrontarsi sono invece
Inconsapevoli della propria identità che poi hanno paura dell'altro
Però questo non vuol dire
Non avere il coraggio di sfidare il politicamente corretto
Se c'è da difendere il diritto di un italiano a lavorare attraversare un parco di notte a poter ambire a una casa popolare
Lo voglio dire sinceramente io provo rabbia
Di fronte alle immagini di quelle case popolari in corso vigevano a Torino
Con tanto di parquet était revisore al plasma
Date a decine di famiglie a Roma in cambio della loro disponibilità a Gentile ad abbandonare il campo nomadi locale
Quando ci sono centinaia di famiglie italiane inattesa da decenni di una casa popolare che continueranno a dormire ed elevati
Non ci appartiene
Cuesta solidarietà che ha pietà per tutti salvo aperti nasce italiano non ci appartiene
Ci sarebbe tanto altro da dire ma su una voglia andare verso la conclusione
Sta ammazzando
E voglio dire questo voglio dire
Non so se tutto quello di cui ho parlato è di destra di centrodestra di destra centro di sinistra non mi interessa
Mi interessa che sono cose che mi convincono che sono valutazioni di buonsenso sono cose giuste non ho mai pensato
Che la mia identità potesse a chiudersi all'interno di una parola o di un simbolo
Per quanto io possa essere legata a quella parola o a quel simbolo io voglio semplicemente non dovermi vergognare
Di fronte a tutti quelli che hanno creduto nelle stesse dalle quali credo io
E che hanno sacrificato qualcosa che hanno sacrificato tutto per quelle idee e voglio non dovermi vergognare il di fronte a quelli che devono ancora nascere che mi chiederanno conto de la terra che erediterà hanno PT come ce l'abbiamo consegnata
Allora per loro noi vogliamo essere conservatori nel senso
Rivoluzionario del termine passatemi nel senso di vino del termine difendi conserva prega
Direbbe Paolo passo per Pier Paolo Pasolini
Quando riconoscerà
Alla destra quella familiarità con il divino che
La sinistra invece non poteva avere e parlava di una destra divina che ha dentro di noi nel sonno
Noi ci dedichiamo da oggi alla realizzazione di un grande nuovo movimento
Che riscatti d'Italia
E la destra italiana ricordi componendo una comunità umane militante dispersa in troppi rivoli
Ma includendo anche uomini e donne che vengono da storie diverse storie che profumano di libertà
Per farcela conterà la rabbia per le occasioni che abbiamo perso la feroce determinazione andarsene a riprendere per farcela conteranno le idee le persone conterà la sincerità dei percorsi ciascuno di noi
Voglio dire ancora una volta che le nostre porte sono porte aperte a tutti
Che la nostra vuole essere una casa accogliente perché non sto comprendendo lo dico sinceramente alcune scelte
Che altre persone che dovrebbero essere qui oggi stanno facendo
Io non le sto a comprendendo
Ma voglio dire
A loro
E speriamo di riuscire
A capirci
Che riusciamo di che che che riusciamo
A capire che non ci sarà per noi un'altra chiama
Non ci sarà un'altra occasione per dire che siamo stati all'altezza per dire che abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare per dire che non abbiamo rinunciato a noi stessi
Che
Siamo andati avanti attestata non ci sarà un'altra occasione e voglio anche dire invece a quelli
Che non hanno avuto la nostra stessa temerarietà
E che hanno scelto diciamo così di privilegiare la certezza
Alla
Sfida
Che
Se no cominciamo a fare politica in un certo mondo
Significa che una scintilla dal stava dentro di loro
E se un barlume di quella luce che ci fosse ancora beh io non so se sarà pagata da quella poltrona che stanno barattando con la loro libertà
Rosso
Vorremmo
Daremo voce a quell'Italia
Dare voce a quell'Italia fatta di persone semplici che guardano
Alle cose essenziali quegli italiani che amano la libertà tra loro famiglia
Che credono in Dio che si
Fomenta la di fronte alla partita di calcio la loro squadra del cuore che ogni tanto s'arrabbiano e imbracciato il forcone per manifestare contro l'aumento dell'IVA vuole dell'accisa sulle benzine che su tutto
Sentono forte questo senso d'appartenenza alla patria perché è il loro modo
Il nostro modo di sentirci meno solidi superare diciamo così la mortalità delle nostre esistenze
Noi daremo
A tutta questa gente una casta politica
Faremo del nostro meglio per dare a tutta questa gente una casa politica se io dovessi tutti
Trovare un titolo per la giornata di oggi
Quel titolo sarebbe la destra italiana si rimette in cammino
Tante persone che si sono perse
Vi trovano la strada di casa si rimboccano le maniche si mettono a ricostruire per dare forza a questa
Alleanza di fratelli
Che noi oggi
Fondiamo
E pazienza se qualcuno scherzando
Ho detto prima mi pare Ignazio Guido
Dice che sembrava familiare Dams
Presidente Alemanno vengono mole degli EDISU
Va beh è un po'di goliardia ogni tanto
Dicevo però che insomma pazienza mi piace pensare io che sono persona ottimista a me piace pensare che siamo più simili un po'accompagnare l'anello
In ogni caso non ci interessa
In ogni casa non ci interessa
Essere belli
A noi interessa essere coerenti e credibili perché peraltro insomma l'abbiamo visto i risultati quando ci si è preoccupati di mettere in Parlamento gente più giù vigente più bella che capace no quindi
Ci interessa essere credibili
Il Partito della Nazione sono anche bella grazie Pesaro se gentilissimo
Quel pagamento quali dopo il partito che la nazione
Deve sapersi fare carico del destino di ognuno di tutti
E il partito che vogliamo fare
Noi senza rendite di posizione
E senza epurazioni anagrafica
Perché non ho mai sostenuto il giovanilismo esprimo di contenuti fino a se stesso anche
Sì abbiamo combattuto quella gerontocrazia che si è letteralmente ingoiata la chiave del rinnovamento generazionale
Vogliamo però
Diciamo così
Passare il testimone di generazione in generazione perché i partiti sono
Davvero partiti quando sanno sopravvivere
Agli onori ai loro leader e alle generazioni
Noi
Abbiamo
Raccolto l'esempio di Giorgio Almirante
E voglio ringraziare donna Assunta
E Giuliana per essere qui oggi
Raccogliamo il suo insegnamento
Quando diceva
In altri tempi cd sollevammo per noi stessi
Da qualche tempo ci siamo riso levati per voi giovani
Nel salutarvi in piedi nel momento del commiato
Per trasmettere trasmettervi la staffetta prima che ci cada di mano come ad altri calde nel momento in cui si accingeva a trasmetterlo
Noi accoglieremo quel testimone
Con uno sguardo al futuro al nuovo a tutto quello
Che bisogna fare
Per a superare i limiti di questa seconda Repubblica
Ma voglio anche dire
Che di recente a qualcuno quel testimone caduto
Guardate
In questi anni io non ho mai risposto però vi chiedo qui
Silenzio ma
In questi anni io non ho mai risposto I diversi
Attacchi alle ironie che ci e mi sono state rivolte da Gianfranco Fini
Perché non è nel mio stile rispondere
E perché
Penso
Che i panni sporchi in qualche maniera non sapeva di in casa però ieri ho letto qualcosa che penso meriti una risposta
Io non comprendo le ragioni
Di tanto astio
Per chi cerca di ricostruire qualcosa che evidentemente a Gianfranco Fini non interessava più
Però voglio dire che non accetto l'accusa di essere nuovi dei bambini viziati
Noi non siamo dei bambini Siati
Noi siamo degli uomini e delle donne che sono dovuti crescere troppo in fretta cavarsela da soli come sempre accade a quei ragazzi che vengono abbandonati dal loro padre
Che a un certo punto scappa di casa perché ne va in giro per il mondo altre però è un patrimonio
Penso al fianco
Allora
Voglio concludere
Voglio concludere
Noi oggi
E concludo davvero e mi scuso se sono stato un po'lunga ma
Grazie voglio bene
Allora noi oggi ripartiamo
Noi
Scegliamo di ricostruire
E l'importante
E che guardiamo sempre in alto
Una volta ho fatto un corso
Di guida sicura
Io ho imparato una cosa che secondo me è un po'una lezione di vita quando mai di controllo della macchina la prima cosa che devi fare guardare dove vuoi andare non dove stai andando devi tenere lo sguardo firmo dove vuole andare
Ecco noi vogliamo salire sempre di più vogliamo provare a superare sempre voi stessi quindi dobbiamo parlare sempre in alto
Come ci insegna forse la più bella canzone di Renato Zero più su che dice
Canto e piango pensando che un uomo si butta via che un drogato è soltanto un malato di nostalgica che una madre s'arrende un bambino non nascerà
Che potremmo restare abbracciati all'eternità
Dovremo nemico quel poco di realtà insegneremo il perdono atti dimenticare non sa
La
Paura che senti e la stessa che provo io canterà i piangerà insieme a me fra dell'olio grazie
Il senatore tanto
Fino a sfiorare prima intendimento
Ridotti
Signore perdendo ritrovando
Se lo fondo amore
Istituzionali
Malgrado avessimo governarle
Devo dire
Ringrazierei secreto a morire andrà
Il valore dall'assessore Augello intorno ad una può e si
Questi
Ma
Consumano
Io
Usando
Monossido
L'elettronica dov'è soltanto un malato di nostalgie di
Bernard Mannino anonima
Pergola tutti in piedi approfittiamo di anticipare qualcosa che forse andava previsto domani traccia
All'esito delle varie
Inizialmente Elettra
Residente
Di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Sorta
Eroghi
Di
Stabilità si svolgesse una maggioranza che non era
Se qualcuno adesso
Attorno a un tragitto
La speranza è una
Canticchia
Vengo al merito
Consigliere perdono
Margini di
L'altro adempimento appena passato la musica
Le primarie non hanno solo eletto Giorgia Meloni
Hanno anche scelto già adesso tocca a voi ratificarlo con un voto per alzata di mano
Il simbolo del nuovo soggetto politico Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale compaiono sullo schermo
Fatelo vedere
Arrivato anche quelli faccia voglio l'applauso
Chi è favorevole
Al simbolo scelto dalle primarie e lo vuole ratificare è pregato di alzare la mano col cartellino
Chi è contrario
Uno
Due tre quattro cinque sei sette otto nove dieci
Dodici tredici quattordici quindici
Sedici bene è proclamato con circa tre mila voti favorevoli a sedici contrari
Iscrizioni
Allora chi vuole iscriversi a parlare
Qua sotto c'è una hostess può farla
Ci sono alcuni interventi programmati ma compatibilmente con i tempi tutti possano iscriversi
Non ho detto tutti possono parlare ho detto tutti possono iscriversi è una cosa diversa
Compatibilmente a oggi Uliana
Allora prendete posto non faremo pausa pranzo
Noi ci nutriamo di sogni e non di cibo adesso tutti scappano a mangiare
Il primo che prende la parola
Si dice Lolli ve lo prendete il foglio
Bene allora vi dopo comunque alcune indicazioni
è arrivato anche mi dicono che qui in sala però voglio salutare Torregiani non dimenticato
L'uomo nostro italiano vittima di una violenza rimasta impunita grati a Torregiani
Voi dalla Giunta dall'altro
Quindi senza come spiega questa sera allora un ponte indicazioni per favore fate attenzione
Silenzio
Ai quattro Reggiani grazie fategli ancora un applauso Torregiani un abbraccio
Allora adesso andiamo avanti coi lavori
Quelli programmati comincia dalle quindici fino alle quindici interventi liberi
Stasera andremo avanti fino a tardi alle ore ventidue e ve lo ricordo nel teatro comunale lo spettacolo di musica e cabaret
Cercate se volete di arrivare puntuale perché il teatro non è grandissimo quindi fino a esaurimento posti adesso aprire il dibattito dico bene
Il primo che vuole rompere il ghiaccio
è
Rotunno tempi europei Massimo cinque minuti
Ramunno
Di parlare
Pur coprendo nella buona prendete posto però altra è ultima annotazione Riccardo siediti
De Corato seduto
Tutti seduti domani
La replica di George è prevista intorno alle ore tredici
Per cui alle ore tra ICE trenta quattordici
Si vota si vota ciascuno in un seggio della propria regione
E può votare solo candidati delegati della propria regione o di altre Regioni che si siano preventivamente candidati in una regione diversa dalla propria
Il numero di delegati da eleggere è quattrocento venti
Verranno eletti i primi quattrocento
E poi i venti migliori perdenti chiamiamoli così
In media perché sappiate qual è il criterio
è un
Eletto ogni otto delegati questo è un po'la la media generale ma non
Non fatene una regola la parola
I seggi saranno allestiti regione per regione
è nell'aria villaggio cioè nell'altro tendone
è
Lì dove adesso avete fatto gli accrediti ma lo vedrete domani
Adesso vediamo se riesco a far partire Ramunno vai
Compito
Avremo
Va bene prendere la parola dopo il nostro Presidente credo che sia un esercizio veramente assai
Assai complesso
Ma
Questo mi è toccato e questo faccio
E allora mi voglio ricollegare Accio chi ha detto Giorgia Meloni e cioè a quello
Nel ricordare che oggi è la festa
Della donna
Non so quanti di voi vi siano ascoltando
Ma lo faccio lo stesso
Allora
Signori scusate io capisco che
Diciamo dopo questa Meloni impone lunga però non è giusto perché interviene che siamo tutti a chiacchierare e quindi di non volesse seguire i lavori se va fuori e chi vuole stare dentro se si mette seduta
E ascoltare Azzi molto gentile
Va beh io vado avanti
Allora faccio gli auguri a tutte le donne oggi è la loro festa
Ma
Voglio fare l'augurio soprattutto a quelle donne che pensano di emergere
Per le loro capacità
E non per una quota
Voglio fare l'augurio a tutte quelle donne
Che pensano di emergere per la loro determinazione
E non perché sono
Le amiche del cuore del Capo
Perché guardate
Che nessuno si offenda
Il metodo che è stato applicato
Per nominare Ministro
Una signora come la boschi
E lo stesso metodo utilizzato nella Regione Lombardia con la Minetti non è cambiato nulla
Il problema
Io non ho mai sentito nessuno scandalizzarsi di tutto ciò fino ad oggi
Detto questo io vi porto i saluti
Diporto i saluti di una Regione
Piccola che è la Basilicata
Di una regione piccola ricca
Ma di una Regione che è costretta
A vivere in estrema condizione di povertà
Proprio come succede con l'Italia è proprio grazie
Ad una politica scellerata
Che ha
Ridotte in brandelli la nostra terra la mia terra e la nostra Italia
Qualche giorno fa
Subito a margine delle
Delle primarie che abbiamo tenuto
La settimana passata una giornalista mi ha chiesto che cosa significasse il nuovo simbolo di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale e se questo simbolo Nidia Giesse
Beh ordine ho risposto che per me questo simbolo rappresenta la storia ma rappresenta anche il futuro rappresenta la storia della destra sociale ma rappresenta anche la la destra che io voglio definire di buonsenso
Quel buonsenso che io credo debba essere
Applicato per vivere la politica in un modo nuovo una politica
Che parla non più con il condizionale
Ma parla con il sì sì o con il nonno il di più viene dal maligno è scritto nelle Sacre Scritture non lo dico soltanto io
Una politica
Chi ha ridotto e oltraggiato l'onore
Del nostro Paese
Perché guardate
L'Italia è stata la culla della civiltà e della cultura occidentale
L'Italia non è la Corea del Nord e né tanto meno l'ex Unione Sovietica dove un tweed il capo del Governo vengono scelte vengono scelti nelle segreterie di un partito
L'Italia deve ritornare ad avere il ruolo che ha avuto nei millenni il suo splendore
L'Italia deve essere
Deve ritornare ad avere quel ruolo di protagonista
In Europa e nel mondo per l'eccellenza e che ha
E mi hanno detto ma tu
Cosa pensi
Che debba essere il tuo partito
Beh io ho risposto che il mio partito
Deve essere un partito
Popolare e nazionale
Molte volte quando scrivo
Le mie cose molte volte lo faccio Sisto c'è un network per
Qualcuno mi scrive
Che sono populiste qualunquista io gli rispondo che evidentemente non sa che significa nella parola populista nella parola qualunquista perché io non sono popoli liste ma sono popolare
Perché se dal populismo e li diamo la componente di demagogia Bay allora voglio stare dalla parte del popolo sempre e comunque non dalla parte delle lobby che hanno calpestato la nostra dignità
Voglio soltanto fare
Voglio soltanto dare un suggerimento a Giorgia Meloni Giorgia permettimi
Non per meriti do tempo a scrivere missive
A chi oggi non è qui allo troviamo un po'
Perché evidentemente
Cioè quelle persone non stanno qui
Non è perché non vogliono continuare un percorso con noi è perché non credo però
E in poi perché non credono e noi perché non credono nei valori
Fondativi del nostro partito
Via Fratelli d'Italia
Aveva l'Italia
Stiamo cercando di capire chi è che si è iscritto a parlare
Se non mi sbaglio
Già abbiamo
Non ce l'abbiamo più pazienza
Vedo
Antonio Mosca della Campania
C'è
Se non c'è barcaiolo e Osnato si preparino
Ecco barcaiolo dai vai barcaiolo
Non ho capito
Salia ve lo viene a dire che a voi che mi anzi l'Italia
Stamani
Grazie
Grazie Ignazio LA grattamento ovviamente a Giorgia guidano per averci riportata a Fiuggi dopo diciannove anni ma per averci dato anch'ora il modo di essere orgogliosi delle bandiere che portiamo un orgoglio che era andato via via svanendo perché erano troppe le cose che non ci piacevano e che non riuscivamo ad accettare
Io credo che da questo punto di vista è fondamentale
Riuscire a raccontarci al meglio perché io credo che il nostro consenso è destinato per forza crescere perché rappresentiamo l'Italia più profonda quell'Italia normale cui l'Italia che non solo crede dei valori
Quali la famiglia quale la libertà quale quella
Identità e appartenenza
Che si riescono a declinare anche guardando avanti e non solo guardando indietro
Porto i saluti da una terra spesso descritta come richiamo polenta ma che gli ultimi diverso otto mesi ha dovuto affrontare un terremoto è un'alluvione nel silenzio quasi totale dei media nazionali
Credo che da questo punto di vista la tanto
Troppo spesso descritta come efficienza emiliana ha dimostrato tutti i propri limiti e credo che anche da questo punto di vista noi
Nel nostro piccolo col nostro cuore gettandolo sempre oltre l'ostacolo abbiamo dimostrato di poter essere diversi di non sapere accettare alcun compromesso
Riuscire
Al meglio a poter descrivere quell'Italia migliore e giustamente Giorgia raccontava in troppi pochi riescono a raccontare allora cerchiamo all'gli ho di raccontare questi Italia migliore cerchiamo al meglio di alzare la nostra testa rispetta i soprusi che vediamo troppo spesso ci circondano
è un'altra cosa anche rispetto ai temi più prettamente politici alle prossime elezioni amministrative
Portiamo avanti quella nostra battaglia di rivoluzionare non solo la politica italiana ma anche e soprattutto il centrodestra che deve rimanere il nostro campo d'azione male che non può restare quel centrodestra che troppo spesso è stato descritto come quel centrodestra chiusa in se stesso e non si apra la partecipazione che non coinvolge
E che lascia le decisioni sulle candidature o ha spesso anche sui programmi e le decisioni agli interessi e non a ciò che è giusto
E allora chiediamo le elezioni primarie ovunque
E chiediamo gli altri ho finito di andare avanti per portare
Anche in questo nuovo millennio la nostra tradizione a servizio del popolo italiano grazie
Grazie grazie
Torselli
Dove Torselli
Si prepari Priscoli voglio sul palco uno dietro l'altro
Torselli Prisco Marchesani Lignani
Poi
Tutti coloro che
Sono state indicate
O come questori o come Ufficio di Presidenza o come Commissione Statuto sono pregati di occupare i posti sul palco tanta folla per stare degli organi poi Poggi sono vuoti
Voi state
Spetta
Allora prego cinque minuti
Grazie
Gli uomini passano le idee restano restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini
Questa frase la diceva Giovanni Falcone
è un suo collega Paolo Borsellino aggiungeva è normale che esista la paura
In ogni uomo ma l'importante che sia accompagnata dal coraggio non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti
Bene questa comunità e lo diceva bene ieri sul Secolo d'Italia Fabio Rampelli
Ha dimostrato che sia una casa non gli è mai mancata queste sono le idee
E a dire la verità non gli ha mancato neppure il coraggio lo ricordava prima bene Giorgia
Quando ho detto che in quaranta giorni abbiamo avuto il coraggio di affrontare una campagna elettorale giocando sì tutto
Mettendoci la faccia per il bene della destra italiana
Adesso è venuto il momento
Di aggiungere a questa ricetta un terzo ingrediente
Il terzo
Ingrediente
E
La spregiudicatezza
La spregiudicatezza di chi ha un obiettivo
Un obiettivo che è quello di rilanciare la destra politica italiana
Quando si guarda al passato quando ci si volta indietro lo si può fare per due motivi
Lo si può fare
Per nostalgica
O lo si può si può fare per imparare da chi ci ha preceduto
Noi abbiamo messo nel nostro simbolo quel
Simbolo che vedete
Non per nostalgica
Ma per imparare
Dal passato
Per non ripetere gli errori del passato
Sapete
Qual è stato uno degli errori più grandi che abbiamo commesso nel nostro passato
Quello di non essere stati sufficientemente intransigenti
Quella di
Avere accettato ogni tanto qualcosa
Che andava anche contro il nostro modo di intendere la politica il nostro modo di intendere il partito il nostro modo di costruire consenso sul territorio perché va bene tanto lo fanno tutti
Se noi oggi vogliamo
Se noi oggi vogliamo accettare la sfida
Che quelle persone poche o tante che siano state ma che hanno già riposto fiducia in Fratelli d'Italia venendoci a buttare già alle elezioni politiche del due mila tredici
Noi dobbiamo imparare ad essere più intransigenti di chi ci ha preceduto
Dobbiamo avere anche il coraggio di dire qualche volta no grazie
Di accompagnare con cordialità educazione qualcuno alla porta e di dire non ci interessano certe cose
Perché accettare tutti
Accettare qualunque cosa ci venga proposta
Semplicemente perché pensiamo possiamo pensare di passare oggi ad incrementare di uno zero virgola uno in percentuale il nostro consenso ancora oggi si trasformerebbe in un domani
In una perdita di cose prova
Noi ancora un minuto
Noi oggi dobbiamo
Avere
Il coraggio di accettare dalla sfida
E noi oggi se siamo qui
La
Siamo qui per dire che la sfida l'abbiamo accettato
Siamo qui per dire noi ci siamo
E noi chi
Noi
Quella comunità umana dica estera
Che ha sempre deciso di anteporre il proprio l'interesse della nazione al proprio interesse personale
E oggi ce lo chiedono gli italiani di tornare ad essere protagonisti della politica
Perché purtroppo viviamo in una fase storica in cui
E lasciatemelo dire
Da un fiorentino
Che ha vissuto cinque anni
Di Consiglio comunale di fronte all'attuale Presidente del Consiglio
Noi oggi abbiamo il diritto ed il dovere di rappresentare un popolo che non vuole essere governato
Da chi ha dimostrato
Di saperlo soltanto anteporre il proprio interesse personale agli interessi della nazione questo significa non essere di destra da domani rimbocchiamoci le maniche e torniamo a far vedere che siamo in mezzo alle strade grazie
Grazie
Allora avevo detto
Torselli se non mi sbaglio se vuol parlare adesso offro un po'dove Torsello Torselli Priscoli
Si prepari Gandolfo e Antonio Jannone sì grazie Gandolfo Burgio e Antonio Jannone
Grazie
Amici
Del del Congresso
Io considero anche il percorso che abbiamo utilizzato per arrivare fino a questo momento cioè quello delle primarie perché
Ho ritenuto e condivido giusto
Che non fosse semplicemente
L'Assemblea ristretta nella fondazione di Alleanza Nazionale
A decidere
Sul futuro l'eredità politica della della destra italiana che forse tutto il nostro popolo e il nostro popolo
Ci ha portato
A questa
Decisione a questo nuovo simbolo al nostro alla scelta
Del del leader nazionale
Un simbolo che somma insieme
L'innovazione
I peculiarità di Fratelli d'Italia con
La tradizione importante di Alleanza Nazionale
E che forse riuscirà a realizzare quelle aree quella rivoluzione incompiuta
Della destra italiana sulle battaglie l'identità nazionale si valori non negoziabili sul presidenzialismo
Sull'immigrazione
E spesso queste battute queste battaglie sono state anche
Per dovute
Per colpa di certi uomini a cui
A ben risposto prima
Giorgia Meloni
Ma soprattutto al di là
Del passato
Ed è il futuro che dobbiamo occuparci lo facciamo con una nuova generazione con un
Leader capace
Di
Regalarci una prospettiva politica lunga accompagnata dall'esperienza importante
Che molti altri dirigenti possono
Possono offrire oggi la battaglia quella di difendere
L'Italia e gli italiani e sappiamo bene quanto quanto serve questa volontari difesa lo sappiamo bene in Europa lo sappiamo bene sulla questione dei Marollo sappiamo bene
E l'abbiamo vissuta sulla pelle delle nostre imprese delle nostre famiglie con la battaglia della
Dello spread c'è bisogno di noi c'è bisogno della destra c'è bisogno di speranza
Perché c'è una battaglia dicevo da condurre sui valori non negoziabili
C'è una battaglia oggi all'otto marzo
Per rompere anche quel velo di ipocrisia
Rispetto alle pari opportunità c'è chi le pari opportunità alle declama nei convegni ipocriti ed ideologici della sinistra spendendo soldi per fare convegni e manifestazioni inutili invece quei soldi li vuole spendere
Per
Costruire aprire nuovi se asili-nido rendendo concretamente realizzata l'opportunità delle donne
Di dimostrare
Sul mondo del lavoro quello che valgono quello che merita
Il Point
Ci sono le battaglie sull'Europa sul nostro ruolo ha detto
Mettere una parola di fine Giorgia sulla questione della nostra appartenenza al Partito Popolare Europeo io personalmente condivido
L'enunciazione dei semplici valori del Partito Popolare Europeo
Se questo difende la persona difendere impresse
Difende gli uomini ma se questo diventa lo strumento
E così anche lei euro per affamare le nostre imprese le nostre famiglie istruzione e la nostra identità nazionale
Allora facciamo bene ad uscire dall'euro facciamo bene a non far più parte del
Del Partito Popolare Europeo
E un'ultima è un'ultima questione e le faccio una questione territoriale ma credo che nella nostra battaglia abbia un peso e un senso
La grande battaglia delle pensioni d'oro io
Sono consigliere comunale a Perugia e ho vissuto una delle
Più paradossali esperienze in questo senso
L'avvocato del Comune di Perugia in pensione grazie
Agli accordi con la politica a Silenzi con una pensione di seicentottantanove mila euro l'anno il ventesimo pensionato più ricco d'Italia
Beh credo che
I signori comunisti perché da noi amministra una Giunta chiaramente di sinistra
Quelle ragioni che hanno portato a questa soluzione le debbono spiegare ai pensionati che vivono con cinquecento euro al mese le debbono spiegare cassintegrati di un'industria storica italiana depredata
Depredata latita svenduta come la Perugina lo devono spiegare
Hai cassintegrati dell'Acciaierie di Terni o di altre aziende italiane amici questo è il tempo
E il tempo che forse anche avvincente che non tornerà quello delle scelte e delle
Poltrone
Senza poltrone quello delle posizioni non garantite è un tempo di responsabilità quello di salvare
La storia del futuro della destra italiana ma soprattutto la nostra comunità nazionale
Quindi c'è bisogno di noi c'è di segni di destra
Ieri come oggi credo che
Possiamo rispondere
Col nostro solito modo
C'è bisogno di noi e ne saremo presenti grazie e buon lavoro a tutti
Grazie
Antonio Moscato h dalla campagna si prepari Annamaria Stancanelli Federico o no carducciano fusti
Posso mai
Ringrazio tutti quelli che sono qui ad ascoltarmi ringrazio tutti quelli che credono in questo progetto in particolar modo voglio ringraziare Giorgia Meloni
Guido Crosetto e Ignazio la Russa e ci hanno dato la possibilità
Di poter utilizzare questo grande megafono politico come lo chiamo io perché per noi giovani queste realmente un megafono
In qualcosa con il quale mi possiamo far sentire la nostra voce e farla sentire finalmente così come si vede così come si deve in politica a destra
Quando io avevo quattro anni diciamo qui si consumava quella che è passata alla storia come la svolta di Fiuggi tra il ventisette gennaio mille novecentonovantacinque
Certamente ed io non sono la persona più adatta dirvi quello che è successo in quel congresso ma so che è qua che è successo qualcosa di importante so che è successo qualcosa di rivoluzionario per la storia della destra italiana è stato un momento in cui la destra setto ottavo un'etichetta fastidiosa ed inutile ed entrata di colpo nella seconda Repubblica ecco
Se noi siamo qui è perché ci sentiamo i giusti e degni eredi di quella che è stata la svolta di Fiuggi Milano centonovantacinque
E abbiamo un onore si ma anche un onere molto importante quello di non far morire la destra perché oggi non rinasce la destra oggi ne vogliamo continuare
A portare avanti quello che il percorso della destra italiana
E non è una cosa semplice mi rendo conto io che sono ragazzo
Se ne renderanno conto quelle che in politica ci sono da un sacco di tempo non basta più essere solamente alleati bisogna essere fratelli questo è vero
E quindi se io oggi sono qui a parlarvi venendo da un piccolo paese della Val Seriana che è salito alla ribalta possiamo dire Rita ma perché e culla di una discarica nella bellezza del Parco Nazionale del Vesuvio non è perché io voglio portare acqua al mio personale mulino
Ma è solamente perché io voglio contribuire insieme a tutti voi a fare rinascere la destra voglio contribuire a quella generazione che crede in questi valori che crede
E vuole dire basta basta quelle persone che hanno reso invivibile il nostro presente e che non possono perché non vogliono assicurarci nessun tipo di futuro
Ma se noi oggi siamo qui l'ho detto già abbiamo un onere quindi
Dobbiamo essere uniti dobbiamo essere CONI coesi
Per ridare alla destra una casa comune di cui noi dobbiamo perfezionare gli arredamenti di più e dobbiamo curare gli interni una casa che deve essere assolutamente vivibile che si basi su quelle solide radici che abbia quel profumo di tradizione ma allo stesso tempo
Abbia al suo interno un arredamento che moderno è sicuro anche per noi giovani
Quindi
Quello che voleva dire che noi
Giovani non vogliamo essere la generazione del nonostante tutto va bene così
Noi la generazione di Fiuggi due mila quattordici vuole essere quella grande generazione l'accisa in due parole senza paura
Lo
Noi non abbiamo assolutamente paura di essere di andare soli in questa sfida ma voi diamo vogliamo che tanti come noi che credono nella testa ma siano nostri fratelli quindi
Adesso riprendiamo il nostro cammino come diceva un grande uomo una cosa sono i sogni è una cosa sono
Le ossessioni noi abbiamo un sogno tavoli
Realizzare
E non lo vogliamo fare solamente per noi che siamo qui a parlare oggi vogliamo fare
Per quelli che stanno al di fuori per dare la vera sovranità al popolo italiano e quindi rimettiamoci insieme e portiamo avanti il nostro progetto per noi per il popolo italiano per la nostra patria grazie
Grazie Annamaria Stanganelli prego si prepari Federico o no carte poi Alessia marzo mostro gliene del Circolo Avellino
Buongiorno a tutti
Nel mille novecentotto un gruppo di operaie dell'industria tessile cotton protestava contro le condizioni terrificanti in cui era costretto a lavorare
Il proprietario o l'otto marzo mister Johnson chiuse le porte
Del
Fabbrica
Un grosso incendio divampato e ciò provocò la morte di centoventinove operaie che persero la vita tra le fiamme
Ecco oggi noi ricordiamo quelle donne ed in particolare tutte quelle donne che
Ogni giorno
Sono vittime di violenza buongiorno a tutti son Anna Maria Stanelli o venticinque anni dottorando di ricerca in matematica dell'Università di Palermo
Prima eletta nelle primarie di Fratelli d'Italia in Calabria sono consigliere comunale della città di Gioia Tauro
Prima eletta nelle fila del Popolo delle Libertà non ha esitato a uso all'istante ad auto sospenderli prima e dimettermi poi dal mio partito perché non ho condiviso delle decisioni che remano contro
Quella che era noi i reali bisogni della mia città
Perché sono qui perché il mio impegno in politica in questa anima di destra rappresentata da Fratelli d'Italia
Vengo da Gioia Tauro per la bara Tata dallo Stato da una partita etnica e clientelare
Gestione
Prima chiamata quinto centro siderurgico poi centrale termoelettrica e poi solo e soltanto un porto container che sarebbe dovuto essere il volano dell'economia di questa terra dimenticata ma che ha di fatto ha decretato la sconfitta della politica in generale
Milioni di euro spesi per finanziare attività manifatturiere a ridosso della zona portuale
è
Senza una sana politica industriale c'ha rifatto comportato nella quasi totalità la chiusura di queste aziende i sogni frantumati di tanti giovani che hanno perso il loro lavoro
Ho voluto fare i miei gli ideali
Di una destra vicino alla gente come lo era stata negli anni Settanta con valorosi Alfieri calabresi come Ciccio Franco Raffaele Valensise che hanno accompagnato un'indimenticabile protagonista
Della storia e della vita politica della destra italiana Giorgio Almirante
Io non ero ancora nata
Però leggere e sentire la lealtà l'onestà la fedeltà I valori dello Stato e della Repubblica di questi pali della destra mi ha commossa
Essa crescere la mia indignazione nei confronti di questa politica
Che è non ha pensato
Al benessere per comune una politica che dovrà puntare sulla meritocrazia sui valori dello Stato sull'importanza della famiglia
Nella nostra città Karajan già non chiedendo
Comunque le primarie di Fratelli d'Italia
Hanno decretato è una vittoria di due giovani consiglieri di opposizione
Che hanno sbaragliato le correnti del PD toccando risvolti
Il voto plebiscitario verso un nuovo partito formato da giovani
Significa voler costruire un percorso comune con una nuova classe dirigente
Che poggia le basi su un progetto alternativo od una destra moderna tutto regolari splendenti di un simbolo che rievoca interpreta antichi valori di una destra che riaffiora in maniera evidente
Quindi ritengo che assieme al consigliere comunale Ranieri che qui presenti in Aula il laboratorio
Politico che si è sviluppato a Gioia Tauro abbia bisogno di un impegno da parte dei Fratelli d'Italia serio e leale per lo sviluppo economico e sociale
Occupazione
Perché la loro assenza ruolo senza lavoro perde la propria identità e collocazione imprenditoria giovanile il tasso di azione
è altissimo sanità la migrazione sanitaria al nord la dice lunga sulle strutture sanitarie calabrese
Un sistema bancario contasse limiti all'usura sono tante le denunce verso gli istituti di credito quindi vorrei concludere cara Giorgia seguiste ascoltando con un invito che credo saprei cogliere
Che viene da due giovani consiglieri comunali che credo no
Intendo
Ecco io chiedo che non si ritorni alle logiche del passato alle logiche delle spartizioni
Ma che si punti sul merito e sulle capacità di ognuno di noi grazie
Grazie alla Maria
Federico Rocca
E qua
Luciano forti prego
Buongiorno a tutti
Ed esprimo la mia felicità di essere presente in questa grande giornata
Della rinascita di questo Paese un grazie a Giorgia e a tutte le donne del gruppo
Che oggi è la festa ed è giusto che vadano ricordate Luciano chiedo scusa si prepari Oscar strano esclusa cioè
Lei io vengo da
Raffaele Grazia credo un territorio difficile
Dove difficile lavorare per il colore dei vari Comuni dall'avaria politica
Però
è un piacere combattere vere
Lavorare per questo partito fatto di idee
E l'unico partito che possa al mare l'Italia e il partito di oggi per avere un domani
Io provengo da un'altra esperienza
Politica era segretario della diversità del dalla lega Nord e mi sono dimesso per le cose poco chiare che ormai sono a conoscenza di tutti
E sono stato ben felice dopo aver seguito
Questo partito che è fatto di idee
In questo momento sono le idee che possono salvare gli italiani italiani l'Italia un grande Paese
E l'unico problema Chiego Verlato davano politica di farabutti chiede ruba L'Italia di tutti i suoi beni
Quindi
Diamoci da fare perché questa è la strada giusta sono contento e felice di far sapere
Parcheggi sono partecipe di questo simbolo che rappresenta la storia la storia non va dimenticata era presente al futuro buon lavoro a tutti
Aspetta scusa un attimo
Alessia a lei sia Mastroianni
Prego
Si prepari Oscar strano
Valencia sei tutti noi grazie
Buongiorno a tutti maggiore nazionale stiamo a stranieri dal coordinamento provinciale di Avellino sono qui per porre un saluto dell'Irpinia a tutti i partecipanti al Congresso
è mia soddisfazione essere coinvolta in questo progetto e quindi approfitto dell'occasione per ringraziare l'onorevole Cirielli e che mi asterrò nata ad intraprendere questo percorso nel quale credo fermamente
Nel contempo ringrazio anche gli amministratori del Vallo di lauro che mi hanno accompagnato oggi e mi accompagnano sempre
In realtà farci sarebbero tante cose da dire semplicemente posso dire che da
In qualità di giovane e studenti universitaria non posso restare impassibile di fronte ad un Paese in decadenza
Quindi faccio mio il pensiero di quanti mi hanno preceduto su questo palco e soprattutto esorto i giovani a esorto i giovani a mettersi in gioco e a dare il proprio contributo a perché ne va del nostro futuro grazie
Oscar strano
C'è
Allora Orlando fa dollari
Io adesso
Prego
Si prepari
Darmi o
Buongiorno a tutti linea auguri alle donne
Perché ci crede
Io
Prendo la parola intanto per ringraziare
Chi oggi ci ha consentito di essere qui
Chi ha avuto il coraggio di una scelta
Perché attraverso questa scelta
Ha dato dignità
Al popolo della destra
Pensate uno come me che nasce nel Movimento Sociale Italiano
Rischiava di andare a finire in Forza Italia questo era il rischio che si paventava davanti a noi
E allora io vengo dalla Calabria sono sindaco da diciotto anni
è chiaro che
Lo stato chiamato
Dal centrodestra
E lo Stato chiamato da Forza Italia
Ma alla fine la telefonata l'ho fatta io ho chiamato Ignazio la Russa gli ho detto l'unico partito in cui mi riconosco è fratelli vita maglia spero che torni possa accogliere perché è l'unico partito che porta avanti nei principi i miei valori i miei ideali
E allora come Sindaco
Vi dico semplicemente che la politica
Ora si subisce
O la si fa
E allora io come Sindaco non sempre subita spero
Di poterle incominciare a fare in maniera positiva e propositiva
E spero anche di portare avanti
Tutte le questioni che riguardano gli enti locali perché vedete noi amministratori soprattutto amministratori di piccoli comuni noi la politica la subiamo costantemente quotidianamente
E allora dobbiamo fare in modo
Di poter far sentire la nostra voce quindi
Speriamo
Che a livello centrale e qualcuno si accorga di tutte le angherie che oggi gli amministratori locali sono costretti a subire
Vi faccio qualche piccolo esempio
Le tasse locali la fiscalità locale lo Stato ha scaricato sui Comuni tutte le sue problematiche interne
Il pareggio di bilancio
Tutti vorremmo che esistesse ma che non venga pagato dai più deboli
Dalle famiglie perché oggi noi amministratori locali siamo stati costretti
Ad aumentare le tasse del trenta per cento
E che cosa dire della pressa per i fondelli sulla prima casa una battaglia che ogni partito un giorno vicino a noi
Ha sostenuto per poi di un anno per poi dire che l'avevano tolta bene
Hanno tolto limo sulla prima casa e hanno introdotto Lattanzi
Che è ancora peggiore delle voci sulla prima casa che mentre
Sulla prima casa c'era la detrazione con Lattanzi la detrazione non c'è il
E i cittadini saranno cose rete a pagare il due virgola cinque per mille oltre al sette virgola sei per mille sulle altre abitazioni sui terreni agricoli e sui beni strumentali
E allora la dobbiamo smettere di prendere in giro la gente noi dobbiamo essere vicini ai cittadini e non raccontare menzogne e basta alla politica adesso
Poi degli spot mediatici
La politica deve essere vicino alla gente come dice il termine di Polis
Governo del territorio e noi dobbiamo ritornare ad ascoltare i territori
E a fare la politica a contatto con le persone soprattutto quelle persone che non hanno voce
E Fratelli d'Italia deve essere un partito che si dovrà interfacciare con gli ultimi perché attraverso quelli
Potrà raddoppiare dal tre al sei per cento sono attraversa il consenso generale che riusciremo ad ottenere
Noi riusciamo a fare la cavalcata verso lidi migliori
Perché l'intenzione che tutti quanti hanno sia a destra che a sinistra e che ci vogliono far sparire perché hanno tutti paura di questo partito perché è fondato su print ebbi e sui valori che non si possono barattare ecco perché ho creduto nel partito fa dell'Italia ecco perché oggi sono qui e faccia ancora una volta un plauso a Giorgia Ignazio e a tutti i dirigenti del partito grazie
Grazie
è presente in sala
Strano
Prego
No
Ecco quando Aresina prego
Cento
Si prepari calo Bianchini e PAI mandiamo sarà in linea
Buongiorno a tutti utilizzò una frase
Di Enzo Tortora quando ritorno a condurre Portobello riprendiamo da dove avevamo lasciato se riprendiamo dalla
Dalle giornate che hanno visto
Sciogliere
Alleanza Nazionale
E
Alle quali molti di noi hanno assistito senza poter naturalmente obiettare e
Ed evitare quanto stesse per per succedere
Io sono uno dei duecentocinquanta mila delle primarie
Marzo non sono uno dei mille
Delle Giubbe rosse delle mille Giubbe rosse che sobbarcati in Sicilia ma solo uno dei trecento spartani che
Hanno difeso intendono difendere con la propria il proprio contributo la libertà
Identità
E
Quella che è la nostra storia la nostra tradizione
Io vi sono per cinque anni per cinque anni
Dallo scioglimento di Alleanza Nazionale avevo deciso di non occuparmi più di politica ma avevo seguito
Con interesse l'evoluzione di Fratelli d'Italia
Certamente è quello che mi ha spinto
è stata la decisione della fondazione di Alleanza Nazionale
Di poterne consentire l'utilizzo
Del del simbolo
E l'ho fatto
Per questo e per la vita che sta crescendo dentro la pancia di mia moglie perché da padre
Sono obbligato a garantire un futuro all'Amia futura figlia visto che femminuccia
E e questo certamente è un motivo che che mi ha indotto a essere qui
Io sono dieci reale
Acireale ricordata anti nomi ricorda
L'onorevole Paolo Trinca ali ricordava il senatore Cristoforo filetti primo si imprime un sindaco eletto direttamente dal popolo con nella lista del Movimento Sociale Italiano
Sono nella città di
Di Catanoso
E Catanoso ha scelto
Già ex Presidente di Azione Giovani Monti di voi lo ricorderanno e ha scelto di
Di andare di rimanere con Forza Italia
E allora ad Acireale non rimane
Non rimaneva nulla della destra e da ex dirigente di Azione Giovani e di Alleanza Nazionale
Ho capito che era necessario mantenere viva la fiamma della tradizione in quella città
Così come in tutto il comprensorio accese e con
Altri ragazzi tra cui
Orazio vecchio che è qui presente in sala anche lì delegato Java Sindaco del già vicesindaco del Comune di Santa Venerina
Abbiamo deciso di stringerci
E anche se in poche con poche con poche forze e cercare di dare nuovamente impulso e
E linfa alla tradizione
Alla lunga tradizione della destra catanese in particolare del comprensorio eccesso
Bene
Oggi noi non possiamo parlare di di Rifondazione noi ieri dobbiamo utilizzare questa base di partenza per un nuovo percorso
Un nuovo punto di riferimento nel quadro politico nazionale
E certamente
Però fondato su antichi ideali antichi valori
E antiche
Garanzie
E lo dobbiamo fare per perché noi non dobbiamo raccogliere un'eredità
Le ridai già nei cuori
Di tanti italiani le ridai dei quali tanti italiani che dobbiamo cercare di saper utilizzare e cercare di saper gestire
Nel migliore dei modi
Vi posso assicurare concludo grazie concludo vi posso assicurare ma non c'è bisogno che lo assicuri io ci mancherebbe lo avrete visto
Di persona voi con questa con con l'organizzazione delle primarie che c'è tanta gente interessata noi dov'diamo aiutarla a superare le diffidenze dobbiamo avvicinarla o farla riavvicinare oggi Giorgia a
Dato certamente mi ha commosso ha commosso tanti di voi in sala e questo dovremo utilizzarlo per far capire chiede Fratelli d'Italia e dove vuole andare dico solo una cosa al signor Renzi e chiudo
L'Italia lui non può
Servire due padroni
Le banche i capitali le lobby che stanno dietro di lui
E dall'altra parte il popolo sovrano d'Italia
Certamente ha scelto le banche ha certo le lobby accetto i gruppi di potere certa noi siamo qui per dargli segnale perché abbiamo scelto su un solo padrone cioè il nostro Stato il nostro popolo sovrano
Grazie cari auguri anche per la piccola che sta arrivando
è iscritto a parlare Marion Saladino
Bene intanto che si prepara
Interviene Paolo Bianchini
Si prepari pure Massimo che hanno
Senza Alampi se l'ho già chiamato euro
Allora grazie buongiorno a tutti innanzitutto porto il saluto la delegazione di iter Vese
Ho chiesto di parlare perché
Un ragazzo di vent'anni
Mi ha
Sapendo che venivo qui al congresso appunto chiesto di intervenire questo ragazzo si chiama Matteo per Cirillo
è uno dei centoventi ragazzi che è stato arrestato a Varsavia durante i fatti Couto che citava prima Giorgia
Beh questo ragazzo essendo stato arrestato
Tramite i familiari mi ha contattato per allertare
Diciamo coloro che potevano appunto fare qualcosa per farlo diciamo uscire di galera non avendo fatto nulla se il ragazzo di vent'anni che con la propria finanziata dalla da fare una gita a Varsavia
Beh io in quell'occasione era la fine di novembre chiamai immediatamente Marco Scurria
E lo avvertiti quello che stava succedendo
Quindi Matteo mi ha chiesto di prendere la parola per ringraziare
Sia Marco Scurria che Carlo Fidanza per quello che hanno fatto quei ragazzi
Erano ingiustamente in galera
Marco e Carlo hanno preso un aereo da Strasburgo nel giro di due ore si trovavano a Varsavia
E la mattina dopo erano in carcere a visitare
Quella che ha
Sì a portar via solidarietà e a fargli capire che non erano soli bene
Nemmeno quarantotto ore dopo sono stati scarcerati e quella Gazzo e ha potuto arrivare in Italia quindi
Ho preso la parola per ringraziare Marco e Carlo e mi sembra giusto doveroso indipendentemente da la passione politica dal colore
Che uno diciamo sposa e dalla passione calcistica
Dimostrare che
C'è qualcuno che non lascia propri figli soli i nostri due europarlamentari hanno fatto tempestivamente un intervento nei confronti dell'ambasciata italiana e dei confronti del Governo di Varsavia e grazie a loro in dal vento tanti ragazzi sono stati scarcerati quindi grazie mille e grazie da Matteo Carlo finanza non è qui presente ma ringrazio Marco voi ci penserà lui a portare il nostro saluto grazie
Non è indispensabile frammentaria giustamente Marco mi ricorda che
Il suo intervento nei confronti dei tifosi della Lazio è avvenuto
Da un romanista quindi questa è la cosa che ancora più le fa onore
Ora
Mario Saladino e insalata
No allora
Chiederei a Carla ottava burattini intervenire
Massimo Calearo
Eccola qua prego
Salve a tutti innanzitutto porto il saluto della delegazione aretina
Mi dicono dalla regia che sono il portavoce provinciale più giovane d'Italia non so se sia vero
Vi confesso che se non fosse per me sarebbe un grande errore
Sarei un ipocrita però se vi dicessi che non è difficile
Che non è dura è dura confrontarsi con le altre forze politiche
è dura rappresentare il partito come merita tutti i giorni
è dura venir prese in considerazione dalla stampa
è dura anche delle imprese in considerazione dai cittadini dal semplice cittadino che ti viene a stringere la mano a un gazebo
Ma lo si fa
Lo si fa con umiltà
Cercando tutti i giorni
Di imparare da chi ti ha preceduto
Da chi ha deciso di mettersi accanto a te
E di fare
Dono
Della sua esperienza
Dunque
Un augurio
Per questo partito questo partito che con coraggio
Ha deciso di fare dei giovani il motore del Presidente e del futuro
Questo partito che ha appena eletto a Presidente nazionale una donna
Sotto i quarant'anni
Non smettete mai di credere nei giovani
Perché e noi lo sappiamo bene
Noi siamo quelli che nei giovani ci credono davvero
Non siamo quelli
Come la sinistra
Che sbandiera la bandiera del giovanilismo ogni qual volta gli fa comodo ma poi non mette in atto politiche vere
Visto s'legno
A quanti oggi faticano a trovare un lavoro
Faticano a dar forza propri sogni faticano a trovare
Le possibilità reali per mettere in piedi una famiglia
Noi non siamo
Quelli che davanti a un ragazzo di venti o trent'anni appongono con alterigia un no
Solo perché hanno una rendita di posizione o una poltrona in Parlamento ma quelli che nei giovani ci credono davvero
Perché sono i giovani futura di questa terra
Di questa patria
Di questo popolo
E di questa nazione
Perché oggi essere giovane difficile è difficile sul lavoro
è difficile per costruire una famiglia difficile per realizzare
I nostri soldi
E quante porte sbattute in faccia e quante volte che ci siamo sentiti ripetere no non sei adatto a spetta qualche anno sta correndo troppo aspetto afferma di non è il tuo momento
E nel frattempo chi invece quel momento ne beneficiava da anni e anni continuava a occupare gli stessi posti negando a chi veniva dopo di noi sacrosanto diritto di potersi conquistare quello che merita
Padri che dovrebbero vedere il futuro sul volto dei propri figli e che invece continuano con presunzione annegare glielo padri che hanno fatto la politica scellerata che
In questo Paese ha negato il futuro e quindi
E che continuano a farlo
Allora
E lo dico a voi giovani ma anche tutti gli altri affinché il messaggio pazze vostri figli ai vostri nipoti
Sia nei giovani il megafono di questa generazione
Perché dico che non si dica che siamo svogliati che siamo disinteressati che non ci sappiamo mettere in gioco
Che sappiamo soltanto sperperare le risorse della famiglia o che siamo bamboccioni
Ci sono migliaia di giovani che come me è cresciuto in una Sezione
E come me
Avviati alla politica attaccando manifesti e distribuendo volantini che hanno voglia di poter rappresentare qualcosa siate generosi con loro
Me ne date gli la posta esperienza negate gli una mano
Ma negate li possa sapere e date loro una possibilità
Affinché la politica non sia più com'era in passato quel serbatoio dove i giovani servivano per fare i banchetti durante le elezioni comunali
Ma poi in futuro il meglio che potevano avere era diventare dei bravi IAS Menna dei bravi portaborse delle brave soubrette delle brave ballerine zelanti dietro il capo
E poi un augurio per tutti
Non smettete mai di credere
Proprio di credere davvero
Perché lo dico a tutti voi la mia generazione quella che più di tutte paga il fio
Di una politica che è diventata solo Machiavelli ismi accordi accordi chi fedeltà al capo proclami e slogan senza alcun senso senza fatti reali
La mia generazione quella che ha applicato a credere nel potere della politica di cambiare davvero le cose
Perché come ha detto se ho già prima
La politica è la cosa più straordinaria dell'uomo abbia inventato per poter
Ha finito il tempo
Per poter dare quel tra i propri sogni
Allora il dovere di tutti noi provare a trovare provare
A tornare a chiedere
E a far credere i nostri giovani
Perché la politica è res pubblica è cosa di tutti
E non siate mai disillusi nessuno di voi perché come diceva Giorgio sorella il futuro appartiene a coloro che non sono disillusi
Brava Carlotta grazie
è iscritto a parlare il massimo Kanu si prepari Gerolamo Cangiano e poi Maurizio marrone
Tutti insieme abbiamo vissuto un momento
Strabilianti direi sconvolgente per la potenza emotiva che Giorgieri uscita trasmetterci nel suo solito altro intervento con la sua maestria con la sua capacità
Veramente di far
Muovere le mozioni ciascuno di noi per farci pensare che il futuro che ci attende sia veramente meraviglioso sicuramente ricco di battaglie da combattere ma certamente
Nelle nostre condizioni
Io
Riflettevo su questa bellezza chiede era stata assolutamente ben Corniche venne condita da immagini colori musica
Però riflettevo anche sul prossimo futuro e anche su quello che mi piacerebbe fosse la destra di noi tutti la destra di domani la destra che vorrei
Pensando a Fratelli d'Italia e anche guardando
Appena dietro vediamo una serie di persone che si sono avvicinati a noi innamorate dei nostri ideali per la capacità della nostra leader che oggi è stata coronata Presidente
Ma lo hanno fatto anche in taluni casi per interesse
Pur approfittando sì di un partito piccolo per dismettere un po'le pecche che li hanno caratterizzati nel passato per cercare di specchiarsi per cercare di avere un futuro l'ennesimo diverso
In maniera camaleontica
Allora la riflessione che io oggi vorrei cercare di proporci
è fondamentalmente
Incuneata sul principio di politica che è quello sicuramente la massima partecipazione della trasparenza del buon fare dell'aggregazione ma che non può evidentemente prescindere da quei valori insindacabili che sono le basi ciascuno di noi
Che caratterizzano i nostri valori
Gli eterni valori
E ciò in cui veramente continuiamo ancora a credere nonostante tutto
Allora
Quello che vorrei chiedere I nostri organi massimo di partito e non soltanto cercare Ida aggregare con il fine di
Essere sempre più rappresentativi nelle sedi istituzionali ma sicuramente anche di fare in modo
Che non tutti i lindi possano fare parte di questa immensa bellissima stupenda famiglia
Perché è vero che
In qualunque famiglia c'è sempre la pecora nera ma è altresì zero
Che la nostra famiglia come piccola non può essere caratterizzata dalle stesse logiche e da sempre fare di tutti i partiti che purtroppo oggi vanno a penalizzare non se l'Italia
Posta questa come premessa ritengo insindacabile vorrei ragionare su alcuni punti lievemente
Che caratterizzano il fare della destra sicuramente
Il sociale nella fattispecie ricordando sempre che sociale qualunque cosa si faccia vantaggio dalla persona ma
Io non sono neanche assolutamente d'accordo sul fatto che tutti i giovani siano capaci sul pur sul fatto che tutti i giovani vogliono avere l'ambizione di lasciare la loro impronta al nostro futuro
Io credo che
Una serie di giovani invece siano nonostante la loro giovane età piuttosto Autizi io credo che un sacco di giovani pensino come peggiori dei nostri padri
Di essere assai furbi tanto da veramente condizionare meglio la loro giornata su come pensare di sto hangar lap piuttosto che invece per potersi mettere non soltanto al servizio altro voi ma anche su come poter crescere veramente dal punto di vista professionale affinché
La persona possa essere elemento fondante di cambiamento
Io penso quindi che
La destra che vorrei non possa prescindere al concetto di famiglia quella sicuramente tradizionale ma anche in grado di saper coniugare delle proposte di legge per poter pensare che tutte le famiglie che oggi si vanno a costituire possano avere veramente pari
Dignità
Penso anche che una tessera seria oggi moderna non possa prescindere anche dalla volontà dal desiderio di dare veramente cornice reale alle cosiddette
Unioni civili
La dirò in maniera più brusca alle persone omosessuali che anche a destra comunque ci sono e comunque esistono in Italia
Penso che
La destra quella moderna debba anche porsi
Non soltanto il dovere di andare ad esprimere con assoluta certezza la possibilità di rivendicare pena certa per i reati commessi ma anche debba non prescindere da a condizione che oggi le carceri non sono assolutamente rieducative esso non sono tali sono soltanto il luogo di espiazione e se è così all'interno del carcere non possono che nasce criminali sempre più capaci
Di delinquere nella nostra vita
E se è così
La nostra Italia non è posta altro che nella condizione di peggiorare
Ecco perché io credo che
Un minuto
Insomma
Poche ecco io
E qui vedo
Si sente e si
Ecco perché io credo che
Per davvero seriamente
Si possa pensare a modalità alternative attraverso cui andare di espiare penso in ultima quello che sta accadendo sul fronte della legalizzazione
O del tentativo di voler legalizzare sostanze stupefacenti
Ventitré mila persone stanno in carcere per reali con per reati connessi alla tossicodipendenza
Pensate come sarebbe bello se queste persone potessero ovviare da questa università del crimine per poter mettersi al servizio invece da noi alla società attraverso i lavori di pubblica utilità dove le loro competenze e le loro risorse possano essere messi al servizio alla società da una parte
E dall'altra naturalmente a poter pensare che attraverso
La possibilità di glorificare c.d. gratifica anzi attraverso lavoro possa essere elemento reali di cambiamento al di là della detenzione che per
Comunque non è non prescinderà queste evidentemente va
Coniugata attraverso la necessità di andare a monitorare queste tre persone attraverso l'avvalimento
Del braccialetto elettronico concludo dicendo che
La destra che vorrei non può prescindere da due maiuscole fondamentali
è che io ritengo siano il patrimonio genetico dalla nostra destra
L'Api
Con la P maiuscola per la politica che noi tutti vorremmo quella per la quale tutti i giorni sui spendiamo e l'altra P
La persona alla quale
Qualunque tipo di tentativo volto al miglioramento deve essere destinato grazie
Grazie
è iscritto a parlare Gerolamo Cangiano portavoce provinciale di Caserta si prepari Maurizio marrone e poi subito dopo Oscar strano
Quindi qua segnato da tutti a me tocca a portare il saluto della comunità casertana dei Fratelli d'Italia
Anche anche a me tocca ringraziare Giorgia Ignazio Guido
Perché ce lo dà la possibilità
Di riavere una casa
Di ricominciare a sognare
Ed iniziare un percorso nuovo con tanti amici
Io
Vengo appunto la provincia di Caserta che ho
Oggi
La porta del Mezzogiorno
è una terra che
Un po'di anni fa
Era definita terra di lavoro
Poi è passata atterrati Gomorra
Oggi e terra dei fuochi
Purtroppo
Il problema della crisi economica che ha colpito un po'tutto il mondo l'Italia
Nelle nostre terre nella mia terra
E ancora più profondo
Perché
Oltre
Alla crisi generale
La camorra
Ha fatto suo percorso
I terreni incolti hanno ucciso definitivamente
Un comparto quello principale cioè quello che dicono
E quindi la crisi che
Oggi si sente a Caserta ma in campana un po'in tutto il Mezzogiorno è sicuramente più profonda dispetto a quella nazionale
Oggi per un giovane
Nato e residente a Casal di Principe
è molto più complicato rispetto ad altri giovani trovare occupazione
Perché essere
Cittadino
Di quel Third quella terra marchiata significa avere un marchio sulla pelle
Io quindi istanze quello che chiedo
A Salemi d'Italia
Di
Dare un forte contributo affinché
I problemi dei giovani campani e del Mezzogiorno in generale siano per CPT in modo diverso
L'altro giorno
Leggevo un articolo dove si diceva che il quaranta per cento dei campanili
E privo di assicurazione
Il problema che
In Campania a Caserta le assicurazioni costano il settanta l'ottanta per cento in più dispetto a tutto il resto d'Italia
E del quaranta per cento di di quel quaranta per cento
La maggior parte sono giovani
Che per usare quella macchina per cercare occupazione rischiano la galera allora questo è un altro tema dei temi
Ti chiedo di affrontare
In modo serio
Data Fratelli d'Italia
E chiudo ringraziando la comunità casertana che in questi anni è cresciuta in questi mesi è cresciuta siamo riusciti a portare
Alle elezioni primarie più di sei mila cittadini con un coinvolgimento Stradivari con entusiasmo straordinario grazie ancora la come la casertana
Grazie
Allora è iscritto a parlare Maurizio marrone
è in sala
No dunque do subito la parola nonostante strano si preparino Carmelo Valenti Diego insito
Ma dalla Lombardia buongiorno buongiorno a tutti sono qua a portare la voce di un'associazione politica e non partitica che opera appunto in Lombardia e che si chiama destra futuro
Cercherò di essere breve
Abbiamo denunciato già nel due mila e nove come l'impegno sulla base del quale avevamo accettato l'assorbimento di AN
Nel PdL sintetizzato nella nostra dichiarazione porteremo con noi nel nuovo partito che andiamo a fondare tutti i nostri valori nessuno escluso fosse stato questo impegno disatteso
Seguito dall'uscita dal PDL di Fini prima e più tardi per i motivi che erano stati da noi rilevati dalla nascita di fra per l'Italia a fine due mila dodici così come
Dalla spaccatura di Forza Italia la formazione al centro del nuovo centrodestra
Che poi chissà perché nuovo negli scorsi mesi
Credevamo e crediamo in breve di aver visto giusto e per tempo prendendoci le nostre responsabilità in tempi non sospetti e non facili
In questi mesi di grande fermento e con nascere delle speranze nuove e di un necessario nuovo coagulo di sigle
Diversificate e quanto di persone pensieri nuovi
E determinati ci piace credere che la destra italiana nella molteplicità delle sue anime tradizioni ponga in atto
Il doveroso quanto indilazionabile sforzo per dare vita a quel soggetto politico di cui anche gli analisti più seri e documentati auspicano da più parti l'indispensabile presenza
Nell'attesa di una più incomprensibile lettura dei contenuti politici oggi vorremmo evidenziare l'auspicio
Che i candidati proposti prima crescenti
Tra i possibili nuovi volti siano preparati e politicamente sperimentati come nella tradizione della destra
Che le mozioni che verranno presentate in questo congresso nascano dalla ricerca dalle indicazioni dal lavoro sul campo e dal libero voto degli iscritti le mozioni poi sono da sempre
La sintesi delle analisi della progettualità delle esperienze delle proposte di gruppi di lavoro e di pensiero che nel tempo lontano ma anche vicino recentissimo
Hanno positivamente segnato i percorsi dalla nostra comunità allargata parlo di rivista associazioni e fondazioni
Questi sono alcuni degli argomenti che riteniamo qualificanti per condurre un dibattito serio che serva da premessa
Al futuro movimento che oggi ci impegniamo a costruire un movimento che nasca dalla chiarezza dalla coerenza di chi come noi
Non è mai caduto nell'ipocrisia di chi sta sempre con la ragione mai contorto di chi si è sempre curato di non andare oltre i limiti imposti
Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale deve rispondere in modo chiaro inequivocabile alle esigenze del popolo italiano senza paura di non rispettare il politically correct
Con queste presente premesse siamo aperti al confronto al dibattito che serva a costruire quel soggetto politico di destra senza il quale la nostra Italia non avrebbe futuro grazie
Grazie Oscar
Maurizio marrone è tornato in sala
O a tutti a mangiare il panino
Carmelo Valentin
Michele Iaia da Brindisi prego si preparino o chiamateli Cosimo Zecchi o Romualdo Parisi altrimenti decadono
Porto un saluto ai congressisti
Da parte della terra di Brindisi di Francavilla Fontana
Quindi dalla Puglia
Una terra che ha
Da sempre dimostrato di essere all'avanguardia nel concetto di destra nel concetto di Governo del Territorio visto da destra
Io vengo dalla terra di Pinuccio Tatarella vengo dalla terra di Mimmo Mennitti mi ritengo
Un un uomo di destra della terza generazione
Abbiamo siamo riusciti a centrare degli obiettivi importanti come Movimento Sociale Italiano come Alleanza Nazionale e poi ci siamo
Immediatamente identificati nel progetto
Che poi è stato tradito sicuramente non non dalla componente di destra del Popolo della Libertà
E allora ho fatto anche l'esperienza di essere consigliere comunale nella mia città Francavilla Fontana
Di essere stato anche il coordinatore del Popolo della Libertà
Ma evidentemente i sistemi meccanismi della gestione del territorio e dico e sottolineo gestione del territorio e non politica del territorio
Non erano all'altezza di quelli che sono i principi del buon governo che abbiamo sempre affermato
Anche quando la destra era opposizione anche quando la destra era del tutto isolata da quello che da quelli che erano i meccanismi i meccanismi di potere in senso buono delle istituzioni
E allora quello che oggi voglio sono qui a dire
E che l'adesione a Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale e da parte mia è stato l'adesione importante e anche coraggiosa in una realtà in cui
Ci troviamo a confrontarci nelle
Imminenti elezioni amministrative comunali
Con vende armate
Che hanno costruito
Con ogni voti senza consenso delle logiche
Di
Potere fine a se stesso mi riferisco quindi
A realtà in cui sono andati a creare
Delle identità di partito
Sulla base di semplici sommatoria algebrica senza pensare invece ad un progetto di prospettiva senza pensare a delle direttrici di programma che devono contraddistinguere un'azione amministrativa anche negli enti locali
E per questo che noi pur credendo nel bipolarismo abbiamo deciso di differenziarci con una candida con una candidatura a Sindaco autonoma
Rispetto a Forza Italia rispetto al nuovo centrodestra che
Oggi
Identifico nella mia persona
Proprio perché vogliamo dare un segnale di forte caratterizzazione e voglio lanciare sulla base di quello che ha detto anche Giorgia Meloni in questo Congresso in questo suo primo intervento
La necessità di andare a radicarsi fortemente nel territorio
Candidandosi
E misurandosi in tutte le competizioni elettorali anche quelle più difficili quelle
Che si svolgono
Negli enti locali
Dove è importante essere presente perché essere presenti perché essere è sinonimo anche di esserci
E quindi in questo si sintetizza il senso di una militanza anche attraverso la rappresentazione la rappresentanza nelle istituzioni
Di del Forti che portano il nome e la bandiera di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale grazie
Grazie è iscritto a parlare
Diego Cursio mi ha la facoltà si preparino Carmelo Valenti opporsi Montecchi
Buon pomeriggio a tutti
Io non ho un discorso preparato andrò a braccio perché insomma comincio avere i capelli bianchi come vedete
Intanto
Devo ringraziare per prima cosa tutte le le donne
Tutte le militanti tutte le giovani volontari presenti che hanno permesso questo
Perché seguivamo da Roma su Facebook vedevamo il lavoro che effettivamente hanno fatto come hanno detto prima senza di loro non saremmo qui
Voi esordito dicendo che è appunto vengo da Roma come ho detto
Dove le primarie le nostre grandi prime primarie del centrodestra
E questo è fondamentale sono andate veramente al di là delle aspettative siamo stati seguiti da da cittadini non solo a Roma come in tutta Italia da persone impensabili mai gli stessi enti questo ci ha dato una grande forza
E ci deve dare una grande forza per pensare che
Che non è vero che
La gente non segue più la politica non segue più la politica marcia la politica con dai colpi dei politicanti
Noi siamo seguiti invece con molta attenzione al di là di pochi detrattori che hanno gettato solo del fango inutile il grosso lavoro che è stato fatto da tutti
I cittadini l'hanno apprezzato e questo esempio di primarie del centrodestra
Diventerà non solo un grande esempio ma sarà sempre seguito da tutti quanti perché dobbiamo ricordare che solo per fare un esempio di numeri che la sinistra a Roma il PD a voi hanno votato meno persone di quelle
Che hanno votato alle nostre primarie il che significa quasi dicono siamo un piccolo movimento ma potremmo diventare un grande partito io ne sono convinto con lavoro in per Italia con lavoro che è stato fatto questo si può fare perché il centrodestra ha bisogno di una nuova identità e noi siamo tutti qui per questo come dicevano gli amici prima
Dobbiamo lavorare per questo io sono qui dicevo i capelli bianchi pensando
Scusate pensando a questo esempio che abbiamo
A a questi bambini pensando a mia figlia che a diciotto anni e sta facendo non è potuta venire sarebbe stata ben felice di essere qui con noi ma era lei sta facendo la maturità quindi sta studiando è andata a scuola e quello che deve fare vedendo le giovani generazioni vedendo tutti i giovani che sono stati che sono qui e che saranno qui e che vanno valorizzati
Perché la nostra la nostra valorizzazione e la valorizzazione dei giovani attraverso quelli
Qui non ci sono persone da rottamare ci sono giovani da seguire dagli possibilità come è stato detto prima di fare qualcosa di utile per il nostro Paese tutti insieme ce la possiamo fare
Io vengo da un'esperienza
Diciamo di
Come si vede il giubbotto porto l'Italia
Sono un pilota e lo porta porto l'Italia nel cuore ho portato aeroplani in giro in in tutto il mondo con lo stemma della nostra grande compagnia di bandiera Alitalia che purtroppo
Era un'eccellenza come tutte le nostre eccellenze italiane e purtroppo è finita come stiamo sentendo perché i soliti quattro quattro furbetti del quartierino del quartiere oneri hanno guadagnato dei soldi mandando un sacco di lavoratori a casa e hanno fatto del lucro e basta hanno finito di distruggere l'Alitalia che è stata smembrata come tante altre grosse aziende italiane
Per anni e anni prego i partiti politici tradizionali le hanno tolto tutto e queste la fine che non vogliamo vogliamo un futuro per i nostri figli lo facciamo per questo per i nostri figli per la nostra famiglia per il nostro popolo
Diva Alitalia
Viva viva frate
L'Italia viva Alleanza Nazionale e ce la possiamo fare tutti assieme ne sono convinto che ce la faremo se ognuno mette un po'del suo
Noi questo
Lo può siamo fare saremo nuovo centrodestra e poi ci faremo noi due risate
A quelli che ci che alle spalle fanno dentro possano delle cose veramente inguardabili
Va bene vi ringrazio tutti
Buon proseguimento di lavoro
Grazie a te grazie dell'intervento
La parola Carmelo Valenti
Buongiorno a tutti
Da piccolo mio nonno mi ha detto sempre sarei stato il futuro dell'Italia
Quel futuro ce l'ho ancora oggi
Non l'ho visto
Oggi particolarmente
In questi ultimi vent'anni
Sì abbiamo sofferto
Tantissimo
E andiamo avanti ma anche se
La classe politica che in questi ultimi vent'anni ci ha governato
Tra un finto centrodestra
è una sinistra
E noi di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Dobbiamo guardare
Avanti
Per migliorare
Tutto ciò che non è stato fatto
Guardare un po'alle spalle
E soprattutto
Fare ciò che non
Non è
Hanno fatto i nostri politici
I governanti
Beh ed era un uomo
Come tanti imprenditori morire
Su citarsi sia dentro e fuori
Perché questa crisi la indeboliti invece noi dobbiamo essere forti
Forte come la nostra Georgia che vuole
Andare avanti vincere
Vincere per un'Italia migliore
E vincere soprattutto
Per un'Italia
Povera
è sacrificata
Termino
Dicendo la piccola esperienza
Da militare
Ho fatto un altro lavoro
Nell'ambito alla sicurezza
Ho aperto l'impresa e del
Fare questa esperienza ma le cose
Con questi Governi vanno molto male
Per cui
Bisogna
Guardare avanti
Bisogna
No al menti mi dissi e soprattutto a vincere grazie
Grazie mille grazie per l'intervento la parola Alberto Sigismondi
Buongiorno a tutti
Come ad ogni congresso anche a quelli precedenti pur non di forza dei dei Fratelli d'Italia interveniamo interverrò o a nome di Bolzano e dell'Alto Adige sarò abbastanza veloce perché per fare un appello come al solito e come in ogni congresso
Ora
Con questo nuovo sistema elettorale se passerà così come è stato deciso
Succederà qualche cosa di gravissimo in Alto Adige peggio di tutte le altre volte peggio di tutte le altre situazioni noi rischiamo in Alto Adige passasse così questo sistema elettorale
Di non avere più deputati o senatori di lingua italiana
Questo credo che sia gravissimo perché mai come adesso mai con questo tipo di riforma è successo quanto potrebbe
In futuro a cadere voglio ricordare
Che eravamo
Come destra e poi come centrodestra il primo partito della comunità italiana oggi rischiamo dopo
Alcuni
Atteggiamenti politici che sicuramente non ci sono stati favorevoli che quindi abbiamo perso anche di consensi
Con un'autocritica che abbiamo fatto nel territorio durissima stiamo tentando di ricominciare ma rischiamo ripeto
Che un partito che dovrebbe rappresentare la minoranza linguistica di lingua tedesca dell'Alto Adige che in realtà è la maggioranza territoriale come persone
Perché il gruppo linguistico tedesco in Alto Adige non è come il gruppo linguistico francese in Val d'Aosta lì da noi il gruppo linguistico tedesco è asso unitamente maggioritario gioca su due binari questa famosa storia dalla minoranza però ripeto
Io chiedo in Parlamento
Che i nostri parlamentari tengano ben chiaro quello che sta succedendo in Alto Adige dalla toponomastica dalle elezioni dalle rappresentanze politiche il rischio è gravissimo
Io vi ringrazio spero che
Giorgia Meloni Fabio Rampelli e quanti altri tengono poi una assoluta attenzione
E monitorando quello che noi poi svolta spedì Remo anche a Roma la situazione altoatesina prima che succeda al disastro grazie
Grazie Alberto per l'intervento
Faccio un po'di ci sono alcuni iscritti che non vedo quindi prova rileggerli Cosimo Zei chi è presente
Diego Curzio è presente
Romualdo Parisi
Marco Butti
E allora chiara di fede di Anzio la parola chiara grazie
Anche in anni
Chi vuole intervenire
Sì vuole intervenire
Grazie buon pomeriggio a tutti
Io sono la referente territoriale devo dare dipartimento tutela ripristino io non vengo riammissione Anzio vive una situazione molto particolare perché vede
Fratelli d'Italia all'opposizione
In Consiglio comunale contro una maggioranza formata da una quali zone di Forza Italia nuovo centrodestra liste civiche
Il motivo per cui siamo andati all'opposizione perché non condividevamo affatto il programma proposto dalla coalizione di centrodestra e quindi ci ritroviamo ad opporsi
Nello specifico ci siamo contrapporsi a questa Amministrazione che si è rifiutata di discutere una mozione da noi depositata
Per la prevenzione della violenza di genere nella quale richiedevamo nello specifico l'avviamento di un'centro antiviolenza è uno sportello di ascolto così come previsto dalla normativa vigente
Per rispondere a questa sordità dell'amministrazioni come fratelli d'Italia e dipartimento tutela vittime abbiamo strutturato un progetto che si chiama Progetto Artemide che è stato presentato proprio nella giornata odierna l'otto marzo non a caso
Che si occuperà e tenderà la mano alle donne vittime di violenza di genere
Completamente realizzato dal dipartimento tutela vittime di Anzio a titolo gratuito perché le Pertini fruirà e a titolo di volontariato per tutti i professionisti che vi partecipano
Con questo impresa piccola mano tesa a noi come Dipartimento vogliamo punto sul nostro territorio far sentire la nostra voce perché
Non si può parlare di violenza di genere soltanto attraverso
I cartelloni e la propaganda che l'Amministrazione comunale di maggioranza ha portato avanti
La nostra risposta è stata il Progetto Artemide e cioè lo sportello per le donne vittime di violenza di genere noi come donne
Che lavorano all'interno di questo Dipartimento
Lo faremo con dedizione
Senza paura soprattutto senza paura di rimanere all'opposizione qualora
Dovesse essere necessario rimanerci grazie
Grazie mille
Bravo
Riprovo a fare a chiamare qualcuno di quelli che avevamo detto
Se ci sono persone che vogliono intervenire sono pregati di iscriversi perché al momento forse rischiamo di non avere nessuno in sala di quelli che si erano iscritti e quindi di rimanere per qualche secondo fermi comunque io ci riprovo Cosimo Zecchi
Romualdo Parisi
Marco Butti
Michele Iaia
Bevilacqua
Orlando Fazzo lari
Qualcuno vuole iscriversi a parlare vuole intervenire
Si tocca
Leopoldo
Leopoldo Minicucci grazie
Grazie
Si sente nel mondo ma non cancellata
No
Salve a tutti sono leopoldo Minicucci di Firenze
Io mi sono riavvicinato alla politica con questa esperienza dopo
Tanta
Delusione
La mia delusione molto vecchia e
Vincenzo e quindi diciamo e
Alcun particolare felicità che riesco oggi a riacquistare l'interesse
Se l'attività politica nome
L'interesse
Credo che sia doveroso coltivare doveroso
Averi perché dobbiamo
Effettivamente
Impegnarci contro
Tutto questo sistema
Che
Sta portando l'Italia l'Europa al disastro
In particolare
Credo
Che dovremmo cercare di
Formare
In questa
Questa prova fratellanza
Un modello di impegno politico
Che
Tutto sommato è quello che storicamente più ci appartiene di serio impegno
Di correttezza e di
Forza e decisione nel proporre le nostre idee grazie
Grazie mille leopoldo
Perfetto grazie
Si è iscritto a parlare Vincenzo spaccone
Si prepari Vincenzo Cassandra siete pregati di iscrivervi a parlare se volete intervenire che al momento c'è la disponibilità scusami Vincenzo un attimo
Se qualcuno pensa di intervenire più tardi di sei ore al momento parlo dopo dopo rischiate di non parlare o parlare stanotte a notte inoltrata quindi
Se qualcuno di voi vuole intervenire gli consiglio di iscriversi subito grazie
Parola Vincenzo
Buonasera a tutti i solo Vincenzo spadone esso del presidente dell'Associazione Giesse fra genitori separati dai figli associazioni scritta Fratelli d'Italia e porto qui saluto anche a nome del movimento nazionale dei genitori separati dai figli
Un argomento importante che fa dell'Italia fin dai primi passi ha scelto di essere uno dei capisaldi a sostegno dell'affido condiviso e della bigenitorialità
Siamo qui e siamo felici di fa parte di un progetto politico che vede la famiglia al centro anche delle situazioni separati vive e siamo felici per la prima volta di a vere
Un Presidente donna che onora gli uomini e le donne esattamente come gran parte degli amici di Fratelli d'Italia di non vedere in giro i separati nasce agli inizi del
Mille novecentonovantuno novantadue in questi anni ha portato all'attenzione alla ribalta della politica nazionale il disagio
La sofferenza
E anche il sacrificio di molti genitori e di tantissimi bambini chiusi nelle comunità di accoglienza e sottratte a molte famiglie
Di genitori anche non separati abbiamo in Italia almeno quaranta mila bambini sottratte chiuse in comunità condivisi rissa milionarie se non miliardario
Dove l'interesse dei minori lascia il posto ad altri interessi quasi sempre economici
Io voglio qui salutare la platea gli amici i nuovi organi dirigenti
E porre all'attenzione di questo argomento cumulo degli argomenti fondanti per cui la difesa di famiglia che noi tutti sta a cuore grazie a tutti
Grazie mille ringrazio Vincenzo la parola Vincenzo Cassandra
Da Caserta per la precisione dalla terra dei fuochi
Felice contento
Grazie
Ha voluto anche io spendere due parole
Io sono vice da Cassandra nemico da villa di Briano una frazione vicino a
Di Brindisi avere dei
Io sono Presidente di un'associazione che combatte la ludopatia
La Lombardia da gioco d'azzardo
Iniziato questo percorso perché ahimè qualche anno fa anch'io sono stato vittima di questo di questo problema
Un problema drammatico già un problema di ordine psicologico di di natura sociale
è un problema che iscritta Fratelli d'Italia stiamo combattendo sul territorio
E la stiamo combattendo in maniera molto forte sapete nella mia zona ci sono come diceva il mio portavoce provinciale Angiari
Tante difficoltà oggi
Cercare lavoro per me che sono laureandi Scienze Politiche è quasi impossibile perché il mio curriculum può vantare qualche
Qualche qualche nota positiva però quando mi chiedono di dove sei
E io dico sono di Casal di Principe o di villa di Briano
Mi viene detto di no perché sono un cittadino di serie B
Io sono sono stato il segretario regionale di giovani democristiani fino a qualche anno fa io ho scelto di aderire a Fratelli d'Italia perché aderire a fare delle dita perché ho voluto riconoscere
In Georgia
L'unica forza
Forse forse meno ascoltata ma certamente di non minor valore che sta dando e dalla sicuramente voce
Hanno i giovani
Sapete meglio di me il problema della ludopatia e ne stiamo affrontando questa situazione la ludopatia questa notte
Stavamo applicando con alcuni big
è
L'onorevole Storace
Mi ha detto che facevo era un bambino viziato che voleva far parte di un partitino bene se questa è la storia e questa è la realtà e questo e il futuro sono ben lieto di far parte di questo partito grazie
Ti ringrazio Vincenzo
La parola a Mario
Castellani
Di Verona
Si prepara Giovanni ardita aspetti attendiamo altri iscritti a parlare grazie
Buonasera a tutti
Allora sono l'alpino come alpino
Dopo aver fatto a quarant'anni di attività
Sono andate in pensione come alpino quindi poche parole
Che non me ne sono preparate ma
Accendo solo l'interruttore del cuore
Quindi parlo solo con il cuore essa quindi sono andato in pensione politiche economiche ho conosciuto
Giorgia Meloni
Questa
Piccola grande donna veramente male che mi ha aperto proprio il cuore mio mia
Proprio e portato verso
Questo orizzonte che è quello di seguire un pochettino alla politica
Della politica dobbiamo seguire tutto prudente tutti perché è nell'interesse proprio di tutti gli italiani
La politica semplice però la politica quella che riguarda il bene comune specialmente dei server italiani
Giorgia Meloni e porta avanti degli
Degni problemi dei valori che dovrebbero avere tutti i politici non sono tante le cose che interessano i tre agli italiani sono poche però concrete che dovrebbero essere scusate da tutti
Quello che
Vorrei raccomandare a tutti ti segue questa strada
Certi proprio di seguirla col cuore non
Per andare a cercare la poltrona ma per andare a lottare proprio per le persone che ce l'hanno più bisogno
Quelle che non hanno la forza di reagire quindi ricevono alla forza dimettersi
Su questo gradino deve lottare per loro che c'è una
Che in Italia ce n'è tanto tanto bisogno grazie
Grazie Mario la parola a Giovanni ardita
Buonasera a tutti
Ne ha fatto veramente piacere
Ascoltare interventi dei colleghi delegati
Di una politica che si deve soprattutto occupare di problemi dei debitori
Delle persone
Io ho apprezzato particolarmente interventi euro della Merloni
Quando inizia a parlare
Di destra sociale
Destra popolare
E quella che piace a noi allora non piace
La teste da quella parte del centrodestra che fa le larghe intese
Non è vero che le larghe intese nei territori si fanno
Nell'interesse della collettività
Larghe intese nei territori si fanno l'interesse di pochi costitutori che non hanno colori politici
E che sono trasversali la destra si deve distinguere e io uniamo non
Che questo percorso io ci credo
Su quello da dove siamo partiti al momento se l'Alleanza Nazionale
In quella destra sociale popolare
Ringrazio tutti ringrazio avendo fatto fare l'intervento
Grazie Giovanni
La parola a la parola Luisa Iannelli si prepara Vincenzo Camber leone
Grazie
Buonasera a tutti
I soldi se anelli azione referente regionale e giovanile del Molise e vi porto anche il saluto di una delle regioni più piccole d'Italia
Ma che qui oggi vanta una grande delegazione questo perché Fratelli d'Italia
Sul territorio molisano è un partito radicato un partito che si confronta quotidianamente con l'elettorato
E che addirittura è arrivato a raggiungere nelle ultime politiche picchi del dodici virgola otto per cento vale a dire una percentuale straordinaria rispetta risultato nazionale questo perché è avvenuto
Perché non è sul territorio portiamo avanti una politica di confronto quotidiano quelle persone
Siamo lì gli ascoltiamo cerchiamo di portare avanti i nostri valori con cui era con coraggio coerenza e onestà intellettuale diamo spazio ai giovani diamo faccia alle donne ma non perché siano giovani o siamo donne perché se lo meritano e questo deve essere il punto di partenza per il nuovo partito che stiamo nastri andò oggi
Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale non deve commettere assolutamente gli errori che sono stati quelli del passato
Non deve chiudersi nelle stanze romane deve dare ascolto al territorio deve e aprirsi alle esperienze degli amministratori che quotidianamente affrontano i problemi della
Grave crisi economica del nostro Paese sta affrontando
Mi ha fatto piacere ascoltare oggi dalle parole di Giorgia Meloni un a a diciamo una mirata a destra del nostro movimento era quello che mi aspettavo da tempo perché in questo sistema politico quello che manca non è il centrodestra e la destra all'interno del centrodestra
Di Sandro destra può essere una coalizione un partito deve essere di destra
Il ritorno di quella fiamma nel nostro simbolo ci deve dare il coraggio di andare avanti quel coraggio che un anno fa ha apportato Giorgia Meloni Ignazio la Russa Guido Crosetto a staccarsi da quello che sarebbe stato un nuovo partito che li avrebbe garantito elezioni sicura
Quel coraggio che Giorgio Almirante dissente serene parte strutturale della destra italiana io mi auguro che da qui oggi venga lanciato un messaggio un messaggio a tutti coloro che hanno quel coraggio quella libertà intellettuale di spostarsi a destra di non piegarsi alle ipocrisia
Viene dilaganti nel Paese di affermare con coraggio quelli che sono i nostri valori di quindi direi che è di avere il coraggio di dire che per noi la famiglia quella fondata sul matrimonio quella basata
Rapporto sul rapporto tra uomo e donna senza per questo essere tacciati di omofobia
Noi dobbiamo avere il coraggio
Di rappresentare questi valori all'interno del nostro sistema politico
Grazie
Grazie
Luisa la parola Vincenzo Campello né si prepara Lorenzo sampietrini
Salve a tutti certo parlare dopo l'intervento del genere abbastanza difficile
Però io entrando in questa enorme sala mi sono
Soffermato soprattutto
A guardare la base del parco ci sono due parole bellissime
Liberi e coraggiose e secondo me in queste due ex SCAU singole parole si riassume tutto il progetto di Fratelli d'Italia perché liberi e coraggiosi siamo tutti siamo soprattutto noi giovani
Perché soprattutto per
Per quanto mi riguarda io sono un
Diciamo un giovane laureato mi sono appena butta dal mondo del lavoro e con tutte le difficoltà che ognuno di voi possa
Comprendere e capire non è facile però io
Devo devo dire la verità stavo perdendo
La
Come dire una prerogativa che deve essere propria di tutti i cittadini e di tutti i componenti
Di una nazione
Perché le dobbiamo continuare dobbiamo riniziare
Ad essere una nazione proprio questo si è perso questo principio si è perso
E grazie
A
Altra dell'Italia forse condotto da
Amici
Della della mia regione del Molise ora iniziato a credere in questo riniziato a credere che
Il popolo italiano può riniziare ad essere una nazione
Questo vuol dire
Combattere
Contro appunto come diceva Luisa prima
Credere nella famiglia
Nel rispetto del lavoro altrui
E
Appunto attraverso diciamo questi
Queste gli ideali essenziali
Ripartire
E cercare appunto di
Di andare avanti nel miglior modo possibile grazie a tutti
Vi ringrazio
Lorenzo Ciampi Fini
La serata e
Ci sia siete pregati di iscrivervi chiunque volesse intervenire
E poi vi comunico formalmente
Che chiunque volesse presentare
Slavo chiunque volesse presentare mozioni
Da poter votare domani
Deve portarle firmate
Almeno
Da se stesso quindi almeno da una firma entro le diciannove di questa sera
Renzo la parola grazie grazie
Buon pomeriggio a tutti
Rappresento la Provincia di Macerata richiamo tranciante Gini sono il coordinatore del movimento
Del diciamo ecco il movimento giovanile anche se dovrà essere formato speriamo che
Questa sera con la riunione
Venga definita
Appunto il troppo giovani le perché
Secondo me ogni partito deve avere la propria rappresentanza giovanile
Dove ecco le idee le opinioni pensieri possono andare anche contro il partito secondo me c'è questo bisogno anche perché le esigenze sono diversi per
Facilità
Spero anche che a livello studenti nelle scuole superiori a livello universitario
Fratelli d'Italia al crea i propri gruppi
Io mi auguro a tutti i prigioni tutti i ragazzi di coinvolgere
Attraverso i vari strumenti
Che fanno parte la vita quotidiana quindi può essere lo sport può essere cinque qualsiasi forma di attività culturale
Sociale di coinvolgere i ragazzi
Fa capire che l'attività politica giovanile può solamente che aiutare il Paese
Può solamente migliorare il nostro futuro ecco di dare speranze hai al nostro romani vi ringrazio grazie a tutti
Dalla
Dalla Federazione di Lucca la parola avviando a grazie
Si prepara Pasquale Di Maio
Sindaco
Torniamo alle

è grazie a tutti sono un grande lettore eletto nella Provincia di Lucca e sono orgoglioso di far parte di questo progetto
Sin da quando è nato abbiamo
Io il mio gruppo ci siamo
Prodigati e abbiamo aperto una sede
Con un cinque sei ragazzi e autofinanziata chiaramente da noi stipulando un contratto d'affitto
Quindi
Anche mettendo in campo risorse economiche e non siamo vi assicuro nessuno del mio gruppo miliardari fin qui
Questa dimostrazione di quanto possiamo credere in questo progetto
Le parole di Giorgia prima sono state
Fantastiche come sempre
Ci auguriamo di far crescere tutti insieme questo movimento e di arrivare
Possibilmente a quella soglia che ci permetta di avere una rappresentanza in Parlamento con la nuova legge elettorale
Che
A quanto sembra verrà approvata quindi speriamo di superare questo quattro e mezzo
Per avere per contare qualcosa noi veramente
E per portare avanti le nostre idee anche perché in caso contrario se non saremo costretti
A
è una unificazione a è una nuova Casa delle Libertà o a un nuovo Popolo delle Libertà
Cosa che speriamo tutti di
Che non avvenga vi ringrazio
Grazie per il per l'Inter
Già
La parola Giacomo tocca acini d'intesa non si prepari Giuseppe sano
Allora buon pomeriggio a tutti vi ringrazio di essere qui e di poter contribuire tutti insieme la rinascita di questo partito che deve essere un partito di tutti rappresentare innanzitutto l'Italia
Nel mondo e in Europa facendo le assumere un ruolo di di di leader
Io del mio piccolo insieme degli amici intera provincia di Pesaro ci stiamo già impegnando da appare
Ormai da un annetto per cercare di coinvolgere
Vittime di più grande numero possibile di giovani
Per
Per dare concretezza alle nostre idee che sono rappresentati dei valori del centrodestra che non vogliamo negoziare per nessun motivo e cui
Vogliamo dare la massima rappresentanza in Europa in Italia e nel mondo
Siamo giovani crediamo nel nella politica quella politica sana fatta di idee concrete che deve riuscire
A dare speranza per il futuro a noi hanno i giovani hai più ai nostri genitori e anche i nostri nonni che vogliono vivere
La
Gli ultimi anni in un Paese che dia loro certezza per loro e per i loro i punti vi ringrazio tutti e viva l'Italia
Grazie Giacomo ha la parola a Giuseppe se no
Si prepari Romano Loiero
Giacomo
La cosa spetta un attimo scusa né
Giacomo tra Casini se ne può raggiungere un attimo la parola a Giuseppe se no grazie
Grazie
Mi presento rapidamente provengo da Vibo Valentia in Calabria
Sono il
Portavoce della Costituente provinciale
E so che il Capogruppo di Fratelli d'Italia al Comune di Vibo Valentia
Capoluogo di provincia fra i più piccoli ma nonostante tutto capoluogo di provincia
Porto il saluto del sindaco dalla città di Vibo Valentia che
E stato fra i primi scritti a Fratelli d'Italia
Di tre assessori
E di tre consiglieri comunali
Sarò rapidissimo nelle mie considerazioni
Anzitutto grazie a
Giorgia Meloni a Ignazio la Russa
A
Crosetto a Gianni Alemanno a tutti coloro i quali
In fasi diverse
Ci hanno consentito oggi
A tante persone anche presenti in questa sala tra questi anche chi vi sta parlando di riassaporare il gusto della politica
Io credo che se non fosse nato Fratelli d'Italia e non si fosse oggi completato con
Alleanza Nazionale molti fra noi
Sarebbero andati in pensione dalla politica
E probabilmente non sarebbero andati più a votare o al massimo avrebbero votato per protesta
Il movimento di Grillo che sta soltanto protestare
Tre considerazioni visto che il tempo scorre velocissimo
Le incompatibilità
Io vorrei tanto che finalmente confratelli d'Italia nel mondo della destra si realizzasse un qualcosa che non ha soltanto un valore morale ma operativo organizzativo
E cioè ci fosse una chiara distinzione
Tra chi decide di lavorare nel partito e chi decide di lavorare nelle istituzioni
No al cumulo delle cariche
Bisogna fare in modo che chi nelle istituzioni
Ha lavorato per tanti anni possa mettere a un certo punto a disposizione del partito la sua esperienza e viceversa chi nel partito ha lavorato per tanti anni possa poi se lo ritiene trasferire
Le sue esperienze a livello istituzionale quindi
Con la sola eccezione del Presidente nazionale mi auguro che chi a cariche di partito eviti di avere cariche istituzionali
Seconda considerazione le primarie sono stato un momento esaltante per tutti
Siamo contenti abbiamo contribuito tutti a farla veicolare le idee della destra che rinasce
Ma adesso fermiamoci approfondiamo
Le primarie dal mio punto di vista devono essere uno strumento straordinario per eleggere
Il Presidente nazionale del partito
Per eleggere le cariche
Nazionali
Ma
Non possiamo utilizzarle per eleggere i delegati della legge dei grandi elettori per in sostanza incidere su tutto
Io
Credo che si debba distinguere tra
Primarie
Per le cariche nazionali primarie per indicare i candidati I vari livelli dal Parlamento al Consiglio comunale
Perché rappresentano uno straordinario occasione per allargare
La fascia
Del nostro consenso del nostro coinvolgimento
Ma per carità basta primarie
Per eleggere organi interni di partito che credo che soltanto coloro i quali
Più rubando una scheda di adesione accettando una tessera
Per noi la tesi se l'ha sempre avuto un valore simbolico importante possono poi a livello
Periferico provinciale regionale
Determinare chi deve guidare
Il partito
Ultima considerazione per rimanere nei cinque minuti le alleanze
Va beh questa mattina
Giorgia Meloni copia a tutti voi ha entusiasmato per il suo intervento e per alcuni passaggi del suo intervento
Io credo
Che sulle alleanze ci dobbiamo attentamente interrogare eh non aver paura di nulla
Non dare per scontato nulla io vedo che nel panorama politico italiano ci al momento una sola forza che come noi sta all'opposizione
Che come noi euroscettica che come noi crede nel territorio e dei valori del territorio
Fortunatamente questa forza politica sembra aver abbandonato
I fasti negativi della secessione della Padania e di situazione di questo genere
L'asse
Eccesso
Prima
Forse sì
Non è una forza politica che con la la mia è una serie di opere la prego di concludere poi si operi nuova classe dirigente mi pare che esprima qualcosa di nuovo e allora io che vengo dal sud
Credo che oggi una
Delle
Poche
Possibilità di allearsi con qualcuno intorno a un programma serio e condiviso possa essere proprio la lega
Basta Forza Italia basta al nuovo centrodestra basta forze politiche
Che ovviamente hanno soltanto la finalità di prendere voti per andare a governare anche con la sinistra se necessario grazie
Grazie
Grazie per l'intervento la parola Giovambattista Fazzo lari
Non c'è alla raccolta Spada
No con la spada perfetto si prepari si avvicini Giuseppe Manzoni dichiarò stiamo
Vorrei intanto sapere se sono presenti in sala romagnolo Aiello
Anna Maria
Stancanelli
Di aria Francesco Italo
Minutillo Francesco
Adriano bella cosa
Non essendo presenti temo che abbiano perso la possibilità
Di parlare lascio la parola realtà la spada grazie per la pazienza
Buon pomeriggio a tutti io
Vengo dalla
Dalla Sicilia Presidente da Barcellona al Consiglio dei Ministri
Intrapreso questo percorso implica perché ho rivisto rinascere
Diciamo
Perché diciamo io vengo dalla da quella parte giù dove c'è scritto Movimento Sociale ho i capelli bianchi non sono ottanta novanta
Quello che voglio dire io
Ho sempre detto miri credo in questi valori
Perché ho sempre detto solo siciliano la Sicilia e la mia terra
L'Italia e la mia patria e l'Europa è la mia civiltà non la civiltà degli altri non la civiltà dell'Islam giusto presto
Il mio aderire a questo momento è è stato proprio questo cioè io mi ero
Non voglio dire una cattiva parola spiazzato della politica me n'ero
Vennero uscito fuori non avevo più voglia di fare politica perché la mia politica era il territorio era andare in giro deve andare in mani straniere andare a fare manifestazioni in piazza non nei teatri o nelle parrocchie
E
E sto riscoprendo di nuovo questa diciamo questo
Questa gioia ecco diciamo così ecco perché la mia adesione a fare dell'Italia grazie
Grazie grazie per l'intervento
Mi scuso che non l'avevo fatto parlare prima
Le lascio la parola mi mi avesse le scritte l'avevo saltato a Pasquale Di Maio poi si prepari Giuseppe Manzoni richiamo scarpe
Chiedo scusa
Ancora scusa Pasquale ma
è un problema buonasera a tutti
Allora
Di oggi sono venuto a questo congresso
Sperando appunto di
Sentire qualcosa di nuovo
Ebbene
Devo essere sincero io ho sentito
Qualcosa che da anni e cioè da quando andavo da ragazzo ad ascoltare e Giorgio Almirante non sentivo
Ho sentito
In Giorgia Meloni la stesso calore la stessa forza delle idee
Che sentivo in Giorgio a quell'epoca
Ebbene
è giusto
Innovare questa strada
Noi
Dobbiamo
Calcolare una cosa cioè oggi finalmente abbiamo sentito parlare
Un politico dei problemi che la gente vive tutti i giorni
Oggi abbiamo sentito parlare di solidarietà ebbene
è ora
Che la solidarietà tra cittadini
Come un patto che si scrive tra Stato e cittadini venga rispettato
Noi fino ad oggi con questi Governi che abbiamo avuto
E con questa mentalità che chi aveva la sinistra non abbiamo dato solidarietà abbiamo dato solamente assistenzialismo e l'assistenzialismo sita i sudditi
Mentre la solidarietà
è un patto tra cittadini
Noi dobbiamo
Proseguire
E ho visto anche tanti giovani oggi ebbene io vi dico che quelli della mia generazione che hanno fatto a suo tempo le stesse battaglie che questi ragazzi cominciano a fare adesso
Dobbiamo avere il coraggio
Magari di fare un passo indietro noi
E supportare questi giovani che hanno ancora
Tanta voglia di lavorare
Ma soprattutto hanno la speranza di riuscire a cambiare le cose
E questo servirà per far sentire tutti cittadini
E orgogliosi di essere italiani
Vi ringrazio
La parola a Giuseppe Manzoni dice Oscar
Buongiorno o se preferite ormai buona sera
Sono stato incerto
Sia se prendere la parola o se non prenderla
Sì e asse impostare questo mio breve intervento su temi più generali
Magari con toni un po'meno
Entusiastici dei quelli normalmente se in tempi anche un pochettino creditizi
O se invece concentrarmi esso
Un tema solo
Poi mi sono ricordato
Della nostra natura o almeno di un aspetto della nostra
Natura del nostro pensiero
Cinque anch'io com'è che ha parlato prima di me
Ricordo i tempi di Giorgio Almirante grande ricordo e spero che ancora
Ci vogliamo definire
L'idea corporativa ed è corporativa per me vuol dire dare spazio alle competenze
Alla spesa e legislazione di ognuno
Perciò invece che fare un discorso
Politico più ampio voglio concentrare dati anche i tempi stringati del
Che sono previsti il mio intervento sul problema della scuola
La scuola lo sappiamo è un problema molto importante perché il problema che ha a che fare con la
Formazione e con l'educazione delle giovani generazioni
I Paesi più avanzati quando c'è un momento di crisi
Aumentano le sovvenzioni alla scuola e contano sulla scuola cioè sul futuro per superarle
Noi avevamo una grande tradizione scolastica una scuola ammirata e invidiata copiata in tutto il mondo
Era la scuola che noi amiamo vere della riforma Gentile e giustamente noi piace ricordare Giovanni Gentile
Questo grande filosofo questo grande italiano vittima dell'odio comunista gravi ma anche questo grande legislatore scolastico questo grande Ministro
Ma la scuola di Giovanni Gentile non era una scuola inventata da Gentile a tavolino era la scuola che raccoglieva in sei tutto il meglio della tradizione delle varie
Tradizione scolastiche
Locali italiane europee
Migliori era una scuola che adatta aveva
Regolamentava in termini attuali appunto ottobre da una grande tradizione culturale pestava alle spalle
Che non era solo gentiliana
Questa scuola è stata buttata a mare e ne vediamo dolorosamente gli affetti sull'ignoranza sull'impreparazione assuma immoralità diffuse
Allora noi a questo argomento dobbiamo prestare maggiore attenzione stando bene attenti che apriamo una tradizione nostra abbiamo delle idee nostre e dobbiamo smetterla di farsi trasportare sul
Terreno
Della sinistra
Di adatta non dobbiamo adottare quel pedagoghi rese pacato
Diffuso dalla sinistra ma spesso cigno optato anche da noi
Non dobbiamo pensare che siano importanti i problemi che gli altri dicono che siano importanti ma pensare all'ASP vola come quello che deve essere c'è una grande luogo di trasmissione di cultura e di educazione
Questo il mio appello spero con Marconi amici e colleghi di riuscire a presentare anche una mozione su questo argomento
Non dello garantisco perché stiamo studiando l'ad esso ma abbiamo sentito che fino alle diciannove si possono presentare mozioni
E quindi può darsi che qualcosa presentiamo grazie
Grazie Giuseppe
Dignità iscrivervi a parlare per ancora qualche minuto poi interromperemo agli interventi bene partiremo con alcuni interventi programmati se qualcuno vuole intervenire ora quindi è pregato di iscriversi
Alessandro Petrucci
Grazie Alessandro
Va bene
Già fatto lo sconto sei minuti
Grazie ad essa
è pronto bene buonasera a tutti
Non è facile
In un foglio fino
Non è facile parlare di politica
A credere ancora dei partiti no quando sei giovane quando non si hanno risposte
Quando la meritocrazia non è premiata a quelli che hanno già parlato e quando lo spazio pur a fatica
Non riusciamo a trovarne un pragmatismo qui azioni si
è stato proclamato oggi nasce oggi un'idea nuova
In quale io nella quale io
E altri molti miei colleghi Equitani vogliamo credere con forza
Sono state dette parole forti
Quali sono lo spirito democratico la nostalgia dell'avvenire
Ma soprattutto la voglia di
Di crescere
Deve essere credo in un progetto che sia condiviso
In un progetto nel quale l'Italia deve credere
In un progetto nel quale finalmente
Il territorio possa trovare risposte da coloro che
Soltanto attraverso delle elezioni democratiche vengono a rappresentarci
Sono qui in qualità di grande lettore perché sono stato eletto insieme a me praticamente tutti gli altri delegati qui presenti
Dai cittadini e persone che credono
Me la meritocrazia credevano in Giorgia Meloni credono in Fratelli d'Italia grazie
Grazie mille Alessandro la parola Francesco Massi tre anni grazie
Buongiorno a tutti
Io vengo dalla Calabria
Il mio intervento Preve
Vuole essere un intervento pratico su cose che si potrebbero fare
Su proposte che potremmo fare per riempire di contenuti il bellissimo discorso
Di Giorgia Meloni
Che
Sul piano ideale culturale è stato del pessimo livello ma noi abbiamo bisogno anche di dare risposte immediate hai problemi che dobbiamo affrontare
Allora la prima cosa e che
La classe politica italiana è terribilmente screditata
Quando si parla di partiti metà della popolazione italiana molestarla lontana
E allora
Visto che in questi giorni si parla e se ne parlerà ancora ne posso nei prossimi mesi
Di
Cambiamento di soppressione del Senato di trasformazione del Senato in Camera delle Regioni io credo che noi potremmo uscire con una lista con la proposta
Una proposta originale che non era assolutamente nuova perché è una proposta che era stata avanzata nella Costituente nella Seconda Commissione quella presieduta da Umberto Terracini
La cosiddetta proposta Mortati che prevedeva che nel Senato fossero rappresentate dalle categorie del lavoro
Per cui tutti i cittadini in quanto lavoratori verrebbero coinvolti nel processo politico permesse per l'attività esercitano senza essere rappresentati da un partito
Un'altra proposta
Il debito pubblico italiano non è secondo me
Il problema ma è un problema
E allora mentre pensiamo a ridurlo io credo che anche qui si possa fare qualcosa di originale
Che non penalizza i cittadini ma permette allo Stato un notevole risparmio vi è un altro problema principale che il debito pubblico è in mano agli speculatori
E quindi se noi trasferisse Simo almeno una parte del debito pubblico nelle mani dei cittadini italiani avremmo una situazione diversa perché non ci sarebbe più l'operazione speculativa
Anche questa non è una proposta originale perché nel mille novecentosettantasette
Una parte degli stipendi ai dipendenti dello Stato fu pagata impone ora se noi chiedessimo ai cittadini invece di dover pagare più tasse
Di
Dare una parte una quota minima dello stipendio e ricevere in cambio dei bottoni non avremmo due stretti
Il botto potrebbero essere decennali al tasso fisso dell'uno per cento senza nessuna ritenuta com'era per i vecchi buoni postali senza alcun imposta presente e futura
Questo permetterebbe allo stato di risparmiare il due e cinquanta per cento
Il due e cinquanta per cento se noi
Troviamoci soldi tra pensionati pensionato al di sopra di un certo livello stipendi indennità dei parlamentari
Se noi facessimo solo cento euro al mese
Di ritenuta
E magari a chi prende atto spente stipendi o indennità altissime mille euro
Noi su cinque milioni avremmo un miliardo di euro al mese e non verrebbe tolto l'abbiamo alle tasche dei cittadini sarebbe un investimento dei cittadini
è
In un anno sarebbero dodici miliardi in dieci anni sarebbero centoventi miliardi che comporterebbero per lo Stato un risparmio della bellezza di sedici miliardi e mezzo
Lo Stato risparmierebbe sedici miliardi e mezzo i cittadini
Dopo dal decimo anno in poi si Barrett si vedrebbero recapitare ogni anno una nuova tredicesima quindi non ci rimetterò nulla non ce li metterebbero nulla anzi ci pure guadagnerebbero
è una proposta che possiamo studiare meglio ma credo sia una proposta valida da portare avanti
Terza e chiudo
E chiudo
Io faccio l'insegnante
La scuola è un luogo di indottrinamento
Trentotto anni fa io raccoglievo firme per chiedere l'abolizione del libro di testo obbligatorio
Dopo trentotto anni e libro di testo obbligatorio e lì l'abolizione del libro di testo obbligatorio permetterebbe da una parte un risparmi alle famiglie dall'altra parte permetterebbe agli alunni di doversi confrontare contesti diversi
E sviluppare le capacità critica che è quello che oggi la scuola cerca assolutamente di impedire
Io
Avevo già proposto quest'idea all'onorevole Meloni la quale mi ha detto che
è d'accordo però dovremmo organizzare la per partire entro il mese di aprile quando si adotta una scuola i testi scolastici grazie
Grazie mille la parola aggio Enzo Renzi minimi
Si prepari vitale Giuseppe
Allora questo concreti primo congresso di Fratelli d'Italia viene in un momento che purtroppo dura
Di perdita di fiducia degli italiani verso la classe politica
Che si esprime nei sondaggi fatti con l'astensione che vanno dal trentacinque al quaranta per cento
C'è l'indignazione vera e propria verso chi governa per il debito pubblico oltre duemila miliardi per la pressione fiscale oltre il quarantacinque per cento la crisi economica
Con la perdete dei posti di lavoro l'anno scorso quattrocentocinquanta mila posti di lavoro perduti la disoccupazione a dodici e cinquanta per cento è quella sui giovani in particolare
Dal quarantatré quarantaquattro per cento uno su due giovani sono disoccupati il ma anche contento è generale
A sinistra e a destra da parte di chi affronta la vita con sacrifici e responsabilità
E messa in discussione l'idea della politica
Per colpa di chi vive grazie alla politica c'è l'ostilità verso l'invadenza dello Stato nella vita privata dei cittadini
Si chiede ai cittadini con il redditometro come spendono delle loro entrate le loro risorse
Quando invece c'è lo Stato che non rende
Non rende diciamo noto come vengono spesi delle risorse prelevate con le tasse
C'è la rabbia contro i tempi lunghi
Lenti crea arroganti della burocrazia ecco non si vuole accettare
Di una classe politica di nominati
Nelle mani di tre o quattro segretari di partito
Che scelgono e Parco i loro amici sul punto e basta non in base al merito la competenza soprattutto tolgono agli elettori la possibilità di scelta anzi al riguardo sarebbe importante
Che alla luce di quello che accadrà con la legge elettorale di proporre una grande mobilitazione popolare
La crisi economica ha messo sul banco degli imputati non solo i politici ma anche le banche per le restrizioni al credito che mettono in ginocchio i produttori i giovani le famiglie
Chi è la crescente rivendicazione come tutti avvertiamo della sovranità nazionale verso l'Europa
E l'Europa e l'euro e le sue burocrazie tecnocratica e che con i propri imperativi vedo il fiscali pompe dal e il Trattato di Maastricht ecco
Si impongono sulla pelle dei popoli insomma c'è uno Stato
Di sofferenza e per la prima volta il dato reale da accogliere
Che colpisce il ceto medio la classe media in modo esteso
Che è composta da commercianti artigiani piccoli imprenditori piccoli proprietari insomma c'è tutto un popolo ormai che si ribella questo sistema politico
è una ribellione
Che oggi però viene liquidata viene bollata
Come populismo
Ebbene noi diciamo che dietro a questa espressione sprezzante non si vuole riconoscere invece quella che è una rivolta contro il sistema parte qui pratico e io voglio richiamare quella che avevano importazione allora del Movimento Sociale Italiano
Che era contro la partitocrazia
C'è indubbiamente non non vuole non voler riconoscere chi si batte per la difesa dell'interesse nazionale la difesa dell'identità italiana
Chi bensì parte per la difesa e delle made in Italy chi non vuole che le aziende italiane finiscono nelle mani del capitale straniero
Che non debbono essere svenduta o delle quote e delocalizzate insomma c'è una rivendicazione della sovranità nazionale c'è la preoccupazione
Dell'immigrazione selvaggia che si esprime nella difesa dello ius sanguinis no rispetto ad un Solis proprio per impedire la perdita dei connotati devono
L'azione allora io dico dinanzi a questo quadro
Chi ha il compito di Fratelli d'Italia direi il suo futuro dipenderà dalla capacità di comprendere
Del suo elettorato naturale non può limitarsi ad essere il popolo di destra ma deve aprirsi deve farsi portatore di tutti quelli che sono gli interessi del popolo italiano non dobbiamo ridursi a destra la destra né la destra vogliamo essere intransigenti dalla salvaguardia dell'interesse del Popolo d'Italia
Voglio richiamare qui l'esperienza del fronda sì o no di Marine le Pen
Fronte nazionale era un movimento di estrema destra
Che si è tramutato progressivamente in un movimento nazionale popolare
In un momento in cui la classificazione di destra e sinistra oggi purtroppo non bastano più
Anche perché molte volte l'idea è di destra di sinistra sono state rispettivamente tradite addirittura da queste formazioni politiche guardiamo quello che è successo con il Governo Berlusconi dov'è finita la riduzione della pressione fiscale dov'è finita la difesa dello Stato del welfare da parte delle forze di sinistra Lorenzo ringraziai prego ricambio mi avvio alla conclusione dicendo quindi Fratelli d'Italia
Avrà successo solo nella misura in cui diventerà veramente un partito di popolo movimento di popolo chissà farsi che sarà accogliere le idee giuste da qualsiasi parte esse provengano grazie
Grazie signor Enzo
Sulla parola vitale Giuseppe si prepari il calore Carolina profeta grazie
Buongiorno a tutti
Io dico la verità mi ero preparato il signor discorsivo da fare oggi ma
Onestamente dopo aver sentito le parole di Giorgia Meloni
è inutile aggiungere nulla non c'è nulla da aggiungere c'era tutto quello che poteva essere il nostro partito
Per cui
Ho pensato di venire qui a rappresentare i saluti della costituente di Cremona
è il mio personale la mia personale Gioia e orgoglio
Di essere tornato a casa
Questo è il mio partito
Questo partito riprende un disco un
Percorso che si era interrotto il tempo fa
E lo riprende partendo dalla
Dalla patria ed è uno dei nostri valori fondanti dicendo nell'entrare in questa sala questa mattina
Mi sono commosso
Perché
Ho visto quelle immagini scadono qui
Ogni immagine è un'icona
Di quelle che sono i nostri valori
E sono molto
Felice di essere
In questa sede
E soprattutto di appartenere orgoglioso di appartenere a questo partito orgoglioso della mia storia di destra
Nel Movimento Sociale in Alleanza Nazionale e adesso in Fratelli d'Italia e infine
Consentitemi
Di esprimere un sincero il vivo ringraziamento
A Ignazio La Russa
A Giorgia Meloni e a Guido Crosetto perché grazie al loro
Molti militanti di destra come me
Hanno potuto riprendere a sognare grazie grazie di cuore
Grazie mille
La parola Carolina profeta
Poi Raoul Russo percorribili
Antonio giudici
Buonasera a tutti
Sono un po'sorpresa perché non pensavo di riuscire a parlare
Io abito a Pescara una Bruzzese anche se le mie origini vengono dalla Sicilia
Sono siciliana
Sono molto contenta
Oggi di stare qui
Perché io credo moltissimo in questo progetto
Sono stata contentissima stamattina di sentire l'onorevole Meloni dire in patto di alleanza perché è uno dei punti che mi preme di più
Sentire dire che
Guardiamo più a destra che abbiamo e dobbiamo avere il coraggio
A volte anche di fare delle scelte forti
In alcuni casi anche di andare da soli di andare
La nostra strada
Perché mi risulta molto difficile a me mi mi capita ogni giorno
Dover spiegare alla gente perché
Noi fratelli d'Italia a livello
Nazionale siamo
All'opposizione e combattiamo contro quei partiti che non non non ci può nonostante San siano di tassa non votano
Le nostre proposte di leggi giuste come
è stato detto le le pensioni d'ora o come limo Bankitalia e poi ci ritroviamo a doverci alleare con loro
Nelle nelle cose nelle consultazioni elettorali territoriali è molto difficile riuscire a far capire questo concetto alla gente è molto difficile
E quindi io auspico che veramente riusciamo a essere così forti e avere così tanto coraggio da fare delle scelte
Coerenti su
Tutti i fronti
E voglio chiudere dicendo essendo siciliana sento che ci sono molti siciliani qui oggi e sono contenta dal proprio perché Paolo Borsellino è Giovanni Falcone
Sono riusciti a sconfiggere la mafia perché
Oltre a dire quello che pensavano
Sono andati contro tutti contro tutti e l'hanno messa in pratica sono rimasti da soli sono ma non hanno mai non sono mai scesi a compromessi
E loro io sono siciliano quindi conosco bene la loro storia dicevano sempre siamo morti che camminano
Però nonostante sapevano di avere la morte
A un soffio
Sono andati dritti per la loro strada allora io personalmente io personalmente preferisco morire politicamente piuttosto che scendere a compromessi
Piuttosto che dover accettare per forza delle alleanze indigeste con partiti che non hanno niente a che fare con la nostra destra grazie
Grazie
Interviene Raoul Russo Palermo
Si prepari Ercole vivi
Io penso Giorgia Meloni oggi abbiamo fatto non semplice grande intervento
Per ricostruire la destra ma abbia fatto un grande intervento per un leader che ne candidiamo come alternativo come leader della schieramento alternativo alla sinistra per tutta l'Italia del futuro leader del centrodestra ammesso e non concesso
Che esista un centrodestra il quale noi possiamo
Ritrovarci Eccher non
Ammette i valori e le dichiarazioni politiche abbiamo già ad oggi
è chiaro che nel momento in cui oggi non abbiamo detto chiaramente che siamo
Contro questo tipo d'Europa e soprattutto
Contro la gabbia monetarie lei euro noi ci aspettiamo che chi ci vuole allearsi con noi Chivu vuole Adorno era già i termini coalizione
Prenda atto di questa nostra posizione politica è che
Non le Nesti niente è scontato ora abbiamo lezione appartenenza europee dove per fortuna non c'è obbligo di polizia abbiamo tantissime consultazioni amministrative
è proprio lì chiedo arriverei con chiarezza
Che se non si accetta il metodo le primarie per scegliere i candidati Sindaci per scegliere i capi Cariatide nel territorio dove non possiamo stare in coalizione con chi vuole continuare
A creare oligarchie
è questo in prospettiva anche alle future elezioni politiche dove non è più pensabile che noi pur di stare uno schieramento alternativo alla sinistra accettiamo qualsiasi cosa
Questi sono è
Definitivamente finito con il coraggio che ha avuto Giorgia Meloni Guido Crosetto Ignazio la Russa e tutti noi nel momento in cui abbiamo abbandonato il PdL quando abbiamo mandato a casa col moda l'abbiamo fatto perché lordo vale per l'amore per l'Italia e l'amore per ridare significa che non si può accettare che d'ora in poi nulla per assodato tutto va discusso vostra base
è un altro passaggio diversa sottolineare questo breve intervento
Un'altra frontiera importante che noi come movimento identitario sovrani sta comunitario dobbiamo avere chiaro è appunto riferimento la battaglia
Per i diritti naturali per la difesa della famiglia naturale Pera che del diritto alla vita pratica di quei diritti fondamentali che appartengono all'home in quanto tale non so se bisogna dei valori confessionali ma sono quei valori naturali che appartengono a chi come idea profonda di destra comunitaria di destra dei valori e alla queste o è un altro elemento uguale lo possiamo del play terre perché su questi soldi noi topi possiamo e dobbiamo trovare ulteriore aggregazione gente perché nel
Siccome ha detto dicastero
Giorgia questa mattina non stiamo rifacendo Alleanza Nazionale
Lo stiamo facendo un soggetto politico che parte da destra ma che punta in alto che punta ad aggregare tutte le forze che realmente
Hanno a cuore il futuro dell'Italia
A cuore il futuro del suo popolo e dei servizi
Su questo io penso che noi oggi stiamo dando un grande segnale partitone popolare che è la migliore risposta alle
Critiche di chi ha distrutto e soprattutto di cercare di per cercare
Strade più facili per cercare posizioni personali noi cerchiamo solo di
Trova il bene dell'Italia e lo stiamo dimostrando che oggi grazie
Allora
La parola al Sindaco di aprile
Solo per precisare a fine l'unico Comune da sempre governato prima dal momento sociale poi da Alleanza Nazionale oggi da Prada all'Italia
Buonasera a tutti sono Ercole ed il Sindaco di aprile
Comune della provincia di Roma che dista diciotto chilometri da Fiuggi fa cistica mente parlando gioco in casa praticamente
Vorrei incentrare il mio discorso su due motivi fondamentali che mi hanno condotto qui presso questo congresso
Grazie a tutti di avermi ospitato soprattutto impartiti partito i dirigenti di questo partito che è un piccolo partito ma potenzialmente
Diventerà un grandissimo partito mi sono convinto
L'argomento che più mi preme sottolineare la costruzione nel due mila dodici di un museo al SOL Tato ad affine
Che tutti hanno chiamato il sacrario a Graziani Rodolfo Graziani
A questo scopo un comitato solco nel mille novecentocinquantasette acquistò un ettaro e mezzo di terreno che poi
Quando non riuscendo
A fare le Progetto e ha fatto soltanto dei piccoli lavori è stato costretto economicamente a cessare l'attività
Del due mila otto la mia amministrazione appena è stato eletto sindaco di Affile
Io ho ricevuto gratuitamente da questo Comitato
Il terreno sul quale noi abbiamo edificato il museo al soldato e il sacrario come dicono a Graziani
Abbiamo ricevuto due finanziamenti dalla Regione Lazio dal prestare ex presidente Marrazzo
Quindi non di destra anche perché noi di Marrazzo non sappiamo che farcene
Cinquanta mila euro e poi i centottanta mila euro quindi questo devo ringraziare l'allora consigliere regionale Francesco Lollobrigida
Quindi abbiamo ottenuto questo finanziamento e facendo una Carraro massimo ribasso abbiamo riconsegnato alla Regione Lazio
Sessantadue mila euro e abbiamo realizzato tutto quanto da Progetto
Un parco che è un gioiello
Con annesso il museo al soldato che raccoglie
I cimeli che Soldati a fine anni che hanno combattuto in tutte le guerre e soprattutto quelle del maresciallo d'Italia Rodolfo Graziani
Perché è un eroe del nostro tempo una fila no
Che doveva essere per forza onorato così abbiamo fatto noi con l'Amministrazione comunale
Quindi noi
E la stessa
Regione Lazio quindi i finanziamenti che ci ha dato la Regione Lazio di sinistra aveva dato un una un analogo contributo alcuni di Filettino duecentosessanta mila euro terre
Potenziare e ristrutturare riqualificare o meglio come meglio si dice il parto proprio
Rodolfo Graziani
Ebbene noi alla fine sia ma stante siamo stati attaccati da tutte le parti
Dall'ambito dai comitati di Urbino dai comitati antifascisti dal Presidente della Repubblica perché stavo anche lui investito di questo problema i Consigli regionali gli ordini del giorno di tutti i Consigli comunali di sinistra
Hanno
Di addirittura fatto una fiaccolata nel nostro Paese
Alla presenza
Di
Cento centocinquanta persone ventuno a Filannino
Era il nome i presenti poi ventuno affinati contati
Affile è sempre rimasto fedele al suo eroe al maresciallo dell'onore a maggio scorso una valanga di codici ha riconfermato alla guida del nostro Paese
Soltanto lampeggi in dialetti e il tribunale di Tivoli
Si interessano ancora la vicenda il sottoscritto quei due assessori siamo stati interrogati siamo indagati e probabilmente
Saremo rinviati a giudizio sono Rorato UDS rinviato a giudizio per apologia del fascismo
Graziani
è stato un militare
Non è stato condannato per crimini di filiera come il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti afferma
Che mi ha invitato ad abbattere il Mausoleo io ho semplicemente risposto che stiamo progettando la sopraelevazione dello stesso museo
Quindi
A
E poi è stato
Condannato per collaborazionismo questo è stato
Certificato dalla sentenza del due maggio del mille novecentocinquanta e ha avuto le attenuanti Berardi rapido per particolari motivi di valore sociale morale
Affile Oltralpe Maresciallo Graziani ha una storia quarantennale
Con il sindaco missino Luigi Jufa che deve essere ricordato perché per quarant'anni è stato il sindaco missino unico in Italia
Affile
A
Richiesto alla fondazione Alleanza Nazionale di cui abbiamo
Stamattina avevamo sul Parco tre autorevoli rappresentanti Gianni Alemanno
Ignazio la Russa e Giorgia Meloni e faccio appello perché noi abbiamo partecipato al bando e meritiamo di essere riconosciuto come il Paese
Della destra italiana
C'è una piazza
Intitolata Giorgio Almirante il nostro grande Segretario che è venuto a trovarci numeri su innumerevoli volti per cordiale visite e a sostegno dei candidati qua dentro nel due mila dodici alla presenza di tanti esponenti di destra
Della destra italiana è stato inaugurato all'interno della stessa piazza insieme alla presenza Di Donna Assunta abitante che questa mattina era tra di noi
Affile apostrofato come Paesi fascista d'Italia perché è condotto da amministratori
Che hanno a cuore lo Stato
Un minuto un minuto
Uomini che pensano costruire un Paese dove la libertà e la dignità di tutti i testi deve essere tutelata deve essere premiato Kia meritato di essere
Per motivi di particolare valore
E per questo motivo che voglio salutare i due parole italiani Massimiliano Latorre Salvatore gironi che hanno servito onorato la patria invece un Governo in grado gli abbandonati in cambio di qualche favore commerciale
Da parte di imprenditori senza scrupoli
Concludo il mio dei Berdot rivolgendo un accorato appello
All'onorevole Peroni Crosetto la Russa affinché possano finalmente trovare la soluzione
Per unire tutti gli italiani di destra in un unico partito
Senza distinzioni senza paletti ostativi senza preclusioni di alcun genere alle persone perché soltanto uniti si vince
E se lo saremo sicuramente vinceremo in Italia
Ci deve essere un vero partito di di destra di destra
Dei valori che guardi al futuro si faccia interprete delle speranze
E delle aspirazioni dei giovani e salvaguardi dubito indistintamente
Noi lo potremmo diventare
Non dobbiamo rispondere alle provocazioni anche questa mattina l'onorevole Fini ha provocato ma noi non dobbiamo cadere in queste provocato provocazioni noi dobbiamo saper parlare alla pancia della gente risolverebbe
Bene che tutelino nazioni attraverso la buona politica del fare senza correnti e divergenti tra di noi non vorrei tornare qui tragedie tra diciannove anni ci sono stato diciannove anni fa
E
Tra dieci annoverando in un posto ritornare qui
A
Fondare un nuovo partito queste la volta buona Fratelli d'Italia è il partito che alla impotenza un grande futuro
Viva l'Italia viva file Riva il maresciallo d'Italia Rodolfo Graziani evviva Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale grazie
Grazie al Sindaco di aprile
Allora si prepari Antonio dici nel frattempo saluto delegato più anziano Giovannino Battisti che era tra i fondatori del partitone quarantasei oggi ancora qui presente tra i nostri delegati
Antonio dice
Allora
Intanto voglio ringraziare
Organizzato questa iniziativa
Il Congresso e soprattutto il nome gli abbiamo dato al congresso fondativo di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale il nome del popolo sovrano
Perché non è un caso non può essere un caso
Che è da quando la destra italiana non ha più una forte presenza istituzionale una forte presenza politica in Italia che il tema della sovranità popolare della nazione scomparso dal dibattito politico
Non è un caso secche
E da troppo tempo
Che noi sentiamo
La classe politica italiana la classe di governo
Affrontare
Le questioni dicendo che una decisione o l'altra dobbiamo prendere perché ce l'ha chiesto l'Europa o perché ci hanno chiesto altri da troppo tempo non sentiamo qualcuno che dica
Come diciamo nel titolo del Congresso come abbiamo fatto anche noi nella scelta del meccanismo delle primarie lo dobbiamo fare perché non ce lo dia del popolo sovrano
Perché ce lo chiede il popolo italiano allora oggi noi dobbiamo
E abbiamo il dovere di rispondere alla chiamata abbiamo fatto riferimento Giorgia nel suo intervento
Quella chiamata a costruire a costruire il partito degli italiani perché ce lo chiede l'Italia
E ce lo chiede l'Italia
Perché abbiamo bisogno la necessità
Di riscoprire le esigenze della nostra sovranità nazionale sovranità nazionale che prima di tutto una sovranità monetaria non è possibile assistere
Assistere senza dir nulla quella che è stata la svendita della Banca d'Italia non è possibile continuare ad avere un sistema nel quale Leo volo continua ad essere percepita ed è
Per i cittadini italiani sostanzialmente una moneta straniera
Una manetta una moneta sul cui potere sulla cui sul su cui si dice qui meccanismi nulla più il popolo italiano
Ma
Riprendere
La sovranità diventare il Partito della Nazione
Significa non dimenticare
Che se c'è un'Italia in crisi
C'è una parte d'Italia che ancora più in crisi l'altezza che era già in crisi prima e che adesso la desertificazione
Il Partito della Nazione non può dimenticare il grande tema nel Mezzogiorno d'Italia
E anche qui riscoprendo
Uno come regionalismo
Abbiamo per anni in Italia ha sentito parlare di quel meridionalismo
Si chiedeva assistenza
Chiedeva contributi e che in cambio di assistenza e contributi o meglio che dava con l'assistenza dei contributi per realizzare molto spesso quelle fabbriche e mi riferisco espressamente alla FIAT che su quel meccanismo ha realizzato più e più stabilimenti
Che servivano soltanto per arricchire chi oggi decide di andar via chi oggi dopo aver preso questo questi soldi nel giro di andar via
Che facendo la morale
A quei giovani che non avendo avuto le stesse opportunità sono costretti e non riesco ad avere le stesse realizzazioni
Nuovo Mezzogiorno significa
Rilanciare sulle infrastrutture norme regionalismo significa colmare e colmare velocemente
Quel gap infrastrutturale che c'è fra una parte e l'altra d'Italia
Perché
Non può esservi sviluppo non può essere sviluppo endogeno non si può andare avanti se questo capo non viene superato
Nuovo meglio nanismo significa anche in chiave
Di politica estera anche in chiave di europea
Lui collocare l'Italia nel cuore del Mediterraneo
Di ridicolo Caravita nel cuore del Mediterraneo
Nuovo meridionalismo
Significa anche affrontare e seriamente il tema della legalità
Perché io ho sentito e sento sempre
Da tutti il problema delle imprese
Strozzata ed Equitalia strozzare dalle tasse
In molte parti d'Italia
Oltre alla
Alla
Alla gogna delle tasse Delors ATO di Equitalia vi è un altro esattore e questo è stato né la camorra e la mafia noti in molti
In molte parti d'Italia
L'imprenditore non è tenuto tanto a pagare le tasse ma pagare le tasse a chi esercita spesso al posto di uno stato assente la sovranità e il Governo di quei territori
Allora la battaglia di legalità battaglia per il Mezzogiorno è battaglia di legalità significa ripristinare
In quelle parti d'Italia il concetto alla presenza dello Stato
Nessuno Progetto presenza dello Stato che si afferma
Sì con le battaglie di polizia ma anche con una battaglia di legalità
Hai una battaglia culturale
Scusa e
La strada su questa battaglia di legalità
Bisogna anche essere molto chiari però bilancio si perché se è vero come è vero
Perché ci sono
Che c'è una fortissima
Fabio necessità di un contrasto la delinquenza se però come però che vanno a Prodi di come spesso facciamo quelli che sono
I magistrati in prima linea le forze dell'ordine in prima linea nel contrasto alla criminalità organizzata
è anche vero che va affrontato seriamente un altro tema che è un tema della legalità fallimentare all'altro minuto
è un altro tema
Legato alla legalità e che la destra deve cominciare a porselo seriamente
Perché è vero che la delega è però che bisogna non si può fare l'attacco generalizzato la magistratura
Ma è altrettanto vero
Che non si può rimanere neanche il differente rispetto ad alcune parti della magistratura che utilizzano ormai da tempo la custodia cautelare come strumento
Per
Anticipare una condanna che molto spesso può in sede definitiva non avviene o che molto spesso in serie mediano viene eseguita è anche vero che battaglia di legalità significa ripristinare un concetto secondo cui la legge
Strumento ed è strumento della libertà e allora in questo Partito della Nazione chiuse
Richiamandoci
A quello che era l'insegnamento i giovani gentile che qualcuno ha citato prima
Fai giace struttura della società quando dice che non è il territorio non è la comunanza non è la lingua adesso della nazione
Essendo queste soltanto la materia della nazione
Ma essendo la nazione invece la volontà la coscienza della stessa e la sua volontà noi abbiamo oggi il dovere da domani
Con questo partito di fare in modo
Che questa nazione che la nazione italiana riaffermi la propria volontà abbia coscienza della propria storia e sia in grado di essere protagonista con il popolo italiano delle sfide del futuro grazie