06MAR2014
intervista

La vertenza della multinazionale svedese Electrolux. Intervista a Stefano Zoli

INTERVISTA | di Stefano Imbruglia RADIO - 17:29. Durata: 11 min 26 sec

Player
Stefano Zoli - coordinatore nazionale Fiom dell'Electrolux - parla della vertenza che riguarda la multinazionale svedese che ha deciso di ridimensionare la propria presenza in Italia.

"La vertenza della multinazionale svedese Electrolux. Intervista a Stefano Zoli" realizzata da Stefano Imbruglia con Stefano Zoli (coordinatore nazionale per la Fiom dell'Electrolux, Confederazione Generale Italiana del Lavoro).

L'intervista è stata registrata giovedì 6 marzo 2014 alle ore 17:29.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Cgil, Disoccupazione, Economia, Electrolux, Fiom,
Governo, Industria, Lavoro, Occupazione, Politica, Produzione, Sindacato, Welfare.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.

leggi tutto

riduci

17:29

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale ci occupiamo adesso di una vertenza aziendale insomma di una multinazionale una multinazionale molto famosa l'Electrolux il colosso svedese che
Stato uno dei più grandi produttori al mondo del di elettrodomestici per la casa che qualche tempo fa ha deciso di ridimensionare la sua presenza in Italia e noi cerchiamo un po'di fa il punto di quello che sta succedendo parlandone con Stefano Zoli che il coordinatore nazionale la FIOM per l'elettronica so che è collegato telefonicamente con noi benvenuto Zoli
Un mutuo allora intanto vogliamo fare un po'una ricostruzione
Di quello che è accaduto al sono intanto la quanti sono gli i lavoratori che occupano che si occupa che occupa la letto lux simile G otto
Cinquemila e quindi
Ma le truppe qualche mese fa insomma ha deciso di ridimensionare insomma di quanto sa dovrebbe essere questo ridimensionamento
Per la forza lavoro
Vecchi sa posto un problema di circa ottocento esuberi tra i vari stabilimenti
Uniti centocinquanta sciogliamo delicato scenari impiegatizio in realtà il catenaccio male operai RAI
Quattro stabilimenti principali del nostro Paese
Quindi sono ottocentoquaranta praticamente quasi il venti per cento della forti e lavoro e
Col poi voi insomma poi giustamente tutti i sindacati vice da un po'opposti adesso insomma è iniziata una una specie di tira e molla somma è la nelle TruPS ha presentato un piano aziendale che
O ha ridimensionato gli ottocento sbagliato lite sempre superiore vaglia con lo sballo un
Uno a uno
Allora cosa prevede il nuovo
Piano aziendale della delle truppe
Ma intanto partiamo da qui dalla prima proposta direttrice è quella che ha fatto più Scalco perché ed ecco le sotto elencate una proposta in cui agli elettori
Proponeva di fatto la più vi era il primo dei quattro stabilimenti e concrete importante lo stabilimento di porcile
Con
Il cardine del salario aziendale
Carlino alcuna riduzione anche degli alimenti del contratto nazionale
Un aumento dei carichi di lavoro il ventaglio degli scatti di anzianità ed il taglio delle paure e quindi non
La ricetta inoltre agli utili per il trend odierna in quel caso in prospettiva anche lo chiederemo stabilente quindi a rischio di
A questo punto due mila cinque poi cercherebbe occorra questo annuncio
I lavoratori su immediatamente mobilitati
Continuano tuttora gli scioperi nasce tra tutti i lavoratori hanno presidiato uscite delle ci creano indubbiamente
Gravi difficoltà l'azienda e le mobilitazioni del lavoratore repertato nelle accusa
All'idea del proprio piano a presentare un piano
Alternative
Che del fatto non chiede più e di ridurre la contrattazione aziendale
Ma chiede dia ridurre il costo del lavoro attraverso una base la riduzione del cuneo fiscale particolare cinque dicendo che accoglie anche noi
Chiedendo la decontribuzione del contratto di solidarietà arte tutte le altre questioni secondo accordo quindi
Il fatto che dal Genio civile comunque una velocizzazione deve dividere e il taglio delle pause
E seconda novità ha detto la mobilitazione dei lavoratori dell'azienda parte ha ripetuto
Intenzione sullo stabile Porcilia
Presentando anche per quello stabilimento il piano industriale però noi riteniamo insufficiente perché comporterebbe
La riduzione da un milione duecento mila pezzi all'anno a settecentocinquanta mila persi e quindi
Uno forte riduzione del personale occupato e quindi
Attendiamo difficile importati ma per quello che riguardano tre detenuti concilia
Negare questa neanche per gli altri stabilimenti e riteniamo ancora sufficienti
è però insomma verbale dal punto di vista aziendale la cosa
Potrebbe avere anche una logica no perché loro fondamentalmente c'è la crisi insomma hanno
Probabilmente c'è anche un eccesso di capacità produttiva sono mere si rivolge mercati maturi quindi questo insomma con il lo glielo riconosce tono
Ma che ci sia un caldo di ricondurre rispetto alle richieste del mercato questo era quello di indubbia ma che a
A fronte del caso di mercato si debba intervenire
Ragionando show sulla compressione del costo del lavoro e questo ragionamento
Assolutamente inaccettabili insomma
Presidente
Ci sono produttori dello stesso dimensione di Electrolux dello stesso fasce di mercato diretto di scrive
L'intervento di un calo del mercato non hanno ridotto le proprie quote di natura lei si sta riferendo a lui
No vedi box Bossi
Quindi di conseguenza le dice c'è proprio possono in qualche modo aggiustare anche loro insomma non
Non c'è solo la via alla competizione al ribasso i cinque ospedali per competere sul mercato Belice facendo ricerca e innovazione insomma
Unitamente mantenendo mancano
Aumentando diversi utile focalizzandosi cederli obiettiva il innovazione di prodotto
Si possono ottenere risultati importanti la borsina degenti
E ad c'è stato qualche giorno fa un incontro al Ministero mercoledì scorso
Di cinque e di prima somma voi non avete partecipato però anche lancio ma c'è il Governo che ha in qualche modo espresso una penso di stazione sul piano presentato dalla
Dall'Electrolux insomma Governo se detta ma siamo al
Siamo del siamo disposti a fare la nostra parte che significa mettere i soldi
Sarò l'Electrolux deve chiarire meglio il piano industriale insomma voi apprezzate il comportamento del Governo oppure secondo voi poteva fare meglio
Ma intanto faccio fatica a dare il giudizio rispetto a discussioni fatte
No al Governo la multinazionale a cui
Annunciamo stati preventivo Quartu comunicato del Governo novantenne dell'inconsueto ex Cas ovvero al termine dell'incontro
Aspettiamo diverso ha riconvocato il tavolo
Grazie alla sua precedente del Consigliere
Farci ministeri competenti noi auspichiamo
Da sempre delle in queste due dicendo vista la rilevanza che accenderà più coinvolgimento da Presidente del Consiglio in questa vicenda
Per capire se ci sono novità
Da parte della multinazionale
E cosa ha intenzione di fare il Governo rispetto alla quale però chiediamo dall'inizio di questa vicenda per la decontribuzione dei contratti c'è libertà
Solo dopo un confronto abbia conducenti ereditaria un giudizio positivo o negativo sull'operato del Governo mi permette di discutere
Chiedo che conosce il nome del sentito famiglie a cui noi non siamo stati presenti
Ci venisse ad una valutazione poi lo faremo un incontro auspico il prima possibile
Visto che nello stesso comunicato ci afferma più entro due settimane di organo di convocare al tavolo istituzionale
Insomma di fare una valutazione dopo quell'incontro certo l'ultima domanda insomma qualche tempo fa la Confindustria l'Assindustria di Pordenone insomma aveva
Diciamo dato il mandato a una serie di saggi per dire il fare una delle proposte alternative insomma quella proposta per la zona voi prassi potrebbe essere applicabile secondo voi nel caso l'Electrolux
Ma non capisco il ragionamento sia uscito
Pochi giorni prima dell'alcol presentato il piano industriale Pordenone sia
Faccio notare che oltre a quelli che lei definisce
Passaggi che hanno se glielo semplificata insomma ipotizza
Ipotizzate come soluzione
L'ex direttore generale della lettura serrature stabilisce su un suo molti sono Ferruccio
Che ovviamente per quello che riguarda Pordenone rappresenta quello che rappresentava la FIAT perché ho ritenuto invece
Conoscere non è obiettivo
Vedi sanatorie detenuta diciamo che ha anticipato quello che attualità per la prima proposta della multinazionale non
Queste cose ufficio della perché con quindi lei dice non ha fatto riaprire ad apripista a quel momento
Assolutamente però ecco evidente insomma che si pone alcun problema di
Il mercato per l'azienda sa perché comunque è ovvio quello che lei dice insomma non non si può evidentemente con competere sul prezzo insomma sul costo orario paragonando un costo orario
Italiano insomma quello polacco credo che quello con la cui pare sia sulle nove euro al allora quindi quello italiano
Sicuramente una cifra molto più alta
Quindi non si può scendere su questo le dice bisogna fare un po'salto di qualità però non c'è il rischio perché facendo il salto di qualità a nel senso andando occupando che limiti si diminuisce comunque la quantità di prodotti quindi si crea lo stesso ne cessò di manodopera
Ma intanto va detto che le condizioni che l'atto insomma in Italia sono produzione del già adesso produzioni alti di gamma Saras c'è un problema che
Non è secondo marcate sufficientemente approfondito
Corso dell'ultimo mese in cui questa vicenda assunto questa rilevanza perché
Eletto
Probabilmente negli anni scorsi qualcosa deve avere sbagliato perché ribadisco producendo in Germania non incorrono Borsci cioè principale concorrente diretto ed ex da rinnovato la propria gamma dei prodotti da mantenuto le proprie quote di mercato e quindi è vero che c'è un mercato in caldo che c'è anche un problema interno eccetera e prima le scelte fatte da eletto del PSOE dal proprio bene nell'arco degli anni scorsi quindi
Ci sono uscite Italia punto it manageriale che vanno ride dunque
è possibile produrre in maniera competitiva intendere prodotti competitivi
Infatti da un anno dalla Ferrari tedeschi pagati più di quelli italiani è evidente che elettori appunto una qualche responsabilità non ha solo un problema di massa critica
Va bene allora la ringraziamo Stefano Zoli coordinatore nazionale la FIOM ma delle Crooks grazie
Niente
Serata