06MAR2014

Collegamento in diretta con Rita Bernardini durante il notiziario del mattino sull'appello "Amnistia - Satyagraha. Abbiamo contato gli anni, ora contiamo i giorni"

COLLEGAMENTO | di Aurelio Aversa RADIO - 00:00. Durata: 7 min 34 sec

Player
Registrazione audio di "Collegamento in diretta con Rita Bernardini durante il notiziario del mattino sull'appello "Amnistia - Satyagraha. Abbiamo contato gli anni, ora contiamo i giorni"", registrato giovedì 6 marzo 2014 alle 00:00.

Sono intervenuti: Rita Bernardini (segretario, Radicali Italiani).

Tra gli argomenti discussi: Amnistia, Brunetta, Camera, Carcere, Corte Costituzionale, Costa, Democrazia, Digiuno, Fini, Giovanardi, Giustizia, Governo, Iervolino, Indulto, Italia, Legge, Ministeri, Nonviolenza, Orlando, Parlamento, Politica, Presidenza Della Repubblica, Radicali Italiani, Renzi,
Riforme, Vassalli.

La registrazione audio ha una durata di 7 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno a sé è un saluto a tutti gli ascoltatori andando sul finito radicali punto it e quello del Partito Radicale radical parti punto org
è possibile vedere l'appello fatto danni ed in testa
Sul Satyagraha che è possibile sottoscrivere impegnandosi
A fare e iniziative non violente che significa un impegno quotidiano
Che non necessariamente deve essere quello dello sciopero della fame abbiamo
Per esempio fra le ultime Regioni adesso abbiamo superato
La quota novecentootto in una lo ha tantissimi che fanno come media di testa Gaetano Dentamaro Paola Di Folco e tanti altri lo sciopero della fame
Ci sono anche persone perché c'è una donna che si chiama Viviana che iscritto radicali italiani
Che dice che è la prima volta che partecipo concretamente a qualcosa e che si è impegnata a scrivere lettere ai parlamentari tardi
E ieri ha proprio lo scritto inviato la sua prima lettere questo un po'un modo di impegnarsi quotidianamente tese
Rivolgerci aula ad una
E classe politica istituzionale che diciamo due giorni fa non è che ha dato il massimo di sei
Con il dibattito che c'è stato ripeto non sul messaggio del Presidente della Repubblica ma su una relazione della Commissione giustizia che poi è stata approvata potremmo dire
Che l'antidemocrazia italiana si consolida
Sempre di più poco fa abbiamo ascoltato da Radio Radicale l'ineffabile Enrico Costa e quando gli è stata opposta la domanda sulla che ci sia ha detto
Da io adesso sto al Governo facile eventuali Parlamento entro guarda che quando stava in Parlamento in realtà non faceva granché anche aveva
Io mi ricordo la passata legislatura una tre
Con l'allora Capogruppo del PD in Commissione giustizia attuale Presidente la Donatella Ferrante una supererebbe una fee per bloccare qualsiasi
Riforma qualsiasi passo avanti anche
Le riforme che nascenti come e quella per esempio di la ricordo come fosse oggi di equiparare
La coltivazione per uso personale alla detenzione per uso personale
Detenzione che sia per uso personale puliva solamente con sanzioni amministrative mentre la coltivazione
E in base alla legge anche all'attuale a quella che è stato modificato dalla Corte costituzionale
La ex Jervolino Vassalli punisce con il carcere la coltivazione anche sette l'uso personale
Insomma anche le diciamo le proposte minime sono state respinte
Quindi oggi sentiamo Enrico Costa dire beh adesso sto al Governo non ci vede fra il Governo ci deve pensare il Parlamento invece dobbiamo dare atto
E questo voglio dire alla risoluzione
Che è stata respinta quella del
Del capogruppo di Forza Italia Renato Brunetta perché perché io alcuni passaggi così come
E nelle messaggio del Presidente della ripubblica ebbe sembra scritta la mano radicale
E che ha il pregio non sono di chiedere
La ministeriali impegnare il Governo scempi ascoltare Enrico Costa
Ma definisce anche ingegneria intenti lievi con orizzonti limitati i provvedimenti che sono stati varati o che sono
Al Baio
Mentre impegna il Governo ad un'azione però amnistia e indulto per una risposta non solo per l'illegalità e la tortura che viene praticata nelle nostre carceri
Ma anche come premi è indispensabile per l'avvio e l'approvazione di riforme strutturali relative al sistema delle pene e all'amministrazione della giustizia
Ecco insomma sono cose importanti questa mozione questa risoluzione è stata respinta mente
è stata approvata quella veramente scialba inutile che
Da un certo punto di vista sbeffeggia il documento solenne di Napolitano
Per cui viene approvato un il titolo della relazione della Commissione giustizia allora ci troviamo in una fallire
Di totale e antidemocrazia che diviene sempre più ma lo vediamo in tutti i settori antipopolare
I radicali siamo impegnati e in questa iniziativa tra l'altro alcuni giorni fa la nostra Presidente Laura ascolti si è rivolta all'attuale Ministro della Giustizia
Chiedendogli invecchia fino a fatica ha fatto la richiesta di incontro che arrivi rivolto alla segretaria di radicali italiani appena eletto
Beh noi non abbiamo saputo più niente la Presidente è tornata chiederglielo e dal fronte
Delle Governo diciamo di quel Governo Renzi chi fiera chiaramente pronunciato contro l'amnistia e indulto ma
Diciamo anche
E contro a ad una riforma della giustizia
Addirittura dicendo beh noi i referendum non si possono firmare perché
è compito del Parlamento fare le riforme e lo stiamo vedendo lo abbiamo visto per decenni
Antagonista del voto popolare referendario come
I Comuni e Marco Marco Pannella lo ricorda spesso che sono proprio ossessionati hanno paura e di mettere la decisione in mano al popolo italiano comunque noi andiamo avanti
Sono ripeto oltre novecento coloro
Che hanno sottoscritto l'appello sono impegnati e nel Satyagraha e per
Aderire basta andare nelle finto radicali punto it e c'è un apposito forma
Per aderire abbiamo contato gli anni adesso contiamo i giorni che ci separano dal ventotto maggio così come sulle finito
E del Partito radicale non violento transnazionale tra il partito
Ovunque radical parti punto organi chi sentiamo per altri aggiornamenti grazie da grazie Dini Segretario di radicali italiani