06MAR2014
intervista

Intervista a Stefania Prestigiacomo sulla questione della legge elettorale e sul voto, palese o segreto, per la parità di genere

INTERVISTA | di Giovanna Reanda ROMA - 00:00. Durata: 5 min 58 sec

Player
"Intervista a Stefania Prestigiacomo sulla questione della legge elettorale e sul voto, palese o segreto, per la parità di genere" realizzata da Giovanna Reanda con Stefania Prestigiacomo (deputato, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente).

L'intervista è stata registrata giovedì 6 marzo 2014 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Berlusconi, Camera, Democrazia, Forza Italia, Governo, Istituzioni, Legge Elettorale, Ministeri, Pari Opportunita', Partiti, Partito Democratico, Politica, Renzi, Riforme, Segreto, Voto.

La registrazione
audio ha una durata di 5 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Onorevole Prestigiacomo ma che cosa sta succedendo all'interno del suo Gruppo è vero che ci sono delle pensioni sulle parlamentari che hanno firmato gli emendamenti sono parità di genere affinché
Ritirino la loro firma
Direi cosa sta accadendo in questo momento nell'Aula parlamentare perché c'è un grande movimento che coinvolge tutte le parlamentari di tutti gli schieramenti non è una questione di Forza Italia noi abbiamo a cuore noi donne parlamentari di Forza Italia l'approvazione dell'Italia come riteniamo che sia
Una buona legge elettorale inutile negare che sul punto della parità di genere la norma contenuta nell'accordo è ritenuta da noi molto debole
Stiamo lavorando ad un emendamento condiviso da tutte le parlamentari in maniera trasversale che possa rafforzare le garanzie
Così come recita l'articolo cinquantuno della Costituzione sulla parità di accesso alle Assemblee elettive
Direi che anche indecente da parte di questo Parlamento avere legiferato
Sulla parità di genere in materia in maniera molto stringente per altre Assemblee quali il Parlamento europeo è nella legge nella passata legislatura
Che riguardava elezioni per gli enti locali e non riuscire poi a dotarsi per se stessa di una norma che sia
Ripeto rispettosa dell'articolo cinquantuno e che dia delle garanzie non è una questione del mio partito dal mio partito c'è una
Folta rappresentanza femminile però ci sono gruppi parlamentari ancora in Parlamento dove non c'è neanche una donna quindi è giusto che dissi all'interno della legge elettorale una norma
A garanzia della rappresentanza che riguarda la democrazia la democrazia
Ebbene particolare non verrebbe così come
Noi costiamo lavorabili amo firmato assieme alle colleghe di tutti i gruppi parlamentari
E degli emendamenti che non sono stati ritirati cioè anche il PD quaestio ha una posizione un pochino ambigua
Perché sorprendente che
Non abbiano richiesto di ritirare l'emendamento però ci sia da parte del Governo che è rappresentato peraltro
Da un ministro giovane e donna non ci sia un minimo di
Interessa tra l'altro non sappiamo ancora bene e chi ha la delega alle pari
Opportunità ma insomma è incredibile che ancora nel due mila quattordici
Si debba discutere in materia elettorale ancora
Con delle resistenze su un principio che un principio ormai sacrosanto
Abbiamo persino deciso nella precedente legislatura che le quote rosa dovessero essere garantite nei consigli di amministrazione delle società quotate in borsa
Ripeto è indecente che si decida in conto terzi e poi quando si tratta di disciplinare diciamo la formazione di questa Assemblea
Ancora ci siano delle resistenze peraltro il voto segreto diciamo potrebbe
Anche minacciata re un buon successo anche di una mediazione condivisa
Perché come sappiamo questo Parlamento composto
In maggioranza da uomini e io purtroppo temo che se ci sarà la richiesta del voto segreto
Anche questa volta dopo otto anni naufragare hanno
E norme di garanzia sulla rappresentanza di genere ma è stato un caso se non siete andati all'incontro con la Presidente Polverini e che cosa ne pensa della possibilità di un appello anche sotto forma di lettera al Presidente Napolitano
Ma guardi io credo che in questo momento sia opportuno lavorare e diciamo all'interno dei propri Gruppi parlamentari e inaugura gli appelli alleati più alte cariche vanno tutti assolutamente benissimo
Però poi
Laura della Camera e di Montecitorio che si formeranno le maggioranze l'appello ovviamente
Se viene rivolto alle più alte cariche istituzionali è un appello che poi
Siamo d'al quale dovrebbe seguire poi un intervento di queste alte cariche istituzionali
Se ci sarà questo intervento ovviamente questo favorirà un in
Intesa la sensazione e che in questo momento ancora bisognerebbe diciamo lavorare più all'interno dei Gruppi ma io non ho avuto nessun problema a fare delle dichiarazioni in tal senso
Ripeto c'è un un piccolo vulnus in questa legge elettorale su un tema che probabilmente non è stato
Durante l'accordo sviscerato
Nella dovuta maniera forse perché mancava una rappresentanza femminile anche a quel tavolo di discussione quindi secondo nel presente Berlusca
Mi sarebbe favorevole io sinceramente sono fiduciosa perché confido nel Presidente Berlusconi che è stato sempre a Berto
Innovativo su questa materia voglio ricordare che in materia di pari opportunità i Governi Berlusconi sono stati quelli che hanno innovato maggiormente la legislazione italiana e quindi mi aspetto da parte sua
Assolutamente un un appoggio
Ritengo che non ci sia stato un adeguato approfondimento della materia sono sicura che da parte del Presidente Berlusconi ci sarà un'apertura si tratta adesso di condividere una mediazione che noi stiamo
Lavorando e stiamo predisponendo e poi finalmente di dire una parola chiara pubblicate e definitiva su questo argomento sia da parte di Forza Italia che da parte
Del Partito Democratico grazie bene
A nostro avviso nei tre emendamenti depositati c'è già una possibile mediazione perché gli emendamenti firmati in maniera trasversale
Sono alternativi l'uno con l'altro ieri secondo noi già all'interno di quei tre emendamenti c'è una soluzione di mediazione rassegnazione Giacomo di Forza Italia